Diagnosi di tromboflebite: metodi di base, cambiamenti caratteristici

Motivi

La diagnosi di tromboflebite consiste nella complessa applicazione di vari metodi di esame del paziente. Alcuni decenni fa, il criterio principale nella diagnosi era una clinica tromboflebitica. Tuttavia, il rapido sviluppo della tecnologia medica ha notevolmente semplificato la soluzione dei problemi posti ai medici di phlebologist.

Come viene diagnosticata la diagnosi di tromboflebite?

loading...

L'individuazione della patologia viene effettuata sulla base dei dati ottenuti come risultato di un esame dettagliato del paziente. Oggi i metodi per diagnosticare la tromboflebite sono i seguenti:

  • Esame esterno del paziente, determinazione dei reclami a sua disposizione.
  • Raccogliere un'anamnesi della malattia e della vita.
  • Condurre campioni speciali che aiutano a identificare il processo infiammatorio in vasi con formazione di coaguli.
  • Esecuzione di un'analisi del sangue di laboratorio.
  • Metodi strumentali: esame ad ultrasuoni e raggi X.

Un tale approccio nelle misure diagnostiche offre al medico l'opportunità non solo di identificare la malattia con assoluta precisione, ma anche di determinare la prognosi della tromboflebite.

Come determinare la tromboflebite da solo e può essere fatto?

Grazie ai media moderni, in particolare, la rete Internet, una persona può facilmente trovare informazioni su come riconoscere la tromboflebite. Tuttavia, l'esperienza pratica dei medici mostra che il laico è alcuna difficoltà solo in caso di diagnosi di tromboflebite acuta, con un quadro clinico marcato (un brusco aumento della temperatura, aumentando l'edema dell'arto interessato, con dolore intenso nel venosa infiammato, il cambiamento di colore della pelle fino a quando le tonalità viola ).

Nel decorso cronico della malattia è richiesta una diagnosi differenziale di tromboflebite, poiché i sintomi hanno un carattere debolmente espresso.

Come riconoscere la tromboflebite con test funzionali?

Quando ci sono segnali allarmanti sul funzionamento del sistema vascolare, una persona dovrebbe consultare un flebologo per un consiglio. È possibile riconoscere il disturbo senza particolari metodi di esame? Nella maggior parte dei casi, i cambiamenti patologici si verificano nei vasi degli arti inferiori a causa dell'aggravamento delle vene varicose. Ciò è dovuto principalmente all'aumento dello stress che agisce sulle gambe (rispetto ad altre parti del corpo). Inizialmente, la diagnosi di tromboflebiti degli arti inferiori consiste nell'eseguire un esame del paziente e svolgere test speciali:

  • campione Homans - in merito allo sviluppo della malattia è possibile parlare nel caso in cui quando si piega gli arti del ginocchio e single-step rotazione del piede dell'uomo osserva la comparsa di disagio.
  • Il test di Mosè è positivo se il paziente lamenta l'insorgenza di dolore durante la spremitura dello stinco.
  • Il test di Lovenberg è considerato positivo quando, dopo aver applicato un tubo di pressione che supera 150 mm Hg alla gamba del tonometro, il paziente osserva l'aspetto del dolore.
  • Il test Opitza-Ramines è simile al metodo precedente, solo il bracciale è posizionato sopra il ginocchio.
  • Il test di Luvel viene utilizzato per diagnosticare la lesione delle vene profonde (positive nel caso di sensazioni scomode con una forte contrazione del diaframma).
  • Il test di Biskhard: l'aspetto del dolore quando si preme sull'osso del tallone dall'interno caratterizza il campione come positivo.

La varicosa è una terribile "piaga del XXI secolo". Il 57% dei pazienti muore entro 10 anni da.

Per evitare errori diagnostici "tromboflebite degli arti inferiori," il medico prescrive un esame aggiuntivo dopo la determinazione iniziale di disturbi patologici esistenti del funzionamento delle vene.

Cosa sono prescritti per i test della tromboflebite?

In che modo viene determinata la tromboflebite da un esame del sangue? Nel caso dello sviluppo di un processo infiammatorio con la formazione di un trombo, l'esecuzione di un'analisi del sangue di laboratorio consente agli specialisti di identificare alcuni cambiamenti nei test standard:

  • Ricerca clinica: la massima attenzione è rivolta all'emoglobina nella tromboflebite (a volte un aumento della concentrazione indica un ispessimento della sostanza);
  • un esame del sangue per tromboflebiti su un coagulogramma dà un'idea generale della violazione dell'attività dei principali fattori della coagulazione del sangue, ad eccezione del fattore VIII, che viene esaminato separatamente;
  • studio dell'attività del fattore VIII, delle proteine ​​C-reattiva e S-reattiva;
  • lupus anticoagulante;
  • omocisteina.

L'analisi dell'incidenza della malattia varicosa complicata dalla tromboflebite, in più della metà dei casi clinici, determina la predisposizione genetica all'attivazione di processi patologici. Pertanto, la decisione su quali test consegnare in aggiunta alla tromboflebite, viene presa dal medico curante. In caso di rilevamento di una predisposizione familiare allo sviluppo della malattia, un flebologo può ritenerlo opportuno condurre un'analisi per la tromboflebite genetica.

Nella diagnosi dei fattori ereditari che innescano un processo patologico, c'è un certo ordine di azioni. Come diagnosticare la tromboflebite in questa situazione? Prima di tutto, il medico curante prescrive un esame standard del sangue del paziente e una consultazione del genetista. Dopodiché, il paziente passa un campione di materiale biologico (sangue o raschiamento epiteliale dalla guancia) per l'analisi di laboratorio del polimorfismo genico. La predisposizione ereditaria allo sviluppo di questa patologia è determinata da mutazioni di strutture specifiche. Nell'eseguire la ricerca genetica, sono studiati a livello molecolare.

Uso per ecografia tromboflebite

Utilizzando metodi diagnostici hardware, il medico curante riceve una rappresentazione visiva del livello di lesione dei tronchi venosi. Durante l'ecografia della tromboflebite degli arti inferiori con l'uso della dopplerografia, gli specialisti studiano:

  • la funzionalità delle valvole della vena interessata;
  • presenza di flusso sanguigno retrogrado nel letto vascolare;
  • grado di dilatazione del lume della vena;
  • dimensione e localizzazione del coagulo di sangue formato.

Particolare attenzione è rivolta alla migrazione dei coaguli di sangue che si muovono liberamente lungo il tronco venoso. Se l'esame ecografico del abbastanza infiammata nave, flebologo può assegnare più accurato metodo - flebografia (x-ray con mezzo di contrasto) o la risonanza magnetica. L'ultima procedura diagnostica è una delle più moderne e informative, ma la sua prevalenza è limitata a causa del suo alto costo.

Il metodo più accessibile e sicuro per indagare il flusso di sangue nel tronco venoso interessato è l'esame ecografico. Ultrasuoni di tromboflebiti degli arti inferiori vengono eseguiti in molte cliniche dotate di attrezzature appropriate. Questo metodo è disponibile assolutamente per tutte le categorie della popolazione.

La diagnosi tempestiva e il trattamento della tromboflebite prevengono lo sviluppo di gravi complicanze che minacciano non solo la salute, ma anche la vita del paziente.

Xenia Strizhenko: "Come mi sono liberato delle vene varicose per 1 settimana? Questo poco costoso significa fare miracoli, questo è normale."

Esami per la diagnosi di tromboflebite

loading...

Tromboflebite degli arti inferiori - una malattia caratterizzata dallo sviluppo di infiammazione nelle pareti delle vene delle gambe e la formazione di coaguli di sangue in questo luogo. Di regola, le lesioni tromboflebitiche delle vene si verificano sullo sfondo delle vene varicose degli arti inferiori. La malattia può svilupparsi in modo acuto o avere un tipo cronico di corso. Indipendentemente dal tipo di Naturalmente, la posizione luogo della lesione e le manifestazioni esterne della tromboflebite malattia degli arti inferiori possono essere complicati da uno stato così disastrosa come embolia polmonare. Pertanto, è così importante identificare questa patologia nel tempo e iniziare il suo trattamento nel tempo.

Di solito, un chirurgo, un flebologo e persino un terapeuta locale possono facilmente diagnosticare "tromboflebiti". Un vivido quadro clinico, i disturbi caratteristici e l'anamnesi della malattia rendono possibile stabilire la malattia, la localizzazione dei tronchi venosi interessati e il grado di occlusione dei vasi. Tuttavia, non è sempre possibile fare a meno di ulteriori tecniche diagnostiche. Decidendo sulla questione del trattamento chirurgico, determinando la posizione del trombo con una precisione di millimetri, la ricerca di trombi flottanti richiede test medici specializzati.

La moderna pratica medica ha una grande varietà di tecniche diagnostiche precise. Test di laboratorio e analisi del sangue, varie tecniche di imaging e diagnosi hardware della tromboflebite aiutano a stabilire una diagnosi accurata e a determinare la tattica del trattamento di un paziente.

Esame e interrogatorio di un paziente con tromboflebite

loading...

Se si sospetta lo sviluppo di tromboflebiti degli arti inferiori, prima di tutto è necessaria la consultazione di un flebologo. Il suo compito è quello di analizzare la condizione dei tronchi venosi degli arti inferiori, determinare quali esami di laboratorio e hardware sono necessari e quindi scegliere un percorso adeguato di trattamento.

Il motivo per contattare il medico sono i seguenti reclami e cambiamenti nelle gambe:

  • pelle sulle vene, per lo più varicose, rosse, dolenti al tatto;
  • negli arti inferiori c'è una sensazione di pesantezza, di scoppio;
  • dolore nei muscoli della parte inferiore della gamba quando si sente;
  • i tronchi venosi sono dolenti e, quando palpati, sono definiti come corde dense;
  • alla sera ci sono gonfiori delle gambe, diventa difficile chiudere gli stivali, gli stivali sono indossati con difficoltà.

Prima di tutto, il medico condurrà un esame fisico del paziente. Un esame approfondito degli arti inferiori dai piedi all'inguine aiuterà a identificare i seguenti segni della malattia:

  • tronchi venosi superficiali ispessiti e dolorosi;
  • edema dell'arto inferiore di diversi livelli, dal piede alla regione pubica;
  • la pelle è cianotica;
  • quando la palpazione (palpazione) è determinata da un aumento della temperatura della pelle sulla zona interessata della vena.

Oltre ad esaminare gli arti inferiori e chiarire i reclami del paziente, vengono eseguiti test funzionali speciali. Tali test aiutano a rivelare anche la lesione tromboflebitica a flusso latente delle vene delle gambe:

  • Sympathom Homans. Il paziente è disteso sul dorso, gli arti inferiori sono piegati a metà sulle ginocchia. Se durante l'esecuzione di movimenti di rotazione dei piedi in questa posizione, v'è un forte disagio nella caviglia, il dolore, il sintomo è considerato positivo per la presenza di tromboflebite.
  • Il processo di Mosè. Il campione è considerato positivo se il dolore si verifica quando le superfici anteriore e posteriore della tibia vengono compresse. Se nello stesso caso spremere la gamba inferiore dai lati, il dolore non dovrebbe essere.
  • Il test di Lovenberg. È necessario applicare il bracciale del dispositivo per misurare la pressione sul terzo medio dello stinco. Se dopo la cuffia viene gonfiato sopra 150 mm Hg, Art. aria appare dolore nel terzo inferiore della parte inferiore della gamba, quindi il test per la tromboflebite è considerato positivo.
  • Il processo di Opitz-Ramines. Il principio di esecuzione è lo stesso del test di Lovenberg. La differenza sta nella posizione del polsino: sopra l'articolazione del ginocchio. Sensazioni dolorose compaiono nella regione poplitea e nei muscoli della parte inferiore della gamba.
  • Segno di Louvel. Se il dolore agli arti inferiori appare durante una tosse o uno starnuto, allora si può pensare a un processo infiammatorio nei vasi profondi delle gambe.
  • Sintomo Biscardo. Con la pressione sul lato interno del calcagno o dello stinco, aumenta il dolore.

Metodi di ricerca di laboratorio

loading...

Non è sempre possibile fare una diagnosi accurata solo sulla base di reclami ed esami fisici. È necessario condurre ulteriori esami di laboratorio. Quali esami del sangue per diagnosticare l'infiammazione e la trombosi?

  • Un esame del sangue generale e un esame del sangue biochimico mostreranno l'accelerazione della VES, un aumento del numero di leucociti. Nel processo acuto, appare una reazione positiva alla proteina C-reattiva. La concentrazione di fibrinogeno aumenta.
  • Il coagulogramma mostra lo spostamento del sistema di coagulazione ai lati del miglioramento della coagulazione del sangue.
  • L'esame del sangue per D-dimero rivela un aumento della sua concentrazione durante la settimana con esacerbazione di tromboflebite.

Metodi di ricerca strumentale e hardware

loading...

Più informativo è la diagnostica strumentale e hardware. Con una tale diagnosi in grado di determinare la profondità e l'estensione della lesione, per esaminare lo stato delle valvole venose profonde e il grado di restringimento del lume vascolare, e anche vedere il numero di masse trombotiche, la presenza di trombo nella coda galleggiante, invertire il flusso di sangue attraverso le vene. L'importanza di tali sondaggi è che dai loro risultati, è determinato quale trattamento verrà applicato.

La base degli esami hardware per le tromboflebiti degli arti inferiori sono i metodi di diagnostica a raggi X e degli ultrasuoni. La differenza sta nella profondità della penetrazione, il dosaggio dell'irradiazione, la durata dello studio e il suo costo.

Quali tecniche hardware sono utilizzate per diagnosticare la tromboflebite degli arti inferiori?

  1. Angiografia ultrasonica (ultrasuoni) delle gambe. Il principio principale degli ultrasuoni è la registrazione di segnali con diversi gradi di assorbimento e riflessione delle onde ultrasoniche nei tessuti del corpo. Nel processo di ricerca viene utilizzata la mappatura del colore del flusso sanguigno nei vasi. Il risultato degli ultrasuoni dipende fortemente dallo scanner a ultrasuoni e dall'esperienza di un medico-ecografia. Gli ultrasuoni possono rilevare rapidamente e indolore i cambiamenti patologici.
  2. Dopplerografia ad ultrasuoni. Con l'aiuto degli ultrasuoni determinare la direzione, la forza, il flusso di sangue attraverso i tronchi venosi rivelare spazi ristretti nei vasi dilatati o nodi varicose. Gli ultrasuoni possono visualizzare le masse trombotiche nel lume dei vasi sanguigni. Quindi, viene valutato il lavoro del sistema di flusso sanguigno degli arti inferiori. Alta sensibilità di ultrasuoni (90%) durante l'esame delle vene superficiali (femorali e poplitei), nelle indagini di profonda tecnica ad ultrasuoni vena tibia meno significativo.
  3. Flebostsintigrafiya. Per la diagnosi, utilizzare un mezzo di contrasto (isotopo radioattivo con una breve emivita), che viene iniettato nella vena. Il modo in cui la sostanza viene distribuita attraverso il sistema circolatorio è determinata da uno speciale dispositivo sensibile.
  4. Venografia. La sostanza radiopaca iniettata per via endovenosa (contenente iodio) e l'uso dell'apparato a raggi X determinano la natura della distribuzione di questa sostanza lungo i tronchi vascolari. L'analisi del flebogramma può rivelare un'interruzione del flusso sanguigno, il che significa il blocco completo dei vasi.
  5. Myography. La riduzione di muscoli degli arti inferiori è effettuata. Con la tromboflebite, è acutamente sottostimato, a volte fino a scomparire completamente.
  6. Imaging a risonanza magnetica. Ti permette di fare fette a diversi livelli dell'arto inferiore e vedere lo stato di tutte le sue strutture, comprese le vene, le loro valvole. La tecnica consente di vedere tutti i coaguli di sangue, determinare la loro natura (muro o flottazione) e le dimensioni. Ciò influisce sul metodo di trattamento successivo: medico o chirurgico. A causa dell'elevato costo di questo metodo diagnostico, è prescritto se l'analisi di altri metodi non ha mostrato un risultato.
  7. Radiografia del torace. È prescritto per tutti i pazienti che presentano tromboflebite acuta degli arti inferiori per la prima volta o vi è un processo ricorrente. Obiettivo: escludere il tromboembolismo dell'arteria polmonare. La diagnosi precoce di questa condizione consente di condurre una terapia efficace.

Diagnosi differenziale della malattia

loading...

Durante l'esame per tromboflebiti degli arti inferiori, deve essere eseguita una diagnosi differenziale. Ci sono diverse malattie che hanno un quadro clinico simile, e il chiarimento della diagnosi aiuta a determinare le tattiche di conduzione e trattamento del paziente:

  • Migrazione tromboflebite degli arti inferiori. Ripetutamente ripetuto, ha una corrente prolungata. Più spesso colpisce una grande vena sottocutanea. Inizialmente, i noduli appaiono lungo le vene del tronco, quasi indolori.
  • Tromboflebite postoperatoria e infettiva. La loro differenza nel luogo di localizzazione. Il postoperatorio di solito si sviluppa nelle vene profonde delle gambe, principalmente manifestate da blocchi di vasi sanguigni. La tromboflebite infettiva colpisce i vasi superficiali. Dalla natura della lesione delle vene, il trattamento cambia in qualche modo.
  • Tromboflebiti su uno sfondo di neoplasie maligne. Più spesso colpiscono vasi venosi profondi. Questo processo si manifesta come risultato di cambiamenti generali nel corpo. Si ritiene che il gonfiore nell'area dei piedi e degli stinchi nei pazienti con tumori si verifichi a causa di lesioni tropiche e veneree delle vene profonde.
  • Lesioni tromboflebitiche sullo sfondo della dilatazione delle vene varicose. È più spesso localizzato nei due terzi inferiori della coscia e della gamba. È sempre combinato con l'espansione dei tronchi venosi sottocutanei. Se le vene varicose sono ulcere trofiche cutanee, eczema e cambiamenti nel grasso sottocutaneo, è quasi sempre in questi luoghi si sviluppa l'infiammazione e trombosi. Caratteristico: sindrome del dolore pronunciato, decorso acuto e diffusione della lesione su un'ampia area del piede.
  • Cellulite. Lesione distrofica o infettiva del grasso sottocutaneo delle gambe. La cellulite acuta si manifesta con gonfiore e dolore alle estremità.
  • Linfedema. Edema del piede, associato a una violazione del linfodrenaggio attraverso i vasi linfatici.
  • Affaticamento o strappo acuto dei muscoli delle gambe. Caratterizzato da gonfiore, dolore, cianosi della pelle. Le analisi non mostreranno cambiamenti infiammatori e sangue ipercoagulabile.

La medicina moderna è caratterizzata da una rapida diagnosi di varie malattie. Dovrebbe fornire un esame qualitativo del paziente per la corretta diagnosi e le tattiche di trattamento. Spesso la vita di un paziente, soprattutto con un complicato processo tromboflebitico, dipende dalla velocità della diagnosi e dalla velocità del trattamento iniziato.

Diagnosi e analisi della tromboflebite

loading...

Cos'è la tromboflebite?

loading...

Le analisi con tromboflebite sono necessarie per non diagnosticare la malattia in quanto tale, in quanto le manifestazioni cliniche della malattia sono sufficientemente espresse secondo il parere di un flebologo. Molto più importante con lo scopo corretto di terapia, effettuare la diagnosi differenziale della sconfitta delle navi degli arti inferiori e designare l'area d'infiammazione. La trombosi, che impedisce il libero passaggio del sangue, forma un blocco nelle vene dello strato muscolare profondo o sulla superficie dei muscoli, sotto la pelle. Due tipi di malattia sono caratterizzati dalla somiglianza dei sintomi, ma richiedono un trattamento diverso, quindi la necessità di analisi nella tromboflebite, anche quando la clinica è esplicita, è indiscutibile.

L'importanza della diagnosi tempestiva della patologia venosa che la malattia vascolare non è fissato nella fase intermedia, ma sempre in evoluzione, portando a complicazioni - in questo caso, il processo viene considerata povera embolia polmonare prognosi. In questo caso, la posizione dell'area interessata e il relativo decorso asintomatico della malattia, non contano.

Nel 70% dei casi di tromboflebite, la malattia progredisce dalle normali vene varicose, con la corrente che assume immediatamente la direzione di cronica o acuta. La condizione può passare l'una all'altra - ad esempio, la tromboflebite pigra già disponibile inizia a ricordare a se stessa dolori acuti e sigilli di coni varicosi esistenti.

Gruppi di rischio per tromboflebiti

loading...

Si noti che l'80% della popolazione adulta del pianeta è incline alla formazione di trombi nei vasi degli arti inferiori. Ma anche da statistiche deludenti, i medici sono stati in grado di identificare gruppi di persone che, a loro avviso, rischiano più di altri:

  • Affiliazione sessuale - uomini per 40 anni;
  • Le persone il cui eccesso di peso è dovuto ad un aumento del contenuto di colesterolo "cattivo" nel sangue;
  • Gli impiegati, i conducenti, i venditori sono persone costrette a passare la maggior parte della giornata seduti o in piedi a fare il numero minimo di movimenti;
  • Usare frequentemente alcol, forti bevande al caffè, fumare miscele di tabacco;
  • Pazienti con una storia di malattia venosa cronica;
  • Donne incinte e donne sottoposte a terapia ormonale.

E un altro fatto interessante le nuove statistiche, che può essere un elemento separato in cima alla classifica: la formazione di piastrine tendono ad adulti di bassa statura (meno di 1 m 60 cm), così come coloro che sono maggiori di 1 m 90 cm.

Tipi e sintomi di tromboflebite negli adulti e nei bambini

loading...

La classificazione della tromboflebite è espressa da tre condizioni: acuta, subacuta e cronica e due tipi di malattia: lesione superficiale o profonda delle vene. A loro volta, questi ultimi fattori hanno anche gradi del processo infiammatorio, come una lesione purulenta e non purulenta.

Pericolo flebotrombosi (patologia delle vene negli strati più profondi del tessuto muscolare) è un comportamento imprevedibile di un coagulo di sangue, anche quando la malattia si manifesta sintomi minimi - cioè, un po 'di gonfiore e uno stato di malessere generale. tromboflebite superficiale in questa fase della formazione di blocchi nei lume vascolare, già pronunciato sintomi di dolore, i cambiamenti nel colore della pelle, tumori, e quindi più facile da diagnosticare e rispondere rapidamente alle misure terapeutiche.

La flebotrombosi si trova spesso nella fase di EP, altrimenti - tromboembolia dell'arteria polmonare. Il trombo formato lascia completamente o parzialmente il sito della lesione localizzata e in pochi minuti raggiunge il flusso sanguigno dell'arteria polmonare. I sintomi della tromboflebite venosa, se non sono di natura latente, sono così evidenti che una diagnosi preliminare viene stabilita dal medico dopo un esame visivo:

  • Forti sensazioni dolorose quando si preme la muscolatura della gamba;
  • L'edema si estende non solo alla zona gastrocnemio, ma appare anche sulle palpebre inferiori della persona malata, ponderando le borse sotto gli occhi e strisciando sul ponte del naso;
  • La pelle dei piedi diventa rossa, sembra cotta - con arrossamento della pressione e dolore intensificato;
  • Il paziente si sente più a suo agio quando l'arto malato viene sollevato;
  • È possibile che la temperatura superi i 38 °.

Provocazione di trombosi nei bambini e negli adolescenti, a differenza degli adulti, sono natura infettiva della malattia :. scarlattina, la tubercolosi, tonsilliti e altre cause della malattia si chiama ed un ago di iniezione adattato tecniche di amministrazione di violazione, che ha provocato danni alle vene.

La tromboflebite nel bambino è punteggiata da lunghe pause di remissione, ma i sintomi che compaiono durante le fasi di ricaduta avranno un quadro clinico sempre più grave.

Metodi moderni di diagnosi di tromboflebite

loading...

Le conclusioni ottenute sulla base dei reclami del paziente sono confermate da dati fissi. Ad oggi, la diagnosi è stabilita con assoluta certezza conducendo studi fisici, strumentali e di laboratorio:

  • Interrogazione del paziente, visita di contatto e creazione di un'anamnesi;
  • Campioni non invasivi relativi ai principali tipi di esame per la permeabilità delle vene e delle arterie;
  • Test di laboratorio;
  • Diagnostica strumentale con l'uso di RM, TC, ultrasuoni.

Riassumendo i risultati della ricerca alla base del trattamento a lungo termine e multi-stage, ma dopo aver ottenuto le trascrizioni dei primi test, il medico prescrive una terapia di mantenimento, che svolge il ruolo di sostenere ulteriormente.

Lo scopo della diagnosi differenziale è quello di escludere il sospetto di malattie che presentano un'eziologia simile con la tromboflebite degli arti inferiori. Questi sono i cosiddetti tromboflebiti migratori, post-operatori e tumorali, oltre a cellulite acuta, linfodermia e lesioni alle gambe con danni al muscolo gastrocnemio.

Esame e palpazione

Il trattamento primario per il medico determina il corso dell'esame e può servire come base per la nomina di una speciale terapia farmacologica finalizzata al mantenimento del corpo. La valutazione dei seguenti segni aiuterà il medico a determinare meglio la gravità della malattia:

  • La palpazione delle aree pronunciate indica una temperatura elevata localmente nel sito della lesione venosa;
  • Il tronco delle vene sembra essere gonfiato quando palpato - toccare la pelle in questa zona provoca dolore;
  • Un diverso grado di gonfiore, iniziando, di regola, dal piede;
  • Decolorazione della pelle - rossore, cianosi o sbiancamento grave.

Inoltre, con il metodo della palpazione e l'utilizzo di un dispositivo per la misurazione della pressione arteriosa (pressione arteriosa), il medico eseguirà test che rilevano la malattia con tromboflebite anche in assenza di segni evidenti:

  1. Il sintomo di Homans è determinato dal paziente sdraiato sulla schiena con le gambe piegate alle ginocchia. Nel processo di test, il paziente fa la rotazione dei piedi e analizza le sue condizioni come calme, scomode o dolorose. La presenza delle ultime due stime indica tromboflebite;
  2. Il test di Mosè caratterizza questa malattia con lo stinco della parte inferiore della gamba da diversi lati. Il dolore si avverte solo nella posizione delle dita del medico davanti e dietro la gamba;
  3. Il test di Lovenberg viene eseguito utilizzando un misuratore di pressione sanguigna. Il polsino copre la parte centrale del gambo e quando viene pompato fino a 150 mm Hg. articolo, il paziente si sente bene. La manifestazione del dolore al di sotto della cuffing afferma la diagnosi;
  4. Il test Opitz-Ramines è determinato, come nel metodo precedente, quando il bracciale è sollevato sopra il livello del ginocchio;
  5. Il sintomo di Byshard indica un problema se la pressione sul lato interno dello stinco causa dolore.

Al completamento di un'anamnesi con una cronologia dei risultati delle procedure di cui sopra, il paziente viene indirizzato al laboratorio e agli esami diagnostici strumentali necessari.

Esame ecografico duplex

Questo studio è sicuro e colpisce l'area studiata dalle onde ultrasoniche. Le onde ritornano alla frequenza della velocità del flusso sanguigno attraverso i vasi e la fornitura ininterrotta dei dati di risposta consente di analizzare la pervietà dei vasi. I risultati vengono immediatamente visualizzati sullo schermo sotto forma di un grafico permanente.

La diagnostica ad ultrasuoni duplex, che combina il metodo Doppler con le immagini ad ultrasuoni dei canali venosi, viene registrata e utilizzata per le caratteristiche comparative in esami ripetuti.

L'esecuzione di questa procedura obbliga il paziente a informare il medico circa i farmaci che modificano la consistenza del sangue e il livello di pressione sanguigna fluttuante.

Scansioni CT

Le scansioni TC sono indicate come esami radiografici e hanno controindicazioni:

  • Gravidanza del paziente;
  • Un recente sondaggio sulle radiazioni.

L'essenza della procedura di phlebografia di tomografia computerizzata consiste nello studio dell'area di transizione della vena femorale all'ileo per la formazione di un trombo.

Per ridurre la probabilità di distorsione dei dati, poiché la procedura avviene sotto l'influenza di un mezzo di contrasto, il paziente consulta per prima cosa una raccomandazione sull'assunzione di cibo e acqua alla vigilia dello studio. A sua volta, il paziente elenca i farmaci per il medico, che è costretto a prendere costantemente.

Flebografia a risonanza magnetica

Il MYFF è nominato in rari casi, in quanto si riferisce a costosi tipi di esami. A causa dell'assenza dell'esposizione ai raggi X, è considerato più sicuro di CT e viene offerto come alternativa in assenza di possibilità di utilizzo dei raggi X, oppure sono richiesti dati chiari.

Controindicazioni a questo tipo di diagnosi è la presenza nel corpo umano di protesi metalliche o di un pacemaker.

Analisi del P-dimero con tromboflebite

Gli indicatori D-dimer sovrastimati indicano il processo di occorrenza e auto-distruzione dei trombi. I test eseguiti per questo tipo di diagnostica si distinguono per accuratezza e sensibilità non inferiori al 95%.

L'analisi viene eseguita nei pazienti dopo il passaggio degli ultrasuoni. Nel caso in cui gli ultrasuoni siano positivi, i valori del D-dimero non vengono presi in considerazione, ma al loro valore estremo, anche con risultati ecografici negativi, viene assegnata un'ecografia ripetuta.

Esame del sangue per tromboflebiti

Le statistiche mostrano che lo studio di laboratorio di campioni di sangue, burdeness genetica malattia venosa rilevato in 50 casi su 100. Pertanto, se una storia è trovato possibile fattore trasmissione ereditaria del gene alterato, il medico sarà compito di analisi genetica tromboflebite.

Per consegnare questa analisi è necessario a stomaco vuoto ed escluso l'effetto sul corpo di eventuali farmaci. Una rottura può servire non solo il sangue del paziente, ma anche il materiale biologico prelevato dall'interno della guancia.

Lo studio dei campioni avviene a livello molecolare.

prevenzione

loading...

Le complesse misure preventive contro la tromboflebite in primo luogo mostrano una diagnosi tempestiva con l'identificazione di tutte le malattie del cuore e dei vasi sanguigni. Con la scoperta di coloro che nelle fasi iniziali, è possibile ridurre il rischio di successivo sviluppo di malattie venose dieta e dimagrimento indossare biancheria intima di compressione.

La storia passata di tromboflebite richiede misure più gravi al fine di evitare ricadute ricorrenti ed essere sicuri di includere una serie di misure comuni di fisioterapia.

Quanto suona banale, ma il primo rimedio per qualsiasi problema con le vene è l'attività fisica. Appena 30 minuti al giorno di movimenti attivi tonico - corsa, fitness, danza sportiva, a se stessi sollevare dal gruppo a rischio e non consentono il sangue a ristagnare e coaguli nei vasi sanguigni del trombo.

Metodi per diagnosticare la trombosi

loading...

La diagnosi di trombosi inizia con un esame primario e test funzionali. In alcuni casi, anche in questa fase, puoi confermare la diagnosi. Ad esempio, un quadro clinico specifico presenta trombosi di emorroidi.

Esame del sangue

loading...

immunoenzimatico

Lo scopo principale del saggio immunoenzimatico è identificare malattie infettive, oncomarker, disordini ormonali.

Quando si esegue un dosaggio immunoenzimatico, vengono determinati gli indici quantitativi e qualitativi di anticorpi e ormoni. Questo è un metodo altamente informativo che consente di diagnosticare con precisione.

  • Tutte le informazioni sul sito sono a scopo informativo e NON sono una guida all'azione!
  • Puoi mettere la DIAGNOSI PRECISA solo il DOTTORE!
  • Vi chiediamo gentilmente di NON prendere l'auto-medicazione, ma fissare un appuntamento con uno specialista!
  • Salute a te e ai tuoi cari!

Esistono diverse opzioni per condurre l'analisi stessa, che influisce sulla tempistica dei risultati. Tuttavia, in media, i risultati sono pronti in 1-10 giorni.

Nel processo di analisi vengono stabiliti anticorpi di vario tipo: immunoglobuline M, A, G. Per ciascuno di essi, il suo momento di accadimento è caratteristico.

Approssimativamente il 5 ° giorno della malattia, appare IgM, che può essere osservato per le prossime 5-6 settimane. Quindi, si manifesta l'IgG. Possono essere identificati per molto tempo. La loro crescita indica la presenza di infezione.

Le IgA possono essere rilevate per 2-4 settimane, ma l'80% di esse fa parte della secrezione delle membrane mucose, non del sangue. La diminuzione del numero di queste immunoglobuline inizia tra le 2 e le 8 settimane, il che indica il processo di distruzione dell'infezione. Se questi anticorpi vengono trovati durante una seconda analisi (dopo il recupero), si tratta di un'infezione cronica.

Il siero di sangue è un fluido chiaro che si separa dal coagulo di sangue dopo la coagulazione. Il siero viene analizzato mediante saggio immunoenzimatico.

Durante l'analisi, viene studiata l'interazione di anticorpi con antigeni con la partecipazione di enzimi. La reazione si manifesta con un cambiamento di colore nella provetta, che viene confrontato con una scala speciale.

Sequenza di azioni nell'analisi:

  • lo specialista prepara antigeni (questi possono essere ormoni o sostanze che provocano una reazione allergica);
  • ottenendo siero del sangue;
  • il siero viene aggiunto a tubi con materiali e si ottiene una reazione;
  • gli anticorpi sono identificati per mezzo di indicatori.

L'analisi immunoenzimatica è affidabile. Allo stesso tempo, se viene violata la tecnologia dell'analisi o del prelievo di sangue, così come in presenza di malattie sistemiche nascoste, si può ottenere un risultato diverso dalla realtà.

Quando si diagnostica la trombosi, uno specialista identifica gli anticorpi contro la cardiolipina, che sono marcatori APS.

coagulologic

La diagnosi di laboratorio di trombosi implica anche la direzione del coagulogramma. Il coagulogramma include un numero di indici del sangue, che determinano il livello della coagulabilità. L'aumento della coagulazione provoca trombosi e tromboembolismo.

Gli indicatori del coagulogramma sono indicativi, il quadro completo riflette un'analisi dei fattori della coagulazione, di cui ci sono 13.

La precisione dell'analisi dipende dalla conformità con determinate regole:

  • Il sangue dovrebbe essere assunto a stomaco vuoto, ad es. il cibo non viene usato da 8 a 12 ore prima del test. La cena dovrebbe essere facile e qualsiasi alcol, compresa la birra, è severamente proibito.
  • Un'ora prima della donazione di sangue non dovresti bere succo di frutta, caffè, tè.
  • 15-20 minuti prima della procedura, è permesso bere un bicchiere d'acqua.
  • È necessario evitare sforzi fisici significativi, affaticamento.
  • Se il paziente è costretto a prendere anticoagulanti, è necessario informare lo specialista di questo.

Raccomandazioni generali per i test:

  • Non sottoporsi a un'analisi del sangue in uno stato di stress e superlavoro;
  • se c'è vertigini, lo stato di salute peggiora dal tipo di sangue, un medico deve essere avvertito - in questi casi, l'analisi viene presa mettendo il paziente su un divano.

Indicatori studiati quando si passa un coagulogramma

  • Il sangue viene prelevato dalla vena ulnare in un volume di 2 ml.
  • Questo volume è diviso in parti uguali e collocato in provette diverse in un bagno d'acqua corrispondente alla temperatura corporea.
  • Allo stesso tempo, il cronometro viene attivato e il tempo durante il quale il coagulo viene formato è fisso.
  • La cifra finale è definita come la media dei risultati delle due provette.
  • Normalmente, l'indicatore dovrebbe essere tra 5 e 10 minuti.
  • Se il risultato si avvicina a 15 minuti o li supera, ciò indica una deficienza dell'enzima protrombinasi. Ciò può essere una conseguenza dell'uso di eparina o di un effetto collaterale del prendere i contraccettivi.
  • La procedura è simile alla precedente, tuttavia al tubo vengono aggiunte soluzioni di cloruro di calcio e tromboplastina. Quindi, viene analizzata la capacità del sangue di coagularsi con un livello sufficiente di tromboplastina.
  • Normalmente, l'indicatore dovrebbe essere tra 10 e 20 secondi.
  • La ragione per il superamento dell'indicatore è una violazione della sintesi dell'enzima protrombinasi, protrombina e fibrinogeno, che può portare a malattie del fegato, carenza di vitamine, interruzione del tratto digestivo, disbatteriosi.
  • Un'altra possibile ragione è l'uso di anticoagulanti, contraccettivi ormonali, per cui le condizioni del paziente nel loro appuntamento dovrebbero essere monitorate.
  • Il risultato è espresso come percentuale del rapporto tra la norma e l'indicatore risultante. In assenza di violazioni, dovrebbe essere del 90-105%.
  • Il più sensibile di tutti gli indicatori di analisi. Permette di determinare l'inadeguatezza dei fattori di coagulazione.
  • È una reazione di modificazione del plasma con l'aggiunta di fosfolipidi.
  • Normalmente l'indicatore è di 38-55 secondi. A un risultato inferiore alla norma, c'è la possibilità di sviluppare trombosi.

Questi indicatori sono inclusi nella versione "troncata" dell'analisi.

Se necessario, possono anche essere studiati:

  • tempo di trombina;
  • retrazione del coagulo di sangue;
  • periodo di ricalcificazione del plasma;
  • trombotest;
  • Resistenza al plasma a eparina;
  • attività fibrinolitica.

Genetica molecolare

Questa analisi è prescritta quando si sospetta una forma ereditaria di trombosi.

L'analisi consente di identificare i marcatori genetici per determinare il rischio di una malattia ereditaria e la probabilità di complicanze e aiuta anche nella pianificazione di misure preventive.

Test funzionali

loading...

Vengono eseguiti test funzionali per valutare la condizione delle vene sottocutanee. Tuttavia, la posizione del trombo locale che determinano non aiuterà.

  • il paziente giace sulla schiena con una gamba sollevata;
  • con l'aiuto del massaggio, il sangue viene distillato nella zona inguinale;
  • la parte centrale della coscia è stretta con un laccio emostatico, dopo di che il paziente si alza;
  • se le vene situate sotto la posizione dell'imbracatura sono rapidamente riempite, ciò indica che non funzionano correttamente.
  • il dottore preme sulla giunzione delle grandi vene sottocutanee e femorali e chiede al paziente di tossire;
  • in presenza di violazioni sotto il dito di un medico, si avverte una spinta dall'onda formata dal rinculo del sangue dal coagulo di sangue.

Qui gli esperti hanno parlato dei metodi di trattamento della trombosi dell'arteria carotide interna.

Metodi strumentali di diagnosi di trombosi

loading...

La diagnosi di trombosi può essere effettuata utilizzando i seguenti metodi:

L'angiografia può rilevare i seguenti cambiamenti, caratteristiche per la trombosi:

  • disuguaglianza, rugosità delle pareti vascolari;
  • restringendo il lume della vena, è evidente nel quadro che la sostanza contrastante scorre intorno al trombo;
  • con un trombo parietale - uno spazio non dipinto vicino alla parete vascolare;
  • Vena "tagliata" - quando bloccata da un trombo della nave.
  • Questo metodo di ricerca non ha controindicazioni, è indolore e sicuro. La conduzione degli ultrasuoni offre l'opportunità di condurre una rapida valutazione dello stato delle navi e determinare i luoghi di trasferimento del sangue dai vasi profondi ai vasi di superficie.
  • Il metodo si basa sulla capacità delle onde ultrasoniche di riflettere dal sangue circolante, nonché a una diversa frequenza di oscillazioni che accompagnano il passaggio attraverso i tessuti. Le vibrazioni vengono trasmesse a sensori altamente sensibili e quindi al dispositivo, che le riflette in una forma grafica o sonora.
  • La procedura non richiede alcun addestramento speciale, può essere ripetuta se necessario.
  • Durante lo studio, il paziente si distende sul divano, posizionando i piedi sulla larghezza delle spalle e distendendo i piedi. Se è necessario studiare il flusso sanguigno in una piccola vena sottocutanea o poplitea, il paziente giace sullo stomaco.
  • La procedura prevede l'esecuzione di un test respiratorio e di compressione. Per informazioni lo specialista conduce i sensori attraverso le vene. La procedura può richiedere da 20 a 40 minuti.
  • Lo studio Doppler consente di valutare lo stato del flusso sanguigno, la presenza di cambiamenti in esso e le loro cause. In assenza di disturbi, lo specialista vede le pareti lisce dei vasi, immutate nel loro lume, valvole che si muovono ritmicamente. Il movimento del sangue è in connessione diretta con l'attività respiratoria.
  • Sulla base dei dati ricevuti, viene presa una decisione sulla necessità di ulteriori attività diagnostiche.

Può essere utilizzato solo come metodo aggiuntivo, in quanto fornisce un elevato carico di radiazioni e crea anche la probabilità di sviluppare flebiti, irritazioni, necrosi tissutale nel sito di puntura.

Inoltre, questo metodo di ricerca è caratterizzato da costi elevati.

Obiettivi della flebografia:

  • conferma della trombosi venosa profonda;
  • diagnosi differenziale di trombosi e deflusso venoso;
  • analisi delle anomalie congenite dei vasi sanguigni;
  • studio del funzionamento delle valvole valvolari;
  • selezione di vene per lo smistamento.

Ci sono alcune regole per passare la procedura:

  • Per 4 ore prima dello studio, l'assunzione di cibo è proibita, l'acqua è permesso bere;
  • in alcuni casi è necessario effettuare un'analisi della coagulabilità del sangue e un'analisi della funzione renale;
  • il paziente deve essere avvertito che l'introduzione di un mezzo di contrasto nella nave può causare bruciore;
  • deve essere la conferma dell'assenza di reazioni allergiche a componenti contenenti iodio;
  • il paziente deve essere informato dei possibili effetti indesiderati (sono rari): nausea, prurito, difficoltà a respirare;
  • Prima dell'esame, può essere necessario annullare o ridurre la dose di assunzione di anticoagulante;
  • se necessario, prendendo sedativi.

Corso dello studio:

  • Il paziente è posizionato sul tavolo dei raggi X in verticale, non appoggiato sull'arto, nel quale viene studiato il flusso sanguigno. Nell'area delle caviglie, viene sovrapposto un laccio emostatico - questo rende più facile riempire le vene con un agente di contrasto. Lo specialista inietta lentamente la soluzione nella vena superficiale.
  • Se non vi è alcuna possibilità di venopuntura a causa di gonfiore, il medico esegue una sospensione. Con l'aiuto dell'apparato, viene studiata la distribuzione della soluzione di contrasto lungo i vasi, e anche le immagini vengono prese in varie proiezioni.
  • Il tavolo viene abbassato, l'arto viene sollevato e vi viene iniettata un'altra soluzione - destinata a rimuovere la sostanza a contrasto dei raggi X. L'ago viene rimosso solo dopo la conferma della rimozione della sostanza dalla nave. Il sito dell'iniezione è chiuso con una benda.

La procedura deve essere accompagnata dalla definizione dei principali indicatori fisiologici, il polso delle arterie.

Gli analgesici sono prescritti per ridurre il dolore della procedura. È necessario monitorare le condizioni del paziente al fine di rilevare lo sviluppo di una reazione allergica in modo tempestivo. È necessario prendere in considerazione la possibilità di una reazione tardiva all'introduzione di una soluzione di contrasto.

Per rimuovere rapidamente la sostanza dal corpo, si consiglia di utilizzare una grande quantità di liquido. Il più attentamente monitorare la probabilità di sviluppare un'allergia al farmaco entro mezz'ora dopo la sua somministrazione.

In presenza di disturbi nel flusso sanguigno, riempimento non uniforme, interruzione del flusso di materia, è possibile rilevare un cambiamento nella direzione del movimento.

Durante la ricerca è necessario monitorare i fattori che possono influire sull'affidabilità dei risultati:

  • supporto sull'arto, in cui viene esaminato il flusso sanguigno;
  • movimento del piede durante la procedura;
  • stretto tourniquet;
  • introduzione o diluizione impropria della soluzione;
  • ritardo nel fotografare;
  • edema, storia di trombosi, eccesso di peso corporeo, grasso di flemmone.
  • Lo studio consente di studiare emodinamica e microcircolazione nell'arto, riempiendo i vasi a riposo e sotto l'influenza dello sforzo fisico. Il metodo non è ampiamente utilizzato a causa dell'elevato rigore della conformità con la tecnica di rilevamento e la successiva elaborazione dei dati.
  • Durante la procedura, gli elettrodi sono installati sugli arti inferiori, trasmettendo oscillazioni di resistenza e registrandole sotto forma di una curva grafica.
  • La reovasografia può essere longitudinale, trasversale, longitudinale-trasversale - questo dipende dall'applicazione degli elettrodi. Nella versione longitudinale, gli elettrodi sono montati su una superficie dell'arto, mentre il trasverso - sulle stesse zone da lati opposti della gamba. Il secondo metodo ci consente di valutare non solo la pienezza dei vasi, ma anche la velocità dell'onda del polso.
  • Nella versione combinata, i sensori sono installati a diversi livelli e su superfici opposte dell'arto.
  • Secondo le sue caratteristiche informative, la reovasografia non è utile come l'ecografia o l'angiografia. dati parziali possono essere ottenuti in caso di aumento della pressione venosa malattia dovuta postflebiticheskoy, insufficienza cardiaca congestizia, vene parziale sovrapposizione trombosi locale, vasocostrizione.
  • Di grande importanza per ottenere risultati accurati sono i fattori esterni: una stanza fredda, vasi sanguigni, vestiti, gonfiore e molti altri.
  • Prima che inizi la procedura, il paziente deve riposare per 10-15 minuti. Per 2 giorni prima della procedura, la somministrazione di farmaci vascolari viene annullata e non è possibile fumare e mangiare per 3 ore.
  • La procedura deve essere eseguita in una stanza con una temperatura di circa 20 gradi e in assenza di stimoli esterni. Il paziente viene posizionato con i sensori in modo tale che si adattino perfettamente alla pelle, ma non influenzano la circolazione sanguigna.
  • Lo studio consiste nel passaggio di impulsi ad alta frequenza attraverso i tessuti in esame. Di conseguenza, la resistenza è determinata. Ciò richiede il controllo visivo delle informazioni registrate graficamente.
  • Lo studio può essere integrato dall'esecuzione di test farmacologici o funzionali.
  • L'analisi del rheovasogram ottenuto consiste nello studio della curva risultante, tenendo conto della natura e della simmetria delle onde, dell'ampiezza, dell'ascesa e della discesa del dente dicrotico. La curva risultante ci consente di calcolare un gran numero di indicatori calcolati.
  • Questo metodo di ricerca è altamente informativo. Fornisce un corpus esauriente di informazioni sullo stato di entrambe le navi di superficie e profonde.
  • Il vantaggio del metodo è la capacità non solo di ottenere i dati necessari, ma anche di visualizzare le navi. Il metodo è una combinazione di ultrasuoni convenzionali e l'uso della tecnologia Doppler per studiare il flusso sanguigno.
  • Questo metodo è uno dei più importanti in flebologia. Ti permette di vedere i vasi sulla loro lunghezza e allo stesso tempo ottenere informazioni su come viene eseguito il flusso di sangue. La ricerca duplex può essere semplice o implementata.
  • A seconda della quantità di informazioni necessarie, dipende anche la durata della procedura. I dati di base possono essere ottenuti in 10 minuti, mentre uno studio completo richiederà 40-50 minuti.
  • La procedura è la seguente: primo flebologo alla luce del giorno esamina le membra del paziente. Questo è necessario per identificare i luoghi che richiedono particolare attenzione durante la scansione.
  • L'ispezione deve essere eseguita mentre si sta sdraiati e in piedi. Quando il paziente è sdraiato, le vene profonde vengono ispezionate, mentre in posizione eretta sono superficiali.
  • La procedura deve essere completata dall'esecuzione di test funzionali. È necessario esaminare ogni centimetro del sistema venoso, in quanto v'è una fase di pre-clinico della malattia, non illustrato, ma può essere rilevato con l'ecografia.
  • Nella trombosi, la scansione duplex è accompagnata da due caratteristiche: rilevazione di inclusioni intraluminali e incomprimibilità dei sensori. Uno specialista può rilevare un ispessimento della parete vascolare.
  • Allo stesso tempo, è importante sapere che un coagulo di sangue fresco ha la stessa echinomatosi del sangue, quindi è necessario monitorare altri indicatori. Solo con il passare del tempo il trombo diventerà più denso e, di conseguenza, sarà possibile determinarlo.

Quali sono le principali differenze tra trombosi coronarica e altri tipi e perché può essere pericoloso per la vita - leggi qui.

I principi di nutrizione nella trombosi venosa profonda degli arti inferiori sono descritti di seguito.

Qual è il nome del test del sangue per i coaguli di sangue e quali sono gli esami del sangue per la trombosi

loading...

contenuto

Tromboflebite - una malattia che si manifesta la formazione di coaguli nei vasi sanguigni umani, e molte persone che hanno sentito parlare di questa malattia, rivolgono a Internet per trovare la risposta alla domanda: "Come si chiama un esame del sangue di coaguli di sangue?" Al fine di prevenire o tempestivamente diagnosticare la malattia. Questa malattia può portare a infarti o ictus, se non può essere trattata in alcun modo, quindi è mortale. Naturalmente, ci sono diversi tipi di analisi, quindi questo fenomeno può essere identificato nelle fasi iniziali.

Tipi di analisi per i coaguli di sangue: UAC e coagulogramma

loading...

Le piastrine, una delle cellule del sangue, sono molto importanti per la vita corretta di una persona, perché svolgono un ruolo importante nella coagulazione del sangue e nella divisione cellulare. Se sono più grandi o più piccoli del normale, indica una malattia, come tromboflebite, trombosi o angina.

In totale ci sono quattro gruppi di piastrine:

  • giovani;
  • matura;
  • vecchio;
  • degenerativa.

Tipi di analisi: proteina C-reattiva e analisi genetica molecolare

loading...

Le altre due analisi sono molto diverse nella loro efficacia:

  1. Proteina C-reattiva. Per rilevare la trombosi, è anche importante conoscere l'indicatore della proteina C-reattiva. Questo indicatore dà al medico di capire esattamente come, o se vi infiammazione nei vasi sanguigni o meno, perché la parte liquida proteine ​​del sangue (plasma) fornisce un'estrema esso. Questa analisi è molto efficace, poiché mostra i minimi cambiamenti nella proteina, così come tutti i processi infiammatori, che altre analisi non hanno. Il valore normale è 0-10. Tutte le altre opzioni indicano che c'è un'infiammazione nei vasi, il che significa che la trombosi è possibile.
  2. Analisi genetica molecolare Nel caso in cui il medico voglia scoprire la questione della predisposizione ereditaria, ti chiederà di passare un'analisi genetica molecolare. Forse, verranno prese misure preventive per prevenire la trombosi o per identificare i rischi dell'insorgenza della malattia. Questa analisi può essere fatta in laboratorio, quando il risultato è ottenuto, sarà necessario fare affidamento sulla norma, se gli indici sono aumentati, cioè il rischio di coaguli di sangue.

Naturalmente, questi esami sono prescritti da un medico e gli indicatori sono discussi con lui. Pertanto, non fatevi prendere dal panico per possibili malattie, il medico sarà in grado di spiegare tutto in dettaglio e di prescrivere un piano di trattamento.

Preparando per l'analisi che possono mostrare il trattamento

loading...

Come già notato, alcune analisi mostrano:

  • infiammazione nei vasi;
  • cambiamenti nell'immunità;
  • malattie cardiovascolari;
  • eliminare problemi.

Questi test possono essere eseguiti come al solito, e donne incinte, persone con gravi varici, tromboflebiti.

Per prepararsi all'analisi, non sono richieste procedure speciali. C'è solo un'eccezione: è necessario rinunciare a cibo dannoso, fumo e alcol. Prima dello studio devi mangiare per otto ore. Tutti i test sono fatti al mattino, a stomaco vuoto. Se hai già una diagnosi di tromboflebite, è meglio non bere le compresse prescritte prima del test.

Parlando del trattamento di breve, si può dire che i pazienti di solito prendono anticoagulanti per fermare la crescita di coaguli di sangue nel sangue, e di sciogliere i coaguli di sangue si droga farmaci supplementari prescritti dal medico. Nel peggiore dei casi, ricorrono alle operazioni. Per mantenere la dieta prescritta per i risultati, sostituire il vecchio modo di vita, a causa di esso spesso e ci sono tali malattie.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Infiammazione delle vene sulle gambe, cosa fare

Motivi

Infiammazione delle vene sulle gambe - la flebite è caratterizzata da processi infiammatori nella parete del vaso. La malattia è di natura politeologica ed è causata in egual misura, sia dall'introduzione di un agente infettivo nella vena della vena, sia dal disturbo dell'omeostasi a causa di malattie sistemiche....

Quali rimedi e metodi popolari sono i più efficaci per il trattamento delle emorroidi?

Motivi

Il trattamento di emorroidi con rimedi popolari nella fase iniziale della malattia dà risultati rapidi e ben integra il farmaco principale....