Le vene non sono scomparse

Prevenzione

Per favore, dimmi, per favore. Dopo la scleroterapia, un mese passò e le vene (sulla coscia) non scomparvero. In altri posti (sulla parte inferiore della gamba, ad esempio), non sono praticamente visibili. E sulla coscia diventano blu, come prima. Forse è più forte. Non c'era ematoma. Forse lo sclerosante non li ha uniti? O sono scollati? O il dottore ha dimenticato di pungerli? (C'erano molte punture, e sopra e sotto - non contate).

sintomi: Dopo la scleroterapia
Età: 30 anni

Ci sono diverse opzioni

In primo luogo, infatti, il medico non ha rimosso tutte le vene varicose. Questa situazione è possibile quando sui piedi viene rivelata una lesione piuttosto estesa con varicosi e per il corso base della scleroterapia è semplicemente impossibile ottenere un effetto del 100%. Nella nostra clinica dopo il trattamento, viene condotto un dispensario annuale per l'osservazione gratuita. Ciò significa che è necessario presentarsi 1-2 mesi dopo la scleroterapia al medico curante e, se necessario, saranno condotte ulteriori sessioni di scleroterapia, che consentiranno di rimuovere tutte queste vene e ottenere il risultato desiderato.

Il secondo - prendi le vene varicose in buona salute. Questo è possibile, e spesso accade nei pazienti magri, con un pattern sottocutaneo pronunciato del sistema venoso. In questo caso, è necessario chiarire questo problema con l'esame a tempo pieno durante l'osservazione del dispensario.

Terzo: il flebologo ha rimosso completamente tutte le vene varicose, ma non tutte le tracce (pigmentarie) della scleroterapia hanno avuto il tempo di risolversi. Spesso i pazienti assumono vene non trattate quelle che sono già state chiuse, ma non si sono ancora risolte. In questo caso, dopo 1-2 mesi tutto è normalizzato.

Recupero dopo scleroterapia

Con l'osservanza di regole appropriate, è possibile ottenere un buon risultato visivo, per curare le vene varicose. Dopo la procedura di scleroterapia è importante soddisfare la prescrizione del medico. Ciò minimizza il rischio di progressione delle complicanze.

Cosa fare dopo la scleroterapia?

La procedura corrispondente è uno dei metodi per eliminare le vene varicose. L'essenza del trattamento è l'iniezione di un farmaco speciale che fa aderire le pareti dei vasi. A causa di ciò, è possibile sbarazzarsi di una spiacevole condizione patologica senza intervento chirurgico.

I pazienti devono sapere come comportarsi dopo la scleroterapia delle vene. Ciò eviterà la formazione di una varietà di foche, lividi e altre complicazioni correlate.

Il primo aspetto di un periodo di riabilitazione di successo è indossare una benda elastica e calze speciali. Forniscono un'adeguata compressione delle vene trattate. La prima notte dopo la procedura appropriata, il paziente dovrebbe dormire in una fasciatura elastica e calze. Quindi devi indossare solo la jersey di compressione.

È un tipo speciale di abbigliamento, creato da uno speciale tessuto elastico, che assicura una compressione uniforme dei vasi per accelerare il processo di riassorbimento delle vene trattate. Queste calze sono indossate tutti i giorni al mattino, ma prese prima di coricarsi.

Quanto indossare bende e maglieria a compressione dopo la microscleroterapia? Le calze speciali vengono utilizzate per 14 giorni. Le bende vengono applicate solo nel primo giorno.

Raccomandazioni importanti dopo la scleroterapia:

  • Alla fine della procedura, devi camminare per mezz'ora. Questo dovrebbe essere fatto sotto la supervisione di un medico.
  • Dopo la scleroterapia puoi andare a fare sport. Ogni giorno è necessario passare a 3-4 km dal solito passo.
  • Se hai mal di testa, devi prendere il rimedio appropriato, che lo specialista consiglierà in via preliminare.
  • In una settimana il paziente deve sottoporsi a un esame programmato con un medico. Se necessario, ripetere la procedura dopo 14 giorni, ma previo accordo con il medico.

La progressione del dolore e del gonfiore alle gambe dovrebbe avvisare il paziente e fargli visitare un medico. Altrimenti, gli effetti della scleroterapia saranno esacerbati.

Cosa non si può fare?

Per ottenere il risultato più favorevole, il paziente deve limitare un numero di punti dopo la fine della procedura. La riabilitazione qualitativa dopo la scleroterapia proibisce quanto segue:

  • Fai bagni caldi, fai una sauna o una sauna per le prossime due settimane.
  • Prendere il sole. I primi 14 giorni di preparazione del sito di iniezione devono essere accuratamente nascosti alla luce solare diretta. Tan frena il processo di recupero.
  • Vola sull'aereo
  • Fai sport con eccessivo sforzo fisico.
  • Applicare una varietà di creme e gel. Controindicato l'uso di unguento con eparina dopo scleroterapia a causa dell'elevato rischio di lividi e lividi.

Posso assumere alcolici dopo la scleroterapia? Non ci sono divieti rigorosi sull'uso di bevande alcoliche. Tuttavia, non usare l'etanolo nei primi 2-3 giorni. Immediatamente dopo aver incollato le vene, non puoi guidare. Preparazioni specializzate contengono alcol nella loro composizione.

Per accelerare il periodo di recupero, dovresti evitare di stare seduto a lungo o stare in piedi in un posto. Ciò impedirà il ristagno di sangue nei vasi sanguigni e raggiungerà rapidamente il risultato desiderato.

Periodo di recupero

La scleroterapia è uno dei metodi più popolari per combattere le vene varicose. I pazienti devono capire che il processo di trattamento non è una tantum. Per ottenere il risultato appropriato, è necessario passare attraverso un certo periodo di riabilitazione.

Ad ogni paziente è individuale e dipende dalle caratteristiche di un organismo concreto, dalle sue capacità rigenerative. La condizione principale per il recupero qualitativo rimane l'autocontrollo e la disciplina del paziente. Il rispetto delle regole e delle raccomandazioni del medico garantisce la minimizzazione del rischio di complicanze.

Nel processo di sclerosante delle vene, c'è un'infiammazione asettica locale. Questo è spesso accompagnato da gonfiore, piccole emorragie, sindrome del dolore. Dopo la scleroterapia appaiono spesso sigilli e coni (coagulae) lungo la nave. Indicano un corso normale del processo di incollaggio delle vene. Le coagule sono piccole bolle con un liquido all'interno. Per rimuoverli, i medici usano aghi sottili e rimuovono il contenuto.

Lividi dopo scleroterapia e gonfiore sono un evento comune. I primi si formano dapprima nel sito di iniezione. Hanno un caratteristico colore cianotico. Nel tempo diventano gialli. Dopo circa 7-10 giorni, la pelle acquisisce un colore normale. Come rimuovere un difetto visivo, se durante questo lasso di tempo i lividi non passano?

È necessario continuare l'uso della maglieria a compressione e consultare un medico. Talvolta la flebite si sviluppa sullo sfondo della procedura. Nel 5-10% dei casi, l'iperpigmentazione della pelle si verifica nei siti di iniezione dei farmaci, che passa in modo indipendente dopo 2-3 mesi.

complicazioni

La scleroterapia è un metodo sicuro per eliminare i vasi dilatati, che è ampiamente usato nella pratica. Al momento, la tecnica di eseguire la procedura corrispondente ridurrà al minimo i rischi di sviluppare una serie di conseguenze indesiderabili. I pazienti tollerano bene l'intervento. La percentuale di complicazioni è insignificante.

Tuttavia, ci sono una serie di possibili effetti collaterali che possono dare a una persona un certo disagio. Questi sono:

  • Prurito della pelle nella zona di iniezione. Rimane una reazione del corpo all'introduzione di un farmaco appropriato. Questa condizione non richiede l'uso di farmaci specializzati dopo la scleroterapia. Passa indipendentemente in 1-2 ore.
  • Decolorazione della pelle La copertura del corpo lungo la nave può diventare marrone. Tale pigmentazione è osservata nel 5-10% dei pazienti e non richiede un trattamento speciale.
  • Pelle scrostata Ci sono meno del 2% dei pazienti.
  • Reazioni allergiche Sviluppare estremamente raro.
  • Evento di edema a breve termine. Se la gamba è gonfia, dolorante e cambia colore, è necessario contattare il medico. Tali sintomi possono indicare lo sviluppo della flebite.
  • Sindrome del dolore.

Le situazioni sopra descritte sono per lo più a breve termine e non causano problemi particolari al paziente. Tuttavia, è necessario evidenziare le conseguenze più pericolose della procedura.

Complicazioni dopo la scleroterapia:

  • stravaso - L'introduzione della medicina oltre la vena. Il farmaco entra nel tessuto molle. Progressione di infiltrazione nell'area interessata, accompagnata da sindrome del dolore, arrossamento e formazione di un sigillo. Nel sito patologico, si sviluppa l'infiammazione locale. Nel tempo, passa da solo.
  • tromboflebite - Infiammazione della vena. Una rara complicanza, che si verifica principalmente quando la procedura viene eseguita in modo errato o quando è attaccata un'infezione batterica. Maggiori dettagli sulla tromboflebite →

La flebite dopo scleroterapia è meno comune nella pratica. La sua diffusione nel passato era dovuta all'introduzione di preparati liquidi. Ora vengono usate sostanze schiumose. Sono meglio in contatto con la parete del vaso e minimizzano il rischio di flebiti.

L'uso della manipolazione del controllo a ultrasuoni consente l'implementazione di iniezioni ultra precise. Tale controllo fornisce un buon risultato terapeutico. Le flebite e altre complicazioni si sviluppano molto raramente.

La scleroterapia è un metodo moderno ed efficace per eliminare le vene dilatate. Ogni anno sempre più persone lo usano per eliminare le vene varicose o gli asterischi vascolari.

Scleroterapia delle vene e sue conseguenze

scleroterapia tratta efficacemente vene varicose e ragnatele vascolari. È spesso considerata una buona scelta quando si trattano piccole vene varicose. La scleroterapia comporta l'introduzione della soluzione direttamente nella vena. La scleroterapia provoca la distruzione, causando il reindirizzamento del sangue attraverso le vene sane. La vena ripiegata viene riassorbita nei tessuti locali e, alla fine, scompare.

Negli studi è stato trovato che per sessione scleroterapia è possibile eliminare circa il 50-80% delle vene in cui è stata effettuata l'iniezione. Meno del 10% dei pazienti che erano scleroterapia.

Dopo la scleroterapia, le vene curate tendono a scomparire nel giro di poche settimane, anche se a volte raggiungere risultati completi può richiedere fino a un mese. In alcuni casi, potrebbero essere necessarie diverse procedure di scleroterapia.

Indicazioni per la procedura

La scleroterapia è spesso fatta per:

  • Finalità cosmetiche - per migliorare l'aspetto delle vene varicose e delle ragnatele vascolari

Questa procedura può anche migliorare i sintomi associati a:

  • Dal sudore
  • gonfiore
  • ardente
  • Crampi notturni

Se sei incinta, i medici raccomandano di aspettare la fine della gravidanza per fare la scleroterapia.

Rischi di scleroterapia

La scleroterapia è una procedura abbastanza sicura, con diverse complicazioni.

Effetti collaterali temporanei

Alcuni effetti collaterali che possono verificarsi nel sito di iniezione includono:

  • contusioni
  • Alzate le aree rosse
  • Piccole ulcere della pelle
  • Oscuramento della pelle sotto forma di una linea o macchia
  • Diversi piccoli vasi sanguigni rossi

Questi effetti collaterali di solito scompaiono da soli per alcuni giorni fino a diverse settimane.

Effetti collaterali che possono richiedere un trattamento

Tali complicazioni sono meno comuni, ma possono richiedere un trattamento. Includono:

  • L'infiammazione. Di solito è lieve, ma può causare gonfiore, bruciore e disagio intorno al sito di iniezione. Il medico può consigliarti di assumere aspirina o antibiotici per ridurre l'infiammazione.
  • Coagulo di sangue Nella vena trattata può formarsi un grumo di sangue incrostato, che può richiedere drenaggio. Raramente il trombo può spostarsi verso una vena più profonda della gamba (trombosi venosa profonda). La trombosi venosa profonda comporta il rischio di embolia polmonare, un'emergenza quando un coagulo passa dalle gambe ai polmoni e blocca le arterie vitali. Rivolgersi immediatamente al medico se si verificano difficoltà di respirazione, dolore al torace o vertigini o tosse con sangue.
  • Bolle d'aria Piccole bolle d'aria possono apparire nel sangue. Non sempre causano sintomi, ma se lo fanno, i sintomi includono disturbi della vista, mal di testa, tosse e nausea. Questi sintomi di solito scompaiono da soli, ma chiamare il medico se si verificano problemi con movimento degli arti o abilità sensoriali dopo la procedura.
  • Reazioni allergiche. È possibile che si possa avere una reazione allergica alla soluzione utilizzata per il trattamento, ma questo è raro.

Preparazione per la procedura

Prima della procedura, il medico effettua un esame fisico e raccoglie la tua storia medica.

  • Valuta le tue vene sulle tue gambe
  • Controlla se hai una grave malattia dei vasi sanguigni
  • Per indagare su una storia medica

Il tuo medico dovrebbe conoscere la tua storia medica, incluso chiedere:

  • Le ultime malattie o condizioni mediche esistenti, come le malattie cardiache
  • Farmaci o integratori che prendi, specialmente sull'aspirina, i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), i fluidificanti del sangue o gli antibiotici
  • allergie
  • Fumare o usare contraccettivi orali, poiché ciò potrebbe aumentare il rischio di coaguli di sangue
  • Trattamento precedente delle vene varicose e risultati del trattamento

Se sta assumendo aspirina, farmaci antinfiammatori non steroidei o anticoagulanti, il medico può dirvi come interrompere l'assunzione del farmaco per un certo periodo di tempo prima della procedura per ridurre la possibilità di sanguinamento. Il medico può anche consigliarvi sull'uso di antibiotici e contraccettivi orali.

Il giorno prima della procedura

24 ore prima della procedura, evitare di radersi o applicare una lozione per i piedi. Indossa abiti larghi e comodi per vedere un dottore. Puoi anche indossare pantaloncini.

Scopri in anticipo se la tua compagnia di assicurazione copre la scleroterapia. Se è considerata una procedura cosmetica, la tua assicurazione non può coprirla. Consultare il proprio medico per il costo totale della procedura.

Cosa puoi aspettarti

La scleroterapia è di solito eseguita nello studio del medico e non richiede l'anestesia. Questo di solito richiede meno di un'ora.

Durante la procedura

Durante la procedura, giacerai sulla schiena, le gambe leggermente in alto sulla collina. Dopo aver pulito la zona con alcol, il medico utilizzerà un ago sottile per iniettare il farmaco. La medicina, di regola, è in forma liquida, e agisce irritando la membrana mucosa della vena, provocandone il rigonfiamento, la chiusura e il blocco del flusso sanguigno. Alla fine, le vene diventano tessuto cicatriziale e scompaiono. Alcuni medici possono utilizzare una versione in schiuma del farmaco, soprattutto quando si trattano le vene di grandi dimensioni. La schiuma ha la capacità di coprire una superficie più ampia del liquido.

Alcune persone soffrono di bruciore o crampi quando l'ago viene inserito nella vena. Se soffre di forti dolori, informi il medico; ciò può accadere perché si è verificata una perdita di medicinale dalla vena nei tessuti circostanti.

Non appena l'ago viene rimosso, il medico applica la compressione e il massaggio dell'area per trattenere il sangue nel vaso e disperdere il medicinale. La spremitura della zona può essere effettuata vestendosi nel sito di iniezione per mantenere il sito di iniezione compresso mentre il medico si sposta sulla vena successiva.

Il numero di iniezioni dipende dal numero e dalla dimensione delle vene trattate.

Dopo la procedura, ti riposi sulla schiena per 15-20 minuti. Il medico controlla il sito di iniezione per la prevenzione immediata degli effetti collaterali. Puoi alzarti e camminare. Camminare e muovere le gambe sono importanti per prevenire la formazione di coaguli di sangue.

Ti verrà chiesto di indossare calze o bendaggi compressivi - di solito circa tre settimane - per mantenere la compressione di quelle vene che sono state trattate.

La maggior parte delle persone torna alle normali attività lo stesso giorno, ma potrebbe essere saggio per qualcuno portarti a casa dopo la procedura. È probabile che il medico ti consigli di evitare lo sforzo fisico per due settimane dopo la procedura. È anche importante evitare l'esposizione al sole sulle aree trattate durante questo periodo. L'infiammazione causata da iniezioni, combinata con l'esposizione al sole, può portare a macchie scure sulla pelle, specialmente se hai già un tono della pelle scura.

risultati

Se sei stato trattato a causa di piccole vene varicose o ragnatele vascolari, di solito puoi aspettarti risultati visibili entro tre o sei settimane. Le vene ingrandite possono durare dai tre ai quattro mesi. Le vene trattate, di regola, non ritornano, ma possono apparire nuove vene.

Molto probabilmente il medico programmerà una visita di follow-up circa un mese dopo la procedura per verificare il successo della procedura e decidere se sono necessarie ulteriori sessioni. In generale, è necessario attendere da quattro a sei settimane prima di subire un'altra sessione di scleroterapia.

Studi di scleroterapia nel trattamento delle vene varicose e della ragnatela vascolare hanno mostrato che ha una percentuale di successo totale del 50-80% nell'eliminazione della vena trattata.

Maggiori informazioni sulla scleroterapia:

Gambe dopo scleroterapia

In questo articolo, spiegheremo, cos'è la scleroterapia con schiuma?. Vi diremo che cosa succede alle vene dopo la scleroterapia e come le navi si prendono cura della scleroterapia e daremo consigli su come evitare spiacevoli conseguenze dopo il trattamento delle malattie venose.

Cos'è la scleroterapia con schiuma?

La schiuma Cleroterapia è moderna metodo di trattamento delle malattie veneree, che consiste nell'introduzione di un ago sottile nella vena, attraverso il quale viene pompato uno sclerosante nel vaso - un farmaco miscelato con ossigeno, anidride carbonica o aria.

La schiuma resistente, costituita da bolle di gas legate da uno sclerosante, sposta il sangue dal vaso e causa uno spasmo del vaso (un vaso di 15 mm di diametro diminuisce fino a 5 mm, cioè 5 volte) e un blocco della vena. Dopo 2-3 mesi (in alcuni casi, il periodo può aumentare) le vene spasmodiche si risolvono completamente. Il metodo consente di evitare l'intervento chirurgico, quindi non ci sono tracce e ferite dopo la scleroterapia.

Quali sono le conseguenze e le sensazioni dopo la scleroterapia?

Quando il metodo si sviluppò e, come sclerosante, utilizzò una soluzione, piuttosto che un micropenape, la sostanza farmaceutica fu mescolata con sangue, diluita e portata fuori dalla nave. A volte questo portava a conseguenze spiacevoli: dopo la scleroterapia le vene si gonfiavano e c'era il rischio di tromboflebite.

Dopo lo sviluppo della scleroterapia con schiuma, il rischio di conseguenze negative è diminuito significativamente. Ma anche oggi alcuni pazienti si sentono incresparsi nella gamba dopo la scleroterapia. Alcuni pazienti sviluppano reazioni allergiche e pigmentazione della pelle. In un certo numero di casi si verificano disturbi visivi temporanei e gonfiore dopo scleroterapia.

Come evitare spiacevoli conseguenze della scleroterapia

Ridurre il rischio di sviluppare trombosi e prevenire la comparsa di edema, subito dopo la scleroterapia stimolare il flusso di sangue attraverso le vene profonde. A tal fine, i medici raccomandano che i pazienti camminino 40-60 minuti immediatamente dopo l'intervento e indossino biancheria di compressione per 3-6 mesi, a seconda del numero di vene.

La società russa "Intertekstil corp." Produce calze anti-emboliche "Inteks" 1 e 2 classi di compressione, progettate per prevenzione delle complicanze dopo la scleroterapia. L'effetto medico delle calze anti-emboliche "Intex" è la pressione distribuita sulle gambe dopo la scleroterapia. Pressione esterna:
- stimola il deflusso di sangue dalle gambe al cuore. A causa di ciò, dopo la scleroterapia, l'edema non si forma e il rischio di coaguli di sangue si riduce 2 volte;
- Fornisce rapido vasospasmo e accelera il riassorbimento delle vene sclerotizzate.

Stai pianificando la scleroterapia? Memo al paziente.

Il trattamento moderno delle vene varicose è un'applicazione complessa dei metodi più efficaci per eliminare le vene varicose e ripristinare la qualità della vita. La componente più importante del trattamento efficace delle vene varicose e dell'insufficienza venosa cronica è la compressione elastica non solo per il periodo di trattamento, ma anche per qualche tempo dopo di esso e in alcuni casi per un periodo più lungo. La compressione elastica è creata dalla compressione di maglieria o bende elastiche di vario grado di estensibilità. Di particolare importanza è il farmaco corso con farmaci venotonizzanti. Una condizione necessaria per un efficace processo medico è la razionalizzazione dell'attività fisica, la corretta organizzazione del lavoro e il riposo

Scleroterapia (flebosclerosi da compressione) - un metodo di rimozione delle vene varicose, consistente nell'introduzione nel loro lume di preparati speciali-sclerosanti con la successiva compressione di bende elastiche o jersey di compressione. Sclerosante provoca la distruzione della parete interna delle vene varicose, la compressione crea le condizioni per la chiusura completa (incollaggio o obliterazione) del lume della vena. Entro 2-6 mesi dalla scleroterapia, si forma un sottile filamento del tessuto connettivo e il suo riassorbimento quasi completo entro 1-1,5 anni, come confermato dagli studi istologici. Di solito si tengono sessioni di scleroterapia una volta a settimana. In questo caso, è necessaria una compressione elastica di 7 giorni, 24 ore su 24, dopo ogni sessione di scleroterapia durante il periodo di trattamento e la compressione elastica quotidiana per un periodo di 1-3 mesi dopo l'ultima sessione. La durata del trattamento dipende dallo stadio e dalla forma della malattia ed è determinata dal flebologo. In media sono richieste da 3 a 6 sessioni per ogni gamba e da 3 a 20 iniezioni di sclerosante per sessione. Il risultato cosmetico positivo del trattamento si manifesta dopo 2-8 settimane dalla fine della scleroterapia. In alcuni casi, per un risultato cosmetico migliore, gli intervalli tra le sessioni di scleroterapia aumentano a 3-10 settimane. Il trattamento più lungo con teleangectasie multiple e / o vene reticolari (vene superficiali fino a 3 mm di diametro, teleangectasie "alimentanti") e una grande prevalenza di lesioni.
Sessione di scleroterapia può essere un po 'doloroso (formicolio e sensazione di bruciore debole), in modo da utilizzare i materiali usa e getta più alta qualità di ultima generazione dei principali produttori / Terumo, Microlance / (aghi, siringhe).

I pazienti devono essere osservati con un flebologo almeno 6 mesi dopo la fine della scleroterapia.

La terapia di compressione prevede l'uso di calze a compressione sotto forma di calze, collant, golf o bende elastiche di vari gradi di estensibilità. A seconda della forza della pressione creata, esistono quattro classi funzionali di maglieria a compressione. Durante la scleroterapia è opportuno utilizzare una maglieria a compressione di 2 classi funzionali. Le bende elastiche sono divise per il grado di estensibilità: grande, medio e piccolo. Il dottore-phlebologist nomina o nomina un grado di compressione della maglia medica, e gli esperti della maglia ti prendono lui o lui. La terapia compressiva è indispensabile in tutte le forme e stadi delle vene varicose.
La terapia farmacologica mira ad aumentare il tono dei vasi venosi e linfatici, rafforzando la parete vascolare, migliorando le condizioni della circolazione sanguigna. Vengono utilizzati i preparati medicinali appartenenti al gruppo dei venotonick e degli angioprotettori.

Tutti i tipi di trattamento moderno delle vene varicose: la scleroterapia, il trattamento combinato, le operazioni mini-invasive hanno indicazioni severe e prevedono la rimozione completa delle vene varicose. Questo non significa che ci sia alcun danno alla circolazione delle gambe, al contrario. Dopo la rimozione delle vene varicose, il deflusso venoso è migliorato da un certo numero di vene sane.

QUALI SONO LE PREPARAZIONI DI SCLEROSI? QUALI COMPLICANZE SONO POSSIBILI PER IL LORO UTILIZZO?

Preparazioni per flebosclerose (o sclerosanti - sostanze appositamente sviluppate a base di alcoli) destinate alla somministrazione endovenosa. Sclerosante causare la distruzione di quella interna (endoteliale) vena strato e la sua contrazione significativa, che crea le condizioni per scleroobliteration (bonding) e chiusura completa del vaso venoso. Gli sclerosanti sono prodotti da rinomate grandi case farmaceutiche nel mondo. In Russia, conto e seguendo sclerosante utilizzato: Etoksisklerol (atossisclerol) / Kreisler, Germania / fibro-Vein (Fibro-Vein) / STD, Inghilterra /. Il farmaco, la sua concentrazione e il volume sono selezionati solo dal dottore singolarmente per ogni paziente! Con l'uso corretto, lo sclerosante causa solo un'azione locale e il suo effetto tossico generale sul corpo è escluso. Dopo il contatto con una piccola quantità di sclerosant nel sistema venoso profondo è la sua rapida dissoluzione (flusso di sangue nelle vene profonde è molto superiore a povepxnostnyx) senza effetti dannosi locale e generale.

QUALI NORME SONO NECESSARIE PER OSSERVARE QUANDO SI ALLENGA IL CORSO DI SCLEROTERAPIA?

In ogni paziente, il trattamento procede individualmente e dipende dalla durata della malattia, dalla natura delle vene varicose, dallo stato dei tessuti circostanti e dalla velocità del flusso venoso nell'arto. Ma ci sono alcune regole di comportamento comuni a tutti i pazienti.

Prestare attenzione al processo di bendaggio elastico del piede fin dall'inizio del trattamento, in quanto ciò crea la necessaria compressione terapeutica per la scleroterapia! È necessario imparare come applicare correttamente una benda elastica. La maggiore pressione della benda (il grado della sua tensione) dovrebbe essere nell'area della caviglia, quindi la forza di tensione della benda viene leggermente ridotta. Il livello superiore di applicazione della fascia elastica deve essere 5-10 cm sopra il sito di iniezione più in alto o individualmente determinato dal medico.

Dopo una sessione di scleroterapia hai bisogno di una camminata di 30-40 minuti (minimo)! Durante tutto il periodo di trattamento, devi camminare di più, sederti di meno e, soprattutto, stare in piedi. Nel caso di lavoro "seduto" o "in piedi", è necessario fare 5 minuti di pausa per camminare o esercizi speciali.

La prima volta per rimuovere bendaggio elastico per lavare i piedi può essere il giorno successivo dopo la sklepoterapii sessione: sdraiata o seduta gamba viene via, lavato con acqua calda o fredda e sapone, asciugato, e in posizione rialzata su nastro o usurato calze a compressione medica. È meglio fare una doccia stando seduti. Se hai la pelle secca o se c'è irritazione alle bende elastiche, devi lubrificare la pelle dei tuoi piedi dopo aver lavato con qualsiasi crema nutriente che sia conveniente per te.

Ogni mattina, prima di alzarti dal letto, devi accuratamente bendare il piede o indossare una maglia a compressione. Le bende elastiche devono essere lavate quando vengono infettate (ma almeno 2 volte a settimana). È conveniente avere due bende (se non ci sono maglieria a compressione). In presenza di compressione i bendaggi elastici trikotazha sono necessari solo per la procedura di scleroterapia e il primo giorno successivo. Il secondo giorno dopo la procedura di scleroterapia, ci sono "lividi" (a volte molto luminosi ed estesi), leggermente dolorosi quando si premono i sigilli, associati all'effetto terapeutico dello sclerosante sulla parete venosa.
Se c'è gonfiore alla caviglia o dolore, una sensazione di "pienezza" della gamba (dopo la sessione di scleroterapia il primo giorno), è necessario rimuovere la benda, raddrizzare tutte le pieghe della benda e la gamba completamente perebintovat, ma non prima di 2 ore dopo la sessione. Successivamente, è consigliabile camminare per 30-60 minuti. Quando si utilizza la maglieria terapeutica a compressione, tali situazioni non si presentano. In rari casi, i pazienti con un grande volume di lesione sviluppa vene varicose nel primo giorno dopo scleroterapia una sensazione di disturbi polmonari e / o vertigini, aumentato tempepatupa corpo a 37-38 C. Questi cambiamenti rapidamente in fase di test dopo la somministrazione di una compressa (500 mg) Aspirina, Panadol o Effergangan (dopo aver mangiato). A capogiro è necessario sedersi o coricarsi alcuni minuti. Tutti i cambiamenti nel tuo stato di salute durante il corso della scleroterapia dovrebbero essere notificati al tuo medico.

Durante l'intero periodo di trattamento, una costante compressione medica (indossare maglieria a compressione o bendaggi elastici) è necessaria durante il giorno. La durata della compressione durante la notte è determinata dal medico. Se il medico non focalizza la tua attenzione su questo, allora la compressione 24 ore su 24 viene effettuata entro 7 giorni dopo la sessione di scleroterapia, quindi - solo durante il giorno. Allo stesso tempo, per la notte, la benda è più debole, al mattino si riformula più forte.
I pazienti con le gambe piene durante il giorno sono consigliabili per indossare pantaloncini elastici ("biciclette" o biancheria intima speciale) per fissare meglio le bende sui fianchi.
Per l'intero periodo di trattamento è necessario escludere bagni caldi, bagni, saune, qualsiasi altra procedura termica e solare (compreso un solarium), nonché unguenti "riscaldanti", impacchi; massaggio ai piedi; forzare l'esercizio fisico (simulatori con pesi); sollevando pesi pesanti, portando borse pesanti.

Prima di ogni visita dal medico, è necessario rimuovere la maglieria terapeutica (bendaggio elastico) entro 2 ore.

La necessità di prendere il venotonick è determinata dal medico curante. Si consiglia di astenersi dal prendere alcolici il giorno della sessione di scleroterapia.

QUALI REAZIONI E COMPLICANZE AVVERSE POSSONO ESSERE POSSIBILI PER IL TRATTAMENTO MEDIANTE IL METODO DI SCLEROTERAPIA?

Grave dolore e bruciore dopo l'introduzione dello sclerosus si verificano molto raramente e passano rapidamente. La maggior parte dei pazienti sperimenta un leggero bruciore o "formicolio" entro 1-2 ore dopo le iniezioni.
Un forte gonfiore della gamba nella maggior parte dei casi è associato a un bendaggio improprio, quindi è importante imparare come bendare correttamente la gamba quando si usano bende elastiche. Con l'uso della maglieria a compressione, quasi mai si verifica.

Le reazioni allergiche sono estremamente rare e principalmente in pazienti che hanno precedentemente avuto reazioni allergiche a qualsiasi farmaco. Pertanto, è importante informare il medico su di esso. Le reazioni allergiche vengono rimosse con un farmaco speciale.

La formazione di "bolle" si verifica nello 0,5-1% dei casi. È il risultato di ottenere lo sclerosante in piccoli vasi intracutanei (capillari). Le "bolle" sono trattate con una soluzione concentrata di permanganato di potassio e passano senza lasciare tracce per diversi giorni. Le teleangectasie ricorrenti sono vasi rossi molto piccoli in luoghi di vene sclerotizzate. Possono comparire entro 2 o 4 settimane dopo il trattamento e scomparire entro i prossimi 2-6 mesi. Circa il 30% delle donne utilizza (o assume di recente) contraccettivi ormonali e nel 2-4% di tutti gli altri pazienti. È più comune quando si usano bende elastiche rispetto alla maglieria terapeutica. Il trattamento speciale, di regola, non è richiesto, qualche volta il corso di prendere aumenti di medicine venotonicny.

La necrosi della pelle è una complicazione molto rara che si verifica quando una quantità significativa di sclerosante entra nel tessuto sottocutaneo. Può essere causato da un'anormale ridistribuzione del flusso sanguigno (smistamento artero-venoso) nel sito di iniezione dello sclerosante. Sullo sfondo del trattamento locale guarisce completamente entro 4-6 settimane, ma rimane una cicatrice delicata. Possibile correzione estetica successiva della cicatrice.

Iperpigmentazione non persistente prolungata si verifica in circa il 2% dei pazienti. Circa il 10% dei pazienti presenta lieve iperpigmentazione per un periodo di 6 mesi dopo il trattamento; scomparendo completamente in 10-12 mesi. In alcuni casi, è consigliabile eseguire procedure cosmetiche per accelerare il processo di normalizzazione del colore della pelle.

La trombosi venosa profonda è una complicazione estremamente rara e si osserva in uno su 10.000 pazienti (secondo la letteratura). È più comune nelle persone che hanno precedentemente sofferto di trombosi venosa profonda, in un contesto di patologie trombofiliche e malattie oncologiche. Richiede un attento esame e trattamento in un ospedale chirurgico, poiché l'embolia polmonare è possibile.

spiegazioni

La scleroterapia, ovviamente, implica non la rimozione delle vene, ma l'inizio nella vena di processi irreversibili che causano la sua desolazione e la successiva obliterazione (sostituzione del lume della vena con un tessuto connettivo).

Caratteristiche del periodo dopo la scleroterapia

La compressione elastica è la chiave del successo dopo la scleroterapia.

Alla fine della scleroterapia, il flebologo deve fornire una certa compressione delle vene varicose trattate. In precedenza, per questo scopo venivano utilizzate bende elastiche, che sono molto scomode (rotolare, strattonare, sembrare antiestetiche).

Subito dopo la procedura di scleroterapia, il paziente deve fare una passeggiata di almeno 4-5 chilometri. Cammina preferibilmente ad un ritmo rapido.

Nella nostra clinica vengono utilizzate calze a compressione, che sono sottili, elastiche e mantengono a lungo un livello di pressione preimpostato. Nei posti di nodi varicosi particolarmente grandi sono inoltre posizionati speciali cuscinetti in lattice o rulli di cotone. I primi giorni dopo la scleroterapia devono spostarsi parecchio - almeno 1 ora al giorno, sempre in calze a compressione.

Il programma di sorveglianza del flebologo

Dopo 2 settimane un controllo di follow-up con il medico, dove sarete ultrasuoni e valutare i risultati.

Le vene varicose dopo la scleroterapia non scompaiono immediatamente. Una settimana dopo il trattamento, ci fu una significativa diminuzione delle dimensioni delle vene, le vene dense, leggermente dolenti al tatto. A volte una striscia marrone chiaro può apparire nell'area delle vene. Dopo 2 settimane dopo la scleroterapia, a volte c'è un aumento dei "coni" nella regione delle vene e una sensazione di trazione nella loro area. Durante un controllo, il medico può fare una puntura con l'ago più sottile di questi "coni" e rimuovere il liquido accumulato. Dopo ciò, le sensazioni di trazione passano e gli "urti" diminuiscono. La necessità di una coagula per puntura (il cosiddetto accumulo di liquidi nella vena sclerotica) si verifica nel 20% dei pazienti.

Dopo questo esame, il paziente indossa calze a compressione per circa 4 settimane. Le guarnizioni e la pigmentazione della pelle diminuiscono gradualmente. Entro la fine di 2 mesi dopo la procedura, le vene varicose sono quasi invisibili, ma quando si sondano, è possibile trovare piccoli ciocche al loro posto.

All'esame controllo effettuato dopo 2 mesi US sosudov.Pri nedokleennyh individuare le aree di vene varicose, scleroterapia si svolge una sessione supplementare, anche se non viene rilevata la vene varicose visibile (il costo di questa sessione di scleroterapia non è pagato, questo sia compreso nella quota)

All'esame di controllo in 6 mesi dalle precedenti vene varicose, di regola non c'è traccia.

L'ultimo esame viene effettuato un anno dopo la procedura, dopo di che il medico è convinto che dalle vene varicose si è guariti.

La scleroterapia è un metodo di trattamento molto efficace ed estetico, ma richiede disciplina dal paziente e conformità con le prescrizioni del medico.

Possibili complicazioni della scleroterapia

Nelle mani inesperte, la scleroterapia può dare una serie di problemi. Il più comune è l'ingestione della droga oltre la vena (stravaso). Questo porta alla combustione nel sito di iniezione, e successivamente si forma una dolorosa densificazione dell'infiltrato. Si risolve gradualmente senza lasciare traccia. Prima dell'avvento del supporto ecografico, a volte questa complicanza si è verificata, ma al momento eseguiamo tutte le iniezioni complesse sotto controllo ecografico, che praticamente esclude lo stravaso.

Dall'introduzione della tecnologia della schiuma nella scleroterapia, abbiamo dimenticato una tale complicazione come la tromboflebite venosa varicosa, che è spesso osservata dopo la scleroterapia liquida. La probabilità di tromboflebite è diventata minima a causa del contatto più forte della parete venosa con la schiuma rispetto al liquido. Dopo la schiuma, il muro viene incollato molto rapidamente e l'infiammazione non si verifica.

Scleroterapia delle vene degli arti inferiori: che cos'è, indicazioni e controindicazioni

La scleroterapia si riferisce al trattamento delle formazioni vascolari e vascolari di una persona senza ricorrere all'intervento chirurgico. Fondamentalmente, è usato per le vene varicose, mesh ed emorroidi. La procedura è popolare a causa di traumi minimi, effetto rapido e ospedalizzazione non necessaria.

In questo nome è il processo di introdurre nella vena una sostanza chiamata sclerosante. Il suo compito è quello di rimuovere le sezioni danneggiate della nave dalla circolazione.

Dopo l'iniezione, si verificano le pareti della nave, la loro desolazione e successive cicatrici. A causa di ciò, il cono sporgente si restringe e diventa non percepibile.

Vene varicose

La battaglia con l'espansione delle vene con l'aiuto dei preparativi iniziò nel 1853. Ma il metodo non è diventato popolare a causa di un gran numero di complicanze causate dai farmaci.

I preparativi completamente sicuri furono ottenuti nel 1946. Il risultato è sorpreso.

Diverse migliaia di pazienti con il problema delle vene sono stati curati con un metodo conservativo. A poco a poco, le operazioni, dopo di che c'erano cicatrici e cicatrici lasciate sullo sfondo.

Una persona sana ha tutti i meccanismi che spingono il sangue verso il movimento attraverso le vene proprio nel cuore. Ad esempio:

  • quando inalato, il torace porta i movimenti di suzione;
  • le pareti delle vene sono costituite da fibre elastiche, a causa delle quali i vasi non si stirano dopo il riempimento con il sangue;
  • valvole speciali, che, quando il sangue viene inviato al cuore, lo attraversano liberamente e viceversa ostacola il deflusso del ritorno;
  • i muscoli situati nella parte inferiore della gamba partecipano anche al movimento del sangue verso il cuore.

Le vene sono di due tipi: profonde e superficiali. Il corpo umano è organizzato in modo tale che il sangue verso il cuore scorre esclusivamente verso l'alto dalla superficie alle vene profonde.

I motivi per cui ci sono abbastanza varici. Non l'ultimo posto è occupato da fattori ereditari e uno sfondo ormonale della persona.

Influenza ereditaria L'uomo è geneticamente trasmesso il giusto rapporto tra fibre muscolari ed elastina, di cui sono composte le vene. A causa di ciò, ha un gioco che consente al sangue di muoversi liberamente verso l'alto.

Con la deviazione genetica, il numero di elementi che partecipano all'espansione elastica delle vene non è sufficiente. I singoli siti pieni di sangue possono espandersi. Maggiore è la pressione sanguigna, più forte è la tensione.

Influenza degli ormoni La maggior parte delle donne soffre di vene durante la gravidanza. Il motivo è un aumento del progesterone nel corpo.

Elevata pressione venosa. Può verificarsi durante la gravidanza, quando si sollevano oggetti pesanti, con un aumento del peso corporeo. Il sangue rallenta il suo movimento, con conseguente ulteriore espansione delle vene.

Per provocare la malattia ci possono essere altre cause che si verificano meno spesso dei problemi di cui sopra:

  • alcol;
  • il fumo;
  • mancanza di attività motoria;
  • scarpe scomode e spremute;
  • costipazione;
  • preparati contraccettivi;
  • vestiti scomodi

Le malattie associate all'espansione delle vene da parte di molte persone non vengono prese sul serio. A poco a poco, il solito disagio si sviluppa in costante dolore durante il movimento, pesantezza alle gambe, i piedi e gli stinchi iniziano a gonfiarsi.

Non prendere misure in una fase precoce della malattia può portare a una insufficiente circolazione del sangue, trombosi, cambiamenti trofici, fino alle ulcere.

Con lo stadio avanzato, il trattamento conservativo è già inutile. Per salvare il paziente dalle conseguenze, è possibile ricorrere all'intervento chirurgico e all'ulteriore terapia di mantenimento.

Oggi, un metodo giovane per la rimozione delle vene - la scleroterapia, viene eseguito senza l'aiuto di un bisturi e persino dell'anestesia, non è necessario fare medicazioni.

Applicare questa procedura è consentita alla maggior parte dei pazienti che hanno avuto vene varicose e altre patologie da questa area.

testimonianza

La scleroterapia viene eseguita in persone con i seguenti problemi:

  1. Espansione nell'area del piede di piccoli capillari e grandi vasi.
  2. Emorroidi.
  3. Vasi che alimentano i tumori.
  4. Macchie vascolari.
  5. Emangiomi e linfangiomi.

Controindicazioni

La procedura sarà rifiutata nei seguenti casi:

  1. A gravidanza e nutrizione toracica.
  2. Intolleranza ai farmaci utilizzati durante la procedura.
  3. In presenza di trombosi.
  4. Malattie infiammatorie sulla pelle e negli strati sottocutanei.
  5. Se al paziente viene diagnosticata una malattia cardiaca.
  6. La presenza di ipertiroidismo.
  7. Malattia del diabete mellito.
  8. Se ci sono danni ai reni o al fegato.

Tipi di scleroterapia

Il nuovo metodo ha già una serie di modifiche che dividono la procedura in diversi tipi:

  • Mikroskleroterapiya. Il metodo è comune nelle donne con maglie vascolari e asterischi. Pertanto, la procedura è più cosmetica. Tutte le manipolazioni vengono eseguite con l'aiuto di piccoli cateteri - aghi, con i quali il farmaco viene iniettato nel lume, che è presente nella rete vascolare. In breve tempo questa griglia scompare completamente, tuttavia c'è una leggera irritazione.
  • Scleroterapia a schiuma. È usato in gravi malattie associate all'espansione delle vene. Il farmaco viene iniettato nel vaso, trasformandosi in schiuma, grazie al quale vengono conservate tutte le sostanze attive, non mescolate con il sangue. Alcuni pazienti sottoposti a scleroterapia del pene sostengono che dopo di esso ci sono ripetute recidive, e anche ci sono punti scuri nei siti di puntura.
  • Procedura laser La rimozione delle navi con un laser è necessaria nei casi in cui altri tipi di scleroterapia non aiutano. Inoltre, questo metodo consente di rimuovere le vene espanse e le reti vascolari senza intervento chirurgico. La procedura laser è la più indolore.
  • Trattamento delle emorroidi. Il metodo è simile alla scleroterapia convenzionale. È usato per curare le emorroidi. Un ago con la quantità necessaria di sostanza viene introdotto nell'unità stessa, che porta alla sua distruzione.

Preparazione di

Il primo passo nella preparazione della scleroterapia è la consulenza di uno specialista - flebologo.

È lui che determina se il paziente ha un ingrossamento varicoso. Con un risultato positivo determina il suo grado e la presenza di complicazioni. Per l'esame delle vene più profonde, è prescritta l'ecografia.

Solo dopo un esame completo, il medico prescrive un metodo per rimuovere il problema dell'espansione delle vene.

Con la nomina di scleroterapia, il flebologo determina il numero di procedure necessarie e quante forature sono richieste contemporaneamente.

Prima che la procedura per alcuni giorni sia vietata:

  • usare tabacco e alcol;
  • non assumere acido acetilsalicilico e altri fluidificanti del sangue;
  • abbandonare le procedure cosmetiche, che possono causare danni alla pelle dello stinco.

Un paio d'ore prima la scleroterapia ha permesso uno spuntino leggero. Non è irrilevante decidere quale tipo di scarpe indosserà il paziente dopo il processo.

Tecnica di esecuzione

La procedura dura da 20 minuti a un'ora. Tutto dipende da quanto viene elaborato. Il paziente viene posizionato sul lettino e la parte danneggiata del corpo viene sollevata leggermente più in alto per ridurre il flusso di sangue nei vasi. La quantità minima di sangue assicurerà una migliore penetrazione del farmaco.

Il dottore - il flebologo trapassa la vena con un certo numero di iniezioni. Non è considerato una deviazione se il paziente avverte dolore o dolore durante l'operazione e dopo di esso.

L'anestesia durante la procedura non è richiesta.

Dopo la perforazione, la parte interessata del corpo viene fasciata con una benda stretta. Oscuramento o desquamazione della pelle, gonfiore, sono conseguenze, che presto scompaiono completamente. La scleroterapia viene eseguita su base ambulatoriale.

Il risultato è visibile subito dopo la procedura.

Quando si esegue la scleroterapia, viene usato un farmaco chiamato sclerosante. È la sua azione che rende possibile l'incendio chimico sulla parte danneggiata della nave.

Periodo di recupero

Dopo la scleroterapia, i medici raccomandano di seguire le regole:

  • Alla fine della procedura, è importante camminare lentamente per mezz'ora.
  • Non guidare un veicolo dopo le iniezioni, i farmaci contengono alcol.
  • Indossare e non rimuovere durante la biancheria intima di compressione di 2 - 3 giorni. Rifiutarsi completamente dallo sforzo fisico, tranne che camminare.
  • Un paio di settimane di lingerie di compressione si applicano solo durante il giorno, mentre non si deve stare seduti a lungo e rimanere immobili.
  • 1 - 2 mesi per non visitare saune e bagni. Lavare solo con acqua tiepida sotto la doccia.

effetti

Dopo la scleroterapia possono verificarsi disturbi funzionali, la cui durata è di diverse ore o più giorni. In questo caso, i medici non sono tenuti ad intervenire. Questi sono:

  1. Prurito nei siti di puntura e dolore della vena.
  2. Oscuramento della pelle sul sito di puntura.
  3. Una bruciatura della pelle, nel caso in cui la preparazione in una piccola quantità non cada nella vena, ma nel tessuto.
  4. Gonfiore dei piedi e delle caviglie di diversi giorni.
  5. Peeling nei siti di puntura.

Ci sono un certo numero di gravi complicazioni che si verificano anche:

  1. Una grande ustione, fino alla formazione di cicatrici.
  2. Trombosi di vene. Quando si formano trombi a causa della somministrazione del farmaco. La complicazione è rara.
  3. Tromboflebite. Infiammazione delle pareti delle vene, come conseguenza della droga iniettata o di un indumento intimo indossato dopo la scleroterapia.

Se confrontiamo la scleroterapia con altri metodi, possiamo tranquillamente chiamare una serie di vantaggi della procedura rispetto ad altri metodi simili nella lotta contro le vene varicose.

Soprattutto, è completamente indolore e non richiede un intervento chirurgico. Possiamo dire con sicurezza sulla sicurezza del metodo. Le cliniche usano i farmaci più moderni che non influenzano negativamente il corpo umano.

Il corso di scleroterapia può essere superato senza andare in ospedale. Tutto viene eseguito fuori paziente, dopo il quale il paziente può andare, a casa e al lavoro. Il risultato è visibile dopo la prima iniezione. Inoltre, la pelle non lascia cicatrici sgradevoli.

Insieme con i benefici della scleroterapia ha svantaggi. Ad esempio, in un paziente con pareti deboli di vene, prima o poi, l'allargamento del vaso ritorna, solo in un'altra parte del corpo.

Se lo stile di vita del paziente è sedentario, e il problema nella formazione delle emorroidi, dopo la scleroterapia, può tornare di nuovo.

La procedura non può liberare completamente la persona dalle vene varicose. Garantisce solo un effetto duraturo. Completamente eliminare la causa della malattia scleroterapia non può. Le ricadute si verificano dopo 5 o 10 anni.

costo del

Prima di eseguire la procedura di scleroterapia, è necessaria la consultazione del flebologo, costa 500-800 rubli. La rimozione di asterischi vascolari costa 10.000 rubli.

Scleroterapia con schiuma da 15 000 rubli. Un'iniezione di microscleroterapia avrà un costo di 3.500 rubli.

Il listino prezzi dipende direttamente dalla clinica in cui viene eseguita la procedura, dai farmaci utilizzati e dal livello professionale del medico.

Iscriviti agli aggiornamenti

Comunicazione con l'amministrazione

La consultazione più completa oggi è disponibile

Solo un professore esperto in chirurgia vascolare

Dottore in Scienze Mediche

Vecchio prezzo 5 000 2 500 ₽ - 50%

Coagulazione laser endovasale delle vene. 1a categoria di complessità. compresa l'anestesia (anestesia locale).

Vecchio prezzo 42 660 ₽ 35 550 ₽ - 20%

Il corso di linfopressoterapia è di 10 procedure. Accetta Flebologo-Dottore in Scienze Mediche

Il vecchio prezzo è 27 600 ₽ 23 000 ₽ - 20%

Il ricevimento è condotto dal chirurgo della più alta categoria di dms, il professor Komrakov. VE

Il vecchio prezzo è di 3 500 ₽ Dal 2970 ₽ al 30%

Una singola sessione di scleroterapia all'interno dell'intero arto inferiore (scleroterapia con schiuma, microscleroterapia).

Vecchio prezzo 7.500 ₽ 6.750 ₽ parti

Varicità, trombi, insufficienza valvolare, edema alle gambe

- tutto questo è un'occasione per eseguire l'ecografia delle vene degli arti inferiori

e consultare un flebologo.

Il vecchio prezzo è 2 000 ₽ 1 800 ₽ - 10%

La linfopressoterapia è indicata per

gonfiore degli arti inferiori, linfostasi.

Viene anche effettuato per scopi cosmetici

Il vecchio prezzo è 18 000 ₽ 12 800 ₽ - 30%

Complicazioni dopo scleroterapia delle vene

Nonostante tutte le conquiste della scienza moderna, la medicina moderna non può garantire pienamente la cura di tutte le malattie. Dopo alcune procedure, compaiono naturalmente delle complicanze. Ciò è dovuto non solo al lavoro del medico, ma anche alla predisposizione genetica della persona alla formazione delle recidive e alle sue caratteristiche individuali. Quindi, dopo una procedura apparentemente innocua per la scleroterapia, ci possono essere alcune complicazioni. Proviamo a capire questo problema. Per prima cosa devi dire alcune parole sulla tecnica.

Cos'è la scleroterapia?

Questa procedura è ampiamente utilizzata nel trattamento delle vene varicose e nella comparsa di lesioni vascolari sulle gambe. Grazie a lei, puoi curare la varicosi nelle prime fasi. La scleroterapia delle vene ha posto le basi per il trattamento di un paziente con uno speciale farmaco chiamato sclerosante. Il farmaco ha un effetto direzionale sulle aree colpite delle vene. Avviluppandoli, blocca completamente le vene malate e porta alla loro scomparsa, lasciando sane sezioni della griglia di vasi interni. La scleroterapia è un'alternativa al trattamento chirurgico delle vene varicose. Quando gli agenti sclerosanti sono esposti, le vene si trasformano in una corda fibrosa fibrosa, ciò si ottiene riempendo i lumi delle vene con il farmaco. Quindi, la scleroterapia è finalizzata a chiudere lo spazio vuoto tra le vene danneggiate e le pareti dei vasi. Questo metodo di trattamento delle malattie venose è il più efficace e consente di ottenere risultati quasi al cento per cento. Tuttavia, in alcuni casi insorgono complicazioni dopo il trattamento, possono essere causati da vari motivi.

Cosa può essere causato da complicazioni dopo la scleroterapia?

Come è stato detto prima, nessun trattamento dà un risultato garantito con una probabilità del 100%. Ci sarà sempre almeno l'uno per cento dei pazienti che potrebbero avere complicazioni. Ma devi capire che è trascurabile. Va detto che un medico competente con una ricca esperienza non permetterà mai una ricaduta, lo specialista farà tutti gli sforzi necessari per evitarlo. Prima della procedura, condurrà certamente un sondaggio, identificherà la causa dei problemi venosi, osserverà il decorso della malattia, determinerà i modi più efficaci di esposizione. Solo in questo caso possiamo aspettarci un effetto positivo del trattamento. Vienna dopo la scleroterapia sotto l'influenza medica si dissolve col tempo, scompare, prevenendo la stasi del sangue, e la pelle rimane intatta, le "stelle" vascolari scompaiono su di essa. La circolazione sanguigna ritorna normale, le navi vengono ripristinate.

Tipi di complicanze dopo la scleroterapia delle vene

Le complicazioni possono essere di due tipi:


Piccolo cosmetico complicazioni dopo la scleroterapia delle vene:

• prurito. Di regola, si manifesta immediatamente dopo la procedura stessa e può anche essere presente per diversi giorni;


Tali complicazioni non dovrebbero spaventarti, non rappresentano alcun pericolo e passare dopo un po 'di tempo, soprattutto, non trascurare le istruzioni del medico e seguire chiaramente le sue raccomandazioni. Molto raramente ci sono complicazioni più serie. Sono la conseguenza della violazione da parte del medico-phlebologist delle regole elementari di sicurezza e delle procedure mediche. grave complicazioni dopo la scleroterapia delle vene:

• Necrosi paravasale. Porta alla distruzione dei tessuti connettivi ad una certa profondità, nasce dalla violazione della tecnologia, mentre il farmaco cade sotto la pelle;


Se tuttavia le complicazioni dopo la scleroterapia delle vene non possono essere evitate, allora, di regola, è un errore di un medico. In questo caso, avrai molti problemi e dovrai affrontare molte difficoltà nell'eliminare le conseguenze di una procedura errata per la scleroterapia delle vene. Se devi eseguire un trattamento successivo e ripetere la scleroterapia delle vene, allora nel nostro centro non avrai tali problemi, tutto sarà fatto al più alto livello. Quindi non devi preoccuparti della tua salute. E le tue gambe saranno sempre in perfetto ordine!

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Come scegliere una benda elastica e come bendare adeguatamente la gamba con le vene varicose

Prevenzione

contenuto

Quanto è corretto fasciare una gamba con una benda elastica con vene varicose? Una tale domanda viene posta da persone che vengono curate per questa malattia difficile o attivamente profilattica delle patologie degli arti inferiori....

Quale unguento delle emorroidi per le donne incinte è migliore e più efficace?

Prevenzione

Unguento per le emorroidi per le donne incinte - è un modo efficace e sicuro per curare le emorroidi, sia di tipo esterno che interno....