Revisione completa delle vene varicose della piccola pelvi

Che a trattare

Da questo articolo imparerai: perché le vene varicose del piccolo bacino sono considerate una malattia separata e non un tipo di vene varicose; a chi può insorgere questa malattia e perché. Manifestazioni e diagnostica di questa patologia, dal momento che tratta correttamente, le possibilità di recupero.

Le vene varicose del bacino sono l'indebolimento delle pareti dei vasi venosi interni o esterni della regione pelvica, portando ad un'espansione eccessiva del loro diametro (ectasia). Le vene varicose non sono in grado di assicurare il deflusso del sangue dagli organi pelvici, che porta al suo ristagno e alla completa distruzione della parete vascolare. Di conseguenza - una violazione della struttura e delle funzioni del sistema riproduttivo femminile.

Le fasi iniziali della malattia causano solo un lieve disagio nella regione della vulva e nel basso ventre. Donne con forme avanzate di varici pelviche soffrono di dolore costante, varie malattie ginecologiche, sterili, hanno un difetto estetico in forma di estese nodi contorti venose sul perineo, labbra o all'ingresso della vagina.

La malattia può essere completamente curata, ma è necessaria una prevenzione permanente per prevenire le ricadute. Questo problema è condiviso da chirurghi vascolari o flebologi e ostetrici-ginecologi.

Non esistono vene varicose di piccola pelvi negli uomini in una forma come le donne. Ma una tale malattia esiste - varicocele. I meccanismi dell'apparenza e della manifestazione sono simili a quelli delle vene varicose pelviche. L'allargamento delle vene avviene nel testicolo sinistro e nel corso del cordone spermatico a causa del ristagno del sangue nella vena testicolare sinistra. Viene respinto dalla vena renale sinistra in cui si trovano le vene del testicolo.

L'essenza della patologia, quanto è grave

Gli organi genitali femminili esterni ed interni sono ben forniti di sangue. Per garantire un deflusso sufficiente del sangue in arrivo, è necessaria una potente rete di vasi venosi. Pertanto, il sistema venoso del bacino è ben sviluppato nelle donne. Ogni vena ha pareti forti, è dotata di valvole, collegate a un numero di vene di passaggio. Tutto questo forma una rete ben funzionante di venoso zona pelvica, che raccoglie il sangue dal perineo, organi riproduttivi esterni (vulva, vagina), strutture intrapelviche (ovaie, utero), e lo trasporta alla gonna più bassa della sua vena cappotto.

Clicca sulla foto per ingrandirla

Le vene varicose della pelvi differiscono da quelle sane in quanto:

  • Ampliato nel diametro;
  • Traboccante di sangue;
  • Eccessivamente complicato;
  • Hanno protuberanze sacculari sotto forma di nodi;
  • Flaccido e debole.

Le vene pelviche affette da vene varicose possono raccogliere il sangue dagli organi genitali e intestinali esterni, ma non possono normalmente trasportarlo a vasi più grandi (una vena cava). Ciò porta al fatto che il sangue ristagna nel bacino e, penetrando attraverso la parete venosa, colpisce i tessuti dai quali dovrebbe fluire. Diventano gonfie, a sangue pieno, infiammate e perdono le loro funzioni.

Ma la maggior parte delle vene varicose del piccolo bacino sono pericolose:

  • Disturbi disormormali delle ovaie;
  • Sanguinamento uterino e disturbi mestruali;
  • Infertilità, la minaccia di interruzione della gravidanza e l'incapacità del parto naturale;
  • La formazione di trombi nel lume delle vene varicose, che minaccia la loro separazione dal luogo di formazione e migrazione ai vasi cardiaci e polmonari. Questa è la complicazione più pericolosa, che minaccia la vita: tromboembolismo dell'arteria polmonare (PE).
Tromboembolismo dell'arteria polmonare

motivi

Fondamentalmente, le vene varicose della pelvi si verificano in donne sessualmente mature:

  • Fino a 20 anni - 20%;
  • 20-30 anni - 30%
  • 30 - 45 anni - 50%

Meccanismi di degenerazione varicosa del sistema venoso del bacino:

  1. (nell'80%). Sono le vene più grandi del tronco che raccolgono il sangue dall'utero e dalle ovaie e lo portano direttamente alla cavità (destra) o alla vena renale (sinistra). Se si verifica un guasto in loro, questo blocca completamente il deflusso venoso.
  2. L'indebolimento uniforme o la distruzione della parete venosa di tutte le vene pelviche - tutti si espandono simultaneamente e non sono in grado di contrarsi per promuovere il sangue nelle aree soprastanti.
  3. Respingendo il sangue dalla vena profonda della coscia alla vena genitale superficiale, che raccoglie il sangue dal perineo e dai genitali esterni, impedisce il deflusso. Di conseguenza, la pressione al suo interno aumenta, e la sua botte e tutti gli afflussi sono varici.

Le ragioni immediate per l'avvio di questi meccanismi possono essere:

  • Debolezza congenita o displasia (sottosviluppo) della parete venosa e delle valvole.
  • Riarrangiamenti ormonali nel corpo femminile (pubertà, gravidanza, menopausa, malattie disormonali delle ovaie).
  • Frequenti processi infiammatori, endometriosi, interventi chirurgici, processo adesivo nel bacino.
  • Trombosi posticipata e tromboflebite delle vene pelviche.
  • Lavoro fisico pesante
  • Lunga permanenza in posizione supina o seduta.
  • Sovrappeso.
  • Gravidanza e parto.
  • Interruzione regolare dei rapporti sessuali per molti anni, specialmente in assenza di orgasmo.
  • Curve dell'utero posteriormente o anteriormente.
  • Tumori della piccola pelvi.
  • Omissione dell'utero
Le cause delle vene varicose del bacino nelle donne

Gradi di vene varicose - classificazione

Secondo il segno anatomico (prevalenza), le vene varicose del bacino sono divise in tre tipi:

  1. Pletora venosa intravenosa;
  2. Vene varicose vulvare e perineale;
  3. Forme combinate

Per riflettere la natura dei cambiamenti patologici, la malattia è divisa in tre gradi:

  1. Il primo: i vasi dilatati di uno qualsiasi dei plessi pelvici dell'organo non superano 0,5 cm di diametro, eccessivamente convoluti.
  2. Il secondo - il diametro delle vene è aumentato a 1 cm, il processo è esteso non solo al plesso organico (uterino, ovarico), ma anche vicino a loro (fibra periarticolare).
  3. Il terzo è un'estensione (ectasia) di più di 1 cm, che interessa tutti i vasi - intraorganici, quasi organi e tronco (il tronco della vena ovarica).

Più alto è il grado di malattia, più le vene sono peggiorate e più pesante è il ristagno del sangue nel bacino.

sintomi caratteristici

Le donne con le vene varicose della nota pelvica:

  • Dolori costanti o periodici nell'addome, che si intensificano verso sera o dopo il carico, principalmente nella seconda metà del ciclo (più vicino al mese). Al grado 3, il dolore può essere molto grave.
  • Prurito, bruciore, gonfiore e cianosi dei genitali.
  • Mestruazioni dolorose e rapporti sessuali.
  • Mestruazioni abbondanti e sanguinamento uterino, ciclo irregolare.
  • Incapacità di rimanere incinta.
  • Le vene convolute addensate nel perineo e nelle labbra.
  • Minzione dolorosa frequente.
  • Manifestazioni pronunciate di sindrome premestruale.
I sintomi delle vene varicose del bacino nelle donne

diagnostica

Per confermare la diagnosi, effettuare:

  • Ultrasuoni attraverso l'addome e attraverso la vagina (transvaginalmente) con l'uso di speciali sensori - dopplerografia e angioscansione duplex delle vene pelviche. Il metodo più semplice e informativo.
  • Flebografia endovascolare: introduzione di preparati per il contrasto dei raggi X nella vena ovarica. Flebografia della vena testicolare sinistra con riempimento delle vene varicose-dilatate con sostanza di contrasto
  • Tomografia computerizzata a contrasto.
  • Laparoscopia diagnostica

Metodi di trattamento

Le vene varicose del bacino insieme sono trattate da chirurghi vascolari o flebologi con ostetrici-ginecologi. Secondo le idee moderne, il trattamento consiste in tali direzioni:

  1. Normalizzazione di un modo di vivere;
  2. Medicazione conservativa;
  3. Terapia di compressione e sclerosante;
  4. Trattamento chirurgico

Le vene varicose di cura del bacino possono essere. A tale scopo, gli specialisti costituiscono un piano di trattamento individuale e le donne malate devono aderire a raccomandazioni mediche e preventive per tutta la vita.

1. Normalizzare il modo di vivere

Dal momento che lo stile di vita sbagliato funge da prerequisito e causa immediata delle vene varicose delle vene pelviche, la sua normalizzazione aiuterà a curare:

  • Escludere la permanenza prolungata in piedi o seduti (più di 2-3 ore senza interruzione).
  • Non sollevare pesi e rinunciare al duro lavoro fisico.
  • Nel corso della giornata, eseguire esercizi di scarico per il bacino (esercizi "betulla", "bicicletta") o sdraiarsi per 10-15 minuti con il bacino sollevato sopra il livello del corpo.
  • Ridurre il peso (con l'obesità).
  • Non fare un bagno caldo, sostituirlo con una doccia a contrasto.
  • Rifiuta l'alcol e il fumo.

2. Terapia farmacologica

Il trattamento delle vene varicose di qualsiasi grado non è possibile senza il supporto farmacologico. Al primo grado, è la misura di trattamento principale, con il secondo e il terzo integra il trattamento complesso.

Tali farmaci sono usati:

  • Flebotonica - rafforza i vasi venosi (Detraleks, Fleobody, Venodiol, Normoven, Troxevasin).
  • Anticoagulanti - sangue diluito, facilitare il suo progresso lungo i vasi (Cardiomagnum, Clopidogrel, Trombonet, Warfarin).
  • Farmaci che migliorano la microcircolazione (trental, pentossifillina, vazonite).

Ulteriori gruppi di farmaci sono prescritti tenendo conto delle anomalie esistenti nel corpo:

  • Preparazioni di ormoni sessuali femminili (con disturbi disormonali).
  • Anestetici e farmaci antinfiammatori (Ketoprofene, Ketonal, Diclofenac, Ibuprofen).
  • Emostatica - Farmaci emostatici per il trattamento del sanguinamento uterino (Dicinon, Etamsilat, Sangera, acido tranexamico).

3. Terapia compressiva e sclerosante

Uno dei mezzi efficaci nel trattamento delle vene varicose nel campo dei genitali esterni e del perineo è l'effetto di compressione. Il principio di questo metodo è simile all'uso di bende elastiche nella gamba varicosa. La compressione (compressione) delle vene superficiali dall'esterno facilita il loro svuotamento del sangue. Per creare tale effetto, sono in grado di indossare collant speciali o pantaloncini da jersey di compressione medica. Puoi acquistarli in farmacie specializzate, negozi, saloni di prodotti medicali, scegliendo individualmente la giusta dimensione e forza di compressione.

Scleroterapia - vene varicose puntura con l'introduzione nel lume di preparazioni speciali (Sclerovein, Fibroveyn, Etoksisklerol) che causano attaccare. Tale trattamento viene eseguito con varicosità pelvica esterna (sottocutanea) senza ospedalizzazione in ospedale. Le vene interne possono anche essere sclerosate, ma questa procedura è tecnicamente più complessa e si svolge in condizioni operative.

4. Trattamento chirurgico

Le vene varicose del bacino sono meglio trattate chirurgicamente con:

  • 2-3 gradi di ectasia;
  • Rapida progressione della malattia;
  • Pianificazione della gravidanza;
  • Sindrome da dolore grave;
  • Emorragia uterina costante e altri disturbi ginecologici.

I principali tipi di operazioni per la varicosi pelvica:

  1. Laparoscopia - chirurgia intra-addominale attraverso le punture addominali. Eseguire il bendaggio, l'intersezione o la rimozione della vena ovarica. Quindi, il trasferimento inverso del sangue attraverso di esso viene eliminato.
  2. Endovascolare - un intervento intravascolare eseguito attraverso una puntura della vena femorale. Usando un catetere speciale sotto il controllo a raggi X, si trova una vena ovarica e si esegue l'embolizzazione - sovrapponendosi al lume. Intervento endovascolare
  3. Rimozione delle vene varicose - attraverso piccole perforazioni o tagli della pelle, vengono rimosse le vene sottocutanee alterate, la vena genitale esterna viene fasciata nel punto di confluenza dei vasi femorali.
  4. Interventi ginecologici - rimozione di tumori, eliminazione di curve uterine.

prospettiva

Se le vene varicose del bacino non vengono trattate affatto, nel tempo si espandono ancora di più (nel 95%), che minacciano complicazioni pericolose. Il restante 5% - le donne con vene varicose sottocutanee del grado 1-2 del perineo, in cui è apparso dopo il parto, la patologia non aumenta, ma non passerà mai da sola.

Se tratti la malattia, puoi ottenere il pieno recupero (10-50% a seconda del grado) o un miglioramento significativo della condizione (45-50%), specialmente nel caso di una combinazione di metodi chirurgici con conservativi. Ma in ogni caso, dopo un trattamento completo, dovrebbe essere effettuata una prevenzione permanente consistente nell'osservare le raccomandazioni sullo stile di vita, i farmaci periodici o il supporto alla compressione per le vene indebolite.

Vene varicose del bacino - sintomi e trattamento nelle donne

Le vene varicose della piccola pelvi nelle donne sono provocate da un fenomeno come un trasferimento inverso del sangue alla vena ovarica che si verifica quando i vasi sanguigni vengono schiacciati.

Il meccanismo di partenza per lo sviluppo di una malattia è la gravidanza, cioè i cambiamenti ormonali osservati durante questo periodo e la crescente pressione dell'utero sui vasi della piccola pelvi.

Questo tipo di varicosi si manifesta nei dolori lunghi e intensi dell'addome inferiore, che di solito compaiono dopo un intenso sforzo fisico costante o prima delle mestruazioni.

motivi

Perché ci sono le vene varicose della piccola pelvi e che cos'è? Nella maggior parte dei casi, questa malattia viene diagnosticata nelle donne e il più delle volte questo disturbo si riscontra in pazienti di età compresa tra 25 e 45 anni.

Molto spesso questi pazienti stanno cercando di curarti prime vene varicose - rimedi popolari che vengono utilizzati senza appuntamento, e consulenza specialistica può portare a effetti collaterali indesiderati, in modo da avere ancora a rivolgersi a flebologo.

I fattori che provocano lo sviluppo di questa malattia includono:

  1. Uno stile di vita sedentario.
  2. Attività fisica insopportabile
  3. Problemi di natura ormonale.
  4. Malattie infiammatorie degli organi pelvici.
  5. Anomalie congenite delle pareti vascolari sono sottosviluppo, aplasticità, debolezza.
  6. Problemi di natura sessuale - anorgasmia, dolore e disagio durante il rapporto sessuale, di origine psicologica, spesso praticati rapporti sessuali interrotti.

Le vene varicose della piccola pelvi sono molto simili alla condizione delle vene varicose sulle gambe. In entrambi i casi, le valvole nelle vene soffrono, che aiutano il flusso di sangue al cuore. La funzione delle valvole viene interrotta per impedire il flusso sanguigno inverso. Quando le valvole collassano, la stasi del sangue rimane nelle vene del sangue. Le vene, che sono piene di sangue, si estendono e intensificano fenomeni ancora più stagnanti. La sindrome pelvica del sovraccarico venoso si sviluppa principalmente vicino all'utero, alle tube di Falloppio, alla vulva e persino alla vagina.

I sintomi delle vene varicose della piccola pelvi

La presenza di varici nelle donne può essere indicativa di una serie di sintomi. Il più importante di questi sono i dolori incauti nel basso addome, la zona pelvica, spesso vengono dati alla vita o all'inguine. Inoltre, una donna può essere annoiata dalle secrezioni mucose in forma abbondante dai genitali, specialmente nella seconda metà del ciclo mestruale.

Oltre al principale, ci sono anche altri sintomi, non meno importanti, della varicosità delle piccole pelvi nelle donne:

  1. Dismenorrea. L'aspetto del dolore durante le mestruazioni.
  2. In alcuni casi, la funzione della procreazione è compromessa.
  3. Irraggiamento doloroso nelle zone del sacro e della vita, così come nella zona inguinale.
  4. Decorso sensibile delle cosiddette sindromi premestruali.
  5. Apparizione di una crisi dolorosa (a causa di stress psicoemotivo, sovraccarico fisico, ipotermia).
  6. Il fenomeno della dispareunia (la comparsa di una sensazione di disagio nella vulva o nella vagina, sia durante l'intimità che alla fine).
  7. La comparsa di dolore nell'addome dopo carichi prolungati (sia statici che dinamici).

Di fronte a questi sintomi, è necessario contattare immediatamente uno specialista. Dal momento che questa malattia può avere molte conseguenze spiacevoli:

  • l'attività degli organi del sistema riproduttivo è interrotta;
  • la varicosità può essere una controindicazione al parto naturale;
  • c'è una sensazione di ansia e irritabilità;
  • c'è una paura delle relazioni sessuali.

Vale anche la pena notare che i suddetti sintomi possono essere espressi in diversi modi (più deboli o più forti), alcune donne hanno tutti i segni della malattia e qualcuno ne ha 1-2.

diagnostica

Per fare la diagnosi corretta, una donna subisce un esame completo.

Quando un paziente lamenta dolore, derivante per una ragione non chiara, il medico determina innanzitutto tutti i fattori che hanno causato l'insorgenza della sindrome del dolore. Esaminare attentamente le gambe del paziente. In questo modo è possibile rilevare l'aspetto delle vene varicose. In casi speciali, consultare un medico vascolare.

  1. Laparoscopia. Identifica le vene varicose nelle ovaie.
  2. Ultrasuoni delle vene. Lo studio ti permette di vedere l'espansione delle vene, la loro tortuosità.
  3. Doppler. Rivela una diminuzione della velocità sistolica nelle vene dell'utero e delle ovaie.
  4. Ovarografia selettiva Lo studio più accurato. Viene eseguito con il metodo di introdurre il contrasto attraverso le vene femorali e succlavia.
  5. Tomografia computerizzata Permette di escludere patologie, rivelare vene varicose nell'utero e nelle ovaie, mostrare la loro arricciatura e allargamento sullo schermo.

L'uso di tali metodi consente di determinare con maggiore precisione i sintomi della malattia.

gradi

Per standardizzare la diagnosi e provare un approccio differenziale al trattamento di AE Volkov, le vene varicose della piccola pelvi sono state classificate in funzione del diametro dei vasi dilatati e della posizione dell'ectasia venosa.

Ci sono 3 gradi di questa malattia:

  • 1 grado - diametro della vena fino a 5 mm (qualsiasi plesso venoso del bacino), corso "cavatappi" della nave;
  • 2 ° stadio - il diametro della vena di 6-10 mm di varici Total, sciolto ectasia plesso ovarico (pl.pampiniformis ovarii), BP vene parametriali (pl.uterovaginalis), BP venosa plesso arcuata utero;
  • 3 gradi - diametro della vena> 10 mm con tipo di BP totale o tipo principale di localizzazione parametrica.

A seconda della gravità del processo patologico nella piccola pelvi, è possibile utilizzare metodi conservativi di trattamento e interventi chirurgici.

Trattamento delle vene varicose della piccola pelvi

Se a una donna viene diagnosticata la presenza di vene varicose della pelvi, il trattamento mira a raggiungere i seguenti obiettivi:

  1. Terminazione del flusso di sangue inverso attraverso le vene delle ovaie.
  2. Normalizzazione del tono delle vene, miglioramento dell'afflusso di sangue nei tessuti.
  3. Ritiro dei sintomi: dolore, sanguinamento e così via.

La terapia di HAART include due componenti principali di a:

  1. Uso del corso di medicinali per esacerbazione.
  2. Uso continuo di educazione fisica curativa per la prevenzione delle ricadute.

Nelle vene varicose del pavimento pelvico di 1 o 2 gradi, di solito vengono utilizzati metodi conservativi di trattamento (venotonics, farmaci antinfiammatori non specifici, esercizio terapeutico). trattamento conservativo per la sindrome pletora venosa sintomatica pelvica, compresa la normalizzazione delle condizioni di lavoro e tempo libero, con l'eccezione di notevole sforzo fisico e prolungata permanenza in posizione verticale.

Vale la pena capire che anche il trattamento più qualitativo non offre l'opportunità di curare completamente le vene varicose del bacino. Tuttavia, una terapia adeguata consente di eliminare la maggior parte delle manifestazioni cliniche e migliorare significativamente le condizioni del paziente.

Trattamento conservativo

A causa della localizzazione interna delle vene affette da malattia, le medicine vengono somministrate per via orale, non è possibile utilizzare gel venosi e unguenti. Sono utilizzati i seguenti strumenti:

  1. Diosmina (detraleks, phlebodia) - per eliminare la maggiore elasticità dei vasi sanguigni, ridurre la loro permeabilità, prevenire fragilità;
  2. Estratto di castagno (eskuzan) - per eliminazione di gonfiezza e gonfiore;
  3. Troxerutin (troxevasin) - per migliorare il deflusso del sangue dai vasi danneggiati, aumentare il tono delle vene, ridurre il gonfiore e l'infiammazione;
  4. Vitamina C (ascorutina) - per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni.

Gli specialisti raccomandano di combinare la terapia medica con esercizi di fisioterapia e indossare lingerie speciale a compressione. Un bisogno speciale di biancheria di compressione si verifica durante la gravidanza.

Intervento chirurgico

L'operazione è una misura estrema, che viene utilizzata nei casi in cui la malattia è molto trascurata e c'è una predisposizione alle vene VR. L'intervento operativo viene scelto in base alla posizione delle principali violazioni e prevede tali procedure:

  • legatura della vena ovarica;
  • legatura della vena genitale (spesso in combinazione con la minifoldectomia del perineo);
  • operazione di Troyanov-Trendelenburg (crossectomy) - in caso di sconfitta, anche vene di estremità più basse.

In caso di necessità di intervento chirurgico, la selezione delle azioni appropriate è molto individuale, in quanto tutto dipende dalla localizzazione delle vene varicose.

esercizi

L'allenamento fisico terapeutico per le vene varicose del bacino consiste in questi esercizi:

  1. Dalla posizione in piedi, con i piedi in piedi in parallelo, salire fino alle dita dei piedi e affondare. Ripeti fino a 30 volte.
  2. Dalla posizione eretta, i tacchi vengono combinati, i calzini divaricati. Vai su e giù 30 volte.
  3. Stai dritto, diluisci il tallone, unendo le calze. Fino a calze fino a 30 volte.
  4. Fai una "bici" e "betulla", guardando per il raddrizzamento della gamba intera.

Gli esercizi possono essere eseguiti ovunque. Se vuoi, puoi sostituire, aggiungere o rimuovere qualsiasi esercizio, soprattutto, assicurati che il corpo non esagerare. Gli esercizi di fisioterapia devono essere combinati con l'uso della maglieria a compressione.

Rimedi popolari

I rimedi popolari più popolari e famosi:

  1. Infuso del fungo del tè (chaga).
  2. Tintura di frutto di ippocastano per somministrazione orale.
  3. Trattamento con le sanguisughe, che vengono messe sulla zona del sacro e del coccige.
  4. Infuso dalla radice di un dente di leone o una collezione di erbe basata sulla radice di un dente di leone. Ha un effetto venotonico.

Un ruolo considerevole nel trattamento delle vene varicose è giocato dalla dieta: il cibo deve essere bilanciato e contenere un numero sufficiente di proteine ​​animali e fibre vegetali.

prevenzione

Segui anche alcune semplici raccomandazioni che non solo fungeranno da profilassi di BPHMT, ma miglioreranno anche lo stato generale del corpo:

  1. Indossare speciali collant medicali.
  2. Ginnastica respiratoria giornaliera.
  3. Fai una doccia di contrasto, concentrandoti sui fianchi, il perineo e il basso ventre.
  4. Durante un lavoro sedentario o in piedi, fare delle pause, camminare 5-10 minuti ogni 1-2 ore.
  5. Aggiungi alla dieta più verdure contenenti fibre vegetali e olio vegetale. Evitare cibi taglienti, salati e anche quelli che possono causare stitichezza.

effetti

Le complicazioni più frequenti di questa malattia sono:

  • malattie dell'utero e appendici di natura infiammatoria;
  • malattie della vescica;
  • sanguinamento uterino.

In condizioni di deflusso venoso disturbato, c'è il rischio di sviluppare trombosi venosa nella pelvi. Ma la frequenza di questo tipo di complicanze non supera il 3-5%.

Trattare il tempo per le vene varicose della piccola pelvi - per vivere una vita piena

Le vene varicose della piccola pelvi sono una condizione patologica comune, che è caratterizzato da dolore prolungato ed estenuante nell'addome inferiore. Più spesso questo tipo di varicosi si verifica nelle donne di età compresa tra 25 e 45 anni.

Se la diagnosi corretta non viene fatta, i pazienti assumono vari farmaci per anni, vengono curati per malattie infiammatorie, ma il dolore non passa. Molto spesso si verificano alla fine del ciclo mestruale o dopo un lungo sforzo fisico.

Cause della malattia

Questa malattia può verificarsi a causa dei seguenti fattori:

  • disturbi della circolazione sanguigna durante la gravidanza negli organi pelvici;
  • costante usura del peso e costretto da lungo tempo in piedi o seduti;
  • alcune caratteristiche della vita sessuale e protezione impropria dalla gravidanza (ad esempio, rapporti sessuali interrotti;
  • predisposizione ereditaria (pareti dei vasi deboli);
  • cambiamenti nella forma dell'utero;
  • Il meccanismo di innesco per lo sviluppo di questa malattia spesso diventa una gravidanza.

I pazienti si lamentano di un dolore insopportabile e insopportabile nell'addome.

Sintomi e gravità

La presenza di vene varicose della piccola pelvi può essere indicata da un numero di segni. I principali sono dolori incauti nel basso addome, una zona del piccolo bacino, spesso vengono dati alla regione lombare o al perineo.

I sintomi più comuni delle vene del bacino piccolo includono:

  • Sindrome del dolore costante nell'addome inferiore, a causa di carichi statici e dinamici prolungati.
  • Alla fine del ciclo mestruale, il dolore aumenta.
  • A causa dello stress psicoemotivo, del superlavoro fisico e del raffreddamento, spesso compaiono crisi dolorose.
  • Durante l'intero rapporto sessuale, c'è disagio, forte dolore alla vagina e alla vulva e talvolta il dolore rimane dopo di esso.
  • Noduli venosi compaiono sul fianco, glutei e inguine.

Di fronte a questi sintomi, è necessario contattare immediatamente uno specialista. Dal momento che questa malattia può avere molte conseguenze spiacevoli:

  • l'attività degli organi del sistema riproduttivo è interrotta;
  • la varicosità può essere una controindicazione al parto naturale;
  • c'è una sensazione di ansia e irritabilità;
  • c'è una paura delle relazioni sessuali.

diagnostica

Non è facile diagnosticare le vene varicose del bacino. In precedenza, con questa malattia, è stata effettuata una diagnosi errata e pertanto è stato nominato un trattamento errato, con conseguenti complicanze. Alcuni medici hanno eseguito un'operazione ingiustificata per rimuovere l'utero, provocando una perdita della funzione riproduttiva e mestruale.

Oggigiorno la diagnosi è diventata più perfetta. Per identificare la malattia, viene condotto un esame globale completo di una donna. Il medico, avendo incontrato il paziente lamentandosi del dolore di una natura poco chiara, scopre i fattori che provocano l'insorgenza della sindrome del dolore, esamina le gambe del paziente, per determinare se ci sono manifestazioni di vene varicose sugli arti inferiori. Se necessario, il paziente viene inviato a un chirurgo vascolare per un consiglio.

  • esame ecografico degli organi pelvici e degli arti inferiori, che consente di esaminare l'utero, le ovaie e la vescica e vedere se ci sono vene varicose degli organi pelvici.
  • studio dopplerografico per identificare le caratteristiche della circolazione sanguigna in formazioni vascolari che sono localizzate in quest'area
  • flebografia uterina, che consente di vedere il luogo di formazione di coaguli di sangue.
  • loparoscopia diagnostica (eseguita in casi controversi, per escludere la presenza di malattie correlate e l'instaurazione di una diagnosi accurata).

Grazie a questi metodi, i sintomi della malattia sono identificati con grande precisione.

Fasi della malattia

Le vene varicose del pavimento pelvico si dividono in tre fasi:

  1. Il primo stadio è caratterizzato da venature allargate di diametro fino a 5 mm, le vene si allargano sul margine superiore dell'ovaio sinistro. Le vene varicose primarie nella piccola pelvi sono solitamente associate all'insufficienza valvolare acquisita o congenita delle vene dell'ovaio.
  2. Il secondo stadio è caratterizzato da venature allargate di diametro fino a 10 mm. Coprono l'ovaia sinistra. C'è un'espansione varicosa delle vene uterine e dell'ovaio destro.
  3. Il terzo stadio è caratterizzato da venature che hanno aumentato il diametro di oltre 10 mm. In questa fase si verifica un'estensione varicosa dell'ovaio destro, che si avvicina al diametro dell'ovaio sinistro. Le cause della varicosi terziaria sono patologie ginecologiche sotto forma di vari tumori.

Il trattamento è prescritto in base allo stadio della malattia.

Quando si diagnostica il primo o il secondo stadio, vengono solitamente utilizzate la terapia farmacologica e la ginnastica curativa. Quando le vene varicose del terzo stadio ricorrono alla chirurgia.

Com'è il trattamento delle vene varicose della piccola pelvi

Questa malattia viene diagnosticata e curata da un chirurgo vascolare o da un flebologo.

Con un trattamento conservativo, le vene varicose del bacino vengono trattate singolarmente, a seconda dello stadio della malattia.

Nella prima fase vengono utilizzate solo tecnologie conservative: prodotti di compressione, venotonick, esercizi terapeutici, che aiutano:

  • normalizzare il tono venoso;
  • impedire il ristagno nei vasi della piccola pelvi;
  • migliorare il tessuto trofico.

Quando si esegue la terapia farmacologica, il medico prescrive pomate, venotonics e altri farmaci che aiutano a migliorare le condizioni del sangue.

La terapia medicinale viene utilizzata solo durante i periodi di esacerbazione.

Il trattamento conservativo dovrebbe includere:

  • Le normali condizioni di lavoro e di riposo, che escludono l'attività fisica e la lunga permanenza del paziente in posizione eretta, vengono eliminate.
  • Correzione della dieta. Con questa malattia, una dieta è molto utile - sotto forma di una dieta sana con una quantità sufficiente di fibra vegetale necessaria per prevenire la stitichezza. Inoltre, non possiamo fare a meno delle proteine ​​animali, che aiutano a ripristinare le pareti venose.
  • Pieno rifiuto di alcol e nicotina.
  • Obbligatorio indossare calze mediche. Aiutano a migliorare il flusso di sangue dai plessi venosi del perineo e delle natiche, nonché dalle vene degli arti inferiori.
  • Doccia a contrasto giornaliera nel perineo.
  • Esercizi di scarico fisico, per lo più eseguiti mentendo.
  • Ginnastica respiratoria.

La terapia medicinale viene utilizzata solo durante i periodi di esacerbazione. Di solito il medico prescrive farmaci venoattivi. Aiutano a ridurre l'intensità del dolore e ad eliminare altri sintomi della malattia.

Grazie al trattamento conservativo, si ottiene la remissione a lungo termine della malattia, migliorando nel contempo la qualità della vita dei pazienti.

Se l'effetto della terapia conservativa non si verifica, viene utilizzato un trattamento chirurgico. Come sapete, i metodi operativi sono sempre associati al rischio, quindi una chiamata tempestiva al medico eviterà l'intervento chirurgico.

Guarda un video in cui la dottoressa Tatiana Baranova parla di varicosi in una lingua popolare e fornisce una serie di consigli utili.

Ciò che è pieno di vene varicose degli organi pelvici: trattamento, sintomi e patologia fotografica

Le vene varicose del bacino sono una malattia dei nostri giorni.

In precedenza, quando le persone conducevano uno stile di vita più vivace, tali malattie erano rare. Iperdinamica, lavoro in ufficio al computer, trasporto attraverso i trasporti: tutto ciò ha portato l'umanità all'esigenza di affrontare nuovi problemi di salute.

Le vene varicose della piccola pelvi sono una malattia, associato a una diminuzione dell'elasticità della parete venosa. Ci sono nomi diversi per questa malattia: varicocele (che si trova sia negli uomini che nelle donne), vene varicose del bacino, sindrome algica pelvica cronica.

La causa di questa malattia è spesso causata dalla spremitura dell'utero allargato invertendo l'afflusso di sangue con i vasi della piccola pelvi. Spesso questo fenomeno si verifica durante il periodo di cambiamenti ormonali e durante la gravidanza.

A volte questo tipo di vene può iniziare alla pubertà, perché poi lo stesso accade ormonale cambia il corpo, ma, a differenza del decorso della malattia nell'età adulta, avviene in assenza di sintomi, uno solo dei quali può essere un aumento della quantità di scarico dai genitali.

Spesso con questa malattia c'è dolore nell'addome quando è in posizione eretta, il disagio si verifica anche con l'attività fisica e il rapporto sessuale. Non di rado vene varicose di un piccolo bacino copre anche la regione del perineo, della vulva e del gluteo.

Cause della malattia e a rischio

Tra le cause della varicosi di piccola pelvi, le più frequenti sono la variazione del rapporto tra ormoni nel corpo e gravidanza. Per oggi a tale malattia può risultare in:

  • trattamento con farmaci ormonali;
  • uso di contraccettivi ormonali;
  • interruzione troppo frequente dei rapporti sessuali come metodo di contraccezione;
  • disfunzione sessuale - anorgasmia (mancanza di orgasmo) e disprezione (dolore).
  • nascite pesanti e multiple;
  • lavoro sedentario, inattivo (o viceversa - eccessivo sforzo fisico);
  • patologie congenite del tessuto connettivo (debolezza delle pareti dei vasi sanguigni e delle valvole venose).

È necessario rivolgersi in dettaglio alla domanda di varicose piccolo pelvico durante la gravidanza.

La percentuale della sua manifestazione in questo periodo è tutt'altro che bassa: le vene varicose della piccola pelvi sono presenti nel 30% delle donne incinte. Spesso, la gravidanza sarà un fenomeno che innesca la patologia e ci sono due ragioni per questo.

Se hai il sospetto di vene varicose, il trattamento con i rimedi popolari sarà la soluzione ottimale nelle fasi iniziali della malattia. Leggi di più nel nostro articolo.

Quello che devi sapere è che il trattamento non chirurgico della varicosi ha l'effetto giusto e non porta a complicazioni, leggi qui.

Il primo È un forte aumento del livello di ormoni femminili. La seconda ragione - compressione dell'utero parete venosa, aumentando rapidamente durante la gravidanza, che porta, a sua volta, alla formazione di kolatteralnyh tratto di efflusso del sangue con la partecipazione al processo di sistema vene genitali.

Dopo il parto, le vene del piccolo bacino passano attraverso un processo di involuzione inversa e le pareti venose devono essere ripristinate.

Sintomatologia della malattia

La varicità degli organi pelvici ha sintomi pronunciati, il principale Essi sono:

  • dolore nell'addome inferiore, dando alla sezione lombosacrale (dolorante, può essere di diversi gradi di intensità a seconda dello stato dell'organismo);
  • sindrome premestruale pronunciata e acuta;
  • aumento della sensibilità del perineo e della vagina;
  • scarica abbondante dal tratto genitale;
  • disturbi del ciclo mestruale;
  • in alcuni casi c'è una violazione della minzione;
  • sensazione di pesantezza nel bacino per lungo tempo in una posizione statica.

In diversi casi, tutti i sintomi, così come alcuni di essi, possono essere osservati e possono anche essere espressi in gradi diversi.

Classificazione per gradi di malattia

Il grado delle vene varicose del bacino.

distinguere tre gradi questa malattia, la cui misura è la larghezza delle vene danneggiate nel diametro e la posizione della localizzazione dei principali disturbi, ectasia venosa:

  • 1 grado - diametro della vena di circa 5 mm, che si riferisce a qualsiasi plesso venoso della piccola pelvi, il corso della nave assomiglia a un cavatappi;
  • 2 gradi - le vene raggiungono da 6 a 10 mm di diametro con il tipo totale di BP, ectasia libera del plesso ovarico;
  • 3 gradi - il diametro della vena è superiore a 10 mm con il tipo totale di BP o il tipo principale di localizzazione parametrica.

La classificazione di cui sopra è stata proposta da A. Volkov. A seconda del grado di sviluppo del processo patologico, viene scelto uno o un altro metodo di trattamento - dai cambiamenti dello stile di vita all'intervento chirurgico.

Quando il primo e secondo grado possibile il recupero completo soltanto per mezzo del cosiddetto trattamento conservativo (venotoniki applicazione, cambiamento nella dieta, esercizi terapeutici, l'uso di farmaci anti-infiammatori).

Al terzo grado spesso non è necessario fare a meno di metodi chirurgici di trattamento, come una preparazione e un'embolizzazione di vene grandi, un venectomy.

Metodi per diagnosticare la malattia

Esclusivamente attraverso l'analisi dei reclami dei pazienti, è difficile determinare il VRV della pelvi, perché i sintomi sono simili a molte malattie ginecologiche. Quindi, si applicano i seguenti metodi, permettendo una diagnosi più accurata di questa malattia (implementata in modo complesso):

  1. esame degli organi pelvici;
  2. dopplerografia vascolare con lo scopo di rivelare i danni;
  3. laparoscopia (è possibile passare alla procedura successiva - legatura delle vene ovariche);
  4. esame ultrasonico (usare come scansione transaddominale attraverso la parete addominale e transvaginale - dal lato della vagina);
  5. Esame a raggi X. - flebografia;
  6. tomografia computerizzata (nei casi in cui sono necessari ulteriori chiarimenti);
  7. flebografia eccessiva (metodo diagnostico penetrante).

La foto mostra come le vene varicose del bacino guardano negli esami diagnostici

Tali metodi sono usati per escludere sicuramente la presenza di altre malattie e una diagnosi accuratamente stabilita impedisce il rischio di un trattamento improprio basato su una diagnosi imprecisa.

Nello svolgimento misure volte a combattere questa malattia, va ricordato che la presenza di vene varicose degli organi pelvici può essere un segnale per la presenza di predisposizione ai processi varicose e, di conseguenza, correggi la tua immagine e il modo di vivere.

I compiti principali e il quadro generale del trattamento

Tenendo conto delle peculiarità di questa malattia, i compiti di tutti i metodi di trattamento per le vene varicose del bacino sono ridotti a al seguente:

  1. riportare il tono delle pareti venose alla normalità;
  2. prevenire fenomeni stagnanti nei vasi del bacino piccolo, prevenire le ricadute;
  3. se possibile, migliorare la condizione (trofismo) dei tessuti.

In linea con questi obiettivi e ha sviluppato una serie di azioni finalizzate al trattamento di questa malattia: le diete speciali, esercizi terapeutici, farmaci speciali, indossare biancheria intima di compressione (calze e collant di progettazione specifici). In generale, il trattamento farmacologico combina l'uso di unguenti da vene BP e agenti venotonici.

I restanti metodi di trattamento sono descritti in maggior dettaglio di seguito.

Trattamento conservativo

L'applicazione di un trattamento conservativo per le vene varicose del bacino prevede una graduale eliminazione dei sintomi della malattia correzione di bozze nella vita di tutti i giorni - l'instaurazione di un equilibrio tra attività e riposo tenendo conto dei bioritmi, una corretta alimentazione, l'applicazione di un tipo speciale di attività fisica e il controllo del tempo che il paziente trascorre in posizione eretta.

Inoltre raccomandato trattamento con phleboprotectors (Detraleks, Venoruton) e sostanze gestagene. Molto popolare negli ultimi anni, il trattamento con le sanguisughe (girudoterapiya), che sono collocati nella regione del coccige.

Dieta, cibo

Il cambiamento del cibo implica l'esclusione di alimenti ricchi di grassi saturi, bevande alcoliche. Il sovrappeso nella dieta dovrebbe essere a favore di cibi ricchi di fibre (verdure, frutta, cereali), grassi sani (oli vegetali).

La dieta con le vene VR esclude completamente l'uso di cibi taglienti e molto salati. È anche molto desiderabile rifiutare l'uso della nicotina.

Ginnastica, esercizi consigliati

Principalmente da esercizi ginnici è raccomandato un complesso, eseguita mentendo.

Comprende esercizi noti come "betulla", "bicicletta" e "forbici", in cui le gambe sono attivamente sviluppate, ma la sezione lombare non è sovraccarica.

Tali esercizi forniscono un afflusso di sangue, che porta all'eliminazione dei processi stagnanti.

Intervento chirurgico

L'intervento chirurgico è una misura estrema che viene utilizzata quando la malattia è molto trascurata e c'è una predisposizione alle vene VR. L'intervento operativo viene scelto in base alla posizione delle violazioni principali e prevede tali procedure:

  • legatura della vena ovarica;
  • legatura della vena genitale (spesso in combinazione con la minifoldectomia del perineo);
  • operazione di Troyanov-Trendelenburg (crossectomy) - in caso di sconfitta, anche vene di estremità più basse.

In caso di necessità nell'intervento chirurgico, la selezione delle azioni appropriate è molto individuale, poiché tutto dipende dalla localizzazione della lesione.

Prevenzione delle ricadute

Le migliori misure preventive per la piccola pelvi RV può diventare:

  • mangiare sano e dopo il recupero;
  • distribuzione ragionevole dei carichi, normalizzazione delle condizioni di lavoro;
  • una modalità equilibrata del giorno, riducendo al minimo lo stress (un fattore importante che influenza il livello degli ormoni);
  • attività sessuale moderata (risparmio di metodi di contraccezione);
  • ricevimento preventivo di venotonick in 2-4 mesi.

Criteri per l'efficacia del trattamento del BPDC

I criteri per l'efficacia del trattamento di questa malattia possono essere comprendono:

  • eliminazione dei sintomi della VR del pavimento pelvico;
  • secondo ricerca - indicatori che indicano il miglioramento di drenaggio venoso;
  • remissione a lungo termine della malattia;
  • migliorare lo stile di vita come risultato di modi di trattamento conservativi;
  • miglioramento dell'aspetto della pelle sopra i punti di danno;
  • normalizzazione dei processi ormonali.

Un trattamento efficace della varicosi pelvica influisce positivamente sia sullo stato fisiologico che su quello psico-emotivo del paziente.

Tra le complicazioni vene varicose della piccola pelvi, possono verificarsi:

  • sanguinamento disfunzionale dell'utero;
  • malattie infettive dell'utero, sue appendici;
  • processi infiammatori di diversa gravità;
  • malattie della vescica;
  • trombosi venosa della piccola pelvi (una complicanza grave, che si verifica raramente - osservata nel 2-3% di tutti i casi della malattia);
  • malattie ginecologiche come risultato del processo infiammatorio;
  • il dolore vissuto durante il rapporto sessuale in presenza di questa malattia può portare al vaginismo e alla successiva avversione alla vita intima.

In media, con sintomi e manifestazioni simili a uno specialista le donne vanno dalle 25 alle 45. Nel periodo della menopausa, le vene varicose del bacino procedono più complicate e la probabilità di complicanze è più alta.

Quindi, la malattia, essendo una conseguenza del modo di vivere sbagliato dell'uomo moderno, influisce in modo significativo sulla sua qualità. Trattamento tempestivo e adeguato può rallentare lo sviluppo o curare completamente la malattia.

Ecco perché è importante prestare attenzione in tempo ai sintomi di questa malattia e consultare un medico.

Vene varicose del bacino

Vene varicose del bacino - ectasia dei vasi del sistema venoso della piccola pelvi, che porta a una violazione del flusso sanguigno dagli organi genitali interni ed esterni. Si manifesta con un'estensione visibile delle vene perineali e vulvare, accompagnata da edema locale, una sensazione di pesantezza e dolori scoppiati, sanguinamento. Dolore pelvico caratteristico, dismenorrea, dispareunia e altri sintomi. Le vene varicose della piccola pelvi sono diagnosticate mediante esame ginecologico ed ecografia con CDC, flebografia, TC, laparoscopia. Il trattamento della sindrome può essere conservativo (trattamento venotonico, terapia fisica) o chirurgico (sclerobliterazione / embolizzazione delle vene gonadiche, flebectomia, ecc.).

Vene varicose del bacino

Vene varicose del bacino piccolo (BPVMT) - una malattia delle vene pelviche, associata a una violazione della loro architettura e ristagno del sangue venoso in una piccola pelvi. In letteratura, le vene varicose del piccolo bacino sono anche chiamate "sindrome da congestione venosa pelvica", "varicocele nelle donne", "sindrome da dolore pelvico cronico". La prevalenza delle vene varicose della piccola pelvi aumenta proporzionalmente all'età: dal 19,4% nelle ragazze sotto il 17-80% nelle donne in perimenopausa. La patologia più comune delle vene pelviche viene diagnosticata nel periodo riproduttivo nei pazienti di età compresa tra 25 e 45 anni. Nella stragrande maggioranza dei casi (80%), la trasformazione varicosa colpisce le vene ovariche e molto raramente (1%) si osserva nelle vene del legamento largo dell'utero. Secondo i moderni approcci medici, il trattamento del BPDC dovrebbe essere effettuato non tanto dalle posizioni della ginecologia, ma, prima di tutto, dal punto di vista della flebologia.

Le cause di BPDC

La base patomorfica delle vene varicose della piccola pelvi è la displasia del tessuto connettivo, che si verifica nel 35% delle persone praticamente sane. Questa condizione è congenita ed è caratterizzata da una diminuzione del contenuto di alcuni tipi di collagene, che provoca una riduzione della forza del tessuto connettivo, compresa la parete della nave. L'estrema manifestazione di una tale patologia può essere il sottosviluppo o l'assenza di qualsiasi componente morfologica della parete vascolare. La lesione sistemica del tessuto connettivo spiega la frequente combinazione di BPVM con le vene varicose degli arti inferiori e le emorroidi. Oltre displasia tessuto connettivo, una certa "debilitante" effetto sul tono del sistema venoso nelle donne pelvico ha ormoni sessuali (principalmente progesterone), malattia infiammatoria pelvica, trombosi venosa pelvica.

I fattori che aumentano il rischio di vene varicose della pelvi sono gravi sforzi fisici; lavoro associato alla lunga vita forzata in posizione eretta o seduta; gravidanza e parto, trauma pelvico, mancanza di orgasmo nelle donne. Delle malattie ginecologiche l'impatto più significativo sullo sviluppo della SPV hanno endometriosi, prolasso della vagina e dell'utero, cancro dell'utero e delle ovaie, utero, ecc retroflessione. Non è escluso ruolo lanciatore di contraccezione ormonale e la terapia ormonale sostitutiva.

Classificazione di SRVMT

Le vene varicose del bacino possono manifestarsi in due forme: le vene varicose della vulva e del perineo e la sindrome da congestione venosa. In più della metà dei casi, entrambe queste forme condizionano e supportano il flusso l'una dell'altra. La varicosi vulvare e perineale isolata si verifica spesso a causa del reflusso ematico attraverso anastomosi safeno-femorale con la sconfitta della vena genitale esterna e l'afflusso di una grande vena safena. Si verifica nel 30% delle donne in gravidanza, dopo il parto è conservata nel 2-10% delle donne. Il principale fattore di stimolazione delle vene varicose del perineo e della vulva è la pressione dell'utero in crescita sulla vena cava iliaca e inferiore. Il prerequisito patomorfologico delle vene varicose della piccola pelvi è il reflusso del sangue lungo la vena ovarica.

Ci sono 3 gradi di gravità delle vene varicose della piccola pelvi, tenendo conto del diametro e della localizzazione dell'ectasia venosa:

1 grado - le navi dilatate hanno un diametro fino a 0,5 cm e una rotta convoluta; la lesione può colpire qualsiasi dei piccoli plessi venosi pelvici;

2 gradi - le navi dilatate hanno un diametro di 0,6-1 cm; la lesione può essere totale in natura o influenzare il plesso ovarico, le vene parametriche o le vene arcuate del miometrio;

3 gradi - le navi dilatate hanno un diametro superiore a 1 cm in varicose del tipo totale o del tipo principale (localizzazione parametrica).

Sintomi di BPDC

La base del quadro clinico della varicosi vulvare e perineale è l'espansione dei vasi venosi visibili negli occhi in quest'area. I disturbi soggettivi possono includere sensazioni di prurito, disagio, pesantezza e dolore di rottura nell'area dei genitali esterni. Quando esaminato, può essere rilevato gonfiore delle labbra. È possibile aderire a sanguinamento spontaneo o post-traumatico, più spesso provocato da rapporti sessuali o parto. In considerazione del diradamento della parete venosa e dell'elevata pressione nelle vene varicose, l'arresto di tale emorragia è associato a determinate difficoltà. Un'altra complicazione del varicosio di questa localizzazione può essere la tromboflebite acuta delle vene perineali. In questo caso si verificano dolore intenso, iperemia e gonfiore della pelle perineale. Le vene varicose colpite diventano dense e dolorose al tatto. La sindrome ipertermale si sviluppa - un aumento della temperatura corporea a 37,5-38,0 ° C.

Un'altra forma di vene varicose della pelvi - una sindrome di pletora venosa - può produrre quadro clinico polimorfico, in connessione con ciò che è spesso scambiato per un infiammatoria ginecologiche malattie, colite, cistite, sciatica, ecc La caratteristica più costante -. Dolore nel basso addome, avere una diversa intensità, carattere e irradiazione. Più spesso, i pazienti descrivono le loro sensazioni come dolori dolorosi che ritornano alla regione lombosacrale, all'inguine o al perineo. Quasi la metà delle donne con vene varicose della piccola pelvi nota l'aumento della sindrome del dolore nella seconda fase del ciclo mestruale. Spesso il dolore è provocato da rapporti sessuali, prolungata seduta o posizione eretta e sforzo fisico. Per la sindrome della congestione venosa del bacino è tipica la presenza di sindrome premestruale pronunciata, algodismenorea, dispareunia, disturbi disurici.

Diagnosi di BPDC

La diagnosi di pelvico vene varicose consiste di 'esame ginecologica, ecografia della OMT e le estremità inferiori, venografia pelvico, bacino CT, laparoscopia. Un ginecologo e un flebologo devono partecipare all'esame di pazienti con sospetto HBVMT.

Nell'esaminare i genitali esterni si trova una vena superficiale allargata nella regione vulva e perineale; quando l'esame vaginale è determinato cianosi delle pareti della vagina, la tenerezza quando palpare l'addome. Conferma SSRMT consente l'ecografia degli organi pelvici, mentre il più informativo è l'accesso combinato TA + TV ad ultrasuoni. Lo studio non solo consente di identificare la patologia organica, ma anche con l'aiuto del regime CDC per rilevare conglomerati di vene varicose-dilatate con flusso sanguigno alterato, reflusso patologico del sangue. Secondo l'USG dei vasi sanguigni, viene determinata una diminuzione della velocità del flusso sanguigno di picco nelle vene iliache uterine, ovariche e interne. Nella valutazione dello stato flebologico del paziente, è consigliabile eseguire un'angioscansione ecografica delle vene degli arti inferiori.

Per studiare la localizzazione e la prevalenza delle vene varicose della pelvi, lo stato del sistema valvolare e le anastomosi venose, così come il rilevamento dei trombi, viene eseguita una flebografia eccessiva. Nella sindrome congenita venosa può essere mostrata l'ovarografia selettiva, suggerendo l'introduzione del contrasto direttamente nelle vene ovariche. Con la varicosità vulvare-perineale isolata, si usa la varicografia, il contrasto delle vene perineali. Allo stato attuale, la TC degli organi pelvici sta sostituendo l'analisi del contrasto ai raggi X, che non è inferiore a loro per significato diagnostico. Nel quadro della diagnosi differenziale, nonché delle informazioni inadeguate dei metodi elencati, ricorrere alla laparoscopia diagnostica.

Trattamento di BPDC

Durante la gravidanza, è possibile solo la terapia sintomatica per le vene varicose della piccola pelvi. Si raccomanda di indossare collant a compressione, ricezione di flebotonica (diosmina, esperidina) su indicazione di un chirurgo vascolare. Nel trimestre II-III, la flebosclerosi delle vene varicose perineale può essere eseguita. Se in connessione con vene varicose c'è un alto rischio di sanguinamento durante un parto indipendente, la scelta è fatta a favore della consegna chirurgica.

Le tattiche conservative possono essere efficaci a BPVMT di 1-2 gradi. Corso di ammissione venoaktivnyh e antiaggreganti piastrinici, farmaci FANS, sessioni di terapia fisica, l'aumento doccia, la normalizzazione delle condizioni di lavoro e l'attività fisica, la selezione di calze a compressione e altre misure possono rallentare la progressione delle vene varicose e migliorare in modo significativo la salute. Se si verifica un sanguinamento uterino disfunzionale, viene prescritta una terapia emostatica. In alcuni casi, il paziente può aver bisogno dell'aiuto di un terapeuta.

La sindrome da dolore incontrollata e le vene varicose della piccola pelvi del terzo grado servono come indicazione per il trattamento chirurgico della patologia. I moderni metodi di chirurgia mini-invasiva comprendono la sclerobliterazione o l'embolizzazione delle vene ovariche, che vengono eseguite sotto controllo angiografico. Durante l'intervento in anestesia locale, uno sclerosante viene inserito nel lume del vaso o viene inserita una spirale di embolizzazione, con conseguente obliterazione / occlusione della vena gonadica. Una possibile alternativa è la resezione delle vene ovariche con accesso laparotomico o retroperitoneale o il loro clipping endoscopico. Se la causa di URVM è la retroflessia dell'utero, viene prodotta la plastica del suo apparato legamentoso.

Con vene varicose vulvare e perineale isolate, è possibile eseguire una mini-flebectomia o flebectomia nel perineo. L'operazione è spesso completata dalla resezione di piccole o grandi labbra. Nel caso di una combinazione di vene varicose del perineo e degli arti inferiori, è indicata una crossectomia.

Prevenzione di BPBC

Le misure preventive volte a ridurre il rischio di insorgenza e progressione delle vene varicose del pavimento pelvico si riducono, principalmente, alla normalizzazione del modo di vita. In questa linea, il ruolo principale è svolto dall'esclusione di prolungati sforzi fisici e fisici, correzione della dieta (compreso un gran numero di frutta e verdura), alcol e fumo. Con i segni iniziali delle vene varicose, la ginnastica terapeutica e respiratoria, l'uso della maglieria a compressione, si raccomandano corsi di prevenzione e anti-recidiva di terapia conservativa. In questo caso, è possibile ottenere una remissione a lungo termine e migliorare la qualità della vita dei pazienti.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Qual è l'alcol pericoloso con le vene varicose e c'è una dose "sicura" di alcol?

Che a trattare

Per molte persone, bere alcolici, anche se in piccole quantità, è la norma. Senza bere, quasi nessuna vacanza è sufficiente....

A quale medico rivolgersi?

Che a trattare

Sentendo un malessere, non sempre sappiamo a quale medico andare per la diagnosi e il trattamento. Un consiglio banale, ma comunque efficace: rivolgersi a un generalista o terapeuta specializzato....