Valvola nella vena

Tromboflebite

I valori del cuore, dell'arteria polmonare, dell'aorta e anche del sistema venoso giocano un ruolo decisivo nell'assicurare la direzione del flusso sanguigno arterioso e venoso. Molte valvole sono presenti nei vasi linfatici. Le valvole sono costituite da fibre di collagene, elastiche e muscolari lisce. Su entrambi i lati sono ricoperti di endotelio.

Una caratteristica delle vene degli arti inferiori è che nei loro rami nel punto di confluenza in una vena più fragile, o nel punto di confluenza di vene equivalenti, c'è una valvola. E dove la vena cade in una più fragile, quest'ultima rivela sempre una valvola al di sotto della confluenza dei collaterali. Nei collaterali venosi, le valvole sono molto più grandi delle vene principali. Soprattutto un sacco di valvole nelle vene muscolari. Le valvole sono specifiche per le vene degli arti inferiori. Non sono presenti nel sistema delle vene portale, nelle vene dei polmoni, del cervello o del collo. Non ci sono valvole nelle vene cave, la vena iliaca comune. Ce ne sono pochi o nessuno nella vena iliaca esterna.

Valvole della valvola: a - una valvola normale fornisce un flusso di sangue unidirezionale al cuore; b - una valvola incoerente: il flusso retrogrado di sangue penetra nelle vene superficiali, causandone la trasformazione

Le valvole delle vene regolano il mantenimento e la direzione del flusso sanguigno nel sistema della vena cava inferiore. Garantiscono il movimento del sangue in una direzione rigorosamente definita. Le valvole nelle principali vene sottocutanee forniscono il movimento del sangue solo verso il centro. Nel frattempo, il movimento del sangue attraverso le vene comunicanti è possibile solo nella direzione delle vene profonde. Nelle vene profonde degli arti inferiori con valvole piene, il sangue scorre solo al centro.

Nonostante la presenza di valvole nel sistema della vena cava inferiore, il movimento del sangue lungo esso dipende in gran parte dalla posizione della persona. In posizione prona il flusso sanguigno viene effettuato alla pressione venosa uguale alla pressione nelle vene degli arti superiori. Nella posizione eretta, l'85-90% del sangue delle vene sottocutanee attraverso le vene connesse penetra nelle vene profonde, dove le condizioni per l'emodinamica sono molto migliori rispetto alle vene superficiali. Quindi, se la struttura delle valvole è normale, lo scarico orizzontale del sangue venoso dal sistema venoso della safena è diretto solo verso le vene profonde. Durante la deambulazione, le condizioni emodinamiche migliorano notevolmente a causa della funzione attiva delle pompe muscolo-fasciali del piede e dello stinco.

Le valvole valvolari sono soggette a vari cambiamenti patologici. Nel processo dello sviluppo fetale e nell'infanzia, quando termina la formazione delle valvole venose, si osservano già anomalie nella loro struttura. L'inferiorità congenita delle valvole crea i prerequisiti per le violazioni del deflusso venoso e accelera lo sviluppo delle vene varicose.

Vi è evidenza di una completa assenza congenita di valvole nelle vene degli arti inferiori, manifestata da gravi forme di vene varicose. A loro volta, i fattori che contribuiscono allo sviluppo delle vene varicose portano alla comparsa di una carenza relativa di valvole precedentemente a pieno titolo.

Con lo sviluppo della malattia varicosa relativa insufficienza delle valvole viene aumentata e accompagnato da deformazione, e quindi la distruzione dei lembi valvolari in fleboskleroza. Nella maggior parte dei casi, la flebosclerosi si sviluppa nelle vene superficiali e pertanto si osservano anche gravi alterazioni patologiche nelle valvole nelle vene superficiali. A causa della fibrosi, l'ispessimento, l'accorciamento e la deformazione dei lembi delle valvole si verificano, non si chiudono più, motivo per cui il guasto della valvola.

Vene profonde del fleboskleroza processo di solito meno pronunciato, e il fallimento delle valvole causati maggior vene uniformi. Naturalmente, l'inferiorità anatomica delle singole valvole può essere combinata con l'inferiorità relativa acquisita di altre valvole venose. Inoltre, con l'aumentare dell'età possono sviluppare atrofia delle singole valvole, che crea anche i presupposti per violazione del deflusso venoso, l'emergere di ipertensione locale nelle vene. Di conseguenza, la funzione delle valvole a valle può anche essere compromessa.

La seconda causa più frequente di cambiamenti morfologici nelle valvole, fino alla loro completa distruzione, è la trombosi. Le valvole venose sono talvolta danneggiate durante le lesioni. La caduta di una persona da un'altezza di parecchi metri fino ai piedi può essere accompagnata da una rottura dei lembi delle valvole. Così, in caso di malattia varicosa, le funzioni delle valvole si sviluppano sotto l'influenza di vari fattori e si osservano in tutte le parti del sistema venoso degli arti inferiori: nelle vene profonde, superficiali, di collegamento e minute. La violazione della funzione delle valvole è alla base dello sviluppo delle vene varicose.

Cambiamenti nelle valvole delle vene

Per una normale circolazione sanguigna, è necessario che il sangue attraverso le vene si sposti dalla periferia al centro, cioè verso il cuore, e non si muova indietro sotto l'azione della gravità. Questo è fornito da valvole situate sulla parete interna della vena. Quando il sangue si muove nella direzione normale - al cuore, la valvola si apre e lascia scorrere il sangue. Se la velocità del flusso sanguigno è elevata, i lembi valvolari vengono premuti contro le pareti della vena. Se il sangue rallenta la sua corrente, la valvola chiude gradualmente le sue ante. Quando il sangue tende nella direzione opposta, le valvole si chiudono completamente e quindi interferiscono con il flusso di ritorno del sangue.

La circolazione del sangue è fornita a causa della differenza di pressione. Da luoghi di pressione sanguigna aumentata fluisce a dove la pressione è più bassa, e più questa differenza, più circolazione sanguigna, più intensi i processi metabolici. Nelle arteriole, la pressione dovrebbe essere maggiore rispetto alle venule. Questo fa sì che il sangue dai capillari entri nelle vene, e poi nelle vene più grandi, e passi al cuore, dove la pressione nella vena è la più bassa. Se, in venule, la pressione aumenta, il tasso di processi metabolici diminuisce di conseguenza. Se la pressione nelle venule fosse uguale alla pressione nelle arteriole, il sangue si fermerebbe del tutto e i processi metabolici si fermarono.

C'è un'altra importante circostanza. Le pareti delle vene e delle arterie sono disposte diversamente. Entrambe queste navi devono essere elastiche, cioè hanno la capacità di espandersi e contrarsi, a seconda delle necessità. Ma le pareti delle arterie sono spesse a causa dell'elevato numero di fibre di collagene, elastiche e muscolari. Ciò consente alle arterie di pulsare, aiutando il flusso sanguigno. Ma le pareti di vena contengono meno tali fibre, e quindi non sono elastiche come le pareti delle arterie. Tuttavia, l'elasticità delle vene degli arti è supportata dall'esterno. Dopotutto, sono circondati da muscoli che, quando sono in contatto, esercitano una pressione sulle vene e favoriscono il flusso sanguigno.

Il diametro di ogni particolare nave e la struttura del suo muro sono determinati dalla funzione diretta di questa particolare nave. Ad esempio, le vene più piccole, le venule, non hanno uno strato muscolare, ma hanno solo una membrana endoteliale e fibrosa. Le pareti delle venule sono sottili. Pertanto, in caso di eccessivo aumento della pressione interna a causa di ostacoli che si verificano nelle vene con deflusso di sangue, queste più piccole navi saranno le prime a fallire. Le vene più grandi, cave, hanno un grande diametro e, di conseguenza, il muro più spesso. Non partecipano al metabolismo e svolgono solo il ruolo di capacità di trasferimento.

C'è una domanda naturale: perché il sangue sale attraverso le vene fino al cuore? Per fare questo, c'è un meccanismo nel corpo che promuove la circolazione costante e uniforme dei flussi di sangue attraverso le vene. Tuttavia, ci sono una serie di fattori importanti.

Quindi, quando si respira nei polmoni dalla loro espansione, si forma un vuoto parziale, a causa del quale si verifica una sorta di aspirazione del sangue. Inoltre, è facilitato dal lavoro dei muscoli, che, sotto tensione, comprimendo le vene, spingono ulteriormente il sangue. Ecco perché i muscoli umani sono a volte chiamati il ​​secondo cuore. Infine, entrano in funzione le valvole venose, che impediscono al sangue di muoversi nella direzione opposta. E dal momento che la rottura delle valvole venose provoca le vene varicose, le vene varicose sono principalmente sensibili alle vene degli arti inferiori. Non solo perché sono i più lunghi, ma anche perché sono i più remoti e lo sforzo necessario per il sangue dal muro per raggiungere il cuore richiede molto di più. La maggior parte delle vene varicose sono affette da una grande e piccola vena safena.

La grande vena safena è la vena più lunga del corpo umano, si fonde con la vena femorale e scorre nella vena sottocutanea che si trova nella regione pelvica con essa. La vena iliaca, a sua volta, scorre nella vena cava inferiore, che trasporta il sangue nel cuore. Entrambe le vene si trovano nello strato di grasso direttamente sotto la pelle. Sangue, per arrivare dagli arti inferiori al cuore, è necessario superare una distanza molto maggiore e una forza di gravità molto maggiore rispetto a tutte le altre parti del corpo. Questo è esattamente ciò che può essere una delle cause della deformità delle vene, specialmente se hai ereditato le vene più deboli. Se le vene negli arti inferiori iniziano ad espandersi, ciò può portare ad una inadeguata chiusura della valvola, che a sua volta porta al sangue controcorrente.

I siti di vene cominciano a riempirsi di sangue, si stirano ancora più, si contorcono, formano nei nodi più deboli nodi e borse particolari. Quindi, una violazione ne provoca un'altra. E questo processo, se non interviene in tempo e non lo ferma, può portare alle conseguenze più tragiche. Il processo di stiramento delle vene sottocutanee superficiali (cioè lo sviluppo delle vene varicose) si verifica quando il sangue non incontra alcun ostacolo nel superare la distanza dal piede al cuore. In questi casi, c'è una sorta di scarico di sangue dalle vene profonde nella superficie, con più gradi di libertà a causa dell'elasticità della pelle. Se tale "discarica" ​​è un fenomeno a breve termine, non si verificano violazioni speciali. Se l '"ostacolo" non viene eliminato per molto tempo, alla fine c'è una distorsione e una tensione eccessiva delle vene superficiali, specialmente se sono debilitatamente ereditarie.

La velocità del flusso venoso e della pressione dipende in gran parte dal tono della parete venosa, che è costantemente influenzata dall'innervazione motoria e sensoriale, nonché dall'influenza di sostanze nel sangue.

Il tono delle pareti venose insieme ad altri fattori facilita il movimento del sangue verso il cuore e regola il riempimento del sangue del cuore destro.

Le vene hanno una capacità in più: quando il deflusso venoso si ostruisce attraverso i collegamenti di comunicazione, viene eseguito un percorso ematico (aggiuntivo) di sangue da un sistema all'altro (ad esempio, da profondo a superficiale).

Valvole delle vene degli arti inferiori e loro patologia

Le valvole fanno parte del sistema circolatorio e linfatico. Dirigono e coordinano il flusso di liquidi nella giusta direzione. Le valvole sono formate da fibre muscolari di diversa struttura e strato di endotelio. Il loro ruolo nella circolazione sanguigna è così grande che la distruzione del lavoro porta al ristagno di sangue, trombosi, cancrena.

Le valvole venose degli arti inferiori di una persona forniscono un aumento di sangue verso l'alto, verso il cuore, contro la forza di attrazione. In questo sono aiutati dai muscoli delle gambe. Il lavoro coordinato dei muscoli e delle valvole assicura il ritorno del sangue per la purificazione al cuore. I disturbi delle ali vascolari sono un problema serio, che spesso porta a conseguenze irreversibili.

Struttura delle vene degli arti inferiori

Le vene delle gambe sono di tre tipi: superficiali, profonde e perforanti. Il sistema delle vene profonde consiste in una vena femorale comune, in una cavità inferiore, in vene della parte inferiore della gamba e in altre.

Piccola e grande forma sottocutanea un sistema di vene superficiali. Occupano sempre una determinata posizione e i loro numerosi affluenti hanno caratteristiche individuali per ogni persona.

Una grande vena superficiale è collegata al femore generale per mezzo di un organo chiamato anastomosi safeno-femorale. Il flusso sanguigno corretto è fornito da valvole ostialnye.

Due tipi di navi, profonde e superficiali, sono collegati per mezzo di vene perforanti. Il movimento del sangue nella giusta direzione è fornito da valvole che supportano il flusso sanguigno dai vasi di superficie a quelli profondi.

Le vene perforanti diritte collegano i vasi profondi e sottocutanei. Per via indiretta, si realizza la connessione del sistema sottocutaneo e del sistema muscolare.

Funzioni del sistema venoso

Per via venosa, il sangue contenente prodotti metabolici ritorna al cuore. Contiene anidride carbonica, tossine, altri elementi rilasciati durante il metabolismo.

Il sistema venoso differisce dal sistema arterioso abbassando la pressione sanguigna e la velocità del flusso sanguigno. Le pareti venose sono più sottili, meno elastiche, facilmente estensibili. La grande vena safena ha la lunghezza più lunga.

La maggior parte delle vene ha valvole che dirigono il flusso sanguigno verso un solo lato. La rete venosa ha una struttura strettamente gerarchica, il movimento procede dal piede in su, dai vasi di superficie in profondità nelle vene comunicanti.

Valvole valvolari - come funzionano

La pressione nel sistema di vasi venosi è piccola. Nel il flusso sanguigno delle arterie è favorito da tremore cardiaco, ma nel sistema venoso questo supporto non è disponibile. Il flusso sanguigno è fornito dai muscoli delle gambe durante il movimento (pompa muscolare).

Durante la contrazione dei muscoli gastrocnemio e femorale, il sangue viene spinto verso l'alto, quando è rilassato, le valvole entrano in funzione, impedendole di tornare giù. Pertanto, le valvole situate nelle vene forniscono sia il movimento del sangue dal piede che la sua ritenzione fino alla successiva risalita in atto.

Le valvole sono fiale gemelle di vasi di forma semicircolare, che alla chiusura devono coprire completamente il lume. Le valvole dei vasi venosi svolgono la funzione di dividere il canale in parti separate, facilitando il movimento in una direzione e impedendo il ritorno.

Il normale funzionamento delle valvole fornisce un flusso sanguigno naturale. Quando le violazioni del loro lavoro si riflettono - il movimento inverso a causa di porte non chiuse. Ciò provoca ristagno e distensione dei vasi sanguigni a causa di un eccesso di sangue non quantificato.

Che cos'è un guasto valvolare e come viene trattato?

Le valvole venose nei vasi degli arti inferiori di una persona durante la vita sono esposte agli effetti dell'ambiente esterno e interno e sono patologicamente alterate.

A volte l'incongruenza delle valvole venose viene depositata nel feto durante la gravidanza della madre e continua dopo la nascita. Tuttavia, più spesso le valvole perdono le loro funzioni nel corso della vita.

L'incapacità delle valvole delle vene degli arti inferiori di fornire naturale flusso di sangue e determina la loro incoerenza.

In questo caso, c'è un'espansione dei vasi sanguigni e un aumento della pressione sulle loro pareti. Con un diametro maggiore, le porte non possono più coprire completamente il letto, aumentando il ristagno di sangue. WIl sangue stagnante, sovrasaturato dai prodotti della decomposizione, li distrugge ancora di più.

Un altro fattore pericoloso è il cambiamento dell'elasticità delle pareti vascolari che regolano il flusso sanguigno.

Le cause di varie patologie:

  • lesioni alle gambe;
  • lavoro lungo, in piedi o seduti, piccolo sforzo fisico, senza il quale non esiste pompa muscolare per la circolazione sanguigna;
  • Eccessivo carico di lavoro, come esercizio fisico o lavoro fisico pesante;
  • fattori ereditari, la patologia è spesso una malattia di famiglia;
  • disturbi metabolici, diabete mellito, eventuali malattie che influenzano la composizione del sangue e promuovere la trombosi;
  • dieta impropria;
  • ipertensione.

L'insufficienza delle valvole causa un decorso acuto della malattia. È caratterizzato da pesantezza alle gambe, gonfiore, prima l'apparizione di una rete vascolare e poi la cianosi delle gambe. Tutte le navi, così come quelle separate, possono essere colpite. Molto spesso il processo inizia con il fallimento delle valvole delle vene perforanti della parte inferiore della gamba.

Ciò porta al rilascio di sangue nei vasi superficiali, alla loro sporgenza e gonfiore. Al posto dei tubercoli, la pelle si scurisce, si ingrossa e in assenza di trattamento compaiono lesioni trofiche.

La diagnosi delle condizioni delle valvole viene eseguita mediante ultrasuoni. L'esame mostra a volte la sconfitta di tutte le valvole della grande vena superficiale. L'incoerenza della valvola ostiale della grande vena safena provoca il rigonfiamento del sangue dalle vene pelviche nelle vene superficiali e lo sviluppo del reflusso.

La mancanza di trattamento porta alla stagnazione del sangue e allo sviluppo di patologie come la trombosi e la tromboflebite. La valvola ostiale della grande vena safena non viene sostituita, l'operazione di solito rimuove la vena o recide la sua parte.

I pazienti devono essere consapevoli che non è possibile ripristinare le funzioni perse delle valvole.

Il trattamento del fallimento delle valvole delle vene degli arti inferiori ha lo scopo di migliorare il flusso sanguigno e prevenire il ristagno del sangue.

Questo è il principale metodo di trattamento. Coaguli e trombi formati interferiscono con il funzionamento delle valvole, non consentono loro di chiudersi. Non consentire lo sviluppo di trombosi e tromboflebiti - il compito principale. Durante l'operazione, le valvole non funzionanti devono essere asportate insieme ai siti vascolari.

Pertanto, la diagnosi precoce è particolarmente importante.

Metodi di trattamento:

  1. Uso di biancheria intima da compressione o fasciatura dell'arto. Questo riduce la pressione sui vasi e aumenta il tono muscolare.
  2. Complessi speciali di esercizi di fisioterapia. Migliorano l'afflusso di sangue ai tessuti, prevengono i fenomeni di stagnazione.
  3. Procedure fisioterapeutiche Accelerare i processi metabolici nei tessuti, rafforzare le pareti dei vasi sanguigni. Elettroterapia, procedure laser e magnetiche, idroterapia. Drenaggio linfatico dei piedi.
  4. Ricezione di anticoagulanti. Impediscono la formazione di trombi, il sangue diluito, facilitando il suo movimento.
  5. Farmaci anti-infiammatori, venotonics - per migliorare le condizioni dei vasi sanguigni (Flebodia, Troxevasin).
  6. Preparativi per la rimozione di edema - Furosemide, Detraleks. Questi farmaci sono applicati localmente sotto forma di gel e unguenti o per via orale.
  7. Antistaminici per prevenire possibili reazioni allergiche.

L'effetto più grande è presentato da metodi chirurgici di trattamento. Includono:

  1. La coagulazione laser endovasale - non richiede incisioni, viene eseguita in anestesia locale.
  2. Scleroterapia delle vene.
  3. Obliterazione a radiofrequenza - rimozione dei vasi sanguigni mediante onde radio.
  4. Ricostruzione delle valvole delle vene - viene eseguita se un piccolo numero di valvole è danneggiato e le loro funzioni sono parzialmente preservate.

conclusione

Una parte necessaria del trattamento è seguire una dieta ed evitare cattive abitudini. Il trattamento delle valvole delle vene è un processo molto difficile. Al primo segno di problemi con le gambe, dovresti riconsiderare il tuo stile di vita, formarti una dieta, mangiare cibi sani, fare esercizio fisico. Ciò impedirà la progressione della malattia.

Insufficienza valvolare di vene degli arti inferiori

Il trattamento dell'insufficienza valvolare delle vene degli arti inferiori inizia con la definizione della causa dello sviluppo della malattia. È interessante notare che questa malattia ha iniziato a diagnosticare anche negli adolescenti. Una delle ragioni del suo sviluppo prematuro è che i medici considerano l'ipodinia e la malnutrizione. Successivamente, parleremo delle varietà di carenza di vene e di come sbarazzarci di questa malattia.

Essenza e caratteristiche dell'insufficienza venosa

Molti medici credono che la patologia delle navi venose sia presente in ogni persona. La ragione di questo fenomeno sta nel fatto che il sangue nelle vene deve costantemente superare la gravità. La sua azione è rafforzata a causa della rettitudine. Il sistema vascolare di qualsiasi persona è costituito da autostrade sottocutanee (10%) e vasi profondi (90%). Sono le vene profonde che formano la base del flusso sanguigno. Per lo stesso motivo, la paura del panico delle persone prima di rimuovere i vasi dilatati a causa delle vene varicose è irragionevole, perché la fornitura di sangue, al contrario, è normalizzata.

Lo sviluppo dell'insufficienza venosa è accompagnato da un anormale movimento del sangue verso la parte inferiore del corpo, vale a dire nelle gambe. Questo processo provoca questo processo allungando le pareti vascolari e rompendo le valvole. Nello stato normale, la valvola si chiude quando arriva il sangue. Quando una persona sviluppa una deficienza, la valvola si ferma per contenere il sangue. Comincia a filtrare.

cause di

Il fallimento delle valvole delle vene degli arti inferiori richiede un trattamento immediato, ma il problema sta nel fatto che l'eziologia del suo sviluppo non è del tutto chiara. Cause comuni che influenzano l'aspetto dei disturbi del sistema vascolare includono la presenza di peso in eccesso, la mancanza di attività fisica e lo stress eccessivo sulle vene. A volte il catalizzatore per lo sviluppo della malattia sono interruzioni ormonali associate allo sviluppo del corpo o alla gravidanza. Le potenziali cause di insufficienza venosa includono:

  • cambiamenti legati all'età nel corpo;
  • problemi nel lavoro del tratto gastrointestinale (stitichezza);
  • ipertensione;
  • assumere farmaci che influiscono sulla viscosità del sangue e sul livello degli ormoni.

Sintomi e manifestazioni di patologia

La malattia si manifesta come le vene varicose. Il paziente lamenta una sensazione di pesantezza costante nelle gambe e nell'edema. Il paziente in piedi appare asterischi vascolari. Come progressione verso queste manifestazioni della malattia si aggiunge la sindrome del dolore. A causa della malnutrizione, la pelle assume un colore biancastro-giallastro. Alcuni pazienti hanno convulsioni. Molto spesso, i pazienti li affrontano durante la notte, il che porta ad affaticamento cronico. Se la valvola è insufficiente, una persona potrebbe riscontrare i seguenti sintomi:

  • perdita di capelli sulle gambe;
  • forte prurito della pelle;
  • un'improvvisa sensazione di intorpidimento delle membra;
  • temperatura eccessivamente bassa della febbre;
  • una sensazione improvvisa di calore.

Le caratteristiche della manifestazione della malattia dipendono direttamente dallo stadio di insufficienza. In alcuni pazienti, la malattia può svilupparsi nel corso degli anni, quindi non prestano attenzione ai sintomi presenti. All'esame fisico con una valutazione visiva del paziente a notare segni di insufficienza venosa può essere un chirurgo, ma è meglio se il paziente va al flebologo con frequenti edema delle gambe e passando sensazione di pesantezza agli arti.

Diagnosi di insufficienza venosa

Nel determinare la malattia, la denuncia del paziente e i risultati dell'esame svolgono un ruolo. Oltre alla valutazione visiva dello stato dei vasi degli arti inferiori, saranno necessari la diagnostica di laboratorio e un esame hardware delle gambe. Il medico valuta le condizioni generali del paziente e quindi dà la direzione dei test necessari. I metodi hardware per diagnosticare l'insufficienza valvolare sono:

  • Ultrasuoni con dopplerografia;
  • venografia;
  • linfografia.

Un esame del sangue generale è obbligatorio. Sulla base della conta piastrinica, dell'emoglobina, degli eritrociti, il flebologo può trarre una conclusione sui parametri della viscosità del sangue. Se si allontanano fortemente dalla norma, il paziente si riferisce alla valutazione dell'emostasi. Questa procedura aiuterà a determinare la probabilità di coaguli di sangue in un particolare paziente.

Tipi di malattia

Quando si tratta dei problemi nel funzionamento delle valvole, i medici parlano dell'insufficienza venosa acuta e cronica. Il disturbo può anche essere funzionale e linfonodale. Il più pericoloso per la vita è l'insufficienza venosa acuta. È caratterizzato da un blocco completo della nave. Lo sviluppo di una forma cronica della malattia con terapia tempestiva può essere completamente interrotto.

cronico

L'insufficienza circolatoria cronica è caratterizzata dalla sconfitta delle vene sottocutanee. In assenza di trattamento, continua a progredire, il che può portare alla sconfitta delle vene profonde e della disabilità del paziente. La malattia è accompagnata da gonfiore nella parte inferiore della gamba. Soffri non solo i muscoli della parte inferiore della gamba, ma anche le caviglie. Nella seconda fase del disturbo, i capelli iniziano a cadere sulle gambe e si osserva la pigmentazione dei tessuti. Al terzo stadio di insufficienza cronica il paziente affronta ulcere e disturbi trofici.

acuto

Quando la vena è ostruita, c'è una forte violazione del flusso sanguigno. Questa condizione i dottori chiamano l'insufficienza vascolare affilata. Questa condizione è pericolosa per 2 motivi. In primo luogo, si sviluppa sempre nelle vene profonde, che di per sé è molto male, perché forniscono al corpo il 90% del sangue. In secondo luogo, questa malattia si sviluppa più spesso sotto l'influenza di lesioni alle gambe. Sulla base di ciò, si può affermare che la nave è danneggiata o pizzicata.

La malattia è accompagnata da un forte dolore agli arti. Se cerchi di alzarti o muovere il piede, il dolore aumenterà. Se sospetti una grave insufficienza venosa, dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza. Le compresse fredde possono alleviare le condizioni del paziente. Usano un tessuto naturale denso. Viene abbassato in acqua fredda e quindi applicato alla zona interessata. Questa manipolazione dovrebbe essere ripetuta per almeno 60 minuti. Prima dell'arrivo di un'ambulanza, non devono essere assunti farmaci.

lymphovenous

Questo tipo di malattia colpisce circa il 40% di tutte le persone di mezza età. La malattia si manifesta in forma leggera e pesante. Come è chiaro dal titolo, nei pazienti con questa malattia è difficile non solo il flusso di sangue, ma anche la linfa. Trattare questa malattia con l'aiuto di farmaci, ma l'intervento chirurgico con questo tipo di disturbi raramente dà un effetto positivo.

funzionale

Una caratteristica distintiva di questa forma di insufficienza è che si manifesta in persone con vene assolutamente sane. Molto spesso, la causa del suo aspetto è l'alta crescita di una persona, la presenza di eccesso di peso e l'assunzione di farmaci ormonali. La carenza funzionale è affrontata da chirurghi, insegnanti, parrucchieri e altri professionisti che sono da tempo in piedi. Il trattamento è per lo più conservativo. I pazienti assumono medicinali, indossano maglieria a compressione, in modo che la malattia non influenzi le vene.

Forme di insufficienza valvolare

Questa malattia è difficile da rilevare nella fase acuta. Il paziente può soffrire di un singolo sintomo o incontrare una gamma completa di manifestazioni della malattia. La classificazione standard di CVI (insufficienza venosa cronica) comprende le seguenti varietà della malattia:

  • insufficienza di vene profonde;
  • insufficienza delle vene sottocutanee;
  • insufficienza di vene perforanti.

Molto spesso soffrono di vasi sottocutanei e perforanti. Le vene profonde sono molto raramente colpite. I medici in questi casi parlano di una forma secondaria della malattia.

Insufficienza di vene profonde

Questa patologia si verifica in pazienti con predisposizione genetica alle vene. Le pareti vascolari delle gambe subiscono un'alta pressione costante. Il sangue inizia a filtrare nelle vene ad altri tessuti adiacenti, causando gravi edemi e la comparsa di aree densificate. Anche le navi più piccole soffrono di questo disturbo. cominciano a premere i tessuti gonfiati. Il trattamento per insufficienza venosa profonda è spesso conservativo. Si consiglia ai pazienti di spostarsi di più e applicare unguenti a base di eparina.

Insufficienza delle vene sottocutanee

Il più delle volte nei pazienti con diagnosi di questo tipo di malattia. Le valvole dei canali ipodermici vengono distrutte, che è accompagnata da reflusso verticale. Numerosi studi confermano che tutte le valvole possono soffrire della malattia. Il sangue può fluire nell'anca e una grande linea sottocutanea. La malattia è facilmente rilevabile dagli ultrasuoni.

Insufficienza delle vene perforanti

Le navi perforanti collegano vene profonde e sottocutanee. L'insufficienza valvolare di questo segmento del sistema circolatorio è accompagnata da reflusso ematico orizzontale. Eliminare questa patologia può essere solo attraverso un intervento chirurgico. Molto spesso la malattia si sviluppa nella parte inferiore della gamba.

L'insufficienza delle vene perforanti è accompagnata dalla distruzione di muscoli, collagene e tessuti elastici. Di conseguenza, il sangue inizia a ristagnare e i vasi diventano più densi. A causa del fatto che le valvole non funzionano bene, il deflusso del sangue viene interrotto. Il fluido entra nella vascolatura sottocutanea, che porta al dolore, alla protrusione delle vene e ad una sensazione di pesantezza. La malattia è accompagnata da ulcere trofiche e tromboflebiti.

Gradi di insufficienza valvolare

Per iniziare il trattamento della malattia è necessario dal primo dei suoi sintomi, ma i pazienti raramente così rapidamente si rivolgono al medico. Più spesso il paziente arriva quando le valvole sono gravemente danneggiate e fanno male con le loro funzioni. Formalmente, ci sono 4 gradi di gravità della malattia. La loro descrizione dettagliata è presentata nella tabella sottostante.

Metodi di trattamento

Esistono diversi metodi per trattare il fallimento delle valvole delle vene profonde sulle gambe. Sfortunatamente, usare l'operazione per sbarazzarsi della malattia non funziona. La rimozione delle vene è efficace se sono danneggiate dalle vene varicose, ma i problemi con le valvole rimarranno con voi. L'obiettivo principale del trattamento è la normalizzazione del funzionamento delle valvole vascolari. Questo può essere ottenuto nei seguenti modi:

  • assumere farmaci che normalizzano il tessuto trofico e la composizione del sangue;
  • eseguire esercizi specializzati per i piedi;
  • normalizzare il cibo;
  • ricorrere alle tecniche di fisioterapia;
  • rimuovere chirurgicamente le vene gravemente danneggiate.

I metodi di cura della malattia dipendono direttamente dallo stato di salute del singolo paziente. La terapia compressiva non è adatta a tutti, così come l'uso di anticoagulanti. Se il medico lo consente, puoi utilizzare i decotti a base di erbe per normalizzare la tua condizione.

farmaci

La base del trattamento farmacologico è costituita da farmaci che migliorano il flusso sanguigno nei tessuti e contribuiscono al ripristino dell'elasticità vascolare. I medici prescrivono spesso ai pazienti farmaci antinfiammatori che non solo aiutano ad alleviare il dolore, ma riducono anche l'edema complessivo degli arti. Quando si ispessisce il sangue, i pazienti devono assumere Aspirina e altri agenti antipiastrinici. I farmaci più comunemente prescritti sono:

Il tipo di farmaci soggetti a prescrizione dipende dalle condizioni del paziente. Quando ulcere trofiche nominano farmaci esterni con antisettici, che accelereranno la guarigione delle ferite. Si consiglia ai pazienti con dermatite ed eczema di usare glucocorticosteroidi locali. Assolutamente tutti i pazienti sono nominati flebotonici.

magnetoterapia

Come già inteso dal titolo, questo trattamento di fisioterapia si basa sull'uso di campi magnetici. Si ritiene che tale effetto riduca la viscosità del sangue, elimina il dolore alle articolazioni, ecc. Il paziente è posto in un apparato speciale (magnetoturbotron), che genera campi magnetici. Durante la procedura, le caratteristiche del campo magnetico vengono impostate individualmente per ciascun paziente. Il corso del trattamento è di 10-15 sessioni. I medici raccomandano di passare attraverso le procedure contemporaneamente.

Terapia di compressione

Questo metodo di trattamento si basa sull'aumento della pressione circostante attorno alle vene. La terapia compressiva promuove il rafforzamento del deflusso venoso, la normalizzazione del lavoro delle valvole vascolari, la diminuzione della viscosità del sangue, la riduzione del liquido interstiziale e la rimozione dell'edema. Tale trattamento aiuta a sbarazzarsi dei crampi alle gambe, promuove la guarigione delle ulcere trofiche. La terapia di compressione include:

  • indossare maglieria speciale;
  • applicazione del bendaggio elastico;
  • procedure hardware per la creazione di una compressione variabile.

È conveniente per i pazienti usare la maglieria a compressione nella vita di tutti i giorni. Indossarlo è semplice come collant o calze. Tutti i prodotti sono progettati tenendo conto della struttura anatomica delle gambe, quindi non dare fastidio quando si indossa. I prodotti a compressione possono essere preventivi e curativi. La loro forma è determinata dal medico. Come prevenzione di complicanze con insufficienza valvolare e in assenza di fondi per l'acquisto di maglieria a compressione, è possibile impegnarsi in bendaggio elastico. Le regole per applicare una benda sono le seguenti:

  1. Il tiro è sempre aperto verso l'esterno.
  2. Il piede inizia a ruotare attorno alle dita dei piedi.
  3. Il tallone deve essere avvolto strettamente attorno alla benda.
  4. Sulle sezioni piatte delle gambe vengono applicate speciali imbottiture e sulle caviglie per evitare la formazione di piaghe da decubito.
  5. Verso la coscia, la pressione si indebolisce, ma non aumenta.
  6. Se il bendaggio viene eseguito correttamente, i polpastrelli diventano blu quando sono coricati, ma quando camminano restituiscono il loro colore naturale.

L'azione di compressione con l'aiuto di dispositivi speciali è indicata con progressiva insufficienza valvolare. L'uso più comune della compressione pneumatica. Apparecchio simile al tipo può essere acquistato per uso domestico. La compressione del mercurio viene utilizzata se il paziente ha una grave forma di insufficienza accompagnata da disturbi trofici nei tessuti.

Rimedi popolari

Il trattamento con le erbe è indicato come aggiuntivo. Da solo non può far fronte al fallimento della valvola, ma può eliminare alcuni sintomi spiacevoli di questa malattia. Alle persone che soffrono di questa malattia, i guaritori sono invitati a prendere un decotto della corteccia di ashberry. Per farcela, hai bisogno di 200 grammi di prodotto secco e 1 litro di acqua bollente. La corteccia viene posta in una bottiglia di thermos, versata in un liquido, lasciata in infusione per 10 ore. Il brodo risultante viene assunto a 30 ml / giorno 3 volte al giorno. I seguenti mezzi sono considerati efficaci:

  • Infuso di foglie di corteccia e nocciola. 1 cucchiaino di ciascun tipo di materia prima viene miscelato e quindi versato 250 ml di acqua bollente. Prendete il brodo risultante 75 ml 3 volte al giorno.
  • Bagno di conifere per i piedi. 1 chilogrammo di aghi tritati versare 5 litri di acqua bollente. La soluzione deve essere infusa per 1-2 ore. Applicare una miscela di vassoi. La temperatura del liquido non dovrebbe essere troppo alta.

Esercizi per la malattia

Lo scopo principale dell'educazione fisica in caso di insufficienza valvolare è la normalizzazione del flusso sanguigno nei vasi. Questo è facilitato dal solito camminare sul posto e con le gambe aperte. Seduto su una sedia, è possibile simulare i passaggi in atto. Il movimento dovrebbe iniziare con il tallone. Gli esercizi "Bici" e "Forbici" contribuiscono alla normalizzazione del flusso sanguigno nei vasi. Con il loro aiuto, puoi anche liberarti di una piccola pancia. I medici raccomandano ai pazienti di impegnarsi in una corsa facile.

Conseguenze e complicazioni

Una delle complicanze più comuni dell'insufficienza valvolare sono i cambiamenti trofici della pelle. Ci sono diversi momenti negativi qui. Innanzitutto, non è possibile eliminare completamente le ulcere fino al ripristino del flusso sanguigno. In secondo luogo, attraverso il danno trofico alla pelle del corpo può penetrare virus, batteri e altri microrganismi dannosi. La complicazione più pericolosa è la trombosi, accompagnata da un embolo. Un coagulo di sangue sul sistema circolatorio può raggiungere l'arteria polmonare, che porterà al tromboembolismo. Le possibili complicanze dell'errore valvolare includono:

  • dermatiti;
  • infiammazione erisipelatosa della parte inferiore della gamba;
  • formazione di trombi nelle vene profonde e superficiali.

prevenzione

Le persone che sono geneticamente predisposti alla malattia vascolare dovrebbero camminare più all'aperto. Camminare promuove un deflusso naturale di sangue dagli arti. Un riscaldamento regolare aiuterà ad evitare edema e pesantezza alle gambe. Anche in ufficio, non sedersi costantemente al computer. Si consiglia ai medici di eseguire esercizi leggeri o almeno di camminare nell'armadietto ogni 2-3 ore. Le misure di prevenzione includono:

  • indossare maglieria medica con un leggero grado di compressione;
  • ricevimento di multivitaminici;
  • l'uso di una grande quantità di cibo vegetale;
  • normalizzazione del peso corporeo;
  • diminuzione della quantità di sale utilizzata.

I medici raccomandano di astenersi da sforzi fisici pesanti per le persone con insufficienza valvolare. Non è necessario che tali pazienti vengano coinvolti in scottature, tk. L'influenza ultravioletta influenza negativamente non solo la condizione della pelle, ma anche lo stato dei vasi. In presenza di vene varicose, è necessario abbandonare il bagno, la sauna e fare bagni caldi. Dovrebbero essere sostituiti con una doccia a contrasto, che ha un effetto tonificante su tutto il corpo.

Le vene varicose possono essere trattate senza chirurgia? Trattamento conservativo, metodi moderni

All'età di 40 anni ogni terza donna soffre di vene varicose e ogni decimo uomo. L'aspetto della malattia è influenzato da bassa mobilità, peso corporeo eccessivo, carichi permanenti e cambiamenti ormonali, quindi la maggior parte dei casi sono donne. La medicina moderna offre una varietà di terapie. Il trattamento può essere eseguito con laser, onde radio o scleroterapia. Quali caratteristiche e quanto è efficace il loro uso in pazienti con vene varicose?

La composizione del sangue nelle vene varicose è viscosa e densa e il flusso sanguigno è lento. Il trattamento non chirurgico comporta l'esposizione ai vasi sanguigni e al sangue del paziente. La composizione deve essere normalizzata per la viscosità, il flusso e l'emoglobina. Le pareti delle navi nella fase iniziale sono rafforzate per ripristinare il funzionamento. Nella fase avanzata della malattia vengono rimossi.

Trattamento conservativo

Con la pressione delle vene varicose aumenta e il lavoro delle valvole venose viene interrotto. Si formano i flussi sanguigni patologici. C'è una stasi di sangue, specialmente nelle vene esterne (superficiali). La pressione sulle pareti delle vene aumenta, si espandono, si allungano e sporgono. Le pareti venose diventano troppo sottili. In luoghi di notevole assottigliamento, si formano nodi. Inoltre, la fornitura di tessuti con sangue è interrotta. I muscoli, i legamenti non ricevono ossigeno e non rinunciano alle tossine accumulate nel processo di attività vitale.

È possibile curare le vene varicose senza chirurgia in effetti? La risposta è ambigua. Il trattamento conservativo o non chirurgico è mirato a migliorare lo stato dei vasi sanguigni e del sangue. I farmaci possono curare lo stadio iniziale della malattia. A differenza della medicina, i metodi chirurgici sono utilizzati nella fase avanzata della malattia. Ma anche la chirurgia non offre garanzie di cura al 100%.

Consideriamo, con quali metodi il trattamento conservativo influenza una condizione di vene.

  • Attività motoria Ripristina il flusso sanguigno con l'aiuto della ginnastica, poiché il movimento corretto del sangue dal basso verso l'alto fornisce il movimento dei muscoli del polpaccio e il funzionamento delle valvole.
  • Diradamento del sangue Il ristagno di sangue porta alla formazione di trombi - tromboflebiti. Per ridurre la viscosità (diluizione) del sangue usare farmaci con acido salicilico. Ad esempio, il più recente - Cardiomagnolo e Aspirin-cardio
  • Preparativi per l'elasticità delle navi - flebotonica e fleboprotettori. Forniscono alle navi le sostanze necessarie per rafforzare e ripristinare l'elasticità. Questi sono compresse e unguenti Detralex, Flebodia, Hyosmin, Escuzan, Trosivazin.
  • Massaggi. Accarezzare, sfregare può attivare il flusso sanguigno ed eliminare il ristagno (e quindi l'edema e una sensazione di pesantezza alle gambe).
  • Correzione di farmaci ormonali (se usato, per esempio, cambiamento o abolizione di contraccettivi nelle donne). Elimina il fattore che stimola i disturbi varicosi.
  • Riduzione del peso Poiché l'eccesso di peso forma la pressione intra-addominale e rende difficile il drenaggio del sangue dalle vene delle gambe, una diminuzione del peso può ridurre lo sviluppo delle vene varicose.

Questi fattori aiutano a fermare la varicosi nella fase iniziale.

Trattamento non chirurgico - che cos'è?

La terapia non chirurgica presuppone che questa tecnica sia un'alternativa al trattamento chirurgico. Questi sono metodi relativamente nuovi per combattere le vene varicose. Usano un intervento minimo nel corpo del paziente, non lasciano cicatrici, non richiedono un lungo recupero.

I moderni metodi di trattamento delle varici senza intervento chirurgico interessano le vene con un laser, un'onda radio o uno speciale agente sclerosante. Se la chirurgia tradizionale rimuove le vene danneggiate, i nuovi metodi espellono il sangue dalle vene e le incollano dall'interno. Nel corso del tempo, tali vene diventano tessuto connettivo.

Il successo della tecnica si basa sul fatto che le vene superficiali forniscono movimento solo del 10% del sangue. Pertanto, la rimozione di parte delle vene superficiali non influisce sul flusso sanguigno venoso generale.

scleroterapia

La scleroterapia è uno dei metodi di trattamento non chirurgico delle vene varicose. Questo metodo porta al fatto che la nave malata è completamente spenta dalla circolazione. Per fare questo, una sostanza viene iniettata nel flusso sanguigno della nave, che sostituisce il sangue e incolla le pareti vascolari. La scleroterapia può essere utilizzata per varie dimensioni di vasi: "stelle" grandi o piccole.

Alla prima sessione, il paziente viene iniettato con un agente sclerosante in una nave malata e indossa calze mediche speciali, che devono essere indossate per 5-7 giorni. Dopo 7 giorni, il paziente arriva a una seconda sessione, in cui le calze vengono rimosse ed esaminate. Se necessario, iniettare ulteriore agente sclerosante (in quelle vene che sono state perse durante la prima sessione). Ancora una volta, indossare calze mediche per un periodo di 5-7 giorni. Dopo un secondo esame, il paziente visita il medico una volta alla settimana per monitorare le condizioni delle gambe (entro due mesi).

La tecnica non richiede l'anestesia. Dopo la terapia, è possibile scurire la pelle sulle vene sclerotizzate per i primi sei mesi. E ancora: la scleroterapia è meno traumatica della chirurgia e costa più dell'intervento chirurgico.

Laser contro le vene varicose

Il trattamento laser è un metodo relativamente nuovo e piuttosto costoso. Viene utilizzato per vene di medio e piccolo diametro nelle fasi iniziali e intermedie. Come viene trattata la varicosità senza chirurgia laser?

La luce guida viene inserita nel lume venoso attraverso l'ago. Emette certe onde che fanno piegare e intasare la nave. Quindi, la vena varicosa è "prodotta". Quindi i tessuti circostanti non sono danneggiati. Entro un mese dopo la terapia, è necessario indossare lingerie di compressione.

Il trattamento laser delle vene varicose senza chirurgia ha un eccellente effetto cosmetico. Dopo di esso, non ci sono cicatrici o cicatrici. Procedura di anestesia - locale. La durata della procedura va da 30 minuti a 1,5 ore. Il periodo di recupero richiede 1 giorno. Il trattamento laser è controindicato nei trombi e nei disordini della coagulazione del sangue.

Obliterazione a radiofrequenza (RFO)

L'obliterazione a radiofrequenza (RFO o RFA) consente anche il trattamento delle vene varicose senza intervento chirurgico. In questa tecnica, un'onda radio agisce invece del laser. La metodologia di RFE consente di lavorare con grandi vene. Come viene eseguita la terapia a radiofrequenza?

Una sorgente di onde radio (conduttore di radiofrequenza) viene inserita nella vena superficiale con un catetere. Una vena viene iniettata con un anestetico che la separa dai tessuti circostanti. Quindi si accende il generatore di radiofrequenze, che alla volta si elabora da 3 a 7 cm della vena. Il dispositivo seleziona la temperatura dell'impatto sulla parete del vaso, in base alla temperatura all'interno della vena stessa. Sotto l'influenza del tessuto ondulatorio, le vene si scaldano, le molecole proteiche cambiano la struttura, i contratti venosi, il flusso sanguigno si ferma in esso.

Dopo la terapia, è anche necessario indossare biancheria di compressione, il periodo di indossarlo - fino a 2 settimane. Inoltre, è necessario fornire alle gambe attività fisica (camminando per 1-2 ore).

L'RFE è più popolare nella stagione calda perché il periodo di utilizzo della biancheria da compressione è molto inferiore. Tuttavia, l'esposizione all'onda radio fornisce una maggiore percentuale di recidive delle vene varicose rispetto all'esposizione laser.

Controindicazioni per l'esecuzione di RFE: sinuosità delle vene e la formazione di coaguli di sangue, la presenza di infiammazione della pelle e bolle.

hirudotherapy

Il trattamento delle vene varicose con le sanguisughe è uno dei metodi più antichi. Si basa su due fattori:

  1. La sanguisuga succhia una parte del coagulo di sangue.
  2. Durante il processo di aspirazione, la sanguisuga rilascia sostanze biologicamente attive nel sangue, che migliorano la circolazione sanguigna e aumentano l'elasticità delle navi.

Tuttavia, l'uso delle sanguisughe è discutibile oggi, sono possibili forti reazioni allergiche.

La medicina moderna non raccomanda l'uso di hirudotherapy a causa della formazione di ferite di guarigione a lungo termine in luoghi di morsi di sanguisughe. In alcune donne, dopo l'irudoterapia, si formano ulcere suppurative e non cicatrizzate.

Spesso ogni paziente con varicosi ha posto la domanda: posso curare le gambe senza un intervento chirurgico? La medicina moderna dà una possibilità a una persona di ristabilirsi senza incisioni chirurgiche e un lungo periodo di trattamento. Metodi di scleroterapia, trattamento laser e onde radio possono rimuovere le vene malate e ripristinare il normale flusso sanguigno nelle gambe di una persona in un breve periodo di tempo.

La natura dell'insufficienza valvolare delle vene degli arti inferiori

Nonostante le minuscole dimensioni delle valvole venose, svolgono una funzione vitale per la salute e la vita normale di una persona - combattendo contro le forze di gravità, impedendo il movimento inverso del sangue. Se le valvole delle vene non funzionano per un motivo o per un altro (c'è un'insufficienza valvolare delle vene degli arti inferiori), non si verifica il necessario deflusso di sangue e si sviluppa nella persona una malattia molto pericolosa - insufficienza venosa, che richiede un trattamento urgente. L'insufficienza venosa influisce negativamente sul lavoro dell'intero sistema cardiovascolare, promuove una rapida affaticabilità della persona, un generale peggioramento del benessere, può causare seri malfunzionamenti nel cuore.

Natura e cause dell'insufficienza venosa

In tutte le vene umane (sia profonde che superficiali) ci sono valvole - piccole valvole sulle pareti dei vasi sanguigni che impediscono il riflusso. Quando si verifica un errore di gocciolamento, la pressione sanguigna aumenta in modo significativo. Ciò porta al fatto che uno dei costituenti sangue - plasma - filtra attraverso le pareti delle vene, riversandosi nel tessuto circostante. Ecco come si presenta il gonfiore delle gambe. Se il trattamento non viene avviato in modo tempestivo, l'edema causerà lo sviluppo di ischemia e la comparsa di ulcere trofiche agli arti inferiori (la classificazione dei gradi di CVI afferma che la comparsa di ulcere è un segno del terzo stadio della malattia). È l'ulcerazione della pelle - il segno più evidente di insufficienza dei vasi delle gambe.

Quali sono le cause dell'insufficienza venosa? Oggi gli scienziati identificano i seguenti fattori CVI.

  1. Attività fisica bassa o eccessiva. Con l'ipodynamia, il ristagno del sangue si verifica negli arti inferiori, le vene si deformano, perdono elasticità e si sviluppano i cedimenti delle valvole.
  2. Predisposizione genetica. Gli scienziati hanno dimostrato che i problemi con i vasi sanguigni, tra cui l'insufficienza venosa, l'ostruzione delle vene, l'insufficienza arteriosa cronica degli arti inferiori possono essere ereditati e depositati nel DNA umano.
  3. I cambiamenti di età nel corpo. Quando una persona invecchia, il suo flusso sanguigno rallenta, i vasi diventano più sottili e perdono elasticità.
  4. Guasti ormonali. I guasti ormonali portano a gravi cambiamenti nel lavoro di tutti gli organi e sistemi umani, incluso il sistema cardiovascolare.
  5. Accettazione di alcuni farmaci, uso di contraccettivi, che provocano fallimenti ormonali.
  6. Problemi nel lavoro del sistema cardiovascolare (prima di tutto, ipertensione).
  7. Problemi nel sistema digestivo (principalmente, costipazione).

Perché l'incoerenza delle valvole dei vasi sanguigni delle gambe si sta sviluppando? L'insufficienza valvolare dei vasi è dovuta alla trombosi delle vene degli arti inferiori. Quando a causa della comparsa di trombi, l'ostruzione dei vasi si sviluppa, le vene sono fortemente deformate e allungate e le valvole, anche se l'ostruzione alla fine scompare, non possono più chiudersi, prevengono il deflusso di sangue.

Nel tempo, specialmente se c'è una trombosi e un'ostruzione dei vasi, le valvole delle vene iniziano a collassare del tutto.

Tipi e stadi di malattie

Esiste una classificazione separata di CVI. Questa classificazione caratterizza il grado della malattia, mostra il suo sviluppo.

È meglio iniziare il trattamento dell'insufficienza venosa degli arti inferiori il prima possibile. Il trattamento per CVI può essere usato conservativo, chirurgico o minimamente invasivo. Quindi, a zero e primi gradi della malattia, le tecniche minimamente invasive saranno le più efficaci e veloci: la scleroterapia, l'irradiazione delle vene colpite con un laser. Insieme a questo, a causa dell'alto prezzo di questi metodi, viene spesso scelto un trattamento conservativo con venotinici, lino a compressione e fisioterapia (balneoterapia, correnti diadinamiche, elettroforesi).

Inoltre, nel trattamento degli stadi CV 0-2, vengono utilizzate terapie e esercizi fisici leggeri per rinforzare le vene delle gambe e riportare le navi all'elasticità. Se c'è un CVI di terzo grado, i medici devono curare già le ulcere trofiche. Questo viene fatto con l'uso di un gran numero di agenti antinfiammatori e antisettici.

Nel caso del terzo grado di CVI, c'è un'alta probabilità di intervento chirurgico: escissione venosa ordinaria, flebectomia endoscopica. Le pratiche sono anche per ripristinare le valvole venose.

Insufficienza venosa acuta

Il corpo umano è permeato da venature di due tipi: profondo, profondo nei tessuti e superficiale, che si trovano più vicino alla superficie della pelle. E la deformazione delle vene, il fallimento della valvola può essere osservato in entrambi i vasi superficiali e profondi. L'insufficienza venosa è di tre tipi:

  1. CVI, o insufficienza venosa cronica. In presenza di questa malattia, si sviluppa la deficienza delle valvole e si verifica la deformazione dei vasi localizzati più vicino alla superficie della pelle.
  2. Fallimento cronico di valvole di vasi perforati, vene a parete sottile (sono classificati come superficiali);
  3. Insufficienza venosa acuta. Se c'è un'insufficienza acuta, si verifica il fallimento delle valvole e si verifica la deformazione delle vene profonde.

Separatamente è necessario fermarsi su una tale malattia, come un'insufficienza venosa acuta (OVH) di vene profonde. Insufficienza acuta di vene profonde suggerisce una violazione del deflusso del sangue che si muove attraverso le vene profonde. OVH è il tipo più pericoloso di disturbi del flusso sanguigno (in particolare - flusso di sangue) nelle vene profonde. L'insufficienza acuta è suddivisa in sottospecie quali la tromboflebite, la flebotrombosi e la violazione delle vene principali.

Se ci fosse una violazione del deflusso del sangue e nei vasi profondi ha iniziato il processo di trombosi, una persona sentirà costantemente un forte dolore agli arti. Durante l'attività fisica, la sindrome del dolore si intensificherà. Nell'insufficienza acuta delle vene profonde, il gonfiore delle estremità si sviluppa molto rapidamente. La pelle delle gambe diventa pallida e acquista una sfumatura bluastra. Diventa molto visibile e, per così dire, le vene superficiali gonfie.

Il trattamento tradizionale dell'insufficienza vascolare acuta comporta l'uso di anticoagulanti, farmaci anti-infiammatori e antipiretici. Inoltre, sono raccomandati i venotonici. Include anche l'uso di fisioterapia, raggi UV, irradiazione laser.

Nei casi complessi in cui il trattamento conservativo non è valido, utilizzato chirurgia: escissione con trombi vascolari, aprendo ulcere, medicazione vascolare tromboflebite.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Com'è fatta la rettocardioscopia dell'intestino e come prepararsi all'esame rettale?

Tromboflebite

Con le malattie intestinali, una diagnosi accurata può essere fatta solo con l'aiuto di metodi di esame endoscopici e strumentali....

Candele per emorroidi Natalsid - istruzioni per l'uso e recensioni del farmaco

Tromboflebite

Il trattamento di una malattia come le emorroidi suggerisce un approccio integrato. Il corso di terapia include non solo l'aderenza a una dieta speciale, una terapia fisica, ma anche l'uso di farmaci locali (unguenti, gel, supposte rettali)....