Trombo polmonare: sintomi, trattamento, conseguenze

Prevenzione

Tromboembolismo dell'arteria polmonare (versione abbreviata - PE) è una condizione patologica in cui i trombi ostruiscono bruscamente i rami dell'arteria polmonare. I coaguli di sangue appaiono inizialmente nelle vene del sistema circolatorio umano.

Ad oggi, un'alta percentuale di persone con malattie cardiovascolari muore proprio a causa dello sviluppo di embolia polmonare. Abbastanza spesso, l'EP causa la morte dei pazienti nel periodo postoperatorio. Secondo le statistiche mediche, circa un quinto di tutte le persone con tromboembolia polmonare muore. In questo caso, l'esito letale nella maggior parte dei casi si verifica già nelle prime due ore dopo lo sviluppo dell'embolia.

Gli esperti sostengono che è difficile determinare la frequenza della PE, dal momento che circa la metà dei casi della malattia passa inosservata. I sintomi comuni della malattia sono spesso simili a quelli di altre malattie, quindi la diagnosi è spesso sbagliata.

Cause del tromboembolismo delle arterie polmonari

Il tromboembolismo più comune dell'arteria polmonare è dovuto a coaguli di sangue che originariamente apparivano nelle vene profonde delle gambe. Di conseguenza, la causa principale del tromboembolismo dell'arteria polmonare è più spesso lo sviluppo trombosi vene profonde delle gambe. In casi più rari, il tromboembolismo è causato da coaguli di sangue dalle vene del cuore destro, della cavità addominale, del bacino, degli arti superiori. Molto spesso i trombi appaiono in quei pazienti che, a causa di altri disturbi, osservano costantemente il riposo a letto. Molto spesso queste sono persone che soffrono infarto miocardico, malattie polmonari, così come quelli che hanno ricevuto lesioni del midollo spinale, sono stati sottoposti a intervento chirurgico all'anca. Il rischio di tromboembolia nei pazienti è significativamente aumentato tromboflebite. Molto spesso, l'EP si manifesta come una complicazione delle malattie cardiovascolari: reumatismo, endocardite infettiva, cardiomiopatia, ipertensione, cardiopatia ischemica.

Tuttavia, l'EP a volte colpisce persone senza segni di malattie croniche. Di solito questo accade se una persona è a lungo in una posizione forzata, ad esempio, spesso fa voli su un aereo.

Affinché si formi un trombo nel corpo umano, sono necessarie le seguenti condizioni: presenza di danni alla parete vascolare, flusso ematico ritardato nel sito di lesione, elevata coagulabilità del sangue.

Il danno alle pareti della vena si presenta spesso con l'infiammazione, nel processo della ferita, così come con le iniezioni endovenose. A sua volta, il flusso sanguigno rallenta a causa dello sviluppo di insufficienza cardiaca nel paziente, con una posizione forzata prolungata (indossare gesso, poggiatesta).

Come ragioni per l'aumento della coagulabilità del sangue, i medici determinano un numero di disturbi ereditari, e una condizione simile può innescare l'uso di contraccettivi orali, malattia AIDS. Un rischio più elevato di coaguli di sangue si riscontra nelle donne in gravidanza, nelle persone con un secondo gruppo sanguigno e nei pazienti obesità.

I più pericolosi sono i trombi, che a un'estremità sono attaccati alla parete del vaso, e l'estremità libera del trombo è nel lume della nave. A volte bastano solo piccoli sforzi (una persona può tossire, fare movimenti bruschi, tendere), e un simile coagulo di sangue si interrompe. Inoltre con il flusso di sangue, il trombo è nell'arteria polmonare. In alcuni casi, il trombo colpisce le pareti del vaso e si scompone in piccole parti. In questo caso, potrebbe esserci un blocco di piccole navi nei polmoni.

Sintomi di tromboembolia di arterie polmonari

Gli esperti definiscono tre tipi di PE, a seconda di quanto viene osservato il volume delle lesioni vascolari polmonari. a PE massiccio oltre il 50% dei polmoni è colpito. In questo caso, i sintomi del tromboembolismo sono espressi dallo shock, una brusca caduta pressione sanguigna, perdita di coscienza, c'è una mancanza di funzione del ventricolo destro. La conseguenza dell'ipossia cerebrale con tromboembolia massiva è a volte disturbi cerebrali.

Tromboembolismo sottomesso È definito a una lesione dal 30 al 50% di navi di polmoni. Con questa forma di malattia, una persona soffre mancanza di respiro, tuttavia, la pressione sanguigna rimane normale. La violazione delle funzioni del ventricolo destro è meno pronunciata.

a tromboembolia non passiva la funzione del ventricolo destro non è disturbata, ma il paziente soffre di mancanza di respiro.

Secondo la gravità della malattia, il tromboembolismo è diviso in acuto, subacuta e ricorrente cronico. Nella forma acuta della malattia, la PE inizia bruscamente: si verificano ipotensione, grave dolore toracico, dispnea. Nel caso del tromboembolismo subacuto, vi è un aumento dell'insufficienza del ventricolo destro e dell'insufficienza respiratoria, segni infartuato polmonite. La forma cronica ricorrente di tromboembolia è caratterizzata da ripetizione della dispnea, sintomi di polmonite.

I sintomi del tromboembolismo dipendono direttamente dalla gravità del processo e anche dalle condizioni dei vasi, del cuore e dei polmoni del paziente. I principali segni dello sviluppo del tromboembolismo polmonare sono gravi dispnea e respirazione rapida. La manifestazione di dispnea è generalmente acuta. Se il paziente è in posizione sdraiata, diventa più facile. La comparsa di dispnea è il primo e più caratteristico sintomo di EP. La mancanza di respiro indica lo sviluppo dell'insufficienza respiratoria acuta. Può essere espresso in diversi modi: a volte sembra a una persona che non ha abbastanza aria, in altri casi, la dispnea è particolarmente pronunciata. Anche un segno di tromboembolia è un forte tachicardia: il cuore contrae più di 100 battiti al minuto.

Oltre a mancanza di respiro e tachicardia, si manifesta dolore al petto o sensazione di disagio. Il dolore può essere diverso. Quindi, la maggior parte dei pazienti nota un forte pugnale dietro lo sterno. Il dolore può durare per diversi minuti e per diverse ore. Se si sviluppa l'embolia del tronco principale dell'arteria polmonare, il dolore può essere strappato e sentito dietro lo sterno. Con un tromboembolismo massiccio, il dolore può diffondersi oltre lo sterno. L'embolia dei piccoli rami dell'arteria polmonare può manifestarsi generalmente senza dolore. In alcuni casi, possono verificarsi sputi di sangue, bluastro o pallore delle labbra, dell'orecchio del naso.

Quando si ascolta uno specialista trova respiro sibilante nei polmoni, soffio sistolico sulla zona del cuore. Quando si esegue un ecocardiogramma, i trombi si trovano nelle arterie polmonari e nel cuore destro e si verificano anche segni di una violazione della funzione del ventricolo destro. La radiografia mostra cambiamenti nei polmoni del paziente.

Come risultato del blocco, la funzione di pompaggio del ventricolo destro diminuisce, con conseguente insufficienza di sangue nel ventricolo sinistro. Questo è irto di una diminuzione del sangue nell'aorta e nell'arteria, che provoca una forte diminuzione della pressione sanguigna e uno stato di shock. In tali condizioni, il paziente si sviluppa infarto miocardico, atelettasia.

Spesso il paziente ha un aumento della temperatura corporea a indici subfebrillari, a volte febbrili. Ciò è dovuto al fatto che molte sostanze biologicamente attive vengono rilasciate nel sangue. febbre può durare da due giorni a due settimane. Alcuni giorni dopo il tromboembolismo polmonare, alcune persone possono avvertire dolore al petto, tosse, sputi di sangue, sintomi di polmonite.

Diagnosi di embolia polmonare

Durante la diagnosi, viene eseguito un esame fisico del paziente per identificare alcune sindromi cliniche. Il medico può determinare la mancanza di respiro, l'ipotensione arteriosa, determinare la temperatura del corpo, che sale già nelle prime ore di sviluppo di PE.

I principali metodi di esame per il tromboembolismo dovrebbero includere ECG, radiografia del torace, ecocardiogramma, analisi del sangue biochimica.

Va notato che in circa il 20% dei casi, lo sviluppo del tromboembolismo non può essere determinato con l'aiuto dell'ECG, poiché non si osservano cambiamenti. Ci sono un certo numero di caratteristiche specifiche che sono determinate nel corso di questi studi.

Il metodo di indagine più informativo è la scansione ventilatoria-perfusione dei polmoni. Viene anche condotto uno studio di angiopulmonografia.

Durante la diagnosi di tromboembolia viene anche eseguito un esame strumentale durante il quale il medico determina la presenza di flebotrombosi degli arti inferiori. Per rilevare la trombosi venosa, viene utilizzata la flebografia radiopaca. La conduzione della dopplerografia a ultrasuoni dei vasi delle gambe permette di rivelare violazioni della permeabilità delle vene.

Trattamento del tromboembolismo dell'arteria polmonare

Il trattamento del tromboembolismo è diretto, prima di tutto, all'attivazione perfusione dei polmoni. Anche lo scopo della terapia è prevenire le manifestazioni ipertensione polmonare cronica postembolica.

Se si sospetta lo sviluppo del PE, nella fase precedente il ricovero è importante assicurarsi immediatamente che il paziente aderisca al più rigoroso riposo a letto. Ciò impedirà la ricorrenza del tromboembolismo.

prodotta cateterizzazione della vena centrale per il trattamento dell'infusione, così come un attento monitoraggio della pressione venosa centrale. Se si verifica un arresto respiratorio acuto, viene somministrato il paziente intubazione della trachea. Per ridurre il dolore grave e alleviare un piccolo circolo di circolazione sanguigna, il paziente deve assumere analgesici narcotici (a questo scopo, preferibilmente usare una soluzione all'1% morfina). Questo farmaco riduce efficacemente la mancanza di respiro.

Pazienti con insufficienza ventricolare destra acuta, shock, ipotensione arteriosa, iniezione endovenosa reopoligljukin. Tuttavia, questo farmaco è controindicato con alta pressione venosa centrale.

Con lo scopo di abbassare la pressione in un piccolo cerchio di circolazione del sangue, un endovenoso eufillina. Se la pressione sanguigna sistolica non supera i 100 mm Hg. articolo, questo farmaco non è usato. Se al paziente viene diagnosticata una polmonite da infarto, gli viene prescritta una terapia antibiotici.

Per ripristinare la pervietà dell'arteria polmonare, viene utilizzato sia il trattamento conservativo che quello chirurgico.

I metodi di terapia conservativa comprendono la trombolisi e la prevenzione della trombosi per prevenire il tromboembolismo ricorrente. Pertanto, il trattamento trombolitico viene eseguito per il ripristino operativo del flusso sanguigno attraverso le arterie polmonari occluse.

Tale trattamento viene eseguito se il medico è sicuro della precisione della diagnosi e può fornire un completo controllo di laboratorio sul processo terapeutico. È necessario prendere in considerazione un numero di controindicazioni per l'uso di tale trattamento. Questi sono i primi dieci giorni dopo l'intervento chirurgico o il trauma, la presenza di disturbi concomitanti, in cui vi è il rischio di complicanze emorragiche, una forma attiva tubercolosi, diatesi emorragica, vene varicose dell'esofago.

Se non ci sono controindicazioni, quindi il trattamento eparina iniziare immediatamente dopo che la diagnosi è stata stabilita. Le dosi del farmaco devono essere selezionate individualmente. La terapia continua con la prescrizione anticoagulanti indiretti. La droga warfarin i pazienti hanno dimostrato di prendere almeno tre mesi.

Le persone che hanno chiare controindicazioni alla terapia trombolitica, vedere la rimozione di trombi chirurgicamente (trombectomia). Anche in alcuni casi è consigliabile installare filtri cava nei vasi. Questi sono filtri reticolari, che possono ritardare i coaguli di sangue staccati e non consentire loro di entrare nell'arteria polmonare. Tali filtri vengono introdotti attraverso la pelle, principalmente attraverso la vena giugulare o femorale interna. Installali nelle vene renali.

Prevenzione del tromboembolismo dell'arteria polmonare

Per la prevenzione del tromboembolismo, è importante sapere quali condizioni predispongono alla comparsa di trombosi venosa e tromboembolia. Particolarmente attento al proprio stato dovrebbe essere persone che soffrono di insufficienza cardiaca cronica, costretti molto tempo per rispettare il riposo a letto, sono massiccia terapia diuretica per lungo tempo stanno prendendo contraccettivi ormonali. Inoltre, un certo numero di malattie sistemiche del tessuto connettivo e malattie sistemiche sono un fattore di rischio. vasculite, diabete mellito. Il rischio di sviluppare tromboembolia aumenta con colpi, trauma del midollo spinale, prolungata permanenza del catetere nella vena centrale, presenza di malattie oncologiche e chemioterapia. Particolarmente attento allo stato della propria salute si dovrebbe trattare coloro che sono stati diagnosticati vene varicose delle gambe, persone grasse, pazienti con malattie oncologiche. Pertanto, per evitare lo sviluppo di embolia polmonare momento importante per lasciare lo stato di post-operatorio riposo a letto, guarire gamba trombosi venosa. Le persone a rischio vengono mostrate come trattamento preventivo con eparine a basso peso molecolare.

Per prevenire manifestazioni di tromboembolia, agenti antipiastrinici: allora ci possono essere piccole dosi acido acetilsalicilico.

Trombosi dell'arteria polmonare

Secondo le statistiche, la trombosi polmonare è rilevata in 1-2 individui ogni 1000 abitanti all'anno. E nella maggior parte dei casi la diagnosi è postuma, a causa dei problemi di sviluppo veloci in un po 'di possibilità del paziente di vivere fino alla diagnosi, e trombosi delle arterie di medie dimensioni per la diagnosi molto difficile a causa di sintomi, è simile a molte altre malattie gravi, come l'infarto del miocardio, insufficienza cardiaca, polmonite e altri.

Cos'è la trombosi polmonare?

Quando si parla di trombosi, embolia polmonare, trombosi media - blocco dei vasi da un trombo formata sulla parete del cuore o altra nave, e poi staccarsi e raggiungere il polmone attraverso il flusso sanguigno. Ma per ostruire l'arteria polmonare, che nel diametro può raggiungere 2,5 cm, il trombo dovrebbe essere grande. Se il coagulo di sangue è più piccolo, allora è in grado di rimanere bloccato in uno dei piccoli rami dell'arteria polmonare.

I grumi si aprono, che sono attaccati al muro della nave solo nella zona della sua base, i cosiddetti galleggianti. I sintomi, se un piccolo vaso è intasato, possono essere assenti, ma un grosso coagulo può peggiorare la circolazione del sangue attraverso un segmento o anche un intero lobo del polmone e diventare la causa dello sviluppo di fame di ossigeno. In risposta a questo, la reazione inversa si sviluppa - nel circolo ristretto della circolazione sanguigna il lume dei vasi si restringe, e nelle arterie polmonari la pressione aumenta. Il risultato è un aumento del carico sul ventricolo destro del cuore.

Embolia polmonare standard (TRA) è classificata come segue:

  • non -assensivo - il blocco si verifica a livello delle arterie segmentali, non ci sono manifestazioni o sono minime, non è interessato più di un terzo del letto vascolare dei polmoni;
  • sottomesso - in questo caso, la dimensione della lesione raggiunge la metà del letto polmonare vascolare, il blocco si verifica a livello di molte arterie segmentarie o molte lobare, che è accompagnato da una deficienza del ventricolo destro del cuore;
  • massiccia - letto vascolare colpito più della metà influenzata polmonare principale o tronco polmonare, in quanto le reazioni compensatorie dell'organismo responsabile sistemica riduzione urti o pressioni di oltre il 20%.

L'HLA non è una malattia indipendente. Questa è una complicazione delle condizioni, a causa della quale le trombosi profonde si verificano nel sistema venoso, nelle camere cardiache a destra o causano trombosi direttamente nel sistema dell'arteria polmonare.

motivi

La causa comune di tutti i tipi di THA è la formazione di un coagulo di sangue in qualsiasi vaso (trombo), che successivamente si rompe e intasa l'arteria polmonare, bloccando il flusso di sangue. Molte malattie possono portare a questo, di cui i più comuni sono:

  • trombosi nel sistema della vena cava superiore;
  • trombosi venosa profonda sulle gambe (95% dei casi);
  • coaguli di sangue nell'atrio destro e nel ventricolo destro.

In aggiunta a queste ragioni, ci sono anche indicatori sanitari specifici (come la carenza di antitrombina, proteina C, displazminogenemiya, ecc) è più spesso congenita, e fattori di rischio secondari, a seconda del modo di vita del paziente:

  • il fumo;
  • fratture;
  • ictus;
  • insufficienza venosa cronica;
  • tromboflebite;
  • vecchiaia;
  • la gravidanza;
  • aumento della viscosità del sangue;
  • insufficienza cardiaca;
  • l'obesità;
  • operazioni trasferite;
  • viaggi su lunghe distanze;
  • uso di contraccettivi orali;
  • catetere nella vena centrale.

Segni e sintomi

Nella trombosi polmonare, ci sono molte varianti del corso, i modi in cui si manifesta e la gravità dei sintomi. Il quadro clinico è caratterizzato da non specifico ed è caratterizzata da una varietà di sintomi, che vanno dal flusso malosimptomno con multivasale e termina con distinte compromissione emodinamica, lo sviluppo di insufficienza ventricolare destra acuta con massiccia TLA.

Le manifestazioni del TNA possono essere diverse, ma ci sono sintomi comuni che sono necessariamente presenti per qualsiasi gravità del problema e la posizione del trombo:

  • mancanza di respiro, che appare all'improvviso e per un motivo poco chiaro, presente durante l'ispirazione, che suona tranquillo e frusciante;
  • rumore nel cuore;
  • respirazione rapida (tachipnea);
  • un significativo abbassamento della pressione sanguigna, che è più basso, più il problema è pesante;
  • pelle grigiastra pallida;
  • tachicardia da 100 battiti al minuto;
  • dolore con la palpazione dell'addome;
  • dolore al petto.

Sebbene nessuno dei sintomi elencati non possa essere definito specifico, vengono tutti rilevati con l'HLA disponibile. Potrebbero essere presenti anche sintomi (accompagnatori) facoltativi:

  • svenimento;
  • tosse con sangue;
  • vomito;
  • condizione febbrile;
  • accumulo di liquido nella cavità toracica.

Come accennato in precedenza, questi sintomi sono comuni a molte malattie gravi - il cancro del polmone, polmonite, insufficienza cardiaca, pleurite, attacchi di panico - così al fine di stabilire la diagnosi, ma anamnesi accuratamente raccolti necessari studi strumentali, tra i quali i più accessibili sono:

  • Raggi X;
  • elettrocardiografia;
  • dopplerografia ad ultrasuoni delle vene delle gambe;
  • ecocardiografia.

Ma i metodi più accurati per determinare la presenza di questo problema sono:

  • cateterizzazione cardiaca del cuore destro con misurazione diretta della pressione nelle cavità del cuore e dell'arteria polmonare;
  • tomografia computerizzata a spirale con contrasto;
  • ventilazione perfusione polmonare scintigrafia.

trattamento

Con lo sviluppo del trattamento della THA si verifica in ospedale, in unità di terapia intensiva o rianimazione. Una persona può fermare il cuore, c'è una forte mancanza di ossigeno. Quindi, viene utilizzata la rianimazione cardiopolmonare, l'ossigenoterapia con maschera e catetere nasale. La ventilazione artificiale è usata raramente. Con una forte caduta della pressione sanguigna, vengono utilizzati adrenalina per via endovenosa, dopamina, dobutamina e soluzione fisiologica. Tutte le misure di rianimazione mirano a prevenire lo sviluppo di avvelenamento del sangue, ripristinando la circolazione sanguigna nei polmoni, impedendo lo sviluppo di ipertensione polmonare cronica.

Dopo aver fornito assistenza urgente e urgente, viene avviato il trattamento principale, volto a ridurre le recidive e il rischio di morte. Il trombo deve essere riassorbito, per il quale si iniettano droghe per via endovenosa o sottocutanea che sciolgono i coaguli di sangue e ne prevengono la formazione di nuovi: eparina, dalteparina sodica, fondaparinux. Rimuovere il trombo con la terapia di riperfusione, che utilizza alteplase, urochinasi, streptochinasi.

Se viene colpito più del 50% dei polmoni, viene eseguita la chirurgia - tromboectomia. Viene eseguito in caso di danni al tronco o ai grandi rami delle arterie polmonari. Il coagulo viene rimosso attraverso un'incisione in miniatura che fornisce accesso all'arteria infiammata. Di conseguenza, l'ostacolo viene rimosso sulla via del flusso sanguigno, viene ripristinata la fornitura di sangue ai polmoni. I chirurghi interferiscono con il trattamento solo quando i metodi conservativi sono impotenti.

Le statistiche dicono che se l'assistenza non viene fornita in modo tempestivo, ogni terzo paziente muore. Pertanto, la vita di una persona con trombosi arteriosa polmonare dipende direttamente dalla tempestività del trattamento per il medico e dalla velocità di risposta ai medici. Se i metodi rianimatori e la terapia sono applicati in modo tempestivo, una persona può tornare alla vita normale e per lungo tempo, se capisce che la dimissione ospedaliera non è equivalente a un recupero completo e per la salute ora dovrà essere osservata con molta attenzione.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

MirTesen

Prevenzione

Un trattamento efficace delle vene varicose è aglio e burro. In un paziente, che soffriva di gravi vene varicose, dopo mesi di utilizzo di questo metodo di cura delle vene varicose, le vene malate se ne andavano e non comparivano nemmeno dopo una stagione estiva difficile!...

L'uso del dolore venoso per il trattamento delle malattie venose

Prevenzione

Il mercato offre una vasta gamma di farmaci per il trattamento delle vene varicose e dell'insufficienza venosa.Uno di questi mezzi è Venosmil....