Trattamento delle vene varicose mediante laser

Motivi

Coagulazione laser endovenosa (EVLK) - trattamento delle vene varicose con un laser. EVLK è il metodo più moderno ed efficace per eliminare le vene varicose. Viene eseguito in un modo minimamente invasivo - senza incisioni e anestesia - e offre un minimo di inconvenienti.

Per ottenere un risultato garantito, la clinica "Varicose non è" Irkutsk utilizza un approccio completo alla gestione dei pazienti per 1 anno dopo la procedura. Il costo include la diagnosi, tutti i farmaci e le manipolazioni necessarie, l'osservazione da parte di un flebologo in dinamica (5 ricezioni), jersey di compressione. Il prezzo per il trattamento delle vene varicose è fisso e trasparente, non devi pagare nulla in più.

Prezzo del trattamento laser delle vene varicose

EVLK di 2 tronchi venosi con un afflusso

EVLK di 3 tronchi venosi con un afflusso

Kilin Alexey Gennadievichchirurgo

Pisarev Nikolay Vladimirovichchirurgo

Offerte speciali del mese:

Solo fino alla fine di luglio! L'azione alla ricezione del chirurgo-flebologo:

  • il costo dell'ammissione primaria è di 899 rubli invece di 1200;
  • Ultrasuoni delle vene alla reception del flebologo - IN REGALO!

Offerta vantaggiosa dalla clinica "Varicose is not" Irkutsk! Per tutti i pazienti, prezzi speciali per il trattamento laser delle vene varicose:

  • 15% - uno sconto per il trattamento da 2 tronchi venosi con un afflusso,
  • 6% - uno sconto sul trattamento del 1 ° tronco venoso con un afflusso.

Lo sconto è valido per il trattamento laser delle vene varicose quando si stipula un contratto tra il 1 giugno e il 31 luglio 2018.

Varicità - una violazione del normale funzionamento del sistema circolatorio negli arti inferiori, in cui l'espansione delle vene sottocutanee sulle gambe. Ti senti:

  • dolore e pesantezza alle gambe,
  • la sera le gambe si gonfiano,
  • I crampi sono possibili.

Le vene superficiali modificate sono visibili a occhio nudo. Sia gli uomini che le donne sono colpiti. La varicità negli uomini è abbastanza comune nei diversi gruppi di età. Tra le donne, le vene varicose sono un fastidio frequente durante la gravidanza. Oltre al disagio fisico ed estetico, le vene varicose in assenza di una diagnosi tempestiva possono essere complicazioni pericolose: la formazione di trombi e ulcere trofiche. È molto importante in tempo consultare un medico - flebologo e prevenire lo sviluppo della malattia.

La coagulazione laser endovenosa (EVLK) è l'effetto di un raggio laser su una parete venosa attraverso una guida di luce. In questo caso, l'incollatura della vena si verifica e i nodi dilatati di varicosi si risolvono completamente entro sei mesi. Le tecnologie laser sono superiori alle tecnologie "classiche" e alle operazioni aperte. La rimozione delle vene varicose con un laser è più sicura della flebectomia.

Vantaggi del trattamento laser delle vene varicose

  • quasi indolore e sicuro,
  • non richiede l'anestesia,
  • viene eseguito senza incisioni e non lascia tracce e cicatrici
  • il trattamento è ambulatoriale, non è necessario il ricovero in ospedale.

1) Installazione di una guida di luce laser

Sotto la supervisione di un ago speciale, viene eseguita una puntura in una vena varicosa. Attraverso l'ago, una guida di luce laser viene trasportata lungo l'intera lunghezza della vena. Il progresso della fibra è controllato dagli ultrasuoni.

Dopo l'installazione della fibra, l'anestesia viene eseguita utilizzando un dispositivo speciale: la pompa. Con il suo aiuto, l'anestetico viene iniettato nello spazio attorno alla vena in cui è installata la guida luminosa. Con uno stretto riempimento dello spazio paraveno, la vena viene schiacciata ed è delimitata dai tessuti circostanti.

3) Coagulazione laser

Dopo l'anestesia, il laser è acceso. Rimuovendo gradualmente il laser, il medico produce un effetto uniforme sulla parete venosa con un raggio laser termico.

4) Trattamento degli afflussi prolungati di varici

Dopo l'estrazione della guida di luce laser, viene eseguita la scleroterapia degli afflussi dilatati di varici.

5) Compressione elastica

Dopo il completamento della procedura EAVC, è necessario creare una certa pressione sulle vene trattate. Per questo, le calze a compressione sono consumate. Di solito il termine di indossare la maglia di compressione è di 2 settimane.

Sensazioni dopo il trattamento laser

Nei primi giorni, convulsioni, lividi nell'area della vena "saldata" possono essere preoccupanti. È possibile aumentare la temperatura a 38 ℃. Può disturbare un leggero "sorseggiare" lungo la vena. Tuttavia, tutti questi sintomi non sono espressi e passano indipendentemente per 2-3 settimane. Entro 2 mesi, può persistere una decolorazione della pelle nell'area della vena obliterata (iperpigmentazione).

Iscriviti per la diagnosi e il trattamento in clinica "Varicose non è" Irkutsk. Ti aiuteremo a liberarti delle vene varicose in modo rapido e sicuro per sempre.

Fino al 31 luglio, con trattamento laser delle vene varicose - assicurazione contro la puntura di zecca IN REGALO!

Lo sconto è valido per la procedura del CAE durante la conclusione del contratto per il periodo dal 1 giugno al 31 luglio 2018.

Registrazione preliminare per telefono +7 (3952) 798-845, Irkutsk, Verkhnaya Embankment, 167/5

Com'è il trattamento delle vene varicose sulle gambe trattate con un laser?

La malattia delle zecche varicose non è solo un problema estetico, ma anche una grave patologia, che è accompagnata da pericolose conseguenze per la salute. Il trattamento delle vene varicose con un laser è uno dei modi più moderni, meno traumatici e affidabili per affrontare la malattia in una fase precoce. Ti permette di ottenere un meraviglioso effetto estetico, è caratterizzato da un rischio minimo di complicazioni e un breve periodo di riabilitazione.

La terapia farmacologica tradizionale in combinazione con la terapia fisica e l'uso di indumenti correttivi dà anche buoni risultati, ma non elimina la causa alla base della malattia. Per risolvere radicalmente il problema dei pazienti con vasi sanguigni, è necessario un intervento chirurgico. La chirurgia classica per la rimozione (flebectomia) è difficile da tollerare dai pazienti, poiché è molto traumatica ed è accompagnata da un alto rischio di complicanze infettive. Questo metodo sta gradualmente diventando un ricordo del passato. È sostituito da procedure minimamente invasive (scleroterapia, laser terapia), che danno un risultato eccellente e consentono di eliminare rapidamente e indolore le vene varicose.

Trattamento laser: l'essenza della procedura

Con le vene varicose, la correzione laser è considerata il metodo di trattamento più affidabile ed efficace. Questo metodo si basa sull'uso di un effetto termico per la coagulazione dei vasi sanguigni. In poche parole, una guida luminosa inserita in una nave danneggiata durante un'operazione, irradia un flusso di energia. Questa radiazione viene assorbita dall'emoglobina del sangue con il rilascio di calore, che riscalda le cellule del sangue e le pareti della nave. Di conseguenza, il sangue viene espulso dal vaso e la vena stessa è "sigillata". Il flusso sanguigno si arresta completamente e il deflusso venoso dai tessuti circostanti viene già effettuato attraverso altre vene sane.

Indossare biancheria da compressione dopo il trattamento delle vene varicose con un laser fissa l'effetto, creando ulteriore pressione sul vaso e impedendo il ritorno del flusso sanguigno nella vena danneggiata. La nave si sovrasta con un tessuto connettivo. L'osservanza delle misure preventive delle vene varicose non consentirà lo sviluppo della sconfitta di altre vene, in modo che la malattia sarà curata per sempre.

Vantaggio del metodo nella sua bassa traumaticità, assenza di perdita di sangue e ampie incisioni. E poiché non esiste un cancello di ingresso per l'infezione, il pericolo di danni ai tessuti vicini e possibili complicanze è ridotto al minimo.

Il trattamento delle vene varicose con un laser è una procedura poco traumatica, non richiede un addestramento speciale e viene eseguita in anestesia locale. L'operazione viene eseguita solo in un'istituzione medica specializzata, il monitoraggio degli ultrasuoni viene eseguito in tempo reale durante l'operazione. Cioè, il chirurgo usa gli ultrasuoni per tracciare il progresso del LED attraverso la vena. Prima dell'operazione, il paziente deve sottoporsi all'esame necessario, durante il quale viene chiarita la posizione del vaso venoso interessato e viene selezionato il metodo più ottimale di coagulazione laser.

Quando viene prescritta un'operazione: letture

La base per l'operazione per il trattamento delle vene varicose è le vene varicose (grandi e piccole). Il laser viene utilizzato nel caso in cui la bocca di queste vene sia dilatata di non più di 1 cm, i vasi stessi hanno un andamento regolare senza curve strette e i loro rami sono sani o leggermente dilatati. Cioè, il laser è efficace solo nella fase iniziale del varicosio, con un piccolo grado di gravità del processo e solo quando applicato alle vene sottocutanee. Se la malattia è iniziata e la nave colpita è dilatata di oltre 1 cm, esiste un'alta probabilità che in futuro la vena diventi nuovamente "scollata" e il trattamento sia inefficace.

Un laser medicale ha un effetto terapeutico su un'area molto piccola - questo evita il suo impatto negativo sui tessuti circostanti. Pertanto, l'uso della terapia laser in vaste aree di vasi danneggiati, così come le vene profonde, è inefficace. In questi casi, è necessario utilizzare altri metodi di trattamento chirurgico, più adatti a questa situazione (ad esempio, flebectomia classica).

Controindicazioni

Oltre ai casi in cui il laser è inefficace, ci sono situazioni in cui la sua applicazione può danneggiare la salute del paziente. Controindicazioni alla procedura laser è molto, possono essere suddivisi condizionatamente su assoluto e relativo:

Controindicazioni assolute

A controindicazioni assolute per passare manipolazioni mediche categoricamente è impossibile. Alla lista di stati simili sono:

  • propensione alla trombosi e alla tromboflebite;
  • disturbi cronici della circolazione sanguigna e linfatica nelle gambe;
  • gravi lesioni delle vene.

Con queste malattie, il laser può danneggiare le pareti dei vasi o provocare una trombosi massiva delle vene. Inoltre, le controindicazioni includono l'incapacità di muoversi attivamente e indossare maglieria a compressione. Senza queste misure nel periodo postoperatorio, il trattamento laser può perdere completamente la sua efficacia e, inoltre, può provocare un'infiammazione nella nave.

Controindicazioni relative

Controindicazioni relative - quelle in cui l'operazione deve essere posticipata per un po '. Questi sono processi infiammatori sulla pelle delle gambe, specialmente vicino al sito della futura puntura, esacerbazione di malattie croniche. In questo caso, è necessario prima trattare le patologie associate e solo allora eseguire l'operazione. Se ciò non viene fatto, il rischio di complicanze nel periodo postoperatorio è molto alto, sia dalle vene operate che dalla malattia che è diventata una controindicazione al trattamento laser.

L'operazione non deve essere eseguita durante la gravidanza e l'allattamento, perché durante questo periodo l'immunità si indebolisce e il carico sugli arti inferiori è più alto del solito. Per lo stesso motivo, è difficile eseguire il trattamento laser delle vene varicose nelle persone in sovrappeso - tollerano l'anestesia peggio, e complicazioni nel periodo postoperatorio sono possibili a causa del grande carico sulle gambe.

Descrizione della procedura per il trattamento delle vene varicose sulle gambe con un laser

Nonostante l'alto costo del trattamento delle vene varicose sulle gambe con un laser, questa procedura sta guadagnando popolarità grazie alla sua semplicità ed efficacia. Per determinare la presenza di indicazioni per la chirurgia, ecografia pre-duplex. Aiuta a vedere la struttura delle vene, il grado del loro danno e la violazione del flusso sanguigno. Se la condizione dei vasi del paziente consente il trattamento laser, allora viene prescritta un'operazione.

Il giorno della procedura di preparazione speciale, il paziente non è richiesto. Se necessario, puoi prendere un sedativo. Prima dell'operazione, viene eseguita un'altra angiografia duplex, tutte le manipolazioni avvengono sotto il controllo degli ultrasuoni. Una piccola scala operativa evita l'anestesia generale e le complicazioni associate - il trattamento laser viene eseguito in anestesia locale, che anestetizza il sito di puntura.

L'essenza dell'operazione per trattare vene varicose con un laser è che, attraverso una piccola puntura nella pelle della gamba, una fibra viene inserita nel vaso danneggiato, collegato all'apparato laser. Quindi, la radiazione laser provoca la coagulazione del vaso danneggiato, dopo di che viene rimossa la guida di luce, il sito di puntura viene trattato con un antisettico locale e viene applicato un bendaggio sterile. L'operazione dura circa 15-30 minuti (per il trattamento di una gamba).

Dopo essersi sdraiati sul tavolo operatorio, si raccomanda di spostarsi lentamente e gradualmente in una posizione verticale: prima siediti e solo dopo si alzi. Ciò eviterà il collasso vascolare con un brusco cambiamento nella posizione del corpo. Non ci sono altre restrizioni. Qualche tempo dopo la procedura, il paziente può andare a casa.

Periodo postoperatorio

Prima dell'operazione, il paziente deve pre-acquistare la biancheria intima di compressione - calze o collant. Il grado di compressione è discusso con il medico in anticipo.

Dopo la rimozione delle vene varicose con un laser, si dovrebbe immediatamente mettere la calza di compressione sulla gamba. Durante i primi due giorni di indossarlo è necessario costantemente, senza rimuovere. Quindi, se non ci sono complicazioni, il medico ti consentirà di toglierti gli abiti terapeutici per la notte. La durata di indossare maglieria medica diminuisce gradualmente man mano che la nave operata viene finalmente ricoperta di tessuto connettivo. A causa della necessità di indossare biancheria di compressione, si tenta di prescrivere l'operazione durante la stagione fredda in modo che il paziente non provi disagio mentre indossa le calze per un lungo periodo di tempo. Inoltre, la salute dei pazienti con malattia vascolare è molto meglio nei periodi più freddi che nel caldo.

Nella prima settimana dopo il trattamento delle vene varicose, il laser deve evitare stress significativi sulle gambe, sollevamento pesi, non è possibile visitare la sauna, la sauna o la piscina. In futuro, è necessario aumentare gradualmente il grado di attività fisica. Consigliato per camminare, correre e andare in bicicletta, aerobica, nuoto. Il paziente può andare a fare sport, camminare per lunghe distanze, guidare un veicolo. La contrazione dei muscoli striati delle gambe svolgerà la funzione di una pompa aggiuntiva e contribuirà a migliorare il deflusso venoso dagli arti inferiori. Questo è un meccanismo naturale, il cui utilizzo aiuterà a evitare le recidive delle vene varicose dopo l'intervento chirurgico.

Per iniziare il lavoro, se non è collegato a un grande carico fisico oa una lunga posizione sulle gambe, puoi quasi immediatamente, anche il giorno dell'operazione. Il lavoro fattibile intorno alla casa può essere eseguito anche pochi giorni dopo l'intervento. Puoi camminare e avere bisogno di essere nei primi minuti dopo l'operazione, indossando biancheria intima a compressione.

Possibili complicazioni

Il trattamento delle vene varicose con un laser è particolarmente popolare a causa del breve periodo di riabilitazione, l'assenza di dolore e il minimo rischio di complicanze. Tuttavia, non sono completamente esclusi. Durante l'intervento chirurgico, il dolore può verificarsi se l'anestesia non è eseguita correttamente. Dopo la procedura, la sindrome del dolore può manifestarsi nel corso della vena operata. Se il dolore non si indebolisce per due giorni, dovresti assolutamente consultare un medico - questo potrebbe essere un segno di gravi complicazioni.

Errori nella manipolazione possono causare ustioni della pelle e dei tessuti molli, ematomi sul sito di puntura, suppurazione e infiammazione. In rari casi, è possibile la trombosi delle vene, comprese le vene profonde, che porta a un marcato deterioramento delle condizioni del paziente. Consultare immediatamente un medico se:

  • nei primi due giorni del dolore lungo la vena e nel sito di puntura non indebolire o intensificare;
  • sulla pelle vicino al sito della puntura c'erano segni di infiammazione - arrossamento e aumento della temperatura locale, comparsa di focolai purulenti;
  • quando si cammina, ci sono dolori nei muscoli delle gambe, gonfiore, una sensazione di pesantezza;
  • appariva una pigmentazione anormale sulla pelle delle gambe;
  • la temperatura aumentò;
  • c'erano altre sensazioni spiacevoli nelle gambe - una violazione della sensibilità, parestesia.

Per diagnosticare queste complicazioni nel tempo, si consiglia di consultare un flebologo il secondo giorno dopo l'intervento e quindi visitare regolarmente un esame programmato.

Misure preventive

Gli esperti consigliano di aderire a semplici misure preventive per prevenire possibili ricadute della malattia:

  • è necessario monitorare il peso e non consentire la comparsa di chili in più;
  • dovrebbe evitare di stare seduti o stare seduti in una posizione, eliminare l'abitudine di sedere in una posa di "piede a piedi";
  • nutrizione corretta e adeguata raccomandata, rifiuto delle cattive abitudini (fumo, alcol);
  • le scarpe dovrebbero essere scelte comode, fatte di materiali naturali e con un piccolo tacco fermo;
  • dovrebbe abbandonare uno stile di vita sedentario, cercare di muoversi di più, fare sport e non rinunciare a uno sforzo fisico moderato.

I benefici della terapia della vena laser

Il trattamento laser delle vene varicose ha molti vantaggi significativi rispetto ad altri metodi di intervento chirurgico. Elenciamo i principali vantaggi della terapia laser:

  • non è necessario mettere il paziente in ospedale, la procedura viene eseguita su base ambulatoriale;
  • L'operazione viene eseguita in anestesia locale, che è ben tollerata dai pazienti;
  • la procedura consente di ottenere un eccellente effetto cosmetico, poiché l'accesso alla vena interessata viene effettuato attraverso una piccola puntura. Perché non ci sono incisioni, la pelle non lascia cicatrici o altri difetti;
  • l'uso di moderne attrezzature può distribuire uniformemente la radiazione laser all'interno della vena e ottenere una elaborazione di alta qualità. Di conseguenza, dopo l'intervento sulla pelle, non c'è ematoma;
  • Durante la procedura laser, è possibile elaborare entrambe le gambe contemporaneamente, le manipolazioni richiedono solo 30-40 minuti;
  • periodo di riabilitazione breve e indolore. Un'ora dopo l'operazione, il paziente ritorna a casa, e in pochi giorni può tornare al solito modo di vivere;
  • Ad oggi, la coagulazione vascolare laser è considerata il metodo di trattamento delle vene varicose più efficace e sicuro, che consente di evitare complicanze (tromboflebiti, infezioni secondarie).
Bassi trattamenti laser

Nonostante tutta la sua attrattiva, questo metodo presenta una serie di carenze, tra cui:

  • l'impossibilità di utilizzare la terapia laser per le vene varicose gravi;
  • in quei casi in cui il diametro della vena safena è troppo grande, sarà necessario combinare la terapia laser con l'intervento chirurgico classico ed evitare di tagliare sulla pelle;
  • Un altro inconveniente è l'uso obbligatorio della biancheria intima di compressione per 7 giorni dopo l'operazione;
  • Lo svantaggio principale per molti pazienti è il prezzo "mordente" della procedura.

Prima di decidere sulla terapia laser, è necessario valutare i pro e i contro, sottoporsi a un esame completo e ottenere consigli da uno specialista esperto.

Il costo del trattamento laser delle vene varicose

Il prezzo del trattamento con varici laser è uno dei principali svantaggi di questo metodo. Può variare ampiamente, a seconda del grado di complessità, delle caratteristiche individuali del paziente, delle attrezzature utilizzate, dello stato della clinica e delle qualifiche dei chirurghi. In media, la procedura costerà 28 000 - 40 000 rubli. Ma a questa somma è necessario aggiungere ancora spese per ispezione, diagnostica e consultazione di flebologo. Tuttavia, l'operazione non è urgente e la sua condotta e le spese finanziarie associate all'intervento possono essere pianificate in anticipo.

I commenti sul trattamento delle vene varicose con un laser sono generalmente positivi. I pazienti dicono che la procedura viene riportata facilmente e durante le manipolazioni, le sensazioni di dolore sono praticamente assenti. Qualche disagio si avverte solo al momento della puntura e dell'introduzione di una fibra nella vena. Anche il periodo postoperatorio passa facilmente, senza gravi complicazioni, sebbene molti pazienti riportino un dolore traumatico minore nel corso della vena operata. Ma queste spiacevoli conseguenze sono facilmente rimosse prendendo analgesici compressi.

Recensioni

Numero di riferimento 1

Per la prima volta con le manifestazioni delle vene varicose ho dovuto affrontare durante la gravidanza. Ma non riuscivo a pensare a nessuna operazione in quel momento. Dopo la nascita della bambina, la vita era centrata attorno a lei: notti insonni, allattamento, alimentazione. Quando tornai di nuovo nello studio del dottore, divenne chiaro che la malattia stava progredendo e le medicine non sarebbero state di grande aiuto. Il medico raccomandò la terapia laser. Alla fine, tutto è andato bene, non c'era dolore, solo dopo l'intervento sentito il disagio e le sensazioni tirando in una gamba. Per distribuire correttamente il carico, subito dopo la procedura, indossare le calze a compressione. Per tornare a un modo di vita abituale potrebbe già in alcuni giorni ed è molto contento del risultato.

Numero di riferimento 2

Le vene sulle gambe cominciarono a mostrare dopo 30 anni. Col tempo, la condizione peggiorò, dovetti andare dal flebologo in una clinica a pagamento. Il dottore ha detto che l'opzione migliore per me è la coagulazione laser. L'operazione è stata eseguita in anestesia locale, la vena malata è stata "sigillata" per l'intera lunghezza attraverso una puntura poco appariscente. Dopo la procedura, le calze sono state messe sulla gamba per distribuire uniformemente il carico e costretti a camminare intorno al reparto. Due ore dopo ci lasciano andare a casa. Non c'erano tracce di intervento sulla gamba e un piccolo livido sul sito della puntura scomparve dopo pochi giorni.

Rivedere №3

Tre mesi fa, la vena dolorosa sulla gamba fu rimossa da un laser. L'operazione è andata senza complicazioni. Un piccolo disagio era solo quando lo strumento veniva iniettato in una vena. Il giorno seguente, dopo la procedura, riuscii a tornare alla mia solita vita, anche il foglio di congedo per malattia non doveva essere preso. La procedura è costosa, perché 1 piede ha dovuto stendere più di 35.000 rubli, ma ne vale la pena.

Laser terapia per le vene varicose o trattamento laser delle vene varicose, il costo della chirurgia di rimozione

La medicina moderna e la farmacologia offrono una vasta gamma di metodi e strumenti progettati per trattare le vene varicose - una malattia in cui le pareti dei vasi diventano più sottili, deformano e perdono elasticità. Le vene e il trattamento laser delle loro malattie rappresentano un problema serio.

Una delle posizioni più importanti a destra è la coagulazione laser: un metodo speciale, caratterizzato da rischi minimi di lesioni e un risultato sufficientemente rapido del risultato.

In questo articolo, parliamo di vene varicose, trattamento laser. E anche, quanto è l'operazione laser delle vene varicose.

Vene varicose: trattamento laser

Il nome completo del metodo di trattamento delle vene varicose è la coagulazione laser delle vene endovasale. Questa procedura si basa sull'effetto dell'energia termica del laser, che elimina efficacemente il riflusso del movimento dei flussi sanguigni.

Molto spesso c'è una domanda di questo tipo: "Ho una varicosità: un laser o un'operazione?". Ha innegabili vantaggi rispetto alle operazioni chirurgiche tradizionali - in particolare, il numero minimo di tagli eseguiti, così come il breve soggiorno del paziente in un ospedale.

Consideriamo più in dettaglio, il trattamento delle vene varicose dal laser che cos'è? La procedura di coagulazione laser continua, in media, non più di 45-60 minuti e consiste in due fasi consecutive.

  1. Al primo stadio, il raggio laser agisce sul vaso sanguigno situato sotto la pelle, che ha un'attività anormale delle valvole, a seguito della quale il normale processo del flusso sanguigno si è interrotto.
  2. E al secondo stadio, viene effettuato il trattamento delle vene varicose.

Questa procedura è raccomandata per la seconda o terza fase di sviluppo delle vene varicose. È adatto a qualsiasi parte del corpo, tuttavia è più spesso eseguito nell'area della gamba.

Un flebologo qualificato prescrive il trattamento laser delle vene varicose dopo un sondaggio, che include un numero di analisi biochimiche per identificare:

  • informazioni di base sullo stato del sangue del paziente;
  • livello di glucosio;
  • Fattore di Rhesus;
  • indice di protrombina;
  • periodo di coagulazione del sangue.

efficacia

  1. La procedura di coagulazione laser è caratterizzata da un'elevata efficienza e presenta molti importanti vantaggi.
  2. Perché non c'è bisogno di grandi sezioni, il rischio di lesioni è molto basso qui.
  3. La procedura viene eseguita in anestesia locale, che lo rende assolutamente indolore e quasi impercettibile.
  4. Il periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico, in media, dura fino a sette giorni e non richiede riposo a letto.
  5. Nel 98% dei casi, i pazienti sono sottoposti a un completo recupero senza recidive delle vene varicose.
  6. L'operazione è assolutamente sicura, perché ogni fase è strettamente controllata.
  7. Una procedura competente non implica effetti collaterali.
  8. Le vene e le navi arrivano a uno stato normale rapidamente, e su tegumenti di pelle non ci sono le più piccole macchie e cicatrici.

Più avanti nell'articolo: come funziona il laser della varicosa e il suo prezzo.

Fasi dell'operazione

Ci sono diverse indicazioni di base per la coagulazione laser.

Questi includono:

  • numero relativamente piccolo di vasi sanguigni dilatati;
  • espansione della bocca del vaso di superficie, non superiore a dieci millimetri;
  • la presenza di cambiamenti trofici nella regione degli stinchi;
  • il massimo percorso di movimento regolare, senza curve significative, che possono creare ostacoli all'impatto dell'apparato laser.

Come trattare le vene varicose correttamente? La fase iniziale di questa procedura è la preparazione corretta del paziente. Prima di tutto, tutti gli esami necessari, nominati dal medico. Quindi, trattare l'area di esposizione rimuovendo i peli esistenti utilizzando una macchina da barba.

Dopodiché, il medico sotto controllo ecografico dovrebbe eseguire la marcatura corretta, determinando i limiti inferiore e superiore - in questa fase, tutte le sezioni delle navi che richiedono la rimozione sono contrassegnate con la massima precisione.

L'operazione delle vene varicose con un laser viene eseguita come segue:

  1. Dopo la marcatura preliminare, viene introdotta l'anestesia locale.
  2. Non appena l'anestetico agisce, il medico esegue una puntura microscopica della pelle e inserisce con attenzione la guida della luce su di essa, posizionandola il più vicino possibile alla valvola vascolare danneggiata.
  3. Dopodiché, tutto lo spazio intorno alla nave viene riempito con una soluzione anestetica, che simultaneamente anestetizza e protegge i tessuti da un forte impatto termico.
  4. Quindi viene fornita energia alla guida luminosa, che coagula la nave interessata.
  5. Dopo la procedura, una fasciatura speciale viene applicata all'area trattata.
  6. Un giorno dopo la coagulazione laser, un flebologo esperto esegue una scansione duplex, che consente di verificare la capacità di dissoluzione dei coaguli di sangue.

Ora sai come trattare le vene varicose con un laser. Più avanti nell'articolo: trattamento laser delle vene varicose, prezzi.

Come funziona l'operazione di trattamento delle vene varicose con un laser, la risposta nel video:

Trattamento delle vene varicose mediante laser: prezzo

Quindi, la varicità è la chirurgia laser e il prezzo per esso. Nelle cliniche sul territorio della Russia, il costo dell'intervento chirurgico per rimuovere le vene varicose attraverso un dispositivo laser varia a seconda dello stadio della malattia.

Portiamo alla vostra attenzione il costo medio della terapia laser per le vene varicose di varie fasi:

  • 1a tappa - da 21.000 a 26.000 rubli;
  • Fase 2 - da 27 000 a 34 000 rubli;
  • Fase 3: da 35.000 a 42.000 rubli;
  • Fase 4 - da 43 000 a 47 000 rubli.

Caratteristiche di riabilitazione

Nella maggior parte dei casi, il periodo di riabilitazione dopo la rimozione laser delle vene varicose su qualsiasi parte del corpo dura non più di cinque o sette giorni. In questo momento, al fine di fissare in modo sicuro l'effetto terapeutico ottenuto, è necessario seguire tutte le raccomandazioni del medico.

Di solito, un'ora dopo l'operazione, il paziente può tornare a casa. In questo caso non è richiesto il riposo a letto. Immediatamente dopo il trattamento laser, sulla zona trattata viene applicata una speciale tela compressiva, che consente di migliorare l'effetto positivo.

Per un breve periodo dopo questa procedura, i pazienti possono provare le seguenti sensazioni e sintomi:

  • morbilità nell'area del sito esposta alle radiazioni laser;
  • lividi minori;
  • durante l'estensione assoluta dell'arto, appare una sensazione di tensione, che passa completamente attraverso il secondo mese;
  • il primo giorno c'è un aumento generale della temperatura corporea.

Ci vuole solo una settimana per riprendersi completamente. Durante questo periodo è necessario seguire le raccomandazioni che contribuiscono alla rapida normalizzazione della condizione di vene e vasi:

  • abbandonare completamente tali abitudini nocive come fumare e bere alcolici;
  • organizza giornalmente passeggiate all'aperto della durata di almeno tre ore - questo aiuta a saturare il sangue con l'ossigeno;
  • Condurre uno stile di vita sano e mangiare cibi estremamente utili e sicuri;
  • rifiutare di indossare tacchi troppo alti e scomodi;
  • non essere sottoposto a sforzi fisici eccessivi;
  • prendere farmaci progettati per rendere le pareti delle vene e dei vasi più elastiche e forti.

Controindicazioni per la terapia laser

L'operazione di rimozione laser delle vene varicose è uno dei metodi meno traumatici e più efficaci per trattare questa malattia, ma prima che venga effettuata, è necessario prendere in considerazione tutte le controindicazioni e le precauzioni.

L'esposizione laser ai vasi sanguigni è proibita nelle prossime condizioni:

  • diametro significativo di navi - da 20 millimetri o più;
  • aumento della fragilità e della debolezza delle vene;
  • propensione a formare coaguli di sangue;
  • processi infiammatori che si verificano nell'area delle vene varicose;
  • sviluppo di malattie oncologiche in diverse fasi;
  • periodo di gravidanza e allattamento.

Questo vale per quelle persone che hanno violazioni:

  • bronchi e polmoni;
  • lesioni ulcerative degli organi del tratto gastrointestinale;
  • diabete mellito;
  • malattie del sistema cardiovascolare;
  • colecistite e presenza di calcoli renali;
  • l'epatite;
  • sanguinamento uterino nelle donne;
  • adenoma prostatico con sanguinamento negli uomini;
  • così come l'anemia.

conclusione

La rimozione delle vene varicose mediante laser è uno dei metodi più efficaci ed estetici per tonificare le vene in ogni parte del corpo. Le vene varicose possono essere rimosse dal laser e la terapia laser con le vene varicose non causerà danni.

Per massimizzare il successo di questa operazione, è molto importante avvicinarsi alla selezione della clinica e degli specialisti, dando la preferenza a coloro che hanno una ricca esperienza professionale di rimozione laser delle vene varicose e una reputazione impeccabile.

Trattamento laser delle vene varicose

L'essenza e la varietà della procedura

In precedenza, se il trattamento conservativo delle vene varicose non produceva i risultati desiderati, o le complicazioni rappresentavano un grave rischio per la salute del paziente, i medici prescrivevano un intervento chirurgico. In questo caso, la vena interessata è stata completamente rimossa e, dopo l'operazione, le cicatrici sono rimaste sulla pelle. La medicina moderna consente in certi casi di sostituire l'operazione obsoleta con una terapia laser più progressiva.

L'essenza dell'effetto è che un raggio laser con una certa lunghezza d'onda è diretto verso la vena allargata. Le cellule del sangue trasformano l'impulso in entrata in energia termica, a seguito della quale la vena colpita viene sigillata e il sangue inizia a circolare lungo i percorsi più sani.

Inoltre, tutti i tessuti adiacenti rimangono indenni, poiché il raggio laser agisce selettivamente e l'area del corpo su cui è stata effettuata la manipolazione, successivamente, non provoca disagio a causa della vena inferiore.

La chirurgia laser per le vene varicose è divisa in due tipi, che vengono utilizzati in diverse situazioni. La correzione percutanea del laser viene utilizzata nella maggior parte dei casi per trattare una rete venosa, che può essere definita una fase iniziale dello sviluppo delle vene varicose. La procedura viene eseguita senza contatto diretto con la pelle e il risultato non è diverso dall'altro tipo di procedura, ma in questo caso la vena non deve superare i 3 mm di diametro.

La coagulazione laser endovazalnaja (EVLK) viene applicata più spesso, nei paesi europei questa procedura è diventata un metodo di terapia prioritario e il trattamento chirurgico del varicosio viene progressivamente accantonato. EVLK fornisce un'incisione microscopica della pelle attraverso la quale viene inserita una fibra nella vena danneggiata. Questa funzione consente di "incollare" senza soluzione di continuità qualsiasi vena allargata, con un diametro non superiore a 1 cm. L'intero processo è sotto il controllo della diagnosi ecografica, quindi il rischio di errore medico è minimo.

Le revisioni negative della coagulazione laser delle vene sono lasciate più spesso da persone che si fidano di un medico inesperto o di un parere di un esperto ignorato.

Indicazioni e controindicazioni

A qualsiasi procedura ci sono indicazioni e controindicazioni, che dovrebbero essere dette dal medico curante. Nel caso di trattamento delle vene varicose sulle gambe con coagulazione laser, uno specialista deve verificare attentamente i prerequisiti disponibili per la procedura.

In primo luogo, la vena dovrebbe essere allargata alla bocca di non più di 10 mm, altrimenti la terapia sarà inutile, e presto il problema tornerà.

In secondo luogo, la vena dovrebbe avere un tratto di tronco liscio, in modo che la guida di luce possa attraversarlo dall'inizio alla fine.

In terzo luogo, le vene varicose non dovrebbero essere troppe.

Prima di iniziare il trattamento laser, è necessario prendere in considerazione le controindicazioni esistenti alla procedura:

  • propensione alla tromboflebite;
  • eventuali malattie croniche nella fase acuta;
  • patologia della circolazione sanguigna;
  • ingrandimento della vena superiore a 1 cm;
  • processi infiammatori nella zona interessata;
  • malattie infettive accompagnate da febbre;
  • piccola mobilità del paziente per motivi di salute.

Se si ignorano le controindicazioni esistenti, potrebbero esserci conseguenze negative, che saranno molto più difficili da eliminare. Affinché la procedura abbia successo, è necessario rivolgersi solo a un'istituzione medica specializzata, nella quale lavorano specialisti esperti e responsabili.

Come viene eseguita la procedura

In seguito a una consultazione preliminare con un medico, il paziente risponde a tutte le domande necessarie e si sottopone a un esame in modo che lo specialista possa decidere se il trattamento laser della varicosi in questo caso sarà di aiuto e se sarà necessario. Successivamente, vengono fornite le analisi e, in assenza di controindicazioni, viene annunciata la data della sessione.

Non esiste una preparazione specializzata per la coagulazione laser, ma il paziente deve seguire alcune raccomandazioni di esperti:

  • Dovresti indossare abiti e scarpe spaziose e comode, soprattutto negli ultimi giorni prima della data stabilita;
  • alcuni giorni prima della procedura è necessario interrompere l'assunzione di farmaci che influiscono sulla viscosità del sangue.

Al primo stadio il flebologo insieme allo specialista nella diagnostica ecografica esegue la marcatura e segna la posizione dell'intera parte della vena interessata da varicosi sulla zona interessata del corpo del paziente. Questo stadio può durare in modo diverso: se la vena è diritta e corta, il processo richiederà solo pochi minuti e, se viene spesso piegato e colpito su un sito lungo, la marcatura può essere ritardata.

Il secondo stadio è l'uso dell'anestesia locale, che è più spesso usato come novocaina, se il paziente non ha allergie ad esso. Il medico sotto il controllo dell'apparato a ultrasuoni taglia delicatamente la vena interessata, senza danneggiarla. Questa fase è molto importante, perché non solo anestetizza la procedura, ma impedisce anche l'impatto del raggio laser sui tessuti circostanti.

La rimozione delle vene varicose con un laser inizia con la scelta di un flebologo adatto al regime di radiazioni del paziente. Dopo di ciò, viene eseguita una piccola incisione attraverso la quale una fibra viene portata alla vena se viene eseguita la coagulazione endovasale, o il laser agisce superficialmente se viene scelto un metodo transcutaneo. Usando la macchina ad ultrasuoni, il flebologo controlla il processo e sposta la sorgente del raggio laser lungo l'intera lunghezza della vena allargata.

Dopo il trattamento laser delle vene degli arti inferiori, ci vorranno due settimane per indossare la biancheria da compressione e nei primi giorni dopo la procedura, non solo durante il giorno, ma anche di notte. Anche subito dopo l'impatto e successivamente per due settimane sarà necessario effettuare camminate di almeno 30 minuti.

Le conseguenze della terapia

Nella maggior parte dei casi, le vene varicose sulle gambe e su altre aree del corpo si prestano alla coagulazione laser senza il verificarsi di effetti collaterali e recidive. All'inizio il paziente può provare disagio, dolore o altre spiacevoli sensazioni nell'area di esposizione, possono apparire contusioni, ma gradualmente passa. Altrimenti, il medico avrà bisogno di aiuto.

Se il corso del trattamento laser delle vene varicose sulle gambe e in altre parti del corpo è stato disturbato, o il paziente ha trascurato il parere di uno specialista, possono verificarsi complicazioni più gravi. L'innocuo di loro è la penetrazione dell'infezione attraverso una ferita aperta, che viene trattata con antibiotici. Una complicazione più grave è l'insorgenza di trombi di vene superficiali o profonde, che vengono trattate prontamente.

Trattamento laser delle vene varicose sulle gambe

Oggi flebologi e chirurghi vascolari offrono spesso al paziente un trattamento laser delle vene varicose sulle loro gambe. L'esperienza a lungo termine della procedura consente di dire dei suoi grandi vantaggi, dei minimi rischi di complicazioni, di un rapido recupero. L'operazione coinvolge diversi tipi di effetti sulla patologia. Prima della coagulazione laser è necessario consultare uno specialista.

Descrizione della procedura

La correzione laser è inclusa nell'elenco delle tecniche efficaci, popolari e moderne per eliminare i problemi delle vene varicose. Il trattamento delle vene varicose con un laser può raggiungere risultati positivi persistenti con un rischio ridotto di complicazioni e danni alla pelle.

L'essenza dell'esposizione laser alle vene varicose si trova nell'introduzione di una guida di luce nella zona interessata della nave. Emana un flusso di energia specifico, mirato ad aumentare la temperatura del rifugio. Inizia a riscaldarsi, il che porta alla sigillatura della nave.

Il trattamento laser delle vene varicose non comporta dolore durante l'esecuzione della tecnica. Molti pazienti hanno paura dell'intervento chirurgico standard dovuto all'anestesia generale, le conseguenze dopo la sua applicazione. La coagulazione laser delle vene varicose viene eseguita in anestesia locale. Ciò consente ad una persona di osservare ciò che sta accadendo, senza provare un senso di disagio e dolore.

Il trattamento delle vene varicose con un laser viene effettuato non solo con il metodo standard di esposizione termica. I chirurghi possiedono abilmente la tecnica e offrono nuove variazioni di prestazioni. EVLO è una nuova tecnologia, l'intervento endoscopico intravascolare, basato anche sugli effetti del calore. È trasmesso al plasma sanguigno e colpisce l'endotelio delle vene.

La coagulazione laser endovasale (EVLK) viene spesso chiamata "incollaggio" dei vasi. Questo si basa sulla tecnica principale della procedura: la saldatura. La terapia laser per le vene varicose non comporta l'esposizione prolungata. Ci vuole in media mezz'ora per risolvere il problema.

A volte non è sufficiente eseguire una procedura per saldare le vene sulle gambe. A seconda della gravità della patologia, potrebbero essere necessarie diverse sedute per ottenere un risultato positivo.

Vantaggi della metodologia, indicazioni per

Il trattamento laser delle vene varicose sulle gambe non è prescritto a tutti i pazienti. La terapia laser presuppone alcune indicazioni per l'uso. Per capire se vale la pena usare la tecnica, è necessario prestare attenzione al tipo di malattia. Solo le aree interessate delle vene sottocutanee (piccole e grandi) sono esposte al laser quando il diametro dell'espansione non supera le dimensioni di 1 cm. La chirurgia laser attira l'attenzione sulla corrente venosa, è uniforme e non ha curve acuminate. Nell'ultima variante, la tecnica laser endovenosa è esclusa.

Indicazioni per la terapia laser saranno le vene varicose degli arti inferiori in una fase precoce.

Il trattamento può essere inefficace se la terapia laser viene eseguita nella fase avanzata della malattia. Esiste la possibilità che in futuro l'obliterazione dei vasi sanguigni porterà a una ricaduta. Gli esperti raccomandano l'uso del trattamento laser nella fase iniziale delle vene varicose.

Il trattamento laser delle vene varicose presenta i seguenti vantaggi rispetto ad altri metodi:

  • Modo percutaneo (percutaneo) di influenzare il problema, non coinvolgendo il taglio della pelle;
  • Minimo rischio di complicazioni;
  • La chirurgia laser viene eseguita in anestesia locale;
  • È possibile rimuovere la vena infiammata in una procedura, se si affronta in uno stadio precoce della malattia;
  • Il chirurgo endovascolare può inviare il paziente a casa 3-4 ore dopo l'intervento;
  • La terapia laser viene eseguita in ambiente ambulatoriale;
  • Completa eliminazione dei segni della malattia dopo la rimozione delle vene varicose dal laser;
  • Durata insignificante (30-40 minuti);
  • Dopo la procedura, il laser non lascia cicatrici e lividi.

Controindicazioni, possibili complicazioni

La coagulazione laser endovasale delle vene varicose suggerisce un certo numero di controindicazioni che dovrebbero essere considerate. Prima dell'operazione, è necessario ottenere consigli da un cardiologo, un flebologo.

Il trattamento laser può essere controindicato nelle seguenti situazioni:

  • Propensione alla tromboflebite;
  • Scarsa mobilità del paziente per motivi di salute;
  • Vene varicose più di 1 cm;
  • Esacerbazione di patologie croniche;
  • Aumento della temperatura corporea;
  • Processi patologici nella circolazione del sangue;
  • Processi infiammatori sulla zona interessata;
  • Lesioni trofiche e ulcerative.

Le controindicazioni assolute alla coagulazione laser delle vene sono gravi lesioni delle pareti dei vasi sanguigni, circolazione sanguigna e linfatica nelle gambe.

Come ogni altro intervento, il trattamento laser ha i suoi svantaggi. Sono principalmente associati a possibili complicanze ea un ampio elenco di controindicazioni. Molti pazienti sono frustrati dal fatto che è impossibile eseguire un'operazione con gravi lesioni vascolari. Le complicazioni nel periodo postoperatorio comprendono l'insorgenza di lividi, tromboflebiti, edema, sindrome del dolore, intorpidimento parziale della pelle nell'area di operazione.

Periodo postoperatorio

Una fase importante del trattamento è il periodo postoperatorio. Presuppone il rispetto di determinate regole. Il complesso di misure aiuta a riportare il paziente in uno stato più sano molto più velocemente, per ridurre al minimo il rischio di complicanze e ricadute.

Dopo l'operazione, è necessario eseguire le seguenti azioni:

  • Vale la pena indossare lingerie di compressione (il grado di compressione dovrebbe essere discusso direttamente con il medico curante);
  • Le prime settimane per evitare carichi pesanti sugli arti inferiori;
  • L'attività fisica dovrebbe essere rinnovata gradualmente;
  • Non dimenticare la terapia dietetica, aiuta a mantenere le vene sane.

Vale la pena ricordare che nel primo giorno dopo l'esposizione al laser nelle gambe, si può avvertire disagio. Questo è uno stato normale, che non dovrebbe causare molta ansia.

Si consiglia a ciascun paziente di visitare il medico curante con un obiettivo profilattico ogni 3 mesi o sei mesi.

Feedback dei pazienti sulla procedura, prezzo

Oggi è possibile eseguire l'operazione in quasi tutte le cliniche che si occupano del trattamento delle vene varicose degli arti inferiori. Il prezzo del trattamento delle vene varicose sulle gambe con un laser è in media da 18.000 a 45.000. Questa gamma di prezzi è giustificata dalla gravità dell'operazione, dal numero di sessioni necessarie per la completa guarigione.

Sulla semplicità dell'operazione, la sua efficacia è espressa dalle opinioni positive dei pazienti. I commenti sul trattamento delle vene varicose da parte del laser si basano principalmente su indolenzimento della tecnica, efficienza, velocità della riabilitazione. La maggior parte dei pazienti presta maggiore attenzione a questi aspetti.

Molto impaurito dell'operazione e invano. Viene condotto in anestesia locale, durante le prestazioni non si avverte alcun disagio. Sono stato aiutato a liberarmi delle vene varicose in sole 3 sedute. La riabilitazione era minima. Sono stato immediatamente rilasciato a casa, 6 ore dopo l'operazione. Si consigliava di indossare la compressione e prendere la venotonica secondo un certo schema. Sono rimasto molto soddisfatto della procedura e non mi pento dei soldi spesi. Stanchezza, gonfiore e vene dilatate sono sparite.

Margarita S., 54 anni, Mosca

Per molto tempo non ha osato la coagulazione laser. Il momento decisivo è stata la progressione della malattia, quando il chirurgo vascolare ha detto che se non si applica il laser, sarà necessario un intervento classico con un taglio o una puntura. Sono molto contento di averlo passato. Non c'è dolore, gonfiore alla sera, cianosi e asterischi sono scomparsi. Raccomando tutte le terapie laser.

Ivan Nikolaevich, 46 anni, Vologda

Il trattamento delle vene varicose con il laser è oggi la tecnica più popolare e minimamente invasiva che ti permette di dimenticare per sempre il problema.

Metodo di trattamento delle vene varicose mediante laser

Secondo le statistiche, ogni terza donna in età adulta soffre dei sintomi delle vene varicose degli arti inferiori.

Circa il 40% di tutti i pazienti sono uomini con normale flusso di sangue nelle gambe.

Sfortunatamente, molte persone sono consapevoli della gravità della malattia, quando le vene varicose diventano una fonte di dolore insopportabile e le vene si gonfiano in modo significativo e si verifica il loro intasamento - la formazione di coaguli di sangue.

  • Tutte le informazioni sul sito sono a scopo informativo e NON sono una guida all'azione!
  • Puoi mettere la DIAGNOSI PRECISA solo il DOTTORE!
  • Vi chiediamo gentilmente di NON prendere l'auto-medicazione, ma fissare un appuntamento con uno specialista!
  • Salute a te e ai tuoi cari!

Qualche anno fa, l'unica soluzione sarebbe stata un'operazione chirurgica complicata, e ora è possibile liberarsi rapidamente e quasi senza dolore di varicosi.

Il trattamento delle vene sulle gambe con un laser è un modo moderno, affidabile e sicuro per liberarsi del problema per sempre.

testimonianza

La coagulazione laser endovasica delle vene (EVLK) viene eseguita in presenza delle seguenti indicazioni:

  • Varicosità di vari diametri di vene e perforatori sottocutanei grandi e piccoli;
  • la comparsa di patologie dello stinco trofico (trombosi, ulcere);
  • espansione dei tributari venosi laterali.

Durante la rimozione delle vene varicose, vengono utilizzate due guide di luce nelle pieghe delle vene.

Tecnologia di trattamento laser delle vene varicose

diagnostica

Stabilire la corretta diagnosi è l'unico modo per un trattamento efficace. Pertanto, la diagnostica viene eseguita da un flebologo esperto.

Oltre all'esame visivo, all'esame dell'anamnesi e all'interrogatorio del paziente, l'esperto analizza i dati:

  • scansione duplex di vene e vasi;
  • dopplerografia ad ultrasuoni.

Pro di questo metodo

L'azione termica del raggio laser sulle pareti della vena attraverso la guida di luce rimuove completamente le vene varicose e incolla la vena interessata.

  • L'uso di moderne guide di luce radiale che diffondono il raggio laser lungo la circonferenza all'interno della vena consente di ottenere un trattamento uniforme delle sue pareti.
  • Questo riduce il rischio di ematoma. Inoltre, le guide di luce radiali sono utilizzate per trattare vene varicose di qualsiasi diametro.
  • Il metodo praticamente non lascia difetti estetici sulla pelle: cicatrici, noduli varicosi.
  • I dotti trattati diventano invisibili poche settimane dopo la procedura.
  • I maggiori nodi visibili vengono rimossi attraverso la puntura microscopica della pelle o mediante la scleroterapia ECHO.
  • L'effetto cosmetico è evidente già nella seconda settimana dopo l'operazione.
  • Il trattamento delle vene varicose con il laser praticamente non consegna al paziente di sensazioni dolorose dopo la fine della procedura.
  • Durante il periodo di riabilitazione sono consentite piccole attività fisiche e lunghe passeggiate.
  • L'unico inconveniente è l'uso obbligatorio della maglia di compressione per circa una settimana.
  • La correzione emodinamica del flusso sanguigno viene utilizzata invece della rimozione radicale delle vene nei pazienti con aterosclerosi o angina pectoris.
  • La procedura consente di rimuovere completamente le vene varicose, ma di salvare le vene, che può essere utile per l'installazione di shunt, se è necessario un intervento chirurgico per ripristinare il flusso sanguigno cardiaco.
  • Il trattamento laser delle vene varicose non richiede tagli, non lascia pigmentazione, lividi, cicatrici e altre tracce visibili sulla pelle.
  • I noduli varicosi di solito si risolvono da soli, se no, allora si deve eseguire una rimozione libera.

cons

Nonostante un numero enorme di vantaggi, il trattamento laser delle vene varicose presenta degli svantaggi. Non tutti i pazienti possono permettersi di utilizzare questo metodo radicale non solo a causa del prezzo "mordente". Il complesso varicose sugli stadi avanzati del laser non viene trattato.

  • 1 grado di complessità con l'uso di guide di luce dalla ditta tedesca Bioletc - 28-40 000;
  • 2 grado di complessità - 33-46 000;
  • 3 grado di complessità - 38-48.000.

Il costo del trattamento laser di una vena perforante è di circa 10.000.

Anche la diagnosi non è gratuita (i prezzi sono in rubli):

  • l'esame di flebologo costerà 500-1000;
  • la dopplerografia costa circa 1000-1600;
  • Ultrasuoni avrà un costo di 1000-2000;
  • supporto degli ultrasuoni nel trattamento laser - 3500;
  • la consultazione del chirurgo sui vasi sanguigni oscilla intorno ai 3000;
  • Consultazione del linfologo almeno 2000.
  • Se il diametro della grande vena safena è troppo grande, allora non sarà possibile evitare incisioni.
  • Combinare la coagulazione laser con una singola incisione può essere un modo per uscire dalla situazione.
  • Attraverso una piccola incisione nella regione inguinale, la vena viene fasciata e anche attraverso di essa viene introdotta una guida laser.
  • Durante l'operazione, l'anestesia epidurale è obbligatoria.

I principi della dieta per le vene varicose sono descritti qui.

Come viene trattata la varietà varicosa

La procedura di trattamento laser si svolge in più fasi e non dura più di 30 minuti:

  • L'installazione della guida di luce viene effettuata attraverso una piccola puntura nella parete della vena sotto il controllo dello scanner ad ultrasuoni.
  • La guida di luce viene introdotta su tutta la lunghezza della vena affetta da vene varicose.
  • Lungo la vena, viene somministrata l'anestesia locale che, esercitando una pressione sul tronco venoso, fornisce l'anestesia.
  • Come anestetico, si usa la novocaina o la lidocaina.
  • Lo spazio paravenoico è riempito con una pompa idraulica, che garantisce l'introduzione delle dosi minime necessarie del farmaco.
  • La guida luminosa è collegata a un dispositivo laser e un riavvolgitore, un dispositivo automatico per l'estrazione della fibra.
  • L'intensità della radiazione laser viene stabilita da un programma speciale.
  • Traducendo la parete venosa, la guida di luce viene simultaneamente estratta dalla vena.
  • Immediatamente dopo la procedura, la vena diventa molto più sottile, la varicosi scompare.
  1. Miniflebectomia - rimozione dei tributari attraverso punture microscopiche.
  2. Scleroterapia micropenale: l'introduzione di una speciale schiuma di colla nell'afflusso.
  3. Obliterazione a radiofrequenza - rimozione di afflusso mediante una corrente elettrica.
  • Le palle di garza sono incollate ai siti di puntura, che sono tenuti da calze a compressione sottile.
  • Indossare una calza è obbligatorio!
  • Il periodo di utilizzo delle calze elastiche è determinato individualmente secondo le indicazioni, ma di solito non supera i 5-7 giorni.

reinserimento

Il periodo di riabilitazione passa facilmente e praticamente senza complicazioni. Già subito dopo l'operazione, il paziente viene mostrato a piedi e un esercizio moderato.

Primo periodo

Oltre a garantire una pressione uniforme sulle vene con l'aiuto della compressione, rotoli speciali di ovatta o di lattice si adattano a luoghi dove i noduli varici sono particolarmente grandi.

I primi giorni dopo il trattamento con laser, è necessario camminare per 5-6 km a piedi e cercare di camminare il più possibile. L'unica limitazione della capacità di lavoro del paziente è il divieto di sollevare pesi superiori a 10 kg.

Le calze compressive non vengono rimosse durante le prime 24 ore, in seguito, in assenza di controindicazioni, possono essere rimosse durante il sonno notturno, quando le gambe sono in posizione orizzontale.

Come è il trattamento laser per le vene varicose

Follow-up con un medico a lungo termine

L'esame di controllo e l'ecografia sono prescritti due settimane dopo l'EVLK. A questo punto, le vene diventano quasi invisibili, ma possono ancora essere palpate, la pigmentazione e la densificazione scompaiono.

Due mesi dopo, il paziente subisce un altro esame. Se vengono conservati alcuni dotti venosi, viene eseguita una scleroterapia aggiuntiva.

Il prossimo controllo è effettuato in sei mesi. Di regola, a quest'ora non rimane nulla dalle vene varicose.

Un anno dopo, il medico effettua un esame finale. Se le vene incollate non vengono rilevate durante l'esame ecografico, il trattamento viene riconosciuto come positivo. Il paziente è completamente privo di vene varicose.

Possibili complicazioni

Le conseguenze del trattamento con laser varicose sono minori, di solito scompaiono da sole, non causano alcun inconveniente al paziente.

Immediatamente dopo la procedura, la pelle può presentare lividi, una piccola guarnizione al posto della vena trattata al laser, che scompare rapidamente.

In rari casi, c'è un leggero aumento della temperatura corporea nei pazienti.

Nei luoghi di affluenti venosi possono comparire piccole strisce di colore scuro (coagula) che si dissolvono da sole dopo 3 mesi.

Il paziente può essere disturbato da una leggera sensazione di sutura della vena durante la deambulazione, che non causa dolore e non richiede anestesia.

Forse l'emergere di iperpigmentazione - un cambiamento temporaneo nel tono della pelle, che di solito scompare dopo 4 mesi.

Confronto con altre terapie

L'operazione classica (flebectomia) non può essere paragonata alla terapia laser delle vene varicose. Il suo principale svantaggio sono le incisioni, che aumentano il rischio di complicazioni e il periodo di riabilitazione doloroso.

L'unico vantaggio è il suo prezzo relativamente piccolo, che oscilla tra 10-40 mila rubli, a seconda del grado di complessità.

Il metodo di EVLK è il più efficace e accurato rispetto a tutti gli altri metodi di trattamento delle vene varicose, che è confermato dai dati di studi internazionali.

I moderni dispositivi laser di terza generazione consentono di garantire la sicurezza e l'indolenza della procedura.

Controindicazioni

Come ogni trattamento, la terapia laser per le vene varicose ha una serie di controindicazioni:

  • angina pectoris;
  • aritmia;
  • cardiopatia ischemica;
  • ictus o infarto recente;
  • incapacità del paziente di camminare indipendentemente;
  • trombofilia;
  • ischemia del piede;
  • qualsiasi patologia che richiede trattamento in primo luogo.

Recensioni

Elena, 40 anni

La varicità di una grande vena safena è stata diagnosticata all'età di 36 anni. I dolori insopportabili mi hanno portato a vedere un medico che, con gli ultrasuoni, ha condotto un esame vascolare. La sua conclusione mi ha spaventato: l'operazione.

Ma il medico ha spiegato che l'operazione viene eseguita dal laser attraverso piccole punture, dove vengono introdotte le guide di luce, condotte in anestesia locale e indolore.

Sfortunatamente, avevo ancora una singola incisione nel mio inguine. Come spiegò il dottore, il diametro della vena era troppo grande, quindi era indispensabile.

Due giorni dopo ero già libero di indossare calze speciali, che creavano compressione sulle mie gambe, in modo che le vene aderissero rapidamente. All'inizio era difficile alzarsi, ma il dottore ordinò rigorosamente di andare subito dopo l'operazione.

Ora sono contento di aver deciso di eseguire la chirurgia laser in tempo. L'unico inconveniente era il prezzo: 16 000 rubli per una gamba.

Albina, 38 anni

Per me, l'operazione è stata abbastanza dolorosa. Particolarmente dolorose sono state le iniezioni di anestesia locale, che sono state fatte lungo l'intera lunghezza della vena. C'era anche un odore sgradevole di bruciore, il cui sapore era sentito a lungo nella mia bocca.

Il dottore ha spiegato che il laser effettivamente "lega" la vena dall'interno.

Dopo la laurea, hanno messo le calze in piedi, che non potevano essere rimosse entro 10 giorni. Era insopportabile! Le gambe non potevano essere lavate, e le calze hanno spiacevolmente rafforzato la pelle.

Dopo tre settimane, mi sono reso conto che il risultato valeva tutta la sofferenza - le vene sporgenti sono completamente scomparse.

Maxim, 36

Vene varicose trattate con un laser. Tutto è passato inaspettatamente rapidamente, senza dolore.

La procedura è stata eseguita in una clinica privata, senza la lunga attesa in coda. Immediatamente esaminato e prescritto un'operazione. Sono felice di tutto!

Per me, le carenze del metodo laser di trattamento delle vene varicose non erano perfette. Alcuni vantaggi: tutto è veloce e praticamente senza dolore. Subito dopo l'operazione, mi alzai e andai a fare una passeggiata.

La riabilitazione è stata senza problemi. Non ha preso un foglio di ospedale, nulla ha influenzato la mia capacità lavorativa.

L'unico piccolo inconveniente è indossare calze elastiche, ma mi piacciono le gonne sul pavimento e i pantaloni, che li rendono invisibili. E la cosa principale è che ora non sento dolore alle gambe!

Ksenia, 24 anni

Piccole vene varicose cominciarono ad apparire durante gli anni dello studente. Nel corso del tempo, ho iniziato a soffrire di tali dolori che sembrava che le mie gambe si fossero semplicemente strette in un tritacarne. Non potevo sopportarlo più a lungo, mi sono rivolto a un flebologo per un consulto in una clinica a pagamento.

L'operazione è stata eseguita in anestesia locale attraverso una piccola puntura nella gamba, le vene sono state sigillate lungo l'intera lunghezza. Le iniezioni di anestetico erano il momento più spiacevole della procedura.

Dopo l'operazione, ho messo le calze a compressione calze, in cui ho camminato per due ore nel reparto. Dopo ciò, mi hanno lasciato andare a casa.

Le vene varicose del bacino durante la gravidanza non possono essere curate, ma controllate e da qui si possono apprendere i metodi per prevenire le complicazioni.

A proposito di vene varicose nelle donne leggere di più sul link.

Lo svantaggio del trattamento laser delle vene varicose per me era il prezzo. Per due gambe ho pagato 53 000 rubli. Ma non puoi risparmiare sulla salute.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Infiammato con emorroidi

Motivi

A causa del delicato problema, i pazienti evitano una campagna al proctologo. In caso di infiammazione delle emorroidi, i pazienti sono interessati alla sua eliminazione, senza visitare l'ospedale, i metodi di trattamento applicabili a casa....

Candele di rilievo da emorroidi - istruzioni per l'uso e revisioni del trattamento

Motivi

Candele Il sollievo dalle emorroidi è un rimedio complesso che impedisce l'ulteriore sviluppo di emorroidi e l'insorgenza di complicanze post-emorroidali....