Coagulazione laser delle vene varicose (EVLK)

Motivi

Le vene varicose sono una malattia comune, soprattutto tra le donne di mezza età. E se le piccole lividi poco appariscenti sugli stinchi non ti disturbano all'inizio, allora col tempo non solo l'aspetto si deteriorerà. Con l'apparizione di nodi ben marcati lungo le vene, le gambe iniziano a gonfiarsi, a ferirsi, diventa difficile per te camminare a lungo e devi sempre separarti da scarpe eleganti.

Dopo un prolungato trattamento conservativo, i chirurghi-flebologi offrono un'operazione per rimuovere le vene varicose. Certo, questa è una via d'uscita. Alternativa all'intervento chirurgico: coagulazione laser delle vene varicose, il nuovo metodo minimamente invasivo.

Sembrerebbe che la domanda sia risolta semplicemente. Ma, come i metodi tradizionali di trattamento delle vene varicose, la coagulazione endovascolare viene eseguita rigorosamente secondo le indicazioni. Sfortunatamente, il desiderio del paziente non è sufficiente. Considera quali varietà di varici possono essere curate con un laser.

Elenco delle indicazioni per la procedura

  1. Indicazione incondizionata per il trattamento laser - una leggera espansione di affluenti venosi;
  2. Obliterazione laser endovasionale usata con successo e con gamba trofica rotta. Questo metodo allevia il paziente dall'esigenza di una legatura aperta o dalla dissezione endoscopica della nave. È preferibile applicare il metodo anche perché il laser

La coagulazione può essere ripetuta più volte.

La coagulazione laser è utilizzata con successo nel trattamento delle vene varicose della grande vena safena. Ma la tecnica endovasale è efficace solo nei casi in cui la nave è dilatata di non più di 10 mm. Con l'espansione di priustevom più di questa dimensione, la tecnica è inefficace. Oltre al livello di espansione, conta anche il decorso delle vene sottocutanee. Se la vena grande o piccola è piatta, è possibile utilizzare una singola guida di luce laser. Se le navi hanno curve fisiologiche, sono necessarie due guide di luce, che avranno su entrambi i lati della curva.

Prima della coagulazione endovascolare, il flebologo nomina le procedure diagnostiche necessarie e determina il risultato probabile. Ora parliamo di controindicazioni al trattamento laser delle vene varicose. Condizionalmente possono essere divisi in 2 sottogruppi:

  • Locale, associato a violazioni nell'area dell'operazione pianificata;
  • Comune, associata ad altra patologia acuta o cronica.

Controindicazioni locali

  1. Qualsiasi processo infiammatorio della pelle e dello strato sottocutaneo nell'area in cui è pianificato di eseguire obliterazione laser endovasale.
  2. Ingrandimento della vena superiore a 10 mm.
  3. Malattie che influenzano la capacità di muoversi liberamente. La tecnica della coagulazione endovascolare delle vene coinvolge camminare attivo dopo la procedura, cioè un certo carico sugli arti inferiori dovrebbe essere creato. Se per qualsiasi motivo (artrosi, altre malattie degli arti inferiori), camminare è impossibile, l'obliterazione laser non viene eseguita.
  4. Se c'è un'altra malattia che richiede prima aiuto.
  5. Con la trombofilia. Questa malattia, in cui il sangue è compromessa la funzione piastrinica e vi è un alto rischio di trombosi.
  6. Con ischemia. Se i vasi delle gambe soffrono di ischemia cronica, la coagulazione endovasale non viene eseguita in modo da non provocare un aumento della malattia.
  7. Se è impossibile fornire la necessaria compressione degli arti inferiori (obesità di alto grado).

Controindicazioni generali

Ora, qual è la coagulazione laser delle vene.

Una guida di luce laser viene utilizzata per eseguire un'operazione mini-invasiva. È un dispositivo con un tubo flessibile, attraverso il quale passa il raggio di guarigione. Prima che inizi la procedura, il medico esegue una piccola puntura nella zona attraverso la quale influirà sulla vena malata. L'impulso laser entra nel sangue. L'esposizione a temperature elevate forma bolle di vapore che entreranno in contatto con la vena interna (endotelio).

È con l'aiuto dell'effetto "vapore" che si verifica un processo di coagulazione, cioè l'incollaggio della parete vascolare affetta da vene varicose. Diventa chiaro che la coagulazione laser delle vene varicose non è un'azione indiretta diretta su una nave, ma indiretta.

La durata dell'intera procedura non supera i 40 minuti. Se consideriamo il processo in fasi, il medico agisce direttamente sulla grande vena, le cui valvole non funzionano correttamente. La coagulazione porta al fatto che il flusso sanguigno diventa normale a causa del suo movimento in vasi sani. Il secondo passo è l'effetto sugli afflussi di varici di una grande vena.

Come risultato della procedura, la vena del paziente, per così dire, è "sigillata", la parete vascolare malata finirà per trasformarsi in una struttura di tessuto connettivo.

Essere pronti

La decisione sull'applicazione del metodo di coagulazione laser endovasale sarà un chirurgo-flebologo, che ti darà anche l'esame necessario. La prima cosa da fare prima della procedura è passare un esame ecografico dei vasi degli arti inferiori. I suoi risultati consentiranno al medico di trarre una conclusione sul lavoro del sistema venoso della gamba: la pervietà dei vasi dilatati, la qualità dell'apparato venoso della valvola.

Oltre agli esami ecografici, è necessario superare un minimo clinico di laboratorio: esami del sangue e delle urine. In linea di principio, tutte le indagini preparatorie non dureranno più di uno o due giorni.

Oltre alla diagnostica strumentale e di laboratorio, la preparazione include anche la raccolta di un'anamnesi dettagliata per l'individuazione delle reazioni allergiche ai farmaci che verranno utilizzati.

Non fa male

Il comfort della coagulazione laser endovasica è fornito da un certo tipo di anestesia locale, che in termini medici è chiamata tumescente. Con questo tipo di anestesia, viene utilizzata una speciale soluzione a tre componenti, che include la soluzione salina, l'adrenalina e la lidocaina. Ogni componente della soluzione ha una sua funzione:

  • La soluzione fisiologica assorbe i tessuti circostanti la nave;
  • Adrenalina - restringe i vasi sanguigni;
  • La lidocaina è un anestetico.

Pertanto, durante l'anestesia tumescente attorno alla nave varicosa viene creata una "copertura" improvvisata, in cui viene eseguita l'operazione.

reinserimento

È chiaro che un filisteo semplice è preoccupato per il periodo di recupero - se sono necessari costi speciali, quanto tempo durerà per l'incapacità, se la gamba fa male dopo EVLK. Ci affrettiamo a rassicurarvi sul fatto che la coagulazione laser non richiede alcun programma di riabilitazione complicato. I vantaggi della chirurgia "ufficio", che è questa operazione, è il ripristino del solito modo di vivere subito dopo l'intervento.

Certamente, questo non significa che dopo la coagulazione endovenosa delle vene, si possa andare a lavorare come caricatore o in letti completamente scavati nel paese. In primo luogo, dovresti indossare una calza a compressione per tre giorni. E l'uso 24 ore su 24 è raccomandato per i primi 3 - 5 giorni. Successivamente, la calza a compressione viene indossata solo per un giorno, il periodo di utilizzo più lungo è di 60 giorni.

I dolori di disegno nel corso delle precedenti vene varicose possono essere un po 'preoccupanti durante la settimana, raramente 2. Dopo l'intervento chirurgico, i pazienti sono invitati a camminare almeno 40 minuti al giorno per evitare complicazioni. E tutto, non ci sono altre restrizioni sul regime.

Selezione di biancheria di compressione

Se ti stai preparando per il trattamento delle vene varicose con un laser, prenditi cura di acquistare una calza a compressione in anticipo. Ma non arare le distese di negozi online alla ricerca di prodotti economici. Acquisisci un modello che il medico ti consiglierà e fallo solo attraverso la rete di farmacie.

Quali complicazioni possono sorgere

L'operazione di coagulazione endovascolare, anche se minimamente invasiva, è un intervento nel corpo, quindi è necessario fornire statistiche sulle possibili complicanze. Il metodo stesso cominciò ad essere ampiamente usato nel mondo a partire dal 2000, e tra l'enorme numero di pazienti che fecero l'EVLK, furono rivelati:

  • Singoli casi al mondo di trombosi, complicanze purulente nel corso delle vene varicose;
  • La tromboflebite è stata osservata nel 5 - 12% dei pazienti dopo coagulazione endovascolare;
  • Le parestesie occupano fino all'1% delle complicanze dell'EAVC;
  • La complicazione più comune e innocua è l'ematoma nel sito di intervento (24%), che scompare dopo pochi giorni;
  • Lieve ipertermia (raramente).

La sintomatologia dolorosa è eliminata dall'uso di farmaci non steroidei.

Tali bassi tassi di complicanze postoperatorie dimostrano l'alta efficienza della coagulazione laser delle vene varicose. Per confermare un risultato positivo, al paziente viene prescritta una nave a ultrasuoni di controllo dopo l'operazione.

Come prevenire le recidive delle vene varicose

Varicose insidiose possono apparire di nuovo. Non ha solo una predisposizione ereditaria, ma anche le tue abitudini. Per non incontrare più questa patologia, ricorda:

  1. È necessario muoversi molto. Ma fallo senza carico e con scarpe leggere.
  2. Il nuoto è un metodo eccellente per prevenire le vene varicose.
  3. Per le fashioniste Forcine alla moda sono appropriate per la vacanza, per l'uso quotidiano l'altezza massima del tacco è di 5 - 6 cm.
  4. Peso. I chili in più sono una sorta di carico per le gambe. E il carico è costante. Sbarazzati di esso.
  5. Lasciati coccolare con una doccia a contrasto, prestando maggiore attenzione agli arti inferiori.
  6. Se hai trasferito EAVLK, osserva periodicamente il flebologo. È meglio farlo una volta ogni sei mesi. Se necessario, il medico prescriverà un corso preventivo di farmaci venotonizzanti, raccomandando la biancheria intima di compressione.
  7. Guarda per la condizione della pelle delle gambe. Qualsiasi taglio, ferita deve essere adeguatamente lavorato, al fine di prevenire la penetrazione di microbi patogeni nel sangue.

Sebbene la coagulazione endovascolare sia una procedura comune e ampiamente utilizzata, cerca di evitarlo.

Coagulazione laser endovasale delle vene in vene varicose (EVLK)

La malattia varicosa è una malattia in cui si verifica la distruzione dell'apparato valvolare delle vene degli arti inferiori, causando un deflusso inadeguato di sangue e le vene si stanno gradualmente espandendo. Inizialmente, questo è solo un difetto puramente estetico, ma con la progressione della malattia, ci sono sintomi clinici fino a complicazioni pericolose - tromboflebiti e tromboembolismo.

Poiché il meccanismo delle vene varicose dopo tutto in un difetto anatomico, i metodi di trattamento conservativi sono inefficaci qui. Nonostante la crescente pubblicità di fondi da questa malattia, qualsiasi medicinale può essere considerato solo come mezzo per prevenire la progressione della malattia nelle fasi iniziali.

È logico che il metodo più radicale per trattare questa patologia sia la chirurgia. Lo scopo dell'operazione è quello di eliminare la via venosa molto ingrandita. Ciò viene ottenuto rimuovendo la vena varicosa o mediante la sua obliterazione (cioè sclerosando le pareti e chiudendo il suo lume).

Fino a poco tempo, l'intervento più comune per le vene varicose era flebectomia, vale a dire la rimozione completa della vena insostenibile - procedura abbastanza traumatico e sgradevole eseguito in anestesia generale, dopo di che le cicatrici rimangono per molto tempo e non passa un ematoma.

Negli ultimi decenni sono stati introdotti nella pratica altri metodi di trattamento chirurgico delle vene varicose: elettrocoagulazione, criochirurgia, scleroterapia, ablazione con radiofrequenza e altri. tuttavia di tutti i metodi minimamente invasivi proposti la massima popolarità è stata ottenuta con il metodo della coagulazione endovenosa laser endovenosa delle vene.

Benefici della coagulazione laser delle vene varicose

Coagulazione laser endovasale delle vene (EVLK) è stato applicato per la prima volta poco più di 10 anni fa. Ad oggi, questa procedura è il principale metodo di trattamento delle vene varicose all'estero, con ogni giorno la sua popolarità cresce in Russia. Questa operazione viene costantemente migliorata.

I principali vantaggi della coagulazione laser delle vene varicose:

  • Minimamente invasiva. Invece di una serie di tagli, viene eseguita una foratura. Dopo l'intervento chirurgico, non rimane quasi nessun ematoma sottocutaneo.
  • Non c'è bisogno di anestesia generale o anestesia spinale.
  • Indolore. L'operazione viene eseguita in anestesia locale, il paziente non avverte alcun dolore o segnala piccole e spiacevoli sensazioni.
  • Capacità di eseguire interventi chirurgici su base ambulatoriale, non è richiesto il ricovero ospedaliero.
  • Assenza di necessità di lunga riabilitazione. Dopo 1,5-2 ore dopo la procedura, è possibile tornare al regime normale. L'abilità lavorativa non è violata.
  • La percentuale più bassa di complicanze rispetto ad altri metodi.
  • Possibilità di intervento chirurgico in presenza di ulcere trofiche.
  • La coagulazione laser può essere ripetuta più volte.

L'essenza del trattamento laser delle vene varicose

Le indicazioni per EVLK sono la presenza di vene varicose. L'EVLK più frequentemente proposto con dilatazioni minori degli affluenti venosi.

Non applicare EVLK con l'espansione della vena safena di oltre 10 mm di diametro e anche in presenza di una vena dilatata fortemente contorta. In questi casi, questa procedura sarà inefficiente e tecnicamente impossibile.

In presenza di molti afflussi varicosi, è anche necessario rimuoverli. Il trattamento laser in questo caso diventa economicamente inopportuno (questo metodo è piuttosto costoso).

Il trattamento laser delle vene varicose è un metodo piuttosto giovane, quindi lo sviluppo e il miglioramento di esso continua. Si tengono discussioni sulla potenza ottimale delle radiazioni laser, sono state sviluppate e introdotte nuove guide di luce.

L'essenza del metodo di coagulazione laser risiede nel fatto che l'energia d'impatto del laser porta ad un "bollire" il sangue all'interno del recipiente, i calore agisce sulla parete interna della vena, si verifica ustione termica e pareti adesione vena con obliterazione del suo lume.

Questo rimuove il substrato anatomico per le vene varicose - la vena dilatata scompare e diventa un tessuto connettivo (o semplicemente una cicatrice) che non è visibile sotto la pelle. In futuro, di norma, si verifica il riassorbimento completo della vena.

Come viene eseguita la procedura EWLC

Nella versione classica, EVLK esclude qualsiasi taglio.

  • Sotto la supervisione degli ultrasuoni in posizione verticale, la vena da cancellare obliterazione laser è contrassegnata: la proiezione della vena viene semplicemente disegnata dal marker sulla pelle. Anche i suoi affluenti sono distinti.
  • Attraverso una piccola puntura (dopo anestesia locale preliminare), la vena viene perforata con uno speciale catetere venoso. In realtà, un'iniezione di anestetico prima della puntura è l'unica sensazione dolorosa durante questa operazione.
  • Una guida di luce laser è inserita attraverso il catetere. Sotto la supervisione degli ultrasuoni, la guida di luce viene trasportata al sito di venipuntura.
  • Viene eseguita un'anestesia tumescente - infiltrazione intorno alla vena alterata con una soluzione combinata contenente anestetico lidocaina, epinefrina e fiz. soluzione. Tale infiltrazione non solo fornisce anestesia, ma protegge anche i tessuti circostanti da una bruciatura.
  • Poi, un'EVLO - commutata radiazione laser prodotta e reverse fibra trazione ad una certa velocità (velocità in fibra di solito uno standard, è sviluppata sulla base degli studi clinici, ma può variare a seconda del diametro della vena e la lunghezza d'onda del laser).
  • Gli afflussi allargati varicosi sono sclerotizzati o rimossi attraverso microprogetti.
  • Dopo la procedura, viene applicata una fasciatura di compressione (rulli speciali in lattice sulla vena, attaccati alla pelle con gesso) e calze compressive dell'II grado di compressione.

Le calze compressive vengono acquistate in anticipo, quali - il medico consiglia la consultazione preliminare.

Controindicazioni al trattamento laser delle vene

Le principali controindicazioni sono:

  • Infiammazione della pelle e del tessuto sottocutaneo nel sito della procedura pianificata.
  • Il diametro della vena è più di 1 cm.
  • Violazione della funzione del camminare a causa di altre malattie (artrosi, conseguenze dell'ictus, altre malattie degli arti inferiori).
  • Malattie infettive acute o scompenso delle malattie somatiche croniche.
  • Stenose malattie delle arterie degli arti inferiori. Con queste malattie, l'apporto di sangue alle gambe è compromesso e l'EVLK può esacerbare questa situazione.
  • Aumento del numero di piastrine nel sangue (aumento del rischio di trombosi).
  • Trombosi ripetuta nell'anamnesi.
  • Gravidanza e allattamento.
  • L'obesità è alta, poiché complica la necessaria compressione postoperatoria.

Preparazione per EVLK

Prima dell'operazione è necessario sottoporsi a un sondaggio. In genere, viene assegnato un set standard di test:

  • Analisi generale del sangue, delle urine.
  • Analisi biochimiche
  • Ricerca sul sistema di coagulazione del sangue.
  • Sangue sui marcatori dell'epatite virale, HIV, sifilide.
  • ECG.
  • Fluorography.
  • Indagine sul terapeuta
  • Ginecologo per donne.

Oltre all'esame standard, l'esame ecografico delle navi delle gambe è obbligatorio.

Calze pre-acquisite e compressive. Sono selezionati individualmente da un flebologo. Di norma, possono essere acquistati presso la stessa clinica in cui è pianificato un intervento chirurgico o in un salone specializzato.

Prima dell'operazione, devi radere le gambe.

Video: preparazione e avanzamento dell'operazione

Periodo postoperatorio

L'intera operazione non richiede più di 40 minuti. Dopo l'operazione, camminare è necessario per un'ora, dopo di che il paziente può tornare a casa.

  • Dopo 2-3 giorni, un medico deve essere controllato con un esame ecografico obbligatorio.
  • Se è necessario un intervento chirurgico su un'altra gamba, è prescritto almeno una settimana dopo.
  • La maglieria a compressione non viene rimossa per cinque giorni, quindi per 1,5-2 mesi si veste solo durante il giorno. A questo proposito, non è consigliabile condurre l'operazione durante la stagione calda.
  • Si consiglia di camminare ogni giorno ad un ritmo rapido per almeno 1 ora.
  • Per un po 'di tempo sono stati preservati piccoli lividi e pigmentazioni sul sito della vena obliterata e nei siti di puntura.
  • Per diverse settimane, devono essere evitati lunghi carichi statici sulle gambe, seduta prolungata, bagno e sauna, bagni caldi.

Possibili conseguenze e complicazioni di EWLC

La procedura di EVLV provoca l'infiammazione asettica e la necrosi della vena.

Di conseguenza, ci possono essere:

  • Moderato dolore all'arto per 2-3 giorni.
  • Senso di tensione lungo la vena, disagio durante l'estensione della flessione.
  • Breve aumento della temperatura a cifre di bassa qualità.
  • Aspetto di lividi.

Tutti questi sintomi spiacevoli sono brevi e durano per diversi giorni.

Si dovrebbe anche notare la possibilità di ricorrenza della malattia: insufficiente obliterazione del lume della vena porta alla sua ricanalizzazione - ripristino del flusso sanguigno in essa e ri-espansione. Molto spesso ciò accade quando le raccomandazioni postoperatorie non sono soddisfatte.

Molto raramente complicazioni più formidabili - Tromboflebiti della vena coagulata o trombosi venosa profonda. Queste complicazioni si verificano al 4 ° - 6 ° giorno dopo l'operazione, è necessario ricordare la possibilità che si verifichino e i sintomi in cui è necessario contattare immediatamente il medico:

  • L'inizio del forte dolore alla gamba.
  • La temperatura supera i 38 gradi.
  • La comparsa di arrossamento, densità, tenerezza lungo le vene.
  • L'aspetto del gonfiore del piede.

Il principale svantaggio della rimozione laser delle vene varicose è il suo costo. Questa operazione è pagata. Il costo dell'operazione è da 30 a 60 mila rubli. Il prezzo dipende principalmente dal volume dell'operazione (la lunghezza della vena, la necessità di rimozione e il numero dei suoi afflussi sono presi in considerazione), il tipo di attrezzatura utilizzata (il trattamento laser radiale costa di più). Anche i prezzi per la maglieria a compressione non sono piccoli e non è necessario risparmiarli.

Tuttavia, le recensioni di pazienti sottoposti a obliterazione laser delle vene nella stragrande maggioranza sono solo positivi. Senza anestesia, senza significative sensazioni dolorose! In 40 minuti dopo l'operazione puoi camminare, dopo 2 ore puoi tornare a casa e tornare ai tuoi soliti affari. L'effetto è evidente dopo pochi giorni: nessun dolore, nessun edema, nessun fascio sporgente sotto la pelle. L'opinione principale dei pazienti: l'operazione di EVLK costa questo denaro.

Come è la coagulazione laser delle vene varicose

Pro e contro della procedura

Coagulazione laser, nel trattamento delle vene varicose degli arti inferiori, più della metà dei pazienti sceglie. La procedura è indolore, praticamente non ha effetti collaterali. Ma l'interferenza nell'integrità del corpo sta ancora accadendo e questo, in ogni caso, è un certo rischio.

Vantaggi della coagulazione laser:

  1. Indolore. Prima della procedura, i pazienti sono sottoposti ad anestesia locale. L'unica cosa che il paziente avverte all'inizio della procedura è una foratura che non causa dolore.
  2. Durata dell'operazione La sessione di coagulazione laser dura fino a 40 minuti. Ridurre il tempo di intervento riduce al minimo il trauma dei tessuti, esclude la sindrome del dolore. L'operazione non richiede l'anestesia generale.
  3. Efficienza. Risultati positivi medici e cosmetici appaiono immediatamente dopo il completamento della procedura.
  4. Trattamento ambulatoriale Per l'operazione, non è richiesto il ricovero ospedaliero. I pazienti arrivano alla sessione il giorno della procedura e lasciano la clinica in poche ore.
  5. Riabilitazione rapida. La coagulazione laser, da tutti i metodi noti di trattamento delle vene varicose degli arti inferiori, ha il periodo di recupero più breve. Ciò è dovuto al fatto che durante l'operazione viene eseguita una singola puntura, che causa un danno minimo al corpo. Dopo alcune ore, i pazienti tornano al loro regime normale. Dopo 1 giorno possono impegnarsi nel lavoro senza restrizioni.
  6. Assenza di complicazioni Il rischio di infezione della ferita e dei processi infiammatori è minimo, secondo le statistiche, può verificarsi in una delle migliaia di pazienti. Ematomi, lividi si verificano estremamente raramente e guariscono in pochi giorni.
  7. Possibilità di eseguire l'operazione in casi speciali. Non tutti i metodi di trattamento delle vene varicose sono utilizzati nella formazione delle ulcere trofiche, la coagulazione laser è possibile con tale difetto. Se necessario, il laser può essere utilizzato più volte.

Svantaggi del trattamento laser:

  • Alto costo della procedura. I prezzi elevati per la coagulazione laser sono associati principalmente al fatto che il trattamento laser in Russia è diventato relativamente recente, la concorrenza non è molto ampia e sono richieste cliniche costose per l'organizzazione delle cliniche. A San Pietroburgo, l'operazione costa da 11 a 40 mila rubli, a Mosca - 12 - 38 mila rubli. I prezzi più bassi a Irkutsk: una sessione - 6 mila rubli.
  • Lividi estesi, lividi. La formazione di lividi e lividi è possibile con l'introduzione di grandi dosi di anestesia.
  • Aumento della temperatura L'aumento della temperatura a 37,5 gradi è considerato accettabile durante il primo giorno. Se la temperatura dura più a lungo, al fine di evitare lo sviluppo del processo infiammatorio, vengono prescritti farmaci antinfiammatori.
  • L'emergere di trombosi - una conseguenza di una violazione della procedura per la procedura.
  • Gonfiore delle estremità, una sensazione di freddo, bruciore, formicolio è espresso leggermente, passare da solo.

Importante! Per eliminare l'insorgenza di complicanze, è necessario seguire tutte le raccomandazioni degli specialisti e cercare l'aiuto di medici competenti e professionali.

Tipi di coagulazione laser

Due metodi sono usati per trattare le vene varicose degli arti inferiori usando un laser:

  • coagulazione laser percutanea delle vene;
  • coagulazione laser endovasale delle vene.

Il metodo di coagulazione percutanea viene eseguito per rimuovere la rete vascolare. Il diametro delle vene trattate non deve superare i 3 mm. La procedura passa senza contatto con la pelle, la radiazione laser è direttamente esposta a vasi le cui pareti sono riscaldate a 70 gradi.

L'operazione non richiede una preparazione preliminare, immediatamente prima della procedura la pelle viene trattata con un gel antisettico.

A seconda delle dimensioni della superficie da trattare, vengono eseguite 2-4 sessioni. L'area trattata può cambiare il colore della pelle (sbiancare). In rari casi, c'è una sensazione di bruciore e il gonfiore è possibile. Gli effetti collaterali vanno da soli.

Coagulazione Endovazalnaya (EVLK) - un metodo moderno, in cui non vi è alcuna rimozione della vena. L'azione del laser viene eseguita dall'interno della vena, è "sigillata" sotto l'influenza della radiazione. Il luogo di adesione si trasforma in un tessuto connettivo con il tempo. L'operazione è controllata da ultrasuoni. Dopo l'operazione, è obbligatorio indossare biancheria da compressione.

Indicazioni e controindicazioni

La decisione sulla procedura di coagulazione laser è presa dal chirurgo-flebologo. Con un leggero allargamento delle vene che non provoca sintomi spiacevoli, il medico prescrive un trattamento conservativo e fornisce raccomandazioni per prevenire ulteriori sviluppi della malattia.

La coagulazione laser endovasale delle vene varicose è prescritta se le vene varicose diventano non solo esteticamente poco attraenti, ma anche pericolose per la salute. Indicazioni per la procedura:

  • interruzione delle valvole dei vasi;
  • la formazione di asterischi vascolari;
  • espansione di affluenti venosi;
  • trofismo della parte inferiore della gamba;
  • vene varicose (non più di 10 mm).

Ci sono controindicazioni, in base alle quali il medico non darà il consenso per la terapia laser.

Infiammazione della pelle, strato sottocutaneo nel sito della procedura proposta.

Pazienti con mobilità limitata. Dopo l'operazione, per ottenere il massimo effetto e prevenire complicazioni, è necessario un movimento attivo.

L'obesità. Effettuare un trattamento laser comporta l'uso di biancheria da compressione. Con l'obesità, è impossibile fornire la compressione.

Malattie croniche Se la varicosi si sviluppa come conseguenza della malattia coronarica, la coagulazione endovascolare non viene eseguita, al fine di evitare l'aumento della malattia. Con la trombofilia a causa della possibilità di coaguli di sangue, l'emofilia - lo sviluppo di un'emorragia estesa. Nessuna operazione è indicata per forme gravi di allergia, disfunzione epatica.

Gravidanza e allattamento. Gli anestetici possono danneggiare un bambino.

Preparazione e progresso dell'operazione

Prima della coagulazione laser è necessario sottoporsi ad esame.

  1. Anamnesi. Nella conversazione orale, il medico fa una storia medica completa. Scopri le cause del suo aspetto e chiarisci i sintomi. Identifica la presenza o l'assenza di reazione ai farmaci.
  2. Sperimentazioni cliniche:
  • esame ecografico delle navi;
  • esami del sangue (totale, per coagulazione, per RW);
  • analisi delle urine.

Alla sera, alla vigilia della procedura, dopo una cena leggera, i pazienti fanno un clistere purificante. Il giorno dell'intervento, non puoi mangiare e bere alcun drink.

EVLK trascorre un giorno in cliniche. I pazienti arrivano con una conclusione e una direzione dal terapeuta e dal chirurgo-flebologo. A sé è necessario avere lingerie di compressione.

La procedura inizia con una scansione duplex dell'arto inferiore, su cui verrà eseguita la coagulazione. Il medico segna il margine della vena con il marcatore, segna i siti della valvola e le navi adiacenti.

Il prossimo passo è la disinfezione della pelle e l'anestesia. Le iniezioni di anestesia sono posizionate attorno all'intero sito della vena, che sarà sottoposto all'esposizione laser. La posizione della guida di luce è disinfettata.

L'effetto termico della radiazione laser sulla superficie interna del vaso è il principio fondamentale del metodo di coagulazione endovasale. La guida luminosa viene inserita nella vena malata fino al punto della lesione, quindi inizia la luce pulsata e la guida luminosa inizia lentamente a muoversi nella direzione opposta. Parte dell'energia del laser agisce sulla superficie interna della vena. Il resto dell'energia viene assorbito dal sangue, convertendolo in vapore ad alta temperatura. L'azione termica porta alla coagulazione delle proteine ​​nell'endotelio danneggiato. Allo stesso tempo, rimangono endoteliociti vitali. In futuro, diventano la fonte di rigenerazione del tessuto della nave danneggiata.

L'intera operazione dal momento della puntura all'uscita della fibra dalla vena è sotto il controllo della dopplerografia a ultrasuoni.

Se non ci sono complicazioni, l'intera procedura non richiede più di 40 - 45 minuti. Dopo EVLK, il paziente viene messo in mutande compressive.

Periodo di riabilitazione

Immediatamente dopo che il paziente ha avuto una coagulazione laser delle vene varicose, ha bisogno di muoversi per 40 minuti, dopo di che lascia la clinica.

Lingerie di compressione (calze) non rimuovere i primi 5 giorni, in futuro, la compressione viene effettuata durante il giorno, per due mesi.

Il dottore esamina dopo tre giorni, fa l'angioscanning, con l'aiuto di quale chiarisce lo stato delle navi operate: la loro elasticità, i parametri di flusso del sangue, la pervietà.

Il periodo di riabilitazione non dura più di 1,5 mesi, durante i quali scompaiono tutte le conseguenze dell'intervento chirurgico. Il sito di esposizione al laser viene sostituito in un anno da un tessuto connettivo.

I pazienti sottoposti a procedura EAVL non necessitano di riposo a letto e assenze per malattia.

Sito web sulle vene varicose: sintomi e trattamento delle vene varicose

Cos'è la coagulazione endovasale delle vene degli arti inferiori?

La nostra comprensione delle vene varicose e dei metodi di trattamento dei pazienti con tale problema è cambiata radicalmente negli ultimi dieci anni. Ciò è stato facilitato dalla scansione ad ultrasuoni duplex, che viene utilizzata per visualizzare il flusso di sangue nelle vene. Normalmente, il sangue circola dal cuore alle gambe lungo le arterie e nella direzione opposta attraverso le vene. Con l'aiuto della dopplerografia a ultrasuoni (UZDG) è possibile visualizzare la vena e determinare la direzione del flusso sanguigno. Questa procedura viene eseguita prima del trattamento delle vene varicose per determinare la direzione del flusso sanguigno, che causa le vene deformate.

Nelle gambe (come in altre parti del corpo), le vene contengono valvole unidirezionali che consentono al sangue di tornare dalle gambe al cuore, grazie alla forza di gravità. Se le valvole smettono di funzionare correttamente, il sangue si accumula nelle vene delle gambe, il che porta ad un aumento delle vene. Dopo l'esame fisico e l'ecografia duplex, si sta sviluppando un piano individuale per il trattamento delle vene varicose e il reindirizzamento del flusso sanguigno in numerose vene mentali. Questo può essere fatto usando una delle seguenti procedure:

  • Obliterazione laser (kaogulyatsiya, EVLK, EVLO) - rimozione delle vene deformate mediante energia / calore del laser;

  • Obliterazione a radiofrequenza - rimozione delle vene deformate mediante energia / calore delle onde radio;

  • scleroterapia - rimozione / distruzione chimica, che viene utilizzata per bloccare le piccole vene varicose.
  • Le suddette procedure possono essere combinate in un unico termine: coagulazione endovasale (endovenosa) (obliterazione, ablazione). La coagulazione delle vene varicose spesso aiuta le persone nel trattamento dell'insufficienza venosa cronica. Questa procedura viene anche utilizzata per eliminare un difetto estetico.

    Come prepararsi per la coagulazione delle vene varicose?

    Il medico specialista che condurrà la procedura durante la consultazione dovrebbe familiarizzarti con i seguenti punti:

    • Dovresti essere consapevole di tutte le possibili complicazioni legate al trattamento e ai costi.

  • Deve informare il medico di tutti i medicinali che lei assume, compresi i supplementi a base di erbe. È anche necessario parlare di allergie, se ce ne sono, sulle reazioni all'anestesia, durante qualsiasi procedura eseguita.

  • Immediatamente prima della procedura, potrebbe essere necessario interrompere l'assunzione di farmaci che fluidificano il sangue: aspirina, farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), ecc.

  • Dovresti indossare abiti larghi e comodi. Durante la procedura, sarà necessario rimuovere tutti i gioielli, nell'area che verrà elaborata.

  • Non dimenticare di indossare una maglia di compressione subito dopo la procedura. Il livello necessario di calza compressiva deve essere discusso in consultazione con il medico curante prima dell'ablazione.


  • Subito dopo la procedura, dovrai camminare per circa 30-40 minuti. Inoltre, per i prossimi 14 giorni, dovresti muoverti ogni giorno.

  • Dovrai indossare la maglia di compressione entro 14 giorni dopo la procedura - i primi 4 giorni dovranno indossare le calze giorno e notte, nei giorni restanti solo nel pomeriggio.

  • Dopo l'operazione, potresti avvertire disagio o dolore nell'area della vena trattata.

  • La procedura viene eseguita su base ambulatoriale utilizzando l'anestesia locale.
  • Cosa succede alle vene varicose durante l'ablazione con laser o radiofrequenza?

    • In posizione eretta, le vene interessate verranno visualizzate sotto controllo ecografico.

  • Le gambe devono essere pulite, rasate, sterilizzate, quindi coperte con un telo chirurgico.

  • Se viene utilizzata la coagulazione laser, verranno forniti gli occhiali.

  • Nell'area in cui si trovano le vene colpite, verrà introdotta l'anestesia.

  • Nella vena interessata, sotto controllo ecografico, un laser o un catetere viene inserito attraverso una piccola incisione nella pelle.

  • Dopo l'applicazione di energia laser o radiofrequenza, il catetere viene rimosso dalla pelle. Le vene colpite devono essere sigillate e il flusso sanguigno da queste vene viene reindirizzato alle vene sane vicine. Per interrompere l'emorragia, il medico applica una pressione sulle gambe e una piccola incisione sulla pelle viene sigillata. Indossa anche immediatamente calze a compressione.

  • Durante la scleroterapia: una soluzione chimica viene iniettata con un ago molto sottile nella vena interessata.
  • Effetti collaterali dopo la coagulazione delle vene varicose

    • Di regola, dopo la procedura, lividi, dolore lieve e gonfiore e disagio. A causa della presenza di infiammazione che si verifica spesso nella zona trattata e la necessità di indossare un calze a compressione di spessore, forse si dovrebbe pensare l'operazione nella stagione fredda.

  • Un piccolo intorpidimento nell'area trattata può durare un breve periodo e 3-6 mesi.

  • I cambiamenti infiammatori nella zona intorno alla vena (flebite superficiale) possono manifestarsi in arrossamento, lieve dolore locale e aumento della sensibilità. Tali manifestazioni possono verificarsi 7-21 giorni dopo la procedura e durano circa 10 giorni.

  • Se la sensibilità e il gonfiore nei polpacci aumentano, questo può indicare una trombosi venosa profonda. In tal caso, contatti immediatamente il medico.
  • Quanto dura la coagulazione delle vene varicose?

    La procedura dura da 45 a 60 minuti. Se hai bisogno di rimuovere vene multiple su entrambe le gambe, è probabile che non sarai in grado di farlo in un'unica procedura. Avrai bisogno di diverse procedure che saranno condotte tra 4-6 settimane. Dopo ogni coagulazione, dovrai indossare una maglieria a compressione per due settimane e camminare ogni giorno per 35-40 minuti.

    Rischi di coagulazione delle vene varicose

    • La coagulazione endovasale, di norma, è completamente sicura e passa senza complicazioni, non lascia cicatrici.

  • In 1 caso su 1000, le iniezioni possono causare infezioni della pelle, che richiedono un trattamento antibiotico.

  • Alcuni pazienti possono presentare leggeri lividi e maggiore sensibilità nell'area delle vene trattate. Questi sintomi sono facilitati con l'aiuto di calze a compressione.

  • In 1 caso su 150, possono verificarsi danni termici ai nervi vicini, che di solito si risolvono in 3-6 mesi.

  • Tromboflebite (infiammazione, non un'infezione) non è raro ed è osservata in 1 caso su 20. Questa è accompagnata da sintomi di dolore e arrossamento nella zona delle vene trattate, ed è facilitata da ghiaccio e farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS).

  • Trombosi venosa profonda (TBG) osservata in 1 caso su 400 in pazienti con rischio di sviluppare TVP. I coaguli di sangue formati nelle vene possono andare ai polmoni (embolia polmonare). Questo fenomeno è molto raro, anche nei pazienti a rischio di sviluppare TBG. Tuttavia, l'embolia polmonare è molto grave e talvolta fatale. Questa complicazione richiede l'ospedalizzazione immediata e il trattamento con farmaci che diluiscono il sangue.
  • Le possibilità di sviluppare trombosi venosa profonda possono essere ridotte mediante:

    • Indossare maglieria a compressione;
    • Escursioni a piedi (30-45 minuti) durante l'intero periodo di trattamento;
    • Evitare la posizione di "seduta" per molto tempo;
    • Evitare di volare per lunghe distanze entro 4 settimane dopo il completamento del trattamento.

    I seguenti sintomi dovrebbero farti pensare al rischio di sviluppare trombosi venosa profonda e contattare immediatamente un medico se li trovi:

    • Dolore alla gamba;
    • Ipersensibilità al polpaccio o all'intera gamba (uno dei segni più importanti);
    • Gonfiore del piede;
    • Aumento del calore nella gamba;
    • arrossamento;
    • Colorazione bluastra della pelle del piede;
    • Disagio, quando raddrizzi le gambe.

    Sfortunatamente, molti pazienti con vene varicose, in pochi anni, possono trovare nuove vene varicose in altri luoghi. È importante capire che la debolezza delle pareti venose e il funzionamento scorretto delle valvole nelle vene causeranno nuove vene varicose.

    Benefici della coagulazione delle vene varicose

    • Questa procedura non richiede un'incisione chirurgica, ad eccezione di una piccola incisione (2 mm), che non richiede la sutura.

  • Rispetto al tradizionale "pulizia" vena ablazione ha un minor numero di complicazioni durante il recupero, e offre un'alternativa meno invasiva alla chirurgia standard.

  • La maggior parte delle vene trattate scompaiono dopo la procedura fino a 12 mesi. Lividi e macchie giallastre gialle nella zona intorno alla vena trattata scompaiono dopo un paio di mesi dalla procedura.

  • La maggior parte dei pazienti sperimenta sollievo dai sintomi (gonfiore, dolore alle gambe) subito dopo la procedura e può tornare quasi immediatamente alle attività quotidiane.
  • Chi fa la coagulazione delle vene varicose?

    Le vene varicose vengono rimosse da un radiologo, da un flebologo, da un chirurgo o da altri specialisti vascolari.

    Dove è possibile fare una coagulazione delle vene varicose?

    La coagulazione delle vene varicose è effettuata nel dipartimento dell'ospedale di radiologia.

    Risultati della coagulazione delle vene varicose

    • L'ablazione intra-vascolare della coagulazione ha una percentuale iniziale di chiusura della vena del 95-100%. Dopo 10 anni, si osservano forti risultati di chiusura della vena all'85-97%.

  • La coagulazione con radiofrequenza ha una chiusura venosa positiva del 99,6% per 2 anni.

  • Dopo la procedura, sono stati registrati molti casi di miglioramento della qualità della vita.

  • I metodi endovenosi di trattamento dei varici hanno sostituito le operazioni chirurgiche secondarie in molti paesi.
  • Un modo delicato per combattere le vene varicose è la coagulazione laser endovasale

    Con l'espansione varicosa dei vasi venosi, la coagulazione intravascolare viene effettuata dall'azione interna (endovascale) dei raggi laser. Tale procedura provoca spasmo della vena e la formazione di un coagulo di sangue, e quindi il posto della coagulazione è sostituito da fibre del tessuto connettivo, l'approvvigionamento di sangue si ferma completamente. Il metodo è indolore, condotto sotto la supervisione di ultrasuoni, non richiede il ricovero in ospedale e il recupero a lungo termine.

    Leggi in questo articolo

    Indicazioni per EVLK

    Prima del trattamento, ai pazienti con vene varicose vengono prescritti ultrasuoni con dopplerografia e reovasografia. Sulla base dei risultati ottenuti, i pazienti vengono selezionati per la fototerapia. Le condizioni per un trattamento efficace sono:

    • l'espansione del diametro della vena non è più di un centimetro;
    • un piccolo numero di vasi colpiti;
    • movimento regolare del segmento coagulato.

    Particolarmente efficace in presenza di reflusso EVLK orizzontale - colata di sangue nelle vene profonde del sottocutanea, si verifica quando il collegamento insufficienza valvolare (perforazione) sosudov.Koagulyatsiya queste vene può essere somministrato da solo o come parte del trattamento chirurgico delle varici inferiore dell'arto. Tale trattamento aiuta ad eliminare le complicanze trofiche - lo sviluppo di difetti ulcerativi, eczema, pereflebit.

    E qui c'è di più sulla coagulazione laser delle emorroidi.

    Controindicazioni

    Il metodo di cauterizzazione endovasale delle vene varicose ha limitazioni allo scopo:

    • trombofilia congenita o acquisita - come il guscio interno avaria della nave, i coaguli di sangue sono formate all'interno della rete venosa attiva, e una tendenza ad un aumento dell'attività della coagulazione appare il rischio di arteria occlusione venosa profonda, e anche polmonare;
    • flusso sanguigno insufficiente (ischemia cronica) - dopo la procedura, i pazienti devono necessariamente usare la maglieria a compressione, che è indesiderabile con un ridotto flusso di sangue agli arti inferiori;
    • grave patologia concomitante degli organi interni;
    • impossibilità della terapia compressiva dovuta al rifiuto del paziente o significativa deposizione di grasso sui fianchi, in cui non sarà possibile creare il necessario livello di pressione sulla rete venosa;
    • difficoltà di attivazione precoce del paziente - per prevenire la trombosi delle vene, è necessario camminare per un po 'dopo la coagulazione; se il paziente ha indotto ipo-mobilità, il periodo postoperatorio può procedere con complicanze significative;
    • la porzione della nave da coagulare si è espansa per più di 1,5 cm;
    • c'è un processo infiammatorio nella zona di trattamento laser.
    trombofilia

    Principio di funzionamento

    I raggi laser hanno un intenso effetto termico sulla vena interna della vena. Il massimo assorbe il flusso di radiazioni, il sangue, crea bolle di vapore, contattando la vena. Dopo tale contatto, inizia la distruzione della nave. Per eliminare con successo la varicosi, l'intero strato interno deve essere completamente morto, "carbonizzato". La superficie scura inizia ad assorbire ancora più luce laser.

    Dopo la coagulazione per una settimana, continua la formazione di focolai di necrosi nel muro venoso, anche altri strati. Se la distruzione termica è stata parziale, poi per 5 - 7 giorni c'è un processo infiammatorio - tromboflebite con febbre, dolore e rossore al sito di coagulazione. Dopo 8-12 mesi, la vena si estende completamente sul tessuto connettivo e ha l'aspetto di una corda densa.

    Vantaggi della coagulazione laser endovasale

    I raggi laser di coagulazione mediante tecnica intravascolare presentano tali vantaggi:

    • non c'è bisogno di incisioni cutanee;
    • sotto anestesia locale;
    • immediatamente dopo l'intervento, il paziente può tornare alla vita normale;
    • breve periodo di riabilitazione;
    • sicurezza indolore e sufficiente;
    • dopo di esso non c'è pigmentazione e rischio di formazione di cicatrici cheloidi;
    • Il 97% dei casi ha un buon effetto terapeutico e cosmetico.

    Due settimane più tardi, la pelle diventa colore normale, tre mesi Vienna bloccato da un trombo, e dopo 8 - 10 mesi della nave è completamente coperto da tessuto connettivo e ha la forma di una corda fitta.

    Preparazione del paziente

    Prima della coagulazione laser, non è necessario alcun addestramento speciale, ad eccezione dell'esame generale del paziente e dell'indagine sul flusso venoso. Direttamente prima della procedura, si consiglia di rimuovere il cuoio capelluto dal piede. Nel caso di assunzione di farmaci che agiscono sul tono vascolare o sul sistema di coagulazione, la loro cancellazione deve essere concordata con il medico curante.

    Ultrasuoni in preparazione per l'operazione EAVL

    Prima dell'inizio della coagulazione, è necessario eseguire una marcatura sulla pelle. Per fare ciò, utilizzando gli ultrasuoni, viene determinato il limite inferiore del flusso sanguigno inverso (insufficienza valvolare). Il più delle volte si trova nell'area di una grande nave. Questa sarà la prima etichetta, la successiva si trova 3 cm più in basso, sarà usata per perforare la vena. Quindi tutti i rami sono contrassegnati, in modo da mantenere il dispositivo leggermente in queste zone per la loro completa chiusura in futuro.

    Il trattamento delle vene varicose degli arti inferiori

    Nel posto contrassegnato per la puntura è introdotta la guida di luce laser sotto controllo di ultrasuono, la sua fine è situata il più vicino possibile alla valvola di vena. Dopo di ciò, attorno alla vena, che è determinata per la coagulazione, viene creata una "frizione" dalla soluzione anestetica. Non solo riduce la sensazione di dolore, ma previene anche il danneggiamento dei tessuti circostanti, e inoltre spreme la vena il più possibile per un'azione efficace.

    Direttamente la procedura viene eseguita applicando impulsi con l'energia e la velocità calcolate. L'operazione termina con il fissaggio della benda e l'inserimento della maglia di compressione. Con una grande coagulazione del lume viene combinato con il trattamento chirurgico - sotto l'anestesia spinale viene effettuato un taglio e la fototerapia viene eseguita attraverso di essa. La nave stessa è fasciata, se necessario, è anche consigliata una miniflebbectomia o scleroterapia.

    Guarda il video su come funziona l'operazione EWLP:

    Recupero dopo EVLK

    Il paziente con l'usura a compressione dovrebbe essere circa mezz'ora. L'uso continuo di indumenti elastici e curativi dura non meno di 5 giorni, e in futuro può essere utilizzato solo durante il giorno. All'esame di controllo il paziente viene per 3 - 4 giorni. Gli vengono assegnati gli ultrasuoni in modalità di scansione duplex per escludere la trombosi venosa profonda e valutare la sovrapposizione del lume venoso.

    Il medico può estendere la terapia compressiva o aggiungere agenti venotonizzanti al farmaco in compresse e gel. La sindrome del dolore è solitamente di moderata intensità, di solito ci vogliono 1-2 giorni per assumere farmaci come Nimesulide o Ibuprom per la sua eliminazione. La maggior parte dei pazienti ha l'opportunità di attenuare la propria attività professionale precedente il giorno successivo alla coagulazione.

    Minimo per 15 giorni dovrebbe rispettare le seguenti restrizioni:

    • escludere esercizio, sollevamento gravità;
    • non fare un bagno caldo, fare la doccia, non visitare la sauna;
    • non puoi prendere il sole sulla spiaggia o nel solarium;
    • è vietato bere alcolici, mangiare cibi salati e piccanti.

    Oltre all'uso obbligatorio di biancheria per compressione, è necessario camminare ogni giorno almeno 2 ore, le scarpe devono essere comode e senza tacchi alti.

    Possibili complicazioni dopo

    Le conseguenze previste della coagulazione laser includono la comparsa di lividi dovuti alla perforazione della vena o all'anestesia eccessiva. Quando il paziente si appoggia completamente alla gamba, appare una sensazione di tensione al posto della procedura. Il volume completo dei movimenti viene ripristinato in circa 6 settimane.

    La distruzione delle proteine ​​del velo è accompagnata dall'entrata nel sangue di prodotti di decomposizione, che possono causare un aumento a breve termine della temperatura corporea a 37 gradi e oltre. Questo viene rimosso assumendo farmaci con effetto anti-infiammatorio.

    Possibili complicazioni includono:

    • pigmentazione della pelle, dura fino a sei mesi, poi passa indipendentemente, unguenti e gel con eparina sono prescritti per l'accelerazione;
    • un processo infiammatorio locale, nel qual caso sono indicati i farmaci non steroidei;
    • trombosi dei vasi sanguigni, può richiedere una terapia anticoagulante o un intervento chirurgico.

    All'atto di controllo completo preliminare del paziente e la procedura competente effettuando reazioni sfavorevoli a esso sono rari.

    E qui c'è di più sull'operazione Miniblebectomy.

    La coagulazione laser endovasale comporta la distruzione dello strato interno della vena mediante esposizione termica. Il metodo illustrato in varicosity con un numero limitato di navi colpite e lume non superiore a 1,5 cm. L'operazione viene eseguita sotto guida ecografica, la fibra ottica viene introdotto nella vena attraverso una foratura.

    L'erogazione di impulsi di luce laser porta alla carbonizzazione delle pareti della vena e alla formazione di un trombo che blocca il flusso di sangue. Al suo posto nel tempo, si forma il tessuto connettivo, il vaso si estende completamente. La coagulazione laser si riferisce ad un metodo efficace e sicuro per trattare le vene varicose con un buon risultato estetico.

    Prescrivere la droga Flebodia per gonfiore, vene varicose, emorroidi. Spesso, con il modo di bere le pillole, non c'è problema - una volta al giorno. Il medico ti dirà quanto tempo impiegare in ogni caso. È possibile avere Phlebodia 600 durante la gravidanza?

    Per alcuni pazienti, il trattamento chirurgico della varicosi degli arti inferiori diventa l'unica via d'uscita. Come viene eseguita l'operazione con le vene varicose?

    Si crede che la coagulazione laser delle emorroidi - uno dei metodi di trattamento più sicuri e parsimoniosi. L'esposizione all'infrarosso elimina il problema praticamente senza complicazioni e per sempre.

    A seconda di come è stata sviluppata la varicosi sulle gambe, così come dalle controindicazioni, viene scelta l'opzione di rimuovere i vasi. Il trattamento delle vene varicose con un laser è un'alternativa degna di ognuna di esse.

    La fotocoagulazione vascolare viene eseguita in diversi modi a seconda dell'apparecchiatura (infrarossi, laser) e della zona problematica: emorroidi, retina, vasi sul viso, gambe.

    Esiste aterosclerosi della retina a causa di depositi di colesterolo o altri cambiamenti avversi nei vasi degli occhi. Il trattamento è complesso: medicinali, vitamine, coagulazione laser. Non interferire e metodi popolari.

    Le vene varicose subiscono mini-flebectomia. Può essere eseguito da Varadhi, Mueller. Il periodo postoperatorio è breve, ma è necessario osservare i dotti e la condizione delle vene durante tutto l'anno. Le complicazioni possono essere coni, sigilli e altri.

    Scleroprosthetics delle navi sulle gambe può essere di diversi tipi. Il trattamento ha effetti collaterali e differisce anche nel prezzo.

    C'è una teleangiectasia o punti rossi negli adulti e nei bambini sotto una serie di fattori. Ad esempio, sui piedi delle donne in gravidanza a causa del peso. Il trattamento degli asterischi vascolari è quello di rimuovere mediante coagulazione laser o microscleroterapia.

    Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

    Supposte dolorose per le emorroidi

    Motivi

    Il forte dolore insopportabile nell'ano è il sintomo più doloroso di questa malattia comune. Il disturbo riduce drasticamente la capacità di lavoro di una persona, la qualità della vita....

    Cosa fare se brucia e prude nell'ano

    Motivi

    Ci sono problemi che molte persone preferiscono tacere, di solito credendo che sia imbarazzante parlarne.Ad esempio, le persone sono imbarazzate per andare a vedere un medico, vivendo un costante bruciore nell'area anorettale....