Coagulazione laser delle vene varicose (EVLK)

Che a trattare

Le vene varicose sono una malattia comune, soprattutto tra le donne di mezza età. E se le piccole lividi poco appariscenti sugli stinchi non ti disturbano all'inizio, allora col tempo non solo l'aspetto si deteriorerà. Con l'apparizione di nodi ben marcati lungo le vene, le gambe iniziano a gonfiarsi, a ferirsi, diventa difficile per te camminare a lungo e devi sempre separarti da scarpe eleganti.

Dopo un prolungato trattamento conservativo, i chirurghi-flebologi offrono un'operazione per rimuovere le vene varicose. Certo, questa è una via d'uscita. Alternativa all'intervento chirurgico: coagulazione laser delle vene varicose, il nuovo metodo minimamente invasivo.

Sembrerebbe che la domanda sia risolta semplicemente. Ma, come i metodi tradizionali di trattamento delle vene varicose, la coagulazione endovascolare viene eseguita rigorosamente secondo le indicazioni. Sfortunatamente, il desiderio del paziente non è sufficiente. Considera quali varietà di varici possono essere curate con un laser.

Elenco delle indicazioni per la procedura

  1. Indicazione incondizionata per il trattamento laser - una leggera espansione di affluenti venosi;
  2. Obliterazione laser endovasionale usata con successo e con gamba trofica rotta. Questo metodo allevia il paziente dall'esigenza di una legatura aperta o dalla dissezione endoscopica della nave. È preferibile applicare il metodo anche perché il laser

La coagulazione può essere ripetuta più volte.

La coagulazione laser è utilizzata con successo nel trattamento delle vene varicose della grande vena safena. Ma la tecnica endovasale è efficace solo nei casi in cui la nave è dilatata di non più di 10 mm. Con l'espansione di priustevom più di questa dimensione, la tecnica è inefficace. Oltre al livello di espansione, conta anche il decorso delle vene sottocutanee. Se la vena grande o piccola è piatta, è possibile utilizzare una singola guida di luce laser. Se le navi hanno curve fisiologiche, sono necessarie due guide di luce, che avranno su entrambi i lati della curva.

Prima della coagulazione endovascolare, il flebologo nomina le procedure diagnostiche necessarie e determina il risultato probabile. Ora parliamo di controindicazioni al trattamento laser delle vene varicose. Condizionalmente possono essere divisi in 2 sottogruppi:

  • Locale, associato a violazioni nell'area dell'operazione pianificata;
  • Comune, associata ad altra patologia acuta o cronica.

Controindicazioni locali

  1. Qualsiasi processo infiammatorio della pelle e dello strato sottocutaneo nell'area in cui è pianificato di eseguire obliterazione laser endovasale.
  2. Ingrandimento della vena superiore a 10 mm.
  3. Malattie che influenzano la capacità di muoversi liberamente. La tecnica della coagulazione endovascolare delle vene coinvolge camminare attivo dopo la procedura, cioè un certo carico sugli arti inferiori dovrebbe essere creato. Se per qualsiasi motivo (artrosi, altre malattie degli arti inferiori), camminare è impossibile, l'obliterazione laser non viene eseguita.
  4. Se c'è un'altra malattia che richiede prima aiuto.
  5. Con la trombofilia. Questa malattia, in cui il sangue è compromessa la funzione piastrinica e vi è un alto rischio di trombosi.
  6. Con ischemia. Se i vasi delle gambe soffrono di ischemia cronica, la coagulazione endovasale non viene eseguita in modo da non provocare un aumento della malattia.
  7. Se è impossibile fornire la necessaria compressione degli arti inferiori (obesità di alto grado).

Controindicazioni generali

Ora, qual è la coagulazione laser delle vene.

Una guida di luce laser viene utilizzata per eseguire un'operazione mini-invasiva. È un dispositivo con un tubo flessibile, attraverso il quale passa il raggio di guarigione. Prima che inizi la procedura, il medico esegue una piccola puntura nella zona attraverso la quale influirà sulla vena malata. L'impulso laser entra nel sangue. L'esposizione a temperature elevate forma bolle di vapore che entreranno in contatto con la vena interna (endotelio).

È con l'aiuto dell'effetto "vapore" che si verifica un processo di coagulazione, cioè l'incollaggio della parete vascolare affetta da vene varicose. Diventa chiaro che la coagulazione laser delle vene varicose non è un'azione indiretta diretta su una nave, ma indiretta.

La durata dell'intera procedura non supera i 40 minuti. Se consideriamo il processo in fasi, il medico agisce direttamente sulla grande vena, le cui valvole non funzionano correttamente. La coagulazione porta al fatto che il flusso sanguigno diventa normale a causa del suo movimento in vasi sani. Il secondo passo è l'effetto sugli afflussi di varici di una grande vena.

Come risultato della procedura, la vena del paziente, per così dire, è "sigillata", la parete vascolare malata finirà per trasformarsi in una struttura di tessuto connettivo.

Essere pronti

La decisione sull'applicazione del metodo di coagulazione laser endovasale sarà un chirurgo-flebologo, che ti darà anche l'esame necessario. La prima cosa da fare prima della procedura è passare un esame ecografico dei vasi degli arti inferiori. I suoi risultati consentiranno al medico di trarre una conclusione sul lavoro del sistema venoso della gamba: la pervietà dei vasi dilatati, la qualità dell'apparato venoso della valvola.

Oltre agli esami ecografici, è necessario superare un minimo clinico di laboratorio: esami del sangue e delle urine. In linea di principio, tutte le indagini preparatorie non dureranno più di uno o due giorni.

Oltre alla diagnostica strumentale e di laboratorio, la preparazione include anche la raccolta di un'anamnesi dettagliata per l'individuazione delle reazioni allergiche ai farmaci che verranno utilizzati.

Non fa male

Il comfort della coagulazione laser endovasica è fornito da un certo tipo di anestesia locale, che in termini medici è chiamata tumescente. Con questo tipo di anestesia, viene utilizzata una speciale soluzione a tre componenti, che include la soluzione salina, l'adrenalina e la lidocaina. Ogni componente della soluzione ha una sua funzione:

  • La soluzione fisiologica assorbe i tessuti circostanti la nave;
  • Adrenalina - restringe i vasi sanguigni;
  • La lidocaina è un anestetico.

Pertanto, durante l'anestesia tumescente attorno alla nave varicosa viene creata una "copertura" improvvisata, in cui viene eseguita l'operazione.

reinserimento

È chiaro che un filisteo semplice è preoccupato per il periodo di recupero - se sono necessari costi speciali, quanto tempo durerà per l'incapacità, se la gamba fa male dopo EVLK. Ci affrettiamo a rassicurarvi sul fatto che la coagulazione laser non richiede alcun programma di riabilitazione complicato. I vantaggi della chirurgia "ufficio", che è questa operazione, è il ripristino del solito modo di vivere subito dopo l'intervento.

Certamente, questo non significa che dopo la coagulazione endovenosa delle vene, si possa andare a lavorare come caricatore o in letti completamente scavati nel paese. In primo luogo, dovresti indossare una calza a compressione per tre giorni. E l'uso 24 ore su 24 è raccomandato per i primi 3 - 5 giorni. Successivamente, la calza a compressione viene indossata solo per un giorno, il periodo di utilizzo più lungo è di 60 giorni.

I dolori di disegno nel corso delle precedenti vene varicose possono essere un po 'preoccupanti durante la settimana, raramente 2. Dopo l'intervento chirurgico, i pazienti sono invitati a camminare almeno 40 minuti al giorno per evitare complicazioni. E tutto, non ci sono altre restrizioni sul regime.

Selezione di biancheria di compressione

Se ti stai preparando per il trattamento delle vene varicose con un laser, prenditi cura di acquistare una calza a compressione in anticipo. Ma non arare le distese di negozi online alla ricerca di prodotti economici. Acquisisci un modello che il medico ti consiglierà e fallo solo attraverso la rete di farmacie.

Quali complicazioni possono sorgere

L'operazione di coagulazione endovascolare, anche se minimamente invasiva, è un intervento nel corpo, quindi è necessario fornire statistiche sulle possibili complicanze. Il metodo stesso cominciò ad essere ampiamente usato nel mondo a partire dal 2000, e tra l'enorme numero di pazienti che fecero l'EVLK, furono rivelati:

  • Singoli casi al mondo di trombosi, complicanze purulente nel corso delle vene varicose;
  • La tromboflebite è stata osservata nel 5 - 12% dei pazienti dopo coagulazione endovascolare;
  • Le parestesie occupano fino all'1% delle complicanze dell'EAVC;
  • La complicazione più comune e innocua è l'ematoma nel sito di intervento (24%), che scompare dopo pochi giorni;
  • Lieve ipertermia (raramente).

La sintomatologia dolorosa è eliminata dall'uso di farmaci non steroidei.

Tali bassi tassi di complicanze postoperatorie dimostrano l'alta efficienza della coagulazione laser delle vene varicose. Per confermare un risultato positivo, al paziente viene prescritta una nave a ultrasuoni di controllo dopo l'operazione.

Come prevenire le recidive delle vene varicose

Varicose insidiose possono apparire di nuovo. Non ha solo una predisposizione ereditaria, ma anche le tue abitudini. Per non incontrare più questa patologia, ricorda:

  1. È necessario muoversi molto. Ma fallo senza carico e con scarpe leggere.
  2. Il nuoto è un metodo eccellente per prevenire le vene varicose.
  3. Per le fashioniste Forcine alla moda sono appropriate per la vacanza, per l'uso quotidiano l'altezza massima del tacco è di 5 - 6 cm.
  4. Peso. I chili in più sono una sorta di carico per le gambe. E il carico è costante. Sbarazzati di esso.
  5. Lasciati coccolare con una doccia a contrasto, prestando maggiore attenzione agli arti inferiori.
  6. Se hai trasferito EAVLK, osserva periodicamente il flebologo. È meglio farlo una volta ogni sei mesi. Se necessario, il medico prescriverà un corso preventivo di farmaci venotonizzanti, raccomandando la biancheria intima di compressione.
  7. Guarda per la condizione della pelle delle gambe. Qualsiasi taglio, ferita deve essere adeguatamente lavorato, al fine di prevenire la penetrazione di microbi patogeni nel sangue.

Sebbene la coagulazione endovascolare sia una procedura comune e ampiamente utilizzata, cerca di evitarlo.

EVLK: l'essenza della procedura, i suoi vantaggi rispetto ad altri metodi, controindicazioni

La malattia varicosa viene semplicemente trattata dalla medicina moderna attraverso l'uso di interventi chirurgici minimamente invasivi. Eseguendo questa manipolazione, le vene patologicamente danneggiate possono essere rimosse. Ci sono molte procedure, ma il più popolare è EVLK, cioè la coagulazione laser endovena (metodo endovasico). È sicuro, estremamente raramente causa una complicazione, non lascia dopo le cicatrici.

vantaggi

Questo metodo è stato utilizzato per più di 10 anni e oggi è riconosciuto come il principale tra coloro che stanno lottando con le vene varicose.

Questo metodo ha vantaggi innegabili:

  • L'anestesia generale non viene utilizzata. Ciò significa che la clinica può essere lasciata subito dopo l'operazione.
  • Non rimanere cicatrici e lividi, dal momento che viene eseguita solo un'incisione.
  • Il paziente non sperimenta dolore a causa dell'anestesia locale.
  • Esiste un'opportunità per condurre più di una procedura e diverse senza danni alla salute fino a quando il problema non viene completamente eliminato.
  • La tecnica non richiede una lunga riabilitazione, in poche ore è possibile tornare al solito modo di vivere.
  • Praticamente non ci sono complicazioni, un piccolo edema è possibile nel primo giorno dopo la terapia.
  • Il metodo laser è utilizzato anche per le ulcere trofiche.

L'essenza del trattamento

La procedura di EVLK viene effettuata sotto l'influenza dell'energia termica sull'endotelio attraverso l'introduzione di una fibra. Il trattamento basato sull'ispessimento del sangue, che si verifica sotto l'influenza di raggi laser, si basa. I flussi di luce che emanano da un dispositivo medico sono assorbiti dai globuli rossi. Quindi i raggi diventano energia termica.

Il laser provoca una bruciatura termica dell'endotelio, le bolle di vapore cominciano a comparire nel sangue. Quindi si forma un trombo venoso, cioè un coagulo di sangue, che successivamente produce una obliterazione luminale della vena. La nave è saldata e un anno dopo nei luoghi in cui è stata bruciata, il tessuto connettivo è completamente formato.

Controindicazioni al trattamento laser delle vene

Una condizione obbligatoria prima di utilizzare questo tipo di terapia è la considerazione di possibili controindicazioni:

  1. Malattie del sangue, perché con tali disturbi il rischio di coaguli di sangue è grande.
  2. Processi infiammatori nel campo della manipolazione.
  3. Malattie del sistema osseo, paralisi della parte superiore e arti inferiori. Cioè, con tutte quelle patologie che riducono l'attività del movimento.
  4. Infiammazione acuta
  5. La sconfitta di navi ischemiche.
  6. L'obesità in una fase seria.
  7. Espansione e tortuosità delle vene.

A giudicare dalla testimonianza di un particolare paziente, lo specialista decide sull'adeguatezza e sulla possibilità di trattamento eseguendo un'operazione EVLK.

Quante procedure devono essere completate

Il numero esatto di procedure necessarie non è disponibile, poiché ogni organismo ha le sue caratteristiche individuali. Il flebologo deve valutare il numero e l'estensione delle vene. Inoltre, è importante identificare la capacità del corpo di recuperare dall'intervento. Una consultazione accurata del medico consentirà di calcolare quante procedure sono necessarie per ottenere l'effetto previsto.

La pausa tra le manipolazioni dovrebbe essere da 3 settimane a un mese. La fotocoagulazione laser consente di eliminare le vene varicose e prevenire ulteriori problemi.

Coagulazione laser endovenosa: preparazione della procedura, sua implementazione e periodo di recupero

Perché si presenta la varicosi? Il fatto è che c'è una rottura nel funzionamento delle valvole delle vene. In seguito, la circolazione sanguigna si riduce e le vene si allargano. Colpito da violazioni di questo piano, sia donne che uomini. Più della metà della popolazione soffre di vene varicose, pertanto oggi è di natura endovenosa o è anche chiamata coagulazione laser endovasale, che consente di affrontare per sempre la patologia. Il costo parte da 7000 rubli e dipenderà dalla regione e dalla clinica in cui si svolgerà.

Preparazione di

Quando al paziente è stata prescritta una procedura, il paziente deve necessariamente informare lo specialista di quanto segue:

  • Se i preparati ormonali sono stati presi. Questo include metodi di contraccezione, estrogeni, ecc.
  • C'è un ciclo mestruale al momento o quando è finito?
  • La donna è incinta durante il periodo EWLC?

Questi fattori sono importanti per il medico, perché a causa di fattori nascosti, il paziente rischia di ottenere ematomi, processi infiammatori del sistema venoso, trombi. Lo specialista può raccomandare di posticipare per un po 'l'intervento. Prima di eseguire la coagulazione endovenosa del laser, il medico informa il paziente delle regole di preparazione, che devono essere seguite scrupolosamente.

Il giorno dell'operazione e il giorno prima è:

  • utilizzare 1 pillola Cardiomagnola (75 mg);
  • Non usare crema depilatoria e non epilare;
  • condurre procedure igieniche, senza utilizzare mezzi di terzi, tranne il normale sapone;
  • spuntino facile 2 ore prima della manipolazione;
  • i vestiti devono essere indossati comodi e spaziosi, come dopo l'intervento sull'arto, si indosseranno calze a compressione o biancheria intima.

Come viene eseguita la procedura

La coagulazione laser standard esclude i tagli. Il paziente viene sottoposto ad ultrasuoni, viene effettuata una marcatura della vena, su cui lavorerà lo specialista. Questo viene fatto applicando un pennarello sulla pelle dell'immagine. Lo stesso è fatto con gli affluenti della vena. Un'ulteriore anestesia locale viene introdotta e la vena viene perforata.

Attraverso la puntura, si verifica una puntura quando si utilizza un catetere venoso. Vale la pena dire che durante l'intera operazione, il paziente è il più incline a un anestetico, il paziente non sente alcun dolore.

Attraverso il catetere installato, la guida di luce viene inserita con cura, l'intero processo a ultrasuoni viene monitorato, il laser viene guidato nel canale intravascolare. Viene eseguita un'ulteriore anestesia della vena alterata con lidocaina, fisica. soluzione e adrenalina. La funzione del farmaco non è solo l'anestesia, ma anche la protezione dei tessuti da possibili ustioni.

Lo stadio successivo è EVLO, la radiazione viene accesa e la guida luminosa viene emessa alla velocità impostata. I flussi eccessivamente dilatati vengono rimossi attraverso punture microscopiche. Dopo la fine, vengono indossati un bendaggio a compressione e calze speciali. Queste cose devono essere acquistate in anticipo.

Periodo postoperatorio

In generale, la coagulazione laser endovenosa (endovasica) dura circa 30-40 minuti. Il paziente dopo l'intervento di 60 minuti dovrebbe essere come, quindi può lasciare l'istituto medico.

Dopo 2-3 giorni un paziente ha bisogno di venire dal medico per avere un'ecografia. L'intervento successivo, se necessario, viene condotto non prima di 7 giorni dopo. Non è possibile rimuovere la maglia di compressione per 5 giorni e quindi altre 2 settimane dovrebbe essere indossata solo durante il giorno e pulita per dormire. Ecco perché l'operazione non è consigliabile per l'estate, quando fa troppo caldo. Dopo la manipolazione è importante camminare molto velocemente per almeno un'ora.

Non avere paura quando ci sono pigmentazioni e lividi nei siti di puntura. Questo è normale 4-5 settimane, gli esperti non consigliano il carico eccessivo di gambe, si siedono a lungo, fanno bagni caldi, visitano saune, bagni.

Possibili conseguenze e complicazioni

Nonostante il fatto che la coagulazione laser endovenosa sia un metodo moderno senza conseguenze, in casi molto rari possono manifestarsi.

Le complicazioni includono:

  • tromboflebite;
  • formicolio nella vena;
  • processi infiammatori lungo la vena;
  • necrosi dei vasi sanguigni;
  • disagio quando si cammina;
  • sensazione di tensione;
  • la temperatura corporea può salire il primo giorno.

Se uno qualsiasi di questi fattori viene identificato, è meglio contattare il medico che ha eseguito l'operazione.

Selezione di biancheria di compressione

Affinché il periodo postoperatorio passi senza complicazioni, così come le difficoltà, è importante occuparsi dell'acquisto di una calza a compressione. Devi farlo dopo aver consultato un medico. Secondo il richiamo multiplo, che è su Internet, è meglio acquistare tale maglia da fornitori di fiducia. Non vale la pena inseguire a buon mercato. Per dare la preferenza a esattamente i prodotti che il medico ritiene più appropriato.

Trattamento delle vene varicose: l'essenza, le caratteristiche e i benefici del metodo, le raccomandazioni dopo la procedura

Malattia "brutta"

In effetti, la prima cosa che sconvolge persone (soprattutto donne), vene varicose - questo inestetismi con le gambe viola "ragni" navi tentacolare o "serpenti" vene gonfie.

E anche se la bruttezza - fattore piuttosto importante, se non v'è un trattamento laser endovenoso è giustificata, ma l'uso di questa procedura innovativa è molto più importante al fine di evitare pericolose (anche mortale!) Manifestazioni di vene varicose: tromboflebite, ulcere venose, trombosi, che flebologi registro un quarto paziente.

È davvero molto pericoloso!

È estremamente indesiderabile iniziare le vene varicose. Con la parola specialisti "indesiderabili" implicano un grave pericolo per la salute e la vita del paziente. La verità è questa: l'allargamento della vena non è una malattia innocua come potrebbe sembrare.

La dermatite, le ulcere trofiche, il sanguinamento hanno la proprietà non solo per molto tempo di privare una persona della capacità lavorativa, ma anche di portare alla disabilità.

Il disturbo cambia così tanto i vasi venosi che queste metamorfosi possono contribuire alla formazione di un coagulo di sangue. Conoscete i coaguli di sangue e il loro comportamento imprevedibile? Può staccarsi da un momento all'altro e, se lo fa, un risultato fatale è inevitabile.

Sì, è spiacevole. Sì, è pericoloso. Sì, è spaventoso. Ma non dimenticare che le vene varicose sono quelle malattie che possono essere sconfitte.

Compresse e unguenti? Difficilmente...

La malattia venosa ha perseguitato l'umanità fin dai tempi antichi. Per comprenderne la natura, per fermare la progressione, per studiare le cause dell'incidente, provarono i famosi Ippocrate, Avicenna e Galen. Ma cosa c'era a loro disposizione? Erbe medicinali, pomate da loro, massaggi.

Come ha dimostrato la pratica vecchia di secoli, queste varici non possono essere curate. Forse, rallenterà il suo sviluppo, è anche possibile che le pareti delle vene diventeranno in qualche modo più elastiche, ma non ci sarà un recupero completo.

La stessa storia con il trattamento farmacologico. Compresse da vene varicose (anche i più pubblicizzati) possono essere prese per la vita e la vita tutta la tormentata a coltellate e taglio dolore alle gambe, vergogna di spogliarsi in spiaggia, di vergognarsi dei propri piedi a tutti.

Ray che ripristina la salute

Dicono che una panacea non esiste a priori. Forse, e così. Ma quasi nessuno cercherà un metodo diverso e più efficace, sapendo dell'esistenza di EVLK.

non è del tutto chiaro a noi l'acronimo - non che altro, come la fotocoagulazione laser endovasal - un metodo rivoluzionario di trattare con le vene varicose, riconosciuti all'estero il principale tipo di trattamento delle vene varicose.

Il raggio laser per un breve periodo di tempo è riuscito a affermarsi come un concorrente di maggior successo del solito bisturi chirurgico. E 'ufficialmente confermata da studi scientifici, durante il quale i medici hanno più volte giunta alla conclusione che il tasso di complicazioni dopo EVLT - il più basso rispetto ad altri tipi di trattamento chirurgico delle vene varicose.

Come funziona?

Per comprendere finalmente la terminologia e smettere di essere spaventati da nomi lunghi e intelligenti, è probabilmente necessario spiegare il nome stesso del metodo e la sua essenza è più accessibile.

La coagulazione laser endovenosa è la stessa incollatura. Sotto l'influenza dell'energia laser, si verifica una chiusura particolare della vena malata. La procedura è ambulatoriale, non prevede tagli e richiede 30-40 minuti.

I medici dividono condizionalmente il trattamento laser in due fasi:

  1. Effetti sulla vena sottocutanea con funzionamento anormale di valvole che non forniscono un adeguato movimento del sangue.
  2. Influenza sugli afflussi delle principali vene sfigurate dalla malattia.

Queste brutte vene che sporgono da sotto la pelle non sono la base, ma la conseguenza della malattia. La base di tutti i problemi varicosi è la principale vena sottocutanea, le cui valvole per qualche motivo hanno perso la capacità di chiudere e prevenire il flusso di ritorno del sangue.

Dopo la procedura, la vena saldamente saldata rimane al suo posto, ma il sangue non può circolare attraverso di esso e si riversa in altre vene sane. Il paziente, che ha ricevuto il precedente status per circa mezz'ora, dimentica spesso il problema il giorno successivo.

Il metodo "in piedi"

coagulazione laser pena di provare se la chirurgia classica è controindicato che assolutamente non si ha tempo per un lungo recupero dopo l'intervento chirurgico tradizionale, non si vuole rovinare i suoi piedi anche i tagli o hanno il desiderio di sbarazzarsi rapidamente di vene varicose.

Questo metodo costa molto più del denaro. Dopo di ciò, puoi sentirti come una persona a tutti gli effetti, e questa sensazione nelle banconote non viene misurata.

Anche se, come per qualsiasi altro tipo di servizi medici, esiste un prezzo stabilito per la coagulazione laser delle vene. Il costo medio del trattamento laser per varicosi in Russia è da 42.000 rubli (coagulazione della 1a categoria di complessità) a 52.000 rubli (coagulazione della terza categoria di complessità). Flebologo di consultazioni - da 1000 rubli più terapia postin vigore - da 10.000 rubli.

Specificamente sui benefici

Usando il metodo della coagulazione vascolare laser, è molto possibile realizzare i compiti principali in cui il paziente e il medico sono entrambi interessati:

  • Eliminazione della sindrome varicosa.
  • Completa eliminazione dei segni di insufficienza venosa.

Così veloce, facile ed efficace per sbarazzarsi delle vene gonfie sulle gambe prima dell'avvento di EVLK non ha avuto successo in nessuno dei metodi precedentemente noti.

Quindi, la risposta alla domanda, che cosa è il trattamento laser migliore di tutti gli altri, diamo in un modo populista:

  1. L'operazione viene eseguita su base ambulatoriale (senza ospedalizzazione).
  2. Minime lesioni operative (entrambe le gambe possono essere trattate contemporaneamente).
  3. Breve intervento (30-40 minuti).
  4. Utilizzare solo l'anestesia locale.
  5. Attivazione precoce del paziente (in 1-3 ore puoi andare a casa).
  6. Mancanza di periodo di riabilitazione (il giorno dopo puoi andare al lavoro, il solito ritmo della vita non viene violato).
  7. Perfetto effetto cosmetico (completa assenza di cicatrici e lividi).
  8. La percentuale più bassa di complicanze postoperatorie.

Ma ci sono controindicazioni

Se hai trovato cambiamenti nella coagulazione del sangue (questo aumenta il rischio di coaguli di sangue), se gli arti obesità pronunciate, in conseguenza di rendere impossibile la compressione post-operatoria, se si sono diagnosticati con aterosclerosi gamba o malattia occlusiva, che nessun medico sarà curare le vene varicose trattamento laser.

La presenza di almeno uno di questi fattori di rischio è presa in considerazione nel sondaggio.

E ti avvicini a EVLK?

Anche se sei assolutamente sicuro del tuo desiderio di fare un passo verso la salute, assicurati di consultare un buon specialista.

Durante l'esame di una particolare flebologo emodinamico "ritratto" della sua malattia, che tenga conto di tutti i dettagli: la lunghezza del segmento varicose, e il grado di tortuosità, e il rapporto con i tessuti circostanti.

Nella terminologia medica questo "ritratto" è chiamato flebocard e sulla base di esso il chirurgo giunge a una conclusione su ulteriori tattiche terapeutiche.

Prima di iniziare il trattamento

Se sei uno di quei fortunati che non hanno nulla a che fare con il moderno metodo di rimozione della vena laser, allora non sarà necessaria alcuna preparazione speciale per l'operazione - solo un esame standard.

Immediatamente prima dell'inizio dell'operazione, il medico-flebologo segnerà afflussi varicosi dilatati con ultrasuoni. Probabilmente, porterà alla premedicazione - introdurrà un sedativo per alleviare la tensione e la paura prima della procedura.

Secondo le statistiche, il 98,7% dei pazienti tollera molto facilmente il trattamento con varicosi laser e assolutamente non nota alcun dolore durante la procedura.

Per evitare complicazioni

Il trattamento intravascolare consente di evitare tali complicanze postoperatorie:

  • Lesioni dei vasi linfatici e terminazioni nervose adiacenti alla vena;
  • Lesione di tessuti perenni;
  • edema;
  • Sindrome del dolore;
  • Perdita parziale della sensibilità della pelle nella regione della vena remota.

Video: report sulla preparazione e lo stato di avanzamento dell'operazione

Vita dopo l'intervento

L'operazione laser sulle vene ha avuto luogo. Le gambe sono restituite alla bellezza e alla salute, nel complesso hai trovato la pace della mente e completa soddisfazione. Ma non dimenticare le raccomandazioni dopo l'operazione. La loro implementazione è una condizione indispensabile anche dopo un intervento così semplice.

Il periodo postoperatorio inizia con il momento in cui viene applicato il bendaggio compressivo. Brillanti sensazioni dolorose non aspettano - puoi alzarti e fare i fatti loro. La vena "saldata" darà un po 'di fastidio, ma niente di più.

Per liberarsi delle manifestazioni di dolore doloroso nell'area della vena coagulata, è possibile, su indicazione del medico, assumere agenti antinfiammatori non steroidei. Ma ti rifiuterai da loro per 2-3 giorni postoperatori.

IMPORTANTE! Dopo il trattamento laser:

  1. Indossare una maglieria a compressione;
  2. Fare passeggiate di un'ora e mezza ogni giorno;
  3. Escludere temporaneamente l'attività fisica (compresi gli esercizi in palestra);
  4. Rinuncia all'alcol;
  5. Abbandonare le scarpe con i tacchi alti (raccomandazione per le donne).

Hai ricevuto un segnale

Le vene varicose sono una malattia molto insidiosa. Forse non lo riconosci dai primi sintomi.

Le tue gambe fanno male e si gonfiano? Entro la fine della giornata, le scarpe diventano strette e scomode? La "figura" della fascia elastica delle calze è troppo chiaramente impressa sulla pelle? C'era una sottile ragnatela blu-rossa sottile di vasi su gambe o piedi? Quindi questa è la sintomatologia, che segnala: hai urgente bisogno di visitare il flebologo.

E se tu sai che sei incline alle vene varicose, per favore prendi misure preventive.

E anche dopo che EAVLK rafforza le navi. Una tecnica innovativa più la tua partecipazione attiva non darà alcuna possibilità alla malattia.

Terapia laser (coagulazione laser): beneficio e possibile danno

Sfortunatamente, le patologie vascolari hanno uno status globale. Sono soggetti a persone di diverse età e generi. Servire lo sviluppo delle vene varicose degli arti inferiori può avere varie ragioni, e ce ne sono molte. Pertanto, i dati statistici sulla registrazione delle malattie vascolari sono inesorabilmente in crescita. Allo stesso tempo, la scienza e la medicina non si fermano, e il numero di trattamenti è già una lista impressionante.

Contenuto dell'articolo

La scelta dello schema terapeutico rimane con il medico curante. La sua selezione determina lo stadio in cui vengono rilevate la patologia vascolare, la dinamica della malattia, la salute generale del paziente e altri fattori. A sua discrezione, uno specialista può includere nello schema di trattamento metodi conservativi, operativi o la loro simbiosi.

A metodi conservativi includono la terapia medicamentosa e non farmacologica. Questi metodi di trattamento possono essere unici nella fase iniziale della malattia, con la manifestazione dei suoi primi segni e nel 99% dei casi sono complementari ai metodi operativi.

I metodi operativi sono usati per forme avanzate di patologia vascolare. Di regola, il secondo grado delle vene varicose è già considerato come tale. I metodi operativi sono divisi in invasivi e minimamente invasivi. Tutti loro hanno indicazioni e controindicazioni, così come i loro pro e contro.

Uno dei più popolari metodi terapeutici moderni è la procedura di EVLK (coagulazione laser endovasale) delle vene degli arti inferiori. Una persona inesperta trova difficile comprendere i termini medici. Quindi la domanda è: cos'è questo e cosa viene fatto?

EVLK (coagulazione laser) delle vene degli arti inferiori: preparazione, tecnica di procedura, indicazioni e controindicazioni

Qual è il metodo EVLK per il trattamento delle vene varicose? La coagulazione endovascolare o endovenosa del laser delle vene degli arti inferiori (EVLK) è un processo minimamente invasivo per la rimozione di una vena affetta da vene varicose.

Come è la coagulazione laser endovasale delle vene varicose? Questo metodo è stato praticato per circa una dozzina di anni, quindi la procedura di coagulazione laser è stata migliorata fino ad oggi. EVLK è caratterizzato da una manipolazione high-tech e piuttosto complicata, che richiede non solo attrezzature di alta qualità, ma anche, in particolare, un'alta formazione professionale del personale medico.

Questa è una procedura chirurgica intravascolare percutanea. Quindi, la coagulazione laser delle vene varicose e teleangectasie (germogli vascolari) sulle gambe prevede l'introduzione di un catetere periferico nel letto venoso. Attraverso il quale penetra una sottile guida laser per la moxibustione dei tessuti. Sotto la sua influenza, si verifica un'ustione termica e un successivo aggregamento delle pareti vascolari con obliterazione del lume. La procedura verrà eseguita in anestesia locale (una miscela a basso concentrato di anestetici), il suo effetto è calcolato per 6-10 ore. A causa dell'aggiunta di vasocostrittori alla miscela, oltre all'effetto anestetico, si ottiene anche un vasocostrittore. Ciò riduce il rischio di formazione di ematoma dopo EVLK.

Tutte le fasi di EVLK vengono eseguite mediante scansione fronte-retro. Pertanto, l'esperto controlla il laser e la sua posizione nella nave. Senza prendere in considerazione la marcatura preliminare delle vene, il trattamento laser della varicosa dura circa 40 minuti. Se necessario, il giorno dopo, scleroterapia o miniflebectomia di grandi afflussi varicose di piccole e grandi vene sottocutanee viene eseguita. Ciò è dovuto al fatto che la coagulazione laser endovasale ha limitazioni sull'espansione ammissibile degli afflussi di varici della grande safena (WBC) e meno spesso di piccole dimensioni. Affinché la procedura sia efficace, le vene dovrebbero avere un diametro di espansione non superiore a 10 mm. Pertanto, se alcune vene sono state osservate dopo il trattamento EAVL, non ti preoccupare. Verranno eliminati introducendo gli sclerosanti nella bocca venosa o eseguendo una puntura, quindi rimuovendo la vena verso l'esterno e rimuovendola fisicamente. Come mostrano i risultati della ricerca, in questi casi, durante il periodo postoperatorio, si osserva un buon effetto cosmetico clinico e persistente, senza segni di recidiva. Inoltre, nel complesso, la riabilitazione sociale dei pazienti è accelerata (se le raccomandazioni mediche iniziano ad essere osservate immediatamente dopo l'intervento).

Coagulazione laser delle navi sulle gambe: una fase preparatoria

Qual è la preparazione per la coagulazione laser? La preparazione non è difficile. Per eseguire la coagulazione endovascolare laser delle vene dell'arto inferiore, è necessario:

  • screening generale dello stato di salute del paziente (esami clinici generali del sangue e delle urine, analisi del sangue RW, analisi complessa dei parametri di coagulazione del sangue, analisi del sangue per l'epatite virale B e C, AIDS, HIV e sifilide);
  • esame di vene e vasi (UZDS);
  • conclusione dal terapeuta sull'assenza di controindicazioni.

È necessario preparare in anticipo le calze per compressione medicale. Sarà necessario subito dopo il trattamento delle vene varicose (EAVL). Di norma, il medico nomina una maglia della seconda classe di compressione per questo scopo e sarà necessario indossarla per un minimo di 3-5 giorni.

EVLK (coagulazione laser) delle vene degli arti inferiori: indicazioni e controindicazioni

Se viene prescritta la coagulazione laser dei vasi sulle gambe, le indicazioni sono poche: la presenza di asterischi vascolari e vene varicose (2 gradi), disturbi dello stinco trofico, il decorso diretto del letto venoso e un piccolo numero di affluenti.

La rimozione delle navi, in modo simile alla coagulazione laser, ha una serie di controindicazioni:

  • sovrappeso (obesità);
  • malattie delle arterie degli arti inferiori, accompagnate dalla formazione di placche aterosclerotiche sulle pareti interne dei vasi;
  • movimento limitato del paziente a causa di malattie dell'apparato muscolo-scheletrico, ictus, ecc.;
  • malattie infettive;
  • processi infiammatori della pelle e del tessuto sottocutaneo;
  • ipertensione;
  • alcune malattie croniche.

Posso fare EVLK in presenza di coaguli di sangue? Un prerequisito per l'operazione - l'assenza di coaguli nel segmento superiore del tronco della vena safena. Pertanto, la presenza di trombi si riferisce anche alle controindicazioni.

La coagulazione venosa laser è consentita durante la gravidanza e fino a che ora? L'operazione di EVLK durante la gravidanza e dopo il parto, con l'allattamento, è proibita. Le donne in gravidanza e in allattamento sono metodi non farmacologici raccomandati di terapia conservativa, tk. È necessario escludere tutti i possibili rischi per lo sviluppo e la salute del feto del bambino già nato.

Riabilitazione dopo la coagulazione laser delle vene degli arti inferiori

Coloro ai quali è stata assegnata l'EAVL (laser per la coagulazione sottocutanea) delle vene degli arti inferiori sono interessati a stabilire se sia necessario aprire un foglio per congedo per malattia? Per eliminare la varicosità, questo metodo non necessariamente rimane in ospedale per un lungo periodo. La procedura viene eseguita su base ambulatoriale e non richiede riposo a letto. Ritornare al solito modo di vita e le responsabilità lavorative saranno il giorno successivo. L'unica cosa che richiederà tempo è la riabilitazione. Il recupero dopo il massimo delle vene VEVC può richiedere un mese e mezzo. Durante questo periodo di tempo è importante eseguire responsabilmente tutte le raccomandazioni ricevute dal medico curante.

Il regime del giorno dopo la coagulazione laser

La modalità del giorno nel periodo postoperatorio richiede la dimensionalità. Un equilibrio competente tra veglia e sonno, attività e riposo, così come mangiare, eseguire procedure sanitarie, ecc. Per aiutare il corpo a recuperare e ridurre il rischio di recidiva, è necessario apportare alcune modifiche al modo di vivere. Il regime del giorno e il suo programma saranno in qualche misura più vicini all'adesione alle regole di uno stile di vita sano.

Cosa non si può fare dopo la coagulazione laser?

Ci sono alcune controindicazioni e limitazioni dopo la procedura per la rimozione delle vene varicose. Prima di tutto, devi liberarti delle cattive abitudini. Alcol e fumo dopo la coagulazione laser sono vietati, almeno per il periodo di riabilitazione. Il cibo dovrebbe anche essere bilanciato e corretto al fine di controllare il peso.

Entro poche settimane dall'EVLK, dovresti smettere di fare bagni caldi, visitare bagni, saune e piscine. Sotto il divieto cadono favorito il gentil sesso del solarium, e la procedura per la cura del corpo nei saloni di bellezza. Le donne dovranno anche cambiare le "borchie" per scarpe più comode con un tacco basso stabile.

Sport dopo la coagulazione laser

Temendo complicazioni e ricadute, alcuni pazienti si stanno chiedendo se lo sport e la corsa sono consentiti dopo l'EVLK? Partiamo dal fatto che dopo la coagulazione laser delle vene e la minibobectomia è necessario iniziare immediatamente a muoversi, questo ridurrà il rischio di formazione di trombi. A partire dal giorno successivo all'operazione, la camminata giornaliera dovrebbe durare almeno 1,5-2 ore. C'è una particolarità: durante i primi 3-5 giorni, il paziente deve rimanere in una maglia di compressione 24 ore al giorno. Inoltre, la biancheria medica è fornita solo durante il giorno e fino a due mesi.

Lo sport è permesso e persino necessario! Ma non tutti i suoi tipi sono ammessi durante il periodo di riabilitazione. È importante escludere uno sforzo fisico significativo, come sollevamento pesi, allenamento con i pesi nelle palestre, ecc. Posso correre dopo la coagulazione laser delle vene? Gli specialisti vietano la corsa veloce, come una sorta di carichi d'urto. Possono anche includere salti e scatti. Tali carichi dopo l'intervento sono altamente indesiderabili.

Complicazioni dopo EVLK

Come ogni altra operazione, la coagulazione laser delle vene degli arti inferiori ha potenziali complicazioni possibili. Le conseguenze indesiderate della coagulazione laser durante il periodo postoperatorio sono rare e alcune addirittura estremamente rare (1: 10.000). Pertanto, il metodo è riconosciuto il più efficace possibile. Tuttavia, è necessario essere consapevoli di tali complicazioni dopo l'operazione EAVL:

  • tromboflebite;
  • trombosi venosa profonda;
  • embolia polmonare;
  • ustioni;
  • parestesia;
  • ipertermia.

Se ci sono nella norma o nella velocità di un dolore dopo EVVLK e quanto durano? Cosa devo fare se la gamba viene tirata e c'è edema? Quale delle seguenti può essere considerata una complicazione dopo EVLK? Una grande vena dopo la coagulazione laser prima che il tessuto connettivo possa formare un cordone stretto con arrossamento. Tipicamente, tale sigillatura sul sito di puntura e arrossamento avviene 7-10 giorni dopo la coagulazione laser endovasale (EVLK). Questo fenomeno non è una norma, ma è di natura temporanea. Inoltre, regredisce rapidamente utilizzando i mezzi di applicazione locali. Alcuni pazienti notano che la gamba fa male e diventa insensibile durante i primi due giorni dopo la coagulazione laser delle vene. Queste sensazioni spiacevoli sono più probabilmente associate a un uso insolito della maglia medica rispetto alla procedura stessa. Raramente si notano dolore e tensione lenta lungo il corso del letto venoso. Durano non più di un mese e mezzo e passano indipendentemente. Va notato che il primo giorno in risposta alla coagulazione delle proteine ​​murarie della nave, può verificarsi una temperatura non superiore a 38 ° C. Dopo EVLK il medico informerà il paziente di tutte le possibili complicanze e fornirà raccomandazioni su come comportarsi in questo o quel caso.

Gravidanza dopo EVLK

Le vene in gravidanza EVLK condotte non possono prevenire. Al contrario, quando si pianifica una gravidanza, il passo assolutamente corretto è risolvere il problema con le vene varicose. Pertanto, la risposta alla domanda se eseguire o meno la coagulazione laser è ovvia. Perché durante la gravidanza la pressione sulle navi aumenterà e il 100% aggraverà la malattia. La gravidanza, tuttavia, esclude la chirurgia. Solo in situazioni difficili, quando la situazione è critica, il medico curante può prescrivere a una donna incinta un metodo radicale per trattare le vene varicose.

Quando la gravidanza si verifica dopo EVLK, devono essere prese misure per prevenire le ricadute. Con questo scopo è mostrato l'uso di maglieria medica elastica di un grado facile di compressione, esecuzione di esercizi ginnici, auto-massaggio di estremità e applicazione di vene toniche di creme. Idealmente nelle sue qualità durante il periodo di gestazione è adatta la crema per i piedi "NORMAVEN®". La sua composizione è naturale, il che significa che è sicuro per la salute della futura mamma e bambino.

Whatвлк che cos'è

Coagulazione laser endovasale delle vene

La coagulazione laser endovasale delle vene (EVLK, EVLO, EVLT), per oggi, è lo standard "oro" di eliminazione del reflusso dalle principali vene sottocutanee (BPV, MPV) e perforanti. La tecnica è diventata popolare tra i flebologi di tutto il mondo a causa della sua bassa invasività, affidabilità, estetica e alta efficienza. L'uso di moderni dispositivi laser e guide di luce consente di intervenire praticamente con qualsiasi forma di vene varicose e in qualsiasi stadio di insufficienza venosa, anche in presenza di ulcere trofiche venose aperte.

Caratteristiche generali della metodologia

  • Non è richiesto un addestramento speciale
  • Eseguito in regime ambulatoriale
  • Eseguito in anestesia locale
  • Non ci sono incisioni cutanee
  • Piena conservazione della capacità lavorativa
  • L'attività giornaliera è illimitata
  • Minimo rischio di complicanze
  • Possibilità di eseguire in persone con alto rischio di anestesia operativa
  • L'efficacia è paragonabile alla flebectomia tradizionale

Indicazioni per l'implementazione di EVLK:

  • riflusso sul tronco di BPV;
  • Reflusso lungo la canna del MPV;
  • Reflusso sulla vena safena secondaria anteriore (vena sottocutanea accessoria laterale, v.saphena accessoria lateralis);
  • Riflusso sulla vena di Giacomini;
  • Reflusso sulle vene del perforatore;
  • Riflusso su frammenti conservati di vene intrafasciali dopo un precedente intervento chirurgico.

Restrizioni all'uso di EVLK:

  • Pronunciato crimp delle vene bersaglio;
  • Il diametro della vena bersaglio è inferiore a 3 mm;
  • La presenza di una parziale occlusione dei segmenti venosi (ipoplasia, alterazioni post-trombotiche, setti, sinechie);
  • Una breve lunghezza della vena bersaglio.

Controindicazioni assolute a EVLK:

  • trombosi acuta di vene superficiali;
  • Trombosi acuta di vene profonde;
  • Malattie infiammatorie acute della pelle e dei tessuti molli nell'area dell'iniezione proposta;
  • La presenza di ostruzione profonda non corretta confermata, quando la vena bersaglio è una via collaterale per il deflusso venoso

Controindicazioni relative a EVLK:

  • Immobilizzazione e mobilità limitata;
  • la gravidanza;
  • Malattie croniche obliteranti delle arterie degli arti inferiori;
  • Allergia nota agli anestetici locali;
  • Singolarmente aumentato rischio di VTEO;
  • Gonfiore incontrollato dell'arto, ostacolando la visualizzazione ecografica delle vene;
  • Patologia somatica scompensata.

Il principio del laser e il suo effetto sulla parete venosa.

La coagulazione laser endovasale si riferisce a un gruppo di metodi termici di obliterazione, che si basa sull'effetto della temperatura sulla parete venosa, portando a una violazione dell'integrità della sua struttura e della successiva involuzione. Si ritiene che la denaturazione irreversibile delle proteine ​​della matrice di collagene della parete venosa si verifichi ad una temperatura di 80-90 gradi, che successivamente porta ad una diminuzione del suo lume (collasso), increspature, cicatrici e completa involuzione. In EVLK, il riscaldamento dei tessuti della parete venosa si verifica a causa dell'assorbimento della radiazione laser, che è associata al rilascio di una grande quantità di calore. I tessuti delle vene sono caratterizzati da coefficienti di assorbimento diseguali di onde laser di diversa lunghezza, che determina le caratteristiche dei regimi EVLK. Ad oggi, ci sono diversi parametri che determinano l'efficacia e la sicurezza della coagulazione laser, che includono la lunghezza d'onda e la potenza della radiazione laser, nonché il tipo di guida luminosa utilizzata.

Ad oggi, i laser chirurgici a diodo semplici e sicuri da usare sono utilizzati in tutto il mondo per la procedura EWLA. Creano un fascio di luce focalizzato che trasporta una quantità predeterminata di energia che, attraverso una speciale fibra che conduce la luce, viene consegnata ai tessuti desiderati e dispersa nelle immediate vicinanze di essi. La radiazione laser più vicina è per i tessuti, la maggior parte dell'energia trasmessa sarà assorbita dalle cellule bersaglio con il rilascio di una grande quantità di calore. Le cellule che assorbono la radiazione laser si scaldano molto rapidamente ed evaporano (questo processo è chiamato "vaporizzazione laser"), e l'energia termica residua si diffonde alle strutture cellulari e intercellulari circostanti, causando il loro danno termico - "coagulazione".

Caratteristiche della lunghezza d'onda

Da un punto di vista storico, i laser con una lunghezza d'onda di circa 1 μm (810-1064 nm), chiamati anche "laser dell'emoglobina" o "laser H", sono stati i primi a trattare la malattia varicosa. Il fatto è che questa lunghezza d'onda è ugualmente ben assorbita dall'emoglobina del sangue e dell'acqua, da cui sono composte le cellule della parete venosa. Pertanto, sotto l'influenza del laser dell'emoglobina, una parte significativa dell'energia viene spesa per la vaporizzazione e la coagulazione del sangue, che è sempre presente tra la guida di luce e il rivestimento interno della nave, e tutto il resto viene speso per riscaldare la parete venosa. A questo proposito, la procedura diventa scarsamente controllata e richiede ingenti costi energetici. Solitamente, con la coagulazione delle vene con l'aiuto dei laser dell'emoglobina, la potenza della radiazione laser viene utilizzata entro 15-30 W.

Un altro svantaggio dell'alto grado di assorbimento della radiazione laser da parte dell'emoglobina è la carbonizzazione della guida di luce, che è la deposizione sulla superficie della sorgente di radiazione dello strato opaco di carbonio molecolare formato come risultato della vaporizzazione del sangue. Uno strato di carbonio può assorbire una parte significativa della radiazione laser e bruciare a temperature elevatissime (diverse migliaia di gradi). Ciò non solo interrompe il processo di trasferimento di energia alla parete venosa, ma comporta anche il rischio di un eccessivo contatto con la vena con formazione di microperforazione. In altre parole, la guida di luce carbonizzata cessa di fungere da sorgente di radiazioni laser, ma acquisisce le proprietà di un coagulatore di contatti che distrugge la parete del vaso in modo incontrollato nel punto di contatto.

La seconda generazione di dispositivi a diodi usati per trattare le vene varicose divenne "acqua" o "laser W", generando radiazioni con una lunghezza d'onda di circa 1,5 μm (1320-1560 nm). Esiste un malinteso secondo cui una tale lunghezza d'onda è ben assorbita dall'acqua (e quindi dalle cellule della parete venosa) ed è scarsamente assorbita dal sangue. Ma questo non è del tutto vero. La radiazione laser a onda lunga viene assorbita sia dall'acqua che dall'emoglobina del sangue, ma dall'acqua in misura leggermente maggiore. Ciò causa un livello molto più basso di carbonizzazione della fibra, la possibilità di un effetto più controllato sulla parete del vaso e consente il funzionamento a regimi di energia inferiori (inferiori a 15 W), che riduce il rischio di reazioni avverse e complicazioni di EVLK. Un basso grado di carbonizzazione consente inoltre un uso efficiente e sicuro dei moderni tipi di fibra ottica, in particolare radiale.

Obliterazione laser endovenosa (endovena) delle vene (eVLO): recensioni, caratteristiche della procedura

EVLO: obliterazione laser endovasale: l'essenza del metodo e feedback del paziente

La varicità secondo i dati statistici è una malattia molto comune tra la popolazione abile. Ci sono un certo numero di farmaci che sono progettati per combattere la patologia.

In assenza di un effetto positivo dopo il trattamento conservativo, ricorrere all'intervento chirurgico. Una delle tecniche chirurgiche progressive è le vene varicose EVLO.

Brevemente sulla malattia

Vene varicose - allargamento delle vene superficiali, che è associato a una violazione del flusso sanguigno naturale e del funzionamento della valvola.

La malattia è considerata diffusa tra la popolazione abile. Dopo perdita di elasticità e rottura delle valvole, i vasi cambiano forma e dimensioni.

Esiste una deformazione parziale: la formazione di nodi di dimensioni e gyri diversi.

Le cause più comuni della malattia: obesità, prolungata permanenza sulle gambe, predisposizione ereditaria, gravidanza.

Un trattamento scorretto o la mancanza di esso può formare trombosi, tromboflebite e CVI.

Nella fase iniziale, si verificano dolore alla gamba, gonfiore regolare dei tessuti molli, affaticamento e crampi notturni.

Il sintomo principale della malattia è il gonfiore delle vene sottocutanee. Il paziente, a seconda dello stadio e del decorso delle vene varicose, può essere normo, parzialmente abile o disabile.

Quando alla malattia vengono prescritti farmaci che regolano il tono venoso. Se la terapia è risultata inefficace, il trattamento viene eseguito chirurgicamente.

Cos'è EVLO

Uno dei metodi progressivi di eliminazione della malattia venosa degli arti inferiori è l'obliterazione laser. L'operazione si è diffusa in tutto il mondo a causa della sua sicurezza e assenza di dolore: molti pazienti hanno ottenuto buoni risultati.

EVLK (EVLO) - Metodi avanzati per l'eliminazione del reflusso venoso e delle vene del tronco. L'operazione viene eseguita sotto controllo ecografico senza tagliare i tessuti.

Il chirurgo esegue la procedura senza incisioni - esegue invece una puntura in anestesia locale. La guida di luce laser entra nel lume della nave e colpisce la parete danneggiata.

Sotto la supervisione degli ultrasuoni, ogni fase viene eseguita: puntura, anestesia e obliterazione. L'intero processo è visualizzato sullo schermo. Tale approccio consente di eseguire la tecnica con precisione e riduce al minimo i danni a vasi e tessuti adiacenti.

I vantaggi di EVLK includono:

  • la procedura è in anestesia locale;
  • assenza di incisioni, cicatrici postoperatorie;
  • la tecnica fornisce solo piccole forature;
  • l'operazione è indolore;
  • non è richiesto il ricovero, il recupero è rapido;
  • dopo la procedura, il paziente non ha dolore acuto, potrebbe esserci un leggero disagio;
  • la tecnica è sicura e ha un numero minimo di complicanze;
  • una procedura ideale dal punto di vista estetico.

Per gli svantaggi È possibile sostenere un costo elevato di funzionamento e una lunga usura della biancheria compressa.

Indicazioni e controindicazioni per la conduzione

Le indicazioni per l'obliterazione laser includono:

  • passaggio regolare del tronco delle vene sottocutanee (piccole e grandi);
  • afflussi varicose-estesi;
  • Espansione di Priustevoe della nave sottocutanea (BPV) 10mm.

Preparazione e corso di EVLO

Prima dell'operazione, il paziente subisce un esame flebologico, una lista standard di test prima dell'operazione e un counseling al terapeuta. Direttamente prima della depilazione endovena della coagulazione degli arti inferiori viene effettuata. Sono anche selezionate calze a compressione.

L'operazione viene eseguita su base ambulatoriale, senza successivo ricovero. La sua durata è da 40 a 55 minuti. L'intero processo è sotto il controllo degli ultrasuoni, che consente un'operazione accurata.

La metodologia consiste in diverse fasi consecutive:

  1. Marcatura delle navi venose. Il medico segna afflussi prolungati, aree di afflusso di affluenti e i confini delle principali vene.
  2. Introduzione della fibra ottica. Dopo il trattamento della pelle, il tronco della vena principale viene perforato e viene introdotta una guida luminosa sotto il controllo del suono.
  3. Anestesia tumescente. Con l'aiuto di una soluzione, viene creato un cuscino protettivo vicino alla vena. Questo è necessario per proteggere i tessuti da danni da calore e un'esposizione più accurata del laser alla nave.
  4. Procedura di base. In questa fase viene fornita energia e viene eseguita la coagulazione della parete del vaso.

Possibili complicazioni

Dopo l'operazione, il paziente può provare sensazioni spiacevoli entro una settimana. I più comuni sono lividi e lividi.

Il dolore può verificarsi nei seguenti casi: dopo la compressione stretto decorso postoperatorio essere naturalmente associate alle funzioni di TA o disturbi causati da tecnico durante la procedura.

Le complicazioni dopo l'obliterazione laser endovenosa includono:

  • per diversi giorni, dolore alla gamba;
  • aumento della temperatura;
  • lividi nella zona di coagulazione;
  • flebite degli affluenti;
  • lividi e lividi;
  • infiammazione della nave coagulata;
  • trombosi;
  • ustioni paravasali;
  • la presenza di pigmentazione lungo le vene coagulate.

Periodo postoperatorio

Dopo l'operazione, una calza a compressione viene messa sulla gamba, che forma la giusta pressione nella gamba. Dovrà essere indossato per 3 settimane.

Il golf speciale aiuta a stringere i vasi sanguigni e a risolvere rapidamente tutte le contusioni. Il paziente è consigliato dopo che EVLK cammina per mezz'ora.

Per eliminare il disagio, vengono prescritti farmaci antinfiammatori non steroidei.

L'esame postoperatorio viene effettuato per 2 giorni. Il medico esegue l'ecografia e valuta le condizioni delle vene. Un'ulteriore osservazione dipende dalle condizioni del paziente.

Le seguenti raccomandazioni dovrebbero essere seguite dopo:

  • evitare le procedure termiche - vasche idromassaggio e saune;
  • Maglia a compressione (durante i primi giorni da indossare tutto il giorno, i giorni di riposo - solo nel pomeriggio);
  • l'esclusione dell'attività fisica - l'usura della pesantezza, gli sport attivi,
  • rifiuto di alcol;
  • scarpe comode (per le donne, escludere le scarpe con i tacchi);
  • escursioni a piedi.

Recensioni di obliterazione laser endovenosa delle vene

Татьяна, 39 anni Saint-Petersburg

Ho fatto obliterazione laser sulla mia gamba destra. Avevo molta paura di questa procedura, l'ho rimandata a lungo. L'operazione ha avuto successo, non ho sentito il dolore. L'unico momento spiacevole è l'anestesia. La procedura è stata eseguita in anestesia locale e ha impiegato circa 40 minuti.

Ho recuperato rapidamente, il giorno dopo sono andato a lavorare. I lividi, naturalmente, erano presenti, ma dopo 10 giorni scomparvero.

Prima del controllo, che mi è stato assegnato un mese dopo, stavo indossando la biancheria intima da compressione.

Molto soddisfatto dell'effetto: con l'aiuto di EVLO si è completamente liberato delle vene varicose.

Елена, 44 anni, Ростов-на-Дону

Long non poteva curare i farmaci varicosi, ha dovuto ricorrere a un metodo chirurgico. Ha raccolto una variante più parsimoniosa - EVLO. Il feedback del paziente è stato positivo.

Il processo stesso era soddisfatto, sembrava tutto tollerabile. Lividi e gonfiore scesero rapidamente, senza complicazioni.

Il problema è stato creato dalla biancheria intima da compressione, che ha terribilmente premuto e ha causato disagi per un mese intero. Prendo atto della dignità: indolore, eliminando completamente il problema, convenientemente dal lato cosmetico - senza cicatrici e cicatrici. Svantaggi: lungo indossare biancheria intima speciale, la procedura non è economica.

Cosa dicono della tecnica medica

PM Aksenov, flebologo

Con l'avvento di trattamento laser endovenoso (obliterazione) trattamento di vene varicose è diventato molto più semplice e più efficiente, il tasso di ricaduta dopo il trattamento è diminuito significativamente.

Negli ambienti medici, l'operazione ha ottenuto recensioni positive. EVLO BPS e MPS in alcuni casi si combinano con miniflebectomia e scleroterapia.

L'obliterazione laser consente al paziente di dimenticare per sempre le vene varicose.

Bozhko FM, flebologo

EVLO è una tecnica progressiva di trattamento delle vene varicose, che raccomando ai pazienti. In molti flebologi, l'obliterazione laser è diventata il metodo principale per eliminare le vene varicose maggiori.

Il metodo si è dimostrato dal lato positivo. Nelle mani di uno specialista esperto, il trattamento laser è diventato sicuro, veloce e praticamente indolore.

Ora non è necessario tagliare la proiezione del tessuto cicatriziale.

conclusione

L'obliterazione laser è un moderno metodo di trattamento che aiuta a eliminare completamente le vene varicose senza tagli e conseguenze.

Tra i metodi operativi presentati, l'EBVO presenta una serie di vantaggi: riabilitazione rapida, complicanze minime, assenza di dolore, assenza di cicatrici e cicatrici postoperatorie. La tecnica ha mostrato buoni risultati, sia dal punto di vista medico che estetico.

Obliterazione laser endovasale (EVLO) delle vene degli arti inferiori

L'obliterazione laser endovenosa (endovenosa) delle vene degli arti inferiori o EVOLO abbreviato delle vene delle gambe è un modo moderno di eliminare le vene varicose degli arti inferiori - una malattia che colpisce un numero enorme di persone. Nonostante un numero enorme di mezzi e metodi di trattamento delle vene varicose principali, completamente per liberarsi da questo problema è possibile solo con l'aiuto di intervento endovascular.

Se lo stelo varicoso non viene trattato, può portare a gravi complicazioni. Il più formidabile di questi è la tromboflebite, che può portare al tromboembolismo dell'arteria polmonare e alla morte istantanea.

Nel corso degli anni, i metodi per combattere le vene varicose sono migliorati e migliorati.

I grandi interventi chirurgici classici ora non sono praticamente usati (io voglio crederci...), perché hanno molti effetti collaterali e sono difficili da tollerare dai pazienti.

Chirurghi e flebologi vascolari hanno nuovi metodi di trattamento minimamente invasivi, estremamente efficaci, che non hanno un effetto traumatico sui tessuti sani.

Uno di questi metodi innovativi di trattamento delle vene varicose è l'obliterazione laser endovasale (EVLO), il cui prezzo non è ancora così alto, e i risultati del trattamento possono essere visti quasi immediatamente. Questa tecnica ha completamente eliminato le vene varicose di molti pazienti nel nostro centro.

Obliterazione laser endovasale (EVLO): che cos'è?

Obliterazione laser endovenosa (EVLO) delle vene È il metodo trattamento delle vene varicose degli arti inferiori, in cui viene utilizzata una speciale guida luminosa, che agisce mediante radiazione laser sulla parete delle vene varicose. La guida di luce laser è inserita all'interno della vena e agisce sul suo guscio interno. Risulta una sorta di "bruciatura" della parete venosa, a causa della quale la sclerosi si sviluppa sulla zona interessata dal laser, il lume venoso è chiuso e si verifica ulteriormente il suo completo riassorbimento. Dopo tale operazione, non preoccuparti che non ci sarà flusso di sangue nell'arto inferiore. Obliterazione laser endovasale delle vene non peggiora il flusso di sangue. Sarà effettuato su vene profonde, buone, sono sufficienti a compensare, ma la gamba non soffre.

Obliterazione laser endovasale (EVLO), video che può essere facilmente trovato e visualizzato su Internet, viene condotto solo da centri specializzati in centri flebologici da medici esperti. I nostri flebologi eseguono tali operazioni più volte al giorno, quindi non ci sono dubbi sulle loro capacità.

Quale equipaggiamento è usato per condurre operazioni di un livello come obliterazione laser endovasale? Questa è una questione molto importante.

Più recentemente il flebologo russo ha utilizzato solo generatori laser domestici.

E ora, diversi anni fa in Russia c'erano nuove installazioni laser della società tedesca Biolitec, che ha notevolmente semplificato il lavoro dei chirurghi e migliorato la qualità delle procedure stesse.

E ora solo con l'aiuto della più recente tecnologia viene effettuata obliterazione laser endovenosa. prezzo su questa procedura è principalmente composto dal costo di attrezzature straniere innovative, forniture usa e getta e le mani dei medici che lo eseguono.

La ditta tedesca Biolitec ha anche sviluppato speciali guide di luce radiale.

Sono stati immediatamente portati a bordo dai principali centri di flebologia, inclusa la nostra clinica.

Questo sviluppo consente di coagulare vene di qualsiasi diametro e, cosa estremamente importante per i pazienti, rendere la procedura assolutamente indolore.

L'uso di una nuova guida di luce radiale Fibra radiale permesso di ridurre significativamente il tempo dell'operazione.

Obliterazione laser endovasale (EVLO), costo che lo rende accessibile alla maggior parte dei nostri pazienti, ora è molto più veloce, perché questa esclusiva guida di luce diffonde raggi di luce a 360 gradi.

In questo caso, la parete della vena non è un effetto puntuale, come quando si lavora con una vecchia fibra end-face, ma anche in tutta l'area interessata da vene varicose.

Quali sono le indicazioni e le controindicazioni per l'operazione?

Il trattamento delle vene varicose con un laser ha alcune indicazioni. Questi includono:

  • principali vene varicose con la sconfitta dell'apparato valvolare nei bacini delle vene sottocutanee grandi e piccole
  • vene varicose sulla coscia e sulla parte inferiore della gamba
  • vene varicose secondarie dopo una trombosi venosa profonda degli arti inferiori (con ricanalizzazione completa del sistema venoso profondo)
  • tromboflebite acuta in bacini di vene sottocutanee grandi o piccole
  • disturbi della pelle trofica, comprese le ulcere trofiche

Controindicazioni per tale operazione:

  • presenza di trombofilia nel paziente - in questo caso, il rischio di tromboembolia è significativamente aumentato;
  • ischemia arteriosa cronica dei tessuti degli arti inferiori - nel periodo postoperatorio, l'ischemia può aumentare, il che porta a conseguenze avverse;
  • l'incapacità di condurre uno stile di vita attivo del paziente dopo l'intervento, poiché ciò è richiesto dal periodo postoperatorio;
  • processo infiammatorio nella zona del prossimo intervento chirurgico - questo può portare alla diffusione dell'infezione durante l'operazione e la sepsi.

Durante l'intervento chirurgico, i chirurghi vascolari eseguono una piccola puntura della pelle e tutte le manipolazioni vengono eseguite sotto il controllo della macchina ad ultrasuoni. A questo proposito, non vi sono cicatrici paurose sulla pelle del paziente dopo che è stata eseguita l'obliterazione laser endovasale. Le foto delle estremità inferiori dei pazienti che hanno subito questa operazione possono essere visualizzate sul nostro sito web.

Obliterazione laser endovasale (EVLO) a Mosca si svolge in centri specializzati di flebologia o chirurgia vascolare. Non ci sono molti centri del genere. Il paziente può scegliere quale clinica consultare. È solo necessario scoprire alcune cose:

  1. Che attrezzatura è usata in questa clinica.
  2. Quali fibre funzionano per i medici.
  3. Che tipo di esperienza lavorativa ha il centro di flebologia?
  4. Quali garanzie fornisce questa clinica?

Obliterazione laser endovasale (EVLO): periodo postoperatorio

Questa procedura chirurgica è notevolmente tollerata dai pazienti. Non richiede una formazione specifica e rimane in ospedale dopo l'operazione. Già il giorno dell'intervento il paziente torna a casa e continua a fare ciò che gli piace.

Immediatamente dopo l'intervento chirurgico, al paziente viene applicata una fasciatura di compressione. Con lui suggerisco di camminare per circa 40 minuti.

L'unica cosa che è richiesta al paziente nel periodo postoperatorio è l'uso della maglia di compressione speciale. Il paziente indossa le calze per 2-3 settimane, possono essere rimosse durante la notte. Non ci sono altre restrizioni.

Dopo la procedura, gli specialisti del centro osservano costantemente le condizioni del paziente, eseguono periodicamente gli ultrasuoni delle estremità. L'esame ecografico è necessario per verificare se tutto è in ordine con la rete venosa nel paziente dopo l'intervento.

La stragrande maggioranza dei pazienti non nota alcun dolore o disagio dopo l'operazione.

In una piccola parte dei pazienti c'è dolore localizzato nei siti di mini-flebectomia.

Passa rapidamente e viene facilmente rimosso con farmaci antinfiammatori non steroidei, ad esempio ibuprofene o diclofenac.

Obliterazione laser endovasale (EVLO): complicazioni ed effetti collaterali

In tutto il mondo, sono stati condotti studi speciali per determinare il rischio di possibili complicanze dopo questo intervento.

Si è scoperto che la percentuale di complicanze è estremamente ridotta e si aggira tra l'uno e il due percento.

Queste cifre parlano da sole, perché la percentuale di complicazioni dopo le operazioni di routine sulle vene varicose è molto più alta.

Possibili complicazioni dopo EVLO:

  • tromboflebite del sito operato;
  • brucia i tessuti attorno alle vene;

Gli effetti collaterali includono la formazione di ematomi ed ecchimosi dopo l'intervento chirurgico. Non sono affatto pericolosi e scompaiono senza lasciare traccia dopo un po 'anche senza l'uso di alcun mezzo.

Per scoprire come si prendono cura i piedi dopo che sono stati fatti obliterazione laser endovenosa (EVLO), foto o una storia di malattie può essere visualizzata su Internet, opuscoli speciali di centri vascolari e riviste mediche.

Quali sono i vantaggi del trattamento delle vene varicose?

Questa tecnica ha chiari vantaggi rispetto ad altri metodi di trattamento.

Ecco i principali:

  • non c'è bisogno di anestesia generale o spinale, che rende la procedura sicura per il paziente;
  • l'anestesia locale condotta rende l'operazione completamente indolore;
  • Non ci sono difetti estetici dopo l'intervento, poiché non è necessario praticare incisioni sulla pelle;
  • Non andare in ospedale per il trattamento;
  • facile periodo postoperatorio;
  • dopo l'operazione, la disabilità non è persa;
  • Non è necessario riabilitare il paziente dopo il trattamento;
  • non ci sono effetti collaterali significativi;
  • il rischio di complicanze è estremamente ridotto.

Obliterazione laser endovenosa (EVLO) è il metodo più sicuro di trattamento delle vene varicose.

Rispetto alla chirurgia convenzionale, obliterazione laser endovenosa, video che può essere trovato su Internet, è un metodo di trattamento efficace e minimamente invasivo che viene utilizzato per trattare i pazienti con vene varicose in tutti i paesi progressisti del mondo.

Se qualcun altro non ha deciso di approfittare di un tale metodo progressivo di trattamento come obliterazione laser endovasale, recensioni i pazienti su cui solo bene, è necessario contare, quante forze, tempo e soldi sono spesi per mezzi soliti per terapia.

Spesso si ottiene molto più redditizio obliterazione laser endovenosa delle vene.

costo del per vari farmaci è piuttosto alto, e devi prenderli quasi costantemente, a volte per tutta la vita, che è completamente non redditizio.

Prima di eseguire questa procedura, i migliori medici della clinica esaminano il paziente, determinano la necessità dell'operazione, escludono la presenza di controindicazioni e stabiliscono i volumi dell'intervento chirurgico.

Su consiglio di uno specialista, puoi porre tutte le domande di interesse. Se il paziente accetta di eseguire un'operazione così efficace come obliterazione laser endovasale, costo può essere chiarito immediatamente.

Obliterazione laser endovenosa (EVLO): recensioni

Alena, 43 anni, Mosca.

Aveva vene varicose per dieci anni. Durante questo periodo ho provato vari unguenti, creme e rimedi popolari. Effetto praticamente no.

Per molto tempo non sapevo cosa obliterazione laser endovasale (EVLO), wikipedia Ho spinto. All'inizio dubitavo da molto tempo, ma poi, rendendosi conto che un altro mezzo costoso non mi aiutava, decisi.

Pensavo che non sarebbe stato peggio di sicuro. Non mi sono mai pentito di aver fatto questa operazione. Ho dovuto indossare un po 'di calze a compressione, ma non ha senso.

Da allora sono passati 3 anni, mi sento benissimo, corro quasi da giovane, né fatica né gonfiore.

Marina, 28 anni.

Dopo una grave gravidanza, le vene varicose apparvero sulle sue gambe. Ho provato a sbarazzarmene da solo, ho cercato informazioni su Internet, ho chiesto ai miei amici e conoscenti.

Su uno dei siti ho appreso che esiste un'operazione del genere obliterazione laser endovasale delle vene. Recensioni guardato, consultato con i parenti e ha deciso di provare.

Non appena ho scoperto cosa stava succedendo obliterazione laser endovenosa a Mosca nel tuo centro, immediatamente iscritto per un appuntamento. È difficile persino chiamare un'operazione. L'intera procedura è durata circa un'ora.

Durante questo periodo mi sono liberato delle vene varicose ed ero a casa la sera e giocavo con il bambino. Grazie dal profondo del cuore.

Coagulazione laser delle vene varicose: prezzo, recensioni e recupero

La coagulazione laser delle vene varicose è uno dei metodi più moderni e promettenti per ricostruire i vasi degli arti inferiori.

Il vantaggio di questa procedura relativamente costosa è il massimo effetto terapeutico con un minimo di sofferenza per il paziente.

Come si svolge la "sigillatura" dell'imbarcazione, qual è il vantaggio del raggio laser prima del bisturi? Qual è il prezzo di questo metodo minimamente invasivo e che tipo di feedback ha ottenuto? Questo è tutto ciò che dobbiamo rispondere a queste domande in questo articolo.

"Malattia delle brutte gambe"

Con il varicoso, l'umanità è familiare già da molto tempo, la sua menzione si può trovare nell'Antico Testamento e nelle descrizioni degli scavi egizi, durante i quali è stata trovata una mummia con segni di malattia varicosa degli arti inferiori.

Come tutte le malattie vascolari, la patologia varicosa differisce nella complessità e nella durata del trattamento e non sempre termina con un recupero finale.

La malattia ha la proprietà di ritornare, e le cause del suo verificarsi e delle ricadute sono molte.

Lavoro costante, oltre che sedersi, peso in eccesso e scarpe scomode, nonché una predisposizione ereditaria - tutto questo può portare a difficoltà nel deflusso di sangue nelle gambe, causare stasi venosa e causare vene varicose. Per provocare fattori di origine della patologia includono:

  • Malattie professionali
  • Attività fisica intensa
  • Gravidanza e aumento dell'indice di massa corporea.
  • Eredità.
  • Malattie metaboliche

Normalmente, la parete venosa è elastica e ha un tono sufficiente in grado di resistere alla pressione sanguigna che circola nella direzione ascendente.

Particolarmente grande è il carico sulle vene delle gambe, che la natura ha dotato di valvole speciali, che impediscono il flusso inverso del sangue, dovuto alla gravità.

L'insolvenza delle valvole venose interrompe il flusso sanguigno normale, in conseguenza del quale il sangue viene trattenuto nei vasi, il suo ristagno porta alla formazione graduale di un piccolo coagulo (coagulo di sangue rosso). Chiude il lume della nave e diventa un altro ostacolo alla normale circolazione sanguigna.

I trombi si formano a causa di guasti nel robot delle valvole venose.

Una volta formato, il trombo rimane permanentemente attaccato alla parete vascolare interna, e la sua estremità libera diventa un luogo per l'attaccatura delle piastrine e un tipo di mine che può esplodere in qualsiasi momento. Il trombo cresce gradualmente e cresce di dimensioni. Un grumo di sangue distaccato, non piccolo, può fermare immediatamente un vaso vitale e causare una morte improvvisa.

Ogni malattia ha il suo volto e la varicosi non fa eccezione. Per determinare le vene varicose, puoi anche senza andare dal medico, guarda attentamente i tuoi piedi. La prima "rondine" dell'inizio della malattia è l'aspetto:

  • Maglia vascolare e "stelle" sugli arti inferiori.
  • Sensazioni di pesantezza, stanchezza e gonfiore delle gambe.
  • Crampi nei muscoli delle gambe, prurito della pelle.
  • Oscuramento della pelle, perdita della sua elasticità.
  • Vasi contorti e ispessiti sulla superficie.

Man mano che i processi peggiorano, i sintomi diventano più luminosi e le denunce diventano più pronunciate, l'insufficenza venosa cronica (CVI) si sviluppa gradualmente. Il trattamento della malattia in questa fase e il pieno recupero sono in ritardo a volte per un lungo periodo.

Gambe belle e snelle si trasformano in arti inferiori poco curati e coperti di varicose.

Le vene cianotiche sono chiaramente visibili e facilmente palpabili, ci sono dolore alle gambe, lesioni trofiche cutanee e una pericolosa complicazione può sorgere - tromboflebite (infiammazione della vena), con tutte le conseguenze che ne conseguono.

Salva le nostre gambe

Il trattamento delle vene varicose consiste in misure complesse, con l'implementazione coerente dei seguenti compiti:

  • Ritiro della sindrome varicosa.
  • Eliminazione dei sintomi di insufficienza venosa cronica.
  • Recupero e prevenzione delle ricadute.

Per un migliore effetto, la malattia viene trattata in modo complesso.

Ad oggi, ci sono diversi metodi di trattamento delle vene varicose, tra questi:

  • Terapia conservativa
  • Trattamento chirurgico - flebectomia.
  • Legatura.
  • Scleroterapia.
  • Obliterazione endovasale (coagulazione laser).

Tutti hanno i loro meriti e in qualche misura risolvono il problema di normalizzare il flusso di sangue venoso, quindi, in ogni caso specifico dopo la raccomandazione del medico, il paziente decide autonomamente sulla scelta di un particolare metodo di trattamento. Inoltre, il prezzo di tali procedure è molto ampio e le recensioni sono talvolta abbastanza contraddittorie.

Il trattamento terapeutico, di regola, è prescritto nelle fasi iniziali della malattia o con uno scopo preventivo, lo dicono numerose recensioni di flebologi praticanti.

Nei casi più complessi della malattia, non è del tutto efficace, pertanto viene spesso presa la decisione di eliminare radicalmente la porzione malata della nave.

Viene eseguito mediante chirurgia plastica - flebectomia e viene assegnato con uno scopo - per normalizzare il flusso di sangue venoso.

E sebbene la flebectomia non sia considerata un'operazione molto traumatica, tuttavia questo metodo ha una serie di controindicazioni, non può essere eseguito:

  • In una fase avanzata della malattia.
  • Con cardiopatia ischemica.
  • Nella seconda metà della gravidanza.
  • Negli anziani

Inoltre, questo intervento chirurgico è a volte possibile solo in anestesia generale, che crea un onere aggiuntivo per il paziente.

La soluzione chirurgica delle vene varicose presenta una serie di svantaggi, tra i quali va segnalata la possibilità di ricadute, complicanze postoperatorie e comparsa di cicatrici.

Il recupero dopo l'intervento richiede molto più tempo.

All'intervento chirurgico dovrebbe essere fatto ricorso per durare.

Procedure meno traumatiche per ripristinare il flusso sanguigno negli arti inferiori sono:

  • Legatura - è una legatura bilaterale delle vene.
  • Scleroterapia - l'introduzione di un farmaco nella nave del paziente, dopo di che "cade".

Grande beneficio da un piccolo raggio

La coagulazione laser delle vene varicose (obliterazione endovasica) è una soluzione assolutamente innovativa al problema delle vene varicose, che consiste nel ripristinare la direzione naturale del flusso sanguigno venoso con un laser. L'energia termica, che viene rilasciata dalle radiazioni laser, è efficace, senza incisioni chirurgiche, per eliminare il trasferimento inverso del sangue venoso circolante sulla superficie e le vene perforanti.

Come dice il feedback dei flebologi, la coagulazione endovasale è attualmente la procedura più efficace e conveniente, che ha un forte risultato terapeutico ed eccellenti caratteristiche cosmetiche. La procedura è facile da trasferire, richiede poco tempo e non richiede una preparazione speciale del paziente. Ma come qualsiasi trattamento, la coagulazione endovasale viene effettuata solo su indicazioni mediche.

Quando si raccomanda la coagulazione laser endovasale:

  • Con vene varicose insignificanti degli arti inferiori.
  • Con lesioni trofiche della pelle della parte inferiore della gamba.
  • Con espansione varicosa non più di 10 mm di una grande vena safena.

La coagulazione endovasale viene eseguita dopo un certo numero di misure diagnostiche. Il prezzo della coagulazione laser delle vene varicose dipende dalla complessità della procedura e dalla valutazione della clinica medica. Il costo medio è compreso tra 15.000 e 45.000 rubli.

Nella coagulazione laser, la probabilità di complicanze è ridotta.

L'essenza del metodo consiste nell'azione termica del raggio laser sulla superficie interna del vaso venoso.

Sotto la supervisione degli ultrasuoni, una guida di luce laser molto sottile viene introdotta nel vaso del problema sotto anestesia locale, che è il generatore di radiazione termica.

Sotto l'influenza del raggio laser, si verifica una sorta di "sigillatura" della nave, il suo lume è chiuso e il flusso di sangue sopra di esso si ferma.

La nave, dopo l'esposizione al laser, si trasforma in una corda dal tessuto connettivo, che si dissipa in pochi mesi. Il recupero completo avviene entro due mesi. La coagulazione laser ha innegabili vantaggi, tra cui:

  • Ridotta la probabilità di complicanze, in particolare danni ai tessuti e ai nervi circostanti.
  • Operazione breve (non più di mezz'ora) e una bassa percentuale di recidive.
  • Minor traumatismo e indolenzimento della coagulazione laser riducono la necessità di anestesia.
  • L'assenza di cicatrici postoperatorie e cicatrici dà un eccellente effetto cosmetico.

Con la coagulazione endovenosa vengono utilizzati laser moderni con lunghezza d'onda di 1470 m, la procedura viene eseguita utilizzando fibre radiali monouso.

Il ripristino dopo questo metodo minimamente invasivo non richiede molto tempo e consente di tornare rapidamente alla vita normale. Per due mesi si consiglia di indossare speciali calze a compressione e di rinunciare a vestiti troppo stretti.

Dopo la procedura, al paziente viene data la biancheria intima di compressione.

Il metodo della coagulazione laser sposta gradualmente l'intervento chirurgico, dicono gli esperti in autorevoli riviste mediche. E anche se il prezzo della procedura non è basso, la priorità dei pazienti è ancora a favore del laser.

Indubbiamente, l'obliterazione laser endovasale delle vene varicose è una delle migliori soluzioni di patologia venosa.

Ma il fattore decisivo nel recupero e nel recupero del normale flusso sanguigno negli arti inferiori è ancora l'inizio precoce del trattamento.

Quanto prima viene rilevato un problema, tanto più facile è affrontarlo. E poi il raggio laser ti aiuterà rapidamente e lontano a fuggire dalle vene varicose.

Эвлк (эндовазальная лазерная коагуляция): отзывы, проведение и цены

La malattia varicosa degli arti inferiori si riferisce alla patologia vascolare più comune e secondo dati statistici, anno dopo anno, è costantemente più giovane.

La varicità si manifesta con asterischi vascolari, ingranditi e visibili sulla tibia dalle vene, con un flusso prolungato che porta a gonfiore, costante affaticamento delle gambe.

Ma la cosa peggiore è che la malattia è spesso complicata da ulcere trofiche e trombosi venosa profonda, che si traducono in conseguenze molto spiacevoli.

Il trattamento conservativo delle vene varicose non sempre termina con successo e al fine di evitare complicazioni al paziente, i medici - flebologi offrono un intervento chirurgico per eliminare i cambiamenti patologici nei vasi.

L'obiettivo principale dell'intervento chirurgico è la normalizzazione del flusso sanguigno attraverso le vene che sono cambiate, le indicazioni per tale trattamento includono:

  • l'espansione patologica rivelata di vene situate negli strati sottocutanei;
  • varicosi, combinato con un aumento della fatica, cambiamenti della pelle, gonfiore;
  • ha rivelato segni di deflusso di sangue in vasi profondi;
  • crescente e non suscettibile di cambiamenti trofici della terapia nella pelle delle gambe - macchie rosse, sensibilità alterata, atrofia, ulcere;
  • tromboflebite acuta.

La tecnica di eseguire operazioni chirurgiche è stata sviluppata parecchio, il tipo di operazione è scelto non solo sulla base del desiderio del paziente, ma anche dalla condizione delle pareti delle vene e delle malattie associate.

Tradizionalmente, interventi chirurgici sono stati utilizzati per ripristinare il normale flusso sanguigno negli arti inferiori per diversi decenni. Lo scopo dell'operazione è quello di rimuovere una parte della vena inoperativa, il più delle volte usare una flebectomia combinata.

La parte danneggiata della nave viene rimossa attraverso micro-tagli sulla pelle. L'operazione viene eseguita in anestesia o anestesia locale.

Anche i flebologi usano la legatura, che consiste nella legatura delle vene da due lati, la scleroterapia - l'introduzione di una sostanza speciale, sotto l'influenza della quale la nave collassa.

La medicina moderna offre ai pazienti l'uso e la terapia laser nella rilevazione delle vene varicose.

Il cuore del trattamento laser delle vene varicose è l'uso di un flusso luminoso ad alta energia, sotto l'influenza di cui avviene la fotocoagulazione, cioè, tutti gli strati della vena vengono distrutti e cadono.

L'accuratezza della direzione del raggio laser sotto il controllo del dispositivo garantisce che non vi siano danni ai tessuti circostanti e traumi tissutali minimi.

Diversi metodi di coagulazione laser delle vene varicose sono stati sviluppati, differiscono nelle fasi di esecuzione e indicazioni.

L'essenza dell'effetto è una: un flash laser porta alla coagulazione degli strati interni della vena, dopo di che cadono e un piccolo flagello si forma sul sito della nave colpita.

Nel tempo, si risolve completamente, il che significa che il flusso sanguigno totale è normalizzato, il sangue smette di ristagnare nel vaso dilatato, i cambiamenti della pelle, gli asterischi vascolari scompaiono.

Vantaggi della terapia laser

Sempre più pazienti ricorrono alla terapia laser per il trattamento delle vene dilatate e dei rami vascolari e questo fatto è spiegato da una serie di vantaggi:

  • il trattamento delle vene varicose con il laser viene effettuato su base ambulatoriale, cioè il paziente non ha bisogno di andare in ospedale, e il giorno dopo è pienamente in grado di lavorare;
  • quando il laser non viene utilizzato, anestesia generale, nessun dolore durante e dopo l'intervento;
  • la procedura non causa un difetto estetico - non ci sono cicatrici, lividi e cicatrici sulla pelle;
  • breve periodo di riabilitazione;
  • il minor numero di ricadute e complicazioni.

L'uso del laser consente al paziente di rifiutarsi da costosi farmaci, che influisce positivamente sulla condizione degli organi interni.

I flebologi utilizzano ampiamente due tipi di trattamento laser, ognuno dei quali ha il proprio gruppo di indicazioni e controindicazioni, pertanto il medico valuta i vantaggi di ciascuna tecnica per un particolare paziente.

  1. La coagulazione laser endovasale delle vene varicose è una tecnica intravascolare, in cui l'energia termica del laser porta alla coagulazione della nave, al suo ulteriore decadimento e riassorbimento. Viene utilizzato quando si rileva un diametro delle vene non superiore a 10 mm, il loro andamento regolare e le variazioni trofiche.
  2. La coagulazione laser percutanea è una tecnica per colpire le vene senza contatto con la pelle. Le indicazioni sono asterischi vascolari per le vene varicose. Dopo aver usato il laser con questa tecnica, il difetto della pelle scompare quasi istantaneamente.

Sulla base dei dati ottenuti, il flebologo conclude che è consigliabile un particolare intervento laser.

La coagulazione del laser endovazalnaja delle vene varicose è indicata dai termini abbreviati: EVLK o EVVO. La vena non viene rimossa dall'EVLK, l'azione intravascolare del laser ad alta temperatura porta all'aderenza delle pareti, quindi la vena viene sostituita qui con un tessuto connettivo.

  • vene varicose con insufficiente lavoro valvolare;
  • Varicità con segni di disturbi trofici;
  • difficile da trattare in modo conservativo, ulcere trofiche.

Quando sceglie il metodo di EFLA, il medico valuta le caratteristiche anatomiche delle navi, la terapia laser viene eseguita nei seguenti casi:

  • il diametro della vena non supera un centimetro;
  • la necessità di una vena di saldatura ha un corso diretto;
  • le vene torsionali rendono difficile il passaggio diretto attraverso la fibra.

Ingegneria EVLK

Non esiste una preparazione speciale per EVLK, il paziente deve in precedenza sottoporsi a un esame condizionale delle vene, eseguire esami del sangue necessari per l'operazione, ottenere l'ammissione dal terapeuta (il medico scopre le controindicazioni).

Inoltre, è necessario innanzitutto scegliere la tela di compressione, che sarà richiesta dopo la coagulazione laser.

L'EVLK viene eseguito su base ambulatoriale, l'anestesia è locale con un analgesico adatto, le cui iniezioni sono poste attorno alla vena.

Prima dell'introduzione della guida di luce, viene effettuata la scansione duplex, sotto il suo controllo, le vene e i confini del guasto delle valvole sono marcati sulla gamba e si osserva l'aderenza dei vasi adiacenti.

Quindi il paziente diventa anestetizzato, il sito di puntura sulla pelle viene disinfettato, viene eseguita una puntura e viene inserita la guida di luce. L'erogazione di radiazioni laser, il controllo della temperatura e il sito di esposizione vengono effettuati continuamente utilizzando il Doppler a ultrasuoni.

Il paziente è in ufficio per 30 minuti e fino a un'ora, dopo di che viene messo in calze compressive e costretto a camminare per l'ufficio per almeno 40 minuti. Quindi, dopo aver ricevuto le raccomandazioni appropriate, il paziente può tornare a casa.

L'esame dopo EVLK il medico trascorre circa 3 giorni, è necessaria una supervisione periodica almeno per metà dell'anno.

Complicazioni dopo terapia laser

Le complicazioni dopo EVLK sono molto inferiori rispetto al tradizionale intervento chirurgico e sono tutte suddivise in quelle che passano indipendentemente e richiedono la nomina di una terapia appropriata.

Le complicanze temporanee includono:

  1. Dolore alla gamba per diversi giorni. Il più delle volte, la sindrome del dolore è causata da una selezione errata, cioè dalla compressione della biancheria da compressione.

  • Lividi in alcuni pazienti è causato da un'iniezione di un farmaco anestetico o una perforazione della vena. I lividi passano abbastanza velocemente.
  • Una piccola temperatura è considerata una reazione normale e si verifica in risposta alla coagulazione delle proteine.

  • La tensione della vena, che interferisce con il movimento, è molto rara e passa da sola per un mese.
  • Gravi complicazioni includono:

    Con tutti i segni di complicanze, è necessario contattare il medico curante, che deve prescrivere una terapia altamente efficace.

    La coagulazione percutanea del laser nelle vene varicose viene eseguita irradiando vasi senza contatto con la pelle. Sotto l'influenza delle pareti laser della vena vengono riscaldati a 70 gradi, a seguito del quale vengono saldati.

    Le indicazioni per eseguire la procedura per le vene varicose sono l'unica cosa: la rimozione della rete vascolare e il diametro dei vasi non deve superare i 3 mm.

    Nel trattamento delle vene varicose, un metodo combinato è ampiamente utilizzato - prima dalla scleroterapia, i vasi affetti con grande diametro vengono trattati, poi le piccole vene dilatate vengono rimosse mediante coagulazione percutanea.

    La tecnica della coagulazione laser percutanea

    Non esiste una preparazione speciale, nel sito di esposizione la pelle viene trattata con un gel anestetico.

    Uno strumento speciale viene utilizzato per controllare la temperatura, il tempo di esposizione del laser e le aree degli asterischi vascolari sulla gamba.

    Nella prima sessione, nella maggior parte dei casi, viene rimosso fino all'80% delle piccole vene allargate, per completare la loro scomparsa, fino a 4 procedure sono richieste a determinati intervalli.

    Dopo l'azione del laser rimangono dei granelli rossastri che passano da soli in pochi giorni. Accelove unguento accelera la guarigione, anche durante il mese è necessario proteggere i piedi dal sole.

    Complicazioni dopo la procedura

    Dopo la terapia laser percutanea, le complicanze sono reversibili e passano per diversi giorni, sono indicate come:

    • arrossimento e piccolo gonfiore;
    • sbiancamento della pelle per diverse settimane;
    • bruciando;
    • la formazione di piccole croste, scomparendo in una settimana.

    Ogni paziente prima di una scelta di una tecnica di trattamento di varicose prova a ricevere le informazioni e dai pazienti che hanno già passato il corso di trattamento dal laser.

    Il feedback da parte di persone che sono state vene varicose coagulate laser, aiutano a fare la scelta giusta:

    1. "EVLK ha fatto diversi mesi fa, prima dell'intervento chirurgico, il peso nelle gambe, le vene visibili e sporgenti erano disturbate. Ora, anche alla fine della giornata, mi sento benissimo, sempre con piacere indosso abiti corti d'estate.

    Le cicatrici non sono presenti, la verità, dopo la procedura molte settimane il punto pigmentario non è sceso o è andato, ora è praticamente impercettibile "- Natalia, 43 anni.

  • "Dalle vene varicose è stato curato per diversi anni con le pillole, indossava calze.

    Il risultato è stato minimo, non ho potuto decidere per un'operazione chirurgica. Su consiglio di amici ho deciso di provare la coagulazione laser e ho passato la procedura qualche settimana fa. La cosa più spiacevole è indossare calze schiaccianti, ma è sopravvissuto.

    Ora c'è un livido sulla vena, ma nient'altro ti infastidisce "- Igor, 45 anni.

  • "Dopo la nascita, un reticolo vascolare è apparso sullo stinco di una gamba, crema e unguento non ha aiutato, ma ho voluto indossare una gonna senza problemi in estate.

    Appellandosi al flebologo, consigliava la coagulazione percutanea con un raggio laser. L'operazione è avvenuta pochi giorni fa, subito dopo ho notato che tutti i capillari ingranditi erano quasi scomparsi, rimanendo piuttosto discreti.

    Per rimuoverli, occorrono da 2 a 3 altre sessioni. Le procedure sono indolori, dopo di loro c'è solo la masterizzazione. Sono felice e consiglio a tutti "- Katya, 29 anni.

  • I prezzi per il trattamento laser delle vene varicose con l'aiuto della coagulazione laser percutanea si trovano entro 6 mila rubli, il prezzo può diminuire o aumentare a seconda dell'area.

    La coagulazione laser endovasale delle vene varicose si riferisce a procedure costose, il cui costo dipende dalla dimensione della vena e dalla sua posizione e varia da 20 a 50 mila rubli.

    Il tipo di chirurgia laser per varicose è determinato dalla diagnosi e dalla complessità del singolo caso. In ogni caso, sono preferiti i metodi minimamente invasivi, come la coagulazione endoluminale laser delle vene (ELCV).

    Uno dei metodi per combattere la malattia è l'endovisivo laser obliterazione varicoso vene (EVLO). A volte viene anche chiamata questa tecnica laser coagulazione. Che tipo di metodo è questo?

    laser coagulazione. Il processo di "sigillatura" varicoso vene, per correggere il flusso sanguigno sbagliato in vene. Minimamente invasivo, ma come il metodo precedente ha molte controindicazioni.

    Metodo endovascolare laser coagulazione varicoso vene assume l'effetto dell'energia termica sulla nave dall'interno. Il risultato dell'esposizione è l'attaccamento delle pareti della nave.

    Metodi di rimozione varicoso vene: tipi di operazioni. Riabilitazione e complicanze che accompagnano l'intervento chirurgico.. endovasal laser coagulazione.

    laser trattamento varicoso espandendo il vene è stato lanciato per la prima volta negli anni '90. Per il trattamento, è necessario utilizzare attrezzature speciali costose.

    Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

    Trattamento di emorroidi interne: come trattare, cause, sintomi, prevenzione

    Che a trattare

    Emorroidi interne - questa è una delle malattie proctologiche più diffuse, che è caratterizzata dall'espansione di corpi venosi cavernosi (cavernosi) situati nello spessore del reparto terminale (finale) del retto....

    Nutrizione prima dell'esame colonoscopico dell'intestino

    Che a trattare

    Endoscopia del retto e crasso, o colonscopia - una procedura medica che consente la massima efficienza per diagnosticare malattie del tratto gastrointestinale inferiore....