Diagnosi e analisi della tromboflebite

Prevenzione

Tromboflebite degli arti inferiori - una malattia caratterizzata dallo sviluppo di infiammazione nelle pareti delle vene delle gambe e la formazione di coaguli di sangue in questo luogo. Di regola, le lesioni tromboflebitiche delle vene si verificano sullo sfondo delle vene varicose degli arti inferiori. La malattia può svilupparsi in modo acuto o avere un tipo cronico di corso. Indipendentemente dal tipo di Naturalmente, la posizione luogo della lesione e le manifestazioni esterne della tromboflebite malattia degli arti inferiori possono essere complicati da uno stato così disastrosa come embolia polmonare. Pertanto, è così importante identificare questa patologia nel tempo e iniziare il suo trattamento nel tempo.

Di solito, un chirurgo, un flebologo e persino un terapeuta locale possono facilmente diagnosticare "tromboflebiti". Un vivido quadro clinico, i disturbi caratteristici e l'anamnesi della malattia rendono possibile stabilire la malattia, la localizzazione dei tronchi venosi interessati e il grado di occlusione dei vasi. Tuttavia, non è sempre possibile fare a meno di ulteriori tecniche diagnostiche. Decidendo sulla questione del trattamento chirurgico, determinando la posizione del trombo con una precisione di millimetri, la ricerca di trombi flottanti richiede test medici specializzati.

La moderna pratica medica ha una grande varietà di tecniche diagnostiche precise. Test di laboratorio e analisi del sangue, varie tecniche di imaging e diagnosi hardware della tromboflebite aiutano a stabilire una diagnosi accurata e a determinare la tattica del trattamento di un paziente.

Esame e interrogatorio di un paziente con tromboflebite

loading...

Se si sospetta lo sviluppo di tromboflebiti degli arti inferiori, prima di tutto è necessaria la consultazione di un flebologo. Il suo compito è quello di analizzare la condizione dei tronchi venosi degli arti inferiori, determinare quali esami di laboratorio e hardware sono necessari e quindi scegliere un percorso adeguato di trattamento.

Il motivo per contattare il medico sono i seguenti reclami e cambiamenti nelle gambe:

  • pelle sulle vene, per lo più varicose, rosse, dolenti al tatto;
  • negli arti inferiori c'è una sensazione di pesantezza, di scoppio;
  • dolore nei muscoli della parte inferiore della gamba quando si sente;
  • i tronchi venosi sono dolenti e, quando palpati, sono definiti come corde dense;
  • alla sera ci sono gonfiori delle gambe, diventa difficile chiudere gli stivali, gli stivali sono indossati con difficoltà.

Prima di tutto, il medico condurrà un esame fisico del paziente. Un esame approfondito degli arti inferiori dai piedi all'inguine aiuterà a identificare i seguenti segni della malattia:

  • tronchi venosi superficiali ispessiti e dolorosi;
  • edema dell'arto inferiore di diversi livelli, dal piede alla regione pubica;
  • la pelle è cianotica;
  • quando la palpazione (palpazione) è determinata da un aumento della temperatura della pelle sulla zona interessata della vena.

Oltre ad esaminare gli arti inferiori e chiarire i reclami del paziente, vengono eseguiti test funzionali speciali. Tali test aiutano a rivelare anche la lesione tromboflebitica a flusso latente delle vene delle gambe:

  • Sympathom Homans. Il paziente è disteso sul dorso, gli arti inferiori sono piegati a metà sulle ginocchia. Se durante l'esecuzione di movimenti di rotazione dei piedi in questa posizione, v'è un forte disagio nella caviglia, il dolore, il sintomo è considerato positivo per la presenza di tromboflebite.
  • Il processo di Mosè. Il campione è considerato positivo se il dolore si verifica quando le superfici anteriore e posteriore della tibia vengono compresse. Se nello stesso caso spremere la gamba inferiore dai lati, il dolore non dovrebbe essere.
  • Il test di Lovenberg. È necessario applicare il bracciale del dispositivo per misurare la pressione sul terzo medio dello stinco. Se dopo la cuffia viene gonfiato sopra 150 mm Hg, Art. aria appare dolore nel terzo inferiore della parte inferiore della gamba, quindi il test per la tromboflebite è considerato positivo.
  • Il processo di Opitz-Ramines. Il principio di esecuzione è lo stesso del test di Lovenberg. La differenza sta nella posizione del polsino: sopra l'articolazione del ginocchio. Sensazioni dolorose compaiono nella regione poplitea e nei muscoli della parte inferiore della gamba.
  • Segno di Louvel. Se il dolore agli arti inferiori appare durante una tosse o uno starnuto, allora si può pensare a un processo infiammatorio nei vasi profondi delle gambe.
  • Sintomo Biscardo. Con la pressione sul lato interno del calcagno o dello stinco, aumenta il dolore.

Metodi di ricerca di laboratorio

loading...

Non è sempre possibile fare una diagnosi accurata solo sulla base di reclami ed esami fisici. È necessario condurre ulteriori esami di laboratorio. Quali esami del sangue per diagnosticare l'infiammazione e la trombosi?

  • Un esame del sangue generale e un esame del sangue biochimico mostreranno l'accelerazione della VES, un aumento del numero di leucociti. Nel processo acuto, appare una reazione positiva alla proteina C-reattiva. La concentrazione di fibrinogeno aumenta.
  • Il coagulogramma mostra lo spostamento del sistema di coagulazione ai lati del miglioramento della coagulazione del sangue.
  • L'esame del sangue per D-dimero rivela un aumento della sua concentrazione durante la settimana con esacerbazione di tromboflebite.

Metodi di ricerca strumentale e hardware

loading...

Più informativo è la diagnostica strumentale e hardware. Con una tale diagnosi in grado di determinare la profondità e l'estensione della lesione, per esaminare lo stato delle valvole venose profonde e il grado di restringimento del lume vascolare, e anche vedere il numero di masse trombotiche, la presenza di trombo nella coda galleggiante, invertire il flusso di sangue attraverso le vene. L'importanza di tali sondaggi è che dai loro risultati, è determinato quale trattamento verrà applicato.

La base degli esami hardware per le tromboflebiti degli arti inferiori sono i metodi di diagnostica a raggi X e degli ultrasuoni. La differenza sta nella profondità della penetrazione, il dosaggio dell'irradiazione, la durata dello studio e il suo costo.

Quali tecniche hardware sono utilizzate per diagnosticare la tromboflebite degli arti inferiori?

  1. Angiografia ultrasonica (ultrasuoni) delle gambe. Il principio principale degli ultrasuoni è la registrazione di segnali con diversi gradi di assorbimento e riflessione delle onde ultrasoniche nei tessuti del corpo. Nel processo di ricerca viene utilizzata la mappatura del colore del flusso sanguigno nei vasi. Il risultato degli ultrasuoni dipende fortemente dallo scanner a ultrasuoni e dall'esperienza di un medico-ecografia. Gli ultrasuoni possono rilevare rapidamente e indolore i cambiamenti patologici.
  2. Dopplerografia ad ultrasuoni. Con l'aiuto degli ultrasuoni determinare la direzione, la forza, il flusso di sangue attraverso i tronchi venosi rivelare spazi ristretti nei vasi dilatati o nodi varicose. Gli ultrasuoni possono visualizzare le masse trombotiche nel lume dei vasi sanguigni. Quindi, viene valutato il lavoro del sistema di flusso sanguigno degli arti inferiori. Alta sensibilità di ultrasuoni (90%) durante l'esame delle vene superficiali (femorali e poplitei), nelle indagini di profonda tecnica ad ultrasuoni vena tibia meno significativo.
  3. Flebostsintigrafiya. Per la diagnosi, utilizzare un mezzo di contrasto (isotopo radioattivo con una breve emivita), che viene iniettato nella vena. Il modo in cui la sostanza viene distribuita attraverso il sistema circolatorio è determinata da uno speciale dispositivo sensibile.
  4. Venografia. La sostanza radiopaca iniettata per via endovenosa (contenente iodio) e l'uso dell'apparato a raggi X determinano la natura della distribuzione di questa sostanza lungo i tronchi vascolari. L'analisi del flebogramma può rivelare un'interruzione del flusso sanguigno, il che significa il blocco completo dei vasi.
  5. Myography. La riduzione di muscoli degli arti inferiori è effettuata. Con la tromboflebite, è acutamente sottostimato, a volte fino a scomparire completamente.
  6. Imaging a risonanza magnetica. Ti permette di fare fette a diversi livelli dell'arto inferiore e vedere lo stato di tutte le sue strutture, comprese le vene, le loro valvole. La tecnica consente di vedere tutti i coaguli di sangue, determinare la loro natura (muro o flottazione) e le dimensioni. Ciò influisce sul metodo di trattamento successivo: medico o chirurgico. A causa dell'elevato costo di questo metodo diagnostico, è prescritto se l'analisi di altri metodi non ha mostrato un risultato.
  7. Radiografia del torace. È prescritto per tutti i pazienti che presentano tromboflebite acuta degli arti inferiori per la prima volta o vi è un processo ricorrente. Obiettivo: escludere il tromboembolismo dell'arteria polmonare. La diagnosi precoce di questa condizione consente di condurre una terapia efficace.

Diagnosi differenziale della malattia

loading...

Durante l'esame per tromboflebiti degli arti inferiori, deve essere eseguita una diagnosi differenziale. Ci sono diverse malattie che hanno un quadro clinico simile, e il chiarimento della diagnosi aiuta a determinare le tattiche di conduzione e trattamento del paziente:

  • Migrazione tromboflebite degli arti inferiori. Ripetutamente ripetuto, ha una corrente prolungata. Più spesso colpisce una grande vena sottocutanea. Inizialmente, i noduli appaiono lungo le vene del tronco, quasi indolori.
  • Tromboflebite postoperatoria e infettiva. La loro differenza nel luogo di localizzazione. Il postoperatorio di solito si sviluppa nelle vene profonde delle gambe, principalmente manifestate da blocchi di vasi sanguigni. La tromboflebite infettiva colpisce i vasi superficiali. Dalla natura della lesione delle vene, il trattamento cambia in qualche modo.
  • Tromboflebiti su uno sfondo di neoplasie maligne. Più spesso colpiscono vasi venosi profondi. Questo processo si manifesta come risultato di cambiamenti generali nel corpo. Si ritiene che il gonfiore nell'area dei piedi e degli stinchi nei pazienti con tumori si verifichi a causa di lesioni tropiche e veneree delle vene profonde.
  • Lesioni tromboflebitiche sullo sfondo della dilatazione delle vene varicose. È più spesso localizzato nei due terzi inferiori della coscia e della gamba. È sempre combinato con l'espansione dei tronchi venosi sottocutanei. Se le vene varicose sono ulcere trofiche cutanee, eczema e cambiamenti nel grasso sottocutaneo, è quasi sempre in questi luoghi si sviluppa l'infiammazione e trombosi. Caratteristico: sindrome del dolore pronunciato, decorso acuto e diffusione della lesione su un'ampia area del piede.
  • Cellulite. Lesione distrofica o infettiva del grasso sottocutaneo delle gambe. La cellulite acuta si manifesta con gonfiore e dolore alle estremità.
  • Linfedema. Edema del piede, associato a una violazione del linfodrenaggio attraverso i vasi linfatici.
  • Affaticamento o strappo acuto dei muscoli delle gambe. Caratterizzato da gonfiore, dolore, cianosi della pelle. Le analisi non mostreranno cambiamenti infiammatori e sangue ipercoagulabile.

La medicina moderna è caratterizzata da una rapida diagnosi di varie malattie. Dovrebbe fornire un esame qualitativo del paziente per la corretta diagnosi e le tattiche di trattamento. Spesso la vita di un paziente, soprattutto con un complicato processo tromboflebitico, dipende dalla velocità della diagnosi e dalla velocità del trattamento iniziato.

Quale analisi del sangue dovrei fare per determinare i coaguli di sangue?

loading...

Una delle cause più comuni di morte nella popolazione negli ultimi decenni è la presenza di coaguli di sangue, o coaguli di sangue, che si formano nei vasi delle vene profonde e portano al loro intasamento. Per prevenire violazioni della circolazione sanguigna e prevenire gravi conseguenze, è necessario rilevare tempestivamente la patologia vascolare.

Il dottore-flebologo si occupa del trattamento della violazione della pervietà (occlusione) dei vasi sanguigni. Pertanto, quando compaiono i primi segni di trombosi, è necessario consultare il parere di uno specialista e sottoporsi a una serie di esami del sangue di laboratorio e strumentali che consentono di individuare la posizione di occlusione con la massima precisione e scegliere il metodo terapeutico appropriato. Consideriamo in questo articolo il nome del test del sangue per i coaguli di sangue.

Perché si formano coaguli di sangue?

loading...

La formazione di trombi nel corpo di una persona sana è la norma. Come risultato del naturale processo di trombogenesi, i coaguli di sangue in una nave danneggiata (o altre lesioni) proteggono il corpo umano dall'emorragia, spesso a rischio di vita.

In un processo normale, la formazione di un trombo in una nave consiste nelle seguenti fasi:

  • isolamento nella parete vascolare danneggiata / danneggiata di enzimi che impediscono la liquefazione del sangue;
  • aumento del numero di sostanze chimiche che aumentano la coagulabilità del sangue;
  • formazione di fibrinogeno dalla fibrina della carcassa per futuri trombi;
  • stabilirsi su una griglia di cellule del sangue formate di fibrina, che aiutano a rafforzare il coagulo di sangue nel letto del canale della nave.

Per varie malattie dei vasi sanguigni, ad esempio, la malattia varicosa, l'aumento della pressione sanguigna, l'ischemia, l'aritmia, ecc., Si formano coaguli di sangue che uccidono una persona. L'essenza della trombogenesi non cambia, ma il trombo formato porta a complicazioni che interrompono la circolazione sanguigna.

Secondo le statistiche mediche, l'80% dei coaguli di sangue nelle vene sono localizzati inizialmente nelle vene della parte inferiore della gamba e il restante 20% è concentrato appena sopra la fossa poplitea. A volte c'è una risoluzione spontanea dei coaguli di sangue, ma più spesso la probabilità di insorgenza di malattie pericolose.

Le cause della trombogenesi patologica includono:

  • complicanze portanti e postpartum;
  • assunzione di farmaci ormonali (principalmente contraccettivi);
  • disidratazione del corpo;
  • stile di vita a bassa attività;
  • danno alle pareti della vena da un catetere;
  • malattie del fegato e dei reni;
  • neoplasie maligne;
  • intervento chirurgico;
  • cattive abitudini;
  • eredità complicata;
  • sovrappeso.

I suddetti fattori, contribuendo alla formazione di coaguli di sangue nei vasi sanguigni e all'ostruzione del flusso sanguigno, provocano gravi malattie. È importante diagnosticare la malattia in tempo utile per iniziare il trattamento nella fase iniziale della malattia.

Qual è il segnale per la diagnosi?

loading...

Il posto principale di formazione di coaguli di sangue (come menzionato sopra) - vene profonde degli arti inferiori.

Nella trombosi venosa profonda, i seguenti sintomi dovrebbero essere allarmanti:

  • dolore agli arti inferiori, principalmente nel ginocchio e nella parte inferiore della gamba;
  • gonfiore dei tessuti molli (più spesso caviglie e piedi);
  • arrossamento della vena (particolarmente pronunciato con le vene varicose);
  • intorpidimento e formicolio delle dita;
  • affaticamento rapido sul movimento;
  • pallore della pelle delle gambe sullo sfondo di un aumento locale della temperatura.

Tuttavia, si può formare un trombo in qualsiasi imbarcazione, che colpisce più spesso i sistemi digestivo, cardiovascolare, respiratorio e nervoso. Dovresti diffidare dell'aspetto di tali segni:

  • malessere generale e debolezza;
  • cambiamenti nel colore dell'epidermide nel sito di occlusione;
  • dolore costante alle gambe;
  • temperatura corporea febbrile;
  • gonfiore pronunciato dei tessuti molli.

Con l'occlusione dei vasi del sistema digestivo, si possono osservare i seguenti sintomi:

La sconfitta delle arterie del cervello si manifesta con improvvisa perdita della vista, paralisi, disturbi del linguaggio e la comparsa di convulsioni, può verificarsi un ictus.

La formazione di blocco dei vasi cardiaci è segnalata da dolore al torace, mancanza di respiro per nessuna ragione apparente, fallimento della frequenza cardiaca. I coaguli di sangue nel cuore provocano infarti, ictus e altre malattie del sistema cardiovascolare.

Sui cambiamenti patologici nei vasi degli organi respiratori parla un dolore acuto e persistente nei polmoni, palpitazioni, difficoltà di respirazione, tosse di sangue.

I sintomi di cui sopra sono un segnale per l'attenzione medica immediata e esami del sangue per i coaguli di sangue.

Metodi per diagnosticare la trombosi

loading...

Le misure diagnostiche per la definizione di tromboflebite iniziano con un esame primario del paziente e l'ulteriore condotta dei cosiddetti campioni di sangue funzionale. A volte questo è sufficiente per diagnosticare la malattia. Se le informazioni ricevute non sono sufficienti, il paziente viene indirizzato per esami del sangue successivi. I principali sono il dosaggio immunoenzimatico. Il suo scopo è quello di identificare le malattie dell'etimologia infettiva, così come i consumatori e i disturbi ormonali. L'analisi è altamente informativa, che consente di stabilire la diagnosi più accurata esaminando il sangue dalla vena.

La tecnica del prelievo di sangue per l'analisi della tromboflebite ha diverse varietà, da cui dipende la tempistica dei risultati dell'analisi. Durante lo studio, gli specialisti identificano vari tipi di anticorpi che si formano in momenti diversi nel sangue. Se una diminuzione di questi anticorpi viene rilevata nel sangue del paziente, ciò indica che l'infezione viene eliminata dal corpo. Il siero di sangue, formato come risultato della coagulabilità del sangue, viene analizzato direttamente. La reazione per DVT è determinata in base al colore, che viene ulteriormente confrontato per mezzo di una scala speciale.

In questo caso, per ottenere i risultati più affidabili, è importante seguire la sequenza di azioni e la corretta condotta della procedura di campionamento del sangue per l'analisi.

Per diagnosticare la trombosi di un paziente, non viene effettuato uno studio meno importante, che viene chiamato coagulogramma. Questa analisi consente di determinare il livello di coagulazione, poiché un aumento di questo processo nella maggior parte dei casi è la causa della formazione di trombi. È importante astenersi da stress fisici ed emotivi. Dopo che il sangue venoso è preso, è diviso in diverse parti uguali e posto in un bagno d'acqua. A questo punto, è importante determinare con precisione il tempo che sarà necessario per il sangue a cagliare. Il tempo normale non dovrebbe superare i 10 minuti.

Se un paziente deve diagnosticare una forma ereditaria di trombosi, il paziente deve sottoporsi a un'analisi genetica molecolare del sangue. Inoltre, questo metodo consente di identificare possibili complicazioni e aiuta a formare misure preventive.

Nonostante il fatto che i test funzionali attualmente siano popolari, non sono ancora in grado di rilevare la posizione dei coaguli di sangue, ma solo per valutare la condizione delle vene sottocutanee.

Tipicamente, questo tipo di analisi viene assegnato per identificare alcune malattie, ad esempio i processi infiammatori nella regione vascolare, lo stato del sistema immunitario del paziente, le malattie del sistema cardiovascolare e problemi di coagulabilità del sangue.

Pertanto, si può concludere che, sebbene questa malattia sia fatale, è importante diagnosticarla tempestivamente, somministrando regolarmente il sangue. Quanto prima viene rilevata la malattia, maggiori sono le probabilità che non si sviluppi attivamente e assumano una forma più grave. Tutte le indicazioni per il passaggio delle analisi del sangue necessarie sono prescritte esclusivamente dal medico curante, che in futuro, sulla base dei dati ottenuti a seguito dell'indagine, sarà in grado di trarre una conclusione su quale tipo di terapia sarà più efficace.

Esame del sangue per tromboflebiti

loading...

Varicosità MED PLUS

loading...

Esame del sangue per trombosi

12/07/2014 | Autore amministratore

La trombosi venosa profonda degli arti inferiori è una malattia molto grave, inoltre, spesso si verifica in modo asintomatico. Ma se i sintomi della malattia non vengono riconosciuti in tempo e il trattamento non viene eseguito, le conseguenze sono molto gravi, inclusa la morte.

Nella trombosi delle vene degli arti inferiori, trombi o coaguli di sangue si formano nella loro cavità, che impediscono il normale movimento del sangue. Alla fine dei tempi, possono intasare il lume venoso e persino staccarsi. Se c'è una violazione del movimento del sangue, in cui l'alimentazione è disturbata, i tessuti potrebbero morire.

Se un coagulo di sangue viene rimosso dalla nave, può finire nel cuore, nei polmoni, in altri organi. Di conseguenza, questo è pericoloso perché potrebbe esserci un ictus, tromboembolia o un attacco di cuore, e queste malattie portano a morte improvvisa o paralisi.

Sintomi e segni di malattie vascolari

Sfortunatamente, è spesso impossibile determinare i sintomi iniziali della trombosi dei vasi delle gambe nel tempo, ma se la pelle cambia colore e dove si trova il coagulo, c'è un gonfiore - questi sono segni di malattia vascolare. Molti non sanno che questo tipo di trombosi è quasi asintomatico e quindi molto pericoloso.

In una persona sana, il sangue venoso si muove dal basso verso l'alto: dalle gambe agli organi situati sopra: polmone, cuore, ecc. Se il trombo blocca la vena, il sangue scorrerà a malapena dagli arti inferiori e si gonfieranno. Poiché il trombo può essere localizzato in luoghi diversi, il gonfiore appare anche sulla parte inferiore della gamba, sulla caviglia, sulla coscia. A volte l'intera gamba si gonfia.

Foto: trombosi e trombo in embolia

Pochissime persone prestano attenzione a tali segni di trombosi come rari dolori, rigidità, sensazione di pesantezza e raspiraniya nei muscoli delle gambe e nel tempo si rivolgono ai medici. Un atteggiamento così frivolo nei confronti della propria salute porta a conseguenze negative. A volte c'è una trombosi acuta. Una persona che si muoveva normalmente oggi, a causa dell'enorme gonfiore, non può alzarsi dal letto domani. Estremamente serio, se a causa di una forma latente di trombosi, il paziente presenta improvvisamente tromboembolismo dell'arteria polmonare (teela). Si verifica perché un trombo si rompe e migra dai vasi interessati delle gambe nell'arteria dei polmoni, dove è intasato. Di conseguenza, il paziente sviluppa un'insufficienza acuta dell'attività cardiaca o polmonare.

Per persuasività, la storia della vita, nota all'autore:

Sua suocera, per sua natura una donna molto sana e mai malata, morì entro una settimana dal tromboembolismo.

Sulla strada di casa dal negozio, la donna incespicò e cadde. Le fu diagnosticata una frattura, un calco in gesso e mandata a casa per il trattamento. Per 5 giorni, tutto è andato bene, i suoi parenti dicono che sua suocera, nel giorno della sua morte, ha anche suonato la chitarra e cantato... La morte improvvisa ha fatto rabbrividire tutte le persone che la conoscevano e, prima di tutto, bambini e nipoti. Un'autopsia rivelò che la causa era un grumo reciso, che bloccava l'arteria polmonare. È solo che una donna ha avuto una flebotrombosi alle gambe molto tempo fa, il che non le ha causato grandi disagi e quindi non è stata trattata. Con grande dispiacere. Altrimenti, la suocera dell'impiegato avrebbe comunque soddisfatto i suoi nipoti con le sue canzoni e una ricerca di archi di chitarra.

Quando la trombosi degli arti inferiori progredisce, i suoi segni sono più pronunciati. C'è un forte dolore e pesantezza alle gambe. Questi sintomi sono provocati dal fatto che c'è una congestione venosa al di sotto del luogo della trombosi.

Come risultato della completa chiusura del lume della vena, si sviluppa edema, il metabolismo nei tessuti molli viene interrotto. Questo può portare alla cancrena.

Gonfiore e dolore alle gambe possono essere non solo i segni di una deficienza del sistema vascolare, ma anche molte altre malattie. Pertanto, senza fallo è necessario visitare un medico.

Trombosi Ileofemorale

Questo tipo di malattia vascolare occupa una nicchia separata perché il corso del suo molto grave e alto rischio di sviluppare tromboembolia polmonare. Thrombi si verificano a livello delle vene iliache e femorali.

I segni e le cause di questo tipo di malattia hanno lo stesso carattere di altri tipi di trombosi.

La trombosi Ileofemorale ha un rapido sviluppo. L'intera gamba si gonfia. Il paziente può avere la febbre e la comparsa di dolore improvviso.

Gambe affette da trombosi

Il colore della gamba trombizzata può variare da bluastro a pallido (con spasmo arteriolare). Molto più spesso il piede acquisisce una sfumatura cianotica dovuta al fatto che le vene si allargano ei capillari sono riempiti di sangue dai vasi. Se il deflusso dalle vene è almeno parzialmente preservato, i segni progrediscono gradualmente. Nel caso opposto, lo sviluppo della cancrena. Una diagnosi così formidabile aiuta a confermare l'uzi dei vasi delle gambe.

Tratta questo tipo di trombosi così come gli altri.

Cosa contribuisce alla comparsa di malattie vascolari?

Forse, l'alta coagulabilità del sangue è la ragione principale. È anche importante danneggiare la parete delle vene e rallentare il movimento del sangue. Questi 3 fattori avversi sono chiamati "Triade di Virchow".

Inoltre, il rischio di problemi gravi esaspera:

  • Fumo.
  • Il trauma contribuisce allo sviluppo della trombosi acuta. Porta al fatto che la parete vascolare è interessata e viene attivato il processo di emostasi. Di conseguenza, si forma un trombo.
  • Sovrappeso.
  • La gravidanza aiuta a spremere le vene iliache e, a volte, la vena cava inferiore. Ciò porta ad un aumento della pressione vascolare nelle vene sottostanti.
  • Durante il parto, il feto, che si muove attraverso il canale del parto, ha molte opportunità per spremere le vene iliache.
  • Molto alto rischio di blocco delle vene dopo taglio cesareo.
  • L'infezione causa l'ostruzione dei vasi sanguigni negli uomini. Ciò è dovuto all'attivazione di fattori di coagulazione in risposta al fatto che le pareti dei vasi sono interessate. Le infezioni provocano forme croniche della malattia (tromboflebite).
  • Lunghi viaggi e voli.
  • Vecchiaia
  • Assunzione di farmaci che aumentano la coagulabilità del sangue.
  • Operazioni su giunture, operazioni cavitarie. L'elevata prevalenza della trombosi venosa è associata al fatto che il numero di operazioni con anestesia generale aumenta di anno in anno, così come un aumento del numero di persone operate in età avanzata con gravi malattie concomitanti.
  • Fratture complesse di ossa
  • L'emergenza della trombosi vascolare è facilitata dal riposo a letto (per lungo tempo). La ragione è l'assenza di contrazione muscolare, il rallentamento del flusso sanguigno e la congestione venosa.
  • Persone malate e sane se siedono o sostano a lungo (viaggi in auto, lavoro al computer).
  1. Iniezioni di eparina.
  2. Capsule di anticoagulanti (coumadin, warfarin) nel controllo delle analisi del sangue.
  3. Se non ci sono miglioramenti, è necessario il ricovero per escludere l'oncologia. Dopo tutto, c'è una triste statistica: il 50% dei pazienti con malattie oncologiche muore per ostruzione delle vene.

trombolisi

La trombolisi è una procedura che promuove il fatto che i coaguli di sangue si dissolvono. È fatto da un chirurgo. Un catetere viene inserito nella nave. La sostanza che dissolve il coagulo di sangue viene gradualmente introdotta in essa. La trombolisi non viene spesso prescritta, poiché promuove l'emorragia. Tuttavia, c'è un innegabile vantaggio della trombolisi: scioglie i coaguli di sangue di grandi dimensioni.

Intervento operativo

Viene eseguito con forme complicate di occlusione venosa (con la probabilità di morte dei tessuti). Il corso dell'intervento chirurgico dipende dalla posizione del coagulo di sangue. Nel trattamento della trombosi venosa profonda, vengono eseguiti patch di vene (suture), inserzioni di shunt artero-venose e altri interventi. In alcune operazioni, l'obiettivo è rimuovere la massa trombotica. Prima di un intervento chirurgico, il paziente deve essere in uno stato di riposo in modo che il coagulo non possa staccarsi.

Installazione del filtro cava (ivc) nella trombosi

Installare un filtro cava

Filtro Cava - un dispositivo in metallo a forma di ombrello per catturare i coaguli di sangue, che vengono con un flusso di sangue. È impiantato nel lume della vena cava inferiore per mezzo di una tecnica endovascolare (attraverso un vaso venoso). Pertanto, non è necessario un intervento chirurgico aperto.

Dieta con trombosi

Con la trombosi venosa, viene prescritta una dieta con una temporanea esclusione dalla dieta di alimenti che contengono grandi quantità di vitamine K, C e un'assunzione moderata di liquidi.

Trattamento delle vene varicose senza chirurgia.

Quali esami del sangue vengono presi con tromboflebiti

La tromboflebite delle vene degli arti inferiori è un'infiammazione della parete venosa in combinazione con la formazione di un trombo. Attualmente, si ritiene che la chiusura del lume venoso con un coagulo di sangue e l'infiammazione della parete venosa siano due processi che esistono in stretta connessione, sostenendosi a vicenda.

In questo articolo, le tromboflebiti delle vene superficiali degli arti inferiori saranno discusse in dettaglio, e la tromboflebite delle vene profonde è dettagliata nell'articolo flebotrombosi (trombosi venosa profonda degli arti inferiori).

Cause di tromboflebite

Per formare un trombo, sono necessari tre gruppi di fattori, uno dei quali, di norma, è più pronunciato:

1. Danni alla parete venosa. Le vene superficiali a causa della loro posizione sono significativamente sensibili alle sollecitazioni meccaniche e la presenza di una parete sottile in esse aumenta ulteriormente il rischio di lesioni. Non dovremmo dimenticare l'indesiderabile effetto iatrogeno (durante le azioni dell'operatore medico) sui vasi durante le operazioni chirurgiche, l'introduzione di soluzioni concentrate, ad esempio la soluzione ipertonica di glucosio, e anche il posizionamento di cateteri endovenosi.

2. Rallentare il movimento del sangue. Grande importanza per l'attuazione di questo fattore di rischio ha un riposo a letto prolungato, compressione dei tessuti circostanti delle vene, ad esempio, con fissazione del gesso in caso di frattura, con traumi degli arti inferiori a seguito di frantumazione. È anche necessario notare le condizioni associate a un generale rallentamento del flusso sanguigno nel corpo. Un tipico esempio è l'insufficienza cardiaca grave, quando il cuore non può pompare il volume di sangue richiesto, forme di ristagno con abbassamento della velocità del flusso sanguigno nella regione degli arti inferiori.

3. Aumento della coagulazione del sangue. Può essere congenito, quando c'è un difetto nel normale funzionamento del sistema sanguigno, e acquisito, ad esempio, nelle malattie infettive, nello squilibrio ormonale, nell'assunzione di determinati farmaci, così come nel cancro.

Di norma, l'infiammazione nella vena è asettica (senza microbi), come reazione al danno del muro o alla formazione di trombi. Ma in un certo numero di casi, in presenza di microbi nel sangue o al di fuori della vena, un processo purulento si unisce alla trombosi. Poi dicono di tromboflebite purulenta.

Quindi, se le condizioni di cui sopra sono soddisfatte, si forma un trombo venoso in combinazione con la reazione infiammatoria della sua parete. In futuro, il processo può andare in due modi.

Spontaneamente o durante il trattamento, la crescita del trombo si interrompe, l'infiammazione del muro si attenua. Il trombo diminuisce leggermente di dimensioni e, a seconda della sua grandezza, può coprire completamente o parzialmente il lume della nave. In caso di completa chiusura del lume e cessazione del flusso sanguigno in quest'area, la vena inizia a svuotarsi e cade. In questo caso il rischio di rottura di un trombo diventa minimo.

In un altro scenario, la formazione di trombi e gli eventi infiammatori continuano. Come risultato della crescita costante, il trombo diventa "fluttuante", cioè un'estremità è attaccata al muro e l'altra è liberamente localizzata nel lume della vena. Fenomeni infiammatori rendono il trombo "libero", instabile. Di conseguenza, anche un impatto meccanico minimo può portare al distacco di una parte del trombo. Sviluppa il tromboembolismo dell'arteria polmonare - una formidabile complicazione della tromboflebite. In questo caso, il trombo entra nei vasi sanguigni, interrompendo parzialmente o completamente il lavoro dell'apparato respiratorio. Con un grande trombo, questa complicazione diventa fatale.

Nel caso della stabilità del trombo, cresce verso l'alto, e attraverso le vene comunicanti, distruggendo le loro valvole, penetra nelle vene profonde. Sviluppa flebotrombosi (trombosi venosa profonda degli arti inferiori). Un trombo crescente distrugge le valvole nelle vene superficiali, comunicative e profonde, sviluppa un'insufficienza venosa cronica.

Il più delle volte (nel 95% dei casi) viene colpita una grande vena sottocutanea, in una piccola vena safena la tromboflebite si forma molto meno frequentemente.

Sintomi di tromboflebite di vene superficiali

A seconda della natura del processo, la tromboflebite acuta e cronica è isolata.

Spesso, la tromboflebite acuta si sviluppa improvvisamente, senza alcuna causa apparente. A volte c'è un'indicazione di un trauma all'arto inferiore. È spesso possibile rilevare la presenza di un'infezione virale nel paziente, l'uso di contraccettivi orali e altre condizioni che sono accompagnate da un aumento della coagulabilità del sangue. Molto spesso, la tromboflebite si sviluppa come una complicazione delle vene varicose.

Manifestazioni locali di tromboflebiti, di regola, prevalgono, mentre la salute generale rimane soddisfacente. Vi è un intenso dolore lungo la vena trombizzata, limitando il movimento degli arti. Nell'area della vena interessata, si nota il rossore, che con la progressione della malattia diventa più esteso.

Manifestazioni esterne di tromboflebite.

C'è un aumento della temperatura della pelle nella zona di arrossamento. In questa zona emerge una vena densa, simile a un cordone, gravemente dolorosa e gravemente compromessa. Se le vene allargate sono coinvolte nel processo, i noduli varicosi diventano densi, dolorosi, possono aumentare significativamente le dimensioni.

A volte c'è un piccolo gonfiore dell'arto inferiore, ma solo nell'area della vena interessata, che distingue la malattia dalla trombosi venosa profonda.

Manifestazioni comuni della malattia sono l'aumento della temperatura, di solito non più di 38 gradi, malessere, brividi.

Per distinguere le vene varicose dilatate da vene trombizzate è possibile per l'assenza di arrossamento, aumento della temperatura e indolenzimento nella zona della loro posizione. Inoltre, in posizione orizzontale, le vene varicose collassano, mentre il sangue entra nelle vene profonde. La vena trombizzata può solo aumentare di dimensioni con la progressione della malattia.

La tromboflebite cronica procede a lungo, con esacerbazioni periodiche. Quando la malattia peggiora, si verificano le suddette manifestazioni, al di fuori della riacutizzazione, i sintomi esterni possono essere assenti.

Le tromboflebiti ripetute che si verificano in diverse vene intatte sono chiamate flebiti migratori. La migrazione delle flebiti è un'occasione per un esame dettagliato, in quanto può accompagnare i tumori.

Diagnosi di tromboflebite

I metodi strumentali di ricerca sono finalizzati a confermare il fatto di tromboflebiti e a determinare la posizione e l'estensione del trombo, nonché a valutare il rischio di distacco della sua parte. Di norma, le articolazioni degli arti inferiori sono sufficientemente istruttive.

Trattamento della tromboflebite delle vene superficiali

Durante il trattamento, è necessario prevenire la diffusione del processo alle vene profonde (rischio di embolia polmonare), ridurre l'infiammazione e prevenire il ripetersi della malattia.

Se c'è tromboflebite delle vene varicose senza diffusione nelle vene profonde, è possibile il trattamento a casa. Se c'è una minaccia di embolia polmonare e grave infiammazione, è indicato il trattamento in ospedale. Indipendentemente dal regime di trattamento, sono necessari compressione elastica, terapia farmacologica e trattamento topico.

La compressione elastica consiste nel bendaggio stretto di 7-10 giorni 24 ore su 24, quindi l'applicazione della maglieria a compressione durante il giorno.

Farmacoterapia include l'uso di farmaci che migliorano la parete venosa (Detraleks, Cyclo 3 Fort Ginkor-fort Troxevasin) prevenire qualsiasi ulteriore formazione di trombi (aspirina), farmaci anti-infiammatori (ketoprofene, diclofenac).

A livello locale - unguenti che sciolgono i trombi (unguento eparina, lyoton-gel), nonché unguenti o gel che riducono l'infiammazione (gel chetonico).

Come effetto analgesico localmente nel corso di 2-3 giorni dall'insorgenza dell'infiammazione, è possibile applicare freddo alla zona della vena interessata.

Se esiste il rischio di complicanze trombotiche, vengono prescritti anticoagulanti. Solito inizio con la somministrazione endovenosa di anticoagulanti (LMWH), e poi passare all'interno anticoagulante. Gli anticoagulanti orali sono prescritti per diversi mesi per prevenire la recidiva. Se si sta utilizzando anticoagulanti bisogno di essere testato regolarmente e monitorare l'incidenza di sanguinamento (arrossamento delle urine, cambiamento di colore delle feci, sanguinamento delle gengive, sanguinamento dal naso) Girudinoterapiyu (sanguisughe) deve essere utilizzato solo in tromboflebite acuta, se il paziente ha una controindicazione alla terapia anticoagulante (farmaci che abbassano il coagulazione sangue). Irudina, cadendo ghiandole di sanguisughe nel sangue, riduce la sua viscosità e coagulazione. Insieme a questo, lo spasmo dei vasi arteriosi scompare. Sanguisughe possono essere messe allo stesso tempo di 5-10 pezzi su un arto lungo il vaso interessato, dopo 5-6 giorni, ripetere la procedura. La pelle sull'arto deve essere rasata e lavata con acqua tiepida senza sapone. Per succhiare rapidamente le sanguisughe, la pelle viene lubrificata con soluzione di glucosio o acqua dolce. La sanguisuga di forza non deve essere rimossa, poiché, pompando 10-20 ml di sangue, scompare se stessa. Non raccomandato per l'uso sanguisughe per l'anemia, ridotta la coagulazione del sangue, nei primi mesi di gravidanza e durante il trattamento con preparazioni di mercurio.

Come mezzo per influenzare direttamente i coaguli di sangue, vengono utilizzati fibrinolitici, che nelle prime fasi del processo portano alla lisi dei trombi. I farmaci fibrinolitici comprendono fibrinolizina, streptochinasi, urochinasi, tripsina, chimotripsina.

Se la tromboflebite viene combinata con trombosi venosa profonda, i farmaci trombolitici vengono somministrati per via orale.

Metodi fisioterapeutici (irradiazione ultravioletta, sollyx, raggi infrarossi, ecc.) Sono utilizzati nella fase cronica della tromboflebite superficiale, durante il periodo di organizzazione del trombo. Il trattamento termale (Pyatigorsk, Sochi-Matsesta) può essere risolto esclusivamente individualmente solo con tromboflebite superficiale cronica a lungo termine senza esacerbazioni e disturbi trofici.

Ad alta temperatura o sospetto di tromboflebite purulenta, vengono usati antibiotici.

In assenza dell'effetto del trattamento conservativo, la rimozione operatoria della vena o del suo sito è mostrata a seconda della gravità del processo.

Profilassi della separazione e trasporto del trombo

Il compito principale è quello di prevenire la separazione del trombo e la sua migrazione nei polmoni. Allo stato attuale, per questi scopi, l'introduzione nel lume della vena cava inferiore di una speciale trappola - il filtro cava - è ampiamente utilizzata. Questa struttura metallica sotto forma di un ombrello, che attraverso la puntura viene inserita nella vena, dove si apre. Il filtro Cava passa il sangue, ma ritarda grossi coaguli di sangue. Il metodo è caratterizzato da sicurezza, alta affidabilità, ma presenta numerosi inconvenienti significativi. Quando il filtro prende un trombo, viene spesso trombizzato e questo porta alla diffusione di edema e coaguli di sangue sull'altra gamba con lo sviluppo di grave insufficienza venosa di entrambi gli arti inferiori. Il tromboembolismo non si verifica, ma la malattia post-trombotica si sviluppa con il possibile sviluppo di ulcere trofiche. In rari casi, la trombosi può diffondersi anche sopra il filtro cava.

Non esiste un metodo meno efficace per prevenire il tromboembolismo, ma richiede elevate capacità chirurgiche. Questa è una trombectomia (rimozione dei trombi dalle vene). Questo intervento chirurgico consente non solo di eliminare la fonte di tromboembolia, ma anche di migliorare i risultati a lungo termine del trattamento della trombosi venosa profonda. La malattia post-trombotica dopo la rimozione qualitativa dei trombi non si sviluppa.

Complicazioni di tromboflebiti delle vene superficiali e prognosi

Complicazioni di tromboflebite superficiale si verificano estremamente raramente. È pericoloso quando il trombo si rompe e conduce al tromboembolismo. Tuttavia, nbs p; differenza trombosi venosa profonda, che raramente viene accompagnato da infiammazione, tromboflebite superficiale è di solito accompagnata da una reazione infiammatoria acuta, con conseguente trombo aderisce alla parete del vaso. La probabilità del suo distacco e dell'ingresso nel flusso sanguigno è molto piccola. Inoltre, vene superficiali, al contrario di profondità, non circondato dal muscolo, che contribuiscono a ridurre la compressione e spostamento del coagulo di sangue, che può portare alla sua lacerazione. Per queste ragioni, la tromboflebite superficiale è raramente complicata dal tromboembolismo. Tuttavia, le possibili complicanze della tromboflebite superficiale sono le seguenti.

Assicurati di dire al medico che, nonostante il trattamento della tromboflebite superficiale, i sintomi non diminuiscono o aumentano. Segnalare anche l'aspetto di nuovi sintomi, come febbre, brividi, pallore e gonfiore delle estremità.

I cambiamenti nel colore della pelle nel luogo di manifestazione della tromboflebite possono rimanere notevolmente a lungo dopo il trattamento, questo non è un sintomo patologico.

Prevenzione della tromboflebite

La principale misura della profilassi della tromboflebite è un attento controllo dinamico in presenza di vene varicose degli arti inferiori e, se necessario, di trattamenti conservativi o chirurgici.

Uno dei principali fattori pre-infiammatori della tromboflebite è la restrizione dei movimenti. A questo proposito, è necessario mantenere una quantità sufficiente di movimenti negli arti.

Dottore terapeuta Sirotkina EV

Analisi della coagulazione del sangue, epatite, trombosi, tempo di protrombina, tempo di trombina

loading...

Cos'è la coagulazione?

Nella vita di ogni persona ci sono lesioni, accompagnate da emorragie - nel caso più semplice, può essere tagliato un dito con un coltello da cucina, o un livido normale, perché l'ematoma è il sanguinamento troppo, solo nel tessuto. Tuttavia, la maggior parte di queste lesioni non sono una minaccia per la vita umana, e l'emorragia si fermò per conto proprio e non comporti una significativa perdita di sangue. Questo perché nel nostro corpo, esistono meccanismi protettivi per l'arresto dell'emorragia, anche a causa della coagulazione (coagulazione) del sangue per formare un coagulo al sito della lesione. Il sistema di coagulazione del sangue è molto complesso e consiste di molti componenti, ognuno dei quali è importante per il suo corretto funzionamento. In alcuni casi, come emofilia, v'è una mancanza di alcuni fattori di coagulazione, causando un malfunzionamento dell'intero sistema e dimostra la sua importanza per il corpo umano. In tali persone, una minima emorragia senza un trattamento speciale può portare a una significativa e sanguinosa perdita di sangue. Attualmente, la patologia trattata, ma ai vecchi tempi, era quasi una condanna, soprattutto per le ragazze - sono tutti morti in pubertà, quando un mese. D'altra parte, eccessiva attivazione del sistema di coagulazione può portare a coagulazione eccessiva (ipercoagulabilità) con la formazione di coaguli nei vasi sanguigni e lo sviluppo di tromboembolia trombo occlusione del vaso. Questo fenomeno è alla base di molti "eventi vascolari", in particolare, come l'ictus ischemico, infarto miocardico, embolia polmonare. Per evitare ipercoagulazione nel corpo esistono meccanismi che impediscono un'eccessiva coagulazione del sangue e coaguli dissoluzione formata (fibrinolisi). Infatti, questi diversi processi normalmente sempre nello stato di equilibrio dinamico, che è sfalsato da entrambi i lati possono avere effetti negativi sulla salute. Pertanto, il normale funzionamento del sistema di coagulazione del sangue è vitale per il corpo. Data la complessità della sua organizzazione e la grande importanza, in ematologia assegnati una sezione separata dedicata allo studio della biochimica, fisiologia e patologia della coagulazione del sangue, che si chiama COAGULAZIONE. In diagnostica di laboratorio, gli studi sullo stato del sistema di coagulazione sono inclusi in questa sezione.

Quale ricerca viene utilizzata per studiare il sistema di coagulazione?

Di seguito sono riportati i principali test utilizzati per studiare il sistema di coagulazione, nonché il loro principale significato clinico. Va ricordato che i risultati di questi studi non sono una diagnosi e la loro interpretazione dovrebbe essere fatta solo da un medico.

1. antitrombina III (AT III) - una sostanza di natura proteica, è sintetizzata principalmente da cellule del fegato e rivestimento interno dei vasi sanguigni (endotelio). È uno dei principali anticoagulanti naturali, cioè ha la capacità di prevenire la coagulazione del sangue. Una diminuzione degli indici di antitrombina III indica un aumento del rischio di complicanze trombotiche. Lo svantaggio di questo fattore può essere dovuta alla sua deficienza congenita, insufficienza epatica cronica, ed è trovato anche in aterosclerosi, tromboembolia, eparina, prendendo contraccettivi orali, sepsi e alcuni altri stati. Aumentando il suo livello può avvenire in presenza di infiammazione, epatite acuta, il cancro al pancreas, la carenza di vitamina K, le mestruazioni. Questo test è di particolare importanza nel trattamento dell'eparina, poiché l'antitrombina III è il punto di applicazione di questo farmaco. In altre parole, quando il livello di AT-III eparina anche in dosi massime sarà sufficientemente efficace, che può richiedere la correzione della terapia.

2. Tempo parziale di tromboplastina attivato (APTT) - un test comune che consente di valutare la condizione del modo interno di coagulazione del sangue, il processo di formazione dei trombi in assenza di danno tissutale esterno. Tale trombogenesi "spontanea" si verifica, in particolare, con danni all'endotelio vascolare e una diminuzione della velocità del flusso sanguigno. In effetti, il test è una modellizzazione del modo interno di coagulazione in vitro. APTT allungamento indica hypocoagulation che può essere dovuto all'utilizzo di carenza eparina di alcuni fattori di coagulazione e vitamina K, così come la presenza di inibitori lupus anticoagulante o coagulazione. L'accorciamento dell'APTT testimonia l'ipercoagulabilità e il rischio di formazione di trombi. Questo studio è sufficientemente versatile di screening utilizza, in particolare nei emofilie diagnosi (A, B e C) e von Willebrand Disease Hageman, sindrome antifosfolipidi, coagulazione intravascolare disseminata (DIC). Questo test è di grande importanza come controllo nel trattamento con eparina.

3. Tempo di coagulazione - un test comune e semplice, che è il tempo di formazione in un tubo con coagulo di sangue a seguito della polimerizzazione della fibrina. L'allungamento del tempo di coagulazione suggerisce ipocoagulazione e tendenza al sanguinamento, diminuzione dell'ipercoagulabilità e tendenza alla formazione di coaguli. Utilizzato per lo screening di disturbi significativi del sistema di coagulazione del sangue. Approssimativamente lo stesso valore ha la definizione tempo di sanguinamento - il divario tra la perforazione del polpastrello e l'arresto del sanguinamento.

4. Lupus anticoagulante normalmente non si verifica, è un anticorpo patologico diretto contro i fosfolipidi, composti che svolgono un ruolo importante nel corpo. In particolare, i fosfolipidi fanno parte delle membrane cellulari e sono anche fattori del sistema di coagulazione del sangue. L'effetto degli anticorpi antifosfolipidi porta a danni sistemici all'organismo e allo sviluppo della sindrome antifosfolipidica (AFS). La presenza di lupus anticoagulante provoca cambiamenti peculiari del sistema di coagulazione del sangue - a causa di attacco fattori di coagulazione aPTT allunga e aumenta sanguinamento, ma questo aumenta il rischio di trombosi seguito a esposizione ai anticorpi piastrine e endotelio. I risultati positivi dei test sono caratteristici della patologia autoimmune (APS, lupus eritematoso sistemico), alcune malattie oncologiche.

5. Proteine ​​C e S - anticoagulanti naturali di natura proteica, interconnessi funzionalmente. Protein effetto dei dati è dovuto ad un effetto inattivando il V e fattori di coagulazione VIII e proteina S è una proteina cofattore S. Il calo questi inibitori della coagulazione porta ad uno stato di ipercoagulabilità e può causare l'insorgenza di trombosi, soprattutto nei giovani. Indicazione per lo studio è anche aborto spontaneo.

6. D-dimero - un prodotto specifico di degradazione della fibrina, che si verifica sotto l'influenza di agenti fibrinolitici endogeni, in particolare plasmina, su un trombo. La base logica del test è un semplice nesso causale - se il trombo si dissolve, allora, almeno, lo è. Inoltre, il livello di D-dimero è direttamente correlato alla quantità di fibrina disciolta, quindi è possibile presumibilmente giudicare la gravità della sua formazione. Risultati negativi dei test possono escludere la presenza di trombosi, livelli elevati indicano la presenza di trombosi. Il test consente una diagnosi precoce di trombosi venosa profonda degli arti inferiori, tromboembolia polmonare e altre complicanze trombotiche. L'aumento del livello di D-dimero si verifica anche dopo un intervento chirurgico e traumi.

7. Tempo di protrombina - rappresenta il tempo di formazione nel plasma di un coagulo di fibrina con l'aggiunta di cloruro di calcio e tromboplastina ad esso. I risultati del test riflettono l'attività del cosiddetto. complesso protrombinico, che combina un numero di fattori di coagulazione funzionalmente correlati. I risultati possono essere presentati in secondi, ma la percentuale di indici normali ai risultati del test (indice di protrombina, PTI) è più spesso utilizzata. Un altro modo per riflettere i risultati è l'International Normalized Ratio (MNO), che può livellare l'effetto sui risultati del test della tromboplastina utilizzata. Aumentando il tempo di protrombina di detto riducendo coagulazione del sangue e può essere, in particolare, una conseguenza della malattia epatica, carenza di vitamina K, l'uso di alcuni farmaci (compresi i farmaci anticoagulanti azione indiretta, idroclorotiazide), DIC-sindrome. La riduzione del tempo di protrombina indica ipercoagulativo e, in particolare, si trova la trombosi venosa profonda, nelle fasi successive della gravidanza, quando l'uso di alcuni farmaci (contraccettivi orali, mercaptopurina, etc.).

8. Tempo della trombina - un indicatore che riflette il processo di transizione del fibrinogeno solubile in fibrina insolubile sotto l'influenza della proteina della trombina. Questa trasformazione è la fase finale della coagulazione del sangue e dipende da contenuto di fibrinogeno. quindi di solito questi due test vengono eseguiti contemporaneamente. L'aumento del tempo di trombina indica ipocoagulazione e può essere una conseguenza del danno epatico, della riduzione del contenuto di fibrinogeno, della terapia con eparina. Una diminuzione di questo indicatore può indicare un rischio di trombosi.

Dove è possibile condurre uno studio sul sistema di coagulazione del sangue?

Il laboratorio NEARMEDIC effettua l'effettuazione di tutte le ricerche necessarie di un sistema di sangue coagulante. Le moderne attrezzature e l'alta qualificazione degli specialisti consentono di fornire una diagnostica di alta qualità.

Per ulteriori informazioni sulla preparazione degli studi, consultare la sezione "Preparazione per l'analisi". così come gli operatori del contact center per telefono 6-171-171.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Quali farmaci vengono utilizzati per eliminare le telangoectasie?

Prevenzione

Deformato, aggraffato, a volte formando un modello bizzarro sulla pelle, a volte ristretto o dilatato, i piccoli vasi possono apparire in una persona apparentemente sana....

Come bere pillole di Venaro con emorroidi? Corso di trattamento

Prevenzione

Le pillole di Venarus sono un efficace agente venotonizzante.Ha due componenti attivi, diosmio e esperidina. Grazie all'azione del farmaco, il deflusso del sangue venoso al cuore migliora, il tono della parete venosa aumenta e le sue fibre muscolari vengono stimolate....