Perché le vene fanno male alle gambe, cosa fare

Prevenzione

Le sensazioni dolorose agli arti inferiori sono familiari a quasi tutti, e spesso ciò è dovuto a una violazione del flusso sanguigno. In una situazione simile, dicono che le vene sulle gambe fanno male.

Il disagio è temporaneo o permanente. Nel primo caso, questo è causato dal superlavoro, nel secondo caso è necessaria la consultazione di un medico, poiché questo spesso indica lo sviluppo di patologie vascolari.

Le cause della malattia venerea

Anche prima dell'inizio del dolore, si verifica un reticolo vascolare o un lieve gonfiore delle vene. Ma non tutti comprendono che in tal caso è necessario consultare un medico e non considerarlo un problema estetico.

Le principali cause del dolore sono:

  • indossare scarpe scomode (scarpe strette, tacco alto e instabile);
  • abuso di alcool e fumo;
  • obesità, dieta scorretta (fast food, cibo troppo salato, poca bevanda liquida);
  • la presenza di malattie croniche come il diabete, la gotta, ecc.;
  • frequente ipotermia dei piedi;
  • predisposizione genetica.

Uno stile di vita sedentario o, al contrario, un'eccessiva attività fisica provoca sensazioni spiacevoli. Nelle donne, le navi si infiammano a causa dello stress durante la gravidanza.

Nel gruppo a rischio ci sono persone le cui attività professionali sono legate al trasporto di carichi pesanti (scaricatori di porto), da tempo in piedi (venditori, parrucchieri), una lunga permanenza nella zona di vibrazione (lavoro su una certa tecnica). Anche il lavoro sedentario in ufficio provoca la sconfitta delle vene.

Classificazione delle malattie venose

Alle patologie in cui le estremità inferiori piagnucolano, ci sono diversi tipi di malattie.

Vene varicose

Questo è il problema più comune. La parete venosa diventa anelastica, il sangue ristagna, i tubercoli sporgenti appaiono sotto la pelle a causa delle vene dilatate. I vasi si infiammano e diventano blu traslucido, blu scuro o viola. Nelle lesioni, la pelle si ispessisce, si verifica la pigmentazione.

Nella fase iniziale, la varicosi, oltre a un difetto estetico, si manifesta con l'edema degli arti inferiori entro la fine della giornata. Con la progressione della patologia, la gamba è costantemente molto dolorante, rumorosa.

Spesso, il dolore si verifica sotto il ginocchio, dal momento che questa parte è più vulnerabile a gravi sforzi fisici. Esiste una rete vascolare, pelle secca, accompagnata da prurito. La persona si sente, come la grande vena ipodermica è uscita e fa male.

Se si esegue il problema, le navi diventano più sottili. Ci sono situazioni in cui il muro venoso è esploso e c'è stato un sanguinamento. È necessario l'aiuto del medico.

Sul sito della nave che si rompe si forma un'ulcera. Se il trattamento non viene avviato in tempo, si svilupperà la malattia, che porterà alla disabilità.

Flebite e tromboflebite

Di solito la flebite si verifica sullo sfondo di vene varicose, malattie infettive, lesioni. Alla sua o alla sua corrente acuta si sente, come la vena si è gonfiata, condensata, c'è stato un dolore. L'estremità infiammata è più calda della gamba sana, la temperatura corporea aumenta. La malattia è pericolosa dal verificarsi di infiammazione purulenta (ascesso, flemmone).

Quando inizia la flebite, si sviluppa tromboflebite, caratterizzata da infiammazione della parete venosa, quando un coagulo di sangue si sviluppa nel lume vascolare e il sangue diventa viscoso.

Lo sviluppo della patologia si verifica sullo sfondo delle vene varicose esistenti e può essere causato da un comune raffreddore. Il paziente sente, come la vena è gonfia e fa male, rappresenta il doloroso carico denso che irradia attraverso una pelle.

Di solito il dolore è concentrato nella parte superiore dello stinco, c'è un aumento della temperatura corporea, debolezza.

Il pericolo principale è una violazione del deflusso venoso, che causa il blocco della nave. Se non inizi il trattamento, alla fine il coagulo si interrompe, c'è un'embolia polmonare - la conseguenza più grave, in cui il flusso sanguigno si ferma, che porta a un risultato letale.

trombosi

In questo caso, non ci sono sintomi evidenti. Spesso, è diagnosticato in pazienti giacenti, pazienti con paralisi degli arti. La trombosi di Provoke è capace di tali fattori:

  • attività fisica eccessiva;
  • vecchiaia;
  • l'obesità;
  • stile di vita sedentario.

La vena profonda è interessata, il coagulo si forma in breve tempo. Se non si attacca al muro venoso, allora in qualsiasi momento può staccarsi e muoversi insieme al sangue lungo i vasi. La malattia è caratterizzata da edema bilaterale delle estremità.

Il paziente si lamenta che le vene interne sulle sue gambe sono doloranti, sente la pulsazione della nave e la superficie si espande. Se non esiste una cura per la malattia, c'è il rischio di una rottura del trombo, che con il flusso sanguigno entrerà nell'arteria polmonare e bloccherà il suo lume.

Cause fisiologiche del dolore venoso

Qualsiasi persona può avere una situazione quando la vena è gonfia e dolorante. O lei scoppia anche. Questo può accadere dopo l'azione meccanica. Ma nelle persone sane le pareti dei vasi sono elastiche, non è facile ferirle.

Le vene diventano fragili se c'è qualche patologia, e un leggero livido o attrito porta a un trauma.

Gli effetti meccanici possono causare sanguinamento - interno o esterno. Con le vene varicose, il sangue entra sotto la pelle, formando un livido scuro. Quando le vene si infiammano, c'è dolore. Ma se scoppia, passa inosservato per una persona.

A volte un'iniezione endovenosa può causare un'ustione chimica della nave, portando allo sviluppo di flebiti. L'infiammazione nelle vene si verifica se l'iniezione viene eseguita con una violazione o se il catetere non è posizionato correttamente.

Come si manifesta il dolore nelle vene, come ridurlo

Indipendentemente dalla causa dell'infiammazione nelle vene, il disagio si manifesta sempre:

  • sotto forma di dolore torcente agli arti inferiori;
  • una sensazione di pesantezza nella parte inferiore della gamba e del piede;
  • gonfiore delle gambe.

Con le vene varicose, c'è la sensazione che il ginocchio sia turbato, il posto è sotto di esso. Di solito, il dolore si manifesta la sera, dopo uno sforzo fisico attivo, se il giorno prima molti liquidi erano bevuti o c'era stato un abuso di alcol.

Spesso il dolore appare di notte, previene il sonno. Questi sintomi indicano che le vene fanno male, e non i muscoli. Una persona sperimenta la sensazione che le vene bruciano e prurito dall'interno. Dopo un sogno, c'è una sensazione di formicolio alle gambe. Questi ultimi non obbediscono, come "imbottiti", a volte non è facile alzarsi dal letto. Ma dopo un po 'di tempo passa un tale stato.

Succede che ci sia dolore alle vene di sera, durante un fine settimana o una vacanza, e non c'è modo di consultare uno specialista. Per facilitare la condizione, si consiglia di:

  • Risciacquare i piedi con una doccia fredda o applicare un impacco freddo sulla zona interessata;
  • durante il riposo o il sonno metti un ramo malato su una collina - un cuscino, una coperta piegata;
  • usa un unguento che contiene gerundina o eparina.

Con un aumento della temperatura, puoi prendere un farmaco antinfiammatorio.

Modi per trattare le vene

Per capire cosa fare se le vene si danneggiano, è necessario consultare un medico per una diagnosi accurata. Il medico determinerà quale malattia ha portato all'infiammazione dei vasi sanguigni e prescriverà il trattamento.

Alla ricezione primaria del paziente è registrato al terapeuta. A seconda dei risultati dei test e del modo in cui i vasi sanguinano, il medico sceglie il metodo stesso di terapia o gli consiglia di rivolgersi a uno specialista specializzato - il flebologo.

Il trattamento viene effettuato in diversi modi, a seconda della gravità della malattia:

  1. Con i farmaci prescritti per la terapia farmacologica che portano alla diluizione dei liquidi e al rafforzamento vascolare, i farmaci antinfiammatori. Se la vena agisce sotto la pelle e fa male, usa creme e unguenti che alleviano l'infiammazione e la sindrome del dolore. A volte è necessario assumere pillole o iniezioni che prevengono la formazione di coaguli di sangue, migliorare la circolazione sanguigna locale, prevenendo conseguenze pericolose.
  2. La fisioterapia è un metodo efficace di trattamento. Di solito vengono prescritti magnetoterapia, elettroforesi, UHF, pneumomassage o ozonoterapia. Ciascuno dei metodi ha un'azione diretta: sollievo dal dolore, riassorbimento del focus dell'infiammazione, miglioramento della circolazione sanguigna.
  3. Se il trattamento conservativo è inefficace, è necessario un intervento chirurgico. Spesso i chirurghi eseguono la coagulazione laser, soprattutto quando si trattano piccoli vasi. Questo metodo non richiede la rimozione delle vene, i loro muri danneggiati vengono distrutti, il lume è "sigillato". La scleroterapia viene utilizzata per rimuovere la rete vascolare e liberarsi delle piccole vene allargate. Per rimuovere la nave colpita utilizzare miniflebectomia - un metodo che non richiede il taglio e la sutura. L'operazione viene eseguita attraverso piccole forature. Ha sostituito la veinectomia, che è diventata un metodo obsoleto.

Non è vietato integrare il trattamento di base con metodi non tradizionali. Questi sono:

  • l'irudoterapia, che viene utilizzata in parallelo con la fisioterapia, promuove il diradamento del sangue ed è particolarmente indicata per i pazienti che non tollerano i farmaci;
  • bagni terapeutici a base di decotti di erbe medicinali (bardana, camomilla, foglie di betulla, ortica), comprime nelle zone colpite con l'aggiunta di succo di aloe vera o aceto di sidro di mele;
  • ricevimento di brodo da coni di luppolo, tinture da giovani frutti di noci, castagne;
  • Puoi spalmare i punti dolenti con oli essenziali di menta, arancia, limone, mentre massaggiando leggermente.

Oltre al trattamento prescritto, è necessaria una certa dieta, il cui compito principale è la diluizione del sangue e la normalizzazione del peso corporeo con un peso eccessivo.

È necessario bere una grande quantità di acqua pura, tisane (minimo 2 litri al giorno) per prevenire la viscosità del sangue. È necessario includere nella dieta gli alimenti proteici, le fibre, il più possibile per ridurre la quantità di carboidrati veloci (dolci, muffin).

Misure preventive

Per prevenire le malattie venose, devi analizzare il tuo stile di vita:

  • se necessario, aumentare l'attività fisica o, al contrario, ridurre i carichi eccessivi;
  • se le condizioni di lavoro richiedono una seduta prolungata o in piedi, fare piccole pause per riposare;
  • sbarazzarsi delle cattive abitudini (uso di alcol, fumo) o minimizzarle;
  • dare il riposo serale ai piedi, mettendoli sulla pedana (cuscino);
  • le donne rifiutano la contraccezione orale, che contribuisce alla formazione di trombi.

Se ci sono primi segni di vene varicose, è utile indossare biancheria intima da compressione (calze, collant), prevenendo la formazione di edema e promuovendo l'attivazione del flusso sanguigno nelle vene profonde.

Il dolore ripetuto nei vasi indica malfunzionamento nel corpo. Non cercare di trattarli da solo o opacizzare il dolore nelle vene, prendendo un anestetico. È necessario consultare un medico per determinare la vera causa del disagio e la nomina di una terapia corretta.

Dolore nelle vene sulle gambe e il suo trattamento

Reclami che fanno male alle vene sulle gambe - un fenomeno abbastanza comune. La causa principale di questa condizione è una violazione della circolazione sanguigna negli arti inferiori. Il dolore nelle patologie vascolari può essere tirato o dolorante, molto forte o appena percettibile.

Per eliminare questo sintomo, è necessaria la diagnosi e il trattamento sotto la supervisione di un flebologo.

Perché le vene si fanno male alle gambe?

Di norma, anche prima dell'inizio del dolore, le persone notano che la gamba è gonfia, la vena è gonfia o appare un reticolo vascolare. Molti non si precipitano dal medico, considerando questi sintomi come un difetto estetico. La comparsa di dolore indica che la malattia sta progredendo e che è già andata abbastanza lontano. Come è noto, molte patologie dei vasi sanguigni nelle prime fasi non si manifestano in alcun modo.

Le cause più frequenti di dolore nelle vene sulle gambe sono le seguenti malattie:

  • Vene varicose
  • Tromboflebite.
  • Trombosi.
  • Sindrome postflebita.

Vene varicose

Quando le vene varicose ristagnano nelle vene, si espandono, si increspano, le loro pareti perdono elasticità, c'è il rischio di coaguli di sangue. A rischio sono:

  • condurre uno stile di vita sedentario;
  • passare molto tempo sulle gambe o in posizione seduta;
  • donne durante la gravidanza e durante la menopausa;
  • amanti delle scarpe con i tacchi;
  • donne che assumono contraccettivi ormonali;
  • Atleti professionisti e persone impegnate in pesanti lavori fisici;
  • avere una predisposizione ereditaria alle vene varicose.

I principali sintomi della malattia:

  • le gambe si stancano rapidamente quando camminano;
  • c'è edema sulla pianta dei piedi;
  • i pazienti si lamentano delle vene gonfie e doloranti;
  • la pelle cambia colore, prurito;
  • Negli arti inferiori quando si cammina o si sta in piedi, c'è tensione e intorpidimento.
  • sulle zampe inferiori si formano ulcere difficili da trattare.

A volte i pazienti con denunce varicose che tira sotto il ginocchio. Un tale sintomo può indicare la formazione di un coagulo di sangue, quindi non può essere ignorato.

tromboflebite

Questa infiammazione delle pareti delle vene superficiali con la formazione di un coagulo di sangue nel lume della nave. Tutte le vene superficiali sono influenzate.

  • dolore e bruciore lungo le vene;
  • viene rilevata una corda dolorosa.

Le gambe con tromboflebite possono gonfiarsi e ferirsi gravemente.

trombosi

I coaguli di sangue nelle vene profonde si trovano spesso nelle persone paralizzate, per lungo tempo incatenate a un letto. La malattia spesso si presenta senza sintomi. Le manifestazioni classiche sono le seguenti:

  • dolore alle gambe con la palpazione;
  • gonfiore;
  • aumento della temperatura della febbre;
  • espansione delle vene superficiali;
  • dolore nella parte inferiore della gamba quando si flette il piede.

Va detto che questi sintomi non sono specifici. In molti pazienti con un quadro clinico classico di trombosi, la malattia non è confermata, mentre a un paziente senza sintomi viene diagnosticata questa diagnosi.

Se la malattia non viene curata, i coaguli di sangue possono staccarsi, penetrare nell'arteria polmonare con il flusso sanguigno e chiudere il suo lume.

Sindrome postflebita

Questa condizione si sviluppa nelle persone che hanno sofferto di trombosi venosa profonda. I segni caratteristici della sindrome sono il fallimento dell'apparato valvolare e la violazione del deflusso del sangue venoso. Da un lato, piccole trombosi si risolvono o vengono sostituite da un tessuto connettivo che germoglia con i capillari e la pervietà della nave viene ripristinata. D'altra parte, c'è un danno ai flap delle valvole, che diventano insostenibili.

Sintomi della sindrome post-flebica:

  • Praticamente sempre fanno male alle vene delle gambe. Le più frequenti lamentele di pesantezza agli arti, dolore disfunzionale e dolorante. Raramente sviluppa claudicatio intermittente, accompagnato da forte dolore alla coscia o muscolo gastrocnemio. Ciò è dovuto ad un aumento della pressione venosa e ad un complicato flusso di sangue durante l'esercizio. La conseguenza dell'aumentata pressione nelle vene è la perdita di plasma nel tessuto e la formazione di edema.
  • A causa della proliferazione del tessuto connettivo, si sviluppa la sclerosi della pelle e il tessuto sottocutaneo.
  • Come risultato del rilascio di globuli rossi nello spazio extracellulare e dei depositi nei tessuti dell'emosiderina, si forma iperpigmentazione sulla pelle.
  • Le vene varicose sono visibili sulle gambe.
  • Il plasma sudore sulla superficie della pelle porta allo sviluppo di eczema umido.
  • La formazione di ulcere trofiche. Molto spesso, sono localizzati sulla superficie interna del terzo inferiore dello stinco, tra il bordo inferiore del polpaccio e la caviglia. Ciò è dovuto a una violazione della penetrazione di nutrienti dal sangue nelle cellule dei tessuti a causa della deposizione di fibrina e della distruzione della fibrinolisi tissutale.

Come trattare

Se le gambe escono, le vene si infiammano e fanno male, inoltre, ci sono altri sintomi di vene varicose o tromboflebiti, prima di tutto dovresti consultare un medico e devi farlo il prima possibile. È importante mettere la diagnosi giusta e iniziare il trattamento in tempo per fermare la progressione della malattia.
Di norma, le malattie in cui le vene alle gambe richiedono un approccio integrato che include:

  • correzione del potere;
  • rifiuto di cattive abitudini;
  • cambiamento dello stile di vita;
  • terapia farmacologica;
  • indossare maglieria a compressione;
  • trattamento chirurgico;
  • metodi popolari.

Il trattamento è principalmente volto ad eliminare i sintomi e migliorare la salute, rallentando la progressione della malattia, prevenendo complicazioni.

Alimentazione

La dieta per il dolore alle gambe con patologie vascolari dovrebbe risolvere due compiti principali: fluidificare il sangue e normalizzare il peso corporeo.

Il fatto è che il sovrappeso aumenta la pressione sulle navi, quindi è necessario liberarsene, includendo più alimenti proteici sul menu e riducendo la quantità di zuccheri semplici.

Con le vene varicose, il sangue di solito diventa più viscoso, peggiora circola lungo il letto vascolare, vi è il rischio di coaguli di sangue.

Soda dolce, energia e bevande alcoliche non sono adatti.

Dal menu è necessario escludere tutti i prodotti che contribuiscono alla coagulazione del sangue o limitarne l'uso. Questi includono:

  • grasso;
  • prodotti affumicati;
  • cibo in scatola

Con il varicose, il corpo ha bisogno delle seguenti sostanze:

  • Per aumentare l'elasticità dei vasi nel cibo, devi includere alimenti ricchi di vitamina E. Questo è il tuorlo d'uovo, i chicchi di grano germinati, l'olio vegetale.
  • Per garantire che i vasi siano sani, è necessaria la rutina, che è contenuta in noci, agrumi, tè verde, ribes nero.
  • Rimuove l'infiammazione e diluisce il sangue di vitamina C. Si trova in agrumi, kiwi, pomodori.
  • Per produrre i vasi di elastina necessari, è necessario il rame, che è ricco di frutti di mare.
  • Migliora la circolazione venosa dei bioflavonoidi contenuti nelle varietà scure di ciliegia e ciliegia.
  • Per prevenire la stitichezza, che può contribuire allo sviluppo delle vene varicose, è necessaria la fibra. È abbondante in crusca, cibo vegetale, cereali.
  • L'acqua limpida diluisce il sangue, facilita la circolazione sanguigna e riduce la pressione sui vasi.

Abitudini e vene nocive

Le bevande alcoliche disidratano il corpo, promuovono l'adesione dei globuli rossi e aumentano la coagulabilità del sangue, portando alla formazione di coaguli di sangue.

Il fumo porta al restringimento delle navi e all'assottigliamento delle pareti. Quando il fumo viene distrutto, la vitamina C, responsabile della produzione di elastina e collagene, e quindi, per le pareti vascolari sane.

Se ci sono problemi con le vene, prima di tutto devi liberarti delle cattive abitudini, altrimenti il ​​trattamento non sarà efficace.

Terapia di compressione

Indossare una maglia speciale non allevia la malattia e non la cura. La calzetteria svolge le seguenti funzioni:

  • Sostengono le vene varicose, ridistribuiscono il flusso sanguigno dalle vene colpite a quelle sane.
  • Migliora la circolazione sanguigna e la nutrizione dei tessuti.
  • Ridurre il rischio di coaguli di sangue.
  • Ridurre il dolore, dare un senso di comfort.

Inoltre, collant a compressione e calze - un eccellente strumento di prevenzione per le patologie delle vene degli arti inferiori. Mantengono la naturale posizione fisiologica dei vasi, non danno effetti collaterali in assenza di controindicazioni.

farmaci

Per il trattamento delle vene, i preparati sono utilizzati per l'applicazione interna e topica, che dovrebbe rafforzare le pareti venose, migliorare il flusso sanguigno nei vasi, rimuovere l'infiammazione e l'edema e rallentare la progressione della malattia. Di solito prescrive i farmaci dei seguenti gruppi:

  • Agenti venotonizzanti (flebotonica), che aumentano il tono vascolare.
  • Medicinali che diluiscono il sangue.
  • Anticoagulanti che prevengono la formazione di coaguli di sangue e ne promuovono il riassorbimento.
  • Farmaci anti-infiammatori che alleviano il gonfiore.

Nella fase iniziale, gli agenti esterni (gel e unguenti) sono molto utili:

  • troksevazin,
  • Lioton,
  • Eparina pomata,
  • Trombless,
  • Gepatrombin.

Per la ricezione interna dal gruppo dei venotonick, vengono prescritti Detralex, Flebodia 600, Venarus, Venoruton. Fraksiparin e Clexan sono usati da anticoagulanti, aspirina, Vazobral, Tiklid da agenti antipiastrinici. Alcuni farmaci hanno diverse azioni.

Uno degli anticoagulanti diretti più efficaci è l'eparina e i preparati che la contengono. È prescritto e sotto forma di soluzioni per iniezioni e sotto forma di unguenti.

Trattamento chirurgico

Ci sono spesso casi in cui non si può fare a meno dell'intervento chirurgico. I metodi traumatici della chirurgia classica stanno gradualmente scomparendo nel passato, sono sostituiti da una minima invasività, in cui la vena non viene rimossa, ma viene attuata in modo tale da essere esclusa dal flusso sanguigno. Questi includono il trattamento laser e l'ablazione con radiofrequenza. Questi metodi sono caratterizzati da una bassa percentuale di complicanze e rapida riabilitazione del paziente.

Nella trombosi delle vene profonde può essere indicata la tromboectomia. L'operazione per rimuovere il trombo è rilevante per il rischio di cancrena o embolia polmonare.

Rimedi popolari

Per alleviare il dolore nelle vene delle gambe, ci sono un sacco di ricette popolari. Il più famoso e spesso usato:

  • Compresse per alcol da acacia bianca, ippocastano, noci, Kalanchoe.
  • Brodi di camomilla, ortica, calendula, acacia bianca per la ricezione interna. Queste erbe possono essere utilizzate tutte insieme o utilizzate singolarmente.

Raccomandazioni generali per alleviare il dolore nelle vene

Come aiuto per i tuoi piedi, dovresti fare quanto segue:

  • Riduci il peso sui tuoi piedi, rilassati.
  • Ad ogni occasione, siediti in modo che siano sollevati e posizionati sopra il livello del cuore.
  • Risciacquare le estremità inferiori con acqua fredda o applicare un impacco rinfrescante.
  • Strofina le gambe con unguenti e gel anestetici.
  • Non indossare scarpe con tacchi alti.
  • Rifiuta dai vestiti stretti, stringendo il corpo nei fianchi e in vita.
  • Per impegnarsi nell'educazione fisica.
  • Non sederti o farlo per molto tempo in jersey a compressione.
  • Non mettere il piede sulla gamba e non incrociare le gambe in posizione seduta.
  • Smetti di fumare e non abusare di alcol.
  • Dormi, ponendo un cuscino speciale sotto i tuoi piedi.

In conclusione

Quando c'è dolore nelle vene delle gambe, devi sbrigarti a vedere un chirurgo vascolare o un flebologo. Forse questa è solo la fatica e le conseguenze del troppo lavoro, e presto passerà, ma ancora più spesso questi sono segnali di disordini vascolari.

Dolore nelle vene alle gambe. Cause e trattamento

Il dolore nelle vene degli arti inferiori nasce da una violazione della circolazione o dell'infiammazione delle pareti dei vasi. Il dolore è uno dei sintomi delle vene varicose, tromboflebiti, aterosclerosi o trombosi dei vasi delle gambe. In questo articolo ti diremo cosa fare se la vena fa male alla gamba.

Le sensazioni dolorose, nella prima fase della malattia, compaiono dopo una lunga camminata o posizione statica in piedi. Alla fine della giornata ci sono gonfiore, pesantezza e dolore alle gambe. Con la progressione della malattia, il dolore si verifica con un carico minore, e nel quarto stadio si nota anche in uno stato calmo durante il riposo.

I sintomi del dolore derivano dall'irritazione dei recettori del dolore. L'accumulo di sangue nelle vene delle gambe allunga e deforma la parete vascolare. Quindi il processo infiammatorio si unisce. Trigger di infiammazione, cosiddetto, uno schema di nocicezione fisiologica.

Dolore nelle vene delle gambe - il meccanismo dell'occorrenza

Per capire perché le vene sulle gambe fanno male alle vene varicose, è necessario capire il meccanismo della comparsa del dolore. La violazione del flusso di sangue nelle vene degli arti inferiori attiva i recettori del dolore (nocicettori).

  • Nel caso del dolore primario (epicritico), il segnale passa attraverso fibre spesse a fibre nervose di tipo A.
  • Il dolore secondario (protopatico) si manifesta dopo un certo periodo di tempo e ha un carattere diffuso. In questo caso, il segnale viene eseguito da recettori C sottili e lenti di tipo lento.

Il mediatore dell'infiammazione (bradichinina) si forma nel plasma sanguigno a causa della sua coagulazione, è contenuto nella pelle, essudato infiammatorio. L'ormone dilata i vasi sanguigni e aumenta la permeabilità delle loro pareti, causando gonfiore. Non solo la bradikardina causa una sensazione di dolore nelle vene delle gambe. L'organismo in risposta a processi patologici produce vari ormoni (istamine, chinine, prostaglandine, ecc.) Che agiscono sui recettori del dolore e provocano dolori di varia intensità.

L'irritazione costante dei recettori del dolore causa il rilascio di sostanze specifiche - algogeni (sostanza P e calcitonina - un peptide genetico) dalle terminazioni nervose, rafforzano e mantengono un senso di dolore. La sostanza P causa il rilascio di mastociti di serotonina e istamina.

Le piastrine responsabili della coagulazione del sangue reagiscono all'azione dell'ormone della serotonina, le cellule dello strato interno delle pareti delle vene - alle prostaglandine, all'endotelina, all'istamina e alle interleuchine, alla serotonina.

In risposta al segnale del dolore nei vasi, il nostro corpo reagisce con spasmo dei muscoli della parete venosa e la formazione di trombi, cercando di eliminare i disturbi e il dolore. Il corpo, entro tre ore dopo il passaggio del segnale, "include" l'oppiaceo compensatorio e i sistemi spinale del freno.

Disattivando il dolore di vari analgesici, il paziente viola il complesso sistema di reazione e compensazione dei disturbi patologici. Pertanto, non assumere immediatamente farmaci per alleviare il dolore, ma è necessario consultare un flebologo e sottoporsi all'esame per iniziare il trattamento.

Tipi di dolore alle gambe

Con la patologia delle vene degli arti inferiori, il paziente avverte dolore e intensità diversi in termini di intensità e localizzazione. All'inizio c'è una sensazione di pesantezza, raspiranie, gambe stanche. Il dolore sordo e doloroso può essere accompagnato da una sensazione di bruciore e prurito all'interno della vena.

Con la progressione della malattia aumenta anche la gravità dei sintomi. Il dolore si localizza, si diffonde lungo il corso della vena colpita. Di notte e in uno stato di riposo, possono verificarsi dolori di torsione e dolori, disturbi del sonno.

Nella posizione verticale, la vena "tira" e quando viene palpata, si sente ferma e dolorosa. Spesso visti sono i sintomi del processo infiammatorio, come arrossamento e deformità lungo la nave. In questo stato, non si può trascurare la visita al flebologo. Durante la consultazione, il medico svilupperà un regime di trattamento e fornirà raccomandazioni generali per la normalizzazione della condizione.

Raccomandazioni generali per la normalizzazione dello stato

Al fine di prevenire lo sviluppo della malattia e alleviare la sindrome del dolore, è necessario eliminare le cause che causano trombosi e infiammazione delle vene delle gambe. Per questo è sufficiente:

  • Normalizza il cibo È necessario introdurre nella vostra dieta cibi ricchi:
  • vitamine (A, B, C ed E) - fegato, uova, cavoli, patate dolci, carote, pomodori, verdure a foglia verde, melone, pesche, ecc.;
  • microelementi (selenio, calcio, magnesio, ecc.) - avocado, broccoli, legumi, banane, frutti di mare, latticini, cereali, ecc.;
  • ridurre il numero di prodotti che aumentano il colesterolo e contengono grassi animali - grassi, carne grassa, pollame (anatra, oca), formaggi grassi, latte intero, panna, ecc.
  • preparare correttamente i piatti - al vapore, al forno, alla griglia, cotto, in umido;
  • regolare il peso;
  • abbandonare le cattive abitudini (alcol, fumo, ecc.);
  • condurre uno stile di vita attivo (esercizio fisico, passeggiate, ecc.);
  • correggi il sonno in una posizione fisiologica (con le gambe sollevate), ecc.

Spesso il dolore alle gambe è causato dallo specifico del lavoro. Postura statica, seduti o in piedi per lungo tempo, stress fisico eccessivo, vibrazione locale - tutti questi fattori causano trombosi delle vene nelle gambe. Se non vi è alcuna possibilità di cambiare lavoro, è possibile alleviare il dolore alle gambe e ridurre il rischio di sviluppare patologie utilizzando la maglieria a compressione.

Farmaco per il dolore alle gambe

Normalizzare il modo di vivere è un processo lungo e funziona per il futuro. Né una dieta speciale, né esercizio fisico non possono rimuovere immediatamente la sindrome del dolore. È richiesto un trattamento medico Il medico prescriverà farmaci che aiuteranno ad alleviare la condizione e curare l'infiammazione delle vene.

Gli analgesici sono usati per alleviare il dolore. Con un forte dolore al disegno, puoi prendere l'aspirina o il metamizolo. Fermano il dolore, ma il medico dovrebbe prendere la nomina di analgesici.

Per eliminare la causa del dolore, e non "maschera" ha usato non steroidei farmaci anti-infiammatori -. Diclofenac, meloxicam, nimesulide, naprossene, ecc Essi non solo riducono l'infiammazione, edema, ma anche alleviare il dolore nelle vene delle gambe.

La farmacodinamica di questi farmaci è di inibire gli enzimi che influenzano i recettori del dolore e i recettori infiammatori. Va ricordato che qualsiasi farmaco sintetico può causare effetti collaterali e avere controindicazioni. Quindi l'auto-trattamento è inaccettabile.

Effettivamente funzionano i preparativi di azione locale - unguenti, gel, creme, che hanno un effetto complesso sulle vene. I mezzi di azione locale sono efficaci nelle fasi iniziali della malattia e per la prevenzione della patologia.

Con le manifestazioni visibili delle vene varicose nella monoterapia della progressione della malattia, non portano il risultato atteso. I farmaci più frequentemente prescritti sono diversi gruppi:

  • farmaci a base di eparina - Gepatrombin, Lyoton 1000, unguento eparina, Dolobene, Trombless, ecc.;
  • venotonics di estratti di piante medicinali (Ginkgo biloba, Melilotus officinalis, ippocastano, Ruscus aculeatus, ecc) - Aescusan, Aestsin, Venoplant, Venastag, escina, Reparil, ciclico, ecc.;
  • agenti a base di principi attivi non steroidei (acido fenilacetico, indometacina) - Dicloren, Orthofen, Voltaren, Diclofenac-MFF, Indomethacin-Biosynthesis, ecc.;
  • preparati a base di glucocorticoidi - Lorinden, Venoflan, Sinaflan, Celestoderm e altri.

Gli ormoni steroidei hanno un gran numero di effetti collaterali e controindicazioni. Il trattamento con questi farmaci può danneggiare il paziente, quindi devono essere utilizzati solo come indicato dal medico.

Nel trattamento delle vene varicose e sollievo del dolore alle gambe, le procedure di fisioterapia sono di grande aiuto.

Procedure di Fizeotherapeutic per vene varicose

Le moderne procedure di fisioterapia hanno un profondo effetto sulla struttura e sulla funzione delle vene. Con un trattamento complesso, la condizione può migliorare:

  • magnetoterapia - allevia edema, favorisce il sollievo dal dolore, migliora la circolazione sanguigna locale;
  • elettroforesi - può migliorare il trofismo dei tessuti e stimolare la circolazione sanguigna. Applicato per l'introduzione di farmaci nel corpo. Per alleviare il dolore e migliorare la funzione delle vene utilizzare Trenetal, unguento eparina, acido acetilsalicilico, ecc.;
  • UHF - aiuta ad alleviare il gonfiore e l'infiammazione della vena;
  • correnti dinamiche - stimolano i muscoli delle pareti delle vene, favoriscono l'espansione del lume e il deflusso del sangue, normalizzano i processi metabolici nei tessuti del piede. La procedura può essere utilizzata con l'introduzione di farmaci (diadinaphoresis);
  • pneumocompressione - la spremitura a forma d'onda del piede stimola il drenaggio linfatico, il flusso sanguigno, allevia l'infiammazione e il gonfiore.

Fetoterapia, idroterapia, ozono terapia, terapia fisica - l'intero arsenale dei moderni metodi di trattamento delle vene varicose, in combinazione con l'effetto medicamentoso, accelera il processo di recupero.

Nelle prime fasi delle vene varicose, è sufficiente usare la medicina tradizionale.

Medicina tradizionale nella lotta contro il dolore delle vene

In alcuni casi, è preferibile la medicina tradizionale. Perché? Alcune condizioni (malattie concomitanti, gravidanza, allergia ai farmaci, ecc.) Impediscono l'uso di droghe sintetiche. Il trattamento con preparati a base di fito naturale può ridurre significativamente il dolore alle gambe.

Succo di fiori di castagno viene utilizzato per le compresse per l'infiammazione delle vene varicose. Con l'uso regolare dell'applicazione esterna e prendendo il succo all'interno, le gambe si fermano e i nodi scompaiono. Per il massaggio, applicare l'infusione dei fiori di castagna in olio o alcool.

Massaggiare la gamba dalla caviglia fino al ginocchio, senza premere forte sulle vene. Per utilizzare l'aromomasla massaggi -. Limone, lavanda, menta, cipresso, ecc non massaggio è consigliato 1-2 volte a settimana, alternandolo con altre procedure, come ad esempio i vassoi a base di bardana, camomilla, menta piperita, acacia e altri.

Se un nodo infiammato è sulla gamba, allora puoi mettere un tovagliolo inumidito con aceto di sidro di mele fatto in casa su una vena. Se la vena fa male e si infiamma, è possibile preparare un unguento domestico a base di grasso di maiale, gallina d'uovo bianco, succo di castagne e Kalanchoe.

Per trattare le vene varicose con le ricette della medicina popolare dovrebbe essere prudente, perché ora su Internet si trovano sempre più illecite parole illecite. Aiuta a curare le vene sulle gambe aiuterà un erborista esperto e solo dopo un accordo con il medico curante.

Per alleviare il dolore delle vene sulle gambe con le vene varicose è reale, ma l'automedicazione può portare a risultati opposti. Pertanto, è necessario conoscere non solo i metodi di trattamento, ma anche in tempo per contattare un buon specialista.

Pensi ancora che sia difficile liberarsi velocemente dalla varicosi?

Lo stadio iniziale della malattia può causare effetti irreversibili, come: cancrena, infezione del sangue. Spesso la vita di una persona con una fase trascurata può essere salvata solo dall'amputazione dell'arto.

In nessun caso dovresti iniziare la malattia!

Raccomandiamo di leggere l'articolo del capo dell'Istituto di Flebologia del Ministero della Salute della Federazione Russa, Dottore in Scienze Mediche della Russia Viktor Mikhailovich Semenov.

La vena sulla gamba fa male: cosa fare, possibili cause

Da questo articolo scoprirete: sotto quali malattie le persone hanno le vene in piedi, a quali sintomi sono associati. Di quanto sia pericoloso per la salute e la vita, cosa fare per curare e prevenire queste malattie.

Le vene sulle gambe possono ferire per vari motivi. Tutte le malattie del sistema venoso possono essere suddivise in base al meccanismo di origine in due gruppi:

  1. Il blocco di grumo di sangue di navi (trombosi) - a questo gruppo appartiene thrombophlebitis superficiale e trombosi di vene profonde.
  2. Fuoriuscita inadeguata di sangue dalle vene (insufficienza venosa) - questo gruppo appartiene alle vene varicose e all'insufficienza venosa cronica.

Ciascuna di queste malattie può causare dolore alle gambe. Alcuni di loro hanno solo valore cosmetico, mentre altri sono davvero pericolosi per la vita.

La scelta del metodo di trattamento dipende anche dalla causa del dolore nelle vene. Può essere conservativo o chirurgico. I problemi con i vasi sulle gambe sono impegnati nei chirurghi vascolari.

Tromboflebite di superficie

La tromboflebite superficiale è un'infiammazione delle vene poste sotto la pelle, che si sviluppa a causa della comparsa di coaguli di sangue in esse. Questa malattia è più comune nelle donne.

Nella fase acuta, i sintomi possono influenzare l'attività di una persona in modo abbastanza sensibile, ma non comportano un grande rischio per la vita.

Per confermare la diagnosi dopo l'esame di un medico, a volte viene eseguita l'ecografia delle navi.

Il trattamento della tromboflebite superficiale viene di solito eseguito su base ambulatoriale. I medici consigliano di applicare impacchi caldi sulla zona interessata e sollevando la gamba sopra il livello del cuore per facilitare gonfiore e dolore. Riducendo il rossore e l'irritazione causata dall'infiammazione, i farmaci antinfiammatori non steroidei (ibuprofene, diclofenac). La malattia di solito dura per 2 settimane. Nei casi più gravi, può essere necessaria la legatura o la rimozione della vena interessata.

Trombosi venosa profonda

La trombosi venosa profonda (abbreviata in DVT) è una delle più pericolose malattie che interessano il sistema venoso, in cui si formano vasi sanguigni nei vasi posti nelle gambe o nelle mani. Il pericolo di questa malattia sta nel fatto che questo trombo o parte di esso può venire fuori e con il flusso di sangue nell'arteria polmonare, causando tromboembolia - una complicanza pericolosa della TVP.

La TVP può svilupparsi in ogni persona. Il rischio di coaguli di sangue è aumentato dai seguenti fattori:

  • Danni alla nave causati da fratture, traumi o interventi chirurgici.
  • Ristagno di sangue nelle vene dovuto alla posizione sdraiata, mobilità limitata, seduta prolungata con le gambe incrociate.
  • Ricevimento di contraccettivi orali e terapia ormonale.
  • Gravidanza.
  • Malattie oncologiche e loro trattamento.
  • L'obesità.
  • Presenza di TVP in parenti stretti.
  • Vene varicose
  • Insufficienza venosa sulle gambe.

I sintomi della TVP si sviluppano solo in circa la metà dei pazienti con queste malattie. Si sviluppano nella gamba con una nave trombizzata. I sintomi includono:

  1. Gonfiore del piede.
  2. Dolore o ipersensibilità alla gamba che una persona può sentire mentre cammina o si alza in piedi.
  3. Aumento della temperatura nella zona della gamba dolorante e gonfia.
  4. Colore rosso sopra il sito di trombosi.

Se una persona sente che le sue vene si fanno male alle gambe, dovrebbe consultare immediatamente un medico, poiché la TVP è un pericolo immediato per la sua vita e salute. Solo uno specialista può stabilire o confutare la presenza di questa malattia. Particolarmente urgente situazione si verifica con lo sviluppo del tromboembolismo dell'arteria polmonare, che si manifesta:

  • inizio improvviso di mancanza di respiro;
  • dolore al petto;
  • tosse con scarico di espettorato sanguinante.

Per stabilire la diagnosi corretta, vengono utilizzati i seguenti metodi di indagine aggiuntivi:

  • Esame del sangue per D-dimero. Il D-dimero è una sostanza formata durante la scissione di un trombo, grandi quantità delle quali indicano la presenza di trombosi nel corpo.
  • Esame ecografico di vasi sulle gambe. Questo metodo può essere utilizzato per rilevare i coaguli di sangue nei vasi sanguigni. L'uso del metodo Doppler consente di valutare la velocità del flusso sanguigno, che aiuta i medici a rilevare la congestione venosa.
  • La venografia è un metodo di esame invasivo durante il quale l'agente di contrasto viene iniettato nella vena del piede. Questo contrasto aumenta insieme al flusso sanguigno, può essere rilevato utilizzando un esame a raggi X.

Il trattamento della TVP ha lo scopo di prevenire l'aumento di dimensioni del trombo e prevenire la sua distruzione, che può causare tromboembolia. Per questo, i medici raccomandano:

  1. Anticoagulanti - farmaci che riducono la coagulazione del sangue. Sebbene questi farmaci non possano dissolvere i trombi esistenti, possono impedire che aumentino di dimensioni e riducano il rischio di nuovi coaguli. Di solito, i primi medici prescrivono un breve ciclo di iniezione di eparina, quindi il paziente viene trasferito in compresse anticoagulanti - warfarin, rivaroxaban. Il paziente deve assumere questi farmaci per almeno 3 mesi, a volte più a lungo. È molto importante seguire attentamente il parere del medico circa la dose assunta, perché gli anticoagulanti possono causare gravi effetti collaterali.
  2. Trombolitici (streptochinasi, actilize) - farmaci che portano al riassorbimento dei trombi. Sono utilizzati per grave TVP o tromboembolia.
  3. Maglieria a compressione: aiuta ad alleviare l'edema e il dolore alle gambe associato alla TVP e riduce il rischio di ulcere trofiche. La pressione esercitata dalle calze compressive sulla gamba migliora il deflusso venoso. Devono essere indossati durante il giorno per almeno 2-3 anni, questo aiuterà a prevenire lo sviluppo della sindrome post-tromboflebitica.
  4. I filtri impiantati nella vena cava inferiore sono utilizzati in pazienti con controindicazioni al trattamento anticoagulante. Questi filtri catturano grumi di sangue strappati che possono fluire nell'arteria polmonare con flusso sanguigno, prevenendo così il tromboembolismo. Tuttavia, non fermano la formazione di nuovi coaguli di sangue.

Vene varicose

Le vene varicose sono un aumento e un'espansione simile a un sacco delle vene sottocutanee. Il più spesso le navi degli arti inferiori sono intaccate.

La causa delle vene varicose è l'indebolimento delle pareti venose e delle valvole. All'interno delle vene, ci sono piccole valvole che assicurano un flusso sanguigno unidirezionale. A volte le pareti venose perdono la loro elasticità, a causa della quale il lume dei vasi si espande, il che porta all'inadeguatezza di queste valvole. Con valvole venose insufficienti, si verifica un flusso inverso di sangue, si accumula nel letto vascolare delle gambe, che causa le vene varicose.

Cosa fare se le vene sulle gambe non fanno male, le cause e i sintomi delle malattie delle vene sulle gambe

Quando le vene sulle gambe fanno male, dovresti andare immediatamente dal medico, perché un sintomo simile può essere una malattia grave. Solo un esperto è in grado di determinare se il temporaneo è un problema o una patologia iniziale. Il problema con la vena può iniziare in uno qualsiasi dei suoi siti, ma il più delle volte avviene con le vene degli arti inferiori. E la ragione di questo non è solo la fisiologia, ma anche il modo di vivere moderno di una persona.

Il dolore nelle vene può essere temporaneo, a causa del troppo lavoro. Se è lungo, segnala l'insorgenza di una malattia vascolare che richiede un intervento precoce da parte di uno specialista.

In questo caso, non pensare a lungo, cosa fare, e immediatamente andare dal medico e iniziare il trattamento, il cui schema dipenderà dalle cause dei vasi dolorosi.

Perché le vene possono ferire

Molto prima dell'apparizione del dolore alle gambe, è possibile notare l'aspetto sulla pelle dei reticoli vascolari e degli asterischi, le gambe spesso iniziano a gonfiarsi la sera. KPer quanto riguarda i sintomi di una malattia grave, questi fenomeni non possono essere considerati, ma si dovrebbe pensare e iniziare misure preventive, perché i problemi di avviamento con le vene porteranno a malattie gravi.

Il dolore apparirà più tardi e segnalerà che la malattia è andata abbastanza lontano. Le cause più comuni di dolore delle vene sono le vene varicose, la trombosi, la tromboflebite e la sindrome post tromboflebitica.

Le cause elencate di dolore alle gambe spesso sorgono a causa di uno stile di vita inattivo. Se una persona è inerte e preferisce uno stile di vita sedentario, questi problemi interni influenzano immediatamente la condizione delle vene e il benessere fisico.

Vene varicose

La malattia si trova in quattro persone su dieci. Il sangue ristagna nelle vene, alcune zone con un'elasticità perduta delle pareti sono tese e la pelle è formata da formazioni serpeggianti.

I sintomi sequenziali delle vene varicose sono i seguenti:

  • Ruote dentate, reti vascolari;
  • Diventa chiaro come le sezioni delle vene sono gonfie sulla pelle, i piedi si stancano rapidamente durante il cammino;
  • Gonfiore e tenerezza delle gambe;
  • Pelle secca e pigmentazione, piedi quando cuoce e brucia le caviglie;
  • Eczema con ferite e piaghe con scarsa guarigione.

A volte i pazienti con vene varicose lamentano che sotto il ginocchio sul retro sembrano tirare. Questo può essere un sintomo di un trombo in via di sviluppo.

tromboflebite

L'essenza del problema è che nelle vene superficiali le pareti sono infiammate e un coagulo comincia a crescere nel lume.

Tale situazione può insorgere in qualsiasi vena superficiale:

  • C'è bruciore e dolore nelle vene;
  • Quando palpazione palpabile compattazione dolorosa;
  • Spesso i piedi sono molto dolenti e gonfiati.
al contenuto ↑

trombosi

Questa formazione di un coagulo di sangue in una vena profonda:

  • Quando si sente, si avverte dolore nelle dita dei piedi;
  • A causa dei processi infiammatori, le gambe diventano calde, perché in esse la temperatura sale localmente;
  • Se pieghi il piede, senti un dolore alla parte inferiore della gamba.
al contenuto ↑

Sindrome post-tromboflebitica

Non è tanto una malattia indipendente delle vene come un complesso di sintomi lasciati dopo la trombosi acuta delle vene principali - grandi pilastri venosi. L'uscita del sangue venoso è compromessa a causa del guasto dell'apparato della valvola.

Reclami nei pazienti sono principalmente per sentimenti dolorosi:

  • Nell'arto malato si avvertono pesantezza e dolore, principalmente nella regione dello stinco. Le vene fanno male quasi sempre. Quando cammina, il dolore diminuisce, ma se una persona si ferma, il dolore inizia ad aumentare. La persona migliore si sente sdraiata, con una gamba sollevata.
  • I problemi della pelle iniziano nell'area delle zone stagnanti, fino all'eczema.
  • La gamba si gonfia più forte, più i problemi progrediscono.
  • I tessuti molli della parte inferiore della gamba diventano densi, quando si sente, appare il dolore.

Video: sulle vene varicose

Primo soccorso per il dolore delle vene sulle gambe

Se le gambe fanno male adesso, e non c'è modo di andare dal medico per iniziare il trattamento, allora se è possibile aiutare, allora solo con i seguenti mezzi:

  • Ridurre al minimo l'onere sulla gamba ferita;
  • Se non c'è infiammazione, fai un impacco fresco;
  • Fai una doccia di contrasto;
  • Sdraiati, sollevando leggermente la gamba dolorante, assicurando così il miglior deflusso di sangue (l'impressione che la gamba sia gonfia, più spesso dall'accumulo di liquido nei tessuti);
  • Prendere pillole anti-infiammatorie, il dolore è ben rimosso significa come "Ibuprofen" e "Diclofenac".

E alla prima occasione, dovresti fissare un appuntamento con il medico per redigere un regime terapeutico.

Come rimuovere le vene varicose per il contenuto ↑

Metodi moderni di trattamento delle vene sulle gambe

Uno specialista esperto deve prima accertare lo stile di vita del paziente. Nel corso della conversazione, le cause che hanno portato alla dolorosa condizione delle vene sono rivelate, perché le gambe sono malate, si stanno sviluppando delle tattiche per eliminare i fattori che provocano il problema, perché alcuni sono il risultato di uno stile di vita malsano.

Fino a quando i fattori di provocazione non vengono risolti, l'efficacia della terapia sarà significativamente ridotta e in alcuni casi ridotta a zero, anche se il paziente beve regolarmente compresse ed esegue tutte le procedure prescritte dal medico nel regime di trattamento.

Nelle fasi iniziali della malattia, i mezzi esterni hanno un buon effetto:

Terapia conservativa

Questi includono metodi tradizionali di trattamento, ad eccezione dell'intervento chirurgico. Pillole nominate dal paziente, unguenti, indossando una maglia di compressione.

  • Se la varicosi è complicata da gonfiore, la terapia è integrata con diuretici risparmiatori di potassio.
  • Quando come complicazione di dolori o crampi alle gambe, oltre al trattamento principale prescritto FANS (i cosiddetti farmaci antinfiammatori non steroidei).
  • Eczema e dermatite che accompagnano gli ultimi stadi delle vene varicose sono trattati con antistaminici.
  • Se le vene varicose sono accompagnate da un'ulcera o erisipela trofica, al regime terapeutico vengono aggiunti agenti antimicotici e antibatterici.
  • In una fase grave dell'insufficienza venosa, la terapia è integrata con anticoagulanti.

Quanto prima inizia la terapia non chirurgica, tanto maggiore è il risultato, perché da un certo momento il processo diventa irreversibile e quindi, parlando del trattamento, significano solo fermare il processo, applicare tali farmaci nei regimi di terapia in modo che la malattia del paziente non peggiori.

Metodi chirurgici

La chirurgia tradizionale viene sempre più sostituita da metodi di trattamento con traumi tissutali minimi, che sono chiamati minimamente invasivi. Agiscono solo sul sito desiderato della vena, senza traumatizzare il tessuto circostante. I pazienti ritornano molto rapidamente alla vita normale, perché il periodo di recupero è ridotto al minimo.

A seconda delle condizioni delle vene, il paziente sarà trattato con metodi adeguati di chirurgia tradizionale o moderna:

  1. microphlebectomy - attraverso le punture in miniatura preliminari, viene rimossa una vena allargata con l'uso di fermagli e ganci speciali. Le contusioni lasciate dopo il trattamento si dissolvono in poche settimane.
  2. Coagulazione laser applicato a vene più sottili di 10 mm. Sulla parete interna della vena è interessato dalla radiazione laser. La temperatura degli eritrociti circostanti viene distrutta, da cui si formano bolle di vapore. Vienna si chiude gradualmente. L'intera procedura dura in media mezz'ora. Poi il paziente viene messo in mutande e torna a casa.
  3. Venectomia (flebectomia) - Il metodo della chirurgia tradizionale. La vena allargata viene rimossa se nessun altro trattamento ha aiutato. Viene effettuato in casi gravi di vene varicose o tromboflebiti. L'operazione viene eseguita in un ospedale, dove il paziente dovrà quindi rimanere per 2-4 giorni.
  4. Scleroterapia a compressione - metodo per vene con un diametro non superiore a 5 mm. La vena viene iniettata con un mezzo che chiude il lume. Il metodo è pericoloso per gli effetti collaterali, ma tra i suoi meriti c'è la mancanza della necessità di fare l'anestesia e l'assenza di un periodo di invalidità temporanea.

Dopo l'intervento chirurgico, spesso prescritto terapia compressiva. Il medico determina il periodo di tempo durante il quale il paziente ha bisogno di calze o calzini speciali, gamba aderente, perché quando fa male Vienna, gamba cade difficile, perché il carico è distribuito su tutti i muscoli.

La "compressione" o jersey di compressione svolge un ruolo importante nel trattamento delle vene e svolge diverse funzioni contemporaneamente:

  • Riduce il dolore alle gambe;
  • Supporta aree di vene superficiali che hanno perso elasticità, mantengono la posizione fisiologica delle navi;
  • Migliora indirettamente la nutrizione dei tessuti, poiché mantiene una buona circolazione sanguigna;
  • Riduce il rischio di trombosi.
al contenuto ↑

Metodi ausiliari

Le vene possono ferire durante il trattamento, sicuramente difficile da dire. Il dolore non passa subito, ma col passare del tempo il paziente diventa sempre più sollevato.

Accelerare il processo assistito da metodi che aiutano a migliorare la qualità del flusso sanguigno e lo stato dei vasi sanguigni:

  • La circolazione nelle vene delle estremità viene migliorata applicando idroterapia - idromassaggio, doccia a contrasto e doccia con acqua fredda;
  • I vasi sanguigni si rafforzano con l'elettrostimolazione;
  • Gli asterischi venosi vengono rimossi dalla terapia laser;
  • La circolazione del sangue migliora nelle sedute di terapia elettromagnetica e come metodo ausiliario viene applicata la darsonvalizzazione;
  • Il sistema linfatico è attivato dal drenaggio linfatico manuale;
  • La trombosi è ostacolata da sessioni di irudoterapia.

Puoi anche aggiungere argilla.

La condizione delle gambe è migliorata con l'aiuto di losanghe, compresse e appliques di argilla:

  • Tonifica le vene e rimuove il gonfiore dell'argilla verde contenente nella composizione di ossido di ferro, rame, calcio, magnesio, oro, cobalto, argento;
  • Bene rigenera le cellule e migliora la circolazione sanguigna di argilla bianca;
  • Migliora la circolazione periferica e rimuove i processi infiammatori dell'argilla blu, che contiene sali di cobalto e cadmio.
Vene varicose al contenuto ↑

Medicina tradizionale

Alle fasi iniziali del dolore alle gambe vengono eliminate con successo con l'aiuto di ricette della medicina tradizionale. Fitoterapia, la medicina ufficiale riconosce come metodo ausiliario, integrando sia il trattamento di compresse e creme, sia gli effetti operativi.

I più usati sono le seguenti piante:

  • Dalla sensazione di bruciore alle gambe e alle sensazioni sgradevoli aiuta l'aloe ("secolo");
  • L'edema rimuove i reni e le foglie della betulla, così come l'equiseto di campo;
  • L'elasticità delle vene e la forza delle loro pareti sono aumentate con l'aiuto del ginkgo biloba;
  • Da ulcere varicose salvare una tazza grande e erba di San Giovanni.
al contenuto ↑

dietoterapia

Nello schema di trattamento, una corretta alimentazione non dovrebbe essere scontata. Con il dolore alle gambe, la razione è fatta in modo tale che la sua base sia il diradamento del sangue e la normalizzazione dei prodotti di massa corporea. La maggior parte dei pazienti che si lamentano del fatto che la vena è uscita o sono doloranti, mangia molto, spesso li cuoce o li compra nel negozio, e quindi assorbe con appetito.

Tutto questo non contribuisce alla perdita di peso e all'eccesso di peso - il peso sulle vene delle gambe. Diventa difficile per una persona camminare e stare in piedi. Il fattore principale per migliorare la circolazione del sangue - camminare attivamente - inizia a portare inconvenienti, sensazioni spiacevoli, poi pesantezza e sensazione di bruciore nella pianta dei piedi.

Per rendere più facile una vena malata, devi mangiare di meno e bere più acqua pura.

Il seguente cibo è escluso dalla dieta:

  • grasso;
  • sale;
  • affumicate;
  • in scatola;
  • Con un sacco di spezie, appetito eccitante.

Tutto quanto sopra dovrebbe essere sostituito da cibo a basso contenuto calorico, contribuendo al miglioramento dei vasi sanguigni:

  • La fibra aiuta a svuotare meglio l'intestino, rimuove le tossine e le tossine, si trova nei cereali e nei cibi vegetali;
  • Cura i vasi di routine contenuti nel tè verde, ribes nero, agrumi e noci;
  • La vitamina E aumenta l'elasticità dei vasi, è contenuta in olio vegetale, tuorlo d'uovo;
  • Liquefa il sangue e riduce l'infiammazione della vitamina C, contenuta in pomodori, agrumi e kiwi;
  • L'elasticità delle navi è esaltata dal rame contenuto nei frutti di mare;
  • La circolazione venosa del sangue aumenta con l'aiuto di ciliegie e varietà di ciliegie scure dovute ai bivoflavonoidi in esse contenuti.
al contenuto ↑

prevenzione

Teoricamente in qualsiasi parte del corpo possono cadere vasi malati: braccia, gambe e così via. Ma sono le gambe a essere più vulnerabili, perché l'uomo è una creatura in posizione verticale. Il carico principale cade sulle vene delle gambe, specialmente se siedi tutto il giorno, non in piedi.

I primi segni di malattie delle vene, e quindi delle gambe malate, si trovano in molti giovani, quindi il problema dovrebbe essere trattato seriamente per prevenirlo, soprattutto perché non è necessario fare nulla per fare questo:

  • Ad ogni occasione, il viaggio nel trasporto viene sostituito con una passeggiata;
  • Scegli le scarpe con un tacco non più di 5 cm e esattamente le dimensioni del piede;
  • Sbarazzati dei vestiti che impediscono il flusso del sangue: corpo aderente, aderente, con elastici stretti;
  • Fai sport, concentrati su nuoto, pattinaggio e ciclismo;
  • Con una tendenza alla pienezza, monitorare attentamente la dieta, bilanciare la dieta in modo che la verdura e la frutta nella dieta fossero più che alimenti per animali.

Eliminare il dolore nelle vene e nelle gambe è un processo lungo, che comprende un intero complesso di misure terapeutiche, in cui sono coinvolti i farmaci, i metodi di compressione e, se necessario, la chirurgia. Ma la cosa principale è la prevenzione. Se non permetti lo sviluppo della malattia, allora non dovrà essere trattato.

Se la malattia si fa sentire, l'inizio tempestivo del trattamento aiuterà ad affrontarlo.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Qual è la differenza tra trombosi e tromboflebite?

Prevenzione

contenuto

Per scoprire cosa differisce dalla trombosi da tromboflebite, è necessario considerare le specifiche dello sviluppo di queste patologie. Per lo più queste malattie sono considerate sinonimi, il che è completamente sbagliato....

detraleks

Prevenzione

Detralex appartiene alla categoria degli agenti venotonici. Questo farmaco è a base di flavonoidi - sostanze di origine vegetale. I componenti attivi sono esperidina e diosmina, a causa dell'azione di cui è possibile eliminare la stasi venosa di varia origine....