Panoramica della procedura di Longo per il trattamento delle emorroidi

Motivi

L'operazione Longo è un metodo relativamente rapido e indolore per sbarazzarsi di emorroidi, che consente di tornare alla vita normale nel giro di pochi giorni. Revisione dei pro e contro della tecnica con commenti del proctologo.

L'operazione Longo è un intervento chirurgico nel trattamento delle emorroidi, dal nome di Antonio Longo, un eccezionale coloproctologo italiano. È caratterizzato dalla relativa indolenza del processo.

Il metodo è stato sviluppato nel 1993. I suoi nomi alternativi: resezione sottomucosa mucocutanea, PPH, emorroidopessi.

Due giorni prima dell'intervento viene prescritta una dieta speciale per il paziente. Subito prima dell'operazione, viene eseguita un'accurata pulizia del tratto gastrointestinale.

Lo stress e la paura possono complicare notevolmente l'operazione, quindi, per escludere questi fattori, si consiglia di assumere anche sonniferi e farmaci axiolitici (antidepressivi).

Come viene eseguita l'operazione?

L'emorroidopessi viene eseguita in anestesia locale. Le mucose non hanno terminazioni nervose e quindi il processo sarà quasi indolore, ma l'introduzione di un anoscopio e un dilatatore porterà a sensazioni spiacevoli.

  • Innanzitutto, il paziente è seduto su una sedia speciale. Un expander è installato, un anoscopio è inserito nell'ano.
  • Dopo la preparazione della mucosa, viene eseguita una sutura.
  • Lo stadio successivo è il taglio della porzione superflua della mucosa insieme ai vasi. Il sito chirurgico è cucito con punti metallici.
  • Dopo l'esame, un tampone impregnato di antisettici è posto nell'ano.

Durante il periodo di recupero i tamponi con i farmaci devono essere cambiati ogni giorno. Per un recupero più rapido, è possibile utilizzare bagni con erbe, ad esempio con camomilla o aghi di pino.

Recensione video

Operazione Longo con emorroidi eseguite in 15 minuti. In questo caso, i metodi chirurgici classici per il trattamento delle emorroidi dureranno molto più a lungo - 40 minuti e sono accompagnati da una significativa perdita di sangue.

Vantaggi della metodologia

L'operazione mediante il metodo Longo ha una serie di vantaggi molto significativi, tra i quali, vale la pena notare che l'area della manipolazione - il retto, privato dei recettori del dolore.

L'emorroidopessi non consiste nella rimozione dei nodi, quindi non rimangono ferite successive nel passaggio anale, il che riduce anche il tempo di riabilitazione.

I vantaggi dell'operazione di Longo sono:

  • Ricovero di un giorno
  • La durata della procedura chirurgica è di 10-15 minuti.
  • Anestesia locale
  • Assenza di forti dolori durante e dopo l'operazione.
  • Dopo la procedura non ci sono difetti estetici.

Questo metodo consente di eliminare i sintomi delle emorroidi in qualsiasi fase dello sviluppo.

Periodo di riabilitazione

Nell'ospedale sotto la supervisione di dottori il paziente passa da 1 a 3 giorni. La sindrome del dolore in questo caso sarà significativamente inferiore rispetto alla emorroidectomia classica.

Il tempo di riabilitazione del lavoro può variare a seconda del caso specifico. Di solito si raccomanda ai pazienti di riposarsi dal lavoro almeno 3-5 giorni.

Possibili complicazioni

L'emorroidectomia classica e l'operazione di Longo con le emorroidi hanno approssimativamente la stessa lista di complicazioni. Questi sono principalmente ascessi e sanguinamento. Ma con l'operazione di Longo, le complicazioni sono molto meno comuni.

Svantaggi del metodo

Come con tutte le procedure mediche, la chirurgia di Longo ha i suoi svantaggi:

  • Alto costo
  • Assenza dell'effetto desiderato nelle gravi emorroidi esterne.
  • Mancanza di una vasta pratica clinica e di informazioni comprovate sulla salute dei pazienti negli anni successivi all'intervento.

Quanto costa?

Il costo dell'intervento di Longo con le emorroidi consisterà nel prezzo dei farmaci, nel costo del lavoro della clinica e dipende dalla complessità del caso.

Ogni emorroidopessi richiede l'uso di una nuova pinzatrice circolare, che è piuttosto costosa. Il prezzo medio dell'operazione di Longo è compreso tra 38 e 48 mila rubli., ma queste cifre possono variare a seconda della regione.

Recensioni

Giulia: "Il problema delle emorroidi mi ha infastidito per più di un anno - ha legato, usato un sacco di droghe. 3 mesi hanno bevuto Detraleks, applicato Proctosidil e Bezornil. Ma liberarsi completamente della malattia non ha aiutato. Di conseguenza, ho deciso di eseguire un'operazione utilizzando il metodo Longo - e ne è valsa la pena, il problema era sparito. Sono stato in ospedale per 5 giorni ed ero già in salute da un anno ".

Anton: "Recentemente sono stato dimesso dalla clinica dopo l'operazione di Long - tutto faceva male, ma meglio che iniziare le emorroidi. In precedenza ho provato tutti i metodi tradizionali e non mi hanno salvato. Certo, questa procedura non è piacevole, ma vivere con sofferenza ogni giorno è molto peggio ".

xenia: "Il 3-4 ° giorno dopo è stato doloroso andare in bagno, ma rispetto alla legatura - è molto meglio. Personalmente, ho passato 2 volte la legatura e la situazione è peggiorata. Vale a dire, il metodo di Longo ha davvero aiutato ".

In quali casi l'intervento chirurgico di Longo per le emorroidi?

In quelle situazioni in cui il trattamento conservativo e minimamente invasivo delle emorroidi è inefficace, ricorrere a interventi radicali. Una delle tecniche chirurgiche ampiamente utilizzate in proctologia è l'emorroidopessi o l'operazione di Longo.

Nella pratica medica, questa tecnologia operativa è stata introdotta relativamente di recente - nel 1993. Il suo fondatore è il chirurgo italiano Antonio Longo.

Descrizione del metodo di Longo

L'essenza del metodo Longo è una resezione del tipo circolatorio con sutura della superficie mucosa insieme ai nodi più esterni. In precedenza, tali interventi rappresentavano certamente la rimozione del segmento intestinale, a seguito del quale il periodo di riabilitazione nei pazienti era doloroso e difficile, complicazioni legate a caratteristiche funzionali compromesse dell'intestino.

L'operazione Longo è l'escissione del sito della mucosa intestinale in un cerchio, sopra le emorroidi. Successivamente, i bordi delle sezioni resecate vengono suturati. L'operazione viene eseguita con l'uso di strumenti monouso - un anoscopio e un apparato, attraverso i quali avviene la resezione segmentaria della mucosa, così come i dispositivi di fissaggio in titanio, necessari per cucire i bordi dell'intestino. Tali manipolazioni portano ad un sollevamento delle emorroidi verso l'alto, dove sono fissate in una normale posizione fisiologica, e allo stesso tempo sono private del cibo, e di conseguenza diminuiscono di dimensioni.

Dato che l'escissione dei tessuti avviene sopra la linea dentata, dove non ci sono gruppi di recettori sensibili, la procedura è indolore per il paziente. L'anestesia è necessaria in una fase in cui un estensore viene inserito nel canale anale.

Nel periodo postoperatorio, anche non tipico per il dolore da interventi radicali.

Indicazioni e controindicazioni

L'operazione Longo con emorroidi è indicata solo in presenza di nodi di emorroidi interni di 3-4 gradi. A volte è prescritto nelle fasi iniziali della malattia, caratterizzato da una grande dimensione di nodi interni.

Eccellente questa tecnica si è dimostrata con:

  • Trattamento dei nodi che cadevano sull'intera circonferenza dell'ano (prolasso circolare);
  • Combinazioni di emorroidi con prolasso della mucosa rettale;
  • Combinazioni di emorroidi con rettocele (nelle donne).

Con emorroidi esterne, l'operazione di Longo non viene applicata.

Non ci sono controindicazioni speciali all'operazione. È permesso essere effettuato durante il periodo di esacerbazioni di malattie croniche, e durante la gravidanza e l'allattamento.

Vantaggi e svantaggi

L'emorroidopessi presenta i seguenti vantaggi:

  • Riabilitazione indolore. Le statistiche mostrano che l'83% dei pazienti sottoposti a intervento chirurgico di Longo non ha avuto una marcata sindrome da dolore nel periodo di recupero, che è tipico per altri tipi di interventi radicali.
  • Esecuzione veloce L'operazione dura circa 15-20 minuti ed è caratterizzata dall'assenza di una ferita postoperatoria e da un breve periodo di riabilitazione;
  • A causa del serraggio dei nodi, viene ripristinata la normale struttura anatomica del canale anale.

Come altri metodi di trattamento delle emorroidi, l'emorroidopessi ha i suoi svantaggi. Quindi, non è adatto per la rimozione di emorroidi esterne. A causa del fatto che durante la sua esecuzione vengono utilizzati ulteriori strumenti monouso, la procedura ha un costo relativamente elevato rispetto ad altre tecniche chirurgiche. Inoltre, a causa della relativa novità del metodo, i medici non hanno informazioni accurate sulle conseguenze a lungo termine dell'operazione.

Preparazione per un'operazione

Prima dell'operazione, ogni paziente deve sottoporsi all'esame obbligatorio del proctologo e dei tipi raccomandati di studi diagnostici, sulla base del quale il medico prende delle conclusioni riguardo all'opportunità di usare un particolare tipo di trattamento per le emorroidi.

Se il medico ha deciso che l'operazione di Longo aiuterà il paziente, due giorni prima dell'intervento si raccomanda di seguire una dieta con restrizioni delle fibre.

Per un paio d'ore prima della procedura, il paziente deve eseguire un clistere di pulizia e misure igieniche della zona anorettale.

Tecnica dell'operazione

L'emorroidopessi viene effettuata in più fasi:

  1. Dopo anestesia locale, il paziente viene posto sulla pelle della regione perianale (a una distanza di 1 cm dai bordi dell'apertura anale) con speciali morsetti, mediante i quali i bordi dell'ano sono allungati ai lati;
  2. All'interno dell'apertura anale, l'expander è inserito e fissato da quattro cuciture. Le estremità del filo sono serrate con un nodo. Dopo questo, un anoscopio con un otturatore viene inserito nel canale;
  3. Sulla mucosa a una distanza di 4-5 cm sopra la linea dentata, viene applicato un punto di sutura. Per rendere la cucitura risulta simmetrica e la membrana mucosa non è attorcigliata, l'anoscopio non viene ruotato nell'espansore, ma prima viene estratto e quindi inserito nuovamente. Il medico non stringe i fili, controlla la correttezza della sutura e l'assenza di lacune;
  4. Nel lume dell'intestino, inserire una pinzatrice circolatoria emorroidaria in modo tale che rimanga nella posizione più aperta;
  5. La sutura cistica viene stretta e le estremità dei filamenti vengono espulse attraverso le fessure laterali della cucitrice;
  6. La cucitrice è spinta verso l'interno e gira la maniglia in senso orario. Durante questa manipolazione, si chiude gradualmente, incrociando le emorroidi con un coltello circolare e una parte della mucosa, e le estremità della ferita sono fissate;
  7. La cucitrice viene estratta dall'ano con i tessuti rimossi, verificando la correttezza della procedura e l'applicazione delle graffette. Se il sanguinamento inizia dalle ferite, le suture sono applicate da un filo autoassorbente;
  8. Nell'ano viene inserito un tampone di garza imbevuto di unguento e un tubo del gas che viene rimosso un giorno dopo l'operazione.

La durata di emorroidopessi è di circa 15-20 minuti.

Dopo l'operazione

Dopo il trattamento, il paziente viene osservato in ospedale per 3-4 giorni. Quindi, in condizioni di assenza di complicanze, il paziente viene dimesso. Il dolore all'ano dopo una tale operazione è preoccupato solo da un piccolo numero di pazienti.

Per stimolare la rigenerazione dei tessuti, si consiglia al paziente di applicare tamponi di cotone con farmaci antisettici, bagni sessili con camomilla.

L'intero periodo di disabilità dopo l'operazione di Longo non supera i 7 giorni.

Possibili complicazioni

Numerose recensioni dei pazienti indicano che l'intervento chirurgico di Longo raramente causa complicanze. Tuttavia, possono essere. I più comuni sono:

  • Sanguinamento rettale, che si sviluppa a causa della divergenza dei bordi della mucosa o a causa dell'emostasi insufficiente durante l'operazione;
  • Fistola rettovaginale causata da infezione della mucosa ferita e successiva infiammazione;
  • Sepsi retroperitoneale causata da infezione dall'intestino sul peritoneo con successiva infezione del sangue. Questa complicanza estremamente pericolosa per la vita richiede un trattamento immediato;
  • La trombosi della vena cava inferiore - con una tale complicazione, un intervento chirurgico per la nefrectomia - la rimozione del rene - può essere richiesta.

Il costo dell'emorroidopessi secondo il metodo Longo

Il costo dell'operazione dipende dalla clinica prescelta e comprende il pagamento del personale e il prezzo dei materiali. L'operazione Longo con emorroidi comporta l'uso di una pinzatrice circolatoria monouso, che spiega il costo relativamente alto del trattamento.

In media, per regione della Russia, il prezzo dell'operazione varia tra 30-36 mila rubli.

Rapidamente e indolore risolvere i problemi con le emorroidi? L'operazione Longo risolverà il problema!

Operazione Longo - un metodo radicale per liberarsi delle emorroidi, dominato dai chirurghi in tempi relativamente recenti.

Il metodo di Longo è un'alternativa all'emorrroidectomia di Morgan-Milligan, perché è meno doloroso e traumatico e allo stesso tempo abbastanza efficace.

Operazione Longo con emorroidi - che cos'è?

Il metodo di Longo con emorroidi (o emorroidi-poxia) è rivolto a Asportazione e estrazione simultanea di segmenti vicini di mucosa della mucosa. L'autore del metodo è il coloproctologo Antonio Longo. Per la prima volta ha eseguito un'operazione del genere nel 1993.

La mucosa, situata sopra le emorroidi, viene tagliata lungo il margine seghettato. Questa parte della mucosa ha una bassa sensibilità al dolore, quindi la sua Non portare alcun disagio al paziente. I bordi della zona asportata vengono fissati usando speciali staffe in titanio.

A causa della rimozione e della cucitura della mucosa, i nodi emorroidali vengono sollevati e occupano la posizione originale. Le manipolazioni vengono eseguite utilizzando una speciale pinzatrice circolare, che aiuta a stringere la cucitura nella ferita e annodare i fili con un nodo. La ferita ricuce insieme in un cerchio. Le navi sono tagliate con un coltello circolare.

Queste azioni consentono di limitare il flusso di sangue al nodo emorroidario, a causa del quale smette di gonfiarsi e si trasforma in uno stato normale.

Tempo totale di funzionamento - 15 minuti, mentre l'emorroidectomia classica dura 40 minuti ed è caratterizzata da una grande perdita di sangue.

L'operazione Longo è condotta un set speciale di strumenti - PPN 01 ("Procedura di prolasso per le emorroidi").

Per fornire l'accesso all'apparato nel retto serve come una dilatazione anale. Il set include graffette in titanio, una cucitrice a filo e un anoscopio, con il suo aiuto viene realizzata una sutura.

Indicazioni e controindicazioni

L'operazione Longo è prescritta con emorroidi di 3 ° e 4 ° grado. Meno spesso il metodo è prescritto nella fase iniziale della malattia. Questo viene fatto se gli urti aumentano di dimensioni e causano dolore al paziente. Tuttavia, principalmente le emorroidi del 1 ° e 2 ° grado sono trattate a casa, con l'aiuto di rimedi popolari e preparazioni mediche.

Utilizzando la chirurgia di Longo, le emorroidi possono essere trattate eliminando i seguenti problemi:

  1. Rimozione dei nodi trascinati.
  2. Correzione della posizione del retto (se cade).
  3. Trattamento di rettocele nelle donne.

Non ci sono controindicazioni all'operazione di Longo. Può essere somministrato a pazienti di qualsiasi età e stato di salute. Questa operazione è possibile anche durante la gravidanza e l'allattamento.

E con una manipolazione minimamente invasiva:

Pro e contro della metodologia

L'operazione con il metodo Longo non è molto traumatica. Le emorroidi non vengono rimosse, quindi l'integrità dell'ano non viene compromessa.

A questo proposito, il periodo di recupero è il più breve possibile. Il ricovero del paziente dura solo 24 ore. E lui può tornare rapidamente al lavoro. La tecnica consente di preservare completamente l'anatomia originale dell'ano.

Lo svantaggio del metodo è L'impossibilità di trattare nodi esterni e risultati lontani scarsamente comprensibili.

Preparazione per la procedura

Prima della procedura, il paziente viene assegnato una dieta lassativa di tre giorni. Un clistere purificante viene eseguito poche ore prima dell'operazione.

Le condizioni del paziente vengono valutate monitorando il conteggio ematico e analizzando i suoi dati antropometrici. L'operazione non può essere eseguita in presenza di malattie infettive e durante l'esacerbazione di malattie croniche.

Tecnica chirurgica Longo

L'operazione di Longo viene eseguita in anestesia locale, meno comunemente in anestesia generale. Le sensazioni dolorose sorgono solo quando gli strumenti sono inseriti nel retto, le manipolazioni stesse per l'escissione della mucosa sono praticamente indolori.

La procedura consiste dei seguenti passaggi:

  1. Il paziente viene posto su una sedia ginecologica e le sue gambe sono fissate su supporti speciali.
  2. Ano e anoscopio sono inseriti nell'apertura anale. In questo caso, la pelle ad un'altezza di 1 cm dal bordo dell'apertura anale è fissata da apposite clip e l'expander è fissato da quattro cuciture.
  3. Sopra la linea dentata, il guscio interno viene cucito con una sutura suturata. La precisione della distanza tra i punti (4-5 cm) si ottiene rimuovendo e inserendo nel canale dell'anoscopio. È impossibile ruotare un anoscopio all'interno dell'ano in modo che il guscio interno non si torcoli.
  4. Dopo aver verificato la correttezza dell'applicazione dei punti, i fili sono serrati e legati da un nodo speciale. La fine dei fili viene estratta e trattenuta.
  5. All'interno dell'ano, la pinzatrice si ritrae e la sua impugnatura ruota in senso orario. La cucitrice si chiude.
  6. La membrana interna e le vene dei nodi emorroidali sono intersecate da un coltello circolare. Le estremità delle ferite sono tenute insieme da graffette di titanio.
  7. La pinzatrice insieme ai tessuti rimossi all'interno viene rimossa dal retto. Il medico controlla la correttezza dell'applicazione delle graffette. In presenza di ferite sanguinanti sono inoltre cuciti con fili.
  8. Durante i giorni seguenti il ​​paziente è sotto la supervisione di un medico in un ospedale. Il paziente viene dimesso una settimana dopo la procedura.

Questo video mostra come viene eseguita l'operazione:

Periodo di recupero e possibili complicanze

Dopo la procedura, i pazienti vengono inseriti nell'ano tampone di garza e unguento e un tubo per i gas di scarico. Gli articoli sono cancellati il ​​terzo giorno.

Il paziente ha bisogno Corso di restauro durato 4-5 giorni in un ospedale. In questo momento, è seguito da un medico. I tamponi nell'ano vengono cambiati ogni giorno. Per prevenire l'infezione, il tamponamento è accompagnato dal trattamento con farmaci antibatterici.

Per prevenire la stitichezza e garantire la defecazione non traumatica, viene prescritta una dieta speciale. Ci dovrebbero essere piccole porzioni di 5-6 volte al giorno. La dieta include cibo liquido con molta fibra.

È necessario evitare il cibo che può causare irritazione dell'intestino e aumento della formazione di gas, così come la fermentazione e la stitichezza. Escludere dalla dieta i seguenti prodotti:

  1. Legumi.
  2. Uva.
  3. Cavolo (tutti i tipi).
  4. Ravanello.
  5. Cipolle e aglio
  6. Pane nero
  7. Mele.
  8. Latte.
  9. Cibi grassi e fritti
  10. Spezie.
  11. Buoni pasticcini
  12. Bevande gassate
  13. Alcool, tè forte e caffè.

I tamponi inseriti nell'ano possono causare dolore al paziente. La sindrome del dolore viene rimossa con l'aiuto di farmaci analgesici. In presenza di paura della defecazione, vengono prescritti clisteri oleosi.

Nelle prime due settimane dopo l'intervento, il paziente la grave attività fisica è controindicata. Pesi di sollevamento particolarmente pericolosi. Allo stesso tempo, sono necessari esercizi fisici leggeri, senza affaticare i muscoli della piccola pelvi.

La seduta di un paziente può iniziare il terzo giorno dopo l'operazione.

Con il corretto funzionamento e la stretta aderenza alla sua tecnologia, si osservano complicazioni in casi estremamente rari. A volte sono possibili i seguenti momenti spiacevoli:

  1. Sanguinamento dovuto alla divergenza dei bordi della ferita.
  2. Fistole in caso di infezione.
  3. Sepsi in caso di infezione intestinale.
  4. Trombosi della vena cava.

Come altri metodi di trattamento delle emorroidi, l'operazione di Longo non è una soluzione universale al problema. Ma il suo vantaggio consiste nel rischio minimo di complicazioni e indolenzimento e di una procedura traumatica bassa.

Video utile

L'operazione di Longo con le emorroidi - commenti degli esperti:

Rimozione delle emorroidi secondo il metodo di Longo: descrizione e recensioni

Le vene varicose del retto sono diagnosticate sempre più in proctologia. La malattia di solito si verifica nelle persone di mezza età e anziani, ma i pazienti più giovani soffrono anche di emorroidi.

Uno dei metodi di trattamento è la rimozione chirurgica dei nodi, pertanto l'operazione di Longo sta diventando più comune nella proctologia.

Brevemente sulle emorroidi

Questa patologia è basata sulle vene varicose del retto. Emorroidi si verificano a causa di un aumento della pressione sanguigna e del ristagno nella zona pelvica. Questo processo è dovuto a un gran numero di motivi.

Tra questi - predisposizione genetica, stitichezza cronica, obesità, ipodynamia, eccessivo stress fisico. La dieta sbagliata dei pazienti, le cattive abitudini, le lunghe situazioni stressanti sono importanti.

I vasi venosi si espandono, il sangue in essi continua a ristagnare, la formazione di emorroidi. I pazienti sono preoccupati per la sindrome da dolore grave, bruciore e prurito nella zona dell'ano, sanguinamento di intensità variabile.

Il sintomo è peggiore quando si sforzano durante la defecazione, quindi i pazienti evitano di andare in bagno. Questo porta alla stitichezza, che aggrava solo la situazione. Nel lume delle vene si formano trombi che possono portare alla morte.

I nodi aumentano gradualmente di dimensioni, cadono fuori dalla cavità dell'intestino. In questi casi, i pazienti richiedono un trattamento chirurgico della patologia.

Cos'è l'operazione Longo

Il trattamento delle emorroidi con il metodo Longo (un altro nome per l'operazione - emorroidopessi) è stato introdotto nel 1993, è entrato di recente nella pratica dei chirurghi dello spazio post-sovietico.

Questo intervento è utilizzato per la forma interna della malattia di 3-4 gradi, la sua essenza sta nella resezione dei nodi dilatati di varicose del retto insieme alla mucosa circostante.

L'operazione viene eseguita principalmente in anestesia locale (il generale può anche essere usato), praticamente senza sangue e indolore, richiede un po 'di tempo.

Vantaggi e svantaggi

Il principale vantaggio di questo intervento chirurgico è che dopo che il paziente non è praticamente preoccupato per la sindrome del dolore. Di solito i pazienti sono dimessi a casa 2-3 giorni dopo il trattamento chirurgico, una settimana dopo sono in grado di andare al lavoro.

L'intervento è esangue e rapido. La traumatizzazione dei tessuti è minima, si recuperano molto rapidamente. Per questi motivi, il periodo di riabilitazione è anche significativamente più breve rispetto ad altri tipi di operazioni di rimozione delle emorroidi.

Ma questo tipo di rimozione chirurgica dei nodi dilatati varicosi Ci sono degli svantaggi:

  1. La tecnica non è adatta per l'escissione di formazioni esterne.
  2. La tecnica di Longo è costosa.
  3. I risultati a lungo termine dopo l'operazione sono sconosciuti. In questo paragrafo, vale la pena notare, dopo l'intervento, è stato registrato un numero minimo di recidive di patologia.

Indicazioni e controindicazioni

L'operazione Longo viene eseguita nei seguenti casi:

  1. Se il paziente viene diagnosticato con emorroidi interne di grado 3 o 4.
  2. Con un prolasso del retto.
  3. In alcune situazioni, l'intervento viene eseguito agli stadi iniziali delle emorroidi - nei casi in cui i linfonodi comportano un significativo disagio per il paziente.

Il trattamento chirurgico con questo metodo non viene eseguito nei casi di acuta o esacerbazione di malattie croniche intestinali, patologie oncologiche, malattie del sistema di emopoiesi.

Come viene eseguita l'operazione?

Prima dell'intervento, il paziente è importante per mangiare solo quegli alimenti che sono facilmente assorbiti dal corpo, non contribuiscono ad aumentare la produzione di gas e la costipazione. 8-10 ore prima dell'operazione, è vietato bere e mangiare. I pazienti devono sottoporsi a un clistere purificante prima dell'intervento.

L'operazione è la seguente:

  1. L'anestesia è amministrata dall'amministrazione locale di un anestetico.
  2. Con l'aiuto di morsetti chirurgici, allungare l'ano.
  3. Quindi l'espansore viene inserito nel lume del retto, che favorisce anche l'estensione dell'organo. Lo strumento è fissato con suture chirurgiche convenzionali.
  4. Nel lume del retto, viene inserito un anoscopio, il medico appunta la circonferenza dell'organo con una sutura. L'anoscopio viene rimosso dall'ano, viene esaminata la simmetria dei filamenti. Quindi il dispositivo viene nuovamente inserito nel retto, la qualità della cucitura viene ripetutamente controllata.
  5. Dopo che il proctologo introduce una cucitrice circolare emorroidaria nel lume dell'organo per stringere la cucitura. I filamenti sono fatti passare attraverso le aperture laterali del dispositivo.
  6. Il chirurgo, usando un coltello (in senso orario), esegue l'escissione dei nodi dilatati con varici insieme alla mucosa circostante, le estremità della ferita sono fisse.
  7. Il dispositivo viene quindi rimosso dall'intestino. Se viene diagnosticata un'emorragia, viene applicato un punto emostatico sulla ferita utilizzando fili assorbibili.

Possibili complicazioni

Le complicazioni sono diagnosticate abbastanza raramente, ma nessuna di esse è immune. I pazienti possono sviluppare fistola a causa dell'infezione della ferita postoperatoria, a volte l'infezione può portare alla sepsi. Ci sono anche sanguinamento, nel lume dei vasi sanguigni possono formare coaguli.

Periodo di riabilitazione

Entro 2-3 giorni dopo l'operazione, il paziente trascorre il tempo in ospedale, dove è sotto la supervisione del medico curante, poiché vi è un certo rischio di complicanze.

Durante il primo giorno nell'ano è un tubo del gas speciale, che dopo 24 ore viene rimosso. Tamponi introdotti localmente, precedentemente inumiditi con una soluzione battericida.

Il primo giorno dopo l'intervento, il paziente deve bere solo acqua, poiché la defecazione è indesiderabile. Quindi la dieta può essere gradualmente estesa, ma È importante che i pazienti aderiscano a una dieta che aiuti a prevenire la formazione di una feci dura.

Una tale consistenza delle feci provoca danni alla mucosa del retto, che può provocare complicanze.

È importante bere abbastanza acqua, si possono mangiare prodotti caseari, carne magra e pesce bollito, brodi, purè di verdure e frutta, porridge. Dalla dieta è necessario escludere piatti fritti, grassi, salati, nonché prodotti di farina, spezie e spezie. Questa dieta contribuisce alla normalizzazione del processo digestivo, previene il verificarsi di stitichezza.

La stitichezza aumenta la pressione nella zona pelvica, il che è indesiderabile, poiché può provocare complicazioni nei pazienti. Se il paziente si sente in difficoltà nell'effettuare l'atto di defecazione, si dovrebbe ricorrere all'aiuto supposte di glicerolo rettale.

Durante il periodo di riabilitazione, è importante evitare uno sforzo fisico eccessivo, sollevare e trasportare oggetti pesanti. È utile per i pazienti eseguire una serie di esercizi di esercizi di fisioterapia.

importante eseguire quotidianamente le procedure igieniche. Si consiglia di evitare lo sfregamento a secco, usare salviettine umidificate.

I pazienti devono abbandonare le abitudini nocive: fumare, bere alcolici.

Recensioni

I commenti sulla rimozione delle emorroidi dal metodo Longo sono per lo più positivi.

Marina, 38 anni:

Per diversi anni ha sofferto di una forma interna della malattia, quando i dolori sono diventati insopportabili, ha deciso di eseguire una procedura chirurgica. L'operazione è passata rapidamente. Il primo giorno ci sono stati dolori nella zona del retto, ma sono passati rapidamente.

In generale, la riabilitazione è stata buona e senza complicazioni. Mi dispiace un po 'di non aver deciso prima di questo trattamento, perché ora mi sento molto bene, non ricordo cosa siano le emorroidi. Consiglio a tutti i pazienti di non aver paura degli interventi chirurgici, questo è un metodo efficace per trattare la patologia.

conclusione

Apparentemente, i vantaggi di questo intervento sono molto maggiori degli svantaggi. Un punto importante è che le recensioni sull'operazione di Longo con le emorroidi sono positive. Per questi motivi, è usato sempre più nella pratica dei proctologi, perché la guarigione avviene rapidamente e senza complicazioni.

I pazienti sono importanti per ricordare le regole nutrizionali e le raccomandazioni dei medici durante il periodo postoperatorio. Solo gli sforzi congiunti di pazienti e medici contribuiranno ad evitare complicazioni e contribuiranno al rapido recupero dei pazienti.

L'operazione di Longo con le emorroidi: l'essenza del metodo e le peculiarità della realizzazione

Sfortunatamente, i metodi conservativi di trattamento delle emorroidi non sempre portano l'effetto previsto, quindi gli specialisti ricorrono alla chirurgia. Nella maggior parte dei casi, è preferibile la chirurgia a bassa invasività.

L'operazione Longo con le emorroidi oggi è considerata uno dei metodi più efficaci di trattamento chirurgico, il cui vantaggio è l'assenza di dolore e la rapidità di esecuzione.

Suggeriamo di considerare quale sia l'operazione di Longo, i suoi vantaggi e svantaggi e anche in quali casi questa tecnica.

Qual è l'operazione di Longo?

Fino a poco tempo fa, il modo migliore per curare le emorroidi era rimuovere parte del retto con emorroidi infiammate. Ma dopo tale trattamento chirurgico, il recupero dei pazienti ha richiesto molto tempo e le complicanze postoperatorie spesso si sono manifestate in modi diversi.

operazione longo si basa su una resezione circolare dell'epitelio della mucosa del colon, che corre sopra i coni emorroidali, seguita da graffette di titanio ferita operativa reticolazione.

Pertanto, i coni emorroidi vengono tirati nel canale rettale. Inoltre, la circolazione del sangue nelle vene colpite cessa, con il risultato che si uniscono e scompaiono e al loro posto si forma una cicatrice.

Quando si esegue un intervento chirurgico per le emorroidi lungo il Longo non causare dolore, perché la mucosa viene asportata in quella zona del retto, dove non ci sono recettori del dolore.

Quando si fa l'intervento di Longo?

Le indicazioni per l'emorroidopessi sono le seguenti:

  • emorroidi interne 1-2 stadi con emorroidi grandi coni che portano disagio e sofferenza al paziente;
  • emorroidi interne 3-4 stadi;
  • prolasso circolare di emorroidi;
  • prolasso di emorroidi in combinazione con prolasso rettale;
  • emorroidi, che è accompagnato dalla protrusione del retto nella vagina.

In questi casi, l'emorroidopessi è la soluzione più razionale ed efficace ai problemi.

Quali sono le controindicazioni per l'operazione di Longo?

Questa procedura operativa ha una lista minima di controindicazioni e nomiA proposito di:

  • coagulazione del sangue compromessa;
  • neoplasie maligne dell'intestino crasso;
  • processi infettivi e infiammatori acuti nell'intestino.

Come prepararsi per l'emorroidopessi?

Prima dell'operazione, il paziente viene esaminato da un proctologo che nomina un numero di analisi e sondaggi strumentali come:

  • un esame del sangue generale;
  • analisi generale di urina;
  • un esame del sangue per lo zucchero;
  • elettrocardiografia;
  • Radiografia del torace degli organi del torace;
  • esame delle dita del retto;
  • sigmoidoscopia o colonscopia per emorroidi.

In assenza di controindicazioni due giorni prima dell'operazione, al paziente viene prescritta una dieta. Dal giorno dieta esclusi prodotti ricchi di fibre vegetali, così come quelli che contribuiscono alla flatulenza.

La preferenza è data al cibo digeribile: latte in polvere, zuppe di verdure, carne magro, pollame e pesce.

Da due a tre ore prima dell'intervento, il paziente viene trattato con un clistere purificante e un bagno igienico della zona anorettale, del perineo e dei genitali.

Come viene eseguita la chirurgia di Longo?

L'operazione di Longo viene eseguita in anestesia locale e, in rari casi, in anestesia epidurale.

L'algoritmo dell'operazione è il seguente:

  1. I morsetti chirurgici estendono il campo operatorio, estendendo la pelle della zona perianale ai lati.
  2. Nell'ano, inserisci l'espansore e fissalo con punti di sutura.
  3. Attraverso l'espansore, l'anoscopio e l'otturatore vengono iniettati nel canale rettale.
  4. Sopra la linea dentata, la mucosa viene cucita con una sutura a cordino circolare.
  5. La sutura cistica viene stretta e le estremità dei filamenti vengono rimosse dal retto attraverso una pinzatrice.
  6. Viene eseguita un'asportazione circolare della mucosa rettale con emorroidi.
  7. I bordi della ferita operativa sono cuciti con graffette di titanio usando una graffatrice.
  8. Alla fine dell'operazione, l'anoscopio viene rimosso dall'ano e il dilatatore viene rimosso.
  9. Nel retto, inserire un tampone impregnato di unguento o gel dalle emorroidi con un antisettico e anche un tubo del gas.

La durata dell'operazione dipende dalla complessità del caso e dall'esperienza del chirurgo. In media ci vogliono 15-20 minuti.

Come va il periodo di riabilitazione?

Il tampone di garza e il tubo dell'acqua e del gas vengono rimossi dal canale rettale in 24 ore.

In assenza di complicanze, il paziente viene dimesso dall'ospedale chirurgico in 3 giorni.

Nel periodo postoperatorio vengono prescritte supposte antiemorragiche e unguenti, in cui sono presenti agenti antibatterici. I pazienti sono anche raccomandati una dieta. Dolci, dolci da forno, cibi fritti, carne grassa, pollame e pesce, bevande gassate, alcolici sono esclusi dalla dieta quotidiana.

Il menu dovrebbe essere composto da zuppe liquide, cereali, insalate di verdure, frutta, pane bianco, carne magra bollita, pollame o pesce.

Inoltre, è necessario utilizzare una quantità sufficiente di liquido - 1,5-2 litri.

La nutrizione dietetica è usata per prevenire la stitichezza. I lassativi come Dufalac, Normaise, Lactulose, supposte di glicerina e altri possono anche essere prescritti ai pazienti.

In rari casi, dopo l'operazione di Longo complicazioni come:

  • sanguinamento rettale;
  • fistole;
  • avvelenamento del sangue;
  • trombosi e tromboflebiti della vena cava inferiore.

Il sanguinamento rettale si verifica sia nel primo periodo postoperatorio, sia nel tardo. L'aspetto di questa complicazione è dovuto alla divergenza dei bordi della ferita operatoria.

Le fistole rettali sono associate all'introduzione di batteri patogeni dalle feci nella ferita chirurgica.

L'infezione del sangue deriva dalla penetrazione dell'infezione nella cavità addominale e la sua ulteriore diffusione in tutto il corpo.

Anche la trombosi e la tromboflebite della vena cava inferiore sono una conseguenza dell'infezione. Questa complicanza minaccia di rimuovere il rene.

Qual è il vantaggio dell'operazione di Longo?

I vantaggi di questa tecnica possono essere descritti come:

  • alta efficienza del metodo;
  • assenza di perdita di sangue;
  • soggiorno a breve termine in un ospedale chirurgico;
  • la velocità dell'operazione;
  • anestesia locale;
  • procedura indolore;
  • basso rischio di complicanze;
  • periodo postoperatorio indolore;
  • esecuzione dell'operazione con strumenti monouso.

Quali sono gli svantaggi dell'operazione di Longo?

Insieme con i vantaggi L'operazione di Longo ha i suoi svantaggi. Questi includono:

  • impossibilità dell'operazione di Longo con emorroidi esterne;
  • costo costoso di attrezzature una tantum per l'implementazione della metodologia;
  • mancanza di dati affidabili sulle conseguenze a lungo termine.

Quanto costa l'operazione di Longo?

Il costo dell'operazione dipende dalla complessità del caso, dall'esperienza del chirurgo che eseguirà l'intervento chirurgico, nonché dalla regione del paese in cui si trova l'istituto medico.

Molti pazienti preferiscono il metodo Longo per le emorroidi, poiché questa operazione è una delle più efficaci e indolori. L'operazione Longo ti consente di sbarazzarti rapidamente dei coni emorroidali interni e in breve tempo di tornare al normale modo di vivere.

È specializzata nel trattamento chirurgico delle ernie inguinali, ombelicali, ernie postoperatorie ed ernia la linea bianca del ventre, rimozione di tumori benigni, il trattamento di varici scleroterapia e schiuma scleroterapia.

Trattamento delle emorroidi con il metodo Longo: l'essenza della chirurgia e del feedback

Abbastanza spesso, le emorroidi acquisiscono una forma cronica, quando i metodi tradizionali conservatori e popolari non portano a un risultato positivo.

In questo caso, gli specialisti prescrivono al paziente metodi più radicali sotto forma di intervento chirurgico.

Al metodo di trattamento più molto diffuso, indolore ed efficace portano l'operazione di Longo.

L'essenza della metodologia

Emorroidi è un prolasso di emorroidi, che provoca dolore e disagio al paziente.

Alcuni anni fa, il trattamento del problema presentato con l'intervento chirurgico ha comportato la rimozione del segmento intestinale.

Oggi gli esperti sono giunti a una conclusione, quindi la sutura della superficie mucosa con i nodi disponibili e abbandonati è una tecnica più efficace e, soprattutto, meno distruttiva per il corpo del paziente.

Così, gli specialisti iniziarono ad applicare l'operazione Longo, che mirava all'asportazione della mucosa intestinale attraverso il cerchio sopra le emorroidi formate.

Una tecnica simile per risolvere un problema piccante è stata descritta dal proctologo italiano Antonio Longo nel 1993. Prima della procedura il paziente aderisce alla dieta per 2 giorni e nei 3 giorni successivi è ricoverato in ospedale per la riabilitazione.

Quando è programmata l'operazione?

Il metodo presentato è prescritto da specialisti a pazienti con nodi emorroidali di 3 e 4 gradi.

A volte l'operazione viene eseguita nella fase iniziale della malattia, se i coni emorroidali hanno raggiunto una grande dimensione e portano sofferenze incredibili al paziente.

L'operazione Longo viene eseguita per:

  • rimozione dei nodi caduti lungo l'intera circonferenza dell'intestino;
  • trattamento del retto caduto;
  • trattamento del rettocele (protrusione della parete anteriore dell'intestino nella vagina) nelle donne.

Per quanto riguarda le controindicazioni, non lo sono. L'operazione di Longo viene eseguita con successo da pazienti di qualsiasi età e in qualsiasi posizione. La procedura è un metodo eccellente per il trattamento delle emorroidi durante la gravidanza e l'allattamento.

Preparazione per un'operazione

Per l'operazione, è richiesta una conferma appropriata sotto forma dei risultati dell'esame e della decisione del medico curante circa la possibilità di applicare la tecnica per il trattamento del paziente.

Se il paziente accetta la procedura, ha bisogno di due giorni prima dell'operazione per escludere dalla dieta cibi ricchi di fibre. Poche ore prima della procedura, il paziente esegue i clisteri di pulizia necessari.

Corso di intervento

L'intervento viene eseguito nella seguente sequenza:

  1. Per iniziare un paziente viene introdotta l'anestesia locale, poi ad una distanza di 1 cm di profondità dall'ano si applicano i morsetti - questo è necessario per allungare l'ano ai lati.
  2. Dopo una corrispondente estensione dell'ano un dilatatore speciale viene inserito nell'intestino, che è anche fissato da quattro cuciture. I fili vengono serrati con una sutura convenzionale e all'interno viene inserito un dispositivo come un anoscopio con un otturatore.
  3. Più lontano il dottore impone una sutura di sutura, che correrà 4-5 cm sopra la linea dentata. Per una certa simmetria della cucitura, l'anoscopio inserito viene estratto e quindi reinserito nell'intestino. Dopo l'inserimento ripetuto del dispositivo, il medico esamina la cucitura, controlla l'assenza di lacune.
  4. Dopo la verifica e la rimozione appropriata dei difetti in caso di loro formazione il medico entra nella punzonatrice circolatoria emorroidaria dell'intestino in modo che rimanga il più aperto possibile.
  5. La giuntura viene stretta e i fili rimanenti passano attraverso i giochi laterali nella cucitrice.
  6. La prossima volta il dottore con l'aiuto di un coltello circolare attraversa le emorroidi e una parte della mucosa con successiva fissazione delle estremità della ferita. Fatelo utilizzando una cucitrice più profonda con la rotazione della maniglia in senso orario.
  7. Alla fine della procedura, la pinzatrice viene rimossa con i tessuti rimossi. Il medico controlla la correttezza e la precisione della sovrapposizione delle clip corrispondenti. In caso di sanguinamento, il paziente viene cucito sul sito di ferite sanguinanti con speciali fili assorbibili.

Periodo di riabilitazione

Dopo l'operazione, al paziente viene inserito un tampone di garza fatto da sé, che è pre-lubrificato con un unguento e un tubo del gas. Tutti gli articoli inseriti vengono rimossi un giorno dopo l'operazione.

Immediatamente dopo l'operazione di Longo, il paziente subisce un ciclo di riabilitazione entro 3-4 giorni in un ospedale. Di norma, non è infastidito dal dolore, ma è necessaria l'osservazione di un medico.

Durante la riabilitazione, al paziente vengono anche introdotti tamponi di garza con vari composti antibatterici per prevenire infezioni e infiammazioni. Una settimana dopo la procedura, il paziente può tornare al lavoro.

Complicanze postoperatorie

Se la procedura è stata eseguita correttamente e da uno specialista esperto, il paziente non avrà alcuna complicazione. Tuttavia, ci sono delle eccezioni nella forma:

  • emorragia, Questi sono dovuti alla divergenza dei bordi della mucosa;
  • fistola, formato come risultato dell'infezione delle ferite;
  • sepsi, che è anche caratterizzato da infezione dell'intestino, seguita da infezione nella cavità addominale e infezione del sangue;
  • trombosi della vena cava inferiore - porta spesso alla necessità di un'operazione per rimuovere il rene.

Dalle opinioni dei pazienti

I pazienti condividono le loro impressioni sull'intervento di Longo nelle loro risposte.

Sono stato recentemente operato con Longo. La procedura non porta a un lungo recupero, mi ci sono voluti solo 3 giorni. Non ho sentito dolore, né durante né dopo.

Marina Razina, 34, Ekaterinburg

Ero costantemente preoccupato per le emorroidi. Solo io curerò le emorroidi, mentre sono appena formate. Deciso 3 anni fa per l'operazione di Longo. Ho letto orrori, ma non c'era altra scelta. Tutto è andato bene, i dolori mi hanno solo tormentato il primo giorno dopo l'operazione. Ma ora non soffro di dolore costante.

Alexandra Sholokhova, 51, Novosibirsk

Alla fine, sono tornato dalla clinica dove sono stato operato da Longo. Dirò subito: l'operazione è indolore, dopo l'iniezione non senti nulla. Ma dopo che la sua azione è passata, ho avvertito un forte dolore nel luogo causale, ma ho scoperto che ho avuto un'operazione sbagliata, ho richiesto una sutura aggiuntiva delle ferite. Ok, almeno una volta tutto rimosso. Quindi ho dovuto mentire in clinica tutta la settimana. C'erano dolori, ma questo, probabilmente, a causa delle cuciture. Ora tutto è buono.

Arkady Homot, 41 anni, Nizhny Novgorod

Costo in cliniche in Russia

Il costo della procedura è piuttosto elevato, poiché per ogni operazione è necessaria una nuova cucitrice che può variare da 35 a 50 mila rubli.

Naturalmente, il costo dell'operazione di Longo potrebbe non essere possibile per la maggior parte delle persone.

Ma allo stesso tempo, la procedura può curare molto efficacemente le emorroidi e prevenire in modo permanente nuove formazioni.

Operazione Longo con emorroidi (emorroidopessi) - qual è il metodo di rimozione?

Spesso l'unico modo per sbarazzarsi di emorroidi dolorose e dolorose è un intervento chirurgico tempestivo. Uno dei metodi radicali di trattamento è l'operazione di Longo o l'emorroidopessi. Questo metodo medico di trattamento delle emorroidi è finalizzato all'asportazione delle parti circostanti della mucosa dei nodi e al loro serraggio. L'operazione Longo con le emorroidi ferma anche l'afflusso di sangue alle emorroidi, provocando un'asciugatura graduale e la scomparsa della formazione.

Operazione Longo con emorroidi - tecnica di realizzazione

Il metodo Longo con emorroidi viene utilizzato solo per i coni emorroidi interni nei 3-4 stadi della malattia. Questa operazione fu proposta dal professore italiano Longo nel 1993. L'emorroidopessi comprende anche la resezione sottomucosa. L'obiettivo principale dell'intervento chirurgico è quello di aumentare le formazioni emorroidali più alte, tagliando la membrana mucosa attorno al nodo emorroidario. I bordi della ferita formata sono collegati da punti speciali con una spillatrice medica. Quando i nodi vengono sollevati, la circolazione sanguigna viene interrotta, di conseguenza i coni cessano di riempirsi di sangue e diminuiscono di dimensioni.

L'operazione di Longo viene eseguita con anestesia locale ed endovenosa. La membrana mucosa vicino alle emorroidi non include i recettori del dolore, quindi l'operazione stessa non è dolorosa. L'uso dell'anestesia è necessario per introdurre l'espansore nel canale anale.

Fasi dell'operazione:

  1. Morsetti in diverse direzioni allungano la pelle dell'area perianale.
  2. Nell'apertura anale, l'espansore viene inserito e fissato con punti di sutura, dopo di che viene inserito un anoscopio con un otturatore.
  3. Dietro la linea dentata è applicata la linea di sutura. Durante la cucitura, l'anoscopio viene estratto e inserito di nuovo. Prima di serrare il filo, si controlla che siano posizionati correttamente e la distanza tra gli spazi.
  4. Una pinzatrice speciale viene inserita nel retto e ruotata dal chirurgo in senso orario. Le sezioni della mucosa sono sezionate da un coltello. La ferita è fissa. La pinzatrice viene rimossa e i tessuti rimossi della mucosa devono essere ispezionati per chiarire la correttezza dell'operazione.
  5. Dopo aver rimosso la cucitrice, la linea di graffatura viene controllata e l'anoscopio viene estratto.
  6. Dopo che l'operazione è completata, viene inserita una speciale garza nell'ano, che è impregnata con un unguento medicinale e uno scarico di gas, che rimangono nel corpo per un giorno.

La rimozione delle emorroidi dal metodo di Longo dura circa venti minuti. Il periodo di riabilitazione postoperatorio è di circa una settimana, ma nella clinica il paziente non trascorre più di tre o quattro giorni.

vantaggi del metodo

Dopo l'intervento chirurgico, la ferita non disturba affatto il paziente. Solo il dieci percento dei pazienti lamenta dolore dopo l'intervento di Longo. La disabilità temporanea dura non più di sette giorni, dopo di che il paziente può iniziare una vita familiare.

Il vantaggio principale di tale operazione è il ripristino effettivo della corretta struttura anatomica del canale anale stesso. Durante l'operazione, non c'è assolutamente alcun danno all'apparato legamentoso interno del retto. Ecco perché i pazienti non hanno bisogno di un lungo periodo di riabilitazione, il corpo dopo l'operazione viene ripristinato molto rapidamente.

Il metodo di Longo è significativamente diverso dall'operazione classica cavernosa per rimuovere le emorroidi e non è accompagnato da perdita di sangue. L'operazione di Longo dura un minimo di tempo e, una volta eseguita, i tessuti del canale anale vengono ripristinati abbastanza rapidamente.

Come ogni procedura chirurgica, il metodo di Longo ha le sue peculiarità e piccoli svantaggi: l'operazione non elimina le formazioni emorroidali esterne e l'escissione dei nodi interni richiede l'uso di costosi strumenti medici.

Indicazioni e controindicazioni

Le principali indicazioni per l'operazione:

  • trattamento di emorroidi croniche interne;
  • prolasso circolare dei nodi.

Controindicazioni:

  • malattia infiammatoria intestinale;
  • tumori cancerosi;
  • malattie del sangue.
Possibili complicazioni

Come con qualsiasi intervento chirurgico, il metodo di Longo può causare varie complicazioni. Con una piccola metastasi durante l'operazione, così come quando i bordi della mucosa non sono d'accordo, può verificarsi sanguinamento intra-addominale.

In caso di infezione in casi molto rari, si forma una fistola rettovaginale. In una situazione simile, i tessuti circostanti sviluppano un processo infiammatorio che distrugge i tessuti circostanti. Se l'infezione entra nel peritoneo, si sviluppa una grave complicanza sotto forma di sepsi. La sepsi può essere pericolosa per la vita e richiede cure mediche immediate. Un'altra complicazione è lo sviluppo della trombosi.

Diverse complicazioni si sviluppano di solito quando il paziente non segue alcune raccomandazioni mediche e se non vi è cura adeguata nel periodo postoperatorio.

Preparazione per un'operazione

Prima dell'intervento, il paziente viene completamente rimosso dal clistere.

Alcuni giorni prima dell'operazione si consiglia di utilizzare solo cibi leggeri per escludere la formazione di stitichezza e feci dure. Immediatamente prima dell'operazione, non puoi mangiare e bere acqua.

Periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico

Dopo aver effettuato hemaroidopexy il paziente trascorre in un ospedale da due a tre giorni. Si consiglia ai pazienti di non iniziare a lavorare per 5-7 giorni dopo l'intervento.

Il periodo di restauro della casa richiede il rispetto di tutte le raccomandazioni mediche. Dopo l'intervento chirurgico, è necessario escludere il sollevamento pesi e l'aumento dello stress sulle vene del pavimento pelvico. È importante eseguire esercizi ginnici leggeri che aiutano a prevenire lo sviluppo di stasi di sangue nella piccola pelvi, camminare all'aria aperta, condurre regolarmente l'igiene nell'area anale e fare la doccia ogni giorno.

Nel periodo di recupero, è richiesto di aderire a un certo raccomandato dalla dieta dei medici. È necessario normalizzare la digestione ed escludere la formazione di feci forti, che possono ferire gravemente la mucosa del canale anale. È necessario escludere dalla razione giornaliera muffin, piatti grassi e fritti. Il cibo è meglio per cucinare o cuocere a vapore. Si consiglia di mangiare cereali, insalate di verdure, frutta, stufati di verdure, zuppe, carne bollita e pesce bollito.

È anche necessario bere molti liquidi ogni giorno. Una tale dieta normalizzerà la digestione ed eviterà il verificarsi di stitichezza. Nel caso di un difficile movimento intestinale, si dovrebbe evitare la tensione dei muscoli del retto. È meglio usare per pulire la pulizia costipazione clistere con olio di vaselina o con infusione di erbe medicinali.

La resezione della pinzatrice o l'intervento chirurgico di Longo è un intervento chirurgico efficace e indolore. In un periodo molto breve, questo metodo consente di sbarazzarsi di emorroidi interne senza lo sviluppo di complicanze. Recensioni per l'operazione di rimozione delle emorroidi secondo il metodo Longo indicano che un ritorno al modo di vita abituale e all'attività lavorativa è possibile già il quinto giorno dopo l'intervento medico. I pazienti notano molti vantaggi del metodo: assenza di dolore dopo l'intervento chirurgico, recupero rapido, completa eliminazione delle emorroidi interne.

Tuttavia, il costo dell'operazione si basa sui prezzi dei farmaci utilizzati e dipende da molti fattori. Il costo medio del metodo Longo varia da 39 a 49 mila rubli. In ogni regione, i prezzi per l'intervento chirurgico sono diversi. Il costo include anche il lavoro del personale medico.

L'emarroidopessia richiede l'uso di una cucitrice nuova e di alta qualità, che è costosa. L'operazione dipende dalla complessità di ogni singolo caso.

Oggi, molti pazienti con pazienti affetti da emorroidi preferiscono questo metodo di trattamento. L'operazione Longo è molto efficace nel controllare le emorroidi interne e consente di tornare al lavoro entro cinque o sette giorni dopo di esso. Questo metodo ti permette di eliminare completamente le emorroidi interne.

Recensioni sulla rimozione di emorroidi dal metodo Longo

Numero di riferimento 1

Subito dopo l'operazione non mi sentivo molto bene, ero disturbato da un forte dolore nel canale anale. Il medico ha prescritto un farmaco analgesico. Ho dovuto rimanere in ospedale per cinque giorni, dopodiché sono stato mandato a casa. In tre giorni sono andato a lavorare. Il corpo recuperato abbastanza rapidamente dopo l'operazione.

Ora è passato un mese dall'intervento. Mi sento benissimo e mi sono liberato delle emorroidi per sempre. Non ho avuto complicazioni dopo l'operazione. L'operazione Longo è un metodo molto efficace per eliminare la malattia.

Stanislav, 48 anni - Ufa

Numero di riferimento 2

Ha trasferito o trasportato tale operazione un anno fa. Mi ha aiutato a curare completamente le emorroidi. L'operazione stessa non è complicata. Naturalmente, si avverte un certo disagio durante la sua attuazione, ma tutto è abbastanza tollerabile e indolore sotto anestesia. La riabilitazione dopo l'operazione Longo è stata molto facile, il quarto giorno sono stato dimesso dall'ospedale.

A casa faceva bagni sedentari dal decotto di camomilla, così che il restauro dei tessuti del canale anale passava rapidamente. Così sono stato consigliato dai medici alla dimissione. Dopo un po 'sono andato al lavoro, e un mese dopo, ho completamente dimenticato quanto ero preoccupato per le emorroidi. Questo metodo chirurgico è migliore di qualsiasi altra operazione addominale per rimuovere le emorroidi.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Bende elastiche compressive e bende: quando usare e come scegliere

Motivi

La terapia di compressione, basata sull'effetto della compressione e della pressione su alcune parti degli arti, è nota fin dall'antichità....

Trattamento di emorroidi a casa - i modi più veloci e mezzi

Motivi

Il trattamento delle emorroidi a casa può iniziare solo dopo una consultazione preliminare con il proctologo. Emorroidi - un problema delicato, che non è accettato per parlare ad alta voce....