Quale medico tratta le emorroidi nelle donne?

Struttura

Emorroidi - una malattia molto comune tra il gentil sesso. Soprattutto incinta e di recente partorire donne. Data la delicatezza del problema, molti attendere l'ultimo, e la malattia continua a sviluppare e progredire, passando gradualmente nella fase cronica, che è irto di complicazioni e la durata del trattamento fino alla chirurgia.

Sfortunatamente non tutti i pazienti sanno quale medico guarisce le emorroidi nelle donne e non può ricevere un aiuto tempestivo, che è molto importante nello sviluppo di questa malattia.

I principali fattori nello sviluppo di emorroidi nelle donne

A differenza degli uomini, le donne sono più suscettibili allo sviluppo di questa malattia. I fattori di rischio sono:

  • gravidanza e parto;
  • costipazione frequente e cronica, che colpisce anche le donne in gravidanza;
  • uso troppo frequente di lassativi e clisteri purificanti;
  • violazione del background ormonale;
  • dieta impropria;
  • diete erroneamente selezionate.

Un fattore importante è l'ereditarietà. Secondo le statistiche disponibili, oltre il 60% delle donne hanno una predisposizione alle vene varicose, che possono anche innescare lo sviluppo di emorroidi in una serie di fattori sfavorevoli: stile di vita sedentario, un lavoro sedentario, sollevamento pesi, situazioni di stress.

Perché devo vedere un dottore?

Le emorroidi sono alterazioni patologiche nelle vene del retto, che richiedono un trattamento obbligatorio. La malattia nella fase iniziale di sviluppo caratterizzato da una serie di sintomi spiacevoli: grave irritazione nella regione anale, prurito, sangue dopo defecazione, defecazione dolorosa, la comparsa di ragadi anali e abrasioni.

Con la progressione della patologia, le condizioni del paziente peggiorano: dolore severo, trombosi dei nodi emorroidali, loro allargamento, infiammazione e perdita verso l'esterno.

In assenza di trattamento tempestivo, le emorroidi sono pericolose per le loro complicanze: ascesso (infiammazione purulenta del tessuto), fistola, proctite. Oggi la malattia viene trattata con successo con i farmaci. Ma con gli stadi avanzati di emorroidi, è necessario ricorrere a operazioni chirurgiche mininvasive o radicali. Inoltre, alcuni sintomi della malattia, come il sanguinamento rettale, sono anche caratteristici di altre malattie più gravi: tumori del retto, polipi, diverticoli, ecc.

Che tipo di medico dovrei usare per curare le emorroidi?

Se appaiono sintomi spiacevoli nel retto o nell'ano, ai primi segni di emorroidi una donna dovrebbe consultare un medico - proctologo o coloproctologo. Questi specialisti sono impegnati in diagnostica, trattamento e prevenzione delle malattie del retto, del colon, dell'ano e dell'area pararettale:

  • emorroidi;
  • trombosi di emorroidi;
  • lesioni del retto e dello sfintere;
  • neoplasie benigne o maligne;
  • sfintere incrinato;
  • prolasso del retto;
  • rettocele (protrusione della parete rettilinea verso la parete posteriore della vagina);
  • prurito anale, irritazione.

Il proctologo e il coloproctologo sono la stessa specializzazione. Nel 1997, l'industria medica, che occupa le patologie del colon, proctologia, è stata ufficialmente rinominata in Coloproctology in conformità con gli standard medici europei, e di conseguenza proctologo specialista in Coloproctology. Puoi contattare uno di questi dottori.

La competenza di un medico-proctologo comprende:

  • Ricezione primaria di un paziente che lamenta disagio all'ano o al retto: fratture dell'ano, dolore, spotting, problemi con il movimento intestinale, ecc.;
  • esame diagnostico, se necessario, esame strumentale (anoscopia, sigmoidoscopia, colonscopia, irrigoscopia);
  • trattamento di emorroidi con preparati medicinali e metodi chirurgici minimamente invasivi;
  • osservazione del paziente durante tutto il periodo di trattamento.

Prima di elaborare del piano di trattamento il proctologo prima di tutto stabilisce le ragioni che provocano lo sviluppo di malattia alla donna. Ciò consente di determinare le tattiche di trattamento più efficaci, nonché di selezionare misure preventive che aiutano ad alleviare le condizioni del paziente, ripristinare la qualità della vita e prevenire il rischio di recidiva delle emorroidi.

La scelta del metodo di trattamento dipende da molti fattori:

  • grado di progressione delle emorroidi;
  • presenza di complicanze;
  • tipo di emorroidi (esterno, interno, combinato).

Vale la pena aggiungere che per le emorroidi minimamente invasive nel 3 ° o 4 ° stadio, vengono utilizzati metodi minimamente invasivi per rimuovere le emorroidi allargate. Le operazioni radicali sono estremamente rare e controindicate nelle donne in gravidanza, perché è richiesta un'anestesia generale. Nelle prime fasi dello sviluppo, la malattia viene trattata con successo con i farmaci.

Prima di visitare un medico, si consiglia di preparare un esame preliminare del retto: eseguire procedure igieniche e fare un clistere di pulizia.

A chi altro posso andare, tranne il proctologo?

Se per qualsiasi motivo non è possibile ottenere un appuntamento con un proctologo, una donna può chiedere aiuto e consigli ai seguenti specialisti:

  • ginecologo - è particolarmente importante per le donne incinte e le neo-donne. Dato che le emorroidi peggiorano spesso durante la gravidanza e nel periodo postpartum, il medico aiuterà a selezionare i medicinali che sono approvati per l'uso da parte di donne in gravidanza e in allattamento;
  • Il terapeuta è uno specialista in un vasto campo che ha ricevuto una formazione specifica per diagnosticare, curare e prevenire le malattie interne. Egli può facilmente diagnosticare emorroidi sui sintomi disponibili, prescrivere preparazioni sintomatiche per alleviare la condizione e dare un rinvio ad uno specialista altamente specializzato (proctologo). Ma il terapeuta non può condurre un esame a tutti gli effetti.
  • Chirurgo - specialisti di questo campo medico nel corso di una professione studiano patologie di organi interni, incluso l'intestino spesso. Possono anche condurre un esame e prescrivere un trattamento appropriato.

Con qualsiasi malattia profilo, è sempre meglio contattare un medico di questa specializzazione. Proctology non fa eccezione. Solo un proctologo che tratta le emorroidi nelle donne e negli uomini può selezionare e attuare un trattamento competente ed efficace.

L'auto-trattamento e il prematuro contatto con il medico sono pericolosi?

Le emorroidi sono una malattia che richiede un trattamento a lungo termine. Nelle donne con il secondo o successivo parto, la probabilità di ricorrenza della malattia è elevata, pertanto le misure preventive sono molto importanti, che possono essere consigliate solo da un medico, dato il quadro clinico generale.

L'auto-trattamento o il ricorso intempestivo al proctologo minaccia con le seguenti complicazioni:

  • anemia da carenza di ferro - si sviluppa contro il sanguinamento rettale frequente o abbondante;
  • occlusione delle vene delle emorroidi (trombosi acuta);
  • paraproctite (sviluppo di ascessi purulenti nei tessuti interni, formazione di passaggi fistolosi);
  • ragadi anali non cicatrizzanti e di conseguenza infiammazione permanente e gonfiore dei tessuti del retto;
  • incontinenza fecale.

Naturalmente, è consentito applicare candele o unguenti dalle emorroidi per alleviare la tua condizione con forte dolore o prurito. Ma in futuro dovrebbe sempre fare riferimento al proctologo. Nella migliore delle ipotesi, il sé può essere semplicemente inefficaci, e nel peggiore dei casi - può aggravare significativamente la situazione e portare a una progressione drammatica della malattia e le complicanze. Per le donne in gravidanza, emorroidi auto-doppiamente pericoloso, perché l'uso di farmaci senza controllo medico può portare a parto prematuro, aborto spontaneo e anomalie nel feto in via di sviluppo.

Che tipo di medico dovrei usare per le emorroidi?

Questa domanda viene posta da persone che rilevano emorroidi che sono cadute o provano sensazioni dolorose nel processo di svuotamento dell'intestino.

La proctologia è un campo di medicina separato

Quindi, quale medico tratta le emorroidi? Se hai questa domanda, quindi respingi tutta la falsa vergogna e i vincoli assolutamente irragionevoli, devi contattare il proctologo. "Proctos"significa"dritto".

In questo modo, proctologo È un medico specializzato in malattie del retto, una delle quali è emorroidi.

Quando visitare un proctologo?

Dovresti andare dal proctologo se improvvisamente senti un disagio all'ano, cioè dolore, bruciore, prurito, sanguinamento dall'ano nel processo di defecazione o qualsiasi altra cosa. Inoltre, la ragione per andare da questo dottore è la sensazione di un corpo estraneo nel retto o una sensazione di movimento intestinale incompleto e, naturalmente, la presenza delle emorroidi cadute.

I proctologi sono specialisti altamente qualificati, non saranno contenti del tuo problema, tratteranno con comprensione e rispetto per il loro paziente.

Cosa succede se non c'è un proctologo nel tuo ospedale?

Un appello a un proctologo per le emorroidi è un'opzione ideale. Ma, sfortunatamente, finora non ci sono tanti specialisti di valore come vorremmo. Quindi se non hai un medico in ospedale, puoi andare dal terapeuta se le emorroidi sono croniche.

Nelle emorroidi acute, è necessario rivolgersi a un chirurgo.

Alcuni pazienti hanno anche bisogno di un consiglio da un medico vascolare - angiologo o flebologo, perché le emorroidi sono una conseguenza della patologia delle vene del retto. È possibile visitare un nutrizionista che aiuterà a scegliere una dieta per il paziente con emorroidi.

Come prepararsi per il ricevimento?

Ora sai quale dottore andare con le emorroidi, ma cosa portare con te alla reception e come prepararti? Prima di tutto, non preoccuparti. In anticipo, ricorda la tua dieta abituale, determina il tipo di cibo che mangi, forse ti piace il piccante, il salato, il grasso? Sinceramente, dì a te stesso e al medico quanto spesso fai ginnastica, camminando molto, svolgendo qualche attività fisica, ad esempio organizzando jog regolari.

Non dimenticare di raccontare le tue cattive abitudini e il luogo di lavoro, e anche di menzionare quanto spesso hai una sedia, che tipo di personaggio (liquido, grumoso, asciutto, ecc.). Ricorda, nessuno dei tuoi parenti ha sofferto di vene varicose o di emorroidi. Tutte queste informazioni possono essere molto preziose per il medico, consentiranno una diagnosi più accurata della malattia.

Cosa dovrei portare con me quando vado dal dottore?

Alla reception, assicurati di portare con te tutti i documenti necessari:

  • il passaporto;
  • polizza assicurativa;
  • certificato di pensione in plastica (SNILS);
  • certificato di un veterano di guerra, se presente.

Si consiglia inoltre di avere un pannolino e copri scarpe. Se la emorroidi ha raggiunto l'ultimo stadio di sviluppo ed è in un periodo di esacerbazione, molto probabilmente, sarà necessario il ricovero in ospedale. Quindi ha senso prendere l'insieme minimo di cose che saranno necessarie per te in ospedale per la prima volta.

Cosa fa il dottore?

Forse il dottore ti darà ulteriori esami strumentali del retto, quindi prima di andare dal proctologo sarebbe bene svuotare l'intestino, puoi ricorrere a un piccolo clistere se non riesci a prenderlo da solo. I sondaggi non devono avere paura, perché un proctologo esperto non fa male al paziente.

È anche consigliabile venire a stomaco vuoto, poiché potrebbe essere necessario eseguire un esame del sangue generale per determinare gli indicatori specifici.

Perché con le emorroidi è obbligatorio recarsi dal medico?

Molto spesso, gli specialisti vedono pazienti con emorroidi, che hanno già raggiunto le ultime fasi del loro sviluppo e durante il periodo di esacerbazione. Ciò complica enormemente il compito del medico perché è molto più difficile esaminare e trattare un paziente del genere. Pertanto, durante un'esacerbazione delle emorroidi, non vengono effettuati studi strumentali, poiché esiste sempre la possibilità di peggiorare ulteriormente la situazione a causa di un'irritazione meccanica estranea del canale anale.

In questo caso, il compito del medico è quello di eliminare la condizione acuta, ma dopo i miglioramenti, i pazienti spesso scompaiono, non permettendo al medico di continuare l'esame e il trattamento. Nel frattempo, le emorroidi sono croniche e gradualmente progrediscono, quindi la prossima visita dal dottore avverrà di nuovo al momento della esacerbazione delle emorroidi.

Se le emorroidi di primo e secondo grado possono ancora essere trattate in modo conservativo, allora il terzo e il quarto grado semplicemente non rispondono a tale trattamento, e quindi si deve ricorrere all'intervento chirurgico, che è sempre più o meno rischioso.

Pertanto, il trattamento precoce al medico è una garanzia di un trattamento efficace e un'eccellente prevenzione delle complicanze.

A quale medico rivolgersi alle emorroidi

Se non si trattano le emorroidi nel tempo, la malattia progredisce rapidamente e negli stadi successivi è peggiore della terapia. Pertanto, quando compaiono i primi sintomi della malattia, si raccomanda di consultare immediatamente un medico. Uno specialista che cura le malattie del retto è chiamato proctologo. In una fase successiva, questo medico può condurre un sondaggio, ma il chirurgo sarà impegnato in trattamento.

Se non c'è uno specialista nel villaggio, un terapeuta locale può condurre un esame e prescrivere un trattamento medico per le emorroidi.

A quale medico rivolgersi alle emorroidi

Un proctologo o coloproctologo (una specializzazione più ristretta - trattamento del colon e del retto) è il primo medico dopo un terapista o un medico di famiglia a cui rivolgersi per risolvere il problema delle emorroidi. Ha anche il diritto di scrivere un appuntamento ad altri specialisti, se è necessaria una consultazione aggiuntiva. Ad esempio, una visita a un ginecologo è obbligatoria per le donne.

L'esame del proctologo è raccomandato se si manifestano i seguenti sintomi: dolore, sanguinamento rettale, sensazione di un corpo estraneo nel retto, pesantezza nella pelvi o nel retto.

Il proctologo conduce un esame completo, prescrive una terapia conservativa e monitora il suo corso, se necessario correggendo. Il dottore di questa specializzazione, di regola, è nello staff di qualsiasi policlinico.

Molti pazienti affrontano barriere psicologiche, sono timorosi o timidi di rivolgersi a un proctologo. In effetti, la procedura di esame è praticamente indolore, anche se viene eseguita una sigmoidoscopia o altro esame sonda. Il trattamento chirurgico della patologia trascurata è un processo molto più complicato, quindi non rimandare la visita.

Come prepararsi a ricevere un proctologo

Per vedere il proctologo dovrebbe essere preparato. Alla vigilia della sera è meglio rifiutare la cena o mangiare qualcosa di leggero, porridge o brodo. La mattina del giorno di assunzione dovrebbe astenersi dal mangiare. Se non ci fosse il movimento intestinale mattutino, si consiglia di prendere un lassativo o di applicare microcleati. È necessario prestare particolare attenzione all'igiene personale.

Nelle fasi successive delle emorroidi, la pulizia dell'intestino e altre procedure preparatorie saranno eseguite dal medico stesso.

Il paziente viene inviato dal proctologo a un consulto con il chirurgo, se il trattamento con agenti farmacologici non ha effetto, o se viene rilevato uno stadio tardivo della malattia durante il trattamento iniziale.

Per non perdere tempo in ufficio, prima di visitare il medico, è necessario ricordare tutti i reclami, i sintomi, nonché i periodici e le peculiarità del loro verificarsi. Se necessario, è meglio registrare questi dati. Presta attenzione al dolore della defecazione, al colore e alla consistenza delle feci, altre sensazioni sgradevoli che, secondo il paziente, possono essere associate alla malattia. Aiutare a raccogliere un'anamnesi per un medico è l'apertura del paziente, la sua consapevolezza del corso del processo patologico.

Com'è la procedura dal proctologo?

A seconda della fase delle emorroidi, la diagnosi può variare, ma il metodo di base è costituito dai seguenti elementi:

  1. Storia dell'anamnesi, cioè, la storia di una particolare malattia e lamentele. In questa fase, il medico può presumere una diagnosi preliminare, che sarà poi controllata in laboratorio e strumentalmente.
  2. ispezione - è diviso in generale e locale. In generale il dottore valuta una condizione e un tipo di paziente nel suo insieme. Più informativo è un esame locale, che il coloproctologo effettua manualmente (ispezione manuale) o con l'aiuto di strumenti (titolari, specchi). Prima di tutto viene valutata la condizione della mucosa, il grado di sviluppo delle emorroidi, la presenza o l'assenza della superficie della ferita.
  3. Specifica dei test di laboratorio. Dopo l'esame, il medico invierà un esame del sangue generale e biochimico, un coprogramma (analisi delle feci), le feci di bacillo potrebbero anche essere richieste per controllare l'infezione batterica.
  4. Esame strumentale. Per fare questo, un anoscopio viene inserito nell'ano e l'immagine viene visualizzata sullo schermo. Ora il medico valuta in dettaglio ciò che non poteva vedere durante l'esame iniziale.
  5. Alla fine del test, viene fatta una diagnosi presuntiva, che può essere definito definitivo (oltre che chiarito o modificato) solo dopo l'esito dei risultati dell'analisi, i dati della sigmoidoscopia. Dopo di ciò, viene prescritto il trattamento.

La pianificazione dell'operazione può includere un esame dettagliato e la consultazione di un flebologo, uno specialista in malattie venose.

Caratteristiche del riferimento al dottore a emorroidi a donne

Nelle donne, l'esame proctologico è lo stesso degli uomini. Ma le peculiarità del corpo femminile sono tali che le emorroidi compaiono spesso in gravidanza e nel periodo postpartum. Inoltre, i processi infiammatori nell'area rettale possono essere associati a malattie infiammatorie o infettive infiammatorie di altri organi pelvici. Pertanto, un ginecologo è anche coinvolto nel monitoraggio di tali pazienti.

Spesso è il ginecologo a diventare il primo medico a cui il paziente si rivolge per le emorroidi, in altri casi le emorroidi possono essere rilevate durante l'esame ginecologico di routine. Il dottore rileverà le emorroidi con emorroidi esterne. Le emorroidi interne indicano indolenzimento (con un esame ginecologico bimanuale, la parete del retto, che si trova appena dietro la cavità vaginale posteriore, può essere irritata). Per suggerire emorroidi possono avere secrezioni, ragadi anali, un pattern venoso chiaramente marcato nell'ano, compattazione.

A volte le emorroidi nel periodo postpartum si sviluppano insieme alle vene varicose nella vagina. Quindi un ginecologo esperto esaminerà necessariamente la donna stessa o la invierà al proctologo.

Un ginecologo può anche monitorare l'assunzione di farmaci prescritti per curare le emorroidi e regolare la terapia per eliminare farmaci potenzialmente dannosi per la madre e il feto.

A quale dottore rivolgersi a emorroidi alle fasi avanzate

Il paziente viene inviato dal proctologo a un consulto con il chirurgo, se il trattamento con agenti farmacologici non ha effetto, o se viene rilevato uno stadio tardivo della malattia durante il trattamento iniziale. Può essere uno specialista stretto - un chiropratico-coloproctologo e un chirurgo generale.

L'esame del proctologo è raccomandato se si manifestano i seguenti sintomi: dolore, sanguinamento rettale, sensazione di un corpo estraneo nel retto, pesantezza nella pelvi o nel retto.

Esamina il paziente, tenendo conto delle informazioni ricevute dal proctologo. Sulla base dei dati, il chirurgo determina la convenienza dell'operazione e redige il suo piano.

La pianificazione dell'operazione può includere un esame dettagliato e la consultazione di un flebologo, uno specialista in malattie venose. Egli valuta il flusso sanguigno nelle vene del plesso emorroidario, lo stato dei vasi, può prescrivere angiografia a contrasto.

Quando le emorroidi vengono eseguite come intervento minimamente invasivo in ambito ambulatoriale, dopo di che il paziente sarà presto in grado di tornare a uno stile di vita normale e massicce operazioni chirurgiche per indicazioni vitali. La preferenza, se possibile, viene assegnata alla prima categoria, che include:

  • legatura ad anello in lattice - Il metodo prevede di mettere uno speciale anello elastico sulla base del nodo emorroidario. L'anello comprime i vasi, peggiora il flusso sanguigno nelle vene emorroidali, a causa del quale il nodo viene respinto in modo indipendente;
  • desarteriizzazione delle emorroidi. Nel corso di questa manipolazione, un'arteria è trafitto, che trasporta sangue alla vena straripante;
  • scleroterapia. Nei vasi del retto viene iniettata una sostanza che provoca la crescita del tessuto connettivo. Quando il lume è chiuso, il sangue non scorre nei nodi rigonfi;
  • foto ed elettrocoagulazione - cauterizzazione delle emorroidi con l'aiuto di un raggio di calore o arco elettrico. Efficace nell'arrestare il sanguinamento e il trattamento delle emorroidi 2 e 3 stadi.

Spesso è il ginecologo a diventare il primo medico a cui il paziente si rivolge per le emorroidi, in altri casi le emorroidi possono essere rilevate durante l'esame ginecologico di routine.

I metodi invasivi includono:

  • escissione radicale di emorroidi per Milligan-Morgan. L'intervento chirurgico, che è stato ricoperto da molte modifiche sin dalla sua invenzione, consiste nella rimozione completa delle emorroidi con successiva coagulazione e infiammazione dei vasi.
  • Operazione Longo. Questa è una versione meno traumatica dell'operazione precedente, per la quale è necessario un dispositivo che funzioni secondo il principio di una pinzatrice. Dopo l'escissione dei nodi, la mucosa pendula viene fissata a tutti i tessuti con graffette speciali e il lume dei vasi si restringe.

Se non c'è uno specialista nel villaggio, un terapeuta locale può condurre un esame e prescrivere un trattamento medico per le emorroidi. Fermare l'emorragia dalle emorroidi sotto il potere di un'ambulanza. Ginecologo, proctologo, flebologo, chirurgo - uno di questi medici vi aiuterà, l'importante è cercare aiuto in modo tempestivo.

video

Offriamo di guardare un video sull'argomento dell'articolo.

Il problema delle coprostasi. A quale medico rivolgersi con costipazione?

La costipazione, specialmente con frequenti ricadute, spesso segnala le malattie del tratto gastrointestinale e impedisce una vita piena. È importante sapere a quale tipo di medico rivolgersi se la stasi è accompagnata da dolore all'addome e deterioramento generale della condizione.

Se la stitichezza non si ferma per molto tempo, si sviluppa l'intossicazione dell'organismo: sostanze nocive attraverso le pareti dell'intestino entrano nel sangue e colpiscono gli organi interni, interrompendo il loro lavoro.

Quale medico tratta la stitichezza?

Prima di tutto, è necessario consultare un terapeuta e descrivere in dettaglio tutti i sintomi e i reclami per la compilazione di una storia medica competente. In qualità di specialista con un ampio profilo, il terapeuta prescriverà test e studi primari, quindi invierà a un medico specifico specializzato nel trattamento della stitichezza.

All'udito nei pazienti ci sono due specializzazioni mediche che si occupano di cure intestinali:

  • gastroenterologo - uno specialista impegnato nel rilevamento e nel trattamento di malattie del tratto gastrointestinale: gastrite, ulcere gastriche e intestino.
  • proctologo è impegnato nel trattamento e nella prevenzione delle malattie dell'intestino e dell'ano - emorroidi, colite, morbo di Crohn, ragadi anali.

Quando è necessario fare riferimento al gastroenterologo?

Se la costipazione è poco frequente e provocata dal consumo eccessivo di fast food, dalla mancanza di cibo sano e salutare nella dieta e da uno stile di vita sedentario, il problema si risolve cambiando la dieta e introducendo un esercizio di routine o un'attività fisica moderata nella routine.

È necessario siccome è possibile piuttosto, vedere un medico per la diagnosi e il trattamento, con sintomi:

  1. nausea, vomito;
  2. vertigini, perdita di forza;
  3. l'aspetto del sangue dal retto o nelle feci;
  4. costipazione regolare, seguita da diarrea;
  5. dolore all'addome e sotto le costole.

Questi sintomi possono indicare gravi cambiamenti nel corpo e lo sviluppo di malattie del tratto gastrointestinale. anche il sangue nelle feci può segnalare la presenza di un tumore nell'intestino.

Se contemporaneamente alla stitichezza ci sono due o più sintomi di questo tipo, non è necessario posticipare il viaggio a un gastroenterologo specialista.

Esame e nomina del medico al momento del ricovero

Prima di tutto, alla reception il medico curante studia le prove di laboratorio e ascolta i reclami del paziente. Apprende la frequenza e la durata della stitichezza, chiede descrizioni dettagliate delle sue abitudini alimentari e della routine quotidiana.

Ci sono molte ragioni per la stagnazione delle feci, quindi è necessario essere onesti con il proprio medico per determinare la causa della stitichezza.

Elenco di analisi primarie per l'assunzione di un gastroenterologo:

  • esami del sangue generali e biochimici;
  • analisi delle urine;
  • analisi generale di feci e sangue latente.

Durante la procedura, il medico può eseguire un esame rettale. Con l'aiuto di olio e guanti sterili, il medico esamina lo sfintere anale e determina la presenza di ragadi anali o noduli, che possono causare stitichezza e la comparsa di sangue durante la defecazione.

La procedura è assolutamente indolore e tutte le sensazioni sgradevoli sono ridotte al minimo se durante la procedura si cerca di rilassarsi.

Per chiarire la diagnosi, un gastroenterologo può dare una direzione per una colonscopia, Procedura, durante la quale un retto esamina il retto per mezzo di una sonda speciale. La colonscopia passa anche, come l'esofagogastroduodenoscopia, un nome più comune per la gastroscopia.

Il medico vede lo stato dell'intestino sul monitor, muovendo lentamente la sonda lungo l'intestino. Questo metodo diagnostico è il più informativo in gastroenterologia e aiuta ad eliminare una malattia come il cancro intestinale.

Alcuni medici nella diagnosi della malattia usano lo studio a raggi X dell'intestino - irrigoscopia, ma a causa del fatto che la colonscopia è un metodo più informativo, i raggi X non sono molto popolari tra i gastroenterologi.

Dopo che la diagnosi è stata stabilita, il gastroenterologo prescriverà farmaci che alleviano il problema della stitichezza, prescrivono una dieta terapeutica e carichi fisici corrispondenti allo stato del corpo del paziente.

Indicazioni per la consultazione del proctologo

Dal momento che il proctologo sta trattando direttamente il retto e l'ano, allora I pazienti vengono inviati a lui in caso di diagnosi delle seguenti malattie:

  1. ragadi anali;
  2. polipi del retto;
  3. emorroidi;
  4. diverse neoplasie.

La ricezione nell'ufficio del proctologo è condotta secondo lo stesso scenario della ricezione di un gastroenterologo. Il paziente viene attentamente chiesto per i reclami, proctologo utilizza l'esame rettale digitale per determinare il danno alle pareti del colon.

Sulla base dei risultati dell'esame, è prescritto un trattamento conservativo.

A chi andare, se la sedia rimane nel bambino?

Se la stitichezza è nei bambini, le cause tendono a variare. A seconda dell'età, Problemi con le feci possono essere dovuti alle seguenti condizioni:

  • Nei neonati fino ad un anno di età il più delle volte, la stitichezza è dovuta all'immaturità del corpo ed è accompagnata da una maggiore produzione di gas. Questa condizione è chiamata colica.

Molto spesso è sufficiente visitare un pediatra che aiuterà la madre che allatta ad aggiustare la dieta o scegliere una miscela terapeutica ricca di batteri utili che, se ingerita, riuscirà a far fronte al gas e alla stitichezza.

  • Bambini di età compresa tra 8 e 8 anni soffre di stitichezza da malnutrizione, mancanza di cibi contenenti fibre nella dieta.

    Uno dei motivi per la stitichezza può essere lo stress in un bambino, ad esempio, quando si entra in un asilo nido o in prima elementare.

    In questo caso, oltre a consultare un pediatra e un gastroenterologo, il bambino dovrebbe essere mostrato a uno psicologo infantile, che aiuterà il bambino a far fronte ai problemi di adattamento.

  • adolescenti la causa principale della stitichezza è una sovrabbondanza nella dieta di prodotti farinosi, acuti e nocivi: hamburger, pizza, patatine fritte, acqua gassata.

    Se non ci sono altri sintomi spiacevoli, come dolore addominale, vomito e nausea, al bambino viene prescritta una dieta speciale con un alto contenuto di latte e prodotti a base di latte fermentato.

    Con problemi di stitichezza, lo studente dovrebbe consultare un gastroenterologo che aiuterà a determinare la causa del suo aspetto.

  • Una cura efficace per la stitichezza comporta il coinvolgimento del paziente nel processo:

    1. Rispetto della dieta;
    2. fare la ricarica;
    3. revisione del loro modo di vivere.

    Con la cooperazione reciproca, il "dottore-paziente" della stitichezza può essere smaltito rapidamente e in modo permanente.

    Che tipo di dottori trattano le emorroidi?

    Che tipo di medico dovrei usare per le emorroidi? Questo problema diventa rilevante per ogni persona che soffre di questa malattia. A proposito di un'escursione verso uno specialista, le persone iniziano a pensare a quando affrontano i seguenti sintomi:

    • defecazione dolorosa;
    • prurito e bruciore nell'ano;
    • sanguinamento dall'ano;
    • prolasso di emorroidi;
    • una sensazione di svuotamento incompleto dell'intestino;
    • disagio nel passaggio anale.

    Emorroidi - una malattia del retto, e nella lotta contro di essa aiuterà un medico che viene chiamato un "proctologo" o "coloproctologia". Entrambi gli specialisti sono impegnati in malattie del retto, ma nel campo di attività del secondo comprendono anche problemi che interessano l'intestino crasso.

    La lotta contro le emorroidi è più facile da condurre all'inizio dello sviluppo del problema, per questo motivo lo specialista deve essere trattato al primo segno di disturbo.

    Quale dottore dovrebbe andare con le emorroidi se non c'è un proctologo in ospedale?

    L'assenza di medici altamente specializzati nelle piccole città non è rara. Se non c'è la possibilità di consultare un proctologo o coloproctologo, si dovrebbe prima visitare un terapeuta.

    Condurrà un esame primario, ascolterà i reclami e, in base ai loro risultati, darà indicazioni a uno degli specialisti:

    • Il chirurgo, a condizione che la malattia sia cronica;
    • angiologo o flebologo, perché questi medici sono impegnati in malattie del sistema vascolare;
    • dietologo, se c'è bisogno di un menù di dieta curativa.

    Se non c'è un proctologo o un coloproctologo nell'ospedale pubblico, lo specialista può essere trovato in un istituto privato. Dovrai pagare per il ricevimento, ma un medico qualificato condurrà un esame e farà un programma di trattamento che aiuterà a superare il disturbo.

    Quale medico tratta le emorroidi nelle donne?

    Il trattamento delle emorroidi nelle donne, così come negli uomini, viene eseguito da un proctologo o da un coloproctologo. Se una donna si aspetta un bambino, se ha sintomi ansiosi, deve prima contattare un ginecologo.

    Le donne incinte con i primi sintomi di emorroidi dovrebbero consultare un ginecologo.

    Se l'ospedale non ha medici coinvolti nel trattamento delle emorroidi, per visitare il terapeuta per un consiglio.

    Come prepararsi per una visita al proctologo

    Per stabilire le caratteristiche del decorso della malattia e il grado della sua gravità, il proctologo condurrà un esame. La preparazione per questa procedura inizia con la pulizia dell'intestino. Prima dell'esame, il paziente deve eseguire due volte un clistere: al momento di coricarsi e al mattino, il giorno dell'esame. Se il paziente è molto preoccupato prima di visitare uno specialista, puoi assumere un sedativo.

    Porta con te i documenti:

    • polizza assicurativa;
    • certificato di pensione;
    • il passaporto;
    • una carta medica;
    • i risultati di precedenti indagini, se hai già visitato specialisti coinvolti nel trattamento delle emorroidi.

    A sé è auspicabile avere i seguenti argomenti:

    • copriscarpe;
    • guanti di gomma sterili;
    • un pannolino, un lenzuolo o un asciugamano a letto sul divano.

    Se la emorroidi è cronica e si sospetta un'esacerbazione della malattia, vale la pena prepararsi per l'eventuale ospedalizzazione.

    Com'è la visita al proctologo

    Il ricevimento al proctologo comincia con domande standard su reclami del paziente e studio di storia di malattia. Dopo questo, lo specialista esegue un esame del dito rettale. Per sottoporsi alla procedura, è necessario spogliarsi e sdraiarsi sul divano. Di solito l'esame è indolore e non richiede molto tempo.

    L'esame delle dita del retto ci consente di identificare le seguenti deviazioni:

    • prolasso di emorroidi;
    • crepe nel retto;
    • polipi;
    • prolasso del retto;
    • danno alla mucosa;
    • tumori maligni.

    Dopo l'esame con le dita, lo specialista fa una diagnosi e seleziona il trattamento. Se necessario, fornisce le indicazioni per il passaggio di un ulteriore esame o per la consegna dei test.

    Quali domande può chiedere il dottore?

    Per ottenere un quadro completo della malattia o scoprire le ragioni del suo sviluppo, uno specialista può porre domande che riguardano:

    • cattive abitudini;
    • luogo di lavoro (l'esperto si interesserà, lavoro sedentario al paziente o meno);
    • alimentazione;
    • stress fisico;
    • caratteristiche dell'atto di defecazione;
    • malattie del retto o vene varicose in parenti stretti.

    Rispondi onestamente alle domande per aiutare uno specialista a comprendere le cause della malattia e scegliere un trattamento efficace.

    Perché visitare un medico con emorroidi necessariamente?

    Hai imparato quale dottore cura le emorroidi. Ma perché dovrei applicarmi a lui senza fallo? All'inizio dello sviluppo, la malattia è più facile da diagnosticare e trattare. Le emorroidi iniziano a progredire rapidamente, se non in tempo per iniziare una lotta con esso.

    Nelle ultime fasi dello sviluppo della malattia può essere necessario un intervento chirurgico. L'operazione può portare a conseguenze spiacevoli.

    Un appello a un proctologo o a un coloproctologo per i primi segni di un disturbo è una garanzia che il trattamento delle emorroidi passerà rapidamente e senza complicazioni.

    Quale medico tratta le emorroidi e perché è importante contattare un professionista?

    Quale medico tratta le emorroidi? Questa domanda sorge in ogni persona che si trova di fronte ai sintomi di una malattia così delicata e sgradevole.

    Inizialmente, i pazienti esitano a contattare uno specialista, dal momento che non è accettabile dirlo a una famiglia o addirittura a un medico professionista sulla malattia emorroidaria.

    Nel frattempo, l'irrigidimento con il trattamento può portare a peggioramento della condizione, aumento dei sintomi e sviluppo di complicanze. Ecco perché i pazienti proctologici devono sapere a quale dottore andare con le emorroidi e cosa stanno aspettando nel processo di terapia.

    Perché devo vedere un dottore?

    Nelle fasi iniziali, le vene varicose delle emorroidi non disturbano virtualmente i pazienti, a volte si ricordano di gocce di sangue sulla carta igienica, sensazioni di prurito, disagio nel canale retto.

    Molto spesso, i medici vengono a ricevere quei pazienti che hanno esperienza segni espressi della malattia:

    • sindrome da dolore insopportabile;
    • sanguinamento massiccio;
    • perdita di noduli.

    E prima della visita alla sala proctologia, i pazienti stessi stanno cercando di sbarazzarsi delle emorroidi, usando supposte e unguenti. Tuttavia, non sempre la loro scelta è riconciliata e corrisponde alle peculiarità del corso del processo patologico.

    Il trattamento di un paziente durante una riacutizzazione complica enormemente la conduzione delle procedure diagnostiche, dal momento che la maggior parte degli esami dell'hardware è proibito a causa di:

    • consegna di sentimenti spiacevoli e anche dolorosi al paziente;
    • un alto rischio di aggravamento del decorso del processo anormale dovuto all'azione meccanica sull'ano.

    In tale situazione, un medico che cura le emorroidi acute inizialmente allevia i sintomi di una esacerbazione e quindi prescrive le necessarie procedure diagnostiche e le misure terapeutiche o chirurgiche.

    Ecco perché è necessario ai primi segni di vene varicose di emorroidi per non impegnarsi in auto-trattamento, ma per consultare uno specialista che determinerà tutte le sfumature di ulteriori trattamenti.

    Che tipo di medico dovrei usare per le emorroidi?

    Quindi, per trattare una malattia emorroidaria è necessario prevenire un possibile stato di ponderazione e il verificarsi di varie conseguenze negative. Resta solo da capire a chi rivolgersi in caso di sintomi spiacevoli.

    Un dottore che cura professionalmente le emorroidi è chiamato proctologo o coloproctologo. Tra i pazienti c'è un'opinione secondo cui quest'ultimo è coinvolto in qualcos'altro - ad esempio, condizioni più gravi. Tuttavia, questo punto di vista è in gran parte errato.

    Il medico-proctologo e il medico-coloproctologo - i nomi della stessa professione medica. Alla fine degli anni '90, il Ministero della Sanità russo portava il nome della specializzazione "proctologia" in linea con gli standard internazionali.

    Da quel momento è consuetudine chiamare la scienza e il campo della medicina, che si occupa dello studio e del trattamento delle malattie del colon, del canale anale e della zona pararettale, vale a dire la proctologia.

    Di conseguenza, uno specialista coinvolto nella diagnosi e terapia di queste condizioni patologiche, comprese quelle specializzate in emorroidi, è altrettanto probabile che sia chiamato proctologo e coloproctologia.

    In generale, i doveri di un proctologo che può lavorare sia in un policlinico che in un istituto medico specializzato sono gli stessi. In base alle descrizioni del lavoro, il medico dovrebbe:

    • prendere i pazienti in ufficio e condurre consultazioni;
    • prescrivere e condurre speciali procedure diagnostiche (esame manuale, uso di strumenti), altri esami aggiuntivi;
    • stabilire una diagnosi accurata dopo le attività diagnostiche e studiare i dati anamnestici;
    • prescrivere un trattamento conservativo per le emorroidi (e altre malattie proctologiche);
    • effettuare una serie di manipolazioni operative, determinare le caratteristiche del periodo di riabilitazione;
    • controllare il decorso della malattia, regolare (se necessario) il decorso terapeutico.

    In ogni paziente, il decorso della malattia è caratterizzato da un fattore provocante, dalla gravità dei sintomi e dalla presenza / assenza di controindicazioni. Ecco perché è necessario seguire un approccio individuale.

    Obblighi di un chirurgo coloproctologico

    Devono essere dette alcune parole sul proctologo che svolge i compiti di un chirurgo. Questa è una specializzazione più sottile, che richiede seri problemi al medico.

    I pazienti vengono solitamente inviati al reparto chirurgico solo quando i metodi di terapia conservativa non portano i risultati desiderati e la salute della persona inizia a deteriorarsi rapidamente.

    Quindi, la domanda su quale dottore guarisca emorroidi complicate negli ultimi stadi del processo patologico, la risposta è una: un chirurgo proctologo. L'esperto valuta obiettivamente le condizioni del paziente e sceglie la procedura chirurgica più preferita per la terapia.

    Lo specialista, considerando la complessità del caso e lo stadio della malattia emorroidaria, può eseguire le seguenti attività:

    • interventi chirurgici in ambiente ambulatoriale. In questo caso, il paziente lascia l'istituto medico quasi immediatamente dopo la procedura. Questo di solito si verifica con tecniche minimamente invasive di terapia con emorroidi;
    • Emorroidectomia classica in un ambiente stazionario, quando un paziente ha bisogno di giacere nel reparto per diversi giorni dopo l'operazione, in modo che le superfici della ferita siano leggermente serrate;
    • la nomina di farmaci speciali e prescrizioni di medicina non tradizionale che ridurranno la durata del periodo di riabilitazione e accelereranno il recupero del paziente.

    Quale altro dottore può curare le emorroidi?

    Molti pazienti che vivono in luoghi remoti sono preoccupati che non è sempre possibile rivolgersi al proctologo, dal momento che specialisti così stretti non sono disponibili in ogni clinica.

    Se sviluppi emorroidi, allora quale medico dovresti contattare? Ciò dipenderà dal personale dell'istituto medico specifico. Il paziente può usare i servizi i seguenti medici:

    • terapista. Naturalmente, questo specialista è semplicemente incapace di condurre una visita medica qualitativa del canale rettale, ma sulla base di sintomi può prescrivere farmaci che alleviano l'esacerbazione e facilitano la condizione. Quindi il terapeuta scriverà una direzione al proctologo;
    • chirurgo. Il medico può eseguire alcune misure diagnostiche (non specifiche), anche determinare lo schema iniziale della terapia e dare indicazioni a una sala proctologia specializzata;
    • ginecologo. Un medico "femmina" regolarmente affronta segni di emorroidi, soprattutto nelle donne incinte. Ecco perché la domanda su quale dottore guarisca le emorroidi nelle donne nella situazione, puoi rispondere a questa domanda: incluso un ginecologo.

    Procedure diagnostiche necessarie

    Il ricevimento del paziente dovrebbe iniziare con la raccolta e lo studio dei dati anamnestici. Un coloproctologo o altro specialista deve ascoltare i reclami del paziente, capire quando sono stati scoperti i primi segni e in che modo una persona ha cercato di eliminare il disturbo prima di contattare il medico.

    Inoltre, un medico deve stabilire stimolanti fattori di malattia emorroidaria, in modo che poi, se possibile, escluderli dalla vita del paziente.

    Le emorroidi negli uomini e nelle donne di solito procedono nello stesso modo, tuttavia, i meccanismi di innesco possono essere diversi. Quindi, un uomo ha maggiori probabilità di abusare di alcol e aumentare la gravità, e la malattia di una donna è minacciata quando il bambino nasce e il parto.

    Quindi il medico effettua un'ispezione visiva, che è particolarmente istruttiva con la forma esterna delle emorroidi. Inoltre, è possibile rilevare formazioni cavernose interne affioranti.

    Ma con le emorroidi interne, i noduli si trovano nella profondità del canale rettale, motivo per cui non possono essere rilevati con un esame standard a meno che non cadano dal retto.

    In questa situazione, il medico usa il metodo di palpazione. Avendo messo i guanti, il proctologo sonda le pareti del retto. Quando le emorroidi sono espresse, i noduli diventano densi, ingranditi, così da essere facilmente rilevabili nell'esame delle dita.

    Per chiarire la diagnosi (e la vena anale non è l'unica malattia accompagnata da dolore e sanguinamento dal retto), è necessario un apprendimento strumentale più approfondito.

    Questi metodi di esame includono:

    • anaskopiyu. Il proctologo, "armato" di un anoscopio, esamina la mucosa del retto nella profondità di 10-12 centimetri dall'anello anale;
    • sigmoidoscopia. Questo metodo aiuta a studiare le aree più remote dell'intestino inferiore (circa 25 centimetri) mediante un dispositivo chiamato "rettoscopio";
    • colonscopia per emorroidi. Questo metodo è una variante dell'endoscopia, in cui il medico studia le caratteristiche della parte inferiore del tubo digerente usando una sonda speciale;
    • irrigoscopy. Con questa variante della radiografia viene utilizzata una speciale soluzione di contrasto, che consente di ottenere immagini della mucosa del canale retto.

    Come prepararsi per il ricevimento?

    Quindi, ora è chiaro quale medico guarisce le emorroidi. Resta da capire che cosa dovrebbe essere portato con sé nella stanza della proctologia.

    Prima di tutto, dovrai catturare:

    • serie standard di documenti (polizza, tessera sanitaria, certificati);
    • pannolino (deve essere posizionato su una sedia quando visto);
    • copriscarpe.

    Con le emorroidi acute o all'ultimo stadio della malattia (quando il processo è iniziato), dovresti prepararti per l'ospedale. Pertanto, il paziente deve portare con sé cose (vestiti, forniture igieniche) che potrebbero essere necessarie nel reparto.

    È meglio non mangiare nulla prima di prendere la medicina, perché il medico può inviarti un esame del sangue.

    Determinazione del metodo di terapia

    Diverse condizioni importanti influenzano la scelta del regime di trattamento preferito. Quindi, il dottore sarà guidato da alcuni fattori, tra cui:

    • grado di processo patologico;
    • la forma della malattia è acuta o cronica;
    • localizzazione di formazioni cavernose - esterne o interne;
    • la presenza di complicanze e malattie concomitanti;
    • età del paziente;
    • caratteristiche individuali del corpo (allergie, debolezza, ecc.).

    All'inizio della malattia viene trattata solo la terapia conservativa. Lo specialista prescrive farmaci venotonici, eliminando debolezza vascolare, farmaci locali - supposte rettali, unguenti e crema.

    Un medico qualificato non baserà un corso terapeutico su farmaci dubbi che non sono stati concessi in licenza. Inoltre, il medico cercherà di evitare il rinvio a un'operazione chirurgica.

    Anche il proctologo consiglierà di escludere i "provocatori": è importante osservare la dieta ottimale e le misure igieniche, aumentare il carico fisico (entro limiti ragionevoli), ridurre il peso corporeo, ecc.

    Se il trattamento farmacologico non aiuta, il medico prescrive tecniche chirurgiche minimamente invasive, tra le quali sono particolarmente popolari metodi come:

    • legatura con anelli di lattice;
    • dezarterizatsiya;
    • crioterapia;
    • scleroterapia con emorroidi;
    • coagulazione laser.

    Nel caso di forme gravi di malattia proctologica, le complicazioni sono assegnate a operazioni gravi - emorroidectomia di tipo aperto o chiuso. Tuttavia, vengono utilizzati sempre meno spesso, poiché sono caratterizzati da un alto trauma.

    Perché la malattia non scompare?

    A volte i pazienti che si rivolgono anche al proctologo non notano miglioramenti visibili. Le vene varicose continuano a disturbare e anche i segni di complicazioni iniziano a manifestarsi.

    Questo può succedere per motivi come:

    • Bassa specializzazione (la terapia non tiene conto del grado di indisposizione, di preparazioni selezionate in modo improprio);
    • non conformità da parte del paziente con istruzioni mediche (ad esempio, il paziente non ha il coraggio di esercitare, non esegue un ciclo di trattamento obbligatorio);
    • caratteristiche del corpo (l'insufficienza venosa cronica non consente di eliminare completamente i sintomi negativi).

    La domanda, qual è il nome del medico che aiuta con le emorroidi, è davvero rilevante. Un proctologo esperto determinerà il grado e il tipo della malattia, individuerà le complicanze e raccoglierà i metodi corretti della terapia.

    L'autotrattamento è un percorso pericoloso e improduttivo. È più facile fidarsi dei medici e dimenticare i sintomi negativi, piuttosto che da soli combattere con dolore e sanguinamento dal retto.

    A quale dottore rivolgersi a dolori.

    A quale dottore rivolgersi con dolori
    Ci sono diversi dottori e curano varie malattie e disturbi. Ogni medico è specializzato in un'area e qui svolge le sue attività. Ma ci sono esperti che sono impegnati nella pratica medica generale e questo, in particolare i terapeuti.

    terapista il primo medico a cui devi fissare un appuntamento, quando hai qualcosa che fa male. Se vivi a San Pietroburgo c'è un buon terapista nella zona balneare. Il terapeuta medico è un professionista di ampio profilo, ecco perché indirizza il paziente verso uno specialista, se necessario.
    Che tipo di medico dovrei contattare?
    Oltre al terapeuta, ci sono molti altri medici che possono essere consultati in determinati casi. Loro, così come il terapeuta sono impegnati in una pratica comune, ma hanno ancora un focus più ristretto.

    malattie infettive studia e conduce il trattamento di malattie causate da virus, batteri, funghi e parassiti.

    Dottore il pediatra - studia e tratta problemi medici comuni nei neonati, bambini e adolescenti.

    rianimatore - Indaga, diagnostica e tratta condizioni che mettono in pericolo la vita che richiedono il supporto del lavoro degli organi interni e invasivo (che richiede intrusione).

    anestesista - conduce ricerche e gestisce l'anestesia durante le procedure chirurgiche.

    chirurgo - esegue operazioni relative a vari rami della medicina.

    gerontoiatra - un medico che risolve problemi e tratta le malattie legate alla salute negli anziani.
    A quale dottore rivolgersi, se il cuore fa male
    cardiologo - conduce la diagnostica e cura le malattie legate al cuore e ai vasi sanguigni.

    Cardiologo pediatrico - diagnostica e conduce trattamenti per difetti cardiaci congeniti o acquisiti nei bambini piccoli.

    Cardiologo interventista - fornisce il trattamento delle malattie cardiache sulla base di metodi minimamente invasivi, utilizzando cateteri.

    Specialista in Medicina Vascolare - si occupa del trattamento delle malattie vascolari associate a malattie dei vasi linfatici, delle arterie e delle vene.

    electrophysiologist - Monitora e tratta l'attività elettrica del cuore e il disturbo del ritmo cardiaco.

    Cardiologo nucleare - Diagnostica e attua i metodi di trattamento delle malattie cardiologiche associate alla medicina nucleare.

    Chirurgo Vascolare - Pratica metodi chirurgici e invasivi, per risolvere problemi associati a malattie cardiovascolari.

    Cardiologo pediatrico - fornisce cure per neonati, bambini e adolescenti con problemi cardiaci.

    Cardiologo non invasivo - Esercita test non invasivi per diagnosticare i problemi associati al cuore.

    Che tipo di medico dovrei contattare sui disturbi ormonali
    Il dottore l'endocrinologo - conduce diagnosi e trattamento di disturbi e squilibri del sistema endocrino e delle ghiandole endocrine.

    pediatra - conduce un trattamento per i bambini, con squilibrio di ormoni e la condizione associata a questo disturbo.
    Quale medico dovrebbe essere trattato con dolore nell'intestino, nel fegato, nello stomaco, nei reni, nella vescicaurologo - studia, rivela e tratta i problemi relativi ai reni, al sistema urinario e alle infezioni del tratto urinario negli uomini e nelle donne.

    gastroenterologo - Affronta problemi associati al tratto gastrointestinale. Al gastroenterologo è necessario rivolgersi quando fa male lo stomaco, un fegato, una bocca, un esofago, una bolla di sangue, un dotto biliare, un intestino, un pancreas, un ano e altri organi di un tratto gastrointestinale.

    Un gastroenterologo pediatrico - studia i problemi dello sviluppo dell'apparato digerente e delle malattie associate al sistema digestivo e agli organi correlati nei bambini.

    epatologo - si occupa dello studio e del trattamento di malattie che colpiscono il fegato.

    Epatologo pediatrico - conduce il trattamento delle malattie epatiche croniche e congenite nei bambini.

    nefrologo - studia, diagnostica e cura le malattie dei reni e disturbi associati a malattie renali.

    Nefrologo dei bambini - diagnostica e conduce il trattamento delle malattie renali nei bambini.

    Proctologo Chirurgo - esegue operazioni sul colon e sul retto. Al fine di correggere i disturbi digestivi nel colon, nel retto e nella regione anale.
    Che tipo di dottore dovrebbe un uomo e una donna parlare di sesso e funzioni riproduttive
    andrologo - Identifica e tratta i disturbi associati al sistema riproduttivo maschile.

    ginecologo - diagnostica e conduce il trattamento di malattie e disturbi del sistema riproduttivo femminile.

    Ostetrico-ginecologo - un esperto in parto, taglio cesareo. L'ostetrico-ginecologo conduce operazioni ginecologiche, ad esempio isterectomia, rimozione chirurgica di tumori ovarici, ecc.

    Urogenekolog - tratta i disturbi del pavimento pelvico nelle donne.

    Oncologo ginecologico - rivela e conduce il trattamento delle malattie del cancro associate agli organi riproduttivi femminili.

    L'endocrinologo riproduttivo - esperto in problemi di infertilità, disturbi sessuali, problemi climaterici, squilibrio ormonale, ecc.

    Praticante sessuale - impegnato nello studio, nella diagnosi e nel trattamento dei disturbi associati al sesso. Aiuta uomini e donne a mantenere una vita sessuale sana.

    Che tipo di medico dovrei consultare se i polmoni mi fanno male
    Medico pneumologo diagnostica e cura le malattie polmonari. È impegnato nella terapia intensiva di pazienti che necessitano di una ventilazione intensiva.

    Chirurgo toracico (così come un chirurgo-cardiologo) - gestisce gli organi interni del torace. Come il cuore, i polmoni, l'esofago, ecc.

    Oncologo toracico - diagnostica e cura il cancro del polmone, dell'esofago e della mammella.

    Pneumologo per bambini - affronta i problemi e le malformazioni dei polmoni nei bambini e negli adolescenti.
    Le malattie del sangue sono:
    ematologo - studia, diagnostica e cura i problemi e le malattie del sangue.

    Ematologo infantile - diagnostica e conduce cure per il sangue e le malattie correlate associate a malattie del sangue nei bambini.

    Hematologist-oncologo - tratta e diagnostica il cancro delle cellule del sangue.
    A quale dottore rivolgersi, se la testa e i problemi con un sistema nervoso fanno male
    neurofisiologo - rivela le condizioni e i disturbi del sistema nervoso centrale, periferico e autonomo.

    neurochirurgo - tratta malattie e anomalie dello stato di salute del sistema nervoso centrale e periferico, incluso il cervello.

    Neurochirurgo dei bambini - Esegue l'aiuto medico chirurgico e conduce il trattamento di malattie o disturbi del sistema nervoso nei bambini.

    neurologo - Diagnostica e cura il cervello. Convulsioni, ictus, morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer e altre malattie associate al lavoro cerebrale.

    Neurologo infantile - diagnostica e tratta i problemi neurologici nei bambini.

    neuroradiologist - diagnostica i problemi del sistema nervoso utilizzando l'attrezzatura di neuroimaging, risonanza magnetica, TC, ecc. a cui il medico deve gestire i dolori articolari, le ossa, i muscoli

    ortopedico - conduce il trattamento e la sostituzione delle ossa rotte. Si occupa di problemi di ossa, legamenti, articolazioni e tendini.

    Chirurgo ortopedico - conduce il trattamento chirurgico del tessuto osseo del corpo umano. Frattura e fratture ossee, lesioni ossee con artrite.

    Chirurgo ortopedico pediatrico - diagnostica e tratta i problemi del sistema muscolo-scheletrico e lo sviluppo delle ossa nei bambini.

    Chirurgo ortopedico di piede e caviglia - rivela e tratta i problemi del sistema muscolo-scheletrico nella zona dell'articolazione del piede e della caviglia.

    reumatologo - tratta reumatismi, vasculiti, malattie autoimmuni e altre malattie.

    Reumatologo pediatrico - diagnostica e cura le malattie reumatologiche nei bambini.

    Fisioterapista Medico di riabilitazione - tratta i pazienti con malattie o traumi che colpiscono i nervi, i muscoli e le ossa. Si concentra maggiormente sulla riabilitazione.

    Ortopedico pediatrico - mette diagnosi, cura ed è impegnata nella prevenzione di malattie e problemi del piede nei neonati e negli adolescenti.

    oncologo diagnostica e cura il cancro.

    Oncologo infantile - conduce studi, diagnosi e trattamento di bambini con cancro.

    Oncologo chirurgico - conduce il trattamento chirurgico e la rimozione dei tumori cancerosi.

    Quale medico dovrebbe essere trattato con allergie e debole immunità

    medico allergologo è coinvolto in allergia e immunità

    immunologo - Esamina il sistema immunitario e cura le malattie legate al sistema immunitario.

    Immunologo infantile - si occupa di malattie e disturbi del sistema immunitario nei bambini.

    Non so a quale dottore maneggiare con dolore - contatta il terapeuta!

    Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

    Come abbassare il polso a casa in modo rapido ed efficace

    Struttura

    Da questo articolo imparerai: come ridurre il polso a casa, applicando i metodi elaborati da anni. Metodi di riduzione rapida del polso mediante esercizi fisici e respiratori speciali e altri metodi non medicamentosi....

    Quanti giorni passano le emorroidi e quanto tempo ci vuole per guarire?

    Struttura

    La maggior parte dei pazienti è interessata a quanti giorni vengono trattati con le emorroidi e quanto tempo ci vuole prima che passi?...