Cosa devi sapere sulle emorroidi e sui loro sintomi? Metodi di base di diagnosi, trattamento e prevenzione delle malattie

Tromboflebite

Secondo le statistiche, un quinto della popolazione adulta del nostro pianeta soffre di emorroidi. Ma non tutti riconoscono il loro problema e chiedono aiuto medico, quindi il numero di pazienti con questa malattia è molto maggiore di quello informato dalle fonti competenti.

Che cos'è questa malattia insidiosa, le cause della sua insorgenza, quali sintomi disturbano i pazienti nelle emorroidi, cosa è pericoloso per le emorroidi, le emorroidi sono pericolose per la vita e come trattarle? Le risposte a tali domande comuni sono nel nostro articolo.

Che cosa sono le emorroidi?

emorroidi È una malattia della regione anorettale (zona dell'ano), che si basa su alterazioni degenerative-distrofiche nella rete venosa della sfera sottomucosa del retto con la formazione di coni emorroidali (nodi). Coni emorroidali, nel processo di progressione della malattia, può diventare infiammata, sanguinare, cadere, essere violata, trombizzata, che porta molta sofferenza al paziente e talvolta causa un pericolo per la sua vita.

Cause di emorroidi

Le cause delle emorroidi sono suddivise in vascolari e meccanici:

  1. La base dei disturbi vascolari è l'aumento del flusso sanguigno nella regione anale lungo i vasi arteriosi e una violazione del deflusso attraverso le vene, che porta all'ipertrofia dei corpi cavernosi e alla formazione di coni emorroidali. Disturbi vascolari si verificano sullo sfondo di uno stile di vita sedentario, malnutrizione, stitichezza cronica, gravidanza o abuso di alcool.
  2. Le cause meccaniche delle emorroidi sono quando l'ipertrofia delle emorroidi si verifica sotto l'influenza di fattori sfavorevoli che portano a ritardi eccessivi e cambiamenti distrofici nelle fibre muscolari del muscolo retto del retto. Di conseguenza, i nodi emorroidali si spostano verso l'ano e ne escono.

Le emorroidi sono una malattia multifattoriale, causata dai seguenti motivi:

  • costipazione cronica o diarrea;
  • ipodynamia e prolungato soggiorno in posizione seduta. Soprattutto, le emorroidi soffrono di rappresentanti di tali professioni come autisti, impiegati, cassieri, ecc.;
  • lavoro fisico pesante (costruttori malati, caricatori, atleti, sollevatori di pesi);
  • dieta sbagliata e malsana (abuso di cibi piccanti, regime alimentare insufficiente, consumo di cibo, scarsa fibra);
  • abuso di alcol;
  • predisposizione ereditaria;
  • portamento del bambino, parto naturale;
  • l'obesità, in particolare il tipo addominale, quando il grasso si deposita nell'addome);
  • supercooling sistematico nella regione pelvica;
  • patologia cronica del cuore e dei vasi sanguigni;
  • neoplasma nella piccola pelvi.

Tipi di emorroidi

Quali sono i tipi di emorroidi? In pratica, è consuetudine distinguere tra emorroidi interne, esterne e combinate.

Emorroidi interne - questa è l'ipertrofia del plesso venoso del retto sopra i suoi sfinteri. Pertanto, è impossibile vedere i cambiamenti patologici in modo indipendente. A 3-4 stadi della malattia, i coni emorroidi cadono dal canale rettale e possono essere visti. I principali sintomi delle emorroidi interne sono la presenza di sangue sulle feci durante la defecazione, il dolore durante la defecazione e la stitichezza.

Emorroidi esterne o esterne - Vene varicose delle vene emorroidarie della regione anale. Cioè, l'infiammazione è al di sotto del livello dello sfintere anale e il paziente può esaminare in modo indipendente l'aspetto dei nodi danneggiati. In questo caso, i pazienti si lamentano raramente di sanguinamento durante la defecazione, ma, a differenza dei pazienti con emorroidi interne, sono preoccupati per il dolore intenso all'ano.

Emorroidi combinate - ipertrofia delle vene emorroidarie del retto e delle vene sottocutanee della regione anale. Le emorroidi combinate combinano le caratteristiche delle prime due specie.

Quadro clinico delle emorroidi

Nella maggior parte dei casi, le emorroidi si verificano cronicamente con periodi di esacerbazione e remissione. Se non viene trattato, progredisce, causando cambiamenti irreversibili nell'apparato venoso della regione anorettale.

I pazienti possono avvertire i primi sintomi delle emorroidi, ma non attribuiscono importanza a questo o non riconoscono il loro problema. Dopo tutto, la maggior parte dei pazienti non si rivolge a un medico, provando vergogna e imbarazzo.

Esacerbazioni di emorroidi agli stadi iniziali sono di breve durata e i suoi sintomi non sono pronunciati. Una esacerbazione si verifica quando vi sono violazioni delle feci, durante il periodo di gestazione, dopo una violazione della dieta o abuso di alcol.

Sfortunatamente, la maggior parte dei casi di emorroidi viene diagnosticata in fasi successive, perché i pazienti vanno dal medico quando non c'è forza per resistere. Se il trattamento delle emorroidi è iniziato inopportuno, i periodi di esacerbazione diventano più lunghi e la remissione - a breve termine. Inoltre, ci possono essere varie complicazioni della malattia, di cui parleremo più avanti.

Durante la remissione, il paziente non ha alcun segno di emorroidi, se aderisce a uno stile di vita sano, mangia correttamente e non aumenta la gravità eccessiva.

Nel processo di sviluppo, ci sono quattro fasi di emorroidi:

  1. I nodi emorroidali sono leggermente ipertrofizzati e sporgono nel lume del canale retto. I pazienti possono talvolta osservare sangue sulle feci durante l'atto di defecazione.
  2. I nodi emorroidali sono ingranditi a dimensioni considerevoli e cadono dall'ano, rientrando autonomamente indietro.
  3. I nodi emorroidali cadono dal retto come nella defecazione, quindi dopo uno sforzo fisico. Possono essere regolati manualmente.
  4. I nodi emorroidali cadono dal retto e non possono essere corretti. La malattia è spesso complicata da sanguinamento, può essere una violazione di emorroidi, trombosi, infezioni - questo è ciò che le emorroidi pericolose per la vita del paziente.

I sintomi delle emorroidi

I seguenti segni di emorroidi indicano l'aspetto del problema:

  • sanguinamento durante l'atto di defecare o dopo di esso. Il sanguinamento può essere sotto forma di gocce, striature sulle feci, tracce sulla biancheria intima, molto raramente sotto forma di emorragia massiccia;
  • prolasso delle emorroidi dall'ano. Nel primo e nel secondo stadio della malattia, i nodi si raggruppano in modo indipendente e, nelle fasi finali, i pazienti devono indirizzarli manualmente nel canale rettale;
  • dolori di carattere costante e rumoroso, che aumentano dopo essere andati in bagno;
  • sensazione di disagio e pesantezza nell'ano;
  • prurito nell'ano, derivante dal flusso di muco dal canale rettale. Questo liquido irrita la pelle vicino all'ano;
  • gonfiore dei tessuti molli situati nell'ano.

Questa è una lista delle caratteristiche principali. È difficile dire quali sintomi di emorroidi si manifestano in un particolare paziente. Tuttavia, conoscere la sintomatologia generale sarà utile per ogni persona.

Cosa può causare le emorroidi?

Scopriamo che cosa provoca le emorroidi nei pazienti - è pericoloso e così terribile le sue complicanze.

Le emorroidi possono essere complicate dalle seguenti condizioni:

  • Sanguinamento da emorroidi, che possono essere insignificanti sotto forma di gocce o un flusso sottile, e in rari casi - massiccio. Questa complicazione è quasi sempre associata a un atto di defecazione. Il sanguinamento durante le emorroidi non influisce sulle condizioni del paziente, ma a volte può portare all'anemia.
  • Caduta di emorroidi dall'ano. Questa complicazione è tipica delle 2-3 fasi della malattia. Nelle fasi iniziali dello sviluppo delle emorroidi, i nodi escono dopo essere andati in bagno, ma con la progressione della malattia, il prolasso dei nodi si verifica durante uno sforzo fisico minore e persino starnuti, tosse e risate intense. I pazienti devono regolare manualmente i nodi emorroidali al canale rettale.
  • La violazione delle emorroidi nell'ano è dovuta a uno spasmo infiammatorio o riflesso dello sfintere anale. I pazienti lamentano dolore intollerabile e la presenza di nodi caduti nell'ano. Se non aiuti il ​​paziente in tempo, può verificarsi trombosi.
  • La trombosi delle emorroidi è la complicanza più grave delle emorroidi, in cui non ci sono solo cambiamenti locali nell'ano, ma anche una violazione delle condizioni generali del paziente. La condizione richiede cure mediche urgenti. Nell'esaminare l'area anorettale, i nodi emorroidali sono tesi, gonfiati, ingrossati, rosso scuro, talvolta con aree di necrosi. I pazienti possono manifestare malessere generale, diminuzione dell'appetito, febbre, nausea, vomito.

Metodi per diagnosticare le emorroidi

Per diagnosticare una malattia, è importante studiare attentamente le emorroidi e i suoi sintomi principali, fare un'anamnesi della malattia e scoprire la presenza di fattori provocatori.

Dopo l'interrogatorio, il medico inizia l'esame fisico. Il metodo principale nella diagnosi delle emorroidi interne è un esame delle dita del retto.

Come viene eseguito l'esame del dito rettale?

L'esame rettale viene eseguito dopo aver rimosso il dolore acuto. Il paziente giace su un fianco, le gambe si piegano sulle articolazioni del ginocchio e disegna gli arti sul petto. Il medico indossa i guanti, introduce un dito indice nell'ano, lubrificato con vaselina e palpa la superficie interna del retto.

Questo metodo consente:

  • valutare la condizione dei tessuti del canale rettale;
  • valutare la capacità funzionale dello sfintere dell'ano;
  • valutare il rilievo della mucosa del canale rettale;
  • determinare la condizione dei tessuti situati intorno al retto;
  • trovare emorroidi, crepe e altri difetti della mucosa;
  • determinare dove e a che distanza dallo sfintere dell'ano è il nodo emorroidario;
  • stimare le dimensioni delle emorroidi, il loro dolore e consistenza;
  • per determinare la presenza di sanguinamento dal retto.

Per chiarire la diagnosi si possono usare metodi come l'anoscopia, la colonscopia (rettomanoscopia) con emorroidi, l'irrigoscopia.

Anoscopia (esame della superficie interna del canale rettale con un dispositivo speciale - un anoscopio) consente di esaminare il retto per 8-12 cm.

La colonscopia, o rettomanoscopia, viene eseguita non tanto per la diagnosi di emorroidi, quanto per differenziarlo da un'altra patologia, ad esempio il cancro. Con l'aiuto di un rectomanoscope, è possibile esaminare 25 cm dell'intestino crasso.

Trattamento delle emorroidi

Il trattamento delle emorroidi dipende dalla gravità delle manifestazioni e dallo stadio della malattia.

Esistono due metodi di trattamento delle emorroidi: conservativo e operativo.

Il trattamento conservativo consiste nell'uso di medicinali di azione sistemica e locale e viene utilizzato nelle fasi iniziali della malattia. La terapia conservativa è finalizzata alla rimozione della sindrome del dolore, alla prevenzione delle complicanze e all'esacerbazione, è utilizzata per la preparazione preoperatoria e la riabilitazione post-operatoria dei pazienti.

La terapia farmacologica per le emorroidi comprende i seguenti tipi di medicinali:

  • I farmaci antinfiammatori non steroidei e gli analgesici sono usati per alleviare il processo infiammatorio e il dolore nell'ano. Ai pazienti vengono prescritti farmaci quali Analgin, Diclofenac, Naise, Ibuklin;
  • venotonica per la normalizzazione del tono dei vasi venosi - Detralex, Flebodia, Venoton, Troxevasin;
  • emostatici per interrompere il sanguinamento dai coni emorroidali - Vikasol, Dicinon, Cloruro di calcio;
  • unguento sulla base della nitroglicerina per alleviare lo spasmo dello sfintere anale;
  • unguenti a base di eparina per prevenire la trombosi delle emorroidi;
  • lassativi per normalizzare le feci - Douphalac, Normaise, Bisocadil.

Trattamento chirurgico I nodi emorroidali vengono utilizzati in caso di terapia conservativa inefficace o in caso di complicanze.

Ai fini del trattamento chirurgico delle emorroidi, possono essere utilizzate tecniche minimamente invasive ed emorroidectomia.

Praticare questi metodi minimamente invasivi per il trattamento delle emorroidi, come ad esempio:

  • trattamento con radiazioni infrarosse;
  • scleroterapia di vasi emorroidali con fluidi speciali;
  • legatura di emorroidi con anelli di lattice;
  • desarterizzazione transanale delle arterie emorroidali sotto il controllo degli ultrasuoni;
  • elettrocoagulazione;
  • coagulazione con raggi laser.

Il vantaggio di questi metodi è che non richiedono lunghi ricoveri, la procedura stessa è ben tollerata e il rischio di complicanze nel periodo postoperatorio è significativamente ridotto.

Lo svantaggio di queste tecniche è che le emorroidi possono sorgere di nuovo. Inoltre, i metodi minimamente invasivi sono adatti per il trattamento di soli 2-3 stadi di emorroidi.

L'emorroidectomia è lo standard di trattamento "dorato" per lo stadio 4 di emorroidi, nel quale i nodi emorroidali e la mucosa rettale vengono asportati.

Dieta per le emorroidi

La nutrizione per le emorroidi non è meno importante dei farmaci o della chirurgia. Per mangiare è necessario frazionario - 5-6 volte al giorno in piccole porzioni. Dovrebbe essere sufficiente regime di bere - 1,5-2,5 litri di acqua naturale senza zucchero al giorno.

Gli alimenti dovrebbero essere trattati con metodi delicati di trattamento termico: bollire, cuocere, stufare, cuocere a vapore e contenere anche una quantità sufficiente di fibre.

Con le emorroidi, l'uso di prodotti come "latte acido", zucca, zucchine e zucchine, pomodori, cetrioli, barbabietole, carote e altri ortaggi, frutta, cereali, pane integrale è il benvenuto.

Preferisci i porridge, le insalate, in particolare la vinaigrette, la carne scottata o in umido, pollo, pesce, bistecche cotte al vapore, zuppe e casseruole.

Quando le emorroidi non sono raccomandate per consumare fagioli, cioccolato, cacao, condimenti piccanti, cavolo bianco, pane bianco, caffè, ravanello, acetosa, tè forte, kissel, riso. Bere alcolici è severamente proibito.

Come curare le emorroidi a casa?

A casa, in aggiunta ai metodi tradizionali, puoi usare ricette popolari per curare le emorroidi.

Aiuta a rimuovere l'infiammazione e rafforza la parete vascolare delle vene delle infusioni e decotti del retto dall'alpinista pochechuynogo, rosa canina o foglie di lampone che vengono prese all'interno. Il succo di barbabietola con emorroidi ha mostrato grandi risultati.

Puoi anche fare bagni caldi con calendula, buccia di cipolla o erba di San Giovanni a casa.

Facilità prurito nei passaggi dell'ano con acqua fredda, rowan bacche rastolkenny, o infusione del pochechuynogo alpinista.

Se non ci sono controindicazioni e il dottore non se ne preoccupa, puoi fare autonomamente candele rettali con patate crude o infusi congelati di erbe medicinali.

A quale medico rivolgersi?

Quale medico tratta le emorroidi? Se sei preoccupato per disagio, pesantezza, prurito e dolore all'ano, costipazione, o se noti sanguinamento durante o dopo il movimento intestinale, dovresti contattare un proctologo o un medico di coloproctologia. Sono questi specialisti che identificano e curano le emorroidi.

Alla fine, possiamo dire che le emorroidi - questa è una malattia piuttosto sgradevole, la cui manifestazione principale è la formazione di emorroidi. E prima il paziente ricorre alle cure mediche, maggiori sono le possibilità di curare la malattia ed evitare complicazioni.

9 commenti all'articolo "Che cosa devi sapere sulle emorroidi e sui suoi sintomi? Metodi di base di diagnosi, trattamento e prevenzione delle malattie "

Ho avuto problemi a ammalarmi di questa malattia... Fortunatamente, la malattia si è ritirata. Raccomandazioni a tutti: se lo fa, non ritardare. Andrà solo peggio.

Tratta subito le emorroidi! Fin dalla prima fase, quindi, non ci saranno problemi. I sintomi sono difficili da confondere con qualcos'altro. Ho trattato con candele e unguenti, ci sono voluti 5 giorni.

Ho anche avuto le prime manifestazioni "a campana" di questa malattia. Seguirò la dieta raccomandata nell'articolo e inizierò a fare ginnastica terapeutica. Il dolore è una malattia delicata, non ho bisogno di questi problemi.

Una candela di olivello spinoso può essere usata per curare le emorroidi, o sarà solo un rimedio aggiuntivo?

Grazie! Ottimo articolo! Ho trovato la risposta a quasi tutte le mie domande. Ma ce ne sono ancora un paio - come si può diagnosticare con precisione lo stadio iniziale delle emorroidi a casa? Se sì, qual è il sintomo principale che esclude altri disturbi? E che tipo di avvoltoio va ai policlinici distrettuali, non ci sono proctologi lì?

Nella clinica di distretto, un chirurgo è impegnato nella diagnosi e nel trattamento delle emorroidi! sfortunatamente, non esiste un sintomo specifico con cui distinguere le emorroidi da altre malattie. Ma in questo sarai aiutato a capire uno specialista, anche lo stesso chirurgo. Il medico terrà conto della presenza di fattori di rischio, esaminerà il retto e formulerà un verdetto! La cosa principale è non iniziare la malattia, ma immediatamente andare da uno specialista!

Il cibo dietetico mi aiuterà, perché finora non vedo nessun altro modo. Non andrò dal proctologo.

Sì, non abbiamo abbastanza proctologi in policlinici. Non tutti i malati capiscono immediatamente di avere le emorroidi. E non c'è modo di controllare, a volte decisività.

Trova su Internet un rimedio indonesiano dimostrato per le emorroidi - il farmaco "Vasir" e ottenere cure mediche.

Cosa sono le emorroidi?

Nella maggior parte dei casi, le emorroidi iniziano a passare inosservate. Il decorso della malattia è piuttosto "senza fretta", la transizione da uno stadio all'altro della malattia può richiedere mesi o addirittura anni, tuttavia è inevitabile. La medicina moderna distingue quattro fasi principali del flusso di emorroidi.

Quindi, quali sono le fasi delle emorroidi e come si differenziano:

  • Fase uno - emorroidi interne. In questa fase della malattia i sintomi sono minimi e talvolta la malattia può essere nascosta, senza alcuna manifestazione esterna. Di solito, se il paziente ha qualcosa di cui preoccuparsi, il più delle volte è un prurito vicino all'ano o sensazioni sgradevoli durante la defecazione. Abbastanza spesso il primo stadio di emorroidi è riconosciuto abbastanza per caso, quando ci si riferisce a un ospedale per un altro motivo. L'autodiagnosi della malattia in questa fase è quasi impossibile, può solo fare un dottore. trattamento il primo stadio di emorroidi di solito procede con successo, vengono usati terapie conservative o metodi come fotocoagulazione o scleroterapia.
  • Nella seconda fase le manifestazioni della malattia sono più pronunciate, come prurito o bruciore nell'ano, una chiara associazione di dolore con la defecazione e un sanguinamento abbastanza frequente, che non si verifica quasi mai nella prima fase delle emorroidi. Vale la pena notare un sintomo abbastanza importante - prolasso delle emorroidi nella defecazione. Questi sintomi sono abbastanza chiari sulla malattia e richiedono una visita tempestiva al medico per il trattamento. Il medico può prescrivere terapia conservativa, legatura, scleroterapia o terapia di combinazione.
  • Emorroidi esterne - questo è il terzo stadio della malattia. Innanzitutto, è caratterizzato dalla perdita di emorroidi, anche senza defecazione, ad esempio, quando si sollevano carichi pesanti o altri sforzi fisici, a differenza del secondo stadio, i nodi stessi non sono retratti e richiedono una correzione manuale. I nodi estesi possono essere facilmente identificati tramite il tatto e visivamente, se visualizzati. Il trattamento di questo stadio della malattia presenta già alcune difficoltà, quindi sono preferiti i metodi chirurgici, questo può essere la resezione del nodo, la legatura o la terapia complessa, utilizzando metodi sia conservativi che operativi. È importante ricordare che in questa fase della malattia, il riposizionamento indipendente dei nodi può portare a complicazioni, quindi è obbligatorio consultare un medico!
  • Il quarto stadio della malattia è emorroidi acute, questo stadio è un esacerbazione di un processo che è stato cronico prima. Una differenza importante è che i nodi non si adattano e se riescono a correggerli, cadono quasi subito di nuovo. Al quarto stadio, la malattia può essere complicata dalla trombosi, pertanto il trattamento chirurgico o combinato è indicato per primo. L'automedicazione è categoricamente controindicata in questa fase!

Quali sono i metodi di trattamento delle emorroidi?

Durante gli anni di sviluppo della proctologia, sono stati inventati molti metodi per trattare questa malattia, tuttavia ora viene utilizzata solo una gamma limitata di metodi. Tutti i metodi possono essere suddivisi in quelli conservativi e operativi. Consideriamo ciascuno di essi in modo più dettagliato.
fotocoagulazione - Questo metodo si riferisce ai metodi chirurgici per il trattamento delle emorroidi, anche se il bisturi non viene utilizzato, i nodi emorroidali sono interessati da un fascio focalizzato di radiazioni termiche (infrarosse), bloccando così il sanguinamento. La fotocoagulazione viene utilizzata principalmente nelle prime fasi della malattia o come parte della terapia complessa in 3-4 fasi.
scleroterapia - Non è applicato in tutte le fasi della malattia, ad eccezione del quarto. Il metodo è simile al trattamento delle vene varicose sulle gambe - una sostanza speciale - lo sclerosante - viene introdotto nelle vene dilatate da emorroidi, che promuove il loro "incollaggio" e, di conseguenza, l'arresto del sanguinamento. È importante emorroidi acute è una controindicazione alla scleroterapia.
Ligazione del lattice - questo metodo può essere utilizzato in pazienti con il secondo e terzo stadio. L'essenza della manipolazione è che il nodo emorroidario viene "pizzicato" durante la procedura e dopo 12-14 giorni viene semplicemente rifiutato. Attualmente, gli anelli di lattice vengono utilizzati per la legatura dei nodi, che sono completamente inerti rispetto ai tessuti corporei.
Legatura di sutura - nonostante i nomi simili, con il metodo di cui sopra ha poco in comune. La legatura di sutura è la cucitura di arterie che forniscono il flusso di sangue alle emorroidi, sotto la supervisione di ultrasuoni utilizzando un artroscopio speciale. La procedura è minimamente invasiva e viene utilizzata in 2-3 fasi della malattia.
Resezione della mucosa dal Longo- questa è la rimozione di una porzione della mucosa rettale, sopra il nodo emorroidario, seguita dalla sutura del difetto risultante. Come risultato della procedura, il nodo "si alza" per così dire, e il suo apporto di sangue diminuisce bruscamente. Il metodo Longo viene utilizzato principalmente nella terza fase delle emorroidi.
Emorroidectomia gold standard moderno nel trattamento delle emorroidi acute. L'essenza della manipolazione è la rimozione chirurgica del nodo emorroidario e la sutura del difetto della mucosa rettale, che si forma dopo questo. L'emorroidectomia è utilizzata nella quarta fase della malattia e ha indicazioni e controindicazioni sufficientemente severe, la decisione di eseguire l'operazione deve essere presa solo da un medico altamente qualificato.

Per quanto riguarda i metodi conservativi per il trattamento delle emorroidi, ora sono tutti basati su "tre balene" - effetti anestetici, antinfiammatori e trombolitici (inibitori trombotici). Preparativi precedenti per il trattamento delle emorroidi includevano uno o due componenti, il che non era abbastanza efficace. I preparati moderni, come "Ultraprotect", "Procto-gliwenol", "Gebreolone" e altri, possiedono tutte le proprietà sopra menzionate, grazie alle quali sono abbastanza efficaci nel trattamento degli stadi iniziali delle emorroidi o nella terapia di combinazione.

Una caratteristica delle supposte rettali "Gebreolone" è che contengono tre principi attivi principali:

  • eparina, che impedisce la formazione di trombi (questa è una delle principali complicanze delle emorroidi);
  • lidocaina, ha un buon effetto anestetico locale;
  • prednisolone, rimuovere tali manifestazioni come prurito, bruciore, a causa del pronunciato effetto anti-allergico.

complessa azione di questi componenti permette loro preparazioni non solo nel trattamento delle emorroidi, in quanto tale, ma anche in malattie come fistole attorno all'ano, eczema (che può essere manifestata da prurito nella regione perianale) e in terapia di combinazione nei periodi pre- e postoperatorie.
Certamente, come qualsiasi altra medicina hanno controindicazioni ed effetti collaterali, quindi, prima di usarli, devi consultare il medico.

Tipi di emorroidi

Le emorroidi sono una malattia caratterizzata da ingrossamento, infiammazione e prolasso delle emorroidi. Si verifica in entrambi i sessi, più spesso negli uomini. Le emorroidi possono portare a condizioni così pericolose come un sanguinamento massiccio, gonfiore dell'ano, paraproftit purulenta, necrosi e tumori del retto.

Quali tipi di emorroidi possono accadere possono essere visti nella foto. Esistono diversi tipi di malattia:

  • sul meccanismo di origine, congenito e acquisito;
  • nel luogo di educazione, esterno e interno;
  • per natura del corso acuto e cronico;
  • primario e secondario (a causa di altre malattie: cirrosi epatica, adenoma della ghiandola prostatica e altri).

Con emorroidi esterne, il tessuto nella regione anale è interessato, si formano nodi esterni. Con le emorroidi interne, i nodi emorroidali nel retto si infiammano e si espandono, che può cadere. tipo acuto di emorroidi è caratterizzata da sintomi dolorosi: sanguinamento, dolore, nodi trombosi, bruciore e secrezione di muco. Può portare a trombosi dei nodi con infiammazione dei nodi o del tessuto sottocutaneo. Le emorroidi croniche fluiscono con periodi di remissione ed esacerbazione. Per lungo tempo non può disturbare, ma se ci sono fattori irritanti, diventa aggravato.

Le emorroidi si presentano per vari motivi che causano un aumento della dilatazione della vena nella zona pelvica. Nelle donne è associato alla gravidanza e al parto, alla malnutrizione, al lavoro inattivo. Quali sono i tipi di emorroidi nelle donne che puoi vedere sulla foto nella rete. Negli uomini, possono verificarsi emorroidi a causa dell'abuso di bevande alcoliche, trascinamento di cibi grassi e piccanti, sollevamento pesi e aumento dello sforzo fisico, lavoro sedentario. Nella foto puoi vedere che tipo di emorroidi ha un uomo.

A seconda della natura della manifestazione dei sintomi, le emorroidi procedono in 4 fasi. Quali sono le fasi delle emorroidi:

  • al primo stadio il sangue viene estratto dal canale anale senza cadere dalle emorroidi, i sintomi praticamente non si manifestano;
  • al secondo stadio i nodi emorroidali si staccano durante lo svuotamento dell'intestino, e quindi vengono inseriti autonomamente;
  • nella terza fase delle emorroidi, i nodi cadono quando si sforzano, ma devono essere regolati a mano;
  • al quarto stadio della malattia, i nodi cadono durante qualsiasi movimento, starnuti, tosse, non possono essere riparati autonomamente, è richiesta assistenza medica.

trattamento

Il trattamento delle emorroidi dipende dal suo stadio e specie. Esistono 2 metodi di trattamento: conservativo e chirurgico. Che tipo di emorroidi succede e come trattarlo è determinato da un medico proctologo dopo una diagnosi approfondita del paziente. La terapia conservativa è indicata nella fase 1 delle emorroidi e dopo l'operazione. Include unguenti locali, compresse e supposte. I farmaci hanno azione analgesica, antinfiammatoria, antibatterica, astringente.

Quando le emorroidi presentano spesso un sintomo doloroso, sono associate alla violazione del nodo emorroidario trombidiato o alla formazione di una fessura anale. Per eliminare il dolore acuto, è indicato il ricevimento di analgesici non narcotici e anestetici locali combinati. Per il trattamento locale delle emorroidi, vengono utilizzate supposte come "Gepatrombina G", "Posterizan", "Procto-gliwenol", "Aurobin", "Ultraprotect", "Nefluyan" e altri.

Con la forma acuta di emorroidi, spesso si verifica sanguinamento, che può essere abbondante e difficile da fermare entro un'ora. Per eliminarlo vengono usate candele con adrenalina. Inoltre, possono essere utilizzati farmaci come "Adroxon", "Beriplast", "Tachycomb", "Spongostan" contenente fibrinogeno e trombina. Hanno una proprietà astringente e smettono rapidamente di sanguinare.

Le emorroidi sorgono a causa dell'ampliamento delle vene e di una debole parete vascolare, quindi al paziente vengono prescritte compresse venotoniche: Flebodia, Detralex, Troxevasinum, Glivenol. Migliorano la microcircolazione del sangue, rafforzano le pareti dei vasi sanguigni, alleviano il gonfiore. Per la guarigione di crepe e ferite nell'area del passaggio anale, vengono utilizzati unguenti a base di calendula, olivello spinoso, Levomekol, unguento eparina, Sollievo, Proctosedil. Hanno proprietà anti-edematose, anti-infiammatorie e rigeneranti.

I tipi più complicati di emorroidi sono suscettibili solo al trattamento chirurgico. È possibile utilizzare metodi minimamente invasivi o la rimozione chirurgica delle emorroidi. Le tecniche mini-invasive comprendono la fotocoagulazione laser, la legatura dell'anello del lattice e la crioterapia. Il loro vantaggio è indolore, assenza di effetti collaterali ed efficienza. La procedura viene eseguita in ospedale per 15-20 minuti, dopo i quali il paziente non ha bisogno di essere in ospedale per il recupero.

Nella trombosi dei nodi è indicata un'operazione per la loro rimozione. Questo è un metodo doloroso, che viene utilizzato solo in casi critici. Dopo l'operazione, il paziente può sperimentare varie complicazioni, il periodo di riabilitazione è lungo e dura fino a 2 mesi.

prevenzione

Per prevenire lo sviluppo di qualsiasi tipo di emorroidi, è possibile seguire misure preventive. Includono un'alimentazione corretta ed equilibrata per eliminare la stitichezza, ridurre il consumo di alcol, l'esercizio quotidiano, limitare il sollevamento pesi e l'igiene dopo la defecazione.

Che cosa sono le emorroidi e come trattarle?

Una malattia emorroidaria disturba milioni di persone sulla terra. Qualsiasi malattia ha i suoi stadi di sviluppo e corso. Che cosa sono le emorroidi?


Una delle malattie più comuni associate a cambiamenti patologici nei vasi sanguigni e con disturbi del flusso sanguigno sono le emorroidi. Gli uomini spesso soffrono di emorroidi e le donne spesso cercano aiuto medico all'inizio della malattia.

Emorroidi - un patologiche vene rettali, venosi in cui infiammati nodi formano sanguinano. malattia emorroidaria è pericolosa perché aumenta il rischio di trombosi, l'anemia, la violazione delle emorroidi.

Probabilità di sviluppare le emorroidi più elevati nelle persone sedentarie che devono rimanere a lungo in piedi o, al contrario, di sedersi per un lungo periodo di tempo su base regolare. Inoltre, lo sviluppo della malattia negli uomini contribuisce a una stipsi prolungata, e nelle donne - gravidanze multiple e lavoro prolungato.

Le emorroidi sono peculiari agli atleti che sollevano pesi. In generale, appare quando una persona regolarmente e per lungo tempo sperimenta un aumento della pressione intra-addominale.

I primi segni e sintomi delle emorroidi:

  • Sensazione di pressione nel retto.
  • La sensazione di pienezza del retto, che non scompare dopo lo svuotamento.
  • Dolore debole e pressante nella defecazione.
  • Isolamento di muco dall'ano.
  • Sangue nelle feci.
  • Isolamento del sangue dall'ano durante la tosse, starnuti, sforzo fisico.

Tipi di malattia emorroidaria

Le emorroidi sono di due forme. Può essere acuto e cronico. In corso acuto, le emorroidi interne o esterne sono trombizzate e infiammate. Il paziente avverte forti dolori. L'infiammazione può interessare solo le emorroidi e può spostarsi verso i tessuti adiacenti. Estrema - necrosi di aree infiammate.

Il decorso acuto della malattia emorroidaria si manifesta con prurito e bruciore nell'ano.

Nelle emorroidi croniche, la sindrome del dolore non è espressa o si manifesta male. Il paziente è preoccupato per la pressione e la sensazione del retto raspiraniya, ma spesso i segni di emorroidi vengono presi per costipazione. La forma cronica senza un trattamento adeguato termina con il fatto che i nodi emorroidali cadenti devono prima essere riportati in mano, poiché essi stessi non vengono rimossi, e quindi i nodi non possono essere riparati affatto.

La forma distingue tra emorroidi interne ed esterne (esterne).

Con la forma interna, i nodi appaiono sotto la mucosa del retto. Possono essere rilevati solo mediante la ricerca di un dito da un proctologo. È spesso accompagnato da prurito e irritazione della regione perianale. Con la forma esterna, i nodi emorroidali si formano dietro l'anello anale. Sono coperti di pelle, facilmente rilevabili e abbastanza dolorosi. Con lo sviluppo della malattia, il dolore acuto diventa un compagno costante del paziente.

Con qualsiasi forma di emorroidi, si osservano remissioni quando il paziente non avverte dolore, fastidio o prurito. Ma è un errore credere che sia arrivata la guarigione e interrompere il corso del trattamento. Sullo sfondo del trattamento interrotto, l'esacerbazione sarà molto più forte.

Che tipo di emorroidi si verificano?

I libri di riferimento medici indicano diversi tipi di emorroidi e tutti sono basati sulla condizione delle emorroidi.

Il meccanismo delle emorroidi è diviso in:

  • congenita,
  • Acquisito (è primario e secondario).

Tipi di emorroidi nel luogo di formazione di emorroidi:

  • Esterno (esterno),
  • interno,
  • Combinato (misto) - questo è quando i nodi sono entrambi all'esterno dell'ano e all'interno del retto.

Con il corso delle emorroidi succede:

Tipi e fasi

Anche il tipo di malattia cronica e acuta è classificata per fasi.

Ci sono 4 fasi in totale:

  • Il primo è che i coni sono localizzati per via sottocutanea, la malattia passa in modo asintomatico o i sintomi si manifestano in modo insignificante.
  • Il secondo è che le emorroidi cadono durante la defecazione e loro stessi tornano indietro.
  • Il terzo - i nodi cadono, non si correggono, solo le mani.
  • Il quarto - le emorroidi cadono a uno starnuto, natuzhivanii, a sollevamento da gravità, non cede. Il trattamento della malattia in questa fase è solo chirurgico.

Descrizioni dettagliate di tutti i tipi di emorroidi separatamente, con i loro sintomi e metodi di trattamento, troverete nei materiali di questa rubrica.

Quali sono i tipi di emorroidi e le caratteristiche del loro trattamento

Le emorroidi sono la malattia proctologica più comune. Soffre di una grande percentuale della popolazione mondiale di diverse età.

Vene varicose del retto - emorroidi

Qualsiasi stadio della malattia porta molto disagio fisico e psicologico. I tipi di emorroidi sono molto diversi.

Il loro trattamento include:

  • preparazioni farmacologiche moderne;
  • diete terapeutiche speciali;
  • esercizio e ginnastica;
  • preparati omeopatici;
  • ricette della medicina tradizionale.

Qualsiasi trattamento dipende da una serie di fattori: l'età del paziente, la presenza di ulteriori malattie concomitanti o complicanze, lo stadio della malattia. Tipi di emorroidi possono essere combinati tra loro, oltre a provocare lo sviluppo di complicanze. Il trattamento della malattia richiede una visita medica completa preliminare, la determinazione dello stadio esatto della patologia e la scelta dei metodi ottimali di correzione della condizione. Conoscendo i principali sintomi e i fattori scatenanti della malattia, è importante non perdere il momento in cui le emorroidi possono essere curate facilmente in un paio di settimane senza ricorrere all'intervento chirurgico.

Ciò che promuove lo sviluppo della malattia

L'insidia del disturbo sta nel fatto che può verificarsi a qualsiasi età.

I fattori provocanti sono:

  • caratteristiche anatomiche congenite. La ragione è la debolezza del tessuto connettivo delle vene emorroidali o dell'aneurisma congenito dei vasi. Le emorroidi possono svilupparsi anche in giovane età. Tali tipi di disturbi non possono essere sempre curati con i farmaci, a volte è necessario ricorrere a metodi chirurgici per risolvere il problema;
  • predisposizione genetica. Se i parenti hanno avuto problemi con i vasi sanguigni, comprese le vene varicose elementari degli arti inferiori, un'alta probabilità di sviluppare un'infiammazione delle vene del retto;
  • fluttuazioni dello sfondo ormonale. Le donne sono a rischio durante la gravidanza, dopo il parto, durante l'allattamento e durante la menopausa. Gli ormoni contribuiscono a ridurre l'elasticità e la forza delle pareti dei vasi sanguigni, aumentano la coagulabilità del sangue. Compaiono sintomi spiacevoli e l'area dell'apertura anale;
Le donne durante la gravidanza possono ottenere le emorroidi
  • l'obesità. La costrizione dei vasi sanguigni con placche di colesterolo provoca una malattia circolatoria nella zona rettale. Inoltre, il peso corporeo eccessivo crea un carico enorme sugli organi della piccola pelvi e il sistema circolatorio non affronta un tale carico. Pertanto, l'obesità è spesso accompagnata da emorroidi;
  • inattività fisica. Lo stile di vita sedentario e sedentario negli uffici spesso genera congestione nell'intestino e problemi al sistema cardiovascolare. Vari metodi per combattere l'inattività fisica hanno dato risultati positivi, e talvolta anche rimuovere i segni spiacevoli di un disturbo.
Lo stile di vita sedentario può portare a emorroidi

Sintomatologia della malattia

Espansione patologica e infiammazione delle vene emorroidali possono avere sintomi diversi. Il più delle volte, il disturbo accompagna in diverse fasi:

  • sensazioni di dolore di diversa intensità e carattere. Nelle fasi iniziali, possono verificarsi solo dopo l'atto di defecazione. Nelle fasi più gravi dello sviluppo della malattia, il dolore si fa sentire quasi costantemente. Per alleviare la condizione, prendere forti farmaci per il dolore. Inoltre, il trattamento include la rimozione di spasmi e pizzico. Sono i nodi emorroidali spremuti e spasmodizzati che causano il dolore più acuto. È necessario trattare immediatamente questa condizione;
Uno dei sintomi delle emorroidi è il dolore
  • formazione di coni o nodi singoli o di gruppo all'interno o all'esterno dell'ano. Sono corporeo, rosso o blu borgogna. Tutto dipende dal grado di danneggiamento delle vene emorroidali, dal pizzicamento e dalla dimensione della formazione stessa. Tali nodi e dossi portano gravi disagi psicologici, ma non solo questo nasconde il loro pericolo. Nell'ampliamento infiammato dei vasi sanguigni, si formano spesso trombi. Loro, strappandosi, possono causare un arresto cardiaco improvviso o insufficienza polmonare, altre conseguenze pericolose, comprese quelle fatali;
  • Gonfiore e arrossamento della pelle attorno all'ano. La ragione di questo è un muco specifico, molto aggressivo, che produce le vene emorroidali. Asciuga la pelle, favorisce la formazione di lunghe ferite e ulcere cicatrizzanti;
  • bruciore e disagio. Questi sintomi possono perseguire il paziente periodicamente o permanentemente. Combinando la pelle attorno all'ano, le persone entrano in varie infezioni, che possono servire come l'inizio di varie malattie del retto e del tessuto sottocutaneo.

Tipi di malattia

Le emorroidi hanno una classificazione molto ampia. Solo come risultato di un esame completo il medico può determinare la forma della malattia.

Le emorroidi accadono:

  • per origine - primaria e acquisita. Il primo tipo avviene dalla nascita, basta scoprirlo in epoche diverse. Le cause di una tale malattia: anomalie congenite del retto o delle vene emorroidali, che possono rilevare solo le moderne attrezzature. Il trattamento prevede farmaci o interventi chirurgici. Le emorroidi acquisite si verificano a qualsiasi età, quindi può essere davvero prevenuta con un farmaco completo. Agli stadi iniziali è facilmente suscettibile di correzione con preparazioni farmacologiche tradizionali, unguenti omeopatici o rimedi popolari;
  • su localizzazione di nodi e coni - esterni, interni e combinati. Le formazioni sono posizionate intorno all'ano o nella sua profondità. Nella pratica medica esiste anche una doppia variante di posizionamento dei nodi. Le emorroidi combinate sono spesso accompagnate da gravi complicanze sotto forma di ragadi anali e sanguinamento. Complicano significativamente la vita del paziente e possono portare a gravi conseguenze. Correggere la situazione, i proctologi possono usare moderni metodi di chirurgia o farmaci. I sintomi della malattia sono quasi identici e i metodi di trattamento sono scelti dal proctologo a seconda dello stadio della malattia. Determinare in modo indipendente quali estensioni e infiammazioni delle vene emorroidarie sono presenti, in realtà solo nelle ultime fasi. Quindi senza l'aiuto di un chirurgo qualificato non può fare.
Le emorroidi sono interne ed esterne

Le fasi della malattia

Le emorroidi si presentano nelle forme croniche o acute. La forma cronica è caratterizzata dalla distribuzione del processo patologico nelle vene emorroidali in 4 fasi:

  • il primo Le piccole dimensioni dei nodi nella regione dell'ano non causano molta preoccupazione. Il dolore si verifica solo durante l'atto di defecazione, occasionalmente nelle feci del corpo c'è sangue. Spesso questo stadio è caratterizzato da bruciore e gonfiore della pelle e della mucosa del retto;
  • il secondo Per questa fase dello sviluppo della malattia caratterizzata da un aumento delle dimensioni delle emorroidi. A volte cadono fuori per un po 'dopo una defecazione, ma poi sono naturalmente tirati verso l'interno nell'ano. Il dolore inizia ad acquisire un carattere periodico. Sensazioni scomode si verificano durante la defecazione, a volte precedono questo processo naturale. I pazienti iniziano a curare le emorroidi, principalmente per alleviare il dolore, rispetto ad altri sintomi. Per fare questo, i farmaci per il dolore sono presi sotto forma di compresse, spray, unguenti o impacchi di ghiaccio;
  • nella terza fase della malattia, i nodi e i coni delle vene emorroidarie raggiungono una dimensione che quasi sempre guarda verso l'esterno dall'ano. Dopo la defecazione, devono essere guidati a mano. Pizzicare tali formazioni porta a gravi disagi e forti dolori di natura acuta. Già in questa fase del trattamento non è realistico fare a meno dell'aiuto di un chirurgo;
  • il quarto Il più pericoloso I nodi sono costantemente incastrati, appaiono fessure anali profonde e sanguinanti. Il trattamento in questa fase della malattia comporta un intervento puramente chirurgico. La terapia farmacologica viene utilizzata in aggiunta alla terapia chirurgica.

Solo il medico può determinare lo stadio della malattia. Egli consiglierà anche quali metodi e metodi di terapia aiuteranno ad alleviare le condizioni del paziente e a superare la malattia.

Ci sono quattro fasi di emorroidi

terapia

I metodi di trattamento conservativi svolgono contemporaneamente diverse importanti funzioni:

  • eliminare le sensazioni dolorose con crepe, pizzicando le emorroidi;
  • prevenire lo sviluppo di complicazioni e un numero di malattie concomitanti;
  • ridurre l'edema nella preparazione della pelle e delle mucose del retto all'intervento chirurgico;
  • promuovere la rigenerazione delle ragadi anali;
  • fornire un rapido processo di recupero dopo l'intervento chirurgico.

Per risolvere questi problemi utilizzare:

  • preparati farmacologici di natura antinfiammatoria di natura non steroidea. A volte prescritto per le emorroidi sono antibiotici della generazione attuale. La selezione di medicine è determinata solo dal dottore-proctologo, secondo la fase di danno alle vene emorroidali e la membrana mucosa dell'apertura anale. I farmaci possono essere sotto forma di creme, supposte rettali, spray o compresse;
  • farmaci che ripristinano l'elasticità dei vasi sanguigni del retto. Servono a ridurre la fragilità dei vasi sanguigni, prevenire il sanguinamento e altri problemi;
  • farmaci che riducono la densità del sangue. Sono prodotti sulla base di estratti vegetali o della secrezione delle ghiandole salivari delle sanguisughe mediche. Per un uso conveniente, le medicine hanno diverse forme farmacologiche: creme, unguenti, supposte.

Iniziando a curare la malattia, va ricordato che la selezione dei fondi per la terapia viene effettuata solo da un medico. L'autocorrezione può portare a complicazioni.

Detralex compresse nel trattamento delle emorroidi

Chirurgia per rimuovere le emorroidi

Al terzo e quarto stadio dell'infiammazione delle vene emorroidali, il trattamento viene eseguito con il metodo dell'intervento chirurgico. A seconda della posizione dei nodi, del tipo di malattia, delle condizioni generali del paziente, si applica quanto segue:

  • legatura. L'essenza dell'intervento chirurgico è di lanciare un ciclo speciale, che rimuove l'espansione. Con questa operazione, le aree adiacenti della mucosa dell'ano non soffrono e il recupero avviene molto rapidamente. Lo svantaggio di questo trattamento è che non può essere usato con emorroidi combinate o esterne;
  • dezarterizatsiya. È considerato il metodo più moderno e sicuro di terapia operativa. Nel corso dell'operazione, sotto il dispositivo ad ultrasuoni, i vasi sanguigni colpiti dell'ano vengono suturati. Il più delle volte è usato per la forma esterna della malattia.
Desarterizzazione del nodo emorroidario

Tutti gli interventi chirurgici hanno controindicazioni, che rendono necessario selezionare altri metodi di trattamento.

Le principali controindicazioni includono:

  • gravidanza e allattamento;
  • la tubercolosi;
  • malattie oncologiche, radiazioni e chemioterapia;
  • AIDS.

In presenza di controindicazioni, i proctologi stanno cercando altri metodi moderni per correggere la condizione del retto. Un ricco arsenale di prodotti farmaceutici rende questo compito abbastanza fattibile.

complicazioni

Anche al terzo stadio, l'infiammazione delle vene emorroidarie può provocare lo sviluppo di condizioni gravi. Le complicazioni possono essere sotto forma di:

  • sanguinamento anale di diversa intensità. Con grandi dimensioni di nodi e coni, le loro pareti sono molto sottili, non sopportano il carico e abbastanza spesso scoppiano. Sintomi: forte dolore e sangue nelle feci. Con sanguinamento prolungato, febbre, anemia e altre condizioni pericolose possono svilupparsi. È necessario trattare solo l'intervento chirurgico urgente;
  • ragadi anali. Sono di dimensioni piccole e molto solide, quando soffrono gli strati profondi della mucosa rettale. Crepe e ferite portano costanti disagi e dolorose sensazioni di natura dolorante o acuta. Per trattare crepe è possibile preparazioni farmacologiche, a dimensioni particolarmente grandi - con l'intervento chirurgico;
  • necrosi dei nodi e delle mucose del retto. Si verifica quando i coni emorroidali vengono violati. Con la cessazione del trofismo iniziano le cellule del tessuto necrotizzante. Particolarmente pericolosa è l'infezione incidente della zona interessata della pelle. La condizione è accompagnata da febbre e intossicazione generale del corpo. Per il trattamento richiesto ricovero immediato, una serie di operazioni e agenti farmacologici.
  • formazione di trombi. Il sangue si accumula nelle tasche dei nodi. In presenza di un processo infiammatorio, i trombi si formano rapidamente. Possono staccarsi dal muro del vaso sanguigno in qualsiasi momento ed entrare nel flusso sanguigno del sistema cardiovascolare. Quando una grande arteria o vena è bloccata, possono verificarsi improvvisi arresto cardiaco, insufficienza polmonare acuta e ictus. Queste condizioni portano spesso alla morte dei pazienti. Pertanto, non vale la pena iniziare e posticipare la terapia per le emorroidi.

prevenzione

Un complesso di semplici regole con uso quotidiano aiuterà a rimuovere rapidamente i sintomi di una malattia insidiosa. Tali metodi di prevenzione sono assolutamente semplici, hanno un'efficacia elevata e non hanno controindicazioni.

Il medico-proctologo dirà le misure preventive di base di lotta contro le emorroidi, anche loro davvero da trovare su Internet. Le regole semplici includono:

  • camminate quotidiane o in bicicletta per almeno 30 minuti. Servono come la migliore profilassi degli organi pelvici congestizi e normalizzano la motilità intestinale. Ciò consentirà ai vitelli di non accumularsi nel retto;
  • una doccia a contrasto o una visita alla piscina. Tale contatto con l'ambiente acquatico influenza favorevolmente il corpo umano a qualsiasi età, aiuta a combattere le emorroidi in diverse fasi;
Un tipo di prevenzione delle emorroidi è la piscina
  • uso regolare di almeno due litri di acqua potabile di qualità. Ciò contribuirà a rendere il siero di più liquido, ridurre il rischio di formazione di trombi, impedire il ristagno negli organi pelvici e intestini. Attento con l'assunzione di acqua dovrebbe essere persone con malattie del sistema cardiovascolare e dei reni. Per loro è consigliato usare il liquido uniformemente durante il giorno e abbandonare l'acqua prima del riposo notturno;
  • rispetto di una dieta che comporta l'esclusione di piatti grassi, dolci e di farina. Nella dieta dovrebbero essere aggiunte più verdure con un alto contenuto di fibre alimentari. Questo ci permetterà di regolare la motilità intestinale e rimuovere i disturbi delle feci. Se ci sono malattie del tratto gastrointestinale, si consiglia di consultare un gastroenterologo o un nutrizionista. Poi la lotta con le emorroidi non porterà danni ad altri organi e sistemi, e il trattamento e la prevenzione sarà presto delizierà risultati positivi.

Emorroidi: i suoi tipi e modi di trattamento

Secondo le statistiche ufficiali disponibili, una malattia come le emorroidi si verifica in quasi il 15% delle persone sul pianeta. Cos'è questa malattia? Emorroidi chiamate infiammazione e allargamento delle vene emorroidali con conseguente formazione di nodi nel retto.

È difficile dire quanti nodi di emorroidi possono avere una persona, a seconda della gravità e della durata della malattia. C'è lo stesso disturbo che negli uomini e nelle donne, ma nel caso degli uomini ciò accade più spesso. Se vengono rilevati segni di ansia, è necessario effettuare una visita dal medico prima.

Tipi di emorroidi

Quindi cosa sono le emorroidi e come trattarle? Questa malattia può essere classificata in molti modi. Di per sé le emorroidi possono essere sia un processo patologico indipendente, sia un segno di qualche altra malattia. Puoi suddividere i tipi di emorroidi come segue:

  1. Nella sua origine:
  • ereditario o congenito;
  • acquisita.
  1. Le emorroidi acquisite sono anche suddivise:
  • primaria, come una malattia indipendente;
  • secondaria, come conseguenza di un'altra malattia.
  1. Dalla sua localizzazione la malattia è divisa come segue:
  • Sottocutaneo, è anche esterno;
  • submucoso, è interno.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata a forma cronica di emorroidi. Prima questa malattia si fa sentire solo dal prurito e dal disagio nell'ano, dopo di che compaiono sensazioni dolorose e goccioline di sangue. Una condizione simile può progredire e scomparire per un periodo di remissione.

Tuttavia, se si lascia la malattia senza attenzione e trattamento, inevitabilmente continua a svilupparsi. Durante il processo di movimento intestinale, appaiono gravi dolori, sanguinamento dall'ano si verifica sempre più spesso, e le emorroidi possono anche cadere dal retto.

A proposito di che tipo di emorroidi accadono (vedi foto), è importante ricordarloe le prime fasi del suo sviluppo, puoi andare dal medico e persino evitare l'intervento chirurgico. Più la malattia progredisce, più diventa difficile trasferirla e le emorroidi possono cadere al minimo carico.

complicazioni

Durante lo sviluppo forma cronica le malattie diventano un fenomeno frequente esacerbazioni dolorose. Esiste una riacutizzazione principalmente nella formazione di trombosi o infrazione dei nodi, che causa un forte dolore al retto, accompagnato da una sensazione di corpo estraneo nell'ano, febbre e gonfiore delle emorroidi.

Di regola, il tre fasi principali di esacerbazione della malattia:

  1. Coaguli di sangue I nodi emorroidali iniziano a gonfiarsi e ispessirsi, prurito e sensazione di bruciore, ma non si verifica alcuna infiammazione apparente, anche il dolore grave non appare.
  2. Infiammazione dei nodi La pelle attorno all'apertura anale diventa rossa, un notevole gonfiore dei tessuti inizia vicino all'ano, toccando le emorroidi provoca un forte dolore.
  3. Infiammazione del tessuto sottocutaneo. L'edema copre l'intero ano e diventa pronunciato, la palpazione è estremamente dolorosa e quindi impossibile, i nodi emorroidali diventano viola e iniziano a cadere dall'ano.

Se lasci le emorroidi senza trattamento, allora l'apertura anale si gonfia continuamente, rendendo il processo di andare in bagno estremamente doloroso, inizia una grave perdita di sangue, i tessuti iniziano a infiammazione purulenta e le emorroidi iniziano a morire. Come risultato della necrosi tissutale, c'è il rischio di contrarre il sangue, che richiede un trattamento immediato in ambiente ospedaliero.

trattamento

Tipi e metodi di trattamento delle emorroidi dipendono direttamente dalle sue caratteristiche sopra descritte. Prima di tutto, va detto che è possibile evitare complicazioni se si inizia il trattamento in tempo, avendo contattato il medico il più presto possibile per l'affermazione della diagnosi. Dopo la diagnosi, il medico svilupperà un percorso terapeutico che consentirà il recupero senza problemi particolari.

Esiste un complesso complesso di farmaci che allevia efficacemente il dolore, il gonfiore delle emorroidi e migliora l'apporto di sangue nell'intestino, neutralizzando i coaguli di sangue nei vasi del retto. Inoltre, le medicine utilizzate sono finalizzate a rimuovere l'infiammazione, idratare i tessuti ed eliminare la sensazione di prurito e bruciore.

In realtà, tra questi mezzi può essere chiamato Aurobin, Gepatrombin, Proctosedil, Relief e molti altri. Inoltre, possono essere utilizzate infusioni fitoterapiche di piante con effetto anti-infiammatorio. Quando si trattano diversi tipi di emorroidi, anche le candele con propoli, miele e olivello spinoso possono essere efficaci. Applicato e comprime di patate, catrame, lardo, aglio e cipolle.

Si possono usare metodi più esotici, come la coagulazione a infrarossi, la scleroterapia, la legatura delle emorroidi con anelli di lattice e la crioterapia. Se questo non ha alcun effetto positivo, allora si deve ricorrere alla chirurgia e alla rimozione chirurgica dei nodi.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Differenze in colonscopia da fibrocolonoscopy

Tromboflebite

Nella pratica medica, ci sono due termini simili "colonscopia" e "fibrocolonoscopia". Sono sinonimi, designano un esame che viene eseguito più spesso da un proctologo o endoscopista, ma c'è una differenza, in relazione alla quale non possono essere definiti identici....

Trental

Tromboflebite

La descrizione è aggiornata 31/10/2014 Nome latino: Trental Codice ATX: C04AD03 Principio attivo: pentoxifylline produttore: Aventis Pharma (India)strutturaI tablet Trental contengono una sostanza attiva pentoxifylline 100 mg, oltre a sostanze aggiuntive: biossido di silicio, amido, talco, lattosio e magnesio stearato....