Trattamento delle vene varicose con un laser

Che a trattare

La coagulazione laser endovenosa (EVLK) è un metodo per sbarazzarsi di varici con un laser. Il trattamento delle vene varicose con un laser aiuta a migliorare delicatamente la salute dei pazienti con un rischio minimo di complicanze e recidive. Diamo un'occhiata più da vicino a come viene eseguita la procedura EVLK, a chi viene mostrata, quando è meglio rifiutarla, e anche quale tipo di feedback ha.

Cos'è la varicosità?

Le vene varicose sono una malattia progressiva delle vene sulle gambe, che può essere trattata. Con questa malattia, le vene si dilatano, il flusso sanguigno viene disturbato, i noduli appaiono nella rete venosa. Il pericolo delle vene varicose è che dopo un po 'può svilupparsi tromboflebite, che può portare al distacco dei trombi risultanti dalle pareti dei vasi. Questa situazione porta a un risultato letale. Ma è importante ricordare che qualsiasi fase di varicosi può essere curata a causa della medicina moderna.

Gradi di vene varicose

Ci sono quattro fasi di sviluppo delle vene varicose:

  1. L'iniziale Dopo 25 anni, ci sono tali sintomi: dolore e gonfiore delle gambe, vi è una sensazione di pesantezza e raspiranie nelle vene, soprattutto dopo una giornata di lavoro, trascorsa sui talloni o in piedi. Dopo il riposo con le gambe sollevate, questi sintomi scompaiono. La pelle rimane invariata;
  2. Al primo stadio delle vene varicose, una persona avverte una sensazione di bruciore, intorpidimento, formicolio e convulsioni alle gambe. Ci sono asterischi vascolari e nodi venosi. È importante trovare tali sintomi in se stessi, rivolgersi al medico per iniziare un trattamento tempestivo e impedire che la malattia progredisca ulteriormente;
  3. Dopo un paio d'anni, cominciano a comparire i sintomi della terza fase. Le gambe cominciano a gonfiarsi e a far male. Aumentano gli asterischi su vasi e noduli. Ce ne sono sempre di più;
  4. Se non trattata, la situazione peggiora e si sviluppa la terza fase della malattia. Le mie gambe fanno molto male, si gonfiano costantemente, sporgono noduli venosi, che di volta in volta si rompono, causando ulcere. Le ulcere dopo di loro lasciano cicatrici sulla pelle. La pelle stessa diventa molto secca e pruriginosa. Si verificano crepe. La pelle delle gambe cambia colore: diventa marrone scuro.

Molto spesso le persone ignorano le prime due fasi delle vene varicose, il che porta a gravi conseguenze. Perciò è importante, alle prime campane del disturbo, visitare il medico del flebologo che dirà come agire per fermare lo sviluppo della malattia.

Trattiamo le vene varicose

Le vene varicose possono essere controllate con metodi conservativi o chirurgici.

Il trattamento conservativo è il seguente:

  1. Grazie alle preparazioni medicamentose si rimuovono le infiammazioni, si alza il tono delle vene e si stimola la circolazione del sangue nei vasi;
  2. Durante il trattamento a compressione, si consiglia ai pazienti di indossare calzini lavorati a maglia, calzettoni e calze. La biancheria intima da compressione ha diversi gradi di compressione, quindi è necessario selezionarli insieme al medico.

La terapia conservativa sospende la malattia, riduce l'edema e migliora il flusso sanguigno nelle vene.

Con le vene varicose gravi, vengono utilizzati metodi chirurgici di trattamento. Nel nostro tempo, il più parsimonioso è la rimozione delle vene varicose dal laser. Il metodo di EVLK viene eseguito su base ambulatoriale.

Operazione laser

Quando l'energia luminosa del laser viene assorbita dall'emoglobina, il sangue venoso viene riempito di calore, che viene chiuso dalla nave colpita dalle vene varicose.

Sotto l'influenza del laser sulla parete vascolare, gli spasmi delle vene.

I raggi laser sono innocui per i tessuti che circondano le vene, non li danneggiano.

Sotto l'influenza del laser, il sangue cessa di muoversi lungo un segmento della rete venosa. L'approvvigionamento di sangue avviene attraverso le vene più profonde. Dopo qualche tempo, nel punto in cui si trovava la vena, appare un tessuto connettivo che successivamente si risolve.

Perché la terapia laser

Il trattamento laser delle vene varicose presenta tali vantaggi rispetto ad altri metodi di trattamento:

  1. La procedura viene eseguita su base ambulatoriale, senza l'uso di anestesia;
  2. Una puntura viene eseguita con interferenze minime;
  3. Il recupero dopo la procedura non dura più di cinque giorni;
  4. Le ricadute sono molto rare.

Dopo la procedura laser eseguita, il paziente può tornare rapidamente al suo lavoro e alla sua vita precedente. E non come dopo una procedura chirurgica, che richiede una lunga guarigione.

Durante la procedura una persona non sente dolore e dopo di essa tutti i sintomi della malattia scompaiono immediatamente. Grazie alla normalizzazione della circolazione del sangue, immediatamente dopo il laser, scompaiono gonfiore e pesantezza alle gambe.

La terapia condotta tempestivamente previene lo sviluppo di tromboflebiti e malattie della pelle ulcerative.

Preparazione per la terapia laser

Prima del trattamento delle vene varicose con un laser, il paziente non ha bisogno di essere preparato appositamente. È importante sottoporsi ad un esame ecografico. Inoltre è necessario considerare tutte le controindicazioni alla procedura per evitare conseguenze indesiderabili. Tutte le attività di indagine devono essere svolte dall'ospedale, in cui avrà luogo la terapia laser.

In consultazione con il medico, il paziente deve dire quali farmaci usa. Perché alcuni farmaci influenzano la coagulazione del sangue.

È importante che il medico ti dica a quali farmaci sei allergico. Molto spesso anche l'aspirina più comune causa reazioni allergiche. Per qualche tempo devi rinunciare e assumere farmaci anti-infiammatori.

Prima della procedura, il paziente deve rimuovere i vestiti e tutti gli ornamenti, in quanto possono influenzare il funzionamento di alcuni dispositivi ad alta frequenza.

Come viene eseguita la coagulazione laser?

Prima di EVLK, il paziente passa attraverso tutta la diagnostica necessaria.

La procedura stessa viene eseguita in ospedali specializzati sotto supervisione ultrasonica in tempo reale. L'esame precedente indica accuratamente l'area danneggiata e aiuta a scegliere un tipo di terapia laser più adatto.

Prokaryvayut un grande vaso venoso sotto il ginocchio. In esso è integrata una piccola guida per la luce laser. L'operazione viene eseguita in anestesia locale.

Dopo aver completato l'EVLK, le calze a compressione vengono indossate sui piedi, in cui è necessario camminare per quaranta minuti. Dopo un po 'una persona può fare i fatti suoi. Le calze devono essere indossate continuamente per 48 ore. Il terzo giorno puoi prendere le calze solo di notte. Il secondo giorno dopo la terapia laser è importante visitare un medico. Di solito è necessario indossare la biancheria intima di compressione per due mesi.

Indicazioni e controindicazioni per la terapia laser

Per trattare le vene allargate con un laser non può in tutti i casi. Per prevenire lo sviluppo di effetti collaterali, è importante attenersi rigorosamente alle chiare indicazioni per il trattamento laser. Prima di EVLK il medico deve essere convinto di quanto segue:

  1. Che la grande vena safena nella zona della bocca sia allargata di non più di un centimetro;
  2. Con pochi affluenti venosi espansi;
  3. Quelle piccole e grandi vene safene hanno un tratto uniforme del tronco, che permette loro di passare attraverso la guida di luce senza ostacoli.

La terapia laser è controindicata nelle seguenti situazioni:

  1. Se c'è una tendenza a coaguli;
  2. Malattie in forma acuta che richiedono un trattamento urgente;
  3. Con violazione cronica dell'afflusso di sangue alle gambe;
  4. l'obesità;
  5. Nell'area in cui verrà eseguita l'operazione, ci sono processi infiammatori;
  6. Il tronco della grande vena safena è molto ingrandito.
al sommario ↑

Recupero rapido

Per ripristinare dopo l'EWLK passato il più presto possibile dovrebbe prestare attenzione a tale consiglio:

  1. Caricare le gambe dopo l'operazione può solo dopo un paio d'ore. L'opzione migliore sarebbe quella di risolvere questo problema se la persona viene portata a casa in auto;
  2. Dopo un paio d'ore di riposo, è importante iniziare a muoversi attivamente. Sotto il divieto di una lunga seduta, sdraiato, una posizione di lunga data;
  3. Un paio di settimane dopo la terapia laser è necessario indossare calze speciali per la compressione, che rimuoverà l'infiammazione;
  4. Non è consigliabile guidare per lunghe distanze entro tre settimane dall'EVLK. Poiché guidare molto pesantemente appesantisce il sistema circolatorio umano.

A volte un trattamento laser non è sufficiente. In questo caso si usano simultaneamente febectomia classica e coagulazione laser. Se viene eseguito un trattamento combinato, viene praticata un'incisione nell'area inguinale per legare la vena principale. Per anestetizzare la procedura, utilizzare l'anestesia epidurale. I commenti dei pazienti indicano che dopo tale operazione, non si presentano inconvenienti cosmetici nel sito di incisione.

In generale, le recensioni sul trattamento della malattia da parte del laser sono positive. Pertanto, dopo aver consultato il medico, è possibile trattare le vene varicose con un laser.

Valuta questo articolo >>>>> (votato:5, Valutazione: 3.40 di 5)

Trattamento delle vene varicose con un laser - recensioni, vantaggi e svantaggi, l'essenza del metodo

Trattamento laser delle vene varicose

Oggi le vene varicose sono tra le malattie più comuni. Esposto a lui più spesso delle donne, ma gli uomini non sono assicurati al 100%.

In questo caso, le vene varicose non sono solo brutte vene sporgenti o reti vascolari. La malattia ha conseguenze pericolose per il corpo, in particolare, porta alla formazione di coaguli di sangue, la cui eliminazione è mortale.

Pochi pazienti sono risolti per un intervento chirurgico, quindi il modo migliore per farlo è eseguire la rimozione laser delle vene.

Informazioni generali sul trattamento delle vene varicose

Nella moderna pratica medica, sono raccomandati diversi metodi di base per il trattamento delle vene varicose: medicamento, utilizzando la scleroterapia, la chirurgia e il trattamento laser. La scelta della terapia dipende dalla decisione di un flebologo specialista dopo aver effettuato tutti gli esami e le analisi necessari.

La base del trattamento laser

Il trattamento laser delle vene varicose è una procedura poco traumatica e quasi indolore.

Passa abbastanza velocemente - il paziente non ha bisogno di prendere un congedo per malattia, il giorno dopo si può andare a lavorare e non soffrire di dolore o disagio.

Il risultato ha un effetto evidente sia per la salute che per l'aspetto della parte interessata del corpo.

È estremamente indesiderabile iniziare le vene varicose. Con la parola "indesiderabile", gli esperti implicano un grave pericolo per la salute e la vita del paziente

Assegna il trattamento laser quando:

  • la presenza sotto la pelle di vene dilatate, nodi o reti venose;
  • circolazione disturbata delle estremità che causa edema e forte dolore;
  • cambiamenti trofici nei tessuti molli;
  • tromboflebite acuta;
  • nessun effetto del trattamento farmacologico.

Controindicazioni all'appuntamento di trattamento per vene con un laser

Tale terapia viene spesso prescritta a pazienti con vene varicose, ma non è adatta a tutti. Non è consigliabile eseguire il trattamento laser in questi casi:

  • se il paziente soffre di aterosclerosi, specialmente quando sono colpiti gli arti inferiori;
  • con diabete mellito non compensato;
  • tendenza alla trombosi;

Il disturbo cambia così tanto i vasi venosi che queste metamorfosi possono contribuire alla formazione di un trombo

  • quando il paziente ha gravi malattie di natura somatica: cuore, reni, pelle, ecc.;
  • se il paziente non può muoversi attivamente dopo l'operazione;
  • se il paziente ha recentemente sofferto di infarto o ictus, è soggetto a forme complesse di aritmia;
  • il paziente soffre di cardiopatia ischemica o angina a riposo.

Come è la rimozione laser delle vene sulle gambe?

La terapia comprende diverse fasi: preparazione per la chirurgia, rimozione laser delle vene e il periodo postoperatorio. Consideriamo in modo più dettagliato ogni fase.

Dicono che una panacea non esiste a priori. Forse, e così.

Ma quasi nessuno cercherà un altro metodo più efficace, conoscendo l'esistenza di EWLK

La preparazione per questa operazione è praticamente la stessa di quella standard. Inizia con una conversazione con un flebologo specializzato, nel processo in cui diventa chiaro:

  1. Caratteristiche e gravità della malattia: quanto male le valvole sono chiuse, se ci sono ulcere trofiche, quanto bene il sangue circola nelle vene profonde e nei capillari.
  2. Il medico scoprirà quali farmaci sta assumendo il paziente, ad esempio, ormonale o cardiaco. Lo specialista nomina medicinali per aiutare il corpo del paziente a prepararsi per l'operazione.
  3. Le donne dovrebbero discutere il loro ciclo mestruale con il medico per scegliere il momento più adatto per l'operazione.
  4. Le procedure mediche sono condotte per identificare lo stato di salute e la presenza di controindicazioni nel paziente. Il terapeuta deve dare la sua approvazione per la rimozione laser delle vene.
  5. Due settimane prima della procedura, è necessario limitare l'effetto sulla pelle della luce solare diretta e non visitare il solarium.
  6. Per alcuni giorni, è necessario rimuovere i capelli sulla zona desiderata della pelle.
  7. Il giorno dell'intervento, devi seguire il menu dietetico. Fare una doccia e vestirsi con un movimento naturale e senza irrigidimento dei vestiti senza elementi di fissaggio o elastici extra.

La coagulazione laser endovenosa è la stessa incollatura. Sotto l'influenza dell'energia laser, si verifica una chiusura particolare della vena malata

Questa procedura è chiamata coagulazione endovenosa e passa in più fasi:

  • anestesia locale. L'anestesia generale non è necessaria, poiché l'operazione è quasi indolore;
  • Una fibra sottile viene introdotta nel vaso sanguigno e avanza verso il sito della lesione;
  • l'impulso che appare sulla punta del catetere, agisce sul sangue e forma bolle di vapore;
  • Il vapore agisce sulle pareti della nave, facendole aderire. Successivamente, la vena sigillata diventa parte del tessuto connettivo.

Variazioni del corso del periodo postin vigore

Dopo la rimozione laser delle vene, possono verificarsi tali complicazioni:

  • Nel primo giorno possono comparire sensazioni dolorose, eliminate da farmaci antinfiammatori e anestetici;

Non dimenticare le raccomandazioni dopo l'operazione. La loro implementazione è una condizione indispensabile anche dopo un intervento così semplice

  • il sito della vena incollata riceve temporaneamente una pigmentazione anomala;
  • Nel sito dell'operazione, gli ematomi appaiono che si dissolvono entro due settimane;
  • Il vaso incollato provoca una sensazione di oppressione;
  • a causa dell'effetto termico, la temperatura dell'area trattata è in aumento per un breve periodo;
  • Una settimana o due, può verificarsi tromboflebite, che richiede un trattamento aggiuntivo.

Raccomandazioni per la terapia postoperatoria

Nel periodo di riabilitazione postoperatoria, si dovrebbero rispettare regole così semplici:

  • indossare calze o calze compressive speciali;
  • passare almeno 5 km al giorno, ma evitare un carico eccessivo;
  • scartare l'uso di bevande alcoliche;
  • Non indossare scarpe con tacchi alti;
  • limitare temporaneamente le visite al solarium, ai bagni, ai saloni di bellezza.

Se si rispettano tutte queste regole, la riabilitazione sarà rapida e non causerà alcun problema.

Il periodo postoperatorio inizia con il momento in cui viene applicato il bendaggio compressivo

Benefici del trattamento laser delle vene

La terapia laser ha una serie di vantaggi rispetto ad altri metodi di terapia:

  • La procedura è non traumatica e non richiede tagli;
  • Il paziente praticamente non sente dolore sia durante l'operazione che dopo;
  • il trattamento non richiede la registrazione di un foglio per malattia e non riduce la capacità di lavorare;
  • la chirurgia migliora non solo il benessere del paziente, ma anche l'aspetto della sua pelle;
  • durante la riabilitazione non sono necessari costosi farmaci;
  • le recensioni sul trattamento delle vene varicose sono solo positive;
  • nominato in quei casi in cui al paziente non può essere assegnata un'operazione;
  • la procedura è molto efficace e non ha praticamente alcuna ricorrenza.

Così rapidamente, facilmente ed efficacemente per sbarazzarsi delle vene gonfie sulle gambe prima dell'avvento di EVLK non ha avuto successo in nessuno dei metodi precedentemente noti

Svantaggi della rimozione della vena laser

Come altri metodi di trattamento, la terapia laser ha i suoi svantaggi:

  • la tecnica è adatta per trattare vene di diametro non superiore a 10 mm, mentre quelle più grandi dovranno essere trattate con misure operative tradizionali.
  • nelle persone con una predisposizione ereditaria, la malattia può manifestarsi ripetutamente;
  • la procedura ha molte controindicazioni, non è effettuata da persone con eccesso di peso;
  • Nella stagione calda, la biancheria da compressione causa notevole disagio;
  • il prezzo della transazione è relativamente alto.

Per molti aspetti, il successo o l'insuccesso nel trattamento dipende dalla diagnosi tempestiva. La corretta attuazione delle raccomandazioni del medico per la riabilitazione e la prevenzione regolare aiuterà a dimenticare le vene gonfie e le maglie per sempre.

Recensioni sulla rimozione delle vene varicose mediante laser

"L'operazione sul filo ha fatto diversi mesi fa. Prima di lei, la nave si gonfiava, non poteva indossare collant e gonne. Dopo la procedura, posso indossare anche calze kapron sottili - e anche la cicatrice non è visibile! Si è rivelato un po 'costoso, ma ha aiutato. "

"Lavoro come parrucchiere, tutto il giorno in piedi, le vene sono blu e gonfie. Il medico ha consigliato la terapia laser. Ho deciso su di esso e ora non me ne pento. Non fa male, è veloce, ma il risultato è semplicemente piacevole alla vista! ".

Trattamento delle vene varicose con laser o EVLO (EVLK)

Obliterazione laser endovenosa (EVLO) o coagulazione (EVLK) non è altro che il trattamento delle vene varicose con un laser senza chirurgia, uno dei metodi moderni. Il primo sviluppo della tecnica fu iniziato nel 1999, mentre in Russia la prima applicazione del laser per il trattamento delle vene varicose avvenne nel 2007.

L'essenza di questo metodo è che una fibra ottica (una sorgente di un raggio laser) viene inserita in un vaso allargato, che lo specialista del chirurgo conduce gradualmente lungo la nave.

La procedura viene eseguita sotto controllo a ultrasuoni, è necessario conoscere questo nel caso in cui si teme che il medico introdurrà una fibra laser non lì. La radiazione laser colpisce termicamente il sangue nel lume della vena e, di conseguenza, si chiude completamente.

Si verifica l'obliterazione della nave a causa della coagulazione. Dopo un po ', la vena si risolve semplicemente.

Come viene eseguita l'obliterazione vascolare laser?

La stessa procedura di obliterazione laser non dura a lungo, solo pochi minuti ed è ben tollerata dai pazienti. È fatto in una posizione prona, nella sala operatoria.

Per prima cosa viene eseguita l'anestesia locale (conduttore o anestesia spinale). Spesso viene effettuata un'iniezione sedativa per alleviare la paura e l'ansia.

La procedura è semplice e indolore, ma i pazienti di solito hanno paura.

Quindi, attraverso una piccola puntura sulla tibia, una sottile fibra laser viene introdotta nella vena della vena - una guida di luce che è collegata ad un apparecchio speciale. Il suo chirurgo si muove lungo l'intera lunghezza della nave, concentrandosi sulla macchina ad ultrasuoni. In questo momento, un raggio laser produce una vena.

L'esposizione al laser si estende solo alla parete della vena varicosa, senza danneggiare il tessuto circostante.

La durata del trattamento laser per varicose è di mezz'ora o leggermente più lunga. Dopo EVLO è necessario mettere immediatamente le calze compressive, che raccoglierai singolarmente secondo la prescrizione del medico.

Subito dopo la fine della coagulazione laser, è necessario camminare per 40 minuti. Su questo, infatti, tutto finisce. Casa vai tu stesso, e il giorno dopo puoi andare al lavoro.

Se necessario, alcuni pazienti vengono iniettati sotto la pelle con un preparato chiamato frattoparina, che impedisce la formazione di coaguli di sangue.

Foto "Prima" e "Dopo".

Pro e contro del metodo di coagulazione laser

Il trattamento laser delle vene varicose presenta i seguenti vantaggi:

  • piccola procedura traumatica, veloce e semplice
  • Elevato effetto cosmetico - nessuna traccia lasciata
  • la coagulazione avviene su base ambulatoriale (non andare in ospedale)
  • inizi a camminare in pochi minuti
  • Non tagliare sulla pelle e non rimuovere i punti
  • non c'erano casi di suppurazione
  • recupero rapido, nessun periodo postoperatorio, dolore e limiti

Ma l'EVLK ha i suoi svantaggi:

  • Se la vena si espande notevolmente, non puoi ottenere l'effetto desiderato
  • il trattamento è costoso, poiché sono necessarie attrezzature speciali
  • in casi estremamente rari, potrebbero esserci danni ad altre navi

È importante che il trattamento delle varici sulle gambe con un laser non sia nel salone di bellezza, ma in una clinica specializzata che abbia specialisti e una vasta esperienza in tali operazioni.

Una delle controindicazioni all'uso di un laser contro le vene varicose è un diametro troppo grande della vena (più di 10 mm).

In questo caso, l'efficacia di EBV è ridotta, perché la vena prodotta può ripristinare il suo lume in pochi anni. Ma l'ultima generazione del laser "funziona" già con un diametro fino a 18 mm.

Per migliorare il risultato, i chirurghi esperti combinano con il laser altri metodi di trattamento delle vene varicose (criocleobectomia, scleroterapia).

Inoltre le controindicazioni possono essere:

  • gravidanza e allattamento
  • alcuni difetti cardiaci
  • aterosclerosi pronunciata delle arterie degli arti inferiori
  • trombosi acuta di vene profonde o superficiali
  • Infiammazione e malattie infettive sulla pelle nel sito di puntura
  • impossibilità di indossare calze lunghe (con obesità) e movimento attivo dopo la procedura

Prima e dopo la procedura

Prima dell'eliminazione endovenosa del laser, è obbligatoria la scansione ultrasonografica delle vene (ecografia delle vene delle gambe), che consente di effettuare una diagnosi accurata e capire se questo metodo è adatto a te.

La preparazione di EVLO include la consegna di test e la selezione individuale di maglieria a compressione con il grado di pressione richiesto.

Ti analizza consegnando tale:

  • esame del sangue generale
  • coagulogramma - uno studio della coagulazione del sangue
  • AIDS, sifilide ed epatite
  • consultazione del terapeuta per controindicazioni

Per la procedura in sé, non è necessario preparare in modo specifico, solo per epilare le gambe.

E dopo questo devi indossare continuamente una calza a compressione per 2-5 giorni.

Il secondo o terzo giorno dopo l'esposizione del laser alla nave, è necessario venire per un esame di follow-up con angiografia a ultrasuoni.

Dal terzo giorno la calza può essere tolta per la notte, ma dovrebbe essere indossata per altri 1,5-2 mesi. Pertanto, in estate a causa del caldo, le vene varicose non sono raccomandate da un laser.

Nella prima settimana o più, non è consigliabile fare aerobica, ginnastica e anche andare in bicicletta o in una cyclette, stare in piedi o sedersi a lungo. Per due settimane non puoi fare il bagno e 1,5-2 mesi - una sauna e una sauna. Ogni giorno non meno di un'ora che devi percorrere.

Entro 6 mesi il paziente è sotto controllo clinico. La frequenza delle visite dipenderà da come procede il periodo di riabilitazione.

Come curare le vene varicose o flebologia per i manichini

Quindi, fare la conoscenza, questo è un tipico caso di vene varicose tronco o staminali. Si trova spesso nella pratica. Sulla tibia vene varicose o affluenti o rami.

Li vedi con i tuoi occhi, ti impediscono di vivere da una posizione estetica o di creare sensazioni e disagi spiacevoli. A volte si infiammano, quindi è tromboflebite.

Sopra, sulla coscia c'è il tronco, non lo vedi, perché è dritto, giace sotto la pelle a una certa profondità, coperto da una pellicola sottile (fascia). Il flebologo lo vede e valuta con la scansione ad ultrasuoni.

Il tronco è ingrandito, le valvole non funzionano, il sangue non può essere trasportato verso l'alto e scivola sotto l'azione della gravità, riempiendo e allargando i rami varicosi.

Il tronco in questo caso è la stessa vena non operante che garantisce lo sviluppo delle vene varicose visibili. Questo caso è molto rivelatore, perché è su questo principio che le vene varicose si sviluppano nella stragrande maggioranza dei casi, escludendo le piccole vene intradermiche estetiche e le teleangiectasie.

Quindi, proviamo a trattare queste vene varicose.

Trattamento conservativo

Compresse, gel, unguenti: è fantastico, ma non efficace. Puoi migliorare la tua salute, ridurre il gonfiore e la pesantezza delle gambe.

Il problema della varicosi rimane con te, ma ci si abitua un po 'e si può vivere, lubrificando regolarmente i piedi con qualcosa di freddo.

Alcuni pazienti usano le sanguisughe (hirudotherapy), calmandosi con sollievo temporaneo e recupero. Le vene varicose non scompaiono.

Nel corso degli ultimi anni, una serie di "miracolosa" significa sbarazzarsi di vene varicose (stivali, patch, massaggiatori), e credo che continueranno ad apparire e venduti a chi vuole fare ancora senza un intervento chirurgico. Di solito, questi fondi sono sufficienti per provare una volta, perché l'effetto della loro applicazione è zero...

E tutto perché in qualche modo pobrodeystvovat questo sistema di vene varicose, senza compresse, senza gel, nessuna sanguisuga non può. Nelle vene varicose, la capacità di spasmo, di rafforzare il tono è persa.

Il muro di loro cambiò grosso modo e irreversibilmente e cambiò la struttura. Pertanto, la venotonica sulle vene malate non funziona.

Diventa abbastanza ovvio che qualsiasi metodo efficace di trattamento dovrebbe riguardare queste particolari vene varicose, ma in un modo diverso.

Terapia di compressione

Un metodo eccellente di terapia per migliorare il deflusso venoso dalle vene delle gambe.

Vestiti al mattino, calze o calze a compressione possono prevenire il peso delle gambe e il gonfiore, migliorare il drenaggio del sangue dalle vene varicose e prevenire la congestione venosa. Queste sono misure preventive eccellenti, ragionevoli e comprensibili.

Se per qualche motivo si ritarda con il trattamento, allora è ragionevole indossare maglieria a compressione e questo ti consentirà di ridurre i sintomi.

Chirurgia tradizionale classica - flebectomia combinata

Il metodo più comunemente usato per trattare le vene varicose in Russia sarà usato per molto tempo. Di solito viene eseguita in ospedale e sotto anestesia (o anestesia spinale). Questo è il principale svantaggio del metodo. È necessario essere ricoverato in ospedale e rimanere in ospedale fino a 3-7 giorni.

Suture, medicazioni, ospedale. Il secondo svantaggio è la natura traumatica delle tecniche chirurgiche. In più del 90% dei casi, i chirurghi usano la tecnica di Babcock (1906) con alcuni miglioramenti, ma ciò non riduce notevolmente la manipolazione traumatica, non migliora i risultati.

Il terzo svantaggio è la mancanza della possibilità di condurre la mappatura prima del funzionamento degli ultrasuoni (non sono disponibili ultrasuoni nel preoperatorio o nel camerino) e utilizzare i dati degli ultrasuoni per pianificare e attuare l'intervento.

Questo errore sistemico e organizzativo può essere corretto solo se il chirurgo acquista un ultrasuono per se stesso e lo utilizzerà per scopi personali.

In effetti, la maggior parte delle operazioni viene eseguita "ciecamente", quindi, alcuni dati ecografici preliminari sono sotto forma di testo, ma di solito non vengono presi in considerazione dall'operatore, perché sono realizzati in modalità protocollo.

Il ruolo degli ultrasuoni nel trattamento delle varici È abbastanza chiaro che lo scanner ad ultrasuoni è uno strumento molto conveniente nelle mani di un medico praticante.

In flebologia, l'ecografia delle vene non è facile per qualsiasi esame di fase, è uno strumento per visualizzare i problemi del paziente e viene utilizzato non solo al ricevimento primario, ma anche prima del trattamento, durante il trattamento, dopo il trattamento.

Pertanto, la principale delusione per la chirurgia classica è che non viene utilizzato lo strumento principale del chirurgo che utilizza le vene, lo scanner ad ultrasuoni. E questo, ovviamente, influisce sui risultati a lungo termine. La probabilità che una vena insostenibile venga lasciata è molto grande.

Trattamento endovasale (laser, RFO, echoscleroterapia, ecc.)

Questo tipo di trattamento è appena progettato per evitare la rimozione della sonda della vena del tronco. Questa è la nostra scelta oggi.

Perché? Perché non ho bisogno di un ospedale - trattamento di ambulatorio, non ha bisogno di anestesia - trattamento endovasal viene eseguita in anestesia locale, senza incisioni - tutte eseguite attraverso una puntura, nessun ferito dalla rimozione di una vena - Vienna "distrutta" dalla fibra o il catetere (a seconda del metodo) situato al suo interno, dopo di che la vena si risolve.

E la pratica ha dimostrato che il metodo endovasale di "rimozione" della vena dello stelo è il più efficace, il meno traumatico e il più giustificato per l'uso.

Tuttavia, da solo, la "chiusura" della vena del laser o della RFO non fornisce il pieno effetto curativo.

Ci sono afflussi varicosi allargati, essi, naturalmente, diminuiscono, diminuiscono, ma non passano completamente e dalla posizione dell'estetica richiedono ancora un trattamento aggiuntivo.

Ma questo di cui discuteremo qui sotto. Quindi, scegliamo il metodo di trattamento endovascolare.

Ecocoleroterapia o scleroterapia a forma di schiuma di gambo

Una buona e semplice tecnica - sotto la supervisione degli ultrasuoni nel tronco della vena viene iniettata la scleropreparazione schiumosa. La schiuma sclerosante, che si diffonde attraverso la vena, brucia chimicamente lo strato interno della vena e la vena "si chiude".

L'unico problema è che le vene del gambo hanno un muro piuttosto spesso a differenza degli afflussi, quindi gli strati medio e esterno della vena non sono danneggiati.

Solo lo strato interno è danneggiato dal contatto diretto della schiuma contro la parete della vena.

La chiusura della vena è prevista per 1-2 visite, ma la vena, di regola, non risolve almeno la metà del tempo e questo porta alla ricaduta in un terzo dei pazienti.

La tecnica è molto sensibile al diametro della vena. Se il diametro della vena sulla coscia è superiore a 5-6 mm, non è necessario attendere il miracolo.

Ecco perché il plus principale del metodo è il supermininvasivismo (l'anestesia locale non è nemmeno necessaria), meno un'efficienza piuttosto bassa e un'alta probabilità di recidiva nei prossimi anni.

Obliterazione a radiofrequenza (RF, ablazione con radiofrequenza delle vene)

In Russia negli ultimi anni c'è stato un boom nel RCO. pubblicità attivo, un gran numero di pubblicazioni su RCHO, molte risorse di Internet che promuovono radiofrequenza obliterazione Chiusura veloce o come viene chiamato Venefit, come supermetod, Supernova, e, naturalmente, super-efficiente.

È stato a questo proposito che ha occupato una nicchia di metodi costosi nel mercato dei servizi medici. Circa 45-80 tr. La tecnica di ablazione delle vene in radiofrequenza è stata aggiornata nel 2007 e oggi è un metodo endovasale abbastanza standard e ben studiato.

Catetere a radiofrequenza chiusura rapida iniettato in vena, dopo anestesia locale durante il trattamento, 7 cm parte del catetere essendo riscaldato e compresso nel lume della vena calore anestetico lavoro viene trasferito alla parete venosa, sottoposto ad effetti termici e di occlusione. In realtà, questo è un metodo di termolisi a contatto intraluminale della vena.

I risultati di questo metodo sono circa il 92% delle vene chiuse. Questo è generalmente un risultato normale, dato che non ci sono sensazioni dolorose nel periodo postprocedural e non ci sono quasi lividi e lividi.

È importante ricordare che il metodo ha una sensibilità al diametro della vena. Il potere dell'impatto è calcolato dal computer, il metodo è molto semplice da usare, ma con grandi vene la probabilità di un'esposizione insufficiente è molto alta.

La figura a destra mostra una grande Vienna (blu), esposizione dell'operatore durante RFA preme il lato superiore per garantire un migliore contatto tra il catetere e la parete della vena collassa Vienna catetere e contatti solo la parete superiore e inferiore della vena.

Le pareti laterali della vena non hanno contatto diretto con il catetere e non vengono distrutte. Teoricamente, in alcuni casi, l'insufficienza dell'effetto della temperatura sulla parete venosa può essere spiegata proprio in questo modo.

Tuttavia, nei casi con piccole vene varicose, la tecnica dell'ablazione a radiofrequenza delle vene può essere applicata con successo con buoni risultati.

Obliterazione laser o coagulazione laser (EVLK, EVLO, EVALA)

Un gran numero di nomi di questa tecnica è associato alle sue diverse versioni e al fatto che il metodo di trattamento laser della varicosi è progredito e modificato nel tempo.

Quando si utilizzavano dispositivi laser con una lunghezza d'onda di 980 nm, si trattava davvero di coagulazione laser (EVLK) - la vena veniva spesso perforata durante la procedura.

Oggi questo è già un nome storico, ma la sua sigla EVLK è stata fissata nella lingua. L'essenza del trattamento laser è la stessa di qualsiasi manipolazione endovascolare.

Sotto il controllo degli ultrasuoni, la vena viene perforata, vi viene inserita una guida di luce, dopo anestesia locale, l'azione laser viene eseguita sulla parete della vena.

Quindi, oggi diverse versioni di EVLK (o EVLA - ablazione laser endovasale delle vene) sono rilevanti.

Evla con guida per fibra fine

Questo è un metodo classico di trattamento laser con l'uso di una fibra di estremità. La guida luminosa brilla in avanti e durante il funzionamento direttamente davanti ad essa si verifica una zona ad alta temperatura di circa 2-3 mm a causa della quale la vena viene distrutta. La lunghezza d'onda più comunemente usata è 1470-1560 nm.

Lo svantaggio principale sono gli ematomi nella zona di trattamento e le sensazioni di trazione nella prima o nella seconda settimana, che richiedono l'uso di calze compressive e l'applicazione di compresse e gel analgesici.

Tali effetti collaterali sono associati a frequenti perforazioni della vena nell'area di esposizione, non sono pericolosi e passano da soli, ma ciò riduce senza dubbio la qualità della vita del paziente nelle prime settimane.

Allo stesso tempo, i risultati a lungo termine sono molto buoni: 94-96% delle vene chiuse. L'obliterazione laser con la fibra terminale è la tecnica endovisiva più comunemente utilizzata in Russia per il trattamento delle vene varicose.

E questo è indubbiamente associato a un numero piuttosto elevato di laser russi nelle cliniche, che sono dotati di fibre end-to-end a basso costo come materiale sacrificabile. Il basso costo delle attrezzature e dei materiali di consumo russi ha reso effettiva l'implementazione di EWL in Russia.

Tuttavia, i progressi non si sono fermati e la tecnologia laser del trattamento delle vene è migliorata...

Evla con guida di luce radiale - elfi radiali indolori

Nel 2008 è stata lanciata la nuova tecnologia laser ELVeS Painless. Il titolo contiene un accenno all'assenza di dolore nel periodo postprocedurale. E questo è così.

Ciò è stato ottenuto cambiando il design della fibra - alla fine della fibra ottica una lente speciale, che da un raggio laser puntuale fa un anello uniforme, splendendo a 360 gradi.

Questa rivoluzionaria innovazione ha permesso di distribuire il fascio di radiazioni laser lungo l'intera circonferenza della vena trattata.

Di conseguenza, la sindrome da dolore, lividi e contusioni scomparve a causa della mancanza di perforazioni della parete venosa, è diventato possibile elaborare vene di qualsiasi diametro.

L'efficienza dell'ablazione laser ha raggiunto il 100%.

Tre tipi di guide di luce radiale offrono una gamma completa di opzioni terapeutiche

Biolitec Concern (Germania) non si è fermato lì e ha messo a punto questa tecnologia, l'aggiunta di ulteriori due fibre di linea - per le vene corti e sottili (Slim) e grandi vene (2Ring).

La tecnologia 2Rings di una guida di luce radiale a due anelli merita una considerazione separata. Il fascio di radiazione laser è diviso in due anelli, la distanza tra i quali è di circa 5 mm.

Vanno costantemente uno dopo l'altro.

Il primo anello prepara una vena con l'effetto della devastazione dal sangue e la vaporizzazione del liquido in eccesso situato nel lume delle vene.

Il secondo anello elabora la vena già preparata.

Con grandi diametri di vene, con insufficiente drenaggio della vena dal sangue con anestesia tumescente, questa tecnologia funziona perfettamente.

Pertanto, al momento, utilizzando qualsiasi tecnologia ELVeS Radial, è possibile trattare qualsiasi caso di varicosi e, a seconda di ciò, è possibile utilizzare la guida di luce necessaria.

Negli ultimi anni, abbiamo utilizzato attivamente la tecnologia Radial e anche leggermente migliorato, sostituendo il percorso manuale della fibra ottica in automatico.

Ciò ha reso possibile rimuovere la componente soggettiva dalla metodologia, dalla dipendenza operativa (la velocità alla quale la fibra viene recuperata dal flebologo).

Oggi EVLA, realizzato con l'ausilio di guide di luce radiali e trazione automatica, è una tecnologia affidabile e garantita di trattamento endovasale delle vene con un risultato del 100%.

Parlando di tecnologie di endoval, oggi, sulla base della nostra esperienza pratica, la scelta è ovvia.

Ed è abbastanza comprensibile perché un chirurgo che usa la flebectomia tradizionale la elogia, perché lo scleroter non vede bug evidenti nella sua pratica, perché i flebologi con limitata esperienza di tecniche padroneggiate sono difesi da coloro che già usano nella pratica.

È normale psicologia umana, per difendere ciò che fai tu stesso, per considerarlo giusto. Tuttavia, non bisogna dimenticare che esiste una realtà oggettiva. Ed è lo stesso per tutti...

Perché esprimo un'opinione così inequivocabile?

Perché ho provato tutte le tecniche e, applicandole ciascuna, ho cercato di ottenere i migliori risultati: 1998 - 2004 - flebectomia tradizionale; 2004 - 2009 - flebectomia moderna europea in anestesia generale (PIN di Oesch); 2005 - 2011 - flebectomia moderna europea in anestesia locale (PIN di Oesch); 2005 - 2007 - ecoscleroterapia dello stelo; 2007 - 2010 - EVALA con una lunghezza d'onda di 1030 nm, una fibra ottica finale; 2010 - 2011 - EVALA con una lunghezza d'onda di 1470 nm, guida di luce di fine linea, trazione automatica della guida di luce; 2011 - Obliterazione a radiofrequenza, VNUS Closure Fast; dal 2011 - EVALA 1470 nm con guide di luce radiale.

Forse è questo il motivo per cui sono arrivato alla tecnologia RADIALE senza dolore ELVeS.

Trattamento delle vene varicose con un laser - recensioni, vantaggi e svantaggi, l'essenza del metodo

L'intervento chirurgico per la rimozione delle vene in varicosi spaventa molti pazienti.

La paura di cadere sotto il coltello li fa soffrire terribilmente di dolore e si rifiutano di cercare aiuto in modo tempestivo. Ora sempre più medici raccomandano ai loro pazienti di provare il trattamento delle vene varicose con un laser.

Questo metodo offre rischi minimi, risultati rapidi, sicurezza e disponibilità.

Metodi di azione laser

Il decorso della malattia è individuale per ciascuno dei pazienti con flebologia.

Dopo la scansione delle vene e degli ultrasuoni dei vasi, può determinare quale dei due metodi ampiamente utilizzati (coagulazione laser endovasale o percutanea) sarà più efficace in questo caso.

Il metodo di coagulazione laser endovasale delle vene varicose suggerisce l'effetto dell'energia termica sulla nave dall'interno. Il risultato dell'azione è l'aderenza delle pareti della nave, gradualmente il sito d'azione è sostituito da un tessuto connettivo.

La preparazione preliminare comprende diverse fasi:

  1. Identificazione di una o più delle diverse caratteristiche della malattia. Operazione inadeguata di valvole, disturbi trofici o ulcere trofiche, il cui trattamento in altri modi è difficile.
  2. Studio delle vene per confermare la loro corsa diretta e larghezza non superiore a 10 mm.
  3. Dopo un esame del sangue ricevere il permesso dal loro terapeuta. confermando l'assenza di controindicazioni all'operazione a causa di altre malattie esistenti.

La procedura viene eseguita su base ambulatoriale. Dopo l'iniezione dell'analgesico locale, il sito di puntura viene disinfettato, quindi viene eseguita una puntura e diventa possibile introdurre la fibra.

Per evitare il trattamento delle vene varicose, deve essere effettuata una prevenzione tempestiva delle vene varicose. Quali sono i metodi che il nostro articolo dirà.

Supplementi Venorm per la prevenzione e il trattamento delle malattie venose - circa l'efficacia, i vantaggi e gli svantaggi del farmaco e le caratteristiche di utilizzo.

Ogni azione del medico è controllata da un dispositivo ad ultrasuoni. Il paziente è nella stanza di terapia laser per non più di 100 minuti. Di questi, il 30-60 è occupato dall'operazione stessa, il resto viene speso per la circolazione in speciali calze a compressione.

Subito dopo, il medico fornisce le raccomandazioni necessarie per indossare calze e carichi ammissibili, nomina un'ispezione di follow-up 3 giorni dopo e rilascia il paziente a casa.

Tra le carenze del metodo dovrebbero essere segnalate possibili complicazioni. Le caratteristiche individuali del corpo possono portare a infiammazioni delle vene, chiamate tromboflebiti e che richiedono un trattamento obbligatorio sotto la supervisione di uno specialista.

Ci sono altre carenze, ma sono tutte temporanee e passano da sole:

  • la comparsa della sindrome del dolore dovuta a una maglieria selezionata in modo errato;
  • lividi dopo l'iniezione;
  • in rari casi, la tensione della vena non dura più di un mese;
  • un leggero aumento della temperatura.

Il metodo di coagulazione laser percutanea determina il modo di rimuovere la rete vascolare riscaldando le pareti del vaso a 70 gradi. Utilizzare il metodo è possibile solo per il trattamento di piccole navi con uno spessore non superiore a 3 mm.

Tra i principali vantaggi della procedura - il risultato è evidente quasi immediatamente dopo il suo completamento. Il paziente non deve intraprendere alcuna azione per la preparazione preliminare, eccetto per la nomina e il permesso del medico curante.

Il sito di esposizione immediato viene trattato con un gel speciale e quindi viene applicato delicatamente su di esso da un laser.

L'accuratezza e la sicurezza delle azioni del medico sono regolate da un'attrezzatura speciale che consente di determinare la durata dell'esposizione, la temperatura e lo stato delle stelle varicose.

Per eliminare tutte le vene espanse dalla prima volta non riesce, di solito il risultato è limitato all'80%. A seconda delle caratteristiche individuali, è possibile ottenere il risultato desiderato dopo 2-4 procedure.

Dopo l'operazione, dovrai rinunciare alle gambe nei bagni di sole per un mese intero.

Anche tra gli aspetti negativi:

  • alcune settimane la pelle ha un aspetto molto pallido;
  • bruciando, passando per diversi giorni;
  • Dopo il laser sulla pelle, rimangono macchie rosse e gonfiore per alcuni giorni;
  • la formazione della crosta è possibile. lei parte tra una settimana.

Maggiori dettagli sui metodi di trattamento delle vene varicose mediante laser:

Come è la coagulazione laser delle vene varicose - indicazioni per il trattamento laser delle vene varicose, recensioni e prezzi

La malattia varicosa degli arti inferiori si riferisce alla patologia vascolare più comune e secondo dati statistici anno dopo anno, sempre più giovani.

Opinione dei pazienti sul trattamento laser

Studiamo il feedback dei pazienti che sono stati trattati con il trattamento laser per le vene varicose.

Ho sempre avuto paura di sviluppare vene varicose, perché Ho visto come soffre mia nonna sotto le sue torture. Per prima cosa ho notato che sono diventato molto stanco anche su un piccolo tacco, e poi è apparso un reticolo vascolare.

Deciso di non tirare e andare immediatamente dal medico. La sua decisione "laserterapia" mi ha scioccato per la prima volta. Ma dopo aver spiegato che in realtà questa procedura veloce e sicura non è affatto come un intervento chirurgico, ho accettato.

Il prezzo è accettabile, ma soprattutto è tentato che un giorno sia sufficiente per tutto. La procedura era davvero indolore, anche se dubitavo dell'onestà dei medici a riguardo.

Subito dopo puoi camminare e anche andare a casa. Il medico ha avvertito che l'edema arriverà alla fine della settimana e si è scoperto. Al check-in, ero già una persona completamente felice.

Elena Viktorovna, 44 anni

Ho dovuto conoscere i problemi con le vene durante la gravidanza. Non c'era alcuna domanda di operazione prima della nascita della figlia. Poi la vita filò in un ritmo diverso: cursori, poppate notturne, passeggiate. Non c'era più tempo per dormire e quella volta.

Quando tornai dal flebologo, scoprii che la malattia aveva già preso una forma seria. Ho nominato la terapia endovaznuju. Era spaventoso, ma grazie a suo marito - la costrinse a fare esami e nel giorno stabilito per venire in ufficio.

Quando hanno iniziato a prepararsi per la chirurgia, hanno deciso di chiedere come capire che qualcosa sta andando storto. Ero così calmo, gentilmente ho cominciato a spiegare cosa avrebbero fatto e perché, che mi sono calmato. Tutto è davvero molto comodo e non molto lungo.

Poi la verità fu messa su un nosochek spremuto per distribuire correttamente il carico, e chiese di camminare per l'ufficio. Questa è probabilmente la parte più spiacevole del trattamento. Per cinque giorni di costante usura, non riuscivo ancora ad abituarmici.

Tornando al modo di vivere attivo, sono stato in grado in una settimana, ma le gambe hanno dovuto nascondersi un mese a causa del livido residuo. Ma il risultato è valso la pena.

Valentina Viktorovna, 51 anni

Per il trattamento e la prevenzione delle vene varicose e delle emorroidi, i nostri lettori usano il metodo inizialmente espresso da Malysheva. Avendo studiato attentamente, abbiamo deciso di offrirlo alla vostra attenzione. Opinione dei medici "

Io stesso ho rivolto al flebologo la questione della possibilità della laserterapia. Non ho paura del dolore, ma il feedback dalla rete è stimolante. Ho deciso che era meglio rischiare una volta, piuttosto che soffrire e dubitare costantemente.

Analisi consegnate in una clinica a pagamento. Nei laboratori di medicina libera, non tutti i test sono fatti, e alcuni hanno bisogno di aspettare troppo a lungo. Ma il budget previsto per il trattamento, completamente raggiunto.

Al lavoro, non dovevo prendere una lista malata, sono appena andato al prossimo e basta. Allo stesso tempo, non vi è alcun pericolo per la salute o prodezze di coraggio e forza di volontà. Nel segno al dottore ha camminato un anno e mezzo, ha confermato che tutto va bene, senza complicazioni.

Mi sento bene, mi sono ricordato della casa di campagna, della piscina e anche delle gite in famiglia nella foresta ogni fine settimana.

La nipote mi comprò costantemente nuove pillole e unguenti dalle vene varicose. Non hanno aiutato o aiutato temporaneamente. Non sostengo che ho iniziato male la malattia, non sono abituato a pensare a me stesso.

Per diversi giorni non ho potuto camminare, poi mia nipote ha dichiarato che avremmo fatto l'operazione con un laser. Per me, questa parola sembra ancora troppo fantastica. Ma non ho potuto resistere più. L'hanno fatto. È stato divertente sentirsi in questi calzini aderenti.

Sensazioni spiacevoli, quando mi hanno messo su di me e mi hanno detto di camminare per 40 minuti, ho ancora provato a sostenere che non potevo. Ma io ero in grado, e ora mi vergognavo un po 'anche per la mia sfiducia.

La ricezione era necessaria dopo 3 giorni, che potrebbero essere spesi a casa. Ero terribilmente tormentato da un forte dolore, alla reception il dottore mi ha rimproverato perché non mi ero mai presentato prima. Si è scoperto che le calze non si adattano, troppo stretto. Sostituito e tutto passato.

La mancanza di un trattamento efficace della varicosi porta alla progressione della malattia, quindi solo il bisturi del chirurgo può risparmiare e una riabilitazione lunga e grave deve essere.

La terapia di supporto è infatti solo una fonte costante di spesa, in qualsiasi momento, le vene varicose possono far pendere la bilancia a loro favore. Spendere soldi e aspettare quando arriva questo giorno nero è stupido.

Puoi fare immediatamente un'operazione laser e dimenticare i loro problemi. Il costo è completamente giustificato e con una buona visione della situazione è disponibile praticamente per ogni paziente.

Trattamento delle vene varicose con un laser. Pro e contro

La terapia laser è giustamente riconosciuta come uno dei metodi più efficaci per il trattamento di malattie di vari orientamenti.

Un successo speciale in questo settore della medicina e della cosmetologia ha guadagnato il meritato titolo del metodo migliore e indolore per eliminare le vene varicose.

Così, il trattamento delle vene varicose con il laser, recentemente, è diventato uno dei metodi più popolari di trattamento, ma non è affatto il più economico.

La terapia laser o il trattamento delle vene varicose con un laser può essere applicato a entrambe le vene allargate al livello iniziale della malattia e nei casi trascurati. Il laser eccellente si mostra nella rimozione degli asterischi vascolari e delle manifestazioni esterne delle vene varicose reticolari.

Per ottenere un buon risultato, non sono richieste molte procedure. Nel caso in cui le vene vengano colpite in modo sufficientemente forte, ma si prestino ancora al trattamento laser, visita l'ufficio del cosmetologo almeno tre volte con una pausa in un mese.

Allo stesso tempo, la terapia laser non presuppone la riabilitazione dopo.

Come funziona un laser sulle vene?

In parole semplici, un laser è uno strumento medico che agisce sulle aree problematiche con la propria luce irradiata.

Nel caso di vasi dilatati, il laser riscalda le vene, il sangue coagula, le pareti venose interessate vengono bruciate, la nave viene completamente bloccata e quindi ulteriormente riassorbita.

A seconda della dilatazione delle vene sulle gambe, viene scelto il tipo di terapia laser. Può essere esterno, per il trattamento superficiale delle piccole vene nei primi stadi delle vene varicose. Quindi l'interno (EVLK), introducendo un catetere con un laser nella zona interessata, con osservazione sotto ultrasuoni.

Sintomi per un medico

Le vene varicose possono essere pienamente calcolate nelle fasi iniziali. Questo è indicato da diversi sintomi:

  • Sensazione di pesantezza alle gambe, dolore;
  • Convulsioni notturne;
  • Sensazione di bruciore, formicolio e prurito alle gambe;
  • La comparsa di asterischi vascolari ed emorragie;

Come viene trattato il trattamento delle vene varicose con il laser? Vantaggi dell'operazione

Le vene varicose della forma espressa sono perfettamente eliminate mediante coagulazione laser. Quali sono i vantaggi di questo metodo?

  • Bassi rischi di complicanze e recidive;
  • Rapida riabilitazione;
  • indolore;
  • Alta precisione, grazie al supporto degli ultrasuoni;

La preparazione per l'operazione è che il flebologo esegue la marcatura delle vene con l'aiuto di un marker medico. Le vene colpite sono determinate dagli ultrasuoni.

Quindi viene distribuita la zona di iniezioni di anestesia. Un capezzolo non può fare, perché solo un centimetro della vena non è inferiore a 5 ml di anestetico.

Questa fase di preparazione per la coagulazione laser viene eseguita anche sotto la supervisione di uno specialista ecografico.

Quindi inizia la coagulazione laser. Il paziente è sdraiato Un catetere (un tubo cavo) con una guida di luce laser viene iniettato nelle vene colpite da vene varicose. Il catetere viene inserito nella zona inguinale.

Quando il catetere viene inserito con successo, il chirurgo-phlebologist accende l'apparecchio (laser) e rimuove attentamente la guida di luce. Inizia l'arrivo del calore, il sangue diventa più denso, i muri si scaldano, con conseguente restringimento dei vasi.

Come potete vedere, la procedura EWLC non richiede misure e requisiti di preparazione speciali. L'operazione viene eseguita abbastanza rapidamente e non richiede l'anestesia generale.

Affinché il medico possa prescrivere l'operazione, dovrai sottoporti a un esame, inclusi gli ultrasuoni.

Discutere con il medico punti importanti come una reazione allergica ai farmaci, la presenza di controindicazioni.

Controindicazioni per la coagulazione laser sono:

  • Malattie dei vasi sanguigni e del cuore;
  • Tromboflebite o predisposizione alla formazione di trombi;
  • Gravidanza e periodo di allattamento al seno;
  • Malattie del fegato;
  • Disturbi della mobilità

I casi di operazione irresponsabile non sono rari. Il necessario set di strumenti ti parlerà della professionalità del chirurgo-flebologo.

Quindi, un vero professionista dovrebbe essere fornito per l'operazione: fisiologica salina, siringhe monouso, camici sterili, guanti e maschere, gel ultrasuoni, anestetico, antisettici, bisturi e aghi, lino a compressione.

Riabilitazione dopo EVLK

Il trattamento delle vene varicose con un laser non prevede seri provvedimenti riabilitativi, è sufficiente seguire semplici raccomandazioni ed essere osservato dal vostro flebologo. Immediatamente dopo l'operazione, viene applicata una fasciatura elastica alle gambe o viene inserito un lino a compressione.

Ciò impedisce il possibile sviluppo di gonfiore e distribuisce correttamente la pressione sulle gambe. Vale anche la pena di rimuovere qualsiasi possibilità di acqua che entra nelle aree operative. Non bagnare i piedi per almeno 2 giorni.

È anche importante mantenere l'attività, ma entro limiti ragionevoli, non portare il peso o caricarsi in palestra. Dopo l'operazione, è necessario camminare almeno un'ora al giorno, eseguendo tali carichi in parti.

È necessario escludere bagni caldi, bagni e saune, che surriscaldano i nostri vasi sanguigni. Quando ci sono sensazioni dolorose, consultare un medico per la corretta selezione di un anestetico.

Conseguenze dopo la coagulazione laser

Non importa quanto qualitativamente l'operazione non è stata effettuata, ci sono ancora complicazioni postoperatorie. Dopo la procedura di EVLK può verificarsi:

  • Sensazioni di dolore agli arti inferiori;
  • Forte gonfiore;
  • Ustioni o cicatrici sulla pelle nell'area operativa;
  • Pigmentazione della pelle;

Al fine di ridurre tutti i possibili rischi di conseguenze postoperatorie, il paziente deve seguire rigorosamente le misure preventive.

È necessario regolare la dieta ed escludere quegli alimenti che influenzano negativamente le condizioni delle navi. Sono escluse anche le abitudini nocive.

Dopo l'operazione, è richiesta un'attività fisica moderata. Idealmente: camminare o ginnastica speciale che aiuterà la circolazione sanguigna e il deflusso della linfa.

Vale la pena di dimenticare i tacchi e gli abiti attillati, seduti a gambe incrociate. Tutto ciò blocca la normale circolazione sanguigna.

Inoltre, non dimenticare la maglieria a compressione, che viene indossata immediatamente dopo la terapia laser.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

emorroidi

Che a trattare

13 agosto 2011emorroidi (in traduzione dal greco - emorragia) È una malattia molto comune che si verifica a seguito di un aumento del canale anale emorroidi. In condizioni sfavorevoli, i tessuti emorroidali ristagnano il sangue, il che porta ad un aumento delle dimensioni delle emorroidi e alla distruzione di legamenti e muscoli che tengono i nodi all'interno dell'ano....

Trattamento di emorroidi croniche

Che a trattare

L'insidiosità delle emorroidi sta nel fatto che nelle prime fasi della sua manifestazione sono poco evidenti. Se non si riconoscono i sintomi iniziali nel tempo, alla fine la malattia progredisce e si trasforma in una forma cronica....