linfedema

Tromboflebite

Il linfedema è una condizione patologica in cui vi è un aumento dell'edema dei tessuti molli degli arti inferiori o di altre aree colpite. Lo sviluppo di edema nel linfedema è dovuto a una violazione del flusso di liquido attraverso i vasi linfatici.

Linfedema primario e secondario sono isolati. Il linfedema primario si sviluppa a causa della patologia congenita dei vasi linfatici e si manifesta principalmente nell'infanzia (80% dei pazienti - bambini sotto i 18 anni di età). Nel 94% dei casi, la causa del linfedema di questo tipo è l'aplasia congenita e l'ipoplasia dei vasi linfatici. Nel 6% dei casi, le cause del linfedema sono malattie ereditarie. Spesso le cause del linfedema sono il trasferimento di gravi lesioni e il parto.

Linfedema secondario è più comune del primario ed è una conseguenza di infezioni, lesioni, interventi chirurgici dovuti alla rimozione o al danneggiamento dei linfonodi e delle ustioni. Il linfedema secondario è più pronunciato quando combinato con la difficoltà del drenaggio linfatico con una violazione del deflusso venoso.

I sintomi del linfedema

I sintomi più comuni del linfedema sono la debolezza, la sensazione di dolore e pesantezza nella zona interessata e la limitata mobilità delle articolazioni. La pelle nella zona interessata diventa ispessita e pallida.

Con gli arti congeniti del limfdom, la lesione inizia con le parti distali (arresti o spazzole), quindi le dita iniziano a gonfiarsi senza dolore. Man mano che la malattia si diffonde, il gonfiore cambia in piedi, caviglie, stinchi e fianchi (se gli arti superiori sono colpiti - sulle mani e sulle articolazioni del polso). La pelle sembra una buccia d'arancia e le membra sembrano pilastri.

Il linfedema acquisito degli arti colpisce inizialmente le parti prossimali delle mani o dei piedi fino a un livello inferiore ai linfonodi danneggiati (sui fianchi o sulle spalle). Quindi il gonfiore si diffonde alle parti distali degli arti.

Diagnosi di linfedema

La diagnosi della malattia inizia con un esame esterno del flebologo del paziente, la verifica della storia e la misurazione del volume degli arti colpiti. Quindi, la linfangiografia valuta lo stato dei piccoli vasi linfatici, che aiuta a determinare la natura del decorso della malattia, e la dinamica della malattia viene studiata utilizzando la linfoscintigrafia. Per rivelare la completa linfostasi e valutare il collaterale, il drenaggio linfatico principale e diffuso aiuta il carattere della distribuzione degli isotopi. Oltre alla linfangiografia, il drenaggio linfatico può essere valutato e lo stato del sistema linfatico può essere determinato utilizzando la tomografia computerizzata, la scansione duplex e la risonanza magnetica.

Trattamento del linfedema

L'assenza di cambiamenti organici nei tessuti molli consente il trattamento del linfedema con l'aiuto di una terapia conservativa, che prevede la nomina di un corso di allenamento fisico terapeutico, dieta, fisioterapia e procedure balneologiche. Al fine di ridurre le dimensioni dell'arto interessato, ai pazienti viene assegnata una pneumocompressione hardware variabile, un massaggio linfodrenante e una fasciatura.

In grave decorso della malattia si rende necessario creare deviazioni per il drenaggio linfatico e riduzione del volume del linfedema dell'arto interessato, che è necessario per raggiungere l'intervento chirurgico. Il trattamento chirurgico di linfedema può passare attraverso operazioni per creare o anastomosi scalo limfonodulovenoznyh anastomosi lymphovenous, ma anche l'asportazione parziale o totale della fascia, tessuto sottocutaneo e la pelle, seguita da una materia plastica forata dividere pelle innesto.

Trattamento dei rimedi popolari linfedema

È possibile trattare i sintomi del linfedema non solo con i metodi della medicina tradizionale, ma con i rimedi popolari che devono essere combinati con un complesso di esercizi di fisioterapia. Il trattamento del linfedema con rimedi popolari viene effettuato utilizzando le seguenti procedure:

  • Avvolgere argilla arto interessato. Per eseguire la procedura deve essere in un rapporto di uno o due notte versare argilla con acqua per rimuovere le impurità e grumi, lasciare riposare tutta la notte e poi drenato. Prima di applicare l'argilla per l'area interessata dovrebbe essere strofinato sulla pelle olio di menta piperita, dopo di che stoffa involucro arto blocco benda benda e lasciare per 2-3 ore a intermittenza bagnando l'argilla con una spugna umida;
  • Applicazione di impacchi di patate, cetrioli, barbabietole o pomodori. Patate crude schiacciate (cetriolo, barbabietola o pomodoro) devono essere messe su una garza, avvolgere con l'arto colpito e lasciare per un'ora;
  • Uso di impacchi di yogurt e farina di segale. In un rapporto di uno a uno, versare acqua bollente sulla farina di segale e lasciare fermentare per 20 minuti. Quindi la farina gonfia deve essere mescolata con yogurt fresco e la massa risultante viene posta su tovaglioli di garza, che vengono sovrapposti sulle aree interessate e lasciati per due ore.

Le ricette per il trattamento dei rimedi popolari linfedema sono:

  • I cinorrodi secchi o freschi devono essere schiacciati a succo, versare un bicchiere di acqua bollente e poi in un contenitore ben chiuso per insistere per due ore. Il liquido ricevuto è preso 10 volte al giorno nella quantità di 100-150 ml per due mesi;
  • Due tazze di foglie di betulla tritate devono essere versate in tre litri di acqua e far bollire per mezz'ora. Un brodo pronto deve essere filtrato e aggiunto ad esso altri tre litri di acqua fredda, quindi versato in un secchio in cui l'arto cadrà. La durata del bagno di trattamento non deve superare i 40 minuti;
  • Un cucchiaio di radici di tarassaco tritato deve essere versato mezzo litro di acqua bollente, cuocere per cinque minuti a fuoco basso, insistere per 15 minuti, quindi filtrare. Il liquido pronto prende 100 millilitri due volte al giorno e da esso fa mezz'ora si comprime con una medicazione di garza.

Linfedema degli arti inferiori

linfedema È una malattia causata da infezioni Quali sono le cause della malattia? Con quali sintomi può essere determinato? Come può essere diagnosticato? Esistono rimedi popolari per combattere la malattia? Ci sono complicazioni dopo la malattia?

XCaratteristiche della malattia

linfedema - uno stato malsano di una persona, che è accompagnato da gonfiore del tessuto più spesso negli arti inferiori. Il linfedema si verifica a causa di un deflusso irregolare di liquido. 1/10 della popolazione mondiale soffre di questo disturbo.

La malattia è divisa in due tipi:

  1. Linfedema congenito (primario) - Nasce dalla patologia ereditaria dei vasi linfatici. Il picco di sviluppo è nell'infanzia e nell'adolescenza. Quasi sempre la malattia colpisce le gambe, ma ci sono anche gli arti superiori.
  2. PLinfedema (secondario) acquisito - si verifica a causa di infezioni, lesioni o malattie. È più pronunciato se si sviluppano problemi di deflusso venoso.

Cause di linfedema

  • A causa di patologie congenite nel sistema linfatico;
  • A causa di complicazioni dopo l'intervento chirurgico;
  • A causa della malattia venosa cronica;
  • A causa del cancro;
  • Quando il sistema linfatico viene distrutto dopo la radioterapia;
  • A causa della presenza di parassiti nel corpo;
  • A causa del trasporto improprio nel sistema linfatico;
  • Se il flusso linfatico diminuisce di oltre l'80%;
  • A causa dell'accumulo di liquido interstiziale;
  • A causa della formazione di shunt linfonodali;
  • A causa della deposizione di proteine ​​nel corpo, c'è un'infiammazione e una conseguenza del linfedema.
  • A causa del blocco dei linfonodi;
  • A causa della malattia di famiglia di Milroy;
  • A causa dell'ipoplasia;
  • A causa dei processi infiammatori nel corpo;
  • A causa di infezioni;
  • A causa di ferite.

sintomi

  • Ci sono sensazioni dolorose al posto del futuro edema;
  • Debolezza generale;
  • C'è la sensazione che le tue gambe o braccia scoppino in direzioni diverse;
  • I giunti diventano inattivi;
  • La pelle nel luogo dell'edema è pallida e le vene sono praticamente invisibili;
  • Pieghe della pelle addensare;
  • L'edema appare prima sulle dita e poi sul piede e sullo stinco.

diagnostica

  • La malattia aiuterà a identificare il flebologo.
  • Misura il volume degli arti.
  • Invia a test.
  • La linfangiografia è usata per fare la diagnosi.
  • Per scoprire come si sviluppa la malattia, viene utilizzata la linfoscintigrafia. Questo ti permette di studiare tutti i tipi di drenaggio linfatico.
  • Per valutare le condizioni generali del sistema linfatico e del sistema linfatico stesso, vengono utilizzate la risonanza magnetica, la scansione fronte-retro e la tomografia computerizzata.

trattamento

Terapia conservativa

  • diuretici;
  • Le gambe dovrebbero essere in una posizione elevata;
  • È necessario rimuovere il peso in eccesso;
  • Lo specialista può prescrivere farmaci diuretici, antitrombotici, antinfiammatori e desensibilizzanti.
  • Se viene rilevata una forte infezione nel corpo, vengono prescritti antibiotici.

fisioterapia

  • elettroforesi;
  • Fonoforesi con preparati enzimatici;
  • La terapia magnetica;
  • Terapia laser;
  • La terapia Amplius;
  • Irradiazione di sangue mediante raggi ultravioletti;
  • L'esercizio terapeutico è applicato;
  • Drenaggio linfatico

Trattamento chirurgico

  • Il chirurgo taglia la pelle o il tessuto sottocutaneo per ridurre lo spessore della gamba.
  • Lo specialista fa resezione e chirurgia plastica. Ripristina il deflusso della linfa dalle parti danneggiate delle gambe agli arti inferiori sani.
  • Operazioni microchirurgiche sui nodi linfatici o vascolari.
  • Si combina tra la vena sottocutanea e il principale vaso linfatico.

Rimedi popolari

  • Un buon aiuto per far fronte al linfedema Bagni con brodi di turno e camomilla. Il turno deve essere schiacciato e asciugato, quindi prendere 1 cucchiaio. cucchiaio di materie prime e versare un bicchiere di acqua bollente, dopo l'ebollizione e lasciare fermentare per 5 minuti.
    Il brodo dovrebbe raffreddarsi, quindi viene filtrato e i bagni sono fatti. La camomilla è anche necessaria per macinare e asciugare. Prendi 4 cucchiai. cucchiai di materie prime cotte e aggiungere all'acqua bollente, lasciare il brodo a languire in un bagno d'acqua per 30 minuti, quindi raffreddare e filtrare. La durata della procedura è di 15-20 minuti. Corso - 15-20 giorni.
  • grano saraceno ha una sostanza molto efficace contro il linfedema - la rutina, ma è contenuta solo nella forma grezza del prodotto. Il grano saraceno deve essere schiacciato allo stato di farina e mangiare lavando con acqua o latte su un cucchiaio a stomaco vuoto. Dopo un po ', il gonfiore diminuirà.
  • Puoi fare un utile tè diuretico da rosa canina, uva ursina e ribes. I cinorrodi e le foglie di altri ingredienti sono mescolati in parti uguali e riempiti con un bicchiere di acqua bollente ripida. Mezz'ora il tè deve essere infuso, quindi viene filtrato e bevuto a stomaco vuoto, preferibilmente al mattino.
  • Ridurre il gonfiore lozioni con balsamo alle erbe. Prendi lo stesso numero di piantaggine, erba di San Giovanni, achillea, salvia, camomilla e spago, e versa 1 litro di acqua fredda su 4 cucchiai. cucchiai di tutte le erbe. La miscela deve essere lasciata per 5 minuti su un piccolo fuoco.
    Quando la miscela di erbe si è raffreddata, aggiungere 2 g di Ampxx, 5 g di aspirina, 50 ml di alcol. Le aree interessate sono lavate con sapone. Sgrasserà e aprirà i pori. Il balsamo risultante dovrebbe essere riscaldato a 37 gradi.
    Tagliare un pezzo di tovagliolo o fasciatura ammollo in balsamo e avvolgere la gamba dal tallone all'articolazione del ginocchio. Sulla benda viene applicato un altro, inumidito in una soluzione al 10% di sale marino. Sopra le bende viene applicata una pellicola di polietilene o una carta di compressione.
    Tutti gli strati sono fissati con bende. Le procedure dovrebbero essere eseguite 3 volte al giorno, ma almeno 2 volte al giorno. Al mattino, il balsamo viene applicato per 3 ore, per il pranzo - per 2 ore e la sera - per 4 ore. Quando il tempo è passato, l'impacco viene rimosso e il piede viene lavato con acqua calda senza detergenti.

complicazioni

  • L'accesso degli elementi traccia necessari ai tessuti interessati diminuirà.
  • La pelle è deformata
  • La malattia può portare alla comparsa di ferite profonde e ulcere.
  • Tra le dita degli arti inferiori possono apparire fistole linfatiche.

prospettiva

  • Linfedema delle gambe può crescere in erisipela, crescono in flemmone.
  • Phlegmon si svilupperà nella obliterazione dei vasi sanguigni.
  • Si svilupperà la linfostasi. Questo articolo descrive il trattamento della linfostasi degli arti inferiori a casa.
  • Se una persona non viene curata, la prognosi non è confortante, la malattia può portare a un tumore maligno - il linfangiosaroma.

prevenzione

  • È necessario indossare scarpe comode e di alta qualità.
  • Ci vuole un sacco di tempo per guidare.
  • Indossare una maglieria a compressione.
  • Bere il più spesso possibile succhi appena spremuti, specialmente di zucca e sedano.
  • Bere succhi diuretici da mirtilli o mirtilli rossi.
  • Devi fare lunghe passeggiate ogni giorno.
  • Le gambe devono essere mantenute in uno stato elevato per il loro rilassamento.
  • Puoi fare un massaggio, che aumenterà il tono delle navi, ma non più di 10 minuti.
  • Non camminare a piedi nudi.
  • Non puoi incrociare le gambe.
  • Osservare l'igiene personale.

Consigli

  1. I sintomi dovrebbero essere consultati da specialisti.
  2. Per condurre misure preventive in tempo.
  3. Quando viene rilevata una malattia, eseguire immediatamente il trattamento in modo che non ci siano complicazioni.
  4. Il trattamento dovrebbe essere fatto in un complesso, ad esempio, terapia medica combinata con fisioterapia.
  5. Se è necessario un intervento chirurgico, non bisogna abbandonarlo.

Come trattare il linfedema delle gambe e quali sono le sue cause?

L'edema è un fenomeno comune, di solito associato all'alimentazione il giorno prima, al tempo o al ciclo mestruale nelle donne. Di solito tutto ritorna normale la mattina successiva. Il gonfiore, che non passa per diversi giorni o più, è un segno di linfedema e richiede un'attenzione immediata agli specialisti.

Cos'è?

L'essenza della malattia è:

  • violazione del linfodrenaggio;
  • blocco dei canali;
  • accumulo di tossine nell'arto colpito, risultante dalla vita dei batteri nei tessuti molli.

Di conseguenza, le navi sono danneggiate, la respirazione cellulare viene interrotta, la fibrosi dei tessuti muscolari insorge a causa del ritardo delle molecole proteiche.

Ogni decimo abitante della Terra soffre di gonfiore in un modo o nell'altro. E solo 10 milioni hanno nel loro miele. la diagnosi di linfedema.

Cause del linfedema delle gambe

La comparsa di linfedema è provocata da vari fattori. I motivi possono essere i seguenti:

  • Immunità ridotta a causa di malattia o cicli naturali annuali.
  • Parassiti. Semplici nematodi o più varianti esotiche infettano il sistema linfatico, causando una reazione allergica e canali dannosi. La prevenzione è l'igiene di base.
  • Infiammazioni erisipela Le aree interessate della pelle aprono la strada a varie infezioni che causano il blocco dei vasi sanguigni.
  • Oncologia. Le metastasi interferiscono con la normale circolazione del fluido. Il trattamento spesso comporta la rimozione dei linfonodi colpiti e il rimanente non può far fronte all'aumento del carico.
  • Malattie vascolari Insufficienza venosa e tromboflebite causano una deformazione patologica delle pareti dei vasi.
  • Elevato livello di radiazioni o chemioterapia.
  • Lesioni di pelle. Un hobby per un solarium è pericoloso quanto il congelamento.

Classificazione e gruppi di rischio

La patologia può essere di 2 tipi:

  • Linfedema congenito o primario. È causato da una predisposizione genetica e si verifica nell'8% dei casi della malattia. Passato dall'eredità. Più comune nelle donne di età inferiore ai 35 anni. In un ambiente medico, tale linfedema è chiamato sindrome di Meij.
  • Acquisita. Si manifesta a causa di complicazioni dopo interventi chirurgici, infezioni, lesioni o gravidanza.

sintomi

La linfostasi si sviluppa in fasi. Ogni stadio del linfedema ha sintomi diversi:

  1. L'iniziale Il periodo più difficile da diagnosticare. I pazienti sono per lo più inconsapevoli del problema, poiché il piccolo edema viene eliminato rapidamente e la frequenza della loro comparsa non può essere analizzata.
  2. Il secondo È caratterizzato da una serie rapida di peso corporeo, soprattutto nelle gambe e nei piedi. La pelle diventa ruvida, perde la sua elasticità. Il gonfiore diventa un fenomeno permanente.
  3. Il terzo stadio è accompagnato da una perdita quasi totale delle funzioni motorie. La forma dell'arto cambia. I muscoli rapidamente si atrofizzano, le ulcere necrotichesky appaiono, il paziente è minacciato con lo sviluppo di sepsi.

Segni comuni di linfedema:

  • debolezza, stanchezza cronica;
  • pelle pallida degli arti inferiori;
  • dolore al petto.

diagnostica

Le fasi 2 e 3 sono facili da diagnosticare anche con l'esame visivo. Inizialmente, il linfedema è facilmente mascherato per problemi renali e altre malattie del sistema linfatico. In questo caso, il medico si consulta con specialisti di altre aree e assegna studi complessi e costosi.

L'esame primario di solito include:

  • Anamnesi. Vengono poste domande sulla natura dell'edema, sulla loro periodicità, sullo stato dell'organismo, sulla presenza di malattie concomitanti.
  • Analisi visiva dell'arto malato. Palpazione dei linfonodi, valutazione della condizione della pelle.

Per l'esame dell'hardware nominare:

  • ultrasuoni per la rilevazione del linfedema;
  • limfostsintiografiyu;
  • imaging a risonanza magnetica;
  • linfangiografia con l'introduzione di una tintura nel canale linfatico;
  • CT;
  • duplex.

Inoltre, i pazienti donano il sangue per l'analisi.

Metodi di trattamento

Terapia conservativa

Non tutte le fasi sono suscettibili al trattamento farmacologico.

All'inizio della malattia, i farmaci bloccano perfettamente i cambiamenti negativi, ripristinando la possibilità di condurre uno stile di vita normale.

Con il trattamento del linfedema viene effettuato dai seguenti farmaci:

  • antinfiammatorio e antibiotici per la soppressione di focolai di infezioni;
  • diuretico per gonfiore;
  • supplementi nutrizionali vitaminizzati per rafforzare le pareti delle vene e dei canali.

Inoltre prescritto terapia fisica. Uno speciale complesso terapeutico di esercizi è progettato per migliorare il drenaggio naturale della linfa, migliorare il tono, migliorare il metabolismo e aumentare la contrattilità dei vasi sanguigni e dei canali.

Una nutrizione ragionevole riduce la manifestazione dei sintomi. È necessario:

  • limitare il sale e le spezie taglienti;
  • ridurre la quantità di acqua e alimenti liquidi;
  • se hai chili in più per ridurre le calorie, rimuovi tutti grassi e dolci.

La nutrizione proteica completa è parte della riabilitazione e aiuta a prevenire la recidiva di linfedema.

È utile indossare maglieria a compressione, spremere gli arti e restringere lo spazio intercellulare. Di conseguenza, il fluido in eccesso viene espulso dagli arti e rimosso dal corpo. Spesso i dottori consigliano di fare esercizio fisico in queste calze o calze.

fisioterapia

Con il linfedema vengono utilizzati diversi tipi di fisioterapia:

  • elettroforesi;
  • terapia magnetica;
  • irradiazione con luce ultravioletta.

Tutte le procedure sono mirate alla lotta contro l'atrofia muscolare, migliorando la circolazione sanguigna e il drenaggio linfatico.

Trattamento chirurgico

All'estremo, la chirurgia diventa l'unico modo disponibile per:

  • ridurre la sindrome del dolore;
  • cercare di evitare la disabilità.

Prima dell'operazione, il medico prescrive necessariamente test aggiuntivi per non perdere i cambiamenti nel corso della malattia. Cambiando il regime dei farmaci, gli antibiotici possono essere prescritti per la prevenzione delle infezioni.

In chirurgia, ci sono diverse opzioni per il trattamento del linfedema:

  • rimozione del tessuto sottocutaneo e aree cutanee rilasciate per ridurre il volume del piede;
  • plastica, finalizzata a ripristinare la circolazione della linfa negli arti;
  • microchirurgia di vasi sanguigni e linfonodi;
  • anastomosi.

A seconda del tipo di operazione prescelto, viene prescritta la riabilitazione e viene determinata la durata della degenza in ospedale.

Rimedi popolari

Efficace per ridurre l'edema, il sollievo dal dolore e il rafforzamento generale del corpo. I metodi popolari sono sicuri in quanto escludono il sovradosaggio.

Anche le reazioni allergiche sono rare. I componenti naturali sono facilmente presi e poi rilasciati anche da un organismo indebolito, ma non curano la malattia.

Le ricette più popolari raccomandate dai medici:

  • 1 cucchiaio di foglie di un giro cuocere in un bicchiere d'acqua di 10 minuti e aggiungere in un bagno per i piedi. La procedura deve essere ripetuta due volte al giorno per 20 giorni. La sequenza ha un potente effetto antimicrobico.
  • 4 cucchiai. l. Riempimento di camomilla essiccata 0,5 litri. acqua bollente e lasciata a bagnomaria per mezz'ora. Il corso della ricezione è simile alla ricetta precedente.
  • Per aumentare il livello di emoglobina è utile a stomaco vuoto usare 1 cucchiaio. un cucchiaio di farina di grano saraceno per 14 giorni. Puoi comprare la farina pronta nel negozio o cucinare da solo, macinando la groppa in un frullatore o macinacaffè.
  • Dalla diarrea, il tè diuretico è di grande aiuto. Per ottenere il composto in parti uguali, vengono prese le foglie di rosa canina, di uva ursina e di ribes. Su un bicchiere di tè prendi 2 cucchiai. raccolta e versato con acqua bollente. Per conservare le vitamine, è meglio coprire la tazza e avvolgerla per 30 minuti in un asciugamano. Bevono la bevanda a stomaco vuoto al mattino. La durata della ricezione non è limitata.

Prognosi e possibili complicanze

La prognosi dipende dalle condizioni attuali del paziente. La variante peggiore è un linfedema congenito del terzo stadio. Il rischio di un esito letale è minimo, ma il paziente è minacciato dalla perdita di attività motoria.

Con il linfedema secondario degli arti inferiori, la medicina può facilmente far fronte all'arresto dei cambiamenti negativi. Sebbene sia impossibile guarire, l'adesione alle istruzioni mediche e un atteggiamento responsabile verso la propria salute contribuirà a mantenere il ritmo abituale della vita.

Complicazioni in assenza di trattamento:

  • Sulle estremità compaiono papillomi, ulcere trofiche, crepe, cellulite (patologie nel tessuto sottocutaneo), erisipela.
  • Le ossa diventano fragili.
  • Il linfedema può andare a linfangiosiacoma - una grave malattia oncologica.

Nel caso di diagnosi di linfedema in donne in gravidanza o bambini, i medici cercano di limitarsi alla terapia senza ricorrere all'intervento chirurgico.

Nel terzo trimestre non è prescritto alcun farmaco.

prevenzione

Il linfedema degli arti inferiori del terzo stadio è estremamente difficile da trattare. I vasi periferici affetti delle gambe, l'atrofia muscolare e la patologia da affaticamento portano all'immobilità e alla disabilità.

Molto spesso, i pazienti cercano aiuto medico nella seconda fase della malattia. In questa situazione, con il giusto approccio, puoi rallentare il processo negativo e riportare lo stato del corpo alla normalità.

I pazienti e le persone a rischio (soprattutto dopo la chemioterapia o la rimozione chirurgica delle metastasi) devono adottare le seguenti misure preventive:

  • Scarpe comode che non schiacciano il piede e non premono il flusso sanguigno negli arti.
  • Vestiti gratuiti con tessuti naturali senza elastici stretti.
  • Un'igiene quotidiana attenta
  • Stile di vita attivo, praticare sport.
  • Rispetto delle misure di sicurezza, prevenzione degli infortuni.
  • Camminare a piedi nudi, specialmente sulla spiaggia, dove il rischio di catturare un fungo è alto.
  • Metti il ​​piede sulla gamba.
  • Indossare borse alla curva del gomito.

Nella dieta quotidiana dovrebbero essere aggiunti più alimenti ricchi di vitamine C e P.

Il linfedema è una malattia progressiva, la cui causa è la patologia del sistema linfatico - congenito o acquisito. Completamente incurabile, ma facilmente durevole nelle prime due fasi. La prevenzione e la fisioterapia sopprimono i sintomi e contribuiscono al recupero del corpo dopo la malattia.

Linfedema degli arti inferiori: è più facile da prevenire che curare

Anche le mani possono diventare l'oggetto del disturbo. In particolare, il linfedema degli arti superiori viene spesso diagnosticato nelle donne dopo mastectomia (amputazione della mammella). Ma le gambe soffrono ancora più spesso. E poiché la patologia è molto più facile da prevenire che curare, è necessario conoscere le sue cause, i primi sintomi e i metodi di prevenzione.

Tipi di linfedema

La classificazione del linfedema comprende due tipi di malattia. Hanno fondamentalmente diverse cause di accadimento.

Ecco una descrizione dei principali tipi:

  • Linfedema primario. E 'la causa della patologia congenita dei vasi linfatici (aplasia o ipoplasia), ma a volte può diventare un fattore che provoca una predisposizione genetica. C'è un disturbo nell'infanzia o nell'adolescenza. La stragrande maggioranza di coloro che soffrono di questo tipo di malattia (circa l'80%) sono ragazze. Più spesso la malattia colpisce le gambe. Di regola viene diagnosticato un linfedema bilaterale. Provocare l'inizio dello sviluppo della patologia può essere un trauma o un altro stressante per la situazione corporea.
  • Linfedema secondario. È anche acquisito. Si verifica più spesso di quanto congenito. È causato da vari fattori che si verificano nel processo della vita umana. Questo può essere un intervento chirurgico (menzionato sul complicazione dopo mastectomia), infezioni, lesioni, qualsiasi malattia, bassa immunità e così via. D. Il linfedema secondario degli arti inferiori più difficili da trattare, se difficile, non solo il movimento della linfa, ma anche deflusso venoso.

Fasi di sviluppo

La linfostasi ha diversi gradi di sviluppo, che sono caratterizzati dai loro sintomi. Quanto più seriamente è la fase del linfedema, tanto più facilmente la malattia è curabile.

Consideriamo ciascuno dei gradi di patologia:

  • Linfedema 1 grado è caratterizzato da gonfiore della parte posteriore del piede. L'edema compare di solito durante il giorno, specialmente durante la camminata attiva. Dopo un lungo riposo (ad esempio dopo una notte di sonno), praticamente scompare. A causa del gonfiore, l'arto aumenta di non più di 2 cm.
  • Con il linfedema i sintomi di 2 gradi sono più pronunciati. L'edema è presente quasi sempre e dopo il riposo di solito non passa. Inoltre, colpisce altre aree. È già possibile osservare il linfedema della parte inferiore della gamba (o una gamba). Al secondo stadio, l'arto aumenta di 4-6 cm.
  • Linfedema di terzo grado caratterizza la diffusione dell'edema nella zona della coscia. Non diminuisce dopo un lungo riposo. L'arto si espande a 6-10 cm Con il 3 ° grado di linfedema, le dita sono coperte da papillomi.
  • 4 grado di linfedema ha sintomi molto più gravi rispetto ai primi tre. L'arto è fortemente deformato, l'edema diventa denso, la pelle appare incrinata. Si osserva anche ipercheratosi del derma.

Se non trattato, puoi guadagnare linfedema cronico. Procede molto duramente e non risponde bene alla terapia. Gli arti malati sono costantemente infetti. Il minimo trauma può causare gravi infiammazioni (linfangite).

Infezioni nel decorso cronico della malattia del linfedema portano alla formazione di cicatrici sul tessuto connettivo. I vasi linfatici sono ristretti o addirittura ricoperti di vegetazione. Può iniziare il fibredema (elefantiasi), caratterizzato da un forte stringimento dei tessuti.

Fattori che provocano patologia

Le ragioni per lo sviluppo del linfedema degli arti inferiori del tipo primario sono già state considerate sopra. Per quanto riguarda il secondario, qui i fattori che provocano disturbi del movimento della linfa sono molto più grandi.

I motivi principali sono i seguenti:

  • Infiammazione dell'erisipela, in cui i batteri streptococcici entrano nel corpo attraverso la pelle danneggiata. I vasi linfatici rispondono a questo ispessendo le pareti. Questa infiammazione impedisce il normale movimento del fluido.
  • Parassiti. Anche ossiuri o nematodi ordinari possono causare linfedema, per non parlare di altre specie esotiche.
  • Coinvolgimento dei linfonodi con metastasi in oncologia. Inoltre, la circolazione del fluido può essere disturbata dopo la rimozione dei tumori. Di conseguenza si sviluppa il linfedema delle estremità (mastectomia superiore o inferiore, dopo le operazioni sulle gambe).
  • Vene varicose e altre malattie vascolari che causano il ristagno di sangue.
  • Sifilide in forma cronica Soprattutto il rischio di avere una complicazione sotto forma di malattia linfedema è particolarmente alto, a meno che non venga trattata la malattia venerea.
  • Malattie di natura autoimmune. Ad esempio, il lupus eritematoso.
  • Esposizione permanente alla pelle di ioni dopo irradiazione. Inoltre, questo fattore è rilevante per le persone che vivono in un'area contaminata radioattivamente.
  • Lunga permanenza al sole o nel solarium, frequente congelamento della pelle.

Immagine sintomatica

I sintomi del linfedema degli arti inferiori sono visibili ad occhio nudo, se la malattia si sta già sviluppando attivamente. Questo, in primo luogo, ha segnato il gonfiore. Ma di solito il loro aspetto è preceduto da altri segni.

Ecco i reclami più comuni:

  • dolore o debolezza alla gamba;
  • sensazione di pesantezza o raspiraniya nell'arto;
  • pallore della pelle sulla zona interessata;
  • mobilità ridotta nella regione del polpaccio;
  • piccolo gonfiore agli arti inferiori;
  • ispessimento delle pieghe della pelle;
  • "Scomparsa" di vene - il modello di navi non è praticamente visibile, lasciando in profondità sotto la pelle.

Con il linfedema, i sintomi di solito non compaiono immediatamente. La malattia si sviluppa a lungo, senza lasciarsi sfuggire. Per esempio, molte donne che hanno sperimentato l'amputazione del seno, dicono che dopo mastectomia più di un decennio prima di linfedema manifestato mani. Lo stesso vale per le lesioni alle gambe. Tra l'operazione o altre situazioni di provocazione e linfedema degli arti inferiori, si verificano rotture in 10-15 anni.

Misure diagnostiche

Non tutte le persone sanno che tipo di dottore deve contattare il linfedema. Il trattamento di questa malattia è il linfologo. A lui e dovrebbe andare, trovare i minimi segni di disturbo. Il medico effettuerà un esame visivo, ascolterà i reclami e sceglierà dei modi per diagnosticare lo sviluppo del linfedema.

Di regola,:

  • linfangiografia, che consente di valutare le condizioni delle piccole navi;
  • Linfoscintigrafia, che aiuterà a tracciare le dinamiche dello sviluppo della malattia;
  • MR.

I sintomi del linfedema possono essere simili ai sintomi di alcune patologie renali e cardiache. Il gonfiore è caratterizzato dalla sindrome post-tromboflebitica. È importante differenziare queste malattie. Se si sospetta un linfedema congenito, si deve escludere il lipedema - un'obesità anormale degli arti inferiori.

Caratteristiche del trattamento tradizionale della malattia

La medicina moderna sta combattendo con la linfostasi in vari modi. Spesso sono usati in un complesso. Il trattamento del linfedema può essere conservativo o chirurgico.

Consideriamo ognuna delle opzioni:

  • Trattamento conservativo La linfostasi è possibile se i tessuti molli non sono modificati organicamente. In tal caso il paziente viene prescritto somministrazione di farmaci, diuretici, antiinfiammatori e prevenire la formazione di trombi e agenti desensibilizzanti. Se ci sono infiammazioni infettive, gli antibiotici sono indicati. LMP svolge un ruolo importante nel linfedema degli arti inferiori. Esercizi eseguiti correttamente accelerano la riabilitazione e inibiscono lo sviluppo della malattia. Anche la terapia manuale e fisica (trattamento da una corrente, un magnete, un ultravioletto, ecc.) Si sono raccomandati.
  • Intervento chirurgico con la linfostasi è mostrato nella maggior parte dei casi, poiché la terapia conservativa, ahimè, non dà un effetto speciale. La medicina moderna sa perfettamente come trattare il linfedema attraverso la chirurgia. I chirurghi creano semplicemente "bypass" per la linfa sotto forma di anastomosi appositamente imposte. Se si applica questo trattamento in tempo, il processo può essere completamente normalizzato. Su 3 e specialmente 4 palcoscenici è possibile ridurre solo il gonfiore.

La terapia eseguita in caso di linfostasi delle gambe differisce in qualche modo, per esempio, dal trattamento del linfedema dopo mastectomia. Nel secondo caso, il problema è risolto, principalmente a causa del drenaggio e della compressione del lino. Anche i metodi popolari vengono utilizzati più attivamente.

Metodi della medicina tradizionale

Nel trattamento del linfedema degli arti inferiori, anche i rimedi popolari sono ampiamente usati. Si basano su prodotti contenenti molte vitamine C e P, che aiutano a liquefare il liquido. Questi sono mirtilli rossi, ribes, barbabietole, melograno, uva e altre verdure, frutta e bacche di colore rosso.

Prepara anche decotti e infusi da foglie secche di spago, piantaggine, dente di leone, camomilla. Vengono portati all'interno e aggiunti ai bagni o fanno impacchi per purificare la pelle e attivare il funzionamento dei sistemi circolatorio e linfatico.

È molto efficace nel trattamento del rimedio popolare del linfedema sulla base del miele e dell'aglio. Prima devi prendere 250 gr, e il secondo - 350 (macinandolo prima). Unire gli ingredienti, mettere in un contenitore di vetro scuro e lasciare per 7-10 giorni al freddo. La miscela completamente miscelata viene presa 3 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti su un cucchiaio. Il corso del trattamento è di 60 giorni.

Il trattamento del linfedema con i rimedi popolari non può compensare i metodi di medicina tradizionale. Puoi condurlo, ma in un complesso. Ed è necessario coordinare tutte le azioni con il medico curante.

Linfostasi nei bambini

Nei bambini, il linfedema, di norma, è di tipo primario, diventando una conseguenza delle malformazioni congenite. A volte i sintomi si manifestano immediatamente dopo la nascita, ma succede che passano diversi anni. La malattia nei bambini progredisce lentamente, ma da sola non passa, quindi il trattamento deve essere necessariamente eseguito.

Un bambino che soffre di linfedema primario di solito ha bassa immunità ed è suscettibile a varie infezioni. Pertanto, il trattamento della malattia di base deve essere integrato con metodi che migliorano le proprietà protettive del corpo. Inoltre, i bambini possono soffrire di un sistema nervoso. La lotta con il linfedema dovrebbe essere iniziata il prima possibile.

Cosa minaccia la linfostasi?

Se non viene effettuato un trattamento adeguato, le complicanze del linfedema sono inevitabili. Nei casi più gravi, la pelle del paziente diventa coperta da verruche e papillomi. Su di esso ci sono macchie pigmentate, crepe, ulcere. Le ossa diventano fragili, specialmente quando il tipo principale di malattia.

Ci sono spesso casi in cui la linfostasi degli arti inferiori viene trasferita ad altri organi. In particolare, sullo scroto. L'incidenza delle mutilazioni genitali femminili è molto più bassa. Linfedema scrotale è una malattia formidabile difficile da trattare. Può portare all'amputazione dei genitali, che sarà una vera tragedia per ogni uomo.

Se il disturbo è iniziato, il linfedema è pieno di disabilità. Nel peggiore dei casi, la patologia può degenerare in una malattia oncologica con linfangiosarcoma. Il trattamento tempestivo ha una prognosi molto favorevole.

Misure preventive

Per ridurre al minimo il rischio di sviluppare la malattia, le persone che sono predisposte ad esso, è necessario rispettare le seguenti regole:

  • Non indossare scarpe e vestiti stretti per prevenire il flusso linfatico;
  • Non mettere il piede su una gamba;
  • Non camminare a piedi scalzi;
  • Non raderti i capelli con una macchina pericolosa;
  • proteggere gli arti da eventuali lesioni;
  • consumare molti cibi con vitamine P e C;
  • Non portare una borsetta sul braccio per evitare di sviluppare linfedema dopo mastectomia;
  • regolarmente impegnarsi in ginnastica.

E, forse, la regola più importante per tutti coloro che non vogliono diventare una vittima del linfedema è chiamare il medico in tempo per eventuali sintomi sospetti. Soprattutto le donne dopo la mastectomia e le persone che hanno subito la rimozione di metastasi.

Il trattamento del linfedema degli arti inferiori, iniziato in una fase iniziale, ha una prognosi favorevole. Ma è meglio evitare di affrontare questa malattia del tutto. Il rischio è significativamente ridotto se si rispettano le regole di cui sopra e regolarmente sottoposti a esami medici.

Trattamento e prevenzione del linfedema degli arti inferiori

Molte persone conoscono lo stato delle gambe gonfie e spesso il problema non è pericoloso ed è causato esclusivamente da cibo o condizioni meteorologiche. Tuttavia, se il gonfiore non scompare per diversi giorni o addirittura settimane, è necessario contattare immediatamente il medico. Un sintomo simile indica una malattia come il linfedema degli arti inferiori, quando il drenaggio linfatico è disturbato e richiede un trattamento immediato.

Qual è il linfedema degli arti inferiori

La malattia è un gonfiore dei tessuti molli delle gambe, che progredisce gradualmente. La patologia si verifica a causa di una violazione del deflusso naturale del fluido linfatico attraverso i vasi. La patologia alla quale si verifica il drenaggio linfatico è causata dall'accumulo di prodotti di degradazione, comprese le scorie. Quindi, i resti di batteri, leucociti e altre sostanze non necessarie, invece di essere rimossi dal corpo, iniziano a depositarsi nei tessuti molli, portando al linfedema.

sintomi

La patologia appartiene alla categoria dei disturbi, le cui manifestazioni cliniche dipendono dal grado del loro sviluppo. Ogni stadio del linfedema ha i suoi sintomi:

  1. La forma iniziale I sintomi della comparsa della malattia sono deboli o inesistenti. Il paziente può avere gonfiore degli arti inferiori, che è peggio di sera, ma dopo lo sforzo fisico passa.
  2. Stadio secondario I cambiamenti patologici diventano pronunciati, il linfedema inizia a disturbare la persona, causandogli gravi disagi. Il peso corporeo del paziente sta crescendo rapidamente, con gli arti inferiori esposti al carico massimo, che sono esternamente simili ai pilastri. La pelle dei piedi, dei fianchi e degli stinchi perde elasticità, si ingrossa.
  3. Il terzo grado di patologia. I sintomi del linfedema stanno progredendo. In questo momento si sviluppano ulcere trofiche, la mobilità delle gambe diminuisce a causa della debolezza del sistema muscolo-scheletrico. In alcuni pazienti inizia la sepsi o la necrosi del tessuto della gamba, seguita da completa atrofia muscolare.

In alcuni casi, i pazienti sviluppano i seguenti sintomi di linfedema e possono svilupparsi in qualsiasi fase della patologia, compresa quella primaria:

  • pelle pallida delle gambe;
  • pesantezza / dolore al petto;
  • perdita di forza, debolezza;
  • gonfiore doloroso delle dita, che è accompagnato da sensazioni spiacevoli nella mano.

Cause del linfodema delle gambe

La malattia può colpire qualsiasi persona, ma con una maggiore probabilità di linfedema delle gambe appare quando ci sono determinati fattori stimolanti. Questi includono:

  • infezione da parassiti;
  • infiammazione erysipelatous;
  • diminuzione dell'immunità;
  • patologia delle vene e ristagno accompagnatorio (flebiti, vene varicose, ecc.);
  • complicazione di patologie oncologiche;
  • sifilide avanzata;
  • vivere con un elevato background di radiazioni o un corso di radioterapia;
  • eczema;
  • patologie sistemiche autoimmuni;
  • impatto negativo prolungato sulla pelle di vari fattori negativi (raggi UV, gelo, sostanze chimiche).

classificazione

Una sindrome in cui una gamba è più spessa rispetto all'altra o un edema cronico di entrambe le gambe è divisa in tipi congeniti e acquisiti. Per il primo, viene ereditata la trasmissione del linfedema, con il 90% dei casi diagnosticati che si verificano nelle giovani donne sotto i 35 anni di età. Praticamente in tutti i pazienti con patologia congenita della forma è causata da ipoplasia spontanea dei vasi linfatici e il principale fattore di rischio è la gravidanza.

Linfedema secondario (acquisito) è più comune e si sta gradualmente sviluppando. Quindi, il problema può svilupparsi a seguito di cambiamenti strutturali o traumi causati dall'operazione trapiantata, inoltre un'infezione che è stata introdotta nel sistema linfatico è in grado di provocare una violazione del deflusso della linfa. In questo caso, i batteri patogeni si diffonderanno attraverso i vasi e porteranno a una violazione del deflusso del sangue venoso. Linfedema acquisito può svilupparsi sullo sfondo della radioterapia o dopo l'estirpazione dei linfonodi.

diagnostica

Di norma, il linfedema viene rilevato nelle 2 o 3 fasi dello sviluppo, perché in una fase iniziale la malattia è difficile da diagnosticare. Ciò è dovuto alla mancanza o alla debole gravità dei sintomi e alla somiglianza dei segni di insufficienza del drenaggio linfatico con lipedema, malattie del rene, sindrome post-tromboflebitica. A questo proposito, la diagnostica del linfedema viene eseguita da specialisti di diversi profili con l'aiuto di costose apparecchiature. Cosa è incluso nell'esame iniziale del medico:

  • collezione di anamnesi;
  • esame dell'arto colpito;
  • la progettazione di rinvii ad altri specialisti e la consegna di test.

I principali metodi per stabilire una diagnosi che vengono utilizzati per esaminare un paziente con linfedema sospetto sono:

  • linfografia (un mezzo di contrasto è iniettato nella nave);
  • scansione ad ultrasuoni duplex;
  • Ultrasuoni, che aiuta a determinare l'area della lesione degli arti inferiori;
  • ricerca del sistema linfatico (le aree colpite sono identificate, la loro posizione è determinata);
  • CT e RM.

Trattamento del linfedema degli arti inferiori

Curare completamente la malattia associata a una violazione del linfodrenaggio alle gambe, oggi non c'è possibilità. Tuttavia, un trattamento complesso migliorerà significativamente la qualità della vita del paziente e ne impedirà la completa disabilità. Allo stesso tempo, la scelta dei mezzi e delle procedure da utilizzare viene selezionata dal medico individualmente. Cosa include il trattamento complesso:

  • perdere peso attraverso uno stile di vita sano, attività fisica sistematica;
  • aderenza ad una dieta con ridotto apporto di sale, grassi;
  • pnevmopressteriya;
  • pneumomassage;

Oltre a queste misure, dovresti indossare regolarmente calze elastiche, calze. Il linfedema congenito o acquisito deve essere trattato con farmaci. In alcuni casi, i pazienti necessitano di un intervento chirurgico per mantenere gli arti inferiori. Per migliorare la funzione delle gambe, vengono utilizzati i seguenti farmaci:

  • diuretici (Furosemide, Subacqueo);
  • stimolatori della circolazione sanguigna (Complemine, Solcoseryl, Trentanal);
  • rimedi locali usati sull'area degli arti inferiori (Rutozid, Troxerutina, Gepatrombina);
  • flebatropie (Venoruton, Escina, Escuzan, Detralex, Daflon);
  • farmaci anti-infiammatori (Butadion, Reopirin).

Mezzi della gente

L'uso di farmaci con linfedema è spesso integrato con un trattamento non farmacologico. I rimedi popolari sono spesso molto efficaci nell'eliminare la patologia. Le prescrizioni più efficaci contro il linfedema sono:

  1. Bagno con erbe per il trattamento dei piedi. Un cucchiaio del giro viene fatto bollire in 500 ml di acqua per 10 minuti, quindi viene raffreddato e filtrato. Nel brodo, mantenere gli arti inferiori per 20 minuti. La procedura contro il linfedema deve essere ripetuta ogni giorno per 3 settimane.
  2. Applicazione. Mescolare nello stesso numero di giri, camomilla, erba di San Giovanni, piantaggine, salvia, achillea. In un litro d'acqua, fai bollire 4 cucchiai. l. miscela, dopo un paio di minuti, sciacquare il liquido a fuoco basso. Nel decotto di linfedema, aggiungere 5 g di aspirina, 2 g di Ampex e 50 ml di alcool. Gli ingredienti si scaldano, dopo aver immerso un panno pulito e messo su un arto malato. Ripeti la procedura contro il linfedema 2-3 volte al giorno.
  3. Tè diuretico Foglie di rosa canina, uva ursina e ribes sono mescolati in proporzioni uguali. La miscela viene versata un bicchiere di acqua bollente, insiste mezz'ora, filtrata. Il liquido ricevuto viene bevuto a stomaco vuoto una volta. Il trattamento del linfedema trascorre 2-3 settimane.

prevenzione

È estremamente difficile salvare la funzione contrattile dei muscoli delle gambe e la mobilità di una persona con linfedema avanzato. Nel corso dello sviluppo della patologia, i vasi periferici delle gambe sono colpiti, quindi la previsione patologica è generalmente sfavorevole. Tuttavia, il rischio di morte è basso. Quando si diagnostica la forma secondaria di linfedema del paziente e il trattamento tempestivo, è possibile contare sulla gestione efficace della malattia. Allo stesso tempo, una persona mantiene la capacità di muoversi ed eseguire compiti domestici.

Le misure preventive che aiutano a prevenire lo sviluppo di linfedema comprendono:

  • la scelta di vestiti e scarpe comodi e gratuiti;
  • aderenza alle regole igieniche;
  • prevenire il carico sull'arto malato;
  • rifiuto di camminare scalzi, specialmente nei luoghi pubblici;
  • una visita puntuale al dottore.

video

Le informazioni presentate in questo articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono un trattamento indipendente. Solo un medico qualificato può diagnosticare e dare consigli sul trattamento in base alle caratteristiche individuali del singolo paziente.

linfedema

linfedema - una condizione patologica, accompagnata da un aumento dell'edema dei tessuti molli dell'area interessata (il più delle volte - gli arti inferiori). L'edema nel linfedema si sviluppa a causa di una violazione del flusso di liquido attraverso i vasi linfatici. La malattia è diffusa. Una violazione del deflusso della linfa di diversi gradi si osserva in ogni decimo abitante della Terra. Più di 10 milioni di persone in tutto il mondo soffrono di linfedema, che si è sviluppato in un contesto di infezione cronica. I pazienti con linfedema rappresentano il 2,5-7% di tutti i pazienti con malattia vascolare periferica.

linfedema

linfedema - una condizione patologica, accompagnata da un aumento dell'edema dei tessuti molli dell'area interessata (il più delle volte - gli arti inferiori). L'edema nel linfedema si sviluppa a causa di una violazione del flusso di liquido attraverso i vasi linfatici. La malattia è diffusa. Una violazione del deflusso della linfa di diversi gradi si osserva in ogni decimo abitante della Terra. Più di 10 milioni di persone in tutto il mondo soffrono di linfedema, che si è sviluppato in un contesto di infezione cronica. I pazienti con linfedema rappresentano il 2,5-7% di tutti i pazienti con malattia vascolare periferica.

Classificazione del linfedema

Esistono due tipi di linfedema:

  • Linfedema primario (congenito). È causato dalla patologia congenita dei vasi linfatici. Di norma, si sviluppa nell'infanzia e nell'adolescenza (l'80% dei pazienti sono ragazze di età inferiore ai 18 anni). Molto spesso colpisce gli arti inferiori, raramente - la parte superiore. Di solito è a due lati. Nel 6% dei casi si verifica un linfedema ereditario (sindrome di Nonne-Milroy, sindrome di Meij). Nel restante 94% dei pazienti, il linfedema primario si sviluppa a causa di aplasia congenita o ipoplasia dei vasi linfatici. Linfedema primario compensato spesso progredisce rapidamente dopo una gravidanza o un trauma.
  • Linfedema secondario (acquisito). La sconfitta del sistema linfatico è causata da infezione (ad es. Erisipela), trauma, ustioni, intervento chirurgico associato alla rimozione o al danneggiamento dei linfonodi. Il più pronunciato se la difficoltà del flusso linfatico è combinata con una violazione del deflusso venoso (con irradiazione o estirpazione dei linfonodi inguinali e ascellari). Linfedema secondario è più comune di quello primario.

I sintomi del linfedema

I pazienti con linfedema lamentano dolore, debolezza, sensazione di raspiraniya, pesantezza dell'arto colpito, limitano la mobilità delle articolazioni. Le coperture della pelle nella zona interessata sono pallide, il pattern della rete delle vene sottocutanee non è determinato, la piega cutanea è ispessita.

Il linfedema congenito colpisce prima le parti distali degli arti (piedi o pennelli). I pazienti hanno un rigonfiamento indolore delle dita che si estende fino al piede e all'articolazione della caviglia (quando l'arto superiore è interessato - sull'articolazione del polso e del polso). Mentre il linfedema progredisce, il gonfiore si diffonde sulla parte inferiore della gamba e della coscia. Le gambe del paziente diventano come colonne. Nella regione delle articolazioni, le pieghe dei tessuti molli gonfie si sviluppano nel tempo. Le pieghe sul retro del piede non sono pronunciate. La pelle sembra una buccia d'arancia.

Con il linfedema acquisito, le parti prossimali degli arti sono principalmente colpite, appena sotto il livello dei linfonodi danneggiati sulla coscia o sulla spalla. Successivamente, l'edema si estende fino alle parti distali degli arti. Quando si raccoglie l'anamnesi, si deve tenere presente che il linfedema può svilupparsi a lungo termine dopo la lesione o la rimozione dei linfonodi. A volte i primi segni della malattia compaiono 10-15 anni dopo l'intervento chirurgico, traumi o radiazioni.

Diagnosi di linfedema

La diagnosi è fatta da un flebologo sulla base dell'esame esterno, della misurazione del volume degli arti e dei dati dell'anamnesi. La linfangiografia viene utilizzata per valutare la condizione dei linfangomi (piccoli vasi linfatici). Se trovi sul linfogramma di vasi che hanno la forma di un tallone o di un fuso, puoi parlare della sicurezza delle abilità motorie. Se la nave è riempita uniformemente con un mezzo di contrasto e il suo diametro è lo stesso dappertutto, ciò indica una pervietà normale quando il contrattile è danneggiato e il trasporto linfatico è compromesso. Con linfedema primario, si manifesta ipoplasia dei linfanghi, in forma secondaria - cambiamenti nella forma dei vasi, stravaso, riempimento della rete linfatica cutanea.

La linfoscintigrafia viene utilizzata per studiare le dinamiche della malattia. La natura della distribuzione degli isotopi ci consente di valutare il linfatico principale, diffuso, collaterale e identificare la linfostasi completa. Negli ultimi anni, la linfangiografia è stata gradualmente sostituita da nuovi metodi di ricerca. Per valutare il drenaggio linfatico e lo stato del sistema linfatico, la risonanza magnetica, la tomografia computerizzata e la scansione fronte-retro sono sempre più utilizzate.

Diagnosi differenziale del linfedema

Il linfedema deve essere differenziato con edema causato da sindrome post-tromboflebite, reni e malattie cardiache. Se sospettato di linfedema primario, viene effettuata una diagnosi differenziale con un lipedema (una sindrome dell'obesità dolorosa delle gambe). In contrasto con il linfedema, il lipedema è caratterizzato da una lesione simmetrica degli stinchi. I piedi con il lipopeem rimangono intatti.

Complicazioni di linfedema

Con il linfedema, il cibo è danneggiato. Appari siti di ipercheratosi. Si spacca la pelle, compaiono ulcere. Talvolta le fistole linfatiche si sviluppano tra le dita. Il linfedema di qualsiasi genesi è spesso complicato da erisipela, che può causare flemmone, provoca l'obliterazione dei vasi linfatici preservati e porta alla rapida progressione della malattia. Nel lungo corso della malattia (specialmente nel caso di linfedema secondario), può svilupparsi il linfoangiosarcoma.

Trattamento del linfedema

La terapia conservativa è possibile in assenza di cambiamenti organici nei tessuti molli. Ai pazienti viene assegnata una dieta speciale, corsi di esercizi di fisioterapia, procedure balneologiche e fisioterapiche. Per ridurre il volume dell'arto interessato, è possibile vedere: indossare una benda, massaggio linfodrenante, compressione pneumatica variabile. I metodi complessi di trattamento, usati nella moderna flebologia, possono rallentare lo sviluppo del linfedema e in alcuni casi persino regredire i sintomi della malattia.

Per creare percorsi di drenaggio linfatico detrusori, viene utilizzato un trattamento chirurgico. I vasi linfatici sono pre-macchiati. Durante l'operazione, il numero massimo di vasi nella fossa poplitea o il triangolo Scarpe sulla coscia è isolato. I vasi si incrociano, dopo di che si coagulano le estremità centrali. Quindi vengono create anastomosi tra le estremità periferiche dei vasi e i rami più vicini delle vene sottocutanee. L'operazione, eseguita nelle fasi iniziali, consente di normalizzare completamente il deflusso della linfa. Con un lungo decorso della malattia dopo l'intervento chirurgico, è possibile ridurre significativamente il gonfiore della pelle e del tessuto sottocutaneo.

Prevenzione del linfedema

Ai pazienti con insufficiente drenaggio linfatico e un aumentato rischio di sviluppare linfedema si consiglia di non creare ulteriori ostruzioni per il drenaggio linfatico (non indossare una borsetta sul braccio dolorante, le gambe incrociate stando seduti o misurare la pressione sanguigna sul braccio interessato). Mantenere pulito l'arto interessato. Non è consigliabile camminare a piedi nudi o cucinare cibo senza guanti protettivi. Nel rilevare il linfedema nelle fasi iniziali, nella maggior parte dei casi, è possibile non solo arrestare lo sviluppo della malattia, ma anche eliminare i problemi esistenti, pertanto, ai primi segni di linfedema, è necessario consultare un medico.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Supposte di metiluracile

Tromboflebite

Il metiluracile è una sostanza che esercita processi metabolici rigeneranti, antinfiammatori e migliorativi nei tessuti corporei, azione. Con l'aiuto di esso puoi guarire rapidamente ferite e ulcere sulla pelle e sulle mucose....

Metodi per la rimozione di asterischi vascolari (couperose) sul viso

Tromboflebite

Molte donne hanno imperfezioni cosmetiche, in una certa misura o altro, sulla pelle del viso, compresa la couperose, che si esprime sotto forma di vene rossastre o mesh....