Emorroidectomia di Milligan Morgan

Struttura

Se il paziente sta vivendo una emorroidi, senza intervento chirurgico non può fare. Il metodo chirurgico è chiamato emorroidectomia di Milligan-Morgan. Questo metodo è stato sviluppato 80 anni fa.

La tecnica fu usata per la prima volta da due chirurghi rispettabili: Morgan e Milligan. Fino ad ora, tali operazioni sono considerate le più efficaci nel trattamento delle emorroidi, specialmente nei casi più gravi.

L'operazione implica l'escissione di tutte le emorroidi. Ci sono 2 opzioni per tale procedura - aperto e chiuso.

In entrambi i casi, è garantito un risultato positivo, ma potrebbero esserci alcune complicazioni. Pertanto, l'emorroidectomia secondo Milligan-Morgan, ha controindicazioni e non si adatta a tutti i pazienti.

Il medico prima di assegnare un'operazione prende in considerazione diversi fattori:

  1. Stadio della malattia. L'emorroidectomia è possibile per qualsiasi grado di malattia. La tecnica viene applicata con successo al 2 ° stadio - se ci sono nodi molto grandi, e al terzo stadio - quando c'è un drop out pronunciato dei nodi.
  2. Età del paziente. Fino a 35 anni di funzionamento non è raccomandato, poiché non ci saranno effetti a lungo termine - la ricaduta è possibile. Sulla base di questo, un intervento chirurgico aperto viene eseguito da pazienti di età compresa tra 40 anni e oltre.
  3. Malattie concomitanti. L'emorroidectomia è controindicata se ci sono focolai di processi infiammatori nell'intestino, se c'è un'immunodeficienza, una gravidanza o una persona oncologica.

In cliniche domestiche il prezzo di un hemorrhoidectomy è istituito con calcolo per 1 nodo. Quindi, a Mosca, il costo medio varia nella zona 20-30 mila rubli. A Kazan - 20-35 mila rubli. A San Pietroburgo - 15-25 mila rubli.

Preparazione per un'operazione

La prima cosa che una persona dovrà fare quando una emorroidectomia per Milligan-Morgan lo attende è regolare l'intestino. Questo aiuterà la dieta o i lassativi - se necessario.

Allo stesso tempo, il paziente è sottoposto all'esame e fornisce tutti i test necessari affinché il medico possa avere un'idea completa di quali malattie concomitanti sono presenti.

Tecnica di operazione

L'emorroidectomia è in anestesia generale. Durante l'emorroidectomia aperta, il paziente è sulla schiena in posizione supina, le gambe sono fissate con supporti.

All'estero, esercitate le operazioni in una diversa posizione del paziente - è posto sullo stomaco e il bacino è leggermente sollevato - così il sangue scorre dalle vene.

La tecnica di emorroidectomia per Milligan-Morgan include quanto segue:

  • I capelli sono rasati, il retto è trattato con un antisettico.
  • Procedi alla ragazza - l'estensione del passaggio anale.
  • Inserisci l'anoscopio per arrivare alle emorroidi.
  • Il medico afferra i nodi con un dispositivo speciale e li estrae.
  • Dopo questo, il chirurgo blocca la gamba del nodo emorroidario, spilla l'arteria adiacente e inizia a legare la gamba. C'è sanguinamento, che viene eliminato con un elettrocoagulatore.
  • Il dottore benda l'arteria e cancella il nodo.
al contenuto ↑

complicazioni

Dopo l'operazione, il paziente può avere alcune conseguenze:

Un'emorrroidectomia aperta è chiamata perché le ferite dopo che sono aperte e guariscono senza interferenze esterne.

Periodo postoperatorio

All'inizio, dopo una emorroidectomia, il paziente ha sensazioni dolorose. Per ridurli al minimo, viene utilizzata la crema di nitroglicerina.

Non è raro che vi sia un ritardo nelle urine, quindi i medici sono invitati a bere meno liquidi durante questo periodo.

Due settimane dopo la dimissione, il paziente ha ancora bisogno di venire a un appuntamento con il proctologo, in modo che esegua un esame dito obbligatorio del retto.

Nutrizione dopo l'intervento chirurgico

Al fine di facilitare il periodo postoperatorio del paziente, ha bisogno di aderire alla dieta corretta:

  1. Il primo giorno dopo l'operazione, è necessario morire di fame, poiché il processo di defecazione durante questo periodo è indesiderabile.
  2. Assunzione di cibo frazionale - 5-6 volte al giorno non più di 200 gr. contemporaneamente.
  3. E 'vietato mangiare cibi dai quali ci possa essere flatulenza.
  4. Il cibo dovrebbe essere facilmente digeribile e promuovere uno sgabello morbido.
  5. È necessario bere più acqua possibile - almeno 6 tazze al giorno.

Dieta dopo emorroidectomia implica che si può mangiare questo cibo:

  • Carne magra di pollo o manzo.
  • Grano saraceno, semole di grano.
  • Pane bianco - preferibilmente ieri.
  • Insalata verde
  • Barbabietole.
  • Cavolfiore.
  • Zucca.
al contenuto ↑

Emorroidectomia di tipo chiuso

Questo metodo è chiamato emorroidectomia di Ferguson. Questa tecnica è nuova - viene eseguita esclusivamente in laboratorio, se il paziente ha un 3 ° o 4 ° stadio di emorroidi.

La differenza rispetto al metodo precedente è che le ferite vengono suturate dopo l'operazione e gli scarichi non sono installati nel canale anale.

Quindi, negli Stati Uniti questa variante di emorroidectomia è una priorità.

Tuttavia, quando si utilizza questo metodo, possono verificarsi anche complicazioni:

  • Seam divergence.
  • Bleeding.
  • Ascessi.
  • Problemi con la minzione.
  • Gonfiore.
al contenuto ↑

Emorroidectomia submucosale

Questa è un'altra versione classica del trattamento chirurgico delle emorroidi. È considerato uno dei più difficili, richiede un monitoraggio costante del paziente.

Durante questa operazione, il chirurgo lavora direttamente con la mucosa. È sezionato in posizione sopra il nodo, il tessuto interessato viene rimosso e quindi - la membrana mucosa viene chiusa.

Pro e contro

Il principale vantaggio dell'ematoridectomia è la sua efficacia. Un metodo più efficace nelle ultime fasi delle emorroidi non è stato ancora inventato.

Tra le carenze più evidenti c'è un periodo difficile e lungo di riabilitazione. In questo momento, il paziente soffre di dolore e disagio. Per questo motivo diventa più difficile defecare e devi assumere medicinali con effetto lassativo.

Recensioni dei pazienti

Ivana, 35 anni, Tula: "Mi sono sottoposto a un intervento chirurgico con il metodo di Milligan-Morgan sei mesi fa in Germania. L'emorroidectomia ha avuto successo, ma quando ha iniziato ad allontanarsi dall'anestesia, sentiva dolore. Poi c'erano problemi con lo sgabello, un po 'di sangue. Il medico prescrisse un unguento al pantenolo e un lassativo - lattulosio. Dopo 4 giorni mi ha esaminato e ha detto che va tutto bene. Due giorni dopo sono volato a casa. Fa ancora un altro 10 giorni dopo la dimissione, il 14 ero già al lavoro. Ma ora va tutto bene. "

Роман, 48 anni, San Pietroburgo: "Ho letto varie recensioni sulle operazioni per rimuovere le emorroidi, ma non mi hanno calmato. Pertanto, prima dell'intervento ero molto nervoso. Un paio d'ore dopo l'emorroidectomia, la sensibilità cominciò a tornare da me, e mi resi conto che tutta la parte inferiore del corpo fa male. Solo obezbalivayuschie ha aiutato. Il terzo giorno mi sentivo meglio - potevo camminare e mangiare un po '. Non potevo sedermi normalmente fino a tre settimane dopo. Tuttavia, la ripresa ha avuto successo, non ci sono state complicazioni. Invano ero così preoccupato. "

Trattamento operativo delle emorroidi con il metodo di Milligan Morgan

Risolvere il problema delle emorroidi con farmaci o correzioni nutrizionali può essere fatto solo nelle primissime fasi. Con grave disagio attuale e significativo per il paziente, i medici ricorrono alla emorroidectomia. Lo svantaggio di tale operazione è che dopo di esso vi è un'alta probabilità di perdita di sangue e un lungo periodo di riabilitazione. La delicata posizione del problema è complicata dalla guarigione delle ferite e dall'igiene.

Un metodo più semplice e meno traumatico è l'operazione di emorroidi con il metodo di Milligan Morgan. Consiste nella rimozione di emorroidi e mucose.

Tipi di operazioni

L'operazione con il metodo Milligan Morgan può essere fatta in due modi:

  1. Apri. I bordi della ferita non cuciono, ma lasciano guarire in modo naturale. Tale operazione viene eseguita in anestesia generale e, dopo di essa, il paziente viene lasciato per qualche tempo in ospedale sotto supervisione.
  2. Chiuso. I bordi della ferita sono cuciti, il che accorcia il periodo di recupero. È consentito eseguire l'operazione in anestesia locale.
  3. Emorroidectomia submucosale. I medici rimuovono il tessuto patologico da cui è stato formato il nodo emorroidario. Tale operazione è abbastanza difficile da eseguire e viene eseguita in anestesia generale in ambiente ospedaliero.

Chi è nominato per rimuovere il metodo di Milligan Morgan

L'operazione di emorroidectomia di Milligan Morgan è un salvataggio per i pazienti con gravi manifestazioni di emorroidi. Non è assegnato ai pazienti nella prima fase. Il più delle volte, gli appuntamenti sono fatti per i pazienti con il terzo e il quarto grado di emorroidi, che sono caratterizzati da sintomi gravi e un alto grado di gravità. Di norma, in queste fasi, i farmaci sono già inefficaci.

Controindicazioni alla chirurgia:

  1. Stato HIV positivo.
  2. La malattia di Crohn.
  3. Gravidanza.
  4. Tumori maligni

Preparazione di

Il paziente viene sottoposto a una diagnostica dettagliata prima dell'operazione, che rivela anomalie nel lavoro del tratto gastrointestinale e in altri sistemi. Per normalizzare il lavoro dell'intestino si regola la razione alimentare e si prescrivono i lassativi. In presenza di processi infiammatori acuti della zona anale prima dell'operazione, è necessario eliminarli. Immediatamente prima dell'operazione, al paziente viene somministrato un clistere per la pulizia dell'intestino.

Tecniche per la conduzione

L'operazione richiede un po 'di tempo e comprende i seguenti passaggi:

  1. Il paziente viene anestetizzato e le gambe vengono fissate nella posizione desiderata.
  2. Il campo operatorio è trattato con antisettici.
  3. I nodi sono afferrati e tirati verso l'esterno.
  4. Una giunzione viene applicata alla gamba del nodo e quindi l'assieme viene rimosso. Per la rimozione, viene spesso usato un elettro-coltello, che promuove anche la cauterizzazione dei vasi sanguigni.
  5. Ferite cucite o lasciate aperte.
  6. I punti sono trattati con antisettico, un tampone di cotone viene inserito nel passaggio anale, l'intera area è coperta con un tovagliolo sterile.

Periodo postoperatorio

Il restauro e la rigenerazione delle ferite dipendono dalla tecnica operativa scelta. L'emorroidectomia aperta richiede circa un mese di recupero. La riabilitazione completa può verificarsi dopo 6 settimane. L'emorroidectomia chiusa di Milligan Morgan promuove una guarigione più rapida. Il periodo di recupero qui sarà fino a un mese.

I primi due giorni dopo l'intervento chirurgico sono i più responsabili e difficili per il paziente. La ferita fa male a se stessa e può anche essere molto traumatizzata quando defecare. Pertanto, durante questo periodo il paziente praticamente non mangia nulla, in modo che le feci non si formino. Quando la ferita cessa di sanguinare e si stringe leggermente, il paziente è autorizzato a prendere cibo liquido. Forma feci morbide, che percorrono l'intestino il più attentamente possibile.

Eliminare il dolore postoperatorio può essere anestetico locale e accelerare la guarigione dei bagni prescritti dai pazienti con una soluzione di camomilla. Candelabri e unguenti contenenti metiluracile contribuiscono anche alla guarigione.

Il recupero dopo l'emorroidectomia implica lo stile di vita più parsimonioso del paziente sia in termini di attività fisica che di nutrizione.

complicazioni

La qualità dell'operazione dipende dalla qualifica del medico. A volte tali manifestazioni indesiderabili sono possibili, come:

  1. Bleeding. Se il sangue dopo l'intervento chirurgico, è necessario proteggere al massimo l'intestino da fattori irritanti e dargli il tempo di completare il recupero. Per fare questo, usa più cibo liquido e non sollevare la gravità.
  2. Ritenzione di urina. Si verifica principalmente negli uomini.
  3. Defecazione dolorosa Con un atteggiamento attento verso l'intestino, le ferite guariranno rapidamente e il dolore passerà.
  4. Suppurazione. Se c'è una infezione nella ferita, si può formare un ascesso.

Le complicanze della chirurgia di Milligan Morgan sono estremamente rare, la guarigione delle ferite è per lo più rapida e qualitativa.

prospettiva

Il metodo di Milligan Morgan rende possibile eliminare efficacemente le emorroidi iniziate. La patologia ripetuta può essere ripetuta solo dopo alcuni anni. Uno stile di vita sano e un'alimentazione corretta riducono al minimo la probabilità di ricadute.

Come viene eseguita l'emorroidectomia - Chirurgia Milligan-Morgan

Con forme trascurate di emorroidi esterne, le operazioni minimamente invasive sono impotenti quando i nodi emorroidali non sono più recuperati e sono costantemente infiammati. Aiuto per risolvere il problema può solo emorroidectomia di Milligan Morgan, o alcune delle sue modifiche. Come viene eseguita l'operazione, cosa dovrebbe essere fatto nel periodo postoperatorio e quali complicanze possono verificarsi in questo caso - le risposte a tutte queste domande diventeranno l'argomento di questo articolo.

Indicazione per l'operazione

Ora sta provando sempre più ad applicare un intervento chirurgico a basso trauma per il trattamento chirurgico delle emorroidi. Nella maggior parte dei casi, sono efficaci nelle fasi iniziali di sviluppo della patologia. Quando, a seguito di un complesso di cause, la malattia va lontano, i metodi minimamente invasivi diventano impotenti per correggere la situazione. In questi casi, non rimane nulla, come rimuovere le emorroidi in modo classico. L'emorroidectomia aperta è indicata nelle seguenti condizioni.

Questa operazione è indicata per le emorroidi della fase 4 (foto)

  1. Emorroidi nel 4o stadio di sviluppo. Questo può accadere a causa della falsa vergogna, quando i pazienti iniziano la malattia e non cercano l'aiuto di specialisti qualificati. A seguito di un auto-trattamento infruttuoso per un lungo periodo, la malattia passa nella fase terminale, quando i nodi infiammati non si correggono, vengono trombizzati e causano molti problemi. Le recensioni di specialisti in questo caso sono sfavorevoli - non si può fare a meno di rimuovere le emorroidi.
  2. Sanguinamento grave in qualsiasi stadio della malattia. Se la perdita di sangue è significativa e porta a un'anemia che minaccia la salute generale, viene mostrata un'operazione per Milligan-Morgan. Con emorragie a volume regolare, i metodi minimamente invasivi potrebbero non essere efficaci.
  3. Emorroidi combinate (combinate) difficili da dare un trattamento conservativo. Se un tentativo di influenzare il processo medico non porta a un risultato positivo, si deve ricorrere all'emorroidectomia.
  4. In quei casi in cui uno dei metodi di chirurgia minimamente invasiva non portava i risultati attesi, o, al contrario, iniziavano le complicazioni dopo l'intervento chirurgico, veniva presa la decisione di condurre un intervento chirurgico aperto.

Controindicazioni all'operazione

Alcune categorie di pazienti con emorroidi hanno uno stato di salute generale che non consente tale operazione. Questi includono:

Un proctologo del medico ti raccoglierà sempre il trattamento corretto della malattia se ci sono controindicazioni alla emorroidectomia

  • persone di età avanzata;
  • soffre di gravi patologie cardiache;
  • persone con deficienza immunitaria;
  • pazienti indeboliti dopo malattie prolungate.

La chirurgia a cielo aperto è piuttosto traumatica e comporta la guarigione di ferite postoperatorie aperte nella zona in cui si verifica costantemente la contaminazione batterica. Con una forte mancanza di immunità, l'infezione può manifestarsi con lo sviluppo di complicanze come paraproitite e fistola purulenta.

In presenza di strategia di trattamento controindicazioni assoluta è ad effetti farmacologici complessi tentativi di utilizzare tecniche minimamente invasive come legatura o criochirurgia.

Preparazione preoperatoria

Il successo di qualsiasi intervento chirurgico dipende in gran parte dalla corretta preparazione del paziente per la manipolazione chirurgica. Prima dell'operazione, indagini approfondite sulla condizione degli organi interni, esami del sangue. Il giorno prima dell'intervento, al paziente è vietato mangiare e la massima restrizione nel bere. Immediatamente prima dell'operazione, la pulizia accurata dell'intestino viene effettuata utilizzando il clistere.

Esame preoperatorio delle aree interessate del retto

L'operazione viene eseguita in anestesia. Nella maggior parte dei casi viene utilizzata l'anestesia locale, consistente in un'anestesia conduttiva nell'area della spina dorsale coccigea. Con alcune patologie di questa zona, l'applicazione del metodo di fondo diventa impossibile. Quindi l'anestesia generale viene utilizzata per somministrazione endovenosa di farmaci appropriati o per l'anestesia endotracheale da intubazione.

Progresso dell'operazione

Il trattamento chirurgico delle emorroidi con il metodo aperto viene effettuato su uno speciale tavolo proctologico simile a una sedia ginecologica. Il paziente giace sulla schiena con le gambe sollevate e divise. Innanzitutto, lo specchio chirurgico viene inserito nell'ano e l'ano viene allargato. L'accurata elaborazione del campo operatorio viene eseguita con l'ausilio di antisettici (clorexidina, betadina). L'ano, la zona perianale e la parte inferiore del retto sono trattati. Quindi vengono eseguite le seguenti azioni:

  1. Il nodo del nodo viene cucito con catgut o vikril, punti di sutura, che successivamente si dissolvono. Ecco come si arresta il flusso sanguigno arterioso del nodo emorroidario.

Foto di chirurgia emorroidectomia nel processo

  • I nodi patologici venosi vengono successivamente rimossi mediante un bisturi ad ultrasuoni o un dispositivo chirurgico di elettrocoagulazione.
  • Il sanguinamento capillare viene interrotto mediante elettrocoagulazione, le ferite postoperatorie vengono lasciate aperte.
  • Dopo che tutte le emorroidi sono scavate, e alla parte inferiore del retto inserito turunda impregnato con battericidi e agenti emostatici, o emostatico spugna.
  • In alcuni casi, quando l'emorragia si fermò completamente e non v'è alcun rischio di un suo rinnovamento, non spendere tomponadu canale anale, come un corpo estraneo nel retto porta a riflesso difficoltà di svuotamento, che porta un ulteriore disagio post-operatorio del paziente.

    Caratteristiche di modifiche di emorroidectomia aperta

    L'operazione utilizzando la tecnica Milligan-Morgan, sviluppata all'inizio del secolo scorso, è stata ripetutamente perfezionata e modificata nel corso degli ultimi anni. Ci sono molte varietà di tecniche di emorroidectomia, le più comunemente usate sono le seguenti:

    La prima modifica mostrata gemoroidektomii a piccole formazioni dimensioni emorroidali o nei casi in cui un paziente con problemi di coagulazione del sangue (coagulazione del sangue). L'essenza della tecnica nella completa cieca graffatura delle ferite postoperatorie. La guarigione è molto più veloce, ma il rischio di sviluppare un restringimento anteriore è più alto.

    La particolarità del secondo metodo è che dapprima la mucosa seziona sopra il nodo, e solo allora la gamba viene tirata e il tessuto patologico viene asportato. Dopo che la ferita è anche completamente suturata. Questa tecnica è più complicata in termini di esecuzione, tuttavia, la mucosa trattenuta consente di accelerare significativamente il processo di guarigione. Il feedback dei pazienti sottoposti a tale opzione operativa è molto più ottimistico rispetto alle risposte al metodo aperto.

    Vantaggi di un'operazione per rimuovere le emorroidi

    Nonostante il fatto che l'intervento chirurgico emorroidectomia è considerato ad alto traumatico e postoperatorio a lungo termine, ha un certo numero di vantaggi rispetto alle attuali tecniche chirurgiche minimamente invasive. I vantaggi sono i seguenti.

    Operazione per rimuovere le emorroidi (emorroidectomia)

    1. Questo metodo di trattamento chirurgico allevia completamente il paziente da manifestazioni di vasi emorroidali. Le recidive non sono comuni, per lo più possono verificarsi con la disposizione circolare dei nodi nella quarta fase delle emorroidi.
    2. L'unico modo efficace per sbarazzarsi dei nodi nel terzo e quarto stadio della malattia. Altri metodi di trattamento chirurgico in questo periodo di sviluppo di emorroidi sono inefficaci.

    Gli svantaggi della tecnica includono la necessità di degenza ospedaliera in un istituto medico e un lungo periodo postoperatorio doloroso.

    Recupero dopo l'intervento chirurgico

    Il periodo di completo recupero dopo l'emorroidectomia, in assenza di complicanze, dura fino a un mese. Entro una settimana il paziente è in ospedale. Scrivi solo quando esiste la possibilità di auto-defecazione.

    I primi giorni dopo i pazienti con emorroidectomia provano un forte dolore nell'area dell'operazione, pertanto durante tale periodo vengono prescritti farmaci analgesici. Bende regolari con unguenti antimicrobici e cicatrizzanti (Metururacil, Levomekol, pomata Vishnevsky).

    Nei primi giorni al paziente vengono prescritti pasti dietetici ristretti. Anche in questo periodo, si presume che la quantità di liquido consumato sia ridotta, rispetto a quella usuale. I lassativi, le feci diluenti sono necessariamente prese. Il dolore intenso si verifica al momento della dimissione. Nelle prime 2-3 settimane dopo questo, la tenerezza può manifestarsi solo con l'atto della defecazione.

    Complicazioni, se si verificano, quindi durante la prima settimana, quando il paziente è ancora nell'istituzione medica, quindi, c'è sempre l'opportunità di reagire in modo adeguato al loro verificarsi nel tempo. Complicazioni associate nella maggior parte dei casi con contaminazione batterica della superficie della ferita e successivo sviluppo dell'infiammazione purulenta. Questo può accadere per due motivi:

    • violazione dei requisiti di igiene;
    • immunità indebolita nel periodo postoperatorio.

    La nomina di antibiotici in combinazione con la terapia antimicrobica locale di solito consente di far fronte rapidamente al fuoco dell'infezione.

    L'emorroidectomia è il gold standard per il trattamento delle emorroidi allo stadio IV, nonché per la trombosi delle emorroidi cadute

    Dopo la dimissione, il paziente è ancora in trattamento ambulatoriale per altre 1-2 settimane. Il cambiamento di tamponi con unguento è di solito prodotto indipendentemente. Durante questo periodo, la rapida guarigione della superficie della ferita è facilitata dall'uso di vassoi di brodo di camomilla, rispetto della dieta. Di norma, in 3 settimane dopo l'operazione, la capacità di lavoro è completamente ripristinata con la possibilità di riprendere il lavoro.

    Quando viene nominato un intervento di emorroidectomia per Milligan-Morgan?

    La maggior parte dei pazienti che hanno sperimentato le emorroidi ammettono che a causa di un falso senso di vergogna hanno fatto domanda di aiuto medico solo quando la malattia era già passata in una fase trascurata. Molti cercano di guarire se stessi, nascondendo agli altri un problema così delicato. Il risultato è deplorevole.

    I proctologi osservano che il trattamento conservativo delle emorroidi nell'ultimo stadio non è più efficace ei farmaci (unguenti, gel, supposte) possono solo alleviare i sintomi dolorosi, ma non consentono di ottenere un risultato positivo duraturo. Nei casi avanzati, il trattamento delle emorroidi coinvolge solo un metodo radicale ed efficace - un'operazione chirurgica. Considera una di queste operazioni: emorroidectomia per Milligan - Morgan.

    Il metodo di emorroidectomia fu proposto per la prima volta dai chirurghi Morgan e Milligan nel 1935. La sua essenza risiede nell'asportazione meccanica e nella rimozione delle emorroidi. Questa tecnica è stata utilizzata per rimuovere radicalmente i nodi delle emorroidi nei pazienti gravi. Per diversi decenni l'operazione di emorroidectomia è stata utilizzata con successo per il trattamento di pazienti con emorroidi in tutti i paesi del mondo.

    Chi è prescritto emorroidectomia?

    La medicina moderna nel campo della proctologia ha un intero arsenale di strumenti che consentono di trattare le emorroidi in varie fasi. Pertanto, gli specialisti cercano di evitare l'intervento il più possibile, dal momento che la chirurgia per rimuovere i nodi è dolorosa e traumatica. Ma nei casi gravi e trascurati, solo un'operazione chirurgica può salvare il paziente dalla sofferenza.

    • Le indicazioni per la chirurgia sono il 3 ° e 4 ° stadio della malattia, con le emorroidi possono essere sia interne che combinate. L'operazione è prescritta se i nodi interni sono fortemente pronunciati e non possono essere rimossi con l'aiuto di metodi minimamente invasivi.
    • L'emorroidectomia è utilizzata in pazienti con caduta di linfonodi esterni e un'alta frequenza di esacerbazioni della malattia.
    • A volte l'operazione può essere prescritta nel secondo stadio della malattia, se i nodi interni sono troppo grandi e non possono essere rimossi in altro modo.

    Limitazioni e controindicazioni per la chirurgia

    Uno dei fattori che limitano lo scopo dell'intervento chirurgico è l'età del paziente. Anche dopo l'intervento chirurgico, le recidive della malattia non sono escluse. Particolarmente alta probabilità di ritorno della malattia, se l'intervento viene effettuato in giovane età.

    Pertanto, i chirurghi cercano di prescrivere un'operazione per quei pazienti la cui età supera i 40 anni. Gli specialisti più giovani stanno cercando di aiutare i pazienti più giovani con metodi minimamente invasivi e medicamentosi.

    Le controindicazioni all'intervento chirurgico sono:

    • malattie oncologiche,
    • la gravidanza,
    • stati di immunodeficienza,
    • La malattia di Crohn.
    • Non prescrivere interventi chirurgici in presenza di malattie croniche e processi infiammatori che possono complicare il trattamento.

    Tipi di emorroidectomia

    L'emorroidectomia di Milligan-Morgan è stata praticata dai chirurghi di tutto il mondo per diversi decenni. Durante questo periodo, furono fatti molti tentativi per migliorare il metodo, a seguito del quale apparvero varietà di questa operazione. Gli uni dagli altri differiscono solo nel modo in cui completano l'intervento.

    1. Emorroidectomia aperta. Quando si esegue un intervento chirurgico, le ferite sul sito dei nodi rimossi non vengono suturate, vengono lasciate aperte. L'operazione viene eseguita in anestesia endovenosa e assume un monitoraggio costante della persona operata in un ospedale per 7-10 giorni.
    2. Emorroidectomia chiusa. Questa variante dell'operazione differisce dalla classica emorroidectomia in quanto le ferite chirurgiche sono completamente ricucite. Ciò ha permesso di ridurre significativamente il periodo della loro guarigione e di facilitare il periodo di recupero. L'operazione viene eseguita utilizzando l'anestesia locale.
    3. Emorroidectomia submucosale - un'altra versione dell'operazione classica. In questo caso, il chirurgo lavora con la mucosa. Viene tagliato sul nodo, i tessuti interessati vengono rimossi e quindi il muco viene suturato. Questo tipo di chirurgia è considerato il più complesso e richiede un monitoraggio costante del paziente.
    Le fasi dell'operazione di emorroidectomia di Milligan-Morgan

    La chirurgia per Milligan-Morgan viene eseguita in un ospedale. Durante il periodo di preparazione, il paziente deve necessariamente sottoporsi a un esame completo. Gli vengono prescritti farmaci che normalizzano l'intestino e regolano la dieta. Se un paziente ha una esacerbazione di emorroidi, gli viene prescritto un trattamento con terapia conservativa (unguenti, supposte, gel). L'intervento chirurgico viene eseguito solo dopo che i sintomi di esacerbazione si sono calmati.

    Prima dell'inizio dell'operazione, l'intestino del paziente deve essere liberato dai contenuti con clistere o lassativi, il campo operatorio viene pulito in modo pulito. Al paziente viene quindi somministrato un anestetico pre-prescritto, le gambe sono fissate su supporti speciali. Il medico usa mezzi antisettici per elaborare il campo operativo e procede all'operazione.

    • Il chirurgo inserisce un anoscopio nel retto per valutare la condizione dei nodi e decidere la sequenza in cui rimuoverli.
    • I nodi sono sequenzialmente sequestrati con un morsetto speciale, tirato fuori e le arterie bloccate che alimentano il nodo con il sangue.
    • La gamba del nodo emorroidario deve essere cucita con un filo di catgut. La cucitura viene applicata sotto forma di figura otto, in questo modo si impedisce alla legatura di scivolare.
    • Quindi il nodo viene asportato con uno strumento chirurgico di taglio. Molto spesso viene utilizzato un elettro-coltello per questa operazione, che non solo taglia rapidamente e facilmente i tessuti, ma anche cauterizza i vasi sanguigni, prevenendo lo sviluppo di perdite ematiche.
    • A seconda del tipo di intervento, le ferite chirurgiche vengono lasciate aperte o cucite. Per evitare il restringimento del canale anale tra le ferite suturate, la mucosa rimane sempre.
    • Dopo la rimozione consecutiva di tutti i nodi, le cuciture vengono trattate con una soluzione antisettica, l'area anale è coperta da un tessuto sterile. Dentro l'apertura anale, per sei ore, inserisci un turibolo imbevuto di unguento.
    Periodo postoperatorio

    La durata del periodo postoperatorio dipenderà dalla tecnica scelta dal chirurgo. Per un completo recupero dopo una emorroidectomia aperta, il paziente avrà bisogno di 5-6 settimane. Dopo emorroidectomia chiusa, il paziente si è ripreso più rapidamente. In media, da 3 settimane a un mese.

    Il più difficile per il paziente sono i primi due o tre giorni dopo l'operazione. Le ferite fresche sono molto dolorose, inoltre c'è il pericolo di ferite e infezioni durante l'atto della defecazione. Pertanto, il primo giorno del paziente non è consigliato consumare cibo, limitando l'assunzione di liquidi.

    Le ferite postoperatorie nei primi giorni sono molto dolorose, quindi il paziente è supportato con farmaci anestetici. Per la cicatrizzazione e la guarigione della ferita, viene usato un unguento al metiluracile, vengono prescritte supposte Naturali e bagni di camomilla per alleviare il processo infiammatorio e interrompere il sanguinamento. Spesso, un uomo sottoposto a chirurgia ha una paura di sgabello associata a sensazioni dolorose. In questi casi, al paziente vengono prescritti lassativi e anestetici per facilitare il processo.

    Dopo che le ferite fresche sono leggermente serrate, al paziente è permesso di prendere un cibo liquido e ruvido, strofinato. Il paziente deve cercare una feci molli in modo che le masse fecali non danneggino la mucosa guaritrice. La condizione principale per la guarigione favorevole delle ferite e il recupero precoce sarà una dieta speciale con una predominanza di cibi ricchi di fibre e consumo di grandi quantità di liquido.

    Dieta e corretta alimentazione dopo l'emorroidectomia

    Affinché il periodo di recupero passi in sicurezza, una condizione importante è una corretta alimentazione e una certa dieta. Si basa sui seguenti principi:

    • Il cibo dovrebbe contenere tutti i nutrienti e le vitamine necessari per l'organismo indebolito ed essere equilibrato.
    • Prendi il cibo in piccole porzioni, 5-6 volte al giorno, cioè il cibo deve essere frazionato.
    • È importante che il cibo sia delicato, i piatti devono essere morbidi, puliti, senza fibre grossolane. Non mangiare cibi che possono causare flatulenza e stitichezza.
    • La dieta è fatta in modo tale che aiuta la digestione e forma uno sgabello morbido e regolare.

    Nel primo giorno dopo l'operazione, l'atto di defecazione è indesiderabile, quindi il paziente ha bisogno di morire di fame. Il secondo o il terzo giorno puoi iniziare a mangiare brodi a bassa percentuale di grassi, cereali liquidi, prodotti a base di latte acido. In futuro, la dieta dovrebbe essere viscosa, porridge morbido, zuppe, prodotti a base di latte acido, frutta e verdura che non contengono fibre grossolane, carne dietetica. Sono esclusi i prodotti che possono causare la formazione di gas e la fermentazione nell'intestino. Questi includono:

    • Verdure con fibre grossolane e verdure con un alto contenuto di estratti. Questa è acetosa, aglio, cipolla, cavolo, ravanello, ravanello. È indesiderabile mangiare noci, uva spina, uva, lamponi, mele, agrumi.
    • Tutti i tipi di fagioli: fagioli, piselli, fagioli, lenticchie
    • Pane di segale, latte grasso
    • Kvas, bevande gassate

    Prodotti categoricamente controindicati che aumentano il flusso di sangue verso gli organi della piccola pelvi: affilato, affumicato, speziato, in scatola, in salamoia. L'alcol è completamente escluso. Nella dieta limite i piatti di funghi, maiale, agnello. Prova a consumare meno zucchero, dolci da forno, dolciumi. È meglio escludere i cibi fritti dalla dieta. Il cibo dovrebbe essere cucinato per una coppia, provare a stufare i prodotti, bollire o cuocere.

    Dieta dopo l'operazione per rimuovere le emorroidi aiuta a evitare complicazioni, ed è progettato per facilitare il recupero precoce. Dovrebbe essere osservato per molto tempo.

    Possibili complicazioni dopo l'intervento

    A volte dopo un intervento di emorroidectomia possono verificarsi complicanze:

    • Bleeding. Le suture postoperatorie sono facilmente traumatizzate da vitelli densi durante la defecazione. Per evitare che questo accada, sono necessari dieta e assunzione di lassativi. A volte può verificarsi sanguinamento a causa di insufficiente cauterizzazione del vaso sanguigno durante l'intervento chirurgico.
    • Ritenzione di urina. Questa condizione acuta si verifica principalmente negli uomini. In questi casi, l'urina viene rimossa usando un catetere.
    • Fattore psicologico. Il paziente ha paura dell'atto di defecazione a causa di un grave dolore. In questi casi, è importante ottenere uno sgabello morbido con l'aiuto di una dieta lassativa e di lassativi. Per ridurre il dolore durante lo svuotamento dell'intestino, al paziente vengono prescritti analgesici e unguento alla nitroglicerina, che rilassa lo sfintere intestinale.
    • Restringimento del canale anale. Si verifica a causa di un errore durante la sutura delle ferite operative. La situazione viene corretta da speciali espansori o plastica.
    • Prolasso del retto e debolezza dello sfintere anale. Questa complicanza è rara, è associata a danni alle fibre neuromuscolari dell'intestino. È trattata medicamente o chirurgicamente.
    • Fistole postoperatorie Può apparire diversi mesi dopo l'intervento. La ragione del loro aspetto è la cattura delle fibre muscolari durante la sutura delle ferite, unendo l'infezione e quindi sciogliendo i tessuti. È trattato in modo conservativo o operativamente.
    • Suppurazione delle suture postoperatorie. Si verifica quando vengono introdotti microrganismi patogeni dal retto. In questi casi vengono prescritti farmaci anti-infiammatori e antibatterici. Nei casi più gravi, l'ascesso viene aperto e drenato.

    Le ricadute della malattia dopo l'emorroidectomia sono state osservate solo in una piccola percentuale delle operazioni. Se le raccomandazioni del medico vengono violate e compaiono i fattori scatenanti, le emorroidi possono riapparire tra 10-15 anni e non tutti quelli sottoposti a intervento chirurgico.

    Con il giusto stile di vita, l'attività fisica sufficiente, il rifiuto delle cattive abitudini e l'aderenza a una dieta speciale, puoi dimenticare la malattia per sempre.

    Prezzi medi per l'emorroidectomia in diverse città

    (Prezzo per 1 nodo)

    Mosca San Pietroburgo Kazan

    20000-30000 p. 15 000 - 25 000 r. 20 000 - 35 000 r.

    Recensioni per l'operazione di emorroidectomia per Milligan-Morgan

    Numero di riferimento 1

    Recentemente, ha subito un'operazione chirurgica per rimuovere le emorroidi. Hanno fatto una emorroidectomia per Milligan-Morgan. Per lungo tempo non è stata in grado di decidere un intervento chirurgico, per oltre 10 anni ha sofferto di emorroidi. Recentemente, ho sofferto di esacerbazioni costanti, ho abbandonato i nodi, che non potevo più risolvere, c'erano perdite purulente accompagnate da sanguinamento.

    Un proctologo esperto ha affermato inequivocabilmente che solo la chirurgia può aiutarmi. Dopo tutti i tipi di esami, sono andato in ospedale. Prima dell'operazione ha subito un ciclo di trattamento che ha provocato spiacevoli manifestazioni.

    L'operazione è stata eseguita in anestesia generale, nulla è stato sentito. Il dolore è iniziato più tardi, è stato difficile fermare l'anestesia. I primi giorni che ricorderò a lungo, quindi fa male. Ketonal ucciso con analgin. Per alcune ore ha aiutato, poi tutto era nuovo. Avevo molta paura di andare in bagno, non ho mangiato nulla all'inizio. Infermiera in due giorni quasi forzatamente nutrito con il brodo, costretto a bere liquidi. Durante il primo sgabello, un anestetico è stato punzecchiato e il processo è andato avanti, solo un po 'di zuccheri era.

    Ferite postoperatorie trattate con unguento al metiluracile, trattate con soluzioni, fatti bagni. Ho recuperato a lungo, circa sei settimane, anche se sono stato dimesso dall'ospedale il settimo giorno. Non poteva sedersi a lungo. Ora sto dimenticando tutto, mentre va tutto bene. I punti guariscono, le feci sono regolari. Io aderisco alla dieta certa e mi limito in una consegna. Spero che tutto andrà bene.

    Natalia, 48 anni - Mosca

    Numero di riferimento 2

    Anch'io ho fatto un'operazione del genere, anche se c'era un'anestesia spinale. Due ore dopo l'intervento, la sensibilità ha iniziato a tornare e tutta la parte inferiore del corpo ha dolore. Ma dopo le iniezioni di anestetico era tollerabile. Il terzo giorno iniziò a camminare, a mangiare un po '.

    Ho provato a mangiare cibo liquido e morbido. La prima sedia era normale, non c'era dolore intenso. Ma ero in grado di sedermi normalmente solo dopo tre settimane. La ripresa è andata bene, non ci sono state complicazioni. Cinque settimane dopo è tornato alla vita normale.

    Operazione hemorrhoidectomy - eliminazione di emorroidi

    Emorroidectomia rimane l'operazione chirurgica più richiesta per rimuovere le emorroidi. I moderni cambiamenti nella tecnica di esecuzione dell'operazione hanno permesso di renderlo meno traumatico.


    Igor Andreevich, Ufa: "Buongiorno, ieri il chirurgo ha raccomandato l'operazione di emorroidectomia per alleviare le emorroidi. Per me ormai da 50 anni, la malattia è già agli inizi degli anni sette. Non so nulla di questo metodo, gli unguenti e le supposte non aiutano. Puoi dire e dare consigli su questa operazione. Grazie! "

    Tra una varietà di malattie, le emorroidi sono "famose" per le loro forme trascurate. Sebbene i proctologi raccomandino di sottoporsi a un esame ai primi sintomi allarmanti, molte persone provano un senso di falsa vergogna che impedisce loro di andare al dottore in tempo. Di conseguenza, la patologia passa in tali forme, per il trattamento di cui è necessario l'intervento chirurgico.

    Trattamento operativo

    Ora sono stati sviluppati diversi metodi minimamente invasivi per il trattamento delle emorroidi. Sono caratterizzati da un effetto relativamente parsimonioso sulle emorroidi stesse e sui tessuti circostanti, molti non richiedono molto tempo per il funzionamento effettivo e il successivo recupero. È vero, il costo di tale trattamento chirurgico può essere molto alto.

    Tuttavia, nell'arsenale dei medici c'è un'altra operazione classica. È stato usato per molto tempo, dagli anni '30 del secolo scorso, e prende il nome dai suoi sviluppatori - Milligan e Morgan.

    I medici prescrivono tale trattamento per le emorroidi ai pazienti nei quali la malattia raggiunge il terzo e il quarto stadio. In tali situazioni, tutti i metodi non operativi - i medici li chiamano conservatori - sono già inefficaci. I rimedi locali, così come i farmaci orali, possono solo portare sollievo, ma non risolvono il problema sottostante.

    Qual è l'operazione di emorroidectomia di Milligan-Morgan?

    La malattia emorroidaria è un trabocco patologico del sangue delle cavità della cavità, che insieme ai vasi sanguigni formano le emorroidi. Il trattamento radicale consiste nel rimuovere i nodi. Questa è l'essenza dell'operazione di Milligan-Morgan.

    Naturalmente, negli ultimi tre quarti di secolo, il metodo originale ha subito cambiamenti. I chirurghi agiscono con strumenti più sofisticati. Recentemente, in alcune cliniche della Russia, sono state utilizzate anche tecniche hardware. In questo caso, l'operazione è intrinsecamente una classica emorroidectomia, ma è più veloce e quasi senza sangue.

    Tipi di implementazione

    Ad oggi, ci sono probabilmente tre tipi di tecniche per l'emorroidectomia:

    1. Apri. Dopo aver rimosso le emorroidi, le loro gambe sono fasciate, le cuciture non si sovrappongono.
    2. Bloccato. Si differenzia dalla precedente variante dall'applicazione di punti (la loro rimozione non è richiesta).
    3. Sottomucosa. In realtà, questa è l'operazione plastica del canale anale, poiché i monconi dei nodi emorroidali sono letteralmente nascosti nello strato sottomucoso e la membrana mucosa stessa viene ripristinata.

    Preparazione e progresso dell'operazione

    Per cominciare, il medico prescrive test generali e, possibilmente, alcuni test aggiuntivi.

    Se l'operazione è già definita con precisione, è necessario pulire l'intestino. Ora può essere fatto non solo con l'aiuto di clisteri, ma anche con l'uso di speciali lassativi. Sono nominati da un medico. Inoltre, è necessario rimuovere i capelli attorno all'ano.

    Per l'operazione, il paziente giace sulla schiena su una sedia simile a quella ginecologica, le gambe sono poste su supporti speciali. Il prossimo stadio è l'anestesia, e poi - l'operazione vera e propria. La sua durata dipende dallo stadio delle emorroidi, dallo stato dei nodi e dalla varietà del metodo utilizzato.

    Vantaggi e svantaggi

    Quale delle tre varietà di chirurgia Milligan-Morgan viene assegnata al paziente, il medico decide. La variante dell'operazione è determinata: lo stadio e il decorso della malattia, la presenza / assenza di complicanze (ad esempio, ragadi anali), le condizioni generali del paziente. Pro e contro di ciascun metodo.

    Quindi, dopo una emorroidectomia aperta, è necessario un certo tempo per la guarigione della ferita. Ciò prolunga il periodo di riabilitazione, che tuttavia procede in modo relativamente indolore. La chirurgia chiusa dà un'evidente sindrome dolorosa, che richiede al paziente di prescrivere farmaci antidolorifici. L'emorroidectomia submucosa è complessa di per sé e, inoltre, è accompagnata da una più intensa perdita di sangue.

    Ci sono delle complicazioni? Sì, come con qualsiasi operazione. Le più frequenti sono sanguinamento, violazioni del flusso di urina, occasionalmente lo sfintere anale si indebolisce. Molto spesso c'è una complicazione dell'ordine psicologico, in cui le persone hanno letteralmente paura della defecazione.

    Tuttavia, in ogni caso, il risultato è più importante. L'operazione Milligan-Morgan ti consente di far fronte alle emorroidi nel terzo e nel quarto stadio, quando i metodi minimamente invasivi (tranne che per l'intervento di Longo) sono già inefficaci. Circa il 60-70% delle persone successivamente non sperimentano la recidiva della malattia, è necessario solo il giusto stile di vita.

    Periodo postoperatorio: raccomandazioni dopo l'intervento

    Il periodo di riabilitazione dopo l'emorroidectomia dura in media da tre settimane a un mese e mezzo. I più gravi sono i primi due o tre giorni, quindi la condizione viene gradualmente attenuata.

    In una fase iniziale della riabilitazione, i medici prescrivono di solito pazienti con analgesici e rimedi curativi per ferite locali. Per paura della defecazione, possono essere usati i lassativi. Se possibile, solo i liquidi sono raccomandati nel primo giorno, quindi un semi-liquido, una dieta viziata e una bevanda abbondante. Questo è necessario per la formazione di uno sgabello morbido e non complicato.

    Durante tutto il periodo di riabilitazione, è raccomandata una dieta calibrata con cura. La sua base sono i prodotti dietetici - carne, latte acido, verdure grezze. Sarà necessario escludere fagioli, mele e agrumi, lamponi, uva spina e uva. Sotto il divieto è anche tutto il grasso (latte compreso), pane di segale, tutti i tipi di bibite. Dolci - il meno possibile, l'alcol - un tabù assoluto. Inoltre, il minor numero possibile di lattine, così come tutto il piccante, aromatizzato con spezie e affumicato.

    Perché abbiamo bisogno di una dieta così rigorosa? È la dieta giusta che evita quasi completamente potenziali complicazioni.

    Controindicazioni

    Ci sono malattie e condizioni in cui l'emorroidectomia è controindicata:

    • gravidanza (in qualsiasi momento);
    • immunodeficienza;
    • alcune malattie croniche;
    • vari processi infiammatori;
    • Malattia di Crohn;
    • oncologia.

    E cosa dicono i pazienti - recensioni

    Recensioni dopo l'emorroidectomia:

    Opinione del medico

    Il trattamento chirurgico delle emorroidi è rappresentato da diversi metodi di trattamento chirurgico. Il compito principale di tali metodi è l'escissione di corpi ingannevoli nella sottomucosa.
    Il più popolare, secondo i proctologi, è una emorroidectomia per Milligan-Morgan. L'operazione prevede l'escissione di emorroidi, cuciture e rimozione di corpi cavernosi dello strato sottomucoso del retto.

    L'emorroidectomia classica ha uno svantaggio. Dopo aver rimosso i nodi sulla parete del canale anale, si formano ferite che possono sanguinare e causare dolore. Inoltre, l'infezione può verificarsi nelle ferite superficiali, che è piena di gravi complicanze. A questo proposito, molti chirurghi dopo l'escissione di emorroidi interne ed esterne effettuano una parziale sutura dei bordi delle ferite e viene eseguita una tensione secondaria. "

    In molti casi, l'operazione Milligan-Morgan è l'unica opzione disponibile per sbarazzarsi di emorroidi. Un accurato esame preliminare, una preparazione e un atteggiamento corretto aiutano a trasferire l'operazione stessa, sopravvivono con successo al periodo di riabilitazione e consentono al paziente recente di vivere di nuovo senza problemi proctologici.

    Ho una quarta gravidanza. Dopo la terza nascita - in 3 settimane, durante l'allattamento al seno del bambino - ho sperimentato l'intero "fascino" delle emorroidi. Dermatologica niente era impossibile, 3 settimane è andato con il marito e il figlio in custodia di bambini (beh, era estate) sulla flebo, iniezioni, laser, visto pillole, che da una parte in qualche modo aiutano, d'altra parte non danneggia il bambino. Tutti quarta gravidanza paura della ripetizione dello scenario "l'allattamento al seno con le emorroidi", così non appena c'era emorroidi - era 7 mesi. (Nonostante tutte le precauzioni prese - non utilizzare la carta igienica, i movimenti intestinali regolari, una corretta alimentazione, esercizi e aumento di peso) Al 7 ° mese, ho fatto l'operazione - la rimozione della zona di vena (in realtà, è già sembrava una somiglianza di polpo - Certo, lei non poteva svolgere alcuna funzione). 3 settimane dopo che era solo un inferno di una certa - ci fu un dolore costante, avevo paura di mangiare, camminare, sedersi, cacao - sento totalmente disabile. È molto importante in questo momento! Mangiare avena porridge in acqua, barbabietole bollite, insalate di carote fresche, brodo, vinaigrette. Regolarmente al mattino, ho spruzzato JSC lidocaina, lubrificanti qualsiasi pomata grassa, fare un clistere, quando l'oscurità passò negli occhi di defikatsii, tutto lavato fuori e spalmato miramistinom agrosulfatom. È rimasta in vita, tutto è stato guarito. Prima della nascita di 2 settimane - c'era una crepa, l'ha guarita. Ora sento che 2 nodi si sono gonfiati. Varianti di lavoro da fare cesareo o ancora un'operazione per rimuoverlo è possibile! e cosa è meglio? e lì e là - dolore, rischio, periodo di recupero... (

    Emorroidectomia (resezione dei nodi) secondo Milligan Morgan: vantaggi e svantaggi. Come preparare e recuperare dalla chirurgia

    Emorroidi si riferisce a un numero di malattie, di cui "è indecente parlare in una società culturale".

    Le persone sono semplicemente timide dei segnali emergenti e si vergognano di chiedere aiuto. Ciò è dovuto al fatto che tali pazienti arrivano allo specialista con patologia già in fase avanzata.

    Spesso in queste fasi del decorso della malattia, la terapia conservativa è semplicemente impotente e il massimo che può essere raggiunto, grazie ad esso - una diminuzione dell'intensità dei sintomi. In tali casi, se la situazione lo consente, si raccomandano metodi di trattamento minimamente invasivi.

    Tuttavia, succede che sono inefficaci. Inoltre, in alcuni casi, il decorso delle emorroidi può essere accompagnato da gravi complicanze, escludendo tutti i metodi di trattamento sopra descritti.

    In tali situazioni, l'unica via d'uscita è l'intervento chirurgico, uno dei metodi principali è l'emorroidectomia secondo Milligan Morgan.

    testimonianza

    Come già accennato, la proctologia moderna cerca di usare metodi di trattamento con un basso livello di pericolo traumatico, i cosiddetti metodi minimamente invasivi per il trattamento delle emorroidi.

    E sono davvero molto efficaci nelle prime fasi della malattia. Tuttavia, secondo le statistiche, ci sono frequenti casi di recidiva della malattia, a seguito delle quali le procedure devono essere ripetute o ricorrere a metodi più radicali.

    Nelle fasi successive del trattamento (3 e 4), questi metodi sono inefficaci, ad esempio, l'escissione parziale di siti di grandi dimensioni raramente porta a risultati evidenti. In questo caso, l'opzione migliore sarà l'uso di metodi chirurgici classici, uno dei quali è l'emorroidectomia aperta.

    Le indicazioni per l'uso di questo metodo di trattamento chirurgico includono le seguenti condizioni:

    1. Il quarto stadio di emorroidi. Spesso i pazienti sono portati a uno stato simile: vergognosi o imbarazzati a contattare uno specialista specializzato se ci sono sintomi evidenti. E la fase terminale della malattia si verifica frequentemente a causa di sé incontrollata, con il risultato che non solo porta alla perdita di coni emorroidali, ma anche la trombosi, e in casi particolarmente gravi e necrosi. In questa situazione, l'output è uno: i nodi devono essere rimossi urgentemente.
    2. Sanguinamento intensivo dai nodi Questa situazione può verificarsi in qualsiasi fase del decorso della malattia. Questo è pieno di anemia, che non solo rappresenta un serio pericolo indipendente, ma può anche portare allo sviluppo di disturbi più gravi del corpo. La probabilità di un risultato positivo con l'uso di metodi minimamente invasivi in ​​questo caso non ispira fiducia, quindi è preferibile l'emorroidectomia.
    3. La presenza di una forma mista di patologia. L'uso di metodi di trattamento conservativi in ​​questo caso non porta sempre i risultati pianificati. In questa situazione, il medico curante prende le decisioni sull'uso della procedura chirurgica "chirurgia di Milligan Morgan con emorroidi".
    4. Assenza di risultati dopo metodi minimamente invasivi o sviluppo di complicanze dopo di loro. L'uso di emorroidectomia da parte di Milligan Morgan in questo caso è l'unico modo per influenzare la situazione.

    Controindicazioni

    Come ogni altra tecnica, l'emorroidectomia Milligan-Morgan ha una serie di controindicazioni relative allo stato di salute del paziente.

    Questi includono:

    • età avanzata del paziente;
    • presenza di gravi patologie del sistema cardiovascolare;
    • immunodeficienza primaria o secondaria;
    • recentemente ha sofferto gravi malattie infettive o di altro tipo.

    Il fatto che l'approccio chirurgia aperta, Kojima ed è considerato un metodo per rimuovere emorroidi, implica la presenza di ferite aperte dopo l'intervento chirurgico, essendo in posizione permanente dei vari organismi patogeni.

    La mancanza di immunità è irto di infezioni e, di conseguenza, complicazioni nella forma di paraprocitite o comparsa di fistole.

    In questi casi, si tenta di estinguere la patologia mediante farmaci potenziati e l'uso di metodi di trattamento minimamente invasivi: criodistruzione, legatura.

    Preparazione per la procedura

    Un ruolo importante nell'ottenere un risultato positivo in qualsiasi metodo di intervento chirurgico è svolto dal corretto processo di preparazione per questo. Oltre alle procedure diagnostiche obbligatorie, ci sono un certo numero di attività che sono obbligatorie per ciascun paziente.

    La necessità di questa azione è determinata da quanto segue:

    • i resti di materia fecale interferiranno con lo specialista che conduce l'operazione;
    • aumenta notevolmente la probabilità di sviluppare un'infezione secondaria se esposta a detriti di ferite aperte.

    Per questo, un giorno prima della procedura, il paziente non mangia nulla e limita la quantità di liquido bevuto. I resti del contenuto dell'intestino sono derivati ​​da lassativi o clisteri di pulizia.

    Immediatamente prima dell'operazione di Milligan-Morgan, viene prescritta un'altra sessione di pulizia con clisteri.

    L'anestesia è anche uno dei preparativi per la chirurgia. Il più delle volte, viene utilizzata l'anestesia locale. Nella sua qualità, viene utilizzato il blocco delle terminazioni nervose nella regione del coccige.

    Se questa tecnica non può essere utilizzata (ad esempio, in presenza di alcune malattie della regione coccigea), è possibile utilizzare l'anestesia generale di un tipo o di un altro.

    Azioni durante l'operazione

    Per eseguire questo metodo di rimozione chirurgica delle emorroidi, viene utilizzato uno speciale tavolo proctologico, in qualche modo simile alla sedia di un ginecologo.

    La posizione del paziente durante la procedura: sdraiato sulla schiena, sollevando e allargando le gambe. L'inizio dell'operazione è l'introduzione di uno specchio chirurgico nell'ano. Dopo di che, con l'aiuto di uno strumento speciale, l'apertura anale si espande.

    Il sito di localizzazione delle formazioni venose e dei tessuti circostanti, affetti in un modo o nell'altro durante l'intervento chirurgico, viene trattato con preparazioni di azione antisettica - Chlorhexidine o Betadine.

    Ulteriori manipolazioni procedono come segue:

    Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

    Ulcere trofiche degli arti inferiori

    Struttura

    Trofico ulcera - una malattia caratterizzata dalla formazione di difetti della pelle o la mucosa che appare dopo il rigetto del tessuto necrotico e in cui il flusso lento, scarsa tendenza alla guarigione e la tendenza a ripetersi....

    Quale medico tratta le emorroidi e perché è importante contattare un professionista?

    Struttura

    Quale medico tratta le emorroidi? Questa domanda sorge in ogni persona che si trova di fronte ai sintomi di una malattia così delicata e sgradevole....