Trattamento della tromboflebite con farmaci

Che a trattare

La tromboflebite si riferisce a malattie gravi e comuni. È caratterizzato da infiammazione delle pareti vascolari venose, restringimento del lume venoso, formazione di un pericoloso coagulo di sangue - un trombo. Con una forte proliferazione di coaguli di sangue, si verifica un blocco delle vene superficiali e profonde degli arti inferiori, il coagulo si interrompe, entra nel sistema circolatorio nei polmoni, causando una morte improvvisa.

La malattia è localizzata principalmente nelle vene degli arti inferiori - in profondità, superficiale. Le ragioni principali - predisposizione genetica, traumi della parete venosa, vene varicose, sovrappeso, infezioni, stile di vita sedentario, età avanzata. Per evitare le pericolose conseguenze della tromboflebite, il trattamento della malattia dovrebbe iniziare con i primi segni della malattia:

  • Gonfiore degli arti inferiori.
  • Dolore alle gambe.
  • Arrossamento della pelle
  • Pesantezza, sensazione di bruciore.

Spesso i pazienti annullano i sintomi per la stanchezza abituale, non cercano l'aiuto medico in tempo - portano a tromboflebite purulenta, acuta e cronica. La medicina conservativa offre farmaci efficaci per il trattamento della tromboflebite - anticoagulanti, antiaggreganti, fibrinolitici, antibiotici in presenza di infezioni concomitanti.

Medicinali esterni

Il trattamento della tromboflebite deve essere completo, combinare l'uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei che prevengono la formazione di nuovi coaguli di sangue. L'alta efficienza mostra l'uso di agenti esterni - gruppo farmacologico di unguenti, gel. Questi includono:

  • Eparina pomata Si riferisce a farmaci della categoria degli anticoagulanti. La sostanza attiva eparina penetra attraverso la pelle nei tessuti superficiali e profondi degli arti inferiori. Ha un effetto sedativo, antinfiammatorio, stimola la circolazione sanguigna, riduce il gonfiore dei tessuti. Il farmaco standard contro la tromboflebite è prescritto per l'uso tre volte al giorno con un ciclo di trattamento in sette giorni.

Quando si scelgono preparati esterni per il trattamento della trombosi, vale la pena considerare lo stadio, la durata della malattia, lo stato dei vasi venosi, la coagulabilità del sangue, il livello dei trombociti. Si raccomanda di non intraprendere l'automedicazione, ma di consultare un flebologo che, utilizzando un quadro clinico, i dati diagnostici, selezionerà un medicinale efficace, prescriverà uno schema di trattamento complesso.

Farmaci per uso interno

Contemporaneamente con unguenti, gel per il trattamento della tromboflebite venosa profonda degli arti inferiori, vasi venosi superficiali, i farmaci vengono assunti per via orale. Le medicine hanno un forte effetto, hanno effetti collaterali, quindi devono essere prese alla prescrizione del medico. Trattamento più spesso raccomandato con farmaci:

  • Warfarin. Le compresse fanno parte di un gruppo di coagulanti indiretti. Il principio attivo riduce la coagulabilità del sangue, riduce il rischio di nuovi coaguli di sangue. Schema di trattamento: una compressa due volte al giorno è presa tra i pasti, strizzata con acqua. Il corso del trattamento con interruzioni raggiunge i sei mesi.

Che l'effetto della terapia farmacologica sia più veloce, si raccomanda di utilizzarlo nei complessi preparativi per uso interno esterno. Diffidare della scelta di farmaci per la tromboflebite venosa profonda nelle malattie dell'apparato digerente.

Iniezioni endovenose e intramuscolari

Prevenire la formazione di nuovi trombi, ridurre la coagulazione del sangue, ridurre il numero di piastrine può essere iniettato. Usa i farmaci:

  • Streptokinase. Entra per via endovenosa attraverso un contagocce di 30 gocce per un minuto. Il trattamento della tromboflebite viene effettuato in condizioni di ricovero sotto la supervisione di un medico.
  • Eksanta. Il nuovo farmaco per il trattamento delle malattie venose. All'inizio del corso, l'Exant viene somministrato come un'iniezione alla destinazione del flebologo. Quindi la medicina può essere assunta per via orale.
  • Eparina. Assegnare per via endovenosa, per via intramuscolare, la diluizione del farmaco in soluzione salina. La dose viene gradualmente ridotta dopo alcuni giorni. L'eparina riduce la coagulazione del sangue.
  • Gli antibiotici di un ampio spettro di azione vengono iniettati in caso di sospetta infezione infettiva. Assegnare per eliminare l'infezione non è lunga, perché le droghe contribuiscono a un ispessimento del sangue.

A sensazioni dolorose forti il ​​dottore nominerà per via endovenosa, analgesici intramuscolarimente per cupping di una sindrome dolorosa. Il corso dura non più di tre giorni, dopo essere passati al trattamento con farmaci non steroidei meno potenti.

Thrombophlebitis in donne incinte

Durante il periodo di gestazione, una donna subisce un carico pesante sul corpo a causa di un forte aumento di peso, compreso negli arti inferiori. I farmaci contro le tromboflebiti venose profonde durante la gravidanza vengono scelti da un medico, poiché non si consiglia l'uso di sangue molto diluito.

Droga Detralex è l'unico rimedio che il medico prescriverà durante la gravidanza (la seconda metà del termine). Basato su componenti vegetali, è considerato sicuro per una futura mamma. La composizione del sangue con l'uso di Detralex non cambia, la medicina migliora il tono delle vene profonde e superficiali degli arti inferiori. Per evitare il rischio della malattia quando si porta un bambino, si raccomanda alle donne incinte di limitare l'uso di liquidi, fare piccole passeggiate ogni giorno, praticare ginnastica terapeutica.

Contro le malattie venose, ci sono molte medicine efficaci. Per prevenire l'intervento chirurgico, è necessario rivolgersi al flebologo ai primi segni della malattia.

Trombosi venosa profonda degli arti inferiori: sintomi, trattamento, prevenzione

La trombosi delle vene è caratterizzata dalla comparsa di un coagulo di sangue (trombo) nel lume venoso. Il trombo causa un disturbo circolatorio, cambia la struttura e le dimensioni delle vene. La trombosi può manifestarsi senza disturbi, nel 20% dei casi vi è dolore e limitazione del movimento nell'arto malato.

Pericolo di trombosi

Nota: le complicanze della trombosi possono essere pericolose per la vita.

Circa il 25% della popolazione soffre di una varietà di trombosi. Più patologia delle vene è comune nelle donne (5-6 volte più spesso che negli uomini). Assunzione incontrollata di medicinali, peso eccessivo, fattori ambientali contribuiscono allo sviluppo della malattia.

Molto spesso, la trombosi colpisce le vene delle gambe. La rete venosa degli arti inferiori consiste di due parti: una superficiale e una profonda. I processi che si verificano con le vene superficiali, possiamo vedere visivamente. Ma la patologia delle vene degli arti inferiori rimane spesso non riconosciuta, in considerazione della sua inaccessibilità esterna.

La maggior parte della trombosi delle vene degli arti inferiori si verifica proprio nella sezione profonda. Il trombo si forma in pochi giorni e aderisce debolmente alla parete venosa. È in questo momento che può staccarsi e muoversi lungo il letto vascolare del corpo, causando un blocco di quasi tutte le parti del sistema circolatorio.

Le cause della trombosi delle vene degli arti inferiori

Le cause più comuni di trombosi sono:

  • malattie vascolari ereditarie e congenite - debolezza delle pareti venose, insufficiente funzionalità valvole venose, vene varicose (varici), fistola (shunt tra arterie e vene che portano al lancio nella vena del sangue arterioso);
  • processi tumorali - causando un aumento della coagulazione, ispessimento e trombosi;
  • fattore ormonale - disfunzione delle ghiandole esogene ed endogene, insufficienza ormonale in gravidanza, terapia ormonale. Gli ormoni sessuali femminili (progesterone ed estrogeno) contribuiscono alla formazione di coaguli di sangue;
  • corpo sovrappeso - nell'obesità nel corpo in grandi quantità prodotte analogici ormoni sessuali femminili - leptina, causando una maggiore aderenza (bondability) di piastrine che influenzano la coagulazione del sangue e promuove trombosi;
  • trauma con sanguinamento, fratture e interventi chirurgici - portare ad una maggiore formazione di tromboplastina tissutale, causando ispessimento del sangue e prontezza trombotica;
  • paresi e paralisi delle gambe - La violazione dell'innervazione fisiologica e l'immobilità muscolare con atrofia causano un rallentamento e un disturbo del flusso sanguigno nelle vene, che porta alla formazione di trombi;
  • gravi processi infettivi - stati settici (infezione generale del sangue), processi voluminosi purulenti, ustioni di un'ampia superficie del corpo, pronunciata infiammazione dei polmoni. I microrganismi secernono tossine che promuovono la formazione di masse trombotiche;

Ai motivi della formazione di coaguli collegati fattori che contribuiscono:

  • vecchiaia;
  • stile di vita sedentario e lavoro (impiegati);
  • carichi super pesanti;
  • l'obesità;
  • abuso di alcool e fumo.

Come funziona un trombo (meccanismo di sviluppo)

La teoria più comune della formazione di trombi è la triade di Virchow.

Consiste di tre meccanismi principali per lo sviluppo del processo trombotico:

  1. Danni (alterazione) della parete venosa. La rottura traumatica dell'endotelio (strato interno) della vena, compressione meccanica o stiramento crea le condizioni per la formazione di un trombo.
  2. Aumento della coagulazione del sangue. L'allocazione al flusso sanguigno di tromboplastina, trombina e altri fattori della coagulazione del tessuto porta alla coesione delle cellule del sangue e alla formazione aggiuntiva di sostanze che contribuiscono a questo processo.
  3. Violazione dei processi dinamici del passaggio del sangue. Il riposo prolungato del letto, lo stato immobile involontario, le formazioni di colesterolo (placche) nei vasi contribuiscono all'interruzione del normale flusso di sangue attraverso la nave. Il flusso risultante "vortice" favorisce anche le condizioni per la formazione di trombi.

Sintomi di trombosi venosa profonda

Quando si forma un trombo, i pazienti annotano:

  • la pesantezza delle gambe o dei piedi accumulata dalla sera,
  • fine della giornata, raspayuschie, opprimente, dolorosa e straziante;
  • parestesia della parte inferiore della gamba (sensazione di intorpidimento e "pelle d'oca");
  • gonfiore pronunciato e aumento del volume degli arti inferiori;
  • pallore e cianosi della pelle, assottigliamento della pelle;
  • con infiammazione venosa (flebite) aumento della temperatura locale e generale.

All'esame, il medico determina:

  • tono lucido della pelle;
  • gonfiore e sensibilità della parte inferiore della gamba;
  • pattern intensificato e riempimento del sangue delle vene superficiali dello stinco (a causa del deflusso del sangue attraverso i collaterali dalle vene profonde);
  • la temperatura più bassa della gamba malata, rispetto a quella sana.

Diagnosi e campionamento

Per confermare la diagnosi di trombosi venosa profonda, viene effettuato un esame radiografico a contrasto dei vasi venosi - flebografia.

Il flebogramma definisce chiaramente i segni della trombosi venosa:

  • "Vena hackerata": un'interruzione nella ricezione del contrasto nell'area interessata;
  • marcata diminuzione nel lume della vena;
  • Superficie interna "ruvida" della nave a seguito della formazione di placche di colesterolo;
  • Formazioni senza colore, fuse con le pareti delle vene (trombi).

Doppler ultrasonico - consente di valutare le proprietà del flusso sanguigno attraverso le vene, riflettendo le onde ultrasoniche dalle cellule del sangue. Metodo atraumatico di diagnosi con certezza del 90%. La dopplerografia misura la velocità del flusso sanguigno, il volume del flusso sanguigno, la differenza di questi parametri sugli arti simmetrici.

Le caratteristiche specifiche dei campioni funzionali hanno un significato informativo:

  • Sintomo di Homans - la posizione del paziente sulla schiena con le gambe piegate alle ginocchia. Il medico esegue una flessione passiva del piede. In caso di dolore e disagio nel muscolo gastrocnemio, si può concludere che c'è un trombo;
  • Test di Mosè - si svolge in due fasi: - quando lo stinco viene schiacciato nella direzione dalla parte anteriore a quella posteriore. Il secondo stadio è la spremitura dello stinco nella direzione laterale. Se c'è una trombosi venosa profonda, il dolore si manifesta solo nel primo caso;
  • Test di Lovenberg - sovrapporre lo sfigmomanometro del bracciale al centro dello stinco e aumentare la pressione in esso a 150 mm Hg. Art. provoca dolore al di sotto del bracciale nei muscoli della parte inferiore della gamba, che indica la trombosi;
  • Test di Lisker - quando si tocca la superficie del fronte della cresta della tibia, si verifica dolore osseo. Questa è una prova a favore della trombosi;
  • Segno Luvel - l'aspetto o il rafforzamento del dolore nella parte inferiore della gamba quando si tossisce o si starnutisce;
  • test di marcia - dalle dita dei piedi all'inguine del paziente, una benda elastica viene applicata continuamente. Al paziente viene chiesto di camminare per alcuni minuti. Quindi la benda viene rimossa. Quando si manifestano dolore e visibili vene sottocutanee allargate, viene fatta una conclusione sulla trombosi esistente;
  • Il test di Pratt - 1 - viene misurata la circonferenza della parte inferiore della gamba, quindi la gamba viene sollevata e l'investigatore svuota le vene superficiali della parte inferiore della gamba con movimenti di massaggio delle mani. Sul piede viene applicata una benda elastica (dalle dita verso l'alto). Dopo pochi minuti di cammino, la benda viene rimossa. Quando c'è dolore e sensazioni spiacevoli, oltre a un aumento del volume dello stinco, c'è il sospetto di trombosi;
  • Test di Mayo-Pratt - in posizione sdraiata su una superficie piana, un rullo viene posizionato sotto le gambe del paziente. Lo specialista svuota le vene superficiali con un massaggio e applica un laccio emostatico nella parte superiore della coscia. Con il tourniquet imposto al paziente viene offerto di camminare per circa mezz'ora. Quando ci sono forti dolori nella parte inferiore della gamba e una sensazione di raspiraniya puoi parlare di trombosi.

Lo studio è integrato con sphygmography, termometria della pelle, flebotonometria, tecniche di radioisotopi.

Trattamento della trombosi venosa profonda delle estremità

Nei casi lievi, è consentito il trattamento ambulatoriale. Ma in ogni caso con il riposo a letto che dura fino a 2 settimane.

Trattamento conservativo

Si basa su diversi gruppi specifici di farmaci:

  • anticoagulanti di azione diretta - L'eparina è più spesso usata. Il meccanismo terapeutico si basa sulla "diluizione" del sangue dovuta alla diminuzione del funzionamento della trombina e all'aumentata produzione di antitrombina. Le dosi di Eparina sono scelte da un dottore singolarmente. È iniettato. Forma moderna applicata prolungata (con un'azione estesa) - Clexane, Fraksiparin;
  • anticoagulanti di azione indiretta - Warfarin, Coumadin. Questi farmaci prevengono la formazione di trombina, sopprimendo la forma che la precede: la protrombina. Questi farmaci sono prescritti sotto la stretta supervisione del personale medico, per evitare possibili complicazioni sotto forma di sanguinamento;
  • sostanze enzimatiche con proprietà trombolitiche - Streptokinase, Urokenaz. Hanno la capacità di una buona dissoluzione dei coaguli di sangue formati e il contenimento di ulteriore coagulazione del sangue. Introdurre in condizioni stazionarie sotto forma di soluzioni di caduta.
  • farmaci che migliorano le proprietà reologiche del sangue - Rheosorbylact, Reopoliglyukin, ecc.) Queste soluzioni medicinali migliorano la microcircolazione del sangue, riducendone la viscosità e la capacità di coagularsi. Introdotto sotto forma di infusioni a goccia in quantità da 200 a 1000 ml, a volte di più;
  • farmaci anti-infiammatori - Voltaren, indometacina, aspirina, ecc. avere la capacità di ridurre le manifestazioni del dolore, diluire il sangue, rimuovere edema e processi infiammatori. Assegna come compresse e forme di iniezione.

La terapia farmacologica è integrata dalla fasciatura dell'arto malato con una benda elastica. È importante osservare la tecnica corretta: la benda viene applicata in posizione sdraiata, con le vene addormentate, con i tour dalle dita dei piedi e sopra.

Fai attenzione: al posto delle bende, è possibile utilizzare biancheria intima a compressione speciale (calze, gambaletti). La dimensione e il grado di compressione sono selezionati dal medico. Devi mettere la biancheria nel letto, prima di sollevarti e decollare quando puoi sdraiarti.

Trattamento chirurgico della trombosi

L'operazione è assegnata se:

  • con sviluppo di un'infiammazione pronunciata delle vene - tromboflebite;
  • con la probabilità di separazione del trombo e il rischio di embolia polmonare (PE);
  • disseminazione del processo trombotico;
  • un trombo non è fissato al muro della nave (flottazione).

L'operazione è controindicata quando:

  • presenza di una fase acuta del processo;
  • nel caso di malattie cardiache scompensate e organi respiratori;
  • fasi acute di infezioni.

Metodi di trattamento chirurgico della trombosi

La medicina moderna conosce un'ampia varietà di tecniche di authoring nel trattamento della trombosi delle vene degli arti inferiori. Il nostro compito è fare conoscenza con le basi.

trombectomia

Le procedure chirurgiche più comunemente utilizzate, il cui compito è rimuovere il trombo esistente (fino a 7 giorni), ripristinare la normale circolazione sanguigna attraverso la nave o attraverso i collaterali.

Operazione Troyanova-Trendelenburg

Attraverso l'incisione, una grande vena safena è prominente nell'inguine, che può essere cucita in vari modi, o fissata con speciali fermagli che lascia passare il sangue, ma fissa i grumi lacerati.

Installazione dei filtri

Speciali filtri umbellate sono suturati nella cavità della vena cava inferiore. Tale immagine crea un ostacolo alla diffusione di coaguli di sangue sul flusso sanguigno e li porta in vasi importanti.

Metodi della medicina tradizionale nel trattamento della trombosi delle vene degli arti inferiori

Per alleviare la condizione e ostacolare lo sviluppo e la diffusione di un coagulo di sangue è raccomandato per il trattamento domiciliare:

  • succo di cipolle con miele (mescolare il succo con miele in proporzioni uguali, insistere per 3 giorni e riposare per 10 giorni in frigorifero). Prendi un cucchiaio tre volte al giorno. L'effetto è dovuto alla presenza di anticoagulanti naturali;
  • tintura di acacia bianca - contiene glicosidi e oli che hanno la capacità di diluire il sangue. La tintura strofina la pelle sopra la trombosi e prende 5 gocce dentro 3 volte al giorno. Il corso del trattamento è di un mese;
  • decotto di coni di luppolo. Prendi mezza tazza 4 volte al giorno per un mese.

Caratteristiche nutrizionali e dieta

Se hai un eccesso di peso, devi liberartene. Nella dieta dovrebbe essere abbastanza cibo vitaminizzato. La preferenza dovrebbe essere data a frutta e verdura che aiutano a rafforzare le pareti dei vasi sanguigni - rosa canina, cavoli, aneto, aglio, angurie, acetosella.

I prodotti contenenti rame, - frutti di mare, sono utili. Il rame funge da fonte di materiale per l'elastina, che fa parte della parete venosa.

importante: limite - alcol, grasso in eccesso, cioccolato e caffè, maionese.

Prevenzione della trombosi delle vene degli arti inferiori

Come misura preventiva, il regime motorio è importante, la salute in esecuzione, le lunghe passeggiate sono modi naturali di prevenire le malattie venose.

Regolare il bagnare e fare il bagno in acqua fredda per alcuni minuti riduce significativamente il rischio di malattie vascolari. Il rifiuto del fumo e dell'alcool è anche benefico per la salute delle vene.

Se ci sono segni di vene varicose, il trattamento precoce al medico e l'attuazione di tutte le raccomandazioni impediranno il progresso della malattia e la comparsa di complicazioni.

13,610 visualizzazioni in totale, 6 visualizzazioni oggi

Trattamento della trombosi venosa profonda degli arti inferiori

La trombosi delle vene profonde degli arti inferiori è accompagnata dalla formazione di coaguli di sangue lungo le vene delle vene profonde. La condizione è accompagnata da complicazioni sotto forma di infezioni, tromboembolismo.

I fattori provocanti della malattia:

  • Infezioni secondarie;
  • Rallentamento del flusso sanguigno;
  • Lesioni traumatiche del sistema venoso;
  • Eredità in relazione alla debolezza del muro venoso.

Trombosi venosa profonda degli arti inferiori: sintomi, trattamento

I sintomi della trombosi venosa profonda si verificano con l'azione di fattori provocatori:

  • Aumento della coagulazione;
  • Flusso sanguigno lento;
  • Danno della parete venosa.

I processi infiammatori nelle vene sono accompagnati da fattori asettici (non microbici) che reagiscono ai danni alla parete vascolare. Se c'è un ascesso purulento, il paziente deve essere immediatamente ricoverato. L'infiammazione è accompagnata da danni alla parete vascolare con aumentata permeabilità, formazione di trombi di organi interni, vasi. Nel trattamento, la crescita del trombo si ferma, la parete venosa si rilassa.

Quando la parete venosa si coalizza, aumenta la probabilità di rottura del trombo dal sito di fissazione primaria. La posizione del suo attacco rimane instabile, il che aumenta la probabilità di flottazione. Emboli, che si attaccano alla parete della vena ad una estremità, interrompono il lavoro dell'apparato respiratorio. Il tromboembolismo dell'arteria polmonare è una complicanza letale, pertanto i sintomi della tromboflebite dovrebbero essere rilevati tempestivamente. L'embolia dell'arteria polmonare porta alla morte del paziente a causa del riflesso coronarico polmonare. La malattia forma flebotrombosi, in cui le vene comunicative sono affette da piccoli coaguli. Sulla superficie della pelle con una leggera lesione profonda di arrossamento, gonfiore, infiltrati infiammatori non è rintracciabile. Il trombo dopo la proliferazione porta alla formazione di insufficienza venosa cronica. Il processo infiammatorio acuto inizia con un lieve gonfiore nell'area della vena sottocutanea.

Il processo infiammatorio inizia nelle seguenti aree:

  • Parte inferiore della coscia;
  • smettere;
  • coscia;
  • L'intera superficie degli arti inferiori.

I pazienti con vene varicose lamentano debolezza, malessere generale, dolore lungo il corso delle vene infiammate.

La tromboflebite interna è provocata dalle seguenti condizioni:

  • le allergie;
  • Disturbi neurotropi;
  • Cambiamenti ormonali;
  • Oncologia.

Quando la circolazione del muro venoso viene gradualmente distrutta, si verificano cambiamenti stagnanti e il tromboembolismo inizia a formarsi. Nelle donne in stato di gravidanza, questi sintomi si sviluppano su uno sfondo di compressione delle vene pelviche con un utero allargato.

Primi segni di vene varicose degli arti inferiori:

  • gonfiore;
  • Sensazioni dolorose degli arti inferiori;
  • Aumento della temperatura oltre 40 gradi;
  • Pelle pallida

La pelle infiammata diventa più fredda. Sullo sfondo della patologia, si forma il flemmone delle estremità. Durata della malattia da 10 giorni a 3 mesi.

Gli studi clinici e strumentali sono utilizzati per diagnosticare la trombosi degli arti inferiori:

  1. Determinazione della concentrazione di protrombina;
  2. coagulazione;
  3. Flebogram a raggi X a contrasto;
  4. Scansione di radioisotopi;
  5. Esame duplex a ultrasuoni.

La diagnosi viene effettuata non solo per diagnosticare, ma anche per identificare complicazioni:

  • Insufficienza venosa;
  • Ulcere trofiche;
  • Cancrena venosa;
  • Shock ipovolemico;
  • tachicardia;
  • sepsi;
  • l'anemia;
  • Cianosi della pelle;
  • Mancanza di respiro

Qualsiasi forma di trombosi è pericolosa dalla migrazione dell'embolo in altri tessuti, quindi è necessario considerare attentamente lo studio di un paziente con vene varicose.

Trattamento della trombosi venosa profonda degli arti inferiori

La trombosi è un pericolo mortale solo per il 10% dei pazienti. Secondo le statistiche, circa il 90% dei casi sono trattati in regime ambulatoriale sotto la supervisione di un medico. La forma superficiale della malattia viene trattata con micromedicina chirurgica. Con patologia, il trombo viene rimosso attraverso la puntura, attraverso la parete addominale.

Il pericolo di tromboflebite è reale quando emboli estendono il sistema di vasi venosi con una direzione verso la regione inguinale. La patologia contribuisce al distacco di un trombo, quindi in questa fase viene prescritto il trattamento con anticoagulanti (anticoagulanti). I farmaci sono prescritti per sciogliere i coaguli di sangue intravascolari, che sono la causa principale della formazione di complicanze.

In presenza di trombi fluttuanti, è necessaria un'operazione chirurgica.

Trattamento chirurgico

Il pericolo di tromboflebiti degli arti inferiori è reale quando la patologia diventa ascendente. La gradazione tra un decorso lieve e una forma pericolosa di medici considera il passaggio delle vene varicose attraverso la linea del ginocchio. Quando si localizzano emboli nella fossa poplitea, la probabilità di embolia polmonare è bassa. Se c'è un danno al sistema venoso femorale, è necessario un intervento chirurgico.

Esistono diverse varietà di operazioni per le vene varicose.

Una crossectomia viene eseguita quando il trombo raggiunge la parte centrale della coscia. Se l'embolo è localizzato sotto, l'intervento viene eseguito su base ambulatoriale. A volte un filtro venoso è installato nel lume della vena, che impedisce la separazione e la migrazione del trombo attraverso il flusso sanguigno. Il filtro è installato in modo permanente, quindi una persona deve rimanere in ospedale per un po '. Quindi, dopo un po ', è necessaria una visita specialistica per monitorare in modo dinamico lo stato dello strumento.

La spogliatura è un'operazione per rimuovere le vene varicose. Attraverso piccole incisioni cutanee, gli specialisti rimuovono i vasi danneggiati. La manipolazione non influenza la circolazione del sangue, ma può facilmente far fronte a una maggiore pressione interna. Spesso le manipolazioni sono effettuate per scopi cosmetici.

Un altro tipo di chirurgia per patologia è la chirurgia di bypass. La procedura prevede la creazione di shunt artificiali per la normalizzazione dell'erogazione di sangue al posto della vena ristretta. Dopo aver aperto la nave, il medico inserisce una maglia sottile all'interno. Lo stent supporta le pareti della nave, che consente al sangue di circolare in modo ottimale.

Trombosi venosa profonda degli arti inferiori: trattamento conservativo

Il trattamento conservativo di trombosi delle estremità più basse è effettuato dai gruppi seguenti di farmaci:

  • Farmaci anti-infiammatori non steroidei;
  • Anticoagulanti (anticoagulanti);
  • Iniezione di coagulanti (coumadin, warfarin, eparina);
  • Dabigatran (anticoagulante orale);
  • Agenti trombolitici (alteplase, attivasi).

L'elenco di farmaci comuni per il trattamento della trombosi:

  • Rutozidi con attività vitaminica - troxevasin, trokserutin, venoruton;
  • Angioprotectors di saponins - i preparativi con attività enzymatic alta sono trovati in ippocastano, nocciolo, foglie di chicco d'uva. Rappresentanti comuni del gruppo sono venitani, esclusi;
  • Mezzi sintetici - tribenozid, glivenol;
  • Venotonica combinata - veorm, doppelherz, angionorm.

Da venotonics, detralex, flebodia, escina, angionorm, venorurton, doppelherz vengono spesso prescritti. Per ridurre la dilatabilità della parete venosa, è consigliabile ridurre la resistenza e aumentare la permeabilità dei capillari. Il farmaco mantiene la tensione vascolare, migliora le proprietà trofiche dei tessuti. Il farmaco è un potente angioprotettore, contribuendo alla normalizzazione della microcircolazione.

Phlebodia - una buona, ma costosa medicina per la formazione del tono delle vene. I componenti del farmaco stabilizzano la membrana venosa, eliminando prurito, gonfiore, dolore. Un analogo della medicina è un vasocet.

Escit è una pillola e una goccia per il trattamento di trombosi, flebiti, vene varicose. Per ottenere un effetto terapeutico sostenibile, è necessario un uso a lungo termine del farmaco.

Angionorm: un farmaco naturale che può sopprimere l'aggregazione delle piastrine. Elimina i segni del processo infiammatorio. Ha un effetto restitutivo, riduce gonfiore e dolore.

Glivenol è un venotonico con azione analgesica, antinfiammatoria, flebodinamica. Prodotto sotto forma di supposte rettali, unguenti, capsule, compresse.

Doppelherz è un farmaco venotonico per migliorare l'apporto di sangue venoso, rimuovere l'edema, eliminare l'affaticamento, stimolare il metabolismo. La preparazione è complessa. È prescritto per i pazienti che sono inclini alla disfunzione venosa. Il farmaco è ben tollerato dal bambino.

L'eparina è un anticoagulante diretto. Quando applicato sulla pelle sopra le vene, i coaguli venosi vengono eliminati. L'agente è caratterizzato da azione analgesica, elimina i batteri, risolve le emorroidi. Indicazione per l'uso del farmaco - flebiti, emorroidi, tromboflebiti, mastiti, elefantiasi, linfangite.

Troxevasin unguenti proteggono le vene, le arterie da danni. Applicato con tromboflebite, pesantezza alle gambe, parestesia.

L'unguento "Fleming" contiene componenti naturali (rimedio omeopatico). Il farmaco ha effetto analgesico, battericida, essiccante.

Venotonik "Relief" - effetto emostatico, immunomodulatore, curativo. Quando si usa il farmaco, la sindrome del dolore è ridotta, i batteri vengono distrutti. L'effetto principale del farmaco è la regolazione del flusso sanguigno verso i nodi venosi ingrossati.

Trombosi venosa profonda: trattamento con rimedi popolari

Per trattare la trombosi venosa profonda, insieme a farmaci conservativi, vengono prescritti rimedi popolari. Ecco una lista di ricette comuni:

  • Aggiungi il medicinale Verbena con un bicchiere di acqua bollente. Dopo l'infusione, la soluzione risultante da bere durante la notte;
  • Applicare un lenzuolo per la notte sulla zona interessata. La procedura aiuterà a rimuovere l'infiammazione;
  • Grass bubber (200 grammi), mettere in un secchio di acqua bollente. Dopo aver insistito in una forma avvolta, dovresti abbassare le gambe nel secchio per 30 minuti. Eseguire la procedura di sera;
  • Spoon un cucchiaio di foglie di ortica con un bicchiere di acqua bollente. Dopo aver insistito per 40 minuti filtrare la miscela. Bere tre volte 2 cucchiai prima di mangiare;
  • Bevi invece del tè un decotto di cime di carote;
  • Brodo di salice, aspen è usato per i bagni del piede. La durata dell'uso del bagno è di 1-2 ore;
  • Tintura spiritosa di cappelli di funghi - 30 gocce sono sciolte in un bicchiere di tè, acqua. Utilizzare per comprime;
  • Un unguento a base di suino o grasso d'oca se combinato con polvere di consolida maggiore viene utilizzato per lubrificare le aree interessate;
  • Compresse a base di felce con latte acido;
  • Tagliare il pomodoro a fette, applicare sulle vene infiammate;
  • Ogni pasto inizia con un bicchiere d'acqua;
  • Lubrificare le vene infiammate al mattino e alla sera con aceto di mele;
  • Fare ginnastica per le vene varicose - movimenti del piede lembo nel piano orizzontale ("forbici"). Stare in punta di piedi con un tacco dal pavimento (ripetere 10 secondi).

Altre raccomandazioni sulle procedure utilizzate per l'ingrandimento delle varici, consultare il medico.

Dieta nella trombosi venosa profonda degli arti inferiori

La dieta per la trombosi delle vene profonde delle gambe include una serie di requisiti obbligatori:

  • Restrizione di grassi, carboidrati;
  • Mangiare frutta, verdura
  • Rinunciare a piatti fritti e speziati;
  • Mangia ananas, meloni, cocomeri.

Quali alimenti non possono essere consumati con trombosi venosa:

La nutrizione per patologia mira a ridurre l'assunzione di alimenti con un basso contenuto di vitamine. Il composto neutralizza la vitamina K, che contribuisce alla formazione di trombi nella parete venosa.

Procedure controindicate nella dilatazione varicosa:

  • Sollevamento pesi;
  • Scarpe col tacco alto;
  • Iniezione endovenosa;
  • Ammissione di farmaci ormonali;
  • Uso di cibi fritti e grassi;
  • Bagno caldo;
  • Eccesso di cibo.

La stitichezza contribuisce alla progressione delle vene varicose, tromboflebite. La dieta per la trombosi venosa profonda dovrebbe essere finalizzata alla normalizzazione delle feci. Consumo di almeno 2 litri di liquidi al giorno, verdura, frutta - i fondi sono utili per la pulizia del corpo. L'assunzione sufficiente di fibre riduce il rischio di trombosi.

La dieta nella malattia dovrebbe essere mirata a rafforzare la parete venosa, migliorando l'apporto di sangue. Per migliorare la circolazione sanguigna del sistema venoso, sono consigliati alimenti saturi di vitamine, rutina e fibre. Il cibo di una persona con trombosi dovrebbe contenere antiossidanti (vitamina E, C). Il componente è una parte di chicchi di grano, cereali, fegato, castagne, crusca, asparagi, menta, fagioli, broccoli, noci, mandorle, avocado.

L'acido ascorbico è un antiossidante che si trova in crauti, agrumi, bacche, pere, ravanelli, fichi, sedano, cicoria, patate, pepe, melograno, spinaci.

I flavonoidi e la vitamina P si trovano in albicocche, agrumi, lamponi, more, fragole, pomodori, tè verde. L'esperidina rafforza il tono della parete venosa, rallenta il tasso di sviluppo degli "asterischi vascolari". Contenuto in mandarini, pompelmi, limoni, arance.

Il rischio di complicanze della trombosi sullo sfondo delle vene varicose è ridotto dai seguenti prodotti:

Le sostanze che stimolano la sintesi dell'elastina si trovano in datteri, erba medica, soia, granchi, gamberetti, cozze, aragoste, calamari.

Con la trombosi venosa profonda, ci sono una serie di limitazioni alla terapia dietetica:

  1. Escludere tutti i tipi di grassi animali, olii;
  2. Non è raccomandato latte concentrato, zuppe, formaggi;
  3. Patatine fritte, patate croccanti;
  4. Biscotti, torte, fegato;
  5. Limitare il caffè;
  6. Rinunciare alla cioccolata;
  7. Maionese controindicato, panna, condimenti, formaggi;
  8. Limitare l'alcol al massimo.

La trombosi venosa profonda è una patologia mortale. Deve essere identificato in una fase iniziale e condotto in modo coerente un trattamento combinato con rimedi medici e popolari.

Trattamento della tromboflebite degli arti inferiori. Cause, diagnosi

Molte persone sanno in prima persona cosa sia il dolore alle gambe. Ma questo potrebbe essere il primo segno di una malattia così grave come la tromboflebite. La prevalenza di questa malattia negli ultimi anni ha aumentato in modo significativo, e dato che questa malattia è molto pericoloso, se il tempo non iniziare il trattamento di tromboflebite degli arti inferiori, il caso potrebbe finire per invalidità e persino la morte.

patogenesi

Affinché la malattia si sviluppi, nel corpo sotto l'influenza di fattori interni o esterni, devono verificarsi alcuni cambiamenti. Le cause principali delle tromboflebiti sono descritte da Rudolf Virchow (la triade di Virchow). Questi includono:

  • diminuzione della velocità con cui il sangue scorre attraverso la vena;
  • aumento della coagulazione del sangue;
  • cambiamenti nella struttura strutturale della parete del vaso.

Sotto l'influenza di questi cambiamenti nel settore specifico avvia vena processo infiammatorio che porta alla formazione di un coagulo di sangue. Il trombo può essere posizionato nel lume del vaso, bloccandolo (endoflebit) e all'esterno della parete vascolare (periflebite) carattere.po infiammazione classificato tromboflebite semplice e purulenta, e post fuoco localizzazioni - profonda e superficiale.

Tipi di tromboflebiti

Il più spesso c'è una tromboflebite superficiale degli arti inferiori. Di regola, si presenta come una complicazione delle vene varicose, nonché a causa di insufficienza venosa. Con una malattia come le vene varicose, la tromboflebite può essere ripetuta ripetutamente, progredendo e causando complicanze così gravi come la sepsi, l'EP, la trombosi delle vene sottostanti. La trombosi venosa profonda è una patologia più pericolosa che superficiale. Nonostante il quadro clinico inespressivo all'esordio della malattia (il dolore e i sintomi di intossicazione nelle prime fasi di questa patologia non siano quasi espressi), le complicanze si verificano qui molto più spesso. L'edema e l'apparente decolorazione sullo sfondo di un'assenza quasi totale di dolore e di compromissione del benessere indicheranno tromboflebiti. La foto mostra un'immagine tipica nella sconfitta delle vene profonde.

Fattori di rischio

Tra questi fattori, puoi specificare:

  • gravidanza, così come il parto (soprattutto con taglio cesareo);
  • il fumo;
  • vecchiaia;
  • l'obesità;
  • voli frequenti e lunghi, viaggi;
  • assumere farmaci che influenzano il sistema di coagulazione;
  • presenza di un'anamnesi di vene varicose;
  • fratture complesse;
  • operazioni cavitarie.

Spesso la tromboflebite è una conseguenza della prolungata conservazione forzata del riposo a letto. Questa situazione può essere successiva a complesse fratture o interventi chirurgici. Inoltre, oltre a rallentare il flusso sanguigno, il carico muscolare normale diminuisce, il che crea i prerequisiti per il ristagno del sangue. Il rischio di contrarre questa malattia è esposto ai giovani che non hanno ferite, ma sono costretti a trascorrere molto tempo stando fermi o seduti.

Sintomi di tromboflebite di vene superficiali

La tromboflebite acuta degli arti inferiori, i cui sintomi determinano principalmente dolore e gonfiore lungo il corso della nave interessata, inizia gradualmente. C'è un aumento della temperatura a 39 gradi, i pazienti si lamentano di grave debolezza, affaticamento rapido, brividi. Nel tempo, il dolore si intensifica. Possono entrambi occupare una certa localizzazione, basata sul piede, sullo stinco, sulla coscia e essere comuni. Oltre la vena, le strisce rosse sono chiaramente visibili e possono essere facilmente rilevate. La pelle sopra l'area interessata si gonfia, aumentando il volume del piede di alcuni centimetri. Visivamente, ha una tonalità più scura, più cianotica, è tesa e iperemica. Al tatto, la temperatura sopra l'area interessata è molto più calda rispetto ai tessuti circostanti. Spesso la tromboflebite di vene superficiali passa a navi più profonde.

Sintomi di tromboflebite venosa profonda

In questo caso, i segni di tromboflebite all'inizio della malattia non sono espressi. La malattia inizia con disagio all'arto interessato, convulsioni, un piccolo gonfiore. Man mano che si forma il trombo, la condizione peggiora. La temperatura sale a 39-40 gradi, il gonfiore aumenta. La pelle diventa lucida, pallida, con un flusso cianotico. Il dolore aumenta bruscamente, assume un carattere scoppiante. Tutti questi segni indicano chiaramente tromboflebiti degli arti inferiori. I sintomi stanno aumentando Alcuni giorni dopo, sulla superficie della gamba interessata appare una rete vascolare espansa: si sviluppa una circolazione collaterale. Il paziente cerca di dare alla gamba una posizione elevata. Pertanto, le sensazioni del dolore e "scoppiare" sono in qualche modo rilassate. L'intensità del dolore aumenta con il movimento dell'articolazione della caviglia, così come con l'inspirazione profonda e la tosse. Se il processo infiammatorio si diffonde ulteriormente e la vena poplitea è coinvolta, il gonfiore colpisce anche l'articolazione del ginocchio. Inoltre, la sua mobilità diventa anche fortemente limitata e dolorosa.

Nota: se il deterioramento si è verificato in un breve periodo di tempo, vale a dire, febbre improvvisa, ci fu un forte dolore e gonfiore degli arti, e la pelle ha acquisito una tonalità cianotica, non tentare di effettuare auto-trattamento di tromboflebite degli arti inferiori utilizzando pomate o altri strumenti disponibili. Questo può provocare un'apertura del coagulo di sangue. In una situazione del genere, è necessario rivolgersi con urgenza a specialisti, o meglio - per chiamare un'ambulanza.

Thrombophlebitis: diagnosi

Per uno specialista esperto, non è difficile diagnosticare la tromboflebite. La foto spiega perché. Questa patologia ha segni esterni piuttosto caratteristici - dopo aver esaminato il paziente e aver rivelato dolore, gonfiore, scolorimento dell'area interessata, l'esperto può fare una diagnosi con sicurezza.

Per confermare la diagnosi di tromboflebite, molti metodi di diagnostica funzionale sono stati sviluppati oggi. Il più comune e informativo è l'ecografia, combinata con l'ecografia Doppler. Il metodo non è invasivo, cioè non richiede la rottura dell'integrità della pelle. Oltre a valutare le condizioni delle pareti venose e dei tessuti circostanti, consente di determinare dove si trova il trombo, l'estensione dell'area interessata e la natura della trombosi.

Test funzionali

Oltre alla diagnosi con l'aiuto di vari dispositivi, ci sono diversi test funzionali che consentono di determinare la tromboflebite delle vene nelle prime fasi. Questi includono i seguenti sintomi:

  • s-m Bischard: se si preme il dito sulla superficie interna del tallone o della gamba, il dolore si intensifica;
  • with-m Opitsa-Ramines: il bracciale del tonometro si sovrappone al di sopra del ginocchio e l'aria viene pompata fino al segno "50"; se il sospetto di tromboflebite è giustificato, allora c'è un dolore acuto lungo il corso della nave colpita, che immediatamente passa dopo aver abbassato la pressione sull'arto;
  • con Homans - un forte dolore alla parte inferiore della gamba quando si prova a ruotare il piede;
  • con m-Mozes - stinco spremitura braccia inizialmente lateralmente e poi in direzione antero-posteriore, in cui quando la compressione laterale indolore, quindi premendo contemporaneamente la parte anteriore e posteriore è dolorosa;
  • con Lovenberg - con l'iniezione d'aria nel polsino del tonometro, situato nel mezzo della tibia sopra l'80, provoca un dolore acuto.

Trattamento della tromboflebite degli arti inferiori

Il trattamento è sviluppato tenendo conto della forma della malattia, dello stato delle navi, della posizione e della natura della trombosi. La tromboflebite venosa profonda è trattata in ambiente ospedaliero. Di norma, si tratta di una terapia conservativa, il cui scopo è prevenire il tromboembolismo, ridurre l'infiammazione e ripristinare la pervietà della nave. La patologia delle vene superficiali viene spesso trattata ambulatorialmente. Le indicazioni per il ricovero sono le forme ascendenti di tromboflebiti delle vene grandi e piccole safene.

Nel periodo acuto, il paziente deve rispettare rigorosamente il riposo a letto, l'arto interessato deve essere in una posizione sollevata.

  1. Localmente - finché i sintomi dell'infiammazione non si comprimono con l'unguento Vishnevsky (eparina, butadion), dopo di loro l'arto viene fasciato con una fasciatura elastica.
  2. La terapia anti-infiammatoria - "Butadion", "Reopirin" è effettuata. Inoltre, è possibile l'applicazione topica di unguenti contenenti FANS (diclofenac, gel nurofen).
  3. Per dissolvere i trombi, vengono usati anticoagulanti ("Eparina") e agenti trombolitici ("Fibrinolisina"). I farmaci vengono utilizzati solo in un ospedale, la dose viene selezionata rigorosamente individualmente.
  4. Vasodilatatori e spazmolitki completano con successo anche il trattamento delle vene. pareti tromboflebite spazmiruet dei vasi colpiti, e farmaci come "No-spa", "Angiotrofin", "nikoshpan", "Eufillin" impediscono.
  5. Per combattere il gonfiore grave applicare diuretici - "Lasix", "Ipotiazide".

Hai bisogno di un intervento chirurgico per curare la tromboflebite?

L'operazione è di solito una misura di emergenza. Il più spesso è effettuato nelle situazioni seguenti:

  • con una forma acuta ascendente di infiammazione delle vene superficiali sottocutanee con un trombo situato nella parte centrale o nella parte superiore della coscia;
  • con la minaccia del tromboembolismo;
  • quando si scioglie l'essudato purulento del trombo;
  • presenza in anamnesi di attacchi affilati di thrombophlebitis;
  • separazione di trombi e minaccia di sconfitta di vene profonde.

Le controindicazioni alle operazioni sono:

  • processi infiammatori (erisipela, eczema);
  • patologie cardiache;
  • la gravidanza;
  • forme gravi di vene varicose.

Le operazioni con tromboflebiti, di regola, sono a basso traumatico e vengono eseguite in anestesia spinale. I tipi più comuni di interventi chirurgici sono:

  • installazione di filtri - un filtro metallico è posto all'interno della nave, che ha la forma di una clessidra o di un ombrello, passa il sangue, trattenendo i trombi;
  • cuciture vena - inferiore vena Vienna cucita, quando non è possibile installare un filtro a volte imposta la clip, che restringe il lume del vaso non è completamente, lasciando piccoli canali per il movimento del sangue;
  • tromboectomia - un catetere viene inserito nel lume del vaso, mediante il quale il trombo viene schiacciato o rimosso.

Fisioterapia con tromboflebite

Insieme ai metodi conservativi o chirurgici di trattamento e per migliorare i loro risultati, viene utilizzata la fisioterapia. Tuttavia, può perseguire diversi obiettivi. Quindi, l'effetto anti-infiammatorio è posseduto da sedute UHF, elettroforesi con farmaci antinfiammatori, magnetoterapia ad alta frequenza. Al fine di ridurre la trombosi, viene utilizzata la magnetoterapia a bassa frequenza, utilizzando anticoagulanti mediante elettroforesi. Ripristinare il normale flusso sanguigno aiuterà la darsonvalutazione.

Buoni risultati con tromboflebiti danno anche l'uso di sanguisughe. Le sostanze che entrano nel flusso sanguigno con il loro morso hanno un'azione analgesica, anti-infiammatoria e prevengono la coagulazione del sangue e la formazione di coaguli. Sanguisughe stabiliscono partenza da vene colpite un centimetro di lato, inserendoli in uno schema a scacchiera su entrambi i lati della nave ad una distanza di cinque centimetri l'uno dall'altro.

Ricette popolari nel trattamento delle trombosi

Ci sono molte opzioni per il trattamento della tromboflebite. Il trattamento con i rimedi popolari ha molti vantaggi. Anche se non si tiene conto del fatto che queste ricette sono state testate dalle generazioni precedenti, che hanno confermato la loro efficacia, le sostanze naturali utilizzate per la loro preparazione non hanno quegli effetti collaterali che gli analoghi sintetici. In questo caso, i prodotti di apicoltura sono considerati indispensabili.

  1. La tintura dell'ape dodger rimuove perfettamente il dolore e l'infiammazione, riduce il gonfiore. Per farlo, è necessario prendere una manciata di api podmora (individui morti) e versarli con la vodka (una manciata - 0,5 litri). Infondere per due settimane, quindi filtrare e applicare come impacchi, applicandoli per un'ora e mezza a due ore.
  2. Inoltre, l'impacco al miele è un sollievo significativo. Per questo, il miele viene applicato su un tovagliolo o una foglia di cavolo e applicato sulla zona interessata.
  3. Un altro dei prodotti della vita delle api - propoli - ha anche molte qualità preziose. Macinare mescolando con il burro in proporzioni di 3: 10 e il riscaldamento per 15 minuti, si otterrà un sacco che può essere utilizzato come applicazioni o come un unguento a tale malattia come tromboflebite.

Il trattamento con rimedi popolari riconosce anche l'uso di altri prodotti. Uno di loro è grasso d'oca. Può essere usato sia in forma pura, sia con l'aggiunta di erbe. Per preparare un unguento con consolida maggiore o calendula, 30 g di erba macinata vengono mescolati con 100 g di grasso e scaldati per 15 minuti. La miscela viene filtrata e posta in un contenitore di vetro, utilizzando secondo necessità. Conservare l'unguento in frigorifero.

Con la tromboflebite, è efficace non solo usare compresse o unguenti preparati secondo le ricette popolari. L'effetto eccellente sulle navi ha l'uso di varie infusioni, che migliorano la circolazione sanguigna, rafforzano la parete vascolare e alleviano l'infiammazione.

  • 2 cucchiai di coni di luppolo versare due tazze di acqua bollente e stare in un bagno d'acqua per quindici minuti, lasciare insistere per mezz'ora, prendere fino a mezzo bicchiere di cibo per 20 giorni;
  • un cucchiaio di corteccia di quercia versare un bicchiere d'acqua e far bollire per 25 minuti, insistere un'ora e filtrare, prendere un cucchiaio quattro volte a stomaco vuoto per due settimane;
  • foglie di trifoglio e trifoglio in parti uguali vengono mescolate e preparate 2 cucchiaini. miscela di 300 ml di acqua bollente, insistono 30 minuti. e assumere 100 ml dopo i pasti tre volte al giorno al mese.

Un altro noto mezzo di medicina tradizionale, che si è dimostrato nel trattamento della tromboflebite, è l'ippocastano. Per preparare le tinture usare sia i fiori che i frutti di questa pianta. Inoltre, le proprietà medicinali hanno un succo fresco di fiori, che si consiglia di assumere giornalmente 25 gocce a tre volte al giorno. Per insistere correttamente sull'ippocastano, devi versare oltre cinquanta grammi di frutta con cinquecento millilitri di vodka e lasciare per due settimane al buio, scuotendo il contenitore regolarmente. Tintura pronta a prendere 30 gocce quattro volte al giorno per 4 settimane.

Queste ricette abbastanza semplici ma efficaci renderanno il trattamento della tromboflebite degli arti inferiori più accessibile ed efficace.

In dettaglio sul trattamento della trombosi venosa profonda degli arti inferiori

Oggi, la questione della metodologia e dei regimi di trattamento per i pazienti con diagnosi accertata - trombosi venosa profonda degli arti inferiori - è impostata con particolare severità. Ciò è dovuto al frequente sviluppo della malattia in un'età attiva attiva.

Di particolare interesse è medico disabilità gran parte dei pazienti dopo la malattia e il successivo sviluppo di sindrome post-trombotica, la progressione dell'insufficienza venosa cronica, e soprattutto - un elevato rischio di morte dei pazienti in caso di embolia polmonare acuta.

Approccio alla terapia

I principali compiti risolti dalla terapia attiva per la trombosi venosa profonda sono i seguenti:

  • prevenzione di embolia polmonare, ictus ischemico e infarto-polmonite con un embolo;
  • interruzione del processo di formazione di coaguli patologici;
  • diminuzione della coagulazione del sangue;
  • ripristino della ricanalizzazione e pervietà vascolare;
  • eliminazione dei fattori di formazione di coaguli;
  • la prevenzione della sindrome post-trombotica.

Terapia conservativa

Il principale metodo di trattamento del processo trombotico acuto è la terapia conservativa, condotta nel reparto di chirurgia, in cui il paziente entra. Paziente con masse sanguinolente e spesse nel letto venoso dal momento dell'ammissione all'istituto medico è considerato un potenziale paziente con rischio di sviluppare embolia polmonare.

Se la diagnosi è stabilita, il trattamento viene avviato immediatamente. A seconda della gravità dei sintomi, lo stadio della malattia, esso viene eseguita in ospedale (al primo stadio) o ambulatoriale (durante il periodo di stabilizzazione).

regime

prima che la modalità di test:

Prima dell'esame ecografico e determinazione della forma e localizzazione del trombo e prima del rilevamento della minaccia di embolia nei primi 5 giorni, il paziente viene assegnato riposo a letto rigoroso.

Allo stesso tempo, è richiesta la compressione obbligatoria dell'arto colpito con una benda elastica. Per la normalizzazione del deflusso venoso la fine del letto è sollevata di 20 ° o fissare la gamba in un conduttore speciale per l'immobilizzazione.

La necessità di riposo fisico e lo stato di benessere psicologico per il paziente in questo periodo è determinato da:

  • la minaccia del distacco di un denso coagulo e il rapido trasferimento con il sangue a qualsiasi organo;
  • la possibilità di sviluppo di tromboembolismo polmonare con successivo esito fatale.

Modalità dopo l'esame:

Il paziente può alzarsi e muoversi, se durante l'angiografia a ultrasuoni diagnosticare la trombosi delle seguenti forme:

  • forma parietale, quando il corpo del trombo densamente confina con il muro della nave;
  • occlusivo, quando le masse trombotiche si sovrappongono al lume della vena.

Ciò significa che la flottazione (movimento) del trombo nel letto venoso è assente. Tuttavia, anche in queste condizioni, se ci sono dolore e gonfiore della gamba, viene mostrato il riposo a letto.

Man mano che le manifestazioni di questi sintomi diminuiscono, ai pazienti viene concessa l'attività con osservanza della fasciatura dell'arto fino all'inguine per un periodo fino a 10 giorni. Questa volta di solito è sufficiente che la minaccia di embolia polmonare sia ridotta e il trombo sia fissato sulla parete della vena. I pazienti possono alzarsi per stimolare il flusso sanguigno nelle vene, camminare un po '.

I pazienti possono alzarsi e muoversi solo dopo terapia attiva e completa rimozione della minaccia per le loro vite.

Farmaci e regimi di trattamento

Terapia per trombosi comporta, innanzitutto, l'uso di anticoagulanti di azione diretta, in primo luogo - eparina, che riduce rapidamente la coagulazione del sangue, disattivando l'enzima trombina, e inibisce la formazione di nuovi coaguli patologiche.

Eparinoterapia ospedaliera

Prima di tutto, al paziente viene somministrata per via endovenosa una dose unica di eparina - 5 mila unità.

Le gocce vengono utilizzate per la somministrazione del farmaco all'ora (la velocità di somministrazione è fino a 1200 unità all'ora). Nei giorni successivi al trattamento, fino a 6 volte al giorno, l'eparina viene iniettata per via sottocutanea nella regione addominale alla dose di 5.000 unità. L'uso di eparina in forma pura è possibile solo in un ospedale, a causa di possibili complicazioni quando utilizzato nel dosaggio corretto e la necessità di un monitoraggio continuo.

L'efficacia della terapia con eparina è confermata dall'indicatore della durata della coagulazione del sangue, che dovrebbe essere da 1,5 a 3 volte maggiore dell'indicatore primario.

In generale, un'adeguata terapia con eparina prevede un apporto giornaliero di 30.000 - 40.000 unità del farmaco. Con tale trattamento il rischio di formazione di trombi ricorrenti è ridotto a 2 - 1,5%.

Con dinamiche positive per 4 - 7 giorni in questo schema di trattamento, invece della solita forma di eparina, fractiprorin a basso peso molecolare in siringhe finite, che vengono iniettate nell'addome solo per via sottocutanea 1-2 volte al giorno.

Terapia reologica

Richiede fino a 15 giorni, è diretto:

  • cambiamenti nella viscosità del sangue e del plasma;
  • sulla correzione dell'ematocrito (numero di globuli rossi nel sangue, in grado di trasportare ossigeno);
  • per contrastare l'aggregazione (agglomerante) di erythrocytes.

È previsto somministrazione endovenosa o gocciolante di tali farmaci come:

  • reopoligljukin (goccia a goccia, in una dose giornaliera di 400 - 800 ml). Plazmozameshchath significa che aziona il tasso emodinamica, migliora la circolazione del sangue nei vasi sanguigni, aumenta il volume di liquido nel sistema circolatorio, impedisce l'adesione di trombociti ed eritrociti.
  • pentoxifylline - farmaco antiaggregante che riduce la viscosità del sangue, attiva la microcircolazione nelle aree in cui l'apporto di sangue è compromesso. Il farmaco viene iniettato per via endovenosa o gocciolare con una soluzione di cloruro di sodio (0,9%) e una durata fino a 180 minuti.
  • Acido nicotinico, che viene somministrato per via intramuscolare 4 - 6 ml al giorno e ha un effetto anticoagulante vasodilatatore e debole.

antibiotici

Trattamento mostrato con sintomi infiammatori gravi trombosi di vene profonde di estremità più basse, durata - 5 - 7 giorni. Gli antibiotici sono usati: ciprofloxacina - in compresse; cefazolina, lincomicina, cefotaxime - sotto forma di iniezioni intramuscolari.

Lingerie e bende per compressione

La compressione elastica è inclusa come elemento indispensabile della terapia per la trombosi. Per questo vengono utilizzate bende elastiche che coprono l'arto dolente dalle dita alla piega inguinale. Con questo tipo di terapia:

  • il deflusso venoso migliora;
  • attivamente sviluppando una rete di vasi bypass che forniscono un deflusso di sangue venoso al posto della vena principale (i cosiddetti collaterali);
  • impedisce la distruzione delle valvole venose;
  • la velocità del sangue scorre attraverso aumenti di vene profonde;
  • migliorare la funzione del drenaggio linfatico.

A proposito di selezione della tela di compressione si può imparare da questo articolo.

Che trattare: i prodotti medici di base

anticoagulanti

su 6 - 10 giorni dopo l'inizio della terapia con eparina lo schema di trattamento prevede il passaggio a anticoagulanti compressi di azione indiretta e disaggregati - significa che non consentono alle piastrine di aderire.

warfarin si riferiscono a anticoagulanti a lungo termine che inibiscono la sintesi della vitamina K, che è un forte coagulante.

Viene preso una volta al giorno in un dato momento. Quando si usa il warfarin, il controllo dell'indicatore INR è obbligatorio, per la determinazione del quale l'analisi del sangue viene eseguita ogni 10 giorni. Il warfarin ha molte controindicazioni, quindi È applicato solo dopo selezione dal dottore di una dose concreta e sotto il controllo di laboratorio severo.

Attualmente, le società farmaceutiche occidentali stanno ricercando farmaci con un'azione anticoagulante ancora più focalizzata, che non richiede test continui. Questo consente applicare eparine a basso peso molecolare per la terapia in ambito ambulatoriale.

antiaggreganti piastrinici

Acido acetilsalicilico, assunto a 50 mg al giorno, aiuta a mantenere la viscosità del sangue sufficientemente bassa da prevenire la formazione di coaguli di sangue patologici. Con problemi al tratto gastrointestinale, a seconda delle dinamiche della malattia, è consigliabile assumere compresse rivestite per 4-8 settimane.

raccomandato ricevimento di agenti venotonici, contribuendo ad aumentare il tono delle vene, rinforzando le pareti dei vasi sanguigni, migliorando la microcircolazione e normalizzando il flusso sanguigno: escusano, detralex, flebodia.

Flebotoniki

I risultati della terapia compressiva, che continua in modo ambulatoriale, sono più pronunciati se il luogo del processo infiammatorio viene lubrificato con speciali unguenti e gel gelofotropici: Troxevasin, Venoruton, Venitane, Escuzane, Lyoton-gel, Reparil-gel. Questi agenti hanno eccellenti effetti venotonici e antinfiammatori.

Intervento operativo

La scelta della terapia per la trombosi è direttamente dipendente dal grado della sua "embologenic", cioè la possibilità di trombo flottante dal muro e entrare nel flusso sanguigno ai polmoni, al cuore o il cervello, causando l'embolia.

Trattamento operativo, di regola, mostrato in due casi:

  • con trombi di flottazione e minacce di vita del paziente;
  • con forma segmentale di trombosi e il recente termine di formazione di coaguli in assenza di gravi patologie nel paziente.

Il tipo di intervento chirurgico dipende dalla posizione del trombo che chiude la nave. applicare:

  • Operazioni per rimuovere i coaguli di sangue o la trombectomia chirurgica con l'estrazione di masse di sangue denso dalla vena attraverso una piccola incisione. La procedura viene utilizzata solo per le forme gravi della malattia, quando viene accertata la probabilità di necrosi tissutale.

Tuttavia, gli esperti ritengono che la trombectomia eseguita dopo 10 giorni di formazione di trombi sia inefficace a causa della sua stretta fusione con la parete vascolare e la distruzione delle valvole.

  • Legatura delle vene.
  • Applicazione di uno shunt artero-venoso. Attualmente, è usato molto raramente a causa della procedura in anestesia generale, l'incapacità di eseguirlo in caso di pronunciamenti trofici nei tessuti e la difficoltà con accesso ripetuto a causa dello sviluppo di tessuto cicatriziale.
  • Installazione del "filtro cava" autobloccante. Questo dispositivo per ritardare lo spostamento di coaguli di sangue (emboli) sulla strada per organi importanti (polmone, cuore, cervello). È impiantato nella vena attraverso il metodo endovascolare (attraverso la nave). Il metodo è usato solo se gli anticoagulanti non possono essere usati.
  • Cucitura o plicatura di una nave. Applicabile in caso di impossibilità di utilizzare un filtro Cava. In questa procedura, la parete della vena cava è cucita con fermagli metallici.
  • Dissoluzione di masse trombotiche, o trombolisi.
  • La trombolisi è procedura per la risoluzione dei trombi. Il chirurgo vascolare si inserisce in una vena, coperta da un denso coagulo nel quale entra un particolare agente dissolvente: il trombolitico entra per mezzo di un catetere.

    Se è necessario rivolgersi alla medicina nazionale?

    Trattamento della malattia può essere integrato con ricette di medicina tradizionale, ma solo su raccomandazione di un flebologo.

    • Olio di pesce La composizione dell'olio di pesce comprende gliceridi e acidi grassi speciali, che hanno le proprietà di distruggere la fibrina - una proteina che partecipa alla formazione di un trombo. Inoltre, contribuiscono alla diluizione del sangue.

    Al fine di prevenire l'olio di pesce bevi 1 cucchiaio 2 o 3 volte al giorno. Ma un modo più razionale è usare l'olio di pesce in capsule che non hanno un odore sgradevole e sono molto più convenienti da usare. Dose abituale 1 - 2 capsule fino a 3 volte al giorno durante i pasti. Controindicazioni: reazioni allergiche, colelitiasi e urolitiasi, patologia della tiroide.

  • Bagni di maiali di palude. Cudweed erba secca in una quantità di 150 g versare acqua bollente in un volume di 10 litri. Insistere per 60 minuti. Per mezz'ora prima di andare a letto, mantieni i piedi caldi.
  • Impacchi di cagliata o argilla. Il massaggio quotidiano dei talloni con la ricotta o l'argilla influisce molto bene sul flusso sanguigno venoso. In luoghi di infiammazione e aree dolenti, i piedi non vengono massaggiati, ma semplicemente si applica una cagliata calda o argilla sotto forma di un impacco per 2-3 ore.
  • Cosa non si può fare?

    Non violare la modalità assegnata. La prima ascensione e il camminare con un trombo fluttuante nella vena dell'arto inferiore possono portare al suo distacco e al rapido sviluppo dell'embolia polmonare.

    Non è permesso assumere medicinali e infusi a base di erbe senza consultare un medico. L'ammissione di anticoagulanti, la capacità del sangue di piegarsi rapidamente e di formare coaguli impone alcune restrizioni su qualsiasi procedura e assunzione di farmaci.

    Ad esempio, molti farmaci riducono l'effetto del warfarin o viceversa, che significa un'alta probabilità di sanguinamento, ictus emorragico o viceversa - ispessimento del sangue e la riformazione dei coaguli di sangue. Lo stesso vale per qualsiasi rimedio popolare. Quindi, un'ortica molto utile contiene molta vitamina K e un consumo incontrollato di brodi può favorire un forte ispessimento del sangue.

    prevenzione

    Va tenuto presente che per un periodo prolungato possibile recidiva di trombosi (da 1 anno a 9 anni). Secondo le statistiche, dopo 3 anni il 40 - 65% dei pazienti con non conformità con misure preventive e trattamento prescritto si presentano in condizioni di disabilità sullo sfondo dell'insufficienza venosa cronica.

    A questo proposito, essere sicuro:

    • conformità con tutte le prescrizioni mediche e assunzione di farmaci;
    • uso della maglia di compressione;
    • screening per la coagulazione del sangue contro i contraccettivi orali (per le donne in età riproduttiva);
    • test di laboratorio regolari per MNO coagulazione del sangue;
    • rifiuto di fumare;
    • conformità con la corretta modalità di attività fisica, non ammessi: lunga restare in piedi, la posizione, un brusco passaggio da esercizio fisico intenso per gli arti lungo di fissaggio (ad esempio, dopo l'allenamento sportivo - un lungo viaggio in macchina, quando le gambe sono praticamente immobili) seduta;
    • uso di determinati prodotti (cipolle, mele, tè verde, arance, vino rosso naturale a piccole dosi), in cui ci sono sostanze chimiche che aiutano a prevenire la formazione di formazioni trombotiche.

    Il compito principale della medicina moderna nel campo del trattamento e della prevenzione della trombosi venosa profonda degli arti inferiori (stinco, anca o altra nave) prevenire o interrompere in breve tempo lo sviluppo di questa pericolosa malattia, che si verifica nelle condizioni del letto prolungato che riposa negli anziani costretti a letto, nelle giovani donne che assumono contraccettivi, donne incinte, donne che hanno partorienti e persino tra gli studenti che abusano del fumo.

    La prevenzione della formazione e della crescita dei coaguli di sangue nelle vene profonde riduce significativamente il rischio di infarto, embolia, ictus e quindi - salva la vita e la salute.

    Video utile

    Guarda un video su come riconoscere la malattia e cosa fare per salvare la vita:

    Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

    Qual è il miglior aiuto contro le emorroidi Proctoglivenol o Relief

    Che a trattare

    Proctoglivenol o Relief che si adatta meglio alle emorroidi? Proviamo a capire in dettaglio in questo numero e confrontare i due farmaci....

    Levomekol con emorroidi - istruzioni per l'uso di unguenti, recensioni

    Che a trattare

    Le emorroidi croniche ricordano spesso se stesse con esacerbazioni periodiche. È necessario rompere la dieta, partecipare a una festa abbondante con l'alcol, cambiare l'immagine e il ritmo della vita e i sintomi spiacevoli non ci metteranno molto....