Sindrome dell'intestino irritabile - sintomi e trattamento

Struttura

La sindrome dell'intestino irritabile è una condizione definita come un disturbo funzionale dell'intestino che ha un carattere biopsicosociale. La base per la manifestazione di questo disturbo è l'interazione di due meccanismi diversi.

Questa azione psicosociale e la disfunzione sensomotoria, che è caratterizzata da problemi con l'attività motoria e la sensibilità viscerale dell'intestino. Per garantire un trattamento qualitativo di questa condizione, è necessario un approccio speciale alla diagnosi, una diagnosi differenziale e un corretto svolgimento della terapia della malattia.

Quindi, la sindrome dell'intestino irritabile non è una malattia, ma è una sindrome - un complesso di sintomi caratteristici del disturbo funzionale di questo tratto gastrointestinale. Disturbano una persona più di un mese. I pazienti lamentano dolori addominali, difficoltà con la defecazione, stitichezza, diarrea, muco nelle feci, flatulenza.

motivi

Perché si verifica la sindrome dell'intestino irritabile, e che cos'è? I disturbi del sistema gastrointestinale in IBS non sono una malattia indipendente. Se l'intestino è irritato, i motivi si trovano in vari disturbi funzionali del sistema digestivo.

In caso di recidiva o di ripresa di una condizione patologica simile a quella di un intestino irritabile, il cui trattamento è già stato effettuato, può avere connessioni di causa ed effetto molto diverse dei disturbi dell'apparato digerente.

Lo sviluppo di questa sindrome è spesso predisposto:

  • stress frequente;
  • violenza fisica o sessuale;
  • infezioni intestinali;
  • predisposizione genetica.

L'incidenza di picco della sindrome dell'intestino irritabile ricade sulla parte più giovane della popolazione di 24-40 anni, anche se i casi di manifestazione di patologia nell'adolescenza o persino nell'infanzia non sono rari. Le donne che soffrono di IBS sono due più degli uomini.

Sintomi dell'intestino irritabile

La sindrome dell'intestino irritabile può avere tre tipi di sintomi: con una prevalenza di disturbi del dolore addominale e aumento della formazione di gas, con una predominanza di stitichezza, con una predominanza di feci molli. Allo stesso tempo, nella maggior parte dei pazienti, i sintomi dell'IBS possono verificarsi in diverse combinazioni e cambiare nel tempo.

Di conseguenza, questa gradazione è piuttosto condizionata. Le caratteristiche particolari di patologie di flusso sono: a lungo termine, non procedono con l'andamento nel tempo della malattia, una varietà di manifestazioni, la variabilità dei sintomi, il rapporto tra il deterioramento della salute e gestione dello stress, così come gli errori nella dieta.

I principali sintomi della sindrome dell'intestino irritabile negli adulti:

  1. Spasmi e dolore nell'addome, che passano dopo la defecazione. La natura del dolore è errante, il paziente non può determinare con precisione la posizione della sua localizzazione.
  2. Stitichezza (feci meno di tre volte a settimana) o diarrea (feci più di tre volte al giorno), in alcuni casi queste condizioni possono alternarsi.
  3. Formazione di gas in eccesso (flatulenza).
  4. Gonfiore e gonfiore.
  5. Spinta improvvisa e intensa per defecare.
  6. La sensazione di svuotamento incompleto dell'intestino dopo lo sgabello.
  7. L'aspetto del muco nelle feci.

Tutti questi segni possono essere combinati tra loro. Ad esempio, la sindrome dell'intestino irritabile, accompagnata da diarrea, viene spesso sostituita dalla stitichezza e viceversa. I sintomi, di regola, disturbano una persona più di tre mesi all'anno.

A causa del fatto che la malattia si verifica in un contesto di tumulto emotivo, per i sintomi di cui sopra sono spesso uniti da mal di testa, affaticamento, dolore cardiaco, mal di schiena, perdita di sonno, minzione dolorosa, e altri. Alcune malattie, come la colite ulcerosa o morbo di Crohn, può mascherare sotto la sindrome dell'intestino irritabile, quindi non c'è modo di fare a meno di una diagnosi differenziale.

Ci sono quattro possibili varianti della sindrome dell'intestino irritabile:

  • sindrome dell'intestino irritabile con stitichezza (feci dure o frammentate a> 25%, feci liquide o acquose al 25%, feci dure o frammentate a> 25%);
  • forma mista di sindrome dell'intestino irritabile (feci dure o frammentate in> 25%, feci liquide o acquose in> 25% di tutti gli atti di defecazione);
  • Forma non rilevabile della sindrome dell'intestino irritabile (insufficiente variazione della consistenza delle feci per stabilire la diagnosi di sindrome dell'intestino irritabile con stitichezza, diarrea o forma mista della malattia).

Molto spesso i segni di irritazione dell'intestino si verificano dopo aver mangiato, al momento dello stress, nelle donne durante le mestruazioni (o immediatamente prima dell'inizio di un sanguinamento mensile).

diagnostica

Gli esperti della Fondazione di Roma hanno proposto criteri diagnostici per l'IBS: dolore o fastidio ricorrente nell'addome (apparso almeno 6 mesi fa) almeno 3 giorni al mese negli ultimi 3 mesi associati a 2 o più dei seguenti sintomi:

  1. Il dolore e il disagio si indeboliscono dopo la defecazione;
  2. La comparsa di dolore e disagio coincise con il cambiamento della frequenza delle feci;
  3. La comparsa di dolore e disagio coincise con il cambiamento della forma (aspetto) delle feci.
  4. Disagio: qualsiasi sensazione spiacevole, ad eccezione del dolore.

Come trattare la sindrome dell'intestino irritabile

Questa malattia consiste in un insieme di sintomi, quindi, nel trattamento della sindrome dell'intestino irritabile, è necessaria una terapia complessa, che include:

  • terapia dietetica;
  • cambiamenti nello stile di vita;
  • farmacoterapia;
  • psicoterapia;
  • fisioterapia;
  • massaggio (addominale o generale, automassaggio);
  • allenamento fisico terapeutico.

Prima di tutto, devi stabilire un regime di vita, perché La causa principale della malattia è lo stress. È necessario evitare situazioni stressanti, passare più tempo a riposare, dormire, fare passeggiate all'aria aperta. Anche la dieta nella sindrome dell'intestino irritabile è un fattore importante. La nutrizione dipende dalla forma della malattia.

Se sei più preoccupato per la diarrea, devi escludere dalla dieta verdure crude e frutta, caffè, alcol, pane nero, aglio, legumi. Con flatulenza (distensione addominale) limitare l'assunzione di bevande gassate, legumi, cavoli. Se sei più preoccupato per la stitichezza, dovresti aumentare la quantità di frutta e verdura consumata, e si consiglia inoltre di bere almeno 1,5 litri di liquidi al giorno. È necessario escludere il cibo, dopo di che di solito c'è disagio.

Preparati per il trattamento di IBS

La scelta dei farmaci dipende dai sintomi della sindrome dell'intestino irritabile in un particolare paziente. Il complesso terapeutico può includere la somministrazione di tali farmaci:

  1. Spazmolitiki, eliminando il dolore, se è causato da ipertensione intestinale (drotaverina, pinaveria bromuro, mebeverina, ecc.).
    M-holinolitiki, riducendo lo spasmo e avendo alcuni effetti opposti (buscopan, belloid, platyphylline, riabal, metacina, ecc.).
  2. Antidepressivi ("Imipramine", "Fluxetin", "Citalopram"). Progettato per eliminare le condizioni depressive, i dolori neuropatici e l'intestino irritato.
  3. I procinetici sono regolatori della motilità intestinale (metoclopramide, trimedato, tegaserod, itopride, alosetron, debrideate, ecc.).
  4. Astringenti (Smecta, Tanalbin). Assegnare con esacerbazione di diarrea. Con lo stesso scopo, prendi Maalox, Almagel.
  5. Lassativo - gli antraglicosidi (preparati di senna, cofranil, rhamnil, regulax, tisasen, ecc., Possono creare dipendenza).
  6. Probiotici - ("Hilak-Forte", "Lactovit", "Bifiform"). Con l'aiuto di batteri benefici, viene stabilito il lavoro intestinale.

Come trattare la sindrome dell'intestino irritabile sviluppata sulla base di disturbi del sistema nervoso? In questo caso, gli esperti raccomandano di aumentare la resistenza allo stress attraverso il metodo di rilassamento, yoga e ginnastica speciale respiratoria.

Regime giorno

La mancanza di sonno e l'attività fisica peggiorano marcatamente il decorso della malattia. Allo stesso tempo, l'abitudine formata di svuotare l'intestino al mattino dopo la colazione impedisce la stitichezza abituale. Promuove una sedia normale di un bicchiere di acqua fredda subito dopo il risveglio in concomitanza con esercizi mattutini, in particolare gli esercizi "forbici" e "bicicletta".

psicoterapia

Poiché il frequente trasferimento di stress è una delle cause dell'IBS, si consiglia ai pazienti di evitare situazioni che causano gravi sconvolgimenti emotivi, cercare di non entrare in conflitti e di padroneggiare le tecniche che aiutano ad aumentare la propria resistenza allo stress.

Pertanto, si raccomanda ai pazienti di apprendere e applicare nella pratica:

  • ginnastica respiratoria;
  • l'arte della meditazione;
  • yoga;
  • Tai Chi e così via.

L'ipnoterapia riduce con successo l'influenza del subconscio sull'aspetto di alcuni sintomi clinici della malattia. L'allenamento psicologico con tecniche di rilassamento può calmare e rafforzare il sistema nervoso. Lezioni di yoga, esercizi di respirazione speciali e meditazioni insegneranno un rapido e corretto rilassamento. E l'educazione fisica e la ginnastica terapeutica aiuteranno a rafforzare il corpo e migliorare il sistema nervoso.

prevenzione

Come misure preventive per la sindrome del colon irritabile, vale la pena notare la normalizzazione della dieta e stile di vita (dieta equilibrata, pasti regolari, evitare l'inattività fisica, l'alcool, caffè, bevande gassate, cibi piccanti e grassi), il mantenimento di un ambiente emotivo positivo, l'assunzione di farmaci rigorosamente su indicazioni.

prospettiva

Lo stato dei pazienti con sindrome dell'intestino irritabile, l'efficacia del trattamento e la prognosi dipendono in gran parte dalla gravità dei disturbi associati al sistema nervoso. Nel raggiungere il recupero, il superamento dei conflitti, che sono la ragione per la formazione di una nevrosi in un paziente, è spesso di importanza decisiva.

L'incapacità dei pazienti con sindrome dell'intestino irritabile e la prognosi di questa malattia dipendono in larga misura dal grado di concomitanti disturbi psicoemotivi.

Sindrome dell'intestino irritabile

Sindrome dell'intestino irritabile È una condizione definita come un disturbo funzionale dell'intestino che ha un carattere biopsicosociale. La base per la manifestazione di questo disturbo è l'interazione di due meccanismi diversi. Questa azione psicosociale e la disfunzione sensomotoria, che è caratterizzata da problemi con l'attività motoria e la sensibilità viscerale dell'intestino. Per garantire un trattamento qualitativo di questa condizione, è necessario un approccio speciale alla diagnosi, una diagnosi differenziale e un corretto svolgimento della terapia della malattia.

Prevalenza della sindrome dell'intestino irritabile

Molto spesso questa malattia colpisce persone in età lavorativa: sono persone dai 25 ai 40 anni. In questo caso, la presenza di sintomi di questa malattia in persone che hanno già superato il confine di sessant'anni, rende gli esperti in dubbio tale diagnosi.

La sindrome dell'intestino irritabile è una malattia la cui alta frequenza si verifica in molti paesi. Tuttavia, circa i due terzi delle persone che si lamentano dei sintomi di questo disturbo non cercano generalmente un trattamento qualificato. La malattia è ugualmente comune in entrambi i sessi.

I sintomi della sindrome dell'intestino irritabile

La sindrome dell'intestino irritabile deve essere intesa come la presenza di un insieme costante di disturbi funzionali che durano almeno dodici settimane durante l'ultimo anno. Sono espressi dal dolore e dalla sensazione di un certo disagio nell'addome. Con la sindrome dell'intestino irritabile, il paziente ha un posto dolore addominale. La sua intensità può essere non molto alta (il dolore è abbastanza tollerante e instabile), e particolarmente intenso (il dolore a volte è insopportabile, ricorda colica intestinale). Molto spesso il dolore si manifesta dopo aver mangiato, distensione addominale, intensificata peristalsi. Dopo la defecazione e la separazione dei gas, il dolore spesso si attenua. Di notte, non si preoccupa del paziente.

Inoltre, una persona in parallelo ha un cambiamento nella consistenza e nella frequenza delle feci. Per il 25% del tempo della malattia, questi sintomi sono accompagnati da almeno due sintomi permanenti di disturbo intestinale. Questo è il caso in questo caso flatulenza, presenza di muco nelle feci, cambiamenti nel processo di defecazione (presenza di tenesmo, impulsi imperativi, sensazione di svuotamento incompleto dell'intestino, necessità di sforzo nell'atto della defecazione).

Anche per una persona con la sindrome dell'intestino irritabile, alcuni altri sintomi sono caratteristici. Quindi, i suoi reclami sono spesso mutevoli e hanno un carattere ricorrente; la progressione della malattia non è osservata, una persona non perde peso, non si sviluppa anemia, febbre, Tuttavia, sotto l'influenza di una situazione stressante, il disturbo può essere esacerbato.

Inoltre, potrebbe esserci un collegamento di questa sindrome con altri disturbi funzionali, ad esempio con una sindrome di astenia vegetativa, sindrome dello stomaco irritabile, nevrosi, sindrome della vescica irritabile e altri stati.

La sindrome dell'intestino irritabile è caratterizzata da un decorso cronico della malattia con recidive, tuttavia, senza progressione. Di regola, la malattia non provoca gravi complicazioni. Di conseguenza, stiamo parlando di una previsione favorevole. Tuttavia, va notato che questo disturbo influenza significativamente la qualità della vita di una persona, riducendo la sua capacità di lavorare, peggiorando il sonno, il riposo, la vita sessuale.

Ad oggi, questa malattia è ampiamente considerata un disturbo comune tra le persone. Ma a causa della vaghezza dei suoi sintomi, molto spesso i pazienti non ricorrono a specialisti affatto, aggravando così la condizione.

Diagnosi della sindrome dell'intestino irritabile

È consuetudine determinare tre diversi tipi di sindrome dell'intestino irritabile, a seconda del sintomo che predomina. È una malattia in cui predominano la flatulenza e il dolore addominale; malattia con predominanza stitico; sindrome dell'intestino irritabile, in cui il predominante diarrea.

Nel processo di definizione di una diagnosi, uno specialista deve inizialmente escludere le cause più comuni per le quali si verifica l'irritazione intestinale. Questo è, prima di tutto, l'effetto cronico della malnutrizione, prendendo farmaci. Tra gli alimenti che influenzano l'intestino come irritanti, dovrebbe essere notato l'alcol, i cibi grassi, il caffè, i prodotti dai quali si formano i gas. Inoltre, negativamente, la funzione intestinale può essere influenzata da mangiare troppo abbondante durante i banchetti, cambiando il solito approccio alla nutrizione a causa di viaggi e viaggi. Tra le droghe, l'intestino è spesso irritato da lassativi, preparazioni di ferro, potassio, acidi biliari, antibiotici e altri

Inoltre, i sintomi della sindrome dell'intestino irritabile si manifestano nelle donne in determinate condizioni fisiche - nel periodo prima delle mestruazioni, con di gravidanza, durante il menopausa.

I segni di questa malattia compaiono anche dopo una forte tensione di carattere intellettuale ed emotivo, eccitazione, paura. Tuttavia, quando lo stato mentale di una persona viene normalizzato, scompaiono.

Pertanto, lo specialista deve condurre un colloquio dettagliato con il paziente e valutare la presenza di una serie stabile di sintomi clinici. In frequenza, stiamo parlando dei dolori nel basso addome, che sono combinati con disturbi nel funzionamento delle parti distali dell'intestino e non possono essere spiegati da violazioni di natura morfologica o metabolica. Di conseguenza, la patologia organica è esclusa.

Come sintomo a cui il medico dovrebbe prestare particolare attenzione nel determinare il decorso della malattia, si deve notare la violazione del transito e l'atto della defecazione. Quindi, una patologia dovrebbe essere considerata una sedia, che si verifica più di tre volte al giorno o meno di tre volte a settimana. Di norma, con la sindrome dell'intestino irritabile, la diarrea si verifica spesso al mattino, dopo che una persona fa colazione. Circa la metà dei pazienti nota che il muco è presente nelle feci. Allo stesso tempo, la diarrea di notte, la presenza di sangue nelle feci, una forte perdita di peso di una persona esclude la diagnosi di "sindrome dell'intestino irritabile".

Quando si fa riferimento a un medico, i pazienti, di regola, fanno reclami che possono essere condizionalmente attribuiti a tre gruppi.

Innanzitutto, ci sono disturbi neurologici e vegetativi: un brutto sogno o sonnolenza, emicrania, sensazione di coma in gola, impotenza, dismenorrea, ecc. Tale condizione è caratteristica per circa la metà dei pazienti.

Circa l'80% dei pazienti lamenta sintomi malattie dell'apparato digerente: mostrano nausea e vomito, eruttazione, sensazione di dolore nel giusto ipocondrio, ecc.

Un numero relativamente piccolo di pazienti (15-30%) si lamenta disturbi psicopatologici - ansia, depressione, isteria, fobie, attacchi di panico et al.

In presenza di tali disturbi e, di conseguenza, sospetto di sindrome dell'intestino irritabile, al paziente viene prescritta colonscopia e sigmoidoscopia. Tali studi permettono di eliminare molti disturbi morfologici e metabolici. A volte, per escludere altre malattie, biopsia membrana mucosa.

In generale, la diagnosi di questa malattia è un processo piuttosto complesso, pertanto, di norma, viene eseguita a tappe.

Quindi, nella prima fase il medico determina una diagnosi preliminare. Inoltre è importante identificare il sintomo che domina e determinare, quindi, qual è la fase clinica della malattia. La terza fase della diagnosi è una diagnosi differenziale. Inoltre, il medico nomina una serie di test: analisi del sangue clinico e biochimico, esame coprologico degli ultrasuoni degli organi pelvici e della cavità addominale, colonscopia e irrigoscopia.

Dopo tutti gli studi, al paziente viene prescritto un ciclo di terapia, calcolato per almeno sei settimane. Dopo questo, il medico curante rivaluta la diagnosi stabilita. Quindi, se il trattamento dà l'effetto adeguato, allora è una diagnosi definitiva. Se non c'è un tale effetto, allora c'è bisogno di ulteriori ricerche.

Trattamento della sindrome dell'intestino irritabile

In generale, il programma di cura della malattia consiste di due componenti. Inizialmente, il medico curante prescrive un corso primario di trattamento e nel secondo stadio viene eseguita la terapia di base.

Il paziente deve essere in sintonia con la terapia a lungo termine. Quindi, il corso principale dura circa 6-8 settimane, la seconda fase può durare circa tre mesi. Il medico determina i rimedi, guidati dalla gravità della malattia, il suo sintomo principale, lo stato mentale del paziente.

Per un trattamento di qualità ed efficace è importante che il paziente aderisca ad alcuni principi dietetici della nutrizione. Quindi, nella sua dieta non dovrebbe contenere caffeina, fruttosio, lattosio, bevande alcoliche, cibi piccanti, aceto, sorbitolo. Sono esclusi anche i prodotti che provocano un alto livello di formazione di gas. Inoltre, la diarrea provoca spesso il fumo di tabacco. Quindi è auspicabile sbarazzarsi di questa cattiva abitudine. Le persone che sono dominate dalla stitichezza, il metodo di nutrizione più ottimale saranno le piante dieta. È importante includere nella dieta quotidiana di fibre, bere abbastanza liquido. Un sacco di fibra contiene frutta, alcune verdure, crusca di frumento. Allo stesso tempo, si dovrebbe sempre mangiare nella giusta impostazione, non correre, prendere il cibo. A volte si raccomanda ai pazienti di utilizzare integratori speciali per alimenti contenenti fibre.

Pertanto, il paziente deve rendersi conto che non esiste una dieta speciale da osservare in ciascun caso. Tuttavia, è possibile controllare le manifestazioni della sindrome dell'intestino irritabile escludendo dalla dieta il cibo che provoca la comparsa di sintomi: diarrea, stitichezza, ecc.

In alcuni casi, la fornitura di supporto psicosociale e la dieta sono un metodo efficace per il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile e non è necessaria alcuna terapia successiva.

Nel corso primario di trattamento nei casi più gravi, l'accento è posto sull'eliminazione dei sintomi della malattia e sul controllo della correttezza della diagnosi primaria. Nel processo del successivo trattamento di base, i farmaci vengono selezionati in base a quale sintomo predomina il paziente. Fondamentalmente, farmaci che hanno antispasmodico, antidiarroico o lassativo azione. A volte anche piccole dosi sono efficaci antidepressivi triciclici. Alcuni specialisti praticano l'appuntamento probiotici, cioè, farmaci che contengono microrganismi utili.

Spesso in questa fase si usano anche metodi di fisioterapia, speciali esercizi terapeutici, ecc. Un ruolo importante è giocato dall'uso della psicoterapia, metodi rilassanti.

Tuttavia, il principio più importante del trattamento della sindrome dell'intestino irritabile è l'applicazione di un approccio individuale. Dopo tutto, non esiste un regime unico per questa malattia.

Inoltre, nel trattamento della sindrome dell'intestino irritabile, vengono utilizzati alcuni metodi di terapia popolare. Quindi, usando l'olio di menta piperita, puoi rimuovere rapidamente i crampi intestinali. Inoltre, per il trattamento, è possibile preparare una collezione di erbe, costituita dalle stesse parti di valeriana, erba di San Giovanni, achillea, camomilla, menta. Queste erbe devono essere versate con acqua bollente e insistono per tutta la notte. Utilizzare l'infusione in piccole porzioni più volte al giorno. Inoltre, la medicina popolare offre l'uso di altre erbe per cucinare decotti e infusi. Influenza efficacemente la condizione dei pazienti radice di liquirizia, semi di lino, la radice dell'emorragia, corteccia di olivello spinoso, frutti di uccello ciliegia, una foglia di mirtillo, un'erba e semi di aneto, semi di cumino.

Prevenzione della sindrome dell'intestino irritabile

La prevenzione della malattia ha lo scopo di prevenire la manifestazione dei suoi sintomi. Questo è, prima di tutto, il giusto approccio alla nutrizione. A seconda della prevalenza dei sintomi (stitichezza, diarrea), è necessario attenersi ai principi di nutrizione sopra descritti.

Il regime di bere quotidiano è importante: il consumo giornaliero di almeno sei bicchieri d'acqua aiuterà a normalizzare lo stato dell'intestino. Tuttavia, non si dovrebbe bere acqua durante il consumo di cibo.

Inoltre, dovresti condurre uno stile di vita tranquillo, quando possibile per evitare situazioni stressanti, mostrare costantemente attività fisica. Migliorare la condizione in caso di problemi con le funzioni dell'intestino può anche una passeggiata elementare attraverso l'aria fresca, della durata di almeno trenta minuti. Tuttavia, dovresti camminare tutti i giorni.

Abbiamo bisogno di riposo di qualità regolare, la capacità di rilassare completamente e ripristinare l'equilibrio emotivo.

Quando si assumono farmaci è importante monitorare lo stato dell'intestino. Se c'è una violazione, dovresti parlare con il medico della possibilità di sostituire il farmaco.

Sindrome dell'intestino irritabile - sintomi e trattamento dell'IBS, farmaci, dieta, prevenzione

sindrome dell'intestino irritabile o IBS in un altro - è la stabilità di disturbi funzionali delle abitudini intestinali portare a cronico disagio, dolore e crampi allo stomaco, e accompagnata da un cambiamento nella consistenza frequenza e sgabello in assenza di cause organiche.

Nonostante l'estrema prevalenza della sindrome dell'intestino irritabile, circa il 75% della popolazione adulta non si considera malata e non cerca aiuto medico. Nell'emergenza e nello sviluppo della malattia, i disturbi psicoemotivi sono importanti.

Cos'è IBS?

La sindrome dell'intestino irritabile è una malattia che si manifesta nel dolore addominale in combinazione con una violazione del normale funzionamento dell'intestino.

Al suo centro, questa patologia è una malattia cronica dell'intestino con una violazione delle sue funzioni senza una ragione apparente. Questo fenomeno è accompagnato da dolorose sensazioni di carattere addominale, fastidio alle feci, disagio, senza rivelare reazioni infiammatorie o lesioni infettive.

Quindi, l'IBS è una condizione in cui l'intestino sembra normale, ma non funziona normalmente

La patologia più comune colpisce le persone dopo 20 anni, il 40% dei pazienti di età compresa tra 35-50 anni. La prevalenza della sindrome è del 15-25% delle donne e del 5-18% degli uomini. E il 60% dei pazienti non cerca assistenza medica, il 12% si rivolge a terapeuti, il 28% a gastroenterologi.

motivi

La medicina conosce le cause organiche della sindrome. Secondo numerosi studi clinici, i fattori che provocano l'emergere di IBS sono:

  • Violazione delle connessioni neurali tra l'intestino e quella parte del cervello che controlla il normale funzionamento del tratto digestivo
  • Violazione della motilità Il rafforzamento della motilità porta spesso alla diarrea, mentre un'attività motoria lenta causa lo sviluppo della stitichezza
  • Disbiosi: aumento della crescita dei batteri nell'intestino tenue. Ci può essere insolito per l'intestino di batteri nocivi, che porta a flatulenza, diarrea, perdita di peso
  • Mancanza di alimenti ricchi di fibre alimentari
  • Perturbazione della dieta. La sindrome dell'intestino irritabile sicuramente infastidirà le persone che preferiscono cibi piccanti e grassi, usano caffè e tè forte, bevande alcoliche in grandi quantità.
  • Anche la predisposizione ereditaria non è scontata: la sindrome è più frequente nelle persone i cui genitori hanno sofferto di tale disturbo.
  • Le infezioni intestinali sono un meccanismo di innesco nel 30% dei pazienti.

I sintomi della sindrome dell'intestino irritabile

Le principali manifestazioni della sindrome dell'intestino irritabile sono dolore, disagio nella cavità addominale e disturbi delle feci. Spesso una grande quantità di muco può essere visto nelle feci. Lo spasmo delle diverse parti dell'intestino non è costante e può cambiare localizzazione in giorni diversi.

I sintomi più comuni negli adulti sono:

  • Dolori e spasmi addominali che scompaiono dopo lo svuotamento.
  • La diarrea o la stitichezza possono spesso alternarsi.
  • Gonfiore e gonfiore dell'addome.
  • Formazione eccessiva di gas (flatulenza).
  • Improvvisamente bisogno di andare in bagno.
  • Sensazione dell'intero intestino, anche se sei appena andato in bagno.
  • Sensazione di non aver completamente svuotato l'intestino.
  • L'isolamento del muco dall'ano (normalmente il muco prodotto dall'intestino, normalmente non dovrebbe essere assegnato).

I sintomi di irritazione possono comparire immediatamente dopo aver mangiato o in una situazione stressante. Nelle donne, i sintomi dell'IBS possono verificarsi prima delle mestruazioni.

La presenza di almeno due dei seguenti sintomi aggiuntivi dovrebbe confermare l'IBS:

  • Cambiamenti nel processo di svuotamento - improvvisa forte spinta, una sensazione di evacuazione incompleta dell'intestino, la necessità di affaticare pesantemente durante lo svuotamento dell'intestino.
  • Gonfiore, tensione o pesantezza nell'addome.
  • I sintomi peggiorano dopo aver mangiato (diventano più pronunciati).
  • Muco isolato dall'ano.

Ci sono tre tipi principali di sindrome dell'intestino irritabile: con una predominanza di stitichezza, con una predominanza di diarrea e una predominanza del dolore.

  • frequente necessità di defecare durante e dopo un pasto,
  • su uno sfondo di uno sgabello liquido le sensazioni dolorose passano subito dopo lo svuotamento,
  • dolore all'addome dopo aver mangiato, nella parte bassa della schiena e sui lati dell'addome appena sotto l'ombelico,
  • difficoltà a urinare.
  • La sindrome dell'intestino irritabile con costipazione provoca dolore, che non si localizza in un punto, ma si dissipa.
  • Il carattere parossistico è sostituito da dolori.
  • Spesso c'è amaro in bocca, nausea, flatulenza.
  • dolori spastici (raramente - cuciture o dolori) nell'addome, che scompaiono immediatamente dopo lo svuotamento;
  • Disturbo delle feci - diarrea, stitichezza e loro alternanza;
  • quando la necessità di escrementi, il paziente ha la sensazione che non sarà in grado di mantenere le feci nell'intestino;
  • gonfiore, aumento della produzione di gas;
  • Quando verrà defecato muco bianco o trasparente.

I segni di questa malattia compaiono anche dopo una forte tensione di carattere intellettuale ed emotivo, eccitazione, paura. Tuttavia, quando lo stato mentale di una persona viene normalizzato, scompaiono.

Segni che dovrebbero allertare

I sintomi dovrebbero essere allarmanti, dal momento che non sono peculiari della sindrome dell'intestino irritabile:

  • se la malattia ha avuto inizio nella vecchiaia;
  • se ci sono sintomi acuti - IBS non è acuto, è una malattia cronica;
  • perdita di peso, perdita di appetito sanguinamento dall'ano, diarrea con dolore steatorrea (grasso nelle feci);
  • alta temperatura corporea;
  • intolleranza al fruttosio e al lattosio, intolleranza al glutine;
  • la presenza di malattie infiammatorie o di cancro intestinale nei parenti.

diagnostica

Se hai problemi con l'intestino, descritto nell'articolo, devi contattare il gastroenterologo. I sintomi della sindrome dell'intestino irritabile sono simili a quelli di altre malattie gastrointestinali, pertanto, al fine di stabilire la diagnosi corretta e la determinazione, che per trattare l'intestino, è necessario un esame completo in conformità con le norme.

Per la diagnostica è necessario passare:

  • Analisi del sangue generale Permette di rilevare l'anemia come manifestazione di sanguinamento latente e un aumento del numero di leucociti, che indica la presenza di infiammazione.
  • L'analisi delle feci per sangue latente aiuterà a determinare anche il sanguinamento non visibile, e l'aumento della perdita di grasso con le feci suggerisce la presenza di pancreatite.
  • Studio degli ormoni tiroidei (per la negazione dell'iper o ipotiroidismo);
  • Test con carico di lattosio (se si sospetta una carenza di lattasi);
  • Gastroscopia con biopsia dalla parte discendente del duodeno (in caso di sospetta malattia celiaca di Whipple, eccessiva crescita batterica);
  • L'ecografia addominale e gli ultrasuoni dell'intestino possono rilevare molte gravi malattie degli organi interni, tra cui alcune neoplasie;
  • Radiografia. A volte viene utilizzata la fluoroscopia a contrasto con il bario, per ottenere un'immagine del rilievo dell'intestino crasso.
  • Colonscopia e sigmoidoscopia (ricerca strumentale). Nominato per sospetti tumori, malattie infiammatorie intestinali, anomalie dello sviluppo, diverticoli.
  • Tomografia computerizzata La TC della cavità addominale e del bacino può aiutare a escludere o rilevare altre cause dei sintomi.

Avendo escluso possibili malattie e avendo diagnosticato, il medico determina i metodi di trattamento. Dopo la fine del corso principale, viene condotto un secondo studio.

Trattamento dell'intestino irritabile negli adulti

La terapia complessa nel trattamento della sindrome dell'intestino irritabile include l'uso di farmaci in combinazione con la correzione delle condizioni psicoemotive e il rispetto di una certa dieta.

Quando la condizione non è aggravata, prima di ricorrere a una correzione farmacologica, puoi provare ad aderire ai seguenti consigli:

  • Per riconsiderare un modo di vivere;
  • Regola il cibo;
  • Escludere il tabacco e le bevande contenenti alcol;
  • Il carico fisico dovrebbe essere giornaliero, ma fattibile;
  • Più tempo da trascorrere all'aria aperta, solo a piedi.

Un tale semplice consiglio è in grado di aiutare a far fronte allo squilibrio del sistema nervoso e risolvere i problemi con l'intestino quando "crescono" dalla testa.

farmaci

Omeopatia o farmaci con intestino irritato vengono selezionati tenendo conto della prevalenza dei sintomi: stitichezza, diarrea o presenza di dolore.

  1. Antispastici. Allevia lo spasmo muscolare, riducendo l'intensità delle manifestazioni dolorose. I farmaci più popolari: Mebeverin, Sparex, Niaspam.
  2. Astringenti (Almagel, Tanalbin, Smecta). Nominato con esacerbazione della sindrome dell'intestino irritabile e diarrea.
  3. Probiotici. ("Hilak-Forte", "Lactovit", "Bifiform"). Con l'aiuto di batteri benefici, viene stabilito il lavoro intestinale.
  4. I sorbenti sono in grado di ridurre la formazione di gas: Polysorb, Polyphepan, Filtrum, Enterosgel.
  5. L'addolcimento delle feci è fornito con farmaci con lattulosio: Dufalac, Portolac, Goodluck. Loro, senza entrare nel sangue, possono cambiare la consistenza delle feci.
  6. Strutture della categoria di tipo osmotico lassativo: Macrogol, Forlax, Lavakol, Relaxan, Export. Questi farmaci danno un effetto in 2-5 ore.
  7. Con IBS con diarrea. Fino a tre volte al giorno prima dei pasti, puoi prendere una compressa di Difenxilato o Loperamide. Questi farmaci aiutano a rallentare la motilità intestinale. Per eliminare la diarrea, puoi usare Smektu.
  8. Spesso gli esperti prescrivono antibiotici per IBS. Il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile viene effettuato anche con l'aiuto di questi potenti agenti. Solo l'uso di antibiotici durante questa malattia non è stato stabilito finora. I medici di solito credono che in questo modo sia possibile ridurre il numero di patogeni nel tratto digestivo.
  9. Antidepressivi - con ansia pronunciata, apatia, comportamento alterato e diminuzione dell'umore, l'effetto migliore è dato dall'uso di antidepressivi: Amitriptilina, Prozac, Zoloft, Eglonil e altri. Tutti i farmaci dovrebbero essere presi almeno 3 mesi, insieme ad altri farmaci e psicoterapia.

Quando si assumono farmaci è importante monitorare lo stato dell'intestino. Se c'è una violazione, dovresti parlare con il medico della possibilità di sostituire il farmaco.

psicoterapia

Dato il fatto che la patologia accompagna lo stress, migliorare lo stato di salute aiuterà le sedute di psicoterapia. Per il processo di trattamento attirare uno specialista - uno psicoterapeuta che assegnerà antidepressivi, sedativi e, dopo aver consultato, aiutare a far fronte a situazioni stressanti.

I pazienti con sindrome dell'intestino irritabile sono attività fisica raccomandata, camminare, aerobica. Corsi spesso nominati di terapia di esercizio. Inoltre, è auspicabile normalizzare il regime del giorno, abbandonare l'attività, ricca di situazioni stressanti, cercare di evitare lo stress emotivo e l'esperienza.

dieta

Spesso i pazienti con IBS hanno generalmente paura di mangiare qualsiasi cosa e cercano di ridurre il più possibile l'assortimento di prodotti. Ma questo non è corretto. Al contrario, la dieta dovrebbe essere diversificata al massimo, tenendo conto delle peculiarità del tratto digestivo di ciascun paziente. A causa della carenza di alcune sostanze, ad esempio, magnesio, zinco, acidi grassi omega-3 e omega-6 portano a un deterioramento della mucosa intestinale.

Evitare prodotti problematici - se si scopre che alcuni alimenti dopo l'uso causano una esacerbazione dei sintomi IBS, si dovrebbe evitare di usarli.

I sintomi più comuni possono essere causati dai seguenti alimenti:

  • alcol,
  • cioccolato,
  • bevande contenenti caffeina (tè, caffè),
  • bevande gassate,
  • medicinali contenenti caffeina,
  • latticini,
  • prodotti contenenti sostituti dello zucchero (sorbitolo e mannitolo).

Il menu deve includere:

  • succo di mirtillo diluito, composte, tè;
  • brodi di un uccello;
  • la pasta;
  • verdure bollite o al forno: patate, carote, pomodori;
  • porridge, primi piatti.

È possibile individuare i seguenti prodotti, che sono consigliati per essere considerevolmente limitati, ma è meglio eliminarli del tutto. La seguente influenza di prodotti è annotata:

  • stimolare la comparsa di diarrea: mele, prugne, barbabietole, alimenti ricchi di fibre;
  • aumentare la formazione di gas e flatulenza: legumi, pasticcini, cavoli, noci, uva;
  • contribuire alla comparsa di stitichezza: cibi fritti e cibi grassi.

Dieta nella sindrome dell'intestino irritabile con stitichezza

Con costipazione frequente, prima di tutto, è necessario evitare il cibo, che ha un'azione riparatrice, irritante per il tratto digestivo, che causa fermentazione. In questo caso, il nutrimento nella sindrome dell'intestino irritabile consiste nell'esclusione di prodotti simili e nell'introduzione di alimenti che migliorano la funzione motoria dell'intestino.

I principi di base della dieta Pevzner n. 3 non differiscono da quanto sopra:

  • è vietato mangiare: carne affumicata, carne grassa, pasta burrosa, uova fritte, pasta, riso, fagioli, funghi, cipolle, aglio, cavoli, ravanelli, mele cotogne, corniole, prodotti contenenti grassi;
  • permesso: verdure in umido e bollite, prodotti di latte acido, grano saraceno, crostini di uova, miglio, carne magra bollita o al vapore e pesce, crusca, pane integrale, frutta secca, frutta dolce e bacche.

In alcuni casi, la fornitura di supporto psicosociale e la dieta sono un metodo efficace per il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile e non è necessaria alcuna terapia successiva.

Dieta con IBS con diarrea

Di solito, in questo scenario, una tabella è assegnata al numero 4, che cambia gradualmente alla tabella numero 2. Per limitare, è necessario quei cibi e piatti che stimolano l'irritazione intestinale, così come i processi di secrezione nello stomaco, fegato e pancreas. Dopotutto, quindi conducono alla putrefazione e fermentazione, che provoca lo sviluppo di sintomi spiacevoli.

  • Assumere i pasti in determinati orari, seduti su una sedia, lentamente in un'atmosfera rilassata.
  • Dare la preferenza al cibo cotto a bagnomaria nel forno o sulla griglia.
  • Mangia olii o burro, aggiunti a fine cottura.
  • Spezie, sottaceti, condimenti, piatti piccanti,
  • Frutta, verdura,
  • Pane di segale,
  • Prodotti freschi di latte acido, latte
  • Carne e pesce grassi,
  • Bevande fredde,
  • Baking.

Rimedi popolari

Il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile può essere effettuato con estratti di erbe medicinali, acquistati in farmacia o preparati in modo indipendente.

  1. Influenza efficacemente la condizione dei pazienti radice di liquirizia, semi di lino, la radice dell'emorragia, corteccia di olivello spinoso, frutti di ciliegio, foglie di mirtillo, semi di erbe e aneto, semi di cumino.
  2. Con nausea, vomito e coliche intestinali, il succo di patata appena spremuto aiuta. Rimuovere l'infiammazione delle pareti con IBS, rilassare la muscolatura tesa dell'intestino aiuterà il decotto di una miscela di menta piperita, camomilla, idratite, althea, dioscorea.
  3. Infuso di foglie di spine con stitichezza. Nel thermos, metti sul tavolo le materie prime, poi versa un bicchiere di acqua bollente. Dare all'agente di fermentare, quindi prendere la metà del vetro tre volte al giorno per almeno una settimana.
  4. Con la stitichezza, i semi di piantaggine possono aiutare. Per fare questo, 2 cucchiai da dessert di semi devono essere immersi in 100 ml di acqua per 30 minuti, dopo di che devono essere mangiati.
  5. Quando a volte si usa la diarrea, infusione di croste di melograno. Stendere un cucchiaio di crosta essiccata con 250 ml di acqua bollente e insistere fino al rosa. Da usare segue per tempi.

Ma non tutti i fondi sono ugualmente buoni in presenza di diversi sintomi della malattia. così:

  • In presenza di stitichezza, è possibile utilizzare infusi e decotti basati sulla radice di liquirizia, corteccia di olivello spinoso, ortica, finocchio, camomilla.
  • Con la diarrea, la femmina bianca, la serpentina, la salvia, il mirtillo e il germe di sangue aiutano.
  • Alleviare spasmi e dolori aiuta la valeriana, il finocchio, la menta, il cumino.
  • Per eliminare il meteorismo, vengono utilizzati anice, cumino, finocchio, camomilla.

prospettiva

Le prospettive per la sindrome dell'intestino irritabile sono favorevoli: non sviluppa gravi complicanze, non diminuisce l'aspettativa di vita. Modificando leggermente la dieta e l'attività fisica e, cosa più importante, l'atteggiamento verso la vita in modo più ottimista, è possibile ottenere significativi cambiamenti positivi nella salute.

prevenzione

L'intestino irritato si riferisce a una malattia che non può essere prevenuta e quando la cura è completamente manifestata.

Poiché la prevenzione è raccomandata:

  • Regolare allenamento psicologico e auto-allenamento finalizzato a ridurre la suscettibilità allo stress.
  • Modalità cibo corretta. È necessario assumere il cibo 4-5 volte al giorno, limitando cibi grassi e contenenti caffeina. Uso consigliato di cibi ricchi di fibre alimentari, nonché alimenti a base di acido lattico con prebiotici.
  • Regolare attività fisica somministrata
  • Rifiuto da uso irragionevole di droghe per il trattamento di diarrea, costipazione.

La sindrome dell'intestino irritabile è difficile da chiamare una malattia patologica - è piuttosto una condizione specifica del corpo. E non importa quali farmaci siano prescritti da un medico: è più importante imparare come controllare le proprie emozioni, normalizzare il ritmo della vita e regolare la dieta.

In ogni caso, i pazienti con IBS non dovrebbero eseguire la malattia, di prendere in considerazione le loro caratteristiche individuali nella preparazione del menu, non chiedere consiglio e folk rimedi sui forum di internet, e il tempo per cercare un aiuto professionale.

Trattamento dell'intestino irritabile. Quali farmaci sono più efficaci?

La sindrome dell'intestino irritabile è un fenomeno abbastanza comune nella vita moderna. Questa sindrome può essere causata da una serie di ragioni, che discuteremo di seguito. Tuttavia, per ciascuna delle ragioni, c'è un farmaco, che dovrebbe risolvere questo problema.

Possibili cause dell'intestino irritabile

Le cause che causano la sindrome dell'intestino irritabile sono piuttosto numerose e alcuni ricercatori ritengono addirittura che l'IBS sia causata da una combinazione di problemi di salute fisica e mentale. Ci sono anche molti fattori che sono considerati fondamentali nello sviluppo di questa sindrome: una violazione della motilità intestinale, una gastroenite batterica, una sindrome di eccessiva crescita batterica o disbiosi. Inoltre, IBS può portare a vari disturbi mentali: disturbo di panico o depressione.

I pazienti con IBS spesso hanno una forte sensibilità e sentono disagio con ceppi di piccolo intestino quando sono riempiti con cibo o gas.

Per il trattamento degli intestini irritabili, vengono anche utilizzati alcuni farmaci, di cui parleremo in seguito.

I sintomi della sindrome dell'intestino irritabile

Di solito, i sintomi di IBS peggiorano dopo aver mangiato e iniziano con le convulsioni. Alcune persone hanno convulsioni molto forti, mentre altre hanno segni deboli.

I sintomi di IBS comprendono crampi intestinali, dolori addominali, sensazione di gonfiore, gonfiore addominale, gonfiore, diarrea o stitichezza, bisogno improvviso di defikatsii, sensazione di sovraffollamento intestinale, anche dopo defikatsii, la sensazione non è completamente vuota intestinale, il muco dall'ano.

Ci sono tre modelli base di sintomi in IBS:

IBS con diarrea, sindrome dell'intestino irritabile con costipazione, IBS mescolato quando attacchi di diarrea e costipazione si alternano per un lungo periodo di tempo con piccoli intervalli asintomatici.

I farmaci più efficaci per il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile

C'è un grande gruppo di farmaci che aiuta con problemi con IBS, tutti questi farmaci sono diversi e influenzano sintomi diversi, tutto questo dovrebbe essere selezionato per il paziente dal medico. Consideriamo di seguito i preparati più diffusi per il trattamento dell'IBS.

fuga

Fuga in IBS ha un effetto complesso, che comprende: battericida, antinfiammatoria e protettiva. Quando si riceve Eskepa all'interno delle pareti dello stomaco, si forma uno strato protettivo che protegge le zone irritate della mucosa da fattori aggressivi. Inoltre, Escape ha un pronunciato effetto astringente, che aiuta le persone con IBS accompagnate da diarrea e flatulenza. Il farmaco aiuta la mucosa interessata a rigenerarsi più velocemente, aiutando così una persona a sentirsi meglio e recuperare. Fuga è uno dei farmaci più efficaci per il trattamento degli intestini irritabili.

Duspatalin

Questo farmaco appartiene agli spasmolitici: allevia efficacemente gli spasmi, eliminando le sensazioni spiacevoli ad essi associati. Questo farmaco è usato nel trattamento dell'IBS come strumento sintomatico che aiuta a far fronte al dolore nell'intestino causato da spasmi gravi.

Imodium

Questo farmaco è un profarmaco, aiuta a fermare immediatamente l'attacco di diarrea, se le circostanze lo richiedono. Va ricordato che questo farmaco non può essere utilizzato su base continuativa, perché minaccia di conseguenze spiacevoli. Imodium ha un gran numero di effetti collaterali: gonfiore, vertigini, sonnolenza. Non superare il dosaggio del farmaco, può causare una forte sindrome da sovradosaggio: confusione, mal di testa.

Tsitrutsel

Questo lassativo massa-formante, che è raccomandato per le persone che soffrono di IBS con costipazione. Si consiglia di iniziare a prendere questo farmaco da piccole dosi, aumentando gradualmente fino a quando lo "sgabello" diventa una consistenza normale. Non prendere questo farmaco prima di andare a letto. Inoltre, va ricordato che questo farmaco è sintomatico e può provocare alcuni effetti collaterali: gonfiore, flatulenza.

Espumizan

Questo farmaco è sintomatico e viene utilizzato in caso di grave flatulenza, dispepsia funzionale. Nel trattamento dell'IBS viene utilizzato come strumento sintomatico per eliminare il gonfiore e facilitare le condizioni del paziente.

Prevenzione della sindrome dell'intestino irritabile

La prevenzione della sindrome dell'intestino irritabile comprende diversi fattori: uno deve aderire ai principi di una corretta alimentazione ed evitare lo stress, inoltre, non è superfluo mantenere la corretta microflora intestinale. È necessario sottoporsi a esami in tempo sul medico e non trascurare l'attività motoria, che ha un effetto benefico sullo stato dell'intestino (passo veloce, piscina, ginnastica).

diete

Al fine di evitare IBS dovrebbe, se possibile, rispettare le regole della nutrizione razionale, eliminare cibi nocivi, fast food, limitare il consumo di alimenti che possono provocare flatulenza (cavolo, fagioli, latte, cioccolato, alcol, caffè). Inoltre, sarà utile monitorare la reazione del corpo a determinati prodotti, perché nel caso dell'IBS, la dieta viene spesso prescritta individualmente.

Prendere il cibo il più spesso possibile, con un tempo sufficiente, non è consigliabile saltare i pasti. Il regime della bevanda deve essere osservato.

Aspetto psicologico del trattamento

Un aspetto importante nell'emergere di IBS è l'aspetto psicologico. Per ridurre l'intensità o addirittura rimuovere i sintomi di IBS dovrebbe ridurre la quantità di stress, creare un ambiente emotivo confortevole, proteggere il paziente dagli shock. Se necessario, è necessario contattare uno psicoterapeuta specializzato che sarà in grado di raccogliere i farmaci necessari o utilizzare la psicoterapia.

La sindrome dell'intestino irritabile è abbastanza comune e c'è una spiegazione logica per questo: nutrizione irregolare e irregolare, carichi stressanti continui, tutto questo non passa senza lasciare traccia per il tratto gastrointestinale, perché questo è uno dei luoghi più vulnerabili del nostro corpo.

Uno dei farmaci più efficaci per IBS è Fuga. Ha azioni battericide, cicatrizzanti, astringenti, che aiutano a far fronte ai problemi del tratto digestivo e non solo a rimuovere il sintomo, ma a curare. Inoltre, il farmaco è facilmente tollerabile e ha un profilo di sicurezza favorevole. Il trattamento dell'intestino irritabile richiede un approccio completo, in cui, insieme alle medicine, viene anche dato un ruolo importante alla dieta e allo stato emotivo.

Come trattare la sindrome dell'intestino irritabile: consiglio del medico

Come devo trattare la sindrome dell'intestino irritabile (IBS) negli adulti? Tale domanda è spesso rivolta a medici di varie specialità, dopotutto, il trattamento deve necessariamente essere complesso: assunzione di droghe, dieta, cambiamenti nello stile di vita, psicoterapia e persino operazioni chirurgiche.

Solo il trattamento tempestivo e completo di IBS garantisce il completo smaltimento di tutti i sintomi della malattia e il mantenimento della salute fisica del paziente. E, il trattamento precedente è iniziato, maggiori possibilità di recupero e più facile sarà la terapia stessa.

Cos'è l'IBS e come si manifesta?

La sindrome dell'intestino irritabile è una malattia funzionale piuttosto grave che si manifesta con dolore addominale, disturbi digestivi e alterazioni delle feci.

Ragioni interessanti per lo sviluppo di IBS, questa malattia può svilupparsi con completa salute fisica, senza patologie organiche dell'intestino. La causa principale della malattia è considerata come un fattore psicoemotivo: stress, tensione nervosa, stile di vita sedentario e malnutrizione.

Inoltre, la malattia può essere causata da malattie ereditarie, cattive abitudini, malattie infettive trasmesse e disturbi ormonali.

Senti affaticamento costante, depressione e irritabilità? Ulteriori informazioni un farmaco che non è disponibile nelle farmacie, ma apprezzato da tutte le stelle! Per rafforzare il sistema nervoso, è abbastanza semplice.

Oggi, l'IBS è considerata una delle più comuni malattie del tratto gastrointestinale, colpisce sia gli adulti, per lo più di età compresa tra 25-40 anni, sia i bambini - dai bambini agli adolescenti.

La sindrome dell'intestino irritabile si manifesta:

  • una sensazione di dolore, raspiraniya, pesantezza allo stomaco - i sintomi si manifestano immediatamente dopo aver mangiato o dopo un po ';
  • violazione delle feci - possono esserci stitichezza permanente, diarrea o alternanza;
  • l'aspetto nelle feci di muco, sangue, pezzi di cibo non digerito;
  • frequenti sollecitazioni per la defecazione e una sensazione di svuotamento incompleto dell'intestino;
  • sintomi supplementari: mal di testa, una sensazione di affaticamento costante, efficienza ridotta e concentrazione di attenzione.

La diagnosi di IBS è esposta solo quando sono escluse patologie intestinali organiche e malattie infettive, oltre a diversi sintomi della malattia che persistono per 3 mesi o più.

Il trattamento del paziente deve essere completo e deve includere non solo l'uso di farmaci, ma anche la psicoterapia, la dieta e i cambiamenti dello stile di vita.

trattamento

Per iniziare il trattamento di una sindrome è necessario simultaneamente da parecchi metodi:

  1. Terapia farmacologica Aiuta a far fronte alle manifestazioni della malattia, allevia il paziente dal dolore, dalle feci e dal disagio.
  2. Psicoterapia e assunzione di antidepressivi. Normalizza le condizioni generali del paziente, aiuta a ridurre lo stress e la tensione. È con l'aiuto della psicoterapia che può essere raggiunta la completa scomparsa della malattia, ma questo metodo è piuttosto lungo - potrebbero essere necessari diversi mesi o persino anni per raggiungere i risultati.
  3. Dieta. Aiuta a "scaricare" l'intestino e ad adattare il suo lavoro, promuove anche il miglioramento generale del corpo e riduce la probabilità di sviluppare malattie secondarie come la gastrite, l'ulcera allo stomaco, la pancreatite, la colecistite e così via.
  4. Cambiare il modo di vivere. È necessario preservare la salute umana e prevenire il ripetersi della malattia in futuro.

Tutti i pazienti con sindrome dell'intestino irritabile dovrebbero sintonizzarsi per un trattamento prolungato e sufficientemente intenso.

Terapia farmacologica

La terapia farmacologica aiuta a sbarazzarsi dei principali sintomi della malattia: dolore addominale, disturbi digestivi e delle feci, e anche per rimuovere l'ansia e la tensione nervosa che accompagnano sempre questa malattia.

Per il trattamento utilizzare:

  1. Farmaci sedativi - usati per tutte le forme della sindrome, i preparati a base di erbe non hanno effetti molto pronunciati, ma sono sicuri e non hanno praticamente controindicazioni. Per il trattamento applicare: tintura di valeriana, motherwort, peonia, biancospino e preparati sulla base.
  2. Antidepressivi - con ansia pronunciata, apatia, comportamento alterato e diminuzione dell'umore, l'effetto migliore è dato dall'uso di antidepressivi: Amitriptilina, Prozac, Zoloft, Eglonil e altri. Tutti i farmaci dovrebbero essere presi almeno 3 mesi, insieme ad altri farmaci e psicoterapia.
  3. Antidiarroico - uno dei migliori strumenti per il trattamento dei disturbi funzionali dell'intestino considera la Duspatalina: un farmaco che ha un effetto miotropico e normalizza la motilità intestinale. Inoltre, usano: Loperamide, Imodium, Enterol
  4. Lassativi. Per costipazione, vengono utilizzati farmaci che hanno un effetto rilassante: Mukofalk, Buskopan e altri.
  5. Enzimi - per migliorare i processi di digestione: Creonte, Pancreatina e altri.
  6. Pro e prebiotici. Consigliato per ripristinare la normale composizione della microflora intestinale in qualsiasi forma di IBS: Hilak-forte, Linex, Lactofiltrum e altri.
  7. Candele. Aiuta a far fronte alle crepe nell'ano e ad avere un effetto rilassante generale. A tale scopo, utilizzare Genferon, Biotredin o altri.
  8. Spasmolitico - ha un effetto analgesico e antispasmolitico pronunciato. Sono raccomandati per tutti i tipi di IBS. Assegna solitamente No-shpu o Drotaverin.
  9. Antibiotici - il beneficio della terapia antibiotica nell'IBS non è provato, ma il loro uso aiuta a far fronte all'aumento dei microrganismi patogeni nell'intestino. Per il trattamento utilizzare antibiotici serie ampicillina, macrolidi o cefalosporine.

dieta

Una delle condizioni più importanti per il successo del trattamento dell'IBS è la compliance della dieta. La dieta e la natura della nutrizione dipendono dalla forma della malattia: con il predominio di stitichezza o diarrea, ma ci sono principi generali di nutrizione, che sono gli stessi per tutti i pazienti con disturbi digestivi:

  1. Pasti regolari Almeno 3-4 volte al giorno, la colazione, il pranzo e la cena sono obbligatori entro e non oltre 2-3 ore prima di andare a dormire. La dieta ottimale è 5-6 volte al giorno.
  2. Piccole porzioni Per non caricare gli organi digestivi, è necessario mangiare piccole porzioni, masticare accuratamente i cibi e prendere abbastanza tempo per ogni pasto - 20-30 minuti.
  3. Piatti caldi Necessariamente, almeno una volta al giorno ci sono piatti liquidi caldi: zuppe, brodi e così via.
  4. Rifiuto da spuntini, bevande dolci, grassi, gassate, caffè forte, tè - è molto importante abbandonare completamente l'assunzione di cibo intempestiva e prodotti "nocivi". Questo è abbastanza difficile per chi è abituato a lavorare a "merenda" e normalmente mangia solo la sera, ma durante il trattamento è necessario abbandonare completamente le proprie abitudini.
  5. Liquido sufficiente In un giorno è necessario bere almeno 1,5-2 litri di liquido.
  6. Restrizione di grassi vegetali e animali. Per normalizzare la digestione, è necessario abbandonare tutti i prodotti che vengono cotti in grandi quantità di grassi vegetali o animali.
  7. Rifiuto di legumi, cavoli, carne grassa, cibi piccanti, prodotti semilavorati, salse. Una corretta alimentazione con IBS comporta il rifiuto di tutto quanto sopra.

Dieta con costipazione

I prodotti dovrebbero stimolare l'intestino, accelerando i processi di digestione e facilitando il processo di svuotamento.

I principi di base della dieta Pevzner n. 3 non differiscono da quanto sopra:

  • è vietato mangiare: carne affumicata, carne grassa, pasta burrosa, uova fritte, pasta, riso, fagioli, funghi, cipolle, aglio, cavoli, ravanelli, mele cotogne, corniole, prodotti contenenti grassi;
  • permesso: verdure in umido e bollite, prodotti di latte acido, grano saraceno, crostini di uova, miglio, carne magra bollita o al vapore e pesce, crusca, pane integrale, frutta secca, frutta dolce e bacche.

Dieta con diarrea

La dieta № 4 per Pevzner, usata con frequenti diarree, dovrebbe fornire all'organismo tutti i nutrienti necessari. Il numero di calorie con esso è in qualche modo ridotto, i piatti sono sottoposti a trattamento termico minimo, consumando solo in una forma calda.

  • è proibito mangiare: prodotti da forno, forti brodi di carne, latte intero e prodotti caseari, carne e pesce grassi, frutta e frutta secca senza lavorazione, legumi, miglio, pasta, marmellata, miele, caffè e tè forti, oli e grassi;
  • permesso: porridge sull'acqua, carne magra e pesce al vapore, ricotta non lievitata, brodi vegetali e verdure bollite, purè di mele, gelatina e gelatina di frutta e bacche.

psicoterapia

La psicoterapia è l'unico trattamento che può essere chiamato eziologico nella sindrome dell'intestino irritabile. Poiché questa malattia è considerata psicosomatica, è il trattamento del terapeuta che contribuirà a far fronte ai problemi che hanno causato lo sviluppo della malattia: tensione nervosa, stress costante, incapacità di costruire relazioni con le persone circostanti. Solo dopo essersi liberati dei problemi interni e aver cambiato il modo di vivere, i pazienti possono affrontare completamente i sintomi della malattia ed evitare il ripetersi della malattia.

La terapia cognitivo-comportamentale, la psicoanalisi e l'ipnosi sono spesso utilizzate per trattare la malattia.

Uno degli obiettivi più importanti di tale trattamento è la lotta contro la paura degli attacchi della malattia. Tutti i pazienti con IBS hanno paura che i sintomi della malattia possano manifestarsi all'improvviso: sotto stress, paura, in una situazione spiacevole e così via. Di conseguenza, evitano diligentemente tali situazioni, provano a lasciare la casa di meno o scelgono solo in luoghi ben noti e situati vicino, dove c'è sempre l'opportunità di visitare il bagno. La capacità di controllare il proprio corpo aiuta questi pazienti a liberarsi della paura e aumenta significativamente la loro attività sociale.

È molto importante insegnare ai pazienti i metodi di rilassamento e la capacità di "resettare" le emozioni negative, poiché questa sfera di solito soffre nei pazienti con IBS.

La terapia cognitivo-comportamentale e la psicoanalisi aiutano il paziente a capire esattamente quali pensieri, atteggiamenti e comportamenti sono causa di stress, esperienze negative e così via. Avendo imparato ad affrontare queste situazioni, i pazienti si liberano della maggior parte della tensione nervosa e le loro condizioni migliorano.

L'ipnosi è raccomandata nei casi in cui il paziente non può ricordare la causa della malattia o ha avuto un grave trauma psicologico. La sessione di ipnosi aiuta a far fronte alla paura e rimuovere la "barriera" che è stata conservata nel subconscio.

Trattamento domiciliare

Se sospetti uno sviluppo della sindrome dell'intestino irritabile o i primi segni della malattia, puoi provare a far fronte ai sintomi della malattia a casa.

Per fare questo, è necessario seguire la dieta, essere sicuri di rinunciare all'alcool e fumare, e cambiare la routine quotidiana e ridurre lo stress.

Ripristinare la salute del sistema nervoso e l'intero organismo nel suo complesso aiuterà le seguenti attività:

  • ridurre i carichi mentali e fisici - non più di 7-8 ore al giorno;
  • dormire almeno 8 ore al giorno;
  • trascorrere almeno 1 ora all'aperto;
  • fare esercizio fisico;
  • ogni giorno, almeno 2-3 ore per riposare, fare un hobby, camminare, ma non usare in questo momento alcun gadget, tra cui, non guardare la TV;
  • ridurre il tempo trascorso al computer e ai suoi analoghi;
  • 1 volta al giorno per rimuovere la tensione nervosa e muscolare: può essere yoga, meditazione, esercizi di respirazione, sabbia o terapia artistica o qualsiasi altro metodo adatto.

Ci sono rimedi popolari che possono anche aiutare a trattare IBS a casa:

  1. I bagni di conifere sono un rimedio rilassante. Per preparare tale bagno in acqua calda (38-39 gradi) aggiungere 15-20 gocce di olio aromatico o 0,5 litri di aghi.
  2. Infuso di menta piperita 1 cucchiaino. materie prime secche per 1 cucchiaio di acqua bollente, insistere 10-15 minuti, prendere 1/2 st 2-3 volte al giorno dopo i pasti.
  3. Infuso di erbe o semi di finocchio. 1 cucchiaio. l. per 2 cucchiai di acqua bollente, insistere 10-15 minuti e prendere 1/2/3 volte al giorno prima dei pasti.
  4. Infusione di croste di melograno. 1 cucchiaio. l. crosta schiacciata su 1 cucchiaio di acqua bollente, insistere poche ore, prendere 1 volta al giorno prima dei pasti.

La sindrome dell'intestino irritabile è una malattia grave e seria, quindi non farti coinvolgere solo nei metodi tradizionali o trattarla a casa, rifiutando di andare dal medico. Solo un trattamento tempestivo e completo può alleviare completamente il paziente dai sintomi della malattia e preservare la salute del suo apparato digerente.

L'autore dell'articolo: la psichiatra Shaimerdenova Dana Serikovna

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Cera color crema sana dalle emorroidi

Struttura

Recentemente, una delle malattie più comuni è l'espansione delle vene del retto. La malattia è associata ad alterata circolazione degli organi pelvici, che causa la formazione di emorroidi....

Unguenti economici ed efficaci dalle emorroidi: una lista dei migliori

Struttura

Da un enorme elenco di farmaci che aiutano a combattere questa malattia, i pazienti scelgono spesso unguenti economici ma efficaci dalle emorroidi....