Vena giugulare e sue malattie

Prevenzione

Le vene giugulari appartengono al sistema della vena cava superiore e sono responsabili del deflusso del sangue dalla testa e dal collo. Un altro nome per loro è lo yugular. Questi sono tre vasi accoppiati: interno, esterno, anteriore.

Un po 'di anatomia

La maggior parte del sangue viene rimosso dalla testa e dal collo attraverso la più grande della giugulare - l'interno. I suoi tronchi raggiungono un diametro di 11-21 mm. Inizia dall'apertura giugulare craniale, quindi si espande per formare un seno sigmoideo e scende fino al punto in cui la clavicola si unisce allo sterno. All'estremità inferiore, prima di collegarsi con la vena succlavia, forma un altro ispessimento, sopra il quale, nella zona del collo, ci sono le valvole (una o due).

La vena giugulare interna ha tributari intracranici ed extracranici. Intracranici sono i seni del guscio duro del cervello con le vene del cervello, le orbite, gli organi uditivi, le ossa del cranio che cadono dentro di loro. Le vene extracraniche sono i vasi del viso e la superficie esterna del cranio, che fluiscono nella vena giugulare interna durante il suo passaggio. Le vene extracraniche e intracraniche sono interconnesse da legamenti che passano attraverso speciali aperture craniche.

La vena giugulare interna è l'arteria principale, rimuovendo il sangue dalla testa, saturo di anidride carbonica. Questa vena, in considerazione della sua posizione conveniente, è utilizzata nella pratica medica per il posizionamento di cateteri per somministrare farmaci.

Il secondo più importante è quello esterno. Passa sotto il tessuto sottocutaneo lungo il lato anteriore del collo e raccoglie il sangue dalle parti esterne del collo e della testa. È vicino alla superficie e facilmente palpabile, particolarmente evidente quando si canta, si tossisce, si urla.

La più piccola delle vene giugulari è la giugulare anteriore, formata dai vasi superficiali del mento. Va giù per il collo, si fonde con la vena esterna sotto il muscolo, che collega il processo mastoideo, lo sterno e la clavicola.

Funzioni di vene giugulari

Queste navi svolgono funzioni molto importanti nel corpo umano:

  • Fornire un flusso inverso di sangue dopo la saturazione con il suo diossido di carbonio, i prodotti metabolici e le tossine dai tessuti del collo e della testa.
  • Sono responsabili della normale circolazione del sangue nelle divisioni cerebrali.

cateterismo

Per l'accesso venoso nella pratica medica, la vena giugulare interna destra o la succlavia destra sono abitualmente utilizzate. Quando si esegue la procedura sul lato sinistro, c'è il rischio di danneggiare il dotto linfatico, quindi è più conveniente eseguire le manipolazioni sulla destra. Inoltre, la linea giugulare sinistra trasporta un flusso di sangue dalla parte dominante del cervello.

Secondo il parere dei medici, la puntura e la cateterizzazione sono più di una giugulare interna delle vene succlavia, a causa di un minor numero di complicazioni, come sanguinamento, trombosi, pneumotorace.

Le principali indicazioni della procedura:

  • Impossibilità o inefficacia della somministrazione di farmaci in vasi periferici.
  • La prossima lunga e intensiva terapia infusionale.
  • La necessità di studi di diagnosi e controllo.
  • Esecuzione della detossificazione mediante plasmaferesi, emodialisi, emassorbimento.

La cateterizzazione della vena giugulare interna è controindicata se:

  • nella storia ci sono operazioni chirurgiche al collo;
  • la coagulabilità del sangue viene interrotta;
  • ci sono ascessi, ferite, ustioni infette.

Alla vena giugulare interna ci sono diversi punti di accesso: centrale, posteriore e anteriore. Il più comune e conveniente è centrale.

La tecnica di puntura della vena tramite l'accesso centrale è la seguente:

  1. Il paziente è disteso sulla schiena, la testa è girata a sinistra, le sue mani sono lungo il tronco, il tavolo dal lato della testa è abbassato di 15 °.
  2. Determina la posizione della carotide destra. La vena giugulare interna si trova più vicino alla superficie parallela alla carotide.
  3. Posizionare la puntura trattata con un antisettico e limitarla con tovaglioli sterili, la lidocaina (1%) viene iniettata nella cute e nel tessuto sottocutaneo e la ricerca della posizione della vena inizia con un ago da ricerca intramuscolare.
  4. Determinare il decorso dell'arteria carotide con la mano sinistra e inserire l'ago lateralmente all'arteria carotide di 1 cm ad un angolo di 45 °. Avanzare lentamente l'ago fino alla comparsa del sangue. Inserisci non più in profondità di 3-4 cm.
  5. Se riesci a trovare una vena, l'ago di ricerca viene rimosso e l'ago viene inserito dall'insieme, ricordando il percorso o prima di inserire l'ago dall'insieme nella direzione trovata dall'ago di ricerca, quindi eliminare l'ago.

L'installazione del catetere viene solitamente eseguita da Seldinger. La tecnica di introduzione è la seguente:

  1. È necessario assicurarsi che il sangue entri liberamente nella siringa e rimuoverlo, lasciando l'ago.
  2. Nell'ago, il conduttore viene inserito circa metà della sua lunghezza e l'ago viene rimosso.
  3. La pelle viene tagliata con un bisturi e il dilatatore viene inserito lungo il conduttore. Il dilatatore viene portato a mano più vicino al corpo in modo che non si pieghi o ferisca il tessuto. Il dilatatore non è completamente iniettato, crea solo un tunnel nel tessuto sottocutaneo senza penetrare nella vena.
  4. Rimuovere il dilatatore, inserire il catetere e rimuovere il conduttore. Fai un campione per una reazione allergica al farmaco.
  5. Con il flusso sanguigno libero, si può capire che il catetere si trova nel lume della nave.

Patologie delle vene giugulari

Le principali malattie di queste vene sono patologie caratteristiche di tutte le grandi navi:

  • flebite (infiammazione);
  • trombosi (formazione di coaguli di sangue all'interno dei vasi sanguigni, prevenzione del flusso sanguigno;
  • ectasia (estensione).

flebite

Questa è una malattia infiammatoria delle pareti delle vene. Nel caso delle vene giugulari, si distinguono tre tipi di flebiti:

  • Periphlebitis è l'infiammazione dei tessuti del tessuto sottocutaneo che circonda la nave. Il sintomo principale è l'edema nella regione giugulare della depressione senza disturbi della circolazione sanguigna.
  • Flebite - infiammazione della parete venosa, accompagnata da un edema denso, mentre la pervietà della nave è preservata.
  • Tromboflebite - infiammazione della parete venosa con formazione di trombi all'interno della nave. E 'accompagnato da doloroso edema denso, pelle calda intorno ad esso, la circolazione del sangue è rotto.

Le cause della flebite della vena giugulare possono essere diverse:

  • Ferite, lividi e altre ferite;
  • compromissione della sterilità durante il posizionamento e l'iniezione del catetere;
  • ottenere farmaci nei tessuti attorno alla nave (spesso accade con l'introduzione di cloruro di calcio in aggiunta alla vena);
  • infezione da tessuti vicini che sono colpiti da microrganismi dannosi.

Nella flebite non complicata (senza suppurazione), il trattamento locale è prescritto sotto forma di compresse e unguenti (eparina, canfora, ittiolo).

La flebite purulenta richiede un approccio diverso. In questo caso, mostriamo:

  • farmaci anti-infiammatori (Diclofenac, Ibuprofen);
  • medicinali che rafforzano le pareti dei vasi sanguigni (Flebodia, Detralex);
  • farmaci che prevengono la trombosi (Curantil, Trental).

Se i metodi terapeutici non funzionano, l'escissione della vena interessata viene rimossa chirurgicamente.

Flebektaziya

Quindi in medicina si chiama espansione della vena giugulare. Di regola, non ci sono sintomi all'inizio della malattia. La malattia può durare anni, non manifestarsi in alcun modo. Il quadro clinico è il seguente:

  • Le prime manifestazioni sono un aumento indolore della vena intorno al collo. Sotto c'è un gonfiore, a forma di fuso, nella parte superiore c'è una fioritura di un colore bluastro sotto forma di un sacco.
  • Nella fase successiva c'è una sensazione di pressione quando si urlano, movimenti improvvisi della testa, inclinazioni.
  • Poi nel collo c'è dolore, la respirazione è difficile e la voce diventa rauca.

L'ectasia può svilupparsi a qualsiasi età e le ragioni principali sono le seguenti:

  • Contusioni di testa e collo, commozioni cerebrali, traumi craniocerebrali.
  • Lavoro sedentario senza pause per molto tempo.
  • Fratture delle costole, della colonna vertebrale e delle lesioni alla schiena.
  • Perturbazione dell'apparato valvolare, che non può regolare il movimento e il sangue, in conseguenza del quale accumula e allunga le pareti vascolari.
  • Ipertensione, malattia ischemica, malattie del miocardio, difetti cardiaci, insufficienza cardiaca.
  • Immobilità prolungata a causa di patologie della colonna vertebrale o del tessuto muscolare.
  • Leucemia.
  • Tumori (benigni o maligni) degli organi interni.
  • Disturbi endocrini.

Molto spesso, le vene giugulari vengono espanse immediatamente per diverse ragioni.

Il trattamento dell'ectasia dipende dalle condizioni generali del paziente, dalla gravità della malattia e dalla quantità di espansione della nave e dal suo impatto sui tessuti circostanti. Se il normale funzionamento del corpo non è minacciato, il paziente sarà sotto osservazione e non sarà richiesto alcun trattamento speciale.

Per quanto riguarda le complicanze, vi è la possibilità di rottura della nave e sanguinamento, che spesso si traduce in morte. Sebbene le rotture durante l'ectasia si verifichino raramente, non lasciare la malattia da sola. È necessario monitorare costantemente il medico, in modo che in caso di progressione della malattia, possa nominare tempestivamente un'operazione chirurgica.

Trombosi di vene giugulari

Con la trombosi all'interno del vaso si forma un coagulo di sangue che impedisce il flusso sanguigno. La trombosi delle vene giugulari è congenita, acquisita e mista.

I fattori di rischio ereditari includono:

  • speciale struttura delle vene;
  • una carenza di antitrombina-3;
  • violazione della coagulazione del sangue;
  • mancanza di proteine ​​C, S.
  • intervento chirurgico e condizione postoperatoria;
  • gonfiore;
  • vecchiaia;
  • il periodo postpartum;
  • immobilizzazione prolungata durante un lungo viaggio, volo;
  • la chemioterapia;
  • sindrome antifosfolipidica;
  • trauma, a seguito del quale la vena subì compressione;
  • somministrazione endovenosa di stupefacenti;
  • calco in gesso;
  • cateterizzazione delle vene;
  • infarto miocardico acuto, ictus;
  • periodo climaterico;
  • lupus eritematoso;
  • il fumo;
  • ulcera allo stomaco, sepsi;
  • terapia ormonale;
  • trombocitosi;
  • grave disidratazione;
  • malattie endocrine;
  • ricevimento di contraccettivi ormonali.

Del misto può essere chiamato un aumento nel sangue di alcuni fattori di coagulazione, fibrinogeno e omocisteina.

  • forte dolore al collo e alla clavicola durante il giro della testa, che può dare nella mano;
  • gonfiore, arrossamento o colorazione blu nell'area dei trombi;
  • gravità del pattern venoso;
  • edema del nervo ottico e menomazione visiva;
  • sepsi;
  • debolezza delle braccia e delle gambe;
  • cancrena delle estremità;
  • embolia dell'arteria polmonare.

Nella trombosi della vena giugulare, vengono prescritti farmaci e trattamenti anticoagulanti, in rari casi viene eseguita un'operazione chirurgica.

I preparativi mostrano:

  • anti-infiammatori;
  • antidolorifici;
  • flebotoniki;
  • anticoagulanti (Cardiomagnolo, Trombo ACC, Warfarin, somministrazione di eparina sotto la pelle in forma acuta).

Inoltre, viene prescritta una dieta a basso contenuto di colesterolo.

In alcuni casi, può essere necessaria la trombectomia (rimozione del coagulo con l'escissione dei tessuti) e la trombolisi, in cui il riassorbimento dei coaguli di sangue.

Malformazioni congenite della vena giugulare

Le malattie congenite comprendono l'ipoplasia (sottosviluppo) e un aneurisma della vena giugulare.

Sintomatico di ipoplasia dipende dalla gravità della malattia. Se le deviazioni dalla norma sono insignificanti, è compensata dal fatto che la seconda vena della coppia assume le funzioni della principale difettosa, quindi lo sviluppo del bambino e la sua ulteriore vita procedono normalmente. Se ci sono deviazioni significative nello sviluppo della vena giugulare, il bambino può sperimentare forti mal di testa, ha spesso vomito, è in ritardo nello sviluppo a causa di un cattivo deflusso di sangue dalla testa. In questo caso è richiesto l'intervento chirurgico.

conclusione

In condizioni moderne, le patologie delle vene giugulari sono facilmente diagnosticate con metodi moderni, come l'ecografia delle navi, la TC, la risonanza magnetica, la tromboelastografia, le prove di laboratorio del tempo di protrombina. La cosa principale è trattare con cura qualsiasi cambiamento nel corpo e chiamare il medico in tempo.

SHEIA.RU

Estrazione giugulare interna di Vienna: cosa è

Qual è l'eiaculazione della vena giugulare interna

Patologie del sistema cardiovascolare sono le più comuni tra i disturbi del corpo. Una delle posizioni di punta nella popolarità è l'ectasia della vena giugulare interna, che è ciò che diremo nel nostro articolo. Rivelare la causa della malattia aiuterà a correggere il suo sviluppo, eliminare i sintomi spiacevoli e le conseguenze che si sviluppano quando il problema viene ignorato. Identificare correttamente la fonte primaria della malattia e prescrivere una terapia efficace è solo in grado di uno specialista qualificato.

Caratteristiche di patologia

L'espansione della vena giugulare (flebectasia) di solito si verifica a causa di un'interruzione dell'attività delle valvole situate in tutta la vena. Per un motivo o per un altro, le valvole non sono più in grado di controllare il flusso sanguigno venoso. Di conseguenza, il sangue inizia ad accumularsi in grandi volumi nella nave, espandendo le sue pareti e interrompendo il lavoro di un numero crescente di valvole.

Il prossimo fattore importante è lo scarico del sangue dalle vene profonde verso la superficie. Tale ridistribuzione innaturale del sangue provoca l'interruzione delle funzioni nell'attività dell'intero sistema venoso, che porta anche allo sviluppo della vasodilatazione.

La vena giugulare include diversi processi: due interni, anteriore ed esterno. Queste navi svolgono un ruolo importante nell'attività del corpo - trasportando il sangue dal cervello e dal collo. Una posizione troppo vicina al cervello obbliga a trattare con particolare severità qualsiasi patologia della vena giugulare.

Cause dello sviluppo

Va inteso che la flebectasia del ventricolo destro non dipende dalla categoria di età del paziente, si osserva sia nella prima età che in età avanzata.

Le cause della malattia possono essere molto diverse:

  • trauma della cervicale e della testa, lesioni craniocerebrali, commozioni cerebrali;
  • trauma alla schiena e alla spina dorsale, fratture delle costole, provocazione di stasi venosa;
  • presenza a lungo termine in una posizione scomoda, lavoro che coinvolge uno stile di vita sedentario;
  • malattie cardiovascolari e cardiache, ischemia e ipertensione;
  • presenza di formazioni benigne e maligne di organi interni, tumore del sangue;
  • muscoli della colonna vertebrale e della schiena, quando il paziente assume una posizione forzata per alleviare la sua condizione, in particolare l'osteocondrosi;
  • patologia del sistema endocrino.

sintomi

Ectasia della vena giugulare interna - che cos'è? Inizialmente, questa malattia non è accompagnata da alcuna manifestazione. Con un piccolo fattore di azione, la patologia si sviluppa per diversi anni, senza causare alcun sintomo.

I segni iniziali sono un'espansione evidente della nave nel collo, i vasi situati in cima formano un sacchetto di blu, e quelli che si trovano sotto - si gonfiano e cominciano ad assomigliare ad un fuso. Il paziente non sente alcun disagio e dolore.

In futuro, potrebbe esserci una sensazione di costrizione nell'area interessata, specialmente quando si muove un urlo forte o forte.

Negli ultimi stadi della malattia, ci sono sensazioni dolorose nel collo, la respirazione diventa difficile, la voce diventa rauca. In questo caso, è necessaria una terapia urgente, poiché la presenza di questi sintomi ha un effetto negativo sul lavoro complessivo del corpo.

diagnostica

Per identificare e stabilire una diagnosi accurata, i risultati di diversi studi sono necessari contemporaneamente:

  • scansione duplex dei vasi della regione cervicale sul lato destro;
  • scansione transcranica duplex;
  • (MC CT) del collo e del torace;
  • Risonanza magnetica con l'introduzione del mezzo di contrasto;
  • CT di testa;
  • Ultrasuoni delle parti cervicali e toraciche;
  • Metodo a raggi X di diagnosi del sistema venoso;
  • esame del sangue.

Questi sono i metodi di ricerca di base utilizzati per determinare la diagnosi esatta. Uno specialista può nominarne solo alcuni per ottenere un quadro completo dello sviluppo della malattia.

Ma per determinare le cause esatte della patologia, è spesso necessario consultare medici strettamente specializzati, che aiutano a identificare il fattore chiave nello sviluppo di un'anomalia. È un neuropatologo, un endocrinologo e un oncologo.

trattamento

Dopo la decisione della diagnosi finale, lo specialista del trattamento sviluppa uno schema competente del corso terapeutico. Prima di tutto, il trattamento dipenderà dallo stadio della malattia, dal grado di espansione della vena giugulare e dal suo effetto sui tessuti circostanti e sullo stato del corpo. Se il medico non ha rivelato gravi violazioni, il trattamento assume un monitoraggio costante del decorso della malattia.

Nel caso in cui la patologia si sviluppi ad un ritmo rapido ha un effetto negativo sul corpo, viene eseguito un intervento chirurgico. Durante l'operazione, la parte interessata della nave viene rimossa e le parti sane vengono unite in un'unica vena.

Misure preventive

La profilassi della malattia comporta le seguenti misure:

  • riduzione dello stress sul corpo e sul rachide cervicale, se esiste una predisposizione o sintomi primari della malattia;
  • trattamento tempestivo delle patologie che favoriscono l'espansione della vena giugulare;
  • esame sistematico sistematico da parte di uno specialista;
  • stile di vita corretto, esercizi fisici, dieta equilibrata.

Particolarmente premuroso sono le persone che hanno una predisposizione a questa patologia ereditaria.

Dovrebbe essere capito che le anomalie delle vene sono molto difficili da prevenire, ma è possibile fermare ed eliminare la malattia nelle fasi iniziali. Per questo motivo, una visita regolare all'ospedale eviterà seri problemi di salute in futuro.

Ectasia della vena giugulare interna in un adulto

Ectasia della vena giugulare interna in un adulto

Ectasia della vena giugulare interna in un adulto

Ciao Ho 43 anni. Dopo l'esame del flusso arterioso ACA (scansione duplex) si conclude: 1. Non ci sono varianti della struttura e ostacoli al flusso sanguigno nel BCA. 2. non rettilinearità delle arterie vertebrali tra i processi trasversi delle vertebre cervicali, che è causata da osteocondrosi del rachide cervicale. 3. Ectasia della vena giugulare interna destra da entrambi i lati. Capisco che è a causa della ectasia che le navi si gonfiano molto visibilmente sul mio collo al minimo sforzo - il giro della testa, risate, ecc. Negli ultimi anni è diventato molto evidente e queste file di vasi gonfie sono già quasi in uno stato di calma. Sarebbe desiderabile imparare o scoprire è oltre a un difetto cosmetico se è necessario preoccuparsi di uno stato di queste vene? Come scoprire dove passa il confine tra ectasia permissiva e patologica? Che tipo di ricerca dovrei fare e quali figure dovrei guardare. Il fatto è che nel mio studio le cifre sono solo per le arterie. È proprio nello stesso studio del 2006 che ho trovato "Rosenthal's Vienna: LCS a sinistra - 8 cm / c a destra - 14 cm / c". Ma negli ultimi anni, esternamente, il difetto è aumentato di un fattore due. Aspetto molto la tua risposta.

L'espansione della vena giugulare non è una patologia che richiede una correzione chirurgica. La vena giugulare interna si trova abbastanza in profondità sotto il muscolo nervoso ed è vista molto raramente. Le vene safene gonfie sono solitamente la vena giugulare esterna, che si trova sotto la pelle. Se il difetto estetico è molto fastidioso - la vena giugulare esterna può essere fasciata attraverso la puntura senza conseguenze.

Cardiologia online

31 marzo

Ciao caro signor Putin. Molto chiedo la vostra consultazione.
Mia madre ha 62 anni. Ha subito una crisi, la pressione è salita a 240. Ora giace in ospedale. La pressione è stata normalizzata, ma ha le vertigini quando si modifica la posizione del corpo da orizzontale a verticale. Le fu data una scansione a colori duplex delle sezioni extracraniche delle arterie della testa e del collo.
20.04.04.
Lo studio è stato condotto su un apparecchio CD 800 di PHILIPS (USA) 1. Complesso intimo-media delle arterie carotidi comuni fino a 1,1 mm., Intima è frammentato, non uniformemente compattato.
Nelle biforcazioni delle arterie carotidi comuni, il complesso intima-media è ispessito a 1,8 cm.
A SINISTRA nella biforcazione dell'arteria carotide comune, principalmente sulla parete posteriore una placca laminata è ispessita, ispessita alla bocca dell'arteria carotide interna di 1,8 mm di spessore.
A DESTRA nella biforcazione dell'arteria carotide comune, principalmente, sulla parete posteriore viene laminata una placca laminata.
SINISTRA la crimpatura a forma di C dalla bocca dell'arteria carotide comune, emodinamicamente insignificante.
GIUSTO Piegatura a forma di S dell'arteria carotide comune, emodinamicamente insignificante.
La velocità lineare del flusso sanguigno (LCS) lungo le arterie carotidi comuni: a sinistra -115 cm / s, nel ginocchio della piega-170 cm / s, a destra -82 cm / s., Nel bendaggio del ginocchio -137 cm / s.
La velocità lineare del flusso sanguigno (LCS) lungo le arterie carotidi interne: a sinistra - 85 cm / s, a destra - 88 cm / s.
Movimento non rettilineo delle arterie vertebrali tra i processi trasversali di 3-4-5 vertebre cervicali.
Velocità lineare del flusso sanguigno (LSC) lungo le arterie vertebrali nella parte extravertebrale: 69 cm / s sulla sinistra; a destra - 59 cm / s.
Diametro delle arterie vertebrali nei canali dei processi trasversi delle vertebre cervicali: a sinistra - 4,0 mm, a destra -3,6 mm
Nella zona sopraclavicolare a destra, la vena giugulare interna è allargata, un diametro più grande: a sinistra - 1,4 cm, a destra - 2,6 cm.
CONCLUSIONE:
1. Aterosclerosi delle divisioni extracraniche delle arterie brachiocefaliche senza
ostruzioni emodinamicamente significative al flusso sanguigno.
2. Piegatura a forma di C dell'arteria carotide comune sinistra.
3. Tortuosità a forma di S dell'arteria carotide comune destra.
4. Non rettilinearità delle arterie vertebrali tra trasverso
processi di 3-4-5 vertebre cervicali, che, ovviamente, è dovuto a
osteocondrosi del rachide cervicale.
5. Ectasia della vena giugulare interna destra.

Un commento

Benvenuto! Oggi su ultrasuono al marito (il 1963 del fiume) hanno definito: il 46% di restringersi di una vena giugulare a scapito di una placca. Lo specialista che ha preso l'appuntamento, non era ancora, ma già in preda al panico.
Vi chiedo di dire solo quanto segue: come questo è un caso chirurgico e la prognosi.
Pressione in esso, come il 120/80 del cosmonauta, pulsazioni di ca. 90 (sempre).
È iniziato con vertigini e "inondazioni" nella metropolitana, quindi sono andato a fare ricerca nel campo della medicina assicurativa al lavoro.
L'uomo in preda al panico...

Malattia vascolare congenita - Flebectasia della vena giugulare: sintomi, opzioni di trattamento

La flebectasia è un termine anatomico per la dilatazione delle vene. Con la patologia delle vene giugulari, i vasi sul collo si espandono. Di solito non provoca danni significativi alla salute ed è solo un difetto estetico. Con una grave forma di patologia, l'apporto di sangue al cervello è compromesso.

Leggi in questo articolo

Caratteristiche della vena giugulare Flebectasia

È un'anomalia congenita dello sviluppo, che si sviluppa in circa 1 bambino su 10 mila. Comincia a comparire all'età di 2 - 5 anni. Quando si sforza, tossisce, piange, ha un notevole gonfiore sul collo. È causato dall'accumulo di sangue e dallo stiramento della parete indebolita della vena giugulare. Questo indebolimento è associato a una violazione dello sviluppo della vena nel periodo embrionale.

1- interno; 2 vene giugulari esterne; 3-carotide comune

Distinguere la patologia delle vene giugulari interne ed esterne (giugulari). Interno: un'ampia nave che raccoglie il sangue dalle parti interne del cranio. L'esterno è più sottile, i vasi venosi sono versati in esso dalla superficie esterna della testa. C'è anche la vena anteriore, che è un collettore per il sangue venoso dal collo e l'area ioide. Tutte queste navi sono accoppiate, fluiscono nelle vene succlavia.

Tutte le vene sono dotate di valvole avanzate che impediscono al sangue di fluire nella direzione opposta. Ciò è possibile con l'aumento della pressione nella cavità toracica, quando il sangue venoso ritorna normalmente in piccola quantità alla testa. Quando piange, piange vene del collo del bambino o vasi sulla superficie della sua testa possono gonfiarsi. Questo accade simmetricamente.

Con la debolezza congenita di una delle valvole, il sangue entra più intensamente nella vena colpita, e quindi sotto tensione è evidente che il suo aumento è molto maggiore da un lato. Questo sintomo è il sintomo principale della flebectasia.

E qui di più sulle tromboflebiti delle vene del viso e del collo.

Ragioni per cambiare la destra, la sinistra, entrambe le vene

La causa della flebectasia è la debolezza del tessuto connettivo delle sue valvole. La patologia può manifestarsi in un bambino, ma abbastanza spesso si verifica nelle donne durante la menopausa e negli anziani. Ciò è dovuto all'aumento dei processi di cambiamenti strutturali sotto l'influenza dell'età o di cambiamenti ormonali. In questi casi, con uguale probabilità di comparsa di flebectasia giugulare da entrambi i lati o addirittura bilaterale.

Espansione di entrambe le vene cervicali - un segno di grave malattia cardiaca con insufficiente lavoro del ventricolo sinistro. Questo può essere osservato nelle malattie polmonari croniche o gravi difetti cardiaci, ad esempio, la stenosi mitralica.

Oltre alla debolezza anatomica delle valvole venose, la causa della malattia può essere un tumore che comprime la parte sovrastante della nave. In questo caso, è importante, da quale parte si è verificata la sconfitta:

  • la flebectasia giugulare destra può verificarsi con un aumento significativo dei linfonodi cervicali a destra o di un tumore dei tessuti molli in quest'area;
  • Di conseguenza, la lesione della vena giugulare sinistra dovrebbe avvisare i medici di qualsiasi patologia dei vasi linfatici sulla sinistra.

Non esiste un elenco di malattie che causano la flebectasia. In ogni caso, il medico esamina il paziente individualmente, rivelando tutte le caratteristiche del suo corpo.

I sintomi della malattia

Nei ragazzi, la patologia è 3 volte più comune che nelle ragazze. Spesso, contemporaneamente all'espansione della vena, c'è anche la sua tortuosità.

La patologia procede esternamente in modo quasi impercettibile. In genere, i pazienti si rivolgono a un medico all'età di 8 a 15 anni con lamentele di rigonfiamento su un lato del collo, che è causato dall'espansione della vena giugulare esterna. Inizialmente, si manifesta solo rigonfiandosi dal lato del capezzolo del collo quando si sforza.

Quindi, con la progressione, questa formazione aumenta quando piangono, tendendo e altre condizioni aumentano la pressione nella cavità toracica e impediscono il normale flusso sanguigno venoso attraverso la succlavia e le vene cave superiori al cuore.

La violazione del normale deflusso di sangue dai tessuti della testa è accompagnata da tali sintomi clinici che appaiono per la prima volta nell'infanzia:

  • mal di testa;
  • episodi di vertigini;
  • disturbo del sonno;
  • affaticamento veloce;
  • scarse prestazioni a scuola;
  • sanguinamento nasale di natura non chiara;
  • sensazione di soffocamento, pressione sul collo;
  • nausea e vomito;
  • svenimento.

L'incidenza di questi sintomi varia dal 10 al 40% e fa sì che il paziente veda un medico. In altri casi, se la malattia è asintomatica, una persona può vivere una vita e non conoscere la presenza di tale anomalia vascolare.

Più grande è il lume dell'ampliamento, più spesso il paziente è interessato a qualcosa. Ciò è dovuto al volume del trasferimento inverso del sangue e allo sviluppo della stasi venosa nei tessuti della testa.

Metodi diagnostici

Se sospetti una flebectasia fuggiasca, dovresti contattare un chirurgo vascolare che eseguirà un appropriato esame angiologico. Per valutare la gravità del processo causato dalla violazione del deflusso venoso, viene prescritta una consulenza di un neurologo e di un oculista (esame del fondo).

Il metodo di screening, ovvero una diagnosi preliminare rapida: scansione duplex ultrasonica. Ti permette di identificare tali segni:

  • la posizione e la struttura dell'educazione, le sue dimensioni;
  • la direzione del flusso sanguigno, il suo carattere (laminare, cioè lineare o turbolento, cioè vorticoso);
  • la permeabilità delle vene, la condizione delle loro pareti e valvole.

Quindi al paziente vengono assegnati tali metodi di ricerca:

  • analisi di sangue, urina, ECG;
  • Esame radiologico del torace e della colonna vertebrale cervico-toracica;
  • scansione triplex a ultrasuoni in modalità B;
  • determinazione dopplerografica della velocità lineare e volumetrica del flusso sanguigno attraverso le vene;
  • Flebografia a contrasto ai raggi X (che riempie una vena di una sostanza che non trasmette i raggi X);
  • tomoangiografia computerizzata e a risonanza magnetica per la determinazione accurata di tutte le caratteristiche della lesione.

Secondo la flebografia, ci sono 4 tipi di malattia:

  • espansione circolare limitata in combinazione con la tortuosità della vena;
  • espansione circolare limitata;
  • espansione circolare diffusa;
  • ingrandimento laterale o aneurisma.

A seconda dei dati ottenuti, il chirurgo pianifica il tipo di operazione.

Trattamento della flebectasia della vena giugulare

Flebectasia non è solo un difetto estetico. Porta a una violazione della fornitura di sangue al cervello e interrompe la sua funzione. In futuro questa condizione può progredire. Pertanto, è meglio eseguire l'operazione in 7-10 anni.

Tipi di interventi chirurgici:

  • resezione di estensione circolare;
  • resezione longitudinale;
  • caseificazione (rafforzamento delle pareti dei vasi) con una rete polimerica;
  • resezione dell'ingrandimento con plastica della nave.

Tutti questi tipi di intervento sono ugualmente efficaci e consentono il ripristino del normale flusso sanguigno. L'operazione viene eseguita in anestesia generale, la cui durata è di circa 2 ore. Il periodo di recupero è breve. Questi tessuti sono ben sangue e guariscono rapidamente.

Possibili complicazioni

Dopo un intervento chirurgico sulle vene giugulari nel prossimo futuro nell'8-9% dei pazienti vi è una stenosi o trombosi della nave. I medici sono bravi a far fronte a queste complicazioni. L'uso di farmaci moderni può ridurre al minimo l'incidenza delle complicazioni.

Nel periodo postoperatorio a lungo termine, non sono state osservate complicanze.

Se l'operazione è necessaria, il suo rifiuto porterà a conseguenze sfavorevoli:

  • mal di testa prolungato;
  • impossibilità di uno sforzo fisico intensivo;
  • scarse prestazioni a scuola;
  • aumento della gravità di altri sintomi;
  • un aumento del difetto estetico del collo.

Anche le flebectasie più piccole servono come fonte di flusso sanguigno anormale, quindi con il tempo possono essere trombizzate. È pericoloso ottenere un coagulo di sangue nel cuore, e attraverso il ventricolo destro, nella circolazione polmonare. Il risultato è una condizione grave e spesso letale, come l'embolia polmonare.

E 'possibile partorire con flebectasia moderata?

Alla nascita, aumenta la pressione nella cavità toracica, che crea un carico aggiuntivo sulla vena allargata. Pertanto, il problema della gestione del processo generico dipende dalla gravità della flebectasia.

Una donna incinta dovrebbe consultare un chirurgo vascolare. In ogni caso puoi partorire in ogni caso. A seconda della gravità della patologia, possono essere eseguite nascite naturali, esclusione di un periodo atroce, anestesia.

Con una flebectasia particolarmente grave e altre malattie concomitanti, è indicato un taglio cesareo.

La domanda sulla tattica del parto è decisa individualmente per ogni donna. Se ha sofferto di un'operazione nell'infanzia per questa malattia, non ci sono restrizioni per la consegna normale.

Sviluppo preventivo

La profilassi primaria di questa malattia non è sviluppata, perché è congenita e la sua causa non è stabilita. Viene dato solo un consiglio generale sul portamento di un bambino: cibo sano, riposo adeguato, assunzione di multivitaminici per le donne incinte.

Se il bambino viene operato su questa malattia, in futuro, è a ultrasuoni delle vene cervicali per avere fiducia nel normale corso del recupero.

Nel caso in cui la procedura chirurgica non sia stata eseguita, con una piccola dimensione del difetto, può successivamente diminuire o scomparire da sola. Per questo è necessario rafforzare i muscoli del collo: vengono mostrati massaggi ed esercizi fisici. Evitare situazioni che aumentano la pressione intra-addominale e intratoracica:

  • grave tosse prolungata;
  • costipazione permanente;
  • sollevamento pesi;
  • intensa attività fisica.

E qui c'è di più sulle tromboflebiti delle vene superficiali.

Flebectasia delle vene giugulari - dilatazione congenita delle vene del collo, causata dalla debolezza delle loro valvole. Causa un difetto estetico e porta anche a disturbi del flusso sanguigno venoso nel cervello, testa, collo. Il principale metodo di trattamento è la chirurgia all'età di 7 - 10 anni.

Video utile

Guarda il video sulla posizione delle vene giugulari interne, esterne e anteriori:

La trombosi dei seni cerebrali o delle vene della membrana cerebrale può avvenire spontaneamente. I sintomi aiuteranno in modo tempestivo a cercare aiuto e trattamento.

Il risultato di processi infiammatori purulenti può essere tromboflebite delle vene del viso e del collo. Una malattia sgradevole che richiede cure mediche obbligatorie. Tuttavia, la tromboflebite delle vene del viso può essere prevenuta.

Il sanguinamento è un fenomeno formidabile, il cui risultato può essere la morte. Abbastanza spesso provoca vene varicose dell'esofago. Quali sono le cause dello sviluppo della patologia? Quali sono i sintomi delle vene varicose dell'esofago e dello stomaco? Che trattamento e dieta sono indicati?

Negli arti inferiori, la tromboflebite delle vene superficiali si verifica più spesso. Ha varie forme - acute, superficiali, ascendenti, subacute, vene sottocutanee. Solo un'individuazione e un trattamento tempestivi salveranno dalle tristi conseguenze.

A causa di un certo numero di malattie, anche a causa della curvatura, si può sviluppare una trombosi succlavia. Le ragioni per la sua apparizione nell'arteria, la vena sono molto diverse. I sintomi si manifestano attraverso il bluore, il dolore. La forma acuta richiede un trattamento immediato.

A causa di difetti alla nascita o dopo la malattia, può apparire il rigurgito tricuspidale. Le cause possono essere nell'endocardite reumatica, polmonite e altre malattie. Identifica il bambino, incl. neonato, adulto. Possono esserci 4 gradi, ma anche una combinazione - polmonare, valvola, polmonare, prolasso con rigurgito.

La protrusione o un aneurisma dell'arteria carotide può essere una condizione congenita. Può anche essere sinistra e destra, interna ed esterna, sacciforme o fusiforme. I sintomi si manifestano non solo nella forma di un cono, ma anche come disturbo del benessere. Il trattamento è solo un'operazione.

La cateterizzazione della vena viene eseguita se è necessaria una somministrazione regolare o rapida del farmaco. Può essere selezionato vena centrale, giugulare, succlavia, periferica, ombelicale. La tecnica per condurre Seldinger è semplice, ma possono esserci complicazioni, anche nei bambini.

La cateterizzazione cardiaca viene eseguita per confermare gravi patologie. Può essere eseguito un rilevamento delle divisioni giuste, delle cavità. Viene anche eseguito con ipertensione polmonare.

Vene giugulari: anatomia, funzione, possibile patologia (ectasia, trombosi, aneurisma)

Vene giugulari (giugulare, vena jugularis) - tronchi vascolari che portano il sangue dalla testa e dal collo nella vena succlavia. Isolare le vene giugulari interne, esterne e anteriori, l'interno - il più ampio. Queste navi accoppiate sono riferite al sistema della vena cava superiore.

Vena giugulare interna (VIA, vena jugularis interna) è la più ampia nave che effettua un deflusso venoso dalla testa. La sua larghezza massima è di 20 mm e la parete è sottile, quindi l'imbarcazione collassa facilmente e si espande facilmente sotto tensione. Nel lume ci sono le valvole.

Il VLA inizia dall'apertura giugulare nella base ossea del cranio e serve come continuazione del seno sigmoideo. Dopo l'uscita dal forame giugulare Vienna espande, formando una lampadina superiore, e poi abbassato al livello del composto sterno e clavicola, essendo situato posteriormente dei muscoli, fissato allo sterno, clavicola e mastoide.

Essendo sulla superficie del collo, il VNAV si adatta all'esterno e dietro l'arteria carotide interna, quindi si sposta leggermente in avanti, localizzandosi di fronte all'arteria carotide esterna. Dalla laringe, passa in un complesso con il nervo vago e l'arteria carotide comune in un ampio ricettacolo, creando un potente fascicolo cervicale, dove l'esterno del nervo è VNV, l'arteria carotide interna.

Prima di unirsi alla vena succlavia dietro la giunzione dello sterno e della clavicola, VNV aumenta ancora il suo diametro (bulbo inferiore), e quindi si fonde con la succlavia, da cui inizia la vena brachiocefalica. Nella zona dell'estensione inferiore e nel punto della sua confluenza nella vena giugulare succlavia interna contiene le valvole.

La vena giugulare interna riceve il sangue dagli affluenti intra ed extracranici. Le navi intracraniche trasportano il sangue dalla cavità cranica, dal cervello, dagli occhi e dalle orecchie. Includono:

  • Seni della dura madre;
  • Vene diploiche del cranio;
  • Vene cerebrali;
  • Vene meningeal;
  • Glauco e uditivo.

Gli affluenti che corrono dall'esterno del cranio trasportano il sangue dai tessuti molli della testa, dalla pelle della superficie esterna del cranio e dal viso. I tributari intra ed extracranici della vena giugulare sono collegati attraverso l'emissario, che penetra attraverso le ossa del cranio.

Da tessuto cranio esterna, zona temporale degli organi collo della vena giugulare interna ottiene sangue sulla parte anteriore, vene pozadinizhnechelyustnoy e vasi della gola, della lingua, laringe, tiroide. afflussi profonde ed esterne IJV insieme in testa spessa rete multilivello, che garantisce un buon deflusso venoso, ma allo stesso tempo, questi rami possono servire come percorsi di infezione.

La vena giugulare esterna (vena jugularis esterna) ha un lume più stretto rispetto al lume interno ed è localizzata nella cellulosa cervicale. Trasporta il sangue dal viso, dalle parti esterne della testa e del collo ed è facilmente visibile sotto tensione (tosse, canto).

Esterno giugulare Vienna inizia dietro l'orecchio, o meglio - per l'angolo mandibolare, quindi diretto verso il basso sulla parte esterna del muscolo sternocleidomastoideo, poi attraversa da sotto e dietro, e sopra la clavicola corre lungo il ramo giugulare anteriore della vena succlavia. La vena giugulare esterna sul collo è dotata di due valvole - nella sua sezione iniziale e approssimativamente nel mezzo del collo. Le fonti del suo riempimento sono le vene che provengono dalla nuca dell'orecchio e dalle regioni sovrapattiche.

La vena giugulare anteriore è leggermente al di fuori della linea mediana del collo, trasporta il sangue dal mento per fusione di vasi sottocutanei. La vena anteriore è diretta verso il basso nella parte anteriore del muscolo maxillo-facciale, appena sotto - davanti al muscolo sterno-ioide. L'unione di entrambe le vene giugulari anteriori è tracciata sul bordo superiore dello sterno, dove si forma una potente anastomosi, chiamata arco venoso giugulare. Occasionalmente c'è una connessione di due vene in una - la vena mediana del collo. L'arco venoso sulle anastomosi destra e sinistra con le vene giugulari esterne.

Video: conferenza sull'anatomia delle vene della testa e del collo

Cambiamenti nelle vene giugulari

Le vene giugulari sono i principali vasi che effettuano il deflusso di sangue dai tessuti della testa e del cervello. Il ramo esterno è scansionato per via sottocutanea sul collo, è disponibile per la palpazione, quindi è spesso usato per manipolazioni mediche - posizionamento del catetere venoso, per esempio.

Nelle persone sane, i bambini piccoli, il gonfiore delle vene giugulari può essere osservato quando piangono, si sforzano, piangono, che non è una patologia, anche se le madri dei bambini piccoli hanno spesso ansia per questo. Le lesioni di questi vasi sono più comuni nelle persone di età più avanzata, ma sono possibili caratteristiche innate dello sviluppo dei tronchi venosi, che diventano evidenti nella prima infanzia.

Tra i cambiamenti delle vene giugulari descrivono:

  1. trombosi;
  2. Estensione (dilatazione delle vene giugulari, ectasia);
  3. Cambiamenti infiammatori (flebite);
  4. Malformazioni congenite.

Ectasia della vena giugulare

Ectasia della vena giugulare - dilatazione della nave (dilatazione), che può essere diagnosticata sia nel bambino che nell'adulto, indipendentemente dal sesso. Si ritiene che tale flebectasia si verifichi quando le valvole venose falliscono, provocando il ristagno di sangue eccessivo o malattie di altri organi e sistemi.

eiaculazione della vena giugulare

L'ectasia della vena giugulare è predisposta all'età anziana e al sesso femminile. Nel primo caso, appare come risultato di un generale indebolimento della base del tessuto connettivo dei vasi insieme a vene varicose degli arti inferiori, nel secondo - sullo sfondo di riarrangiamenti ormonali. Tra le possibili cause di questa condizione si indicano anche il viaggio aereo a lungo termine, associato a congestione venosa e una violazione della normale emodinamica, trauma, tumore, spremitura del lume della vena con l'espansione delle sue divisioni sovrastanti.

Sintomi di flebectasia la vena giugulare di solito è scarsa. Potrebbe non essere affatto, e tutt'al più che disturba il suo proprietario è un momento estetico. Con ampie ectazie, può apparire una sensazione di disagio al collo, che aumenta con la tensione, urlando. Con una significativa espansione della vena giugulare interna, possono esserci disturbi alla voce, tenerezza al collo e persino difficoltà a respirare.

Senza presentare una minaccia per la vita, la flebectasia dei vasi cervicali non richiede trattamento. Con l'obiettivo di eliminare il difetto estetico, è possibile eseguire una legatura unilaterale del vaso senza la successiva violazione dell'emodinamica, poiché il deflusso del sangue venoso sarà effettuato dai vasi del lato opposto e dei collaterali.

Trombosi della vena giugulare

Una trombosi è un blocco di un lume di una nave da una convoluzione di sangue che rompe completamente o parzialmente una corrente di sangue. Di solito, la formazione di trombi è associata ai vasi venosi degli arti inferiori, ma è anche possibile nelle vene giugulari.

Le cause della trombosi della vena giugulare possono essere:

  • Violazione del sistema di coagulazione del sangue con ipercoagulabilità;
  • Manipolazione medica;
  • tumori;
  • Immobilizzazione a lungo termine dopo lesioni, operazioni, a causa di gravi disturbi del sistema nervoso e del sistema muscolo-scheletrico;
  • Introduzione di narcotici nelle vene cervicali;
  • Ricevimento di medicine (contraccettivi ormonali);
  • La patologia degli organi interni, processi infettivi (sepsi, insufficienza cardiaca grave, trombocitosi e policitemia, malattia del tessuto connettivo sistemica), infiammazione delle vie respiratorie superiori (otiti, sinusiti).

Le cause più comuni di trombosi delle vene del collo sono interventi medici, l'installazione di cateteri e patologia oncologica. Quando intasamento deflusso venoso giugulare esterna o interna dai seni cerebrali disturbati e strutture della testa, che si manifesta con un forte dolore alla testa e al collo, soprattutto quando la rotazione in corrispondenza del lato di testa, aumento vena modello cervicale, edema tissutale, gonfiore viso. Il dolore a volte si irradia nella mano dal lato della nave colpita.

Collegando la vena giugulare esterna può essere sentito porzione di guarnizione sul collo corrispondente al trasloco, trombosi della vena giugulare interna avrebbe parlato gonfiore, dolore, aumento reticolo venoso sul lato interessato, ma vedi sonda o recipiente trombosi è impossibile.

Sintomi di trombosi venosa sono espressi nel periodo acuto della malattia. Quando il coagulo di sangue si addensa e il flusso sanguigno ristabilisce, la sintomatologia si indebolisce e la formazione palpabile diventa più densa e di dimensioni leggermente inferiori.

La trombosi unilaterale delle vene giugulari non rappresenta una minaccia per la vita, pertanto, è trattata come una regola conservativa. Le operazioni chirurgiche in quest'area sono estremamente rare, poiché l'intervento comporta un rischio molto maggiore rispetto alla presenza di un trombo.

Rischio di danni alle strutture adiacenti, nervi, arterie cause rifiutano chirurgia al trattamento conservativo, ma occasionalmente operazioni eseguite a lampadine occlusione della vena, combinati con trombosi del seno. Le operazioni chirurgiche sulle vene giugulari tendono ad essere eseguite con metodi minimamente invasivi: trombectomia endovascolare, trombolisi.

Farmaci per eliminare la trombosi delle vene del collo comprende la somministrazione di farmaci analgesici, normalizzando reologia del sangue, agenti trombolitici e anti-infiammatori, antispasmodici (papaverina), antibiotici ad ampio spettro a rischio di infezione o se la causa di trombosi, ad esempio, otite suppurativa. Venotonics (detraleks, troxevasin), anticoagulanti nella fase acuta della patologia (eparina, frattoparina) sono mostrati.

La trombosi delle vene giugulari può essere combinata con l'infiammazione - flebite, che si osserva con lesioni ai tessuti del collo, violazione della tecnica di introduzione del catetere venoso, tossicodipendenza. La tromboflebite è più pericolosa della trombosi a causa del rischio di diffondere il processo infettivo nei seni del cervello, anche la sepsi è possibile.

L'anatomia delle vene giugulari predispone al loro uso per la somministrazione di farmaci, quindi la causa più comune di trombosi e flebiti può essere considerata cateterizzazione. La patologia si verifica quando la tecnica di inserimento del catetere viene disturbata, troppo a lungo si trova nel lume del vaso, l'introduzione incurante dei farmaci, l'ingresso nei tessuti molli causa la necrosi (cloruro di calcio).

Cambiamenti infiammatori - flebiti e tromboflebiti

tromboflebite della vena giugulare

La localizzazione più frequente tromboflebite o flebite la vena giugulare è il bulbo, e la causa più probabile è un'infiammazione purulenta dell'orecchio medio e dei tessuti del processo mastoideo (mastoidite). L'infezione del trombo può essere complicata dall'ingresso dei suoi frammenti con il flusso di sangue in altri organi interni con lo sviluppo di un processo settico generalizzato.

Clinica di tromboflebite si compone di sintomi locali - il dolore, gonfiore e segni generali di intossicazione, se il processo ha preso generalizzata (febbre, tachicardia o bradicardia, dispnea, rash cutaneo emorragica, deterioramento della coscienza).

Nella tromboflebite, vengono eseguiti interventi chirurgici per rimuovere la parete della vena infetta e infiammata insieme a sovrapposizioni trombotiche, con otite purulenta, il vaso interessato viene ligato.

Aneurisma della vena giugulare

Una patologia estremamente rara è vera aneurisma della vena giugulare, che può essere rilevato nei bambini piccoli. Questa anomalia è considerata una delle meno studiate nella chirurgia vascolare a causa della bassa prevalenza. Per lo stesso motivo, non sono stati sviluppati approcci differenziati al trattamento di tali aneurismi.

Aneurismi della vena giugulare si trovano nei bambini di 2-7 anni. Si presume che la causa di tutto sia una rottura dello sviluppo della vena del tessuto connettivo durante lo sviluppo intrauterino. Clinicamente un aneurisma non può manifestarsi, ma praticamente in tutti i bambini è possibile sentire un'estensione arrotondata nella vena giugulare che diventa particolarmente evidente nel piangere, ridere o urlare.

Tra i sintomi di aneurisma, Sono possibili complicazioni nel flusso di sangue dal cranio, mal di testa, disturbi del sonno, ansia, stanchezza del bambino.

Oltre alla puramente venosa, possono comparire malformazioni di una struttura mista, costituita da arterie e vene allo stesso tempo. Le cause frequenti di questi sono traumi, quando c'è una comunicazione tra le arterie carotidi e VNV. Il progredire con tali aneurismi, congestione venosa, edema facciale, esoftalmo sono una conseguenza diretta dello scarico del sangue arterioso che scorre sotto alta pressione nel lume della vena giugulare.

per trattamento di aneurismi venosi resezione della malformazione con l'imposizione di anastomosi, esecuzione dello scarico di sangue venoso e protesi delle navi. Negli aneurismi traumatici, è possibile osservare se l'operazione presenta un rischio maggiore rispetto a una tattica di attesa.

Flabectasia venosa giugulare sul collo

Flebektaziya vena giugulare è una patologia del sistema cardiovascolare umano associato con l'estensione (ectasia) e un aumento all'interno, all'esterno o anteriore della vena giugulare sul collo, che è dovuto alla presenza di processi infiammatori della parete interna o esterna di una vena (flebite).

Il più grande pericolo è la flebectasia della vena giugulare sinistra e / o destra, responsabile della rimozione del sangue dal cranio. La malattia è rara e, nella diagnosi, deve essere prestata particolare attenzione alla differenziazione della flebectasia da altre condizioni patologiche del corpo.

Eziologia dell'emergenza della flebectasia della vena giugulare

  1. lesioni meccaniche nel collo (in particolare la colonna vertebrale cervicale), cranio, spinale diritta vena giugulare traumi o lesioni / lesioni / trauma altre aree adiacenti, seguita da sviluppo del processo infiammatorio.
  2. Violazione delle norme igienico-sanitarie relative alla sterilità dell'apparecchiatura medica all'atto dell'installazione di cateteri o iniezioni endovenose / intramuscolari.
  3. La presenza di processi infiammatori nei tessuti situati nelle immediate vicinanze della vena giugulare. La causa più comune della malattia.
  4. L'ingestione di droghe nei tessuti circostanti la nave. Molto spesso, la flebectasia (un'espansione sullo sfondo di infiammazione / irritazione) può essere osservata con la somministrazione intramuscolare di cloruro di calcio. In assenza di progressione, la patologia non richiede misure terapeutiche per la flebectasia - è sufficiente sopprimere i processi infiammatori neutralizzando l'effetto irritante dei farmaci.
  5. Congestione venosa associata a traumi nella zona della schiena o del torace.
  6. Presenza a lungo termine in posizione innaturale o inopportuna, che provoca la violazione del flusso sanguigno venoso. Esempi possono essere: lavoro sedentario, esecuzione di asana yoga, assunzione di una posizione innaturale del corpo in connessione con la sindrome del dolore sullo sfondo di un decorso acuto di osteocondrosi o di un'altra malattia.
  7. Violazione del sistema cardiovascolare associata a perdita di elasticità e tono dei vasi sanguigni: ipertensione, malattia coronarica, insufficienza cardiaca e così via.
  8. Presenza di tumori benigni e maligni che provocano la compressione dei vasi sanguigni.

Patogenesi e decorso della malattia

In presenza di uno o più dei motivi sopra esposti, si provoca lo sviluppo di una forma di flebite (flebiti, flebiti asettici, periplebiti, tromboflebiti). Tutte le forme, ad eccezione della flebite asettica, sono causate dall'attività vitale di microrganismi patogeni, il cui sviluppo è associato alla provocazione di un processo infiammatorio o ad una diminuzione della velocità del flusso sanguigno.

La flebite asettica è associata alla presenza di sostanze irritanti all'interno della vena o nei tessuti adiacenti (solitamente farmaci). Vale la pena notare che la flebite asettica è talvolta causata coscientemente da una malattia come le vene varicose per allargare il lume dei vasi.

La flebite, provocata dall'azione di microrganismi patogeni, nella maggior parte dei casi si sviluppa dal periphlete, cioè dall'infiammazione dei tessuti adiacenti alla nave. La flebite, causata da una violazione del flusso sanguigno venoso naturale, è un prerequisito per lo sviluppo di tromboflebiti, cioè la formazione di trombi all'interno della vena giugulare.

Flebectasia sintomatica della vena giugulare

I sintomi di sviluppo e il decorso della malattia sono comuni e specifici. Quest'ultimo è dovuto alla forma di flebite ed è il principale indicatore della presenza della malattia e la ragione di ulteriori studi diagnostici durante l'esame iniziale del paziente. Sintomi generali:

  1. Presenza di gonfiore nella vena giugulare.
  2. Difficoltà nell'implementazione del processo respiratorio. Ci possono essere mancanza di respiro e mancanza di ossigeno.
  3. La lentezza della voce.
  4. Sensazioni di dolore al collo.
  5. Aumento periodico della temperatura a 38 - 39 gradi.

Sintomatologia specifica a seconda della forma di flebite:

  • Con pereflebit, c'è edema del trogolo giugulare. Data l'assenza di disturbi del flusso sanguigno, l'arrossamento è estremamente raro. Con la palpazione, il dolore può verificarsi al posto del fuoco infiammatorio, meno spesso il dolore è localizzato al posto dell'edema. Quando si preme, si avverte la morbidezza dell'edema.
  • Con flebiti standard e asettiche, si osserva un edema pronunciato nell'area della vena giugulare. Il rossore si vede raramente, ma la sensibilità aumenta. La palpazione al posto dell'edema provoca un'aumentata sindrome dolorifica. Quando si preme, si avverte l'elasticità e la densità della regione edematosa.
  • Tromboflebite a causa della violazione di sangue stretto gonfiore accompagnato da arrossamento pronunciato, ipersensibilità dell'epidermide nel settore della patologia e dolore a pressione moderata.

Diagnosi di Flebectasia della vena giugulare

Durante la diagnosi e l'esecuzione di misure terapeutiche, uno specialista dovrebbe concentrarsi sulle flebiti come malattia principale, trattando l'ectasia come il sintomo più ovvio del decorso della malattia. L'informazione iniziale che consente di prendere una decisione sull'invio di un paziente ad un esame specialistico, il medico riceve dal rilevamento iniziale e l'esame del presunto paziente. Per la diagnosi finale, è possibile utilizzare uno dei seguenti metodi: scansione fronte-retro, ecografia, risonanza magnetica (uso raccomandato di mezzi di contrasto), flebografia. Quando conferma la diagnosi e / o il sospetto della presenza di cancro, è necessario nominare una puntura.

Terapia della Flebectasia della vena giugulare

In assenza di un rapido sviluppo della patologia e della presenza di complicanze sotto forma di ectasia sullo sfondo di flebiti standard, flebite asettica, peripliografia, viene utilizzata la terapia conservativa sintomatica. I farmaci di scelta sono i seguenti:

  • Farmaci anti-infiammatori per uso topico: diclofenac, ibuprofene, indometacina.
  • Antistaminici di azione generale: dimedrol, suprastin.
  • Antibiotici (ad eccezione di flebite asettica): amoxicillina, tetraciclina.

Attenzione la causa principale della patologia per guidare interventi terapeutici per il trattamento della malattia di base. Nella maggior parte dei casi, la chirurgia non è necessario, ma il paziente deve essere tenuto sotto controllo periodico (medico visita almeno una volta in tre giorni, fino a quando la regressione della malattia incipiente).

In assenza di rapido sviluppo della condizione patologica con tromboflebite, i seguenti medicinali sono prescritti per il trattamento sopra descritto:

  1. I liquidi alcolici sono locali.
  2. I preparati del gruppo di anticoagulanti sono locali: pomata con eparina e così via.
  3. Farmaci che riducono il fattore della coagulazione: aspirina, eskuzan, fenilina e così via.

In marcata diminuzione del lume della vena giugulare causa di trombi, che compromette notevolmente la circolazione del sangue e l'assenza del risultato corretto dall'uso di terapia conservativa richiede un intervento chirurgico per ripristinare un adeguato flusso di sangue e prevenire le complicanze.

Complicazioni di Flebectasia della vena giugulare

Le complicanze della flebectasia sono rare, anche se la malattia non è trattata. Tuttavia, potrebbe esserci una rottura della nave seguita da una profusa emorragia sotto la pelle o un'arteria carotide può essere schiacciata. In entrambi i casi, la probabilità di morte è elevata.

Prevenzione della Flebectasia della vena giugulare

Le misure preventive dovrebbero mirare a combattere l'inattività. Ad esempio, con il lavoro sedentario, è necessario eseguire un riscaldamento periodico. Doccia di contrasto consigliata per rafforzare i vasi e aumentare il grado della loro elasticità.

E 'anche necessario prestare attenzione alla dieta quotidiana, che dovrebbe portare il cibo per aiutare a prevenire la formazione di coaguli sanguigni e rafforza i vasi sanguigni: barbabietole, pomodori, zenzero, limone, aceto di mele, cacao, pesce grasso, aglio, cipolla, ciliegie, lamponi, fragole e così via. I metodi popolari offrono trattamenti con decotti di erbe medicinali. Il più popolare in questo caso è il brodo di salvia, che viene utilizzato per un mese una volta all'anno.

Pertanto, abbiamo ricevuto una risposta su cosa sia la flebectasia e abbiamo sviluppato uno schema generale di terapia e prevenzione. La malattia non dipende dall'età e può verificarsi sia negli adulti che nei bambini.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

"Horsepower" (gel): recensioni di medici, raccomandazioni

Prevenzione

società farmaceutica dedicata al rilascio del "CV" serie gel di questa linea raccomanda come un agente esterno efficace dal dolore risultante delle articolazioni durante il movimento del gonfiore, disagio carichi elevati muscolari, così come un balsamo massaggio e prodotti per cura della pelle....

Ricette efficaci per il trattamento delle vene varicose a base di sapone da bucato

Prevenzione

Ridurre l'elasticità e aumentare le dimensioni delle vene causa una malattia abbastanza comune chiamata varicosi, che è accompagnata da una rapida stanchezza, dolore e una sensazione di pesantezza alle gambe....