Ipertensione polmonare - che cos'è e come trattarla

Che a trattare

L'ipertensione polmonare è una condizione in cui viene creata una pressione di 25 mm di Hg nell'arteria polmonare. Art. e altro ancora, che supera la norma fisiologica, una media di 16 mm Hg. Art.

Il fenomeno dell'ipertensione polmonare (LH) si verifica con una varietà di malattie, diverse nel meccanismo di origine e nei metodi di trattamento. Nelle donne, LH è 1,7 volte più comune che negli uomini.

Metodi di misura

L'arteria polmonare emette sangue dal ventricolo destro nella circolazione polmonare. Nei polmoni, è arricchito con ossigeno, quindi ritorna all'atrio sinistro. L'aumento della pressione nell'arteria sconvolge il cuore e i polmoni.

  • metodo diretto - un metodo di cateterizzazione, in cui uno speciale catetere viene inserito attraverso la vena nel letto vascolare e quindi nel cuore e nell'arteria polmonare;
  • con metodi indiretti - valutare la pressione in base ai dati dell'ecografia, risonanza magnetica.

classificazione

Ipertensione polmonare, a seconda delle cause che hanno causato questo disturbo, e la natura dei sintomi sono divisi in 6 gruppi:

  1. primario
    1. idiopatico - nei casi in cui è impossibile stabilire la causa che ha causato la violazione;
    2. ereditaria;
    3. associato a mutazioni;
    4. causato dagli effetti tossici di droghe, veleni;
    5. correlato all'infezione da HIV;
    6. ipertensione di neonati;
    7. causato da malattie cardiache;
    8. causato da una maggiore pressione nella vena portale (portale) del fegato;
  2. malattia veno-occlusiva - ostruzione dei più piccoli vasi sanguigni dei polmoni;
  3. lesione del ventricolo sinistro, padiglione auricolare;
  4. causato dalla patologia dell'apparato respiratorio;
    1. causato dalla BPCO;
    2. causato da ipoventilazione arteriosa;
    3. associato a malattie polmonari - bronchiectasie, tumori;
  5. embolia polmonare tromboembolica o cronica;
  6. patologia mista causata da
    1. malattie del sangue;
    2. malattie della tiroide;
    3. vasculite sistemica.

L'ipertensione polmonare idiopatica è una patologia relativamente rara e si verifica tra gli adulti con una frequenza di 15 persone per 1 milione, mentre nei bambini l'80% della cardiopatia polmonare è causata da LH.

Ipertensione polmonare primitiva si trova nel 70% dei casi nelle donne, il 12% con questa diagnosi - i bambini. Tale malattia, come l'ipertensione polmonare, si osserva anche nei neonati, che si manifesta con l'ipertensione infantile, che deve essere identificata, e iniziare a trattarla il più presto possibile.

Ipertensione polmonare primaria in classificazione moderna è chiamata forma idiopatica di LH.

Comprende tutti i casi che non hanno una causa specifica, associata a disturbi ereditari, aumento dell'attività piastrinica, diminuzione del volume del letto vascolare.

Ipertensione polmonare secondaria è una conseguenza di malattie croniche. Più spesso causano un aumento della pressione sistolica di malattie cardiache, polmoni e vasi sanguigni.

Fasi di

Secondo la gravità della malattia, ci sono 4 gradi di ipertensione polmonare.

  • Il primo stadio - il paziente rimane fisicamente attivo, il carico abituale non causa mancanza di respiro, vertigini. In questa fase, l'ipertensione polmonare è reversibile e con un trattamento appropriato la malattia viene compensata e tutti i sintomi scompaiono.
  • Il secondo stadio - a riposo non c'è peggioramento della salute, ma con la normale attività fisica, la dispnea si sviluppa, appare la debolezza.
  • Il terzo stadio - La dispnea compare nel paziente durante lo sforzo fisico e non passa a riposo.
  • Il quarto stadio - è caratterizzato da intolleranza all'attività fisica. La dispnea si verifica nel paziente, anche a riposo.

gradi

  • Il primo grado (labile) - la pressione entro i limiti della norma, è 30-35 mm Hg. st, raggiunge 70 mm Hg. Art. con attività fisica.
  • Il secondo grado (stabile) - la pressione nell'arteria stabilmente elevata, raggiunge 75 mm Hg. Art.
  • La terza (irreversibile) pressione è costantemente alta e si trova nell'intervallo 75-110 mm Hg. Art.
  • Quarto grado: la pressione supera stabilmente i 110 mm Hg. Art.

Tutti i cambiamenti con 1 grado di ipertensione sono rilevati solo con esame strumentale. L'ipertensione polmonare di 1-2 gradi è curabile, questa condizione è caratterizzata da modesti cambiamenti nei polmoni, questo permette di normalizzare la pressione, che migliora la prognosi della malattia.

Per il terzo grado è caratteristico dello sviluppo di aterosclerosi nell'arteria polmonare, aumento dell'ipertrofia ventricolare. Con LH a destra, la forma è deformata e le dimensioni del ventricolo sinistro cambiano.

motivi

Una delle ragioni per l'aumento della pressione è una diminuzione della rete capillare dei polmoni. Se il volume totale del flusso sanguigno diminuisce di 1/3, l'ipertensione polmonare si sviluppa con l'attività fisica. La riduzione dell'afflusso di sangue ai polmoni di 2/3 provoca l'ipertensione a riposo.

Tale diminuzione del sangue circolante nei polmoni può essere causata da un processo infiammatorio che porta all'ostruzione dei vasi, degenerazione fibrosa delle pareti vascolari.

L'ipertensione polmonare è la causa del cuore polmonare - una condizione in cui il ventricolo destro funziona con sovraccarico, e questo provoca una tale violazione in esso che il ventricolo sinistro si deforma.

La formazione di ipertensione polmonare nei bambini è causata più spesso da malattie dell'apparato respiratorio o da ipossia. LH primitivo idiopatico è notato nei neonati.

Nelle donne in gravidanza, l'ipertensione polmonare crea una minaccia di sviluppo fetale, perché provoca l'ipossia nel corpo materno e la formazione del bambino si verifica in condizioni di mancanza di ossigeno. LH in combinazione con un aumento dello stress sul sistema vascolare durante la gravidanza aumenta il rischio di morte della madre e del feto.

In gravidanza, l'ipertensione polmonare di 1-2 gradi può essere diagnosticata, questa condizione provoca una tale violazione del ventricolo destro, che funziona con sovraccarico, si espande in volume. Allo stesso tempo, il ventricolo sinistro è riempito con poco sangue, che porta ad una pressione arteriosa abbassata nel corpo.

sintomi

Segni di LH si trovano nelle prime fasi, principalmente durante l'esercizio fisico, si manifestano:

  • mancanza di respiro;
  • ascite: accumulo di liquido nell'addome, aumento della vita;
  • dolore al petto;
  • diminuzione della pressione sanguigna;
  • svenimento;
  • debolezza, affaticamento rapido sotto carico normale;
  • diminuzione graduale della tolleranza allo stress fisico.

Quando si solleva il carico in pazienti gravi, la dispnea non si ferma. Nei casi particolarmente gravi, la difficoltà di respirazione si verifica a riposo e non scompare quando la posizione del corpo cambia.

Con grave decorso dell'ipertensione polmonare, si notano i seguenti segni:

  • aumento dell'edema sulle gambe e sulle mani;
  • ascite marcata;
  • deterioramento dell'afflusso di sangue, abbassamento della temperatura degli arti;
  • aumento della dimensione del fegato;
  • tosse con sangue;
  • voce rauca;
  • attacchi di tosse secca;
  • gonfiore delle vene giugulari;
  • tachicardia, aritmia.

In 3-4 fasi di PH in assenza di un trattamento adeguato, la comparsa di sintomi:

  • insufficienza epatica - l'organo aumenta di dimensioni, il dolore è costantemente sentito nella regione del giusto ipocondrio;
  • insufficienza cardiaca - attacchi di angina pectoris, ischemia del cuore, edema delle estremità, fibrillazione atriale;
  • aumento della pressione sistemica, crisi ipertensiva;
  • gonfiore dei polmoni - aumento del soffocamento è accompagnato da pelle cianotica, con aumento di edema polmonare, minzione involontaria e defecazione sono possibili.

Senza assistenza tempestiva, il paziente può morire, il più delle volte ciò è dovuto a tromboembolia polmonare o insufficienza cardiaca.

diagnostica

Il successo del trattamento con LH dipende dalla tempestività del rilevamento. Se l'ipertensione polmonare può essere diagnosticata negli stadi 1-2 con una deviazione moderata dei valori della pressione sanguigna dalla norma, allora il paziente può essere prevenuto dal deterioramento.

I metodi diagnostici per l'LH includono studi strumentali che valutano le condizioni del cuore e dei polmoni:

  • ECG;
  • radiografia del torace;
  • fonografo del cuore;
  • mediante indicazioni, cateterismo ventricolare destro per determinare i valori dell'ipertensione polmonare;
  • tomografia computerizzata dei polmoni o risonanza magnetica;
  • se necessario, viene somministrata una biopsia.

Per valutare la gravità della malattia, utilizzare un test del cammino di 6 minuti per valutare la tolleranza del carico.

Una persona in buona salute dovrebbe essere normale per 6 minuti almeno 500 M. Negli anziani, una distanza superiore a 400 m è considerata la norma Il test aiuta a determinare lo stadio della malattia, per valutare l'efficacia del trattamento.

trattamento

Nel trattamento dell'ipertensione vengono usati i farmaci:

  • i diuretici - sono necessari per ridurre la stasi venosa nei vasi delle gambe, ridurre il carico sul ventricolo destro, sono particolarmente spesso prescritti per la giusta forma ventricolare di ipertensione;
  • anticoagulanti - Warfarin;
  • preparati per vasodilatatori;
    • antagonisti del calcio - Nifedipina, Prazosina;
    • prostaglandine;
  • prostaciclina e suoi analoghi - farmaci per migliorare la microcircolazione.

La condizione del paziente a questo tipo di disturbo è instabile, deve essere costantemente sotto la supervisione di un medico. Auto-trattamento dell'ipertensione polmonare, il trattamento con i rimedi popolari può complicare significativamente il decorso della malattia.

prospettiva

Aumento dell'ipertensione polmonare, prognosi più pesante delle principali malattie. Pertanto, per i pazienti con BPCO con ipertensione non superiore a 30 mm Hg. Art. Il tasso di sopravvivenza a 5 anni è superiore al 90%. Con un LH maggiore di 50 mm Hg. Art. il tasso di sopravvivenza è inferiore al 30%.

Grave prognosi con forma idiopatica di LH. La sopravvivenza in 5 anni è di circa il 30%. Migliora la prognosi della diagnosi precoce ipertensione polmonare e un trattamento adeguato. La sopravvivenza è di circa il 40%.

Ipertensione polmonare

Ipertensione polmonare È una certa condizione del sistema polmonare, durante il quale la pressione intravascolare aumenta bruscamente nel flusso sanguigno dell'arteria polmonare. È interessante notare che l'ipertensione polmonare di sviluppo per effetto di uno dei due principali processi patologici sia a causa del forte aumento del volume del flusso di sangue direttamente e aumentare la pressione successiva a causa del volume sanguigno aumentato e con un aumento della pressione intravascolare polmonare a portata invariata. L'insorgenza di ipertensione polmonare viene solitamente detta quando la pressione nella corrente principale dell'arteria polmonare supera 35 mm Hg.

L'ipertensione polmonare è una condizione patologica complessa e multicomponente. Nel corso del suo graduale sviluppo e divulgazione di tutti i segni clinici, i sistemi cardiovascolare e polmonare sono gradualmente influenzati e destabilizzati. fase di ipertensione polmonare esecuzione, e alcune delle sue forme, che sono caratterizzati da elevata attività (per esempio, forme di ipertensione polmonare idiopatica o ipertensione polmonare in certe lesioni autoimmuni) possono terminare nello sviluppo di insufficienza respiratoria e la funzione cardiovascolare e la successiva morte.

È necessario capire che la sopravvivenza dei pazienti con ipertensione polmonare dipende direttamente dalla diagnosi tempestiva e dal trattamento farmacologico della malattia. Pertanto, i primi segni chiave dell'ipertensione polmonare e i collegamenti della sua patogenesi devono essere chiaramente definiti al fine di prescrivere una terapia tempestiva.

Cause ipertensione polmonare

L'ipertensione polmonare può manifestarsi sia come malattia solitaria (primaria) sia come conseguenza dell'azione di una determinata causa sottostante.

ipertensione polmonare primaria o idiopatica (di origine sconosciuta) - ora è il sottotipo più poco studiato di ipertensione polmonare. Le sue principali cause di sviluppo sono basate su disordini genetici, che si manifestano quando il posizionamento embrionale di vasi futuri fornisce il sistema polmonare. Inoltre, saranno osservati grazie lo stesso difetti effetti genoma insufficienza nella sintesi nell'organismo di talune sostanze, che possono ampliare restringimento dei vasi o viceversa: endoteliale fattore, serotonina e fattore speciale angiotensina 2. In aggiunta a quanto sopra due fattori è un'ipertensione polmonare primaria prerequisito, c'è anche un altro fattore-prerequisito: l'eccessiva attività di aggregazione delle piastrine. Di conseguenza, molti piccoli vasi nel sistema circolatorio polmonare saranno bloccati dai trombi.

Di conseguenza, aumentare notevolmente la pressione intravascolare nel sistema circolatorio polmonare, e questa pressione interesserà la parete dell'arteria polmonare. Dal momento che le arterie sono più avanzata strato muscolare, quindi, al fine di far fronte alla crescente pressione nel suo flusso sanguigno e "spingere" la quantità necessaria di sangue sui vasi, la parte muscolare della parete dell'arteria polmonare aumenta - si svilupperà ipertrofia compensatoria.

Oltre all'ipertrofia e alla piccola trombosi delle arteriole polmonari durante lo sviluppo dell'ipertensione polmonare primaria, può partecipare anche un fenomeno come la fibrosi polmonare concentrica. Nel corso di questo, il lume dell'arteria polmonare si restringerà e, di conseguenza, la pressione del flusso sanguigno in esso aumenterà.

Come risultato di alta pressione sanguigna, l'impossibilità di vasi polmonari normali per sostenere la promozione del flusso di sangue al già superiore alla pressione normale o insolvenza di vasi sanguigni anomali per facilitare la circolazione del flusso di sangue ai normali indicatori di pressione nel sistema circolatorio polmonare sviluppare un altro meccanismo di compensazione - qualsiasi cosiddetto " soluzioni alternative ", vale a dire gli shunt artero-venosi saranno aperti. Trasmettendo il sangue attraverso questi shunt, il corpo cercherà di abbassare l'alto livello di pressione nell'arteria polmonare. Ma poiché arteriolare parete muscolare è molto più debole, molto presto, questi shunt si rompono e formano più aree che parimenti aumenterà la pressione nel sistema, l'arteria polmonare nell'ipertensione polmonare. Inoltre, questi shunt interrompono il corretto flusso di sangue attraverso la circolazione. Nel corso di questo, i processi di ossigenazione del sangue e la fornitura di ossigeno ai tessuti sono disturbati.

Con l'ipertensione secondaria, il decorso del decorso della malattia è leggermente diverso. ipertensione polmonare secondaria è causata da un numero enorme di malattie: ostruttive lesioni croniche del sistema polmonare (per esempio BPCO), malattia cardiaca congenita, lesioni trombotiche delle arterie polmonari stati di ipossia (sindrome di Pickwick), e, naturalmente, le malattie cardiovascolari. In cui la malattia cardiaca che può portare allo sviluppo di ipertensione polmonare secondaria sono divisi in due sottoclassi: malattie che causano insufficienza della funzione ventricolare sinistra, e quelle malattie che portano ad un aumento della pressione nella camera dell'atrio sinistro.

Dalle cause della malattia, ipertensione polmonare, accompagnato dallo sviluppo di insufficienza ventricolare sinistra comprendono lesione coronarica del ventricolo sinistro, e kardiomiopaticheskie myocardio danni, difetti del sistema di valvola aortica, coartazione dell'aorta, e l'impatto sulla ipertensione ventricolare sinistra. Altre malattie che causano un aumento della pressione nella camera dell'atrio sinistro e il successivo sviluppo di ipertensione polmonare includono stenosi mitralica, sinistra lesione tumorale atriale e anomalie dello sviluppo: trehpredserdnoe cardiaco anormale o lo sviluppo di anello fibrotico patologica situato sopra valvola mitarlnym ( "supravalvular mitrale").

Nel corso dello sviluppo dell'ipertensione polmonare secondaria, si possono distinguere i seguenti principali legami patogenetici. Di solito sono divisi in funzionali e anatomici. I meccanismi funzionali dell'ipertensione polmonare si sviluppano a causa della rottura della norma o dell'emergenza di nuove caratteristiche funzionali patologiche. È sulla loro eliminazione o correzione che sarà diretta la successiva terapia farmacologica. I meccanismi anatomici dello sviluppo dell'ipertensione polmonare derivano da alcuni difetti anatomici nell'arteria polmonare o nella circolazione polmonare. Questi cambiamenti non possono essere curati con la terapia farmacologica e alcuni di questi difetti possono essere corretti eseguendo alcuni ausili chirurgici.

I meccanismi funzionali di ipertensione polmonare includono patologico riflesso Savitskij, aumento della gittata cardiaca, effetto arteria polmonare di sostanze biologicamente attive e aumentando la pressione intratoracica, aumentando la viscosità del sangue, e l'esposizione a infezioni broncopolmonari frequenti.

Il riflesso patologico di Savitsky si sviluppa in risposta alle lesioni bronchiali ostruttive. Con l'ostruzione bronchiale, si verifica una compressione spastica (restringimento) dei rami dell'arteria polmonare. Di conseguenza, la pressione intravascolare e la resistenza al flusso sanguigno nel circolo ristretto di circolazione sanguigna aumentano significativamente nell'arteria polmonare. Di conseguenza, il normale flusso di sangue attraverso questi vasi viene disturbato, rallentato e i tessuti non ricevono ossigeno e nutrienti nella loro interezza, durante i quali si sviluppa l'ipossia. Inoltre, l'ipertensione polmonare provoca ipertrofia dello strato muscolare dell'arteria polmonare (come sopra menzionato) così come ipertrofia e dilatazione del cuore destro.

Il volume minuto di sangue con ipertensione polmonare si pone come risposta agli effetti ipossici dell'aumento della pressione intravascolare nell'arteria polmonare. Basso contenuto di ossigeno nel sangue colpisce alcuni recettori che si trovano nella zona della carotide aortica. Durante questa esposizione, la quantità di sangue aumenta automaticamente che il cuore può pompare attraverso se stesso in un minuto (volume minuto di sangue). Innanzitutto, questo meccanismo è compensatorio e riduce lo sviluppo di ipossia in pazienti con ipertensione polmonare, ma molto rapidamente l'aumento del volume di sangue che passerà attraverso le arterie ristrette porterà ad uno sviluppo ancora maggiore e ad un peggioramento dell'ipertensione polmonare.

Le sostanze biologicamente attive sono prodotte anche a causa dello sviluppo di ipossia. Causano uno spasmo dell'arteria polmonare e un aumento della pressione aortico-polmonare. Le principali sostanze biologicamente attive che possono restringere l'arteria polmonare sono le istamine, l'endotelina, il trombossano, l'acido lattico e la serotonina.

La pressione intra toracica si verifica più spesso con lesioni broncocostruttive del sistema polmonare. Nel corso di queste lesioni si alza bruscamente, schiaccia i capillari alveolari e promuove una maggiore pressione nell'arteria polmonare e lo sviluppo di ipertensione polmonare.

Con l'aumento della viscosità del sangue aumenta la capacità delle piastrine di stabilizzarsi e di formare coaguli di sangue. Di conseguenza, si sviluppano cambiamenti simili a quelli nella patogenesi dell'ipertensione primaria.

Frequenti infezioni broncopolmonari hanno due modi di influire sull'aggravamento dell'ipertensione polmonare. Il primo modo è una violazione della ventilazione polmonare e lo sviluppo di ipossia. Il secondo è un effetto tossico direttamente sul miocardio e possibile sviluppo di lesioni miocardiche del ventricolo sinistro.

Ai meccanismi anatomici dello sviluppo dell'ipertensione polmonare si aggiunge lo sviluppo della cosiddetta riduzione (riduzione del numero) dei vasi della circolazione polmonare. Ciò è dovuto a trombosi e sclerosi di piccoli vasi della circolazione polmonare.

Pertanto, è possibile distinguere tali fasi fondamentali dello sviluppo dell'ipertensione polmonare: un aumento del livello di pressione nel sistema dell'arteria polmonare; violazione dell'alimentazione di tessuti e organi e sviluppo delle loro lesioni ipossiche; ipertrofia e dilatazione del cuore destro e sviluppo di un "cuore polmonare".

Sintomi di ipertensione polmonare

Poiché l'ipertensione polmonare è per sua natura una malattia piuttosto complessa e si sviluppa nel corso di alcuni fattori, i suoi segni clinici e le sue sindromi saranno molto diverse. È importante capire che i primi segni clinici con ipertensione polmonare appariranno quando gli indici di pressione nel flusso sanguigno dell'arteria polmonare sono 2 o più volte più alti del normale.

I primi segni di ipertensione polmonare sono la comparsa di dispnea e danno d'organo ipossico. La mancanza di respiro sarà associata ad una diminuzione graduale della funzione respiratoria polmonare, dovuta all'elevata pressione intraortica e alla riduzione del flusso sanguigno nella circolazione polmonare. La dispnea con ipertensione polmonare si sviluppa abbastanza presto. All'inizio sorge solo a causa dell'impatto dello sforzo fisico, ma molto presto inizia ad apparire indipendentemente da loro e acquisisce un carattere permanente.

Oltre alla dispnea, si sviluppa spesso emottisi. I pazienti possono notare la tosse di una piccola quantità di espettorato con le vene del sangue. L'emottisi è dovuta al risultato dell'effetto dell'ipertensione polmonare, nella circolazione polmonare, nella stasi del sangue. Di conseguenza, una parte del plasma e degli eritrociti traspireranno attraverso il vaso e la comparsa di vene del sangue separate nell'espettorato.

Quando si esaminano pazienti con ipertensione polmonare, si può rilevare cianosi della pelle e un cambiamento caratteristico delle falangi delle dita e delle unghie - "bacchette" e "vetro dell'orologio". Questi cambiamenti sono dovuti all'alimentazione inadeguata dei tessuti e allo sviluppo di cambiamenti distrofici graduali. Inoltre, "bacchette" e "vetro d'orologio" sono un segno luminoso di ostruzione bronchiale, che può anche essere un segno indiretto dello sviluppo dell'ipertensione polmonare.

L'auscultazione può essere determinata aumentando la pressione nell'arteria polmonare. Ciò sarà evidenziato dall'amplificazione di 2 toni udibili attraverso lo stetofonendoscopio nel 2 ° spazio intercostale a sinistra - il punto in cui la valvola dell'arteria polmonare viene solitamente ascoltata. Durante la diastole, il sangue che passa attraverso la valvola dell'arteria polmonare incontra l'ipertensione arteriosa nell'arteria polmonare e il suono che viene ascoltato sarà molto più forte del normale.

Ma uno dei segni clinici più importanti dello sviluppo dell'ipertensione polmonare è lo sviluppo del cosiddetto cuore polmonare. Cuore polmonare - questo è i cambiamenti ipertrofici nei reparti cardiaci a destra, che si sviluppano in risposta all'impatto della pressione alta nell'arteria polmonare. Questa sindrome è accompagnata da una serie di segni oggettivi e soggettivi. Segni soggettivi di cardiopatia polmonare con ipertensione polmonare saranno la presenza di dolore permanente nel cuore (cardialgia). Questi dolori scompariranno con l'inalazione di ossigeno. La ragione principale di questa manifestazione clinica del cuore polmonare è il danno miocardico ipossico, nel corso del trasporto dell'ossigeno disturbato a causa dell'ipertensione nel sistema circolatorio polmonare e dell'elevata resistenza al flusso sanguigno normale. Oltre al dolore con ipertensione polmonare, si possono anche notare battiti cardiaci forti e periodici e debolezza generale.

Oltre ai segni soggettivi che non valutano completamente la presenza o l'assenza di una sindrome cardiaca polmonare in via di sviluppo in pazienti con ipertensione polmonare, vi sono anche segni oggettivi. Quando percussioni del cuore, puoi determinare lo spostamento del suo bordo sinistro. Ciò è dovuto all'aumento del ventricolo destro e allo spostamento delle divisioni di sinistra oltre i normali limiti delle percussioni. Allo stesso modo, un aumento del ventricolo destro dovuto alla sua ipertrofia porterà al fatto che sarà possibile determinare lungo il bordo sinistro del cuore una pulsazione o un cosiddetto shock cardiaco.

Con scompenso del cuore polmonare si svilupperanno segni di aumento del fegato e gonfiore delle vene cervicali. Inoltre, un sintomo caratteristico di scompenso del cuore polmonare sarà un sintomo positivo di Plesh - quando si preme sul fegato ingrossato, si verificherà un gonfiore simultaneo delle vene cervicali.

Grado di ipertensione polmonare

L'ipertensione polmonare è classificata da una varietà di sintomi diversi. Le principali caratteristiche delle fasi di classificazione dell'ipertensione polmonare è il grado di sviluppo della malattia polmonare cardiache, disturbi di ventilazione, danni ai tessuti ipossico, instabilità emodinamica, radiografici, segni elettrocardiografici.

È accettato assegnare 3 gradi di hypertensia polmonare: transitorio, stabile e stabile con l'insufficienza espressa di una circolazione.

Il grado 1 (grado transitorio di ipertensione polmonare) è caratterizzato dall'assenza di segni clinici e radiografici. In questa fase, saranno osservati i segni principali e minori di insufficienza della respirazione esterna.

Grado 2 di ipertensione polmonare (ipertensione polmonare passo stabile) sarà accompagnato dallo sviluppo di dispnea, che avverrà durante la solita fatica in precedenza. Oltre alla dispnea in questa fase, sarà osservata acrocianosi. Obiettivamente, sarà determinato un impulso cardiaco apicale rafforzato, che indicherà l'inizio della formazione del cuore polmonare. Auscultazione a 2 gradi di ipertensione polmonare è già possibile ascoltare i primi segni di aumento della pressione arteriosa polmonare - sopra tono accento al punto 2 auscultazione polmonare.

In radiografia toracica generale può essere visto sporgenti anello arterioso polmonare (per alta pressione in esso), l'espansione delle radici polmonari (anche a causa dell'impatto alta pressione nei vasi di piccolo circolo polmonare). L'elettrocardiogramma già rileva i segni di un sovraccarico del cuore destro. Nello studio della funzione della respirazione esterna, ci saranno tendenze allo sviluppo di ipossiemia arteriosa (diminuzione della quantità di ossigeno).

Nella terza fase dell'ipertensione polmonare, la cianosi diffusa viene aggiunta alle caratteristiche cliniche sopra descritte. La cianosi sarà una tonalità caratteristica - un tipo di cianosi grigio, "caldo". Inoltre, ci sarà gonfiore, ingrossamento doloroso del fegato e gonfiore delle vene cervicali.

Radiograficamente, ai segni inerenti al 2o stadio, viene aggiunta anche l'espansione del ventricolo destro visibile sul roentgenogramma. Sull'elettrocardiogramma, ci sarà un aumento dei segni di congestione del cuore destro e ipertrofia ventricolare destra. Nello studio della funzione della respirazione esterna, si osserverà una marcata ipercapnia e ipossiemia e può verificarsi anche acidosi metabolica.

Ipertensione polmonare nei neonati

L'ipertensione polmonare può svilupparsi non solo nell'età adulta, ma anche nei neonati. La causa di questa condizione risiede nelle caratteristiche del sistema polmonare di un bambino appena nato. Quando nasce, un brusco salto nella pressione intravascolare si verifica nel sistema dell'arteria polmonare. Questo salto è dovuto all'afflusso di sangue ai polmoni aperti e all'inizio della circolazione polmonare. È questo brusco salto di pressione nella corrente principale dell'arteria polmonare che è la causa primaria dello sviluppo dell'ipertensione polmonare in un neonato. Con lei, il sistema circolatorio non è in grado di ridurre e stabilizzare l'aumento spontaneo della pressione intravascolare, con la prima ispirazione del bambino. Di conseguenza, scompenso della circolazione polmonare si verifica e si verificano cambiamenti caratteristici nell'ipertensione polmonare nel corpo.

Ma l'ipertensione polmonare può verificarsi anche dopo un brusco salto di pressione nel sistema circolatorio polmonare. Se, dopo un tale salto, il sistema polmonare vascolare del neonato diventa inadatto al nuovo livello fisiologico della pressione intravascolare, può anche portare all'ipertensione polmonare.

Come risultato di questi motivi, un meccanismo di compensazione speciale viene lanciato nel corpo, durante il quale tenta di ridurre la pressione eccessivamente alta per esso. Questo meccanismo è simile a quello con la comparsa di shunt per l'ipertensione polmonare negli adulti. Poiché il neonato non è avvenuto automaticamente percorsi di flusso sanguigno embrionale ancora forate se questa forma di ipertensione polmonare innescato un grande shunt - sangue viene scaricato attraverso il foro non ancora zaroschennoe attraverso cui forniscono sangue al feto di ossigeno dal materno - fetale dotto arterioso.

La presenza di un'ipertensione polmonare severa in un bambino appena nato viene di solito indicata quando c'è un aumento del valore della pressione polmonare intra-arteriosa superiore a 37 mm. Hg Art.

Clinicamente, questo tipo di ipertensione arteriosa sarà caratterizzato dal rapido sviluppo della cianosi, una violazione della funzione di respirare un bambino. Inoltre, la comparsa di grave dispnea verrà alla ribalta. E 'importante notare che questo tipo di ipertensione polmonare del neonato è estremamente pericoloso per lo stato della sua vita - in assenza di un tempestivo trattamento di morte neonatale può verificarsi entro poche ore dopo i primi sintomi della malattia.

Trattamento dell'ipertensione polmonare

Il trattamento di ipertensione polmonare mira ad eliminare i seguenti fattori: alta pressione intra-polmonare, la prevenzione della trombosi, sollievo di ipossia e scarico del cuore destro.

Uno dei metodi più efficaci per trattare l'ipertensione polmonare è l'uso di bloccanti dei canali del calcio. Molto spesso da questa linea di farmaci vengono utilizzati farmaci come Nifedipina e Amlodipina. È importante notare che nel 50% dei pazienti con ipertensione polmonare con terapia a lungo termine con questi farmaci, vi è una significativa diminuzione dei sintomi clinici e miglioramento delle condizioni generali. La terapia con calcio antagonisti è iniziata prima con piccole dosi e poi gradualmente aumentata ad una dose giornaliera elevata (circa 15 mg al giorno). Nella nomina di questa terapia, è importante monitorare periodicamente il livello medio della pressione arteriosa nell'arteria polmonare, al fine di regolare la terapia.

Quando si sceglie un calcio-antagonista, è anche importante considerare la frequenza cardiaca del paziente. Se viene diagnosticata la bradicardia (meno di 60 battiti al minuto), viene somministrata la nifedipina per trattare l'ipertensione polmonare. Se viene diagnosticata una tachicardia da 100 e più battiti al minuto, il farmaco ottimale per il trattamento dell'ipertensione polmonare è Diltiazem.

Se l'ipertensione polmonare non risponde alla terapia di calcio-antagonista, viene prescritto un trattamento con prostaglandine. Questi farmaci attivano l'espansione dei vasi polmonari ristretti e prevengono l'aggregazione delle piastrine e il successivo sviluppo della trombosi nell'ipertensione polmonare.

Inoltre, i pazienti con ipertensione polmonare prescrivevano periodicamente ossigenoterapia. Vengono eseguiti con una diminuzione della pressione parziale di ossigeno nel sangue inferiore a 60-59 mm Hg.

Con lo scopo di scaricare il cuore giusto, i diuretici sono prescritti. Riducono la congestione del ventricolo destro in volume e riducono il ristagno del sangue venoso in un ampio cerchio di circolazione sanguigna.

È anche importante usare periodicamente la terapia anticoagulante. Una tazza di altri per questo scopo è una droga usata Warfarin. È un anticoagulante indiretto e previene la formazione di trombi. Ma con la nomina di Warfarin, è necessario monitorare la cosiddetta relazione normale internazionale - il rapporto tra il tempo di protrombina del paziente e il tasso stabilito. Per l'uso di warfarin nell'ipertensione polmonare, l'INR dovrebbe essere compreso tra 2 e 2,5. Se questo indice è inferiore, il rischio di sviluppare un sanguinamento massiccio è estremamente alto.

Previsione di ipertensione polmonare

La prognosi dell'ipertensione polmonare è per lo più sfavorevole. Circa il 20% dei casi riportati di ipertensione polmonare si traduce in esiti letali. Un'importante caratteristica predittiva è il tipo di ipertensione polmonare. Così, quando l'ipertensione polmonare secondaria derivanti da processi autoimmuni, c'è una prognosi di esito della malattia: circa il 15% di tutti i pazienti con questa forma di stampo entro pochi anni dopo la diagnosi di sviluppare lentamente malattia in funzione polmonare.

Un fattore importante che può determinare l'aspettativa di vita di un paziente con ipertensione polmonare è anche l'indicatore della pressione media nell'arteria polmonare. Con un aumento di questo indicatore superiore a 30 mm Hg e con la sua elevata resistenza (nessuna risposta alla terapia appropriata), l'aspettativa di vita media del paziente sarà di soli 5 anni.

Inoltre, un ruolo importante nella prognosi della malattia è svolto dal momento dell'attaccamento dei segni di insufficienza cardiaca. Con i segni rivelati di grado 3 o 4 di insufficienza cardiaca e segni di sviluppo di insufficienza ventricolare destra, anche la prognosi dell'ipertensione polmonare è considerata estremamente sfavorevole.

Insufficienza polmonare idiopatica (primaria) è anche scarsa sopravvivenza. È estremamente difficile da trattare e, con questa forma di ipertensione polmonare, è quasi impossibile trattare la terapia con un fattore che provoca direttamente un forte aumento della pressione nel flusso sanguigno dell'arteria polmonare. L'aspettativa di vita media di questi pazienti sarà di soli 2,5 anni (in media).

Ma oltre a un gran numero di indicatori prognostici negativi per l'ipertensione polmonare, ce ne sono anche molti positivi. Uno di questi è che se il trattamento di ipertensione polmonare, calcio-antagonisti, i sintomi scompaiono gradualmente (cioè, la malattia risponde a questa terapia), la sopravvivenza dei pazienti nella soglia del 95% superiore a cinque.

Ipertensione polmonare

Ipertensione polmonare - minacciando condizione patologica causata dalla persistente alta pressione sanguigna nel letto vascolare dell'arteria polmonare. Aumento di ipertensione polmonare è una graduale, natura progressiva e, infine, fa sì che lo sviluppo di insufficienza cardiaca destra, che porta alla morte del paziente. Il più delle volte l'ipertensione polmonare nelle donne giovani 30-40 anni che soffrono di questa malattia è 4 volte più spesso degli uomini. Oligosintomatici compensato per l'ipertensione polmonare porta al fatto che spesso è diagnosticata solo nelle fasi più gravi, quando i pazienti hanno aritmie cardiache, crisi ipertensive, emottisi, attacchi edema polmonare. Nel trattamento dell'ipertensione polmonare sono vasodilatatori usati, disaggregants, anticoagulanti, inalazione di ossigeno, diuretici.

Ipertensione polmonare

Ipertensione polmonare - minacciando condizione patologica causata dalla persistente alta pressione sanguigna nel letto vascolare dell'arteria polmonare. Aumento di ipertensione polmonare è una graduale, natura progressiva e, infine, fa sì che lo sviluppo di insufficienza cardiaca destra, che porta alla morte del paziente. I criteri per la diagnosi di ipertensione polmonare sono gli indicatori di pressione media nell'arteria polmonare superiore a 25 mm Hg. Art. a riposo (ad una velocità di 9-16 mm Hg) e superiore a 50 mm Hg. Art. sotto carico. Il più delle volte l'ipertensione polmonare nelle donne giovani 30-40 anni che soffrono di questa malattia è 4 volte più spesso degli uomini. Distinguere l'ipertensione polmonare primaria (come malattia indipendente) e secondaria (come una variante complicata del decorso delle malattie degli organi respiratori e circolatori).

Cause e meccanismo dell'ipertensione polmonare

Le cause affidabili di ipertensione polmonare non sono definite. L'ipertensione polmonare primaria è una malattia rara con eziologia sconosciuta. Si presume che fattori come le malattie autoimmuni (lupus eritematoso sistemico, scleroderma, artrite reumatoide), l'anamnesi familiare, l'uso di contraccettivi orali siano associati alla sua insorgenza.

Nello sviluppo di ipertensione polmonare secondaria può svolgere il ruolo di un certo numero di malattie e malattie di cuore, vasi sanguigni e polmoni. Il più delle volte l'ipertensione polmonare secondaria è una conseguenza di insufficienza cardiaca congestizia, stenosi mitralica, difetto del setto atriale, malattia polmonare ostruttiva cronica, la trombosi, vene polmonari e rami dell'arteria polmonare, polmoni ipoventilazione, malattia coronarica, miocardite, cirrosi epatica e altre. Si ritiene che il rischio di sviluppare ipertensione polmonare è più alto nei pazienti con infezione da HIV, i tossicodipendenti, le persone che assumono farmaci per sopprimere l'appetito. Diversamente, ciascuna di queste condizioni può causare un aumento della pressione arteriosa nell'arteria polmonare.

Lo sviluppo dell'ipertensione polmonare è preceduto da un restringimento graduale del lume dei rami vascolari piccoli e medi del sistema arterioso polmonare (capillari, arteriole) dovuto all'ispessimento della membrana vascolare interna - l'endotelio. Con un grave grado di coinvolgimento dell'arteria polmonare, è possibile una distruzione infiammatoria dello strato muscolare della parete vascolare. Danni alle pareti delle navi portano allo sviluppo di trombosi cronica e obliterazione vascolare.

Questi cambiamenti nel letto vascolare dell'arteria polmonare causano un progressivo aumento della pressione intravascolare, cioè l'ipertensione polmonare. La pressione sanguigna costantemente elevata nella corrente principale dell'arteria polmonare aumenta il carico sul ventricolo destro, causando ipertrofia delle sue pareti. La progressione dell'ipertensione polmonare porta ad una diminuzione della contrattilità del ventricolo destro e del suo scompenso - si sviluppa lo scompenso cardiaco ventricolare destro (cuore polmonare).

Classificazione dell'ipertensione polmonare

Per determinare la gravità dell'ipertensione polmonare, ci sono 4 classi di pazienti con insufficienza cardiopolmonare.

  • Io classe - i pazienti con ipertensione polmonare senza disturbi dell'attività fisica. I carichi normali non provocano vertigini, mancanza di respiro, dolore toracico, debolezza.
  • Classe II: pazienti con ipertensione polmonare, che causa una leggera interruzione dell'attività fisica. Lo stato di riposo non provoca disagio, tuttavia, il solito carico fisico è accompagnato da vertigini, mancanza di respiro, dolore al petto, debolezza.
  • Classe III - pazienti con ipertensione polmonare che causa una significativa compromissione fisica. Lo sforzo fisico minore è accompagnato dalla comparsa di vertigini, dispnea, dolore toracico, debolezza.
  • Classe IV - pazienti con ipertensione polmonare, accompagnata da forti capogiri, mancanza di respiro, dolore al petto, debolezza con carico minimo e anche a riposo.

Sintomi e complicanze dell'ipertensione polmonare

Nella fase di compensazione, l'ipertensione polmonare può essere asintomatica, così spesso la malattia viene diagnosticata in forme gravi. Le manifestazioni iniziali di ipertensione polmonare sono notate con crescente pressione nel sistema dell'arteria polmonare 2 e più volte rispetto alla norma fisiologica.

Con lo sviluppo di ipertensione polmonare, mancanza di respiro inesplicabile, perdita di peso, affaticamento con attività fisica, palpitazioni, tosse, raucedine appaiono. Relativamente precocemente nella clinica di ipertensione polmonare possono verificarsi capogiri e svenimenti dovuti a disturbi del ritmo cardiaco o allo sviluppo di ipossia acuta del cervello. Più tardi manifestazioni di ipertensione polmonare sono emottisi, dolore retrosternale, edema degli stinchi e dei piedi, dolore al fegato.

La bassa specificità dei sintomi dell'ipertensione polmonare non consente una diagnosi basata su disturbi soggettivi.

La complicazione più frequente dell'ipertensione polmonare è l'insufficienza cardiaca ventricolare destra, accompagnata da un disturbo del ritmo - aritmia ciliare. Negli stadi gravi dell'ipertensione polmonare si sviluppa la trombosi delle arteriole polmonari.

Quando ipertensione polmonare nel letto vascolare polmonare può verificarsi crisi ipertensive, convulsioni edema polmonare manifesta: un forte aumento soffocamento (di solito durante la notte), una forte tosse con espettorato, emottisi, grave cianosi generale, agitato, gonfiore e pulsazione vene cervicali. Crease termina con liberazione di un grande volume di urina e di colore chiaro a bassa densità defecazione involontaria.

Con complicanze dell'ipertensione polmonare, è possibile un esito letale a causa di insufficienza cardiopolmonare acuta o cronica, nonché di embolia polmonare.

Diagnosi di ipertensione polmonare

Di solito i pazienti che non sanno della loro malattia, vanno dal medico con problemi di mancanza di respiro. Quando si esamina il paziente, viene rilevata cianosi e con ipertensione polmonare prolungata, deformazione delle falangi distali delle dita sotto forma di "bacchette" e chiodi sotto forma di "vetro di orologio". Con l'auscultazione del cuore, viene determinato l'accento del secondo tono e la sua scissione nella proiezione dell'arteria polmonare, con le percussioni - l'espansione dei confini dell'arteria polmonare.

La diagnosi di ipertensione polmonare richiede la partecipazione congiunta di un cardiologo e un pneumologo. Per il riconoscimento dell'ipertensione polmonare, è necessario condurre un intero complesso diagnostico, tra cui:

  • ECG - per rilevare l'ipertrofia del cuore destro.
  • Ecocardiografia: per esaminare i vasi sanguigni e le cavità del cuore, determinare la velocità del flusso sanguigno nell'arteria polmonare.
  • Tomografia computerizzata: i colpi a strati di organi del torace mostrano arterie polmonari ingrandite, oltre a concomitanti malattie da ipertensione polmonare del cuore e dei polmoni.
  • Radiografia dei polmoni - determina il rigonfiamento del tronco principale dell'arteria polmonare, l'espansione dei suoi rami principali e il restringimento dei vasi più piccoli, consente una conferma indiretta della presenza di ipertensione polmonare nella rilevazione di altre patologie polmonari e cardiache.
  • Il cateterismo dell'arteria polmonare e il cuore destro vengono eseguiti per determinare la pressione sanguigna nell'arteria polmonare. È il metodo più affidabile per diagnosticare l'ipertensione polmonare. Attraverso la puntura nella vena giugulare, la sonda viene portata al cuore destro e l'uso del monitor di pressione sulla sonda determina la pressione sanguigna nel ventricolo destro e nelle arterie polmonari. La cateterizzazione cardiaca è una tecnica minimamente invasiva con rischio minimo o nullo di complicazioni.
  • L'angiopulmonografia è un test di contrasto ai raggi X dei vasi polmonari allo scopo di determinare il modello vascolare nell'arteria polmonare e nel sistema vascolare del flusso sanguigno. Viene eseguita in condizioni di chirurgia a raggi X appositamente attrezzata con l'osservanza delle misure precauzionali, poiché l'introduzione di un mezzo di contrasto può provocare una crisi ipertensiva polmonare.

Trattamento dell'ipertensione polmonare

Gli obiettivi principali nel trattamento dell'ipertensione polmonare sono: eliminazione della sua causa, abbassamento della pressione arteriosa nell'arteria polmonare e prevenzione della trombosi nei vasi polmonari. Il complesso trattamento dei pazienti con ipertensione polmonare comprende:

  1. Ricezione fondi vazodilatiruyuschih rilassando lo strato muscolare liscia dei vasi sanguigni (prazosina, idralazina, nifedipina). I vasodilatatori sono efficaci nelle prime fasi dello sviluppo dell'ipertensione polmonare prima della comparsa di marcati cambiamenti nelle arteriole, nelle loro occlusioni e obliterazione. A questo proposito, è importante la diagnosi precoce della malattia e l'instaurazione dell'eziologia dell'ipertensione polmonare.
  2. L'uso di disaggregati e anticoagulanti di effetto indiretto, riducendo la viscosità del sangue (acido acetilsalicilico, dipiridamolo, ecc.). Con un ispessimento pronunciato del sangue si ricorre al salasso. Ottimale nei pazienti con ipertensione polmonare è il livello di emoglobina di sangue fino a 170 g / l.
  3. Inalazione di ossigeno come terapia sintomatica con grave dispnea e ipossia.
  4. Ammissione di diuretici con ipertensione polmonare complicata da insufficienza ventricolare destra.
  5. Trapianto di cuore e polmoni in casi estremamente gravi di ipertensione polmonare. L'esperienza di tali operazioni è ancora piccola, ma mostra l'efficacia di questa tecnica.

Prognosi e prevenzione dell'ipertensione polmonare

Un'ulteriore prognosi dell'ipertensione polmonare già sviluppata dipende dalla causa sottostante e dal livello di pressione arteriosa nell'arteria polmonare. Con una buona risposta alla terapia in corso, la prognosi è più favorevole. Più alto e stabile è il livello di pressione nel sistema dell'arteria polmonare, peggiore è la prognosi. Con fenomeni pronunciati di scompenso e il livello di pressione nell'arteria polmonare superiore a 50 mm Hg. una percentuale significativa di pazienti muore entro i prossimi 5 anni. Ipertensione polmonare primaria prognosticamente estremamente sfavorevole.

Le misure preventive sono mirate alla diagnosi precoce e al trattamento attivo delle patologie che portano all'ipertensione polmonare.

Cause, sintomi e trattamento dell'ipertensione polmonare

Da questo articolo imparerai: cos'è l'ipertensione polmonare. Le cause dello sviluppo della malattia, i tipi di aumento della pressione nei vasi sanguigni e il modo in cui si manifesta la patologia. Caratteristiche di diagnosi, trattamento e prognosi.

L'ipertensione polmonare è una condizione patologica in cui vi è un graduale aumento della pressione nel sistema vascolare dei polmoni, che porta ad un crescente fallimento del ventricolo destro e alla fine si traduce in morte prematura di una persona.

Oltre 30 - a carico

Quando la malattia nel sistema circolatorio dei polmoni, si verificano i seguenti cambiamenti patologici:

  1. Restringimento o spasmo dei vasi sanguigni (vasocostrizione).
  2. Diminuzione della capacità della parete vascolare di allungarsi (elasticità).
  3. Formazione di piccoli trombi.
  4. La proliferazione delle cellule muscolari lisce.
  5. Chiusura del lume dei vasi sanguigni a causa di coaguli di sangue e pareti ispessite (obliterazione).
  6. Distruzione delle strutture vascolari e loro sostituzione con tessuto connettivo (riduzione).

Affinché il sangue passi attraverso le navi alterate, c'è un aumento della pressione nel tronco dell'arteria polmonare. Ciò porta ad un aumento della pressione nella cavità del ventricolo destro e porta a un'interruzione della sua funzione.

Tali cambiamenti nel flusso sanguigno si manifestano aumentando l'insufficienza respiratoria nei primi stadi e grave insufficienza cardiaca - nel finale della malattia. Fin dall'inizio, l'incapacità di respirare normalmente pone delle restrizioni significative sulla vita abituale dei pazienti, costringendoli a limitarsi allo stress. La riduzione della resistenza al lavoro manuale è aggravata dal progredire della malattia.

L'ipertensione polmonare è considerata una malattia molto grave - senza trattamento, i pazienti vivono meno di 2 anni e la maggior parte di questi hanno bisogno di aiuto per prendersi cura di se stessi (cucinare, pulire i locali, comprare cibo, ecc.). Quando la terapia viene eseguita, la prognosi migliora un po ', ma non è possibile recuperare completamente dalla malattia.

Clicca sulla foto per ingrandirla

Il problema di diagnosticare, curare e monitorare le persone con ipertensione polmonare è affrontato da medici di molte specialità, a seconda della causa dello sviluppo della malattia, può essere: terapisti, pneumologi, cardiologi, specialisti di malattie infettive e genetica. Se è necessaria la correzione chirurgica, i chirurghi vascolari e toracici si uniscono.

Classificazione della patologia

L'ipertensione polmonare è la malattia primaria e indipendente in soli 6 casi per 1 milione di abitanti, questa forma include la forma ereditaria ed ereditaria della malattia. In altri casi, i cambiamenti nel letto vascolare dei polmoni sono associati ad alcune patologie primarie del sistema di organi o organi.

Su questa base, è stata creata una classificazione clinica dell'aumento della pressione nel sistema dell'arteria polmonare:

Trattamento e segni di ipertensione polmonare

La condizione patologica, per la quale l'innato aumento della pressione nell'arteria polmonare, in medicina è chiamata ipertensione polmonare. Il disturbo di frequenza è al terzo posto nel mondo tra le malattie delle navi, caratteristica per gli anziani.

Cause di ipertensione polmonare

L'ipertensione polmonare può essere un'anomalia congenita, cioè primaria o acquisita, che è chiamata secondaria.

I seguenti fattori possono servire come motivo per aumentare la pressione nelle arterie polmonari:

  • insufficienza cardiaca;
  • vasculite;
  • difetti cardiaci di varia origine;
  • malattie polmonari croniche, tra cui tubercolosi, asma bronchiale, ecc.;
  • PE o altre lesioni vascolari polmonari;
  • disordini metabolici;
  • essere nelle regioni di alta quota.

In quei casi in cui non è possibile stabilire le cause esatte dell'ipertensione, il medico diagnostica l'ipertensione primaria. Essendo una condizione dolorosa con origine sconosciuta, l'ipertensione polmonare primaria può essere innescata dall'uso di vari metodi contraccettivi o derivare da una malattia autoimmune.

La malattia polmonare secondaria può essere causata da patologie del muscolo cardiaco, dei polmoni o dei vasi sanguigni.

Classificazione della malattia

A seconda della gravità dello stato patologico, quattro classi di pazienti sono assegnate al medico:

  1. Il primo stadio, non accompagnato da perdita di attività fisica. Un paziente con insufficienza polmonare può sopportare carichi normali senza la comparsa di debolezza, vertigini, dolore toracico o mancanza di respiro.
  2. Nella seconda fase della malattia, l'attività fisica del paziente è limitata. A riposo, nessun reclamo, ma il carico abituale provoca dispnea pronunciata, vertigini e grave debolezza.
  3. La terza fase dell'ipertensione provoca i suddetti segni con la più piccola attività fisica di una persona che soffre di questa malattia.
  4. L'ipertensione polmonare del quarto stadio è caratterizzata da segni pronunciati di debolezza, dispnea e dolore anche quando la persona è in uno stato di riposo assoluto.

Sintomi di insufficienza polmonare

Il sintomo principale della malattia è la mancanza di respiro, che ha diverse caratteristiche specifiche che rendono possibile distinguerlo dai sintomi di altre malattie:

struttura schematica dei polmoni

  • è anche osservato a riposo;
  • la sua intensità aumenta con il minimo sforzo fisico;
  • in posizione seduta, la dispnea non si ferma, a differenza della dispnea di origine cardiaca.

Altri segni di ipertensione polmonare sono comuni anche nella maggior parte dei pazienti:

  • debolezza e stanchezza;
  • tosse secca costante;
  • gonfiore delle gambe;
  • dolore al fegato causato dal suo aumento;
  • dolore allo sterno dovuto al fatto che l'arteria polmonare si espande;
  • in alcuni casi si osserva una voce rauca. È causato dal fatto che l'arteria, una volta espansa, viola il nervo laringeo.

Pertanto, l'ipertensione polmonare, i cui sintomi spesso non sono specifici, non sempre ci consente di stabilire una diagnosi corretta senza un intero complesso di esami.

Diagnosi della malattia

Di regola, i pazienti vengono da medici che lamentano una grave mancanza di respiro, che interferisce con loro nella vita normale. Poiché l'ipertensione polmonare primaria non presenta sintomi specifici, che consentono di diagnosticare con sicurezza alla prima visita dal medico, la diagnosi deve essere effettuata con la partecipazione di un cardiologo e di un pneumologo.

Il complesso delle procedure coinvolte nel processo di diagnosi include i seguenti metodi:

  • Esame medico e fissazione dell'anamnesi. Spesso la malattia ha cause ereditarie, quindi è estremamente importante raccogliere informazioni sui disturbi familiari;
  • scoprire lo stile di vita attuale del paziente. Fumo, rifiuto dell'attività fisica, assunzione di vari medicinali - tutto questo è importante quando si chiariscono le cause della dispnea;
  • ispezione generale. Su di esso, il medico ha l'opportunità di identificare la condizione fisica delle vene sul collo, il colore della pelle (blu in caso di ipertensione), l'ingrossamento del fegato, la comparsa di edema sulle gambe, l'ispessimento delle dita;
  • elettrocardiogramma. La procedura consente di identificare i cambiamenti nel cuore destro;
  • l'ecocardiografia contribuisce alla determinazione della velocità di passaggio del sangue e dello stato generale dei vasi;
  • la tomografia computerizzata mostrerà la via di un ingrandimento istantaneo strato-a-strato dell'arteria polmonare, nonché di possibili disturbi accompagnatori dei polmoni e del cuore;
  • La radiografia dei polmoni permetterà di osservare la condizione dell'arteria, la sua espansione e contrazione;
  • Il metodo di cateterizzazione viene utilizzato per misurare in modo affidabile la pressione all'interno dell'arteria polmonare. I medici considerano questa procedura non solo la più informativa per ottenere valori di pressione, ma anche la complicazione associata a rischi minimi;
  • test "6 minuti a piedi" aiuta a determinare la risposta fisica del paziente al carico e stabilisce una classe di ipertensione;
  • esame del sangue: biochimico e generale;
  • L'angiopulmonografia consente l'introduzione di uno speciale agente di contrasto nei vasi per ottenere un modello completo di vasi nell'arteria polmonare. Il metodo deve essere usato con estrema cautela, dal momento che il suo utilizzo può provocare una crisi ipertensiva del paziente.

Pertanto, l'ipertensione polmonare dovrebbe essere diagnosticata solo dopo un esame approfondito e completo dei vasi sanguigni del paziente per evitare diagnosi errate.

Motivo per andare dal dottore

Il paziente dovrebbe consultare un medico se sente i seguenti sintomi di un malessere:

  • l'insorgenza o il rafforzamento della dispnea durante il normale esercizio quotidiano;
  • l'aspetto del dolore di origine non diagnosticata nel torace;
  • se il paziente ha una sensazione inspiegabile e duratura di affaticamento;
  • aspetto o aumento del grado di edema.

Trattamento dell'insufficienza polmonare

Nella maggior parte dei casi, l'ipertensione polmonare primaria è curabile. Le principali linee guida per la scelta del metodo di trattamento sono:

  • identificazione ed eliminazione della causa delle condizioni del paziente;
  • diminuzione della pressione nelle arterie polmonari;
  • prevenzione dei coaguli di sangue nel sistema vascolare del paziente.

Quando prescrive un trattamento, un medico può prescrivere i seguenti medicinali:

  • medicinali che agiscono rilassando lo strato muscolare delle navi. Un tale gruppo di farmaci è molto efficace nelle fasi iniziali della malattia. L'ipertensione polmonare, il cui trattamento è stato iniziato anche prima che i cambiamenti nei vasi sanguigni diventino pronunciati e irreversibili, ha ottime possibilità di alleviare completamente il paziente dai sintomi;
  • farmaci progettati per abbassare la viscosità del sangue. Se l'ispessimento del sangue è molto pronunciato, il medico può decidere di iniziare il sangue. Il livello di emoglobina in tali pazienti non deve superare il livello di 170 g / l;
  • con grave dispnea e ipossia, le inalazioni di ossigeno sono indicate come mezzo per alleviare i sintomi fisiologici spiacevoli;
  • il medico può raccomandare di ridurre l'assunzione di sale nel cibo e di ridurre l'assunzione di liquidi a un litro e mezzo di acqua pulita al giorno;
  • rigoroso divieto di attività fisica intensa. È consentita solo tale attività, in cui il paziente non avverte disagio e manifestazioni dolorose;
  • se l'ipertensione polmonare è accompagnata da una complicazione nella forma di una mancanza di area ventricolare destra del cuore, il medico prescrive l'assunzione regolare di diuretici;
  • nei casi più trascurati della malattia si ricorre alla procedura di trapianto di cuore e polmone. La tecnica non è stata sufficientemente sviluppata in condizioni pratiche, ma le statistiche di tali trapianti testimoniano la loro efficacia.

Possibili complicazioni

Tra le conseguenze negative della malattia può essere identificato il principale:

  • peggioramento dello scompenso cardiaco. I reparti di cuore destro possono smettere di affrontare il loro carico attuale, il che peggiora le condizioni del paziente;
  • una condizione chiamata PE - trombosi dell'arteria nei polmoni, quando un coagulo di sangue si sovrappone alla nave. Questa malattia non è solo pericolosa, ma minaccia direttamente la vita del paziente;
  • crisi ipertensiva associata ad edema polmonare.

Di norma, la malattia abbassa significativamente il tenore di vita del paziente e nella maggior parte dei casi porta alla morte prematura.

In questo caso, l'ipertensione polmonare provoca una forma cronica o acuta di insufficienza cardiaca e polmonare, che sono pericolosi per la vita del paziente.

prevenzione

Al fine di ridurre al minimo il rischio di questa malattia, è necessario prendere le seguenti misure:

  • aderire ai principi di uno stile di vita sano. In particolare, è necessario rifiutare categoricamente dal fumo e dall'esercizio quotidiano;
  • è necessario identificare e trattare le principali malattie che portano all'ipertensione in modo tempestivo. Questo è possibile in caso di visita preventiva regolare dal medico;
  • con le malattie stabilite dei bronchi e dei polmoni, che sono di natura cronica, è necessario monitorare attentamente il decorso della malattia. L'osservazione del dispensario eviterà le complicazioni della malattia e faciliterà il suo decorso;
  • l'ipertensione polmonare diagnosticata non è un divieto di alcuna attività fisica. Al contrario, pazienti simili hanno mostrato un carico moderato all'aria aperta. L'attività dovrebbe essere regolare, ma in nessun caso più intensa;
  • tutte le situazioni che comportano una situazione stressante dovrebbero essere escluse. I conflitti al lavoro, a casa o nel trasporto possono causare un aggravamento della malattia.

Quindi, prima un paziente consulta un medico e più attentamente segue le sue istruzioni, più è probabile che possa interrompere il decorso della malattia e non trasferirlo in una fase più difficile, il che è peggio per il trattamento.

Raccomandiamo di leggere su cosa sia il tromboembolismo dell'arteria polmonare.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Warfarin Nycomed (2,5 mg) warfarin

Che a trattare

istruzione russo kazako russoNome commercialeNome internazionale non proprietarioForma di dosaggioCcontenuti tecnici sono soggetti Una compressa contieneprincipio attivo- sodio warfarin 2,5 mg,...

Gel Venen

Che a trattare

La descrizione è aggiornata 2015/08/18 Nome latino: Gel di Venen Codice ATX: C05CX Principio attivo: Ippocastano + Calendula produttore: Dr. Thais Naturvaren GmbH (Germania)struttura100 grammi di gel includono 3000 mg di un estratto di semi liquidi Ippocastano (in una diluizione 1: 1) e 400 mg di un estratto denso di fiori di calendula (in dilution 23-27: 1) - ingredienti attivi....