Come controllare i vasi sanguigni del corpo, indicazioni per tali studi

Prevenzione

Da questo articolo imparerai: come controllare i vasi di tutto il corpo, quali metodi sono usati per ottenere immagini di arterie e vene e per identificare le loro malattie. Preparazione per il sondaggio e la sua condotta.

Vasi sanguigni sani: garanzia di un buon apporto di sangue a tutti gli organi umani e una condizione necessaria per il loro normale funzionamento. Ecco perché sono stati sviluppati e messi in pratica un gran numero di metodi di indagine, con l'aiuto di cui è possibile determinare il loro diametro, individuare i siti di costrizione e valutare il flusso di sangue agli organi.

I metodi utilizzati consentono di esaminare tutti i vasi del corpo, tuttavia nella pratica clinica ciò non viene fatto. Dovrebbe essere compreso che qualsiasi metodo diagnostico, anche il più efficace e sicuro, ha i suoi limiti e il prezzo dell'esercizio. Pertanto, i medici prescrivono l'esame solo delle navi sospettate di sviluppare una particolare malattia. È la localizzazione della nave colpita e il tipo di malattia che determina la scelta del metodo diagnostico utilizzato.

La maggior parte di queste indagini sono usati per diagnosticare la malattia arteriosa periferica (aterosclerosi, malattia occlusiva), malattia cerebrovascolare (ictus), trombosi venosa profonda, insufficienza venosa cronica, malattia renale, e le arterie coronarie, aneurisma aortico.

Un aneurisma aortico è una dilatazione patologica del lume aortico che può raggiungere grandi dimensioni e alla fine portare alla rottura della nave

Tutti gli esami strumentali del sistema vascolare possono essere suddivisi in due gruppi:

  1. Non invasivo (senza compromettere l'integrità della pelle). Questi sono diversi tipi di diagnostica ecografica.
  2. Invasivo (con violazione dell'integrità della pelle). Questi sono diversi tipi di angiografia, in cui un mezzo di contrasto viene iniettato nel letto vascolare.

A seconda del metodo utilizzato e della localizzazione, l'esame viene eseguito da medici di diagnostica funzionale, cardiochirurghi, chirurghi vascolari. Per nominare un tal esame può il dottore di qualsiasi specialità.

Metodi di esame ad ultrasuoni

L'essenza dello studio

Gli ultrasuoni (ultrasuoni) sono uno dei metodi più comuni di esame dei vasi sanguigni di diverse sedi. Per ottenere immagini di arterie e vene, oltre alle stime del flusso sanguigno, vengono utilizzate onde sonore ad altissima frequenza.

Usando gli ultrasuoni, è possibile esaminare i vasi in quasi tutte le parti del corpo, comprese le arterie e le vene del collo, dell'addome, degli arti superiori e inferiori. A differenza di altri metodi di imaging, l'ecografia non utilizza la terapia a raggi X o la somministrazione di mezzi di contrasto.

Durante gli ultrasuoni, le onde sonore penetrano attraverso i tessuti nell'area in esame. Sono riflessi dalle cellule del sangue che si muovono lungo il letto vascolare e ritornano al sensore. Queste onde sono registrate e visualizzate sullo schermo della macchina ad ultrasuoni, creando un'immagine di un vaso sanguigno. La velocità del loro ritorno consente di determinare la velocità del flusso sanguigno nell'arteria o nella vena. Se il sangue scorre troppo velocemente, questo indica un possibile restringimento della nave.

L'ecografia è una procedura non invasiva e indolore, senza effetti collaterali e complicanze.

Quali navi vengono controllate più spesso

Più spesso condotto:

  • Ultrasuoni delle arterie periferiche - per la diagnosi di obliterazione dell'aterosclerosi e dell'endarterite.
  • Sonografia delle arterie carotidi - per identificare il restringimento nei vasi più grandi del collo, che forniscono sangue al cervello.
  • Ultrasuoni delle arterie renali - per valutare il flusso di sangue nei reni e identificare restringimento nelle loro navi.
  • US vasi addominali - Metodo per studiare la circolazione sanguigna delle vene e arterie dello stomaco, intestino, fegato, pancreas e milza.
  • L'ecografia transcranica dei vasi cerebrali aiuta a misurare il flusso sanguigno nelle arterie del cervello.
  • Ultrasuoni delle vene - consente di valutare il flusso sanguigno nelle vene nelle gambe e nelle mani, per rilevare la loro trombosi.
Esecuzione di ultrasuoni nell'arteria carotide

Preparazione per il sondaggio

Solitamente, l'ecografia non richiede alcun addestramento speciale:

  • Non è possibile fumare per diverse ore prima dell'esame, poiché il fumo porta a un restringimento dei vasi, che può influire sui risultati degli ultrasuoni.
  • Se una persona deve esaminare i vasi dello stomaco, non può mangiare nulla 12 ore prima della procedura.
  • Oltre al fumo, i risultati degli ultrasuoni possono essere influenzati da obesità, disturbi del ritmo cardiaco, malattie cardiovascolari.

Come viene eseguita la procedura

Prima di controllare il sistema vascolare con gli ultrasuoni, una persona deve togliersi i vestiti in modo che il medico possa accedere all'area del corpo che viene esaminata. A seconda delle navi studiate, l'esame può avvenire in posizione sdraiata, seduta o in posizione seduta del paziente.

Un gel idrosolubile viene applicato sulla pelle nell'area di scansione, che migliora la conduttività delle onde ultrasoniche. All'area esaminata, il medico preme il sensore, che dirige le onde ultrasoniche verso le arterie e le vene. Durante l'esame, il sensore viene spostato sulla pelle per ottenere un'immagine più chiara. Le informazioni ricevute vengono elaborate dal computer e visualizzate sullo schermo sotto forma di grafici e immagini che caratterizzano il flusso sanguigno nelle arterie o nelle vene.

Tutto l'esame dura 10-30 minuti. Dopo la sua conclusione, asciugare il gel dalla pelle, quindi il paziente si veste. Dopo l'ecografia, una persona può tornare immediatamente alle sue attività quotidiane.

Spiegazione dei risultati

I risultati normali del sondaggio indicano che il paziente non ha costrizione o si sovrappongono nei vasi. La natura patologica del flusso sanguigno può indicare:

  • La presenza di costrizione o sovrapposizione nelle arterie, che può essere una conseguenza delle placche aterosclerotiche.
  • Presenza di trombi nelle vene o nelle arterie.
  • Scarsa circolazione sanguigna causata da danno vascolare.
  • Occlusione di vene.
  • Spasmo delle arterie.
  • Trombosi o sovrapposizione di vasi protesici artificiali.

angiografia

L'essenza dello studio

L'angiografia è una tecnica di visualizzazione, attraverso la quale è possibile ottenere un'immagine del lume interno dei vasi sanguigni di vari organi. Poiché i vasi sanguigni non possono essere visti durante l'esame a raggi X, uno speciale agente di contrasto viene introdotto nel loro lume.

Tipi di angiografia

Esistono 3 tipi di angiografia:

  1. Angiografia tradizionale - la visualizzazione di navi dopo il loro contrasto è effettuata con l'aiuto di fluoroscopia.
  2. Angiografia TC: la visualizzazione dopo il contrasto viene eseguita utilizzando la tomografia computerizzata.
  3. Angiografia RM: l'immagine è ottenuta utilizzando la risonanza magnetica.

L'angiografia può anche includere la venografia: esame del contrasto ai raggi X dei vasi venosi.

Venografia delle vene craniche in un bambino

Quali malattie possono essere rilevate dall'angiografia

L'angiografia viene utilizzata per identificare vari problemi con le arterie o le vene, tra cui:

  • Aterosclerosi (restringimento delle arterie), che può aumentare il rischio di ictus o infarto del miocardio.
  • Malattie obliteranti delle arterie periferiche, in cui la circolazione del sangue nelle gambe peggiora.
  • Aneurismi del cervello - protrusione nella parete dei vasi sanguigni del cervello.
  • Il tromboembolismo dell'arteria polmonare è una malattia pericolosa in cui i vasi sanguigni penetrano nei vasi sanguigni nei polmoni.
  • Stenosi (costrizione) delle arterie renali.
  • Determina la gravità e la localizzazione esatta della costrizione o occlusione dei vasi sanguigni.
  • Determina la localizzazione della fonte di sanguinamento e, se combinato con l'embolizzazione, fermalo.
  • Identificare e rimuovere il coagulo di sangue nella nave sigillata e ripristinare il flusso sanguigno.
  • In combinazione con embolizzazione - per trattare alcuni tipi di tumori fermando il loro afflusso di sangue.
  • Creare una mappa dei vasi sanguigni prima dell'intervento.

Dalla precisione dei risultati ottenuti, l'angiografia è il gold standard tra tutti i metodi diagnostici per l'esame del sistema circolatorio. Con il suo aiuto, puoi identificare i minimi cambiamenti nella struttura delle arterie e delle vene, rivelando il problema nelle fasi iniziali dello sviluppo.

Preparazione per la procedura

Le principali raccomandazioni per la preparazione per l'angiografia:

  1. Prima di alcuni tipi di angiografia, non puoi mangiare nulla 4-6 ore prima dell'esame.
  2. Porta alla procedura tutti i risultati dei precedenti esami dei vasi sanguigni, in modo che i medici possano confrontarli con nuovi dati.
  3. Prima dell'esame, fai tutte le domande che ti interessano del personale medico.
  4. Se soffre di malattie renali o diabete mellito, ci sono state reazioni allergiche agli agenti di contrasto o ad altri farmaci, assicurati di comunicarlo al medico.
  5. Se sta assumendo metformina, aspirina, clopidogrel, warfarin o altri farmaci che fluidificano il sangue, informi il medico.
  6. Se l'angiografia viene eseguita in regime ambulatoriale, concordare con un parente o un amico di portarti a casa dopo l'esame. A volte, l'angiografia introduce sedativi che possono provocare sonnolenza.

Prima dell'esame, al paziente viene chiesto di passare all'intimo chirurgico, gli viene somministrato un blando sedativo che aiuta a rilassarsi. A volte l'angiografia viene eseguita in anestesia generale.

Angiografia del cuore o angiografia coronarica. Oltre all'arteria femorale, il catetere può anche essere inserito nell'arteria radiale sul braccio

Come viene eseguita la procedura

Durante l'esame, il paziente si trova su un tavolo speciale nella sala operatoria, dotato di speciali strumenti a raggi X. Il personale medico esegue il monitoraggio dell'attività cardiaca, della respirazione, della pressione sanguigna e dei livelli di ossigeno nel sangue.

Posizionare accesso vascolare (inguine di solito a destra), attraverso la quale ha introdotto un catetere speciale viene trattato con una soluzione antisettica e coperto con lenzuola sterili per ridurre al minimo il rischio di complicanze infettive. Questa zona è anestetizzata con un anestetico locale, e poi introdotto nel catetere sottile lume. Il medico inizia sotto fluoroscopia, il catetere è in vasi rilevate e introduce un agente di contrasto con fluoroscopia simultaneo. L'immagine risultante della struttura interna delle navi viene visualizzata sul monitor. Al momento del contrasto, il paziente può sentire un impeto di calore in tutto il corpo.

Il test vascolare con angiografia può richiedere da 30 minuti a 2 ore. Dopo il completamento dell'esame, il medico rimuove il catetere dal recipiente e preme il luogo della sua somministrazione per 10 minuti per fermare potenziale sanguinamento, dopo che impone una medicazione sterile. Se l'accesso vascolare era attraverso l'arteria femorale all'inguine, il paziente dopo l'esame dovrebbe giacere con le gambe raddrizzate per circa 4 ore. Dopo la procedura, puoi mangiare e bere.

Possibili complicazioni dopo l'angiografia

La maggior parte dei pazienti dopo angiografia ha un livido al sito di accesso vascolare e sente dolore in questo posto quando si tocca o si muove. Questi problemi scompaiono dopo pochi giorni.

Ultrasuoni dei vasi degli arti inferiori - quando nominati, la preparazione e le fasi della procedura, l'interpretazione dei risultati

La salute dei piedi di una persona dipende in gran parte dalla prevenzione dello sviluppo della patologia, dalla diagnosi tempestiva e dalla cura adeguata. L'esame dei vasi degli arti inferiori è un modo semplice, accessibile e informativo per valutare la condizione, identificare le violazioni, il metodo della diagnosi differenziale, monitorare l'efficacia del trattamento prescritto.

Cos'è l'ecografia dei vasi degli arti inferiori

Con il termine ultrasuoni viene compreso un metodo diagnostico che aiuta a individuare eventuali problemi in una fase precoce e a prescrivere il trattamento corretto delle patologie delle arterie e delle vene. Tali malattie si trovano spesso tra i contemporanei, ma con il rilevamento tempestivo della malattia, è possibile interrompere la progressione delle violazioni, evitare conseguenze spiacevoli e gravi.

In precedenza, l'ecografia delle vene degli arti inferiori forniva informazioni solo sulla natura del flusso sanguigno sul monitor sulla curva Doppler. Le moderne tecnologie aiutano a determinare la condizione delle arterie e delle vene (la condizione delle pareti, il diametro del lume), di effettuare un'analisi spettrale del flusso sanguigno attraverso i vasi con scansione duplex, per valutare il flusso sanguigno, per osservare la modalità 3D triplex.

testimonianza

Si consiglia di consultare un flebologo per il dolore, i crampi e la formazione di asterischi vascolari. È necessario iscriversi all'ecografia degli arti inferiori, che non solo determinerà la natura della patologia, ma fornirà anche un punto di vista del trattamento clinico. Alla presenza dei seguenti sintomi, i flebologi raccomandano di registrarsi per l'ecografia dei vasi degli arti inferiori:

  • pesantezza alle gambe;
  • asterischi vascolari;
  • dolore durante il movimento;
  • visibilità delle vene sottocutanee;
  • pelle pallida evidente delle gambe;
  • crampi, intorpidimento delle gambe;
  • prurito, brividi, formicolio;
  • congelamento rapido dei piedi;
  • dita cianotiche;
  • infiammazione, ispessimento della pelle;
  • gonfiore;
  • oscuramento della pelle, ulcere alle gambe.

Negativo sulla condizione delle navi colpisce l'assunzione di contraccettivi orali, l'uso di cibi grassi. Per la prevenzione delle patologie, si consiglia di indossare calze a compressione, sottoporsi a trattamento con cardioaspirina, agenti venotonizzanti. Nella zona a rischio ci sono persone malate o con una storia:

  • sovrappeso, ipodynamia;
  • diabete mellito;
  • zoppia periodica;
  • mangiare cibi grassi, fumare;
  • disturbi ormonali;
  • colesterolo alto;
  • tromboflebite, trombosi;
  • ictus, infarto;
  • insufficienza arteriosa o venosa cronica;
  • presenza di tromboembolia dell'arteria polmonare.

Preparazione di

Per condurre l'ecografia degli arti inferiori, non esiste una preparazione specifica. L'ecografia dei vasi delle gambe viene eseguita nella posizione di riposo, il paziente viene posizionato sul lettino in diverse pose. Prima di condurre lo studio stesso, il medico ti chiederà di rilassarti e di soddisfare i suoi requisiti. Se necessario, è possibile creare condizioni di carico naturale.

Come viene condotto lo studio

Al primo stadio, il paziente deve rimuovere gli indumenti sotto la vita, eccetto la biancheria intima. Quindi il medico ti chiederà di sdraiarti sul divano e le gambe dovrebbero essere distese sopra la larghezza delle spalle, in modo che l'apparato sia completamente accessibile all'interno della coscia. Lo specialista di ultrasuoni applica un gel fresco sulla superficie della gamba da esaminare, conduce il sensore sulla pelle. Il dispositivo legge lo stato dei vasi e visualizza un'immagine sul computer di fronte al medico, quindi regola la frequenza della radiazione sonora, analizza i dati.

Nel caso della diagnosi differenziale, può essere richiesto a uno specialista di salire le gambe del paziente e condurre uno studio in piedi. Con gli ultrasuoni delle arterie degli arti inferiori, devi anche misurare la pressione con un bracciale. L'esame ecografico delle vene profonde viene eseguito con "sforzo" per aumentare la pressione intratoracica e ritardare la respirazione. A volte è necessario un test di pressione nel luogo in cui si trova la nave di prova.

Dopplerografia dei vasi degli arti inferiori

Questo metodo di indagine mostra la velocità del flusso sanguigno. L'indicatore migliora l'accuratezza della diagnosi di patologia che interrompe la circolazione sanguigna e la sua gravità. La dopplerografia a ultrasuoni delle navi è spesso indicata nella documentazione abbreviata - UZDG. Il riferimento alla procedura è dato a pazienti con sospette malattie vascolari. I vasi UZDG delle gambe sono prescritti per i seguenti sintomi:

  • crampi ai muscoli del polpaccio;
  • gonfiore delle gambe;
  • frequenti arrossamenti, sbiancamento, azzurramento dei piedi;
  • pesantezza alle gambe;
  • intorpidimento, brividi;
  • crampi ai muscoli del polpaccio;
  • dolore dopo aver camminato a meno di 1000 m;
  • piedi freddi con tempo caldo, una tendenza al congelamento;
  • Reti vascolari, ruote dentate, vasi sporgenti;
  • aspetto senza ragione o con il minimo soffio di lividi.

UZDG di navi degli arti inferiori non richiede preparazione specifica. La condizione principale - le gambe dovrebbero essere pulite. Se c'è uno spesso cuoio capelluto, è necessario raderlo per renderlo più facile per uno specialista ecografico. La procedura viene eseguita secondo il seguente algoritmo:

  1. Il paziente si toglie i vestiti sotto la vita, solo in mutande.
  2. Lo studio viene eseguito in posizione supina o in piedi.
  3. Il medico applica un gel sulla pelle e inizia a guidare un trasduttore ad ultrasuoni.
  4. L'immagine delle navi viene trasferita sul monitor del computer. Il medico registra e analizza i dati.

Quando porti un'ecografia in posizione prona, devi prima sdraiarti sullo stomaco, alzare le gambe sulle dita dei piedi. Il medico può mettere la piastra sotto i piedi per comodità. Questa posizione è particolarmente adatta per il medico per essere in grado di esaminare completamente le vene e le arterie popliteali, sottocutanee, subalterali, fibulari della superficie posteriore delle gambe. Quindi il paziente si gira sulla schiena, flette leggermente le gambe nel ginocchio. Quindi uno specialista di ultrasuoni può esaminare i vasi della superficie anteriore delle gambe.

Scansione duplex

Tale scansione ad ultrasuoni comporta l'uso di "B-mode" nello studio. Altre modalità - "M" e "A" - forniscono solo un'immagine monodimensionale. "Modalità B" mostra informazioni bidimensionali sotto forma di un'immagine tomografica (a strati). Per determinare in tempo reale la struttura morfologica è aiutata da un impulso continuo. I medici specializzati in patologie vascolari prescrivono uno studio in presenza di alcuni sintomi:

  • gonfiore di diverse dimensioni;
  • dolore prolungato nello stato di riposo, che aumenta con camminare o correre, il che porta a pause forzate e zoppia temporanea;
  • perdita di capelli;
  • sensazione prolungata o acuta di freddezza nell'arto;
  • azzurramento dell'arto (cianosi), pallore;
  • maggiore fragilità delle unghie;
  • lunghe ferite cicatrizzanti;
  • cambiamenti della pelle trofica (crepe, ulcere);
  • nessuna pulsazione delle arterie (nella fossa poplitea, nel triangolo femorale);
  • parestesia con un disturbo di sensibilità (sensazione di pelle d'oca).

Per la scansione fronte-retro, non è richiesto un allenamento speciale, il paziente deve garantire solo la pulizia delle gambe. Per ottenere un risultato affidabile, si consiglia di consultare uno specialista e di eseguire in anticipo test di laboratorio. Viene eseguita una procedura per un algoritmo specifico:

  1. Una persona si toglie i vestiti, si sdraia sul divano per liberare il luogo in cui saranno condotti gli ultrasuoni.
  2. Il sensore viene posizionato sulla pelle nella proiezione della posizione dei vasi.
  3. Un'immagine bidimensionale sullo schermo aiuterà se ci sono alcune caratteristiche della struttura anatomica.
  4. Per l'esame delle arterie, uno specialista può chiedere al paziente di eseguire diversi test funzionali o alzarsi in piedi.

Scansione triplex di vene degli arti inferiori

Questa variante dello studio è una versione migliorata dell'ecografia duplex. Con l'aiuto delle frequenze deterministiche, il sistema penetra nei tessuti, fornisce un'immagine visiva della nave. L'effetto Doppler è la base di questo metodo, aiuta a regolare la frequenza degli ultrasuoni. Ciò consente allo specialista di fornire una descrizione del flusso sanguigno delle arterie e delle vene negli arti.

L'esame triplex è l'esame migliore dei vasi sanguigni. Solo questa tecnica aiuta a prevenire, diagnosticare i seguenti tipi di malattie:

  • tromboflebite;
  • arteriosclerosi dei vasi sanguigni;
  • vene varicose;
  • insufficienza venosa cronica;
  • distruzione e anomalia dello sviluppo di siti vascolari;
  • angiopatia;
  • vasculite;
  • patologia post tromboflebitica.

Di regola non è richiesta una preparazione speciale per la scansione di vasi. Prima della procedura non dovrebbero assumere farmaci che influenzano il tono delle vene e delle arterie, l'abuso del fumo, bevande con caffeina e alcool. La manipolazione è sicura e indolore, non ci sono limiti di età o applicazione. La procedura è la seguente:

  1. Il paziente si toglie i vestiti. Lo studio può essere in posizione eretta o sdraiata.
  2. Sulla pelle umana, il medico applica un gel sterile, che fornisce un contatto continuo tra il sensore del dispositivo e la gamba del paziente.
  3. Lo specialista esegue la diagnosi ecografica tripla del flusso sanguigno.
  4. Il medico invia un sensore a diverse parti dei vasi, il dispositivo fissa il risultato.
  5. I resti del gel vengono rimossi con l'aiuto di tovaglioli umidi o soliti.
  6. La durata della procedura non supera, di regola, 1 ora.

Cosa mostra l'ecografia?

Lo studio aiuta i medici a determinare la posizione delle arterie, le vene, valutare la loro pervietà, se vi è un restringimento e quali sono le dimensioni dei lumi dei vasi. Il medico-sonologo emette la conclusione sugli Stati Uniti, descrive una condizione di valvole, vene, se ci sono anomalie che influenzano il flusso sanguigno. Per valutare il decorso del sangue, vengono utilizzati i seguenti indicatori:

  1. LPI è un indice caviglia-brachiale. Questa cifra riflette il rapporto tra la pressione nella spalla e la pressione arteriosa nella caviglia. Il valore dovrebbe essere almeno 0.9, aumenta con qualsiasi azione con il carico. Se l'indicatore è più basso, allora c'è un problema con la pervietà delle arterie delle estremità. Critico è il valore di 0,3.
  2. L'indice di pressione tra la spalla e il dito dovrebbe essere compreso tra 0,8 e 0,9.
  3. Nell'arteria femorale, la velocità del flusso sanguigno è di circa 100 cm / sec, nella regione dello stinco di circa 50 cm / sec. L'indice di resistenza dell'arteria femorale è di almeno 1 m / sec. L'indice di pulsazione normale per l'arteria tibiale è di almeno 1,8 m / sec. Se gli indicatori sono più bassi, questo indica un restringimento dell'arteria.
  4. Per le arterie principali, il principale tipo di flusso sanguigno è considerato normale. Quando uno specialista osserva cambiamenti nel flusso, allora c'è un restringimento nella via del sangue. Il flusso turbolento indica la stenosi, il flusso collaterale indica l'assenza di flusso sanguigno al di sotto di un sito specifico.

Durante l'ecografia degli arti inferiori, lo specialista riceverà una foto dell'area problematica, sarà in grado di determinare le cause che hanno causato il restringimento della nave. Tra i problemi comuni ci sono le seguenti opzioni:

  • tromboembolismo, trombo;
  • placca aterosclerotica;
  • processo spasmodico;
  • un tumore che preme sulla nave dall'esterno.

Possibili deviazioni

L'ultrasuono viene utilizzato per determinare lo stato dei vasi delle estremità, per identificare la causa dello sviluppo di patologie. Dopo la procedura, lo specialista può determinare le seguenti possibili deviazioni:

  • aplasia, ipoplasia vascolare;
  • insufficienza arteriosa;
  • trombosi;
  • angiopatia diabetica;
  • aterosclerosi;
  • Tromboangioite;
  • compressione extravasale;
  • lesioni traumatiche;
  • aneurisma;
  • arterite specifica;
  • la malattia post-trombotica;
  • vene varicose;
  • insufficienza venosa.

Come controllare i vasi sanguigni: l'importanza di un sondaggio e una revisione dei metodi

Di norma, quando si parla di malattie vascolari, prima di tutto si intende il danno alle pareti delle arterie - aterosclerosi e il cambiamento nel diametro dei vasi del letto venoso - le vene varicose. Tuttavia, l'intero corpo umano è permeato di vasi sanguigni e lontano da tutti pensano che l'elenco delle malattie correlate all'area vascolare sia superiore a una dozzina. Questo include tutti i tipi di flebiti, trombosi, tortuosità delle arterie, linfostasi delle estremità, chiamate elefantiasi, vene varicose del bacino, emorroidi e molto altro. Pertanto, controllare tempestivamente le navi e le loro prestazioni è una questione sacra per tutti.

Queste navi "poliedriche"

Puoi solo invidiare la "razza di persone" che è molto sensibile a qualsiasi minimo deterioramento della loro salute. La testa cominciò a girare, se le gambe o le zampe cominciavano a gonfiarsi verso sera, improvvisamente c'erano "stelle" su gambe o piedi, mezzi, qualcosa non è in ordine. La maggioranza ridacchia e cerca di non prendere alcuna misura, sperando che tutto "si risolva da solo". Pertanto, non sorprende che il trattamento inizi solo quando i sintomi più gravi sono già presenti.

Malattie vascolari lentamente ma sicuramente, tenere il passo con i tempi, diventando una piaga del XX, e ora del XXI secolo. Gli scienziati ritengono che l'evoluzione dello sviluppo umano non abbia comportato alcun cambiamento nel sistema vascolare, non importa quale. Senza entrare nei dettagli della struttura dei vasi sanguigni, abbiamo semplicemente bisogno di capire che i "vasi" sono il sistema più raffinato, in cui ogni ramo è responsabile del lavoro di un singolo organo.

Pertanto, le arterie tendono a rilasciare sangue dal cuore a tutti gli organi e i tessuti, quindi sono assistiti da ulteriori rami - arteriole. E le vene sono distese dagli organi al cuore. Lo spazio intercellulare è coperto da capillari. La maggior parte di loro lì, dove il livello del metabolismo è alto, e la materia grigia del cervello non fa eccezione.

I capillari, a loro volta, si fondono in venule, che svolgono anche un ruolo importante nel migliorare la microcircolazione e restituire il sangue al cuore. E così lavorano "instancabilmente" nella vita umana per portare in ogni cellula il sangue, saturo di ossigeno e di tutti i nutrienti necessari.

A quale specialista applicare?

A volte, sentendosi male, una persona trova difficile scegliere lo specialista giusto in grado di risolvere il problema. Anche se, in qualsiasi accordo, ci sarà certamente un paramedico o un terapista che accetta pazienti con qualsiasi tipo di pettegolezzo. Ti dirà esattamente quale medico è specializzato in questa o quella malattia.

In ogni centro distrettuale o, più o meno simile a un insediamento di tipo cittadino, c'è un neuropatologo o neurologo, che è in realtà la stessa cosa. Un neurologo è un nome modernizzato per uno stesso specialista. Questo medico può aiutare con lesioni ed emorragie cerebrali, osteocondrosi, disturbi del sonno e coordinazione dei movimenti. In una parola, dove ci sono malattie vascolari del sistema nervoso.

Con lo scopo di stabilire una diagnosi accurata, il neurologo ha il diritto di inviare all'esame dei vasi del cervello usando i metodi più moderni. Dopo che la violazione dell'offerta di sangue non rallenta, influisce sullo stato generale di salute, che si manifesta sotto forma di frequenti mal di testa, vertigini e irritazione crescente.

Controllare che i vasi sulle gambe aiutino uno specialista in chirurgia vascolare, chiamato angiologo o angio-chirurgo. Tratta i vasi sanguigni e linfatici. Nel suo potere di salvare l'umanità da malattie come ictus, insufficienza renale, ulcere trofiche, tromboflebiti, trombosi e persino una violazione della potenza, se è correlata alla sua specificità. È importante sapere che una gamma così diversificata di attività del chirurgo vascolare è dovuta al fatto che nella sua competenza di trattamento di lesioni di vene, arterie e vasi linfatici. Controllare la condizione delle vene può essere attendibile e specialista più stretto - flebologo.

Sembra che quasi tutti siano a conoscenza di come controllare i vasi del cuore, dovresti consultare un cardiologo. Anche se a volte è difficile tracciare un chiaro confine tra le vere malattie del cuore e altre malattie vascolari che hanno un effetto indiretto su di esso. Quindi, reumatismi e miocarditi, malattie primordiali del cuore, aterosclerosi e flebiti causano più danni alle arterie e alle vene. E, infine, l'ipertensione ha un effetto negativo sull'intero sistema cardiovascolare.

Ciascuno dei suddetti dottori può nominare un esame completo nell'ambito della sua specializzazione.

Esploriamo i vasi della testa e del collo

Quindi, una visita a lungo ritardo allo specialista giusto è fatta. Saremo coerenti e inizieremo con lo studio più importante: il cervello. Si verifica quando:

Forse il paziente è preoccupato per l'acufene o frequenti mal di testa, vertigini. Anche questo può essere una seria ragione per il sondaggio.

Risonanza magnetica (MRI)

Un moderno metodo diagnostico utilizzato per lo studio dei vasi cerebrali è la risonanza magnetica (MRI). Permette al medico di ottenere dati sui cambiamenti strutturali e patologici nel letto vascolare del tessuto cerebrale e di valutare tutti i processi che si stanno verificando al momento. La risonanza magnetica aiuta a valutare le condizioni delle pareti vascolari, controllandole per la presenza di placche e coaguli di sangue.

L'effetto dipende in larga misura dall'apparecchio RM stesso, poiché il dispositivo con un campo magnetico di 0.3-0.4 T ha un basso potere risolutivo e non sarà in grado di vedere tutti i più piccoli cambiamenti nei vasi del cervello. È molto meglio condurre questa procedura può il dispositivo MRI 1,0 T o 1,5 T. Ma, non hanno altri vantaggi in relazione al nome.

A volte la procedura di risonanza magnetica viene eseguita utilizzando il metodo del contrasto, cioè macchiando il sangue con sostanze speciali. Questo ti permette di vedere più velocemente con l'aiuto di un tomografo cambiamenti patologici, la presenza di placche.

Video: perché fare una risonanza magnetica?

Rheoencephalography (REG)

L'RMI del sondaggio può essere attribuito alla massima qualità, ma metodo costoso, che non viene utilizzato in ogni clinica. Molto più ampiamente usato è un metodo per studiare i vasi della testa, come la rheoencephalography (REG). Per indicare questa procedura, viene utilizzato anche il termine reografia cerebrale. L'esame viene effettuato con l'aiuto di un dispositivo reografo, che con sufficiente accuratezza può aiutare nella diagnosi delle malattie vascolari.

Il dispositivo è una fonte di corrente con elettrodi metallici a forma di piastra, che sono attaccati all'alcol pre-grasso al cuoio capelluto con elastici. Anche le piastre sono trattate con una speciale pasta di contatto. Poi passa una corrente debole attraverso di loro e inizia il processo di registrazione dello stato delle navi. Gli elettrodi possono essere applicati uniformemente su tutta la superficie della testa o centrati nell'area della zona lesa.

Ulteriori informazioni sulla reenceencefalografia della testa sono disponibili sul link.

L'informazione è ottenuta osservando il processo di conduttività elettrica del flusso sanguigno e del corpo, la differenza tra i quali dà l'effetto della pulsazione. Pertanto, è possibile ottenere informazioni attendibili sulla velocità di riempimento, tono e livello di elasticità delle pareti dei vasi sanguigni. Inoltre, è possibile ottenere informazioni separatamente sull'attività dei sistemi arterioso e venoso, che è particolarmente utile nei casi di sospetta violazione del deflusso venoso.

Ecografia Doppler

I principali metodi di controllo del cervello comprendono la scansione duplex delle navi, che di solito viene eseguita insieme allo studio dell'area del collo. Le cosiddette arterie brachiocefaliche (vasi cervicali) sono sottoposte a ricerca.

La procedura assolutamente indolore, che è un ultrasuono (ultrasuoni), consente di controllare i vasi della testa e del collo, così come i vasi di qualsiasi area, ovunque si trovino. Quando c'è un costante aumento della pressione arteriosa, ha senso controllare i vasi sanguigni dei reni, perché restringere i vasi sanguigni responsabili dell'afflusso di sangue ai reni può portare a grave ipertensione.

Implica la semplicità del metodo, che non richiede una preparazione speciale per il sondaggio. Il paziente si trova in posizione orizzontale sul divano e un sensore macchiato di gel "cammina" attraverso il corpo del paziente, dando risultati immediati sul monitor.

Ma la procedura, che richiede solo mezz'ora, è così semplice solo per il paziente. Sfortunatamente, questo dispositivo non è disponibile in tutte le istituzioni mediche. La qualità e l'accuratezza dei dati ottenuti dipendono in larga misura dalla qualità dell'apparecchiatura stessa, ma lo specialista deve anche avere una formazione specifica per interpretare in modo corretto e accurato le informazioni ricevute.

Video: il processo di dopplerografia

ecografia

Esame dei vasi del collo insieme con lo studio del cervello è giustificata dal fatto che questa zona è solidalmente sistema vascolare attraverso la testa, compresa la carotide e vertebrale, e la regione arteria cerebellare posteriore e anteriore. Grazie alla posizione superficie della carotide possono essere ottenuti dati molto importanti sullo stato dell'intero sistema arterioso del corpo. Questa stessa procedura consente di verificare la presenza di coaguli di sangue in presenza di fibromi, che può successivamente portare alla formazione di placche aterosclerotiche.

Durante lo studio, il paziente giace sulla schiena, lanciando la testa all'indietro e allontanandola dall'area dell'esame. Il sensore sale sul collo, poi sotto la mascella e dietro l'orecchio. La possibilità di includere una modalità colore consente di visualizzare la posizione e le condizioni dell'arteria carotide "in tutto il suo splendore". Allo stesso modo, il paziente gira la testa dall'altra parte, liberando l'area dell'esame, e poi gira su un fianco in modo da poter vedere l'arteria vertebrale.

Quanto sopra descritto è chiamato ultrasonografia. Viene effettuato con la partecipazione dello stesso dispositivo - uno scanner ad ultrasuoni. Le indicazioni per l'uso della scansione fronte-retro del collo possono essere:

  • Capogiri, instabilità dell'andatura, perdita di coscienza;
  • Ictus posticipato;
  • Formazioni pulsanti nel collo;
  • ipertensione;
  • Mal di testa;
  • osteocondrosi;
  • Forte diminuzione della vista, memoria.

Esploriamo il cuore e i vasi sanguigni

Tali semplici metodi di diagnostica che non coinvolgono attrezzature e penetrazioni complesse all'interno, come la misurazione degli impulsi, la pressione, la maschiatura e l'ascolto del ritmo cardiaco, offrono l'opportunità di ottenere una visione generale e superficiale del cuore del paziente.

Un esame completo del cuore e dei vasi sanguigni comprende:

  1. Elettrocardiogramma (ECG);
  2. Ecocardiografia (ECG, ma sotto stress fisico);
  3. Ultrasonografia dell'arteria carotide, nonché ecografia degli arti inferiori;
  4. Controllo dell'elasticità dei vasi sanguigni;
  5. Reovasografia (ricerca del flusso sanguigno nei vasi degli arti superiori e inferiori).

Un sondaggio completo, di regola, non è limitato a questo. Viene eseguito un ulteriore esame del sangue di laboratorio per garantire il rispetto delle norme di elettroliti, minerali, lipidi, zucchero, protrombina e tutto ciò che può includere un'analisi dettagliata completa.

Come accennato in precedenza, qualsiasi vaso può essere controllato mediante dopplerografia, ma se questo metodo non fornisce un quadro completo dello stato del sistema cardiovascolare, allora il metodo della tomografia computerizzata verrà sempre in soccorso.

Tomografia computerizzata

Nonostante i primi tomografi apparsi nel 1972, nel corso degli anni la tecnologia ha subito molti miglioramenti. Il tomografo è una tabella a forma di anello collegata a uno scanner CT. Il paziente giace all'interno dell'anello, che ruota e rimuove l'area multistrato sotto esame. Il dispositivo viene utilizzato non solo per l'esame delle navi coronarie, ma anche per il torace, l'addominale, la pelvi e le estremità.

Per quanto riguarda il cuore, la tomografia computerizzata consente di riconoscere il grado di vasocostrizione senza eseguire manipolazioni intracardiache. Il metodo può essere utilizzato in una clinica convenzionale. Spesso, per migliorare l'immagine, viene introdotto un agente di contrasto, che viene preso come iodio. In conclusione, il tomografo mostra un'immagine tridimensionale del cuore con vasi dai colori contrastanti, dove si può chiaramente vedere la loro deformazione, se presente. È anche importante che la TC offra l'opportunità di vedere non solo il cuore, ma anche i tessuti circostanti, il che aiuta a verificare la presenza del tumore e le condizioni dell'aorta.

Angiografia coronarica

Questo metodo chirurgico viene utilizzato in casi estremi e richiede attrezzature per la rianimazione. Anche qui viene contemplata l'introduzione di un mezzo di contrasto, ma solo attraverso un catetere, che a sua volta viene introdotto nel letto arterioso. Una speciale unità a raggi X: un angiografo esegue la scansione dell'intero processo sul monitor.

Questa complessa procedura ha i suoi vantaggi, in quanto consente non solo di eseguire la diagnostica, ma anche di correggere immediatamente le conseguenze negative della vasocostrizione. Per questo, un catetere con una bomboletta d'aria viene portato al sito di costrizione e dilata la nave.

Diagnosi delle vene varicose

Visita al flebologo Angiologia o non dovrebbe essere ritardata, se il modello venoso sulle gambe diventa più pronunciato, e la sera piedi gonfi, e una sensazione di stanchezza e pesantezza agli arti inferiori non danno resto. Di regola, il medico inizia la ricezione con l'istituzione di segni visivi di cambiamenti nella pelle. Ma per fare una diagnosi accurata è importante avere informazioni sulla condizione del tessuto connettivo e delle vene safene profonde e delle loro valvole. Noi non ripeteremo in ecografia duplex, che è un metodo universale per gli esami vascolari dove ci sono modi più specifiche relative all'esame degli arti inferiori.

Esistono molti test funzionali che non hanno informazioni accurate, ma offrono l'opportunità di determinare il grado di pervietà delle vene profonde in un determinato stadio della malattia. Così, per esempio, con il test di marcia di Delbe-Perthes, il paziente, con la pienezza delle vene superficiali, viene posto un laccio emostatico sulla parte superiore della coscia e viene offerto di camminare per 10 minuti. Con una buona pervietà, le vene superficiali si abbassano in un minuto.

venografia

Informazioni più accurate possono essere ottenute esaminando le vene per radiografia (flebografia, venografia) con l'introduzione del mezzo di contrasto. Questo processo è piuttosto laborioso, perché la radiografia è fatta in diverse proiezioni. Il paziente dovrebbe cambiare la posizione del corpo, quindi trattenere il respiro, quindi fare un'espirazione nel tempo.

Flebomanometria funzionale-dinamica

Questo metodo fornisce informazioni più accurate, poiché la pressione venosa è misurata a vari carichi fisici. Quando si riposa, in posizione eretta, la pressione venosa nelle gambe non può superare la pressione idrostatica. Ma al fine di rilevare le valvole danneggiate, si dovrebbe tuttavia passare al rilevatore di Doppler ad ultrasuoni. Secondo l'onda ultrasonica il sensore produce vari suoni.

Diversi regimi sono usati per valutare il diametro della vena, il lume, la presenza di una valvola. Molto spesso, i medici usano un analizzatore Doppler a due colori nella diagnosi di ingrandimento venoso, che mostra le vene in blu e le arterie in rosso, ma è considerato inefficace.

Video: rapporto di filmati

Da non detto

La procedura di ecografia Doppler che tiene conto della diagnosi è ora detenuta da migliaia di pazienti, e questo metodo è di gran lunga il più accessibile nello studio dei vasi sanguigni. Tuttavia, continua a parlare se questa procedura non nuoce alla salute. Tuttavia, non è stato dimostrato e in pratica non si osserva che l'ecografia può avere un effetto negativo sui processi intracellulari, pertanto è considerata assolutamente innocua.

Naturalmente, quando si deve scegliere tra le procedure di inchiesta sul pregiudizio, per esempio, quando si tratta di risonanza magnetica, e, in caso di rifiuto della sua incapacità di fare una diagnosi accurata, e quindi il trattamento completo, il risultato di selezione è evidente. Le malattie vascolari richiedono un approccio individuale, ma ci sono anche ragioni comuni che portano alla loro rapida crescita tra le giovani generazioni.

Dottore per bambini

Sito medico per studenti, stagisti e medici praticanti di pediatri provenienti dalla Russia, dall'Ucraina! Culle, articoli, conferenze su pediatria, sinossi, libri di medicina!

Metodi fisici di esame delle arterie e delle vene

    Sei uno studente di medicina? Intern? Bambino medico? Aggiungi il nostro sito ai social network!

L'esame delle arterie e delle vene viene effettuato con metodi fisici usuali, tra cui l'esame, la palpazione e l'auscultazione. La percussione viene utilizzata per determinare la larghezza del fascio vascolare allo stesso tempo della determinazione dei confini del cuore.

Quando si esaminano le arterie e le vene, è consigliabile osservare i seguenti principi:

1. L'esame e la palpazione delle arterie e delle vene vengono eseguite in parallelo lungo parti del corpo:

  • collo e testa,
  • cingolo scapolare e arti superiori,
  • torace
  • pancia,
  • pelvi e arti inferiori,

2. Le navi accoppiate sono confrontate;

3. Lo studio viene eseguito sequenzialmente dalla prossimale alla distale;

4. Viene eseguita l'auscultazione delle arterie e delle vene, a partire dai punti standard, e ulteriormente, a seconda dei risultati ottenuti;

5. La misurazione della pressione arteriosa viene eseguita da tutti i pazienti, indipendentemente dai reclami e da altri sintomi clinici.

La posizione del paziente è in piedi, seduta o sdraiata, a seconda dei vasi sanguigni esaminati e dei compiti assegnati.

Esame diretto delle arterie

1.1. Esame e palpazione delle arterie

Segni che descrivono le arterie durante l'esame e la palpazione (confrontando necessariamente le proprietà delle arterie simmetriche):

  • la pulsazione dell'arteria è visibile e il grado di pulsazione apparente rispetto alla norma per questa arteria?
  • C'è un'arteria arteriosa, se esiste, come cambia durante il passaggio dell'onda del polso (sintomo "verme")?
  • la palpazione è determinata dal valore dell'onda di impulso in confronto alla norma (sufficiente, rafforzata, indebolita), se è la stessa sulle arterie appaiate. Altre proprietà dell'impulso sono solitamente descritte solo sulle arterie radiali,
  • la condizione della parete dell'arteria (elastica, compatta, rigida, uniformità di compattazione, ecc.)
  • C'è un dolore nell'arteria palpabile?

1.1.1. La sequenza dell'esame e della palpazione, i punti standard (aree), la tecnica della palpazione e i risultati dello studio in individui sani:

- Arco aortico (arcus aortae). Esame e palpazione vengono eseguiti nella fossa giugulare. Per determinare la palpabilità della punta del dito indice è collocato nella fossa giugulare. Al paziente viene chiesto di alzare le spalle, diluire le scapole e inclinare la testa in avanti. In questo momento, il medico penetra la punta del dito in profondità dietro lo sterno (Fig. 1). La pulsazione nella fossa giugulare può essere vista, soprattutto spesso con eccitazione. L'arco aortico stesso non è palpabile, a volte viene determinato l'impulso di trasferimento.

Arteria carotide comune (Carotis communis). Premere leggermente contro la parete della carne arteria di uno, due o tre dita tra il bordo interno del muscolo sternocleidomastoideo e la laringe, l'arteria viene premuto contro i processi trasversali delle vertebre cervicali o alle cartilagini della laringe (è meno appropriato) alternativamente su entrambi i lati. Il grado di pressione dovrebbe essere lo stesso. Spesso visibile è una piccola pulsazione, che aumenta con l'eccitazione. Il muro dell'arteria è elastico, la pulsazione è la stessa su entrambi i lati. A volte è possibile valutare bene le condizioni della parete arteriosa, facendola scorrere con le dita lungo e trasversali.

NB: la palpazione delle arterie carotidi deve essere alternativamente, non stringere forte.

Fig.1.Sleva - palpazione dell'arco dell'aorta. Spiegazione nel testo.

Nel mezzo - palpazione dell'arteria carotide comune destra. Le dita del dottore premono contro i processi trasversali delle vertebre cervicali. La mano sinistra da dietro tiene il paziente. Il medico palperà l'arteria carotide comune sinistra con la mano sinistra, tenendo il collo del paziente dietro il pollice. Questa posizione delle mani del medico fornisce un confronto più accurato della pulsazione di entrambe le arterie.

Giusto - palpazione delle arterie temporali. Spiegazione nel testo.

- L'arteria temporale (a.temporalis). Per determinare la simmetria della pulsazione, è possibile palpare simultaneamente da entrambi i lati su un ampio tratto dalla pettinatura verso l'alto e medialmente.

Per valutare la condizione della parete arteriosa, viene utilizzato il seguente metodo: le estremità delle dita II e IV posizionate l'una accanto all'altra (il dito medio è sollevato), premendo strettamente l'arteria sull'osso temporale. Il medico, senza interrompere la pressione, spinge le dita lungo l'arteria, dissanguandole, dopo di che il dito medio scivola attraverso l'arteria. Una normale arteria temporale elastica non si fa sentire. La probabilità di vedere l'arteria temporale aumenta con l'età del paziente (la crinatura e la densità appaiono gradualmente); la pulsazione della palpazione è determinata identicamente da entrambi i lati in persone sane a qualsiasi età.

- Arteria succlavia (a.subsclavia) palpabile nella fossa sopraclaveare fuori dal muscolo annuendo e nella fossa di Morenheim, la pulsazione è talvolta osservata in soggetti sani con vasi normali.

- Arteria ascellare (a.axillaris). Con le mani spazzolate dietro la testa, a volte è visibile una pulsazione limitata tra il bicipite e l'estremità superiore del grande muscolo pettorale: lì, l'arteria di solito è ben palpata se viene premuta contro la testa della spalla; puoi palpare e con le mani abbassate - il dottore inizia le dita in profondità nell'ascella e preme l'arteria fino alla testa della spalla, la mano è rivolta verso la parte posteriore del torace, il palmo verso la spalla. La maggior parte delle persone in buona salute sperimenta un'increspatura distinta, uguale su entrambi i lati.

A sinistra - i punti di palpazione dell'arteria succlavia sopra la clavicola e nel punto di Morenheim.

Nel mezzo - il punto di palpazione dell'arteria ascellare, dove si può vedere la sua pulsazione.

A destra: palpazione dell'arteria ascellare destra.

- L'arteria brachiale (a.brachiale) è palpabile nel solco bicipitalis mediale. Normalmente, la pulsazione non è visibile, ma è ben percepita allo stesso modo da entrambi i lati. Per fare questo, il medico copre la mano sinistra dietro la spalla destra del paziente (il pollice si trova sulla parte esterna, e II-IV in mediale del solco bicipitalis), e il diritto di tenere l'avambraccio, piegate con un angolo di circa 90 °. Con la seconda e la quarta dita, il medico scivola in una direzione trasversale ad una certa pressione, trovando un fascio neuromuscolare e premendolo contro l'omero (Figura 3). È spesso possibile palpare un'arteria in misura abbastanza grande. arteria brachiale è ispezionata e palpata anche nel gomito (punto auscultazione dei suoni di Korotkoff), la pulsazione di lei a questo punto può essere visto chiaramente in individui sani senza grassi ad un braccio raddrizzata.

- Arteria radiale (a.radialis) palpabile sul lato anteriore dell'avambraccio, prossimale all'articolazione del polso al di fuori dei tendini dei flessori, viene premuto contro l'osso del radio (qui vengono valutate tutte le proprietà dell'impulso); con una rara eccezione (anormalità dello sviluppo), entrambe le arterie radiali sono palpabili in tutti i pazienti, la cui pulsazione è molto rara. La condizione della parete dell'arteria radiale viene valutata allo stesso modo dell'arteria temporale, ma questo non è sempre possibile a causa dei tessuti circostanti.

A sinistra - palpazione dell'arteria brachiale destra.

A destra - palpazione dell'impulso su due mani.

Spiegazione nel testo.

- L'arteria ulnare (a. Ulnaris) palpabile sulla superficie anteriore dell'avambraccio prossimale all'articolazione del polso, premuto contro l'ulna; le arterie ulnare sono palpate meno spesso radiali.

- Arterie intercostali posteriori (aa., Intercostales) (vengono indagati se vi è il sospetto di coartazione dell'aorta) vengono palpati negli spazi intercostali con le scapole dilatate, normalmente non visibili o palpabili.

Aorta addominale (aorta addominale) dovrebbe essere palpato, indipendentemente dal fatto che sia visibile o meno un'increspatura addominale. Nell'aorta addominale, è molto spesso possibile determinare solo la pulsazione, per la quale una pressione profonda viene applicata alla parete addominale con tre dita, le cui estremità sono allineate lungo il corpo leggermente a sinistra della linea bianca, a partire dal bordo del fegato. La mano si sposta gradualmente fino all'ombelico. Nei pazienti con una parete addominale sottile e con un buon rilassamento muscolare in pazienti con una cavità addominale poco profonda, indipendentemente dallo spessore della parete addominale, è possibile effettuare una palpazione aortica a scorrimento profondo. La sua parete elastica con una superficie liscia è ben definita. Lo slittamento viene eseguito sia lungo che attraverso l'aorta. Facendo scorrere lungo l'aorta sulla sua superficie, è possibile palpare il pancreas, la maggiore curvatura dello stomaco e il colon trasverso. In alcuni casi, è possibile catturare l'aorta tra le dita (la prima a destra e la seconda o la quarta a sinistra rispetto al paziente) e spostarla leggermente verso i lati, in questo momento c'è una pulsazione laterale. Nei pazienti con una parete addominale flaccida, si può sentire la biforcazione dell'aorta, che è appena sotto l'ombelico.

- Arteria iliaca comune (a.iliaca communis) palpabile raramente, solo in pazienti con parete addominale flaccida, in questo caso si può anche tracciare il corso dell'arteria in una certa misura; è sulla linea tra la biforcazione aortica e il punto in cui l'arteria femorale è palpabile.

- Arteria iliaca esterna (a.iliaca esterna) e il segmento iniziale dell'arteria femorale (a. femoralis) rispettivamente palpabile appena sopra l'arco crurale e sotto di essa sul confine di mezzo e terzi interni (Figura 4), sono palpato in tutte le persone sane, e nei pazienti magri ondulazione a volte visibile.

- Arteria poplitea (a.poplitea) viene esaminato nella posizione del paziente sulla schiena con la gamba piegata all'altezza dell'articolazione del ginocchio; la palpazione di ciascuna arteria viene eseguita simultaneamente con le dita II-IV di entrambe le mani. La pulsazione è determinata nella maggior parte dei soggetti sani, tranne che per i grassi molto grossi o con una muscolatura eccessivamente sviluppata.

Sinistra - palpazione delle arterie iliache e femorali esterne.

A destra - palpazione dell'arteria poplitea.

- Arteria tibiale posteriore (a.tibialis posteriore) è palpato sotto e dietro la caviglia interna (figura 6), negli individui sani, la pulsazione è determinata ugualmente bene.

Punti di palpazione delle arterie del piede:

- L'arteria posteriore del piede (a.dorsalis pedis) palpabile sulla linea che collega il centro della distanza tra le caviglie e il primo spazio interdigitale (figura 5). È palpabile in tutti i pazienti, fatta eccezione per le persone con anomalia della disposizione, che si verifica, di regola, solo da una parte.

I punti di palpazione dell'arteria tibiale posteriore (a) e dell'arteria posteriore del piede (b).

1.1.2. Impulso arterioso

Tutte le proprietà dell'impulso sono valutate sulle arterie radiali. Lo studio inizia contemporaneamente su entrambe le mani (vedi Fig. 3). È importante che l'arteria pulsante sia percepita in larga misura da almeno due, e preferibilmente da tre dita (indice, medio e anonimo). L'indice nell'esame dell'impulso deve essere posizionato distalmente agli altri lungo l'avambraccio. Le arterie dovrebbero essere schiacciate leggermente in modo che la pulsazione sia ben percepita. La pressione sul muro dell'arteria dovrebbe essere la stessa su entrambi i lati. La simultaneità (sincronicità) dell'impulso viene valutata e il valore viene confrontato (è lo stesso a destra e a sinistra). Se l'impulso è lo stesso, lo studio continua su uno dei due bracci, se diverso - sul braccio dove l'onda del polso è maggiore. Determina: ritmo, frequenza, tensione, riempimento, dimensione e forma dell'impulso.

La ritmicità è stimata dall'uguaglianza (o disuguaglianza) degli intervalli tra le onde del polso. L'aritmia è anche indicata dalla perdita di onde del polso e cambiamenti nella loro grandezza. Varianti frequenti di aritmie: 1) respiratorio, quando il tasso di polso accelera inspiratorio 2) ritmo disordinato con onde di differenti dimensioni (fibrillazione atriale o frequenti battiti prematuri), 3) la perdita di onde a impulsi individuali su uno sfondo corretto ritmo o onde prematuri separati impulsi spesso deboli, seguita da una intervallo lungo (extrasistole).

La frequenza del polso in un minuto è determinata contando per 20 s e moltiplicando per tre o 30 secondi e moltiplicando per due. A un'aritmia è necessario contare per un minuto intero e ripetere il conteggio diverse volte, determinando la frequenza cardiaca media. Quando l'aritmia deve anche scoprire se c'è una mancanza di polso. Per questo, due ricercatori credono contemporaneamente: uno - il numero di battiti cardiaci, il secondo - la frequenza cardiaca. Dirige il conteggio, iniziando l'account ad alta voce ("uno, due"), e dopo un minuto che dice "stop", colui che ascolta il cuore. La differenza nel numero di battiti del cuore e delle onde del polso ed è una misura del deficit. Si consiglia di ripetere il conteggio più volte.

La tensione degli impulsi dipende dalla grandezza della pressione diastolica, dalla rigidità della parete arteriosa e dal volume dei tessuti molli che circondano l'arteria. Esso è definito come segue (Figura 6): un buon impulso feeling con tre dita (l'indice si trova distale al corso dell'arteria), il medico stringe il dito anulare dell'arteria finché sotto l'indice e il medio della dell'impulso scompare. La forza minima di compressione dell'arteria, necessaria per la scomparsa dell'impulso sotto le dita III e IV, determina la sua tensione.

Se dopo aver determinato la tensione degli impulsi per indebolire l'anulare, il medio e l'indice si sentirà più l'onda del corpo, la cui entità solito giudicare impulso di riempimento, anche se sarebbe meglio parlare di riempire l'estensione aumentando la dell'onda di polso a causa di precedenti ritardi del flusso sanguigno. Il vero riempimento può essere determinato dopo un serraggio completo dell'arteria, riducendo gradualmente la pressione fino a quando le ultime deboli fluttuazioni della parete arteriosa non sono più determinate.

Figura 6. Determinazione della tensione e del riempimento degli impulsi. Il dito indice del medico è al polso:

a - tutte e tre le dita sentono un'onda di polso;

b - Con il quarto dito, il medico preme l'arteria radiale con una tale forza che il polso non è sentito dalle dita II e III, questa forza è una misura della tensione del polso;

nel - l'IV dito viene rilasciato dal medico, il secondo e il terzo dito sentono un'onda di polso di maggiore riempimento, tk. Durante la cessazione del flusso sanguigno prossimale al dito IV si è accumulato un volume maggiore di sangue.

L'entità dell'impulso riflette l'aumento della pressione nelle arterie dovuto all'aumento del riempimento. È direttamente proporzionale alla quantità di sangue espulso dal ventricolo sinistro e inversamente proporzionale al tono della parete arteriosa. Il valore del polso aumenta all'aumentare del volume della corsa e al tono arterioso decrescente (ad esempio nei pazienti con febbre o insufficienza aortica) e diminuisce con la diminuzione del volume della corsa o l'aumento del tono vascolare. Una misura della palpazione della grandezza dell'impulso è la quantità con cui il dito palpante sale dall'onda del polso, la cui pressione sull'arteria dovrebbe lentamente indebolirsi finché il dito non cessa completamente di sentire gli impatti della parete arteriosa.

1.1.3. L'auscultazione delle arterie viene eseguita per rivelare toni patologici e rumore stenotico. Nelle persone sane, l'auscultazione del collo e delle regioni sopraclaveari nella proiezione della carotide comune, succlavia, arterie vertebrali volte auscultato due toni: la prima - e la seconda vascolari - cablata tono II dell'aorta. Un singolo tono vascolare può essere sentito sull'arteria femorale. Sulle altre arterie in individui sani non possono sentire alcun suono, tranne che per il Korotkoff suona quando la misurazione della pressione arteriosa.

Tecnica di auscultazione delle arterie

La testa dello stetoscopio è posto sul corpo del paziente nel punto desiderato stretti, contatta la pelle l'intera circonferenza, ma senza alcuna pressione in modo da non limitare i tensioattivi arteria localizzati che può causare rumore artificiale. vasi del collo auscultazione possono essere rumori respiratori udibili, per cui è necessario chiedere al paziente di trattenere il respiro. Stomaco deve ascoltare palpazione, almeno fino profondo per non migliorare rumori intestinali, che spesso interferiscono con l'auscultazione rumore vascolare debole. Il bugiardo paziente a volte è possibile sentire il rumore sul retro causa l'inflessione di alcune arterie, quindi, necessariamente ripetere lo studio in una posizione verticale del paziente. Nei pazienti magri con cavità addominale superficiale anche sotto leggera pressione stetoscopio sulla parete addominale anteriore può verificarsi rumore dovuto alla compressione dell'aorta. Anche in questo caso è necessario ripetere auscultazione di un paziente in posizione eretta.

Punti di auscultazione delle arterie

I punti standard standard di auscultazione delle arterie sono piuttosto condizionali, sarebbe più corretto parlare delle zone di auscultazione, in cui l'investigatore trova il punto di massimo volume. Ascoltando in tutte le direzioni dal punto di massimo volume, determina la zona del rumore. La massima condotta del rumore è osservata nella direzione del flusso sanguigno. Poiché le arterie in molti casi non sono rettilinee, e vicino al punto di auscultazione, ci possono essere diverse arterie localizzate in una posizione vicina allo stesso tempo, si può giudicare la fonte del rumore solo con un certo grado di probabilità. Tutto ciò indica una piccola precisione dei punti di auscultazione, ma la loro conoscenza contribuisce all'accelerazione della ricerca diagnostica.

Accettato per ascoltare le arterie nei seguenti punti:

Il punto di auscultazione dell'auscultazione è nella fossa giugulare,

Il punto di auscultazione delle arterie carotidi comuni è all'angolo della mascella inferiore tra la laringe e il muscolo annuendo, e anche dall'estremità inferiore del muscolo nodale fino a questo punto (Fig. 7),

Punto di auscultazione delle arterie vertebrali - lungo il bordo esterno del muscolo annuendo 2 cm sopra la clavicola,

Il punto di auscultazione delle arterie succlavia - appena sopra la clavicola al di fuori del muscolo capezzolo, così come nella fossa di Morenheim,

Figura 7. Punti di auscultazione delle arterie del collo:

  1. - arco aortico,
  2. - arteria carotidea,
  3. - arteria vertebrale,
  4. - Arteria succlavia.

La freccia a due lati mostra la linea attraverso la quale si sente l'arteria carotide comune.

Il punto di auscultazione delle arterie ascellari - in luoghi dove sono palpabili (vedi Figura 2),

Il punto di auscultazione delle arterie brachiali - lungo il corso del solco bicipitalis mediale e nella piega ulnare,

Il punto di auscultazione dell'aorta toracica discendente è a sinistra dei processi spinosi delle vertebre, a partire dal primo torace fino alla colonna lombare,

Il punto di auscultazione dell'aorta addominale - dal processo xifoideo alla biforcazione aortica leggermente a sinistra della linea mediana (approssimativamente ad un livello 1-2 cm sotto l'ombelico),

Il punto di auscultazione del tronco celiaco è immediatamente sotto il processo xifoideo (Fig. 8),

Punto auscultazione arterie renali - sui bordi esterni dei muscoli retti dell'addome al centro della distanza tra il processo xifoideo e l'ombelico, e poi medialmente fino a un punto di 2,5 cm sopra l'ombelico e 2,5 cm lateralmente alla linea mediana del corpo,

Il punto di auscultazione delle arterie iliache generali ed esterne - tra l'ombelico e i punti di palpazione delle arterie femorali,

Il punto di auscultazione delle arterie femorali è nei punti della loro palpazione, approssimativamente tra il terzo interno e il terzo medio del legamento puarth,

Il punto di auscultazione dei popliteae è nelle fosse popliteali, nei punti di palpazione delle arterie.

Oltre a queste arterie sospetta coartazione aortica auscultato arteria intercostale (punto auscultazione spazi intercostali posteriore, dove sono palpabili) e l'arteria mammaria interna (on-line da sterno clavicolare costale giunto fino al punto di intersezione okologrudinnoy linee).

Sinistra - punti di auscultazione dei vasi dello stomaco e del bacino:

  1. - tronco celiaco,
  2. - arteria renale,
  3. - aorta addominale, qui si sente la vena ombelicale ricanalizzata,
  4. - arterie iliache generali e esterne,
  5. - arteria femorale,
  6. - il bordo esterno del muscolo retto destro dell'addome.

Destra - Grandi arterie addominali e pelviche:

  1. - tronco celiaco.
  2. - l'arteria mesenterica superiore,
  3. - arteria renale sinistra,
  4. - arteria mesenterica inferiore,
  5. - Arteria iliaca comune sinistra,
  6. - Arteria iliaca esterna sinistra,
  7. - L'arteria femorale sinistra.
  8. - il bordo esterno del muscolo retto destro dell'addome.

Articoli medici simili

  • Auscultazione di arterie e veneI rumori vascolari si formano a causa di una violazione della corretta relazione tra i tre [...]
  • Cambia i confini del cuore e dei vasi sanguigni in patologiaL'articolo è stato creato sulla base di una lezione sulla base di "OKHMATDET", un libro di testo di V.G. Kukes "Medical [...]
  • PE. Trattamento del tromboembolismo dell'arteria polmonareL'articolo è presentato sotto forma di un seminario su questo tema per una migliore percezione e [...]

Metodi fisici di esame delle arterie e delle vene

    Sei uno studente di medicina? Intern? Bambino medico? Aggiungi il nostro sito ai social network!

La voce "Metodi fisici per lo studio delle arterie e delle vene" è pubblicata nella sezione Cardiologia in Giovedì 25 ottobre 2012 alle 22:14. Al record vengono aggiunti tali Tag: arterie, vene, diagnostica, esame, cuore, vasi sanguigni

6 commenti. all'articolo "Metodi fisici di esame delle arterie e delle vene"

dove è possibile determinare la pulsazione dell'arteria brachiale? Hanno dato un abstract su questo argomento, qui sto cercando ora dove scaricare...

Puoi scaricare qui :-). I diagrammi mostrano dove la pulsazione dell'arteria brachiale e non solo può essere determinata.

punto di auscultazione delle arterie iliache - dimmi di che cosa si tratta e dove si trova

Dalle linee che uniscono l'ombelico e il legamento inguinale metà (pupartovyh), iliaca ascolto, e appena sopra il centro dell'arco crural (talvolta leggermente inferiore e mediale) su ogni lato - l'arteria femorale. Rumore, ascolta l'ombelico e allo stesso tempo sia sul iliache e femorali arterie, più spesso causata da stenosi dell'aorta addominale vicino al luogo della sua biforcazione.

aiutare a rispondere alla domanda dai test: si può sentire normalmente l'increspatura dell'aorta addominale? Grazie in anticipo

La pulsazione nella regione epigastrica può verificarsi per vari motivi:
a) Normalmente, nella regione epigastrica c'è spesso una leggera retrazione sistolica della parete addominale a seguito del collasso del fegato con il deflusso del sangue venoso.
b) In alcuni individui nella regione epigastrica, anche con i normali dati dal cuore, si osserva l'assorbimento sistolico invece della solita retrazione sistolica. È causato dalla pulsazione dell'aorta addominale sulla parete addominale. Questa ondulazione è solitamente avvertita sotto forma di tremori sistolici, che si verificano solo nella direzione sagittale da dietro nella parte anteriore.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Cetriolo dalle emorroidi

Prevenzione

Quando c'erano i primi segni di emorroidi, dovresti visitare l'ufficio del medico più rapidamente. Oltre alla terapia medicamentosa, è possibile curare le emorroidi con il cetriolo come rimedio popolare....

Ulcera trofica alla gamba nella fase iniziale: foto, sintomi e trattamento

Prevenzione

Le ulcere trofiche sono chiamate violazioni dell'integrità della pelle o delle mucose, che sono dovute alla circolazione inadeguata delle cellule epiteliali e al loro progressivo appassimento....