Operazione flebectomia - recensione

Tromboflebite

Vene varicose - una malattia in cui il restringimento delle pareti dei vasi di vene profonde e rallentando il flusso di sangue.

Questa malattia è diventata molto ringiovanita nel nostro tempo. Ciò è dovuto a uno stile di vita sedentario (anche se il costante lavoro sulle gambe può scatenare un focolaio della malattia), movimento solo sul trasporto, eccesso di peso, la situazione ambientale nel mondo, una predisposizione generica alle malattie del sangue, ecc.

La fase iniziale della varicosi tende ad essere molto conservativa. Ma se la malattia è andata lontano e continua a progredire, allora dovremmo pensare a un metodo operativo per risolvere il problema.

Eseguito correttamente da un intervento chirurgico qualificato per rimuovere le vene - questa è una garanzia di una cura completa per estenuante malattia estenuante.

Oggi tali operazioni sono condotte da specialisti altamente qualificati in centri medici dotati delle più moderne attrezzature e non rappresentano alcun pericolo per la vita e la salute del paziente.

Indicazione per intervento chirurgico

La rimozione delle vene è usata nei seguenti casi:

  • vaste vene varicose, inghiottito un'ampia area della vena;
  • espansione anormale delle vene sottocutanee;
  • forte gonfiore e affaticamento rapido delle gambe;
  • violazione patologica del deflusso di sangue nelle vene;
  • ulcere trofiche non cicatrizzanti;
  • tromboflebite acuta e blocco delle vene.

Limitazioni e controindicazioni

L'operazione non è assegnata nei seguenti casi:

  • una condizione trascurata di vene varicose;
  • ipertensione del terzo grado e malattia coronarica;
  • gravi processi infiammatori e infettivi;
  • vecchiaia;
  • 2 e 3 trimestri di gravidanza;
  • malattie della pelle nella fase di esacerbazione (eczema, erisipela, dermatite, ecc.)

Prima dell'operazione viene eseguito un esame approfondito del sistema venoso del paziente e un ampio esame diagnostico. Un'operazione di emergenza è prescritta per l'occlusione venosa, tromboflebite ricorrente e ulcere trofiche non cicatrizzate.

Metodi dell'intervento chirurgico

L'operazione per rimuovere le vene sulle gambe può essere eseguita utilizzando diverse tecniche moderne.

La flebectomia è popolare

Nelle prime fasi della malattia, viene eseguita una flebectomia. La preparazione per questo tipo di operazione è la più elementare. Il paziente fa una doccia e si rade completamente la gamba e l'inguine.

È molto importante che prima dell'operazione la pelle sulla gamba sia completamente sana e la pelle non si rompa. Prima dell'intervento, il paziente viene liberato dall'intestino e conduce studi sulle reazioni allergiche ai farmaci.

L'operazione dura fino a 2 ore in anestesia locale. La rimozione della vena safena è assolutamente sicura per il corpo umano. Durante l'operazione, è possibile eseguire la correzione extravasale delle valvole per ripristinare il deflusso di sangue.

L'operazione inizia con un taglio fino a cinque cm di lunghezza all'inguine e una lunghezza di due cm alla caviglia. Le restanti sezioni sono fatte sotto grandi nodi venosi. Le incisioni sono poco profonde e non larghe.

Attraverso un taglio nell'inguine della vena, viene inserito un estrattore venoso (nella forma di un filo sottile con una punta rotonda all'estremità). Con questo strumento, il chirurgo rimuove la vena interessata. Quindi, le suture sono sovrapposte alle incisioni e l'operazione è considerata completa.

Naturalmente, la gamba viene chiusa con una benda sterilizzata e una fascia elastica viene applicata dall'alto. Dopo 1-2 giorni il paziente può già muoversi autonomamente.

Dopo flebectomia, il paziente indossa calze (o bende) per 2 mesi, e prende anche venotonick per ripristinare le vene.

In alcuni casi, viene prescritta una mini-flebectomia, in questo caso vengono eseguite piccole incisioni (in anestesia locale) sulla gamba, attraverso le quali vengono rimosse completamente le parti danneggiate della vena o anche la vena.

Scleroterapia - rimozione indolore delle vene varicose

Oggi è stata acquisita una speciale popolarità dall'ecoscleroterapia: il trattamento delle vene varicose. In questo caso, una sostanza viene iniettata nella vena - uno sclerotante, che distrugge lo strato interno dei vasi, dopo di che gli strati intermedi si uniscono e formano un lobo venoso.

Questo metodo è il più parsimonioso, ma per ottenere un effetto duraturo, devono essere seguite diverse procedure e ci vorranno circa sei mesi per la riabilitazione.

Questo tipo di chirurgia, così come la scleroterapia con schiuma, può essere utilizzata solo per il danno alle vene di piccolo diametro e con un gran numero di "asterischi vascolari". Uno sclerotizzante schiumogeno viene iniettato nella vena, la cui efficacia aumenta a causa di un grande aumento dell'area di interazione con il lato interno della nave.

Inoltre, grazie alla sua particolare consistenza, la schiuma viene trattenuta a lungo nella nave, aumentando il tempo di esposizione ai farmaci delle navi colpite. Pertanto, con la scleroterapia con schiuma, il numero di sedute diminuisce di diverse volte.

Laser in flebologia

Il metodo più moderno di rimozione delle vene - il laser, è la coagulazione laser intravascolare. La superficie della vena dall'interno viene elaborata da un laser attraverso una puntura appena percettibile. Dall'alta temperatura del laser, il sangue bolle all'istante e produce il muro della nave problematica per tutta la sua lunghezza.

Un enorme vantaggio di questa operazione è l'impossibilità di entrare nell'infezione, la velocità di esecuzione e la rapida guarigione delle ulcere venose. Ma un'operazione del genere richiede attrezzature complesse, specialisti altamente qualificati, che non sono disponibili in tutti i centri medici.

Molto interessante è il nuovo metodo di tecnologia senza soluzione di continuità. Usando micro-forature, le aree interessate delle vene e dei vasi vengono rimosse. In questo caso, non è richiesta nemmeno la sutura. In questo caso, al piede viene applicata una benda elastica sterile e dopo cinque ore il paziente può camminare da solo.

Entrambi questi metodi sono considerati poco traumatici e indolori. Il paziente, se lo desidera, può tornare a casa lo stesso giorno con i propri piedi.

Possibili conseguenze

Dopo ogni, anche l'operazione più parsimoniosa per rimuovere le vene sulle gambe, ci saranno lividi, lividi e altre conseguenze che disturberanno per un po '.

Qualche volta dopo l'operazione è meglio dormire con le gambe sollevate per migliorare il flusso sanguigno.

Una complicanza piuttosto comune dopo l'intervento chirurgico è lo sviluppo ripetuto di vene varicose se il paziente ha una predisposizione e non ha cambiato il suo modo di vivere.

Molto raramente si verifica un danno durante l'operazione di una nave o di un nervo adiacenti. Ma questa complicazione è completamente esclusa dallo specialista qualificato. Dopo la flebectomia, piccole cicatrici rimarranno sulle gambe.

Le complicanze tromboemboliche sono molto pericolose

Le complicanze tromboemboliche sono la conseguenza più terribile del periodo postoperatorio. E per prevenirli, è necessario attuare una serie di misure preventive:

  • obbligatorio indossare biancheria di compressione;
  • indossare piuttosto a lungo bende elastiche con insufficiente interazione dell'apparato valvolare delle vene profonde;
  • l'attività motoria alternata in modo uniforme, esclude la possibilità di ristagno del sangue;
  • l'uso di farmaci speciali che diluiscono il sangue per ridurre la coagulabilità del sangue.

I pazienti consigliano

Per molto tempo ho avuto paura di eseguire l'operazione, anche se le vene varicose hanno disturbato a lungo. Sulla gamba destra era appeso un mucchio di coni venosi. La gamba era molto dolorante, si contorceva, specialmente di notte, si stancava rapidamente di carichi.

Il dottore offrì subito flebectomia. Non vedendo alternative, ho accettato. E ora non me ne pento affatto e mi chiedo persino perché ho esitato e sofferto così a lungo. L'operazione è stata condotta da uno specialista esperto in anestesia locale.

Sulla gamba sono state praticate sette incisioni dall'inguine alla caviglia. Poi per due giorni la gamba faceva molto male, ma presto il dolore cominciò a calare e una settimana dopo fui dimesso dall'ospedale in buone condizioni.

Nel corso di un mese, mi sono sfregato la gamba con Lyoton e l'ho avvolto in un bendaggio elastico, e ho anche preso Detralex. Adesso dopo l'operazione sono già passati cinque anni e la mia gamba non mi disturba affatto. Non si formano nuovi nodi venosi. Io consiglio di non esitare in una questione così importante, ma di accettare un intervento operativo.

Yuri V, 49 anni

Da quando avevo 13 anni, ero impegnato a dare forma e a 26 anni avevo un sacco di nodi venosi alla gamba. La gamba era incredibilmente malata. Niente ha aiutato. Quando andai a vedere un medico, mi disse che la malattia era trascurata e raccomandava un intervento chirurgico. Non c'era niente da fare e ho accettato.

L'operazione è durata più di un'ora sotto anestesia locale, è stata dura, ma i chirurghi mi hanno supportato, distratti dalla conversazione. Entro un giorno ho lasciato la clinica. Un mese dopo, dopo diversi ricevimenti dal dottore, la gamba divenne completamente sana, senza alcuna traccia di malattia.

L'unica cosa di cui mi sono pentito, era che non avevo mai fatto questa operazione prima. La gamba non mi disturba affatto, anche se ho completamente rimosso la grande vena. A proposito, non è possibile vedere le cuciture dall'operazione. Chiunque sia raccomandato per tale operazione, io chiamo di fare e non esitare per molto tempo.

Anna B, 27 anni

Riabilitazione dopo l'intervento chirurgico

Le raccomandazioni per un periodo postoperatorio di recupero saranno strettamente individuali per ciascun paziente e dipenderanno dalla gravità della malattia, dalle condizioni generali del paziente, dalla presenza di altre condizioni croniche, ecc.

Ma ci sono alcuni suggerimenti comuni per tutti:

  • dalle prime ore dopo l'operazione, dovresti provare a muovere le gambe, piegarle e girarle;
  • mentire, è necessario alzare le gambe, che migliora notevolmente il flusso di sangue;
  • dopo due giorni, prescrivere una terapia fisica e un leggero massaggio per evitare la formazione di coaguli di sangue;
  • due o tre mesi dopo l'operazione, è necessario escludere il carico, visitando la sauna e la sauna;
  • assicurati di fare passeggiate in scarpe comode;
  • se necessario, il medico prescriverà farmaci.

Le operazioni per rimuovere le vene sono perfettamente elaborate e condotte da specialisti qualificati. Molto spesso, non abbiamo paura della chirurgia normale, ma è meglio soffrire il dolore e ritardare la malattia?

Se ascolti il ​​parere del tuo medico, esegui tutti i suoi appuntamenti, il periodo postoperatorio andrà senza complicazioni e ti separerai per sempre dalla tua malattia.

Chirurgia per rimuovere le vene sulle gambe

Zyryanov Oh, ho appena visto il tuo commento, mi dispiace di non aver risposto! Non so se l'informazione è rilevante per te ora, ma rispondo ancora:

1. Ho dovuto pagare un anestesista 2 mila, poiché in quell'ospedale è stato "accettato". I vicini del reparto hanno detto che hanno pagato i loro chirurghi, ma i nostri hanno rifiutato categoricamente i soldi. Non lo so, forse è perché era il capo medico :)

2. Fatto o fatto su una gamba o piede, circa due non so, ma mi sembra, che sia possibile fare contemporaneamente su entrambi.

3. Personalmente, non sono stato avvertito di alcuna restrizione. Era un ospedale libero con tutte le conseguenze - nessuno con me come un uovo d'oro era logoro :) Detto solo un po 'di più camminando, "camminando sulla gamba" per così dire, e sì, non sollevare pesi superiori a 5 kg. Ho guidato il solito modo di vivere, per "non rimanere a lungo" - in linea di principio, è abbastanza logico anche senza chirurgia per le vene varicose. È dannoso, oltre che da molto tempo in piedi.

Ci saranno domande, scrivi! Per qualche motivo, le notifiche sui commenti non arrivano. Se quello, scrivimi per posta -

Vene varicose - una malattia in cui il restringimento delle pareti dei vasi di vene profonde e rallentando il flusso di sangue.

Questa malattia è diventata molto ringiovanita nel nostro tempo. Ciò è dovuto a uno stile di vita sedentario (anche se il costante lavoro sulle gambe può scatenare un focolaio della malattia), movimento solo sul trasporto, eccesso di peso, la situazione ambientale nel mondo, una predisposizione generica alle malattie del sangue, ecc.

La fase iniziale della varicosi tende ad essere molto conservativa. Ma se la malattia è andata lontano e continua a progredire, allora dovremmo pensare a un metodo operativo per risolvere il problema.

Eseguito correttamente da un intervento chirurgico qualificato per rimuovere le vene - questa è una garanzia di una cura completa per estenuante malattia estenuante.

Oggi tali operazioni sono condotte da specialisti altamente qualificati in centri medici dotati delle più moderne attrezzature e non rappresentano alcun pericolo per la vita e la salute del paziente.

Indicazione per intervento chirurgico

La rimozione delle vene è usata nei seguenti casi:

Limitazioni e controindicazioni

L'operazione non è assegnata nei seguenti casi:

  • una condizione trascurata di vene varicose;
  • ipertensione del terzo grado e malattia coronarica;
  • gravi processi infiammatori e infettivi;
  • vecchiaia;
  • 2 e 3 trimestri di gravidanza;
  • malattie della pelle nella fase di esacerbazione (eczema, erisipela, dermatite, ecc.)

Prima dell'operazione viene eseguito un esame approfondito del sistema venoso del paziente e un ampio esame diagnostico. Un'operazione di emergenza è prescritta per l'occlusione venosa, tromboflebite ricorrente e ulcere trofiche non cicatrizzate.

Metodi dell'intervento chirurgico

L'operazione per rimuovere le vene sulle gambe può essere eseguita utilizzando diverse tecniche moderne.

La flebectomia è popolare

Nelle prime fasi della malattia, viene eseguita una flebectomia. La preparazione per questo tipo di operazione è la più elementare. Il paziente fa una doccia e si rade completamente la gamba e l'inguine.

È molto importante che prima dell'operazione la pelle sulla gamba sia completamente sana e la pelle non si rompa. Prima dell'intervento, il paziente viene liberato dall'intestino e conduce studi sulle reazioni allergiche ai farmaci.

L'operazione dura fino a 2 ore in anestesia locale. La rimozione della vena safena è assolutamente sicura per il corpo umano. Durante l'operazione, è possibile eseguire la correzione extravasale delle valvole per ripristinare il deflusso di sangue.

L'operazione inizia con un taglio fino a cinque cm di lunghezza all'inguine e una lunghezza di due cm alla caviglia. Le restanti sezioni sono fatte sotto grandi nodi venosi. Le incisioni sono poco profonde e non larghe.

Attraverso un taglio nell'inguine della vena, viene inserito un estrattore venoso (nella forma di un filo sottile con una punta rotonda all'estremità). Con questo strumento, il chirurgo rimuove la vena interessata. Quindi, le suture sono sovrapposte alle incisioni e l'operazione è considerata completa.

Naturalmente, la gamba viene chiusa con una benda sterilizzata e una fascia elastica viene applicata dall'alto. Dopo 1-2 giorni il paziente può già muoversi autonomamente.

Dopo flebectomia, il paziente indossa calze (o bende) per 2 mesi, e prende anche venotonick per ripristinare le vene.

In alcuni casi, viene prescritta una mini-flebectomia, in questo caso vengono eseguite piccole incisioni (in anestesia locale) sulla gamba, attraverso le quali vengono rimosse completamente le parti danneggiate della vena o anche la vena.

Scleroterapia - rimozione indolore delle vene varicose

Oggi è stata acquisita una speciale popolarità dall'ecoscleroterapia: il trattamento delle vene varicose. In questo caso, una sostanza viene iniettata nella vena - uno sclerotante, che distrugge lo strato interno dei vasi, dopo di che gli strati intermedi si uniscono e formano un lobo venoso.

Questo metodo è il più parsimonioso, ma per ottenere un effetto duraturo, devono essere seguite diverse procedure e ci vorranno circa sei mesi per la riabilitazione.

Questo tipo di chirurgia, così come la scleroterapia con schiuma, può essere utilizzata solo per il danno alle vene di piccolo diametro e con un gran numero di "asterischi vascolari". Uno sclerotizzante schiumogeno viene iniettato nella vena, la cui efficacia aumenta a causa di un grande aumento dell'area di interazione con il lato interno della nave.

Inoltre, grazie alla sua particolare consistenza, la schiuma viene trattenuta a lungo nella nave, aumentando il tempo di esposizione ai farmaci delle navi colpite. Pertanto, con la scleroterapia con schiuma, il numero di sedute diminuisce di diverse volte.

Laser in flebologia

Il metodo più moderno di rimozione delle vene - il laser, è la coagulazione laser intravascolare. La superficie della vena dall'interno viene elaborata da un laser attraverso una puntura appena percettibile. Dall'alta temperatura del laser, il sangue bolle all'istante e produce il muro della nave problematica per tutta la sua lunghezza.

Un enorme vantaggio di questa operazione è l'impossibilità di entrare nell'infezione, la velocità di esecuzione e la rapida guarigione delle ulcere venose. Ma un'operazione del genere richiede attrezzature complesse, specialisti altamente qualificati, che non sono disponibili in tutti i centri medici.

Molto interessante è il nuovo metodo di tecnologia senza soluzione di continuità. Usando micro-forature, le aree interessate delle vene e dei vasi vengono rimosse. In questo caso, non è richiesta nemmeno la sutura. In questo caso, al piede viene applicata una benda elastica sterile e dopo cinque ore il paziente può camminare da solo.

Entrambi questi metodi sono considerati poco traumatici e indolori. Il paziente, se lo desidera, può tornare a casa lo stesso giorno con i propri piedi.

Possibili conseguenze

Dopo ogni, anche l'operazione più parsimoniosa per rimuovere le vene sulle gambe, ci saranno lividi, lividi e altre conseguenze che disturberanno per un po '.

Qualche volta dopo l'operazione è meglio dormire con le gambe sollevate per migliorare il flusso sanguigno.

Una complicanza piuttosto comune dopo l'intervento chirurgico è lo sviluppo ripetuto di vene varicose se il paziente ha una predisposizione e non ha cambiato il suo modo di vivere.

Molto raramente si verifica un danno durante l'operazione di una nave o di un nervo adiacenti. Ma questa complicazione è completamente esclusa dallo specialista qualificato. Dopo la flebectomia, piccole cicatrici rimarranno sulle gambe.

Le complicanze tromboemboliche sono molto pericolose

Le complicanze tromboemboliche sono la conseguenza più terribile del periodo postoperatorio. E per prevenirli, è necessario attuare una serie di misure preventive:

  • obbligatorio indossare biancheria di compressione;
  • indossare piuttosto a lungo bende elastiche con insufficiente interazione dell'apparato valvolare delle vene profonde;
  • l'attività motoria alternata in modo uniforme, esclude la possibilità di ristagno del sangue;
  • l'uso di farmaci speciali che diluiscono il sangue per ridurre la coagulabilità del sangue.

I pazienti consigliano

Per molto tempo ho avuto paura di eseguire l'operazione, anche se le vene varicose hanno disturbato a lungo. Sulla gamba destra era appeso un mucchio di coni venosi. La gamba era molto dolorante, si contorceva, specialmente di notte, si stancava rapidamente di carichi.

Il dottore offrì subito flebectomia. Non vedendo alternative, ho accettato. E ora non me ne pento affatto e mi chiedo persino perché ho esitato e sofferto così a lungo. L'operazione è stata condotta da uno specialista esperto in anestesia locale.

Sulla gamba sono state praticate sette incisioni dall'inguine alla caviglia. Poi per due giorni la gamba faceva molto male, ma presto il dolore cominciò a calare e una settimana dopo fui dimesso dall'ospedale in buone condizioni.

Nel corso di un mese, mi sono sfregato la gamba con Lyoton e l'ho avvolto in un bendaggio elastico, e ho anche preso Detralex. Adesso dopo l'operazione sono già passati cinque anni e la mia gamba non mi disturba affatto. Non si formano nuovi nodi venosi. Io consiglio di non esitare in una questione così importante, ma di accettare un intervento operativo.

Yuri V, 49 anni

Da quando avevo 13 anni, ero impegnato a dare forma e a 26 anni avevo un sacco di nodi venosi alla gamba. La gamba era incredibilmente malata. Niente ha aiutato. Quando andai a vedere un medico, mi disse che la malattia era trascurata e raccomandava un intervento chirurgico. Non c'era niente da fare e ho accettato.

L'operazione è durata più di un'ora sotto anestesia locale, è stata dura, ma i chirurghi mi hanno supportato, distratti dalla conversazione. Entro un giorno ho lasciato la clinica. Un mese dopo, dopo diversi ricevimenti dal dottore, la gamba divenne completamente sana, senza alcuna traccia di malattia.

L'unica cosa di cui mi sono pentito, era che non avevo mai fatto questa operazione prima. La gamba non mi disturba affatto, anche se ho completamente rimosso la grande vena. A proposito, non è possibile vedere le cuciture dall'operazione. Chiunque sia raccomandato per tale operazione, io chiamo di fare e non esitare per molto tempo.

Anna B, 27 anni

Riabilitazione dopo l'intervento chirurgico

Le raccomandazioni per un periodo postoperatorio di recupero saranno strettamente individuali per ciascun paziente e dipenderanno dalla gravità della malattia, dalle condizioni generali del paziente, dalla presenza di altre condizioni croniche, ecc.

Ma ci sono alcuni suggerimenti comuni per tutti:

  • dalle prime ore dopo l'operazione, dovresti provare a muovere le gambe, piegarle e girarle;
  • mentire, è necessario alzare le gambe, che migliora notevolmente il flusso di sangue;
  • dopo due giorni, prescrivere una terapia fisica e un leggero massaggio per evitare la formazione di coaguli di sangue;
  • due o tre mesi dopo l'operazione, è necessario escludere il carico, visitando la sauna e la sauna;
  • assicurati di fare passeggiate in scarpe comode;
  • se necessario, il medico prescriverà farmaci.

Le operazioni per rimuovere le vene sono perfettamente elaborate e condotte da specialisti qualificati. Molto spesso, non abbiamo paura della chirurgia normale, ma è meglio soffrire il dolore e ritardare la malattia?

Se ascolti il ​​parere del tuo medico, esegui tutti i suoi appuntamenti, il periodo postoperatorio andrà senza complicazioni e ti separerai per sempre dalla tua malattia.

  • Tutti i temi del forum "Tutto" (29126)
    • Irina Khakamada ha ricordato come la sua figlia "speciale" è stata curata per il cancro (31)
    • In India, un uomo vendette il rene a una giovane moglie, perché i suoi parenti non potevano soddisfare le sue richieste di una dote (43)
    • Una donna inglese di 30 anni, la cui menopausa è iniziata alle 11, è rimasta incinta con la fecondazione in vitro (7)
    • "Sì, puoi essere un sex symbol durante la menopausa": Pamela Anderson ha rilasciato un'intervista franca (34)
    • Salute delle gengive: cura quotidiana della bellezza (1)
    • Come evitare il freddo in inverno (1)
    • Vendi il tuo onore fin dalla giovane età? Tutto su ragazze che hanno messo la loro innocenza all'asta (44)
    • Perché si verificano vertigini (1)
    • Il modello, che è stato tolto dalla gamba dopo aver usato il tampone, ha subito un'amputazione del secondo arto (35)
    • Armen Djigarkhanyan è stato urgentemente ricoverato in ospedale (149)
    • "È sovrappeso e prende le pillole dalla calvizie": nella Casa Bianca hanno raccontato la salute di Donald Trump (2)
    • La cantante sessantottenne Yadvig Poplavskaya abbatte un'automobile (12)
    • La star "Boomer" Sergei Gorobchenko è stata urgentemente ricoverata in ospedale (7)
    • Dana Borisova ha detto tutta la verità sul tentato suicidio (16)
    • Sharon Stone è quasi morta a causa di un'emorragia cerebrale (16)
    • Proteggi i vasi sanguigni dai giovani: come ridurre il rischio di trombosi (0)
    • Tatiana Dogileva ha ricordato come è stata curata in una clinica psichiatrica (20)
    • I medici fanno previsioni deludenti sullo stato di Oleg Tabakov (62)
    • Serena Williams ha ammesso che è quasi morta a causa di complicazioni dopo un taglio cesareo di emergenza (22)
    • "La ragazza più pelosa del mondo" si è sposata e ha iniziato a radersi (18)

    Tutti gli articoli della sezione "Informazioni su tutto" (2688)

    Molte persone, in particolare le donne che soffrono di vene varicose, sono afflitte dall'apparenza non estetica delle loro gambe, coperte da ragnatele di vasi viola o vene gonfie. Per eliminare questo difetto, alcune persone decidono di rimuovere le vene con un laser. E questo desiderio è pienamente giustificato. L'uso di una procedura così innovativa aiuta ad evitare le seguenti manifestazioni pericolose delle vene varicose: ulcere trofiche, tromboflebiti, trombosi, che vengono rilevate in ogni quarto paziente.

    Opportunità per il trattamento chirurgico delle vene

    L'operazione di flebectomia, in cui viene rimossa l'intera vena, è molto dolorosa e traumatica e la probabilità di complicazioni infettive è elevata. Con la microflebectomia, viene rimossa solo una parte della vena e questa operazione è accompagnata anche da varie complicazioni e rimangono cicatrici sulla pelle delle gambe. La scleroterapia, che causa il blocco e la desolazione della nave, può causare una reazione allergica. Pertanto, la rimozione delle vene mediante il laser è il miglior metodo di trattamento.

    La coagulazione laser è un metodo moderno per il trattamento delle malattie venose, la cui introduzione nella pratica clinica si è verificata poco più di 10 anni fa. In un periodo così breve, il trattamento laser ha brillantemente dimostrato la sua sicurezza ed efficacia.

    Come funziona?

    La coagulazione laser endovenosa è un incollaggio. Grazie all'energia del laser, la vena danneggiata è sigillata. La procedura si svolge in laboratorio, che non comporta alcuna incisione e dura 30-40 minuti.

    I medici del trattamento laser sono divisi in due fasi:

    • l'effetto sulla vena sottocutanea, in cui il lavoro delle valvole è rotto, a causa del quale il sangue si muove in modo errato;
    • influenza sull'afflusso delle principali vene colpite dalla malattia.

    Brutto, sporgente dalla pelle delle vene - questa è una conseguenza di una certa malattia. La causa di tutte le lesioni varicose è la principale vena sottocutanea, in cui le valvole per qualche motivo hanno smesso di chiudersi, contribuendo al flusso inverso del sangue. Dopo la coagulazione laser, la vena qualitativamente saldata rimane in posizione, ma la circolazione del sangue su di essa cessa, come conseguenza del quale il suo movimento viene effettuato attraverso altre vene sane. Grazie a questa procedura, il paziente non ricorda il suo problema il giorno successivo.

    Indicazioni per il funzionamento

    Utilizzando l'operazione di coagulazione laser endovasale, le vene varicose di qualsiasi prevalenza e localizzazione vengono effettivamente eliminate. Molto spesso, tale operazione viene utilizzata per le malattie dei vasi delle gambe.

    Prima che il paziente venga inviato alla rimozione delle vene sulle gambe con un laser, il chirurgo-flebologo deve consultarlo ed eseguire esami di laboratorio e strumentali.

    Vantaggi del trattamento laser

    Se il paziente è stato diagnosticato con vene varicose, la coagulazione con Venlazernaya riesce a far fronte con successo ai compiti principali. Questi sono:

    • eliminazione della sindrome varicosa;
    • smaltimento completo dell'insufficienza venosa.

    Prima della comparsa del laser, tutti gli altri metodi di trattamento non potevano liberare così facilmente, rapidamente ed efficacemente la persona dalle vene gonfie.

    Pertanto, il trattamento laser ha i seguenti vantaggi:

    • per l'operazione, il ricovero non è richiesto;
    • la possibilità di trattamento simultaneo di entrambe le gambe;
    • breve durata dell'operazione;
    • uso di esclusivamente anestesia locale;
    • Il paziente viene rimandato a casa dopo il trattamento entro 1-3 ore;
    • eccellente effetto cosmetico;
    • una piccola percentuale di complicazioni dopo l'intervento chirurgico.

    Controindicazioni alla chirurgia

    Sebbene la coagulazione laser abbia praticamente soppiantato altri metodi di trattamento delle vene varicose, in alcuni casi questo metodo non può essere utilizzato. Ad esempio, con i cambiamenti nelle vene profonde delle gambe, tale trattamento sarà inefficace, come con forme avanzate di vene varicose o l'insorgenza di complicazioni specifiche (ulcere trofiche, dermatite varicosa).

    L'operazione diventa tecnicamente complessa o richiede un addestramento speciale se il paziente ha aumentato sanguinamento, obesità, gravi malattie croniche dell'apparato endocrino, cardiovascolare e respiratorio.

    Tecnica di operazione

    Se una persona viene diagnosticata con vene varicose, la rimozione laser di tale patologia è la seguente. In primo luogo, il medico sulla gamba fa una piccola incisione, dopo di che una fibra entra all'interno della vena danneggiata. È questo dispositivo che è la sorgente della radiazione laser che ha una certa lunghezza d'onda. Con l'aiuto di un laser, tutto il sangue viene espulso dalla vena, in conseguenza del quale le pareti delle navi collassano e si ammassano completamente, e il flusso sanguigno in tali vasi alterati cessa completamente.

    Dopo l'operazione, la circolazione del sangue inizia a verificarsi nella vena delle vene profonde situate all'interno del tessuto muscolare e che non possono essere viste durante l'esame esterno. La coagulazione laser non lascia cicatrici, lividi e altri difetti estetici.

    effetti

    Se è stata effettuata la rimozione della vena laser, le conseguenze di tale intervento possono essere le seguenti:

    • Occorrenza di dolori periodici e una sensazione di bruciore nei tessuti lungo la vena curata. Questo accade a causa della reazione individuale del corpo a una bruciatura.
    • Nel campo dell'intervento, il consolidamento dei tessuti può durare a lungo, il che ricorda la cucitura dopo il taglio cesareo.
    • Lungo la vena operata, gli ematomi possono essere formati a causa della scarsa coagulazione del sangue e anche a causa di errori durante l'intervento.
    • Sotto il ginocchio, c'è una sensazione di tensione con la piena estensione dell'arto inferiore.
    • Spesso la temperatura corporea aumenta a causa del processo infiammatorio.
    • Dopo la rimozione delle vene mediante laser, è possibile una recidiva della malattia. Ciò accade se parti delle vene perforanti interessate non sono state influenzate durante la coagulazione laser.

    reinserimento

    Dopo la coagulazione laser, la riabilitazione non richiede particolare attenzione. Dopo l'operazione, il paziente può alzarsi da solo. Prima deve sedersi un po ', poi lentamente alzarsi. Questo aiuta a prevenire il collasso vascolare dopo una prolungata menzogna. Il paziente non sente alcun dolore alle gambe, può verificarsi solo un piccolo formicolio al sito della guida di luce.

    Se la rimozione della vena è stata effettuata dal laser, durante la riabilitazione è necessario indossare una speciale intimo a compressione per lungo tempo (2 mesi), che contribuisce a una completa cessazione del flusso sanguigno nelle vene superficiali ed elimina il gonfiore delle vene varicose.

    Nella prima settimana dopo l'operazione, non esercitare carichi fisici pesanti, sollevare pesi, visitare saune e bagni.

    Rimozione vena laser: recensioni

    Dopo aver studiato le opinioni delle persone che hanno attraversato questa operazione, si può concludere che quasi tutti erano soddisfatti dell'intervento e non se ne sono pentiti affatto. Sono rimasti piacevolmente sorpresi dal fatto che lo stesso giorno sono stati in grado di uscire di casa e solo una piccolissima percentuale di pazienti ha avuto complicazioni minori.

    conclusione

    Quindi, se le vene brutte appaiono sulle gambe, indicando un ingrandimento varicoso, è meglio eseguire l'operazione. Rimuovere le vene con un laser aiuta a sbarazzarsi di questa patologia per sempre, ma se il periodo di riabilitazione è sbagliato, è possibile una ricaduta della malattia.

    Comunicazione 34445812.
    Autore: Stato di Varikoz: utente anonimo tempo: 23:08 data: 20 gennaio 2008

    Trattamento delle vene varicose con un laser

    Feedback negativo

    Dopo la nascita del primo bambino, il varicoch è apparso su entrambe le gambe, sulla vena sinistra sporgente e sulla destra c'erano dei nodi sotto il ginocchio. Ho deciso di eseguire un intervento laser su entrambe le estremità. Ha consegnato tutte le analisi ha preparato per l'operazione. Il trattamento ha avuto luogo in giorni diversi su una gamba all'inizio, da una settimana all'altra. L'operazione durò circa 30-40 minuti, poi 40 minuti si trovarono nel reparto e mandati a casa. Un mese passato in intimo a compressione (calze). Dopo 2 anni ha dato alla luce un secondo bambino e le vene varicose sono tornate, solo molto peggio e più forte. Ora ripenso all'operazione solo sulla rimozione delle vene, ma non facciamo una cosa del genere nella nostra città.

    In medicina, ci sono due tipi principali di esposizione al laser: chirurgia e fisioterapia.

    Ho subito due corsi di fisioterapia con l'aiuto dell'apparato del Rict. A dire il vero, è deluso. Per lungo tempo i capillari sulla pelle delle gambe erano già espansi e anche le vene cominciarono ad apparire in due punti.

    Un corso è stato tenuto in un sanatorio-dispensario, un altro in un policlinico. Per qualche ragione, per la prima volta, mi fu chiesto di indossare occhiali speciali per proteggere i miei occhi, e per la seconda volta non dissi nulla. È strano

    Il significato dell'effetto è che è necessario applicare un ugello che emette onde luminose su determinati punti secondo lo schema - il circuito stesso è indicato in un opuscolo piuttosto spesso, a giudicare dal quale si può assolutamente trattare Riktoy!

    Per il trattamento delle vene varicose nella brochure consigliato schema di esposizione a determinati punti, molti dei quali - la proiezione dei vasi sanguigni sulla pelle. Per ogni necessità di lavorare qualche minuto. Tutti i punti erano in piedi.

    In linea di principio, se i punti sono sul retro, ad esempio, l'infermiera si aiuterà a tenere l'ugello. Ma nel mio caso, ho dovuto fare tutto da solo. Tuttavia, il dispositivo, come è stato detto, è raccomandato anche per l'uso domestico. E per qualche motivo è amato dai nostri medici nel policlinico, in seguito ho dovuto dire che non è stato di alcun aiuto.

    Non ci sono sensazioni durante la procedura! Bene, è come dovrebbe essere, comprensibile, solo la registrazione del dispositivo, quando il timer è scaduto.

    La procedura del tempo non ha richiesto molto e non poco, circa 25 minuti su entrambi i piedi. 10 procedure. Procedura piuttosto noiosa, devi riorganizzare l'ugello stesso, guardare il timer.

    È un peccato, ma le procedure erano generalmente inutili. Né le vene sono andate via, né la maglia dei capillari. Le gambe erano stanche e stanche.

    Un po 'più tardi ho ancora preso un trattamento efficace: è una pillola con diosmina, esperidina. Come integratore alimentare, li ho acquistati su Ayherb, puoi acquistare medicinali simili nelle nostre farmacie, ma sono già più costosi.

    Ha operato a laser nel novembre 2011. L'operazione è quasi indolore, 3 mesi. Nel pomeriggio indosso collant a compressione senza di essi sento pesantezza in una gamba, c'erano punti in un punto di una puntura e un ematoma sotto un ginocchio, a volte a lungo in piedi fa male la gamba. Forse ho uno di questi casi che ho intenzione di consultare e fare un'ecografia.

    Feedback neutro

    La mia opinione per tutti quelli che hanno questo letame - le vene varicose. Su appuntamento del medico, mi è stata prescritta la magnetoterapia laser.

    Il corso del trattamento consiste in dieci sessioni. Il tempo di sessione è di 8-10 minuti per ogni tratta. Il numero di corsi non è limitato. L'intervallo tra i corsi è di 1-6 mesi.

    Le procedure sono state eseguite utilizzando il dispositivo RIKTA. Nome più preciso - Apparecchio magneto-infrarosso, laser RICT terapeutico

    Questo dispositivo è la produzione di maestri della città di Kaluga. (Società per azioni "MILTA-PKP GIT") Come potete vedere, questo è un bel dispositivo bianco, grigio-blu. Sul pannello frontale sono presenti pulsanti tattili per la selezione delle modalità operative.

    Gli interruttori selezionano la frequenza di radiazione, potenza e tempo della sessione. La modalità selezionata è indicata da LED verdi che si illuminano rispetto alla modalità selezionata.

    Sul pannello superiore sono presenti prese per il collegamento di emettitori laser flessibili e un campo magnetico. Gli emettitori possono essere di forme diverse, a seconda della destinazione.

    L'essenza di questa procedura è la seguente:

    L'infermiera imposta le modalità necessarie sul dispositivo, collega i radiatori ad esso e collega un radiatore alla zona del tallone sul piede, mentre l'altro radiatore esegue movimenti massaggianti lungo la gamba, lungo le vene. La procedura è assolutamente indolore.

    Dopo aver terminato la sessione su una gamba, eseguiamo anche la procedura sull'altra. Termina con l'installazione di radiatori nell'inguine, vicino ai genitali, per irradiare l'arteria centrale dell'anca. In totale, la sessione su entrambe le gambe e l'arteria dell'anca richiede 25-30 minuti.

    Questo dispositivo influenza il corpo del paziente con quattro fattori: raggio laser, radiazione infrarossa, luce rossa e radiazione magnetica. L'obiettivo è quello di stimolare le difese del corpo per combattere la malattia.

    Durante la sessione, le sensazioni sono piacevoli, la gamba è calda e rilassante. Con ciò che è collegato, con un laser, con un campo magnetico o solo con un effetto di massaggio, non lo so.

    Tuttavia, non adulare te stesso, non ci sarà un miracolo, le vene gonfie rimarranno, e altri scomodi fenomeni di vene varicose torneranno in breve tempo. Questa terapia contro le vene varicose non è molto efficace, ho già avuto 3 corsi e il risultato non è molto felice. Non ci sono stati effetti collaterali da questa fisioterapia.

    Posso consigliare questo corso di terapia a tutti, non mi aiuta molto, ma può aiutare gli altri.

    Questo corso di trattamento è stato condotto su uno sfondo di terapia farmacologica. A chi è interessante leggere la mia opinione sulle medicine "Detraleks" e "Anvenol" e una crema con effetto anti varicoso "Shark fat".

    Volevo fare la rimozione laser, ma ho cambiato idea.. il dottore ha detto che hai perso una vena, ce n'è solo una, e se in futuro ci sono complicazioni con il cuore e l'operazione di passaggio è richiesta, allora potrebbero esserci delle difficoltà

    A me la diagnosi un'incoerenza della grande vena ipodermica e un'insufficienza venosa cronica prima. Su una gamba al di sotto della gamba ginocchio conficca Vienna convessa in questo luogo-1, 5 cm più grande dell'altra, dopo la seconda partita consegna divenne pedana palpabile mezz'ora e gonfiore, piedi e si trovano fino a 15 minuti. 10 anni fa, volevo fare l'operazione, già sdraiato in ospedale e terribilmente malato con un freddo, mi è stato mandato a casa di essere trattati così. Per. Hanno a che fare l'anestesia e il mio naso è farcito up, e la temperatura. La seconda volta non ci sono andato, come Dio ha portato via. Qui dopo 10 anni, l'ELC ha atteso (coagulazione laser endovasale). Vado al funzionamento clinica due giorni nel centro vascolare innovativo Mitino a costo della mia diagnosi 1 piedi 27 t. P. + I test mi è costato nel 2500 e 4000. C'era anche calze su consigliare dai flebologo Letunovskiy aveva un sito web in rete su questo argomento, perché mi ha contato 80 m. P ​​+ un piede sull'analisi di migliaia di 6 e 2 calze. Penso che non ne valga la pena. A chi posso descrivere in modo interessante i miei sentimenti dopo il laser.

    Posso vedere la foto nel giorno. Se sei interessato. Ad aprile Ha sofferto DOPO per molto tempo. Recentemente, il sangue è stato pompato dalla vena incollata. Ora a volte il posto sclerosante fa male. Ewlc, sclero, calze 53 mila.

    Sei mesi fa ha subito un intervento chirurgico. Una gamba è stata realizzata con un laser, le altre vene sono state estratte. Quello che ha ferito il laser più dopo l'operazione. Lo hanno fatto in anestesia generale. In una clinica a pagamento. La sera ero già a casa. Le settimane 2 erano difficili da percorrere. Normalmente, in generale, era circa un mese dopo. La prima volta devi indossare calze a compressione, quindi gambaletti (i golf sono sempre migliori, ma li ho tolti per l'estate).

    Indossi calze / calze? Davvero alleviare la situazione. Indosso una 2a classe.

    Ho deciso di condividere informazioni sulla rimozione laser delle vene. EVLK - laser endovasale kaogulyatsiya. Quando stavo cercando informazioni in internet, mi sono confrontato con il fatto che c'erano pochissime recensioni su questa manipolazione. E voglio sapere cosa farai. EVLK offre la maggior parte delle cliniche retribuite in Ekb. È posizionato come una manipolazione traumatica per la rimozione delle vene varicose, senza dolore, senza incisioni con un leggero periodo postoperatorio. Alternativa alla flebectomia traumatica. Entro l'anno del bambino e prima, la vena dilatata su una gamba (sotto il ginocchio) - è davvero caduta. Ha alimentato il bambino e in 2 anni è andato a riposare le gambe entro l'estate (la maglieria anti-varicose in estate con una vena allargata sopravvisse a malapena - e senza di essa era già impossibile).

    Cosa era richiesto - andare all'ecografia e consultare un flebologo. Dai risultati degli Stati Uniti è stato scoperto che la piccola vena ipodermica (MPV) è espansa - un'incongruenza di valvole. Consigliato EVVK MPV, più 3-4 sessioni di scleroterapia sui rami esteso. Per l'operazione era necessario - superare i test (biochimica del sangue, rapidità, kagologram - tutto è possibile fare in clinica - 2300 costi), oltre a fluorografia, consultazione del ginecologo e ECG. Il sangue può essere assunto il giorno dell'intervento al mattino. È entrato in funzione - ha pagato (circa 20 mila con sconto ЭВЛК МПВ). La pressione è stata misurata, portata in reparto in sala operatoria. Il flusso del paziente è grande, un buon nastro trasportatore. Il tempo dell'operazione è stato ritardato anche. Lo stomaco era punteggiato di sangue assottigliato, nel culo - chetonal. Un secondo piede era avvolto in una benda. Mi hanno portato sul tavolo operatorio. Quindi è spaventoso, ovviamente. Brench con uno strumento medico, fr. Nella gamba, le iniezioni di novocaina vengono iniettate nella vena. Oooochen fa male. Fa veramente male davvero. Ci sono molte iniezioni - nel corso del sito operato. Ma questo è l'unico dolore. Tutto è fatto da un medico e l'ultrasuono arriva a controllare l'intero processo. Quindi un sensore con un laser viene iniettato nella vena e il processo ha inizio. Sente la pressione. Non c'è dolore E gusta i bruciatori in bocca. Questo è letteralmente un paio di minuti che dura il processo. Questo è tutto. La gamba è chiusa. Vengono mandati a bere il tè con il cioccolato ea mentire sul ghiaccio. 10 minuti e lasci la casa, calpestando casa. Il prossimo paziente prende il letto.

    Delle cose obbligatorie - bere trombo-as (aspirina) per il diradamento del sangue al mese, indossare senza rimuovere a tutte le calze una settimana e poi un paio di mesi nel pomeriggio. Ho indossato 2 settimane senza decollare. Non sollevare più pesanti di 10 chili (con un bambino di 2 anni questo è un punto difficile) e annullare per un mese di spazio (con una gamba dolorante da saltare e non tirare). E 2 ultrasuoni - il giorno dopo e una settimana (inclusi nel costo). Quando sono arrivato all'ecografia, io e lo sclero siamo rimasti bloccati in una volta. Alla fine, non dirò che l'operazione è completamente indolore - ma puoi sopravvivere. A proposito, le sensazioni postoperatorie sono peggiori. La tappa del terzo giorno - come una banca, c'era un gonfiore talmente grande. La gamba, ovviamente, fa male. Abbastanza forte. Devi essere pronto per questo. Quindi eccomi qui: non potrei saltare subito al lavoro. È stato spiacevole per me calpestare il piede. Quando hanno fatto l'ecografia, hanno usato un sensore, tutto è stato doloroso. Forse questa è solo la mia caratteristica. Tuttavia, non c'erano ferite alla gamba, le punture del punto 2 non erano praticamente visibili. E l'aspetto è cambiato immediatamente - la vena è andata via. Inoltre, il luogo di operatività è insensibile. Il giorno dopo 4 edemi dormiva completamente, ma c'erano forti sensazioni di trazione nella gamba, come una stringa allungata all'interno. All'ecografia, tutto è in ordine. Tale sensazione è anche una norma, secondo i medici. Persistono sensazioni dolorose alla gamba - 2 settimane. La gamba non dirà che ero malato infernale - ma mi sentivo male. Ora c'è intorpidimento e dolore quando si tocca il sito dell'operazione. Credo che il restauro completo del piede richieda fino a 2 -3 mesi. Ricezione ripetuta - 2 mesi dopo l'operazione.

    Non flebectomia, ovviamente, ma una procedura EVLK abbastanza seria. Se lo decidi, allora è meglio non fare illusioni su ciò che farà il ragazzo sano e condurre una vita normale. Stai al sicuro e svegliati dopo.

    Feedback positivo

    Vene varicose trattate su una delle gambe con obliterazione laser (coagulazione). Sono soddisfatto dell'effetto e della procedura stessa.

    All'inizio avevo paura, perché sembrava che, trattandosi di un'operazione chirurgica, ci fosse necessariamente molto sangue, dolore, lunga guarigione e molta sofferenza. In effetti, è stata confermata una lunga guarigione, il resto è un'assurdità.

    L'essenza della procedura è che, attraverso una piccola puntura nella coscia, una sottile guida lunga ma leggera viene introdotta nella vena profonda interessata, come un piccolo tubo, che viene applicato alle pareti della vena ed è sigillato dall'interno, incollato insieme. È fatto sotto il controllo di uzi, in anestesia locale. Per il paziente è mite, non causa dolore, l'ospedale non è necessario. L'operazione dura 40-50 minuti.

    La preparazione per l'operazione non è troppo complicata:

    • hai bisogno di raccogliere riferimenti che non hai l'epatite, l'AIDS e la sifilide (a spese di quest'ultimo non ricordo esattamente).

    Spesso l'obliterazione laser è associata alla scleroterapia, poiché la vena in alcune aree può essere così sottile che la guida della luce non la attraversa.

    Il più antipatico inizia dopo, cioè indossando la maglia, almeno il 2 ° grado di compressione. Sulla gamba si indossa una speciale calza postoperatoria, che crea la giusta pressione nella gamba, si indossa la calza medica, il 2 ° grado di compressione. Le sensazioni sono dolorose, perché la compressione è molto alta. Per indossare dopo opreatsii questo disegno è necessario non rimuovere una settimana, quindi ancora tempo considerevole (da 3 settimane) le calze nativi.

    Una sfumatura importante è la selezione della maglieria a compressione. Buono - molto costoso, da 5 mila rubli. Poiché non avevo abbastanza soldi, ho fatto quanto segue: ho chiesto al medico che tipo di maglieria avevo bisogno e l'ho ordinato direttamente dal produttore, attraverso un sito web su Internet. Ho ricevuto le mie calze dagli Stati Uniti per 3.000 rubli con consegna in 2 settimane, e il modello, il più vicino possibile al tipo di calze ordinarie, che non è venduto in Russia, nonostante il fatto che il produttore sia leader nella produzione di maglieria a compressione.

    Dopo un mese di indossare la maglia, ho nascosto solennemente le mie calze per farle solo per i viaggi aerei. L'effetto estetico era notevole, ma c'era l'iperpigmentazione - infine, la vena rimossa lascerà una traccia - uno schizzo sulla pelle per 3-6 mesi, che è simile alle contusioni. È impossibile evitarlo.

    Tutti i miei problemi relativi alle vene varicose erano quasi immediatamente dopo l'operazione. La pesantezza delle gambe scomparve, il prurito scomparve con le orribili ghirlande. Ma ci sono voluti altri 6 mesi per esami preventivi e correggere i risultati con la scleroterapia.

    In generale, posso dire quanto segue, se dopo un esame duplex delle vene ti è stata assegnata l'obliterazione laser, non aver paura e d'accordo, ma non dimenticare di fare scorta di una buona maglia di compressione, che non dovresti salvare.

    Voglio anche notare che non ci sono tracce (cicatrici) dall'introduzione della guida di luce, non riesco a distinguerle nemmeno sulla pelle non articolata.

    Nessuno scoprirà mai di avere la varicosi se non me lo dico

    A giugno ha fatto un laser. Sdes: operazione varikoz.ru per circa un'ora, solo l'anestesia locale nella zona della puntura, solo dolore delle iniezioni durante l'operazione, non di più, e poi un'altra ora ci siamo andati sotto la supervisione di un medico, poi è andato a casa una settimana più tardi (non ricordo esattamente) le offerte speciali. maglia-calza e poi compressione maglieria per un mese e striscio con unguenti. Va tutto bene Chupeev. La gamba ha cominciato a diventare liscia Nel prossimo futuro farò la mia seconda gamba Immediatamente non ho il coraggio di fare due, ma era possibile.

    La nipote mi comprò costantemente nuove pillole e unguenti dalle vene varicose. Non hanno aiutato o aiutato temporaneamente. Non sostengo che ho iniziato male la malattia, non sono abituato a pensare a me stesso. Per diversi giorni non ho potuto camminare, poi mia nipote ha dichiarato che avremmo fatto l'operazione con un laser. Per me, questa parola sembra ancora troppo fantastica. Ma non ho potuto resistere più. L'hanno fatto. È stato divertente sentirsi in questi calzini aderenti. Sensazioni spiacevoli, quando mi hanno messo su di me e mi hanno detto di camminare per 40 minuti, ho ancora provato a sostenere che non potevo. Ma io ero in grado, e ora mi vergognavo un po 'anche per la mia sfiducia. La ricezione era necessaria dopo 3 giorni, che potrebbero essere spesi a casa. Ero terribilmente tormentato da un forte dolore, alla reception il dottore mi ha rimproverato perché non mi ero mai presentato prima. Si è scoperto che le calze non si adattano, troppo stretto. Sostituito e tutto passato.

    Io stesso ho rivolto al flebologo la questione della possibilità della laserterapia. Non ho paura del dolore, ma il feedback dalla rete è stimolante. Ho deciso che era meglio rischiare una volta, piuttosto che soffrire e dubitare costantemente. Analisi consegnate in una clinica a pagamento. Nei laboratori di medicina libera, non tutti i test sono fatti, e alcuni hanno bisogno di aspettare troppo a lungo. Ma il budget previsto per il trattamento, completamente raggiunto. Al lavoro, non dovevo prendere una lista malata, sono appena andato al prossimo e basta. Allo stesso tempo, non vi è alcun pericolo per la salute o prodezze di coraggio e forza di volontà. Nel segno al dottore ha camminato un anno e mezzo, ha confermato che tutto va bene, senza complicazioni. Mi sento bene, mi sono ricordato della casa di campagna, della piscina e anche delle gite in famiglia nella foresta ogni fine settimana.

    Avevo sempre paura di sviluppare vene varicose, perché ho visto come soffre mia nonna sotto le sue torture. Per prima cosa ho notato che sono diventato molto stanco anche su un piccolo tacco, e poi è apparso un reticolo vascolare. Deciso di non tirare e andare immediatamente dal medico. La sua decisione "laserterapia" mi ha scioccato per la prima volta. Ma dopo aver spiegato che in realtà questa procedura veloce e sicura non è affatto come un intervento chirurgico, ho accettato. Il prezzo è accettabile, ma soprattutto è tentato che un giorno sia sufficiente per tutto. La procedura era davvero indolore, anche se dubitavo dell'onestà dei medici a riguardo. Subito dopo puoi camminare e anche andare a casa. Il medico ha avvertito che l'edema arriverà alla fine della settimana e si è scoperto. Al check-in, ero già una persona completamente felice.

    Era in Giannis, trattato con varicose! La clinica è fantastica: bellezza, pulizia, niente code. Dottore giovane carino, candidato miele. scienze

    Varicose per lungo tempo soffro, in РКБ offerto operazione. Operazione fatta o fatta da mamma: cicatrici terribili, vene migliori. Un amico ha consigliato questa clinica. Hanno fatto l'EVLK (coagulazione laser), dicono che la tecnica è nuova, così poche persone a Kazan fanno, ospedali pubblici e ancor più. Sostituisce generalmente l'operazione. Fai o fai due ore, praticamente nulla è stato sentito, solo all'inizio dei nyx. Subito andato a casa. La cosa principale è che senza un congedo per malattia, lo ha fatto il venerdì e si è recato al lavoro il lunedì. Certo, la gamba mi doleva per diversi giorni. Ma ora la bellezza, senza cicatrici, la vena è andata. Discesa o proseguita con l'ultrasuono di controllo che il medico ha detto o detto, che va tutto bene. (l'operazione è stata fatta in primavera)

    L'operazione è stata fatta in primavera, nella clinica di medicina estetica e tecnologie laser, Giannis, è in Telmana, 23, tel. 230-47-30, il vascolare. chirurgo Slavin Dmitry Alexandrovich. Costa circa 30 mila rubli. analisi, chirurgia, calze a compressione, uzi per sei mesi. Nel sottotitolo l'operazione è stata effettuata lunedì. il marito è venuto a lavorare, ha zoppicato solo per 5 giorni, dopo l'operazione si dovrebbe camminare per almeno 1 ora al giorno, durante 2 settimane non è necessario sollevare il peso entro 2 mesi. restrizioni nella visita al bagno, ecc. Dopo la scadenza di sei mesi, non ci sono nuove vene, tutto è pulito, niente di cui preoccuparsi. Nella prossima primavera, la seconda tappa prevede di operare, tra l'altro lo sconto per il secondo 10%.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

In che modo il manganese aiuta con le emorroidi e come fare i bagni per il trattamento?

Tromboflebite

Emorroidi - un'infiammazione dei linfonodi venosi interni del plesso del retto. Secondo le statistiche, ogni settima persona al mondo almeno una volta nella sua vita soffriva di emorroidi....

Griglia capillare: cos'è?

Tromboflebite

motiviLa causa principale della formazione di couperose sulla pelle di una persona è un'espansione locale dei vasi corrispondenti o un pronunciato assottigliamento dell'epidermide, che porta alla loro traslucenza....