Farmaci efficaci per il trattamento delle ulcere trofiche sulle gambe

Che a trattare

L'ulcera trofica non è una malattia indipendente. Questa complicazione di alcune patologie: vene varicose, diabete mellito, aterosclerosi, linfaderma, erisipela.

Spesso si forma a seguito di traumi, congelamento, ustione. Dall'aspetto è una ferita aperta sulla pelle o sui tessuti sotto l'epidermide, che non guarisce dopo 6 settimane.

Le ulcere trofiche descritte sono caratterizzate da un lungo trattamento e frequenti recidive. La cura dipende dal decorso della malattia di base e dalla possibilità di eliminare i disturbi che hanno portato alla patologia.

Ulcere varicose compaiono sulla parte inferiore dello stinco con un punto cianotico e piccole ferite all'inizio. A poco a poco si fondono in una ferita, da cui trasuda sangue o purulento, a volte con un odore, contenuti.

Principi generali di trattamento

Prima di tutto, è necessario eliminare la causa dell'ulcera trofica. Di solito si verifica a causa di insufficienza venosa, quindi si dovrebbe iniziare a trattare le vene varicose, anche se è richiesto un intervento chirurgico.

L'ulcera trofica stessa viene eliminata in modi conservativi. Ciò avviene in modo ambiguo: se le ferite sono superficiali e se l'ulcera è profonda, il trattamento viene eseguito in condizioni stazionarie.

Il trattamento generale delle ulcere trofiche degli arti inferiori comporta l'uso di farmaci che migliorano il deflusso venoso, la nutrizione dei tessuti, contribuiscono alla guarigione del difetto. Il trattamento locale implica la selezione di un farmaco efficace per l'uso a lungo termine. Dovrebbe essere di due tipi: nella forma di un unguento o gel.

La composizione del farmaco dovrebbe stimolare la crescita cellulare, migliorare la formazione di collagene e il metabolismo, assicurare l'apporto di ossigeno ai tessuti. Tutto ciò dovrebbe contribuire a una guarigione delle ferite di qualità e sicura.

Gruppi di farmaci usati

Dall'inizio del trattamento, sono stati prescritti preparati che migliorano lo stato del sistema vascolare:

  1. Flebotoniki - rafforzare le pareti vascolari, aumentare l'elasticità, normalizzare la circolazione sanguigna: Detralex, Troxevasin, Venoruton, Flebodia.
  2. anticoagulanti - diluire il sangue, riducendo il rischio di coaguli di sangue: eparina, decumarina.
  3. Fibrinolitiki - Ridurre la capacità di coaguli di sangue. I fondi vengono assegnati se il paziente è in ospedale perché provocano emorragie interne ed esterne. Il più efficace include Urokinase, Streptokinase.
  4. antispastici - alleviare spasmi e dolore, dilatare i vasi sanguigni: No-shpa, Papaverin.
  5. Farmaci antiinfiammatori non steroidei - rimuovere l'infiammazione nei vasi e anestetizzare: ibuprofene.
  6. Mezzi che migliorano il metabolismo dei grassi - rimuovere le tossine dal corpo, regolare il livello di colesterolo e gli enzimi pancreatici: FISHant-S enterosorbente, costituito da componenti naturali.
  7. Enzimi sistemici - migliorare il metabolismo.

Il ripristino del flusso sanguigno, la rimozione dell'infiammazione e il miglioramento dei processi metabolici contribuiscono alla guarigione del difetto. Questa è la lista dei farmaci più efficaci e comuni.

Preparativi per applicazione topica

Oltre ai farmaci presi internamente, i farmaci topici vengono anche usati per il trattamento delle ulcere trofiche.

Questi sono unguenti e gel che eliminano l'infezione e accelerano la guarigione delle ferite.

L'uso di questi farmaci dipende dal grado di lesione.

I gruppi di medicinali comprendono:

  1. Farmaci antibatterici - usato nelle prime fasi, quando il difetto è piccolo. Disinfettano la ferita e riducono il rischio di reinfezione: Levomecol, Actovegin, Solcoseryl.
  2. Unguenti con componenti vegetali - Sono usati per eliminare completamente l'infezione. Qui dal più efficace è necessario assegnare Vultimulin - accelera la guarigione di ferita, rimuove processi incendiari, è applicato a un'ulcera morente.
  3. Droghe rigeneranti - dopo l'uso dei mezzi di cui sopra, quando l'ulcera era formato sullo strato sottile di rigenerazione dell'epitelio è necessario utilizzare unguenti per migliorare il metabolismo cellulare in tegumento e completa guarigione della ferita: Bepanten, Mefenat, Kuriozin.

Strumenti per aiutare nel restauro della pelle, ridurre anche l'infiammazione e il dolore, promuovere la penetrazione dei principi attivi in ​​profondità la pelle, in modo da accelerare il processo di guarigione.

I farmaci più efficaci e popolari per il trattamento delle ulcere trofiche di applicazione topica sono:

  1. solkoseril - Oltre all'azione antibatterica, ha le proprietà di una rigenerazione migliorata dei tessuti interessati. Non ha effetti collaterali. Quando si applica alla ferita, iniziano a bruciare e formicolio - dovrebbe essere così, non dovrebbe essere scartato.
  2. Iruksol - nella sua composizione vi è la collagenosi, a causa della quale questo farmaco non può essere usato per molto tempo per evitare effetti collaterali. Il prodotto aiuta a pulire la ferita dalla microflora patogena, dalla contaminazione.
  3. Delaksin - l'unico modo in farmacologia con il contenuto di tannino sintetico. Forma una pellicola sottile sulla superficie dell'ulcera, che protegge la ferita dall'infezione e dalla suppurazione. Asciuga bene la ferita di bagnatura e accelera la rigenerazione del tessuto. Inoltre, rimuove il prurito, l'infiammazione, il dolore, il gonfiore e ha un'azione antibatterica. Disponibile sotto forma di polvere o crema.

Eliminazione dei difetti della pelle - una serie di strumenti

trattamento dell'ulcera trofico mira a migliorare la circolazione sanguigna nelle gambe, come violazione ha determinato la mancanza di fornitura di cellule epiteliali e muoiono, perché e ulcere formata. Per trattare i difetti della pelle applicare complessi di farmaci:

  1. Diénay - purifica i vasi sanguigni e stimola la microcircolazione del sangue, ripristina l'afflusso di sangue ai tessuti. La composizione contiene enzimi che dissolvono i trombi, così come elementi che rimuovono l'infiammazione, migliorano i processi metabolici e accelerano la rigenerazione.
  2. Venomaks È una preparazione migliorata di Dienai, che contiene inoltre estratti vegetali che rafforzano le pareti vascolari.
  3. Bifizim - immunomodulatore, in grado di aumentare le riserve naturali del corpo. Ripristina le funzioni del sistema immunitario e viene utilizzato come rimedio aggiuntivo per infezioni lente.

Tutti e tre i farmaci vengono applicati in un corso alternandosi tra loro in base allo schema. L'unicità di questi farmaci è che non si disintegrano nell'ambiente aggressivo dello stomaco e si manifestano come se fossero iniettati nel corpo.

È molto comodo per il paziente - non sdraiarsi sotto il contagocce e portarlo a casa.

Unico in medicina naturale

Per il trattamento delle ulcere trofiche sono stati sviluppati non solo i preparati per uso interno, ma anche vari mezzi per l'amministrazione locale. Includono:

  1. Branolind H - viene rilasciato sotto forma di bende, migliora la rigenerazione, esegue il drenaggio, previene la formazione di cicatrici. Promuove la guarigione delle ferite, elimina edema e infiammazione. Le medicazioni con esso sono indolori e non traumatiche. La medicazione è realizzata in tessuto di cotone a grandi cellule, che favorisce la circolazione dell'aria libera. La medicazione è impregnata di balsamo peruviano, nonché di acidi medicinali e oli essenziali.
  2. Aktivteks - un tovagliolo fatto di tessuto a maglia, impregnato con diverse composizioni. Per il trattamento di ferite sulle gambe in forma tovagliolo Aktivteks Khvitia (clorexidina, vitamine E e C) e Aktivteks FOM (furagin e olivello spinoso olio). Hanno effetto anti-infiammatorio, cicatrizzante, analgesico ed emostatico.
  3. Vitargol - spray a base di una soluzione acquosa di argento colloidale. Applicare con uno spray sulla ferita, se necessario, è possibile applicare una benda. Ha proprietà antimicrobiche e antinfiammatorie.

Mezzi efficaci e popolari

I seguenti farmaci efficaci non inclusi nelle precedenti categorie sono usati anche per il trattamento:

  1. Antitaks - il farmaco si basa sui flavonoidi, che alleviano il gonfiore, l'infiammazione, migliorano la rigenerazione, aumentano il tono dei vasi sanguigni. Utilizzato in diverse fasi delle vene varicose. Ha un minimo di effetti collaterali. Comodo in uso - due capsule del farmaco al mattino, in modo che l'effetto dell'azione sia notevole.
  2. Aescusan - è fatto con i semi di ippocastano. Viene utilizzato nelle fasi iniziali delle vene varicose o per la prevenzione dell'insufficienza venosa.
  3. pentoksil - una droga sintetica, è disponibile sotto forma di compresse, stimola la formazione del sangue, migliora la guarigione delle ulcere, aumenta l'immunità. La dose per un adulto è di 1-2 compresse tre volte al giorno. Il corso della terapia dipende dallo stadio della malattia.

Un paio di ricette dalla gente

Il trattamento delle ulcere è un processo lungo e, oltre ai metodi tradizionali di terapia, l'applicazione della medicina tradizionale può aiutare nel recupero:

  1. Il cane d'oro. Lavare le foglie della pianta in acqua bollita, tagliare e macinare con un cucchiaio di legno fino a quando non si forma il succo. La massa risultante viene applicata sulla ferita, coperta con un tovagliolo sterile e una benda applicata. Applicare la senape dorata per la notte, fino a quando l'ulcera è stretta, prima di essere trattata con perossido di idrogeno.
  2. aglio. 4 spicchi d'aglio pulito e versare tre tazze di aceto di sidro di mele, lasciare fermentare per due settimane. Questo significa inumidire il tovagliolo e mettere la ferita, ripararlo con una benda. Per condurre un tale trattamento per la notte - l'ulcera cessa di ferirsi, si asciuga e gradualmente diminuisce.

Risultati e conclusioni

Durante il trattamento delle ulcere trofiche alle gambe, non è permesso il bagno o la doccia calda. Non è consigliabile indossare una benda o una cintura per correggere l'addome.

Non puoi indossare pesi e stare in posizione stazionaria per molto tempo. Dalla dieta dovrebbero essere esclusi il sale e le spezie. È necessario liberarsi del fumo - rallenta il processo di recupero.

La prevenzione delle ulcere è la prevenzione delle vene varicose e di altre malattie che causano la formazione di tali complicanze. Per fare questo, si dovrebbe prestare attenzione alle gambe: quando la pesantezza si verifica nelle gambe, applicare creme e gel per alleviare i sintomi spiacevoli.

La cosa principale è osservare l'igiene degli arti inferiori per evitare l'infezione.

Ulcere trofiche degli arti inferiori

Trofico ulcera - una malattia caratterizzata dalla formazione di difetti della pelle o la mucosa che appare dopo il rigetto del tessuto necrotico e in cui il flusso lento, scarsa tendenza alla guarigione e la tendenza a ripetersi.

Di regola, si sviluppano sullo sfondo di varie malattie, differiscono nel corso persistente a lungo termine e sono difficili da trattare. Il recupero dipende direttamente dal decorso della malattia di base e dalla possibilità di compensare i disturbi che hanno portato all'insorgere della patologia.

Tali ulcere non guariscono per molto tempo - più di 3 mesi. Molto spesso l'ulcera trofica colpisce gli arti inferiori, quindi il trattamento dovrebbe iniziare quando i primi segni si trovano nella fase iniziale.

cause di

La violazione dell'apporto di sangue all'area della pelle porta allo sviluppo di disturbi del microcircolo, mancanza di ossigeno e sostanze nutritive e gravi disturbi metabolici nei tessuti. L'area interessata della pelle è necrotica, diventa sensibile a qualsiasi agente traumatico e infezione.

Per provocare il verificarsi di ulcere trofiche sulla gamba sono possibili tali fattori di rischio:

  1. Problemi di circolazione venosa: trombosi, vene varicose degli arti inferiori, ecc (entrambe le malattie contribuiscono al ristagno di sangue nelle vene, tessuto interruzione alimentazione e necrosi causando) - ulcere compaiono nel terzo inferiore della tibia;
  2. Deterioramento della circolazione arteriosa del sangue (in particolare, con aterosclerosi, diabete mellito);
  3. Alcune malattie sistemiche (vasculite);
  4. Qualsiasi tipo di danno meccanico alla pelle. Può essere non solo un normale trauma domestico, ma anche una bruciatura, congelamento. La stessa area comprende ulcere che si formano in persone dipendenti da iniezioni, così come gli effetti dell'irradiazione;
  5. Avvelenamento da sostanze tossiche (cromo, arsenico);
  6. Malattie della pelle, ad esempio, dermatite cronica, eczema;
  7. Violazione della circolazione locale in caso di immobilità prolungata dovuta a trauma o malattia (formazione di piaghe da decubito).

Quando si diagnostica una malattia, la malattia che ha causato la formazione è molto importante, poiché la tattica di trattare l'ulcera trofica sulla gamba e la prognosi dipendono in larga misura dalla natura della patologia venosa sottostante.

I sintomi delle ulcere trofiche

La formazione di ulcere sulla gamba, di norma, è preceduta da un complesso complesso di sintomi oggettivi e soggettivi, indicativo di una progressiva violazione della circolazione venosa alle estremità.

I pazienti hanno notato un aumento gonfiore e pesantezza alle vitelli, aumento dei crampi muscolari del polpaccio, soprattutto di notte, la comparsa di una sensazione di bruciore, "Heat", e, talvolta, prurito della pelle shin. Durante questo periodo, nel terzo inferiore dello stinco, una rete di vene cianotiche morbide di diametro piccolo aumenta. Macchie di pigmento viola o viola appaiono sulla pelle, che, fondendosi, formano una vasta zona di iperpigmentazione.

Nella fase iniziale, l'ulcera trofica è superficiale, ha una superficie rosso scuro umida coperta da una crosta. In futuro, l'ulcera si espande e si approfondisce.

Le ulcere individuali possono fondersi l'una con l'altra, formando ampi difetti. Ulcere trofiche lanciate multiple in singoli casi possono formare una singola superficie della ferita lungo l'intera circonferenza dello stinco. Il processo si estende non solo in ampiezza, ma anche in profondità.

complicazioni

Le ulcere trofiche sono molto pericolose per le loro complicanze, che sono molto gravi e hanno scarse prospettive. Se non si presta attenzione alle ulcere trofiche delle estremità nel tempo e si inizia il processo di trattamento, i seguenti processi spiacevoli possono successivamente svilupparsi:

Su base obbligatoria, il trattamento delle ulcere trofiche sulle gambe deve essere effettuato sotto la supervisione del medico curante senza attività indipendente, solo in questo caso è possibile minimizzare le conseguenze.

prevenzione

Il principale mezzo di prevenzione per prevenire l'insorgere di ulcere trofiche è il trattamento immediato delle malattie primarie (disturbi circolatori e del drenaggio linfatico).

È necessario non solo applicare i farmaci all'interno, ma anche applicarli esternamente. L'effetto locale aiuterà a fermare i processi patologici, a trattare l'ulcera esistente e prevenire la successiva distruzione dei tessuti.

Cos'è una malattia pericolosa?

Le ulcere trofiche progressiste possono eventualmente occupare aree significative della pelle, aumentando la profondità dell'effetto necrotico. L'infezione da Gnoyrodnaya, penetrata all'interno, può provocare la comparsa di erisipela, linfadenite, linfangite, complicanze settiche.

In futuro, gli stadi avanzati delle ulcere trofiche possono svilupparsi nelle gangheri a gas, e questa è la causa di un intervento chirurgico urgente. Le ferite non cicatrizzanti a lungo termine, esposte a sostanze aggressive - acido salicilico, catrame, possono svilupparsi in degenerazioni maligne - cancro della pelle.

Trattamento delle ulcere trofiche sulla gamba

In presenza di ulcere trofiche sulla gamba, una delle fasi principali del trattamento è identificare la causa della malattia. A tal fine, è necessario consultare medici come flebologi, dermatologi, endocrinologi, cardiologi, chirurghi vascolari o medici di medicina generale.

Le fasi tardive della malattia sono solitamente trattate in ospedali chirurgici. Tuttavia, oltre a identificare ed eliminare la causa delle ulcere trofiche, non bisogna dimenticare l'assistenza quotidiana per l'area interessata.

Come trattare un'ulcera trofica degli arti inferiori? Usa diverse opzioni, a seconda della negligenza del processo patologico.

  1. Terapia conservativa, quando al paziente vengono prescritti farmaci come flebotonica, antibiotici, antiaggreganti. Aiuteranno a curare la maggior parte dei sintomi della malattia. I pazienti spesso prescrivono i seguenti farmaci: Tocoferolo, Solcoseryl, Actovegil. Questo farmaco può essere prescritto solo da un medico.
  2. Terapia locale, con la quale è possibile curare i danni ai tessuti e alla pelle. Con il diabete, vengono utilizzati unguenti contenenti antisettici ed enzimi. Questi rimedi curano le ferite e forniscono anestesia locale. Gli unguenti che aumentano la circolazione del sangue sono proibiti per applicare alla superficie aperta di un'ulcera trofica. Tali unguenti come Dioxysol, Levomecol, Curiosine, Levosin esercitano un effetto di guarigione della ferita. L'unguento viene applicato all'impacco e se vengono prodotte bende speciali.
  3. Intervento chirurgico, che viene eseguito dopo la guarigione delle ulcere. Nel corso di questo, il flusso sanguigno nelle vene nella zona interessata viene ripristinato. Questa operazione comporta shunt e flebectomia.

Per curare le ferite utilizzare tali farmaci: clorexidina, diossidiina, Eplan. A casa, è possibile utilizzare una soluzione di furacilina o permanganato di potassio.

Intervento operativo

Il trattamento chirurgico delle ulcere trofiche degli arti inferiori è indicato per lesioni cutanee estese e gravi.

L'operazione consiste nel rimuovere l'ulcera con i tessuti circostanti non vitali e, chiudendo ulteriormente il difetto ulcerativo, nel secondo stadio viene eseguita un'operazione sulle vene.

Esistono diversi metodi chirurgici:

  1. La terapia a vuoto, che consente di rimuovere rapidamente il pus e ridurre l'edema, nonché di creare un ambiente umido nella ferita, che impedirà notevolmente lo sviluppo di batteri.
  2. Cathering - adatto per le ulcere che non guariscono per un tempo molto lungo.
  3. Cucitura percutanea - adatta per il trattamento delle ulcere ipertensive. La sua essenza è nella disconnessione delle fistole venose-arteriose.
  4. Amputazione virtuale metatarso Clipped e metatarso-falangea, ma l'integrità anatomica del piede non è rotto - ma rimuove lesioni di infezione ossea che possono affrontare con efficacia le ulcere neurotrofici.

Ad una velocità inferiore a 10 ulcere cmq, ferita chiusa proprio tessuto, tirando la pelle giornaliera per 2-3 mm, gradualmente riunendo i bordi e coprendolo completamente per 35-40 giorni. Sul sito della ferita rimane una cicatrice, che deve essere protetta da eventuali lesioni. Se l'area della lesione è più di 10 cm², applicare la plastica della pelle, usando la pelle sana del paziente.

Terapia farmacologica

Il corso del trattamento con farmaci necessariamente accompagna qualsiasi operazione. Il trattamento con le medicine è diviso in diverse fasi, a seconda della fase del processo patologico.

Al primo stadio (lo stadio di un'ulcera umida) il corso di terapia farmacologica include tali farmaci:

  1. Antibiotici di un ampio spettro di azione;
  2. FANS, che includono ketoprofene, diclofenac, ecc.;
  3. Antiaggrega per iniezione endovenosa: pentossifillina e reopoglyukin;
  4. Farmaci antiallergici: tavegil, suprastin, ecc.

Il trattamento locale in questa fase è finalizzato alla pulizia dell'ulcera dall'epitelio morto e dai microrganismi patogeni. Include tali procedure:

  1. Lavare la ferita con soluzioni di antisettici: manganese, furacilina, clorexidina, decotti di celidonia, spago o camomilla;
  2. Uso di medicazioni con unguenti medicinali (dioxycol, levomikol, streptolaven, ecc.) E carbonato (bendaggio speciale per assorbimento).

Nella fase successiva, che è caratterizzata da una fase iniziale di guarigione e la cicatrice formazione ferita, utilizzato nel trattamento di guarigione unguenti ulcere trofiche - solkoseril, aktevigin, ebermin, ecc, così come farmaci, antiossidanti, per esempio, tolkoferon..

Anche in questa fase usi appositamente progettato per questa copertura della ferita sviderm, geshispon, algimaf, algipor, allevin et al. Il trattamento della superficie espressa Kuriozin eseguita. Nelle fasi finali, il trattamento farmacologico mira a eliminare il disturbo di fondo, che ha provocato la comparsa di ulcere trofiche.

Come trattare un'ulcera trofica sulla gamba a casa

Quando si inizia il trattamento per le ulcere trofiche secondo le ricette popolari, è necessario consultare il proprio medico.

A casa, puoi usare:

  1. Perossido di idrogeno. È necessario gocciolare sul perossido di ulcera, quindi cospargere di streptocicida in questo luogo. In cima è necessario mettere un tovagliolo, precedentemente immerso in cinquanta millilitri di acqua bollita. In questa acqua, aggiungi due cucchiaini di perossido. Quindi copri con un pacchetto e una benda con un fazzoletto. Cambia l'impacco più volte al giorno. E cospargere lo streptocide, quando la ferita diventa umida.
  2. Balsamo curativo nel trattamento delle ulcere trofiche nel diabete mellito. Comprende: 100 g di catrame di ginepro, due tuorli d'uovo, 1 cucchiaio di olio di rosa, 1 cucchiaino di trementina purificata. Tutto ciò deve essere misto. La trementina versa lentamente, altrimenti l'uovo caglia. Questo balsamo viene applicato all'ulcera trofica, quindi coperto con una benda. Questo rimedio popolare è un buon antisettico.
  3. Polvere dalle foglie essiccate di un tartaro. Risciacquare con la soluzione di rivalolo. Polvere con polvere cotta. Applicare una benda. Al mattino del giorno successivo, spolverare di nuovo la polvere, ma non lavare la ferita prima di questo. Presto l'ulcera inizierà a guarire.
  4. Le ulcere trofiche possono essere trattate con antisettici: lavare le ferite con acqua calda e sapone, applicare antisettico e benda. Queste medicazioni alternano le applicazioni a una soluzione di sale marino o sale da cucina (1 cucchiaio per 1 litro d'acqua). La garza viene piegata in 4 strati, inumidita con soluzione salina, leggermente schiacciata e applicata sulla ferita, sopra la carta compressa, tenere per 3 ore. La procedura deve essere ripetuta due volte al giorno. Tra le applicazioni, la pausa è di 3-4 ore, in questo momento le ulcere dovrebbero essere mantenute aperte. Presto cominceranno a diminuire di dimensioni, i bordi diventano densi, il che significa che il processo di guarigione sta avvenendo.
  5. Gli impiastri o le compresse di aglio sono usati con le ulcere aperte. Mark multistrato garza o un asciugamano, bagnato aglio brodo caldo, spremere il liquido in eccesso e immediatamente applicato alla zona interessata. Su un impiastro o un impacco mettere una benda di flanella asciutta e una bottiglia di acqua calda o una bottiglia di acqua calda per mantenere il calore più a lungo.
  6. È necessario mescolare l'albume con il miele in modo che questi ingredienti siano nella stessa proporzione. Frusta tutto e applica alle ulcere, comprese le vene che fanno male. Quindi coprire il lato posteriore delle foglie di bardana. Ci dovrebbero essere tre livelli. Avvolgere il film di cellophane e fasciarlo con un panno di lino. Lasciare l'impacco durante la notte. Devi fare questo trattamento da cinque a otto volte.

Ricordate che in assenza di trattamento tempestivo e corretto in grado di sviluppare complicazioni come :. eczema microbica, erisipela, ascessi, piodermite, artrosi della caviglia, ecc Pertanto, utilizzare solo rimedi popolari, trascurando il trattamento tradizionale non è necessario.

Unguenti per il trattamento

Per il trattamento di questa malattia, è possibile utilizzare anche una varietà di unguenti, sia naturali che acquistati in farmacia. Guarire efficacemente le ferite ed esercitare effetto anti-infiammatorio pomate all'arnica, consolida, così come il geranio della stanza.

Spesso viene anche usato l'unguento di Vishnevsky. Tra gli unguenti che possono essere acquistati in farmacia, distinguono in particolare dioxycol, levomecol, streptolaven e un numero di analoghi.

Preparati per il trattamento delle ulcere trofiche

Spesso, varie malattie degli arti inferiori, e in particolare i vasi su di loro, possono portare a una violazione del flusso sanguigno. Come risultato di questo fenomeno, i tessuti e le cellule non ricevono la quantità necessaria di nutrienti e inizia il processo della loro morte, e in questo luogo si forma un'ulcera trofica sulla gamba.

Un'educazione ulcerosa richiede una terapia immediata, altrimenti la crescita aumenterà di dimensioni, danneggiando al contempo le zone sane del corpo, e si correrebbe il rischio di introdurre batteri e infezioni nel corpo attraverso una ferita aperta.

assortimento

Ci sono molti farmaci per il trattamento delle ulcere trofiche degli arti inferiori. I più economici e spesso prescritti sono unguenti. Con il loro aiuto, si verifica il seguente impatto sulla ferita:

  • purificazione del neoplasma dalle cellule necrotiche;
  • il processo infiammatorio è eliminato;
  • nutrizione delle cellule e stimolazione alla rigenerazione e guarigione rapida delle ferite.

L'unguento delle ulcere trofiche sulle gambe viene selezionato esclusivamente dal medico curante individualmente per ciascun paziente e dipende dall'estensione della lesione e dallo stadio del decorso della malattia. I farmaci più comunemente prescritti e popolari sono:

Algofin

Il componente principale di unguento di Algofin è la pasta di clorofilla-carotene. Il prodotto ha un eccellente effetto antibatterico e protegge la ferita dalla penetrazione di virus e altri microrganismi.

Il farmaco è prescritto non solo per la terapia delle ulcere trofiche, ma anche per il trattamento delle ferite post-operatorie, ustioni e piaghe da decubito. Il farmaco è molto ben tollerato e ha una sola controindicazione all'appuntamento: è la presenza di reazioni allergiche alle sostanze costituenti dell'unguento.

Il farmaco può essere applicato direttamente alla formazione ulcerativa stessa o utilizzato come applicazione. Per fare ciò, una piccola quantità di medicinale viene applicata a una benda sterile e applicata al sito della lesione.

Il cambiamento del rivestimento avviene più volte al giorno. È molto importante evitare di assumere il prodotto sulle mucose degli occhi e della bocca. Per fare questo, è necessario lavarsi accuratamente le mani dopo la manipolazione.

La durata della terapia con Algofin dipende dal numero di tessuti morti e dalla presenza di lesioni purulente. Molto raramente, quando si utilizza il prodotto, può verificarsi una sensazione di bruciore sulla pelle lungo il bordo della ferita. Spesso passa attraverso un periodo di tempo a sé stante.

Nei casi in cui questo segno non scompare, prima di applicare la medicina, l'ulcera viene trattata con un antisettico. Per comprare la medicina, non è necessaria una prescrizione. Il prodotto viene conservato a una temperatura non superiore a 25 ° C in un luogo buio e preferibilmente nella confezione originale.

solkoseril

Questo farmaco è usato per trattare le lesioni sulla pelle sotto forma di ferite e ulcere. I componenti degli unguenti contribuiscono a:

  • reintegrazione della carenza di nutrienti nei tessuti e nelle cellule;
  • attivare i processi di rigenerazione;
  • accelera la guarigione delle neoplasie sulla pelle.

Il modo di usare lo strumento è molto semplice. Unguento viene applicato uno strato sottile sulla ferita due volte al giorno. Secondo la ricerca medica, il farmaco non causa effetti collaterali e viene usato durante la gravidanza e l'allattamento.

Se improvvisamente c'è una manifestazione di una reazione allergica, dovresti interrompere immediatamente il corso della terapia con l'uso del farmaco Solcoseryl. Dopo l'apertura del tubo con la medicina, la sua durata è di un mese, mentre l'unguento deve essere conservato in un luogo inaccessibile ai bambini e al riparo dalla luce solare diretta a una temperatura non superiore a 30 ° C. L'unguento è dispensato senza una prescrizione.

Vundehil

La composizione di questo farmaco include sostanze di origine naturale, come ad esempio:

  • tintura di propoli;
  • tintura di Sophora;
  • karofelen;
  • tintura di cinquefoil;
  • achillea;
  • cera d'api;
  • grasso di maiale

L'unguento ha un colore bruno-giallastro e un odore di erbe leggermente espresso. L'uso dell'unguento aiuterà:

  • rimuovere l'infiammazione;
  • eliminare infezioni e batteri;
  • promuove il rapido ripristino del tessuto interessato e la successiva guarigione dell'ulcera;
  • rimuove le cellule morte;
  • elimina il dolore e il gonfiore.

Controindicazione all'uso del farmaco Vundehil è la presenza di intolleranza individuale dei componenti che compongono la composizione. Durante il periodo di portamento e alimentazione da parte del bambino, il rimedio viene applicato solo dopo la nomina e la consultazione del medico curante.

Una piccola quantità di farmaci viene applicata alla neoplasia 2 e talvolta 3 volte al giorno. Dopo alcune ore, è necessario lavare l'unguento, utilizzando una soluzione di furacilina o calendula.

Dopo aver eseguito questa procedura, non è consigliabile coprire immediatamente l'area danneggiata con una medicazione o una benda, è necessario dare una piccola quantità di tempo per asciugare la ferita.

L'agente può causare il verificarsi di effetti collaterali che appariranno nel modulo:

  • prurito;
  • rash cutaneo;
  • gonfiore;
  • esfoliazione dello strato superiore dell'epidermide.

Se si verificano tali manifestazioni, è necessario cercare l'aiuto di un istituto medico.

L'unguento è disponibile in confezioni di cartone da 15 o 30 grammi. Ogni confezione contiene istruzioni per l'uso. È vietato utilizzare l'unguento dopo la scadenza della sua vita utile e in caso di conservazione impropria. Sulla base delle raccomandazioni, il prodotto deve essere conservato nella confezione ad una temperatura compresa tra 8 e 15 ° C.

Ebermin

Ebermin per il trattamento delle ulcere

Farmaco Ebermin ha nella sua composizione sostanze come sulfadiazina d'argento e fattore di crescita epidermico di ricombinante umano. Contribuiscono alla massima rapida rigenerazione del tessuto interessato e alla conseguente guarigione della ferita.

Questo farmaco non è usato in presenza di intolleranza e l'insorgenza di reazioni allergiche a componenti costitutivi e neoplasie tumorali. Non consiglio l'unguento per la categoria più piccola della nostra popolazione: sono i bambini al di sotto di 1 anno, così come le donne nella posizione e durante l'allattamento.

Prima della procedura di applicazione diretta del medicinale, l'area danneggiata deve essere necessariamente trattata con un antisettico. Dopo questa manipolazione, la ferita viene asciugata e viene applicata una pasta con una spatola.

A volte viene utilizzato un metodo di terapia chiuso, in cui, dopo aver steso la parte superiore, viene applicata una garza sulla parte superiore, piegata più volte. Quando si utilizza questo metodo, è necessario modificare il rivestimento una volta al giorno.

In caso di uso a lunghissimo termine, può verificarsi una condizione di sovradosaggio che sarà accompagnata da:

  • nausea;
  • mal di testa e vertigini;
  • dolore alle articolazioni;
  • diarrea;
  • trombocitopenia;
  • leucopenia.

In caso di entrare negli occhi, il farmaco deve essere risciacquato il più rapidamente possibile con acqua. La durata della vita non è farmaco aperto è di 48 mesi.

Iruksol

Unguento Iruksol appartiene al gruppo di agenti antimicrobici e protegge la ferita dalla penetrazione di microrganismi dannosi e facilita anche la sua purificazione da cellule necrotiche e formazioni purulente.

Per il trattamento, l'agente deve essere applicato uno strato sottile sulla ferita una volta al giorno. In caso di distruzione di una vasta area, aumenta il numero di applicazioni. Dopo l'applicazione, l'unguento agisce sul tessuto morto ammorbidendoli.

Questa procedura consente di rimuovere masse necrotiche senza problemi, usando una spatola, pinzette o altri dispositivi. Queste manipolazioni vengono eseguite fino a quando l'ulcera è completamente pulita e si verificano i processi di granulazione. Il corso approssimativo di terapia è da 7 a 10 giorni.

Nei casi in cui viene utilizzata una grande quantità di farmaco, si verificherà un sovradosaggio che causerà ipersensibilità e altri effetti collaterali sotto forma di indolenzimento nell'area della ferita, prurito, gonfiore e arrossamento. Il farmaco non richiede condizioni speciali per il salvataggio. Viene conservato a temperatura ambiente nel cartone originale.

Mefenat

L'unguento è ampiamente usato per trattare ferite e ulcere sulla pelle. È una miscela bianca e gialla con un leggero odore. Include:

  • mefenamine sale di sodio;
  • vanillina;
  • glicole polietilenico;
  • acqua;
  • emulsionante per №1.

L'agente promuove l'attivazione dei processi di rigenerazione, elimina i processi infiammatori e le sensazioni del dolore.

L'unguento non è usato in presenza di reazioni allergiche a componenti costitutivi, così come a persone che hanno malattie del sistema circolatorio, ai reni.

Il corso di applicazione dell'unguento va da una settimana a due, e dipende in gran parte dall'area della lesione e dal decorso della malattia. L'agente viene applicato sulla ferita con una spatola, una spatola, una ovatta o un tampone di garza. Questa procedura viene eseguita 1-3 volte al giorno. Dopo aver applicato la medicina, il luogo della ferita viene terminato con una benda. Nella pratica medica, i casi di sovradosaggio non sono stati documentati.

È vietato utilizzare il prodotto dopo la data di scadenza. Il farmaco deve essere conservato in un luogo buio a una temperatura compresa tra 8 e 15 gradi. La farmacia è dispensata senza una prescrizione. La data di scadenza è di 3 anni

Prima di utilizzare qualsiasi farmaco, è necessario leggere sempre le istruzioni allegate a ciascun rimedio. E anche consultare il medico curante sul numero di domande e sulla durata del corso della terapia. Queste procedure aiuteranno a raggiungere il risultato desiderato il più rapidamente possibile ed evitare lo stato di sovradosaggio e il verificarsi di effetti collaterali.

Ulcera trofica: preparati medicinali.

Tutti i farmaci usati per il trattamento delle ulcere trofiche nella pratica angiologica possono essere suddivisi nei seguenti gruppi:

  • anticoagulanti;
  • Agenti trombolitici (fibrinolitici);
  • Farmaci antinfiammatori non steroidei;
  • antispastici;
  • Farmaci che regolano il metabolismo dei lipidi;
  • Disaggregatori di trombociti;
  • Flebotonica (venotonick, phlebotenser);
  • Vasodilatatori periferici;
  • Flebosklerozanty;
  • Farmaci ad azione metabolica;
  • Preparati di prostaglandina E (prostanoidi);
  • Enzimi sistemici;
  • Parafamakologicheskie significa: fitopreparati, composizioni omeopatiche, additivi biologicamente attivi (integratori alimentari).

Preparazioni per il trattamento delle ulcere trofiche - preparazioni flebotoniziruyuschie: Antistax, detraleks, flebodia, ginkor, Venoruton, troksevazin et al.

Droghe di Phlebotoniziruyuschie (venotoniki, fleboprotektory) - un gruppo abbastanza grande di vari farmaci ottenuti come risultato del trattamento sia delle materie prime vegetali che della sintesi chimica. Nel mondo farmacopea usano più di 100 dei loro rappresentanti. I più efficaci sono registrati e approvati per l'uso nella Federazione Russa.

La stragrande maggioranza dei fleboprotettori usati nella pratica mondiale include diversi flavonoidi. È stato dimostrato che queste sostanze interferiscono con lo sviluppo dell'aterotrombosi e sono potenti protettori endoteliali non solo delle arterie ma anche delle vene.

Antistax. Farmacologicamente sostanze farmaceutiche attive sono flavonoidi, il principale dei quali - quercetina-glucuronide e izokvertsitin (180 mg per capsula) fornire edotelioprotektivnoe, azione anti-infiammatoria ed anti-edematoso, aumentare il tono venoso, ridotta permeabilità vascolare, fattori di blocco che avviano la sindrome di edema. Antistax è efficace in varie fasi del CVI. Inoltre, il farmaco allo scopo di riabilitazione pre e post-operatorio dei pazienti con vene varicose degli arti inferiori. L'uso di Antistax può migliorare significativamente i risultati del trattamento di CVI, migliorare la qualità della vita, l'attività sociale e professionale dei pazienti. Lo spettro di reazioni indesiderabili con l'uso di una preparazione naturale Antistax è simile alla tollerabilità del placebo. La dose terapeutica standard è di 2 capsule al giorno al mattino prima dei pasti. Una singola dose di farmaco al mattino a stomaco vuoto permette per il trattamento a lungo termine di insufficienza venosa cronica con la comodità per il paziente. Un pacchetto di Antistaks 100 capsule è sufficiente per un ciclo di trattamento (8 settimane). Non è raccomandato assumere durante la gravidanza e durante l'allattamento.

detraleks comprende 450 mg di diosmina micronizzata e 50 mg di esperidina. Angioproteguoe venotonica ed ha le seguenti caratteristiche: migliora il tono venoso e aumenta la durata e l'efficacia delle contrazioni parete venosa, migliorando l'effetto fisiologico di noradrenalina. Detroleks blocca la sintesi di prostaglandina PGE2 e di trombossano B2, che sono i principali mediatori di infiammazione, inibisce l'adesione dei leucociti all'endotelio impedisce la loro migrazione nello spazio perivazalnoe e blocca il rilascio di questi componenti tossici - citochine, radicali liberi e gli enzimi proteolitici, aumenta la resistenza capillare, riduce la loro permeabilità. Detraleks aumenta la frequenza e l'ampiezza delle contrazioni dei vasi linfatici, migliorare il drenaggio linfatico. agente attivo forma micronizzata (diametro delle particelle non superiore a 2 md) fornisce il massimo assorbimento del farmaco nel tratto gastrointestinale rispetto al nemikromizirovannym diosmina e di conseguenza - una maggiore efficacia clinica nel trattamento dei sintomi CVI. Detralex viene utilizzato in diverse fasi della CVI, incluse le ulcere trofiche aperte. La dose terapeutica giornaliera è di 1000 mg. Il farmaco viene assunto dopo aver mangiato 1 compressa 2 volte al giorno o 2 compresse una volta. Il corso di terapia raccomandato per la CVI è di almeno 2 mesi. Il farmaco non attraversa barriera gematoplatsentarny, per cui è possibile la ricezione di II e III trimestre. Allattamento non è raccomandato durante il periodo di trattamento a causa della mancanza di dati relativi ai principi attivi derivanti dal latte materno. La frequenza degli effetti collaterali durante l'assunzione del farmaco è paragonabile al placebo. L'interazione con altri medicinali non è descritta.

Flebodia 600 contiene 600 mg di diosmina granulata. Il farmaco viene utilizzato per tutti gli stadi dell'insufficienza linfo-venosa cronica, delle vene varicose, delle emorroidi e dei disturbi del microcircolo. Ci sono dati sull'efficacia del farmaco nel trattamento dell'insufficienza fetoplacentare. Phlebodia ha un'alta efficienza, una buona tollerabilità e una ricezione conveniente. La dose giornaliera ottimale è 1 compressa. Nel trattamento dell'insufficienza linfo-venosa cronica durante il II e III trimestre di gravidanza, 1 compressa viene prescritta 1 volta al giorno e viene sospesa 2-3 settimane prima del parto.

Ginkor Fort - preparazione combinata, compresa la troxerutina, estratto di Ginkgo dicotiledone ed eptaminolo cloruro. Nelle fasi iniziali del CVI, gli vengono prescritte 2 capsule per 45 giorni. Per i disturbi trofici della pelle - 2 capsule 2 volte al giorno per i primi 15 giorni, nei 30 giorni successivi - 1 capsula 2 volte. Il forte di Ginkor può essere usato dopo il primo trimestre di gravidanza. Il farmaco non può essere utilizzato nell'ipertiroidismo e contemporaneamente con gli inibitori delle MAO a causa della possibilità di sviluppare una crisi ipertensiva. Va notato che l'eptaminolo provoca un test positivo per il controllo antidoping.

Cycloth 3 Fort (estratto di ago, menta piperita e acido ascorbico) vengono utilizzati nella fase iniziale della CVI. La dose giornaliera è di 3 capsule prese dopo un pasto.

Endotelon (estratto di semi d'uva bianco purificato). Ben assorbito dopo aver preso per os. L'emivita è di 5-10 ore, stimola la sintesi del collagene, riduce la permeabilità e aumenta il tono venoso. Assegna 1 compressa 2 volte al giorno per 20 giorni. Controindicato durante la gravidanza e l'allattamento.

Venoruton sono usati per trattare varie fasi del CVI. Scarsamente assorbito nel tratto gastrointestinale. L'emivita è di 24 ore.La dose giornaliera, in base alla gravità della malattia e alla risposta alla terapia, varia da 1000 mg a 3500 mg. Nelle donne in gravidanza, il farmaco può essere assunto dopo il 4 ° mese.

troksevazin (derivato semisintetico della routine) è un "veterano" tra i phleboprotectors. Il trattamento a lungo termine con troxevasin può essere accompagnato da complicanze del tratto gastrointestinale e reazioni allergiche. La dose giornaliera standard è di 1 compressa (300 mg) 3 volte al giorno dopo i pasti.

Troxerutin. Bassa biodisponibilità rende sufficientemente fleboprotettiva debole rispetto ad altri farmaci. La dose giornaliera è di 1500-3000 mg / giorno. Su uno sfondo di ricevimento le reazioni gastroaritmiche frequenti e allergiche sono annotate.

Derivati ​​di escina (Escuzan, ecc.) Sono ottenuti elaborando i semi di ippocastano. Eszin scarsamente assorbito nel tratto gastrointestinale. La sua biodisponibilità non supera il 12,5%. Questo è il phleboprotector più debole, efficace solo alle manifestazioni iniziali di CVI. La dose giornaliera iniziale è 100-120 mg per os, supportando - 60-80 mg.

Anavenol Utilizzato per le manifestazioni iniziali di CVI. Assegna 2 compresse 3 volte al giorno per una settimana, quindi passa a prendere 1 confetto 3 volte al giorno o 20-25 gocce 4 volte al giorno. Controindicato in gravidanza e allattamento.

Madekasol stimola la biosintesi del collagene, aumenta la plasticità della parete vascolare. Assegna 6 compresse al giorno per una settimana con una successiva transizione a 3 compresse al giorno.

Di grande interesse sono fleboprotektory sintetico che a differenza di bioflavonoidi sono ben assorbito nel tratto gastrointestinale, che può ridurre in modo significativo la loro dose terapeutica giornaliera. Allo stesso tempo tutti passare attraverso barriera gematoplatsentarny ed avere vari gradi di epatotossicità e nefrotossicità.

Calcio dobesilate - un farmaco sintetico che normalizza la permeabilità vascolare e aumenta la resistenza dei capillari. La massima concentrazione nel plasma sanguigno arriva in 6 ore, allo stesso tempo, l'emivita è molto breve - 1 ora Applicata con CVI con sindromi edematose ed essudative. Il farmaco mostra un pronunciato effetto dose-dipendente. La dose giornaliera raccomandata di 1000 mg per 2 dosi divise solitamente non è molto efficace. Questo è il motivo per cui nella pratica clinica la dose del farmaco viene aumentata a 1500 mg o più.

Glucofuranosidi sintetici (Glivenol, tribenozid) hanno attività antiallergica e antinfiammatoria, essendo un antagonista di bradichinina, istamina e serotonina. Si consiglia di utilizzare in CVI con i fenomeni di eczema venoso nella fase dei disturbi trofici. La dose terapeutica è 800 mg / die. Il corso del trattamento è di 4-5 settimane. Il lato debole di questi farmaci sono frequenti reazioni allergiche e complicanze del tratto gastrointestinale (gastrite, enterocolite, stitichezza, ecc.)

Alcoloidi di segale cornuto a causa dell'effetto selettivo sui recettori alfa-simpatici causano uno spasmo di seni venosi muscolari e venule periferiche. In questo caso, si nota un aumento significativo del tono del muro sia per le vene sane che per quelle varicose. Sulla base di alcaloidi della segale cornuta, viene prodotto Vazobral. La dose giornaliera varia da 2,5 a 7,5 mg. Controindicato in gravidanza, ipertensione, cardiopatia ischemica e arteriopatia periferica.

Mezzi per il trattamento delle ulcere trofiche: vasodilatatori periferici

Questo gruppo comprende sostanze d'effetto combinato che influenzano l'endotelio, lo stato funzionale delle piastrine e eritrociti, processi metabolici, e anche sui emodinamica in particolare la microcircolazione, facilitando microvasi resistivi espansione (alcun effetto sistemico) ed ottimizzando il tono dei vasi venosi.

Il più popolare di questi è attualmente pentoxifylline (Trental, ecc) L'introduzione nella pratica clinica del farmaco ha contribuito alla nascita e consolidamento di una nuova ideologia di trattamento di pazienti con lesioni aterosclerotiche delle arterie degli arti inferiori, quando la terapia antispastica invece, l'attenzione è stata posta ad un miglioramento del microcircolo.

La dose terapeutica attualmente accettata di pentossifillina è di 1200 mg / die. La forma di dosaggio più frequentemente utilizzata è 400 mg in una compressa. Recentemente, le forme ritardate di pentossifillina sono state utilizzate con successo nella pratica clinica, contenenti 600 mg del farmaco in una compressa. Il loro vantaggio è un ricevimento più raro (1 compressa 2 volte al giorno), rispetto alla solita pentossifillina - 400 o più mantenendo uniformemente la concentrazione terapeutica del farmaco e del sangue per il periodo di trattamento.

È possibile una via di somministrazione endovenosa di pentossifillina. Allo stesso tempo, la dose è di 2-3 fiale (200-300 mg), mescolate con 250-500 ml di soluzione salina fisiologica o reopolyglucin. La durata dell'infusione è di 1,5-2 ore.Per potenziare l'effetto ottenuto, è consigliabile assumere una compressa aggiuntiva (400 mg) 2 p / giorno. Il corso normale include 5-10 infusioni endovenose.

Quando la pentossifillina viene utilizzata in ambulatorio, la durata della sua somministrazione è di solito 2-6 mesi. È determinato dalla presenza o dall'assenza di un effetto clinico e dalla tollerabilità del farmaco. L'effetto della pentossifillina potenzia i disaggregati dei trombociti.

Vicino alla pentossifillina è il meccanismo di azione dipiridamolo (Curantil). La sua dose raccomandata è di 75 mg 3 volte al giorno. L'effetto del farmaco aumenta significativamente quando è combinato con disaggregati derivati ​​dalle piastrine. Dipiridamolo può essere usato come parte della terapia conservativa di pazienti con HOZANK in modo coerente con altri rappresentanti di questo gruppo farmacologico.

Nel trattamento di pazienti con malattia vascolare periferica continua ad essere ampiamente applicata acido nicotinico e suoi derivati ​​(nicotinato xantinol, Teonikol, nikoshpan ecc) Farmaci di questo gruppo svolgono un ruolo importante nelle funzioni vitali del corpo, partecipando a processi redox.

L'acido nicotinico migliora il metabolismo dei carboidrati, ha un effetto positivo sulle forme lievi di diabete, ha attività ipocolesterolemizzante, riducendo (alte dosi) il livello di trigliceridi e lipoproteine ​​a bassa densità (con uso prolungato). In ospedale, l'acido nicotinico viene solitamente usato come parte dell'infusione endovenosa. L'ambulatorio è il più spesso usato Xanthinal nicotinato, la cui azione è associata all'attivazione della fibrinolisi, una diminuzione della viscosità del sangue, una diminuzione nell'aggregazione piastrinica. È stato anche dimostrato l'effetto di stimolazione della prostaciclina di preparati di acido nicotinico. Nella pratica clinica, vengono assegnati sequenzialmente con pentossifillina o dipiridamolo.

Il meccanismo d'azione della pentossifillina:

  • Inibizione della fosfodiesterasi e aumento del livello di cAMP nei tessuti;
  • Miglioramento dell'approvvigionamento energetico dei processi metabolici;
  • Aumento di proprietà elastiche di erythrocytes;
  • Riduzione dell'aggregazione di globuli rossi e piastrine;
  • Espansione di microvasi;
  • Miglioramento della funzione mitocondriale nella muscolatura scheletrica in condizioni ischemiche;
  • immunomodulazione;
  • Inibizione della formazione di citochine.

Mezzi per ulcere trofiche: farmaci antinfiammatori non steroidei.

farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) sono una classe di agenti farmacologici, l'attività terapeutica di attinenti la prevenzione o la riduzione dell'intensità di infiammazione, e con vari gradi di effetto analgesico gravità. Inoltre, i FANS riducono l'adesione delle cellule del sangue, principalmente piastrine. In pratica angiologica indicazione diretta all'applicazione verifica in dolore ischemico alle estremità, trombosi venosa e varikotromboflebite acuta, cellulite indurativnyy acuta, sindrome pletora venosa pelvica. Sono anche presi per l'anestesia dopo l'intervento chirurgico. Inizialmente, i FANS devono essere somministrati per via parenterale o sotto forma di supposte rettali. Successivamente, passano alla somministrazione orale.

Antispastici.

Applicazione spasmolytics myotropic (Baralginum, papaverina, no-spa, spazgan et al.) Per il trattamento di malattia vascolare periferica cronica fisiopatologico inutilmente. Il fatto è che un aumento del tono delle arterie è uno dei meccanismi per compensare la circolazione periferica alterata, contribuendo al mantenimento della pressione sanguigna di perfusione. In una tale situazione un'applicazione sistemica di farmaci spasmolitico porta ad una diminuzione della pressione intravascolare che causa rubare sindrome dell'arto interessato per l'account controlaterale. Solo in casi eccezionali, massiccia terapia antispastica può essere appropriato, in particolare quando emboli grossi vasi quando in risposta alla stimolazione della parete vascolare emboli sviluppa vasocostrizione estesa. La sua rimozione può contribuire alla migrazione distale del tromboembolismo e alla regressione dell'ischemia.

Farmaci che regolano il metabolismo dei lipidi

FISHANT-S enterosorbente Si compone di olio bianco, pectina di mela, polisaccaridi alghe, naturale di frutta e bacche riempitivi. Ha una elevata capacità di assorbimento rispetto alla endotossina di microflora gram-negativi, ripristina la circolazione enteroepatica degli acidi biliari e livelli di colesterolo nel sangue plasma fornisce assorbimento endotossina bile, ripristina il normale proprietà fisico-chimiche di bile. Elimina carenza secondaria di enzimi pancreatici, ripristinando la loro attività, contribuisce alla omeostasi chimo normalizza la motilità intestinale e la digestione da un ingredienti prebiotici (pectine, agar-agar alghe marine) ripristina il microbiocenosis intestinale. FISHANT-S viene preso una volta a settimana per 2-12 mesi. La durata del trattamento è determinata dall'intensità dei processi arterie deholesterinizatsii normalizzazione metabolica del fegato, del colon e microbiocenosis gravità disfunzione endoteliale.

Poiché i farmaci che correggono i lipidi sono ora ampiamente utilizzati statine - inibitori di inibitore della HMG-CoA, in particolare, pravastatina (Lipostat), atorvastatina (Lipitor), fluvastatina (Lescol), lovastatina (Mevacor), simvastatina (Zocor) e forme generiche - lovastatina (Lovasterol, Medostatin, Rovakor, Holetar) e simvastatina (Vazilip, Vero-Simvastatin, Simvard, Simvor, Simgal, Simlo). Quando si prescrivono le statine, si deve prendere in considerazione il costo del trattamento. Si tratta di farmaci costosi, che in molti casi li rendono inaccessibili. L'elenco delle categorie di persone privilegiate è molto limitato e include non tutti i pazienti che hanno bisogno di ricevere questi fondi. Il costo dei farmaci generici è molto più basso. Questi farmaci sono registrati in Russia e sono autorizzati dal comitato farmacologico per uso clinico.

La ricezione del letto può essere accompagnata da reazioni avverse dal tratto gastrointestinale. Il trattamento a lungo termine può causare danni al parenchima epatico (epatite grassa, fibrosi). Una prima indicazione delle conseguenze dismetaboliche dell'uso degli steli è un aumento del titolo degli enzimi epatici (ALT e AST). Quando il dolore muscolare, la dispepsia, il dolore addominale, la debolezza, il malessere, i cambiamenti della vista e la funzione sessuale si verificano (specialmente nei pazienti giovani), il farmaco deve essere sospeso. In alternativa alle statine, il farmaco ezibitim, bloccando l'assorbimento del colesterolo nell'intestino. Si ritiene che l'uso di questo farmaco possa ridurre la dose di statine e in una certa misura ridurre il numero di numerose complicanze.

Raramente usato fibrati - Ciprofibrato (Lipanor), fenofibrato (Lipantil), ecc. Riducono il contenuto di colesterolo totale e trigliceridi di sangue. Quando vengono assunti, possono esserci dolore addominale, esacerbazione della colelitiasi, mialgia e miopatia e occasionalmente alopecia e impotenza.

Acido nicotinico in dosi elevate (3-5 grammi al giorno) ha anche un effetto ipolipememico. Una forma prolungata di acido nicotinico, l'enduracina, è comune in Russia. Quando viene utilizzato, si osserva spesso un forte arrossamento del viso e della metà superiore del corpo, accompagnato da una sensazione di calore, che è associata al rilascio attivo di prostaglandine. Questo effetto può essere indebolito da un'assunzione preliminare (per mezz'ora) di Aspirina. Insieme a questo, ci possono essere dolore addominale, reazioni allergiche, aumento dei livelli di enzimi epatici, iperglicemia, iperuricemia.

Come agenti ipolipememici vengono anche usati sequestranti di acidi biliari (resine a scambio ionico). Legano gli acidi biliari nel lume dell'intestino tenue e ne migliorano l'escrezione con le feci. In questo caso, ulteriori recettori apo-B-E sono sintetizzati nel fegato per ricostituire il deficit di colesterolo, che porta a una diminuzione del colesterolo nel plasma sanguigno. I farmaci più comuni in questo gruppo sono colestiramina e colestipolo. Sono presi una volta al giorno sotto forma di polvere sciolta in un liquido. I sequestranti degli acidi biliari sono considerati i farmaci ipolipemizzanti più sicuri perché non vengono assorbiti dall'intestino nel sangue. Nel frattempo, questi fondi con uso prolungato causano sempre stitichezza, flatulenza e dispepsia. In connessione con la comparsa di agenti ipolipemizzanti più efficaci, le resine a scambio ionico sotto forma di monoterapia non sono attualmente utilizzate, ma vengono utilizzate in aggiunta al trattamento con altri farmaci ipolipemizzanti.

Per la terapia dell'aterosclerosi, antiossidanti - preparati contenenti ὠ-3 acidi grassi polinsaturi, olio di pesce, eykanol, diversi integratori alimentari (aglio), e le terapie extracorporee, in particolare, plasmaferesi (in particolare le indicazioni).

Controindicazioni alla terapia farmacologica ipolipemizzante:

  • Bambini sotto i 12 anni;
  • Donne in gravidanza e in allattamento;
  • Pazienti anziani con incapacità di monitorare il trattamento;
  • Intolleranza individuale;
  • Malattie epatiche croniche con un aumento del livello degli enzimi epatici 2 e più volte;
  • Gravi miopatie con aumento del livello di creatinfosfochinasi più di 2-5 volte;
  • fibrati- con colelitiasi e disfunzione renale;
  • Acido nicotinico - con diabete e gotta;
  • statine - con malattie del fegato, violazioni della funzione sessuale.

Preparati di azione metabolica

Questo gruppo di farmaci è estremamente importante per la terapia di varie malattie vascolari. Sono mostrati in tutte le fasi dell'insufficienza vascolare. La necessità della loro applicazione è stata determinata molto tempo fa, quando ai pazienti venivano ampiamente prescritte varie vitamine. Negli ultimi anni sono apparsi nuovi farmaci efficaci in questo gruppo, che ha significativamente aumentato l'importanza di questa area di trattamento (Benfotiamina, Milgamma, Magne-B₆, ecc.).

Farmaci efficaci di azione metabolica - Actovegin e Solkoseril, emoderivati ​​deproteinizzati, che sono potenti antihypoxants. Nel letto vascolare di Actovegin viene secreto un inositolo-oligosaccaride con un effetto vicino all'insulina. Stimola il trasporto del glucosio a seguito dell'attivazione dei suoi speciali trasportatori. I prodotti di decadimento di Actovegin sono anche amminoacidi, in particolare glutammato e aspartame. Veleno di azione simile all'insulina, Actovegin stimola il consumo di ossigeno. Ciò porta alla stabilizzazione delle cellule della membrana plasmatica in ischemia e riduce la formazione di lattato. Un aumento del livello di glucosio intracellulare è anche accompagnato da un miglioramento del metabolismo ossidativo, aumentando così l'apporto energetico delle cellule con l'aumento di ATP, ADP, fosfocreatina e amminoacidi. L'indicazione per l'uso di Actovegin e Solcoseryl nella pratica angiologica è principalmente il trattamento delle ulcere trofiche, nonché degli stadi gravi dell'insufficienza arteriosa.

Negli ultimi anni, Tanakan è diventato molto popolare. Il suo effetto terapeutico è dovuto all'influenza dei glicosidi flavonoidi e dei lattici terpenici.

Il meccanismo d'azione di Tanakan:

  • Riduzione dell'aggregazione piastrinica ed eritrocitaria;
  • Inibizione dei radicali liberi ("effetto di ritenzione"), che protegge l'integrità strutturale e funzionale delle membrane cellulari;
  • Normalizzazione del tono delle arteriole e aumento del tono delle vene;
  • Effetto favorevole sulla trasmissione neurale;
  • Azione antidiarroica;
  • Miglioramento del metabolismo energetico.

Il farmaco è anche efficace nel trattamento dell'ischemia cerebrale, le conseguenze di ictus, perdita di attenzione, disturbi della memoria. Tanakan può essere usato per lungo tempo (per diversi anni) senza perdere efficacia clinica. Il farmaco si è dimostrato efficace nel trattamento della neuropatia diabetica e dell'angiopatia, soprattutto in combinazione con disaggregati derivati ​​dalle piastrine.

Un problema estremamente difficile di endocrinologia è il trattamento della neuropatia diabetica, il cui sviluppo è preceduto dalla microangiopatia. Uno dei meccanismi più importanti per lo sviluppo di queste manifestazioni di diabete è l'inadeguatezza del sistema antiossidante. Sono efficaci e utilizzati con successo in questa patologia farmaci acido α-lipoico - Espoo-lipone, Tyoktatsid, Berlition, che vengono prima presi per via parenterale, quindi in forma di compresse.

L'azione metabolica e angioprotettiva espressa ha un interno additivo biologicamente attivo Capillar, principio attivo di cui è flavonoide diidroquercetina (10 mg in una compressa), isolato dal legno di larice della Siberia. Diidroquercetina è uno degli antiossidanti vegetali più attivi conosciuti al momento. Kapilar ha una vasta gamma di azioni farmacologiche - immunomodulanti, antiallergiche, epatoprotettive. Agisce favorevolmente sulla reologia del sangue: riduce la sua maggiore viscosità (principalmente riducendo il contenuto di fibrinogeno nel sangue), riduce l'aggregazione di eritrociti, riduce il contenuto di prodotti primari di perossidazione lipidica nelle cellule del sangue. Di conseguenza, migliora la microcircolazione, la perfusione e il trofismo dei tessuti periferici. Il farmaco è usato con successo nell'IHD (compresa la classe funzionale di stenocardia I e II), ipertensione arteriosa, aterosclerosi cerebrale, angiopatia diabetica e neuropatia. Negli ultimi anni Kapilar divenne ampiamente usato anche nelle malattie delle arterie periferiche.

Anticoagulanti.

Tradizionalmente distinguere tra anticoagulanti diretti e indiretti. Il primo gruppo comprende varie eparine somministrate per via parenterale, e al secondo - derivati ​​di fenindione e cumarina, prelevati per os (per via orale). Questa divisione è relativamente arbitraria, dal momento che è in corso il lavoro per creare inibitori diretti della trombina in forma compressa.

Farmaci per ulcere trofiche: anticoagulanti diretti

Eparina non frazionata (UFH)-un componente anticoagulante naturale del corpo. Non agisce direttamente sui procoagulanti, ma agisce come una sorta di catalizzatore per la formazione di complessi del principale anticoagulante - antitrombina III con fattori attivati ​​del sistema di coagulazione del sangue. Quando si lega l'eparina all'antitrombina III, la struttura di quest'ultimo cambia, il che è sufficiente per inattivare il fattore Xa, la trombina, nonché i fattori IXa, XIa, XIIa e callicreina. L'effetto anticoagulante dell'eparina si sviluppa immediatamente dopo la somministrazione endovenosa e 40-60 minuti dopo il sottocutaneo, dura rispettivamente 3-4 ore o 8-12 ore, mentre per somministrazione sottocutanea il farmaco ha una bassa biodisponibilità (20-30%). Il modo migliore rimane una infusione endovenosa continua del farmaco. Il grado e la durata della coagulazione del sangue ritardata sono influenzati dalla concentrazione di antitrombina III, pH del sangue, livello del metabolismo lipidico, sua interazione con cellule endoteliali, macrofagi, proteine ​​plasmatiche. A questo proposito, la dose di eparina deve essere selezionata individualmente, sulla base dei dati di monitoraggio costante in laboratorio del sistema emostatico (tempo di tromboplastina parziale attivata). Pertanto, l'uso di eparina non approvata in un policlinico è solitamente impossibile.

Eparina a basso peso molecolare (EBPM) servire come mezzo ottimale per la terapia anticoagulante in ambito ambulatoriale. La loro massa molecolare varia da 4000 a 8000 dalton. La riduzione del peso molecolare ha portato a un cambiamento nel meccanismo di azione. Esso è associato ad un'inibizione predominante di fattore Xa e, in misura minore, l'attività antitrombinica. La piccola dimensione della molecola comporta molto più basso legame alle proteine ​​plasmatiche, cellule endoteliali, macrofagi, che alla fine porta ad un aumento emivita plasmatica e una migliore biodisponibilità dopo somministrazione sottocutanea superiore al 90%. A causa del fatto che l'attività di LMWHs verso fattore Xa sono altamente correlata con il peso corporeo, l'esecuzione di prove di coagulazione normali utilizzarli non è necessario.

Controindicazioni alla nomina di eparina:

  • La permeabilità della parete vascolare è aumentata;
  • Malattie accompagnate da una diminuzione del tasso di coagulazione del sangue;
  • Ulcera allo stomaco o ulcera duodenale;
  • Colite ulcerosa non specifica nella fase acuta;
  • Neoplasie maligne;
  • Grave insufficienza renale o epatica;
  • Anemia aplastica e ipoplastica;
  • trombocitopenia;
  • Forma cavernosa di tubercolosi;
  • Cachessia, indipendentemente dalla sua eziologia;
  • Malattia ipertensiva con aumento della pressione sanguigna a 200/100 mm Hg. e altro ancora;
  • Disturbo acuto della circolazione cerebrale per tipo emorragico, apparso meno di 30 giorni fa.

Un'ulteriore controindicazione all'uso di eparina frazionata è l'allattamento al seno.

Reazioni avverse La complicanza più grave di una sindrome emorragica, e trombocitopenia, che può essere la prima (riduzione temporanea del numero di piastrine è non superiore al 20%) e di tipo 2 (diminuzione rapida e irreversibile della conta piastrinica oltre il 30%). La trombocitopenia di solito si sviluppa tra il 5 ° e il 31 ° giorno di eparina è accompagnato da un sistemici complicazioni emorragiche. In aggiunta, ci possono essere ipertermia, eruzione cutanea, orticaria, eosinofilia, shock, e occasionalmente alopecia, osteoporosi, e il sito di iniezione - necrosi della pelle e eczema eruzioni cutanee.

Pentasaccaridi sintetici (Arikstra) rappresentano la struttura minima che fornisce l'attivazione dell'antitrombina III e al suo interno una nuova classe di farmaci antitrombotici che sono inibitori selettivi del fattore Xa. Lo studio delle molecole endogene di eparina che hanno attività antitrombotica ha portato alla creazione di daparinoidov (Organan, Lomoparin). Sono glicosaminoglicani con un peso molecolare di 6.000 dalton. Il meccanismo d'azione è associato alla formazione di complessi con AT-III e cofattore di eparina II, che si manifesta nel fattore di attività anti-Xa predominante e in misura molto minore antitrombina. Quando somministrato per via sottocutanea, la biodisponibilità si avvicina al 100%. I farmaci hanno anche un effetto minimo sulle piastrine, ma penetrano la barriera fetoplaciale. Allo stato attuale, viene effettuato uno studio comparativo sulla loro efficacia nel trattamento dei pazienti con trombosi venosa. Nei prossimi anni, ci si può aspettare la loro comparsa nel mercato farmaceutico russo.

Inibitori diretti della trombina.

Può essere combinato in un gruppo speciale. Tra questi, si dovrebbe menzionare la prima preparazione per la somministrazione orale -esantema. Dopo la sua applicazione, ha luogo la sua biotrasformazione nella forma attiva - melagatran. L'azione del farmaco si sviluppa nel più breve tempo possibile: la sua massima concentrazione nel plasma viene raggiunta dopo 15-30 minuti e il principale metabolita dopo 2-3 ore Melagatran inibisce non solo la trombina libera ma anche legata, interrompendo la fase finale della coagulazione del sangue. La terapia con Ximelagatran non richiede il monitoraggio di laboratorio, data la sua prevedibile farmacocinetica e farmacodinamica, un'ampia finestra terapeutica, l'uso di una dose fissa di 2 p / giorno. Tuttavia, circa il 15% dei pazienti con trombosi venosa ed embolia polmonare che hanno ricevuto la terapia con ximelagatran hanno un aumento degli enzimi epatici più di 3 volte il normale. A causa degli effetti collaterali dell'esante, viene ritirato dalla produzione. Nel prossimo futuro, è possibile aspettarsi la comparsa di nuovi farmaci di questa serie, che cambierà significativamente la procedura per la terapia anticoagulante.

Anticoagulanti indiretti

Questo gruppo è rappresentato da derivati ​​cumarinici (Cincumar, acenocumarolo, warfarin) e fenindione (fenilina). Il meccanismo d'azione è correlata al blocco dello stadio finale della sintesi dei fattori vitamina K-dipendente coagulazione nel fegato-VII, X, IX, II (protrombina) e anticoagulante due (C e proteina S). I più usati sono i derivati ​​cumarinici, che sono associati ad un effetto più prevedibile e ad una minore incidenza di effetti collaterali. Il tasso di inibizione dei fattori della coagulazione non è lo stesso. Parallelamente ad una diminuzione del livello di procoagulante snizhet concentrazione di proteina C nelle prime 24-48 ore. A questo proposito, anticoagulanti azione diretta e indiretta suggerito per essere utilizzato insieme non è inferiore a 4-5 giorni. Dose deve essere selezionato strettamente individuale per la presenza in pazienti farmacocinetica (tasso di assorbimento, metabolismo, la clearance) e le caratteristiche farmacodinamica (reazione coagulazione), che peraltro possono variare a seconda potenza otharaktera ricevono farmaci aggiuntivi.

Controindicazioni lo stesso che con l'uso di eparina, così come la gravidanza, perché gli antagonisti della vitamina K penetrano nella barriera placentare. Inoltre, non dovrebbero essere prescritti in caso di carenza di proteina C, così come l'impossibilità del controllo di laboratorio. In tali situazioni, è consigliabile l'uso a lungo termine di LMWH in dosi profilattiche.

Caratteristiche di applicazione. Contemporaneamente con anticoagulanti indiretti non può prescrivere farmaci che influenzano l'emostasi, - disaggregants, farmaci anti-infiammatori non steroidei, enzimi sistemici, così come complessi vitaminici e integratori alimentari contenenti vitamina K. Dalla dieta è necessario escludere i prodotti contenenti una grande quantità di vitamina K - fegato, cavolo, lattuga, spinaci, caffè, tè verde e anche alcol.

Reazioni avverse anticoagulanti indiretti possono causare dispepsia (nausea, vomito, anoressia, diarrea, o °). Le complicanze maggiori - quali edema angioneurotico, eritema suole viola e alluci, l'epatite e la necrosi emorragica bollose della cute, sono rari. Quest'ultima complicazione può sviluppare 3-5 giorni di trattamento nel caso di una rapida riduzione della proteina C concentrazione aggiunta a quanto sopra, si può verificare di spotting o vescicolari lesioni, in combinazione con la febbre, leucopenia, e mal di testa. Occasionalmente si sviluppa agranulocitosi. Allergico nefrite tubulo-interstiziale, oliguria, in combinazione con la forma di epatite anitterico - complicanze specifiche quando prendono fenilina. Con lo sviluppo di complicanze emorragiche significative, sono indicati l'interruzione del farmaco e l'ospedalizzazione del paziente.

Preperati simili a eparina.

sulodexide (Wessel Doué F) è un prodotto naturale isolato dalla mucosa dell'intestino tenue di un maiale. È una miscela naturale di glicosaminoglicani, compresa una frazione di eparina a media molecolare (80%) e solfato dermanato. Il farmaco riduce la viscosità del sangue, inibisce l'aggregazione piastrinica, migliora la microcircolazione e stimola la fibrinolisi endogena. Accettato nel trattamento di forme gravi di insufficienza arteriosa e venosa cronica delle estremità, inclusa l'angiopatia diabetica.

Agenti trombolitici (fibrinolitici).

L'uso di farmaci di questo gruppo è possibile solo in condizioni di unità di terapia intensiva o unità di terapia intensiva. Nella pratica ambulatoriale angiologica, non vengono utilizzati. Allo stesso tempo, su un trattamento angiologico ambulatoriale, il numero di pazienti sottoposti a trombolisi è in costante aumento.

streptochinasi (Kabikinase, Streptase), urokinase (Udikan, urochinasi) scindono non solo il trombo di fibrina, ma anche il plasma di fibrinogeno, così come i fattori VIII e V. La durata della somministrazione è di 8-72 ore.

Attivatore del plasminogeno tissutale - tPA (Actilyse, alteplase) - geneticamente farmaco che agisce direttamente sulle masse trombotiche fibrina, per cui si riduce il rischio di complicanze emorragiche gravi. Il vantaggio del tPA è la breve durata della terapia (da 2 a 3 ore). Tuttavia, a differenza di trombosi coronarica, l'uso di efficacia trombolitica nella trombosi venosa acuta e tromboembolia polmonare generalmente inferiore utilizzato per diversi decenni di droga streptochinasi e urochinasi. Questo, apparentemente, è associato a un volume molto più grande di masse trombotiche.

Durante la terapia con attivatori di fibrinolisi, spesso si verifica un'emorragia di varia intensità.

Preparati di prostaglandina E₁ (Prostanoidi)

Questo gruppo include Alprostan e Vazaprostan.

I principali meccanismi di azione:

  • Inibizione di aumentata attività piastrinica;
  • Riduzione dell'aggregazione degli eritrociti e miglioramento delle loro proprietà elastiche;
  • Inibizione della funzione secretoria dei leucociti;
  • Protezione endoteliale;
  • Azione anti-ischemica diretta;
  • Ottimizzazione del tono vascolare;
  • Diminuzione del colesterolo

La prostaglandina E₁ ha un effetto correlativo sulla maggior parte dei legami patogenetici delle malattie vascolari periferiche croniche. Indicazioni per il suo uso sono forme gravi di insufficienza arteriosa e venosa cronica. Il regime di dosaggio e somministrazione raccomandata per vazaprostan - 60 mcg / lenta 1 r / d o 40 g 2 r / d non è inferiore a 10 giorni. La dose di Alprostan è 100-200 microgrammi 1 p / giorno. Per quanto riguarda la tollerabilità di questi farmaci, la stragrande maggioranza delle reazioni avverse è associata ad un'alta velocità di infusione.

Disaggregati di trombociti

Gli inibitori dell'attività aumentata delle piastrine sono un componente obbligatorio della terapia conservativa dei pazienti con malattie arteriose. In un certo numero di casi, i farmaci di questo gruppo dovrebbero essere utilizzati nella patologia del sistema venoso. Permettono:

  • Migliora le proprietà reologiche del sangue e, di conseguenza, la microcircolazione;
  • Prevenire la trombogenesi (le piastrine svolgono un ruolo dominante nella genesi del trombo arterioso);
  • Per ridurre la gravità della disfunzione endoteliale e, di conseguenza, l'attività di aterogenesi attraverso l'inibizione della funzione secretoria di piastrine e altre cellule del sangue.

Le droghe di questo gruppo dovrebbero essere prima di tutto attribuite inibitore della cicloossigenasi acido acetilsalicilico - ASA (dose 100 mg / giorno), ticlopidina (Tiklid), somministrato alla dose di 500-1000 mg / die, e clopidogrel (Plavix), utilizzato in una dose di 75 mg 1 p / giorno. Tiklid e Plavix inibiscono il legame di fibrinogeno dipendente dall'ATP alla membrana piastrinica. L'aumento dell'attività inibizione piastrinica contribuisce ad una serie di altri prodotti farmaceutici (agenti anti-infiammatori aspecifici, prostanoidi, Tanakan, etc.) e rimedi non farmacologici (esercizio fisico, dieta, smettere di fumare).

Molto spesso, l'ASA viene utilizzato per sopprimere l'aggregazione piastrinica, che è principalmente dovuta alla sua disponibilità. L'efficacia di questo farmaco è stata dimostrata da numerosi studi clinici, ma non mancano gli svantaggi di:

  • Assenza di una chiara dose-dipendenza, che è dovuta alla presenza di 2 forme di cicloossigenasi;
  • Possibile resistenza del paziente e effetto non sempre prevedibile;
  • Ultserogennoe.

Questa struttura indesiderabile sia ridotta, nell'uso forme enteriche (trombotica ASS, Aspirina Cardio et al.), Che non è ancora così sicuro ka si pensava. Al loro ricevimento lungo a parecchi pazienti lesioni erosivo-ulcerative di una mucosa di uno stomaco e un intestino. Questi svantaggi sono privi di una combinazione di ASA con antiacidi (Cardiomagnet).

Per quanto riguarda il ticlopidide e il clopidogrel, un gran numero di studi ha dimostrato la loro elevata efficacia nella prevenzione secondaria delle complicanze aterotrombotiche nei pazienti con malattia coronarica e disturbi del flusso sanguigno cerebrale. La loro assunzione regolare ha ridotto il rischio di attacchi ischemici ripetuti del 25%.

L'elevata efficacia di clopidogrel nel trattamento di pazienti con arteriopatia cronica ostruttiva degli arti inferiori (CHOZANK) è stata confermata e l'effetto del trattamento è stato più pronunciato con l'uso simultaneo di pentossifillina. Una caratteristica importante dei disertori piastrinici è la necessità di un uso prolungato. Fermare il loro apporto per più di una settimana può portare ad una progressione costante delle manifestazioni cliniche della malattia e aumento della claudicatio intermittente.

L'efficacia della terapia antipiastrinica, secondo cardiologi, aumenta quando si combinano clopidogrel (o ticlopidina) con ASA. Nella pratica angiologica, tale combinazione è adatta in forme gravi di insufficienza vascolare.

Enzimi sistemici

Preparativi di questo gruppo - Wobenzym, Flogenzim, includendo nella loro composizione una combinazione di enzimi idrolitici di origine vegetale e animale, sono stati usati con successo per più di 30 anni in molti campi della medicina, in particolare per il trattamento dell'insufficienza arteriosa e venosa cronica. La loro azione principale è l'immunomodulazione, la disaggregazione trombocittrata, la riduzione dell'edema, l'attivazione della fibrinolisi, la riduzione del colesterolo e una serie di altri meccanismi. I preparativi sono presi 40 minuti prima dei pasti e sono abbondantemente lavati con acqua (questo è necessario per migliorare il loro assorbimento).

Additivi alimentari biologicamente attivi (integratori alimentari)

Attualmente la pratica angiologica di utilizzare una grande varietà di integratori alimentari, tra cui la vitamina complessi di estratti di piante medicinali e le alghe, sali minerali, oligoelementi e altri traccia. Nel frattempo, a causa della scarsa efficacia farmacologica di integratori alimentari hanno un valore autonomo e dovrebbe applicarsi solo in un complesso con preparazioni tradizionali.

Composizioni omeopatiche

Oltre alle sostanze tradizionali incluse in vari repertori per il trattamento delle malattie vascolari periferiche, vengono utilizzati preparati omeopatici ufficiali, come Pumpan, Venza, Venoplant, ecc.

Va sottolineato che una bassa concentrazione di una sostanza farmaceutica e un effetto clinico non evidente dal punto di vista del farmaco evidence-based non ci permettono di raccomandare l'uso di farmaci omeopatici come metodo indipendente di terapia negli stadi clinicamente espressi della malattia vascolare periferica. Allo stesso tempo, sono abbastanza efficaci per le violazioni della circolazione sanguigna periferica della genesi funzionale - come angiospasmo, angiodstonia, sindrome delle "gambe pesanti", sindrome premestruale, ecc.

fitoterapia

Varie raccolte di piante medicinali che forniscono anticoagulante, angioprotettivo, riduzione del colesterolo, antiossidante e altri effetti sono attivamente utilizzate nella complessa terapia dell'aterosclerosi periferica e dell'insufficienza venosa cronica. La fitoterapia si inserisce perfettamente nel concetto di trattamento continuo e complesso delle patologie vascolari periferiche croniche e consente in certa misura di sostituire i farmaci tradizionali in caso di peggioramento della tollerabilità o durante i periodi di cambiamento della terapia.

Buono a sapersi

Novità - G-Derm "biogage" altamente efficace

Cari clienti! Siamo lieti di offrirvi una novità rivoluzionaria - lo sviluppo degli scienziati russi "biogage" G-Derm. Se hai già provato tutti gli strumenti e l'effetto è molto poco espresso, forse G-Derm è qualcosa che ti aiuterà a risolvere il tuo problema.

Come scegliere un rimedio per il trattamento delle ulcere trofiche?

Dallo stato iniziale dell'ulcera trofica dipende dalla scelta dei mezzi appropriati per il trattamento locale. Le ulcere purulenti richiedono la più rapida purificazione, pertanto, per il loro trattamento, è necessario scegliere agenti basati su enzimi proteolitici (ad esempio, Proteox-T o PAM-T). Nel trattamento delle ulcere altamente essudative, il compito principale è quello di rimuovere l'eccesso di essudato (il liquido da separare) da una ferita che interferisce con la guarigione. Con ulcere pulite con una piccola quantità di essudato, si raccomandano fondi per la guarigione delle ferite bagnate.

Che curare un'ulcera con complicazioni purulente?

Eliminare la suppurazione nell'ulcera dei soliti agenti antisettici (unguenti, bende con argento, con estratto di tea tree o con balsamo peruviano) non è sufficiente. Rimuovere efficacemente pus e necrosi dalla ferita aiuterà solo con gli enzimi proteolitici, che puliscono efficacemente la ferita sul principio di un bisturi biologico, senza danneggiare i tessuti viventi.

Perché ho bisogno di calze al ginocchio di compressione?

Nel trattamento delle ulcere trofiche di origine venosa (vene varicose, tromboflebite) decisamente consigliato dosaggio imporre una medicazione e applicare alla terapia di compressione stesso tempo (calzini o calze). Gli studi hanno dimostrato che il 20% dei pazienti con ulcera trofica, che indossavano calze a compressione solo la classe di compressione del caso, ha dimostrato la completa guarigione dell'ulcera, anche senza l'uso di agenti terapeutici aggiuntivi.

Che trattare un'ulcera trofica?

Che trattare un'ulcera trofica? Molto spesso, l'ulcera trofica viene lavata con una soluzione di perossido di idrogeno, poiché il perossido è considerato un forte antisettico. Ma poche persone pensano che il perossido abbia un effetto molto negativo sulle cellule giovani di granulazione - le distrugge completamente.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Sintomi di un coagulo di sangue nei polmoni, emergenza e trattamento

Che a trattare

contenuto

Un trombo nei polmoni è un coagulo patologico che intasa il letto vascolare e non consente al sangue di muoversi normalmente nelle arterie e nelle vene....

Eczema varicoso sulle gambe, come complicazione delle malattie flebologiche

Che a trattare

L'eczema varicoso (venoso) è una malattia cronica della pelle sulle gambe. In un altro modo, la patologia è chiamata dermatite stagnante o eczema iperemico....