limfostazom

Motivi

limfostazom (un altro nome - linfedema) è una malattia congenita o acquisita che si verifica a seguito di disturbi nel processo di deflusso linfa dai vasi linfatici periferici e dai vasi capillari linfatici nelle gambe, nelle braccia e anche in altri organi ai principali collettori linfatici e al dotto toracico. A causa di una tale violazione, edema di tessuti a causa della scarsa fuoriuscita di liquido linfatico. Tale liquido viene prodotto nei tessuti e evacuato attraverso il sistema linfatico e le vene. La causa della linfostasi è malattia cronica del sistema linfatico, che non solo disturba il deflusso naturale del fluido linfatico, ma anche lo squilibrio della linfa nel corpo, il che contribuisce al fatto che la dimensione dell'organo interessato aumenta notevolmente.

Le manifestazioni più comuni di linfostasi sono donne in giovane età. Con la progressione, questa malattia provoca l'insorgenza trauma psicologico, disagio fisico e sofferenza, e in seguito anche la disabilità è possibile.

Tipi di linfostasi

Le principali funzioni del sistema linfatico è la partecipazione alla reazione della risposta immunitaria e nel trasporto di 2-4 litri di liquido che si accumula a causa del metabolismo nel corpo. Come sintomi, l'aspetto di disturbi trofici su tegumenti di pelle. Molto spesso, gli arti inferiori e superiori sono interessati, in rari casi c'è una lesione degli organi genitali. Guidati dalle cause della malattia, la linfostasi è divisa in due gruppi:

  • Linfostasi primaria. Con questo tipo di malattia, il sistema linfatico è carente a causa della mancanza di vasi linfatici, che è congenito. Questa patologia può essere rilevata dopo la nascita, ma soprattutto si manifesta durante il periodo dell'adolescenza e in età più tarda.
  • Linfostasi secondaria. La malattia si manifesta se il sistema linfatico è sviluppato normalmente, ma ci sono alcune lesioni o malattie che causano disturbi nel suo lavoro. Quindi, le cause di tali violazioni possono diventare infezioni da stafilococco e parassitarie, traumi, durante i quali i linfonodi e i vasi del sistema linfatico sono danneggiatiferita, ustioni, irradiazione). Inoltre, il funzionamento del sistema linfatico è influenzato dall'aspetto in esso sia di tumori maligni e benigni, la rimozione durante l'operazione dei linfonodi.

Fasi di linfostasi

Distingua le seguenti fasi di linfostasi:

La linfostasi è transitoria. La malattia può passare quasi impercettibilmente e scomparire senza trattamento. Il paziente ha un piccolo gonfiore, progredisce appena sensibilmente, quindi, il paziente si abitua al gonfiore e praticamente non se ne accorge. Praticamente nessuna sensazione.

Il primo stadio di linfostasi. Il paziente è mite edema spontaneo. Se la malattia progredisce, l'edema diventa più evidente, il paziente nota che l'arto è significativamente aumentato. Allo stesso tempo, al mattino, l'edema non è quasi evidente, ma di sera aumenta di nuovo notevolmente. A questo stadio della malattia, il paziente, di regola, non cerca aiuto medico, ma è già costretto a usare una benda elastica per l'arto gonfio, per usare rimedi popolari. Con il consiglio ricevuto da uno specialista nel tempo, l'edema può essere trattato con l'aiuto dei mezzi più semplici, perché per il primo stadio di sviluppo linfostasi escrescenze del tessuto connettivo. Di norma, in questa fase dello sviluppo della malattia, l'esperto consiglia al paziente di seguire un corso manuale massaggio linfodrenante e scegli la giusta maglieria a compressione.

Il secondo stadio della linfostasi. In questa fase della malattia, appare un edema spontaneo irreversibile. In vista della proliferazione del tessuto connettivo, la pelle diventa più tonica dopo, dopo aver premuto sull'edema su di essa è visibile una fovea. Il paziente percepisce costantemente quanto la pelle sia tesa, al posto del gonfiore, quando la tensione della pelle aumenta, il dolore può essere avvertito. È a causa del dolore che la maggior parte dei pazienti in questa fase della malattia si rivolge a uno specialista. Se la linfostasi ha raggiunto questo stadio di sviluppo, allora la malattia è molto più difficile da trattare. Per risultati efficaci, sia il medico che il paziente dovrebbero esercitare un grande sforzo. Quindi, è necessario eseguire un ciclo di massaggio linfodrenante, un uso costante di una benda adeguatamente selezionata e una compressione elastica. Se ti avvicini correttamente al trattamento, i risultati della terapia saranno positivi.

La terza fase della linfostasi. Un paziente con questo stadio della malattia ha edema irreversibile, cisti, fibrosi. In vista della crescita dei tessuti alterati, l'arto su cui si è formato il tumore non ha più un contorno. Ecco come si manifesta il cosiddetto stadio degli elefanti. L'estremità può diventare così grave che il paziente può compromettere significativamente la mobilità e la funzione dell'arto colpito. Se le violazioni nel flusso di linfa hanno raggiunto questo stadio, il paziente presenta una serie di complicazioni, molte delle quali potrebbero non scomparire nel corso della sua vita. Quindi, se non esiste una terapia efficace adatta, il paziente sviluppa un'erisipela, cellulite, micosi, eczema. In casi più rari, c'è una trasformazione del tumore - limfoangiosarkoma. È dovuto al fatto che la linfostasi diventa molto spesso un fenomeno che accompagna altre malattie, dovresti consultare un medico, notando i primi segni della malattia.

Diagnosi di linfostasi

Quando ci si rivolge a un medico che lamenta i sintomi descritti sopra, il paziente si consulta innanzitutto con uno specialista-flebologo, contemporaneamente sottoposto a esame ecografico delle vene. Anche nel processo diagnostico, i risultati dell'ecografia degli organi pelvici e della cavità addominale sono importanti se c'è un tumore degli arti inferiori. Se il paziente lamenta danni agli arti superiori, l'esperto esamina attentamente gli organi della cavità toracica. Inoltre, durante la diagnosi di un medico, il medico è guidato dai risultati ottenuti nel corso di test di laboratorio: un esame del sangue clinico e biochimico, un test delle urine generale. Per determinare il livello di permeabilità dei vasi linfatici, linfografia e linfoscintigrafia. Se l'esperto sospetta che il paziente abbia altre malattie, i medici di un certo profilo sono coinvolti nelle indagini.

Trattamento di linfostasi

Per un trattamento efficace della linfostasi, è necessario uno sforzo per superare la progressione e l'edema diretto e le sue possibili complicanze. Per i risultati positivi, i fattori determinanti sono il trattamento tempestivo del paziente per gli specialisti, nonché la sua successiva attitudine a risolvere i problemi di salute. Nel complesso, vengono prescritti pazienti ai quali viene diagnosticata una linfostasi trattamento conservativo, il cui scopo è quello di migliorare il deflusso del fluido linfatico dallo spazio tra le cellule dei tessuti. Il trattamento è volto a garantire un aumento del numero di vie rotonde di trasporto della linfa. Per questo, il paziente, prima di tutto, ha bisogno di cambiare il ritmo abituale della vita e del lavoro. Per due settimane, si consiglia al paziente di aderire al regime di semi-post. È importante che il paziente trascorra la maggior parte della giornata in posizione supina, mantenendo gli arti orizzontalmente e in forma elevata.

Anche per il trattamento viene assegnato un metodo drenaggio linfatico manuale. Questo è un massaggio molto attento del tumore colpito dal tumore, che dovrebbe facilitare il movimento delle proteine ​​nel lume dei capillari linfatici. Anche i movimenti di massaggio stimolano le contrazioni dei vasi linfatici. Di conseguenza, il deflusso della linfa diventa più dinamico. Questa procedura deve essere eseguita al paziente, sdraiato in posizione supina. I movimenti di massaggio sono eseguiti in modo che agiscano direttamente sulla pelle. La sessione di massaggio dura da 15 a 30 minuti. Si prega di notare che questa procedura non può essere eseguita se c'è infezioni acute, trombosi venosa, tumori maligni, malattie sistemiche nella fase di scompensoe.

Il paziente può essere assegnato per eseguire una compressione pneumatica variabile. Questa procedura aiuta ad aumentare il livello di pressione nei tessuti, accelera il deflusso di fluido dallo spazio intercellulare. Di conseguenza, l'edema diminuisce. La procedura viene eseguita utilizzando un dispositivo pneumatico con un numero elevato di camere.

È molto importante selezionare uno speciale maglieria a compressione terapeutica e indossalo regolarmente I pazienti devono essere consapevoli che un'applicazione impropria della fascia elastica può influire negativamente sulla condizione. Le calze a compressione sono selezionate in base allo stadio della malattia. Tali vestiti dovrebbero essere indossati al mattino, venti minuti dopo che il paziente si è alzato dal letto. Devi sparargli circa due ore prima di andare a dormire.

Come terapia farmacologica, ai pazienti con linfostasi viene somministrata flebotonica orale, che ha un effetto linfatico. Inoltre influisce in modo efficace sul trattamento dei farmaci a base di limfodrenazhnye che vengono assunti per via orale o iniettati. Per uso locale, vengono utilizzati unguenti e gel che riducono il gonfiore. Nel processo di trattamento, il risultato è direttamente influenzato dai limiti nutrizionali che contribuiscono a una diminuzione del volume del liquido interstiziale nel corpo. Quindi, è importante consumare sale e prodotti proteici. Se il trattamento conservativo non produce risultati adeguati, consultare i metodi chirurgici. È possibile condurre un'operazione microchirurgica per creare anastomosi linfonodali, viene anche eseguito un trapianto di linfonodi completo.

Prevenzione della linfostasi

Come le principali misure per prevenire l'insorgenza di questa malattia, vengono evidenziati i seguenti. È molto importante curare costantemente le unghie con cura, al fine di ridurre il rischio di infezione. Per lo stesso scopo, quando si esegue il lavoro con le mani (ad esempio, lavoro in agricoltura), si dovrebbe sempre indossare guanti protettivi. Quando si fa male, dovrebbe essere trattato con molta attenzione e correttamente. Per prevenire l'insorgenza di gonfiore, è importante indossare abiti e scarpe larghi e comodi. Va tenuto presente che la causa della linfostasi può essere obesità, quindi è importante rispettare le regole del mangiare sano e ottenere un'attività fisica regolare.

Se il paziente ha subito un intervento chirurgico, è molto importante escludere carichi di forza significativi sul braccio o sulla gamba operati. Pertanto il paziente deve eseguire costantemente esercizi ginnici, consigliati dal medico curante, per effettuare massaggi. Anche l'abbigliamento a compressione è un metodo efficace di prevenzione.

limfostazom

limfostazom - patologia del sistema linfatico, accompagnata da alterata circolazione linfatica e ritenzione di liquidi linfatici nei tessuti. Con la linfostasi c'è un inasprimento dei tessuti, edema persistente e un notevole ispessimento dell'arto (linfedema), ulcere sulla pelle. Determinare la causa linfostasi richiede ecografia pelvica, addominale, arti, la radiografia del torace, linfografia, linfoscintigrafia. Il trattamento della linfostasi può essere non chirurgico (massaggio, terapia compressiva, irudoterapia, farmaci) e chirurgico (ricostruzione delle anastomosi linfonodali).

limfostazom

Lymphostasis (linfedema, linfedema) si sviluppa in c'era processi di formazione linfa e il suo deflusso attraverso i capillari e linfatici dorsali organi e tessuti delle estremità verso le principali collezionisti e dotto toracico linfatico. Secondo le statistiche dell'OMS, circa il 10% della popolazione mondiale soffre di linfostasi. Con la linfostasi si ha un costante rigonfiamento progressivo dell'arto e il suo aumento di volume, ispessimento del tessuto sottocutaneo, ingrossamento della pelle, ipercheratosi, cricche e ulcere. La progressione della linfostasi prima dello sviluppo dell'elefhantiasi (ipertrofia degli arti) causa sofferenza psicologica e fisica del paziente e porta alla disabilità. La linfostasi viene curata da specialisti nel campo della flebologia e della linfologia.

Cause della linfostasi

Lo sviluppo della linfostasi può essere dovuto a una vasta gamma di fattori. La violazione della linfa tessuto linfatico in ritardo si trova nello scompenso cardiaco, malattia renale, ipoproteinemia quando la linea della linfa non può far fronte con la linfa di deflusso. La linfostasi può essere una conseguenza dell'insufficienza venosa cronica con forme scompensate di vene varicose, sindrome posttromboflebitica, fistole artero-venose. L'escrezione del liquido in eccesso del tessuto porta all'espansione compensatoria dei vasi linfatici, a una diminuzione del tono, allo sviluppo dell'insufficienza valvolare e all'insufficienza linfovena.

Le ragioni possono essere malformazioni linfatiche linfostasi, ostruzione dei vasi linfatici a loro danno (trauma meccanico o chirurgiche, ustioni), la compressione dei tumori o infiltrati infiammatori impedendo linfodrenante. Quando linfangite e linfoadenite obliterazione uno dei linfatici vasi risultati in espansione e altre insufficienza valvolare, accompagnati da stasi linfatica.

La mastectomia espansa eseguita per il cancro al seno è complicata dallo sviluppo di linfodema dell'arto superiore nel 10-40% dei casi. Solitamente durante la mastectomia, viene eseguita la dissezione linfonodale ascellare (linfadenectomia ascellare) - la rimozione dei linfonodi che sono zone di metastasi regionali. La probabilità di sviluppare linfostasi dipende direttamente dal volume della linfadenectomia ascellare. La linfostasi procossa può anche causare cancro alla prostata, linfoma, linfoadenectomia inguinale-femorale, radioterapia delle zone di linfodrenaggio regionale.

In alcuni casi, la circolazione linfatica alterata con lo sviluppo di linfostasi è osservata con ricorrenti linfangite streptococciche (con flemmone, erisipela), infezioni parassitarie. Nei paesi con clima tropicale, la filariosi linfatica è diffusa dalle zanzare (elefantesimo, elefantiasi). L'infezione si manifesta nella sconfitta dei linfonodi, nel loro aumento, febbre, dolore severo, ipertrofia delle gambe, delle mani, del torace o dei genitali.

Classificazione delle forme di linfostasi

Dati questi fattori, la linfostasi può svilupparsi principalmente o secondariamente. linfostasi primaria caratterizzata insufficienza linfatica, anomalie congenite associate a linfa (ipoplasia, agenesia o ostruzione dei vasi sanguigni, insufficienza della valvola, sindromi ereditarie). Con linfostasi primarie, uno o entrambi gli arti possono essere colpiti; manifestazioni di linfedema si manifestano già nell'infanzia e crescono nell'adolescenza.

A proposito di linfostasi secondaria è detto nel caso di lesioni o malattie del sistema linfatico inizialmente formata normalmente. Linfedema secondario si sviluppa spesso in un arto, di solito nella zona del sollevamento del piede e della gamba e più spesso ha una natura post-traumatica o infiammatoria.

Linfedema si trova principalmente nelle donne. Nel 91% dei pazienti si sviluppa la linfostasi degli arti inferiori. Con lo sviluppo della linfopatia all'età di 15-30 anni, parlano di linfedema giovanile, dopo 30 anni - a proposito del linfedema tardivo. Nello sviluppo della linfostasi, si distinguono 3 fasi consecutive: 1 - lieve edema transitorio, 2 - edema irreversibile; 3 - elefantiasi (edema irreversibile, cisti, fibrosi).

Sintomi di linfostasi

Nella fase più facile della linfostasi si ha un aspetto sistematico di un edema transitorio delle estremità, che si nota dalla sera e scompare al mattino, dopo il riposo. L'edema tende ad aumentare dopo uno sforzo fisico o una prolungata restrizione della mobilità, una lunga permanenza sulle gambe. Cambiamenti irreversibili e proliferazione del tessuto connettivo in questa fase sono ancora assenti, così l'accesso tempestivo al linfologo e la terapia conservativa condotta portano a un persistente regresso della malattia.

La linfostasi di media gravità è caratterizzata da edema non evanescente, crescita dei tessuti connettivi, irrigidimento e rigidità della pelle, che possono essere accompagnati da sensazioni dolorose. Premendo un dito sul tessuto gonfio si lasciano tracce dell'impressione che persistono per lungo tempo. Edema linfatico persistente può portare a un aumento dell'affaticamento dell'arto colpito, convulsioni.

Nel linfedema grave ci sono disturbi irreversibili del linfodrenaggio, lo sviluppo di alterazioni fibrocistiche nei tessuti e l'elefantiasi. La linfostasi diventa così pronunciata che l'arto perde i suoi contorni e la capacità di funzionare normalmente. In questa fase di linfostasi si possono notare lo sviluppo di contratture e deformazioni dell'osteoartrosi, ulcere trofiche, eczema, erisipela. L'esito estremo della linfostasi può essere la morte di un paziente da sepsi grave. Con la linfostasi, aumenta la probabilità di sviluppare linfosarcoma.

Diagnosi di linfostasi

Quando compaiono segni di linfostasi, è necessario consultare un chirurgo vascolare (flebologo, linfologo) per stabilire la causa della patologia. In caso di sconfitta degli arti inferiori, è necessaria l'ecografia della cavità addominale e del bacino; con il linfedema delle mani - radiografia della cavità toracica.

Per determinare la posizione del linfonodo e la pervietà dei vasi, vengono utilizzate la linfografia a raggi X, la linfoscintigrafia con Tc-99m, la risonanza magnetica e la TC. Queste tecniche consentono di valutare i cambiamenti nel canale linfatico, identificare le aree di crimpatura, linfangiectasia, insufficienza valvolare.

Linfostasi differenziarsi dalla trombosi venosa profonda e postflebiticheskogo sindrome nella quale linfedema unilaterale, edema molle, presenza gipepigmentatsii, eczemi varicose e vene varicose. Per escludere la patologia venosa, viene eseguita l'ecografia delle vene delle estremità.

Trattamento di linfostasi

Lo scopo del trattamento della linfostasi è di ripristinare il deflusso della linfa dagli arti o da altri organi. Quando è indicata la linfostasi, la nomina di massaggio manuale linfodrenaggio, pneumocompressione dell'apparato, fisioterapia (magnetoterapia, laserterapia, idromassaggio), selezione e uso di maglieria a compressione. Si raccomanda al paziente di seguire una dieta con restrizioni saline, terapia fisica, nuoto, camminata scandinava. Da terapia medica flebotonica con azione linfotropica, enzimi, angioprotettori, immunostimolanti vengono utilizzati. Con ulcere trofiche ed eczema, vengono sottoposti a trattamento locale.

Con la linfostasi, è necessario prendere attentamente cura dei piedi per prevenire lo sviluppo della linfangite. Con questo obiettivo è meglio eseguire una pedicure hardware medica con l'uso di mezzi speciali per la cura del piede igienica e terapeutica. Con lo sviluppo di infezioni fungine, vengono prescritti antimicotici e trattamenti ai piedi con agenti antifungini.

La base per il trattamento chirurgico della linfostasi può essere l'inefficienza della terapia conservativa complessa, la progressione del linfedema, la presenza di fibrosi grave e la formazione di sacche linfatiche deformanti. Con la linfostasi si ricorre alla creazione microchirurgica di anastomosi linfonodali, liposuzione e dasato-fasciolectomia.

Nel caso del linfedema primario, viene trapiantato un complesso linfoide tissutale completo. Con elefantiasi pronunciata, che esclude la possibilità di eseguire operazioni radicali, tunneling delle aree colpite per il drenaggio linfatico nei tessuti sani, l'intervento di resezione viene effettuato.

Profilassi e prognosi per linfostasi

Il rifiuto di trattare il linfedema contribuisce a un edema linfatico ancora maggiore dei tessuti, a una ridotta mobilità dell'arto, allo sviluppo di un'infezione cronica. Indipendentemente dallo stadio in cui è stata diagnosticata la linfostasi, i pazienti devono osservare un angio-chirurgo. La terapia di supporto al corso per linfostasi deve essere eseguita per tutta la vita.

Per prevenire la circolazione linfatica nelle estremità permette un'attenta cura della pelle delle mani e dei piedi, il trattamento tempestivo di eventuali ferite e la prevenzione della loro infezione. È necessario condurre la terapia di reni, cuore, vasi venosi per evitare scompensi di patologia.

Per prevenire lo sviluppo del linfedema postoperatorio negli ultimi anni, la mammologia ha abbandonato la linfoadenectomia totale durante la mastectomia radicale ed è limitata alla rimozione dei linfonodi di segnalazione.

Linfostasi degli arti inferiori - cause, sintomi, trattamento, foto

limfostazom piedi - una malattia progressiva degli arti inferiori, la maggior parte delle donne spesso colpiscono a metà della vita, ora alter-zdrav.ru on-line ci parleremo, sulle sue cause, i sintomi, sviluppo di gradi, la diagnosi, la prevenzione, i metodi e modi di trattare la malattia.

Linfostasi - cos'è, foto, codice di malattia secondo ICD-10

limfostazom - Questa è una condizione dolorosa, che è accompagnata da un disturbo del sistema linfatico e porta a una violazione del deflusso e della circolazione del fluido linfoide nel corpo umano.

È in grado di accumularsi nei tessuti ed è accompagnato da un forte gonfiore delle gambe, e la pelle diventa innaturalmente più densa. A volte gli arti superiori possono essere coinvolti in questo processo.

Codice ICD-10: I89.8.

La malattia non è rara, colpisce una media di ogni decimo, più precisamente il decimo, poiché abbiamo già scoperto che colpisce la maggior parte della donna.

Caratteristiche e ruolo del sistema linfatico nel corpo umano

Il sistema linfatico garantisce il corretto funzionamento del corpo. Contribuisce a:

  • Normalizzazione del metabolismo dei tessuti.
  • Trasferimento e distribuzione del grasso nel flusso sanguigno dal tratto intestinale.
  • La produzione di linfociti, che fungono da barriera protettiva per il corpo.
  • Sviluppo di anticorpi.
  • Filtrazione del fluido tissutale nei linfonodi, rimuove dal corpo elementi tossici ed estranei.

Consiste di linfonodi, capillari e condotti. In caso di danno, l'intero sistema linfatico non riesce. Ciò contribuisce allo sviluppo di accumulo di liquidi nei lumi interstiziali e porta all'edema.

Cause della linfostasi delle estremità

La linfostasi può essere primaria e secondaria.

Linfostasi primaria o malattia di Milroy - questa è una malattia molto rara, si sviluppa a livello genetico e può colpire membri della stessa famiglia.

Linfostasi secondaria agisce come una complicazione di malattie croniche. Molto spesso, nella sua eziologia di sviluppo, si distinguono i seguenti processi patologici:

  • Lipomi, fibromi e altri tumori localizzati nei tessuti molli.
  • Cicatrici postoperatorie, che si trovano nell'area dei linfonodi e dei vasi.
  • Processi infiammatori di grasso sottocutaneo (flemmone, foruncoli).
  • Vene varicose degli arti inferiori, trombosi e tromboflebiti.
  • Malattie del cuore o dei reni, a causa della quale appare la loro insufficienza.
  • Letto leggermente inattivo malato.

In linea di principio, va detto che linfostasi malattia non solo colpisce gli arti inferiori, ma anche la parte superiore, il più delle volte si sviluppa dopo la rimozione chirurgica del seno (mastectomia) per il tumore al seno. Ma questo è l'argomento di un articolo separato, anche se i principi di trattamento, diagnosi, cause e sintomi della patologia delle gambe e delle mani praticamente coincidono.

Sintomi e stadi della linfostasi

Nella clinica di Linfostasi si distinguono tre stadi della malattia. La loro durata dipende direttamente dal trattamento.

  • 1. Lo stadio dell'edema spontaneo (linfedema).

Può essere caratterizzato dalla comparsa di gonfiore la sera, che passa da solo, durante la notte. Il mattino dopo il paziente non ha manifestazioni patologiche. In questa fase gli edemi non infastidiscono il paziente, sono indolori, la pelle non condensa. Quando si preme sulla superficie della pelle rimane una fossetta. Sono reversibili e facilmente suscettibili al trattamento conservativo.

  • 2. Stadio di edema irreversibile (fibredema).

La struttura del tessuto acquisisce un carattere denso. Alla palpazione i tessuti molli diventano dolenti e le piccole fossette che rimangono a lungo dopo la palpazione non vengono levigate.

A causa di una insufficiente circolazione del sangue, il paziente può manifestare crisi convulsive. La pelle cambia colore e assume un colore brunastro scuro. Sono considerevolmente allungati e appaiono delle crepe sulla loro superficie. Questa può essere la causa dell'infezione, che si manifesta sotto forma di macchie rosse diffuse.

La pelle si indurisce duramente, non può essere presa in una piega e nel tessuto adiposo sottocutaneo durante la palpazione si può notare la formazione di fili fibrosi compattati.

C'è una certa perdita dei contorni normali dell'arto e la funzione del movimento è disturbata, poiché la gamba interessata nelle articolazioni non è quasi piegata.

Le aree affette sono caratterizzate da grave ipertrofia, che porta alla comparsa di contratture e osteoartrosi. Tutti questi processi patologici portano a vari tipi di eruzioni e al verificarsi di ulcere trofiche difficili da guarire. Inoltre è spesso osservato lo sviluppo di erisipela o eczema.

Oltre alla comparsa di questo quadro clinico, i pazienti hanno malessere generale, affaticamento, perdita di forza, cefalea periodica, dolore alle articolazioni. Si sviluppa l'obesità, si manifesta la difficoltà nel concentrare l'attenzione.

L'estremità cessa di soddisfare pienamente le sue funzioni di movimento, si sviluppa la sepsi.

Diagnosi di linfostasi

• Prima di tutto, per confermare la diagnosi, ai pazienti viene prescritto di sottoporsi ad ecografia, esame doplerografico dei vasi sanguigni.
• Anche la linfografia a raggi X, la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica vengono utilizzate per stabilire una diagnosi accurata. Queste tecniche forniscono informazioni dettagliate sui processi patologici.
• È superfluo eseguire un esame del sangue, è necessario un test di analisi delle urine per controllare i reni.
• La diagnostica differenziale deve essere eseguita con malattie come trombosi venosa profonda o sindrome post-flebite.

Linfostasi degli arti inferiori - trattamento

Come trattare la linfostasi delle gambe - i nostri arti inferiori?

Molti pazienti che sono affetti dalla malattia non sanno nemmeno quale medico sta curando la linfostasi? Noi rispondiamo. Linfologia. È vero che un tale specialista del giorno con il fuoco non si trova nelle città di provincia, quindi dovrai contattare un flebologo o un chirurgo vascolare.

La terapia di questo processo patologico consiste nelle seguenti fasi:

  • Stabilire la causa di questa malattia.
  • Sospendere lo sviluppo di questo processo.
  • Effettuare azioni che promuovano la normalizzazione dei processi metabolici e riparativi nei tessuti molli degli arti inferiori.

Per questo scopo usa:

1. Misure di impatto fisico.

Questo è un gruppo di attività mediche che includono la terapia di esercizio, si svolge almeno 2 volte al giorno. Il complesso di esercizi può includere:
• Flessione dell'estensione delle dita dei piedi.
• Rottura della caviglia.
• »Disegnare gli otto» a piedi.
• È possibile utilizzare una cyclette.

Un effetto positivo si ottiene con una regolare terapia fisica. È obbligatorio durante l'esercizio di terapia di esercizio per una gamba dolorosa per istituire una fasciatura di compressione, con questo scopo è necessario usare una benda, preferibilmente elastica.

Per evitare il ristagno della linfa e per ridurre il gonfiore della pelle si consiglia il massaggio terapeutico, che può essere prodotto a giorni alterni.

L'effetto molto buono è una maglia a compressione, che, a differenza delle bende elastiche, è molto comoda da usare.

2. Terapia farmacologica.

  • Al fine di migliorare i processi metabolici nei tessuti, vengono prescritti farmaci del gruppo flebotonico (Detraleks, Vasoket, Fleobodia).
  • L'agente che aumenta il tono delle vene, è molto buono da usare nella fase iniziale di questa patologia (Troxevasin, Venoruton, Troxerutin).
  • Preparati per la diluizione del sangue - Curantil, Trental.
  • Al fine di rimuovere il liquido in eccesso prescrivere farmaci diuretici (diuretici). La loro ricezione e l'appuntamento sono molto individuali per ogni paziente, quindi possono essere prescritti solo da un medico.

Anche recentemente, per il trattamento della linfostasi degli arti inferiori, viene utilizzata l'irudoterapia, questo trattamento con l'aiuto delle sanguisughe mediche. Eliminano molto bene il gonfiore e attivano il lavoro del sistema immunitario. In una sessione, non si possono usare più di 5 sanguisughe. Il corso del trattamento consiste in 12 procedure, che non vengono eseguite più di 2 volte a settimana.

Come ulteriori metodi di trattamento è possibile utilizzare le procedure di fisioterapia.

Linfostasi degli arti inferiori - trattamento a casa

Il trattamento con prescrizioni per la medicina tradizionale è consentito solo nelle fasi iniziali di questa malattia.

  • In primo luogo nel trattamento della linfostasi a casa consiglia l'uso di radice di liquirizia, poiché questo agente aiuta a purificare il sistema linfatico, vi è un aumento del flusso linfatico.

Tritato materia prima nella quantità di 10 grammi, immersi in acqua bollita, tenuti in un bagno d'acqua per mezz'ora, quindi ostuzhivaetsya, filtrato, addizionato con acqua al volume originale.

Prendi 1 cucchiaio 3 volte al giorno. Nel processo di pulizia di solito inizia abbondante scarico dal naso, occhi, gola. Dopo un'ora, prendi 1 cucchiaio di enterosgel o un altro sorbente. Puoi mangiare 2-3 ore dopo il trattamento. La pulizia dura 2 settimane.

È possibile sostituire il decotto di radice di liquirizia con lo sciroppo di farmacia, ma l'effetto sarà leggermente inferiore a causa dello zucchero e di altri componenti della composizione.

  • Il secondo consiglio più popolare è l'uso di divorziati due volte aceto di sidro di mele - Viene utilizzato per sfregamento morbido con elementi di massaggio del piede dal basso verso l'alto, situato nei linfonodi dell'inguine.

L'aceto di mele aiuta a rafforzare le pareti vascolari, riduce l'edema e i disturbi del tessuto trofico. Lasciare asciugare - 10 minuti, quindi risciacquare con acqua fredda, con danni alla pelle, è opportuno dopo aver applicato un unguento o gel per rafforzare i vasi sanguigni come Troxevasin.

Quali sono i rimedi popolari per gli arti limfostaz?

In assenza di dinamiche positive del trattamento conservativo, i pazienti continuano il trattamento in un ospedale chirurgico. Per migliorare il deflusso della linfa è un'operazione.

complicazioni

La complicazione di solito si sviluppa nella fase di edema irreversibile. Portano alla formazione di varie contratture nelle articolazioni e portano a una violazione delle funzioni motorie dell'uomo.

La sconfitta dei tessuti molli è accompagnata dall'insorgenza di ulcere trofiche e molto spesso si uniscono a un'infezione batterica.

Erisipela può portare a sepsi (contaminazione del sangue) e causare un esito fatale.

Profilassi della linfostasi - sviluppo e progressione

Per prevenire lo sviluppo di linfostasi, devono essere seguite le seguenti raccomandazioni:

  • Evitare il sollevamento eccessivo di pesi pesanti.
  • Indossare scarpe comode e spaziose.
  • Prendersi cura della pelle degli arti inferiori: quando compaiono anche piccole ferite, è necessario disinfettarli immediatamente, trattarli con iodio e applicare una benda sterile.
  • È ugualmente importante ascoltare il consiglio di un nutrizionista. Limitare l'uso di liquidi a un litro e mezzo al giorno. Non mangiare cibo salato e piccante, aiuta ad aumentare la sete. Non mangiare molti carboidrati, se possibile, rinunciare a prodotti da forno, pasta, riso e patate.
  • Utilizzare il più possibile nella dieta di frutta e verdura.

La linfostasi è una malattia grave che richiede un trattamento prolungato e deve essere eseguita tenendo conto della gravità del processo patologico.

Come trattare la linfostasi degli arti inferiori?

La linfostasi degli arti inferiori (linfadema della gamba, gonfiore linfatico delle gambe) è una malattia del sistema linfatico, caratterizzata da alterata circolazione linfatica e anomala ritenzione linfatica nei tessuti.

Secondo le statistiche dell'OMS, attualmente la linfostasi viene diagnosticata nel 10% della popolazione del nostro pianeta. La progressione di questa patologia prima dello sviluppo dell'elefantiasi genera sofferenza fisica e psicologica del paziente e quasi sempre porta alla disabilità. Questo è il motivo per cui la prevenzione e il trattamento della linfostasi vengono ora sottoposti a una maggiore attenzione da flebologi e linfologi in tutto il mondo.

Cos'è?

La linfostasi è una lesione dell'intero sistema linfatico e una violazione del linfodrenaggio. Cessa semplicemente di circolare e si accumula nei tessuti. Ecco perché le gambe si gonfiano e la pelle diventa molto densa con il tempo. Il problema in sé non scompare e diventa una forma più seria, quando una persona difficilmente si muove a causa di un forte ispessimento delle gambe.

Nelle persone questo fenomeno è chiamato elefantesimo a causa della somiglianza esterna con le membra di questo animale. Tale stasi di linfa può svilupparsi su una gamba o due, e anche toccare e mani. Da un punto di vista estetico, un tale spettacolo è molto sgradevole, ed è difficile nasconderlo. Su Internet, puoi vedere le foto che mostrano esempi di questa malattia.

Cause della linfostasi

Lo sviluppo della linfostasi può essere causato da una serie di fattori, ad eccezione dei quali lo sviluppo del processo patologico può essere prevenuto o portare a regressione persistente.

Tra i principali distinguono:

  • vasocostrizione amniotica;
  • patologie cardiache;
  • patologie congenite del sistema linfatico;
  • piccoli parametri diametrici delle aperture vascolari;
  • tumori di varia genesi;
  • malattie infiammatorie della pelle delle gambe;
  • ipoalbuminemia (carenza proteica);
  • insufficienza venosa cronica o acuta;
  • fratture o lussazioni;
  • insufficienza renale (stadio della terapia sostitutiva);
  • rimozione delle connessioni nodali del sistema linfatico;
  • varie infestazioni parassitarie;
  • chirurgia nella cavità toracica (es. mastectomia);
  • immobilizzazione prolungata.

Le cause dello sviluppo della malattia possono non avere una connessione diretta con il sistema linfatico, ma indirettamente hanno un effetto patologico attraverso organi o sistemi adiacenti.

Sintomi di linfostasi, foto

Ciascuno degli stadi della linfostasi degli arti inferiori ha i suoi sintomi (vedi foto).

Esistono tre livelli di sviluppo della patologia:

  1. Leggero gonfiore (linfedema). Il gonfiore è regolare, passa al mattino, dopo il riposo, aumenta dallo sforzo fisico. I tessuti connettivi non si espandono, la pelle è pallida, facilmente palpabile, forma una piega durante la palpazione. Con il freddo può scomparire completamente. In questa fase, non ci sono cambiamenti irreversibili.
  2. Edema irreversibile (fibridema). Il gonfiore non va via, c'è dolore, la pelle è densa, con la palpazione c'è una traccia di pressione, le gambe si stancano facilmente. Sul sito di lesioni, si verificano convulsioni, la pelle non si piega, gradualmente la pelle si scurisce.
  3. Elefantiasi. Il tessuto connettivo sotto la pelle si espande notevolmente, la pelle è cianotica, ruvida, tesa. L'edema è molto doloroso, la gamba assomiglia alla finezza dell'elefante, ispessendosi sempre di più. Ci sono ulcere, processi necrotici, infiammazione. L'arto si deforma progressivamente sempre di più, le articolazioni non si piegano.

La linfostasi delle gambe può svilupparsi principalmente o secondariamente. Il linfadema primario è caratterizzato da malfunzionamenti nel sistema linfatico causati da malformazioni congenite del tratto linfatico e colpisce una o entrambe le estremità. Le manifestazioni primarie di linfostasi compaiono già nell'infanzia e progrediscono nel futuro.

La linfostasi secondaria si sviluppa in seguito a lesioni alle gambe o allo sviluppo di malattie acquisite dal sistema linfatico inizialmente correttamente formato.

diagnostica

Nel determinare le tattiche terapeutiche, è consigliabile condurre un esame esteso del paziente, che include:

  1. Il metodo più affidabile per diagnosticare le violazioni del trasporto linfatico negli arti inferiori è la RM (risonanza magnetica);
  2. Ultrasuoni (ultrasuoni) degli organi pelvici e dell'intera cavità addominale;
  3. Scansione duplex di vasi di mani e piedi;
  4. Ultrasuoni del cuore, ECG;
  5. LHC (analisi del sangue biochimica) con determinazione obbligatoria delle proteine ​​e degli enzimi epatici (AlT, AsT);
  6. Esame a raggi X (linfografia);
  7. Diagnostica radioisotopica (linfoscintigrafia);
  8. OMK (analisi delle urine generale).

Molto probabilmente, tutte queste misure diagnostiche non solo indicheranno lo sviluppo dell'edema linfatico, ma troveranno anche la causa di questi disturbi.

Trattamento di linfostasi degli arti inferiori

Tutti i metodi di trattamento conservativi sono usati solo nella prima fase della malattia, quando i cambiamenti strutturali nel tessuto connettivo e nella pelle non sono ancora iniziati. In che modo il trattamento della linfostasi dipende direttamente da quale motivo ha causato. Prima di tutto, è necessario eliminare il fattore eziologico (per esempio, in presenza di un piccolo tumore pelvico, che comprime i vasi linfatici, è necessario rimuoverlo).

Le principali raccomandazioni per i pazienti con questa patologia:

  • taglio delle unghie delicatamente e tempestivamente;
  • quando si esegue un massaggio, non ricorrere a esercizi di schiacciamento;
  • Non è possibile indossare scarpe con allacciatura o tacchi (il tallone aiuta ad aumentare il carico sulle gambe e quindi peggiora il flusso linfatico, e l'allacciatura può tirare i vasi molli e i tessuti, che influenzeranno anche lo sviluppo di questa malattia);
  • è severamente vietato visitare la sauna, il bagno o prendere il sole (l'effetto termico espande i vasi, compresi quelli linfatici, che influiscono negativamente sul flusso linfatico e sanguigno negli arti inferiori);
  • per elaborare il minimo danno alla pelle (comprese le punture di insetti) con soluzioni di antisettici;
  • evitare carichi statistici e sollevamento di gravità (seduti o in piedi prolungati);
  • Non puoi sedere nella posizione della gamba sulla gamba, che, a proposito, è la postura preferita di ogni donna, perché in questo modo ostruisci il flusso sanguigno e il flusso linfatico negli organi e nelle gambe pelvici;
  • rinunciare a vestiti stretti e biancheria intima stretta (prima spremono i linfonodi e l'attrito della pelle porta a disturbi trofici);
  • utilizzare oli speciali durante il bagno e dopo l'acqua, è essenziale strofinare la pelle dei piedi con lozioni e creme senza conservanti e profumi che non solo la proteggeranno, ma si ammorbidiranno, influenzando positivamente la barriera protettiva;
  • È vietato camminare a piedi nudi fuori dalla casa (c'è un'alta probabilità che la pelle dei piedi venga danneggiata e si formino ulcere che non guariranno bene);
  • utilizzare polvere (polvere di bambino, talco) con una forte sudorazione dei piedi, che riduce il rischio di disturbi trofici e sudorazione).

Il trattamento del linfedema a domicilio dovrebbe essere completo, inclusi terapia farmacologica e compressiva, massaggio speciale, cura del piede, dieta, esercizio fisico e ginnastica terapeutica.

  1. La dieta con linfostasi dovrebbe essere a basso contenuto calorico e quasi senza sale, in quanto il sale che mantiene il fluido nel corpo, contribuisce solo alla progressione dell'edema. Il cibo dei pazienti con linfostasi dovrebbe essere ricco di proteine ​​vegetali e animali, acidi grassi polinsaturi. Dovrebbe limitare l'uso di dolci, prodotti da forno e pasta, alcuni tipi di cereali. Ma il consumo di frutta fresca, verdura e prodotti a base di latte fermentato è il benvenuto.
  2. Il trattamento farmacologico consiste nell'assumere le compresse. Normalizzare la circolazione della linfa aiuterà il ricevimento di troxevasin, detraleksa e targhe venoruton forte. Per migliorare la circolazione periferica del sangue nominare no-shpu e theonikol. Ripristinare la microcircolazione del sangue aiuterà trental farmaci.
  3. Con linfostasi è richiesto un massaggio linfodrenante, che unisce il massaggio dei linfonodi in profondità con un tocco ritmico e gentile della pelle esterna. Dopo il massaggio, che dura circa un'ora, si consiglia di applicare una benda medica.
  4. La terapia compressiva è ridotta a indossare biancheria intima speciale per compressioni con pressione distribuita oa bende regolari di arti affetti. Per le medicazioni, è possibile utilizzare la benda elastica o prodotti speciali da maglieria medica. Promuovendo il deflusso della linfa, queste misure aiutano a ridurre significativamente il gonfiore.
  5. I pazienti con linfostasi sono sessioni molto utili di fisioterapia, nuoto e nordic walking.

Preparati per linfostasi

Va notato che il trattamento medicamentoso della linfostasi del piede contiene una vasta gamma di farmaci che normalizzano il flusso linfatico e sanguigno, che riducono la permeabilità delle pareti dei vasi e contribuiscono anche ad un aumento della loro elasticità:

  • diuretici - sono somministrati con cautela sotto la supervisione di un medico;
  • agenti antipiastrinici (sangue diluito) - trental, quarantil;
  • preparazioni enzimatiche (wobenzym, phlogenzym) - stimolano l'immunità, combattono con edema, hanno azione antiinfiammatoria e fibrinolitica;
  • farmaci flebotrofici (detralex, troxevasin e troxerutin gel) - migliorano la microcircolazione tissutale, aumentano il tono delle vene, ripristinano il flusso linfatico;
  • rimedio omeopatico - linfomiazot, stimolando il metabolismo, migliorando il drenaggio linfatico e migliorando l'escrezione di tossine dal corpo;
  • benzopirone (cumarina): ridurre l'edema proteico, il sangue diluito, attivare la proteolisi dovuta all'attivazione dei macrofagi; Anche il calcio dobesilato, simile ai benzopironi, è prescritto;
  • angioprotectors (farmaci da estratto di ippocastano) - normalizzare il tono dei vasi linfatici e delle vene, ridurre la permeabilità della parete vascolare, che riduce l'intensità dell'edema (escusane, venitane, escina);
  • solcoseryl - riduce il gonfiore dei tessuti, ha un effetto rigenerativo, aumenta il tono della parete vascolare (stimola la formazione di collagene nelle pareti dei vasi sanguigni);
  • antistaminici - raccomandata in risipola recidiva e inibire istamina rilasciano effetto inibitorio sull'attività contrattile limfososudov; (vedi tutte antistaminici.)
  • immunomodulatori (acido succinico, tintura di eleuterococco, licopide) - stimolano l'immunità, rafforzano la parete vascolare;
  • antibiotici e farmaci antinfiammatori per i disturbi trofici della pelle (ulcere, eczema, erisipela);
  • vitamine (acido ascorbico, vitamina E, PP, P) - rafforzare la parete vascolare, ridurre la permeabilità vascolare, avere un effetto antiossidante.

Lingerie di compressione

La maglieria medica è una salvezza per i pazienti con patologie del sistema circolatorio e linfatico.

I prodotti hanno diversi vantaggi:

  1. Funzionalità. Il trattamento del linfedema viene efficacemente eseguito dalla maglia medica. Calze, calzini, maniche non solo comprimono delicatamente le zone interessate, allargate di vasi linfatici o sanguigni, ma forniscono anche supporto per l'arto.
  2. Convenienza. Quasi tutti hanno l'abilità di fasciare una fascia elastica o le basi del massaggio linfodrenante. Una maglia a compressione (calze, maniche, gambaletti) è in grado di mettere la forza di tutti.
  3. Beauty. Il trattamento del linfedema, l'edema può essere alla moda ed elegante. La maglieria è realizzata in diversi colori, design elegante. Può essere indossato al posto della solita biancheria intima per abiti normali.

Scegliere la maglieria terapeutica è necessaria solo con misure individuali. Vengono rimossi da un chirurgo, un consulente medico. Per un effetto positivo su ristagno, gonfiore, uso prolungato, lavaggio giornaliero di calze o maniche.

kinesiterapia

Il metodo implica una combinazione di massaggio linfodrenante e esercizi di fisioterapia. Secondo le regole, per la prima volta per 15 minuti, migliorando il massaggio del flusso linfatico con una tecnica speciale, seguita da 15 minuti di carica. Il corso del trattamento è di 14 procedure.

massaggio

Con linfostasi - questa è la base del trattamento. La stessa efficacia è posseduta dall'hardware e dall'esposizione manuale a strati profondi e vasi sanguigni di grandi dimensioni. Indipendentemente per massaggiare un braccio o una gamba o un piede non sarà possibile a un edema. La stagnazione è iniziata dall'inguine o dall'area ascella, che è fisicamente difficile da fare per il paziente. Con una tendenza all'accumulo di linfa e liquido interstiziale, edema, fare un massaggio con uno specialista.

Dopo la prima sessione, dopo 1 ora sostituirai che l'arto interessato si è ridotto in dimensioni, piacevoli "brividi", il formicolio può passare attraverso il corpo. È un segnale che ristagna di liquido e linfa, l'edema si attenua. Durante la sessione, il massaggiatore avvolge un braccio o una gamba attorno all'anello delle dita, riscaldandosi lentamente e attraversando gli strati profondi dei tessuti. La linfostasi degli arti inferiori o delle mani può essere lavorata con un pennello o rullo. E rafforzare i vasi, e rimuovere il ristagno, gonfiore. Siti con grandi vene varicose, ulcere trofiche e altre violazioni dell'integrità del bypass della copertura cutanea. Se durante la sessione compare disagio, l'occupazione viene interrotta.

A proposito del beneficio della terapia fisica

Oltre al massaggio con linfostasi degli arti inferiori, l'esercizio è molto importante. Sono coinvolti nel trattamento di questa malattia. Certo, devi sviluppare un complesso speciale, che devi fare 2 volte al giorno. Lezione dovrebbe essere data solo un quarto d'ora. Allo stesso tempo, una benda di compressione deve necessariamente essere presente sulla gamba dolorante.

Quali esercizi possono essere inclusi nel complesso?

  • Gamba della bicicletta malata;
  • Flessione e raddrizzamento delle dita sulla gamba;
  • Rotazione dei piedi in direzioni diverse alternativamente;
  • "Disegnare" il piede degli "otto".

Gli esercizi sono molto semplici, ma la regola importante è eseguirli ogni giorno.

Trattamento con rimedi popolari

A casa, vari rimedi popolari sono usati per trattare la linfostasi (come medicina ausiliaria e solo nelle fasi iniziali). Non potendo descriverli tutti, diamo alcuni esempi:

  1. Aceto di sidro di mele. Rafforza le pareti dei vasi, elimina gonfiori e cambiamenti trofici. Per macinare, diluire l'aceto con acqua in un rapporto 1: 2. Massaggiare con movimenti di massaggio dai piedi ai fianchi. Quindi, dopo una piccola esposizione, sciacquare i resti della soluzione e applicare una crema con un effetto di rinforzo vascolare sulla pelle.
  2. Eccellente aiuto comprime. Ad esempio, cipolle al forno, mescolate con catrame del farmacista. La lampadina è cotta, macinata ad una massa omogenea e vengono aggiunti 2-3 cucchiai di catrame. La miscela pronta viene stesa su un panno di lino pulito. Il tessuto è distribuito uniformemente intorno al luogo di edema locale, fissato con una benda e lasciato fino al mattino.
  3. Radice di tarassaco - il prodotto migliora il drenaggio linfatico e tonifica la parete vascolare. Usa l'infuso di foglie di tarassaco, prendendo 0,5 tazze a stomaco vuoto tre volte al giorno. Per la preparazione dell'infusione, avrete bisogno di 2 cucchiai. cucchiai di foglie secche di tarassaco, dovrebbero essere versati la sera 0,5 litri. acqua bollita Pronto da bere durante tutto il giorno successivo e alla sera per preparare una porzione fresca. Puoi usare le radici del dente di leone, ma dovrebbero essere bollite a bagnomaria per 5-8 minuti. nello stesso volume d'acqua. Brodo pronto da bere al mattino su un bicchiere prima di mangiare.
  4. Decotti di spese mediche possono essere utilizzati sotto forma di applicazioni notturne. Come erbe, prendi l'erba di San Giovanni, piantaggine, achillea. Nella soluzione finale, aggiungere 25 ml di alcool medico, una compressa di aspirina e una compressa di Ampexx. La composizione è impregnato di garza e applicare sulla zona interessata della pelle da cima a imporre un panno imbevuto di una ripida soluzione salina in modo sicuro e fissare la benda, lasciando per la notte.
  5. Le erbe naturali, che hanno un effetto diuretico, hanno un effetto terapeutico, facilitando la rapida eliminazione dell'edema delle gambe. Raccogli dalle foglie di ortica, germogli di betulla e rosa canina si fondono in parti uguali e scuotere in un bagno d'acqua per 10-15 minuti. Dopo aver filtrato l'infuso, consumare mezzo bicchiere tre volte al giorno 30 minuti prima dei pasti.
  6. La medicina tradizionale e l'uso attivo delle sanguisughe non sono passate. Con gonfiore non espresso, si possono usare 2-3 sanguisughe per una sessione. Nei casi più avanzati, il numero di sanguisughe può essere aumentato a 7-8 pezzi. Entro una settimana, puoi fare due corsi di trattamento. L'Hirudin, contenuto nelle sanguisughe, non solo diluisce perfettamente il sangue, ma rafforza anche la parete vascolare, riducendo l'effusione di fluido nel tessuto e, di conseguenza, riduce significativamente il gonfiore delle gambe.

Inoltre, non dimenticare altre raccomandazioni dei medici per i pazienti che stanno preparando o hanno problemi simili. Essi dovranno eliminare i bagni, sauna, solarium, profumi e conservanti usati nei cosmetici per i piedi, a rinunciare a scarpe col tacco alto, indumenti stretti, strofinato sulla pelle, evitare il sollevamento di carichi pesanti, prolungata in piedi o seduti (in particolare con la sua gamba sopra l'altra).

operazione

La questione del trattamento chirurgico è considerato in gravi anomalie congenite del sistema linfatico, l'assenza di effetto dalla terapia conservativa, la progressione del linfedema, fibrosi dei tessuti molli, frequenti episodi di risipola, e così via. D.

Tipi di intervento chirurgico:

  1. Dermatofasciolipectomia con metodo isolotto - rimozione delle aree cutanee alterate con tessuto adiposo sottocutaneo, fascia, fibrosi. La preparazione preoperatoria comprende diverse sessioni di liposuzione necessarie per liberarsi del tessuto sottocutaneo. L'intervento chirurgico consiste nell'asportazione di alcune aree della pelle con i tessuti che sono affetti da fibrosi. La superficie della ferita risultante viene chiusa con innesti di pelle conservati o prelevati da un'area sana della pelle del paziente.
  2. Tunneling - Creazione artificiale di canali speciali nelle aree interessate per il deflusso della linfa accumulata in tessuti sani con ulteriore assorbimento nei vasi linfatici. Le gallerie temporanee sono costituite da canali a spirale o protesi speciali, permanenti, dalla vena sottocutanea o dalla spirale, fatte di materiale inerte. Viene mostrato con la forma iniziata di linfedema, che esclude la possibilità di trattamento con uno dei metodi sopra elencati.
  3. Operazione con la creazione di anastomosi linfonodali. È indicato nella linfostasi secondaria, specialmente dopo l'esposizione alle radiazioni ai linfonodi o dopo la loro rimozione durante la mastectomia. Per il trattamento della linfostasi primaria è inefficace. L'intervento consiste in allocazione di navi di un canale linfatico e la loro connessione con una vena vicina per mezzo delle microanastomoses più sottili.
  4. Liposuzione - rimozione dell'aspirazione chirurgicamente da parte del tessuto sottocutaneo sottoposto a cambiamento fibrotico. Eseguita con moderata fibrosi limitata.

Dopo ogni tipo di intervento chirurgico, viene prescritto un farmaco. Ogni paziente con linfostasi, indipendentemente dallo stadio del processo, è osservato nell'angio-chirurgo. I corsi di terapia di supporto sono generalmente condotti per tutta la vita del paziente.

prevenzione

Per prevenire la linfostasi degli arti inferiori, si raccomanda di seguire le seguenti regole:

  • indossare biancheria intima a compressione;
  • visita regolarmente la piscina;
  • rinunciare a scarpe scomode;
  • bere ogni giorno almeno due litri di acqua pulita;
  • ogni giorno per fare mezz'ora di cammino, in bicicletta;
  • prendersi cura della pelle delle gambe: tagliare le unghie, rimuovere la pelle morta, curare le ferite, trattare punture di insetti con antisettici o acido borico - tutto dovrebbe essere fatto in modo tempestivo.

La stagnazione nei tessuti, una violazione del deflusso del liquido linfatico provocherà la comparsa di altre malattie gravi e limiterebbe il movimento. Come prevenire lo sviluppo della patologia? Se già diagnosticata linfostasi degli arti inferiori - il trattamento a casa aiuterà a far fronte rapidamente. Il sistema di influenza sui fattori di rischio non deve trascurare i pazienti con predisposizione genetica o in remissione.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

ACC di Trombo: istruzioni per l'uso, indicazioni, recensioni e analoghi

Motivi

Di conseguenza, la trombosi può sviluppare patologie gravi e potenzialmente letali. Ma la comparsa di malattie che possono essere innescate dalla creazione di coaguli di sangue nei vasi sanguigni può essere ampiamente regolata assumendo farmaci preventivi....

I compiti principali della pomata eparina

Motivi

Eparina pomata - un farmaco che ha un'azione anti-edematosa, aiuta nella lotta contro lividi, lividi e traumi alla pelle.

Come funziona l'unguento sulla pelleefficaciaRiabilitazione dopo l'innesto cutaneo...