Il periodo di riabilitazione dopo l'operazione per le vene varicose: il modo migliore per recuperare dopo la rimozione?

Prevenzione

L'operazione per le vene varicose è un processo complesso che richiede preparazione e un lungo recupero.

Affinché il periodo di riabilitazione abbia successo e senza complicazioni, è importante seguire scrupolosamente le istruzioni del medico prescrittore, seguire una dieta equilibrata ed eliminare completamente le cattive abitudini.

Più avanti nell'articolo vi parleremo delle caratteristiche della riabilitazione, della cura dopo l'operazione e della corretta alimentazione per una pronta guarigione.

Flebectomia: le sfumature della procedura e il recupero

loading...

L'operazione per le vene varicose o flebectomia viene eseguita se è impossibile trattare in modo conservativo. L'intervento radicale è necessario per il rischio di trombosi, edema grave, ulcere trofiche, alterazioni irreversibili dei vasi sanguigni.

L'operazione per le vene varicose viene eseguita in anestesia generale o locale in un ospedale, non richiede più di 2,5 ore. Molto più dura il periodo di recupero. L'ulteriore salute del paziente dipende da quanto bene passa.

Con le moderne tecniche minimamente invasive (ad esempio la scleroterapia), non è richiesto il ricovero in ospedale. La procedura viene eseguita su base ambulatoriale, 3 ore dopo che il paziente può tornare a casa.

Tuttavia, è necessario un periodo di recupero anche nel caso di tecniche non traumatiche. L'inosservanza del regime e della malnutrizione può innescare una ricaduta della malattia.

A spiacevoli conseguenze dopo l'intervento chirurgico per le vene varicose includono:

  • sensazioni dolorose e pesantezza alle gambe;
  • lo sviluppo delle vene varicose e la sconfitta di nuove vene;
  • intorpidimento degli arti, diminuzione della sensibilità cutanea;
  • sanguinamento e suppurazione nei luoghi di rimozione delle vene.

Come è meglio recuperare da un'operazione per le vene varicose?

loading...

Dopo l'operazione per le vene varicose, il paziente rimane in ospedale per 3-5 giorni. Il medico controlla le condizioni del paziente, se necessario, prescrive farmaci antidolorifici. A fini preventivi, vengono utilizzati fluidificanti del sangue e decongestionanti.

Per migliorare il flusso di sangue venoso e migliorare postoperatorie farmaci utilizzati con diosmin (Phlebodia, Venarus, Detraleks), nonché mezzi di Troxerutina (Troxerutin, Troxevasin). Il trattamento dura 10-14 giorni, il corso e il dosaggio sono calcolati individualmente.

Nel periodo di riabilitazione dopo l'operazione per le vene varicose, il paziente ha bisogno di una maglieria a compressione: leggings, calze al ginocchio o calze. Se le gambe si gonfiano e raccolgono il prodotto delle giuste dimensioni è impossibile, utilizzare una fasciatura elastica ampia.

Si sovrappone dal piede al ginocchio e si aggrappa strettamente alle gambe, senza schiacciarle. Le medicazioni devono essere indossate durante l'intero periodo di riabilitazione, cambiano ogni giorno, le ferite trattate con clorexidina o altri disinfettanti.

Dopo la rimozione delle vene varicose, è necessario riposare a letto, ma non è necessaria la completa immobilità. Il paziente può muovere le gambe, girare, fare movimenti rotatori in piedi, piegare le ginocchia.

Quando il paziente può alzarsi dal letto, è necessario aumentare l'attività motoria. Puoi camminare nel reparto, fare ginnastica con il sollevamento e l'abbassamento di gambe dritte o piegate.

Particolarmente utile nel periodo postoperatorio con l'esercizio di varicosi sul pavimento:

  • imitazione di andare in bicicletta;
  • sollevando le ginocchia al petto;
  • retrazione della parete addominale.

Tali movimenti non solo migliorano il flusso sanguigno, ma prevengono anche la stitichezza, che è pericolosa per le vene varicose.

Guarda un video in cui il chirurgo ti dirà cosa può e cosa non può essere fatto dopo l'operazione:

Cura della pelle e delle cuciture

loading...

Come comportarsi dopo l'operazione delle vene varicose? Non è un segreto che dopo questa procedura vengono applicate cuciture e la pelle diventa vulnerabile.

Durante il periodo di riabilitazione, è necessario prestare particolare attenzione ai siti in cui è stata eseguita l'operazione. Le suture si formano 2-3 mesi, le cicatrici richiederanno lo stesso tempo.

Di seguito sono riportate alcune raccomandazioni dopo l'operazione per le vene varicose:

  1. Durante questo periodo, sono vietati i bagni, le docce calde, le procedure di contrasto dell'acqua e l'uso di scrub e spugne rigide. Le gambe vengono lavate delicatamente con acqua tiepida e una spugna insaponata, dopo le procedure igieniche, la pelle viene asciugata con un morbido asciugamano di spugna.
  2. Se le ferite si deteriorano, bruciore e prurito, puoi trattare la pelle con iodio. Non usare verdure o alcol. Le croste formate non possono essere rimosse, dopo aver stretto le ferite, cadono da sole.
  3. Per accelerare la guarigione dei punti dopo l'intervento chirurgico per le vene varicose, un medico può prescrivere l'irradiazione al quarzo o la terapia UHF.

Le procedure sono eseguite su base ambulatoriale, il corso è nominato individualmente. L'UHF è ben combinato con la ginnastica curativa e il massaggio, previene i cambiamenti trofici, le infiammazioni e altre complicanze postoperatorie.

Il massaggio dei piedi può essere effettuato indipendentemente, riduce il gonfiore, stimola la circolazione del sangue, migliora il benessere del paziente.

  • Le suture vengono rimosse una settimana dopo l'operazione per le vene varicose, durante le quali le ferite sono completamente serrate. Il paziente deve indossare lingerie di compressione o bendare le gambe con una benda elastica. Di notte, le bende vengono rimosse. Le calze o le ginocchia devono essere lavate ogni giorno, le bende cambiano anche ogni giorno.
  • Per evitare l'edema, è utile riposare più spesso quando si è sdraiati, appoggiando un rullo o una coperta piegata sotto i piedi. Rafforzare le navi dopo l'operazione aiuterà a contrastare i bagni in piedi o ai piedi, che sono meglio fare prima di andare a dormire.
  • Caratteristiche di nutrizione

    loading...

    La dieta durante il periodo di riabilitazione dopo l'operazione per le vene varicose deve essere equilibrata e diversificata, escludendo completamente i prodotti provocatori. Nel primo giorno dopo l'operazione, al paziente vengono offerti porridge semi-liquidi sull'acqua, minestre su brodo vegetale, polpette di carne a vapore da carne bianca di pollame, pesce magro, stufati di verdure. Dopo la fine del riposo a letto, il menu può essere ampliato.

    1. La base della nutrizione durante il periodo di riabilitazione dopo l'operazione per le vene varicose - piatti ricchi di fibre, vitamine, aminoacidi preziosi.
    2. Si consiglia di mangiare più frutta e verdura, fresco e bollito o al forno.
    3. Il menu comprende verdure (cavoli, lattuga, fagiolini), pomodori, zucchine, zucca, melanzane, mele, agrumi, bacche rosse e nere.
    4. La fonte di proteine ​​sarà carne bianca (tacchino, pollo), pesce di mare, latticini a basso contenuto di grassi. I porridge cucinati sull'acqua o tolti del latte sono utili.

    Durante il periodo di riabilitazione dopo l'operazione di varicosità, il regime di bere è molto importante.

    • nel menu è necessario includere composte domestiche e bevande alla frutta, ricche di vitamina C e potassio;
    • Invece di caffè è meglio usare tè verde o alle erbe;
    • subito un intervento chirurgico su vene varicose influenzare positivamente succo appena spremuto da melograni, ciliegie, ribes nero, arance, mandarini, pompelmi. Arricchiscono il corpo con vitamine, vigorosamente, favoriscono la liquefazione del sangue.

    Dopo l'operazione per le vene varicose dalla dieta, è necessario escludere i piatti che provocano trombosi, edema che peggiorano il flusso sanguigno. Questa categoria comprende una varietà di carni e alimenti in scatola che contengono elevate quantità di sale e conservanti, salse calde e spezie, grasso di carne, grasso vegetale solida, dolci industriali e bevande gassate.

    Controindicazioni postoperatorie: cosa dovrebbe essere scartato?

    loading...
    1. Nel periodo di riabilitazione dopo l'operazione per le vene varicose, alcuni tipi di attività motoria dovranno essere eliminati. È vietato sollevare pesi, così come gli sport di potenza, le lunghe camminate, la corsa alle distanze della maratona, molte ore di ciclismo. Vale la pena rinunciare ai giochi di squadra, durante i quali è possibile ottenere un infortunio alla gamba.
    2. Immediatamente dopo l'operazione per le vene varicose è vietato impegnarsi nella cultura fisica senza fissare bende elastiche. Con ampie deformazioni delle vene, la maglieria a compressione è necessaria per qualsiasi tipo di attività fisica.
    3. Nel periodo di riabilitazione, vale la pena di non visitare bagni e saune. Le lezioni in piscina o in palestra sono consentite diversi mesi dopo l'operazione per le vene varicose. Prima di andare in gita, vale la pena visitare un flebologo e ottenere il permesso.

    Il periodo di riabilitazione dopo l'operazione per le vene varicose è un'opportunità per prestare particolare attenzione alla propria salute. Una dieta corretta, il rispetto delle norme igieniche, una ragionevole attività fisica, l'esclusione dei fattori provocatori aiuteranno a recuperare il prima possibile ed evitare spiacevoli complicazioni.

    Riabilitazione dopo l'intervento per le vene varicose degli arti inferiori

    loading...

    Il successo e la durata della riabilitazione dopo l'intervento chirurgico per le vene varicose degli arti inferiori dipendono dalle condizioni iniziali del paziente e dall'estensione dell'intervento chirurgico. Il corso di terapia è nominato in ogni caso singolarmente, e quando le prescrizioni del medico sono eseguite, il recupero avviene senza complicazioni.

    Il successo e la durata della riabilitazione dopo l'intervento chirurgico per le vene varicose degli arti inferiori dipendono dalle condizioni iniziali del paziente e dall'estensione dell'intervento chirurgico.

    Riabilitazione in un ospedale

    loading...

    Per memorizzare il tono del sistema cardiovascolare dopo l'operazione il paziente mettere i piedi sul rullo di altezza di 10 cm, e entro 3-4 ore dopo l'intervento, il paziente deve eseguire esercizi semplici: un piedi movimento circolare, sollevamento gambe. Mentire immobili è dannoso.

    Con la flebectomia, le sensazioni postoperatorie possono essere dolorose - sono associate a danni ai tessuti molli.

    Il giorno dopo al paziente è permesso di sedersi, fare una benda di bendaggio elastico, che è permesso di alzarsi e camminare. Allo stesso tempo prescritto esercizio terapeutico e massaggio, in modo da non formare coaguli. Tratta le ferite e cambia le bende ogni 1-2 giorni.

    Bere e mangiare il medico si risolve in 2-3 ore, quando l'effetto dell'anestesia. Evitare cibi che hanno un effetto lassativo o possono provocare stitichezza, cibi salati e piccanti.

    Bere e mangiare il medico si risolve in 2-3 ore, quando l'effetto dell'anestesia.

    Se le ferite sono asciutte, dopo 5-8 giorni, le cuciture separate vengono rimosse. Sulle gambe e all'inguine rimangono fino a due settimane. Si trovano in ospedale per 5-10 giorni, a seconda delle condizioni.

    Vengono scaricati dall'ospedale prima che vengano rimosse le cuciture della pelle.

    Riabilitazione a casa

    loading...

    Il periodo di recupero dura fino a 6 mesi. Per escludere il ri-sviluppo della malattia, è importante visitare il medico e seguire le sue raccomandazioni.

    Maglieria a compressione

    Speciali gambaletti, calze o collant vengono indossati quando vengono rimosse le cuciture della pelle. La maglieria crea una maggiore pressione fisiologica nella parte inferiore dello stinco, che diminuisce più vicino alla coscia. Di conseguenza, il sangue non ristagna, il gonfiore viene eliminato. Tale biancheria intima aiuta il corpo ad abituarsi ai cambiamenti che seguono l'operazione più velocemente, previene l'eccessiva tensione dei muscoli feriti, riducendo così il dolore.

    Il grado di compressione e la durata di indossare una maglia speciale sono determinati dal medico. È sufficiente che alcuni pazienti indossino biancheria speciale per 3-4 settimane, altri la nominano per 2-3 mesi.

    Solo il campo su come saranno rimosse le cuciture della pelle il paziente può indossare la biancheria a compressione.

    Per prevenire il ripetersi delle vene varicose, devi sempre indossare la jersey di compressione in questi casi:

    • se c'è un volo o un lungo viaggio in autobus (2-4 ore);
    • Se le gambe sono molto stanche al lavoro;
    • quando si fa sport;
    • con la comparsa di edema anche minore;
    • donne durante la gravidanza o prendendo contraccettivi ormonali.

    Invece di maglieria a volte utilizzare una benda elastica. Nella parte inferiore del piede, il bendaggio è reso più stretto, il terzo medio e superiore della gamba sono fasciati più liberamente e la coscia è priva di tensione. La benda elastica e la maglieria a compressione aumentano la velocità del flusso sanguigno attraverso le vene profonde in 5-7 volte, senza che una normale riabilitazione postoperatoria sia impossibile.

    Invece della maglieria, puoi usare una benda elastica.

    Ginnastica terapeutica

    Una serie di esercizi si comporta prono. Fai esercizi "Forbici", "Bicicletta", tira le ginocchia al petto e solleva le gambe dritte in posizione verticale. La ginnastica medica è una buona prevenzione delle complicanze postoperatorie, poiché non consente al sangue di ristagnare. Tuttavia, non sovraccaricare i muscoli con l'allenamento, poiché l'eccesso di acido urico si forma mentre questo può portare alla trombosi. È necessario proteggere la gamba operata dai traumi.

    Esercizi di respirazione utili, yoga, nuoto e camminata al ritmo del tallone. Camminare è consigliato per 20-40 minuti.

    Se l'operazione è condotta ad una tromboflebite delle vene sottocutanee utile vibrogimnastika: dritto in piedi sulle dita del piede, strappando il tallone di 1 cm dal pavimento, poi bruscamente con un punzone per abbassarli. Questo esercizio normalizza la circolazione del sangue, viene eseguito 20-30 volte e ripetuto dopo una pausa di 5-10 secondi.

    Cosa mangiare

    I flebologi raccomandano di includere nella dieta tali prodotti:

    • frutta e verdura ricca di vitamina C, per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni. Questo è ribes nero, olivello spinoso, peperone dolce;
    • Frutti di mare, in quanto impediscono lo stiramento delle vene;
    • contenenti fibre vegetali - verdure a foglia, sedano, mele, fiocchi d'avena;
    • diradamento del sangue - cipolle, aglio, ciliegie, agrumi, pomodori, olio d'oliva;
    • contenente una routine, rendendo elastiche le pareti delle vene, - noci, nocciole, miele.

    Non puoi mangiare troppo. È importante non ingrassare, il che danneggia i vasi sanguigni e le articolazioni. Si consiglia di bere un giorno di 1,5-2 litri di acqua naturale a temperatura ambiente. Parte di questo volume può essere sostituita da utili per vasi di tè verde, verdura appena spremuta e succhi di frutta, ad eccezione del succo di carota, poiché aumenta la coagulabilità del sangue.

    Si consiglia di bere un giorno di 1,5-2 litri di acqua naturale a temperatura ambiente.

    preparativi

    Al fine di normalizzare la microcircolazione e ripristinare il tono dei vasi degli arti inferiori dopo l'operazione, il medico può prescrivere tali farmaci:

    Gli ultimi due farmaci sono anche raccomandati per il gonfiore. Per ridurre il rischio di trombosi, vengono utilizzati i disaggregati (Vazobral, Doxium).

    I medici che eseguono operazioni sui vasi sanguigni utilizzano Trental e altri farmaci a base di pentossifillina per stimolare le vie circolatorie del sangue.

    Lo schema di trattamento dopo l'operazione a casa con l'indizio di dosaggio e frequenza di ricevimento è determinato dal dottore. Oltre alla terapia, sono prescritti complessi vitaminici e antiossidanti.

    Per restaurare il tono dei vasi degli arti inferiori, viene usato il Troxevasin della droga.

    Cosa non si può fare dopo l'operazione?

    loading...

    L'organismo ha bisogno di un regime parsimonioso per aprire un sistema venoso superficiale di riserva. Fino a quando ciò non accadrà, le vene profonde sperimenteranno un carico maggiore, sul piede e sulla gamba si gonfierà. Per non provocare una complicazione, le prime 2-3 settimane non possono essere mosse intensamente, accovacciate, prendere il sole. Si consiglia di non volare durante questo periodo in aereo - il cambiamento della pressione atmosferica è dannoso.

    Un atteggiamento attento nei confronti della salute nel periodo postoperatorio presuppone tali divieti e restrizioni:

    • la gamba non può essere bagnata fino a quando non vengono rimosse le cuciture della pelle;
    • non si può ferire la giuntura con una salvietta rigida e strofinare, rimuovere le croste che coprono le linee di taglio;
    • prima della formazione della sutura (2-3 mesi dopo l'operazione) non fare bagni caldi, non andare al bagno o alla sauna;
    • non è consigliabile sollevare il carico più di 4-5 kg ​​nei primi 2 mesi e 10 kg entro 6 mesi dopo l'operazione;
    • non fumare o bere alcolici.

    Dopo l'operazione, è severamente vietato fumare.

    Non puoi provare a liberarti di lividi e foche nel corso di vene lontane con l'aiuto di unguenti, compresse o riscaldamento senza consultare il chirurgo che ha eseguito l'operazione.

    Quando posso andare a lavorare dopo l'operazione?

    loading...

    Il congedo per malattia è rilasciato per 15-30 giorni, a seconda della professione e delle condizioni del paziente. Se l'operazione è stata eseguita su una gamba, è possibile iniziare a lavorare in 2-3 settimane, se su entrambi, dopo 3-4 settimane.

    Il terapeuta valuta il processo di recupero e può estendere i giorni di malattia se il paziente ne ha bisogno.

    Se è stato rilasciato un elenco a lungo termine di incapacità al lavoro, è necessario visitare il policlinico ogni 15 giorni per confermare o terminare il periodo di riabilitazione.

    Se l'operazione è complicata, il medico può prolungare il congedo per malattia inviando il paziente in un sanatorio.

    Per lavori remoti non complicati, puoi iniziare lasciando l'ospedale.

    Se l'operazione è complicata, il medico può prolungare il congedo per malattia inviando il paziente in un sanatorio.

    Possibili complicazioni e conseguenze

    loading...

    I difetti cosmetici sulla pelle appaiono a causa della propensione a formare cicatrici cheloidi e ipertrofiche.

    Complicazioni più gravi dopo l'intervento chirurgico possono verificarsi in questa forma:

    • suppurazione delle ferite dopo l'infezione;
    • accumulo di liquidi nei tessuti con danni ai linfonodi;
    • una diminuzione della sensibilità della pelle, se i nervi che passano vicino alle vene e ai vasi linfatici sono feriti.

    Per determinare il rischio di trombosi, prima dell'operazione eseguire un esame del sangue generale.

    Perché c'erano le vene

    L'operazione interessa solo le navi colpite, quindi la malattia può ritornare. L'aspetto delle vene lungo la cicatrice indica una ricaduta della malattia. L'espansione delle vene sulle gambe lontane dall'incisione è la prova della progressione delle vene varicose. Molto spesso le cause della ricaduta sono:

    • neovascolarizzazione (proliferazione patologica dei vasi sanguigni);
    • ereditarietà;
    • l'obesità;
    • la gravidanza.

    Molto spesso la causa della ricorrenza è la gravidanza.

    Con gravi sintomi di vene varicose, la chirurgia non deve essere posticipata. L'85-90% del sangue scorre attraverso le vene profonde, che operano raramente. Il 10-15% della corrente totale cade sui vasi sottocutanei. Sono spesso effettuate operazioni. Oggi i chirurghi stanno sviluppando metodi minimamente invasivi e delicati di tale intervento.

    Feedback dopo l'intervento chirurgico

    loading...

    Elena, 35 anni, San Pietroburgo: "Dopo l'operazione, le gambe sembrano brutte, dovranno essere chiuse, ma non c'è più dolore e paura per le loro vene".

    Amore, 37 anni, Krasnodar: "Le vene apparvero dopo la nascita. 9 anni periodicamente li spalmavano con tutti i tipi di unguenti e creme, ma nulla cambiava. L'operazione è stata effettuata un anno fa. Ora tutto è buono. Recentemente è stato dal dottore - tutto ha cominciato a vivere perfettamente ".

    Irina, 44 anni, regione di Mosca: "L'operazione è stata fatta 2 anni fa, le cicatrici impercettibili - se non si conosce, non si vede, la sensibilità per lungo tempo completamente recuperato e gambe apparire belli."

    Diana, 31 anni, Uzhhorod: "Ho avuto un'operazione 5 anni fa. Il risultato è stato consolato. Alesò e partorì, ma le vene non apparvero. Avendo deciso l'operazione, è importante rivolgersi a un professionista e seguire tutti i suoi appuntamenti. Col passare del tempo, diventerà un'abitudine. "

    Galina, 66 anni, Mosca: "Dopo l'operazione, sono passati 5 mesi su entrambe le gambe. Le vene varicose erano neglette. Ora vivo diversamente: le gambe non fanno male e non si gonfiano, e le osservazioni del medico danno più fiducia nella vita ".

    Caratteristiche della nutrizione dopo l'intervento chirurgico nelle vene

    loading...

    Caratteristiche della nutrizione dopo l'intervento chirurgico nelle vene

    La chirurgia sulle vene richiede non solo la correttezza della procedura, ma anche il recupero postoperatorio. È molto importante che i pazienti prendano in considerazione le raccomandazioni di un flebologo su come monitorare correttamente la loro salute in futuro. Un posto speciale nella lista delle principali condizioni per il recupero e la riduzione del rischio di ri-manifestazione della malattia venosa occupa una dieta speciale.

    Dieta dopo l'intervento chirurgico nelle vene

    loading...

    Prima di tutto, il cibo dopo l'operazione sulle vene dovrebbe essere saturo di prodotti contenenti sostanze biologicamente attive che influenzano il sangue e i vasi sanguigni. Prima di tutto, questi sono frutta e verdura, ricchi vitamina C. È questa vitamina che non solo supporta l'immunità, ma aiuta anche a ridurre il gonfiore delle estremità e rafforzare le pareti dei vasi sanguigni. Pertanto, i medici-flebologi raccomandano ai loro pazienti dopo l'operazione sulle vene di includere nella dieta di kiwi, agrumi e ribes.

    I frutti di mare prevengono lo stiramento delle vene

    Oltre a consumare vitamina C, i pazienti vengono iniettati nella dieta frutti di mare: cozze, ostriche, capesante, alghe. Le sostanze contenute nei frutti di mare rafforzano le pareti delle navi e ne impediscono lo stiramento. Oltre agli effetti positivi sulle pareti dei vasi sanguigni, i frutti di mare influenzano positivamente la condizione della pelle, rendendola più elastica, uniforme, senza infiammazione. Il cavolo marino merita particolare attenzione: è ricco di iodio ed è utile non solo per le navi, ma anche per la tiroide.

    Uno dei principali posti nella nutrizione postoperatoria è preso da alimenti che sono ricchi fibre vegetali: verdure a foglia verde (lattuga, cavolo, acetosa), mele, sedano, rabarbaro, così come farina d'avena e lenticchie. Grazie all'utilizzo di questi prodotti, il lavoro dell'intestino è regolato, in modo da mantenere il corretto funzionamento del tratto gastrointestinale. Gli studi clinici hanno a lungo dimostrato che nei pazienti con disturbi gastrointestinali, le malattie venose sono osservate 4 volte più spesso rispetto ai pazienti con un sistema digestivo sano. Qualsiasi, anche irregolare interruzione del tratto gastrointestinale provoca un aumento della pressione nei vasi e l'allungamento delle vene. Pertanto, è molto importante che dopo l'operazione una corretta alimentazione supporti i processi digestivi. In questo caso, l'uso di prodotti ricchi di fibre vegetali, stimola l'escrezione dal corpo scorie e riduce significativamente il rischio di obesità o obesità.

    Per i pazienti dopo l'intervento chirurgico nelle vene, è importante mangiare alimenti che supportano la normale coagulazione del sangue. Ciò impedisce la comparsa di coaguli e coaguli, che riduce significativamente il rischio di trombosi e tromboflebiti. Pertanto, i medici raccomandano l'uso dei pazienti prodotti ricchi di cumarina. Tra questi:

    Questi alimenti devono essere consumati giornalmente in piccole quantità. Per normalizzare la densità del sangue, puoi anche mangiare una piccola quantità di cannella, zenzero e pepe nero.

    I pazienti devono ricordare che l'obiettivo principale di una dieta dopo un'operazione sulle vene dovrebbe essere riduzione del peso con obesità o sovrappeso. Per questo, i medici raccomandano di consumare molto liquido, che aiuta anche a fluidificare il sangue e ridurre il rischio di coaguli di sangue. Studi clinici hanno dimostrato che nei pazienti che usavano molta acqua semplice dopo un'operazione di vena, non c'erano complicazioni. Affinché il processo di recupero sia più veloce, i pazienti dovrebbero consumare circa 2 litri di acqua al giorno. Dovrebbe essere pulito e non contenere sali.

    È meglio bere tè alle erbe o al tè verde

    Oltre all'acqua ordinaria, i pazienti possono bere tè verde o alle erbe, così come i succhi di frutta e verdura appena spremuti. È particolarmente indicato per le malattie del sistema vascolare bere succo di uva rossa, agrumi, pomodori, bacche acide (mirtilli rossi, ribes nero e rosso, mirtilli rossi). Dalle bevande alcoliche dopo l'intervento chirurgico nelle vene dovrebbe essere abbandonato per i prossimi sei mesi, in quanto contribuiscono alla disidratazione e aumento della coagulazione del sangue.

    Dieta dopo chirurgia sulle vene dovrebbe contenere alimenti ricchi di vitamina P o routine. Questa vitamina rende le vene delle vene elastiche ed elastiche, prevenendo l'espansione delle pareti e l'indebolimento delle valvole. La routine è ricca di prodotti come castagne, noci e nocciole, miele.

    Prodotti vietati dopo l'intervento chirurgico alle vene

    loading...

    È meglio rinunciare alla carne rossa

    Caratteristiche della nutrizione dopo l'intervento chirurgico nelle vene - non è solo utile, ricco di vitamine e fibre vegetali di frutta e verdura, ma anche il rifiuto di determinati alimenti. I pazienti dovrebbero abbandonare il dolce, il seltz, la cottura in forno. Anche i dottori consigliano astenersi da consumo di maiale, carne di montone, brodi di carne, marinate, salse piccanti, carne fredda, cibi affumicati e fritti. Questo stimola l'accumulo di colesterolo e il blocco dei vasi sanguigni.

    I medici sono inoltre invitati a astenersi dal bere caffè: non è raccomandato bere più di 2 tazze al giorno.

    Cosa dovrebbe ricordare un paziente

    loading...

    Una corretta alimentazione è la garanzia della tua salute

    Dieta dopo l'intervento chirurgico nelle vene È un importante fattore di recupero dopo l'intervento chirurgico. Soprattutto - ascolta il consiglio di un flebologo. Solo lui può assegnarti correttamente una dieta, tenendo conto delle caratteristiche del corpo del paziente. Oltre alla corretta alimentazione, non dimenticare la ginnastica curativa, che svolge il ruolo più importante nel processo di recupero. Osservare le variazioni di peso, cercare di non mangiare troppo, attenersi alle raccomandazioni del medico. Allo stesso tempo, a volte puoi concederti con il tuo piatto preferito: un buon umore influenza positivamente anche il processo di recupero dopo un'operazione alle vene.

    Seguendo le raccomandazioni del medico, si massimizzano le possibilità di recupero.

    Articoli correlati:

    1. La modalità di lavoro e di riposo dopo l'intervento chirurgico sulle vene La modalità di lavoro e di riposo dopo un intervento venoso richiede.
    2. Trattamento varicoso senza chirurgia Kiev Nel 20 ° secolo i pazienti con diagnosi di "varici" in.
    3. Un buon flebologo in KievVaricosi non è solo problemi estetici quando su gambe.

    Riabilitazione dopo l'intervento chirurgico per rimuovere le vene sulle gambe con le vene varicose

    loading...

    L'obiettivo di qualsiasi intervento chirurgico con le vene varicose è la completa normalizzazione del flusso sanguigno nelle gambe. Nel periodo post-operatorio, la cura delle varici richiede attenzione e rispetto di una serie di regole. Il paziente deve essere adeguatamente preparato per l'operazione e seguire tutte le raccomandazioni del medico durante il periodo di riabilitazione. Altrimenti, possono verificarsi complicazioni.

    Tipi di operazioni chirurgiche per le vene varicose

    loading...

    Se il trattamento conservativo del varicosio è stato inefficace o la malattia è passata in una fase seria, non c'è modo di fare senza la chirurgia. Oggi i medici di flebologia offrono un'ampia scelta di terapia operativa per le vene varicose.

    Flebectomia e miniblectomia

    È effettuato nei casi più gravi. Sono necessari anestesia generale e ospedalizzazione del paziente. Il medico taglia la gamba per ottenere l'accesso alla vena danneggiata, lega la vena e la rimuove. Questa operazione è traumatica, il periodo di recupero è lungo e doloroso.

    Miniflebectomia è una versione facilitata di un'operazione classica, eseguita tramite punture.

    Metodi malotraumatici

    I metodi più delicati vengono eseguiti operazioni:

    • Scleroterapia. Una sostanza speciale è inserita nella vena, che lega le pareti venose dall'interno, il sangue va a vasi sani, la vena malata scompare. Esistono diverse forme di scleroterapia delle vene a seconda della preparazione;
    • Ablazione con radiofrequenza (obliterazione). Effetti sulla parete delle vene delle gambe mediante frequenze radio;
    • Ablazione laser endovenosa. La fibra laser viene inserita nella vena malata, dove salda la sua parete.

    La durata del periodo di recupero dipende dal tipo di intervento e dal grado delle vene varicose. Con interventi minimamente invasivi, il paziente viene ripristinato molte volte più velocemente e più facilmente rispetto alla flebectomia.

    Immediatamente dopo l'intervento chirurgico

    loading...

    Dopo la flebectomia, il paziente trascorre diversi giorni in ospedale, a seconda delle dinamiche del processo di recupero. Quando passa l'anestesia, è vietato alzarsi da 3-4 ore; Si raccomanda di flettere e distendere le gambe il più possibile per rafforzare la circolazione sanguigna. Fascia di compressione immediatamente sovrapposta, che non può essere rimossa durante la notte.

    Se l'operazione è stata compiuta utilizzando un laser o la sclerosi, il dolore insignificanti o no, il paziente bendato piede con un bendaggio elastico ed è di un'ora dopo l'intervento chirurgico agli arti inferiori varice può tornare a casa.

    Conseguenze e complicazioni

    loading...

    Qualsiasi operazione è stress per il corpo. Pertanto è importante seguire tutte le raccomandazioni del medico per evitare complicazioni.

    flebectomia

    Dopo una operazione classica per rimuovere le vene varicose, quasi sempre il paziente è preoccupato per il dolore sul sito della vena operata, il sangue può accumularsi sotto la pelle e gli ematomi con una tendenza alla suppurazione possono apparire. Se non c'è rossore sulle sezioni dense di accumulo di sangue, si dissolveranno nel tempo. Le suture vengono accuratamente trattate in modo che le ferite non vengano infettate. Le cuciture vengono rimosse dopo 7-10 giorni. Se i linfonodi sono danneggiati durante l'operazione, la linfa impregna i tessuti e si forma edema - in questo caso forano e prescrivono fondi che rimuovono l'edema. Potrebbe esserci una complicazione sotto forma di trombosi venosa profonda.

    Operazioni mini-invasive

    Le conseguenze dopo l'intervento chirurgico per le vene varicose sono incomparabilmente più facili rispetto al classico intervento chirurgico. Possibile perforazione del muro venoso, ustioni, danni alle terminazioni nervose del piede, lividi, sanguinamento.

    Indipendentemente da bendare la gamba o il piede operato è impossibile! Dal ristagno di sangue può sviluppare ischemia, di conseguenza, la gamba dovrà essere amputata.

    Raccomandazioni per il periodo di recupero

    La riabilitazione dopo la rimozione delle vene della gamba con le vene varicose dovrebbe includere una serie di esercizi per la ristorazione, con indosso calze a compressione, consigli su nutrizione e cambiare l'immagine della vita del paziente, l'uso di farmaci secondo le indicazioni.

    Biancheria di compressione

    Per qualsiasi tipo di intervento per le vene varicose, è necessario indossare un bendaggio elastico o una maglieria a compressione. Mantiene le vene in uno stato compresso e previene il sanguinamento. L'industria produce calze a compressione, calze, collant, leggings. Indossare biancheria intima è preferibile alle bende: si indossa e si rimuove rapidamente e facilmente, ha già preso in considerazione l'anatomia delle gambe, si può scegliere il prodotto del rapporto di compressione desiderato, può essere usato a lungo.

    È necessario rimuovere la benda elastica per la notte e la biancheria intima di compressione.

    esercizi

    È utile più volte al giorno per eseguire esercizi per le gambe che migliorano la circolazione del sangue:

    • Cammina sulle dita dei piedi e sui tacchi;
    • Flessione-gambe distese nei giunti, eseguire movimenti rotatori;
    • Esegui esercizi per le gambe "bici" e "forbici".

    Calma passeggiate all'aria aperta con qualsiasi tempo, una bicicletta o una visita alla piscina sono eccellenti per ripristinare la salute delle gambe.

    Fisioterapia e massaggio

    Se dopo la flebectomia sono comparse ulcere trofiche, viene prescritta la fisioterapia: quarzo o UHF.

    Durante il periodo di recupero, l'automassaggio degli arti inferiori dà un buon effetto. Il movimento con il massaggio ai piedi dovrebbe essere dal basso verso l'alto.

    Nutrizione utile per le vene

    Il paziente deve ottimizzare il cibo: il meno possibile la caffeina, il salato, il dolce, il fritto, il caldo; più verdura, frutta, pesce, carne, noci, cereali, olio vegetale, latticini e acqua pulita.

    Terapia farmacologica

    Per ridurre il rischio di formazione di trombi, per aumentare l'elasticità delle vene, migliorare e aumentare il flusso di sangue, se necessario anestetizzare eliminare ematoma e guarnizioni nel periodo postoperatorio quando varici prescritti farmaci.

    Il medico prescrive anticoagulanti, farmaci flebotonizzanti, antiaggreganti.

    Gli anticoagulanti modificano l'attività della trombina, prevenendo la tromoobrazovanie. Gli antiaggreganti rendono il sangue più fluido, lo diluiscono, riducono la capacità delle piastrine di aderire, riducono la probabilità di coaguli di sangue. Flebotonica migliora la condizione delle pareti della vena, aumenta il tono, la nutrizione e l'elasticità.

    Nonostante alcuni prodotti siano venduti senza prescrizione medica, solo il medico curante, che conosce le caratteristiche del periodo postoperatorio e del paziente, determina il regime, il dosaggio e la durata. L'automedicazione con le vene varicose è severamente vietata.

    Stile di vita dopo chirurgia

    Dopo l'operazione per le vene varicose, dovrai modificare alcune delle tue abitudini quotidiane in modo che la malattia non ritorni:

    • Osserva il regime di risparmio del giorno. Durante il giorno, non dimenticare di cambiare la postura forzata, praticare ginnastica industriale. Se possibile, stenditi bene con i piedi sollevati sopra la testa;
    • Se le condizioni di lavoro possono provocare una recidiva delle vene varicose, è meglio pensare a cambiare lavoro - la salute è più costosa;
    • Dovrai rinunciare all'alcol o alla nicotina o ridurli al minimo;
    • È necessario sviluppare un'abitudine di esercizio fisico regolare e camminare;
    • Procedure che creano l'espansione delle vene, è meglio escludere o ridurre la loro frequenza e durata: visitando sauna e sauna, solarium, massaggio intensivo, esposizione prolungata al sole.

    Consulenza per i medici per il periodo di riabilitazione

    Indipendentemente dal tipo di intervento chirurgico, c'è sempre il rischio che i sintomi delle vene varicose ritornino. Per evitare che ciò accada, mentre il recupero è in corso, seguire le raccomandazioni del medico:

    • Dopo l'operazione, è necessario iniziare a muoversi regolarmente;
    • Nel pomeriggio, indossare biancheria intima speciale dalle vene varicose, decollare durante la notte;
    • Durante il sonno, metti un cuscino sotto i piedi - dovrebbero essere sollevati;
    • Evita lo sforzo fisico pesante, non stare troppo a lungo in una posizione;
    • La posa della gamba è vietata;
    • Rinunciare ai talloni;
    • Non rimanere a lungo in una posizione, cambiare posizione;
    • Non strofinare il punto con un panno;
    • È vietato il bagno, la sauna e gli impacchi termici sulle gambe;
    • I disturbi della sensibilità delle gambe (pelle d'oca) passano rapidamente;
    • Guarda per il cibo - dovrebbe essere sano;
    • Guarda per peso, se c'è eccesso - inferiore;
    • Non andare a lavorare presto;
    • Visita il tuo medico;
    • Cammina di più.

    Nonostante i risultati della scienza medica nello sviluppo di metodi di intervento non traumatici nelle vene varicose, rimane la probabilità di complicanze e recidive. Per minimizzare il rischio, devi prenderti cura di te stesso e seguire semplici regole. Abbi cura di te e dei tuoi piedi.

    Periodo postoperatorio dopo flebectomia

    Metodi di flebectomia delle vene degli arti inferiori. Possibili complicazioni

    La maggior parte delle persone si trova più o meno di fronte al problema della varicosi alle gambe. Questa malattia non solo rende brutti gli arti inferiori, ma ha anche un impatto negativo sul benessere generale e sulla qualità della vita. Gravi cambiamenti trofici, gonfiore e dolore sono lontani da un elenco completo dei sintomi associati alle vene varicose.

    C'è un trattamento farmacologico. ma è usato se la malattia è in una fase facile. In altri casi, viene prescritto un intervento chirurgico - flebectomia. La flebectomia è che è la rimozione delle vene che sono state danneggiate.

    La flebectomia delle vene degli arti inferiori è un'operazione che i chirurghi hanno iniziato a praticare alla fine del diciannovesimo secolo. Naturalmente, il corso dell'operazione da quel momento è cambiato molto e diventa molto più parsimonioso, e sono condotti dai loro medici di flebologia.

    Quando è necessaria un'operazione


    Qualsiasi operazione è considerata un metodo radicale di trattamento e viene nominato se altri modi per risolvere il problema non sono coronati da successo. Farmaci, massaggi ginnastica terapeutica. Se loro non aiutano - una persona è messa su un'operazione. Di per sé, la flebectomia è considerata innocua, dal momento che con gli approcci moderni, viene fatto il minimo danno al corpo.

    • vene gonfie e safene, che sporgono fortemente;
    • ristagno di sangue;
    • dolore alla gamba persistente;
    • una sensazione di stanchezza di gambe di origine incomprensibile;
    • dolore alle gambe;
    • vene varicose;
    • varikotromboflebit;
    • bruciando lungo le vene.
    • ipertensione;
    • malattia varicosa che ha raggiunto le ultime fasi;
    • ischemia cardiaca;
    • erisipela (malattia infettiva acuta);
    • presenza di gravi infezioni nel corpo;
    • vecchiaia;
    • eczema;
    • la seconda parte della gravidanza.

    Pro e contro


    Nonostante il fatto che la flebectomia sia considerata un metodo relativamente sicuro ed efficace, questa procedura ha anche vantaggi e svantaggi.

    Ecco come questo metodo di trattamento è attraente:

    1. Le vene che vengono rimosse durante l'intervento chirurgico non ricrescono, quindi la recidiva è molto improbabile.
    2. Rapido, come per l'intervento chirurgico, recupero. Il periodo postoperatorio di flebectomia di un ritorno alla vita normale non dura a lungo.
    3. Le incisioni sono piccole, le cicatrici sono piccole.
    4. Prezzo relativamente basso e l'opportunità di eseguire l'operazione per CHI.
    5. Semplicità della condotta, non è necessario cercare un chirurgo con molta esperienza.
    1. L'operazione viene eseguita in un ambiente ospedaliero, dopo di che è necessario passare un po 'di tempo sotto la supervisione degli operatori sanitari.
    2. L'intervento chirurgico è in anestesia. L'anestesia può essere sia locale che generale.
    3. In casi molto rari, i nervi possono essere colpiti e danneggiati.
    4. Ci possono essere macchie di lividi e pigmentazione.
    5. Le cicatrici resteranno comunque quasi invisibili.

    Le complicazioni saranno minime se tutti i requisiti saranno soddisfatti per intero.

    Possibili complicazioni


    Secondo i medici stessi, La probabilità di insorgenza di qualsiasi complicanza è bassa, ma a volte alcune conseguenze si verificano. La maggior parte di essi viene osservata immediatamente dopo l'operazione e scompare rapidamente. Per varie ragioni, possono verificarsi gravi emorragie. Ma i chirurghi in sala operatoria hanno i mezzi per tagliarlo rapidamente. Gonfiore e costrizione, può verificarsi anche dolore alle gambe.

    Importante! Soddisfando tutte le prescrizioni, il paziente stesso può ridurre al minimo la possibilità di complicazioni.

    A volte il paziente diminuisce la sensibilità. Questo succede se il medico ferisce i nervi sottocutanei. Succede che ci sono ematomi e al loro posto - suppurazione. Se è coinvolta la flebectomia laser, possono comparire ematomi che passano abbastanza velocemente. In rari casi si può sviluppare una trombosi venosa profonda.

    Accade che dopo l'operazione, nei punti in cui si verifica, compaiano macchie di pigmento. Al giorno d'oggi, ci sono molti modi per rimuovere la pigmentazione: dai rimedi popolari a base di erbe agli ultimi unguenti e lozioni. Vengono inoltre eseguite misure cosmetiche laser.

    Ma poiché la causa della comparsa della pigmentazione è causata da un serio intervento chirurgico, è obbligatorio consultare non solo l'estetista, ma anche il chirurgo che ha eseguito l'operazione.


    Come anestetizzare il paziente durante la procedura, il medico specialista decide, tenendo conto dell'anamnesi. L'anestesia può essere locale, spinale o generale. Vengono presi in considerazione fattori come la condizione del funzionamento, il grado delle vene varicose, le complicazioni.

    L'anestesia locale, di regola, è effettuata con l'aiuto di anestetici, che può agire per un lungo periodo di tempo. Riguarda l'azione fino a 10 ore. Il medico di solito aggiunge vasocostrittori speciali alla miscela, che riduce significativamente il numero di ematomi postoperatori.

    L'anestesia generale e spinale viene utilizzata più spesso. Dopo che l'anestesia generale si è risolta in due ore, dopo la colonna vertebrale, dovrebbero passare 4-5 ore prima che il paziente si presenti da solo. Qualsiasi tipo di anestesia sarebbe preferito da uno specialista, questo non influisce sulla quantità di tempo che il paziente è tenuto a trascorrere in ospedale.

    Preparazione di

    L'operazione, anche se di solito ha una buona previsione, ma deve ancora essere preparata con cura. Include ecografia delle vene e un elettrocardiogramma. Per capire il quadro, il medico avrà bisogno di un'analisi generale del sangue e delle urine. Le vene ipodermiche vengono esaminate per le aree colpite dal danno. Quindi lo specialista farà un markup.

    Con il varicosio in generale dovrebbe essere significativamente limitato se stessi dall'alcol, e prima dell'operazione stessa, non consumarlo per un giorno. Se si utilizza l'anestesia spinale, la dieta non dovrebbe essere modificata, se il medico sceglie un'anestesia generale, non dovresti mangiare il giorno prima, e prima della procedura chirurgica non bere.

    Prestazioni: tecnica operativa


    Grazie ad una diagnosi molto accurata, che ora è abbastanza semplice, un medico può scegliere con sicurezza l'una o l'altra tecnica per eseguire la flebectomia.

    Secondo Babcock

    Il chirurgo degli Stati Uniti, il dottor Babcock, ha prima condotto una flebectomia nel 1908, che ha fatto un passo avanti nel trattamento delle vene varicose. Secondo questo metodo, le vene venivano estratte dalle gambe per mezzo di una sonda metallica. In primo luogo, il medico fa due incisioni, attraverso le quali viene eseguita una crossectomia (legatura delle vene). Quindi la sonda, che era dotata di un uncinetto, è stata inserita all'interno. Loro e tirarono fuori le vene.

    Il metodo è diffuso anche ai nostri giorni, anche se il set di strumenti medici è sicuramente cambiato.

    Questo tipo di operazione viene eseguita anche con la sonda, ma con la differenza che piccole incisioni sono fatte sulla coscia e sulla parte inferiore della gamba, la nave affetta da vene varicose viene rimossa in porzioni, utilizzando il metodo tunneling. A volte le sezioni delle vene vengono cucite con il catgut, applicando il metodo della pelle. In alcuni casi, questo metodo per eseguire un'operazione è preferibile in termini di effetto cosmetico.

    La scoperta di Mueller

    La storia conosce esempi quando le scoperte mediche si sono verificate accidentalmente. Una situazione simile si è verificata con un dermatologo svizzero Robert Mueller. Durante la procedura, ha rotto una parte delle pinzette e questo lo ha portato a pensare di usare un bisturi con un'estremità appuntita e un ago grande. Con il loro aiuto, ha effettuato una micro-penetrazione nell'area di cui aveva bisogno.

    Quindi è stato inventato il metodo della miniblebectomy. Effettuato in anestesia locale. Il lavoro del chirurgo richiede che sia estremamente preciso. Può essere un'operazione separata o un complesso di misure mediche. Ha un'eccellente previsione cosmetologica, in quanto non ha nemmeno bisogno di applicare punti sui siti di puntura.

    Gravidanza e flebectomia

    In linea di principio, l'operazione è controindicata durante la gravidanza, anche se in alcuni casi, i chirurghi consentono di eseguirlo precocemente. Si raccomanda inoltre che una donna attenda con tale operazione sei mesi dopo il parto.

    Fleleectomia laser


    Il trattamento delle vene varicose con un laser si riferisce a nuovi sviluppi medici. L'unità laser è controllata da un computer, non ci sono incisioni. La precisione dell'impatto sulla nave - fino a un millimetro. La sonda che viene iniettata nel corpo è così piccola che la puntura è quasi invisibile. La flebectomia laser viene eseguita in anestesia locale.

    L'effetto del raggio laser è diretto direttamente alla parete interna della nave. Nella regione poplitea, la vena è perforata. Viene introdotta una guida di luce laser, mediante la quale le pareti venose vengono bruciate durante il suo movimento. La nave si contrasta e si chiude. Dopo un po ', il tessuto connettivo appare al posto della vena e non rimane traccia della nave stessa.

    Questo metodo minimizza le possibili complicanze postoperatorie e non ci sono sentimenti negativi dopo l'anestesia generale.

    Miniflebektomiya

    Miniflebectomia è considerata una delle operazioni più veloci, che, tuttavia, dà un risultato eccellente.

    L'intervento operativo di questo tipo ha una serie di caratteristiche:

    • Il ritiro di una porzione della vena affetta da varicosi avviene fuori dalla ferita;
    • non è necessario eseguire la procedura di bendaggio delle vene;
    • il recupero è rapido;
    • la dimensione massima della foratura è di due millimetri;
    • anestesia locale.

    Flebectomia combinata


    Un'operazione più seria, che richiede l'ospedalizzazione del paziente e l'anestesia generale. A volte, tuttavia, il medico è limitato all'anestesia spinale. Il tempo della procedura è di circa due ore. Dopo la fine, vengono applicate suture cosmetiche. Bende elastiche - un punto importante della procedura, stanno legando gli arti in una sola volta, anche in sala operatoria. Questo aiuta a evitare sanguinamento, lividi e gonfiore.

    Il numero di stadi dell'operazione dipende dal grado di lesione delle vene. Se è possibile sostituire uno qualsiasi degli stadi con un intervento minimamente invasivo, l'operazione non prevede nemmeno un'anestesia generale. Le fasi della malattia avviate richiedono l'adempimento di tutti i punti. Anche la preparazione di un flebologo è importante.

    Fasi di flebectomia:

    1. Crossectomia.
    2. Spogliarello.
    3. Conduzione del bendaggio di vasi perforati.
    4. Miniflebektomiya.

    crossectomia

    Di solito inizia con la chirurgia, anche se ci sono casi in cui una crosstectomia viene eseguita come fase finale, se vi è il rischio di trombosi venosa profonda. L'essenza della procedura è l'HPV (la grande vena sottocutanea) nel punto in cui cade nel sistema venoso profondo, si lega e si interseca. A causa di ciò, il sangue cessa di circolare attraverso i vasi dilatati dalle vene varicose. Si ferma anche la scarica inversa del sangue.

    Importante! A volte la classica cross -ectomia viene sostituita da un laser o radiofrequenza, che si ritiene possa causare meno danni al corpo.

    A seconda della posizione delle vene che devono essere rimosse, l'incisione può essere effettuata nella zona inguinale o nella fossa sotto il ginocchio.


    Quindi, il dottore ha attraversato le vene, è ora di cancellarli. Il danno si stabilisce nel periodo preoperatorio eseguendo la diagnostica ecografica. Se l'intera vena non viene rimossa, ma parte di essa, una procedura così meno radicale è chiamata "short stripping".

    Metodi per condurre questa parte dell'operazione:

    • il medico usa una sonda Bebkock;
    • Spogliatura del PIN;
    • spogliazione di invaginazione;
    • kriostripping.

    La striscia corta è giustificata? Se possibile, il medico sceglie un breve stripping, poiché fa meno danni, perché viene rimossa solo la porzione danneggiata della nave. L'endoscopio viene utilizzato come principale strumento musicale, con il suo aiuto vengono determinate le aree da rimuovere con elevata precisione. Le cicatrici non rimangono sull'arto.

    Short stripping può essere chiamato una versione parsimoniosa dell'esecuzione classica di questa procedura.

    Foto prima e dopo

    recupero

    Di solito dopo la flebectomia, la riabilitazione è facile, indolore e di breve durata. Anche se il dolore è intenso, il medico prescrive un anestetico. Il paziente non si alza dal letto d'ospedale per il primo giorno, ma, e senza sforzo per muovere le gambe: piegare, piegarsi, girare.

    Lo scarico avviene pochi giorni dopo l'operazione stessa. La cura del piede dopo flebectomia include. Dei farmaci prescritti principalmente quelli che riducono la viscosità del sangue. La compressione da bende elastiche dovrebbe avvenire per altri due mesi dopo che il chirurgo rimuove le cuciture.

    Quando vengono rimossi i punti? I punti sovrapposti sull'incisione nella regione inguinale vengono rimossi dopo una settimana, nella regione poplitea dopo 10 giorni.

    Dieci giorni dopo l'intervento chirurgico, gli esercizi ginnici e gli sport sono controindicati. Il carico fisico consiste in movimenti leggeri delle gambe e, a partire dal secondo giorno, da una camminata normale. Viene anche mostrato un massaggio leggero, che viene fatto per evitare la trombosi.

    Almeno 7 giorni non possono andare ai bagni, alle saune e alle piscine. L'attività fisica facile (ginnastica) dopo l'intervento chirurgico è particolarmente indicata per le persone anziane. Si ritiene che per loro l'esercizio fisico e la ginnastica siano quasi l'unico modo per evitare complicazioni.

    Durata del congedo per malattia


    Molto spesso le persone sono interessate: quanti giorni sono tenuti nella lista dei malati e quando è possibile lavorare? Indipendentemente dal tipo di operazione eseguita, Il congedo per malattia è dato per un periodo di almeno 7 giorni. Meno non è consentito dalla politica MHI. A proposito, la flebectomia combinata è inclusa nell'OMS.

    Ma la pratica abituale mostra che l'ospedale viene dato per un periodo più lungo. In questa situazione, tutto è molto individuale e tali domande vengono decise dai medici.

    Farmaci postoperatori

    Spesso i pazienti iniziano a spalmare le aree trattate con tutti i tipi di unguenti, come Troxevasin, senza consultare un medico. Questo non può essere fatto, perché solo il medico comprende l'immagine postoperatoria complessiva. Qualsiasi medicinale, compresi gli unguenti, è prescritto dal medico curante. Questo vale anche per impacchi, impacchi e riscaldamento secondo "ricette popolari".

    Raccomandazioni per il periodo postoperatorio, quanto indossare la maglieria terapeutica: le calze e le mutande speciali a compressione vengono indossate per almeno due mesi. Pertanto si raccomanda di non salvare su di loro e comprare solo quelli di qualità. I termini specifici del loro indossare sono determinati, prima di tutto, dalle caratteristiche del restauro.

    Il prezzo di un flebectomia condotto a Mosca, costerà una media di 30.000 rubli. La diffusione del costo va da 20.000 a 40.000, a seconda del livello della clinica, delle condizioni dell'ospedale e della qualifica del chirurgo.

    I pazienti hanno sempre una scelta di chirurgia, e spesso sono interessati a cosa è più economico della flebectomia o della radioablazione della vena? Alcuni pazienti scelgono la radioablazione a radiofrequenza come alternativa alla flebectomia. La sua essenza sta nell'impatto sulla vena colpita per mezzo di determinate onde radio. Il metodo è considerato progressivo. Se è adatto per il paziente, per questa procedura dovrà pagare circa 55 000 rubli.

    Con le vene varicose degli arti inferiori, è importante cercare aiuto medico in modo tempestivo. Prima l'operazione, migliore è il risultato.

    Video utile

    Visualizza il metodo di flebectomia combinata:

    Cos'altro leggere?

  • Cos'è una safenectomia nel trattamento delle vene varicose? Leggi qui
  • Obliterazione a radiofrequenza nella lotta contro le vene varicose! Effetto dalla prima procedura
  • Quali sono i vantaggi di spogliare le vene? Leggi qui
  • Ci liberiamo delle vene varicose in poche ore usando la coagulazione laser
  • Operazione di un venectomy che cos'è? Leggi qui
  • Operazione con rischi minimi e effetto rapido: Minectectomia

    Aggiungi un commento Annulla risposta

    Raccomandazioni dopo l'intervento di flebectomia

    I medici sono ONEMELY! Questo è ciò che temeva la varica. ATTENZIONE! 5 giorni - niente vene varicose! 100% provato!

    Il rischio di trombosi venosa profonda e tromboembolia delle arterie polmonari è la complicazione più pericolosa che si verifica durante il trattamento delle malattie venose. Secondo i paesi stranieri, il tromboembolismo delle arterie polmonari è una delle principali cause di morte dei pazienti.

    La flebectomia è l'operazione chirurgica più comune sulle vene. È generalmente accettato che dopo aver indossato la chirurgia, indossare calze a compressione protegge dal rischio di complicanze (trombosi, PE). In realtà, questo non è sufficiente, perché i pazienti sottoposti a flebectomia sono molto a rischio di complicanze tromboemboliche venose. La causa delle complicanze è una sottostima del rischio di conseguenze e il mancato rispetto delle raccomandazioni dopo la flebectomia!

    La ragione principale per il verificarsi di complicanze può essere identificata dal fatto che l'operazione di flebectomia è minimamente invasiva. I pazienti vengono dimessi dall'ospedale il quinto giorno dopo l'operazione.

    Nelle cliniche moderne la miniflebectomia viene eseguita senza ricovero ospedaliero. Il paziente torna a casa con i suoi stessi piedi lo stesso giorno. Dopodiché la gente dimentica le principali raccomandazioni, credendo di aver eliminato il problema. Dopo alcuni giorni, smettono di indossare maglieria a compressione e non osservano affatto i metodi di prevenzione. Nel frattempo, le vene varicose si sono diffuse ad altre vene dell'arto inferiore. Pertanto, è molto importante che il medico valuti le condizioni del paziente. Lo specialista deve valutare e analizzare i possibili livelli di rischio delle complicanze venose.

    I principali fattori di rischio per complicanze dopo flebectomia sono:

    1. Vene varicose sulle gambe. Il paziente deve capire che la flebectomia eseguita non lo ha guarito completamente dalle vene varicose. È necessario monitorare costantemente le vene e consultare un medico dopo l'insorgenza di sintomi di disturbo della progressione delle vene varicose.
    2. Fattori ereditari Questo include vari trombofilia congenita (mutazione di Leiden, iperomocisteinemia ereditaria, difetti genetici di antitrombina).
    3. Peso. Il controllo del peso è obbligatorio. L'obesità è uno dei principali fattori di rischio per le complicanze.
    4. Età. I pazienti di età superiore a 40 anni sono molto più a rischio di trombosi e tromboembolia.
    5. Lunga permanenza in posizione sdraiata. Per motivi: infortunio, malattia, rigoroso riposo a letto, immobilità prolungata - sono a rischio di complicazioni.
    6. Ricezione di contraccettivi.
    7. Trombosi ricorrente

    In alcuni casi, i pazienti dopo un'operazione di flebectomia lamentano dolore agli arti inferiori. Dopo la diagnosi, viene rilevato un gonfiore moderato della gamba. Tali sintomi sono tipici dei traumi chirurgici. Dopo aver indossato il bendaggio compressivo, il gonfiore si attenua e passa doloroso disagio.

    Metodi di prevenzione

    Le raccomandazioni dopo la flebectomia dovrebbero essere mirate a predisporre i possibili rischi. Ogni paziente, conoscendo le peculiarità del suo organismo, dovrebbe ridurre al minimo carichi pesanti e fattori provocatori sfavorevoli.

    • Attività. Non sono raccomandate lunghe distanze in posizione orizzontale. Il sangue deve circolare e il paziente deve continuare attivamente a vivere una vita piena.
      Immediatamente dopo l'operazione, è necessario iniziare lentamente a piegare l'arto, cambiare la posizione.
    • Indossare prodotti di compressione. Compressione obbligatoria dopo l'intervento chirurgico Dopo flebectomia indossare maglieria a compressione per almeno 14 giorni. Le classi di compressione sono controllate dal medico curante.
    • Ricezione di anticoagulanti (eparine) e uso di droghe locali (unguenti, compresse, compresse). Lo schema per l'assunzione di farmaci è prescritto dal medico curante individualmente per ciascun paziente.
    • Allenamento fisico dopo la riabilitazione. Esercizi ginnici quotidiani per migliorare il deflusso del sangue - la chiave per una protezione efficace contro la stasi del sangue nelle vene. Si raccomanda di nuotare in piscina, camminare, andare in bicicletta.

    Entro due settimane dall'operazione, sono vietati:

    • Forte carico sulle gambe;
    • Visita di bagni e saune;
    • Bevande alcoliche

    flebectomia

    Dall'espansione varicosa, l'umanità ha sofferto per secoli, ma la flebectomia, come forma di intervento chirurgico, è apparsa relativamente di recente - alla fine del 19 ° secolo. La tromboflebite può provocare qualsiasi cosa - vestiti sbagliati, mancanza di fibre nella dieta, fattori ereditari. La metà della popolazione terrestre è soggetta a malattie venose croniche, quindi il problema è molto rilevante.

    Metodi moderni di flebectomia

    Non seguiremo tutte le fasi dello sviluppo della flebectomia - ci concentreremo solo sulle moderne tecnologie utilizzate dai medici. La diagnosi competente consente di scegliere il miglior metodo di intervento, in alcuni casi è stata assegnata una flebectomia combinata.

    Il primo passo è la scansione ad ultrasuoni duplex, accompagnata dalla marcatura dei siti venosi interessati. Se necessario, viene prescritta una flebografia. A seconda delle condizioni del paziente e dell'estensione delle vene, i medici scelgono la procedura operativa.

    1. Spogliarello. Questa delicata operazione consente di salvare la vena, rimuovendo solo l'area danneggiata. Il chirurgo fa una puntura nella pelle, attraverso la quale viene rimosso il tessuto interessato.
    2. Fleleectomia laser. Non sono necessari strumenti chirurgici con questo tipo di intervento - la coagulazione laser avviene all'interno della nave. L'anestesia locale viene eseguita, quindi viene eseguita una puntura e viene introdotta una luce laser guida nella nave. La bruciatura del muro venoso porta successivamente alla sua crescita eccessiva. Il diametro della puntura è minimo, il foro è sigillato con uno speciale intonaco. Il periodo di recupero del paziente è significativamente ridotto.
    3. Obliterazione a radiofrequenza. Questo tipo di intervento consente di incidere con precisione le parti interessate delle vene con cateteri monouso e controllo termico, il dolore è ridotto al minimo, la ricostruzione delle vene viene eseguita da un chirurgo in una volta sola. Anche il periodo di recupero postoperatorio è accelerato.

    Indicazioni e controindicazioni

    La flebectomia non è sempre prescritta. Se il trattamento conservativo raggiunge l'effetto desiderato, i medici non ricorrere alla chirurgia. È importante ricordare che il tromboembolismo può essere causato da varie malattie (ipertensione, infarto, ictus, diabete mellito). La mancanza di controllo medico può portare a conseguenze disastrose (fino alla cancrena).

    La flebectomia è indicata in numerosi casi:

    • sporgenti vene sottocutanee con gonfiore pronunciato;
    • ristagno del sangue negli arti inferiori (posizione eretta);
    • Lesione varicosa, che ha afferrato le gambe fino al ginocchio (a volte più in alto);
    • gonfiore costante e gambe stanche;
    • dolore regolare alle gambe;
    • comparsa di ulcere trofiche;
    • varicothrombophlebitis (sopra il primo tipo);
    • una sensazione di bruciore che lampeggia lungo le linee venose.

    Quando l'operazione non vale la pena

    Ci sono situazioni in cui un'operazione sulle vene è severamente vietata. L'intervento, eseguito nonostante le controindicazioni, può seriamente complicare la vita di un paziente. Sono noti casi di esiti letali.

    La flebectomia è vietata nelle seguenti situazioni:

    • malattia ipertensiva;
    • stadio tardivo delle vene varicose;
    • ischemia del cuore;
    • paziente anziano;
    • gravi malattie infettive;
    • seconda metà della gravidanza;
    • infiammazione erysipelatous;
    • pyoderma;
    • eczema.

    È importante ricordare: la flebectomia è preceduta da un effetto terapeutico. Spesso la necessità di un intervento chirurgico si presenta quando il periodo di trattamento farmacologico è stato perso. Non puoi ignorare le campane d'allarme. Sospettare che qualcosa sia sbagliato, andare urgentemente in clinica.

    Preparazione per un'operazione chirurgica

    Non è necessario trarre tragedia da un'operazione. Moralmente sintonizzati su un risultato di successo e produci una serie di azioni semplici. Ciò contribuirà ad alleviare lo stress e ad alleviare il compito del chirurgo.

    Ecco le fasi necessarie per la preparazione:

    • fare la doccia;
    • esame dell'arto operato (cercare brufoli e pustole);
    • epilazione del piede;
    • conversazione con il medico curante (chiedere il tipo di anestesia, informare su tutte le medicine che si prendono);
    • purificazione dell'intestino (se esiste un'anestesia generale);
    • preparazione di scarpe morbide e vestiti larghi;
    • comunicazione con il chirurgo (è necessario segnalare la presenza di un'allergia ai farmaci contenenti iodio e alla novocaina).

    È necessario superare un esame ecografico - questo aiuterà a valutare lo stato attuale delle vene. Ci sono due opzioni qui: scansione triplex e duplex. Preparati al fatto che una parte dei farmaci prima dell'operazione sarà bannata. Parla con qualsiasi medico di eventuali anomalie in salute.

    Come va

    Spesso, la flebectomia comporta la completa rimozione delle vene danneggiate. L'anestesia generale nella maggior parte dei casi non viene applicata - il chirurgo è limitato all'anestesia locale. Il paziente è consapevole di ciò che sta accadendo, ma non prova dolore. Una precauzione standard è quella di fissare il tronco del paziente sul tavolo operatorio. Questo aiuta a prevenire movimenti involontari del paziente, in grado di danneggiarlo.

    Non illustreremo tutte le tecniche di flebectomia. Tra i momenti standard notiamo un taglio della pelle (prodotto nelle regioni distale e prossimale dell'arto - dove viene proiettata l'estensione varicosa).

    Attraverso le incisioni, il tronco venoso danneggiato viene rimosso. La fase finale dell'operazione è la sutura delle incisioni. Nei casi particolarmente avanzati, è richiesta una flebectomia combinata.

    Fasi di intervento chirurgico combinato

    Se si tratta di chirurgia d'urgenza, ai medici può essere assegnata una flebectomia combinata. Questa operazione consiste in stripping, crossectomy, microflebectomy e l'intersezione di vene comunicative. Tutte le procedure sopra descritte sono eseguite in stretta sequenza.

    Parliamo di loro in modo più dettagliato:

    1. Crossectomia. In questa fase, è necessario interrompere il flusso sanguigno. Per questo, le vene superficiali sono fasciate e soppresse. Ciò si verifica nella piega inguinale femorale, a volte nella regione poplitea.
    2. Spogliarello. La scansione duplex rivela le parti interessate delle vene, dopo di che i tronchi vengono rimossi. Soffrono principalmente grandi vene longitudinali, la parte inferiore della gamba è più spesso non influenzata dal processo patologico. Il fenomeno più comune è il corto stripping (la vena viene espulsa attraverso la puntura nella zona dello stinco e l'incisione inguinale). Esistono diverse tecniche operative, tra cui la sonda Bebokka, la crioscansione, l'inversione e la rimozione del PIN.
    3. Soppressione delle vene comunicative. Se le vene comunicative sono localizzate vicino alla pelle, viene utilizzata la manipolazione a bassa traumatica. Con un letto vascolare profondo, i medici attivano l'attrezzatura endoscopica. Il metodo consente di sbarazzarsi di cicatrici antiestetiche e riduce il periodo di recupero postoperatorio.
    4. Microphlebectomy. Questo tipo di chirurgia combina l'efficacia cosmetica con un'efficienza piuttosto elevata. In anestesia locale vengono praticate punture di pelle, dopo le quali vengono rimosse le aree danneggiate delle navi e i noduli varici. La vena viene rimossa per mezzo di un gancio speciale. I punti non sono sovrapposti, le cicatrici sono praticamente assenti.

    Flebectomia tradizionale all'uncinetto.

    Periodo di riabilitazione

    Per ogni paziente, la riabilitazione dopo flebectomia viene calcolata dal medico individualmente. Il periodo di recupero dipenderà dalle condizioni generali del paziente. Anche le malattie croniche, contro le quali si manifestano le vene varicose, hanno un significato.

    Ecco alcuni suggerimenti per ripristinare il corpo:

    1. Puoi girare e piegare le gambe subito dopo l'operazione. Alza il bordo del letto d'ospedale - questo aiuta a migliorare il flusso sanguigno.
    2. In un giorno i medici sono autorizzati a usare maglieria a compressione e bende elastiche. Dopo aver fatto una medicazione, puoi alzarti dal letto.
    3. Il periodo postoperatorio comprende anche il massaggio preventivo e l'allenamento fisico terapeutico. Ciò impedisce la formazione di coaguli di sangue.
    4. Dopo una settimana, non essere zelante con lo sforzo fisico. Evitare aerobica e ginnastica. Non fare il bagno (caldo) e non andare al bagno.
    5. I punti vengono rimossi il nono giorno, prenditi cura di te durante questo periodo di tempo.
    6. Due volte al mese, comprimi.

    Complicazioni: cosa può succedere dopo l'intervento

    I medici stimano la probabilità delle complicanze postoperatorie come piuttosto bassa, ma è impossibile escludere completamente il pericolo. La flebectomia non è una procedura cosmetica facile, è un intervento chirurgico. La maggior parte dei momenti spiacevoli si osservano nelle prime ore dopo l'operazione.

    Elenchiamo le probabili conseguenze della chirurgia:

    • sanguinamento pesante;
    • diminuzione della sensibilità (manifestata in caso di danno ai nervi sottocutanei);
    • suppurazione (formata nella zona dell'ematoma);
    • intorpidimento (toccando le gambe e le caviglie);
    • lividi (conseguenza della chirurgia laser);
    • dolore (luoghi di influenza);
    • trombosi venosa profonda (rara).

    Ora la flebectomia è una procedura molto comune, che non devi temere. Puoi farlo in un ospedale normale o in una clinica privata. Per fare questo, è necessario contattare il dipartimento di chirurgia vascolare. Le cliniche di Mosca offrono questo servizio per 15-270 mila rubli (il prezzo dipende dal livello dell'istituto, dalla complessità dell'operazione e dal livello di formazione del chirurgo). A San Pietroburgo, l'intervento di un medico è più economico.

  • Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

    Maglia vascolare sul viso e come liberarsene

    Prevenzione

    La rete vascolare sul viso, o couperose, è un evento comune, non dannoso per la salute, ma esteticamente poco attraente. Il suo aspetto è solitamente legato all'età, perché, secondo le statistiche, la couperose ha maggiori probabilità di colpire le donne dopo i 30 anni, ma i problemi con la pelle di questo tipo sono comuni oggi nelle ragazze giovani....

    Quando nomina Xarelto: istruzione e analoghi del farmaco

    Prevenzione

    Xarelto si riferisce agli anticoagulanti dell'azione diretta.Questo gruppo di farmaci, promuove la soppressione dell'attività di coagulazione del sangue e previene la trombogenesi, a causa della ridotta formazione di fibrina....