A quale medico rivolgersi alle emorroidi?

Tromboflebite

Quale medico tratta le emorroidi? Fondamentalmente, le persone che si trovano di fronte a sintomi pronunciati di questa malattia iniziano a porre queste domande, alle quali non possono far fronte in modo indipendente. Un viaggio per uno specialista non dovrebbe essere rinviato, in nessuna circostanza, non si dovrebbe pensare che la malattia passerà da sola. Questo non succederà. L'inazione porterà ad un peggioramento dei sintomi e allo sviluppo della malattia. Col passare del tempo, le emorroidi cresceranno ancora in uno stadio più acuto.

Gli specialisti condividono la malattia in 4 fasi. Se è tempo di scoprire quale medico guarisce le emorroidi nelle donne e negli uomini, inizia immediatamente la terapia, quindi nei primi due stadi la malattia assumerà farmaci. Se si rimanda il viaggio a uno specialista, allora le emorroidi progrediranno e cureranno in 3 fasi con compresse, candele e unguenti è molto difficile, e in 4 fasi è impossibile. In casi trascurati, è necessario liberarsi della malattia ricorrendo all'aiuto di un chirurgo.

Perché appaiono le emorroidi? Chi è a rischio?

Come molte altre malattie, le emorroidi appaiono a causa della predisposizione genetica. Inoltre, la causa della malattia può essere un numero di fattori negativi. In particolare, la malnutrizione, l'abuso di bevande alcoliche, il fumo, il lavoro in ufficio sedentario o viceversa, il lavoro associato al sollevamento pesi. Tutto ciò provoca lo sviluppo della malattia.

Quando scopri quale dottore cura le emorroidi in uomini o donne e chiedi aiuto a uno specialista, quasi certamente la prima cosa che consiglia è accelerare il processo di guarigione, questo è quello di rivedere il sistema nutrizionale e fare sport.

In linea di principio, chiunque può acquisire questa malattia. Tuttavia, a rischio le donne sono in età fertile. Dal momento che durante il periodo di gestazione l'utero in crescita inizia a esercitare pressione sui vasi, spesso vi sono problemi con le feci (costipazione) e, di conseguenza, compaiono le emorroidi. Anche se le emorroidi non compaiono durante la gravidanza, è del tutto possibile che la malattia inizi dopo il parto.

Chi cura le emorroidi nelle donne, che tipo di dottore? Se la malattia si verifica in forma lieve, il trattamento di una donna incinta può essere fatto da uno specialista di gravidanza leader. Di norma, un ginecologo può raccomandare farmaci sicuri per la futura madre e il feto, ti dirà come regolare la dieta. Se la malattia progredisce, alle donne incinte verrà dato un rinvio al proctologo.

Se il rischio di una donna di ottenere emorroidi si verifica durante la gravidanza, quindi gli uomini soffrono di emorroidi a causa delle loro professioni. Quasi tutti i conducenti professionisti prima o poi affrontano le emorroidi.

I sintomi della malattia Quando inizio a suonare un allarme?

Il sintomo più evidente dello sviluppo della malattia è la comparsa di sangue nelle feci o sulla carta igienica. Se non sai che cura le emorroidi in uomini, un medico, e non iniziare a combattere tempestivamente contro la malattia saranno altri sintomi. Impossibile avviare un sacco di dolore, prurito nell'ano, gonfiore nella regione dell'apertura anale, ci saranno emorroidi esterne, emorroidi cominciano a cadere, nel tempo, aumenterà l'emorragia, e possono sviluppare anemia. Che tipo di sintomi disturberanno, dipende da che tipo di emorroidi sono iniziate: interne o esterne.

Prima scoprirai quale dottore cura le emorroidi nelle donne, negli uomini e inizia la terapia, prima ti libererai della malattia.

Quale specialista si occupa di questo delicato problema?

Uno specialista nel trattamento delle emorroidi è chiamato proctologo. Tuttavia, il medico che cura le emorroidi negli uomini e nelle donne non è in ogni clinica. A volte, per iniziare il trattamento, devi prima consultare un terapeuta. A seconda della complessità della malattia, il terapeuta inizierà il trattamento da solo o scriverà un rimando a un proctologo presso un altro policlinico.

A volte nella direzione può essere una consultazione non con il proctologo, ma con il coloproctologo. In effetti, le qualifiche di questi due specialisti sono quasi le stesse, solo che nel colonoprotettivo è un po 'più ampia.

Ora, quando è chiaro quale medico tratta le emorroidi negli uomini e nelle donne, dovresti capire a cosa serve per prepararti.

Cosa posso aspettarmi dalla visita di un medico?

Se decidi di fissare un appuntamento con uno specialista, devi immediatamente prepararti psicologicamente a ciò che ti aspetta.

  • Al primo appuntamento, un medico che cura le emorroidi in uomini e donne intervisterà il paziente.
  • Sulla base dei dati ottenuti, verrà elaborato un piano di indagine individuale. Molto probabilmente, verranno scritte le istruzioni per la consegna degli esami: sangue, urina, feci, ECG, FGDS. Dobbiamo anche fare una colonscopia. Le analisi aiuteranno anche a determinare se sia necessario un intervento chirurgico.
  • Avendo ricevuto informazioni dettagliate sul paziente e sullo stato della sua salute, un medico che tratta le emorroidi in uomini e donne stabilirà un regime di trattamento.
  • Se è necessario un intervento chirurgico, il medico coloproctologo sarà in grado di condurlo da solo. Se, tuttavia, una terapia farmacologica è sufficiente, durante l'intero corso, lo specialista osserverà il paziente e adatterà il regime di trattamento, se necessario.

Prima scoprirai chi tratta le emorroidi nelle donne, quale dottore e prima chiedi aiuto, maggiori sono le possibilità di fare a meno dell'intervento chirurgico nella lotta contro le emorroidi.

Chi deve essere esaminato per primo?

Per un medico che tratta le emorroidi in uomini e donne, le seguenti categorie di cittadini dovrebbero essere trattate per prime:

  • Le donne durante la gravidanza e dopo il parto;
  • Donne in menopausa;
  • Persone con sovrappeso;
  • Le persone lavorano a lungo sul lavoro sedentario;
  • Uomini di 40 anni.

Anche se non fai parte di nessuna di queste categorie, alle prime manifestazioni della malattia, consulta uno specialista. Non praticare l'automedicazione, perché sintomi simili possono essere in altre malattie. Solo uno specialista qualificato può diagnosticare correttamente, determinare il decorso della malattia e prescrivere la terapia più efficace in un caso specifico.

Quale medico tratta le emorroidi e perché è importante contattare un professionista?

Quale medico tratta le emorroidi? Questa domanda sorge in ogni persona che si trova di fronte ai sintomi di una malattia così delicata e sgradevole.

Inizialmente, i pazienti esitano a contattare uno specialista, dal momento che non è accettabile dirlo a una famiglia o addirittura a un medico professionista sulla malattia emorroidaria.

Nel frattempo, l'irrigidimento con il trattamento può portare a peggioramento della condizione, aumento dei sintomi e sviluppo di complicanze. Ecco perché i pazienti proctologici devono sapere a quale dottore andare con le emorroidi e cosa stanno aspettando nel processo di terapia.

Perché devo vedere un dottore?

Nelle fasi iniziali, le vene varicose delle emorroidi non disturbano virtualmente i pazienti, a volte si ricordano di gocce di sangue sulla carta igienica, sensazioni di prurito, disagio nel canale retto.

Molto spesso, i medici vengono a ricevere quei pazienti che hanno esperienza segni espressi della malattia:

  • sindrome da dolore insopportabile;
  • sanguinamento massiccio;
  • perdita di noduli.

E prima della visita alla sala proctologia, i pazienti stessi stanno cercando di sbarazzarsi delle emorroidi, usando supposte e unguenti. Tuttavia, non sempre la loro scelta è riconciliata e corrisponde alle peculiarità del corso del processo patologico.

Il trattamento di un paziente durante una riacutizzazione complica enormemente la conduzione delle procedure diagnostiche, dal momento che la maggior parte degli esami dell'hardware è proibito a causa di:

  • consegna di sentimenti spiacevoli e anche dolorosi al paziente;
  • un alto rischio di aggravamento del decorso del processo anormale dovuto all'azione meccanica sull'ano.

In tale situazione, un medico che cura le emorroidi acute inizialmente allevia i sintomi di una esacerbazione e quindi prescrive le necessarie procedure diagnostiche e le misure terapeutiche o chirurgiche.

Ecco perché è necessario ai primi segni di vene varicose di emorroidi per non impegnarsi in auto-trattamento, ma per consultare uno specialista che determinerà tutte le sfumature di ulteriori trattamenti.

Che tipo di medico dovrei usare per le emorroidi?

Quindi, per trattare una malattia emorroidaria è necessario prevenire un possibile stato di ponderazione e il verificarsi di varie conseguenze negative. Resta solo da capire a chi rivolgersi in caso di sintomi spiacevoli.

Un dottore che cura professionalmente le emorroidi è chiamato proctologo o coloproctologo. Tra i pazienti c'è un'opinione secondo cui quest'ultimo è coinvolto in qualcos'altro - ad esempio, condizioni più gravi. Tuttavia, questo punto di vista è in gran parte errato.

Il medico-proctologo e il medico-coloproctologo - i nomi della stessa professione medica. Alla fine degli anni '90, il Ministero della Sanità russo portava il nome della specializzazione "proctologia" in linea con gli standard internazionali.

Da quel momento è consuetudine chiamare la scienza e il campo della medicina, che si occupa dello studio e del trattamento delle malattie del colon, del canale anale e della zona pararettale, vale a dire la proctologia.

Di conseguenza, uno specialista coinvolto nella diagnosi e terapia di queste condizioni patologiche, comprese quelle specializzate in emorroidi, è altrettanto probabile che sia chiamato proctologo e coloproctologia.

In generale, i doveri di un proctologo che può lavorare sia in un policlinico che in un istituto medico specializzato sono gli stessi. In base alle descrizioni del lavoro, il medico dovrebbe:

  • prendere i pazienti in ufficio e condurre consultazioni;
  • prescrivere e condurre speciali procedure diagnostiche (esame manuale, uso di strumenti), altri esami aggiuntivi;
  • stabilire una diagnosi accurata dopo le attività diagnostiche e studiare i dati anamnestici;
  • prescrivere un trattamento conservativo per le emorroidi (e altre malattie proctologiche);
  • effettuare una serie di manipolazioni operative, determinare le caratteristiche del periodo di riabilitazione;
  • controllare il decorso della malattia, regolare (se necessario) il decorso terapeutico.

In ogni paziente, il decorso della malattia è caratterizzato da un fattore provocante, dalla gravità dei sintomi e dalla presenza / assenza di controindicazioni. Ecco perché è necessario seguire un approccio individuale.

Obblighi di un chirurgo coloproctologico

Devono essere dette alcune parole sul proctologo che svolge i compiti di un chirurgo. Questa è una specializzazione più sottile, che richiede seri problemi al medico.

I pazienti vengono solitamente inviati al reparto chirurgico solo quando i metodi di terapia conservativa non portano i risultati desiderati e la salute della persona inizia a deteriorarsi rapidamente.

Quindi, la domanda su quale dottore guarisca emorroidi complicate negli ultimi stadi del processo patologico, la risposta è una: un chirurgo proctologo. L'esperto valuta obiettivamente le condizioni del paziente e sceglie la procedura chirurgica più preferita per la terapia.

Lo specialista, considerando la complessità del caso e lo stadio della malattia emorroidaria, può eseguire le seguenti attività:

  • interventi chirurgici in ambiente ambulatoriale. In questo caso, il paziente lascia l'istituto medico quasi immediatamente dopo la procedura. Questo di solito si verifica con tecniche minimamente invasive di terapia con emorroidi;
  • Emorroidectomia classica in un ambiente stazionario, quando un paziente ha bisogno di giacere nel reparto per diversi giorni dopo l'operazione, in modo che le superfici della ferita siano leggermente serrate;
  • la nomina di farmaci speciali e prescrizioni di medicina non tradizionale che ridurranno la durata del periodo di riabilitazione e accelereranno il recupero del paziente.

Quale altro dottore può curare le emorroidi?

Molti pazienti che vivono in luoghi remoti sono preoccupati che non è sempre possibile rivolgersi al proctologo, dal momento che specialisti così stretti non sono disponibili in ogni clinica.

Se sviluppi emorroidi, allora quale medico dovresti contattare? Ciò dipenderà dal personale dell'istituto medico specifico. Il paziente può usare i servizi i seguenti medici:

  • terapista. Naturalmente, questo specialista è semplicemente incapace di condurre una visita medica qualitativa del canale rettale, ma sulla base di sintomi può prescrivere farmaci che alleviano l'esacerbazione e facilitano la condizione. Quindi il terapeuta scriverà una direzione al proctologo;
  • chirurgo. Il medico può eseguire alcune misure diagnostiche (non specifiche), anche determinare lo schema iniziale della terapia e dare indicazioni a una sala proctologia specializzata;
  • ginecologo. Un medico "femmina" regolarmente affronta segni di emorroidi, soprattutto nelle donne incinte. Ecco perché la domanda su quale dottore guarisca le emorroidi nelle donne nella situazione, puoi rispondere a questa domanda: incluso un ginecologo.

Procedure diagnostiche necessarie

Il ricevimento del paziente dovrebbe iniziare con la raccolta e lo studio dei dati anamnestici. Un coloproctologo o altro specialista deve ascoltare i reclami del paziente, capire quando sono stati scoperti i primi segni e in che modo una persona ha cercato di eliminare il disturbo prima di contattare il medico.

Inoltre, un medico deve stabilire stimolanti fattori di malattia emorroidaria, in modo che poi, se possibile, escluderli dalla vita del paziente.

Le emorroidi negli uomini e nelle donne di solito procedono nello stesso modo, tuttavia, i meccanismi di innesco possono essere diversi. Quindi, un uomo ha maggiori probabilità di abusare di alcol e aumentare la gravità, e la malattia di una donna è minacciata quando il bambino nasce e il parto.

Quindi il medico effettua un'ispezione visiva, che è particolarmente istruttiva con la forma esterna delle emorroidi. Inoltre, è possibile rilevare formazioni cavernose interne affioranti.

Ma con le emorroidi interne, i noduli si trovano nella profondità del canale rettale, motivo per cui non possono essere rilevati con un esame standard a meno che non cadano dal retto.

In questa situazione, il medico usa il metodo di palpazione. Avendo messo i guanti, il proctologo sonda le pareti del retto. Quando le emorroidi sono espresse, i noduli diventano densi, ingranditi, così da essere facilmente rilevabili nell'esame delle dita.

Per chiarire la diagnosi (e la vena anale non è l'unica malattia accompagnata da dolore e sanguinamento dal retto), è necessario un apprendimento strumentale più approfondito.

Questi metodi di esame includono:

  • anaskopiyu. Il proctologo, "armato" di un anoscopio, esamina la mucosa del retto nella profondità di 10-12 centimetri dall'anello anale;
  • sigmoidoscopia. Questo metodo aiuta a studiare le aree più remote dell'intestino inferiore (circa 25 centimetri) mediante un dispositivo chiamato "rettoscopio";
  • colonscopia per emorroidi. Questo metodo è una variante dell'endoscopia, in cui il medico studia le caratteristiche della parte inferiore del tubo digerente usando una sonda speciale;
  • irrigoscopy. Con questa variante della radiografia viene utilizzata una speciale soluzione di contrasto, che consente di ottenere immagini della mucosa del canale retto.

Come prepararsi per il ricevimento?

Quindi, ora è chiaro quale medico guarisce le emorroidi. Resta da capire che cosa dovrebbe essere portato con sé nella stanza della proctologia.

Prima di tutto, dovrai catturare:

  • serie standard di documenti (polizza, tessera sanitaria, certificati);
  • pannolino (deve essere posizionato su una sedia quando visto);
  • copriscarpe.

Con le emorroidi acute o all'ultimo stadio della malattia (quando il processo è iniziato), dovresti prepararti per l'ospedale. Pertanto, il paziente deve portare con sé cose (vestiti, forniture igieniche) che potrebbero essere necessarie nel reparto.

È meglio non mangiare nulla prima di prendere la medicina, perché il medico può inviarti un esame del sangue.

Determinazione del metodo di terapia

Diverse condizioni importanti influenzano la scelta del regime di trattamento preferito. Quindi, il dottore sarà guidato da alcuni fattori, tra cui:

  • grado di processo patologico;
  • la forma della malattia è acuta o cronica;
  • localizzazione di formazioni cavernose - esterne o interne;
  • la presenza di complicanze e malattie concomitanti;
  • età del paziente;
  • caratteristiche individuali del corpo (allergie, debolezza, ecc.).

All'inizio della malattia viene trattata solo la terapia conservativa. Lo specialista prescrive farmaci venotonici, eliminando debolezza vascolare, farmaci locali - supposte rettali, unguenti e crema.

Un medico qualificato non baserà un corso terapeutico su farmaci dubbi che non sono stati concessi in licenza. Inoltre, il medico cercherà di evitare il rinvio a un'operazione chirurgica.

Anche il proctologo consiglierà di escludere i "provocatori": è importante osservare la dieta ottimale e le misure igieniche, aumentare il carico fisico (entro limiti ragionevoli), ridurre il peso corporeo, ecc.

Se il trattamento farmacologico non aiuta, il medico prescrive tecniche chirurgiche minimamente invasive, tra le quali sono particolarmente popolari metodi come:

  • legatura con anelli di lattice;
  • dezarterizatsiya;
  • crioterapia;
  • scleroterapia con emorroidi;
  • coagulazione laser.

Nel caso di forme gravi di malattia proctologica, le complicazioni sono assegnate a operazioni gravi - emorroidectomia di tipo aperto o chiuso. Tuttavia, vengono utilizzati sempre meno spesso, poiché sono caratterizzati da un alto trauma.

Perché la malattia non scompare?

A volte i pazienti che si rivolgono anche al proctologo non notano miglioramenti visibili. Le vene varicose continuano a disturbare e anche i segni di complicazioni iniziano a manifestarsi.

Questo può succedere per motivi come:

  • Bassa specializzazione (la terapia non tiene conto del grado di indisposizione, di preparazioni selezionate in modo improprio);
  • non conformità da parte del paziente con istruzioni mediche (ad esempio, il paziente non ha il coraggio di esercitare, non esegue un ciclo di trattamento obbligatorio);
  • caratteristiche del corpo (l'insufficienza venosa cronica non consente di eliminare completamente i sintomi negativi).

La domanda, qual è il nome del medico che aiuta con le emorroidi, è davvero rilevante. Un proctologo esperto determinerà il grado e il tipo della malattia, individuerà le complicanze e raccoglierà i metodi corretti della terapia.

L'autotrattamento è un percorso pericoloso e improduttivo. È più facile fidarsi dei medici e dimenticare i sintomi negativi, piuttosto che da soli combattere con dolore e sanguinamento dal retto.

Quale medico cura le emorroidi nelle donne: le sue responsabilità e i metodi di trattamento

Le emorroidi sono un problema residuo, di cui molte persone esitano a parlare. E a causa di ciò, la maggior parte delle donne non sa nemmeno che tipo di medico dovrebbe essere contattato per diagnosticare e scoprire con precisione la sua malattia.

Un po 'di emorroidi

Prima di passare al tipo di medico che devi applicare per iniziare il trattamento, devi sapere esattamente quali fattori possono contribuire allo sviluppo della malattia e quali saranno i sintomi in questo momento. I principali fattori predisponenti (le ragioni), a causa delle quali possono svilupparsi le emorroidi, sono:

  1. Gravidanza. Molto spesso le emorroidi si sviluppano nelle donne durante la gravidanza, poiché la circolazione sanguigna cambia completamente, e in seguito il bambino stringe gli organi interni, il che complica il normale apporto di ossigeno e sostanze nutritive alle cellule
  2. Parto, così come il periodo postpartum. Durante il travaglio, il carico sugli organi pelvici, rispetto alla gravidanza, aumenta più volte, specialmente al momento dei tentativi. Ed è per questo che spesso le emorroidi escono subito dopo il parto
  3. Sesso anale, durante il quale le pareti possono essere danneggiate e alcune vene possono rompersi
  4. Pulizia frequente dell'intestino, specialmente durante la perdita di peso
  5. Lo stress. Naturalmente, lo stress stesso non influenzerà l'aspetto delle emorroidi, ma a causa della costante tensione emotiva e fisica, aumenta la predisposizione. A volte anche c'è una tale caratteristica che durante un periodo di ansia violenta una donna soffre di diarrea o viceversa, stitichezza
  6. Sollevamento pesi
  7. Eredità. Nei bambini i cui genitori avevano emorroidi, la predisposizione allo sviluppo di emorroidi è alta. Pertanto, qualsiasi fattore negativo può influenzare questo
  8. La malnutrizione, ovvero l'abuso di cibi piccanti e grassi, è anche la ricezione di alimenti grossolani contenenti una piccola quantità di fibre
  9. Stitichezza frequente, che è pericolosa con tentativi costanti, così come la pressione delle feci a vene e vasi
    Queste sono le ragioni principali per cui una donna può sviluppare emorroidi. Dovresti prestare attenzione a loro e non abusare dei carichi fisici, in modo da non provocare lo sviluppo della malattia.

sintomi

Emorroidi interne ed esterne.

È molto importante prestare attenzione in tempo ai sintomi della malattia e rivolgersi immediatamente a uno specialista che effettuerà una diagnosi completa e farà una diagnosi. I principali sintomi delle emorroidi (sia interne che esterne) includono:

  • Scarico sanguinante, che può essere insignificante, ma può anche essere forte. Quindi, alcuni pazienti notano che hanno notato una piccola goccia di sangue sulla carta igienica. Ma altri dicono che il sangue scorreva in un sottile rivolo
  • Impurità di sangue nelle feci che parlano di emorragia interna
  • Perdita di nodi dall'intestino e questo sintomo è caratteristico delle emorroidi esterne
  • La sensazione di gravità e la presenza di un corpo estraneo nell'ano, che diventa più forte ogni giorno
  • Prurito e bruciore, che appaiono a causa di danni alle pareti interne dell'intestino, così come la pelle dall'esterno. A causa della forte pressione, la pelle è tesa e si formano microcracks (sia all'interno che all'esterno). E così ci sono questi sentimenti che sono esacerbati al momento di andare in bagno
  • Sensazioni dolorose nell'area anale, che appaiono a causa della pressione sulle terminazioni nervose.
  • E il dolore può essere tanto stupido quanto acuto. Alcuni pazienti notano che può essere tollerato e non causa molto disagio, ma altri notano che a causa del dolore è impossibile condurre uno stile di vita abituale

Se si dispone dei sintomi sopra elencati, è necessario contattare immediatamente uno specialista specializzato, poiché le emorroidi si sviluppano piuttosto rapidamente e, se non trattate, si troveranno in una fase diversa e più difficile.

Quale medico tratta le emorroidi nelle donne

Molti consapevolmente non vanno da uno specialista, perché semplicemente non sanno chi sta curando le emorroidi. Prima di tutto, devi sapere esattamente se si tratta di emorroidi. E per questo, presta attenzione a tutti i sintomi e confrontali con te stesso. Dopo che ci sono almeno una o due coincidenze, puoi andare dal medico. E poi arriva il momento più interessante. Dal momento che molte persone sono imbarazzate da questo problema, e non c'è nessuno da chiedere in particolare, la campagna viene posticipata.

Quindi, qui, un proctologo sta curando e diagnosticando le emorroidi. È questo medico che è impegnato in esami, prescrive il trattamento, dà tutte le possibili raccomandazioni e cerca anche di sostenere il paziente. Tuttavia, non tutti i policlinici hanno un proctologo, dal momento che la specialità e la direzione sono piuttosto strette, il più delle volte prende in ospedale o in cliniche private a pagamento.

La scienza della "coloproctologia"

La coloproctologia è una scienza il cui obiettivo principale è lo studio delle malattie del colon.

Poiché per la maggior parte delle persone il proctologo semplicemente non è noto, è necessario prestare un po 'di attenzione alla specializzazione stessa. Circa 20 anni fa, il dottore fu semplicemente chiamato un "proctologo". Ma nel 1997, per qualche ragione (ma dicono che a causa della maggiore accuratezza della descrizione), il dottore è stato ufficialmente ribattezzato "coloproctologo".

La coloproctologia è una scienza completa, il cui scopo principale è lo studio delle malattie del colon, nonché lo sviluppo di metodi e metodi di trattamento. A tali malattie e preoccupazioni emorroidi. Prima di diventare un coloproctologo, una persona dovrebbe ricevere un'istruzione in direzione di "Chirurgia" o "Affari medici". Allo stesso tempo, ha bisogno di passare un corso post-laurea nella specialità principale, e solo successivamente riqualificazione e diventando un medico coloproctology.

Dopo la laurea, il medico riceve un certificato, dopo di che può iniziare a lavorare. Negli ambienti medici, la coloproctologia è considerata una delle scienze più complesse, perché un medico deve possedere non solo la conoscenza nel suo campo, ma anche conoscere la chirurgia, i metodi di anestesia e la terapia. Questo è il motivo per cui i coloproctologi sono così pochi.

Obblighi del coloproctologo

A seconda di dove lavora lo specialista, dipenderà dai suoi compiti. Inoltre, può avere un lavoro abbastanza versatile. Quindi, il medico-coloproctologo che lavora in un poliambulatorio, adempie ai seguenti doveri:

  1. Esegue la ricezione dei pazienti e svolge anche un sondaggio primario. L'ispezione può essere eseguita con entrambe le mani e con l'aiuto di strumenti speciali
  2. Scrive, se necessario, la direzione dei test e assegna anche una diagnostica aggiuntiva
  3. Riproduce una diagnosi accurata dopo aver ricevuto tutti i risultati degli esami, analisi
  4. Assegna il trattamento, che viene selezionato individualmente per ciascun nuovo paziente in base alle caratteristiche del corpo, nonché alla complessità e alla facilità della malattia
  5. Esegue varie manipolazioni chirurgiche, se gli permette di fare qualifiche ed esperienza
  6. Scrive un rinvio all'ospedale, se a casa, per condurre un buon trattamento è impossibile
  7. Controlla il processo di trattamento e, se necessario, lo modifica.
  8. Tutte le azioni del coloproctologo sono dirette unicamente al pronto recupero del paziente e alla liberazione delle emorroidi.

Pertanto, se sembra che alcuni pazienti vengano indirizzati all'ospedale solo a causa della riluttanza a curare i pazienti, questo non è il caso. Ci sono casi in cui il trattamento a casa (o trattamento conservativo, in generale) semplicemente non ha l'effetto positivo appropriato e la condizione rimane la stessa o peggiora. Un medico che lavora in un ospedale svolge i seguenti compiti:

  • Accetta un paziente che è stato indirizzato all'ospedale per il trattamento
  • Esegue la diagnostica per confermare la diagnosi inserita in un reparto ambulatoriale
  • Sviluppa e organizza misure diagnostiche per determinare il grado di malattia
  • Prescrive il trattamento che dovrebbe alleviare le condizioni del paziente
  • Controlla il processo di trattamento, oltre a monitorare i cambiamenti nelle condizioni del paziente
  • Cambia il trattamento nel caso in cui nei primi giorni non ha dato risultati positivi. Inoltre, il trattamento cambia se il paziente sviluppa disturbi che sono caratteristici degli effetti collaterali di determinati farmaci
  • Fornisce assistenza tempestiva in situazioni di emergenza
  • Controlla completamente tutte le azioni del personale medico junior relativamente alla procedura e alla cura del paziente

Dopo che il trattamento ha dato risultati e il paziente ha recuperato, il medico attende di fissare i miglioramenti e, dopo l'esame, può prescriverlo dall'ospedale e inviarlo a casa, in un'atmosfera più piacevole. Questi sono i compiti principali dei medici di coloproctologia che sono impegnati nella cura diretta del paziente (conservatore).

chirurgo coloproctologist

Un coloproctologo può svolgere il ruolo di un chirurgo.

Separatamente, abbiamo bisogno di parlare di un coloproctologo, che svolge fondamentalmente le funzioni di un chirurgo. Il paziente viene indirizzato a lui solo se il farmaco non ha dato alcun risultato e il paziente si sente peggio ogni giorno.

In questo caso, il chirurgo entra nel caso. Ha già esaminato direttamente la situazione e sceglie un metodo di trattamento che sarà più efficace in questo caso. Il medico chirurgo-coloproctologia esegue quanto segue:

  • Accetta il paziente per il trattamento sia dopo un trattamento ambulatoriale, o mentre in ospedale
  • Condurre qualsiasi intervento chirurgico di qualsiasi complessità in ambito ambulatoriale, cioè quando il paziente è arrivato alla procedura e se ne è andato a casa
  • Effettua il trattamento con l'aiuto di metodi minimamente invasivi in ​​un day hospital, quando dopo la procedura una persona dovrà sdraiarsi per un po '
  • Assegna farmaci nella loro specialità dopo l'intervento
  • Spesso i chirurghi-coloproctologi lavorano principalmente in ospedali e day hospital. E nelle cliniche praticano solo i medici.

Quali specialisti possono ancora applicare

A volte capita che la città sia piccola e non ci sia un coloproctologo né in ospedale né nel policlinico. Questa specialità è piuttosto limitata e, anche nelle grandi città, sono necessari da tre a quattro medici con questa specialità per tutti i residenti. Se la situazione non è iniziata e lo stato ti permette di andare dai dottori della clinica, puoi rivolgerti a quanto segue:

  • Terapeuta. Naturalmente, il terapeuta non ispezionerà l'ano, ma sarà in grado di prescrivere farmaci che alleviano la condizione, oltre a fermare lo sviluppo della malattia
  • Chirurgo. Questo medico è il più competente nel campo della coloproctologia, poiché prima di diventare un coloproctologo, i medici padroneggiano la specialità dei chirurghi e ricevono la conoscenza primaria e secondaria delle malattie del colon. A seconda di come è qualificato il medico, sarà in grado di ispezionare l'ano (con le mani, senza ricorrere all'aiuto di strumenti, poiché semplicemente non ce l'ha) e di prescrivere un trattamento o un rinvio all'ospedale
  • Ginecologo, soprattutto se le emorroidi apparivano in una donna incinta. Molti ginecologi devono affrontare tali lamentele e già sanno quale trattamento sarà ottimale e, cosa più importante, sicuro sia per la madre che per il futuro bambino
  • Naturalmente, è preferibile rivolgersi al coloproctologo, ma quando non c'è scelta, gli specialisti sopra elencati sono perfettamente in grado di prescrivere un trattamento.

Metodi di trattamento delle emorroidi

Unguento eparina - aiuterà a sbarazzarsi di prurito e bruciore.

Se il coloproctologo ha diagnosticato emorroidi, prescriverà immediatamente un trattamento che dovrebbe essere d'aiuto per un breve periodo di tempo (specialmente se il paziente ha applicato prontamente). Esistono diversi metodi per trattare la malattia:

  1. Conservativo, quando il trattamento viene effettuato con l'aiuto di farmaci, il cui effetto principale non è solo quello di eliminare i sintomi, ma anche di trattare il problema stesso
  2. Metodi di trattamento minimamente invasivi, durante i quali i nodi stessi sono interessati
  3. Molto spesso il medico cerca di iniziare con un trattamento conservativo, prescrivendo farmaci anti-infiammatori, farmaci antidolorifici (se necessario), preparazioni per rafforzare i vasi, così come crema e unguenti che aiuteranno a sbarazzarsi di prurito e bruciore.

Ma a volte, a causa della negligenza della malattia, così come nel suo corso cronico, deve iniziare il trattamento con l'aiuto di metodi minimamente invasivi.

Metodi di trattamento minimamente invasivi

Se il trattamento conservativo è più o meno chiaro (e i farmaci sono meno spaventosi), i metodi di trattamento minimamente invasivi sono sempre allarmanti a causa della scarsa consapevolezza. Questi metodi includono:

  • Scleroterapia. Questo metodo di trattamento implica l'introduzione nel nodo emorroidario stesso di una sostanza che causa l'incollatura e l'appiattimento dei vasi. Viene introdotto circa 1,5 ml di liquido. È vero, questo metodo si consiglia di utilizzare solo se la persona non ha più di due emorroidi. Altrimenti, aumenta il rischio di dolore severo. Una seconda sessione di scleroterapia è consentita dopo 14 giorni
  • Legatura con anelli di lattice. Questo metodo è utilizzato solo per le emorroidi interne. Emorroidi infiammate, un anello di lattice è messo sulla loro base. A causa di questo anello in lattice, la potenza del nodo viene interrotta, quindi dopo un po 'scompare. Questo succede in circa 7 giorni. Per ottenere un effetto migliore, a volte richiede la procedura più volte
  • Fotocoagulazione. Una punta speciale viene applicata al nodo, irradiando energia calda. Agisce direttamente sulle emorroidi, causandone lo svuotamento e incollando i vasi. Per la procedura, la punta viene portata al nodo da quattro a sei az, a seconda della dimensione
  • Crioterapia. Durante la procedura, l'unità subisce un'azione di congelamento per tre minuti. Dopo che inizia a scongelarsi, il nodo muore e al suo posto si forma una ferita. Il congelamento è più spesso eseguito in anestesia locale, in quanto provoca dolore

Di norma, i metodi di trattamento minimamente invasivi non richiedono l'uso di anestesia, ma se necessario, la persona sarà fatta con anestesia epidurale o già con anestesia generale.

Separatamente, va detto che sia nelle donne che negli uomini, il trattamento delle emorroidi è la coloproctologia. Quando compaiono i primi sintomi della malattia, uno deve rivolgersi a lui, e lui a sua volta condurrà un sondaggio e prescriverà il trattamento corretto e appropriato tenendo conto di tutte le caratteristiche individuali dell'organismo.

Come curare le emorroidi a casa dirà il video:

Quale medico tratta le emorroidi nelle donne e come prepararsi per l'ammissione?

Molte persone sono interessate alla domanda - quale medico tratta le emorroidi nelle donne. Questa malattia è piuttosto delicata, quindi pochi sanno esattamente dove andare con questo problema, come curare le emorroidi e cosa si deve fare per prevenire questa malattia.

Le emorroidi sono una malattia del retto, cioè una scienza chiamata proctologia è impegnata a risolvere tutti i problemi di questo spettro. Di conseguenza, se inizia a preoccuparsi delle emorroidi, è necessario consultare un medico di coloproctologia.

A chi rivolgersi in primo luogo?

Il proctologo è una specializzazione piuttosto ristretta e non tutti gli ospedali possono incontrare uno specialista di questo profilo. In questo caso, devi prima contattare il terapeuta e lui manderà la donna dal medico, a seconda della malattia specifica. È possibile notare immediatamente - per il ginecologo in questo caso è inutile rivolgersi, il trattamento delle emorroidi non è nella specializzazione di un medico di questa direzione.

Se il processo è acuto, in questo caso il terapeuta può inviare una donna al chirurgo. Anche competente in materia phlebologist (vascolare). Ciò è dovuto al fatto che l'infiammazione dei nodi emorroidali è direttamente correlata alla patologia delle vene del colon.

La nutrizione svolge un ruolo importante nel trattamento delle emorroidi. Pertanto, è importante per una donna visitare un dietologo che può raccomandare una dieta salva per prevenire la stitichezza, che spesso causa esacerbazioni di emorroidi.

Naturalmente, l'opzione migliore è scrivere immediatamente al medico-proctologo. Sarà in grado di eseguire tutte le misure diagnostiche, prescrivere un trattamento efficace e, se necessario, inviare la donna ad altri specialisti. Molti sono sicuri che un medico che tratta le emorroidi nelle donne sia necessariamente un uomo. A causa dell'eccessiva timidezza, le donne hanno paura di rivolgersi a uno specialista, temono che si sentiranno a disagio alla reception, vergognandosi dei loro problemi. In effetti, per il dottore, il compito più importante è aiutare la persona che lo ha indirizzato. Come spesso dicono, i medici non fanno sesso, prima di loro vedono un paziente con un problema specifico e considerano tutte le opzioni per risolverlo.

Se una donna non riesce a superare se stessa, si può sempre trovare una dottoressa. Soprattutto, il dottore era un vero professionista nel suo lavoro e ha contribuito a eliminare per sempre le emorroidi.

Brevemente sui doveri di un dottore

La specializzazione del coloproctologo è la diagnosi, il trattamento e l'adozione di misure preventive per prevenire la malattia dell'intestino inferiore, del retto e dell'intestino crasso, dell'area anorettale e dell'ano. Oggi i medici usano le attrezzature più moderne, che consentono di stabilire correttamente una diagnosi e quindi prescrivere una terapia efficace.

Il proctologo di specializzazione ha meritatamente considerato una delle professioni più difficili. I doveri di un medico di questo tipo includono non solo la capacità di riconoscere e curare le malattie. Anche il proctologo dovrebbe avere conoscenze nelle aree oncologiche, venereologiche, ginecologiche. Tuttavia, questo non è abbastanza. In considerazione del fatto che la proctologia è un'attività molto specifica, un medico deve necessariamente essere sensibile, attento, accurato. È importante che uno specialista possa trovare un approccio individuale a una donna. Non tutti i pazienti possono superare la sua timidezza e parlare del problema - il che significa che anche il proctologo dovrebbe aiutarla in questo.

I sintomi che richiedono la consultazione di un proctologo

Quindi, come viene chiamato il dottore che cura le emorroidi nelle donne, lo abbiamo già scoperto. Ora capiremo, in quali casi è necessario visitare il proctologo.

I primi segni di malattia del retto:

  • diarrea;
  • dimissione dall'ano di eziologia sconosciuta;
  • incontinenza;
  • l'aspetto del sangue dall'ano.

Tutti questi sintomi dicono che ci sono già alcuni problemi e devono essere eliminati il ​​più rapidamente possibile. Di per sé, la malattia non passerà, le emorroidi possono solo regredire per un po ', ma senza un trattamento adeguato e acuto esso sfocia in una forma cronica, e quindi la malattia sarà curata molto difficile. Alla consultazione, il proctologo creerà un ambiente confidenziale, scoprirà quale sia esattamente il problema, condurrà un esame.

Dovresti anche consultare il tuo medico se:

  • disturbare il dolore nel retto;
  • c'erano ragadi anali;
  • stitichezza accompagnata dalla comparsa di sangue dall'ano;
  • le emorroidi si verificano spesso nelle donne durante la gravidanza e dopo il parto - quindi in questo momento è anche necessario monitorare attentamente le loro condizioni;
  • flatulenza, la colite può anche causare emorroidi.

Il dottore ha bisogno di parlare di tutto - anche di minori, a prima vista, cose. Ad esempio, indolenzimento nell'addome inferiore, disturbi alle feci, mancanza di appetito e perdita di peso - tutti questi fattori possono giocare un ruolo importante nella diagnosi. Inoltre, è necessario segnalare la presenza di reazioni allergiche (se presenti), la gravidanza e l'uso di agenti farmacologici.

Devo prepararmi per l'ammissione?

Alla ricezione il dottore necessariamente terrà una conversazione (la raccolta di anamnesi), se necessario - l'esame di dito, sigmoidoscopy. L'ultima misura diagnostica è necessaria per scoprire se ci sono focolai infiammatori, neoplasie e altre patologie dell'intestino inferiore. Non avere paura dell'esame: un buon dottore farà tutte le manipolazioni in modo indolore e accurato.

Prima di andare dal proctologo, il paziente dovrà essere preparato in anticipo.

Assicurati di pulire l'intestino - per questo puoi mettere un clistere o usare lassativi. Almeno tre giorni prima dell'esame è necessario escludere tutti i prodotti che possono causare gonfiore:

  • verdure e frutta;
  • radici;
  • latte;
  • bevande gassate;
  • pane nero, ecc.

Un ruolo importante è svolto dall'igiene del perineo. Prima di andare dal medico è importante lavare a fondo l'area anorettale - per questo è possibile utilizzare qualsiasi cosmetico adatto.

Che tipo di dottore e quando dovresti curare le emorroidi?

Le emorroidi sono una malattia molto comune, soprattutto tra le persone di mezza età. Ciò è dovuto alla malnutrizione, alla modalità di vita inattiva o, viceversa, eccessivamente attiva, alle caratteristiche della professione e ad altri fattori. Quando compaiono i primi sintomi, i pazienti, tenendo conto della sensibilità del problema, non si affrettano a consultare un medico e iniziare l'automedicazione o sperare che tutto andrà via da solo.

Tuttavia, nella pratica, tali azioni portano solo alla progressione e all'aggravamento della malattia. Alcuni potrebbero anche non sapere quale medico guarisce le emorroidi e dove cercare aiuto. I problemi delle emorroidi, così come altre patologie del retto e della regione perianale sono impegnati proctologo e coloproctologia. Quest'ultimo è un medico di profilo più ampio, poiché è specializzato nei problemi di tutte le parti del colon.

Ragioni per chiamare un proctologo

Se si riscontrano anomalie nell'area anale, è necessario consultare un medico che tratti le emorroidi. Non è necessario impegnarsi in auto-diagnosi, poiché ci sono una serie di patologie (ragade anale, e altri tumori.) Vista sintomi simili di emorroidi. Con l'aiuto di uno specialista nel campo della proctologia, sarà possibile stabilire accuratamente la malattia e prescrivere un trattamento efficace. Inoltre, controlli periodici presso il proctologo bisogno di persone che sono a rischio e hanno un'alta probabilità di verificarsi di emorroidi.

Chi ha bisogno di un esame regolare con un proctologo?

Le persone che hanno un aumentato rischio di emorroidi o che hanno dimostrato di essere dipendenti dalla malattia, si consiglia di sottoporsi a una visita al proctologo una volta all'anno. Questo è necessario per l'individuazione tempestiva e il trattamento della malattia nelle fasi iniziali. I fattori che contribuiscono alla comparsa di emorroidi includono:

  • stile di vita sedentario e lavoro sedentario;
  • frequente stitichezza;
  • sollevare oggetti pesanti e attività fisica eccessiva;
  • gravidanza e parto;
  • predisposizione genetica;
  • abuso di alcol, cibi piccanti, salati e grassi;
  • Malattie infiammatorie localizzate negli organi pelvici;
  • patologia dei vasi sanguigni.
Secondo le raccomandazioni dei medici curanti emorroidi, tutte le persone dopo aver raggiunto i 40 anni di età devono sottoporsi a visita preventiva da uno specialista per valutare lo stato delle vene emorroidali del retto, e in generale. In assenza di cambiamenti patologici, i seguenti esami vengono eseguiti a intervalli di una volta ogni 5 anni.

Quali sono i sintomi per consultare un proctologo?

I primi sintomi delle emorroidi sono solitamente lievi e il paziente potrebbe non prestare particolare attenzione a loro. Anche se in questo momento è necessario rivolgersi al proctologo per ottenere i migliori risultati nel trattamento e nella prevenzione della progressione della malattia. Tali sintomi comprendono prurito anale e il disagio durante la defecazione, che si manifesta sotto forma di una sensazione di pesantezza e senso di presenza qualcosa di estraneo al ano. In futuro, se non cerchi l'aiuto di un dottore, i pazienti sono annotati:

  • sindrome da dolore grave;
  • la comparsa di sanguinamento di colore scarlatto durante la defecazione;
  • gonfiore nell'ano;
  • costipazione;
  • prolasso di emorroidi;
  • scarico di muco dall'ano.

Se trovi questi sintomi, devi necessariamente visitare un proctologo presso la clinica distrettuale o in un centro medico privato. Se l'istituto medico non ha uno specialista così ristretto, per prima cosa puoi contattare il terapeuta. Dopo l'esame e la conferma della diagnosi, ti dirà quale medico è necessario per curare le emorroidi. Il paziente può anche aver bisogno di un consiglio da un angiologo o flebologo - specialisti coinvolti in patologie vascolari.

Importante: le emorroidi sono una patologia chirurgica, pertanto, in assenza di un proctologo, il medico di base che deve essere nella clinica distrettuale può fornire l'assistenza necessaria per il trattamento.

In che modo il proctologo riceve un ricevimento e come si dovrebbe prepararlo?

Al primo ricovero il medico è interessato alle lamentele e ai sintomi del paziente, al modo in cui vive, alle operazioni trasferite, alla presenza di malattie croniche, a cattive abitudini e ad altre importanti informazioni. Non essere timido nel raccontare i tuoi problemi, più informazioni riceverà il proctologo, più facile sarà per lui valutare le condizioni del paziente e ottenere un quadro completo delle cause della malattia. Per alcuni pazienti, in modo che possano sentirsi più a loro agio alla reception, è importante nel trattamento delle emorroidi, a cui il medico cura il maschio o la femmina. Quando scegli uno specialista, devi tenere conto di questo momento. Dopo aver raccolto un'anamnesi, il medico esegue un esame del paziente e, se necessario, prescrive un rimando ai test.
Prima di andare alla reception, è necessario chiarire se è necessario un allenamento speciale. Molto spesso, per la possibilità di utilizzare metodi strumentali per esaminare il retto al paziente la sera e la mattina prima della visita, si consiglia a un medico di fare un clistere di pulizia. Per portare con voi è necessario prendere tovaglioli, un asciugamano e un pannolino usa e getta.
Il proctologo di controllo tiene, quando il paziente è in posizione sdraiata sul lato sinistro con le ginocchia piegate o nella posizione del ginocchio-gomito. Prima di tutto, il medico esegue un esame visivo e un esame delle dita. Egli valuta la densità e la morbilità delle emorroidi, le condizioni generali del retto e della zona perianale.

Dai metodi strumentali di ricerca per chiarire la diagnosi, il medico può usare:

  • rettoscopia;
  • anoscopy;
  • colonscopia;
  • clisma opaco.

Dopo aver condotto un esame completo e aver ottenuto i risultati dei test, il proctologo prescrive il trattamento necessario. Può essere conservativo, minimamente invasivo o chirurgico a seconda dello stadio della malattia e della gravità dei sintomi.

Consiglio: attirare tempestivamente il proctologo e attuare tutte le sue raccomandazioni è la chiave per il trattamento delle emorroidi di successo. Non aver paura di una visita da un dottore. Quanto prima un paziente inizia la terapia, minori sono le probabilità di sviluppare complicanze e la necessità di un intervento chirurgico.

Ma forse è più corretto trattare non una conseguenza, ma una ragione?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, di come ha curato lo stomaco. Leggi l'articolo >>

A quale dottore applicare per il trattamento delle emorroidi

Le statistiche dell'incidenza delle emorroidi non sono confortanti: ci sono 8 pazienti per 10 persone. Ma un problema così intimo non dovrebbe causare arrossire sulle guance, dovresti sempre consultare un medico e non dedicarti all'automedicazione. I sintomi delle emorroidi sono simili a quelli di altre malattie proctologiche, che sono facilmente confusi.

Pertanto, solo un medico può stabilire la diagnosi corretta, prescrivere un trattamento adeguato ed evitare un intervento chirurgico. Ma a quale medico rivolgersi per le emorroidi e come viene chiamato il dottore che tratta le emorroidi a uomini e donne, cercheremo di capire.

Per un proctologo o coloproctologo

Ad oggi, uno specialista che si occupa di questo tipo di malattia è chiamato colectoproctologia. Fino al 1997, c'era un solo specialista in medicina domestica che curava le emorroidi - un proctologo.

Più di 30 anni della mia pratica hanno dimostrato che non ci sono miracoli nel trattamento delle emorroidi e, allo stesso tempo, ci sono mezzi che possono aiutare moltissimi con questo delicato problema.

Successivamente, le sue responsabilità si espansero e la professione divenne nota come coloproproctologo. Il medico è impegnato nella prevenzione, nella diagnosi e nel trattamento delle malattie associate al retto, all'intestino spesso.

Le principali responsabilità del colonoproctologo:

  1. Elaborare un piano e condurre esami necessari e tempestivi per fare una diagnosi accurata.
  2. Determinare il tipo di trattamento richiesto - conservativo o operativo.
  3. Se necessario, preparare prima il paziente.
  4. Per condurre misure postoperatorie per la riabilitazione più veloce del paziente.
  5. Identificare e designare contromisure.
  6. I compiti di uno specialista comprendono la consulenza e la creazione di un gruppo di rischio per patologia.

Esistono due tipi di specializzazione del colonoproctologo:

Le emorroidi sono una malattia grave che causa molta ansia, per fortuna esistono rimedi che aiutano sia a rimuovere i sintomi che a guarire. Uno di loro

  1. Il chirurgo è uno specialista che fornisce cure mediche urgenti.
  2. Terapeuta. Consulta e prescrive trattamenti conservativi.

Va ricordato: quale medico tratta le emorroidi nelle donne, lo stesso per gli uomini.

A quali segni è obbligatorio andare dal dottore

La malattia è attribuita alla ereditaria, ma anche la causa della comparsa di emorroidi può essere una dieta e uno stile di vita impropri, l'igiene intima.

Determinando quale medico guarisce le emorroidi, è necessario prestare attenzione alla presenza o all'assenza dei seguenti sintomi:

  1. Se le feci hanno sangue, muco o pus, è una "campana" che rischia di progredire verso le emorroidi.
  2. La presenza della malattia può essere indicata da una defecazione problematica, che si svolge in più fasi, con sensazioni dolorose. Il dolore può essere osservato anche in tempo.
  3. Un nodo emorroidario o retto può cadere dopo la tensione.
  4. La malattia è caratterizzata da anemia, alternando costipazione con diarrea liquida.

Se c'è la presenza di uno o più sintomi, dovresti immediatamente fare un esame.

Caratteristiche di ispezione

Dopo il trattamento del paziente, lo specialista che cura le emorroidi raccoglie un'anamnesi. Dopodiché, il dottore della clinica esamina la zona perianale. Non aver paura dei dottori e di un simile controllo: non provoca sensazioni dolorose.

Molte cliniche conducono la diagnostica video, che fornisce un quadro completo della condizione del retto, della presenza o dell'assenza di patologie. E ai pazienti - sia un uomo che una donna, tali diagnosi non trasmettono sensazioni dolorose.

Chi dovrebbe essere esaminato dal colonoproctologo

Ogni donna che si trova nell'ultimo trimestre di gravidanza deve sottoporsi a un sondaggio con un proctologo. Devi contattare uno specialista dopo la nascita del tuo bambino.

Inoltre, si raccomanda alle persone dopo 40 anni di sottoporsi a un esame preventivo obbligatorio. Il periodo della menopausa e dell'eccesso è anche un'occasione per chiamare un medico.

Naturalmente, se una persona ha subito un'operazione per rimuovere le emorroidi, dovrà sottoporsi a esami periodici presso il colonoprotitolo.

Che tipo di dottore posso andare con le emorroidi? Di regola, in una piccola città c'è un piccolo ospedale, dove non esiste un'unità regolare di un colonoproctologo. Pertanto, quando non è possibile rivolgersi a una clinica a pagamento, è possibile ottenere consigli da un ginecologo, un terapista o un chirurgo.

Preparazione per visita medica

Prima di tutto, quando vai da un proctologo per un esame, devi calmarti e scartare tutti i dubbi e la timidezza.

Il medico che cura le emorroidi, chiederà necessariamente le sfumature di un alimento, quindi ricorda preliminarmente, quale razione a voi, siete appassionati di piatti fritti, dolci e taglienti.

Ad un appuntamento dal dottore, dillo onestamente a tutti, ad esempio:

  • se stai facendo esercizi, carichi fisicamente, camminando;
  • se ci sono cattive abitudini;
  • che tipo di lavoro - sedentario o meno;
  • Su quale sedia è secca o liquida, grumosa;
  • informazioni importanti riguardano anche se i tuoi genitori avevano emorroidi, se soffrivano di vene varicose.

Tutte queste informazioni possono influire sulla diagnosi corretta.

Per vedere un dottore, devi prima iscriverti. Si consiglia di prendere copri scarpe e un pannolino, anche se ogni istituzione medica ha le sue regole.

Andando al ricovero proposto, quando le emorroidi si sono aggravate, ea quale dottore andare, sai, prendi una serie minima di cose e documenti. Potrebbero aver bisogno della prima volta.

Il riferimento a uno specialista richiede una precoce evacuazione dell'intestino. Una volta la sera, l'altra al mattino. Il modo più efficace per purificare l'intestino è un clistere.

Nella vendita ci sono farmaci speciali, per esempio, Mikrolaks, un micro-clistere da cui viene messo il giorno della visita del medico. Questa procedura viene eseguita prima della rettoscopia.

Quando potrebbe essere necessario fare riferimento a un chirurgo-colonoproctologo

Il chirurgo si rivolge al chirurgo se il trattamento conservativo non aiuta e peggiora le condizioni della persona.

Non aver paura del chirurgo. Lo specialista, prima di tutto, guarda e dà consigli preliminari. Quindi viene effettuato un trattamento di ricovero e solo se non dà risultati, viene presa la decisione di condurre l'operazione. Di regola, trattano l'uso di metodi di trattamento minimamente invasivi, ma il paziente dovrà sdraiarsi per un po 'in ospedale.

I principali metodi e scopi nel trattamento delle emorroidi

Ci sono tre opzioni per il trattamento:

  • conservatore;
  • minimamente invasivo;
  • intervento chirurgico

Al primo stadio della malattia, le emorroidi sono molto facili da curare con metodi conservativi. Lo specialista esamina, determina quali pomate, preparati e supposte dovrebbero essere prescritti. Dovrò rinunciare alle mie vecchie cattive abitudini, dal fumo e dalle bevande alcoliche.

Sarà necessario cambiare la dieta e prendersi cura della costante prevenzione della stagnazione. In poche parole, non sarai in grado di essere pigro, dovrai andare a fare sport.

Se la malattia si è sviluppata in forma cronica, non è sempre possibile guarirla, anche con l'aiuto di metodi di trattamento minimamente invasivi. L'intervento chirurgico in caso di emorroidi è abbastanza doloroso e caratterizzato da un lungo periodo di recupero.

Ad oggi, la medicina e nel campo della proctologia hanno fatto un passo: c'è dove e a chi applicare per l'applicazione di nuovi metodi che non sono così dolorosi e pericolosi. Ad esempio, la scleroterapia, l'imposizione di anelli di lattice o la fotocoagulazione dei nodi sono considerati efficaci contro le emorroidi.

E nei paesi dell'Unione Europea, solo circa il 26% dei pazienti, se hanno una forma di emorroidi, si sottopongono a un metodo chirurgico di trattamento.

Perché il trattamento dei rimedi popolari è pericoloso?

Come ogni altra malattia, le emorroidi sono una malattia pericolosa e devono essere trattate in modo completo. Nessuno sosterrà che le tinture a base di erbe o gli integratori biologicamente attivi non saranno in grado di alleviare le condizioni del paziente. Tuttavia, per evitare una forma cronica, tale trattamento sarà pochi. Le erbe medicinali possono solo ridurre il dolore, ma non di più.

Ad esempio, l'efficacia dei vassoi consigliati di brodo con camomilla o erba di San Giovanni non è confermata da alcuno studio. Pertanto, è difficile dire come si comporta l'organismo dopo tali procedure.

Inoltre, in ogni pianta medicinale il principio attivo è alla sua concentrazione più bassa e, se il brodo viene diluito con acqua, diventa ancora più piccolo.

Le emorroidi non possono essere trattate con tinture alcoliche, perché le emorroidi sono già indebolite e sono allo stadio di infiammazione, e l'alcol può provocare ustioni, che in futuro comporteranno solo complicazioni.

Lo stesso si può dire degli unguenti, nei quali si consiglia di mettere lo strutto o il burro. Quanto in un tal unguento la concentrazione di sostanze attive e benefiche rimane sconosciuta. Pertanto, non è raccomandato l'uso di pomate preparate con rimedi popolari, soprattutto perché non è nemmeno chiaro quale volume applicare per ottenere un effetto positivo.

Di conseguenza, il più delle volte, il trattamento delle emorroidi a casa senza consultare e supervisionare specialisti può peggiorare il decorso della malattia e portare a ulteriori complicazioni.

Per non perdere tempo, non si dovrebbe solo sapere quale medico guarisce le emorroidi, ma anche in tempo per cercare un aiuto professionale.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Calze al ginocchio a compressione: come indossare e scegliere le giuste dimensioni, classe di compressione, indicazioni e costi

Tromboflebite

Speciali calze a compressione sono calze per trattare e prevenire le vene varicose maschili o femminili attraverso la compressione....

Se dopo la consegna delle emorroidi - trattamento sicuro per l'allattamento

Tromboflebite

Secondo le statistiche, il 50% delle donne soffre di emorroidi durante la gravidanza e dopo la nascita aumentano all'80%.Di regola, i primi sintomi di emorroidi nelle donne compaiono prima del parto....