Proctite cronica

Motivi

Proctite cronica - infiammazione cronica della membrana mucosa del retto. Spesso combinato con sigmoidite (proctosigmoidite). Accompagnato da tenesmo, disagio, prurito, bruciore e dolore non intensivo nella zona rettale. Nelle feci vengono rivelate tracce di muco, sangue e pus. Durante l'esacerbazione, i sintomi della proctite cronica diventano più pronunciati, possibilmente aumentando la temperatura alle cifre subfebrilitiche. Viene diagnosticata prendendo in considerazione i reclami, l'anamnesi della malattia, l'esame dell'area anale, l'esame rettale, la rettoscopia, la biopsia, l'analisi delle feci e altre tecniche. Trattamento: dieta, terapia farmacologica, metodi non farmacologici.

Proctite cronica

proctite cronica - processo infiammatorio cronico nella mucosa del retto, nata come risultato di infezioni specifici e non specifici, malattie croniche del gastrointestinale sovrastante, infezioni da elminti, violazioni dieta, ristagno fecale, chimico, e l'esposizione alle radiazioni meccanica e di altri fattori. Solitamente, l'infiammazione non è limitata al retto e si estende verso l'intestino sovrastante con proctosigmoiditis sviluppo. È anche possibile coinvolgere fibra adrectal con lo sviluppo di ascesso. Proctite cronica si verifica più spesso di infiammazione acuta di questo organo. Uomini e donne soffrono altrettanto spesso. Il trattamento è effettuato da specialisti nel campo della proctologia.

Cause e classificazione della proctite cronica

Gli scienziati sottolineano che la proctite cronica appartiene al numero di malattie politeologiche. Tenendo conto delle cause dell'insorgenza, si possono distinguere i seguenti tipi di questa patologia:

  • Proctite cronica infettiva. Sviluppa come risultato di esposizione a microrganismi patogeni e condizionatamente patogeni.. Cocci, coliformi, ecc Con la penetrazione di agenti patogeni da sesso vaginale o anale agisce proctite cronica può essere provocata gonococco, Treponema pallidum, virus herpes, clamidia, ecc A volte questa patologia causata da micobatteri. la tubercolosi.
  • Proctite cronica parassitaria. Si verifica con elmintiasi, infezioni da protozoi, ecc.
  • Proctite cronica stagnante e alimentare. Essi sono il risultato di violazioni persistenti dieta con il consumo eccessivo di alcol, piccante, piccante, cibi grassi e fritti, e lo sviluppo della costipazione cronica, accompagnato da traumi continua della parete rettale sgabello troppo duro.
  • Proctite cronica causata da danni chimici e meccanici. Sviluppa attraverso l'auto (formulazione clistere arte abuso, utilizzando irritanti), rapporto anale, auto-stimolazione retto vari oggetti per soddisfare, la presenza di cellule grossolane (di varie noccioli di frutta ingerito accidentalmente oggetti di pezzi prodotti alimentari solidi troppo) nelle feci. Può avvenire dopo interventi sugli organi e tessuti adiacenti retto.
  • Radizione cronica proctite. Si osserva sullo sfondo o dopo qualche tempo dopo la cessazione della radioterapia per tumori degli organi pelvici.
  • Proctite autoimunny cronica. Diagnosticato con colite ulcerosa, morbo di Crohn, malattia di Whipple e amiloidosi.

Inoltre, la proctite cronica può svilupparsi con disturbi locali dell'afflusso di sangue e dell'innervazione, con la disintegrazione delle neoplasie del retto e degli organi adiacenti. I fattori predisponenti che contribuiscono alla comparsa di proctite cronica sono l'ipotermia, la diminuzione dell'immunità e l'infiammazione di altri organi pelvici. Dati i cambiamenti caratteristici della mucosa, ci sono proctite cronica atrofica e ipertrofica. Con la forma atrofica, si osserva il diradamento e la levigatura delle pieghe della mucosa. Con la proctite ipertrofica, la membrana mucosa è sciolta, le sue pieghe sono ispessite.

I sintomi della proctite cronica

La malattia può diventare il risultato di una proctite acuta o avere un decorso prevalentemente cronico. I sintomi sono disagio, bruciore, prurito, dolore minore, tenesmo, sensazione di movimento intestinale incompleto e impurità patologiche nelle feci. Durante il periodo di remissione, una proctite cronica può essere asintomatica o manifestarsi come uno o due sintomi debolmente espressi. Spesso l'unico sintomo della malattia è una mescolanza insignificante o moderata di muco nelle feci.

Durante il periodo di esacerbazione, i sintomi della proctite cronica diventano più pronunciati. C'è un aumento della temperatura corporea a cifre subfebrilitiche in combinazione con dolori, bruciore grave e falsi impulsi. Con il flusso prolungato, la proctite cronica è spesso complicata da ragade anale, emorroidi o paraproteit cronica. Sulla pelle della regione pararettale ci sono cambiamenti eczematosi. Il prurito nella zona dell'ano diventa così pronunciato che inizia ad avere un impatto negativo sulla qualità della vita del paziente. Diminuzione della capacità di lavorare, ci sono violazioni del sonno. Il paziente diventa irritabile.

Diagnosi di proctite cronica

La diagnosi viene stabilita tenendo conto di reclami, anamnesi, esame rettale, esame perianale, rettoscopia, biopsia, esami delle feci di laboratorio e altri metodi diagnostici di laboratorio e strumentali. Quando si esamina l'area perianale del paziente con proctite cronica, si richiama l'attenzione sulla condizione dell'ano e dei tessuti circostanti. Caratterizzato da ipertrofia delle pieghe della pelle. In alcuni casi, vengono rivelati segni di macerazione, tracce di feci, muco e sangue sulla pelle. Quando conducono ricerche sulle dita, i proctologi valutano le condizioni dello sfintere, rivelano dolore nella zona della cripta, ipertrofia delle papille e gonfiore della parete intestinale.

La rettoscopia con proctite cronica testimonia l'intensificazione o la levigatezza del pattern vascolare, la presenza di singole emorragie petecchiali e di siti di muco sulla parete intestinale. Durante l'esame endoscopico, il medico esegue una biopsia. Il materiale viene inviato per esame istologico per chiarire la natura e le cause dell'infiammazione. Inoltre, per determinare le cause della proctite cronica nominare un'analisi delle feci per verme delle uova, lo studio batteriologico delle feci e altri test.

Trattamento della proctite cronica

Il trattamento conservativo, a lungo termine, viene eseguito su base ambulatoriale. Il paziente viene prescritto una dieta speciale, eliminando l'alcol, bevande gassate, grassi, fritti, piccanti e cibi piccanti. Il paziente con proctite cronica raccomanda limitando il consumo di alimenti contenenti grandi quantità di fibra grezza, provocando flatulenza e irritanti della parete intestinale (frutta, verdura, legumi e al.). La base del menu consiste in zuppe e carne magra, al vapore.

Al paziente viene spiegata l'importanza di una stretta aderenza alla dieta. Per migliorare lo stato psico-emotivo, ridurre l'irritabilità, normalizzare il sonno e creare un ambiente favorevole psicologico favorevole alla dieta e l'attuazione delle raccomandazioni del medico, i pazienti con proctite cronica sedativi prescritti. Quando si scelgono farmaci, evitare l'uso di farmaci che irritano la mucosa intestinale.

Durante l'esacerbazione della proctite cronica, viene eseguita una terapia antibatterica, ai pazienti vengono assegnati microclasti con brodo di camomilla e collagolum. Per eliminare gli spasmi, ridurre il dolore e facilitare l'atto di defecazione utilizzare antispastici. Utilizzare i rimedi locali (unguenti, supposte), che aiutano a eliminare l'infiammazione e attivare i processi di rigenerazione. In alcuni casi, pomate prescritte con glucocorticosteroidi. Dopo il sollievo di eventi acuti, i pazienti con proctite cronica sono raccomandati bagni sedentari con permanganato di potassio, microclasti oleosi e una doccia perineale.

Nel periodo di remissione, i pazienti con proctite cronica sono riferiti a un trattamento di sanatorio e spa. Con la stenosi rettale viene effettuata una terapia conservativa (espansione da parte di Geghar bougies, procedure di fisioterapia), in caso di inefficienza, vengono eseguiti interventi chirurgici. La prognosi per la proctite cronica è abbastanza favorevole. Con un'adeguata terapia, l'osservanza della tecnica dell'uso di droghe locali (candele, microcherpi) e l'implementazione delle raccomandazioni del medico, è possibile una remissione prolungata a lungo termine.

Proctite intestinale: sintomi e trattamento negli adulti

La proctite è un processo infiammatorio che si verifica nella parte inferiore del retto. Nella maggior parte dei casi, la malattia passa in concomitanza con un'infezione infettiva del colon sigmoideo.

In assenza di un trattamento adeguato, la proctite può coprire l'area del tessuto adiposo. In questo caso, la malattia avrà un carattere locale, chiamato paraproctite. Gli specialisti non hanno informazioni accurate sull'entità e sul livello della prevalenza della malattia. È noto che il più delle volte soffrono pazienti di diverse fasce di età e sesso.

Cause della malattia

Il gruppo principale di ragioni che portano allo sviluppo di proctite:

  • infezioni intestinali;
  • presenza di sifilide;
  • la comparsa di malattie parassitarie;
  • comparsa di infiammazioni aspecifiche;
  • la presenza di vari disturbi nel retto;
  • l'uso di alimenti con un basso contenuto di sostanze nutritive;
  • proctite della gonorrea - durante questa malattia nelle donne, le cellule batteriche penetrano nel retto dalla vagina;
  • l'aspetto della tubercolosi - le cellule batteriche entrano nel retto insieme al flusso sanguigno, così come attraverso la ferita, mentre la persona ha ulcere e fistole.

Inoltre, lo sviluppo della proctite provoca alcune malattie:

  • presenza di neoplasie oncologiche nel retto;
  • esposizione a radiazioni a lungo termine e l'effetto di sostanze tossiche;
  • la presenza di malattie autoimmuni;
  • le malattie localizzate nel tratto digestivo sono epatite, oltre a cirrosi, colecistite, pancreatite, sviluppo di gastrite, ulcera peptica, disbatteriosi;
  • malattie del sistema circolatorio - sviluppo di emorroidi, vene varicose, tromboflebiti, insufficienza cardiaca e venosa.

classificazione

Tale malattia, come la proctite, può essere diagnosticata in varie forme. Le differenze tra le specie sono la ragione della loro formazione. Nella forma, questo processo patologico è acuto e cronico. Consideriamo quale sottospecie ha una proctite acuta:

  1. Stagnante: nella zona a rischio ci sono persone che hanno stitichezza permanente e stasi di sangue negli organi pelvici.
  2. Almentario: la formazione è associata a mangiare e bere scorretti.
  3. Superficiale è un processo patologico che infligge danni solo sullo strato superficiale della mucosa.
  4. Catarrale - caratterizzato dalla presenza di emorragie che colpiscono la mucosa intestinale.
  5. Erosivo - si forma l'erosione, che colpisce le pareti dell'intestino. Emorragico - la causa della formazione - emorroidi.
  6. Radiazioni - il risultato del trattamento con radiazioni, utilizzato per eliminare le neoplasie negli organi pelvici.
  7. Infettiva: la sua formazione è influenzata dai batteri che entrano nel corpo. Tenendo conto del tipo di questi virus, il medico curante può diagnosticare la malattia di gonorrea, gonococco, clamidia ed origine erpetica. Di norma, la presenza di virus nel corpo è una minaccia diretta allo sviluppo di processi purulenti. Di conseguenza, al paziente viene diagnosticata una proctite purulenta, che è caratterizzata dalla formazione di un rivestimento purulento che si deposita sulle pareti del retto.

La proctite cronica può avere la seguente classificazione:

  1. Atrofico - il risultato del diradamento della mucosa rettale.
  2. Post radiale è il tipo radiale di proctite, solo il suo corso si presenta in forma cronica.
  3. Ipertrofico - caratterizzato da ispessimento della parete intestinale, quindi ha una scioltezza.

I sintomi della proctite acuta

Di norma, i segni di forma acuta si verificano immediatamente o poche ore dopo l'azione del fattore dannoso (eccetto - il tumore).

I pazienti adulti sono preoccupati per due sintomi principali della proctite:

  1. Violazione dell'atto di defecazione - il paziente costantemente "tira il bagno" (falsi desideri). Le feci, a causa della maggiore frequenza della defecazione, diventano di natura mucosa, solo il muco (una piccola quantità) può essere rilasciato con una miscela di sangue. Forse lo sviluppo di stitichezza, a causa del blocco psicologico - il paziente ha paura di andare in bagno, in quanto ciò provoca un aumento del dolore.
  2. Dolore - bassa e media intensità avente carattere tirando capace amplificato al momento della defecazione. Molto spesso, il paziente non è in grado di specificare la posizione precisa del dolore, perché il dolore può essere dato nella parte bassa della schiena o basso addome. Ma con un sondaggio attivo risulta che l'esatta localizzazione del dolore è l'area dell'ano o del sacro. Il disagio persiste per tutta la giornata e cominciano a preoccuparsi del paziente, lo portano a uno stato di maggiore irritabilità. Leggermente ad alleviare il dolore può essere combinato con il ricevono farmaci ( "Spazmalgon", "Baralgin") o antinfiammatori (ibuprofene, ", " Ketorolac "nimesulide").
  3. Segni di proctite acuta possono essere integrati da una diminuzione dell'appetito, un breve aumento della temperatura (non superiore a 37,6 ° C), disagio nella zona addominale (a causa di disabilità motoria).

I sintomi della proctite cronica si alternano a periodi di remissione. Il criterio principale per la diagnosi è il decorso della malattia da oltre 6 mesi. Il quadro clinico della patologia al di fuori del periodo di esacerbazione nella maggior parte dei casi è limitato a una sensazione periodica di disagio nell'area rettale. Poiché la causa dello sviluppo della proctite cronica è più spesso la presenza di un'altra patologia, la sintomatologia riflette principalmente la malattia che ha causato il problema.

diagnostica

Per diagnosticare correttamente la proctite, è necessario sottoporsi a un esame completo. È necessario iniziare la procedura con un esame di routine dell'area perinatale e anale.

In presenza di proctite acuta o al momento di esacerbazione della forma cronica di patologia, ci sono tali cambiamenti:

  • Il muro del canale anale è colorato in un ricco colore rosso. In alcuni casi, le crepe sono determinate visivamente, ad occhio nudo;
  • può avere buchi nella fistola. Sono piccole protrusioni della pelle, che sono dolenti alla palpazione e secernono sangue o pus;
  • arrossamento della pelle nella zona perinatale (attorno all'ano).

La lesione focale dell'ano consente di sospettare la presenza di proctite acuta. Con il decorso prolungato della proctite negli adulti, la comparsa di noduli emorroidali di colore scuro è abbastanza frequente. Se esaminati, possono essere localizzati all'interno del retto o sporgere dalla cavità dell'organo.

Come trattare la proctite?

In genere, la terapia proctite viene eseguita a casa. Ma nelle forme gravi di infiammazione del paziente viene consigliato di essere trattati in ospedale: in primo luogo, permette al paziente di dieta, e in secondo luogo, contribuisce a dare cattive abitudini e condurre uno stile di vita sano, in terzo luogo, fornisce un trattamento efficace sotto la supervisione di specialisti.

Nel trattamento della proctite, i seguenti preparati possono essere prescritti ad un adulto:

  1. Agenti antiallergici: rilassare le pareti del retto.
  2. Spasmolytics (No-shpa) - per alleviare la sindrome del dolore, eliminare lo spasmo, facilitare la defecazione.
  3. Antibatterico e antivirale, a seconda dei risultati degli studi batteriologici (metronidazolo, levomicetina, penicilline, macrolidi, ecc.)
  4. Preparazioni ormonali (desametasone, idrocortisone) - sono prescritte per alcuni tipi di proctite.
  5. Mezzi che migliorano la rigenerazione dei tessuti (supposte con metiluracile, olio di olivello spinoso) - aiutano a ripristinare la mucosa, a migliorare i processi metabolici e ad eliminare i sintomi dell'infiammazione.

Come misure aggiuntive, sono raccomandati clisteri purificanti (per garantire lo svuotamento dell'intestino), clisteri con soluzioni di guarigione, erbe (camomilla, calendula, collagene). I bagni locali sedentari con permanganato di potassio hanno un effetto antisettico locale.

Trattamento della forma cronica

Poiché la proctite cronica è una malattia causata da processi patologici nel corpo, durante il trattamento tutti gli sforzi sono diretti alla terapia della malattia di base. Durante il periodo di remissione, vengono prese diverse misure per sostenere l'immunità e rimuovere l'infiammazione.

  • Trattamento di fango
  • Balneoterapia.
  • Massaggi.
  • Ginnastica terapeutica
  • Bagni di radon
  • Trattamento di sanatorio

Se la causa è una malattia autoimmune, il trattamento implica una terapia ormonale. Con le infezioni trasmesse sessualmente, la terapia antibiotica viene eseguita in combinazione con l'uso di farmaci anti-infiammatori. Nelle malattie parassitarie vengono prescritti farmaci antiparassitari e in presenza di complicanze viene eseguito un intervento chirurgico.

Trattamento chirurgico

In alcuni casi, è indicato l'intervento chirurgico. Si ricorre a complicazioni: nei casi in cui la proctite passa in paraproctite, cioè, il processo infiammatorio si estende ai tessuti grassi.

La chirurgia viene eseguita con un restringimento del lume del retto, l'emergere di neoplasie, con colite ulcerosa. I metodi chirurgici sono anche usati se l'infiammazione per un lungo periodo non può essere eliminata dal punto di vista medico.

Rimedi popolari

Con l'infiammazione del retto, fondi ben provati dall'arsenale della medicina popolare:

  1. Bagni seduti - mezzo bicchiere di campo di erba cipollina versare un litro di acqua bollente, insistere per dieci minuti, filtrare e versare nella vasca da bagno. Prendi trenta minuti.
  2. Microcliter da un cucchiaio di una soluzione al 3% di acido borico e un cucchiaio di infuso di calendula. La procedura viene eseguita prima di andare a dormire ogni giorno.
  3. Utilizzare un decotto di calendula due cucchiai tre volte al giorno. Per la sua preparazione, due cucchiai di fiori vengono versati con acqua bollita e scaldati per un quarto d'ora a bagnomaria. È possibile eseguire microclasters con questo mezzo diluendo un cucchiaino di infuso in un quarto di un bicchiere d'acqua.

Dieta con proctite

Nel periodo di proctite acuta risparmiando il paziente dare cibo per chimiche e meccaniche caratteristiche: basso contenuto di grassi di pesce e di carne piuttosto debole brodi, pesce e carne a vapore in forma tritata, cracker bianche, gelatina, basso contenuto di grassi formaggio grattugiato, purea di farina d'avena. Latte intero completamente eliminato e quegli alimenti che sono mal tollerati dai pazienti. Con il miglioramento del medico del espande la dieta, anche se anche nel periodo di remissione dalla dieta quotidiana continua ad escludere i prodotti, irritare la mucosa dell'intestino - sottaceti, spezie, bevande alcoliche.

Si consiglia cibo frazionato (6-7 volte al giorno), in piccole porzioni, senza sovraccaricare l'intestino con una grande quantità di cibo. È bene bere prima di colazione (a stomaco vuoto) un bicchiere di acqua calda bollita, in cui vengono aggiunti due cucchiaini. miele e succo naturali spremute di limone. Questo eliminerà l'intestino e lo stomaco dalle scorie e dal muco accumulati durante la notte, migliorerà la nutrizione dello stomaco e dell'intestino con il sangue e attiverà la digestione. Le basi della dieta con proctite sono le zuppe mucose su farina d'avena o brodo di riso, che hanno una proprietà avvolgente e proteggono la mucosa dall'irritazione e dall'esposizione a microflora patogena.

Dai grassi è meglio usare verdure (mais e olio d'oliva). Con proctite prolungata, ai pazienti viene assegnato un ciclo di acqua minerale: Arzni, Druskininkai, Truskavets, Borjomi, Essentuki.

prevenzione

La profilassi primaria della proctite include l'aderenza ad una dieta razionale sana. Si raccomanda vivamente di non abusare di alcol, cibi fritti e piccanti, spezie e spezie varie. È altrettanto importante osservare rigorosamente l'igiene dei genitali e dell'area anale. Per gli atti sessuali, è obbligatorio utilizzare la contraccezione di barriera. Ai primi segni di malattie infiammatorie nella zona pelvica, è necessario consultare un medico il più presto possibile.

Se è stata effettuata una terapia appropriata e la remissione è stata raggiunta, una corretta igiene personale e uno stile di vita sano in generale contribuiranno anche ad evitare ulteriori esacerbazioni. Le persone con un maggiore rischio di sviluppare la malattia in questione devono monitorare il lavoro dell'intestino e delle feci, nonché lo stato del sistema genito-urinario.

Cause e trattamento della proctite cronica

La proctite cronica è un processo infiammatorio localizzato nella mucosa del retto ed è cronico. La malattia è causata da una profonda lesione dell'organo e dalla capacità di svilupparsi per diversi anni.

Descrizione della malattia

Nonostante il fatto che la proctite sia considerata una malattia del retto, questa parte dell'intestino da sola non si limita all'infiammazione, spesso si diffonde ai tratti intestinali di cui sopra. Quindi si sviluppa proctosigmoidite. In caso di coinvolgimento nel processo di infiammazione del tessuto pararettale, si verifica paraprocitite. Il tasso di incidenza della proctite cronica supera quello della pressione del decorso acuto. L'afflizione è ugualmente influenzata dalla popolazione maschile e femminile.

La proctite cronica appartiene alla categoria delle malattie polimentologiche, il che implica numerosi fattori che possono provocare l'insorgere di patologie. Secondo le cause, si distinguono diversi tipi di proctite cronica:

  1. L'infezione. Ottiene il suo sviluppo nel caso di effetti patogeni di microrganismi, rappresentati da cocchi ed Escherichia coli. Se la penetrazione nell'intestino dei patogeni avviene attraverso la vagina o l'ano, si verificano microbi più gravi: il virus dell'herpes, la clamidia o la gonorrea. In alcuni casi, la malattia si verifica a causa di microbatteri della tubercolosi.
  2. Parasite. L'impulso per l'emergere di questo tipo di proctite cronica è l'elmintiasi o le infezioni di natura protozoaria.
  3. Stagnante o alimentare. È il risultato di continue violazioni della nutrizione alimentare, accompagnate da abuso di alcol, nonché cibi acuti e grassi. Questo spesso sviluppa una forma cronica di stitichezza, quando c'è una costante traumatizzazione delle pareti del retto con masse eccessivamente dure e calcificate.
  4. A causa di danni chimici o meccanici. Qui le cause dell'emergenza della proctite cronica possono essere molte: l'automedicazione, in cui viene violata la tecnica di regolazione di un clistere o vengono usate varie sostanze irritanti. Inoltre, l'insorgenza della malattia può essere fatta da atti sessuali banali, dalla presenza di elementi grossolani e solidi nelle feci sotto forma di ossa inghiottite accidentalmente o di oggetti estranei. A volte la patologia può essere innescata da operazioni eseguite sul retto, nonché su organi e strutture tissutali situati nelle vicinanze.

  • Radiazioni. Può verificarsi durante o dopo il completamento della radioterapia utilizzata per trattare l'oncologia che colpisce gli organi pelvici.
  • Autoimmune. La più comunemente diagnosticata con forma ulcerosa di colite.
  • Inoltre, i seguenti fattori possono essere ulteriori cause di sviluppo di proctite cronica:

    • violazione dell'afflusso di sangue di tipo locale;
    • disintegrazione di neoplasie del retto e organi vicini.

    I fattori che possono portare alla comparsa della patologia possono essere:

    • ipotermia;
    • diminuzione e indebolimento delle forze immunitarie del corpo;
    • processi infiammatori che si verificano in altri organi della piccola pelvi.

    In accordo con i cambiamenti caratteristici della mucosa, la malattia in esame è divisa in due tipi:

    1. Atrofica. È caratterizzato dal diradamento e dalla levigatura delle pieghe della mucosa.
    2. Ipertrofica. In questo caso, la mucosa acquisisce una struttura sciolta, sotto la quale si verifica un ispessimento delle pieghe.

    sintomi

    La malattia può presentarsi come una malattia indipendente e anche diventare una conseguenza di una forma acuta. I segni più caratteristici della patologia sono:

    • sensazione di bruciore nella parte appropriata dell'intestino;
    • prurito costante;
    • sindrome del dolore, che può essere di lieve entità;
    • sensazione di movimento intestinale incompleto;
    • sangue o scarico mucoso nelle feci.

    La forma cronica è caratterizzata da periodi di remissione e riacutizzazioni. Nel primo periodo, la malattia può essere asintomatica o manifestarsi come pochi sintomi debolmente espressi. Spesso l'unico sintomo che indica una condizione patologica del retto è la mescolanza mucosa delle feci, presente in una quantità insignificante o moderata.

    Quando l'esordio di una riacutizzazione, i sintomi di una proctite cronica diventano più pronunciati:

    • aumento della temperatura corporea a valori subfebrilari;
    • sensazioni dolorose;
    • grave bruciore nella zona interessata;
    • frequenti falsi desideri.

    Con un corso cronico sufficientemente lungo, è possibile sviluppare complicazioni sotto forma di ragade anale, emorroidi. Sulla pelle della zona pararettale si forma un'eruzione. Allo stesso tempo, l'intensità e la forza delle sensazioni pruriginose infliggono un danno significativo alla qualità della vita, che si manifesta in:

    • riduzione dell'attività lavorativa;
    • disturbo del sonno;
    • evento e aumento di irritabilità.

    diagnostica

    L'identificazione della proctite cronica non è particolarmente difficile. Tuttavia, durante un'esacerbazione, le attività diagnostiche sono complicate da uno spasmo involontario dello sfintere anale, che indica la comparsa di uno spasmo anale.

    La visita medica consiste nell'inserimento preciso del dito nell'ano, che è abbondantemente lubrificato con vaselina. Dopo il rilassamento dell'ano, vi è un forte gonfiore nella mucosa, che a volte può essere accompagnato dalla formazione di lesioni ulcerative e infiltrati. Dopo l'estrazione sul dito, è possibile rilevare le scariche di muco con impurità del sangue.

    Il principale metodo strumentale per la diagnosi della proctite cronica è la sigmoidoscopia. La procedura rivela:

    • rafforzamento del pattern vascolare sulla zona interessata;
    • gonfiore della mucosa;
    • marcato arrossamento della mucosa;
    • numerose ferite da punta e ulcere.

    Grazie a questo metodo, diventa possibile rilevare con precisione il grado di danno d'organo, che è causato dall'area della lesione. La forma cronica può essere riconosciuta secondo i seguenti criteri:

    • ipertrofia delle pieghe mucose;
    • un cambiamento evidente nella colorazione della pelle;
    • alta umidità

    La visita medica rettale rivela le neoplasie della poliposi, che sono molto caratteristiche della proctite cronica.

    Per determinare l'entità del danno alla mucosa e la natura dell'infiammazione, viene assegnata un'analisi citologica del contenuto di diverse parti dell'intestino, così come la semina delle feci per rivelare la composizione della microflora locale.

    A causa della somiglianza dei sintomi della proctite e del cancro del retto, la diagnosi differenziale è obbligatoria.

    trattamento

    La proctite cronica con successo soccombe a metodi conservativi di trattamento. Una dieta che esclude l'uso di cibi e bevande che possono irritare il retto è necessariamente prescritta. Per migliorare lo stato psico-emotivo, vengono prescritti sedativi. Questo esclude farmaci che irritano la mucosa intestinale.

    Il trattamento della proctite cronica è alquanto diverso in base al decorso della malattia:

    1. Esacerbazione

    Quando si esacerba un ruolo importante è svolto dalla terapia antibiotica. Vengono anche prescritti microcitteri con brodo di camomilla e collagolum. La cessazione di spasmi e la sindrome di dolore è effettuata attraverso antispasmodics. È possibile utilizzare i rimedi locali sotto forma di unguenti o supposte che aiutano a eliminare l'infiammazione. Dopo che il sollievo di fenomeni affilati è accettato:

    • bagni sedentari con permanganato di potassio;
    • microclasti oleosi;
    • doccia sul cavallo

    2. Remissione

    Con la remissione della patologia, è indicato il trattamento di sanatorio. Nel caso della stenosi intestinale viene eseguita una terapia conservativa.

    In caso di inefficacia dei metodi conservativi, viene eseguito un intervento chirurgico.

    prevenzione

    La principale misura per prevenire lo sviluppo della proctite cronica è l'aderenza ai principi di una dieta equilibrata. In caso di rilevamento della patologia, l'eliminazione delle cattive abitudini è obbligatoria. Altrettanto importante è l'igiene dell'ano e degli organi genitali esterni.

    Proctite - cause, sintomi, diagnosi e trattamento. Le principali forme di proctite sono erosive, catarrale, ulcerative.

    Domande frequenti

    Anatomia e fisiologia del retto

    Il retto è la parte terminale dell'intestino. La sua funzione principale è la rimozione del cibo non digerito. Il retto si trova nella cavità della piccola pelvi ed è circondato su tutti i lati da un tessuto grasso. Inizia dal colon sigmoideo e termina con l'apertura anale. La parete dell'organo è costituita dalla membrana mucosa e dai muscoli che spingono le masse delle feci.

    Le cause di proctite e paraprocitite

    Cause infettive di proctite:

    • infezioni intestinali causate da clamidia, Campylobacter, virus e citomegalovirus gerpesa.Nespetsifichesky processo infiammatorio causa streptococchi, stafilococchi, E. coli e altri microrganismi in presenza di focolai di infiammazione cronica organi adiacenti.
    • La sifilide si manifesta sotto forma di uno shaknra primario - un'ulcera con un fondo grigio sebaceo. Con la sifilide secondaria intorno all'ano, ci sono molti condilomi - elevazioni a forma di cono. Con la sifilide terziaria, la parete del retto si ispessisce e si formano delle foche - le gengive. La sifilide del retto è più comune nelle donne.
    • Tubercolosi. L'infezione penetra nel retto con il flusso di sangue o attraverso crepe, graffi. Ulcere e fistole si formano.
    • La proctite gonorrhea è più comune nelle donne - l'infezione viene trasferita al retto dalla vagina.
    • Malattie parassitarie Proctite sviluppa spesso a lesioni elminti intestinali (ossiuri, nematodi, tenia, tricocefali, schistosomes, ecc), dissenteria (ameba dissenterica) Balantidiasis (ciliati-balantidiums).
    • Lesioni del retto.

    Cause del danno al retto:

    • interventi chirurgici per emorroidi, ragadi anali e altre malattie del retto;
    • sesso anale: la proctite è diffusa tra gli uomini che entrano nel rapporto omosessuale;
    • oggetti appuntiti non digeriti nelle feci, ad esempio pezzi di ossa, ecc.;
    • lesioni dovute a incidenti e lesioni intenzionali;
    • trauma alla nascita - apertura vaginale, parete perineale, rettale;
    • ragade anale è un difetto della pelle della mucosa e dell'ano.

    Alimentazione inadeguata

    L'infiammazione del retto, che si sviluppa con la malnutrizione, si chiama proctite alimentare.

    Alimento, con un uso frequente di cui può sviluppare la proctite alimentare:

    1. piatti piccanti;
    2. condimenti e spezie;
    3. abuso sistematico di alcol.

    Questi tipi di cibo irritare la mucosa del retto, portano alla formazione di muco in eccesso.

    Malattie di altri organi dell'apparato digerente

    Con la digestione disturbata, i resti di cibo che non sono stati completamente processati vengono consegnati al retto. Irritano la mucosa, portano all'assegnazione di quantità eccessive di muco, infiammazione. Molte malattie dell'apparato digerente portano a diarrea e costipazione, che sono anche fattori di sviluppo della proctite.

    Malattie del sistema digestivo, che porta a una proctite

    • Epatite (infiammazione del fegato): virali, tossiche (per l'avvelenamento), alcolici, medicinali (a causa di effetti collaterali dei farmaci). Il fegato produce acidi biliari, che nell'intestino emulsionano i grassi e promuovono la loro digestione. Se questo processo viene interrotto, costipazione, diarrea, gonfiore, masse fecali irritano il retto.
    • Cirrosi (malattia del fegato, accompagnata dalla morte delle sue cellule).
    • La colecistite è un'infiammazione della cistifellea. L'accumulo e l'escrezione di bile e acidi biliari sono disturbati.
    • Pancreatite - infiammazione del pancreas che rilascia enzimi tripsina (scinde le proteine) e saccarasi (carboidrati digeriti). Allo stesso tempo la digestione di proteine ​​e carboidrati viene interrotta. Le proteine ​​non digerite subiscono la decomposizione nell'intestino crasso. Sviluppare disturbi digestivi, disbiosi.
    • Gastrite e ulcera peptica. Con queste malattie, la digestione nello stomaco è disturbata. Viene prodotta una grande quantità di succo gastrico, che contiene acido cloridrico. Insieme al cibo, cade in uno spessore sottile, spesso e poi retto.
    • Dysbacteriosis dell'intestino

    La disbacteriosi è una malattia in cui la composizione della microflora intestinale è disturbata. La riproduzione di microrganismi "utili" viene soppressa e viene attivata in modo condizionato patogenico (in grado di provocare infiammazione in determinate condizioni).

    La disbacteriosi si manifesta sotto forma di stitichezza, diarrea, feci frequenti, presenza nelle feci di resti di cibo non digerito, gonfiore. Tutto ciò porta allo sviluppo di una proctite.

    Violazioni dal lato dei vasi sanguigni

    • Con congestione nelle vene emorroidarie, il deflusso di sangue dal retto è disturbato. La sua mucosa riceve meno ossigeno, la sua rigenerazione è indebolita, la protezione dalle infezioni e altri fattori dannosi.
    • Malattie accompagnate da congestione venosa e che portano a una proctite:
    • emorroidi: ingrossamento delle emorroidi, a seguito del quale si formano dei nodi sotto la membrana mucosa del retto;
    • vene varicose: allargamento delle vene, accompagnato da ristagno di sangue e violazione di afflusso di sangue a vari organi, compreso il retto;
    • tromboflebite: la formazione di trombi nelle vene e l'infiammazione delle loro pareti;
    • insufficienza cardiaca: a causa di una violazione della funzione cardiaca, il sangue ristagna nei vasi della metà inferiore del corpo;
    • insufficienza venosa in persone che trascorrono molto tempo in posizione seduta.

    Tumori maligni del retto

    Il cancro del retto porta sempre allo sviluppo della proctite. Ciò è dovuto al fatto che le cellule tumorali sono estranee, in risposta a loro gli anticorpi vengono rilasciati nel corpo. Il tumore maligno produce tossine che colpiscono la mucosa del retto.

    A poco a poco, le metastasi tumorali si diffondono al peritoneo e portano allo sviluppo di peritonite - infiammazione della cavità addominale.

    Danno da radiazioni

    La proctite è una delle manifestazioni della malattia da radiazioni. Grandi dosi di radiazioni causano danni alla mucosa del retto e un processo infiammatorio cronico. L'infiammazione del retto è una complicazione caratteristica della radioterapia a lungo termine nei tumori maligni

    Azione di sostanze tossiche

    Proctite può portare ad avvelenamento con piombo e altri metalli pesanti.

    Malattie autoimmuni

    Cause autoimmuni di proctite:

    1. La malattia di Crohn. Questa è una infiammazione cronica dell'intestino, che può diffondersi al retto.

    2. La colite ulcerosa cronica è una malattia autoimmune-infiammatoria dell'intestino crasso, accompagnata dalla formazione di ulcere sulla mucosa.

    Fattori che non sono una causa diretta della proctite, ma che contribuiscono al suo sviluppo:

    • ipotermia;
    • infezioni frequenti;
    • diminuzione dell'immunità;
    • malattie infiammatorie organi adiacenti: vescica (cistite), organi interni genitali femminili (vaginiti - infiammazione della vagina, vulvovaginiti - infiammazione della organoy genitali vagina e esterna, oophoritis - infiammazione delle ovaie);
    • eventuali disturbi alle feci.

    Tipi di proctite

    Classificazione delle proctiti in base al decorso della malattia:

    Proctite acuta. I sintomi sono permanenti, ma preoccupano il paziente per un breve periodo. La malattia è spesso accompagnata da un aumento della temperatura corporea, debolezza generale e malessere. Per la proctite acuta può portare a malattie infettive acute, lesioni del retto,

    Proctite cronica. I sintomi della malattia sono meno pronunciati, ma si preoccupano per molto tempo. Il corso è solitamente ondulato: le esacerbazioni periodiche sono sostituite dalle remissioni (miglioramenti nello stato). La proctite cronica è spesso causata da infezioni croniche, malattie autoimmuni, tumori maligni del retto, patologie vascolari.

    Classificazione della proctite acuta, a seconda della natura dei cambiamenti patologici nel retto:

    • catarrale-emorragico - la membrana mucosa del retto è gonfia, ha un colore rosso vivo, ha un gran numero di piccole emorragie;
    • catarrale-purulento - la membrana mucosa del retto è gonfia, ha il pus;
    • catarrale-mucosa - la mucosa rettale ha un colore rosso vivo, è edematosa, secernono una grande quantità di muco;
    • poliposi: sulla mucosa del retto si formano escrescenze simili a polipi;
    • erosivo - sulla membrana mucosa del retto, erosione - difetti superficiali;
    • ulcerosa - sulla mucosa del retto si formano difetti più profondi - ulcere;
    • ulcera-necrotica - sulla mucosa del retto ci sono ulcere, necrosi e rigetto in certe aree;
    • purulento-fibroso - la membrana mucosa del retto è ricoperta da un rivestimento purulento-fibroso - un film sottile.

    Le forme più gravi di proctite acuta sono: catarrale-purulenta, erosiva, ulcerosa, poliposa.

    Classificazione della proctite cronica, a seconda dei cambiamenti che si verificano nel retto:

    1. ipertrofica: la mucosa del retto è ispessita, tutte le sue pieghe sono molto ben espresse;
    2. Normotrophic: la mucosa ha la forma usuale;
    3. Atrofico: la mucosa è assottigliata, tutte le pieghe sulla sua superficie sono levigate.

    Sintomi di proctite

    I sintomi della proctite acuta

    • Dolore nel retto È acuto e peggiora durante la defecazione.
    • Altre sensazioni spiacevoli nel retto: bruciore, sensazione di pesantezza.
    • Dolore nel perineo - un sito situato tra l'ano e i genitali. Le donne possono dare alle labbra e alla vagina, negli uomini - nello scroto e nel pene.
    • Mal di schiena - si verifica con la proctite in alcuni pazienti.
    • Scarica dal retto. Più spesso sono purulenti e sanguinosi.
    • Aumento della temperatura corporea. Di solito a 37 - 38 * C.
    • Malessere generale, brividi, stanchezza.
    • Disturbi delle feci: stitichezza o diarrea.
    • Frequente desiderio doloroso di defecare.
    • Impurezze di sangue fresco o coaguli nelle feci. Questo sintomo è caratteristico della proctite necrotica ulcerativa e ulcerativa.
    • Scarico sanguinante, bruciore e pesantezza del retto sono segni caratteristici del danno da radiazione al retto.

    I sintomi della proctite acuta si verificano in poche ore o giorni. Con un trattamento adeguato, passano rapidamente. Quando si verificano, è necessario contattare il proctologo il più presto possibile.

    I sintomi della proctite cronica

    • Il dolore nel retto è presente, ma sono molto deboli, praticamente non causano l'ansia del paziente.
    • Prurito e bruciore. Anche relativamente debole.
    • Non si nota sempre un aumento della temperatura corporea. Molto spesso i suoi indicatori non superano 37 * C.
    • Scarico persistente dal retto. Sembrano muco o pus.
    • Additivi nelle feci di sangue in certe forme di proctite, ad esempio, causate da colite ulcerosa, ragadi anali croniche.
    • Pallido, anemia. Sviluppare con sanguinamento cronico nel retto.
    • L'esaurimento. Si verifica se la proctite è causata dal cancro del retto e altre malattie gravi.

    La proctite cronica può inizialmente essere una malattia indipendente o il risultato di una proctite acuta non trattata.

    Complicazioni di proctite

    paraproctite acuta - infiammazione del tessuto adiposo che circonda il retto;

    • ascessi e fistole rettali croniche - aperture che si formano a causa della purulenta fusione di tessuti e del retto collegati dalla superficie della pelle organi adiacenti (ad esempio cistica-rettale fistole);
    • pelvioperitonite - infiammazione del peritoneo pelvico - una pellicola sottile che riveste l'interno dell'addome;
    • sigmoidite e colite - processo infiammatorio nelle parti soprastanti dell'intestino crasso: sigmoide e colon;
    • polipi e tumori maligni del retto - complicanze del polipo cronico;
    • restringimento del retto a causa di cicatrici causate da un grave processo infiammatorio;
    • diminuzione dell'immunità, causata da infezione cronica e processo infiammatorio.

    Qual è la proctite cronica - i suoi sintomi e il trattamento con i rimedi popolari

    Retto - è uno dell'intestino, più spesso esposti allo sviluppo di vari processi patologici, quali emorroidi e trombosi emorroidi, poliposi e ascesso, proctite o proctite acuta, così come la sua forma cronica, la cui natura considereremo più in dettaglio.

    Le caratteristiche del funzionamento del retto sono spesso un fattore che predispone l'infiammazione della mucosa. È difficile dire quale gruppo di persone sia più esposto a questa malattia, poiché questa patologia è ugualmente osservata in uomini e donne di diverse fasce di età. A causa di alcune circostanze, proctite acuta ha l'abitudine diventa cronica, offrendo in tal modo un sacco di disagi e di disagio per il paziente. Avendo informazioni sulle cause del processo infiammatorio e sui modi per ridurlo, è possibile alleviare in modo significativo i sintomi della proctite cronica.

    Proctite cronica: che cos'è?

    La parte inferiore dell'intestino svolge un ruolo importante. Il suo compito principale è quello di rimuovere le feci, alimenti trasformati, dal tubo digerente. Questo processo viene effettuato a spese della struttura delle pareti del retto. Due interstrato muscolo si verifica contenuti promozione all'ano, sfinteri interni ed esterni forniscono feci espulsi verso l'esterno e muco producono attivamente la mucosa dell'intestino permette questo processo avvenga in modo efficiente.

    Per diversi motivi, la parete rettale può diventare infiammato, che porta alla distruzione delle normali attività e l'emergere di proctite. Spesso, la patologia copre e le aree limitrofe. In tal caso, quando l'infiammazione si estende alla mucosa del sigma, dovremmo parlare di proctosigmoidite, ma la perdita di tessuto adiposo per lo sviluppo di una più complessa nome della malattia paraproctitis.

    Sintomi pronunciati del processo infiammatorio nel retto (prurito, bruciore, dolore, febbre) indicano una forma acuta di patologia. sintomi oliato e deboli ° segno evidente di proctite cronica, lunga durata che può eventualmente aggravato la comparsa di patologie aggiuntive: ragadi anali, emorroidi, o ascessi cronica. In relazione a questa forma cronica della malattia, è anche necessario prestare maggiore attenzione.

    Come appare la patologia?

    I moderni metodi diagnostici possono determinare con precisione la presenza o l'assenza di proctite cronica dovuta all'esame della mucosa rettale e alla sua valutazione visiva. Il guscio dell'intestino inferiore a causa del processo infiammatorio subisce cambiamenti, la cui natura dipende dal tipo di patologia. Le seguenti opzioni sono note:

    • Proctite erosiva, che implica la presenza di erosione sulle pareti del retto;
    • Ulcerosa, in cui la mucosa non è facilmente infiammabile, ma è anche affetta da ulcere;
    • Il tipo ulcerativo-necrotico è una forma più complessa di proctite cronica, espressa dalla presenza di entrambe le ulcere e le aree del tessuto morente;
    • Catarrale-emorragico, in cui le pareti dell'intestino inferiore sono significativamente iperemiche, edematose e catarrale-mucose con l'aggiunta di muco abbondantemente assegnato;
    • Catarrale-purulento, rappresentato da lesioni purulente del tessuto e purulento-fibroso con presenza di rivestimento purulento sulla mucosa;
    • Tipo di poliposi, in cui i polipi sono localizzati sulle mucose infiammate.

    Il più spesso, tali fenomeni sono osservati durante periodi di esacerbazione di proctite cronica. Nello stato di remissione, le pareti del retto assomigliano a questo:

    • Mucosa ispessita con pieghe gonfie e la loro maggiore profondità (ipertrofia);
    • Tessuti sottili con marcato pallore e ridotta profondità di pieghe (atrofia);
    • Arrotondamento dei gusci senza modifiche strutturali (normotropia).

    Qualsiasi di queste alterazioni sulla mucosa rettale è una prova della malattia in corso nella sua forma cronica o nella fase di esacerbazione.

    sintomi

    La proctite cronica è caratterizzata da una serie di sintomi, la cui natura dipende direttamente dallo stadio della malattia. Durante il periodo di remissione, si osservano i seguenti cambiamenti negativi osservati nelle condizioni generali del paziente:

    • Prurito e bruciore;
    • Lieve dolore;
    • Sensazione di svuotamento incompleto dell'intestino;
    • Varie impurità nelle feci.

    In alcuni casi, la patologia esistente non disturba affatto il paziente o si manifesta con un solo segno.

    Per processo esacerbato infiammatoria caratterizzata da un sintomi pronunciati: temperatura corporea basso grado, una forte sensazione di bruciore e disagio falsi desideri, separazione di sangue e pus dall'ano, debolezza, Istruzione eczema, dolori nella regione lombare, e disagio irradia nella zona genitale. Tutto ciò porta inevitabilmente a una violazione dello stato emotivo generale: l'emergere di irritabilità, insonnia, ridotta capacità di lavorare.

    Cause dello sviluppo

    L'eziologia della malattia è multiforme. Per causare l'infiammazione della mucosa rettale possono vari fattori, che vanno dal danno meccanico banale e termina con un tumore maligno.

    Agenti patogeni infettivi

    • Microrganismi patogeni presenti nell'intestino o penetrati da organi infetti vicini (clamidia e cocchi, Escherichia coli, herpes o citomegalovirus);
    • Gonococchi, capaci di provocare un'infiammazione della mucosa rettale nelle donne; l'infezione si verifica a causa della penetrazione dei gonococchi dalla parete vaginale nell'intestino inferiore;
    • Gli agenti causali della sifilide, spirocheta pallida, sono anche provocatori di proctite cronica nella metà più debole dell'umanità;
    • I micobatteri tubercolari another sono un'altra fonte di sviluppo del processo infiammatorio del retto. Penetrando attraverso il flusso sanguigno o le crepe, questi microrganismi causano patologie con la caratteristica formazione di fistole e ulcere nella parte inferiore dell'intestino;
    • Elminti.

    Danni meccanici alle pareti del retto

    • Stitichezza cronica e emorroidi concomitanti;
    • Cibo non digerito: ossa, corpi solidi estranei;
    • Intervento chirurgico nell'intestino inferiore;
    • Lacune nel processo di consegna;
    • Manipolazione medica;
    • Sesso anale
    1. Dieta squilibrata, a seguito della quale nelle masse delle feci sono concentrate sostanze di natura irritante. Sotto l'influenza chimica, il guscio inizia a produrre muco in eccesso. I prodotti che portano a un fenomeno così negativo includono cibi piccanti e spezie, carni affumicate e salate, alcol.
    2. La disbacteriosi dell'intestino è anche in grado di provocare una proctite cronica. Agendo come una conseguenza naturale dell'alimentazione irrazionale, dell'abuso di alcool e dell'assunzione frequente di antibiotici, la disbacteriosi causa disfunzioni e disturbi delle feci. Ciò porta allo sviluppo di un'altra deviazione nella forma di una proctite di una forma cronica.
    3. Patologie del tubo digerente, in cui il processo di digestione non può essere effettuato al livello adeguato. Una volta nel rettale separato, cibo non digerito irrita la mucosa, e causa infiammazione (epatite, cirrosi, colecistite, gastrite e malattie intestinali peptica, pancreatite).
    4. Insufficienza venosa. L'intestino fornisce un numero enorme di vasi sanguigni situati sulle pareti del retto. La disfunzione della circolazione sanguigna in quest'area comporta ristagni di sangue e di conseguenza ˗ insufficiente accesso di ossigeno alla mucosa. Come un fenomeno secondario, c'è una diminuzione in immunità locale e lo sviluppo di un processo incendiario nella forma di un proctitis. Emorroidi, vene varicose e tromboflebiti sono tutti fattori gravi che aumentano il rischio di proctite cronica a volte.
    5. Formazioni maligne, con l'avvento di cui il corpo inizia a sviluppare attivamente gli anticorpi. Nel processo di questa interazione, le cellule cancerogene rilasciano tossine che coprono la mucosa intestinale e la influenzano.
    6. Avvelenamenti di qualsiasi tipo: chimici o radiazioni, ottenuti come conseguenza della terapia della proliferazione oncologica degli organi pelvici.

    L'elenco dei patogeni non è piccolo, tuttavia, ci sono altre circostanze che sono un motivo favorevole per lo sviluppo del processo infiammatorio nella parte inferiore dell'intestino:

    • Immunità ridotta e frequenti raffreddori;
    • Ipotermia generale del corpo;
    • Patologie di natura infettiva, disponibili negli organi vicini (vaginite e vulvovaginite nelle donne, cistite, prostatite).

    Diagnosi di proctite cronica

    Condurre studi diagnostici consente di determinare con precisione la presenza o l'assenza di un processo infiammatorio nel retto. A tal fine, al paziente vengono assegnate le seguenti manipolazioni e test procedurali:

    • Esame rettale, grazie al quale il medico valuta la condizione della mucosa dell'intestino inferiore, la qualità del funzionamento degli sfinteri interni ed esterni, rivela lo scarico e anche la deformazione delle pareti intestinali;
    • Rectoscopia e biopsia ˗ esame del retto e del colon sigmoideo utilizzando uno speciale dispositivo endoscopio, che è una microcamera inserita nell'ano. Se necessario, viene eseguita una biopsia ˗ prendendo il tessuto interessato per ulteriori test di laboratorio;
    • Un caliprogramma delle feci che permette di valutare il processo digestivo, oltre a rivelare la presenza di muco o sangue nei contenuti dell'intestino;
    • Bakposev ha lo scopo di determinare la composizione batterica delle feci e la presenza in esso di microrganismi patogeni;
    • Analisi delle feci per le uova di elminti, che possono essere agenti causali di infezione.

    Sulla base dei risultati di questi studi, nonché dei reclami generali del paziente, il medico prescriverà un ulteriore regime di trattamento volto ad eliminare il processo infiammatorio nel retto.

    Codice della malattia secondo l'ICD 10

    Come parte della "International Classification of Diseases" malattia, chiamata proctite, collocato nella categoria "Malattie dell'apparato digerente" (K00-K93) nella sezione "Altre malattie intestinali" (K55-K63) e parte della "malattia ano Altro e del retto" ( K62).

    Secondo questa fonte, la proctite non è divisa in forma acuta e cronica, ma è indicata da un singolo cifrario ˗ K62.8.1.

    trattamento

    I pazienti affetti da proctite cronica sono consigliati terapia di mantenimento, il cui scopo è quello di prevenire una diminuzione dell'immunità e minimizzare i sintomi di infiammazione del retto. Per questo, al paziente vengono prescritti fisioterapia, bagni di radon e fangoterapia, massaggi e terapia fisica. malattia indolente non richiede ricovero e cura in ospedale, ma in applicazione acuta può avere bisogno di farmaci incompatibili con il trattamento della colite cronica in ambiente ambulatoriale.

    I seguenti strumenti aiutano a rimuovere il processo infiammatorio:

    • Antibiotici e antivirali, vengono assegnati eventualmente in saggi di rilevazione patogeni paziente ( " "Cloramfenicolo Metronidazolo" penicilline);
    • Spasmolitico, finalizzato a ridurre il dolore ("No-shpa");
    • Preparati per la rigenerazione dei tessuti e il miglioramento dei processi metabolici (candele dell'olivello spinoso, supposte di metiluracile);
    • Unguenti glucocorticosteroidi ("idrocortisone", "desametasone").

    Solitamente la proctite cronica non rappresenta un serio pericolo, le previsioni in presenza di questa malattia sono molto favorevoli. Tuttavia, al fine di mantenere il più lungo periodo di remissione possibile, il paziente deve attenersi strettamente alle misure curative e preventive raccomandate.

    Trattamento con rimedi popolari

    L'uso di alcuni ingredienti naturali e di erbe medicinali insieme all'uso di medicine moderne contribuirà anche al trattamento del retto infiammato.

    L'elenco delle prescrizioni che prevedono terapie basate su rimedi popolari è piuttosto ampio.

    Enemas, il cui compito principale è quello di rimuovere l'infiammazione della mucosa dell'intestino inferiore.

    • Microclismi di camomilla: sono necessari 3 cucchiai di fiori riempiti con 250 ml di acqua bollente. Preparato per circa due ore, l'infusione deve essere filtrata e dopo ˗ utilizzando una siringa, inserire nell'ano. Se possibile, si consiglia di tenere la soluzione all'interno per 10-15 minuti. Invece di questa materia prima, è consentito utilizzare lo stesso numero di fiori di calendula.
    • Foglie di assenzio (40 g) aiutano anche a ridurre il processo infiammatorio e ad accelerare la rigenerazione dei tessuti colpiti. Per preparare un decotto simile di assenzio, versare 1,5 litri di acqua bollente e far bollire sul fuoco per 5-10 minuti.
    • Per ottenere l'effetto curativo, è consentito eseguire clisteri a base di infusione dalla corteccia di quercia. Preparare la soluzione è semplice: 50 g di materia prima devono essere versati in un litro di acqua bollente e tenuti a fuoco per almeno 5 minuti.
    • Con l'aiuto delle ortiche, le radici dell'occhio vivace e l'infiorescenza del cardo, puoi preparare un decotto più complesso ma ugualmente efficace. Circa 3-4 g di ogni materia prima devono essere riempiti con 200 ml di acqua bollente, quindi lasciare fermentare per due ore.

    I bagni seduti sono un'alternativa ai clisteri curativi.

    • 40 grammi di piante essiccate: camomilla, fiori secchi, erba sporchi, eucalipto e salvia devono essere riempiti con due litri di acqua bollente e lasciati brevemente a fuoco lento. L'infusione filtrata viene utilizzata per una procedura che si consiglia di eseguire per almeno 15 minuti.
    • Secondo lo stesso schema, è possibile preparare un decotto di 200 g di pino da campo. L'infusione raffreddata deve essere versata nella pelvi e lasciata cadere per 20-30 minuti.

    Oli e unguenti

    • L'olio di olivello spinoso viene utilizzato per ridurre l'infiammazione delle mucose. Il tampone inumidito con questo rimedio deve essere inserito nell'ano e lasciato all'interno per il tempo più lungo possibile. È ragionevole eseguire questa procedura di notte.
    • Propoli e olio vegetale, presi in un rapporto di 1: 3 e riscaldati a vapore, serviranno anche come mezzo eccellente per trattare la proctite cronica in casa.
    • L'unguento G è preparato sulla base di semi di lino alle erbe e lardo. 30 g di materia prima frantumata devono essere combinati con 70 g di grassi, quindi far bollire questa miscela a bagnomaria. La pappa risultante deve essere spremuta e raffreddata, quindi mettere un tampone di garza e inserirlo nell'ano.
    • Nelle stesse proporzioni si può prendere il lardo e una combinazione delle seguenti erbe: salvia, pepe d'acqua, corteccia di quercia, fiori di camomilla e lino alle erbe. La miscela macinata deve essere versata con grasso fuso e insistere per 48 ore.

    I decotti di erbe sono destinati all'ingestione come trattamento di supporto durante la remissione della malattia.

    • Raccogliere 300 ml di acqua bollente da una radice di dente di leone (20 g), calendula (10 g), ortica (35 g) e semi di piantaggine (35 g) e lasciare riposare su un bagno di vapore per 5-7 minuti. Si consiglia di assumere il brodo durante il giorno in piccoli volumi ˗ di 50-100 ml.
    • Una ricetta più semplice prevede l'uso di camomilla e calendula (7 g di ogni materia prima). 250 ml di acqua bollente sono sufficienti per ottenere la giusta concentrazione. Il brodo deve essere bevuto ogni ora per 20-30 ml.
    • Aiuta a rimuovere i sintomi dell'infiammazione fiori tanaceto, corda, radice di valeriana e steli di lampone, presi in parti uguali. Preparato in 500 ml di acqua, il brodo deve essere raffreddato e assunto durante il giorno per 50 ml.

    Si raccomanda di trattare la malattia con i rimedi popolari durante i periodi di riposo per l'attuazione di corsi, la cui durata totale dovrebbe essere di almeno 1-2 settimane.

    Prevenzione della malattia

    Al fine di prevenire lo sviluppo della proctite, la sua transizione verso una forma cronica, è necessario aderire a determinate misure preventive, che sono ridotte alle seguenti semplici regole:

    • L'igiene attenta dell'ano e dell'area genitale, l'uso di biancheria intima di cotone;
    • Eliminazione tempestiva dei processi patologici del tratto gastrointestinale, nonché delle malattie degli organi pelvici vicini;
    • Uso di contraccettivi allo scopo di escludere infezioni infettive durante i rapporti sessuali;
    • Moving way of life;
    • Rifiuto dal fumo e abuso di alcool.

    Di grande importanza è la dieta consolidata e la giusta dieta.

    Dieta cronica Proctite

    L'essenza principale della dieta per la proctite cronica è il rifiuto del cibo, che irrita la mucosa intestinale in generale e il retto in particolare. Questo include piatti piccanti e speziati, cibi acidi e eccessivamente grassi, spezie, alimenti contenenti fibre grossolane. La cottura va fatta al vapore, un'opzione alternativa è quella di preparare i prodotti o cuocerli al forno.

    Il menu approssimativo, consentito per la proctite cronica, è il seguente:

    • Colazione: ricotta o yogurt, porridge liquido (semolino, farina d'avena, riso);
    • Pranzo: brodo di carne di pollo, zuppa di verdure, pesce magro, cotolette di vapore, gelatina o composta;
    • Cena: omelette, tè o yogurt.

    Si consiglia di utilizzare verdure e frutta in umido, le mele cotte sono molto utili.

    Possibili complicazioni

    La proctite cronica di carattere pigro non provoca disagio significativo al paziente. La malattia di questa forma è facile da trattare: il rispetto delle misure preventive e l'uso di farmaci prescritti da uno specialista, può ridurre i sintomi di un processo infiammatorio lieve e prevenire le ricadute. Tuttavia, a lungo trascuratezza della malattia o trascuratezza delle raccomandazioni del medico, di regola, porta a una serie di conseguenze negative. È anche possibile sviluppare le seguenti complicazioni:

    • Sigmoidite, infiammazione della membrana mucosa del colon sigmoideo, ˗ si verifica quando la malattia si diffonde nella parte sovrastante dell'intestino;
    • Fistola rettale opening apertura purulenta nei tessuti rettali;
    • La pelvioperitonite è un processo patologico in cui si verifica l'infiammazione della membrana che riveste l'addome dall'interno;
    • Cicatrici della mucosa e restringimento del retto;
    • Poliposi e formazioni oncologiche;
    • Riduzione delle difese del corpo.

    Un approccio integrato al trattamento della malattia: la conoscenza delle cause dell'infiammazione della mucosa rettale, l'attuazione di raccomandazioni preventive, l'osservanza della dieta, l'uso di medicine e mezzi di medicina tradizionale ˗ tutto questo è l'arma principale nella lotta contro la patologia.

    Recensioni

    Cari lettori, la vostra opinione è molto importante per noi - quindi saremo lieti di ricordare la forma cronica di proctite nei commenti, sarà utile anche ad altri utenti del sito.

    Tatiana

    A me tutto è iniziato un anno e mezzo indietro. All'inizio prurito e bruciore, che non ho notato immediatamente, dopo un po 'nelle feci ha cominciato a notare le vene di muco e sangue, e questo mi ha allertato. Con l'aiuto della rettoscopia, il proctologo ha rivelato la proctite. Mi hanno dato pillole e candele "Salofalk", che ho messo per un mese. In una seconda visita, il dottore ha detto che la malattia è in remissione. Le stesse candele, ma già a un dosaggio inferiore, ho applicato qualche altro mese. Da allora, la proctite non fu più esacerbata.

    Helena

    Nessuna malattia gastrointestinale può essere curata se non si segue una dieta. A questa conclusione, sono venuto con la mia esperienza. Proctite, che è passata in una forma cronica, ho sofferto per molto tempo. Nessun trattamento ha aiutato, fino a quando non ha iniziato a astenersi da acuti, salati e grassi. Non appena si è portata in mano e ha iniziato a mangiare porridge e il cibo cotto per una coppia, tutto è tornato alla normalità. A volte, naturalmente, la malattia peggiora, ma accade molto raramente. A proposito, oltre all'aderenza all'alimentazione dietetica, ho anche rivisto e bevuto. Invece del solito tè ˗ camomilla o rosa canina, anche la birra o il kvas, a proposito di bevande gassate, dimenticavano. Auguro a tutti buona salute!

    Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

    La temperatura aumentata a un hemorroids: che è causato e come comportarsi o arrivare?

    Motivi

    Le emorroidi sono una malattia piuttosto pericolosa, con lo sviluppo di quali vene nell'ano e nel retto si stanno espandendo....

    Cosa fare se le emorroidi sono coperte e come trattarle?

    Motivi

    Per tutto il tempo principale del periodo di veglia, la natura per l'uomo dovrebbe condurre una vita attiva in movimento. È nella modalità attiva che tutti gli organi e i muscoli ricevono l'energia di cui hanno bisogno....