Ulcere trofiche degli arti inferiori

Prevenzione

Trofico ulcera - una malattia caratterizzata dalla formazione di difetti della pelle o la mucosa che appare dopo il rigetto del tessuto necrotico e in cui il flusso lento, scarsa tendenza alla guarigione e la tendenza a ripetersi.

Di regola, si sviluppano sullo sfondo di varie malattie, differiscono nel corso persistente a lungo termine e sono difficili da trattare. Il recupero dipende direttamente dal decorso della malattia di base e dalla possibilità di compensare i disturbi che hanno portato all'insorgere della patologia.

Tali ulcere non guariscono per molto tempo - più di 3 mesi. Molto spesso l'ulcera trofica colpisce gli arti inferiori, quindi il trattamento dovrebbe iniziare quando i primi segni si trovano nella fase iniziale.

cause di

La violazione dell'apporto di sangue all'area della pelle porta allo sviluppo di disturbi del microcircolo, mancanza di ossigeno e sostanze nutritive e gravi disturbi metabolici nei tessuti. L'area interessata della pelle è necrotica, diventa sensibile a qualsiasi agente traumatico e infezione.

Per provocare il verificarsi di ulcere trofiche sulla gamba sono possibili tali fattori di rischio:

  1. Problemi di circolazione venosa: trombosi, vene varicose degli arti inferiori, ecc (entrambe le malattie contribuiscono al ristagno di sangue nelle vene, tessuto interruzione alimentazione e necrosi causando) - ulcere compaiono nel terzo inferiore della tibia;
  2. Deterioramento della circolazione arteriosa del sangue (in particolare, con aterosclerosi, diabete mellito);
  3. Alcune malattie sistemiche (vasculite);
  4. Qualsiasi tipo di danno meccanico alla pelle. Può essere non solo un normale trauma domestico, ma anche una bruciatura, congelamento. La stessa area comprende ulcere che si formano in persone dipendenti da iniezioni, così come gli effetti dell'irradiazione;
  5. Avvelenamento da sostanze tossiche (cromo, arsenico);
  6. Malattie della pelle, ad esempio, dermatite cronica, eczema;
  7. Violazione della circolazione locale in caso di immobilità prolungata dovuta a trauma o malattia (formazione di piaghe da decubito).

Quando si diagnostica una malattia, la malattia che ha causato la formazione è molto importante, poiché la tattica di trattare l'ulcera trofica sulla gamba e la prognosi dipendono in larga misura dalla natura della patologia venosa sottostante.

I sintomi delle ulcere trofiche

La formazione di ulcere sulla gamba, di norma, è preceduta da un complesso complesso di sintomi oggettivi e soggettivi, indicativo di una progressiva violazione della circolazione venosa alle estremità.

I pazienti hanno notato un aumento gonfiore e pesantezza alle vitelli, aumento dei crampi muscolari del polpaccio, soprattutto di notte, la comparsa di una sensazione di bruciore, "Heat", e, talvolta, prurito della pelle shin. Durante questo periodo, nel terzo inferiore dello stinco, una rete di vene cianotiche morbide di diametro piccolo aumenta. Macchie di pigmento viola o viola appaiono sulla pelle, che, fondendosi, formano una vasta zona di iperpigmentazione.

Nella fase iniziale, l'ulcera trofica è superficiale, ha una superficie rosso scuro umida coperta da una crosta. In futuro, l'ulcera si espande e si approfondisce.

Le ulcere individuali possono fondersi l'una con l'altra, formando ampi difetti. Ulcere trofiche lanciate multiple in singoli casi possono formare una singola superficie della ferita lungo l'intera circonferenza dello stinco. Il processo si estende non solo in ampiezza, ma anche in profondità.

complicazioni

Le ulcere trofiche sono molto pericolose per le loro complicanze, che sono molto gravi e hanno scarse prospettive. Se non si presta attenzione alle ulcere trofiche delle estremità nel tempo e si inizia il processo di trattamento, i seguenti processi spiacevoli possono successivamente svilupparsi:

Su base obbligatoria, il trattamento delle ulcere trofiche sulle gambe deve essere effettuato sotto la supervisione del medico curante senza attività indipendente, solo in questo caso è possibile minimizzare le conseguenze.

prevenzione

Il principale mezzo di prevenzione per prevenire l'insorgere di ulcere trofiche è il trattamento immediato delle malattie primarie (disturbi circolatori e del drenaggio linfatico).

È necessario non solo applicare i farmaci all'interno, ma anche applicarli esternamente. L'effetto locale aiuterà a fermare i processi patologici, a trattare l'ulcera esistente e prevenire la successiva distruzione dei tessuti.

Cos'è una malattia pericolosa?

Le ulcere trofiche progressiste possono eventualmente occupare aree significative della pelle, aumentando la profondità dell'effetto necrotico. L'infezione da Gnoyrodnaya, penetrata all'interno, può provocare la comparsa di erisipela, linfadenite, linfangite, complicanze settiche.

In futuro, gli stadi avanzati delle ulcere trofiche possono svilupparsi nelle gangheri a gas, e questa è la causa di un intervento chirurgico urgente. Le ferite non cicatrizzanti a lungo termine, esposte a sostanze aggressive - acido salicilico, catrame, possono svilupparsi in degenerazioni maligne - cancro della pelle.

Trattamento delle ulcere trofiche sulla gamba

In presenza di ulcere trofiche sulla gamba, una delle fasi principali del trattamento è identificare la causa della malattia. A tal fine, è necessario consultare medici come flebologi, dermatologi, endocrinologi, cardiologi, chirurghi vascolari o medici di medicina generale.

Le fasi tardive della malattia sono solitamente trattate in ospedali chirurgici. Tuttavia, oltre a identificare ed eliminare la causa delle ulcere trofiche, non bisogna dimenticare l'assistenza quotidiana per l'area interessata.

Come trattare un'ulcera trofica degli arti inferiori? Usa diverse opzioni, a seconda della negligenza del processo patologico.

  1. Terapia conservativa, quando al paziente vengono prescritti farmaci come flebotonica, antibiotici, antiaggreganti. Aiuteranno a curare la maggior parte dei sintomi della malattia. I pazienti spesso prescrivono i seguenti farmaci: Tocoferolo, Solcoseryl, Actovegil. Questo farmaco può essere prescritto solo da un medico.
  2. Terapia locale, con la quale è possibile curare i danni ai tessuti e alla pelle. Con il diabete, vengono utilizzati unguenti contenenti antisettici ed enzimi. Questi rimedi curano le ferite e forniscono anestesia locale. Gli unguenti che aumentano la circolazione del sangue sono proibiti per applicare alla superficie aperta di un'ulcera trofica. Tali unguenti come Dioxysol, Levomecol, Curiosine, Levosin esercitano un effetto di guarigione della ferita. L'unguento viene applicato all'impacco e se vengono prodotte bende speciali.
  3. Intervento chirurgico, che viene eseguito dopo la guarigione delle ulcere. Nel corso di questo, il flusso sanguigno nelle vene nella zona interessata viene ripristinato. Questa operazione comporta shunt e flebectomia.

Per curare le ferite utilizzare tali farmaci: clorexidina, diossidiina, Eplan. A casa, è possibile utilizzare una soluzione di furacilina o permanganato di potassio.

Intervento operativo

Il trattamento chirurgico delle ulcere trofiche degli arti inferiori è indicato per lesioni cutanee estese e gravi.

L'operazione consiste nel rimuovere l'ulcera con i tessuti circostanti non vitali e, chiudendo ulteriormente il difetto ulcerativo, nel secondo stadio viene eseguita un'operazione sulle vene.

Esistono diversi metodi chirurgici:

  1. La terapia a vuoto, che consente di rimuovere rapidamente il pus e ridurre l'edema, nonché di creare un ambiente umido nella ferita, che impedirà notevolmente lo sviluppo di batteri.
  2. Cathering - adatto per le ulcere che non guariscono per un tempo molto lungo.
  3. Cucitura percutanea - adatta per il trattamento delle ulcere ipertensive. La sua essenza è nella disconnessione delle fistole venose-arteriose.
  4. Amputazione virtuale metatarso Clipped e metatarso-falangea, ma l'integrità anatomica del piede non è rotto - ma rimuove lesioni di infezione ossea che possono affrontare con efficacia le ulcere neurotrofici.

Ad una velocità inferiore a 10 ulcere cmq, ferita chiusa proprio tessuto, tirando la pelle giornaliera per 2-3 mm, gradualmente riunendo i bordi e coprendolo completamente per 35-40 giorni. Sul sito della ferita rimane una cicatrice, che deve essere protetta da eventuali lesioni. Se l'area della lesione è più di 10 cm², applicare la plastica della pelle, usando la pelle sana del paziente.

Terapia farmacologica

Il corso del trattamento con farmaci necessariamente accompagna qualsiasi operazione. Il trattamento con le medicine è diviso in diverse fasi, a seconda della fase del processo patologico.

Al primo stadio (lo stadio di un'ulcera umida) il corso di terapia farmacologica include tali farmaci:

  1. Antibiotici di un ampio spettro di azione;
  2. FANS, che includono ketoprofene, diclofenac, ecc.;
  3. Antiaggrega per iniezione endovenosa: pentossifillina e reopoglyukin;
  4. Farmaci antiallergici: tavegil, suprastin, ecc.

Il trattamento locale in questa fase è finalizzato alla pulizia dell'ulcera dall'epitelio morto e dai microrganismi patogeni. Include tali procedure:

  1. Lavare la ferita con soluzioni di antisettici: manganese, furacilina, clorexidina, decotti di celidonia, spago o camomilla;
  2. Uso di medicazioni con unguenti medicinali (dioxycol, levomikol, streptolaven, ecc.) E carbonato (bendaggio speciale per assorbimento).

Nella fase successiva, che è caratterizzata da una fase iniziale di guarigione e la cicatrice formazione ferita, utilizzato nel trattamento di guarigione unguenti ulcere trofiche - solkoseril, aktevigin, ebermin, ecc, così come farmaci, antiossidanti, per esempio, tolkoferon..

Anche in questa fase usi appositamente progettato per questa copertura della ferita sviderm, geshispon, algimaf, algipor, allevin et al. Il trattamento della superficie espressa Kuriozin eseguita. Nelle fasi finali, il trattamento farmacologico mira a eliminare il disturbo di fondo, che ha provocato la comparsa di ulcere trofiche.

Come trattare un'ulcera trofica sulla gamba a casa

Quando si inizia il trattamento per le ulcere trofiche secondo le ricette popolari, è necessario consultare il proprio medico.

A casa, puoi usare:

  1. Perossido di idrogeno. È necessario gocciolare sul perossido di ulcera, quindi cospargere di streptocicida in questo luogo. In cima è necessario mettere un tovagliolo, precedentemente immerso in cinquanta millilitri di acqua bollita. In questa acqua, aggiungi due cucchiaini di perossido. Quindi copri con un pacchetto e una benda con un fazzoletto. Cambia l'impacco più volte al giorno. E cospargere lo streptocide, quando la ferita diventa umida.
  2. Balsamo curativo nel trattamento delle ulcere trofiche nel diabete mellito. Comprende: 100 g di catrame di ginepro, due tuorli d'uovo, 1 cucchiaio di olio di rosa, 1 cucchiaino di trementina purificata. Tutto ciò deve essere misto. La trementina versa lentamente, altrimenti l'uovo caglia. Questo balsamo viene applicato all'ulcera trofica, quindi coperto con una benda. Questo rimedio popolare è un buon antisettico.
  3. Polvere dalle foglie essiccate di un tartaro. Risciacquare con la soluzione di rivalolo. Polvere con polvere cotta. Applicare una benda. Al mattino del giorno successivo, spolverare di nuovo la polvere, ma non lavare la ferita prima di questo. Presto l'ulcera inizierà a guarire.
  4. Le ulcere trofiche possono essere trattate con antisettici: lavare le ferite con acqua calda e sapone, applicare antisettico e benda. Queste medicazioni alternano le applicazioni a una soluzione di sale marino o sale da cucina (1 cucchiaio per 1 litro d'acqua). La garza viene piegata in 4 strati, inumidita con soluzione salina, leggermente schiacciata e applicata sulla ferita, sopra la carta compressa, tenere per 3 ore. La procedura deve essere ripetuta due volte al giorno. Tra le applicazioni, la pausa è di 3-4 ore, in questo momento le ulcere dovrebbero essere mantenute aperte. Presto cominceranno a diminuire di dimensioni, i bordi diventano densi, il che significa che il processo di guarigione sta avvenendo.
  5. Gli impiastri o le compresse di aglio sono usati con le ulcere aperte. Mark multistrato garza o un asciugamano, bagnato aglio brodo caldo, spremere il liquido in eccesso e immediatamente applicato alla zona interessata. Su un impiastro o un impacco mettere una benda di flanella asciutta e una bottiglia di acqua calda o una bottiglia di acqua calda per mantenere il calore più a lungo.
  6. È necessario mescolare l'albume con il miele in modo che questi ingredienti siano nella stessa proporzione. Frusta tutto e applica alle ulcere, comprese le vene che fanno male. Quindi coprire il lato posteriore delle foglie di bardana. Ci dovrebbero essere tre livelli. Avvolgere il film di cellophane e fasciarlo con un panno di lino. Lasciare l'impacco durante la notte. Devi fare questo trattamento da cinque a otto volte.

Ricordate che in assenza di trattamento tempestivo e corretto in grado di sviluppare complicazioni come :. eczema microbica, erisipela, ascessi, piodermite, artrosi della caviglia, ecc Pertanto, utilizzare solo rimedi popolari, trascurando il trattamento tradizionale non è necessario.

Unguenti per il trattamento

Per il trattamento di questa malattia, è possibile utilizzare anche una varietà di unguenti, sia naturali che acquistati in farmacia. Guarire efficacemente le ferite ed esercitare effetto anti-infiammatorio pomate all'arnica, consolida, così come il geranio della stanza.

Spesso viene anche usato l'unguento di Vishnevsky. Tra gli unguenti che possono essere acquistati in farmacia, distinguono in particolare dioxycol, levomecol, streptolaven e un numero di analoghi.

Metodi moderni di sintomatologia, prevenzione e trattamento delle ulcere trofiche sulle gambe

L'ulcera trofica è una malattia che si verifica più spesso nelle persone in età pensionabile. Tuttavia, questa malattia e la giovinezza non passeranno, il più delle volte colpendo le gambe del paziente.

L'ulcera trofica è una ferita non cicatrizzante a lunga durata, più spesso formata sulle gambe, associata a un'interruzione della fornitura di tessuti (apporto di sangue).

Prima dell'apparizione di un'ulcera c'è sempre una fase "preparatoria". Dura per anni nel corpo umano, e associato a cambiamenti nei vasi sanguigni.

Inizialmente, c'è gonfiore, lasciando solo al mattino. Poi piccole piccole vene appaiono sulla superficie della pelle, compaiono ulteriori nodi venosi allargati, poi macchie pigmentate di colore blu.

La pelle diventa sottile e, nel risultato finale, si verifica un'ulcera trofica.

Cause della malattia

Le cause delle ulcere sono molto diverse. Molto spesso, le cause della malattia possono essere attribuite processo a lungo termine delle vene varicose (malattia della superficie della vena), malattia post trombotica (una malattia che si è sviluppata dopo trombosi venosa profonda).

Malattie che provocano un'ulcera

L'ulcera trofica diventa spesso una conseguenza delle malattie.

La varicità porta gradualmente a cambiamenti trofici nella pelle, il più delle volte nell'articolazione della caviglia. Le vene espanse, interrompono la circolazione del sangue, si formano coaguli che influenzano la comparsa di focolai purulenti.

Altre cause della malattia

Non tutte le persone con vene varicose hanno ulcere trofiche. Per l'aspetto delle ulcere, ci deve essere un altro meccanismo, che agisce dall'esterno, che accompagna lo sviluppo dell'ulcera.

A tali cause di ulcere trofiche alle gambe comprendono:

  • l'obesità;
  • diabete mellito;
  • aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori;
  • estese lesioni cutanee traumatiche;
  • bruciature e congelamento;
  • malattie del fegato, vie biliari, malattie ginecologiche, malattie intestinali.

Tuttavia, il più delle volte, l'ulcera appare per colpa della persona stessa, quando non segue le raccomandazioni di base del medico per il trattamento di una qualsiasi delle malattie elencate.

Sintomi e segni di disturbo

Di regola, i sintomi di un'ulcera trofica sulla gamba in gran parte duplicano i sintomi di un disturbo che lo provoca, ma ci sono anche alcune peculiarità.

A sintomi e segni, caratterizzando l'ulteriore comparsa di ulcere, può essere attribuito, con l'aumentare, dolore alle gambe, crampi notturni, gonfiore, non passando la mattina, l'apparizione di macchie "bluastre" sulle gambe, accompagnate da bruciore, la comparsa di ascessi.

Se dopo sei-otto settimane non ci sono cicatrici sulla ferita che appare, puoi tranquillamente parlare dell'aspetto delle ulcere trofiche.

classificazione

Se capisci la causa dell'ulcera trofica, puoi tenerla la seguente classificazione:

  • vascolare (quelle ulcere che sono causate da malattie venose (vene varicose, trombosi, tromboflebiti) o malattie arteriose;
  • la causa delle quali erano malattie (diabete, ipertensione, malattie renali, fegato, intestino);
  • infettivo (per esempio, sifilide);
  • traumatico (animali mordaci, insetti, ecc.);
  • causato da ustioni preparati chimici (acido, alcali, ecc.);
  • provocato dall'azione di fattori naturali (bruciature, congelamento, ecc.);
  • l'emergere di malattie della pelle trascurate (eczema, dermatite);
  • causato dalla formazione di una nuova epidermide (papilloma);
  • provocato dall'azione di vari farmaci (l'introduzione di varie sostanze, ad esempio i farmaci);
  • ulcere circolari (sia dal lato interno che dal lato superficiale, fino all'osso). Appaiono sui termini tardivi della malattia.

Le ulcere si presentano in molte forme: ovale o rotondo. Può esserci un'ulcera o più, combinati in uno.

L'ulcera può essere classificata e dipende dalle sue dimensioni (tutto dipende dall'area). Assegna il seguente: piccola ulcera, media, grande, estesa.

Una flebotrombosi nemica pericolosa delle vene profonde dovrebbe essere diagnosticata ed eliminata in tempo. Come farlo, scoprilo qui.

Fasi dello sviluppo dell'ulcera

Tutte le navi e le vene cessano di funzionare correttamente, a causa di una violazione della circolazione sanguigna. Molto spesso, le piccole navi soffrono. Allora la malattia copre vene più grandi, nella fase finale - appare un'ulcera. Secondo i medici, prima Il novanta per cento delle ulcere si formano sulle caviglie delle gambe.

Si può individuare quattro fasi sviluppo di ulcere:

  1. Il primo è causato dall'apparenza e dalla progressione dell'ulcera stessa. A poco a poco, le cellule viventi della pelle sono vicine, il corpo cerca di affrontare l'ulcera stessa, per chiuderla. C'è un equilibrio tra le forze di distruzione e le forze di recupero. Quindi, ci sono formazioni purulente, e il corpo cerca di "rimuovere" l'ulcera stessa.
  2. Le formazioni purulente sono il secondo fase di sviluppo.
  3. Ulcere cicatrici (rimozione del corpo) - il terzo.
  4. Ripristino delle cellule della pelle, che coprono la pelle giovane - questo è l'ultimo, il quarto palco.

diagnostica

Il trattamento inizia con una diagnosi graduale, che include le seguenti attività.

In primo luogo - diagnostica visiva (esame della ferita).

Spesso nominato diagnostica vascolare (usando ultrasuoni), esami del sangue (rilevazione di zucchero nel sangue) e urina, e consulenza di altri specialisti (venereologo, cardiologo, ginecologo, ecc.).

Misure di guarigione

Il trattamento di questa malattia è molto complicato e richiede molto tempo. Tratta uno specialista solo un disturbo - dermatologo in collaborazione con specialisti in altri campi. Dopo dieci-quindici giorni di trattamento, se non vi è alcun miglioramento, il trattamento deve essere ripetuto. L'automedicazione qui non è accettabile.

La foto mostra come l'ulcera trofica sulla gamba viene trattata con un laser

Come risultato della diagnosi, viene preparato un programma di trattamento complesso per il paziente.

Prima di tutto, questo è terapia dietetica. Uso di prodotti che inibiscono lo sviluppo di aterosclerosi e alterazioni dei vasi sanguigni. È necessario escludere gli alimenti acuti, grassi, salati e l'alcol.

Indossare lingerie di compressione, abbinata a uno specialista. Assicurati di rispettare una rigorosa igiene. È necessario trattare non solo l'ulcera stessa, ma anche l'intero sistema di malattie che lo portano.

Trattamento conservativo

Questo trattamento include la terapia medica in reparti specializzati delle cliniche, finalizzati alla pulizia del corpo, così come il lavaggio e il trattamento delle ulcere.

Il complesso di trattamento conservativo di ulcere trofiche sulle gambe comprende tali direzioni:

  • irudoterapia (sanguisughe), finalizzata a dissolvere i trombi, migliorare la circolazione sanguigna, pulire la ferita dal pus;
  • Terapia compressiva (indossare biancheria di compressione, calza, golf, collant), normalizza il deflusso di sangue e aiuta a inibire la ricorrenza delle ulcere;
  • fisioterapia (fisioterapia, ginnastica);
  • trattamento locale (medicazioni, pomata);
  • l'elettrostimolazione migliora la circolazione dei fluidi nei tessuti a causa del flusso di sangue alle gambe.

Anche praticato per via endovenosa, terapia infusionale, irradiazione laser per via endovenosa, massaggio linfodrenante, magnetoterapia.

Trattamento locale della malattia

I medici raccomandano l'uso di trattamenti conservativi per le ferite trofiche, non rifiutano e rimedi popolari per il trattamento delle ulcere trofiche.

Abbastanza al posto in questo caso fitoterapia (varie tasse ed erbe). Hanno lo scopo di guarire le ulcere e ridurre il dolore. impacchi dall'olio di olivello spinoso, carote fresche grattugiate, impacchi (lozioni) di castagne, camomilla, pomodori e patate bollite, sgombro e olio di olivello spinoso.

Quando e perché è prescritto un intervento chirurgico

Quando tutti i metodi di trattamento conservativo sono già stati provati e non sono stati raggiunti risultati, il difetto ulcerativo non è guarito o l'ulcera trofica è abbastanza grande, l'ultimo rimedio è l'intervento chirurgico.

Viene eseguita la chirurgia plastica. Sono nel trapianto della zona della pelle danneggiata. Questo metodo risolve un sacco di problemi che non sono disponibili per i metodi tradizionali di trattamento. Quindi, il dolore è già il giorno dopo un trapianto di pelle.

Ozono terapia

L'ozono ha una proprietà ossidante molto buona. Di conseguenza, ottengono un'elevata pulizia della ferita. I tessuti di Mikrotic sono rimossi. Il sito di lesioni ulcerative è preparato in via preliminare per la chirurgia plastica.

L'ozonoterapia esterna viene eseguita con un ciclo di cinque-dieci procedure, ben tollerate e combinate con qualsiasi tipo di terapia.

Argosulfan

Crema ad azione antibatterica, sotto forma di massa bianca omogenea.

Il trattamento delle ulcere trofiche sulle gambe con questa sostanza favorisce una rapida guarigione delle ferite.

È prescritto nel trattamento delle ulcere trofiche o nella preparazione della pelle per la chirurgia plastica.

È applicato sia con un metodo aperto, sia sotto forma di "gruel" per bende.

Complicazioni e rischio di amputazione

Ci sono molte sottigliezze nel trattamento e dopo il trattamento delle ulcere trofiche.

Se il processo di trattamento viene ritardato e vengono utilizzate sostanze forti (catrame, acido salicilico), il cancro della pelle può svilupparsi e svilupparsi. Questo può portare all'amputazione dell'arto colpito.

prevenzione

Molto spesso si verificano ulcere trofiche a causa di vene varicose non trattate. Pertanto, la prevenzione delle ulcere trofiche sui piedi comprende, soprattutto, la prevenzione delle vene varicose e di altre malattie che provocano la comparsa di ulcere.

deve essere riposa le gambe, Quando ci sono sintomi visibili (gonfiore o asterischi venosi), iniziare a usare pomate o gel. Non dimenticare la biancheria intima, la ginnastica e la dieta a compressione.

Deve essere dato un posto speciale nell'aspetto dei primi segni di malattia trofica igiene della zona interessata. Spesso i cambiamenti osservati sulla pelle, ottenendo il giusto trattamento, scompaiono rapidamente. Il trattamento complesso della malattia, di regola, evita la comparsa di ulcere.

Ulcere trofiche - sono il compagno costante dello stato trascurato di molti disturbi della pelle e dei vasi. La terapia complessa pianificata di tali malattie, nella maggior parte dei casi, blocca l'aspetto delle ulcere. Se l'ulcera inizia a comparire, è necessario consultare immediatamente un medico e iniziare il trattamento.

Le cause delle ulcere trofiche - i primi sintomi, trattamento conservativo e chirurgico

I processi patologici che portano alla formazione di difetti ulcerativi hanno molte cause. I medici che promettono una cura rapida, piuttosto guariscono il sintomo, ma non ripuliscono la vera fonte del problema. Le ulcere trofiche sono localizzate nella maggior parte degli episodi diagnostici sugli arti inferiori (in alcuni casi sulle mani) e non guariscono per 6 settimane di lesioni cutanee.

Cos'è un'ulcera trofica?

Al suo centro, la lesione ulcerativa trofica, che è accompagnata da una violazione dello strato superiore della pelle e del sito del tessuto con il danno dei vasi sotto di esso (non è contagioso, tranne che per le malattie infettive). Tali manifestazioni localizzate sono spesso in piedi, poiché sono il carico massimo nella vita di tutti i giorni. Inoltre, le ulcere si trovano su qualsiasi parte del corpo, dove la microcircolazione dei tessuti è disturbata. Sembrano una macchia ulcerata, circondata da difetti della pelle, dai quali si seccano il pus, la linfa e il sangue.

sintomi

È difficile notare la formazione delle ulcere, perché all'inizio dello sviluppo non è diverso dal livido banale. Spesso i pazienti si rivolgono a specialisti, quando è già necessario un intervento chirurgico completo per eliminare i siti di tessuto distrutti. Se il paziente sa che la sua malattia può portare alla formazione di tali ulcere, allora dovrebbe monitorare attentamente le condizioni della sua pelle. Segni di manifestazioni ulcerative e dei loro stadi iniziali di sviluppo (con l'esempio delle gambe, ma tutti i punti si riferiscono a qualsiasi parte del corpo):

  • forte gonfiore regolare degli arti inferiori;
  • gravi crampi periodici nei polpacci (più spesso durante la notte);
  • bruciore e prurito in aree separate;
  • sensazione di febbre nelle gambe;
  • maggiore sensibilità della pelle a contatto;
  • compattazione della pelle;
  • in superficie, come il sudore.

motivi

L'ulcera trofica è un sintomo di una malattia pericolosa e non un problema indipendente. Se tratti solo un problema di pelle, dopo un po 'si manifesterà di nuovo (o il trattamento non avrà successo). Durante la diagnosi di un chirurgo vascolare, invierà necessariamente il paziente a un esame completo per determinare la causa delle lesioni ulcerative. Cosa può provocare ulcere trofiche alle gambe:

  • lesioni di qualsiasi tipo che non sono state gestite correttamente;
  • ustioni;
  • congelamento;
  • piaghe da decubito;
  • complicazione delle vene varicose;
  • malattia vascolare cronica;
  • contatto chimico;
  • esposizione a radiazioni o radiazioni;
  • indossare costantemente calzature inadeguate;
  • complicanze del diabete mellito;
  • infezioni purulente
  • flusso sanguigno insufficiente nelle vene e nelle arterie;
  • malattie autoimmuni;
  • immunità indebolita, compreso l'AIDS;
  • ipertensione arteriosa cronica;
  • una serie acuta di peso corporeo (trovata nei bodybuilder che costruiscono attivamente i muscoli);
  • la sifilide;
  • la tubercolosi;
  • trauma del cervello e del midollo spinale.

L'ulcera trofica, a seconda del luogo e della causa, può avere un'eziologia diversa, quindi è importante diagnosticare con precisione la malattia di base. Le ulcere iniziano a formarsi in diversi livelli di tessuti, così come i loro tipi sono classificati in base alla formazione e alla struttura. Esistono sei principali varietà di ulcere:

  1. Arterioso (aterosclerotico). Si formano a causa di uno spostamento dell'ischemia dei tessuti molli della parte inferiore della gamba (violazione della circolazione arteriosa del sangue). L'aspetto iniziale provoca un'ipotermia costante o forte, scarpe scomode, una violazione della pelle. È localizzato nella maggior parte degli episodi nell'area del piede. Assomiglia a ferite dolorose semicircolari di piccole dimensioni, piene di pus, con bordi densi e pelle giallo pallido intorno. Formata più spesso in pazienti anziani con distruzione delle arterie degli arti, la formazione del tallone allo stinco aumenta di diametro e profondità.
  2. Ulcere venose sulle gambe. L'innesco iniziale è una violazione della normale circolazione venosa nelle vene, localizzazione - all'interno dello stinco. Inizia a sviluppare dalle macchie di viola. Un trattamento scorretto può portare alla crescita dell'ulcera all'interno degli Achille e dei muscoli, un possibile esito fatale a causa dell'infezione del sangue.
  3. Ulcere diabetiche Sviluppato in pazienti con diabete mellito con non conformità con trattamento e prevenzione, spesso si formano ulcere agli arti inferiori. Il trattamento domiciliare in realtà non produce risultati, è richiesto un intervento chirurgico e farmaci importanti. Aspetto: piaghe di grande diametro con difetti profondi nel tessuto, sanguinamento intenso e pus con un forte odore sgradevole (piede diabetico).
  4. Ulcere neurotrofiche. Appare dopo un danno alla testa o alla colonna vertebrale a causa della violazione dell'innervazione degli arti e del danno alla struttura nervosa. Esternamente, sembrano piccoli crateri che emettono un pus dall'odore sgradevole. La profondità dell'ulcerazione può raggiungere i tendini e le ossa.
  5. Ulcere ipertensive (Martorella). L'evento si verifica su uno sfondo di ipertensione arteriosa maligna, che porta alla distruzione delle pareti delle piccole navi. Esternamente, sembrano piccole chiazze simmetriche di una tonalità rosso-cianotica con lieve dolore alla palpazione. Si sviluppa spesso nelle donne dopo 40 anni, la patologia è accompagnata da un forte dolore in qualsiasi momento della giornata, è massimamente incline alle infezioni batteriche.
  6. Pyogenic. Ulcere igieniche, che sono tipiche per i residenti di strada. Appare sullo sfondo di foruncolosi, eczema suppurante mentre si ignorano le regole di igiene personale. La forma è ovale, una piccola profondità di ulcerazione.

complicazioni

Ignorare qualsiasi malattia, indipendentemente dai sintomi della sua manifestazione, porterà gradualmente a complicazioni. Le ulcere trofiche degli arti inferiori sono tra le più pericolose in questo senso: i processi purulenti di piccola localizzazione sono un ambiente favorevole per lo sviluppo di infezioni con la graduale distruzione dei tessuti circostanti (un tipico esempio sono i senzatetto con gravi lesioni piogeniche). Di quanto possa ignorare l'ulcerazione trofica:

  • eczema di vario tipo intorno alle ulcere;
  • sviluppo di malattie fungine;
  • lesioni da streptococco della pelle;
  • deformazione e distruzione di articolazioni, tendini;
  • trombosi venosa;
  • tumori in rari casi con totale abbandono del problema;
  • rimozione del tessuto muscolare danneggiato;
  • amputazione di arti totalmente colpiti.

diagnostica

Indicatori iniziali per rilevare la presenza di tali varici vene varicose e trasferite flebotrombosi. La diagnosi si verifica dopo un esame completo del paziente per la presenza di malattie che causano la comparsa del problema. La diagnosi primaria della malattia si verifica con la palpazione della zona di possibile localizzazione. In caso di sospetto di manifestazioni trofiche (cadute sottocutanee su gambe o polpacci, indurimento della pelle, decolorazione) trascorrono inoltre l'ecografia delle vene delle gambe, la reovasografia e lo studio duplex ultrasonico.

Trattamento delle ulcere trofiche

In che modo le ulcere trofiche possono essere trattate sulle gambe se si verificano? La terapia a lungo termine di tali malattie è un approccio complesso, che è diretto in parallelo per minimizzare l'impatto della malattia di base ed eliminare le ulcere non cicatrizzate stesse. La terapia conservativa inizia con l'uso di antibiotici per limitare lo sviluppo di lesioni purulente e infezioni locali secondarie. Separatamente, i preparativi sono selezionati per la normalizzazione del funzionamento del sistema vascolare e circolatorio, trattamento efficace dell'ulcerazione.

Le ulcere vengono pulite usando speciali enzimi. Dopo parziale guarigione e normalizzazione dello stato dei tessuti, i vasi e le vene vengono ripristinati chirurgicamente e vengono rimosse le lesioni cutanee totali. Le aree ulcerate devono essere osservate dopo il trattamento della malattia di base, al fine di prevenire il loro riemergere sullo sfondo di un'immunità indebolita. Il rigido schema di trattamento non è presente, perché le ragioni delle ulcere e delle loro forme sono le più diverse.

Trattamento chirurgico

È importante che il trattamento primario e l'intervento chirurgico siano eseguiti correttamente, altrimenti la probabilità di una progressione secondaria del danno del tessuto trofico è elevata. Il metodo operativo rimuove i principali focolai di infiammazione, aree colpite, secrezione purulenta (recupero vascolare - una categoria separata di operazioni, che viene effettuata dopo l'eliminazione del difetto ulcerativo). Trattamento delle ferite non cicatrizzate sulle gambe:

  • vuoto: pompare pus, riduce il gonfiore, stimola il flusso sanguigno e i processi rigenerativi, riduce il rischio di recidiva, blocca l'accesso a batteri e virus;
  • cateterizzazione: usato per le ulcere profonde, che sono difficili da guarire;
  • cucitura di fistole arteriose venose per dividere l'area della ferita in lesioni più piccole per un'esposizione più mirata.

Terapia farmacologica

La terapia invasiva ha lo scopo di mantenere l'immunità, combattere l'infezione e la malattia di base. Il trattamento diretto delle ulcere è spesso limitato all'uso di unguenti terapeutici e creme che ridurranno la componente batteriologica, provocheranno la guarigione dei tessuti. In un altro modo, la sostanza attiva non può essere consegnata al sito della lesione. Lozione dai composti utilizzata solo dopo un'accurata pulizia della ferita.

Ulcera trofica

Ulcera trofica - Una ferita aperta sulla pelle o sulla mucosa che si verifica dopo il rigetto del tessuto morto e non si cicatrizza per 6 o più settimane. La causa dello sviluppo dell'ulcera trofica è la perturbazione locale della circolazione sanguigna o l'innervazione dei tessuti. Le ulcere trofiche si sviluppano sullo sfondo di varie malattie, differiscono nel corso persistente a lungo termine e sono difficili da trattare. Il recupero dipende direttamente dal decorso della malattia di base e dalla possibilità di compensare i disturbi che hanno portato all'ulcerazione.

Ulcera trofica

Ulcera trofica - un difetto non cicatrizzante a lungo termine della pelle e dei tessuti sottostanti. Le ulcere trofiche varicose si verificano più spesso nel terzo inferiore dello stinco sullo sfondo delle vene varicose. Sull'arto gonfio appare una macchia dolorosa cianotica, seguita da piccole ulcere che gradualmente si uniscono in un unico difetto. Dall'ulcera che trasuda scariche sanguinarie o purulente, spesso con un odore. Il decorso della cura recidivante, progressiva e completa delle ulcere trofiche varicose è possibile solo con la rimozione delle vene alterate.

Dallo sviluppo di ulcere trofiche può causare insufficienza venosa cronica (vene varicose, malattie postthrombophlebitic), il deterioramento del flusso di sangue arterioso (a ipertensione, diabete, aterosclerosi), drenaggio linfatico compromessa (linfedema), traumi (congelamento, ustioni), malattia cronica della pelle (eczema, ecc.). ulcera trofica può sviluppare nei casi di avvelenamento con il cromo o arsenico, alcune malattie infettive, malattie sistemiche (vasculite) affrontare la circolazione locale durante immobilità prolungata a causa di malattia o infortunio (decubito).

Più del 70% di tutte le ulcere trofiche degli arti inferiori sono causate da malattie veneree. La flebologia si occupa della diagnosi e dell'eliminazione delle cause dell'ulcerazione trofica in questi casi.

Le cause delle ulcere trofiche venose

La violazione del flusso sanguigno venoso causato da malattie del sistema venoso porta alla deposizione di sangue negli arti inferiori. Il sangue ristagna, accumula i prodotti dell'attività vitale delle cellule. La nutrizione dei tessuti peggiora. La pelle diventa più densa, saldata al tessuto sottocutaneo. Sviluppa la dermatite, l'eczema umido o secco.

A causa dell'ischemia, il processo di guarigione delle ferite e graffi peggiora. Di conseguenza, il più piccolo danno alla pelle con insufficienza venosa cronica può portare allo sviluppo di un'ulcera trofica di lunga durata e poco curabile. L'attaccamento dell'infezione complica il decorso della malattia e porta allo sviluppo di varie complicanze.

L'insorgenza di ulcere trofiche può essere causata da qualsiasi malattia delle vene superficiali o profonde, accompagnata da insufficienza venosa cronica. Quando si diagnostica una malattia, la malattia che ha causato l'ulcerazione è molto importante, poiché la tattica e la prognosi del trattamento dipendono in larga misura dalla natura della patologia venosa sottostante.

Sintomi di un'ulcera trofica venosa

Lo sviluppo di ulcere trofiche di eziologia venosa è preceduto dalla comparsa di segni caratteristici di una lesione progressiva del sistema venoso. Inizialmente, i pazienti hanno notato un aumento dell'edema e una sensazione di pesantezza nell'area del polpaccio. Crampi muscolari notturni diventano più frequenti. C'è prurito, sensazione di calore o bruciore. Aumenta l'iperpigmentazione, la sua area si sta espandendo. Accumulando nella pelle l'emosiderina causa eczema e dermatite. La pelle nella zona interessata acquista un aspetto laccato, si addensa, diventa immobile, teso e doloroso. La linfostasi si sviluppa, portando al drenaggio linfatico e alla formazione di piccole gocce sulla pelle, che ricorda la rugiada.

Dopo un po 'al centro dell'area interessata appare la messa a fuoco biancastra dell'atrofia dell'epidermide (stato pre-ulcera - atrofia bianca). Con un danno cutaneo minimo, che può passare inosservato per il paziente, si forma un piccolo difetto ulcerativo nell'area dell'atrofia. Nella fase iniziale, l'ulcera trofica è superficiale, ha una superficie rosso scuro umida coperta da una crosta. In futuro, l'ulcera si espande e si approfondisce. Le ulcere individuali possono fondersi l'una con l'altra, formando ampi difetti. Ulcere trofiche lanciate multiple in singoli casi possono formare una singola superficie della ferita lungo l'intera circonferenza dello stinco.

Il processo si estende non solo in ampiezza, ma anche in profondità. La penetrazione dell'ulcera negli strati profondi dei tessuti è accompagnata da un forte aumento del dolore. Le lesioni ulcerative possono catturare i muscoli del polpaccio, il tendine di Achille e i periosti della superficie anteriore della tibia. Periostite, complicata da un'infezione secondaria, può passare in osteomielite. Con danni ai tessuti molli nella caviglia, si sviluppa l'artrite, seguita dallo sviluppo della contrattura.

La natura della scarica dipende dalla presenza di un'infezione secondaria e dal tipo di agente infettivo. Nelle fasi iniziali dell'emorragico separato, quindi - torbido con filamenti di fibrina o purulento con un odore sgradevole. La macerazione della pelle attorno all'ulcera trofica porta spesso allo sviluppo di eczema microbico.

Di norma, un'infezione secondaria è causata da agenti patogeni opportunistici. Nei pazienti anziani indeboliti, è possibile attaccare un'infezione fungina, che peggiora la malattia, provoca una rapida progressione dei disturbi trofici e peggiora la prognosi.

Quando un'ulcera viene infettata, aumenta il rischio di complicanze. Spesso ulcere trofiche sono accompagnate da piodermite, dermatite allergica. La linfangite può svilupparsi, varicotromboflebite purulenta, erisipela, linfoadenite inguinale. In alcuni casi, l'ulcera trofica è complicata da flemmone e persino sepsi. L'infezione ricorrente provoca danni ai vasi linfatici e porta allo sviluppo di un linfedema secondario.

Diagnosi delle ulcere trofiche venose

Conferma della eziologia dell'ulcera venosa trofico accompagna vene varicose e flebotromboz trasferiti. L'elevata probabilità di subire TVP indica una storia di malattie del sistema sanguigno, preparazioni ormonali, catheterizations e perfora estremità inferiori, episodi di trauma immobilità prolungata, cronica e interventi chirurgici.

Tipica localizzazione dell'ulcera trofica venosa è la superficie interna del terzo inferiore dello stinco. La pelle intorno all'ulcera è compattata, pigmentata. Spesso osservato eczema o dermatite. Alla palpazione nella zona dei disordini trofici, si possono determinare i tuffi simili ai crateri (luoghi in cui le vene comunicative modificate escono attraverso la fascia della fascia). Vene varicose visivamente rivelate, localizzate più spesso sulla superficie mediale e posteriore della tibia e tendine del ginocchio.

Per valutare il sistema venoso dello stato effettuato prove funzionali, ecografia degli arti inferiori, studio doppler. reovazograiya arti inferiori è indicata per lo studio del microcircolo. ulcere trofiche ad eziologia venosa spesso sviluppano nei pazienti più anziani con un "bouquet" di malattie associate, in modo da strategia di trattamento dovrebbe essere determinato solo dopo un esame approfondito del paziente.

Trattamento delle ulcere trofiche

Nel processo di trattamento di un'ulcera trofica, un flebologo deve risolvere un intero complesso di problemi. È necessario eliminare o, se possibile, minimizzare le manifestazioni della malattia sottostante che ha causato l'ulcerazione. È necessario combattere con un'infezione secondaria e curare l'ulcera più trofica.

La terapia conservativa generale è condotta. Il paziente viene prescritto farmaci per trattare la malattia di base (flebotoniki, agenti antipiastrinici, e così via. D.), antibiotici (considerando sensibilità microflora). A livello locale, per la purificazione delle ulcere trofiche utilizzare gli enzimi per combattere le infezioni secondarie - antisettici topici, dopo l'eliminazione di infiammazione - Wound Healing medicazioni unguento.

Il trattamento chirurgico viene effettuato dopo la preparazione (guarigione dell'ulcera, normalizzazione delle condizioni generali del paziente). Eseguire le operazioni volte a ripristinare il flusso di sangue venoso nella zona interessata: chirurgia di bypass, rimozione delle vene varicose (mini-flebectomia, flebectomia).

Prevenzione delle ulcere trofiche venose

Le misure preventive comprendono la diagnosi precoce e il trattamento tempestivo delle vene varicose. I pazienti che soffrono di vene varicose e malattia post-tromboflebite dovrebbero usare i mezzi di compressione elastica (maglieria terapeutica, bende elastiche). Seguire le raccomandazioni del medico ed evitare carichi statici prolungati. I pazienti con insufficienza venosa cronica sono controindicati in negozi caldi, ipotermia prolungata e immobilità. È necessario un carico fisico moderato per stimolare la pompa muscolare della gamba.

Ulcere trofiche

ulcera trofica (ulcera) - pelle o mucosa difetto, che è caratterizzata da un decorso cronico con alcuna tendenza alla guarigione spontanea di recidiva o periodico. Tra le numerose malattie necrotiche degli arti inferiori ulcere trofiche occupano una posizione particolare a causa della loro ampia distribuzione e la complessità del trattamento. "Ulcere delle gambe rappresentano un vero chirurghi croce a loro enorme perseveranza e la difficoltà di cura" - SI ha scritto. Spasokukotsky agli inizi del secolo scorso. Tuttavia, fino ad oggi, questo problema non ha perso la sua rilevanza.

In Europa e Nord America, solo le ulcere venose degli arti inferiori soffrono almeno dallo 0,8 al 1,5% della popolazione e nella fascia di età superiore ai 65 anni la frequenza raggiunge il 3,6%. I costi associati al trattamento delle ulcere sono l'1-2% del budget sanitario di questi stati. Il decorso persistente e prolungato della malattia, lo sviluppo di complicanze spesso porta alla disabilità. La disabilità è stabilita nel 10-67% dei pazienti con ulcere degli arti inferiori.

Sulla formazione di ulcere dovrebbe essere detto nel caso in cui il difetto della pelle non guarisce per sei settimane o più. La patogenesi della formazione della maggior parte delle ulcere non è stata studiata abbastanza, anche se molto è già stato appreso. Una delle unità principali considerano suoi disturbi circolatori di tessuti a seguito delle seguenti ragioni: la riduzione del flusso di sangue e la consegna di ossigeno, manovra di sangue, disturbi del drenaggio venoso e linfatico, disturbi metabolici e metaboliche, infettive, processi autoimmuni, e altri.

Le ulcere trofiche in più del 95% dei casi si trovano sugli arti inferiori. La loro comparsa sugli arti superiori, sul tronco e sulla testa avviene molto meno spesso e solitamente non è associata ad alcuna malattia vascolare. L'ulcera trofica della pelle non è una condizione patologica indipendente, ma una complicazione di varie (più di 300) malattie e sindromi. Le cause dell'ulcerazione possono essere varie malattie vascolari congenite o acquisite, le conseguenze di lesioni, infezioni, malattie generali e altri fattori che sono spesso molto difficili da sistematizzare a causa dell'enorme numero di malattie e condizioni che portano allo sviluppo di difetti ulcerativi. Di seguito è riportata una classificazione delle principali malattie nella sindrome delle ulcere della pelle.

Codice ICD-10

Che cosa causa le ulcere trofiche?

La causa più comune è l'insufficienza varicosa, seguita da insufficienza arteriosa, neuropatia, diabete mellito. I fattori di rischio sono uno stile di vita sedentario, trauma, esaurimento.

Ulcere trofiche varicose si verificano dopo trombosi venosa profonda, insufficienza delle valvole delle vene superficiali o perforanti. Con l'ipertensione venosa, i capillari diventano convoluti, la loro permeabilità alle grandi molecole aumenta e la fibrina si deposita nello spazio perivascolare. Per questo motivo, la diffusione dell'ossigeno e dei nutrienti è disturbata, il che contribuisce all'ischemia e alla necrosi. Lesioni minori (lividi e graffi) e dermatiti da contatto provocano la formazione di ulcere.

Ulcere neurotrofiche (piede diabetico) si verificano a seguito di ischemia in combinazione con la neuropatia sensoriale. A causa della distribuzione anormale della pressione sul piede, il midollo osseo si forma sulle protuberanze ossee, che successivamente si ulcerano e si infettano rapidamente.

Inoltre, il fattore ereditario è di grande importanza. Di norma, la metà dei pazienti con ulcere trofiche delle gambe soffre anche di parenti stretti. È possibile che la debolezza del tessuto connettivo e le valvole delle valvole venose da essa formate siano ereditate.

Ulcere trofiche miste

Ulcere trofiche miste - il risultato dell'influenza di diversi fattori eziologici sul processo di ulcerazione. Rappresentano non meno del 15% di tutti i difetti ulcerativi degli arti inferiori. Le varianti più comuni che combinano la patologia delle arterie e vene, arterie e neuropatia diabetica, la patologia delle vene e grave insufficienza circolatoria.

Quando diagnostichi ulcere miste, prima di tutto, è necessario determinare il ruolo di ciascuno dei fattori eziologici, per identificare la patologia prioritaria. Il trattamento deve essere finalizzato a correggere tutti i legami patogenetici che formano l'ulcera della pelle. In presenza di patologia arteriosa, il rilevamento del grado di insufficienza arteriosa è considerato il fattore decisivo nella determinazione delle tattiche chirurgiche, in considerazione del reale o potenziale pericolo di perdita degli arti.

Con insufficienza cardiaca congestizia, ulcere trofiche di solito si sviluppano su entrambe le estremità, sono plurali, estese, abbondantemente trasudanti. Questo tipo di ulcere cutanee di solito colpisce pazienti anziani e senili. Le reali prospettive di guarigione di tali ulcere possono essere valutate solo dopo aver compensato l'insufficienza circolatoria ed eliminato l'edema. In considerazione del vasto volume delle lesioni tissutali arti sviluppo tra insufficienza circolatoria pesante in combinazione con insufficienza venosa cronica o insufficienza arteriosa la guarigione delle ulcere tale prospettiva estremamente piccola. Nella maggior parte dei casi dovrebbe essere presa in considerazione l'eliminazione di successo di infiammazione, riducendo essudazione di guarigione delle ferite nella fase di transizione II ed eliminando il dolore.

Di particolare rilevanza sono le ulcere trofiche miste di eziologia venosa arteriosa, che vengono identificate più spesso. Presentano alcune difficoltà per la diagnosi e il trattamento.

Ulcera trofica ipertensiva-ischemica

L'ulcera trofica ipertensiva-ischemica (Martorel) non rappresenta più del 2% di tutte le lesioni ulcerative necrotiche degli arti inferiori. Si verifica in pazienti con forme gravi di ipertensione arteriosa a seguito di ialinosi di piccoli tronchi arteriosi nella pelle degli arti inferiori. L'ulcerazione di questa eziologia viene solitamente rilevata in donne di età compresa tra 50 e 60 anni.

L'ipertensione prolungata porta alla sconfitta delle arteriole, a seguito della quale il flusso sanguigno in quest'area della pelle si indebolisce. Con violazioni della microcircolazione del sangue, un'aumentata permeabilità della membrana vascolare, la formazione di microtrombosi locale, con conseguente formazione di necrosi dei tessuti molli. L'ulcera trofica si trova di solito sulla superficie esterna o posteriore della tibia. Spesso, si verifica nelle aree simmetriche degli stinchi. Le ulcere sono caratterizzate da un forte dolore nel riposo e nella palpazione. L'ulcerazione inizia con la formazione di papule viola o placche, che poi si trasformano in bolle emorragiche. Gli elementi primari della pelle si asciugano e si trasformano in una crosta necrotica secca, che coinvolge la pelle e gli strati superiori del tessuto sottocutaneo nel processo patologico. L'infiammazione perifocale di solito non è espressa.

Quando ulcera trofica Martorell disturbi emodinamicamente significative del principale flusso di sangue arterioso, patologica reflusso veno-venosa, definiti clinicamente, con Doppler ad ultrasuoni e scansione duplex di nessuna nota. Per stabilire la diagnosi corretta è necessario escludere tutte le altre cause che possono portare allo sviluppo della tibia dell'ulcera (diabete, Malattia di Buerger e aterosclerosi, insufficienza venosa cronica, etc.), con l'eccezione di ipertensione.

L'ulcera trofica di Martorel è caratterizzata dalla durata del decorso della fase I del processo della ferita, dalla sua resistenza a vari metodi e mezzi di terapia locale e generale. Il trattamento non è molto promettente senza stabilizzazione stabile della PA. Nella terapia locale, in presenza di croste necrotiche secche, sono preferite le medicazioni idrogel. Con ampie ulcere trofiche, che si trovano nell'II stadio del processo della ferita, viene presa in considerazione la possibilità di eseguire l'autodermoplastica.

Ulcere trofiche piogeniche

Le ulcere trofiche piogeniche si verificano sullo sfondo di malattie dei tessuti molli purulente non specifiche (piodermite, ferite infette, ecc.) In pazienti appartenenti a gruppi della popolazione socialmente svantaggiati. Questo tipo di ulcere può essere attribuito e difetti della pelle a guarigione a lungo termine che sono sorti dopo una complicata complicanza di segale, carbonchio, ascesso e flemmone. Nella sua forma di realizzazione classico piaghe piogeniche sono focolai multipli pus superficiale avente una forma rotonda e ricoperta con un fiore purulenta spessore espresso reazione infiammatoria perifocale. Un importante criterio diagnostico è considerato una sindrome di reazione infiammatoria sistemica in assenza di segni di sconfitta dei sistemi vascolari dell'arto e altre cause di formazione di ulcera. Lo sviluppo di ulcere venose di solito causano cocchi gram-positivi Staphylococcus aureus, Streptococcus spp, molto meno -. Pseudomonas aeruginosa e di altri bacilli gram-negativi.

Le ulcere trofiche piogeniche di solito durano a lungo, persistentemente. Principali metodi di trattamento - trattamento di purulenta focolare chirurgica terapia antibatterica (protetto penicilline semisintetiche (amoxiclav 625 mg 2 volte al giorno), cefalosporine generazione II-III et al.), la terapia riparatoria e locale. Nella formazione di estesi difetti della pelle, la pelle è plastificata.

Ulcere trofiche post-traumatiche

Post-traumatico ulcere trofiche - un bel gruppo eterogeneo di difetti croniche della pelle che si verificano dopo l'intervento chirurgico, una varietà di meccaniche, termiche, le radiazioni, e altri danni alla pelle. Negli ultimi anni, l'incidenza di ulcere post-iniezione degli arti nei pazienti con tossicodipendenza è aumentata. E 'necessario distinguere tra le piaghe causate dopo una piuttosto forte impatto di agente traumatico, provocare gravi disturbi di microcircolazione locale, da ulcere che si sono sviluppate dopo un infortunio sullo sfondo di venoso, arterioso, e di altre malattie neurologiche.

Il principale metodo di trattamento delle ulcere post-traumatiche - escissione del tessuto cicatriziale cutanea trofico innesto del difetto. Per chiudere la maggior parte dei difetti utilizzare la plastica con tessuti locali, metodi combinati. Se necessario, la chiusura delle ulcere sulle superfici di supporto dell'arto, le articolazioni, e nel caso di ulcere radiazione utilizzano polnosloynymi innesti vascolarizzati plastica, che vengono utilizzati dosati tessuti trazione pelle rotante e lembi fasciali, dermepenthesis italiano, Filatov gambo lembi liberi trapianto in microvascolare anastomosi.

Ulcere trofiche sullo sfondo di neoplasie maligne

Ulcere trofiche sullo sfondo di neoplasie maligne si trovano in circa l'1-1,5% dei casi. Nascono dalla dissoluzione e l'ulcerazione dei tumori della pelle (melanoma, carcinoma a cellule basali, ecc.), Tumore maligno dei tessuti molli e dell'osso (adenocarcinoma mammario, fibrosarcoma, rabdomisarkomy, osteosarcoma, ecc), metastasi di diversi tumori della pelle e linfonodi sottocutanei. Un certo numero di pazienti con tumori degli organi interni e la leucemia ulcere trofiche sviluppano a seguito di vasculite necrotizzante, che è considerata una delle manifestazioni più suggestive della sindrome paraneoplastica.

Tali ulcere trofiche hanno bordi irregolari e indeboliti, il fondo è profondo, simile a un cratere, infiltrato, pieno di necrosi, abbondante fetido staccabile. Per verificare la diagnosi, viene eseguito un esame istologico dei campioni bioptici prelevati dai bordi. Il trattamento di tali pazienti è principalmente effettuato da oncologi e dermatologi.

I metodi di trattamento di questo vasto e diversificato gruppo dipendono dallo stadio di una malattia maligna. In assenza di metastasi a distanza produrre un'ampia escissione del tessuto colpito con innesto cutaneo difetto ferita o amputazione (disarticolazione) estremità, una linfadenectomia regionale. Nel caso di complicanze come sanguinamento, decadimento tumore, accompagnato da intossicazione possibile intervento palliativo in forma di rimozione del tumore parziale o completa, amputazione, semplice mastectomia. Questi interventi possono prolungare la vita dei pazienti e migliorare la qualità della vita.

La prognosi del recupero dipende dallo stadio del processo oncologico ed è associata alla possibilità di eseguire un intervento radicale. Poiché nella maggior parte dei casi le ulcerazioni cutanee nelle malattie maligne sono un segno di uno stadio avanzato della malattia, la prognosi è per lo più sfavorevole non solo per la guarigione dell'ulcera trofica, ma anche per la durata e la qualità della vita.

Ulcere trofiche sullo sfondo delle malattie sistemiche del tessuto connettivo

Piaghe sullo sfondo di malattie sistemiche del tessuto connettivo di solito non hanno segni specifici. Per riconoscere la natura di grande importanza la diagnosi della malattia di base. l'esame mirato di pazienti deve essere effettuato durante le ulcere atipici prolungate alcuna tendenza alla rigenerazione, e in caso di sindromi, che indica una lesione autoimmune sistemica di organi e tessuti (poliartrite, polisierosite, rene, cuore, polmoni, degli occhi e altri.). ulcere trofiche verificano sullo sfondo della sindrome pelle, in misura diversa, è presente in pazienti con malattie del tessuto connettivo. risultati difetti della pelle da vasculite necrotizzante. La maggior parte delle ulcere trofiche sorprendenti degli arti inferiori (gambe, piedi), ma è possibile e la localizzazione atipica (cosce, glutei, tronco, arti superiori, testa, mucosa orale).

Ulcere trofiche sullo sfondo di altre malattie

Alcune caratteristiche cliniche hanno ulcere trofiche che si sono formate sullo sfondo della pioderma gangrenosa. Più spesso si verificano in pazienti con malattia di Crohn, colite ulcerosa. Circa il 10% di questi pazienti ha una pioderma gangrenosa - una delle manifestazioni extraintestinali più gravi. Per tali ulcere è caratterizzata dalla presenza di molteplici difetti cutanei purulento-necrotici fortemente dolorosi, che aumentano gradualmente di dimensioni. I bordi dell'ulcera trofica hanno bordi edentuli cianotici e un anello di iperemia. Ulcere trofiche localizzate principalmente su piedi e gambe.

Nel 30% dei pazienti è possibile la formazione di difetti ulcerativi su glutei, tronco, arti superiori.

Le ulcere trofiche si distinguono per il flusso persistente di lupus eritematoso. con una fase I prolungata del processo della ferita. Le possibilità del rigeneratore sono nettamente ridotte, che è connessa sia al decorso della malattia di base, sia alla terapia standard (ormoni corticosteroidi, citostatici, ecc.). Con la stabilizzazione delle condizioni del paziente con il raggiungimento di una remissione stabile, l'autodermoplastica non solo accelera significativamente la guarigione di ampi difetti ulcerativi, ma rende anche possibile questa guarigione. Nei pazienti con una natura progressiva della malattia di base, la prospettiva della loro chiusura è estremamente bassa.

Le ulcere trofiche sullo sfondo di altre malattie più rare sono rilevate in non più dell'1% dei casi, ma causano le maggiori difficoltà nella diagnosi.

La diagnosi di loro richiede uno studio attento di anamnesi, il riconoscimento della malattia sottostante. Un esame speciale deve essere effettuato con un'ulcerazione atipica o progressiva prolungata senza tendenza a rigenerarsi. In casi dubbi vengono mostrati metodi di ricerca biochimici, sierologici, immunologici, istologici e di altro tipo che consentono di rivelare la natura della malattia di base.

I sintomi delle ulcere trofiche

L'ulcera trofica varicosa più comune. Sullo sfondo della compattazione e del rigonfiamento dei tessuti, si formano profili profondi e superficiali, arrotondati, ovali o policiclici, di dimensioni comprese tra 2-3 e 5-10 cm e oltre. I bordi delle ulcere sono irregolari, non tagliati. Sono spesso localizzati nel terzo inferiore o sulla superficie anterolaterale della tibia. Le ulcere trofiche differiscono dalla corrente torpida, abbastanza spesso c'è un'infezione secondaria (erisipela o flemmone). Il fondo è ricoperto da secrezioni sierose e purulente, granulazioni lente, accompagnate da dolore.

Le ulcere trofiche ischemiche presentano bordi ripidi e ben definiti, il loro fondo è solitamente coperto da una crosta, sotto cui si possono osservare i tendini. Magra separata Altri segni di ischemia: mancanza di pelo sul piede e stinco, pelle lucida atrofizzata: non vi è iperpigmentazione, né sclerosi della pelle e del tessuto sottocutaneo. Il fondo è asciutto - grigio o nero. Quando si nota palpazione, dolore e assenza o perdita di polso su arterie periferiche. Le ulcere trofiche si trovano spesso sopra le caviglie e le protuberanze ossee, sulle dita dei piedi.

Con le ulcere neurotrofiche, la pelle del piede è secca, calda, non c'è sensibilità e l'impulso sulle arterie è preservato. Le ulcere trofiche sono profonde, spesso con bordi omozolemici, c'è edema causato da danno del sistema nervoso simpatico e vasodilatazione costante. Il fondo è asciutto - grigio o nero. Quando la palpazione, prima sui pollici e poi sui piedi, la sensibilità si perde. Più tardi il riflesso di Achille e la sensibilità propriocettiva scompaiono. Le ulcere trofiche sono localizzate su aree, piedi, talloni e pollici spesso traumatizzati e deformabili.

Cosa ti infastidisce?

Classificazione delle lesioni cutanee ulcerose-erosive per eziologia

I. Ulcera trofica causata da insufficienza venosa cronica sullo sfondo di:

  • malattia post tromboflebitica;
  • vene varicose;
  • angiodisplasia venosa congenita, sindrome di Klippel-Trenone.

II. Ulcera trofica causata da malattie delle arterie degli arti inferiori (ulcera trofica ischemica):

  • sullo sfondo delle macroangiopatie:
  • aterosclerosi obliterante dei vasi degli arti inferiori;
  • tromboangiite obliterante (malattia Buerger-Vinivarter),
  • occlusione postembolica delle arterie degli arti inferiori.
  • ulcera trofica su uno sfondo di microangiopatie:
  • ulcera trofica diabetica;
  • ulcera trofica ipertensiva-ischemica (sindrome di Martorel).

III. Ulcera trofica causata da fistole artero-venose:

  • congenita (sindrome di Parkes Weber);
  • ulcera trofica post-traumatica.

IV. Ulcera trofica sullo sfondo del deflusso linfatico:

  • linfedema primario (malattia di Milroy, ecc.);
  • linfedema secondario (dopo la faccia trasferita, interventi chirurgici, radioterapia, ecc.);
  • linfedema sullo sfondo della filariosi, ecc.

V. ulcera trofica posttraumatica:

  • dopo danni chimici, termici e lesioni elettriche;
  • a causa di ferite meccaniche e da arma da fuoco di tessuti molli;
  • a causa di morsi di uomini, animali e insetti;
  • osteomielite;
  • dekubitalnye;
  • ceppi di amputazione del piede, dello stinco, della coscia;
  • cicatrici postoperatorie (ulcere cicatriziali e trofiche);
  • post-iniezione;
  • ray.

VI. Ulcere neurotrofiche:

  • a causa di malattie e lesioni del cervello e del midollo spinale;
  • Il danno causato dai tronchi dei nervi periferici;
  • sullo sfondo di malattie infettive, congenite, tossiche, diabetiche e di altre polineuropatie.

VII. Ulcera trofica che si manifesta sullo sfondo di malattie comuni:

  • malattie sistemiche del tessuto connettivo (tessuto connettivo) e simili a loro di malattie e sindromi (artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico, dermatomiosite, sclerodermia, poliartrite nodosa, malattia di Raynaud, granulomatosi di Wegener, la malattia di Crohn, sindrome anti-fosfolipidi, crioglobulinemia, pioderma gangrenoso e altri. );
  • malattie croniche del sistema cardiovascolare (cardiopatia ischemica, cardiopatie, cardiopatie, ecc.), con grave insufficienza circolatoria;
  • malattie epatiche croniche, malattie renali;
  • anemia cronica grave e altre malattie del sangue (anemia falciforme, sferocitosi ereditaria, talassemia, ecc.);
  • endocrinopatia (ulcere "steroide", ecc.);
  • malattie metaboliche (gotta, amiloidosi, ecc.);
  • beriberi e esaurimento alimentare.

VIII. Ulcera trofica causata da malattie della pelle infettive, virali, micotiche e parassitarie:

  • tubercolare (eritema compattato Bazin, pelle tubercolosi kollikvativny skrofuloderma et al.), sifilitico, la lebbra, l'antrace, se la malattia di Lyme (borreliosi), sape, melioidosi, leishmaniosi cutanea (leishmaniosi), nocardiosi, angiomatosis epitelioide (cat malattia scratch) e ecc.;
  • lesioni erosivo-ulcerative di herpes simplex o varicella zoster,
  • micotico (fungo);
  • piogenico, sviluppato in connessione con malattie infettive non specifiche della pelle e del tessuto sottocutaneo (flemmone, erisipela, piodermite, ecc.).

IX. Ulcere trofiche, che si verificano sullo sfondo di neoplasie:

  • lesioni cutanee benigne (papillomi, nevi, fibromi, ecc.);
  • neoplasie maligne della pelle e dei tessuti molli (sarcoma di Kaposi e altri sarcomi, melanomi, cellule basali, ecc.);
  • malattie del sangue - vasculiti necrotizzanti (emorragica vasculite, emorragica Henoch-Schönlein, leucemie, micosi fungoide, agranulocitosi et al.);
  • neoplasie maligne di organi interni;
  • decadimento di tumori maligni (ad esempio, carcinoma mammario, ecc.) e metastasi a livello della cute e dei linfonodi sottocutanei.

X. trofico ulcera, erosive lesioni ulcerative della pelle, derivante durante malattie acute e croniche della pelle - eczema, dermatiti, psoriasi, dermatosi cistica et al.

XI. Ulcera trofica artificiale sulla base di automutilazione, patologia, introduzione di corpi estranei, iniezioni di stupefacenti e altre sostanze, ecc.

XII. Ulcera trofica mista, che combina diverse cause.

XIII. Ulcera trofica cronica di un'altra eziologia difficile da classificare.

Complicazioni di ulcere trofiche

L'esistenza prolungata di un difetto ulcerativo porta spesso a varie complicanze, che sono considerate la principale causa di ospedalizzazione di emergenza di una percentuale significativa di pazienti. Le principali complicazioni includono:

  • dermatite, eczema, cellulite, piodermite;
  • erisipela, flemmone, infezione anaerobica;
  • tendinite, periostite, contatto con l'osteomielite;
  • tromboflebite; linfangite, linfadenite regionale, linfedema secondario;
  • artrite, artrosi;
  • il tetano;
  • sanguinamento;
  • malignità;
  • infezione delle larve di insetti (ferita miase).

Quando il trattamento inadeguato locale di ulcere con farmaci a base di unguento, nonché igiene insufficiente periultseroznye possibili complicanze quali dermatite, eczema, pioderma e cellulite. In questa infiammazione acuta sulla circonferenza della pelle appare iperemia diffusa, infiltrazione, moknutie con lo sviluppo di erosioni, pustole. In questa fase deve essere eliminata dalle medicazioni precedentemente applicati e spostare le medicazioni wet-essiccazione con antisettici, iodofori (yodopiron, povidone-iodio, ecc) o multistrato fasciatura assorbente. Cambiare le medicazioni dovrebbe essere fatto 1-2 volte al giorno. In pelle infiammata (ma non all'ulcera!) Applicato unguento glucocorticoidi, crema, pasta o poltiglia contenente salicilati (ossido di zinco, zinco pasta salitsilovo-) [lozione o pomata (Diprosalik, belosalik et al.)]. Le complicanze infiammatorie cutanee più comuni si verificano in pazienti con ulcere trofiche venose localizzate nella fase I del processo della ferita.

Varie forme di facce e le sue complicanze, e linfangite bubonadenitis - il più tipico per i pazienti con ulcere trofiche venose e servono spesso come un'indicazione per il ricovero di pazienti. Per l'erisipela è caratterizzata da un esordio acuto con una predominanza nei primi stadi dei sintomi di intossicazione accompagnata da brividi, febbre alta e grave debolezza. Un po 'più tardi, ci sono cambiamenti locali tipici nella forma di iperemia diffusa della pelle con bordi più o meno chiari di forma irregolare. La pelle è infiltrata, edematosa, calda al tatto, dolorosa, nella forma di un rullo che sale sopra la pelle non tosata. Sullo sfondo dell'eritema eritema, possono esserci bolle di superficie di scarico con essudato sieroso. Quando una corrente pesante occorrenza nota di emorragia da piccole e grandi dimensioni emorragie petecchie per formare scarico bolle riempite essudato sieroematica sviluppa trunkulyarny linfangite bacchetta-coscia, bubonadenitis. I principali metodi di trattamento di tali complicanze è considerata terapia antibatterica (penicilline semisintetiche, cefalosporine, ecc), Un'adeguata terapia topica e fisioterapia (UVR). Le recidive dell'erisipela portano alla limepodemia dell'arto. Per evitare il ripetersi volti hanno bisogno di guarigione dell'ulcera (infezione vorotama ingresso) e di assegnazione mensile deposito penicilline sintetiche (ekstentsellin retarpen o 2,4 milioni di unità).

In presenza di difetti ulcerativi profondi e scarsamente drenati, si sviluppa spesso una complicanza così grave come il flemmone. La malattia è accompagnata dallo sviluppo o significativo aumento della sindrome del dolore, la comparsa di edema pronunciato e iperemia diffusa, dolore acuto alla palpazione e talvolta fluttuazioni dei tessuti molli. Vi sono sintomi di grave intossicazione con febbre febbrile, alta leucocitosi e neutrofilia. Phlegmon viene diagnosticato più spesso in pazienti con lesioni diabetiche e osteomielitiche. Con lo sviluppo di flemmone, è indicato un urgente trattamento chirurgico della messa a fuoco purulenta, la nomina di terapia antibatterica e di disintossicazione per infusione.

Le infezioni anaerobiche clostridiali e nonclostridiali sono considerate la complicanza più grave. Il più delle volte, si verifica sullo sfondo dell'ischemia degli arti, cura inadeguata del difetto ulcerativo, applicazione locale di unguenti su base grassa (pomata Vishnevsky, ecc.). L'infezione si sviluppa rapidamente, richiede aree degli arti significative con lo sviluppo di dermatocellulite necrotizzante, fascite e miosite, accompagnata da una pronunciata reazione infiammatoria sistemica e grave sepsi. Diagnosi ritardata e ospedalizzazione tardiva portano a frequenti perdite di arti e ad alta mortalità, raggiungendo il 50%.

Nelle condizioni ulcera lungo processo distruttivo esistenti può estendersi a strati più profondi del tessuto molle con lo sviluppo di tendinite, periostite, contatto osteomielite, artrite purulento, complicando notevolmente la possibilità di ferite croniche di auto-guarigione.

Il sanguinamento si verifica spesso in pazienti con insufficienza venosa cronica a seguito dell'erosione dell'arteria sarcoide localizzata lungo i bordi o sul fondo di un'ulcera trofica. Il sanguinamento ricorrente si verifica spesso in pazienti con ulcere trofiche maligne o nei confronti di neoplasie maligne della pelle e dei tessuti molli. La perdita di sangue può essere significativa, fino allo sviluppo di shock emorragico. Quando un arsenico è abbastanza grande e con un'emorragia attiva, è necessario infiammare l'area di sanguinamento o legare il vaso per tutto il tempo. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, per un'adeguata emostasi, è sufficiente applicare una benda di pressione con una spugna emostatica, una benda elastica e una posizione elevata dell'arto. Possibile emostasi con terapia di flebosclerosi.

La malignità è nota nell'1,6-3,5% dei casi.

fattori predisponenti per malignità sono esistenza a lungo termine delle ulcere trofiche (solitamente 15-20 anni), recidive frequenti, terapia inadeguata utilizzando pomate contenenti sostanze irritanti (unguenti Wisniewski, ihtiolovaya et al.), e la superficie dell'ulcera irradiazione laser ultravioletto. Tumore è sospettata in assenza di dinamica positiva di guarigione, con rapida progressione, la comparsa di eccesso, sovrasta sezioni di tessuto avvolte verifica foci di distruzione del tessuto putrida con l'avvento di necrosi, fetida, aumentato sanguinamento. Verificare la diagnosi eseguendo una biopsia di varie aree sospette dei bordi e del fondo.

Molti esperti non considerano la miass della ferita come una complicanza, inoltre le larve di insetti sono utilizzate specialmente per eseguire la necrectomia di ulcere fortemente contaminate. Questo metodo è chiamato biochirurgia. Tuttavia, non vale la pena considerare questo metodo come una seria alternativa a metodi più moderni, efficaci ed economici per la pulizia delle ulcere.

Come riconoscere le ulcere trofiche?

L'ulcera trofica è una delle complicanze più gravi della malattia di base, contro cui si sviluppano. Il punto fondamentale della diagnosi è la definizione di eziologia, che rende possibile condurre un'adeguata terapia etiotropica o patogenetica.

Nella maggior parte dei casi, la caratteristica sintomatologia clinica ci consente di stabilire la vera causa dell'educazione al primo esame del paziente. La diagnosi si basa su informazioni anamnestiche, i risultati dell'esame del paziente e l'area dei cambiamenti della pelle, i dati dei metodi strumentali e di laboratorio di indagine. Quando viene fatta la diagnosi, vengono presi in considerazione i segni clinici e le caratteristiche della lesione locale che sono caratteristici di questa o quella patologia. Così, il rilevamento delle ulcere nella zona del malleolo mediale, seguita da iperpigmentazione e indurimento della cute circostante, la sindrome varicosa, sono più propensi a dire circa lo sviluppo di ulcere trofiche in caso di insufficienza venosa cronica. Il verificarsi di ulcere sulla superficie plantare del piede in un paziente con disturbi della sensibilità della pelle può ragionevolmente sospettare la genesi delle ulcere neurotrofici. In un certo numero di casi, specialmente con un decorso atipico delle lesioni ulcerative, oltre a chiarire la natura della malattia sottostante, sono necessari metodi diagnostici strumentali e di laboratorio. Quando le lesioni dei principali metodi diagnostici vascolari (venose e arteriose) trovano Doppler duplex scansione e al osteomyelitic - neoplasie radiografia delle ossa pobuslovlennyh - tecniche citologici ed istologici.

Non meno importante è la valutazione del difetto ulcerativo stesso con i dettagli della sua localizzazione, dimensione, profondità, stadio del processo della ferita e altri parametri che possono essere specifici per la malattia di base, riflettere la dinamica e l'efficacia del trattamento. Per questo, viene utilizzata una valutazione visiva delle ulcere e dei tessuti circostanti con una descrizione di tutti i cambiamenti disponibili, i metodi planimetrici, la fotografia e la fotometria digitale.

La dimensione dell'ulcera, la profondità del difetto, la sua posizione, il volume e la gravità delle alterazioni microcircolatorie nei tessuti circostanti, lo sviluppo dell'infezione sono fattori importanti nel determinare la gravità della malattia e la sua prognosi. La profondità e l'area delle ulcere della pelle possono essere diverse. A seconda della profondità della distruzione del tessuto associata al processo ulcerativo, distinguere:

  • I grado - ulcera superficiale (erosione) all'interno del derma;
  • II grado: un'ulcera che raggiunge il tessuto sottocutaneo;
  • Grado III - ulcera penetrante alla fascia o coprire una strutture sottofasciale (muscoli, tendini, legamenti, ossa), che penetra nella cavità della capsula articolare, articolare o organi interni.

A seconda delle dimensioni distinguere:

  • piccola ulcera trofica, fino a 5 cm2;
  • media - da 5 a 20 cm2;
  • una grande ulcera trofica - da 20 a 50 cm2;
  • vasto (gigantesco) - oltre 50 cm2.

Le prospettive per la guarigione del difetto ulcerativo dipendono in larga misura dalla gravità dei disturbi del flusso sanguigno nella pelle, localizzati attorno all'ulcera. In alcune situazioni, anche quando vengono eliminate le cause alla radice che portano all'ulcera, nei tessuti circostanti si sviluppano disordini irreversibili del microcircolo, che non lasciano spazio all'autoguarigione del difetto cutaneo. I principali metodi per diagnosticare i disturbi del microcircolo sono la misurazione della tensione transcutanea dell'ossigeno, la flussometria laser Doppler e la termometria.

Tutti i difetti ulcerativi sono infetti. Nel caso delle ulcere piogeniche, il fattore infettivo è la principale causa della malattia. Nella prima fase del processo della ferita, la valutazione dinamica del fattore infiammatorio infiammatorio è estremamente importante per la rilevazione di patogeni batterici o fungini e la selezione della terapia antibiotica mirata. Per fare questo, viene eseguita la microscopia dello striscio, consentendo in breve tempo di determinare la composizione della microflora e il suo numero, la sensibilità agli antibiotici. Se si sospetta una malignità dell'ulcera o della sua natura maligna, viene effettuato un esame istologico dei campioni bioptici prelevati dalle aree sospette dei margini e del fondo dell'ulcera. Altri metodi diagnostici sono utilizzati in base a indicazioni o in caso di rilevamento di rare cause di ulcerazione, che richiedono l'uso di metodi diagnostici aggiuntivi.

Costruzione di diagnosi clinica di ulcera trofica dovrebbe riflettere le caratteristiche della malattia di base, le sue complicazioni secondo la classificazione internazionale delle malattie. Ad esempio, la malattia post-trombotica degli arti inferiori, sotto forma ricanalizzata, insufficienza venosa cronica della classe VI, estese ulcere trofiche, dermatite gamba sinistra; o arteriosclerosi obliterante degli arti inferiori, occlusione iliaco-femorale segmento destra, arteriosa cronica grado insufficienza IV, piede posteriore ulcera trofica; o diabete di tipo II, grave corso, passo scompenso, nefropatia diabetica, retinopatia, sindrome del piede diabetico, forma neuropatico, ulcera trofica plantare, cellulite del piede sinistro.

Diagnosi differenziale delle ulcere trofiche

Quando si esegue la diagnosi differenziale, si deve tenere presente che la maggior parte delle ulcere degli arti inferiori (80-95%) sono venose, arteriose, diabetiche o miste. Altre malattie dovrebbero essere sospettate solo dopo l'esclusione delle cause principali o in caso di inefficacia della terapia standard. Uno dei principali metodi diagnostici differenziali è la determinazione della pulsazione sulle arterie degli arti inferiori, che deve essere eseguita da tutti i pazienti con difetti ulcerativi.

ulcere trofiche essere distinte da periarteritis nodosa, vasculite nodulare, neoplasie maligne (basali e cancro della pelle a cellule squamose, linfoma cutaneo), traumi, piaghe da decubito, pioderma gangrenoso e altri.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Qual è la differenza tra Troxevasin e Troxerutin - che è meglio

Prevenzione

Con varicose in uno o nell'altro del suo grado, secondo le statistiche, ogni quarto abitante del pianeta. Non sorprende che la quantità di fondi per il trattamento di questa malattia sia molto alta....

Crepe del retto: cause, sintomi e opzioni di trattamento

Prevenzione

Problemi sotto forma di feci irregolari e costipazione frequente minacciano il paziente con conseguenze piuttosto pericolose e spiacevoli.Una di queste conseguenze è una fessura rettale, che si verifica per una serie di motivi....