Vasculite emorragica - cause, sintomi e trattamento

Struttura

La vasculite emorragica è considerata una malattia che è una sorta di vasculite immunitaria di piccoli vasi ed è caratterizzata da una maggiore formazione di immunocomplessi, un aumento della permeabilità delle pareti vascolari.

Questa patologia può svilupparsi 2-3 settimane dopo tonsillite acuta, influenza o scarlattina. La vasculite emorragica nei bambini è più comune che negli adulti.

I bambini dai 4 ai 12 anni sono particolarmente inclini alla malattia. I ragazzi hanno 2 volte più probabilità delle ragazze.

motivi

loading...

Perché si presenta la vasculite emorragica e che cos'è? La vasculite emorragica è anche chiamata malattia di Shenlen-Henoch o capillarotossicosi. La malattia è un'infiammazione asettica (senza infezione) dei capillari, causata dall'effetto dannoso dei complessi immunitari. Esiste una capillarotossicosi con emorragie (emorragie), una violazione della coagulazione intravascolare del sangue e una disfunzione della circolazione sanguigna in piccoli vasi sanguigni.

Le cause della vasculite emorragica negli adulti e nei bambini sono suddivise in diversi tipi:

  • complicanze dopo una malattia infettiva (mal di gola, influenza e ARVI, scarlattina e varicella) causate da virus, batteri o parassiti;
  • allergia al cibo o alla droga;
  • ipotermia o intolleranza individuale al vaccino;
  • predisposizione genetica.

Il principio del meccanismo di sviluppo della vasculite emorragica è la formazione di immunocomplessi. Durante la circolazione del sangue, questi complessi possono essere depositati sulle superfici interne delle pareti di piccoli vasi e quindi causare danni con il verificarsi di una successiva infiammazione asettica.

Con l'infiammazione della parete vascolare, la sua elasticità diminuisce. Di conseguenza, diventa permeabile e forma lumen, che porta a depositi di fibrina e coaguli. Procedendo da questo, il segno patologico della vasculite è la microtrombosi e la sindrome emorragica (lividi).

classificazione

loading...

A seconda della variante clinica del decorso, si manifesta la vasculite emorragica:

  • pelle;
  • articolare;
  • addominale (cioè dal lato dell'addome);
  • rene;
  • combinato. Qualsiasi combinazione è possibile Molto spesso c'è una variante cutanea-articolare, altrimenti chiamata semplice.

A seconda della variante del corso, la malattia può essere:

  • fulmineo (per diversi giorni);
  • acuto (fino a 30-40 giorni);
  • protratto (per 2 mesi o più);
  • recidiva (comparsa ripetuta di segni della malattia 3-4 volte o più per diversi anni);
  • cronica (i sintomi clinici persistono per più di 1,5 anni e più) con esacerbazioni frequenti o rare.

Grado di attività della malattia:

Manifestazioni cliniche

loading...

La frequenza delle principali manifestazioni cliniche della vasculite emorragica nei bambini e negli adulti:

  • eruzioni cutanee sulla pelle (eruzione cutanea emorragica cutanea) - 100%;
  • sindrome articolare (dolore alle caviglie) - 70%;
  • sindrome addominale (dolore addominale) - 60%;
  • danno renale - 30-35%;

In questa malattia può colpire i vasi di qualsiasi area, compresi i reni, i polmoni, gli occhi, il cervello. Vasculite emorragica senza la sconfitta degli organi interni - il decorso più favorevole dell'intero gruppo di questa malattia.

I sintomi della vasculite emorragica

loading...

Nel caso della vasculite emorragica, i sintomi sono molto diversi, ma tutti hanno lesioni cutanee. Può manifestarsi all'inizio della malattia e dopo la comparsa di altri sintomi. Il più tipico è l'apparizione di porpora - emorragie fini-sparse (1-3 mm) che vengono palpate. Questo rash è simmetrico ed è inizialmente sui piedi e sulle gambe, in futuro può diffondersi più in alto. Oltre alla porpora, possono comparire anche altri elementi dell'eruzione cutanea (vescicole, petecchie, eritema e persino aree di necrosi).

Nel 70% dei pazienti vengono rilevati tali sintomi di vasculite emorragica come coinvolgimento delle superfici articolari. Questo sintomo si verifica spesso con eruzioni cutanee nella prima settimana della malattia. danno articolare può essere trascurabile e causare superficie articolare breve doloroso, ma a volte più ampia quando colpiti non solo grandi (caviglia e del ginocchio), ma piccola. C'è un gonfiore e la forma della superficie articolare cambia e le sensazioni dolorose possono durare da 2 ore a 5 giorni. Tuttavia, la malattia non causa gravi deformazioni delle superfici articolari.

La lesione più grave del tratto gastrointestinale. A volte i dolori addominali compaiono anche prima dell'eruzione. Sorgono quando le emorragie compaiono sul muro dell'intestino e sono di carattere crampo. Spesso tali dolori si verificano nell'ombelico, nell'area iliaca destra, nell'area sottocostale e assomigliano a un'immagine di un addome acuto causato da appendicite, ostruzione intestinale o perforazione dell'ulcera. Il dolore dura principalmente tre giorni. Ma a volte fino a dieci giorni. Spesso sono accompagnati da nausea e vomito sanguinante, così come l'aspetto del sangue nelle feci. In alcuni casi, si sviluppa un'emorragia intestinale, accompagnata da una forte diminuzione della pressione sanguigna e dal collasso.

Ai più rari segni di vasculite può essere attribuito un danno renale sotto forma di glomerulonefrite e sindrome polmonare, che si manifesta con tosse e mancanza di respiro.

La differenza tra i sintomi nei bambini e negli adulti

loading...
  • L'insorgenza della malattia viene cancellata, i sintomi sono più miti.
  • La sindrome addominale si manifesta solo nel 50% dei pazienti ed è raramente accompagnata da nausea e vomito.
  • Il danno renale porta allo sviluppo della glomerulonefrite diffusa cronica, con la formazione di insufficienza renale cronica.
  • Più del 30% dei bambini sviluppa febbre.
  • Esordio caratteristico e decorso della malattia.
  • La sindrome addominale è accompagnata da una perdita di feci con le vene del sangue.
  • Spesso i reni sono coinvolti nel processo fin dall'inizio, con la rilevazione di ematuria e proteinuria nelle analisi delle urine.

Vasculite emorragica: foto

loading...

Come la vasculite emorragica sulle gambe sembra, offriamo foto dettagliate dei sintomi.

complicazioni

loading...

Le possibili complicanze della vasculite emorragica includono:

  • ostruzione intestinale;
  • pancreatite;
  • perforazione di ulcere dello stomaco e dell'intestino;
  • peritonite;
  • anemia post-hemorrhagic;
  • Sindrome DIC con trombocitopenia;
  • trombosi e attacchi cardiaci negli organi;
  • disturbi cerebrali, neurite.

Le complicanze della vasculite emorragica si verificano solo in caso di trattamento prematuro, quindi è molto importante iniziare il trattamento il più presto possibile. È noto che qualsiasi malattia è molto più facile da trattare all'inizio del suo sviluppo. L'automedicazione, l'assunzione incontrollata di farmaci o la medicina tradizionale porterà ad un peggioramento delle condizioni del paziente.

diagnostica

loading...

Se sospetti una vasculite emorragica, il medico esaminerà il paziente, raccoglierà un'anamnesi, prescriverà esami di laboratorio e diagnostici che aiuteranno a fare un quadro completo della malattia e prescriverà il trattamento appropriato.

I principali metodi per diagnosticare la vasculite emorragica sono i seguenti esami:

  1. Coagulazione.
  2. Identificazione di immunocomplessi circolanti (CEC).
  3. Determinazione delle immunoglobuline delle classi A (elevata) e G (ridotta), crioglobuline e componenti del sistema del complemento.
  4. Analisi biochimiche (frazioni proteiche, CRP, antistreptolisina O, seromucoi).
  5. Un esame del sangue generale (ampliato) con il calcolo dei valori assoluti del conteggio dei leucociti.

Trattamento della vasculite emorragica

loading...

Le manifestazioni lievi della sindrome della pelle possono suggerire un regime ambulatoriale (ma simile a un letto!) Con l'osservanza obbligatoria di una dieta speciale (l'esclusione di carne, pesce, uova, allergeni obbligatori, nuovi prodotti) e la nomina di farmaci. Tuttavia, il periodo acuto richiede il ricovero in ospedale, il costante controllo medico e, in caso di coinvolgimento degli organi interni nel processo patologico, l'uso di un gran numero di farmaci prescritti da schemi speciali e in alcuni dosaggi.

La natura del trattamento per la vasculite emorragica varia a seconda della fase della malattia:

  • debutto, recidiva, periodo di remissione;
  • forma clinica - semplice (cutanea), mista, con danno renale;
  • la gravità delle manifestazioni cliniche - luce (stato soddisfacente della salute, eruzioni cutanee neobilnye, può essere dolore alle articolazioni), la metà (più eruzioni cutanee, dolori articolari o artrite, dolore addominale ricorrente, tracce di sangue o proteine ​​nelle urine), grave (eruzioni cutanee di scarico, elementi necrosi, angioedema ricorrente, dolore persistente allo stomaco, sanguinamento gastrointestinale, sangue nelle urine, sindrome nefrosica, insufficienza renale acuta);
  • natura del decorso della malattia - acuta (fino a 2 mesi), prolungata (fino a 6 mesi), cronica (ricorrente o sviluppo di giada Shenlaine - Genocha).

Lo schema del trattamento farmacologico include:

  1. Dezagreganty - kurantil 2-4 mg / kg al giorno, trental flebo endovenoso.
  2. L'eparina in un dosaggio di 200-700 unità per chilogrammo di peso corporeo al giorno per via sottocutanea o endovenosa 4 volte al giorno, viene annullata gradualmente con una diminuzione in una singola dose.
  3. Gli attivatori di fibrinolisi sono acido nicotinico.
  4. Nei casi più gravi, nominare la plasmaferesi o la terapia con glucocorticosteroidi.
  5. In casi eccezionali, utilizzare citostatici come Azatioprina o Ciclofosfamide.

La durata del trattamento della vasculite emorragica nei bambini e negli adulti dipende dalla gravità della malattia e dalla sua forma clinica. Di solito ci vogliono 2-3 mesi con un ciclo mite, 4-6 mesi con un moderato e fino a un anno con un decorso grave di malattia di Shenlaine-Henoch, accompagnato da recidive e nefrite.

La terapia dei pazienti con vasculite emorragica è complicata dal fatto che ora non ci sono farmaci che sopprimono efficacemente il principale processo patologico, indipendentemente dalla sua posizione. È necessario escludere l'effetto di effetti antigenici deliberatamente attivi, specialmente quelli che hanno cronologicamente coinciso con le manifestazioni cliniche della malattia.

dieta

loading...

Durante il trattamento è molto importante prevenire ulteriori sensibilizzazioni del paziente. Pertanto, è necessaria una dieta che escluda estrattivi, cioccolato, caffè, agrumi, fragole, uova, prodotti industriali in scatola e prodotti scarsamente tollerati dal paziente.

Diete speciali sono inoltre prescritte con sindromi addominali o renali espresse. Pertanto, con grave nefrite, si raccomanda di seguire la dieta n. 7 senza sale e carne.

A quale dottore applicare

loading...

La vasculite emorragica nei bambini e negli adulti viene curata da un reumatologo. Con la sconfitta di vari organi, è necessaria la consultazione di specialisti specializzati: dermatologo (pelle), gastroenterologo (intestino), neurologo (cervello), nefrologo (rene), cardiologo (cuore), pneumologo (polmoni). È auspicabile ispezionare l'immunologo per una diagnosi tempestiva delle complicanze dopo l'assunzione di farmaci.

prospettiva

loading...

Con la vasculite emorragica, la prognosi è abbastanza favorevole. In rari casi, la morte può verificarsi nella fase acuta della malattia a causa di complicanze del tratto gastrointestinale (sanguinamento, intussuscezione, infarto intestinale). Un esito fatale può anche essere una conseguenza dell'insufficienza renale acuta o del danno al sistema nervoso centrale.

Alcuni pazienti con vasculite emorragica possono sviluppare una malattia renale cronica. Circa il 25% dei pazienti con danno renale nella fase acuta della malattia presenta cambiamenti nei sedimenti urinari per un certo numero di anni; l'esito finale della malattia in tali pazienti è sconosciuto.

Vasculite emorragica: segni, sintomi e trattamento

loading...

Questa malattia, chiamata sindrome in medicina Shenlyayna o porpora allergica porpora (reumatica) viene diagnosticata soprattutto nei pazienti di età 5-13 anni. Negli adulti sono frequenti anche casi di vasculite emorragica.

Meno spesso, si verifica nei bambini di età inferiore ai 3 anni. Sviluppo della malattia è sempre associata a danni alle pareti vascolari dei canali, aumentando il loro grado di permeabilità, l'attivazione del processo di metabolismo delle proteine, aumento della produzione di risposte immunitarie.

Vasculite emorragica: che cos'è?

loading...

Emorragica vasculite - una serie malattia vasculite sistemica è caratterizzata da lesioni delle pareti dei piccoli vasi sanguigni del corpo - i capillari, arteriole e venule. Questa condizione è sempre accompagnata da una violazione della struttura di questi flussi di sangue.

Di norma, la malattia si verifica con la presenza di infiammazione asettica, che aumenta significativamente la probabilità di coaguli di sangue. In presenza di porpora reumatica colpisce non solo la circolazione sanguigna della pelle, ma anche gli organi interni (articolazioni, reni, tratto gastrointestinale).

Cause di vasculite emorragica

Il principale meccanismo di attivazione di questa malattia è l'infezione di varie eziologie. Questi possono essere funghi, batteri o virus. Inoltre, lo sviluppo della malattia colpisce l'assunzione di alcuni farmaci, le condizioni ambientali sfavorevoli in cui vive il paziente.

I fattori predisponenti alla comparsa di vasculite emorragica sono:

  • punture di insetti;
  • ustioni termiche;
  • traumi di diversa genesi;
  • intossicazione dovuta all'ingestione di veleni biologici;
  • procedure di vaccinazione;
  • disordini funzionali congeniti del sistema immunitario;
  • malattie catarrali;
  • surriscaldamento o ipotermia del corpo;
  • reazioni allergiche causate da agenti alimentari.

Segni e sintomi di vasculite emorragica, foto

loading...

foto dei sintomi sulla pelle

1. Eruzioni cutanee

I sintomi vasculite emorragica negli adulti compaiono papule emorragiche (rash) di piccolo diametro che si formano principalmente sulla pelle dei glutei, piedi, cosce e bacchette, almeno - nella pelle della parte superiore del tronco. L'eruzione ha un ricco colore rosso e non scompare quando viene premuto. A volte i papuli formano conglomerati. Le eruzioni cutanee, di regola, si trovano simmetricamente.

Di grande importanza è la gravità del decorso della vasculite emorragica. I sintomi possono anche avere un'intensità diversa.

Nella malattia particolarmente grave, un piccolo accumulo di essudato purulento appare nel centro dei papuli, che porta alla formazione di erosione. Se c'è una forma cronica, le ulcere tendono a guarire, dopo di che la pelle è marcata con abbondante peeling e pigmentazione persistente.

2. Insorgenza acuta della malattia

La porpora allergica si verifica principalmente nella stagione primaverile ed è caratterizzata da una forte corrente nelle fasi iniziali del suo sviluppo. Spesso questo accade dopo la patologia infettiva trasferita del sistema respiratorio. La condizione è spesso accompagnata da un aumento della temperatura corporea, sia subfebrile che significativo.

3. Disordini gastrointestinali

La frustrazione di una sedia, nausea, vomito ripetuto, dolore nella zona dello stomaco - tutti questi segni indicano che la sindrome emorragica vasculite paziente ha sviluppato è manifestazioni addominali possono avere una diversa intensità. E i pazienti non possono specificare l'esatta localizzazione del dolore.

4. Lesione delle articolazioni

Questo sintomo si verifica nel 75% dei pazienti. Sindrome Shenlaine Henoch è accompagnata da dolore, gonfiore e arrossamento della pelle delle articolazioni. A volte una tale sintomatologia come espressa, che vi è una restrizione della mobilità articolare / articolare.

Molto spesso soffrono di articolazioni grandi, ad esempio, gomiti, caviglie, ginocchia.

5. danno renale

In 3 pazienti su 10 pazienti, la malattia è accompagnata da glomerulonefrite. Il grado di ematuria può essere diverso. La sconfitta dei reni sullo sfondo della porpora reumatica può portare allo sviluppo dell'insufficienza renale.

Forme di vasculite emorragica

loading...

In medicina, questa patologia viene solitamente classificata in base alle manifestazioni che accompagnano il suo corso.

  1. Pelle e addominali. Gli organi dell'apparato digerente sono colpiti, la sindrome del dolore nella regione peritoneale è pronunciata, spesso c'è una colica intestinale, c'è un'eruzione cutanea.
  2. Pelle. Con lo sviluppo di questa forma di malattia, la lesione colpisce solo la pelle, sulla quale sono chiaramente esaltati del color ciliegia scuro. Il più delle volte, l'eruzione cutanea è localizzata vicino alle articolazioni sulle superfici estensori degli arti inferiori (raramente superiori) e dei glutei. Sullo sfondo dell'esantema compare un'eruzione papulare, che è spesso accompagnata, ad esempio, da vasculite emorragica addominale. La forma cutanea di questa malattia ha una tendenza all'intenso prurito nell'area di formazione di papule ed esantema.
  3. Pelle e articolazioni Insieme con papule emorragiche, vi è un danno ai tessuti articolari. Il più delle volte si tratta di articolazioni del ginocchio, della caviglia e del gomito.
  4. Renale. In questo caso, i pazienti hanno lesioni renali di diversa genesi. L'eruzione cutanea è assente.

Vasculite emorragica: forma dermico-articolare

La forma della pelle e delle articolazioni della vasculite emorragica merita una descrizione separata - è caratterizzata da un rapido sviluppo. A volte, prima dell'inizio della malattia, una persona sperimenta mal di testa e malessere generale combinato con un aumento della temperatura corporea.

Sulla superficie della pelle, a seguito di numerose emorragie, si formano piccole macchie rosse di forma arrotondata. Più spesso si fondono l'uno con l'altro.

Inoltre, la forma cutanea-articolare della patologia è caratterizzata dalla comparsa di vesciche, focolai infiammatori, gonfiore della pelle e tessuti molli nella regione articolare. Se il decorso della vasculite è particolarmente grave, la forma della pelle può assumere una forma necrotica.

Diagnosi di vasculite emorragica

loading...

Le modifiche subite dai campioni biologici del paziente durante un esame di laboratorio non possono essere definite specifiche. Per confermare la diagnosi, prestare attenzione al livello:

  • ESR;
  • piastrine;
  • leucociti;
  • alfa-2-globulina;
  • immunoglobuline A e G;
  • proteine ​​reattive;
  • seromucoid;
  • fibrinolisi;
  • fibrinogeno;
  • crioglobuline;
  • DPA;
  • antigialuronidazy;
  • monomeri di fibrina;
  • antistreptolisin.

Durante la ricerca è necessario differenziare la vasculite emorragica. La diagnosi della malattia non è difficile per i medici.

La difficoltà può essere solo nel determinare la sua forma di sviluppo e la possibilità di confusione, ad esempio, patologia addominale con qualche altra malattia:

  • ostruzione intestinale;
  • pancreatite;
  • colecistite;
  • peritonite;
  • un'infiammazione dell'appendice.

Inoltre, papule emorragiche possono essere una delle manifestazioni:

  • trombocitopenia;
  • vasculite crioglobulinemica;
  • sindrome paraneoplastica;
  • sepsi;
  • meningite meningococcica.

Trattamento della vasculite emorragica

loading...

Metodi tradizionali

La durata e la natura del trattamento della vasculite emorragica nei bambini e negli adulti dipende dal grado di gravità, dalla forma clinica e dalla fase del suo sviluppo. Con tutte le forme della malattia, sono prescritti antiaggreganti - Trental e Curantil. In casi particolarmente gravi, al fine di migliorare l'effetto anti-aggregazione, al paziente vengono prescritti due di questi farmaci contemporaneamente.

Inoltre, nomina e riceve anticoagulanti. Ricezione della risata, dosaggi singoli e giornalieri sono selezionati individualmente per ciascun paziente. Spesso ai pazienti viene prescritta un'iniezione endovenosa o sottocutanea di eparina. Nella seconda variante, il farmaco entra nel corpo attraverso il tessuto adiposo nella regione addominale.

Se necessario, il medico prescrive attivatori di fibrinolisi. Questi sono l'acido nicotinico e tutti i suoi derivati. Oltre a questi farmaci, sono nominati:

  • steroidi;
  • vitamine E e A;
  • stabilizzatori di membrana;
  • citostatici;
  • analgesici;
  • antispastici;
  • chelanti;
  • anti-infiammatori.

Nel trattamento della vasculite emorragica negli adulti, può essere indicato il passaggio della procedura di plasmaferesi. Il metodo di scelta è scelto in base alla gravità della patologia. Mediante la plasmaferesi è possibile raggiungere la purificazione del plasma sanguigno da agenti tossici a livello molecolare.

chirurgia

I metodi chirurgici di trattamento vengono eseguiti in casi estremi - quando è necessario sostituire un nuovo rene in cambio di quello colpito, le cui funzioni non possono essere ripristinate. Inoltre, l'intervento chirurgico può essere eseguito sull'intestino per rimuovere l'area interessata.

La vasculite emorragica nell'ICD è classificata come grave patologia vascolare ed è uno dei tipi di vasculite immune. È indicato dal codice D69.0 ed è più spesso chiamato porpora allergica.

Metodi popolari

1. Passare attraverso il tritacarne 3 limoni e 2 pezzi. chiodi di garofano (spezie). Aggiungere 500 g di zucchero alla miscela e versare in acqua tiepida (1,5 l). Metti la massa in un barattolo di vetro con un coperchio e rimuovila per 15 giorni in un luogo buio. Alla fine del periodo, assumere il farmaco tre volte al giorno prima dei pasti fino a 15 g.

2. Macinare 5 parti di foglie di ruta e aggiungervi 1 parte di burro (può essere sostituito con olio vegetale). Mescolare bene e riporre in un contenitore di vetro, lasciato per 10 giorni in un luogo buio e asciutto. Quando la miscela viene infusa, strofinare 4 volte al giorno nella zona interessata.

3. Tritare finemente e mescolare le erbe (10 g ciascuna): menta, calendula, equiseto, corda, boccioli di pioppo, sambuco e achillea.
Ogni mattina, versare 10 grammi di miscela di erbe con acqua bollente (300 ml), insistere, filtrare e bere l'infuso, dividendolo in tre pasti.

Vasculite emorragica nei bambini

loading...

sintomi di vasculite emorragica nei bambini, foto

I genitori non possono sospettare immediatamente che il bambino si sia ammalato di porpora allergica e salti l'insorgenza della malattia, come nel 50% dei piccoli pazienti, non sviluppa un'eruzione cutanea.

I medici raccomandano di prestare attenzione al cambiamento nel comportamento e nell'umore del bambino. Diventerà irrequieto o, al contrario, pigro, avrà una temperatura subfebrilare e una perdita di appetito. Se trovi questa sintomatologia, contatta immediatamente il tuo medico.

Sopra (nella sezione sui segni e sintomi) sono state presentate informazioni sulle manifestazioni della vasculite emorragica negli adulti. Per quanto riguarda i bambini, i sintomi della porpora allergica sembrano in qualche modo diversi:

  • alta probabilità di sviluppo di processi di generalizzazione e recidiva;
  • tenerezza addominale;
  • sgabello, nausea e vomito (a volte);
  • esordio estremamente acuto e successivo decorso della malattia;
  • angioedema limitato nella zona articolare;
  • componente essudativa intensiva.

Complicazioni di vasculite emorragica

In assenza di trattamento tempestivo e adeguato di questa patologia, possono verificarsi gravi conseguenze negative sotto forma di:

  • insufficienza renale;
  • violazioni del fegato e del cuore;
  • anemia da carenza di ferro;
  • emorragia polmonare;
  • ostruzione intestinale;
  • peritonite;
  • diatesi emorragica.

Prevenzione della vasculite emorragica

  1. Evita sforzi fisici intensi.
  2. Rafforzare l'immunità.
  3. Fino alla fine curare le malattie infettive.
  4. Non sovraraffreddare il corpo.
  5. Non auto-medicare alcuna malattia in caso di uso incontrollato di farmaci.

Col tempo, cerca aiuto se trovi i primi segni di vasculite emorragica. Mentre la malattia è in una fase iniziale di sviluppo, è facilmente curabile.

Altrimenti, possono verificarsi conseguenze deplorevoli, anche a morte a causa di sindrome renale acuta, emorragia cerebrale o lesioni vascolari del SNC. Prenditi cura della tua salute!

Vasculite emorragica: foto, cause e metodi di trattamento nei bambini e negli adulti

loading...

La vasculite emorragica ha anche il nome di porpora allergica, capillarotossicosi o, dopo il nome degli autori descritti, è la malattia di Shenlen-Henoch. La malattia è inclusa in un grande gruppo di vasculiti, infiammazioni di navi di vari tipi e dimensioni.

La particolarità della reazione della parete vascolare è condizioni asettiche (assenza di un agente) e il ruolo predominante di una reazione allergica pronunciata. La malattia è accompagnata da una maggiore trombosi, alterata microcircolazione del sangue nei tessuti e negli organi interni, che porta a danni ai reni, alle articolazioni, agli organi digestivi.

Più uomini sono suscettibili alla capillarotossicosi prima dei 20 anni, bambini da 7 a 13 anni. L'incidenza in questi gruppi di popolazione varia da 14 a 24 per 10000.

Cos'è?

La vasculite emorragica è una malattia sistemica reumatica caratterizzata da infiammazione cronica dei capillari, arteriole e venule che nutrono la pelle, le articolazioni, gli organi addominali ei reni. Un altro nome per la vasculite emorragica è la malattia di Shenlen-Henoch.

cause di

Le cause della malattia non è ben definito. È considerato come il suo autoimmune. Tuttavia, è stata rivelata una connessione con fattori di attivazione di processi patologici. Includono:

  • pelle traumatica e danni ai vasi;
  • malattie infettive batteriche e virali sopportati, particolare importanza è collegata a infiammazione acuta e cronica nelle vie aeree superiori (influenza, SARS, tonsilliti, sinusiti), morbillo, angina frequente, varicella, tifo, malattia streptococcica;
  • vaccinazioni con vaccinazione di routine, uso profilattico di immunoglobuline;
  • allergia alimentare;
  • riorganizzazione del corpo nei tumori maligni e benigni;
  • cambiamenti nelle donne durante la gravidanza;
  • l'effetto di maggiori dosi di radiazione solare (con scottature prolungate), fluttuazioni di temperatura, radiazioni;
  • reazioni allergiche ai farmaci (più spesso antibiotici, farmaci lenitivi e ipotensivi);
  • disordini metabolici nelle malattie endocrine (diabete mellito);
  • predisposizione genetica in famiglia.
  • avvelenamento domestico e professionale, infezioni tossiche;
  • nei bambini - invasione elmintica;
  • reazione a un morso di insetti.

La vasculite emorragica negli adulti si sviluppa più spesso in età avanzata, con un'immunità debole e compromessa.

Sintomi di vasculite emorragica, foto

Le manifestazioni della malattia dipendono da quali organi e sistemi sono coperti. La vasculite emorragica può manifestarsi con uno o più gruppi di sintomi (vedi foto). Il principale di quanto segue:

  • lesioni cutanee;
  • danno articolare;
  • lesioni del tratto gastrointestinale;
  • sindrome renale;
  • in casi isolati - lesioni dei polmoni e del sistema nervoso.

Il più caratteristico è l'esordio acuto della malattia, accompagnato da febbre a numeri febbrili. Ci sono casi in cui non c'è aumento di temperatura.

  1. La sindrome della pelle (o porpora) si verifica in ogni paziente. Si è mostrato come un simmetrica o melkopyatnistoy maculopapulare emorragico localizzato prevalentemente sulle superfici estensori degli arti inferiori (meno superiori), intorno alle grandi articolazioni e glutei. L'eruzione cutanea può essere rappresentata da singoli elementi e può essere intensa, combinata con edema angioneurotico. Di regola, le eruzioni cutanee hanno un carattere ondulato ricorrente. Con l'estinzione delle eruzioni cutanee, la pigmentazione rimane. In caso di frequenti recidive, si verifica la desquamazione della pelle sul sito dell'eruzione.
  2. La sindrome articolare è spesso osservata contemporaneamente a quella cutanea, più tipica per gli adulti. Il più delle volte, il processo coinvolge grandi articolazioni delle gambe, più raramente - i gomiti e le fasce da polso. Si notano dolore, arrossamento e gonfiore. Tipico per la vasculite emorragica è la natura volatile delle lesioni articolari. Nel 25% dei casi la migrazione dei dolori articolari precede le lesioni cutanee. La sindrome articolare, che dura raramente più di una settimana, a volte è combinata con mialgia ed edema degli arti inferiori.
  3. In 2/3 pazienti si osserva anche la sindrome addominale. È caratterizzato da dolore nell'addome di natura spastica, nausea, vomito, sanguinamento gastrico. Allo stesso tempo, i fenomeni potenzialmente letali sono riportati solo nel 5% dei pazienti.
  4. La sindrome del rene è osservata meno spesso (dal 40 al 60% dei casi) e non si sviluppa immediatamente. Appare sotto forma di ematuria (scarico di sangue nelle urine) di gravità variabile, in rari casi è possibile lo sviluppo di glomerulonefrite (infiammazione dei reni) di forma ematerica o nefrotica. Più spesso, la glomerulonefrite si manifesta nel primo anno della malattia, raramente si verifica durante la ricorrenza di vasculite emorragica o dopo la scomparsa di tutte le altre manifestazioni della malattia.

In casi isolati, ci sono reclami polmonari - sanguinamento, emorragie. Anche raramente si verificano lesioni del sistema nervoso - mal di testa, convulsioni, forse lo sviluppo di encefalopatia o polineuropatia.

Vasculite emorragica nei bambini

I sintomi della vasculite nei bambini, a seconda della frequenza della loro insorgenza, sono distribuiti come segue:

  • eruzione cutanea sotto forma di papule e macchie rosse - 100% dei casi
  • artrite e dolori articolari - 82%
  • dolore addominale - 63%
  • danno renale (glomerulonefrite) - 5-15%.

Molto spesso, la guarigione avviene spontaneamente. Pertanto, la malattia è relativamente favorevole durante l'infanzia, soprattutto se vengono seguite le regole nutrizionali e viene eliminato il possibile fattore causale. Dopo che l'infiammazione si è attenuata, il rischio di recidiva è massimo nei primi 3 mesi, ma potrebbe essere successivo.

Dopo il recupero, è necessario rispettare i principi dell'alimentazione dietetica durante tutto l'anno ed evitare il contatto con gli allergeni che entrano nel tratto respiratorio.

La sindrome della pelle nel quadro clinico della vasculite è la principale. È caratterizzato dalle seguenti caratteristiche:

  • la comparsa di un'eruzione chiamata porpora;
  • la sua simmetria;
  • il viola sale sopra la pelle ed è ben palpato;
  • Allo stesso tempo, ci possono essere punti rossi, brufoli e bolle che sono caratterizzati da prurito;
  • eruzioni primarie sui piedi, poi si diffondono ai fianchi e ai glutei;
  • dopo un paio di giorni, arrossamenti di colore rosso vivo diventano marroni, e poi diventano pallidi e scompaiono;
  • Possono rimanere focolai pigmentati, che persistono per lungo tempo.

Lo sviluppo della glomerulonefrite di solito si verifica in un mese dalla comparsa dei primi sintomi della malattia. Il danno renale può manifestarsi con manifestazioni minime o essere soggetto a una circolazione aggressiva. A seconda di ciò, i segni clinici e di laboratorio della glomerulonefrite sono molto diversi. Includono:

  • proteine ​​nelle urine;
  • edema, a volte molto pronunciato nella sindrome nefrosica, in cui la perdita di proteine ​​nelle urine può raggiungere i 3,5 grammi al giorno;
  • dolore nella regione lombare;
  • arrossamento delle urine (macroematuria) o solo presenza microscopicamente rilevabile di globuli rossi (microembruria);
  • aumento transitorio della pressione.

La sindrome addominale è una conseguenza dell'ischemia intestinale. Nei bambini è caratterizzato da:

  • nausea;
  • vomito;
  • l'apparizione di vene sanguinolente nello sgabello;
  • dolore diffuso in tutto l'addome come una colica;
  • il dolore aumenta dopo aver mangiato;
  • sgabelli sciolti.

La forma addominale della vasculite emorragica è simile all '"addome acuto", che richiede tradizionalmente un intervento chirurgico. Tuttavia, con questa malattia, è controindicato, perché causa nella sconfitta dei vasi sanguigni. È necessaria una terapia farmacologica adeguata.

La sindrome articolare con vasculite emorragica presenta segni tipici che la distinguono dalla sindrome articolare in altre malattie (osteorartrosi, artrite reumatoide, gotta). Questi includono:

  • assenza di distruzione congiunta;
  • simmetria della sconfitta;
  • assenza di migrazione del dolore;
  • danni frequenti alle caviglie e alle articolazioni del ginocchio.

Il trattamento di un bambino con vasculite emorragica dovrebbe iniziare in un ospedale. In genere, viene suggerito un riposo a tre settimane con una successiva espansione.

Come viene esposta la diagnosi di vasculite emorragica?

È abbastanza facile esporre la malattia di Shenlaine-Henoch a un paziente con tutti e tre i sintomi principali.

Ci sono piccole differenze nel corso della malattia nei bambini e negli adulti.

  • Più del 30% dei bambini sviluppa febbre.
  • Esordio caratteristico e decorso della malattia.
  • La sindrome addominale è accompagnata da una perdita di feci con le vene del sangue.
  • Spesso i reni sono coinvolti nel processo fin dall'inizio, con la rilevazione di ematuria e proteinuria nelle analisi delle urine.
  • L'insorgenza della malattia viene cancellata, i sintomi sono più miti.
  • La sindrome addominale si manifesta solo nel 50% dei pazienti ed è raramente accompagnata da nausea e vomito.
  • Il danno renale porta allo sviluppo della glomerulonefrite diffusa cronica, con la formazione di insufficienza renale cronica.

diagnostica

La diagnosi della malattia viene eseguita in modo complesso. Prima di tutto, il medico conduce un sondaggio orale, durante il quale scopre i reclami del paziente e raccoglie un'anamnesi. In futuro, è possibile assegnare i seguenti studi:

  • Ultrasuoni della cavità addominale e dei reni.
  • Determinazione della durata del sanguinamento.
  • Esecuzione di un test del bracciale, nonché un campione di un laccio emostatico e un pizzico.
  • Indagine sulle feci.
  • Conduzione di studi immunologici e biochimica del sangue.
  • Studi virologici per identificare l'epatite.
  • Esecuzione di esame endoscopico del tratto gastrointestinale.
  • L'esame del sangue consente di identificare un numero maggiore di leucociti e di ESR. Anomalie immunologiche sono anche osservate sotto forma di un aumento dell'immunoglobulina A e una diminuzione del livello di immunoglobuline G.
  • Durante l'esame fisico, il medico controlla il funzionamento delle articolazioni, esamina attentamente la pelle per identificare i cambiamenti nel loro colore e possibili eruzioni cutanee. Nel caso in cui ci sia un gonfiore in faccia, questo potrebbe indicare una violazione del normale funzionamento del sistema urinario. Controlla anche l'impulso.

La malattia dovrebbe essere distinta dai seguenti disturbi e condizioni:

  • Endocardite infettiva
  • Vasculite sistemica (sindrome di Goodpasture, periarterite nodulare, malattia di Behçet).
  • Malattie del tessuto connettivo diffuse (lupus eritematoso sistemico).
  • Meningococcemia.
  • Macroglobulinemia porpora Waldenstrom.
  • Yersiniosi.
  • La malattia di Crohn.

Inoltre, può essere prescritta una procedura di trepanobiopsie e un esame del midollo osseo.

Trattamento della vasculite emorragica

In primo luogo, è necessaria una dieta (i prodotti allergenici sono esclusi). In secondo luogo, rigoroso riposo a letto. Terzo: terapia farmacologica (antiaggreganti, anticoagulanti, corticosteroidi, immunosoppressori-azatioprina e terapia antitrombotica).

Sono usati i seguenti farmaci:

  • attivatori di fibrinolisi - acido nicotinico.
  • L'eparina in un dosaggio di 200-700 unità per chilogrammo di peso corporeo al giorno per via sottocutanea o endovenosa 4 volte al giorno, viene annullata gradualmente con una diminuzione in una singola dose.
  • dezagreganty - kurantil 2-4 mg / kg al giorno, Trental gocciola per via endovenosa.
  • Nei casi più gravi, nominare la plasmaferesi o la terapia con glucocorticosteroidi.
  • In casi eccezionali, utilizzare citostatici come Azatioprina o Ciclofosfamide.

In generale, il decorso della malattia è favorevole e la terapia immunosoppressiva o citostatica viene utilizzata raramente (ad esempio nello sviluppo della nefrite autoimmune).

  • La durata del trattamento della vasculite emorragica dipende dalla forma clinica e dalla gravità: 2-3 mesi - con flusso facile; 4-6 mesi - con un moderato; fino a 12 mesi - con corso severo e nefrite severi di Shenlaine - Genocha; con un corso cronico di trattamento con corsi ripetuti per 3-6 mesi.

I bambini sono necessariamente alla registrazione del dispensario. Viene eseguito per 2 anni. I primi 6 mesi la paziente visita il medico ogni mese, quindi 1 volta 3 mesi, quindi 1 volta ogni 6 mesi. La prevenzione viene effettuata mediante il risanamento di focolai di infezione cronica. Esaminare regolarmente le feci per le uova di elminti. Questi bambini sono controindicati nello sport, in varie fisioterapie e rimangono al sole.

Risposte alle domande

Cosa si intende per una dieta ipoallergenica?

  • Prima di tutto, è necessario escludere dall'uso di prodotti ad alto allergene, come uova, cioccolato, agrumi, caffè e cacao, pesce di mare e frutti di mare, noci. È anche necessario rinunciare a cibi grassi e fritti. Nella dieta, i prodotti caseari con ridotto contenuto di grassi, piatti in umido e bolliti dovrebbero predominare. Mele verdi, cereali, tacchino e carne di coniglio, sono ammessi oli vegetali.

Qual è la prognosi per la vasculite emorragica?

  • Di regola, la prognosi, specialmente con una malattia lieve, è favorevole. Il decorso grave della vasculite emorragica è irto di recidiva e insorgenza di complicanze (nefrite complicata da insufficienza renale). Con una forma fulminee, la probabilità di un esito letale è elevata entro pochi giorni dopo l'insorgenza della malattia.

I pazienti che hanno avuto vasculite emorragica sono stati portati ai registri del dispensario?

  • Le registrazioni di dispensa in adulti dopo che la malattia non è mostrata. I bambini dovrebbero essere osservati per due anni. Nei primi sei mesi del mese, i sei mesi successivi una volta al trimestre e l'ultimo ogni sei mesi. I bambini non dovrebbero frequentare sport, la fisioterapia e l'insolazione sono proibite (stare al sole).

È possibile sviluppare complicazioni e conseguenze dopo la vasculite emorragica e che cosa?

  • Sì, la malattia può portare ad ostruzione intestinale e la peritonite, insufficienza renale cronica, disfunzioni degli organi interni (cuore, fegato), l'anemia, e emorragia polmonare nei bambini possono sviluppare diatesi emorragica.

Come prevenire le riacutizzazioni?

Il paziente dopo la dimissione dall'ospedale non dovrebbe dimenticare la sua malattia ea casa. Naturalmente, a quel punto conosce già tutto sulla natura della malattia, la prevenzione delle esacerbazioni, il comportamento nella vita quotidiana, la nutrizione e il regime del giorno. Immerso in un ambiente familiare, il paziente non sarà senza prescrizione del medico di prendere qualsiasi medicinale, non nakinetsya su prodotti che possono innescare una ricaduta (allergeni), ma a mangiare allo stesso tempo essere pienamente e ogni notte farà tranquilla facile camminare all'aperto.

Inoltre, una persona è controindicata:

  • Eccessiva eccitazione, stress mentale;
  • Vaccinazioni (possibili solo per motivi vitali);
  • Forti lavori fisici (i bambini sono esenti dalle lezioni di educazione fisica);
  • ipotermia;
  • Introduzione di immunoglobuline (antistaphylococcal, tetano, eccetera).

In considerazione del fatto che la vasculite emorragica è prevalentemente una malattia infantile, esistono raccomandazioni speciali per i bambini (o genitori?):

  • Ogni sei mesi un bambino visita il medico curante (in assenza di esacerbazioni);
  • Follow-up clinico di almeno 5 anni nel caso in cui i reni rimangono sani, ma se sono interessati, il controllo può rivelarsi permanente;
  • I bambini sono completamente esentati dalla fizanatiyah per un anno, quindi vanno al gruppo preparatorio;
  • 3 volte l'anno è una visita obbligatoria dal dentista e dall'otorinolaringoiatra;
  • Analisi regolare di urina (generale e Nechiporenko) e analisi delle feci per elminti;
  • Le vaccinazioni sono escluse per 2 anni, e dopo questo periodo viene effettuata la vaccinazione programmata, ma con il permesso del medico curante e sotto la "copertura antistaminica";
  • Rispetto della dieta antiallergenica - 2 anni;

Consulenza ai genitori o altri parenti sul trattamento a casa, prevenzione delle ricadute, alimentazione e comportamento a scuola ea casa.

Vasculite emorragica - sintomi, foto e trattamento

Le malattie infettive o virali rappresentano un grande gruppo di malattie causate da batteri patogeni e microrganismi che, dopo la penetrazione nel corpo umano, iniziano a moltiplicarsi attivamente, provocando lo sviluppo di molti disturbi. È noto che qualsiasi malattia di origine batterica o virale in trattamento di scarsa qualità o prematura può provocare complicazioni molto più difficili da trattare e spesso portare a conseguenze negative.

Manifestazione di vasculite emorragica sulle gambe

Una delle poche ma comuni malattie più spesso manifestata come complicanza dopo le malattie trasferite è la vasculite emorragica, che è caratterizzata dalla sconfitta dei capillari della pelle, vasi, articolazioni e altri organi interni e sistemi. È importante notare che questa malattia non si manifesta sempre sullo sfondo di altre malattie, ma può svilupparsi a causa di fattori predisponenti e solo negli esseri umani in un contesto di predisposizione genetica alle reazioni immunitarie iperergiche.

Cos'è la vasculite emorragica?

Emorragica vasculite - - malattia allergica vascolari del microcircolo, in cui la malattia vascolare è contrassegnata con conseguenti danni cutanei, organi e sistemi interni. In medicina, questa condizione può essere trovata sotto il termine "Malattia di Shenlaine-Henoch", "porpora allergica" o "capillarotossicosi", che può svilupparsi a qualsiasi età. A rischio, è più probabile che i bambini di età compresa tra 5 e 14 anni siano più presenti. Emorragica vasculite correlata alla malattia autoimmune, in cui a causa di un eccessivo nel sangue le risposte del sistema immunitario inizia a sviluppare un gran numero di complessi immuni che hanno la capacità di stabilirsi sulle pareti dei vasi e di provocare lo sviluppo di processi infiammatori nel corpo.

Manifestazione di vasculite emorragica nei bambini

Di norma, la vasculite emorragica nei bambini o negli adulti si manifesta da 1 a 4 settimane dopo un'infezione batterica o virale: scarlattina, tonsillite, SARS e altri. In alcuni pazienti, la malattia può svilupparsi a causa di intolleranza a determinati farmaci o sullo sfondo di allergie alimentari, traumi o ipotermia.

Vasculite emorragica nei bambini

Come si sviluppa la vasculite emorragica?

La ragione principale per lo sviluppo della vasculite emorragica è la formazione di complessi immuni circolanti nel flusso sanguigno, che prima danneggiano i vasi sanguigni e quindi altri organi. Dopo la comparsa di complessi immunitari, ci sono cambiamenti nel sistema immunitario, che inizia a produrre antiteli danneggiando la parete interna dei piccoli vasi. Poi c'è una violazione nella microcircolazione del sistema di flusso sanguigno, che porta alla penetrazione di cellule patogene in altri organi.

Manifestazione dettagliata della vasculite emorragica sulla pelle

Per provocare lo sviluppo di vasculite emorragica, possono verificarsi le seguenti malattie e fattori predisponenti:

  1. infezioni virali: herpes, infezioni respiratorie acute, influenza;
  2. infezioni batteriche: angina, scarlattina, tubercolosi e altri;
  3. agenti causali di infezioni alimentari tossiche;
  4. malattie parassitarie di diversa eziologia, tricomoniasi;
  5. uso a lungo termine di potenti farmaci;
  6. allergia alimentare;
  7. allergia alimentare;
  8. le vaccinazioni;
  9. ipotermia del corpo;
  10. malattie autoimmuni;
  11. predisposizione ereditaria

Manifestazioni di vasculite emorragica in un adulto

È importante notare che la vasculite emorragica si sviluppa quasi sempre in individui il cui corpo ha una tendenza alle reazioni immunitarie iperergiche. Nonostante una serie di cause e fattori che contribuiscono, così come i progressi della medicina moderna, la causa esatta della emorragica vasculite non è pienamente compreso, per cui la malattia può provyalyatsya e pazienti con altre malattie o disturbi.

Tipi e classificazione della vasculite emorragica

La vasculite emorragica è divisa in diversi tipi e classificazioni, così come la gravità della malattia, che ha alcuni sintomi e segni. Secondo il decorso clinico, la vasculite emorragica è divisa in:

  1. fase acuta - lo sviluppo della malattia o il periodo di esacerbazione;
  2. fase di subsidenza - le condizioni del paziente sono normalizzate.

Per motivi clinici, distinguere:

  1. forma semplice;
  2. reumatoide o articolare;
  3. forma addominale;
  4. forma fulminea della malattia.

La gravità è divisa:

  1. grado leggero;
  2. palco medio-pesante;
  3. grave vasculite emorragica.

Clinica di vasculite emorragica

Manifestazioni di vasculite emorragica sul corpo di una donna adulta

I segni clinici della vasculite emorragica dipendono direttamente dalla gravità della malattia e dalla localizzazione dei focolai di infiammazione. In ogni caso, la vasculite emorragica della foto permetterà a una persona di vedere i segni espressi della malattia, che si manifestano come un'eruzione cutanea. La malattia inizia in modo acuto ed è caratterizzata da un aumento della temperatura corporea a cifre febbrili. In alcuni casi, potrebbe essere assente un aumento della temperatura. Inoltre, la vasculite emorragica nei bambini o negli adulti è caratterizzata dalla comparsa di eruzioni cutanee di varie dimensioni sul corpo. In reumatologia, si distinguono i seguenti sintomi della vasculite emorragica, che hanno sintomi caratteristici.

  1. Sindrome della pelle La malattia appare bruscamente con un aumento della temperatura corporea, la comparsa di macchie diffuse sulla pelle con elementi emorragici. Molto spesso, le eruzioni cutanee compaiono sulla pelle della parte inferiore delle gambe, delle cosce, dei glutei, nella regione delle articolazioni. Meno spesso l'eruzione compare sugli arti e sul tronco. Nei casi più gravi, la necrosi si sviluppa al centro dell'eruzione, compaiono piccole ulcere. Nel decorso cronico o prolungato della malattia, la pelle inizia a staccarsi.
  2. Sindrome articolare Questo tipo di malattia è notato nel 70% dei pazienti con vasculite emorragica. Questa condizione è caratterizzata da sensazioni dolorose nelle articolazioni con marcata infiammazione. Il più delle volte colpite sono le articolazioni grandi. Oltre alla sindrome da infiammazione e dolore, si nota il gonfiore dell'articolazione interessata e la sua deformazione con un'interruzione della funzionalità dell'apparato muscolo-scheletrico. La sindrome articolare con vasculite emorragica può, all'inizio della malattia o mentre progredisce. Il trattamento tempestivo non permetterà alle articolazioni di atrofizzarsi.
  3. Sindrome addominale Uno dei sintomi più frequenti e precoci si manifesta nei bambini con vasculite emorragica, che può precedere i sintomi della pelle o essere il loro compagno. Questa sindrome è caratterizzata da una sensazione di dolore nell'addome di diversa intensità, che è presente in tutto il tratto gastrointestinale, può dare all'ipocondrio destro o sinistro o alla schiena. Oltre alla sensazione di dolore nei pazienti, c'è una violazione delle feci: nausea, vomito, diarrea, stitichezza, flatulenza. Nei casi più gravi, in assenza di trattamento tempestivo, può verificarsi sanguinamento gastrointestinale.
  4. Sindrome renale. Questo sintomo è stato osservato nel 25-30% dei pazienti con vasculite emorragica ed è caratterizzato da segni di glomerulonefrite cronica o acuta con ematuria o sindrome nefrosica. Tali sintomi possono portare a insufficienza renale ed essere pericolosi per la vita del paziente.

Oltre ai principali sintomi della malattia, la vasculite emorragica provoca una generale intossicazione del corpo, una mancanza di appetito, un ritardo nella minzione e altri sintomi.

La vasculite emorragica può colpire altri organi interni, causando sintomi complessi:

  1. polmonite emorragica - si manifesta sotto forma di tosse con espettorato, in cui sono presenti vene di sangue.
  2. pericardite emorragica o miocardite con conseguente danno al sistema cardiovascolare.
  3. meningite emorragica - i vasi cerebrali sono danneggiati, caratterizzati da frequenti mal di testa, aumento di irritabilità, convulsioni, emorragie cerebrali, che possono portare a ictus emorragico.

I sintomi della vasculite emorragica sono espressi e richiedono un trattamento immediato, che il medico prescrive dopo i risultati di una serie di esami.

Diagnosi di vasculite emorragica

Se sospetti una vasculite emorragica, il medico esaminerà il paziente, raccoglierà un'anamnesi, prescriverà esami di laboratorio e diagnostici che aiuteranno a fare un quadro completo della malattia e prescriverà il trattamento appropriato.

I principali metodi di diagnosi sono i seguenti esami:

  1. esame del sangue;
  2. analisi delle urine;
  3. analisi del sangue biochimica.
  4. studio immunologico.
  5. esame ecografico degli organi della cavità addominale
  6. biopsia della pelle e dei reni;
  7. esame endoscopico.

Oltre agli esami di cui sopra, il medico può nominarne altri. Inoltre, si raccomanda al paziente di sottoporsi all'esame dei medici di altri settori della medicina: cardiologo, neuropatologo, immunologo, dermatologo. I risultati dell'esame consentiranno al medico di determinare lo stadio della malattia, il grado di danno agli organi interni.

Trattamento della vasculite emorragica

Il trattamento della vasculite emorragica viene effettuato in modo complesso tenendo conto dell'età del paziente, del grado di malattia e di altre caratteristiche del corpo del paziente. È importante notare che la vasculite emorragica viene trattata in modo permanente sotto la supervisione di un medico. Di solito il trattamento consiste nell'osservare una dieta ipoallergenica, prendendo farmaci che vengono assunti per via orale, sotto forma di iniezioni o per via endovenosa.

  1. Dieta ipoallergenica;
  2. Enterosorbents - impediscono l'assorbimento di sostanze nocive nella parete intestinale;
  3. Terapia di Dezaggregantnaya - previene la formazione di coaguli di sangue, migliora la circolazione del sangue in piccoli vasi;
  4. Antistaminici: non consentire lo sviluppo di allergie;
  5. Terapia per infusione - somministrazione endovenosa di farmaci per pulire il corpo dalle sostanze nocive;
  6. Terapia antibatterica di un ampio spettro d'azione;
  7. I preparati glucocorticoidi sono analoghi sintetici degli ormoni della corteccia surrenale umana;
  8. Farmaci antinfiammatori non steroidei: hanno proprietà analgesiche, antipiretiche, antinfiammatorie;
  9. Farmaci stabilizzanti a membrana - comprendono vitamine, che ripristinano la membrana cellulare, permettono loro di fornire loro sostanze utili;
  10. Cytostatics: sopprime la crescita di processi simili a tumori, attiva il sistema immunitario;
  11. La plasmaferesi è una procedura per rimuovere sostanze nocive dal sangue. È effettuato per mezzo di dispositivi speciali;
  12. Trattamento sintomatico - volto ad eliminare i sintomi causati da vasculite emorragica;
  13. Farmaci antatsidnye - possono ridurre l'acidità del succo gastrico, ridurre il rischio di danni ai farmaci glucocorticoidi della mucosa gastrica;
  14. Spasmolitici: riducono il dolore che si manifesta in seguito a spasmi muscolari dei tessuti periarticolari;

Il corso di trattamento, le dosi e i nomi dei farmaci sono prescritti dal medico individualmente per ciascun paziente. In caso di inefficacia del trattamento conservativo, il medico prescrive un intervento chirurgico. Se c'è un danno significativo ai reni, quando è impossibile ripristinare la loro funzione, il paziente ha bisogno di trapianto di rene.

Possibili complicanze della vasculite emorragica

Con il trattamento tempestivo e appropriato della vasculite emorragica, la prognosi dopo il trattamento è favorevole. In caso di trattamento intempestivo o di qualità inferiore, complicanze come:

  1. l'aspetto della diatesi emorragica:
  2. insufficienza renale cronica;
  3. peritonite;
  4. ostruzione intestinale;
  5. emorragia polmonare;
  6. anemia da carenza di ferro;
  7. violazione degli organi interni: cuore, fegato;

Grave forma di vasculite emorragica

Le complicanze della vasculite emorragica si verificano solo in caso di trattamento prematuro, quindi è molto importante iniziare il trattamento il più presto possibile. È noto che qualsiasi malattia è molto più facile da trattare all'inizio del suo sviluppo. L'automedicazione, l'assunzione incontrollata di farmaci o la medicina tradizionale porterà ad un peggioramento delle condizioni del paziente. Secondo i risultati dell'OMS, la mortalità da vasculite emorragica si verifica raramente, ma la metà dei pazienti che hanno avuto questa malattia ha una recidiva della malattia, che può essere svegliata in pochi mesi o anni dopo il trattamento. Il resto dei pazienti è completamente guarito.

Prevenzione della vasculite emorragica

La prevenzione della vasculite emorragica contribuirà a ridurre il rischio di sviluppare la malattia. Consiste in:

  1. rafforzare l'immunità;
  2. uno stile di vita sano;
  3. frequenti passeggiate all'aria aperta;
  4. pungere il corpo;
  5. trattamento tempestivo e qualitativo delle malattie infettive e virali;
  6. totale rifiuto dall'uso incontrollato di medicinali;
  7. eliminazione di ipotermia;

Le misure preventive semplici ed elementari non possono proteggere completamente contro la malattia, ma ridurranno il rischio del suo sviluppo, proteggendo così una persona o un bambino e altre malattie.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Colite nel cuore: possibili cause, malattie, cure d'emergenza

Struttura

Da questo articolo imparerai: cosa fare se il cuore è la colite e con cosa può essere collegato. Quanto è questo un sintomo allarmante, a cui specialista di cercare aiuto....

Come alleviare il dolore con le emorroidi - una soluzione delicata per un problema acuto

Struttura

Se credi nelle statistiche, 8 persone su 10 almeno una volta nella vita hanno incontrato emorroidi.Le persone dai 20 ai 50 anni di solito soffrono della malattia....