Quale medico tratta le emorroidi e perché è importante contattare un professionista?

Prevenzione

Quale medico tratta le emorroidi? Questa domanda sorge in ogni persona che si trova di fronte ai sintomi di una malattia così delicata e sgradevole.

Inizialmente, i pazienti esitano a contattare uno specialista, dal momento che non è accettabile dirlo a una famiglia o addirittura a un medico professionista sulla malattia emorroidaria.

Nel frattempo, l'irrigidimento con il trattamento può portare a peggioramento della condizione, aumento dei sintomi e sviluppo di complicanze. Ecco perché i pazienti proctologici devono sapere a quale dottore andare con le emorroidi e cosa stanno aspettando nel processo di terapia.

Perché devo vedere un dottore?

Nelle fasi iniziali, le vene varicose delle emorroidi non disturbano virtualmente i pazienti, a volte si ricordano di gocce di sangue sulla carta igienica, sensazioni di prurito, disagio nel canale retto.

Molto spesso, i medici vengono a ricevere quei pazienti che hanno esperienza segni espressi della malattia:

  • sindrome da dolore insopportabile;
  • sanguinamento massiccio;
  • perdita di noduli.

E prima della visita alla sala proctologia, i pazienti stessi stanno cercando di sbarazzarsi delle emorroidi, usando supposte e unguenti. Tuttavia, non sempre la loro scelta è riconciliata e corrisponde alle peculiarità del corso del processo patologico.

Il trattamento di un paziente durante una riacutizzazione complica enormemente la conduzione delle procedure diagnostiche, dal momento che la maggior parte degli esami dell'hardware è proibito a causa di:

  • consegna di sentimenti spiacevoli e anche dolorosi al paziente;
  • un alto rischio di aggravamento del decorso del processo anormale dovuto all'azione meccanica sull'ano.

In tale situazione, un medico che cura le emorroidi acute inizialmente allevia i sintomi di una esacerbazione e quindi prescrive le necessarie procedure diagnostiche e le misure terapeutiche o chirurgiche.

Ecco perché è necessario ai primi segni di vene varicose di emorroidi per non impegnarsi in auto-trattamento, ma per consultare uno specialista che determinerà tutte le sfumature di ulteriori trattamenti.

Che tipo di medico dovrei usare per le emorroidi?

Quindi, per trattare una malattia emorroidaria è necessario prevenire un possibile stato di ponderazione e il verificarsi di varie conseguenze negative. Resta solo da capire a chi rivolgersi in caso di sintomi spiacevoli.

Un dottore che cura professionalmente le emorroidi è chiamato proctologo o coloproctologo. Tra i pazienti c'è un'opinione secondo cui quest'ultimo è coinvolto in qualcos'altro - ad esempio, condizioni più gravi. Tuttavia, questo punto di vista è in gran parte errato.

Il medico-proctologo e il medico-coloproctologo - i nomi della stessa professione medica. Alla fine degli anni '90, il Ministero della Sanità russo portava il nome della specializzazione "proctologia" in linea con gli standard internazionali.

Da quel momento è consuetudine chiamare la scienza e il campo della medicina, che si occupa dello studio e del trattamento delle malattie del colon, del canale anale e della zona pararettale, vale a dire la proctologia.

Di conseguenza, uno specialista coinvolto nella diagnosi e terapia di queste condizioni patologiche, comprese quelle specializzate in emorroidi, è altrettanto probabile che sia chiamato proctologo e coloproctologia.

In generale, i doveri di un proctologo che può lavorare sia in un policlinico che in un istituto medico specializzato sono gli stessi. In base alle descrizioni del lavoro, il medico dovrebbe:

  • prendere i pazienti in ufficio e condurre consultazioni;
  • prescrivere e condurre speciali procedure diagnostiche (esame manuale, uso di strumenti), altri esami aggiuntivi;
  • stabilire una diagnosi accurata dopo le attività diagnostiche e studiare i dati anamnestici;
  • prescrivere un trattamento conservativo per le emorroidi (e altre malattie proctologiche);
  • effettuare una serie di manipolazioni operative, determinare le caratteristiche del periodo di riabilitazione;
  • controllare il decorso della malattia, regolare (se necessario) il decorso terapeutico.

In ogni paziente, il decorso della malattia è caratterizzato da un fattore provocante, dalla gravità dei sintomi e dalla presenza / assenza di controindicazioni. Ecco perché è necessario seguire un approccio individuale.

Obblighi di un chirurgo coloproctologico

Devono essere dette alcune parole sul proctologo che svolge i compiti di un chirurgo. Questa è una specializzazione più sottile, che richiede seri problemi al medico.

I pazienti vengono solitamente inviati al reparto chirurgico solo quando i metodi di terapia conservativa non portano i risultati desiderati e la salute della persona inizia a deteriorarsi rapidamente.

Quindi, la domanda su quale dottore guarisca emorroidi complicate negli ultimi stadi del processo patologico, la risposta è una: un chirurgo proctologo. L'esperto valuta obiettivamente le condizioni del paziente e sceglie la procedura chirurgica più preferita per la terapia.

Lo specialista, considerando la complessità del caso e lo stadio della malattia emorroidaria, può eseguire le seguenti attività:

  • interventi chirurgici in ambiente ambulatoriale. In questo caso, il paziente lascia l'istituto medico quasi immediatamente dopo la procedura. Questo di solito si verifica con tecniche minimamente invasive di terapia con emorroidi;
  • Emorroidectomia classica in un ambiente stazionario, quando un paziente ha bisogno di giacere nel reparto per diversi giorni dopo l'operazione, in modo che le superfici della ferita siano leggermente serrate;
  • la nomina di farmaci speciali e prescrizioni di medicina non tradizionale che ridurranno la durata del periodo di riabilitazione e accelereranno il recupero del paziente.

Quale altro dottore può curare le emorroidi?

Molti pazienti che vivono in luoghi remoti sono preoccupati che non è sempre possibile rivolgersi al proctologo, dal momento che specialisti così stretti non sono disponibili in ogni clinica.

Se sviluppi emorroidi, allora quale medico dovresti contattare? Ciò dipenderà dal personale dell'istituto medico specifico. Il paziente può usare i servizi i seguenti medici:

  • terapista. Naturalmente, questo specialista è semplicemente incapace di condurre una visita medica qualitativa del canale rettale, ma sulla base di sintomi può prescrivere farmaci che alleviano l'esacerbazione e facilitano la condizione. Quindi il terapeuta scriverà una direzione al proctologo;
  • chirurgo. Il medico può eseguire alcune misure diagnostiche (non specifiche), anche determinare lo schema iniziale della terapia e dare indicazioni a una sala proctologia specializzata;
  • ginecologo. Un medico "femmina" regolarmente affronta segni di emorroidi, soprattutto nelle donne incinte. Ecco perché la domanda su quale dottore guarisca le emorroidi nelle donne nella situazione, puoi rispondere a questa domanda: incluso un ginecologo.

Procedure diagnostiche necessarie

Il ricevimento del paziente dovrebbe iniziare con la raccolta e lo studio dei dati anamnestici. Un coloproctologo o altro specialista deve ascoltare i reclami del paziente, capire quando sono stati scoperti i primi segni e in che modo una persona ha cercato di eliminare il disturbo prima di contattare il medico.

Inoltre, un medico deve stabilire stimolanti fattori di malattia emorroidaria, in modo che poi, se possibile, escluderli dalla vita del paziente.

Le emorroidi negli uomini e nelle donne di solito procedono nello stesso modo, tuttavia, i meccanismi di innesco possono essere diversi. Quindi, un uomo ha maggiori probabilità di abusare di alcol e aumentare la gravità, e la malattia di una donna è minacciata quando il bambino nasce e il parto.

Quindi il medico effettua un'ispezione visiva, che è particolarmente istruttiva con la forma esterna delle emorroidi. Inoltre, è possibile rilevare formazioni cavernose interne affioranti.

Ma con le emorroidi interne, i noduli si trovano nella profondità del canale rettale, motivo per cui non possono essere rilevati con un esame standard a meno che non cadano dal retto.

In questa situazione, il medico usa il metodo di palpazione. Avendo messo i guanti, il proctologo sonda le pareti del retto. Quando le emorroidi sono espresse, i noduli diventano densi, ingranditi, così da essere facilmente rilevabili nell'esame delle dita.

Per chiarire la diagnosi (e la vena anale non è l'unica malattia accompagnata da dolore e sanguinamento dal retto), è necessario un apprendimento strumentale più approfondito.

Questi metodi di esame includono:

  • anaskopiyu. Il proctologo, "armato" di un anoscopio, esamina la mucosa del retto nella profondità di 10-12 centimetri dall'anello anale;
  • sigmoidoscopia. Questo metodo aiuta a studiare le aree più remote dell'intestino inferiore (circa 25 centimetri) mediante un dispositivo chiamato "rettoscopio";
  • colonscopia per emorroidi. Questo metodo è una variante dell'endoscopia, in cui il medico studia le caratteristiche della parte inferiore del tubo digerente usando una sonda speciale;
  • irrigoscopy. Con questa variante della radiografia viene utilizzata una speciale soluzione di contrasto, che consente di ottenere immagini della mucosa del canale retto.

Come prepararsi per il ricevimento?

Quindi, ora è chiaro quale medico guarisce le emorroidi. Resta da capire che cosa dovrebbe essere portato con sé nella stanza della proctologia.

Prima di tutto, dovrai catturare:

  • serie standard di documenti (polizza, tessera sanitaria, certificati);
  • pannolino (deve essere posizionato su una sedia quando visto);
  • copriscarpe.

Con le emorroidi acute o all'ultimo stadio della malattia (quando il processo è iniziato), dovresti prepararti per l'ospedale. Pertanto, il paziente deve portare con sé cose (vestiti, forniture igieniche) che potrebbero essere necessarie nel reparto.

È meglio non mangiare nulla prima di prendere la medicina, perché il medico può inviarti un esame del sangue.

Determinazione del metodo di terapia

Diverse condizioni importanti influenzano la scelta del regime di trattamento preferito. Quindi, il dottore sarà guidato da alcuni fattori, tra cui:

  • grado di processo patologico;
  • la forma della malattia è acuta o cronica;
  • localizzazione di formazioni cavernose - esterne o interne;
  • la presenza di complicanze e malattie concomitanti;
  • età del paziente;
  • caratteristiche individuali del corpo (allergie, debolezza, ecc.).

All'inizio della malattia viene trattata solo la terapia conservativa. Lo specialista prescrive farmaci venotonici, eliminando debolezza vascolare, farmaci locali - supposte rettali, unguenti e crema.

Un medico qualificato non baserà un corso terapeutico su farmaci dubbi che non sono stati concessi in licenza. Inoltre, il medico cercherà di evitare il rinvio a un'operazione chirurgica.

Anche il proctologo consiglierà di escludere i "provocatori": è importante osservare la dieta ottimale e le misure igieniche, aumentare il carico fisico (entro limiti ragionevoli), ridurre il peso corporeo, ecc.

Se il trattamento farmacologico non aiuta, il medico prescrive tecniche chirurgiche minimamente invasive, tra le quali sono particolarmente popolari metodi come:

  • legatura con anelli di lattice;
  • dezarterizatsiya;
  • crioterapia;
  • scleroterapia con emorroidi;
  • coagulazione laser.

Nel caso di forme gravi di malattia proctologica, le complicazioni sono assegnate a operazioni gravi - emorroidectomia di tipo aperto o chiuso. Tuttavia, vengono utilizzati sempre meno spesso, poiché sono caratterizzati da un alto trauma.

Perché la malattia non scompare?

A volte i pazienti che si rivolgono anche al proctologo non notano miglioramenti visibili. Le vene varicose continuano a disturbare e anche i segni di complicazioni iniziano a manifestarsi.

Questo può succedere per motivi come:

  • Bassa specializzazione (la terapia non tiene conto del grado di indisposizione, di preparazioni selezionate in modo improprio);
  • non conformità da parte del paziente con istruzioni mediche (ad esempio, il paziente non ha il coraggio di esercitare, non esegue un ciclo di trattamento obbligatorio);
  • caratteristiche del corpo (l'insufficienza venosa cronica non consente di eliminare completamente i sintomi negativi).

La domanda, qual è il nome del medico che aiuta con le emorroidi, è davvero rilevante. Un proctologo esperto determinerà il grado e il tipo della malattia, individuerà le complicanze e raccoglierà i metodi corretti della terapia.

L'autotrattamento è un percorso pericoloso e improduttivo. È più facile fidarsi dei medici e dimenticare i sintomi negativi, piuttosto che da soli combattere con dolore e sanguinamento dal retto.

Quale medico tratta le emorroidi nelle donne e come prepararsi per l'ammissione?

Molte persone sono interessate alla domanda - quale medico tratta le emorroidi nelle donne. Questa malattia è piuttosto delicata, quindi pochi sanno esattamente dove andare con questo problema, come curare le emorroidi e cosa si deve fare per prevenire questa malattia.

Le emorroidi sono una malattia del retto, cioè una scienza chiamata proctologia è impegnata a risolvere tutti i problemi di questo spettro. Di conseguenza, se inizia a preoccuparsi delle emorroidi, è necessario consultare un medico di coloproctologia.

A chi rivolgersi in primo luogo?

Il proctologo è una specializzazione piuttosto ristretta e non tutti gli ospedali possono incontrare uno specialista di questo profilo. In questo caso, devi prima contattare il terapeuta e lui manderà la donna dal medico, a seconda della malattia specifica. È possibile notare immediatamente - per il ginecologo in questo caso è inutile rivolgersi, il trattamento delle emorroidi non è nella specializzazione di un medico di questa direzione.

Se il processo è acuto, in questo caso il terapeuta può inviare una donna al chirurgo. Anche competente in materia phlebologist (vascolare). Ciò è dovuto al fatto che l'infiammazione dei nodi emorroidali è direttamente correlata alla patologia delle vene del colon.

La nutrizione svolge un ruolo importante nel trattamento delle emorroidi. Pertanto, è importante per una donna visitare un dietologo che può raccomandare una dieta salva per prevenire la stitichezza, che spesso causa esacerbazioni di emorroidi.

Naturalmente, l'opzione migliore è scrivere immediatamente al medico-proctologo. Sarà in grado di eseguire tutte le misure diagnostiche, prescrivere un trattamento efficace e, se necessario, inviare la donna ad altri specialisti. Molti sono sicuri che un medico che tratta le emorroidi nelle donne sia necessariamente un uomo. A causa dell'eccessiva timidezza, le donne hanno paura di rivolgersi a uno specialista, temono che si sentiranno a disagio alla reception, vergognandosi dei loro problemi. In effetti, per il dottore, il compito più importante è aiutare la persona che lo ha indirizzato. Come spesso dicono, i medici non fanno sesso, prima di loro vedono un paziente con un problema specifico e considerano tutte le opzioni per risolverlo.

Se una donna non riesce a superare se stessa, si può sempre trovare una dottoressa. Soprattutto, il dottore era un vero professionista nel suo lavoro e ha contribuito a eliminare per sempre le emorroidi.

Brevemente sui doveri di un dottore

La specializzazione del coloproctologo è la diagnosi, il trattamento e l'adozione di misure preventive per prevenire la malattia dell'intestino inferiore, del retto e dell'intestino crasso, dell'area anorettale e dell'ano. Oggi i medici usano le attrezzature più moderne, che consentono di stabilire correttamente una diagnosi e quindi prescrivere una terapia efficace.

Il proctologo di specializzazione ha meritatamente considerato una delle professioni più difficili. I doveri di un medico di questo tipo includono non solo la capacità di riconoscere e curare le malattie. Anche il proctologo dovrebbe avere conoscenze nelle aree oncologiche, venereologiche, ginecologiche. Tuttavia, questo non è abbastanza. In considerazione del fatto che la proctologia è un'attività molto specifica, un medico deve necessariamente essere sensibile, attento, accurato. È importante che uno specialista possa trovare un approccio individuale a una donna. Non tutti i pazienti possono superare la sua timidezza e parlare del problema - il che significa che anche il proctologo dovrebbe aiutarla in questo.

I sintomi che richiedono la consultazione di un proctologo

Quindi, come viene chiamato il dottore che cura le emorroidi nelle donne, lo abbiamo già scoperto. Ora capiremo, in quali casi è necessario visitare il proctologo.

I primi segni di malattia del retto:

  • diarrea;
  • dimissione dall'ano di eziologia sconosciuta;
  • incontinenza;
  • l'aspetto del sangue dall'ano.

Tutti questi sintomi dicono che ci sono già alcuni problemi e devono essere eliminati il ​​più rapidamente possibile. Di per sé, la malattia non passerà, le emorroidi possono solo regredire per un po ', ma senza un trattamento adeguato e acuto esso sfocia in una forma cronica, e quindi la malattia sarà curata molto difficile. Alla consultazione, il proctologo creerà un ambiente confidenziale, scoprirà quale sia esattamente il problema, condurrà un esame.

Dovresti anche consultare il tuo medico se:

  • disturbare il dolore nel retto;
  • c'erano ragadi anali;
  • stitichezza accompagnata dalla comparsa di sangue dall'ano;
  • le emorroidi si verificano spesso nelle donne durante la gravidanza e dopo il parto - quindi in questo momento è anche necessario monitorare attentamente le loro condizioni;
  • flatulenza, la colite può anche causare emorroidi.

Il dottore ha bisogno di parlare di tutto - anche di minori, a prima vista, cose. Ad esempio, indolenzimento nell'addome inferiore, disturbi alle feci, mancanza di appetito e perdita di peso - tutti questi fattori possono giocare un ruolo importante nella diagnosi. Inoltre, è necessario segnalare la presenza di reazioni allergiche (se presenti), la gravidanza e l'uso di agenti farmacologici.

Devo prepararmi per l'ammissione?

Alla ricezione il dottore necessariamente terrà una conversazione (la raccolta di anamnesi), se necessario - l'esame di dito, sigmoidoscopy. L'ultima misura diagnostica è necessaria per scoprire se ci sono focolai infiammatori, neoplasie e altre patologie dell'intestino inferiore. Non avere paura dell'esame: un buon dottore farà tutte le manipolazioni in modo indolore e accurato.

Prima di andare dal proctologo, il paziente dovrà essere preparato in anticipo.

Assicurati di pulire l'intestino - per questo puoi mettere un clistere o usare lassativi. Almeno tre giorni prima dell'esame è necessario escludere tutti i prodotti che possono causare gonfiore:

  • verdure e frutta;
  • radici;
  • latte;
  • bevande gassate;
  • pane nero, ecc.

Un ruolo importante è svolto dall'igiene del perineo. Prima di andare dal medico è importante lavare a fondo l'area anorettale - per questo è possibile utilizzare qualsiasi cosmetico adatto.

A chi rivolgersi per chiedere aiuto - quale medico tratta le emorroidi?

Il dolore acuto all'ano, che interferisce con camminare e sedersi, è un segno dello sviluppo delle emorroidi. Stare con questo problema da solo fa male alla salute e comporta gravi conseguenze. Ma quale medico cura le emorroidi e come curare il disturbo, non tutti lo sanno. Inoltre, spesso le persone non si affrettano a cercare aiuto medico a causa di un senso di vergogna, che aggrava ulteriormente il problema, la malattia si trasforma in una forma cronica e minaccia di gravi complicazioni.

La domanda, che tratta le emorroidi in uomini e donne, non è così inequivocabile. Quando compaiono i segni della malattia, si dovrebbe andare a un consulto con il proctologo, ma con forme gravemente trascurate della malattia, è possibile che il chirurgo si occupi del trattamento.

Perché c'è una malattia

Le cause della malattia negli esseri umani sono dovute a una serie di fattori negativi. Le vene intorno all'ano, di norma, sono tese sotto pressione, possono gonfiarsi e gonfiarsi. Il gonfiore dei vasi sanguigni si sviluppa a causa dell'aumentata pressione nella parte inferiore del retto. Il medico che cura le emorroidi identifica le seguenti cause dell'inizio della malattia:

  • tensione dei muscoli e delle vene anali durante la defecazione;
  • abitudine di stare seduti a lungo nel bagno;
  • costipazione cronica o diarrea;
  • sovrappeso, obesità.

Caratteristiche dello sviluppo della malattia nelle donne

Le emorroidi appaiono nelle donne più spesso che negli uomini. La ragione di ciò è una pressione eccessiva sui vasi sanguigni nel retto, ma può verificarsi a causa di alcuni fattori puramente femminili, come la gravidanza, il parto, il sesso anale e così via. Vale la pena notare che, più una donna diventa anziana, più è probabile che i rischi siano quelli di contrarre la malattia. Ciò è dovuto al fatto che il tessuto che sostiene le vene nel retto, con l'età, perde elasticità e si indebolisce.

Con l'inizio della gravidanza, le donne sono a maggior rischio di sviluppare emorroidi a causa dell'utero in crescita, che schiaccia i vasi sanguigni della piccola pelvi e causa il loro gonfiore e gonfiore. Inoltre, durante questo periodo, le donne hanno maggiori probabilità di avere la stitichezza cronica. Durante il parto, con tentativi di tensione tesa dei muscoli della piccola pelvi, il sangue scorre nei vasi sanguigni e li fa gonfiare e gonfiarsi.

Altre ragioni per la comparsa della malattia nelle donne sono la malnutrizione, la propensione alla stitichezza, il sovrappeso, l'obesità, la seduta prolungata nel bagno, il lavoro sedentario, lo stile di vita sedentario.

I sintomi della malattia

I sintomi delle emorroidi possono includere le seguenti manifestazioni:

  • Sanguinamento indolore durante la defecazione. Tracce di sangue possono essere trovate su carta igienica o in bagno.
  • Prurito e irritazione nell'area anale.
  • Dolore e disagio.
  • Edema nell'ano.
  • La comparsa di emorroidi.
  • Incontinenza di feci.

I sintomi della malattia di solito dipendono dalla posizione della sua localizzazione. Le emorroidi interne si trovano all'interno del retto, è difficile da sentire e non causa disagio. Durante un movimento intestinale, quando i muscoli dell'ano sono tesi, più sangue scorre ai vasi sanguigni, che provoca la rottura delle vene anali, accompagnata dalla comparsa di sangue nelle feci. I nodi caduti sono spesso accompagnati da dolore, irritazione e prurito nell'ano. Le emorroidi esterne si trovano sotto la pelle attorno all'ano. Di solito sanguina, prude e smette di camminare o sedersi. L'area intorno all'apertura anale si infiamma e si gonfia.

A chi chiedere aiuto?

Quale medico tratta le emorroidi e chi è in cerca di aiuto - questa domanda spesso interessa le persone che hanno avuto sintomi spiacevoli della malattia. Inoltre, spesso il paziente preferisce rimanere da solo con i suoi problemi perché considera la malattia un fenomeno vergognoso. Tuttavia, le conseguenze di un disturbo lasciato senza assistenza qualificata possono essere molto gravi.

Quando durante la defecazione nel sangue sgabello appare, e l'ano è segnato irritazione e dolore, il paziente deve contattare la clinica Registro di sistema e chiedere a un medico cura le emorroidi. Problemi di natura simile sono gestiti da un proctologo. A volte un paziente può essere indirizzato per un consiglio al coloproctologo (questo è il nome moderno per la professione del medico che cura le emorroidi). Se una persona ha avuto un'emorragia rettale eccessiva, capogiri o debolezza, un'ambulanza dovrebbe essere chiamata immediatamente. Il medico che cura le emorroidi effettuerà una visita medica, prescriverà l'esame necessario per evitare possibili complicanze e quindi selezionerà una terapia adeguata.

In alcuni ospedali, quando si visita uno specialista di profilo ristretto, il paziente è tenuto ad andare da un terapeuta. Quando si verifica una malattia in donne in gravidanza, devono prima chiedere consiglio a un ginecologo, da cui sono registrati per la gravidanza, e quindi visitare un coloproctologo.

Qual è il dovere del medico

Se il trattamento della malattia viene avviato in modo tempestivo, non provoca complicazioni e non richiede un intervento chirurgico. Proctologi e coloproctologi sono impegnati nel trattamento della malattia con l'aiuto di farmaci. Alla reception nella clinica, i medici di questa specializzazione conducono esami del paziente, danno consultazioni, prescrivono indicazioni per la diagnosi, diagnosticano e prescrivono il trattamento. Controllo sul corso della malattia e il processo di recupero medico-proctologo esegue su metodi successivi del paziente.

In un ospedale, il medico organizza l'esame e il trattamento del paziente e controlla in modo indipendente il processo di recupero del paziente. Quando viene stabilita un'inefficacia di una particolare terapia, lo specialista cambia il piano di trattamento del paziente. Con forme gravi della malattia, il paziente non può dubitare di quale medico guarisca le emorroidi. Questo è un chiropratico-coloproctologo. Condurrà le necessarie manipolazioni chirurgiche in un ospedale o, se possibile, in setting ambulatoriali. Una terapia conservativa associata alla prevenzione delle complicanze postoperatorie può anche essere nominata chirurgo.

Farmaci per emorroidi

Quando compaiono i primi sintomi della malattia, contattare il proctologo il prima possibile. Quindi le possibilità di un recupero rapido e l'assenza di complicanze nel paziente sono piuttosto grandi. Va detto che la maggior parte delle persone diagnosticate è immediatamente associata a un bisturi chirurgico. Pertanto, la risposta alla domanda, che il medico tratta metodi conservativi di emorroidi, per loro rimane sconosciuta.

Per ridurre il dolore e il prurito nella zona dell'ano, il medico consiglierà farmaci per il dolore, impacchi freddi e bagni caldi. Affrontare il dolore e il gonfiore aiuterà i farmaci antinfiammatori non steroidei: pillole, unguenti, gel, creme e altro. Spesso, le supposte rettali sono usate per curare le emorroidi. Se i nodi sono grandi, abbandonare il retto e l'introduzione della supposta in esso è impossibile, è meglio usare unguenti o creme. Nel dolore acuto dovrebbero essere usati medicinali con il mentolo. Per accelerare il processo di riassorbimento dei trombi nel nodo emorroidario, il medico può prescrivere non solo farmaci per uso esterno, ma anche compresse, capsule e pozioni.

Trattamento chirurgico delle emorroidi

Il chirurgo tratta le emorroidi con metodi radicali. Indicazioni per l'intervento chirurgico sono sanguinamento rettale, che porta ad anemia, prolasso e intrappolamento dei linfonodi interni, trombosi delle vene anali.

I metodi chirurgici per trattare la malattia sono usati per le forme acute e croniche della malattia. Quando si utilizzano emorroidi acute, c'è il rischio di complicanze postoperatorie. I coloproctologi ritengono che, in caso di malattia acuta, il primo dovrebbe usare metodi conservativi e solo dopo, passando attraverso lo stadio acuto, trattare la malattia con l'aiuto di un'operazione.

Medicina tradizionale

Coloro che curano le emorroidi con le erbe dovrebbero ricordare la gravità di questa malattia. Spesso, usando queste o altre ricette popolari, la gente inizia così tanto la malattia che la medicina conservatrice diventa impotente.

Nelle fasi iniziali della malattia, puoi usare lozioni e bagni dal decotto dell'alpinista del pochechuin, dell'olivello, delle foglie di mora o delle carote. Con disturbo accompagnato da sanguinamento, si dovrebbe fare bagni da decotto di achillea, ortica, ciglia di cetriolo o dal succo di barbabietole rosse. Ippocastano, nocciolo o rosa canina sono utilizzati sotto forma di tintura di alcol, tali fondi rafforzeranno le pareti vascolari delle vene. Per preparare unguenti, vengono utilizzate bacche di cenere di montagna, fragoline di bosco, carote crude grattugiate o barbabietole. Prima di iniziare il trattamento per le emorroidi, i rimedi popolari dovrebbero essere concordati con il medico curante.

Prevenzione della malattia

Per prevenire la malattia, devono essere seguite semplici regole preventive:

  • Segui la dieta, non mangiare troppo. Mangia una varietà di cibi ricchi di fibre, mangia più frutta e verdura fresca.
  • Bere molta acqua, un giorno almeno 2 litri.
  • Spostare di più, evitare una seduta prolungata.
  • Non sollevare pesi.
  • Indossa biancheria intima di cotone e altri tessuti naturali.
  • Prevenire la stitichezza.

Un medico che cura le emorroidi nelle donne

A quale dottore rivolgersi con emorroidi - come prepararsi per una visita al proctologo

Se trovi spiacevoli malattie del retto sotto forma di emorroidi o dolore, il paziente deve sapere quale medico cura le emorroidi, che fa parte del trattamento, la terapia. Ai primi segni di emorroidi visita la clinica, un medico di coloproctologia che ti esaminerà, chiarirà la causa dei sintomi, prescriverà i farmaci. Se la malattia è iniziata, sarà richiesto un intervento chirurgico - legatura, scleroterapia o rimozione di parte dei nodi.

Cos'è una proctologia?

Secondo le definizioni mediche, la proctologia è un campo di medicina che studia le malattie del retto con organi adiacenti. La terminologia moderna usa spesso la parola coloproctologia, perché questo nome è più accurato a causa del suo studio del colon. La scienza si occupa della scoperta di malattie della regione anale.

Procedendo da questo, il medico che cura le emorroidi è un proctologo o un coloproctologo. Il campo di attività degli specialisti è diviso in chirurgia, terapia. La parte chirurgica risolve le domande di una condizione urgente del paziente (sanguinamento, suppurazione, perforazione, perdita di nodi) e terapeutica - il resto. I medici curano la colite, le infezioni intestinali, il verme infettivo e le malattie parassitarie.

Chi è un proctologo?

Procedendo dalla definizione del campo di lavoro, il proctologo è colui che tratta le emorroidi e non solo nei giovani, negli anziani e in altri pazienti. Lo scopo del suo lavoro comprende numerose malattie, oltre alle malattie infettive, patologie del distretto spesso, retto, perianale. Proctologist o coloproctologist tratta:

  • ragadi anali;
  • emorroidi;
  • fistole;
  • incontinenza delle feci;
  • poliposi, ulcere, colite;
  • paraproctite, cisti coccigea;
  • anormalità, patologia, prolasso, cancro.

Qualsiasi appello al proctologo inizia con un sondaggio per i reclami e l'esame proctologico. È eseguito dal metodo rettale digitale, strumenti, endoscopi, ultrasuoni e raggi X possono essere utilizzati. I seguenti sintomi servono come indicazioni per rivolgersi a un proctologo:

  • diarrea cronica, stitichezza;
  • dolore nel canale anale;
  • coni intorno all'ano, gonfiore;
  • sangue dopo le feci e nelle feci;
  • scarico mucoso o purulento, arrossamento dell'ano;
  • prurito acuto, sensazione di corpo estraneo all'interno;
  • l'uscita dei nodi verso l'esterno;
  • emorroidi durante e dopo la gravidanza;
  • sovrappeso, stile di vita sedentario, età avanzata - per prevenire la prevenzione delle emorroidi.

A quale medico rivolgersi alle emorroidi

Dopo aver esaminato il paziente, il medico curante delle emorroidi determina la diagnosi e, per eliminarla, prescrive terapia medica, dieta e limita l'attività fisica. Questo è adatto per le prime due fasi, che sono caratterizzate da piccoli dolori, la possibilità di riposizionare le emorroidi stesse. Sono anche prescritti integratori alimentari, unguenti, supposte, venotonics, coagulanti, emostatici e vasocostrittori.

Quale medico tratta con successo le emorroidi nei casi più gravi? Chirurgo coloproctologist. Dopo l'esame, eseguirà l'operazione. I metodi minimamente invasivi di eliminazione di un problema o ectomy hemorhoidal (la rimozione di una parte di un retto) possono esser nominati o nominati. Quest'ultimo è prescritto se è impossibile usare la scleroterapia, la legatura, la disartrazione o la coagulazione. I vantaggi della rimozione chirurgica dei nodi includono una bassa percentuale di recidive.

Quale medico tratta le emorroidi nelle donne

Se le emorroidi si verificano nelle donne, è necessario contattare un proctologo con un alto livello di competenza. Studia la malattia dell'intestino diretto, è in grado di sviluppare un metodo di trattamento. Le cause delle emorroidi nelle donne sono la gravidanza, il parto, lo sforzo fisico intenso, l'ereditarietà, lo stile di vita sedentario. C'è un ristagno di sangue, corpi cavernosi aumentano di dimensioni, c'è dolore.

Al momento di scegliere quale medico di consultarsi con le emorroidi quando non c'è l'accesso ambulatoriale al proctologo o coloproctologist dovrebbe visitare un terapeuta nella clinica. Condurrà la diagnostica, prescriverà farmaci che allevia il dolore con l'infiammazione e ti informerà sui metodi di trattamento disponibili. In situazioni di emergenza, si dovrebbe andare immediatamente dal chirurgo: solo lui può eliminare la perdita dei nodi.

Quale medico tratta le emorroidi negli uomini

Quando le emorroidi compaiono negli uomini, i pazienti sono imbarazzati per andare dal medico. Questo è sbagliato, perché il trattamento tempestivo tratta le fasi iniziali del processo infiammatorio in modo indolore. Con la progressione della fase di esecuzione portare disagio pericolo di tumori cancerosi, fistole, ascessi. Possono essere curati solo con l'intervento chirurgico.

A quale dottore andare con le emorroidi a un uomo, non causa domande. Questo è un proctologo che intervisterà un paziente sui reclami, condurrà un sondaggio e prescriverà un trattamento. Durante l'esame rettale digitale, il medico identifica inoltre la presenza di polipi, valuta le condizioni della prostata, rileva i nodi. Dal loro tipo e dimensione è prescritto il trattamento - farmaco o chirurgico.

Video: come è l'esame del proctologo

Rimedi per le emorroidi nelle donne

Metodi di trattamento delle emorroidi nelle donne, come trattare correttamente le emorroidi?

Pubblicato il: 4 agosto 2016 alle 10:28

A quale medico dovrebbe essere trattata una donna con emorroidi? Se questo problema è diventato rilevante, vale la pena capirlo perfettamente. Le emorroidi fanno parte del gruppo di malattie del retto. Pertanto, tutte le manifestazioni che compongono il suo quadro clinico appartengono al campo della proctologia. Se una donna si trova nella sua tipica formazione dolorosa nel canale anale e registrato flusso di sangue dall'ano, allora tutte le domande sulla sua condizione si deve chiedere Coloproctology. Questo è il dottore che cura le emorroidi e le donne. e negli uomini, indipendentemente dal sesso. Secondo gli standard internazionali, è ormai consuetudine chiamare dottori-proctologi. E la maggior parte di loro sono uomini. Hai avuto modo di dimenticare l'imbarazzo e falsi pudori, di respingere ogni imbarazzo ingiustificato e andare da uno specialista, che non solo sa come trattare le emorroidi, ma anche essere in grado di curarla, e in qualsiasi momento. Il medico che cura le emorroidi tratterà il suo paziente con grande attenzione e non consentirà alcuna battuta sulle sue condizioni.

A chi rivolgersi a una donna con emorroidi?

"Il dottore per le emorroidi" è una specializzazione ristretta, non ogni policlinico e ospedale, specialmente nei villaggi, ha dipendenti di questo profilo nello staff. In questo caso, una donna ha bisogno di consultare un terapeuta se la malattia è cronica, o di rivolgersi ad un chirurgo in un processo acuto. Ma il ginecologo non dovrebbe andare - il trattamento delle emorroidi nelle donne, questo medico non produce. Nel trattamento delle emorroidi femminili, è competente anche un medico vascolare. Infiammazione delle emorroidi - una patologia delle vene del retto. Pertanto, si può tranquillamente rivolgersi a un flebologo o angiologo, che è lo stesso. Il trattamento efficace è direttamente correlato alla nutrizione di una donna. Sarà utile consiglio e nutrizionista. Sullo sfondo di una dieta regolata, i sintomi si abbassano rapidamente. Dopo il soffocamento del processo acuto, dovrebbe essere condotto uno studio strumentale. Il medico per curare adeguatamente le emorroidi in una donna in ciascun caso specifico richiederà dati sull'entità e la natura del decorso della malattia. Il trattamento richiede un approccio individuale. Dopotutto, il compito del medico è diagnosticare correttamente, selezionare la tecnica necessaria e applicarla con successo per ottenere un buon risultato. In proctologia da un cannone su passeri non sparare, il trattamento delle emorroidi nelle donne in una fase precoce è diverso dall'aiutare con una forma trascurata.

Metodi di trattamento delle emorroidi nelle donne

Conservatore, o terapia farmacologica è usato nei primi due gradi per facilitare lo stato nel periodo di acuta, cioè, come misura temporanea. Fondamentalmente, questo è un trattamento locale di emorroidi interne o esterne. Quando fenomeni trombosi come unguento viene applicato come Venobene, Gepatrombin, Gelpan contenenti componenti trombolitici. Le donne sono importanti per ricordare che possono provocare emorragie. Curare le emorroidi infiammate meglio gormonosoderzhaschimi Aurobin, ultraprokt, Posterizanom forte Proktosedilom. Gli ultimi tre farmaci sono anche sotto forma di supposte rettali, mostrate con emorroidi interne. Il gonfiore diminuirà, il dolore scomparirà. Quando sanguina, un buon effetto si traduce nell'applicazione della spugna emostatica Spongostan o Tachocomb. Conveniente per le donne e lozioni garza con una soluzione di Androkson. Ma questa non è una linea di bilancio. Con una restrizione dei fondi, è meglio prestare attenzione alle supposte e alle unguenti di Sollievo Avanzato, che contengono un olio di squalo che guarisce rapidamente. Fermare il sanguinamento minore può essere una lozione con Etamsilato, Dicinone, Vikasol e persino cloruro di calcio. Dalle supposte per anestesia e trattamento, anestetici Anestezol, Olesesin, Anuzol. Che cosa succede se improvvisamente ottenuto emorroidi, la donna è la nonna nel villaggio, e nell'armadietto delle medicine solo un vecchio methyluracyl pomata? Sicuramente, si applicano. Un rimedio efficace provato allevia l'infiammazione e cura la ferita. Se una donna ha insufficienza venosa cronica e in aggiunta v'è un problema con emorroidi vene sulle gambe, il medico può consigliare ricezione venotonic mezzi (angioprotectors): detraleks, flebodia, troksevazin, Venoruton (compresse), proctite-Glivenola (supposte o unguento).

Minimamente invasiva, o con minima penetrazione mano medico, interventi effettuati mediante Anoscopio e solo usati per trattare emorroidi interne. La condizione della loro applicazione è l'assenza di infiammazione e ragadi anali. Nella prima (prima) fase, quando i coni sono ancora di piccole dimensioni, la scleroterapia si è dimostrata molto efficace. viene inserita la formazione di emorroidale siringa preparazione, il cui effetto è diretto alla cessazione della fornitura di sangue ai coni con il loro appassimento più lontano e cadere via. Questo metodo di trattamento non è molto traumatico, anche nel caso di vene fragili, adatto a donne anziane. È utile quando devi elaborare più plex allo stesso tempo.

Dall'ultimo periodo, la fotocoagulazione a infrarossi è popolare ed è efficace per le complicanze emorragiche di 1 ° e 2 °. Il trattamento è un punto cauterizzazione del piede della formazione di un coagulante. Durante una procedura, è interessato solo un nodulo. La manipolazione è abbastanza dolorosa, hai bisogno di anestesia.

Non meno popolare è la legatura con anelli di lattice. Eseguito anche nelle condizioni del policlinico al 2 ° e 3 ° grado. L'anello elastico afferra saldamente la gamba del nodo emorroidario caduto, bloccando l'accesso al vaso sanguigno. Entro 14 giorni c'è un processo di appassimento del tessuto del cono e termina con il suo rifiuto insieme ad un anello. La legatura non si applica se la emorroide interna è strettamente attigua a quella esterna.

La percentuale minima di recidive è data da un nuovo metodo giapponese per il trattamento delle emorroidi nelle donne - dissacrazione o legatura della sutura. Il sensore a ultrasuoni (doppler) rileva le arterie, il sangue fornisce il plesso. Il compito del chirurgo è di cucirli e fasciarli. I coni caduti vengono corretti, cuciti e fissati nel retto. Dopo un mese, il materiale di sutura si dissolve. L'operazione richiede l'anestesia locale, più spesso viene utilizzata l'anestesia spinale. Desarterizzazione consente di far fronte a emorroidi 1-3 gradi.

Il know-how della proctologia è il metodo hardware di Longo. Durante l'intervento chirurgico, una parte della mucosa rettale viene asportata e suturata con punti in titanio. Il plesso non viene rimosso, ma tirato su. Privato del flusso sanguigno, rapidamente ridotto, e successivamente ricoperto di tessuto connettivo. Il canale anale è restaurato anatomicamente. Intervento di Longo considerata delicata, il dolore è di solito non analgesici nel periodo post-operatorio non è richiesto, il 5 ° giorno dopo il trattamento che una donna può andare a lavorare. Tutto l'intervento minimamente invasivo in grado di curare le emorroidi interne di funzionamento privo di errori fornito rapidamente del medico e le raccomandazioni nel recupero (molto breve) periodo.

Il nodo emorroidario trombizzato consegna alla donna sofferenze difficili. Pronto soccorso per emorroidi femminili complicate esterne - rimozione del sangue coagulato dal plesso caduto. Il medico fa un'incisione di 5 mm e rimuove il coagulo. Saranno necessari 7-10 minuti di tempo operativo per pulire la protuberanza e per fermare il dolore acuto.

I medici delle emorroidi esterne sono generalmente consigliati per trattare il più a lungo possibile la terapia conservativa e applicare un bisturi solo con una significativa diminuzione della qualità della vita. Si può capire una donna che vuole rimuovere una protuberanza per ragioni estetiche, anche se non si preoccupa di altro se non della sua taglia. Ma il dottore, molto probabilmente, non la sosterrà in questo e offrirà un trattamento terapeutico. Per quanto tempo le emorroidi vengono trattate con forme di dosaggio? Il recupero può richiedere 2 settimane e forse un mese.

L'emorroidectomia viene eseguita in condizioni strettamente ospedaliere secondo le indicazioni al tardo (4 °) e al terzo grado avanzato. Durante l'operazione, tutto il tessuto alterato viene rimosso radicalmente e i vasi sanguigni vengono ligati. Questo metodo di trattamento rimane il più richiesto oggi, nonostante l'introduzione attiva di nuove tecnologie minimamente invasive. Una donna in età lavorativa si preoccupa necessariamente di quanto tempo ci vorrà per riprendersi da una procedura chirurgica? In media, il periodo di riabilitazione dura fino a 3 settimane, le ferite guariscono più a lungo - 3-7, a volte 10 settimane. Ma i proctologi esperti danno le migliori garanzie di recupero a favore di questo metodo.

Tutti i materiali sul sito sono di natura informativa.
La consultazione di uno specialista è necessaria.

Quale medico tratta le emorroidi

Ci sono malattie conosciute, con le quali i pazienti non hanno fretta di andare alle istituzioni mediche. Le emorroidi sono tra queste. Un motivo comune per non volere aiuto è la timidezza. Non voglio parlare di problemi delicati con un estraneo. Molti non sanno a chi rivolgersi per le emorroidi, cercano di sbarazzarsi da soli dei sintomi spiacevoli. Il risultato di "falsa modestia" è il trattamento in un ospedale, un'operazione.

Emorroidi - una malattia comune caratterizzata da vene varicose nel retto, la formazione di emorroidi. Le emorroidi si verificano spesso nei giovani, nei bambini. Cause primarie della malattia:

  • Uno stile di vita sedentario, lavoro sedentario;
  • Cattive abitudini: fumo, abuso di alcool;
  • Entusiasmo delle diete, che porta a problemi con la peristalsi;
  • Cibo sbagliato La ricezione di cibi grassi, fritti e piccanti. L'uso di prodotti contenenti fibre grossolane;
  • Alcuni sport, attività professionali legate al sollevamento pesi;
  • Predisposizione genetica.

Motivi per vedere un medico:

  • L'aspetto della scarica sanguinante dall'ano;
  • Prurito, bruciore nel retto, vicino all'ano;
  • Sensazioni dolorose;
  • Prolasso dei nodi dal retto;
  • Sensazione di disagio quando si cammina, pesantezza, presenza di un corpo estraneo nel retto.

Avendo scoperto i segni elencati, indirizzo in istituto medico. Le emorroidi si sviluppano rapidamente: dal primo stadio, suscettibile al trattamento farmacologico, passa al secondo e al terzo, dove non si può fare a meno dell'intervento chirurgico. Questi sintomi sono segni di emorroidi e altre patologie. Indicare proctite (infiammazione del retto), polipi, cancro.

Proctologo e coloproctologo

Proctology è una scienza che studia le malattie del retto. Negli ultimi decenni, la sfera degli interessi è stata aggiunta ai problemi dell'intestino crasso. Divenuto noto come coloproctology, il dottore è chiamato coloproctology. La scienza è un'unità di chirurgia. I coloproctologi usano metodi conservativi e chirurgici per il trattamento. Un medico-coloproctologo è un terapeuta, un anestesista, un chirurgo in una persona. Cura i pazienti con comprensione e rispetto, ascolta attentamente, cerca di esaminare, trattare con cautela e delicatezza.

Lo staff dei policlinici non ha sempre un medico-coloproctologo. Per quanto riguarda le istituzioni mediche in piccoli insediamenti. Rivolgersi al medico-terapeuta. Il terapeuta prescriverà farmaci che allevieranno le condizioni del paziente. È meglio consultare un chirurgo: curare e curare le emorroidi.

Le emorroidi sono una malattia dei vasi venosi. Non è superfluo consultare un flebologo, un medico che cura i vasi sanguigni. Raccomandiamo di fissare un appuntamento con un dietologo, ottenere consigli sul regime e sulla dieta.

Prepararsi a visitare un medico

È necessaria la preparazione per visitare un medico coloproctology. Vieni preferibilmente a stomaco vuoto: il medico invia le analisi del sangue. Il medico avrà un esame, sarà necessario svuotare l'intestino. La sera prima e la mattina del giorno, vengono messi dei clisteri. Approfitta dei micrococchi pronti di Mikrolaks. Alla reception, prendi un asciugamano, tovaglioli bagnati, copriscarpe.

È necessario preparare in anticipo le risposte riguardanti la dieta, lo stile di vita, l'attività fisica, il regime dell'intestino. È consigliabile ricordare se i parenti soffrivano di emorroidi, vene varicose. Il medico ricrea un quadro della malattia e una diagnosi accurata.

Come è l'ispezione

Non abbiate paura dell'esame: un medico esperto renderà la procedura confortevole, non causerà dolore. La maggior parte dei rettilinei esamina il retto. Il paziente si spoglia, diventa su un divano in posizione di ginocchio-gomito. Il medico guarda l'ano dall'esterno per microfratture o nodi caduti, quindi esamina il retto dall'interno con le dita. Quando esaminato, è possibile rilevare emorroidi, polipi, restringimento dell'ano. Negli uomini, viene valutata la condizione della ghiandola prostatica.

È praticato per condurre la ricerca del retto con l'aiuto di un dispositivo speciale - un rettoscopio. Il medico-proctologo controlla il colore, la lucentezza, il sollievo delle pareti interne dell'intestino, le caratteristiche del modello vascolare, i cambiamenti patologici. Ecco come viene valutata la funzione motoria. La procedura senza controindicazioni, con sensazioni di dolore, il paziente è anestetizzato.

Metodi di trattamento

Avendo diagnosticato "emorroidi" il medico prescrive il trattamento. A seconda della fase della malattia, la tempestività del trattamento del paziente, le emorroidi vengono trattate in diversi modi:

  • Conservatore - con l'aiuto di medicine;
  • Minimamente invasivo: c'è un effetto diretto sui nodi;
  • Chirurgico - nominato in casi estremi.

La maggior parte dei pazienti consulta un medico con una malattia negli ultimi stadi di una esacerbazione. È consigliabile iniziare il trattamento con metodi minimamente invasivi. Non richiedere l'anestesia, se necessario, al paziente viene prescritta l'anestesia. Nelle emorroidi, i metodi minimamente invasivi includono:

  • Scleroterapia: l'introduzione direttamente nel sito di una sostanza che causa l'incollaggio dei vasi sanguigni;
  • Fotocoagulazione: devastazione dei nodi con l'aiuto dell'energia termica;
  • Legatura con anelli di lattice - arresto del flusso di sangue e nutrimento al sito mediante spremitura alla base;
  • Crioterapia: impatto sul nodo con basse temperature;
  • Rimozione laser delle emorroidi.

La scelta del metodo per un determinato paziente è determinata dal medico. Dare il 90% di garanzia di sbarazzarsi della malattia. I pazienti ricevono un trattamento sicuro, poco traumatico, indolore, condotto fuori paziente, non impiegando molto tempo. I micrank risultanti guariscono rapidamente, non vi è alcun rischio di infezione. Meno procedure - il rischio di recidiva dopo 3-5 anni. La percentuale di pazienti che presentano sintomi ripetuti è piccola.

Caratteristiche di emorroidi nelle donne

Le donne identificano ulteriori cause di emorroidi: cambiamenti nel corpo che si verificano durante la gravidanza. Il bambino cresce nell'utero, preme sugli organi interni, complica l'assunzione di cibo e ossigeno. Nel processo del travaglio aumenta il carico sugli organi pelvici, che provoca la formazione di emorroidi. Le emorroidi si sviluppano dopo il parto. La causa delle emorroidi è il ciclo mestruale, associato alla marea di aumento del flusso sanguigno verso gli organi.

Il medico-proctologo tratta le emorroidi in uomini e donne. Durante la gravidanza, si raccomanda a una donna di consultare un ginecologo in modo che il trattamento prescritto non danneggi il futuro bambino. I medici raccomandano durante i mesi, la gravidanza non smettere di condurre uno stile di vita attivo, muoversi per evitare il ristagno del sangue venoso, la formazione di emorroidi.

Il danno dell'autoterapia

Le persone preferiscono essere trattate in modo indipendente, senza fretta al medico. Usano i rimedi popolari, acquistano farmaci pubblicizzati e la malattia progredisce. È spiegato dal fatto che i farmaci sono destinati a trattare un diverso stadio della malattia, piuttosto che formato nel paziente. Di conseguenza, i fondi vengono spesi, non ci sono risultati. Infiammazione dei nodi, trombosi, sanguinamento, anemia - una lista incompleta di problemi che i pazienti affrontano, rifiutandosi di rivolgersi alla medicina. Nelle fasi successive, il trattamento viene trasferito al proctologo-chirurgo - quando il ritardo inizia l'infezione del sangue, compaiono altre complicazioni, anche a un risultato letale.

Lasciate da parte i dubbi, la timidezza, la vergogna: ai primi segni, contattate un medico: un proctologo, un coloproctologo, un chirurgo o un terapeuta. Si libereranno di una malattia sgradevole, raccomandano cibo dietetico, esercizio fisico.

Chi cura le emorroidi?

Se ci sono dubbi, quale medico tratta le emorroidi, si raccomanda di visitare prima il terapeuta. Determinerà se i sintomi corrispondono realmente alle emorroidi e li invierà allo specialista giusto - il proctologo. Per prevenire la rimozione chirurgica delle emorroidi, è meglio non esitare a visitare un medico.

Indicazioni per visitare un medico

I sintomi delle emorroidi con cui consultare un medico:

  • bruciore o prurito nell'ano;
  • dolore nel retto;
  • sanguinamento dall'ano, sangue nelle feci;
  • sensazioni di un corpo estraneo nel retto.

Se uno dei segni elencati è presente, il paziente non ha bisogno di posticipare la visita dal medico. Quando il trattamento è prematura, la malattia assume una forma cronica, che è molto peggio della terapia.

Nelle donne, le emorroidi si sviluppano spesso durante la gravidanza. Nelle ragazze nullipare, i nodi emorroidali possono diventare una conseguenza delle vene varicose delle estremità. E anche le donne sono spesso suscettibili alle emorroidi su base nervosa. Negli uomini, questa malattia è spesso associata ad attività professionali. Se hai almeno un sintomo, è meglio fissare un appuntamento.

Quale medico è coinvolto nel trattamento delle emorroidi?

Una visita dal medico è spesso ritardata dal paziente. Ci sono molte ragioni: potrebbe essere la mancanza di tempo, la vergogna o la semplice ignoranza su quale dottore apparire. Uno specialista che si occupa di patologie del retto è chiamato proctologo. Puoi trattarlo con sintomi di emorroidi. Osserva le condizioni del paziente, diagnostica la malattia e prescrive il trattamento. Se necessario, indicare a quale medico chiedere ulteriori consigli o scrivere un referral all'ospedale.

Secondo le norme, la coloproctologia che tratta le emorroidi dovrebbe essere in un insediamento con una popolazione di 200 mila abitanti. Per le piccole città, villaggi o villaggi, un medico che cura le emorroidi può essere sostituito dai seguenti specialisti:

  • Terapeuta. Questo specialista dovrebbe essere consultato in caso di dubbio sui sintomi. Darà i consigli e gli appuntamenti necessari, ma non può condurre tecnicamente un sondaggio completo.
  • Chirurgo. Può condurre una diagnosi generale e persino curare la malattia. È impegnato in forme gravi quando la terapia locale non aiuta. Il chirurgo rimuove le emorroidi.
  • Ginecologo. Questo medico viene visitato durante la gravidanza e, per occupazione, incontra spesso manifestazioni di emorroidi. Se una donna incinta mostra segni di sviluppare emorroidi, si raccomanda di non esitare con una consultazione.
  • Urologo. Quando si effettua un trattamento per malattie "maschili", l'urologo deve anche consultare le malattie concomitanti. Il trattamento delle emorroidi non è una responsabilità diretta di questo medico, ma può dare una direzione.
Torna ai contenuti

Quando hai bisogno di un chirurgo?

Il paziente deve recarsi dal chirurgo dopo il trattamento complesso e in assenza di qualsiasi effetto della terapia. Uno specialista stretto che si occupa di questo problema è chiamato chirurgo proctologo. Questo medico tratta gli stadi gravi della malattia. Dovrà andare a determinare il modo ottimale per rimuovere i nodi. Tipi di intervento chirurgico:

  • In un ambiente ambulatoriale. Viene eseguito con una procedura minimamente invasiva, dopo l'operazione il paziente può lasciare l'ospedale da solo.
  • In un ospedale. Il medico rimuoverà il nodo in modo classico. Prima di controllare il funzionamento del paziente, effettuare i test necessari. Dopo l'emorroidectomia, il paziente avrà bisogno di diversi giorni per riprendersi.
  • Oltre agli interventi chirurgici, il chirurgo che cura il trattamento delle emorroidi nomina ulteriori procedure fisioterapiche che facilitano il processo di recupero del paziente.

Cosa fa lo specialista?

Per visitare un proctologo, è necessario prepararsi adeguatamente. Per l'esame, il paziente dovrebbe fare un clistere pulizia il giorno prima. È possibile applicare i microclittori "Normakol", "Microlax", "Norgalax". Hanno messo la sera e al mattino.

Devi prendere delle salviettine umidificate con te per vedere un dottore.

Alla reception passeggiare con un asciugamano e imballare salviettine umidificate. Per una corretta diagnosi, il proctologo necessita di informazioni sui sintomi e sulla presenza di malattie croniche. Se il medico è privato, è meglio portargli un estratto da una scheda ambulatoriale o a casa per annotare tutti i sintomi. Si raccomanda di non perdere dettagli importanti.

Dopo l'esame, viene determinato il metodo di trattamento. Nelle fasi iniziali, la malattia si adatta bene alla terapia conservativa. La tecnica, oltre alle medicine, include alimentazione dietetica, esercizio fisico regolare e rifiuto di uno stile di vita sedentario. Non pensare che ci siano abbastanza pomate e candele. Con la dieta sbagliata e le cattive abitudini di esacerbazione, nessuna pillola salverà. Affinché il trattamento abbia effetto e non fosse necessario visitare il chirurgo, è molto importante iniziare il trattamento il prima possibile.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Rimozione di emorroidi mediante laser

Prevenzione

Le emorroidi sono una malattia che può essere facilmente trattata. Nelle fasi iniziali - trattamento farmacologico, in fasi successive - con l'uso di mezzi chirurgici....

Emorroidi crema - prezzo e recensioni sul farmaco

Prevenzione

Cera in crema Sana dalle emorroidi - questo è un nuovo farmaco efficace per il trattamento rapido ed efficace della malattia.Non è consuetudine parlare apertamente del problema delle emorroidi....