Tromboflebiti degli arti inferiori: sintomi, foto e trattamento, farmaci

Che a trattare

Navigazione veloce della pagina

Thorambophlebitis spesso complica il corso delle vene varicose. Sebbene i sintomi siano abbastanza gravi, molti pazienti non cercano di andare dal medico, non conoscendo il rischio mortale.

Spesso, la malattia vascolare richiede cure mediche urgenti per evitare condizioni potenzialmente letali. Pertanto, la diagnosi precoce è la chiave per il successo del trattamento della tromboflebite.

Thrombophlebitis - che cos'è?

La tromboflebite è una malattia vascolare che coinvolge due processi negativi: infiammazione e trombosi. Molto spesso, le vene degli arti inferiori sono affette da tromboflebiti, sia superficiali che profonde. La malattia ha un corso imprevedibile.

In qualsiasi momento, il coagulo può uscire dal muro e intasare l'arteria polmonare, i vasi cerebrali (ictus) o il cuore (infarto), che spesso porta alla morte istantanea.

Eziologia della malattia

La tromboflebite si sviluppa sempre su uno sfondo di patologia primaria. Il più spesso tromboflebite è diagnosticato in persone:

  1. Sofferenza: stasi del sangue nella parte inferiore del corpo a causa della debolezza della parete venosa;
  2. Avere parenti di sangue con patologia vascolare diagnosticata;
  3. Con l'aumento della coagulabilità del sangue - questa condizione è osservata con malattie endocrine, oncopatologia, gravi malattie del fegato;
  4. Con un fattore di danno della parete venosa - danno tossico-infettivo, insufficienza autoimmune o iniezioni, fatto non secondo le regole.

A rischio di sviluppare tromboflebiti sono le donne in gravidanza, i pazienti obesi, i pazienti reclinati, gli anziani e le persone che conducono uno stile di vita sedentario (autisti, programmatori, impiegati).

I primi segni di tromboflebite per specie (foto)

Tromboflebiti della foto degli arti inferiori

Sulla localizzazione del focus infiammatorio, i medici diagnosticano:

  • tromboflebite delle vene superficiali;
  • patologia di vasi venosi profondamente localizzati (altrimenti chiamati flebotrombosi).

Il quadro clinico dipende dal tasso di sviluppo dei segni dolorosi di tromboflebite:

  1. La tromboflebite acuta - viene diagnosticata piuttosto raramente, i sintomi sintomatici aumentano e raggiungono i picchi già il giorno 2;
  2. Flusso subacuto - spesso osservato con la sconfitta delle vene profonde, i segni di tromboflebiti sono meno intensi, si sviluppano ondulati;
  3. Tromboflebiti croniche - si verificano periodicamente focolai di infiammazione e la loro localizzazione può cambiare (migrazione della tromboflebite).

I sintomi della tromboflebite e la loro intensità dipendono dalla profondità della lesione del sistema venoso e dalla localizzazione del focus patologico.

Tromboflebiti delle vene sottocutanee delle gambe

Thrombophlebitis delle vene sottocutanee delle gambe foto 2

Spesso, la sconfitta delle vene degli arti inferiori è provocata da un prolungato decorso delle vene varicose. La tromboflebite delle vene varicose può essere sospettata di peggioramento delle condizioni del paziente. Caratteristiche caratteristiche:

  • dolore crescente nella gamba interessata, un certo sollievo porta il sollevamento dell'arto malato più in alto (mettilo su una sedia, solleva la gamba verso il muro in posizione prona);
  • l'aspetto di un'area cianotico-violacea al di sopra della lesione, la pelle al di sotto della trombosi diventa pallida;
  • l'apparenza di un pattern venoso espandendo le vene;
  • sullo sfondo di un aumento generale della temperatura al livello di 38 ° C, l'arto interessato rimane freddo.

Sintomi (foto) di tromboflebite venosa profonda

Spesso, l'inizio della flebotrombosi viene lasciato senza indirizzo a causa di pochi sintomi iniziali. Con una lesione venosa profonda, il paziente nota:

  • aumento della pesantezza alla gamba;
  • gonfiore;
  • aumento del dolore quando si gira gli stinchi verso l'interno, la posizione del piede sotto;
  • sensazione di bruciore nel muscolo gastrocnemio, spiacevole sensazione di gattonare;
  • la graduale comparsa di un cerotto denso sopra la vena interessata;
  • diffusione della cianosi lungo le vene.

Le tromboflebiti profonde degli arti inferiori possono ridursi e diventare più forti. Spesso il paziente registra un cambiamento nella posizione delle manifestazioni esterne della malattia (forma migratoria).

Nonostante la cancellazione dei sintomi, questo tipo di lesione venosa non è meno pericoloso in termini di trombi recidivi rispetto alla forma acuta e subacuta.

Tromboflebite della vena femorale

La tromboflebite di una grande vena femorale causa febbre alta e dolore intenso, diffusione alla gamba, basso addome, zona lombare.

L'arto e il gluteo sul lato della lesione si gonfiano, la pelle sulla gamba diventa bianca con una tinta viola, le vene superficiali sulla gamba e la parete addominale appaiono chiaramente attraverso la pelle. La severa sintomatologia indica una sovrapposizione del lume della vena con un trombo.

Importanti segni diagnostici di tromboflebite

  • Il sintomo di Louvel - dolore nella gamba danneggiata è amplificato durante lo starnuto, tosse.
  • Un sintomo di Homans: il paziente giace sulla schiena, le gambe sono piegate per metà, i movimenti circolari del piede causano dolore.
  • Test delle Ramine ottiche: il bracciale del misuratore di pressione viene posizionato sotto il ginocchio, l'aria viene pompata all'interno. Con tale manipolazione, il dolore grave si verifica nella fossa poplitea e si irradia alla parte inferiore della gamba.
  • Il test di Lovenberg: il bracciale del tonometro è sovrapposto allo stinco e riempito di aria. La tromboflebite è indicata dal dolore, che si è verificato a livello di 80-100 mm Hg. Art. Una persona sana non avverte alcun disagio prima di aumentare la pressione del bracciale a 170 mm Hg. Art.
  • Test di Mosè: il dolore che si verifica quando lo stinco è compresso davanti e dietro, è tipico della tromboflebite venosa profonda.

Complicazioni di tromboflebite

Mancanza di trattamento tempestivo, il decorso cronico della tromboflebite è irto di sviluppo di gravi complicanze:

1) Suppurazione del trombo (tromboflebite settica) - la fusione purulenta di un trombo nella vena superficiale provoca lo sviluppo di un ascesso o di un'infiammazione flemmatica.

La profonda insorgenza di tromboflebite causa sepsi di sangue. Lo stato settico è caratterizzato da un forte deterioramento dello stato, grave intossicazione.

Questa condizione richiede cure immediate per la rianimazione e una massiccia terapia antibiotica.

2) Malattia post-thromboflebitica (elefantiasi) - Un aumento significativo delle dimensioni dell'arto danneggiato è associato all'insufficienza venosa cronica ed è accompagnato da frequenti crisi convulsive, dolore costante e formazione di ulcere trofiche sullo sfondo dell'area oscurata.

Trattamento della tromboflebite - farmaci e tecniche efficaci

I metodi di trattamento della tromboflebite dipendono direttamente dalla gravità dei sintomi della malattia e dalla rapidità dello sviluppo dei sintomi. Con un trattamento tempestivo in un istituto medico, la tromboflebite viene trattata in modo conservativo, sebbene sia spesso richiesto il ricovero del paziente.

L'intervento radicale - un'operazione chirurgica - viene eseguito in uno stato instabile e un'alta minaccia per la vita del paziente.

Terapia conservativa

Il trattamento non chirurgico include effetti locali e farmaci generali. I dosaggi dei farmaci, la durata del loro uso sono selezionati dal flebologo curante, tenendo conto dei dati diagnostici e della gravità delle manifestazioni esterne della malattia.

  • Unguenti antitrombotici - Eparinici;
  • Gel e unguenti contenenti, FANS, - Indometacina, Diclofenac e loro analoghi (hanno effetto antinfiammatorio e analgesico);
  • Fisioterapia - UHF, magnetoterapia, elettroforesi con farmaci non steroidei, trattamento locale con le sanguisughe.

Importante! Gli unguenti sono applicati in modo ordinato, sono efficaci solo quando le vene sottocutanee sono danneggiate. È severamente vietato strofinare e massaggiare la gamba dolorante. L'esposizione, anche con un piccolo sforzo, può innescare una rottura del trombo. Il corso del trattamento con unguenti è di 2 settimane.

Il trattamento farmacologico generale viene effettuato dopo l'eliminazione dei sintomi esterni ed è finalizzato all'eliminazione della causa della tromboflebite. Il flebologo seleziona individualmente lo schema di trattamento con i seguenti farmaci:

  • anticoagulanti - compresse contenenti Aspirina (Trombo ATSTS), in casi gravi di iniezione di eparina sotto controllo medico;
  • medicinali del gruppo FANS - Orthofen, Diclofenac, Voltaren (le forme iniettabili sono più efficaci);
  • agenti venotonizzanti - il miglior venotonico è Detralex, il corso della somministrazione è lungo (almeno 3 mesi);
  • terapia antibiotica - solo quando viene rilevata una flora batterica nel sangue, applicare delicatamente (condense del sangue).

Dieta con tromboflebite

La dieta terapeutica è fatta tenendo conto della saturazione del menu con prodotti che promuovono il rafforzamento delle pareti vascolari:

  • condimenti - cannella, pepe (soprattutto rosso);
  • bacche - anguria, mirtillo rosso, corniolo, uva, frutta secca;
  • verdure - particolarmente utile per cipolle e aglio.

I pazienti con tromboflebite dovrebbero abbandonare l'uso di marinate, foglie di cavolo, fegato, alcool, spinaci, caffè. Le limitazioni includono carne e piatti dolci, legumi, banane e grassi animali.

Trattamento chirurgico della tromboflebite

L'intervento chirurgico viene eseguito nella forma acuta di tromboflebite, la diffusione del processo infiammatorio e confermata dall'esame strumentale della severance del trombo (un'operazione di emergenza per salvare vite umane).

I chirurghi praticano i seguenti metodi operativi moderni:

Trombectomia endovascolare - portare sul posto di trombosi del catetere e distruzione del trombo mediante uno speciale strumento micro o un farmaco. La cateterizzazione terapeutica viene eseguita in anestesia locale, la manipolazione viene monitorata su un monitor digitale.

Impianto subcatheter in una nave a rete filtrante - un design speciale impedisce il progresso dei trombi a vasi vitali (polmoni, cuore, cervello). Dopo l'intervento, al paziente viene prescritto un lungo ciclo di anticoagulanti.

ritaglio - l'imposizione di clip che restringono il lume della nave sopra il sito di trombosi è consigliabile se la trombotomia transepatica precedentemente eseguita è inefficace e vengono rilevati multipli coaguli di sangue.

L'operazione è abbastanza radicale e in seguito non si esclude lo sviluppo di fenomeni stagnanti nell'arto operato.

prospettiva

La tromboflebite è una malattia pericolosa, irta di un improvviso deterioramento della condizione quando il trombo viene reciso. Solo un trattamento precoce e una terapia complessa prolungata con farmaci possono eliminare l'infiammazione e dissolvere i trombi già formati.

In questo caso, i cicli terapeutici di venotonics e anticoagulanti devono essere ripetuti regolarmente dopo l'assunzione dei test.

Tromboflebiti degli arti inferiori

La tromboflebite degli arti inferiori è un processo patologico di natura infiammatoria che si sviluppa nelle pareti venose a causa di un focolaio infettivo vicino ed è accompagnato da una formazione di trombi nel loro lume. Praticamente nel 90% delle persone la tromboflebite è caratterizzata da un accordo sugli arti inferiori. Inoltre, la tromboflebite degli arti inferiori è caratterizzata da diverse forme di flusso - una forma acuta, subacuta e cronica.

La tromboflebite degli arti inferiori colpisce le vene profonde e quelle che si trovano sulla superficie delle gambe, che è determinata dalla localizzazione sia dell'infiammazione stessa che del trombo. Inoltre, il processo patologico è purulento e non purulento. Fondamentalmente, questa malattia è intesa come infiammazione e formazione di un coagulo di sangue in una vena localizzata sotto la pelle, cioè superficiale.

Tromboflebite degli arti inferiori è considerata una patologia grave e pericoloso che senza metodi adeguati di trattamento terapeutico può causare una serie di complicazioni, come tromboembolismo LA, sepsi e trombosi delle vene profonde.

Tromboflebite delle vene degli arti inferiori

Il processo di infiammazione della parete venosa in concomitanza con la formazione di un trombo è chiamato tromboflebite delle vene degli arti inferiori. Ad oggi, gli scienziati sono già certi che il lume del vaso venoso, chiuso da un trombo, formato da un coagulo di sangue e dall'infiammazione della parete venosa, sono due processi strettamente correlati che corrono in parallelo.

La tromboflebite degli arti inferiori colpisce principalmente le vene localizzate sulla superficie, sotto la pelle e in profondità nei muscoli. Di regola, nel secondo caso si parla di flebotrombosi. È molto più complicato e pericoloso, ma si verifica un po 'meno spesso del primo.

Le cause della tromboflebite delle vene degli arti inferiori sono i tre principali fattori predisponenti, uno dei quali è sempre molto più pronunciato rispetto agli altri. Questi fattori includono, in primo luogo, la parete venosa danneggiata, in secondo luogo, il processo rallentato del flusso sanguigno e, in terzo luogo, una maggiore coagulazione.

Nel primo caso, la parete venosa delle vene può essere danneggiata dall'azione meccanica, e il raffinamento in esse aumenta notevolmente l'insorgere di un trauma. Gli effetti avversi sui vasi venosi sono operazioni chirurgiche, l'introduzione di farmaci e il posizionamento di cateteri nella cavità venosa.

Il processo ritardato del movimento del sangue è direttamente influenzato dal riposo a letto prolungato, dalla fissazione del gesso come risultato di una frattura, trauma dell'arto inferiore, caratterizzato da schiacciamento, cioè i tessuti che circondano la vena vengono compressi. Inoltre, alcune malattie CSF, come l'insufficienza cardiaca, in cui il cuore è difficile da pompare il volume di sangue richiesto, contribuiscono al rallentamento del flusso sanguigno. Quindi, negli arti inferiori, si formano processi stagnanti e la velocità del flusso sanguigno diminuisce.

Ma l'ipercoagulabilità può essere congenita in presenza di un difetto nella normale attività del sistema circolatorio e acquisita (con patologie infettive, disturbi ormonali, farmaci, patologie oncologiche).

In generale, il processo infiammatorio nella parete venosa è di natura asettica, come reazione a una parete venosa modificata oa un trombo formato. Ma a volte i microbi che si trovano nel sangue o vicino alla vena si uniscono al trombo e formano tromboflebiti purulente degli arti inferiori.

Dopo che il trombo ha subito il processo di formazione, può muoversi spontaneamente attraverso la nave o attraverso il trattamento, smettere di crescere e il processo infiammatorio gradualmente scompare. In questo caso, un trombo più piccolo può bloccare completamente o parzialmente il lume nella vena, e questo porterà a una cessazione del flusso sanguigno e ad una diminuzione dell'area del vaso venoso. Pertanto, il pericolo che un coagulo di sangue possa fuoriuscire è ridotto al minimo.

In un altro caso, trombo e infiammazione continuano a svilupparsi. In questo caso, è attaccato da un lato alla parete della vena, e l'estremità libera è nel lume. Come conseguenza dell'infiammazione, il trombo diventa instabile e friabile, quindi qualsiasi minimo impatto su di esso può provocare un distacco. Pertanto, la tromboflebite delle vene degli arti inferiori può contribuire allo sviluppo di una complicazione così formidabile come l'EP.

Con un decorso stabile della malattia, il trombo continua a crescere verso l'alto, distrugge le valvole delle vene comunicanti e penetra nelle vene profonde, formando flebotrombosi. E distruggere le valvole in tutte le vene che sono in superficie, profonde e comunicative, formano CVI. Praticamente nel 95% dei pazienti la tromboflebite degli arti inferiori colpisce la lesione delle grandi vene sottocutanee e molto meno spesso - quelle piccole.

L'immagine sintomatica del processo patologico dipende dalla forma della malattia in cui si trova la tromboflebite, acuta o cronica. Abbastanza spesso la tromboflebite delle vene degli arti inferiori inizia improvvisamente, senza particolari motivi, e talvolta ci sono ferite alle gambe. Molto spesso c'è una presenza del virus nel paziente, la ricezione di contraccettivi, che è accompagnata da ipercoagulabilità. Inoltre, le vene varicose sono una causa comune della malattia.

Di norma, la sintomatologia locale della tromboflebite degli arti inferiori ha la precedenza sullo stato generale di salute, che è contrassegnato come soddisfacente. All'inizio, questa patologia è caratterizzata dall'apparizione di dolori di natura intensa al posto della sezione trombizzata della vena, oltre a restrizioni nel movimento degli arti. Nella lesione, la vena acquista una tonalità rossastra e con la progressione del processo l'arrossamento si diffonde molto di più. Inoltre, la temperatura della pelle aumenta al posto del rossore. La vena infortunata in questa zona è un punto denso e doloroso. E se la tromboflebite degli arti inferiori cattura le vene allargate, i nodi acquisiscono una densità caratteristica, la tenerezza e aumentano più volte.

A volte è possibile osservare il gonfiore della gamba interessata, ma solo nell'area che ha una violazione della parete venosa, che distingue la tromboflebite dalla flebotrombosi.

La sintomatologia generale consiste nell'aumento della temperatura, nella comparsa di brividi e nel malessere assoluto.

La forma cronica di tromboflebite degli arti inferiori è caratterizzata da un decorso prolungato e periodi di esacerbazione, che hanno tutti i sintomi elencati. In assenza di un periodo esacerbante, le manifestazioni esterne sono per lo più assenti.

Le tromboflebiti ricorrenti degli arti inferiori possono formarsi in vene diverse che non sono state danneggiate e sono una flebite migratoria. E questo è già considerato un serio motivo per un esame approfondito, poiché questa malattia accompagna lo sviluppo di tumori.

Per effettuare un rilevamento di tromboflebite degli arti inferiori ultrasuoni utilizzati, che si riferisce ad un piuttosto informativo e conferma malattia esistente, determina la posizione e la durata di un coagulo di sangue, e anche valuta il rischio della possibilità della sua separazione.

Tromboflebite superficiale degli arti inferiori

Questa patologia patologica è caratterizzata da un'infiammazione della parete della vena superficiale situata sotto la pelle a una profondità di 2-3 cm, dovuta alla presenza di un focolaio infettivo e alla formazione di un trombo nel lume del vaso venoso. Abbastanza spesso questa malattia si riferisce alla complicazione delle vene varicose degli arti inferiori.

La tromboflebite superficiale degli arti inferiori è considerata una malattia polietica, i cui processi di formazione sono influenzati dall'integrità fratturata della parete venosa con l'attacco di agenti infettivi. In questo caso, queste infezioni possono arrivare sul muro venoso da tessuti circostanti infiammati o diffondersi al sistema linfatico e ai vasi sanguigni.

tromboflebite superficiale degli arti inferiori da una varietà di lesioni croniche infiammatorie nel corpo (la polmonite, la tubercolosi, la carie dentale, erisipela, tonsillite, influenza). Inoltre, un ruolo significativo nello sviluppo della tromboflebite superficiale degli arti inferiori giocare processi stagnanti nel sangue, alterata composizione fisica e chimica del sangue e ipercoagulazione.

Ci sono anche diversi fattori predisponenti che causano lo sviluppo di tromboflebiti delle vene superficiali sugli arti inferiori. Tra questi possiamo distinguere: patologia infettiva, lesioni traumatiche, operazioni, neoplasie maligne, processi allergici, iniezioni endovenose, periodo di gravidanza, contraccettivi orali, obesità.

Questa malattia è classificata in tipo infettiva (dopo la nascita, aborto, tifo, operazioni e processi di natura purulenta) e asettico (per varici, flebiti migrazione, lesioni e dopo la compressione, malattie SSS).

La tromboflebite superficiale degli arti inferiori può manifestarsi in forma purulenta, neogenica, acuta, subacuta e cronica.

Nella malattia acuta, il processo patologico inizia improvvisamente accompagnato da subfebrile. Ci sono dolori lungo il corso della vena interessata, che si intensificano al momento del movimento dell'arto. A volte c'è un gonfiore. Quando la palpazione è trovata i nodi densi, dolorosi con pelle hyperemic su loro. La malattia può manifestarsi da due settimane a un mese.

Il flusso subacuto è caratterizzato da edema minore e dolore doloroso. La temperatura non sale, le infiltrazioni e le foche sono quasi indolori, e la pelle diventa una tonalità viola, e talvolta persino nera. Il processo patologico dura fino a diversi mesi.

tromboflebite superficiale degli arti inferiori con vene varicose scorre la stanchezza cronica manifesta mentre si cammina. Alla palpazione si avverte un carattere denso con alcuni nodi. Sulle gambe affette si forma il gonfiore, che cade di notte e appare nel pomeriggio. Un processo a lungo termine è caratterizzato da disturbi trofici. E con la terapia inadeguata sviluppare complicazioni in forma di dermatiti, eczemi, ascessi, ascessi, tromboembolia venosa organi somatici, la sepsi, la neurite ischemica, linfoadenite.

Nella diagnosi di tromboflebiti superficiali degli arti inferiori, non ci sono difficoltà definite. Sulla base di un quadro sintomatico, vengono rivelate la localizzazione dell'area interessata della vena, la prevalenza, la durata e l'estensione della sua infiammazione. Per confermare la diagnosi, vengono utilizzati alcuni metodi di esame, come la reovasografia, che determina la condizione delle vene e il loro riempimento; dopplografia e angioscanning, permettendo di esaminare la struttura vascolare, il flusso sanguigno, la sua velocità e il diametro del canale della nave.

Il metodo principale per il trattamento delle tromboflebiti superficiali degli arti inferiori è considerato conservativo e, in caso di inefficacia, ricorre all'intervento chirurgico. Nel primo caso vengono utilizzati farmaci antipiastrinici (Trental, Troxevasin, Curantil); proprietà antinfiammatorie (Orthofen, Reopyrin, Ibuprofen, Butadion); iposensibilizzante (Suprastin, Tavegil); antibiotici, anticoagulanti, bende elastiche, pomata eparina.

Il metodo chirurgico include il funzionamento di Troyanov-Trendelenburg e cross -ectomia. L'intervento chirurgico radicale è considerato flebectomia, finalizzato a prevenire o eliminare l'embolia, nonché la causa alla radice della malattia.

Tromboflebiti delle cause degli arti inferiori

Di norma, questo processo patologico è causato da un aumento degli arti inferiori delle vene, la loro caratteristica ostruzione a causa della formazione di coaguli di sangue. Con lesioni delle vene localizzate sotto la pelle, si sviluppa la tromboflebite superficiale e con la sconfitta delle vene in profondità nei muscoli, significa flebotrombosi (tromboflebite venosa profonda). Questa malattia è più pericolosa della precedente ed è caratterizzata dallo sviluppo di varie complicazioni potenzialmente letali (PE).

Molto spesso le tromboflebiti degli arti inferiori appaiono in persone che si spostano poco, come conseguenza di uno stile di vita sedentario o di un periodo di riposo a letto con un periodo sufficientemente lungo.

La causa e una delle principali tromboflebiti degli arti inferiori è il processo di formazione di trombi che interferiscono con il normale flusso sanguigno. Di norma, i coaguli di sangue appaiono come conseguenza del danneggiamento delle vene, ma nel sistema sono presenti anche disordini congeniti responsabili della coagulazione del sangue. Queste persone hanno maggiori probabilità di ammalarsi di una tale patologia come la tromboflebite degli arti inferiori.

Ulteriori fattori che contribuiscono alla formazione di un processo patologico comprendono la diminuzione dell'attività, il lavoro in posizione seduta, i voli lunghi e i viaggi. Ma al fine di prevenire lo sviluppo di questa grave malattia è necessario eseguire esercizi fisici, camminare di più, indossare lingerie di compressione. Tutte queste misure preventive aiuteranno solo a ridurre il rischio di coaguli di sangue.

Ci sono alcuni fattori che attivano anche la comparsa di tromboflebiti degli arti inferiori. Questi includono: una storia di ictus, che ha causato la paralisi degli arti inferiori; neoplasie maligne; gravidanza, parto e dopo; obesità a causa di eccesso di peso e obesità; ricevimento di mezzi contraccettivi basati su ormoni; terapia ormonale; predisposizione ereditaria e età avanzata dopo sessant'anni.

Tromboflebiti dei sintomi degli arti inferiori

Lo schema sintomatico dipende principalmente dalla sconfitta delle vene sugli arti inferiori. Con tromboflebiti delle vene localizzate sotto la pelle, dolore, arrossamento, tensione dolorosa sotto forma di cordone lungo le vene del trombo affetto dal trombo, edema insignificante nell'area dell'infiammazione. La condizione di pazienti è soddisfacente con una leggera condizione subfebrilny. Molto raramente può esserci un purulento scioglimento del coagulo di sangue e della cellulite.

In caso di progressione, la malattia si diffonde su una grande vena superficiale all'inguine e si sviluppa la tromboflebite ascendente. Lo stesso può accadere nella vena iliaca, che diventerà una minaccia reale a causa della possibilità di distacco di una parte del trombo e dell'EC. La stessa complicazione si sviluppa nel processo patologico nella piccola vena safena, se il trombo penetra nella vena sotto il ginocchio lungo le vene perforanti.

Il decorso di tromboflebiti settiche purulente di arti inferiori che possono avere complicazioni nella forma di un ascesso metastatico nel cervello, nei reni, nei polmoni, nei flemmoni dell'estremità e nella sepsi è piuttosto difficile.

Sintomatologia tromboflebite vene della gamba fortemente radicate nei primi due giorni rimane praticamente invariata o è caratterizzato immagine viene visualizzata obliterate. I pazienti sono in una condizione soddisfacente, lamentano la comparsa di dolore nei polpacci di natura minore, che aumentano durante il movimento, c'è un piccolo gonfiore dello stinco e, quando palpato, provoca dolore. Un sintomo positivo di Homans conferma la sconfitta della tromboflebite venosa profonda.

Nel caso della trombosi di tutte e tre le coppie di vene profonde, i sintomi della malattia diventano gravi. In questo caso si formano dolori acuti, sensazione di scoppio, l'arto inferiore è teso e la parte inferiore della gamba è gonfia. Quindi compare la cianosi e la temperatura di tutto il corpo aumenta.

Con una tromboflebite della vena femorale, il femore inizia a gonfiarsi leggermente, la vena è dolorosa al tatto nel corso della lesione. Se la vena, che si trova sotto il ginocchio in combinazione con la vena sulla coscia, è coinvolta nel processo patologico, la gamba si gonfia, inizia a dolere e vi sono restrizioni nei movimenti. Nel caso della diffusione del processo patologico alla parte prossimale della vena sulla coscia, l'intero arto interessato aumenta, il dolore si intensifica e appare una cianosi distinta.

Grave forma di tromboflebite degli arti inferiori è considerata una trombosi ileofemorale, caratterizzata da reflusso bianco e blu. In questo caso, ci sono dolori davanti e all'interno della coscia, nei polpacci e nell'inguine. L'arto diventa molto più grande, l'intera gamba si gonfia fino all'inguine stessa con la presa del gluteo. La pelle può essere pallida o cianotica. Tutte le vene sulla coscia e all'inguine con la palpazione causano dolore. Dopo un po 'dopo l'inizio del processo patologico, il gonfiore è in qualche modo ridotto e si osserva il pattern delle vene cutanee, che è associato a una difficoltà nel flusso sanguigno attraverso le vene profonde.

In alcuni casi, la malattia è caratterizzata da un improvviso inizio con una natura acuta e pulsante del dolore negli arti inferiori, che diventa fredda e insensibile. In futuro, l'edema inizia a crescere rapidamente, le dita non si muovono, la loro sensibilità diminuisce e la temperatura della pelle, l'impulso non viene sentito sul piede. Questo processo è chiamato reflusso bianco, che si sviluppa nella combinazione di tromboflebite venosa profonda con spasmo arterioso sull'arto colpito.

Quando la tromboflebite degli arti inferiori coinvolge le vene profonde e la pelvi nel processo patologico, l'estremità inferiore diventa significativa, si gonfia e si ispessisce fortemente, e le coperture della pelle hanno un colore viola e talvolta nero. Più tardi compaiono bolle caratteristiche, da cui viene rilasciato un liquido sieroso o emorragico. Questo quadro sintomatico della malattia è chiamato flemmia blu, caratterizzata da dolore lacerante e mancanza di pulsazione delle arterie.

La trombosi ascendente è caratterizzata da gonfiore e cianosi con la cattura di un arto sano e della metà inferiore del tronco. Ci sono dolori nella zona lombare e ipogastrica, accompagnati da uno sforzo protettivo dei muscoli della parete anteriore del peritoneo.

Tromboflebite del trattamento degli arti inferiori

Nel trattamento della trombosi degli arti inferiori è importante per prevenire la diffusione della malattia nelle vene profonde giace, per evitare tromboembolia LA, ridurre i sintomi infiammatori e prevenire la ricaduta. Con la patologia esistente delle vene dilatate senza intaccare le sedi profonde, il trattamento può essere effettuato anche ambulatorialmente. Ma se c'è una minaccia di formazione di PE e un processo di infiammazione pronunciato, il trattamento deve essere eseguito in un ospedale sotto la supervisione di specialisti.

Inoltre, il regime scelto per il trattamento della tromboflebite degli arti inferiori deve includere compressione elastica obbligatoria e trattamento conservativo.

La compressione elastica è caratterizzata da una fasciatura di 24 ore dell'arto interessato per dieci giorni, con l'ulteriore utilizzo della tela di compressione solo nel pomeriggio.

trattamento conservativo della tromboflebite degli arti inferiori comprende la somministrazione di farmaci che aumentano parete venosa (Troxevasin, Ditraleks, Ginkor-fort Cyclo 3 Fort); prevenire la formazione di trombi (Aspirina); alleviare l'infiammazione (Diclofenac, Ketoprofen). Inoltre, unguenti destinazione locale, che si sciolgono trombi (Lioton-Gel eparina) e ridurre il processo infiammatorio (Ketonal-gel).

Durante i primi tre giorni all'inizio della malattia come anestesia, viene applicato freddo locale alla vena interessata. A un rischio esistente di complicanze, sono prescritti anticoagulanti. Di norma, il trattamento della tromboflebite degli arti inferiori inizia con l'iniezione endovenosa di eparina a basso peso molecolare e quindi i farmaci del gruppo anticoagulante vengono assunti per via orale. Essi sono generalmente somministrati per lungo tempo, per evitare il ripetersi di tromboflebite degli arti inferiori. È importante sottoporsi a test di laboratorio per controllare il possibile sanguinamento.

L'Hirudotherapy è prescritto nelle forme acute della malattia e nelle controindicazioni ai farmaci che riducono l'ipercoagulazione. Hirudin, localizzato nelle ghiandole delle sanguisughe, entra nel sangue del paziente, ne riduce la coagulabilità e la viscosità, e aiuta anche a rimuovere lo spasmo nei vasi delle arterie. Le sanguisughe inseriscono la quantità di dieci pezzi alla volta in un arto al posto della vena interessata, e quindi questa manipolazione viene ripetuta una settimana dopo. La pelle dell'arto deve essere rasata e lisciviata prima di applicare le sanguisughe senza l'uso del sapone. Per le sanguisughe rapidamente succhiate, la pelle viene trattata con glucosio o liquido dolce. Dopo che la sanguisuga pompa quasi 20 ml di sangue, cadrà fuori da sé, quindi non è necessario rimuoverlo con la forza. Tuttavia, dobbiamo ricordare che ci sono controindicazioni alla hirudotherapy. Questo può essere anemia, diminuzione della coagulabilità del sangue, la prima metà della gravidanza e il trattamento con farmaci contenenti mercurio.

L'esposizione diretta ai trombi può essere ottenuta con la terapia fibrinolitica. Questi farmaci (chimotripsina, urochinasi, fibrinolisi, tripsina, strepochinasi) nel primo periodo della malattia causano la lisi del trombo.

Se la tromboflebite delle vene superficiali è combinata con flebotrombosi, gli agenti trombolitici devono essere prescritti per via orale.

Quando la temperatura aumenta o sullo sfondo di una patologia purulenta vengono utilizzati antisettici e antibiotici.

Se il metodo conservativo di trattamento della tromboflebite degli arti inferiori non produce risultati positivi, viene utilizzato l'intervento chirurgico con la rimozione di una parte della vena, e talvolta completamente a seconda della natura del processo patologico e della sua gravità. Per evitare la trombosi venosa nell'area della coscia, una grande vena sottocutanea viene urgentemente bendata.

L'uso di metodi fisioterapeutici di trattamento sotto forma di irradiazione ultravioletta, raggi infrarossi e solux è prescritto per il decorso cronico del processo e durante lo sviluppo del coagulo di sangue.

Il trattamento in sanatori è consentito solo individualmente in presenza di tromboflebite di superficie cronica prolungata degli arti inferiori senza esacerbazioni e la formazione di cambiamenti trofici.

La dieta dei pazienti con tromboflebiti degli arti inferiori deve essere costituita da alimenti che sono caratterizzati da un basso contenuto di vitamina K. Questo perché questa particolare vitamina neutralizza molti dei farmaci che vengono presi con questa malattia. È importante seguire tutte le raccomandazioni mediche, che includono l'uso di una sufficiente varietà di verdure e frutta, come angurie, ananas e meloni. Un buon effetto terapeutico per le tromboflebiti degli arti inferiori è lo zenzero e la cannella. È anche importante mangiare meno cibi ricchi di carboidrati, grassi e eliminare completamente i cibi acuti e fritti. Non raccomandare e utilizzare alimenti come rosa canina, fagioli, pesce, piselli, banane e carne grassa, poiché non sono di beneficio al paziente con questa diagnosi.

Tra alcuni medici, così come i pazienti, c'è una sorta di opinione che qualsiasi carico fisico dopo il ciclo di trattamento passato è semplicemente controindicato. Tuttavia, questo è assolutamente sbagliato. La ginnastica appositamente selezionata in questa patologia, nella posizione sdraiata, influisce favorevolmente sulla riabilitazione dei pazienti. Semplicemente in questo caso è necessario rimuovere dal complesso di esercizi quelli che hanno una componente statistica o causare un infortunio al piede. E il momento obbligato rimane che la ginnastica dovrebbe passare in jersey di compressione sugli arti inferiori e il carico dovrebbe essere aggiunto gradualmente.

All'inizio, la ginnastica terapeutica consiste in una camminata di due ore e periodi di riposo. In caso di indolenzimento dell'arto inferiore, la durata della deambulazione aumenta. E solo dopo tre mesi puoi iniziare esercizi ginnici sotto forma di "forbici", "bicicletta", "betulla", che mirano a migliorare il flusso sanguigno nelle vene. E un po 'più tardi puoi fare una cyclette, correre, sciare. Inoltre, in tutte le fasi della riabilitazione, il nuoto è incoraggiato. Questo sport è il più ottimale per la tromboflebite degli arti inferiori.

Trattamento della trombosi venosa profonda degli arti inferiori

La trombosi delle vene profonde degli arti inferiori è accompagnata dalla formazione di coaguli di sangue lungo le vene delle vene profonde. La condizione è accompagnata da complicazioni sotto forma di infezioni, tromboembolismo.

I fattori provocanti della malattia:

  • Infezioni secondarie;
  • Rallentamento del flusso sanguigno;
  • Lesioni traumatiche del sistema venoso;
  • Eredità in relazione alla debolezza del muro venoso.

Trombosi venosa profonda degli arti inferiori: sintomi, trattamento

I sintomi della trombosi venosa profonda si verificano con l'azione di fattori provocatori:

  • Aumento della coagulazione;
  • Flusso sanguigno lento;
  • Danno della parete venosa.

I processi infiammatori nelle vene sono accompagnati da fattori asettici (non microbici) che reagiscono ai danni alla parete vascolare. Se c'è un ascesso purulento, il paziente deve essere immediatamente ricoverato. L'infiammazione è accompagnata da danni alla parete vascolare con aumentata permeabilità, formazione di trombi di organi interni, vasi. Nel trattamento, la crescita del trombo si ferma, la parete venosa si rilassa.

Quando la parete venosa si coalizza, aumenta la probabilità di rottura del trombo dal sito di fissazione primaria. La posizione del suo attacco rimane instabile, il che aumenta la probabilità di flottazione. Emboli, che si attaccano alla parete della vena ad una estremità, interrompono il lavoro dell'apparato respiratorio. Il tromboembolismo dell'arteria polmonare è una complicanza letale, pertanto i sintomi della tromboflebite dovrebbero essere rilevati tempestivamente. L'embolia dell'arteria polmonare porta alla morte del paziente a causa del riflesso coronarico polmonare. La malattia forma flebotrombosi, in cui le vene comunicative sono affette da piccoli coaguli. Sulla superficie della pelle con una leggera lesione profonda di arrossamento, gonfiore, infiltrati infiammatori non è rintracciabile. Il trombo dopo la proliferazione porta alla formazione di insufficienza venosa cronica. Il processo infiammatorio acuto inizia con un lieve gonfiore nell'area della vena sottocutanea.

Il processo infiammatorio inizia nelle seguenti aree:

  • Parte inferiore della coscia;
  • smettere;
  • coscia;
  • L'intera superficie degli arti inferiori.

I pazienti con vene varicose lamentano debolezza, malessere generale, dolore lungo il corso delle vene infiammate.

La tromboflebite interna è provocata dalle seguenti condizioni:

  • le allergie;
  • Disturbi neurotropi;
  • Cambiamenti ormonali;
  • Oncologia.

Quando la circolazione del muro venoso viene gradualmente distrutta, si verificano cambiamenti stagnanti e il tromboembolismo inizia a formarsi. Nelle donne in stato di gravidanza, questi sintomi si sviluppano su uno sfondo di compressione delle vene pelviche con un utero allargato.

Primi segni di vene varicose degli arti inferiori:

  • gonfiore;
  • Sensazioni dolorose degli arti inferiori;
  • Aumento della temperatura oltre 40 gradi;
  • Pelle pallida

La pelle infiammata diventa più fredda. Sullo sfondo della patologia, si forma il flemmone delle estremità. Durata della malattia da 10 giorni a 3 mesi.

Gli studi clinici e strumentali sono utilizzati per diagnosticare la trombosi degli arti inferiori:

  1. Determinazione della concentrazione di protrombina;
  2. coagulazione;
  3. Flebogram a raggi X a contrasto;
  4. Scansione di radioisotopi;
  5. Esame duplex a ultrasuoni.

La diagnosi viene effettuata non solo per diagnosticare, ma anche per identificare complicazioni:

  • Insufficienza venosa;
  • Ulcere trofiche;
  • Cancrena venosa;
  • Shock ipovolemico;
  • tachicardia;
  • sepsi;
  • l'anemia;
  • Cianosi della pelle;
  • Mancanza di respiro

Qualsiasi forma di trombosi è pericolosa dalla migrazione dell'embolo in altri tessuti, quindi è necessario considerare attentamente lo studio di un paziente con vene varicose.

Trattamento della trombosi venosa profonda degli arti inferiori

La trombosi è un pericolo mortale solo per il 10% dei pazienti. Secondo le statistiche, circa il 90% dei casi sono trattati in regime ambulatoriale sotto la supervisione di un medico. La forma superficiale della malattia viene trattata con micromedicina chirurgica. Con patologia, il trombo viene rimosso attraverso la puntura, attraverso la parete addominale.

Il pericolo di tromboflebite è reale quando emboli estendono il sistema di vasi venosi con una direzione verso la regione inguinale. La patologia contribuisce al distacco di un trombo, quindi in questa fase viene prescritto il trattamento con anticoagulanti (anticoagulanti). I farmaci sono prescritti per sciogliere i coaguli di sangue intravascolari, che sono la causa principale della formazione di complicanze.

In presenza di trombi fluttuanti, è necessaria un'operazione chirurgica.

Trattamento chirurgico

Il pericolo di tromboflebiti degli arti inferiori è reale quando la patologia diventa ascendente. La gradazione tra un decorso lieve e una forma pericolosa di medici considera il passaggio delle vene varicose attraverso la linea del ginocchio. Quando si localizzano emboli nella fossa poplitea, la probabilità di embolia polmonare è bassa. Se c'è un danno al sistema venoso femorale, è necessario un intervento chirurgico.

Esistono diverse varietà di operazioni per le vene varicose.

Una crossectomia viene eseguita quando il trombo raggiunge la parte centrale della coscia. Se l'embolo è localizzato sotto, l'intervento viene eseguito su base ambulatoriale. A volte un filtro venoso è installato nel lume della vena, che impedisce la separazione e la migrazione del trombo attraverso il flusso sanguigno. Il filtro è installato in modo permanente, quindi una persona deve rimanere in ospedale per un po '. Quindi, dopo un po ', è necessaria una visita specialistica per monitorare in modo dinamico lo stato dello strumento.

La spogliatura è un'operazione per rimuovere le vene varicose. Attraverso piccole incisioni cutanee, gli specialisti rimuovono i vasi danneggiati. La manipolazione non influenza la circolazione del sangue, ma può facilmente far fronte a una maggiore pressione interna. Spesso le manipolazioni sono effettuate per scopi cosmetici.

Un altro tipo di chirurgia per patologia è la chirurgia di bypass. La procedura prevede la creazione di shunt artificiali per la normalizzazione dell'erogazione di sangue al posto della vena ristretta. Dopo aver aperto la nave, il medico inserisce una maglia sottile all'interno. Lo stent supporta le pareti della nave, che consente al sangue di circolare in modo ottimale.

Trombosi venosa profonda degli arti inferiori: trattamento conservativo

Il trattamento conservativo di trombosi delle estremità più basse è effettuato dai gruppi seguenti di farmaci:

  • Farmaci anti-infiammatori non steroidei;
  • Anticoagulanti (anticoagulanti);
  • Iniezione di coagulanti (coumadin, warfarin, eparina);
  • Dabigatran (anticoagulante orale);
  • Agenti trombolitici (alteplase, attivasi).

L'elenco di farmaci comuni per il trattamento della trombosi:

  • Rutozidi con attività vitaminica - troxevasin, trokserutin, venoruton;
  • Angioprotectors di saponins - i preparativi con attività enzymatic alta sono trovati in ippocastano, nocciolo, foglie di chicco d'uva. Rappresentanti comuni del gruppo sono venitani, esclusi;
  • Mezzi sintetici - tribenozid, glivenol;
  • Venotonica combinata - veorm, doppelherz, angionorm.

Da venotonics, detralex, flebodia, escina, angionorm, venorurton, doppelherz vengono spesso prescritti. Per ridurre la dilatabilità della parete venosa, è consigliabile ridurre la resistenza e aumentare la permeabilità dei capillari. Il farmaco mantiene la tensione vascolare, migliora le proprietà trofiche dei tessuti. Il farmaco è un potente angioprotettore, contribuendo alla normalizzazione della microcircolazione.

Phlebodia - una buona, ma costosa medicina per la formazione del tono delle vene. I componenti del farmaco stabilizzano la membrana venosa, eliminando prurito, gonfiore, dolore. Un analogo della medicina è un vasocet.

Escit è una pillola e una goccia per il trattamento di trombosi, flebiti, vene varicose. Per ottenere un effetto terapeutico sostenibile, è necessario un uso a lungo termine del farmaco.

Angionorm: un farmaco naturale che può sopprimere l'aggregazione delle piastrine. Elimina i segni del processo infiammatorio. Ha un effetto restitutivo, riduce gonfiore e dolore.

Glivenol è un venotonico con azione analgesica, antinfiammatoria, flebodinamica. Prodotto sotto forma di supposte rettali, unguenti, capsule, compresse.

Doppelherz è un farmaco venotonico per migliorare l'apporto di sangue venoso, rimuovere l'edema, eliminare l'affaticamento, stimolare il metabolismo. La preparazione è complessa. È prescritto per i pazienti che sono inclini alla disfunzione venosa. Il farmaco è ben tollerato dal bambino.

L'eparina è un anticoagulante diretto. Quando applicato sulla pelle sopra le vene, i coaguli venosi vengono eliminati. L'agente è caratterizzato da azione analgesica, elimina i batteri, risolve le emorroidi. Indicazione per l'uso del farmaco - flebiti, emorroidi, tromboflebiti, mastiti, elefantiasi, linfangite.

Troxevasin unguenti proteggono le vene, le arterie da danni. Applicato con tromboflebite, pesantezza alle gambe, parestesia.

L'unguento "Fleming" contiene componenti naturali (rimedio omeopatico). Il farmaco ha effetto analgesico, battericida, essiccante.

Venotonik "Relief" - effetto emostatico, immunomodulatore, curativo. Quando si usa il farmaco, la sindrome del dolore è ridotta, i batteri vengono distrutti. L'effetto principale del farmaco è la regolazione del flusso sanguigno verso i nodi venosi ingrossati.

Trombosi venosa profonda: trattamento con rimedi popolari

Per trattare la trombosi venosa profonda, insieme a farmaci conservativi, vengono prescritti rimedi popolari. Ecco una lista di ricette comuni:

  • Aggiungi il medicinale Verbena con un bicchiere di acqua bollente. Dopo l'infusione, la soluzione risultante da bere durante la notte;
  • Applicare un lenzuolo per la notte sulla zona interessata. La procedura aiuterà a rimuovere l'infiammazione;
  • Grass bubber (200 grammi), mettere in un secchio di acqua bollente. Dopo aver insistito in una forma avvolta, dovresti abbassare le gambe nel secchio per 30 minuti. Eseguire la procedura di sera;
  • Spoon un cucchiaio di foglie di ortica con un bicchiere di acqua bollente. Dopo aver insistito per 40 minuti filtrare la miscela. Bere tre volte 2 cucchiai prima di mangiare;
  • Bevi invece del tè un decotto di cime di carote;
  • Brodo di salice, aspen è usato per i bagni del piede. La durata dell'uso del bagno è di 1-2 ore;
  • Tintura spiritosa di cappelli di funghi - 30 gocce sono sciolte in un bicchiere di tè, acqua. Utilizzare per comprime;
  • Un unguento a base di suino o grasso d'oca se combinato con polvere di consolida maggiore viene utilizzato per lubrificare le aree interessate;
  • Compresse a base di felce con latte acido;
  • Tagliare il pomodoro a fette, applicare sulle vene infiammate;
  • Ogni pasto inizia con un bicchiere d'acqua;
  • Lubrificare le vene infiammate al mattino e alla sera con aceto di mele;
  • Fare ginnastica per le vene varicose - movimenti del piede lembo nel piano orizzontale ("forbici"). Stare in punta di piedi con un tacco dal pavimento (ripetere 10 secondi).

Altre raccomandazioni sulle procedure utilizzate per l'ingrandimento delle varici, consultare il medico.

Dieta nella trombosi venosa profonda degli arti inferiori

La dieta per la trombosi delle vene profonde delle gambe include una serie di requisiti obbligatori:

  • Restrizione di grassi, carboidrati;
  • Mangiare frutta, verdura
  • Rinunciare a piatti fritti e speziati;
  • Mangia ananas, meloni, cocomeri.

Quali alimenti non possono essere consumati con trombosi venosa:

La nutrizione per patologia mira a ridurre l'assunzione di alimenti con un basso contenuto di vitamine. Il composto neutralizza la vitamina K, che contribuisce alla formazione di trombi nella parete venosa.

Procedure controindicate nella dilatazione varicosa:

  • Sollevamento pesi;
  • Scarpe col tacco alto;
  • Iniezione endovenosa;
  • Ammissione di farmaci ormonali;
  • Uso di cibi fritti e grassi;
  • Bagno caldo;
  • Eccesso di cibo.

La stitichezza contribuisce alla progressione delle vene varicose, tromboflebite. La dieta per la trombosi venosa profonda dovrebbe essere finalizzata alla normalizzazione delle feci. Consumo di almeno 2 litri di liquidi al giorno, verdura, frutta - i fondi sono utili per la pulizia del corpo. L'assunzione sufficiente di fibre riduce il rischio di trombosi.

La dieta nella malattia dovrebbe essere mirata a rafforzare la parete venosa, migliorando l'apporto di sangue. Per migliorare la circolazione sanguigna del sistema venoso, sono consigliati alimenti saturi di vitamine, rutina e fibre. Il cibo di una persona con trombosi dovrebbe contenere antiossidanti (vitamina E, C). Il componente è una parte di chicchi di grano, cereali, fegato, castagne, crusca, asparagi, menta, fagioli, broccoli, noci, mandorle, avocado.

L'acido ascorbico è un antiossidante che si trova in crauti, agrumi, bacche, pere, ravanelli, fichi, sedano, cicoria, patate, pepe, melograno, spinaci.

I flavonoidi e la vitamina P si trovano in albicocche, agrumi, lamponi, more, fragole, pomodori, tè verde. L'esperidina rafforza il tono della parete venosa, rallenta il tasso di sviluppo degli "asterischi vascolari". Contenuto in mandarini, pompelmi, limoni, arance.

Il rischio di complicanze della trombosi sullo sfondo delle vene varicose è ridotto dai seguenti prodotti:

Le sostanze che stimolano la sintesi dell'elastina si trovano in datteri, erba medica, soia, granchi, gamberetti, cozze, aragoste, calamari.

Con la trombosi venosa profonda, ci sono una serie di limitazioni alla terapia dietetica:

  1. Escludere tutti i tipi di grassi animali, olii;
  2. Non è raccomandato latte concentrato, zuppe, formaggi;
  3. Patatine fritte, patate croccanti;
  4. Biscotti, torte, fegato;
  5. Limitare il caffè;
  6. Rinunciare alla cioccolata;
  7. Maionese controindicato, panna, condimenti, formaggi;
  8. Limitare l'alcol al massimo.

La trombosi venosa profonda è una patologia mortale. Deve essere identificato in una fase iniziale e condotto in modo coerente un trattamento combinato con rimedi medici e popolari.

In che modo si manifesta e tratta la trombosi degli arti inferiori?

La trombosi degli arti inferiori è caratterizzata dalla sconfitta delle vene, quando un coagulo di sangue (trombo) si forma nel loro lume per una serie di ragioni. La patologia può colpire sia vasi superficiali che profondi.

In ogni caso, questa malattia è sempre associata alla sconfitta delle vene: prima cambiano con la varicosi, quindi si sviluppa una forma trascurata sotto forma di tromboflebite, e quindi trombosi.

Ma non necessariamente la trombosi si verifica nelle vene infiammate, ma può anche apparire in quelle sane. Nel 70% dei casi, i vasi delle gambe, in particolare la parte inferiore della gamba, sono interessati. In medicina, parlando di trombosi, significano la sconfitta delle vene profonde (DVT), è in loro che si formano più spesso i coaguli. Nonostante gli effetti asintomatici della malattia sono gravi. La trombosi è ogni quattro, e la sconfitta dei piedi è per ogni quinto abitante. A causa della fisiologia, la trombosi è 5-6 volte più comune nelle donne. Il trombo causa quasi sempre una reazione infiammatoria nel sito del suo aspetto. Questo porta alla formazione di nuovi coaguli di sangue.

Entro 3 anni le persone con trombosi possono diventare disabili nel 35-70% dei casi o avere una complicazione sotto forma di embolia polmonare (PE). In Russia, 240.000 persone si ammalano di trombosi ogni anno e 60.000 persone all'anno muoiono a causa di questa malattia. Ogni minuto questa diagnosi viene fatta a una persona (secondo l'OMS). Va ricordato che la formazione di un trombo è una reazione difensiva del corpo a qualsiasi danno, se non per esso - le persone morirebbero per sanguinamento anche con micro-traumi. I trombi consistono in piastrine e collagene e intasano il vaso danneggiato, impedendo lo sviluppo di sanguinamento. Con i vasi sanguigni sani, si dissolvono dopo la guarigione della ferita. Ma con lo squilibrio tra i sistemi coagulativo e anticoagulante, sorgono problemi.

Cause di patologia

Le cause della trombosi possono essere le seguenti:

  1. La causa più comune è l'ereditarietà (debolezza della parete venosa, scarsa prestazione della valvola, vene varicose).
  2. Processi tumori. Con loro, la coagulabilità del sangue viene interrotta, si verifica condensazione, la formazione di trombi aumenta.
  3. Anche i fallimenti ormonali in gravidanza, diabete, mixedema, ormoni sessuali femminili (estrogeni e progesterone) contribuiscono alla trombogenesi.
  4. L'obesità. Nella sindrome metabolica si forma un analogo dell'estrogeno, la leptina, che promuove l'apparizione dei trombi.
  5. Varie lesioni, fratture e operazioni con sanguinamento causano un aumento del livello di tromboplastina, ispessisce il sangue, accelerando la formazione di coaguli di sangue.
  6. Paresi e paralisi delle gambe. L'atrofia muscolare rallenta il flusso sanguigno venoso, le piastrine sono incollate insieme.
  7. Condizioni settiche: infezioni del sangue, ustioni, processi purulenti, osteomielite, tubercolosi - formano tossine che contribuiscono alla formazione di masse trombotiche.
  • il fumo;
  • mancanza di esercizio;
  • la gravidanza;
  • vecchiaia;
  • diabete mellito;
  • carichi super pesanti;
  • voli aerei lunghi;
  • malattie del sistema cardiovascolare;
  • un lungo periodo di riabilitazione con l'osservanza del riposo a letto;
  • prendere alcuni farmaci che influenzano la coagulazione del sangue;
  • lavori fissi associati alla mancanza di movimento attivo.

Il meccanismo di sviluppo

I principi di base della formazione dei coaguli di sangue sono chiamati la triade di R. Virchow, dal nome del medico tedesco che li ha formulati:

  1. In primo luogo, il muro interno della vena è danneggiato, o piuttosto, il suo endotelio è un'alterazione.
  2. Aumento della coagulazione del sangue. Viene rilasciata una sostanza che accelera l'adesione delle piastrine al coagulo.
  3. Disturbo e rallentamento del flusso sanguigno favoriscono la trombogenesi.

La principale causa di trombosi - aumento della coagulabilità del sangue, se continua per un lungo periodo, il rischio di coaguli di sangue aumenta molte volte.

Qual è la trombosi dei vasi degli arti inferiori intrinsecamente? La trombosi delle vene è una fase più grave, in cui viene trasferito il varicosio in assenza di trattamento. Come conseguenza del progressivo consolidamento delle navi e dello sviluppo dell'infiammazione in esse, appaiono successivamente tromboflebiti delle vene profonde degli arti inferiori. I sintomi all'inizio non differiscono quasi dalle vene varicose, i vasi si restringono, il flusso sanguigno rallenta, il che porta alla formazione di trombi e, di conseguenza, c'è una trombosi. Di conseguenza, il flusso sanguigno può essere disturbato localmente o influenzare l'intero sistema dei vasi sanguigni.

Classificazione delle trombosi

Attaccando la placca al muro, la trombosi può essere:

  • parietale: un coagulo è attaccato al muro, non interferisce con il flusso sanguigno, è meno pericoloso;
  • occlusivo - vena completamente bloccata;
  • misto - il coagulo di sangue si muove su e giù per la vena;
  • flottazione - un trombo lungo il muro, il suo apice fluttua nella vena della vena, è facile da strappare e cadere in piccoli vasi, bloccandoli;
  • trombosi multifocale - i trombi appaiono ovunque.

Una distinzione è anche alcuni tipi di trombosi degli arti inferiori stessi: la sconfitta dei venosa trombosi arteriosa gamba trombosi piedi ileofemoralny superficiali e profonde.

Manifestazioni sintomatiche

Nella maggior parte dei casi, la malattia è asintomatica, la diagnosi viene rilevata nelle ultime fasi della presenza di complicanze. Con la patologia degli arti inferiori, i segni di trombosi in metà dei pazienti sono rivelati come classici, cioè appaiono all'improvviso, ma sono spesso sfocati. In primo luogo, può essere pesantezza alle gambe, iperemia, sensazione di calore, dolore lungo le vene della vena colpita, specialmente con lo sforzo fisico, spesso pieno di carattere. È possibile aumentare la temperatura a 39 ° C, convulsioni notturne.

La gamba dolorante si sente calda, la palpazione dolorosa, un po 'più tardi inizia a gonfiarsi, la pelle sotto la trombosi diventa pallida, comincia a brillare, diventa blu. Sotto la pelle appaiono ingranditi sotto forma di nervature: sono densificati, blu, circondati da una rete blu di piccoli vasi, feriti e per qualsiasi cambiamento meteorologico. Alzati al mattino e di notte diventa atrocemente pesante: è impossibile mettersi subito in piedi a causa del dolore. Hai bisogno di riscaldarti e camminare per disperdere il flusso sanguigno. Entro la sera, aumenta la pesantezza delle gambe, ci sono scoppi, pressioni, dolori e dolori.

Parestesia frequente della parte inferiore della gamba (sensazione di intorpidimento e "pelle d'oca"). A causa del gonfiore pronunciato, le gambe sembrano ingrandite in volume, la sensibilità della gamba malata viene ridotta. Sul lato colpito la pelle è assottigliata. Quando si cammina su una scala e persino su una superficie uniforme, il dolore si intensifica.

Per la diagnostica, vengono eseguiti test funzionali speciali per determinare la TVP:

  • Test di Homans - quando si piega il piede nello stinco, appare il dolore;
  • Lovenberga di prova - con compressione della parte inferiore della gamba bracciale tonometro manifestazione del dolore alla gamba colpita è già evidente a livello di 80/100 mm Hg, e nella sua gamba buona, anche a 150 mm Hg è dolore.

Se la trombosi si sviluppa nelle arterie femorali, i segni della malattia sono più pronunciati. Il muscolo del polpaccio dell'arto inferiore è più spesso colpito, vi è un improvviso gonfiore della caviglia e un'espansione immaginaria dei muscoli del polpaccio. Accade spesso che una gamba sana faccia male al posto di un paziente.

La trombosi colpisce spesso la gamba sinistra. Così c'è un restauro parziale di una scanalatura del sangue a scapito di collaterali, perciò i segni sono mostrati non immediatamente. Nella trombosi della vena femorale i sintomi sono gli stessi, ma la loro localizzazione è più alta e sono più pronunciati.

Gli alti coaguli di sangue sono più pericolosi in termini di embolia. Se le vene femorali e iliache sono colpite, si sviluppa la trombosi Ileofemorale. Soprattutto provoca spesso PE. Con questo tipo di sintomi della malattia prima appaiono improvvisamente e bruscamente piega inguinale è spianato, i tessuti tibia tesi, la pelle lucida, rete venosa si arricchisce di sviluppo di vasi collaterali, gonfiore ai piedi si sviluppa dai piedi all'inguine.

Dolori allo stesso tempo, si può notare la temperatura. Per patologia, un cambiamento nel colore della pelle delle gambe è caratteristico:

  1. Può diventare bianco latte, appare con spasmi di piccole arteriole. Avvio del processo con l'improvvisa e rapida, dolore acuto, le note taglienti intorpidimento e gambe freddezza, gonfiore aumenta, le dita dei piedi perdono la loro sensibilità, palpitante arterie scompare
  2. Il colore bluastro appare a causa di piccoli capillari affollati (malattia di Gregoire). Allo stesso tempo non c'è pulsazione delle arterie sul lato colpito, il dolore alla gamba è acuto, lacerante, molto forte. L'intera gamba è gonfia, la pelle è blu scuro o nera, può avere vesciche emorragiche. Con il blocco completo della vena, si sviluppa la cancrena. La trombosi arteriosa si verifica quando un coagulo di sangue penetra da una vena durante la sua migrazione, con aterosclerosi, traumatizzando le arterie. Nel suo sviluppo, i sintomi della trombosi degli arti inferiori nella sconfitta delle arterie attraversano diverse fasi: dal dolore, abbassando la sensibilità fino alla completa immobilizzazione.

Misure diagnostiche

Per confermare la diagnosi di TVP:

Scansione duplex

  1. La flebografia radiopaca è il modo più accurato per rilevare la trombosi. Questo metodo identifica accuratamente tutti i problemi in presenza di un trombo galleggiante
  2. La scansione dei radionuclidi è l'introduzione di una speciale sostanza radioattiva nella vena del piede, che si accumula nei trombi, e queste zone sembrano essere assenti.
  3. La pletismografia di impedenza è determinata dal tasso di riempimento del sangue delle vene crurali e dall'aumento del loro volume dal cambiamento nella resistenza elettrica dei tessuti.
  4. Il gold standard della diagnostica è lo studio Doppler a ultrasuoni e la scansione fronte-retro. Tali metodi di indagine consentono di determinare la localizzazione e l'aspetto del trombo, la sua mobilità e estensione, valutare il grado di restringimento delle vene, la natura dell'attaccamento del coagulo alla parete venosa.
  5. Quando si eseguono TC e risonanza magnetica di flebografia, vengono identificate tutte le aree con coaguli di sangue e vene disturbate - non viene ricevuto alcun segnale da esse.

Vari saggi funzionali sono condotti per confermare la diagnosi :. Homansa sintomo, Moses, Lovenberga, Liskera, Louvel, campione sustainer, ecc In caso di sospetta PE viene eseguita con marcatore radioattivo radiazione X.

Possibili complicazioni

Queste complicazioni non sono per l'intimidazione, ma per ricordare che è necessario trattare la trombosi, è meglio nelle prime fasi e solo sotto la supervisione di un medico. Il pericolo è creato da un trombo fluttuante con lo sviluppo di EP e esito fatale. Se si ostruiscono piccoli rami di arteriae pulmonalis, si sviluppa un infarto polmonare di tipo DV ed emorragico. In altri casi, si verifica un'insufficienza venosa cronica. A volte la trombosi occlusiva in assenza di trattamento può essere complicata dalla cancrena delle gambe, è possibile l'ascesso delle vene con fusione purulenta del trombo.

Trattamento necessario

Molti credono che il trattamento della trombosi degli arti inferiori sia simile alla terapia per le vene varicose. Questo non è vero alla radice: non ci sono trombi nelle vene varicose, ed è possibile usare unguenti, massaggi, impacchi, lozioni, questo è inutile in presenza di un trombo.

Il trattamento per la trombosi è solo complesso:

  • uso di anticoagulanti e trombolitici possono essere iniettati direttamente nella vena;
  • l'uso di metodi radicali - la rimozione di trombi da operazioni chirurgiche - la trombectomia o la costituzione nella vena di filtri cava.

Il filtro Cava crea una barriera per la migrazione dei coaguli di sangue e non li lascia ulteriormente, essendo una trappola. Il loro stabilimento è particolarmente indicato per coloro che non possono assumere anticoagulanti.

I metodi chirurgici sono usati nei seguenti casi:

  • a rischio di EP;
  • con tromboflebite ascendente;
  • quando si scioglie l'essudato purulento del trombo;
  • in presenza di trombi fluttuanti, quando il trattamento conservativo non è efficace;

Dopo l'operazione, è necessario iniziare a camminare il prima possibile per prevenire il ripetersi di coaguli di sangue. La decisione su come trattare la trombosi in ciascun caso è decisa dal medico insieme ai chirurghi.

L'obiettivo principale del trattamento conservativo è prevenire la successiva trombosi, rimuovere l'infiammazione e migliorare la microcircolazione. Con questo scopo, gli anticoagulanti di azione diretta sono nominati, particolarmente questo è Eparina. Inoltre, vengono usati anticoagulanti prolungati - Fraksiparin, Clexan. Assegna angioprotectors per migliorare la microcircolazione - Pentoxifylline, Flexitale, Trental. Come i trombolitici entrano nelle sostanze enzimatiche - Urokinase, Streptokinase.

Per migliorare le proprietà reologiche del sangue utilizzato Reosorbilakt, Reopoliglyukin. Queste soluzioni medicinali migliorano la microcircolazione del sangue, riducendone la viscosità e la capacità di coagularsi. I farmaci anti-infiammatori (Voltaren, Indomethacin, Aspirina) riducono le manifestazioni del dolore, il sangue diluito, alleviano l'edema e i processi infiammatori. La terapia medicinale è completata da bende elastiche.

Misure preventive

A scopo preventivo, è richiesto quanto segue:

  • rifiuto di fumare;
  • controllo della glicemia e del colesterolo;
  • bendaggio elastico;
  • esclusione di contraccettivi orali;
  • indossare scarpe comode con un'altezza del tacco non superiore a 3-4 cm, qui è possibile includere anche un'attività fisica moderata;
  • passeggiate giornaliere di almeno 30 minuti al giorno;
  • assunzione di anticoagulanti;
  • osservanza della routine quotidiana.

Tutte le azioni devono essere supervisionate dal medico curante. Non puoi iniziare una malattia - essa minaccia di conseguenze pericolose.

video

Come pulire i vasi di colesterolo e sbarazzarsi dei problemi in ogni momento ?!

sintomi causa di ipertensione, pressione alta e un certo numero di altre malattie cardiovascolari sono intasati con i vasi di colesterolo, costante stress nervoso, prolungati e profonde esperienze, urti ripetuti, un sistema immunitario indebolito, l'ereditarietà, il lavoro notturno, l'esposizione al rumore, e anche un gran numero di consumo di sale!

Secondo le statistiche, circa 7 milioni di decessi annuali possono essere associati a un alto livello di pressione sanguigna. Ma gli studi dimostrano che il 67% delle persone ipertese non sospetta nemmeno di essere ammalato!

Ecco perché abbiamo deciso di pubblicare un'intervista esclusiva in cui si rivela il segreto per liberarsi del colesterolo e riportare la pressione alla normalità. Leggi l'articolo.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Troxevasin in gravidanza

Che a trattare

Le donne incinte con speciale attenzione devono selezionare farmaci per trattare questi o altri problemi emergenti. E compaiono spesso, perché l'immunità di una futura madre è indebolita, e il trattamento tradizionale non è sempre possibile....