Trombofilia genetica: diagnosi, trattamento e pericolo in gravidanza

Struttura

La trombofilia genetica è una condizione ereditaria dell'organismo cronico, in cui vi è un lungo periodo di tempo (mese, anno o per tutta la vita) tendenza a formare coaguli di sangue (coaguli di sangue) o per diffondere trombi ben oltre il danno.

Il termine "trombofilia" di solito implica uno stato geneticamente condizionato, ma l'esistenza di stati acquisiti di maggiore propensione a formare coaguli spesso inganna le persone.

Tali stati non si riferiscono a questo concetto. Non puoi mettere un segno di uguale tra trombofilia e trombosi, poiché la predisposizione genetica alla trombofilia non si realizza necessariamente come trombosi.

Le manifestazioni della trombofilia sono associate alla formazione di trombi. Ciò è dovuto a un cambiamento nel rapporto tra fattori coagulanti e anticoagulanti del sistema circolatorio.

Con il normale processo di coagulazione del sangue, necessario per fermare il sanguinamento, c'è una formazione di un grumo di sangue, che copre la nave nel luogo del danno. Per l'attuazione della formazione di un coagulo, sono responsabili alcune sostanze attive, i cosiddetti fattori di coagulazione.

Per prevenire l'eccessiva coagulazione del sangue, ci sono fattori anticoagulanti.

Cioè, vi è una diminuzione del numero di fattori anticoagulanti o un aumento del numero di fattori di coagulazione. Questa è la ragione per la formazione dei trombi, che interrompono il flusso sanguigno di tessuti e organi.

Fattori genetici di trombofilia

loading...

La trombofilia genetica è causata da una predisposizione ereditaria di una persona.

Pertanto, non ci sono ragioni specifiche per questo stato. Ci sono solo alcuni fattori di rischio che possono innescare lo sviluppo di questa condizione.

Si ritiene che più spesso trombofilia lì:

  • nei maschi;
  • nelle persone sopra i 60 anni;
  • persone i cui parenti hanno sofferto di trombofilia;
  • nelle donne in gravidanza, nelle donne che usano contraccettivi orali;
  • in persone con patologia oncologica, con malattie autoimmuni e metaboliche;
  • in persone che hanno recentemente subito infezioni gravi, lesioni e interventi chirurgici.

Classificazione della malattia

loading...

Ci sono due tipi principali trombofilia:

  1. Trombofilia congenita (ereditaria, primaria).
  2. Trombofilia acquisita

Il primo tipo di trombofilia è dovuto ad anomalie nei geni che portano informazioni sulle proteine ​​coinvolte nella coagulazione del sangue.

Tra questi, il più comune Essi sono:

  • carenza di proteine ​​C e S;
  • carenza di antitrombina III;
  • anormalità del fattore V della coagulazione del sangue (mutazione Leiden);
  • anomalia della protrombina G 202110A.

Tutti questi disturbi congeniti portano a un disturbo della coagulazione.

È necessario saperlo prima di eseguire l'ecografia delle vene degli arti inferiori - indicazioni e controindicazioni, vantaggi e svantaggi, decifrando i risultati.

Quale logica medica ha la scleroterapia per le emorroidi che puoi imparare studiando la nostra ricerca su questo argomento.

Il secondo tipo di trombofilia si verifica a causa di altre malattie o farmaci. A loro comprendono:

  1. Sindrome antifosfolipidica. È caratterizzato dalla formazione di una quantità eccessiva di anticorpi che distruggono i fosfolipidi. I fosfolipidi sono componenti importanti delle membrane delle cellule nervose, delle cellule della parete vascolare e delle piastrine. Quando queste cellule vengono distrutte, vengono rilasciate sostanze attive che interrompono la normale interazione tra i sistemi sanguigni coagulanti e anticoagulanti. Di conseguenza, aumenta la coagulabilità e aumenta la tendenza alla trombosi.
  2. Malattie mieloproliferative. Queste malattie sono caratterizzate dalla produzione di cellule del sangue in eccesso dal midollo osseo. In relazione a ciò, la viscosità del sangue aumenta e c'è un disturbo del flusso sanguigno nei vasi. Aiuta anche ad aumentare la trombogenesi.
  3. Carenza acquisita di antitrombina III. Caratterizzato da una violazione della sintesi di questo fattore o dalla sua eccessiva distruzione.
  4. Malattie accompagnate da danno vascolare. Ad esempio, è noto che nel diabete mellito, il livello di ormone insulina che utilizza il glucosio diminuisce, con conseguente aumento del livello di glucosio nel sangue. Un glucosio ha un effetto tossico sulle cellule delle pareti dei vasi sanguigni. Il danneggiamento delle cellule del muro del vaso provoca a sua volta il rilascio di fattori di coagulazione, una violazione del flusso sanguigno e un'eccessiva formazione di trombi.

Manifestazioni cliniche

loading...

Spesso, le persone che soffrono di trombofilia non fanno alcun reclamo e non notano alcun cambiamento nella loro salute.

Ciò è dovuto al fatto che questa patologia è caratterizzata da un prolungato decorso e morbidezza dell'aumento delle manifestazioni cliniche.

A volte la trombofilia genetica manifesta i suoi sintomi diversi anni dopo che sono stati identificati i marcatori genetici della trombofilia.

Solo con la formazione di un trombo nei pazienti esiste una sintomatologia clinica. Il grado di manifestazione dei sintomi è determinato dalla posizione del trombo e dal grado di ostruzione del lume nave:

  1. Quando i coaguli di sangue compaiono nei vasi del letto arterioso, trombosi arteriosa. In questo contesto, è possibile lo sviluppo di ictus ischemico e attacchi di insufficienza coronarica acuta nei giovani. Nel caso di un trombo nei vasi placentari, sono possibili aborti e morte fetale in utero.
  2. a trombosi venosa arti inferiori, c'è una vasta gamma di manifestazioni cliniche. C'è una sensazione di pesantezza alle gambe, un dolore doloroso nella zona dello stinco, un marcato gonfiore degli arti inferiori e cambiamenti trofici nella pelle.
  3. a localizzazione di trombi in vasi mesenterici c'è dolore acuto al pugnale, nausea, vomito e mobilizzazione delle feci.
  4. per trombosi delle vene epatiche caratterizzato da intenso dolore nella regione epigastrica, vomito indomabile, gonfiore degli arti inferiori e aumento dell'addome.

Dichiarazione di diagnosi

loading...

Un test del sangue per la trombofilia genetica è il principale metodo diagnostico.

Si verifica un esame del sangue per la trombofilia in due fasi:

  • sul il primo stadio, la patologia viene rilevata in una parte specifica del sistema di coagulazione del sangue mediante esami del sangue non specifici;
  • sul secondo la fase patologica è differenziata e concretizzata con l'aiuto di analisi specifiche.

Nell'analisi generale del sangue con trombofilia, vi è un aumento del numero di globuli rossi e piastrine, il rapporto tra il volume degli eritrociti e il volume totale degli aumenti del sangue.

determinare il Livello D-dimero nel sangue. Questa sostanza è un prodotto di distruzione di trombi. Con la trombofilia, c'è un aumento nel suo numero.

L'analisi che determina il tempo parziale attivato della tromboplastina (APTT) simula la coagulazione naturale del sangue e consente di stimare grado di attività del fattore di coagulazione.

La trombofilia è caratterizzata da diminuzione in APTT. Il livello di antitrombina III, una sostanza che attiva il sistema anticoagulante del sangue, sarà ridotto. Quando la trombofilia è determinata anche dal tempo di formazione di coaguli nel plasma sanguigno - tempo di trombina. Sta diminuendo.

Il fibrinogeno è uno degli elementi principali del sistema di coagulazione del sangue.

Con la trombofilia, il suo livello aumenta. La valutazione della velocità di coagulazione viene effettuata utilizzando l'indice di protrombina. Il suo livello sarà aumentato.

Per studi specifici che consentono di differenziare la trombofilia con altre malattie, comprendono:

  1. Determinazione del livello di lupus anticoagulante, proteina specifica che distrugge gli elementi delle membrane delle cellule vascolari. Il suo livello può essere aumentato nelle malattie autoimmuni.
  2. Determinazione degli anticorpi antifosfolipidi, distruggendo le membrane cellulari. Un aumento del loro livello può essere un indicatore della sindrome antifosfolipidica.
  3. Determinazione del livello di omocisteina. Un aumento del suo livello può indicare una deficienza di vitamine del gruppo B, fumo e stile di vita sedentario.
  4. Ricerca genetica. Permette di identificare anomalie nei geni dei fattori della coagulazione e della protrombina.

Tutti questi studi in totale consentono di ottenere un passaporto genetico per la trombofilia.

Trombofilia genetica e gravidanza

loading...

Molte donne che sono inclini ad aumentare la trombosi, possono tollerare un bambino sano senza problemi.

Tuttavia, c'è rischio di varie complicazioni durante la gravidanza.

Ciò è dovuto al fatto che durante la gravidanza si verificano gravi cambiamenti compensatori nel corpo della madre, uno dei quali è un cambiamento nel sistema di coagulazione del sangue, che aiuta a ridurre la perdita di sangue durante il parto.

Procedure di trattamento

loading...

Specialisti di vari settori della medicina prendono parte al trattamento di pazienti con trombofilia.

Così, ematologo esamina e corregge cambiamenti nella composizione del sangue, tratta flebologo flebotrombosi e tromboflebite, e l'inefficacia del trattamento terapia conservativa prende chirurghi vascolari.

Trattamento di pazienti con trombofilia deve essere completo e individuale. Tutti i pazienti sono sottoposti a uno schema generalmente accettato per il trattamento delle trombosi mediante dosi terapeutiche e profilattiche.

La trombofilia non ha un trattamento specifico ed è trattata in modo simile alla trombosi.

Misure preventive

loading...

La profilassi specifica della trombofilia non esiste. Un aspetto molto importante è la prevenzione della trombosi nei pazienti con trombofilia.

Prevenzione di tali manifestazioni di trombofilia, come trombosi venosa profonda, embolia polmonare il punto principale nella prevenzione questa patologia.

Metodi per diagnosticare la trombofilia: come e dove effettuare un'analisi

loading...

Indicazioni per l'analisi

loading...

La trombofilia è pericolosa perché non si manifesta in alcun modo e il paziente può non conoscere la presenza di patologia, fino a quando non si verifica una trombosi. Spesso, viene rilevato accidentalmente durante un esame preventivo o diagnosi di un'altra malattia. Tuttavia, in alcuni casi, il medico curante può dare un rinvio per la consegna di test per l'individuazione di trombofilia, se il paziente ha segni di questa malattia.

Le indicazioni per il sondaggio sono le seguenti:

  1. La trombofilia è stata rilevata in uno o più parenti diretti di sangue - da padre, madre, figlio, figlia, fratello o sorella. Poiché la predisposizione alla formazione di trombi è in molti casi influenzata dal fattore ereditario, la presenza di uno dei parenti di questa malattia è un'indicazione diretta per il passaggio del sondaggio.
  2. Almeno un parente diretto di sangue ha avuto trombosi all'età di meno di 50 anni. In questo caso, la natura dell'evento può essere qualsiasi, sulla formazione della patologia potrebbe interessare sia il danno dei vasi durante l'operazione, sia le caratteristiche genetiche del sistema circolatorio.
  3. Trombosi di una specie rara nel sito di localizzazione. Nella stragrande maggioranza dei casi, il trombo si forma nei vasi degli arti inferiori o degli organi della piccola pelvi, meno spesso la patologia insorge nelle mani. Un luogo insolito di localizzazione sono, per esempio, seni del cervello o del fegato.
  4. Trombosi multipla di qualsiasi sito Se dopo una cura di una trombosi dopo un po 'di tempo si verifica una recidiva, si può sospettare di trombofilia. In questo caso, una condizione importante è l'implementazione delle raccomandazioni del medico, ma con l'abbandono del trattamento preventivo, la trombosi ripetuta potrebbe non indicare una predisposizione genetica.
  5. Pianificazione di un'operazione estesa e protratta con un alto rischio di trombosi. Se il paziente necessita di un serio intervento chirurgico, è consigliabile passare l'analisi sulla predisposizione genetica alla formazione di coaguli di sangue. Spesso si verificano dopo le operazioni.
  6. Sviluppo di trombosi sotto l'influenza di agenti ormonali, ad esempio contraccettivi orali (pillole anticoncezionali).
  7. Evento di trombosi durante la nascita di bambini. Sotto l'influenza della gravidanza, il corpo della donna diventa vulnerabile e si manifestano molte patologie che in precedenza erano state segrete.
  8. Problemi con la gravidanza - infertilità femminile, inefficienza della fecondazione in vitro, sbiadimento della gravidanza, aborto spontaneo, parto prematuro. Tutto questo può accadere sotto l'influenza della trombofilia.

La trombofilia è particolarmente pericolosa durante la gravidanza, poiché vi è un'alta probabilità di complicanze sia per la madre che per il bambino.

Alcuni medici raccomandano di sottoporsi a un esame di trombofilia per ogni donna che ha un bambino o sta pianificando una gravidanza. Altri esperti ritengono che sia necessario effettuare l'analisi solo in presenza di fattori predisponenti.

Quasi ogni donna con trombofilia può dare alla luce un bambino sano, se aderisce alle prescrizioni del medico curante. Le nascite sono naturali.

Come è la diagnosi?

loading...

Segni e sintomi esterni nella patologia dei ceci, quindi la diagnosi è un insieme di test di laboratorio. Prima di tutto, il paziente deve eseguire un esame del sangue del dito (analisi generale) per determinare il livello dei globuli rossi e delle piastrine. L'aumento della concentrazione di queste cellule diventa un'indicazione per la seconda parte dell'indagine - conducendo test specifici sulle deviazioni di vari fattori dell'emostasi per la concretizzazione della patologia.

La diagnosi di trombofilia comprende i seguenti test:

  1. Coagulazione. Questa è l'analisi principale per lo studio del sistema di coagulazione del sangue, la recinzione è fatta dalla vena. Il coagulogramma viene effettuato a stomaco vuoto, alla vigilia della cena dovrebbe essere facile, è vietato prendere bevande alcoliche.
  2. APTT. Il laboratorio crea condizioni artificiali per la coagulazione del sangue, mentre viene rilevato il tempo di formazione del coagulo. Il sangue viene estratto dalla vena.
  3. Tempo di protrombina Questo è un indicatore del tasso di coagulazione del sangue sotto l'influenza di fattori esterni.
  4. Indice protrombina Questo è un indicatore calcolato come rapporto tra il tempo protrombotico del paziente e il tempo di trombosi del plasma di controllo.
  5. D-dimero. Questo è un frammento di proteina, formato durante il decadimento della fibrina, che partecipa alla formazione di coaguli di sangue. L'analisi si arrende dalla vena del mattino a stomaco vuoto.

Queste sono le analisi di base che ci permettono di capire quale direzione andare dopo e quali altri esami saranno richiesti. Dopo la diagnosi iniziale, vengono eseguiti test per specifici marker di trombofilia, che consentono di effettuare una diagnosi definitiva e di dare al paziente gli appuntamenti per il trattamento appropriati. I seguenti elementi includono:

  1. Analisi per il fibrinogeno (fattore I). Il fibrinogeno è una proteina che si forma nel fegato e colpisce direttamente la coagulabilità del sangue. L'analisi rivela la quantità di questo componente disciolto nel sangue.
  2. Analisi per proteine ​​S e C. Le proteine ​​S e C sono composti proteici del sistema anticoagulante, grazie al quale il sangue nei vasi si trova allo stato liquido. Il prelievo di sangue viene effettuato dalla vena, mentre l'assunzione di anticoagulanti deve durare almeno un mese. Non è consigliabile sottoporsi a un esame con tromboflebite acuta o durante le mestruazioni.
  3. Analisi per omocisteina. È un amminoacido, un cambiamento nel livello del quale può portare a problemi con il sistema cardiovascolare. L'analisi viene eseguita a stomaco vuoto, viene utilizzato sangue venoso.
  4. Lupus anticoagulante. Questo è un gruppo di proteine ​​che appaiono nel sangue a causa di un malfunzionamento del sistema immunitario, normale in una persona sana che non lo fanno. Prima di fare il test per 2 settimane, è necessario annullare l'assunzione di preparazioni di cumarina e per 2 giorni - Eparina.
  5. Globulina antigemofilica (fattore VIII). Questo componente è prodotto nel fegato, milza, pancreas, reni e tessuto muscolare, colpisce l'emofilia e il rischio di trombosi.
  6. Tempo di sanguinamento. Durante l'analisi, una puntura viene effettuata con un ago speciale nel dito o nel lobo dell'orecchio, dopo di che viene misurato il tempo di sanguinamento e confrontato con gli indici normali.
  7. Il fattore von Willebrand. È una glicoproteina che promuove l'attivazione delle piastrine e del fattore VIII. Non è richiesta una preparazione speciale per l'analisi, il sangue venoso viene consegnato.
  8. Attività fibrinolitica Questo è un indicatore del tempo di dissoluzione dei coaguli di sangue. Non è richiesto un allenamento speciale, il sangue venoso viene somministrato al mattino a stomaco vuoto.

Tutti questi test sono studi standard sulla coagulazione e sul componente anticoagulante dell'emostasi. Permettono di identificare l'emofilia acquisita. Ci sono anche specifiche analisi specifiche che vengono assegnate per identificare le mutazioni genetiche nella patologia ereditaria. La diagnosi in questo caso viene eseguita con l'aiuto della reazione a catena della polimerasi (PCR), ma ogni fattore viene esaminato separatamente e ha il suo nome.

L'analisi per la trombofilia genetica include i seguenti test:

  • Mutazione di Leida (fattore V);
  • mutazione protrombotica (fattore II);
  • mutazione del gene MTGFR;
  • mutazione di plasminogeno SERPINE1.

Questi test hanno lo scopo di individuare il polimorfismo genico. Questa è una condizione in cui determinati geni sono rappresentati in varie varianti (alleli), il che causa una varietà di certi tratti. La trombofilia ereditaria si verifica più spesso con la mutazione di questi geni, ma è anche possibile il polimorfismo VII e XII del fattore, così come alcuni altri componenti.

I risultati delle analisi indicano la presenza o l'assenza di mutazioni. Normalmente, una persona sana non dovrebbe essere. Ci può anche essere una conclusione sulla forma di mutazione eterozigote, quando un allele del gene è entro i limiti normali, e la mutazione è diagnosticata nell'altro, e su omozigote, cioè l'identità della mutazione allelica.

Va tenuto presente che non tutti i pazienti con trombofilia apprendono dalla propria esperienza quale sia la trombosi. Una persona può vivere con il suo polimorfismo per tutta la vita e non saperlo, perché la malattia non si manifesterà nemmeno sotto l'influenza di fattori provocatori. Ogni situazione è individuale. Tuttavia, non si dovrebbe sperare in un caso, con la conferma di laboratorio della trombofilia, è necessario seguire tutte le raccomandazioni del medico per ridurre il rischio di coaguli di sangue.

Dove prendere le prove

loading...

Non tutti i pazienti sanno dove eseguire i test per identificare la trombofilia, poiché solo alcuni lo hanno sperimentato personalmente. Ogni città ha le sue strutture mediche, quindi è impossibile dire esattamente dove andare. Tuttavia, quasi ovunque ci sono centri clinici e diagnostici, progettati direttamente per il passaggio dell'esame con tutti i tipi di patologie. Puoi anche contattare una clinica privata se fornisce tali servizi. Nei policlinici statali, non è possibile sottoporsi a tale esame.

Il costo dei servizi di diverse istituzioni mediche varia a seconda della regione. Il costo medio di alcuni test:

Analisi della trombofilia genetica: quanto sono importanti i fatti sulla malattia

loading...

Oggigiorno flebologi e chirurghi vascolari spesso prescrivono test di laboratorio per la trombofilia genetica, un complesso di ricerca completo non è economico e non tutti possono permetterselo. A questo proposito, sorge la domanda se sia necessario soccombere alle convinzioni del medico e fare dei test per le malattie genetiche.

Disposizioni generali

loading...

La trombofilia è una malattia associata alla capacità del sangue di formare coaguli di sangue all'interno della nave. Le mutazioni nei geni possono innescare un'interruzione del sistema di coagulazione del sangue e quindi provocare la trombosi.

Per sua natura, i disturbi nel sistema di flusso sanguigno possono essere causati da un aumento dell'azione della fibrina, violazione della funzione anticoagulante, interruzione dell'attività procoagulante. In tutti e tre i gruppi di malattie ci possono essere patologie caratterizzate da un decorso grave e viceversa.

La linea guida standard per la gestione della malattia non esiste, perché ci sono migliaia di mutazioni genetiche e lo stile di vita di ciascuna persona differisce significativamente dagli altri, quindi le manifestazioni della malattia saranno diverse. L'insorgenza di trombosi di vasi profondi, compresi ictus venosi, in giovane età richiede un attento monitoraggio dei pazienti, nonché un'attenta diagnosi delle malattie.

Chi dovrebbe chiedere aiuto?

loading...

Molto spesso, un flebologo o ematologo prescrive la trombofilia, quando un sospetto di malattie genetiche può avere un ruolo decisivo in età avanzata.

Quando questo è più probabile:

  1. Il corso della gravidanza, che è accompagnato da una trombosi venosa nella madre. Tale misura è spesso obbligatoria, dal momento che la malattia è ereditaria. La nascita di un bambino con trombofilia richiede spesso cure mediche urgenti.
  2. Giovani con trombosi venosa profonda, nonché con una disposizione anormale di trombi. È noto che i primi focolai di trombosi si verificano spesso nell'infanzia o nell'adolescenza. Normalmente gli stessi segni di "sangue denso" si trovano in persone di età superiore ai 40-50 anni.
  3. Figli di pazienti con diagnosi di trombofilia. La malattia viene ereditata di generazione in generazione per molti anni, quindi identificare una mutazione genetica nella prossima generazione è un aspetto importante della vita. I pazienti con patologia ereditaria dovrebbero seguire misure preventive per prevenire la comparsa di coaguli di sangue.
  4. Pazienti in cui le trombosi hanno iniziato a verificarsi a causa di un trauma o dopo interventi chirurgici estesi. La decisione sulla necessità di effettuare un'analisi per la trombofilia congenita è presa dal chirurgo, ma è importante tenere conto dei dati del coagulogramma, se non causa paura per il medico, quindi non è necessario un sondaggio.
  5. Pazienti con trombosi ricorrente frequente e i loro bambini. Forse la causa della trombosi ricorrente è la trombofilia, quindi la loro prevenzione diventa un collegamento importante nella qualità della vita dei pazienti.
  6. Pazienti con immunità agli anticoagulanti. Una risposta ridotta a un numero di anticoagulanti è un'indicazione diretta per la diagnosi del paziente, altrimenti il ​​trattamento della trombosi a causa dell'eredità può durare a lungo.

Come succede

loading...

Le analisi sono una procedura abbastanza standard. Tutti probabilmente hanno passato il set standard di test per il dispositivo al lavoro, a scuola, a un asilo nido. In generale, il test di laboratorio per le mutazioni genetiche differisce solo all'interno delle pareti del laboratorio, e per i pazienti ordinari la procedura è abbastanza familiare.

Sangue venoso

Il sangue venoso contiene non solo informazioni genetiche, ma anche informazioni dettagliate sulla composizione, la viscosità, la presenza di marcatori della malattia. In alcuni casi, il medico nomina non solo un'analisi delle mutazioni nei geni. Le informazioni contenute nel sangue possono aiutare a correggere il trattamento del paziente in futuro.

Quindi, che cosa deve essere fatto:

  1. Scegli una clinica o un laboratorio. Se ti fidi di una clinica, perché hai usato i servizi molte volte e sai che forniscono informazioni affidabili, è meglio indirizzarle. Se non esiste una tale clinica, chiedi al medico di raccomandare un tale laboratorio.
  2. Vai a una corretta alimentazione. Il cibo grasso influenza significativamente molti indicatori, l'analisi della trombofilia ereditaria non richiede restrizioni speciali, ma è meglio astenersi dall'utilizzare cibi grassi almeno 24 ore prima della procedura.
  3. Rifiuta cattive abitudini. Alcol e sigarette sono meglio escludere una settimana prima dei test, ma nel caso di forti fumatori, una tale condizione diventa quasi impossibile, quindi una pausa tra donare il sangue e l'ultima interruzione dovrebbe essere di almeno 2 ore.
  4. Vieni affamato. Tutti i test di laboratorio sul sangue devono essere assunti a stomaco vuoto. In generale, basta mangiare e rifiutare la colazione, se non si dorme di notte e si naviga, ciò che è "a stomaco vuoto" è difficile, quindi rinunciare a mangiare 6-8 ore prima di andare in clinica.
  5. Fidati dell'infermiera. Nessuna manipolazione che va al di là del solito non accade. Se hai mai donato sangue da una vena, la procedura sarà simile. Per chiarezza, il processo di prelievo del sangue è presentato nella foto.

Epitelio vestibolare per diagnosi

A volte la ricerca viene effettuata con il metodo di prendere l'epitelio. Un tal metodo è indolore e abbastanza adatto a bambini di qualsiasi età.

Cosa devi sapere su questo metodo:

  1. Proprio come nel caso del sangue venoso, è necessario determinare la clinica.
  2. Assicurati di osservare l'igiene della cavità orale.
  3. Prima di fare un'analisi per la trombofilia ereditaria, sciacquare la bocca con acqua bollita.
  4. Soskob viene preso con un cotton fioc, il che significa che non porterà sensazioni spiacevoli.

Alla nota! Di solito un bicchiere d'acqua è in ogni clinica, ma nel caso sia meglio portare prima una bottiglia di acqua bollita.

Ne vale la pena

loading...

Nella maggior parte dei casi, il paziente interrompe la paura della procedura o il prezzo.

Naturalmente, un sondaggio completo di circa 15 mila non può essere applicato a tutti, ma perché è importante conoscere i fatti sulla malattia:

  1. La presenza di trombofilia congenita richiede che il paziente sia attento allo stile di vita. Per evitare il tromboembolismo, devi seguire alcune regole e in alcuni casi anche prendere farmaci.
  2. Trombofilia combinata La presenza di una patologia non esclude la presenza di un'altra, le mutazioni genetiche possono essere ereditate da due genitori con diversi tipi di trombofilia.
  3. Fetalità mortale e aborti. I bambini che hanno ereditato lo stesso gene da due genitori sono nati morti. Pertanto, l'analisi genetica del sangue per la trombofilia durante la pianificazione della gravidanza è ben fondata. È diagnostico ottenere dati sulla mutazione di due genitori, non uno.
  4. Calmati Puoi acconsentire allo studio per la tua comodità, perché se i genitori avevano la trombofilia, allora il bambino non nasce necessariamente con una tale mutazione.

Indubbiamente, è possibile condurre studi separati su un certo tipo di mutazione. Cioè, i genitori con un certo tipo di trombofilia, se confermato, possono diagnosticare il bambino specificamente per questo tipo di disturbo.

Inoltre, se teniamo conto del fatto che non ci sono molti trombofilia comuni, possiamo analizzare solo le patologie più comuni.

  • Fattore di malattia V-Leiden;
  • Mutazione della protrombina;
  • Mutazione nei geni dell'antitrombina 3;
  • Difetto delle proteine ​​C o S;
  • Iperomocisteinemia.

Se vuoi saperne di più su questi tipi di trombofilia, puoi fare riferimento al video in questo articolo. Tutte queste mutazioni potrebbero non manifestarsi affatto, o al contrario avere ovvie manifestazioni cliniche. Alcuni di essi possono essere acquistati nel corso della vita, il che significa che un'analisi della patologia congenita non mostrerà la presenza di una mutazione.

L'esame complesso, purtroppo, include anche non tutti i tipi di trombofilia, ma solo il più comune e clinicamente significativo. I dati del sondaggio completo sono presentati nella tabella seguente.

Quando viene fatto un appuntamento per la trombofilia e di cosa può parlare?

loading...

La trombofilia è una condizione patologica del sistema circolatorio umano, in cui vi è un alto rischio di formazione di trombi nelle strutture vascolari. C'è un simile perché i processi naturali dell'emostasi vengono violati e la coagulabilità del sangue aumenta notevolmente. Di conseguenza, il sangue coagula non dove e quando è necessario, il che provoca la comparsa di trombi. Questi ultimi, a loro volta, sono in grado di svilupparsi in tutti i vasi del corpo umano, generando le patologie più pericolose.

Spesso a causa della trombofilia, si sviluppa necrosi tissutale o insufficienza venosa cronica. Le conseguenze più gravi della malattia sono l'ictus cerebrale e l'infarto. Detto questo, qualsiasi problema con il sistema cardiovascolare dovrebbe essere trattato con la dovuta responsabilità. Oggi parliamo di cos'è un'analisi della trombofilia, di come viene condotta e qual è la sua norma.

Quando viene assegnata l'analisi?

loading...

La trombofilia è una condizione patologica caratterizzata da alterata coagulazione del sangue

La trombofilia è una patologia molto pericolosa che potrebbe essere compresa dal materiale presentato in precedenza. Per la natura della corrente, questo disturbo è insignificante e raramente pronunciato. Di norma, i pazienti con trombofilia non apprendono il suo decorso fino a quando la trombosi peggiora o compaiono le sue complicanze.

Tenendo conto di questo stato di cose, è importante affermare la necessità di esami preventivi dell'organismo per la propensione a questa patologia.

Nella medicina moderna, gli appuntamenti di profilo per l'analisi della trombofilia sono pochi. Tra le principali testimonianze ci sono:

  • presenza di patologia in parenti stretti
  • il corso di tali malattie trombotiche e le loro complicanze
  • trasferito trombosi o rischi per il suo sviluppo
  • la necessità di un'operazione in grado di provocare la trombosi
  • uso a lungo termine di alcuni farmaci (farmaci ormonali, contraccettivi orali, ecc.)
  • il fatto stesso della gravidanza o di un problema nel corso del suo corso

In linea di principio, ci sono davvero pochi appuntamenti per condurre la diagnostica. Nonostante ciò, la necessità della sua implementazione può essere determinata sia da un medico professionista che dalla persona stessa. Ancora una volta, la diagnostica preventiva non ha alcuna importanza per la vita lunga e di qualità delle persone.

Hai bisogno di preparazione per la ricerca?

Il sangue per analisi dovrebbe essere preso dalla vena ulnare al mattino a stomaco vuoto

Un'analisi della trombofilia è uno studio del sangue, durante il quale la diagnosi dei suoi processi di coagulazione è provocata da un diagnostico. Esistono molti tipi di diagnostica, ma in ogni caso l'essenza di questo è un esame approfondito del biomateriale umano.

L'analisi del profilo non richiede analisi. Abbastanza spesso:

  1. donare sangue al mattino
  2. per farlo a stomaco vuoto
  3. non fumare alcune ore prima del test
  4. rifiuti di alcol e cibi grassi 1-2 giorni prima del campionamento del biomateriale
  5. Per escludere carichi fisici e psicoemotivi il giorno prima della diagnosi

Inoltre, è importante avvisare il diagnostico dei farmaci assunti, se presenti. Va ricordato che alcuni farmaci aumentano o, al contrario, abbassano la coagulabilità del sangue. Per decifrare accuratamente i risultati, non è superfluo fornire al diagnostico una storia di malattie. Quindi, la presenza di trombosi e patologie simili può indirettamente indicare la trombofilia.

La preparazione di cui sopra si riferisce solo a test volti a rilevare patologie del sangue. Con il flusso di altre malattie del corpo, accompagnate da irregolarità nel lavoro del cuore o dei vasi sanguigni, spesso prescrivono ulteriori diagnosi, consentendo anche di identificare la trombofilia. Naturalmente, le procedure preparatorie per tali studi possono avere una formazione specifica. Per chiarire la necessità di un profilo di formazione dovrebbe essere direttamente dal diagnostico pochi giorni prima della diagnosi.

Tipi di esami per la trombofilia

loading...

La diagnosi di trombofilia comprende diversi test

Come notato in precedenza, un'analisi di base per la trombofilia viene eseguita attraverso un esame del sangue.

Nella maggior parte dei casi per il rilevamento di questa patologia, vengono eseguiti due tipi di esami:

  • Un esame del sangue generale volto ad identificare gli indicatori di base dello stato del biomateriale (livello di eritrociti, piastrine, ecc.).
  • Analisi del sangue avanzata, necessaria per determinarne la coagulabilità.

Spesso lo studio prende un biomateriale sia dalla falange del dito che dalla vena. La diagnostica complessa per il rilevamento della trombofilia include le seguenti procedure:

  • Il coagulogramma è uno studio complesso del sangue venoso umano.
  • APTTV - creazione di condizioni artificiali per la coagulazione del biomateriale.
  • La definizione di un indice di protrombina è una misura necessaria per la diagnosi accurata dei disturbi della coagulazione.
  • Studio della reazione della sostanza ematica alla rottura di alcune proteine ​​(D-dimero, fibrinogeno, proteina S, ecc.) - misure per determinare la causa alla radice dei problemi con coagulabilità del biomateriale.

In linea di principio, un'analisi della trombofilia è sempre un complesso di studi specifici. Il suo obiettivo è identificare i problemi con l'emostasi. La medicina moderna si è mossa abbastanza lontano, quindi, è molto semplice rivelare processi patologici nella sostanza del sangue.

La diagnosi di trombofilia nelle strutture sanitarie pubbliche è rara. Di norma, le persone devono rivolgersi a centri di laboratorio e diagnostici a pagamento per tali analisi. Il costo della ricerca in tali organizzazioni dipende da quanto sarà integrato.

Diagnosi di patologia genetica del sangue

I test per la trombofilia genetica mirano a rivelare il polimorfismo genico

Se si sospetta una trombofilia genetica, è necessario un esame del sangue approfondito ed estremamente specifico. La specificità di questo tipo di patologia si riduce al fatto che le mutazioni nella sostanza ematica si verificano a livello genico e vengono trasmesse al paziente per ereditarietà. I test di cui sopra per la trombofilia in grado di rilevare solo i disturbi acquisiti di sangue, ma le lesioni congenite non lo fanno.

Per diagnosticare con precisione la trombofilia genetica, è necessario un test della reazione a catena della polimerasi (PCR). Tale diagnosi è più globale, poiché studia sia indicatori specifici della coagulabilità del sangue, sia processi in esso a livello genico.

Le analisi di tale formazione sono obbligatoriamente accompagnate dai seguenti test:

  • definizione della mutazione di Leida;
  • verifica di una mutazione trombizzata;
  • rilevamento di mutazioni del gene MTGFR e alcuni plasminogeni.

Uno studio cumulativo della struttura genica del sangue può rivelare il suo polimorfismo. Questa condizione provoca una diversa variazione dei geni, che è errata e provoca una violazione nei processi di formazione del sangue. È il polimorfismo che punta alla trombofilia genetica, motivo per cui è così importante nel rilevare questo disturbo.

Un'analisi specifica delle specie considerate ha uno scopo: determinare la presenza o l'assenza di processi mutazionali nella sostanza ematica.

Il fatto stesso di alterazione della coagulazione, di regola, viene rivelato in anticipo e non richiede conferma. Sfortunatamente, è impossibile eliminare la mutazione dei geni, quindi al paziente viene prescritto un corso correttivo di terapia. L'essenza di ciò non consiste nell'eliminare la causa principale del problema della coagulabilità del sangue, ma nell'eliminare i rischi di formazione di trombi. Con un approccio competente al trattamento, le persone con trombofilia genetica non sperimentano disagio significativo e vivono per molti anni.

Possibili risultati

La decifrazione dell'analisi è gestita da un ematologo

Lo scopo delle analisi per la trombofilia e la loro formazione specifica è praticato da molti medici: chirurghi, terapisti generali, flebologi e altri specialisti. Tuttavia, l'interpretazione dei risultati di tale diagnostica è la prerogativa dell'ematologo. Solo questo medico ha le conoscenze necessarie per una diagnosi accurata. Inoltre, l'ematologo spesso determina l'ulteriore corso della terapia per il paziente e la gravità del suo disturbo esistente.

Nei risultati dell'analisi sulla trombofilia, è possibile incontrare un numero enorme di indicatori specifici. Il loro elenco finale dipende dal tipo di diagnostica eseguita e dalle procedure di laboratorio implementate nel processo.

Decifrando i risultati di tale sondaggio - la procedura non è semplice e richiede una certa conoscenza, quindi dovrebbe sempre essere eseguita da un medico professionista. Come minimo, quando si effettua una diagnosi, è importante considerare:

  • storia del paziente
  • la sua condizione al momento dello studio
  • le caratteristiche specifiche del caso particolare (i farmaci assunti dal paziente, il tipo di analisi eseguita, ecc.)

Dopo la decifrazione, l'ematologo fa una diagnosi accurata al paziente con la giustificazione delle conclusioni tratte. A seconda dei risultati diagnostici, vengono determinati ulteriori incarichi sull'argomento. Spesso, il corso della terapia per la trombofilia include la dieta, l'assunzione di farmaci e l'adattamento del modo di vivere. A volte l'elenco delle prescrizioni è integrato da qualcos'altro.

Il rischio di trombofilia

loading...

La trombofilia può causare la flebotrombosi

Alla conclusione dell'articolo di oggi, presteremo nuovamente attenzione al fenomeno della trombofilia. È già stato notato sopra che questa patologia è una violazione dell'emostasi nella sostanza del sangue che provoca un'anormale coagulazione del sangue.

Il risultato di una tale condizione del sistema circolatorio è l'intasamento delle strutture vascolari con coaguli di biomateriali, che possono causare complicazioni pericolose.

Sono considerate le conseguenze relativamente innocue della trombofilia:

  1. trombosi di diversa gravità
  2. problemi con la struttura delle strutture vascolari
  3. Insufficienza sanguigna di vario tipo, provocando necrosi tissutale

Le conseguenze di queste condizioni possono essere malattie ancora più pericolose. Spesso la trombofilia porta ad un ictus o ad un infarto, naturalmente, se non trattata adeguatamente e in modo adeguato.

Particolare attenzione ai problemi di coagulabilità del sangue è importante per dare alle donne in gravidanza. Poiché durante la gravidanza, il corpo femminile subisce carichi colossali, la trombogenesi in questo periodo può verificarsi in qualsiasi momento. Naturalmente, la presenza di trombofilia aumenta il rischio diverse volte.

Nella maggior parte dei casi clinici, quando una donna incinta presentava trombofilia, aborto spontaneo o nascita di un bambino avveniva prima del tempo limite.

Date tali statistiche, è meglio non rischiare le future madri che soffrono di disturbi e che devono essere periodicamente esaminate in un policlinico. Inoltre, un approccio integrato e qualitativo al trattamento della trombofilia è importante, così come la minimizzazione delle potenziali complicanze. Come dimostra la pratica, il monitoraggio delle condizioni patologiche consente di evitare le conseguenze più terribili di qualsiasi ragazza incinta.

Maggiori informazioni su trombocilia possono essere trovate nel video:

Forse, su questo le disposizioni più importanti sul tema dell'articolo di oggi si è conclusa. La trombofilia è un fenomeno pericoloso, quindi è inaccettabile ignorare la sua presenza. Solo analisi tempestive, trattamenti ben organizzati e un approccio globale per sbarazzarsi della malattia possono dare le massime garanzie in termini di assenza di complicanze.

Altrimenti, le conseguenze della patologia sono una questione di tempo e possono svilupparsi spontaneamente. Speriamo che il materiale presentato abbia aiutato tutti i lettori della nostra risorsa a comprendere il pericolo della trombofilia e i metodi della sua diagnosi. Salute a te e terapia di successo di tutte le malattie, e meglio - completa assenza di quelle!

Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio, per informarci

Test della tromboflebite

Analisi per trombofilia genetica

Trombofilia - una malattia caratterizzata da disturbi del sistema emostatico e mostre maggiore tendenza a formare trombosi dei vasi sanguigni di localizzazione diversa e dimensione. Trombofilia riferisce a malattie eterogenee. Cioè, i portatori di allele che predispongono alla trombofilia eventuali manifestazioni cliniche della malattia non possono avere il tempo di impatto fattori precipitanti. Questi fattori includono: chirurgia, immobilizzazione, gravidanza, parto, tumori, traumi, farmaci contraccettivi ormonali.

Particolare pericolo ereditato da trombofilia è presente nelle donne durante la gravidanza, perché durante questo periodo il rischio di trombosi venosa aumenta di 5-6 volte. Ciò è dovuto allo stato di ipercoagulazione fisiologica (aumento della coagulazione del sangue). Soprattutto il rischio di complicanze tromboemboliche aumenta con la gravidanza complicata, così come il parto e il periodo postparto.

Violazioni del sistema fibrinolisi in molti casi a causa di sangue polimorfismi coagulation fattore XIII e PAI-1 gene. Che l'inibizione della fibrinolisi spesso porta alla rottura del processo di impianto fetale. Pertanto, la riduzione dell'attività di questo sistema è una causa comune di aborto nelle fasi (nel 51% delle donne non trasporta una gravidanza si verifica polimorfismo del fattore di coagulazione XIII e nel 82% dei casi - polimorfismo del PAI-1 gene). test puntuale per trombofilia genetica evita molti problemi durante la gravidanza.

L'analisi genetica del sangue per la trombofilia quando si pianifica una gravidanza è mostrata nei seguenti casi:

  • la presenza di parenti prossimi di età inferiore ai 50 anni di eventi trombotici (embolia polmonare, infarto del miocardio, trombosi degli arti inferiori);
  • presenza nell'anamnesi di due casi e più aborti di gravidanza;
  • la presenza di gravi complicanze durante precedenti gravidanze (sviluppo fetale ritardato, gestosi, morte fetale intrauterina);
  • tentativi di fecondazione in vitro falliti;
  • assunzione di contraccettivi ormonali orali;
  • aumento dei livelli ematici di anticorpi antifosfolipidi;
  • se ci sono episodi di tromboflebiti;
  • quando viene prescritta la terapia ormonale sostitutiva.

Cosa significano i risultati dell'analisi sulla trombofilia genetica?

Come conseguenza della prova complesso genetico sangue per trombofilia (uno studio di dieci marcatori genetici significativi) erano prigionieri di genetista medico-, permettendo di stimare il rischio di trombofilia e quindi per prevedere il rischio di sviluppare malattie come tromboembolismo, trombosi, infarto o la possibilità di complicazioni durante la gravidanza e il parto. Con l'analisi dei risultati del medico trombofilia genetica può selezionare metodi appropriati per prevenire complicazioni sviluppo fetale ottimali e complicanze della gravidanza.

L'analisi genetica del sangue per la trombofilia permetterà:

  • rivelare una predisposizione allo sviluppo della trombofilia durante la gravidanza;
  • evitare gravi complicazioni ostetriche (morte fetale intrauterina);
  • prevenire complicazioni trombotiche postpartum;
  • prevenire le complicanze trombotiche nel bambino;
  • prevenire gli effetti teratogeni della trombofilia;
  • assegnare una terapia patogenetica efficace in ogni caso specifico.

Inoltre, avendo i risultati dell'analisi per la trombofilia genetica, il medico può scegliere metodi appropriati per la prevenzione ottimale delle complicanze nel feto e le complicanze della gravidanza.

Fai una domanda ad uno specialista

La trombosi ha la faccia di una donna? Come "prendere e neutralizzare" questa pericolosa malattia

Dal tromboembolismo (ostruzione dei vasi sanguigni) dell'arteria polmonare in Russia ogni anno, 100mila persone muoiono - più che in incidenti automobilistici.

Tutti hanno paura di incidenti aerei, ma pochi sanno che dopo l'atterraggio sicuro in grado di mandare in crash morto proprio alla rampa del velivolo - a causa della separazione di un coagulo di sangue nelle vene formata durante il volo.

I medici credono che i coaguli di sangue si formano in uno dei passeggeri di ogni volo. Fortunatamente, non tutti i casi finiscono in tragedia. Secondo le statistiche, il 70% delle persone subisce trombosi. Perché ci sono trombi? È possibile identificare il pericolo? E come proteggersi dalla minaccia?

I medici del Centro Cardiologico Regionale di Krasnodar hanno salvato un paziente senza speranza, rimuovendo un coagulo di sangue di 35 centimetri dal cuore e dai polmoni. Questo è diventato una sensazione - tali casi sono stati precedentemente considerati inoperabili. Ma il paziente di 38 anni non solo è rimasto in vita - un anno dopo è tornata al lavoro.

- Questo caso ha detronizzato il mito secondo cui la trombosi è un verdetto, Anatoly Zavrazhnov, dottore in scienze fisiche. Vice. Primo medico dell'ospedale clinico regionale di Krasnodar n. 1. - Con la rilevazione tempestiva e il trattamento adeguato, anche i più grandi coaguli di sangue possono essere disinfettati.

Che tipo di attacco?

I coaguli di sangue sono coaguli di sangue. In linea di principio, sono una reazione naturale del corpo, proteggendolo dalla perdita di sangue nel trauma. Problemi iniziano quando coaguli di sangue inerenti alle pareti dei vasi sanguigni, formano un tappo, che in qualsiasi momento può staccarsi, navigare attraverso le vene e arterie, e colpire un collo di bottiglia, bloccare completamente il flusso di sangue. E la persona muore improvvisamente. Esistono due tipi di trombosi: venosa e arteriosa. Venoso è più comune. Lui è pericoloso con le sue complicazioni, la più pesante delle quali - tromboembolia (blocco delle filiali) dell'arteria polmonare. I chirurghi dicono che è questa diagnosi che rappresenta un terzo delle morti improvvise. Più della metà dei pazienti muore entro le prime 2 ore dopo l'embolia. I trombi arteriosi sono meno comuni, ma sono più insidiosi. Mentre nel flusso sanguigno veloce, che spesso si staccano, causando la prima violazione delle scorte di sangue per l'organo, che fornisce sangue al l'arteria, e poi la sua morte. Quindi, la trombosi delle arterie coronarie porta a un infarto miocardico, le arterie del cervello.

- Per la formazione di trombi, una combinazione di tre fattori - detto Anatoly Zavrazhnov, - danneggiamento delle superfici vascolari interne (avviene dopo patologie traumatiche, neoplastiche o infiammatorie), rallentamento del flusso sanguigno (si verifica nello scompenso cardiaco, prolungato riposo a letto e varicosis), aumento della coagulazione del sangue (noto per lesioni, processi infiammatori, interventi chirurgici e disidratazione del corpo).

Rischia tutto!

- In una trombosi venosa - il viso di una donna, - dice Ivan Kolotovkin, capo dell'ospedale clinico di Krasnodar n. 1. - Nelle donne, una malattia varicosa è più comune, con ristagno di sangue nelle gambe. Le varici più pronunciate, maggiore è la minaccia di trombosi. Nel gruppo a rischio: tutti coloro che sono stati sottoposti a interventi chirurgici e lesioni (soprattutto gli arti inferiori). Secondo le statistiche, la trombosi del sistema venoso è rilevata nel 70% dei pazienti dopo interventi ortopedici. I trombi si trovano più spesso negli anziani.

"L'ipodynamia che accompagna uno stile di vita sedentario, provoca la stasi del sangue - uno dei principali fattori di rischio per la malattia", ha detto Ivan Kolotovkin.

La causa più comune di trombosi arteriosa è l'aterosclerosi. Le placche aterosclerotiche causano la costrizione delle arterie. Turbolenze del flusso sanguigno e condizioni favorevoli per la formazione della trombosi.

La relazione tra fumo e formazione di aterosclerosi, e quindi - l'apparizione di coaguli di sangue è provata.

L'estate è un po 'di morte?

I thrombi si formano spesso in estate. Ci sono diversi motivi per questo. Casa - viaggio, o meglio, il viaggio aereo di accompagnamento. Passeggeri lungo seduti in posizioni scomode, vene vengono premuti, e una bassa pressione e l'aria estremamente secca nella cabina dell'aeromobile contribuiscono alla stagnazione del sangue e rapida disidratazione. Per evitare coaguli di sangue prima di volare è necessario tirare le calze a compressione (che migliora il flusso di sangue nelle gambe), prendere un'aspirina (si riduce la viscosità del sangue), e durante il volo di ritorno spesso per sgranchirsi le gambe. La seconda ragione - il desiderio estivo di perdere peso. I più comuni coaguli di sangue sotto forma di donne, a dieta (il ritiro dei liquidi in eccesso dal corpo - dieta a base, e con questo e comincia disidratazione) o di prendere la pillola anticoncezionale (aumentano la coagulazione del sangue).

Riesci a sentire il pericolo nascosto?

- I sintomi della trombosi venosa - pesantezza nei muscoli, edema, compattazione lungo le vene, cianosi della pelle, dolore - spiega Anatoly Zavrazhnov. - I segni della trombosi arteriosa dipendono da dove si trova il coagulo di sangue. Con i trombi arteriosi delle gambe, i pazienti lamentano forti dolori, attacchi di freddo e una diminuzione della sensibilità. I trombi delle arterie dello stomaco provocano vomito, diarrea, dolore addominale. Sintomi della trombosi dell'arteria polmonare: dolore toracico, mancanza di respiro, tosse, disturbi del ritmo cardiaco. Disturbi cronici della circolazione cerebrale (vertigini, disturbi visivi, disturbi del linguaggio) - segni di trombosi delle arterie del cervello. I coaguli di sangue nelle arterie coronarie sono avvertiti dall'angina pectoris - dolore al cuore durante l'attività fisica.

"Tuttavia, il 30% delle trombosi venose è asintomatico", afferma Ivan Kolotovkin. - Sono i più pericolosi. Per trovarli, è necessario sottoporsi a esami. I trombi pianificati non vengono rimossi, ma sciolti con preparazioni speciali.

Come proteggersi dai coaguli di sangue

1. Per condurre uno stile di vita attivo - il carico fisico migliora la circolazione sanguigna, previene la comparsa di ristagni di sangue, migliora i processi metabolici nel corpo.

2. Una corretta alimentazione - la base della dieta dovrebbe essere cibi vegetali che non contengono colesterolo.

3. Non permettere la disidratazione del corpo - la mancanza di liquido aumenta la viscosità del sangue.

4. Prenditi cura di te - trauma, chirurgia, malattie infettive - un fattore di rischio per la comparsa di trombi.

5. Passi i sondaggi pianificati.

Come riconoscere un coagulo di sangue?

Diagnosi di emergenza:

1. Scansione ultrasonografica delle vene, durante la quale viene misurato il diametro della vena, viene determinata la velocità del flusso sanguigno. Spesso sugli ultrasuoni, puoi vedere il trombo stesso.

2. Flebografia: una sostanza di contrasto viene iniettata nella vena, che consente di vedere la struttura della vena su una radiografia e determinare la presenza di un trombo in essa.

3. L'angiografia è raccomandata per la diagnosi di coaguli di sangue nei vasi del cervello.

Diagnostica programmata:

1. Un esame del sangue per il colesterolo.

2. Coagulogramma (analisi della coagulazione del sangue).

3. Esame del sangue biochimico (alto livello di D-dimero è un indicatore chiave della trombosi venosa profonda e dell'embolia polmonare).

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Unguento Troxerutin: indicazioni, uso

Struttura

Droga droga Troxerutina è usato per trattare varie malattie esterne degli arti inferiori: lesioni della pelle trofica, ulcere shin, ecc. Si riferisce agli angioprotettori, e il suo effetto è simile alla vitamina P....

Come trattare couperose sul viso - recensioni, foto

Struttura

I proprietari di pelle sottile e sensibile spesso soffrono di couperose - una malattia vascolare causata da una specifica compromissione della circolazione del sangue nello strato superiore dell'epidermide....