Cosa devi sapere sulle emorroidi e sui loro sintomi? Metodi di base di diagnosi, trattamento e prevenzione delle malattie

Che a trattare

Secondo le statistiche, un quinto della popolazione adulta del nostro pianeta soffre di emorroidi. Ma non tutti riconoscono il loro problema e chiedono aiuto medico, quindi il numero di pazienti con questa malattia è molto maggiore di quello informato dalle fonti competenti.

Che cos'è questa malattia insidiosa, le cause della sua insorgenza, quali sintomi disturbano i pazienti nelle emorroidi, cosa è pericoloso per le emorroidi, le emorroidi sono pericolose per la vita e come trattarle? Le risposte a tali domande comuni sono nel nostro articolo.

Che cosa sono le emorroidi?

emorroidi È una malattia della regione anorettale (zona dell'ano), che si basa su alterazioni degenerative-distrofiche nella rete venosa della sfera sottomucosa del retto con la formazione di coni emorroidali (nodi). Coni emorroidali, nel processo di progressione della malattia, può diventare infiammata, sanguinare, cadere, essere violata, trombizzata, che porta molta sofferenza al paziente e talvolta causa un pericolo per la sua vita.

Cause di emorroidi

Le cause delle emorroidi sono suddivise in vascolari e meccanici:

  1. La base dei disturbi vascolari è l'aumento del flusso sanguigno nella regione anale lungo i vasi arteriosi e una violazione del deflusso attraverso le vene, che porta all'ipertrofia dei corpi cavernosi e alla formazione di coni emorroidali. Disturbi vascolari si verificano sullo sfondo di uno stile di vita sedentario, malnutrizione, stitichezza cronica, gravidanza o abuso di alcool.
  2. Le cause meccaniche delle emorroidi sono quando l'ipertrofia delle emorroidi si verifica sotto l'influenza di fattori sfavorevoli che portano a ritardi eccessivi e cambiamenti distrofici nelle fibre muscolari del muscolo retto del retto. Di conseguenza, i nodi emorroidali si spostano verso l'ano e ne escono.

Le emorroidi sono una malattia multifattoriale, causata dai seguenti motivi:

  • costipazione cronica o diarrea;
  • ipodynamia e prolungato soggiorno in posizione seduta. Soprattutto, le emorroidi soffrono di rappresentanti di tali professioni come autisti, impiegati, cassieri, ecc.;
  • lavoro fisico pesante (costruttori malati, caricatori, atleti, sollevatori di pesi);
  • dieta sbagliata e malsana (abuso di cibi piccanti, regime alimentare insufficiente, consumo di cibo, scarsa fibra);
  • abuso di alcol;
  • predisposizione ereditaria;
  • portamento del bambino, parto naturale;
  • l'obesità, in particolare il tipo addominale, quando il grasso si deposita nell'addome);
  • supercooling sistematico nella regione pelvica;
  • patologia cronica del cuore e dei vasi sanguigni;
  • neoplasma nella piccola pelvi.

Tipi di emorroidi

Quali sono i tipi di emorroidi? In pratica, è consuetudine distinguere tra emorroidi interne, esterne e combinate.

Emorroidi interne - questa è l'ipertrofia del plesso venoso del retto sopra i suoi sfinteri. Pertanto, è impossibile vedere i cambiamenti patologici in modo indipendente. A 3-4 stadi della malattia, i coni emorroidi cadono dal canale rettale e possono essere visti. I principali sintomi delle emorroidi interne sono la presenza di sangue sulle feci durante la defecazione, il dolore durante la defecazione e la stitichezza.

Emorroidi esterne o esterne - Vene varicose delle vene emorroidarie della regione anale. Cioè, l'infiammazione è al di sotto del livello dello sfintere anale e il paziente può esaminare in modo indipendente l'aspetto dei nodi danneggiati. In questo caso, i pazienti si lamentano raramente di sanguinamento durante la defecazione, ma, a differenza dei pazienti con emorroidi interne, sono preoccupati per il dolore intenso all'ano.

Emorroidi combinate - ipertrofia delle vene emorroidarie del retto e delle vene sottocutanee della regione anale. Le emorroidi combinate combinano le caratteristiche delle prime due specie.

Quadro clinico delle emorroidi

Nella maggior parte dei casi, le emorroidi si verificano cronicamente con periodi di esacerbazione e remissione. Se non viene trattato, progredisce, causando cambiamenti irreversibili nell'apparato venoso della regione anorettale.

I pazienti possono avvertire i primi sintomi delle emorroidi, ma non attribuiscono importanza a questo o non riconoscono il loro problema. Dopo tutto, la maggior parte dei pazienti non si rivolge a un medico, provando vergogna e imbarazzo.

Esacerbazioni di emorroidi agli stadi iniziali sono di breve durata e i suoi sintomi non sono pronunciati. Una esacerbazione si verifica quando vi sono violazioni delle feci, durante il periodo di gestazione, dopo una violazione della dieta o abuso di alcol.

Sfortunatamente, la maggior parte dei casi di emorroidi viene diagnosticata in fasi successive, perché i pazienti vanno dal medico quando non c'è forza per resistere. Se il trattamento delle emorroidi è iniziato inopportuno, i periodi di esacerbazione diventano più lunghi e la remissione - a breve termine. Inoltre, ci possono essere varie complicazioni della malattia, di cui parleremo più avanti.

Durante la remissione, il paziente non ha alcun segno di emorroidi, se aderisce a uno stile di vita sano, mangia correttamente e non aumenta la gravità eccessiva.

Nel processo di sviluppo, ci sono quattro fasi di emorroidi:

  1. I nodi emorroidali sono leggermente ipertrofizzati e sporgono nel lume del canale retto. I pazienti possono talvolta osservare sangue sulle feci durante l'atto di defecazione.
  2. I nodi emorroidali sono ingranditi a dimensioni considerevoli e cadono dall'ano, rientrando autonomamente indietro.
  3. I nodi emorroidali cadono dal retto come nella defecazione, quindi dopo uno sforzo fisico. Possono essere regolati manualmente.
  4. I nodi emorroidali cadono dal retto e non possono essere corretti. La malattia è spesso complicata da sanguinamento, può essere una violazione di emorroidi, trombosi, infezioni - questo è ciò che le emorroidi pericolose per la vita del paziente.

I sintomi delle emorroidi

I seguenti segni di emorroidi indicano l'aspetto del problema:

  • sanguinamento durante l'atto di defecare o dopo di esso. Il sanguinamento può essere sotto forma di gocce, striature sulle feci, tracce sulla biancheria intima, molto raramente sotto forma di emorragia massiccia;
  • prolasso delle emorroidi dall'ano. Nel primo e nel secondo stadio della malattia, i nodi si raggruppano in modo indipendente e, nelle fasi finali, i pazienti devono indirizzarli manualmente nel canale rettale;
  • dolori di carattere costante e rumoroso, che aumentano dopo essere andati in bagno;
  • sensazione di disagio e pesantezza nell'ano;
  • prurito nell'ano, derivante dal flusso di muco dal canale rettale. Questo liquido irrita la pelle vicino all'ano;
  • gonfiore dei tessuti molli situati nell'ano.

Questa è una lista delle caratteristiche principali. È difficile dire quali sintomi di emorroidi si manifestano in un particolare paziente. Tuttavia, conoscere la sintomatologia generale sarà utile per ogni persona.

Cosa può causare le emorroidi?

Scopriamo che cosa provoca le emorroidi nei pazienti - è pericoloso e così terribile le sue complicanze.

Le emorroidi possono essere complicate dalle seguenti condizioni:

  • Sanguinamento da emorroidi, che possono essere insignificanti sotto forma di gocce o un flusso sottile, e in rari casi - massiccio. Questa complicazione è quasi sempre associata a un atto di defecazione. Il sanguinamento durante le emorroidi non influisce sulle condizioni del paziente, ma a volte può portare all'anemia.
  • Caduta di emorroidi dall'ano. Questa complicazione è tipica delle 2-3 fasi della malattia. Nelle fasi iniziali dello sviluppo delle emorroidi, i nodi escono dopo essere andati in bagno, ma con la progressione della malattia, il prolasso dei nodi si verifica durante uno sforzo fisico minore e persino starnuti, tosse e risate intense. I pazienti devono regolare manualmente i nodi emorroidali al canale rettale.
  • La violazione delle emorroidi nell'ano è dovuta a uno spasmo infiammatorio o riflesso dello sfintere anale. I pazienti lamentano dolore intollerabile e la presenza di nodi caduti nell'ano. Se non aiuti il ​​paziente in tempo, può verificarsi trombosi.
  • La trombosi delle emorroidi è la complicanza più grave delle emorroidi, in cui non ci sono solo cambiamenti locali nell'ano, ma anche una violazione delle condizioni generali del paziente. La condizione richiede cure mediche urgenti. Nell'esaminare l'area anorettale, i nodi emorroidali sono tesi, gonfiati, ingrossati, rosso scuro, talvolta con aree di necrosi. I pazienti possono manifestare malessere generale, diminuzione dell'appetito, febbre, nausea, vomito.

Metodi per diagnosticare le emorroidi

Per diagnosticare una malattia, è importante studiare attentamente le emorroidi e i suoi sintomi principali, fare un'anamnesi della malattia e scoprire la presenza di fattori provocatori.

Dopo l'interrogatorio, il medico inizia l'esame fisico. Il metodo principale nella diagnosi delle emorroidi interne è un esame delle dita del retto.

Come viene eseguito l'esame del dito rettale?

L'esame rettale viene eseguito dopo aver rimosso il dolore acuto. Il paziente giace su un fianco, le gambe si piegano sulle articolazioni del ginocchio e disegna gli arti sul petto. Il medico indossa i guanti, introduce un dito indice nell'ano, lubrificato con vaselina e palpa la superficie interna del retto.

Questo metodo consente:

  • valutare la condizione dei tessuti del canale rettale;
  • valutare la capacità funzionale dello sfintere dell'ano;
  • valutare il rilievo della mucosa del canale rettale;
  • determinare la condizione dei tessuti situati intorno al retto;
  • trovare emorroidi, crepe e altri difetti della mucosa;
  • determinare dove e a che distanza dallo sfintere dell'ano è il nodo emorroidario;
  • stimare le dimensioni delle emorroidi, il loro dolore e consistenza;
  • per determinare la presenza di sanguinamento dal retto.

Per chiarire la diagnosi si possono usare metodi come l'anoscopia, la colonscopia (rettomanoscopia) con emorroidi, l'irrigoscopia.

Anoscopia (esame della superficie interna del canale rettale con un dispositivo speciale - un anoscopio) consente di esaminare il retto per 8-12 cm.

La colonscopia, o rettomanoscopia, viene eseguita non tanto per la diagnosi di emorroidi, quanto per differenziarlo da un'altra patologia, ad esempio il cancro. Con l'aiuto di un rectomanoscope, è possibile esaminare 25 cm dell'intestino crasso.

Trattamento delle emorroidi

Il trattamento delle emorroidi dipende dalla gravità delle manifestazioni e dallo stadio della malattia.

Esistono due metodi di trattamento delle emorroidi: conservativo e operativo.

Il trattamento conservativo consiste nell'uso di medicinali di azione sistemica e locale e viene utilizzato nelle fasi iniziali della malattia. La terapia conservativa è finalizzata alla rimozione della sindrome del dolore, alla prevenzione delle complicanze e all'esacerbazione, è utilizzata per la preparazione preoperatoria e la riabilitazione post-operatoria dei pazienti.

La terapia farmacologica per le emorroidi comprende i seguenti tipi di medicinali:

  • I farmaci antinfiammatori non steroidei e gli analgesici sono usati per alleviare il processo infiammatorio e il dolore nell'ano. Ai pazienti vengono prescritti farmaci quali Analgin, Diclofenac, Naise, Ibuklin;
  • venotonica per la normalizzazione del tono dei vasi venosi - Detralex, Flebodia, Venoton, Troxevasin;
  • emostatici per interrompere il sanguinamento dai coni emorroidali - Vikasol, Dicinon, Cloruro di calcio;
  • unguento sulla base della nitroglicerina per alleviare lo spasmo dello sfintere anale;
  • unguenti a base di eparina per prevenire la trombosi delle emorroidi;
  • lassativi per normalizzare le feci - Douphalac, Normaise, Bisocadil.

Trattamento chirurgico I nodi emorroidali vengono utilizzati in caso di terapia conservativa inefficace o in caso di complicanze.

Ai fini del trattamento chirurgico delle emorroidi, possono essere utilizzate tecniche minimamente invasive ed emorroidectomia.

Praticare questi metodi minimamente invasivi per il trattamento delle emorroidi, come ad esempio:

  • trattamento con radiazioni infrarosse;
  • scleroterapia di vasi emorroidali con fluidi speciali;
  • legatura di emorroidi con anelli di lattice;
  • desarterizzazione transanale delle arterie emorroidali sotto il controllo degli ultrasuoni;
  • elettrocoagulazione;
  • coagulazione con raggi laser.

Il vantaggio di questi metodi è che non richiedono lunghi ricoveri, la procedura stessa è ben tollerata e il rischio di complicanze nel periodo postoperatorio è significativamente ridotto.

Lo svantaggio di queste tecniche è che le emorroidi possono sorgere di nuovo. Inoltre, i metodi minimamente invasivi sono adatti per il trattamento di soli 2-3 stadi di emorroidi.

L'emorroidectomia è lo standard di trattamento "dorato" per lo stadio 4 di emorroidi, nel quale i nodi emorroidali e la mucosa rettale vengono asportati.

Dieta per le emorroidi

La nutrizione per le emorroidi non è meno importante dei farmaci o della chirurgia. Per mangiare è necessario frazionario - 5-6 volte al giorno in piccole porzioni. Dovrebbe essere sufficiente regime di bere - 1,5-2,5 litri di acqua naturale senza zucchero al giorno.

Gli alimenti dovrebbero essere trattati con metodi delicati di trattamento termico: bollire, cuocere, stufare, cuocere a vapore e contenere anche una quantità sufficiente di fibre.

Con le emorroidi, l'uso di prodotti come "latte acido", zucca, zucchine e zucchine, pomodori, cetrioli, barbabietole, carote e altri ortaggi, frutta, cereali, pane integrale è il benvenuto.

Preferisci i porridge, le insalate, in particolare la vinaigrette, la carne scottata o in umido, pollo, pesce, bistecche cotte al vapore, zuppe e casseruole.

Quando le emorroidi non sono raccomandate per consumare fagioli, cioccolato, cacao, condimenti piccanti, cavolo bianco, pane bianco, caffè, ravanello, acetosa, tè forte, kissel, riso. Bere alcolici è severamente proibito.

Come curare le emorroidi a casa?

A casa, in aggiunta ai metodi tradizionali, puoi usare ricette popolari per curare le emorroidi.

Aiuta a rimuovere l'infiammazione e rafforza la parete vascolare delle vene delle infusioni e decotti del retto dall'alpinista pochechuynogo, rosa canina o foglie di lampone che vengono prese all'interno. Il succo di barbabietola con emorroidi ha mostrato grandi risultati.

Puoi anche fare bagni caldi con calendula, buccia di cipolla o erba di San Giovanni a casa.

Facilità prurito nei passaggi dell'ano con acqua fredda, rowan bacche rastolkenny, o infusione del pochechuynogo alpinista.

Se non ci sono controindicazioni e il dottore non se ne preoccupa, puoi fare autonomamente candele rettali con patate crude o infusi congelati di erbe medicinali.

A quale medico rivolgersi?

Quale medico tratta le emorroidi? Se sei preoccupato per disagio, pesantezza, prurito e dolore all'ano, costipazione, o se noti sanguinamento durante o dopo il movimento intestinale, dovresti contattare un proctologo o un medico di coloproctologia. Sono questi specialisti che identificano e curano le emorroidi.

Alla fine, possiamo dire che le emorroidi - questa è una malattia piuttosto sgradevole, la cui manifestazione principale è la formazione di emorroidi. E prima il paziente ricorre alle cure mediche, maggiori sono le possibilità di curare la malattia ed evitare complicazioni.

9 commenti all'articolo "Che cosa devi sapere sulle emorroidi e sui suoi sintomi? Metodi di base di diagnosi, trattamento e prevenzione delle malattie "

Ho avuto problemi a ammalarmi di questa malattia... Fortunatamente, la malattia si è ritirata. Raccomandazioni a tutti: se lo fa, non ritardare. Andrà solo peggio.

Tratta subito le emorroidi! Fin dalla prima fase, quindi, non ci saranno problemi. I sintomi sono difficili da confondere con qualcos'altro. Ho trattato con candele e unguenti, ci sono voluti 5 giorni.

Ho anche avuto le prime manifestazioni "a campana" di questa malattia. Seguirò la dieta raccomandata nell'articolo e inizierò a fare ginnastica terapeutica. Il dolore è una malattia delicata, non ho bisogno di questi problemi.

Una candela di olivello spinoso può essere usata per curare le emorroidi, o sarà solo un rimedio aggiuntivo?

Grazie! Ottimo articolo! Ho trovato la risposta a quasi tutte le mie domande. Ma ce ne sono ancora un paio - come si può diagnosticare con precisione lo stadio iniziale delle emorroidi a casa? Se sì, qual è il sintomo principale che esclude altri disturbi? E che tipo di avvoltoio va ai policlinici distrettuali, non ci sono proctologi lì?

Nella clinica di distretto, un chirurgo è impegnato nella diagnosi e nel trattamento delle emorroidi! sfortunatamente, non esiste un sintomo specifico con cui distinguere le emorroidi da altre malattie. Ma in questo sarai aiutato a capire uno specialista, anche lo stesso chirurgo. Il medico terrà conto della presenza di fattori di rischio, esaminerà il retto e formulerà un verdetto! La cosa principale è non iniziare la malattia, ma immediatamente andare da uno specialista!

Il cibo dietetico mi aiuterà, perché finora non vedo nessun altro modo. Non andrò dal proctologo.

Sì, non abbiamo abbastanza proctologi in policlinici. Non tutti i malati capiscono immediatamente di avere le emorroidi. E non c'è modo di controllare, a volte decisività.

Trova su Internet un rimedio indonesiano dimostrato per le emorroidi - il farmaco "Vasir" e ottenere cure mediche.

È saltato fuori un emorroidi - cosa fare o fare e come trattare?

Le emorroidi sono una malattia che colpisce le parti maschili e femminili della popolazione. L'essenza della malattia è un grave danno ai vasi venosi, situato nel retto. Con il decorso prolungato della malattia, il paziente ha una diminuzione dell'elasticità dei vasi nella lesione. Tutti questi problemi possono portare a gonfiore e prolasso delle emorroidi. Ma ci sono ragioni per la forte esacerbazione delle emorroidi e il prolasso dei nodi verso l'esterno. Cosa devo fare se ho le emorroidi? Quali misure dovrebbero essere prese prima? A proposito di questo ulteriormente.

Cause di emorroidi

Nella maggior parte dei casi, lo sviluppo delle emorroidi avviene gradualmente e senza un adeguato trattamento porta ad una esacerbazione della malattia. In alcuni casi, tuttavia, vi è un netto abbandono dei nodi durante una grave esacerbazione della malattia o fattori esterni. Spesso le cause della brusca esacerbazione della malattia possono servire: forti tentativi di defecazione, frequente stitichezza, rapporti sessuali con penetrazione nell'ano, gravidanza.

La caduta delle emorroidi è accompagnata da dolore all'ano, complicazione del processo e comparsa di sangue durante la defecazione. Tutti questi segni sono sintomi dello sviluppo di emorroidi acute.

Durante la gravidanza, c'è anche il rischio di una condizione acuta di emorroidi. Le principali cause di emorroidi acute durante la gravidanza:

  • Cambiare lo sfondo ormonale di una futura madre.
  • Guadagno di peso significativo
  • Aumento delle dimensioni dell'utero.
  • Pressione aumentata costante negli organi pelvici.
  • Cambiare dieta e dieta
  • Indebolimento della peristalsi intestinale.
  • Scarsa mobilità
  • Il processo di consegna

È saltato fuori un emorroidi: il primo aiuto

Ai primi segni di caduta dalle emorroidi, le malattie con sintomi simili dovrebbero essere eliminate. In questa situazione, devi vedere un dottore. Lo specialista aiuterà ad evitare il prolasso del retto o escrescenze cancerose. Inoltre, solo un medico è in grado di prescrivere un trattamento complesso conservativo.

Che cosa è necessario intraprendere prima del riferimento al medico se le emorroidi sono saltate fuori?

  1. quiete. È necessario occupare la posizione più parsimoniosa e spostarsi di meno. Ciò contribuirà a ridurre lo sforzo sui muscoli dell'area anorettale. La migliore posizione in questo caso è sdraiarsi sulla schiena. Dovrebbe essere il più spesso possibile per essere a riposo.
  2. Giusto freddo. Per ridurre la sindrome del dolore aiuterà a pulire con acqua fredda o un bagno fresco. A tale scopo è adatta l'acqua semplice a temperatura ambiente. In alcuni casi, l'acqua aiuta un po 'più fresco. Non è necessario applicare impacchi troppo freddi a un sito problematico o salire in acqua fredda.
  3. Aiuta l'intestino. Inoltre, assumere lassativi o clisteri non sarà superfluo. I lassativi dovrebbero essere di natura ausiliaria e non avere un forte effetto sulla peristalsi. Il lassativo dovrebbe contribuire all'autopulizia dell'intestino crasso.
  4. Corretta alimentazione Se il hemorrhoid è saltato fuori, nei primi giorni di un inasprimento e per tutto il periodo di trattamento è necessario aderire a una dieta. Una corretta alimentazione può aiutare a prevenire ulteriori stitichezza. La dieta dovrebbe consistere in una grande quantità di cibo vegetale. Se segui una dieta, dovresti smettere completamente di mangiare cibi fritti e grassi, così come una grande quantità di farina.
  5. Rimedi popolari per le emorroidi. Per alleviare i sintomi, puoi ricorrere all'aiuto della medicina tradizionale. Tra i metodi della medicina tradizionale, molti fondi mirano ad alleviare il dolore.

I mezzi di medicina tradizionale, applicati esternamente, comprendono un'ampia varietà di ricette per uso sia interno che esterno. Le ricette più popolari ed efficaci si basano su piante come aspen, camomilla, patate crude, cavoli.

Le ricette per l'ingestione sono decotti e infusi. Tali ricette aiutano a rimuovere l'infiammazione, a rimuovere il prurito, a lenire il corpo, a pulire l'intestino. Popolare su un rotolo di emorroidi ricette a base di succo di Rowan, patate e brodo di cavolo e succhi di frutta (spesso usato nella prevenzione della malattia). Brodi dente di leone, rovo Tarassaco radice e anche influenzare positivamente l'organismo nella malattia.

È importante ricordare che il trattamento con i rimedi popolari dovrebbe essere fatto con estrema cautela e solo con l'accordo del medico curante. I rimedi popolari non sostituiscono il trattamento complesso delle emorroidi e non possono essere considerati uno strumento indipendente.

  • Emorroidi in gravidanza. Se dopo la nascita le emorroidi sono saltate fuori, è necessario un consulto medico. L'autotrattamento può influire sulla salute di una madre e di un bambino che allatta. Ridurre la sindrome del dolore aiuterà le lozioni con acqua fresca e dieta e sdraiati sul lato destro per 20 minuti (più volte al giorno).
  • Risolvi il nodo tu stesso. All'inizio dello sviluppo della forma acuta di emorroidi, puoi provare a riparare il nodo caduto. In alcuni casi, il prolasso non è provocato dal gonfiore delle vene, ma spostando le mucose verso l'esterno. In questo caso, il trattamento sarà meno prolungato.

Cosa fare se saltato fuori dalle emorroidi - trattamento necessario

Con una esacerbazione graduale o improvvisa della malattia, associata alla perdita di emorroidi, è necessario rivolgersi immediatamente a un medico. Il proctologo risolverà il problema. L'autotrattamento con emorroidi cadute può portare a gravi conseguenze. Quindi, se le emorroidi fossero saltate fuori - come trattarle?

Curare le emorroidi cadute aiuterà una combinazione di terapia complessa. La terapia complessa è mirata alla rimozione dei sintomi, al disagio e può aiutare ad eliminare le principali cause di esacerbazione della malattia. Con il trattamento conservativo delle emorroidi cadute, il medico prescrive i seguenti farmaci:

  • Preparati antibatterici Assegna l'infezione al nodo eliminato per prevenire ed eliminare.
  • I farmaci anti-infiammatori sono necessari per alleviare l'infiammazione dalla zona interessata e ridurre il disagio.
  • Farmaci finalizzati alla rimozione del gonfiore. I farmaci antipiretici aiutano a migliorare la microcircolazione e migliorare la pervietà e il tono delle vene.
  • Antidolorifici. Necessario per ridurre il dolore acuto.
  • Nel caso in cui le emorroidi cadute siano complicate da sanguinamento, vengono prescritti agenti emostatici.
  • Anticoagulanti. I preparati sono prescritti per una migliore permeabilità delle vene e la prevenzione della trombosi.
  • Unguenti e creme, volti a ridurre il dolore e ridurre le dimensioni delle emorroidi.
  • Lassativi: aiuta l'intestino a liberarsi delle feci.
  • Farmaci riparatori comuni

Il trattamento conservativo con successo può essere combinato con le ricette della medicina tradizionale. Per evitare complicazioni, è necessario essere d'accordo con il medico generico essente presente. È importante ricordare che quando le emorroidi cadono, l'automedicazione è severamente vietata.

In assenza di un risultato, le operazioni minimamente invasive sono prescritte per il trattamento conservativo. A seconda del corso della riacutizzazione, al paziente possono essere assegnati diversi tipi di procedure:

  • Trattamento laser delle emorroidi. È usato quando c'è una grande dimensione del nodo caduto o il rischio di trombosi.
  • Metodo delle onde radio per il trattamento delle emorroidi. Asportazione di emorroidi senza un forte effetto sugli organi interni.
  • Dezarterizatsiya. Il metodo non chirurgico aiuta a calcolare le arterie coinvolte nella formazione delle emorroidi.
  • Scleroterapia. Iniezione, incollando le pareti esterne del nodo.
  • Trombectomia. Rimozione di coaguli di sangue da emorroidi esistenti.
  • Gemorroideoktomiya. Asportazione di un'area della pelle direttamente sopra il nodo formato.
  • Il metodo di Longo. Cucire la mucosa intestinale e inserire i nodi verso l'interno.
  • Crioterapia. Congelamento ed escissione di emorroidi esterne.

Il trattamento operativo è prescritto per recidive di nodi con processi infiammatori marcati, sanguinamento, formazione di trombi o nel caso dell'incapacità di fissare i nodi verso l'interno. Tutte le operazioni rettali sono integrate da un trattamento conservativo. L'intervento chirurgico è nominato tenendo conto delle condizioni del paziente e delle complicazioni che sono sorte.

prevenzione

Nel caso di una fase iniziale di emorroidi saltate, i pazienti non si affrettano a consultare specialisti e preferiscono l'auto-trattamento. In questi casi, c'è solo un leggero miglioramento delle condizioni e la rimozione dei sintomi sottostanti. Di norma, queste azioni portano a successive ricadute e alla progressione della malattia. Per eliminare completamente la patologia, è necessaria una visita medica approfondita e una terapia complessa con successiva prevenzione a lungo termine della malattia. In caso di trattamento indebito il nodo caduto può iniziare a sanguinare, i trombi appaiono e le sensazioni dolorose gravi. Tutti questi problemi portano a interventi chirurgici inevitabili.

Nelle fasi iniziali della malattia è importante raggiungere una normale condizione del flusso sanguigno nel retto mediante il complesso metodo di trattamento. L'uso di farmaci senza profilassi aggiuntiva e l'adesione a determinate regole di comportamento non saranno in grado di dare il risultato desiderato, che in futuro porterà ad una inevitabile ricaduta. Anche inefficace e di breve durata, ci saranno anche metodi di trattamento minimamente invasivi.

Regole di base per la prevenzione delle emorroidi:

  1. Funzionamento normale dell'intestino. Con frequente stitichezza in un paziente con emorroidi, c'è la necessità di spingere forte. Queste azioni portano ad un maggiore afflusso di sangue nelle vene localizzate nel retto. Inoltre, feci dense aiutano a ferire la mucosa intestinale, con conseguente sviluppo di ulteriore infiammazione. Aiuto in questo caso può aumentare la quantità di liquido consumato, nutrizione normale (con un sacco di cibo fibroso).
  2. Attività fisica. Rafforzare le pareti delle navi aiuterà le frequenti passeggiate e uno stile di vita attivo. Esercizio fisico, nuoto e camminata contribuiranno a migliorare la circolazione sanguigna.
  3. Bath.Nel trattamento e nella prevenzione delle emorroidi sono utili vari bagni. Un bagno caldo sedentario con una serie di erbe aiuterà a liberarsi dal prurito, alleviare l'infiammazione e migliorare il tono delle vene.
  4. farmaci. Per la prevenzione delle recidive, è necessario assumere farmaci mirati a prevenire la trombosi e migliorare lo stato delle navi venose.
  5. Rimedi popolari. Il metodo è perfetto per la prevenzione e il trattamento delle emorroidi. Un'ampia varietà di farmaci efficaci su base naturale è particolarmente adatta per la gravidanza.
  6. Salt.Una grande quantità di sale consumato può trattenere l'acqua nel corpo, questo porta a gonfiore delle vene in tutto il sistema circolatorio.
Feedback sul trattamento

Numero di riferimento 1

Molto tempo è stato tormentato, dopo le specie, dalle emorroidi cadute. Da quando l'allattamento al seno ha dovuto cercare un'alternativa a compresse e candele. Mia madre allora ha suggerito una ricetta molto efficace: il sottaceto con crauti deve essere preso diverse volte prima dei pasti.

Per un'applicazione, sono necessari solo due cucchiai. E per uso esterno puoi usare la stessa salamoia, solo sotto forma di lozioni calde. Dopo alcune applicazioni, i primi miglioramenti sono diventati evidenti. Ora uso sempre questo metodo.

Marianna, 35 anni - Samara

Numero di riferimento 2

Le emorroidi sono saltate fuori da me dopo un lungo lavoro al cantiere. Solo ad un certo punto ci fu un urto e un forte dolore. I medici non hanno avuto l'opportunità di arrivarci, erano in viaggio d'affari. Lo staff ha suggerito un metodo piuttosto efficace, che ha aiutato molto.

La foglia di cavolo fresca deve essere schiacciata fino allo stato di macerazione. Aggiungere una piccola quantità di miele alla pappa e applicare la miscela risultante direttamente alla protuberanza. Puoi anche mettere dentro un po 'di miscela. L'unguento viene applicato per tutta la notte. Il dolore scompare immediatamente e la condizione migliora significativamente.

Oleg, 55 anni - Mosca

Rivedere №3

Per il trattamento delle emorroidi, ho usato il seguente metodo usando una foglia di cavolo. La foglia di cavolo dovrebbe essere leggermente scartata (fino a quando il succo non viene rilasciato) e allegare alla protuberanza. È necessario che il foglio sia completamente a contatto con l'urto. Quindi copri il foglio con del cibo e avvolgilo in una coperta o in una coperta calda. Stare seduti con un impacco non dovrebbe richiedere più di 40 minuti. Dopo la procedura, risciacquare con acqua tiepida e applicare la crema.

Emorroidi - che cos'è, sintomi, segni negli adulti, cause, fasi, trattamento e prevenzione

Emorroidi - un plesso venoso varicose del retto, ano e causare emorroidi caratteristici inclini infiammato, sanguinamento e cadono fuori dell'ano.

Secondo le statistiche, un quinto della popolazione adulta del nostro pianeta soffre di emorroidi. Ma non tutti riconoscono il loro problema e chiedono aiuto medico, quindi il numero di pazienti con questa malattia è molto maggiore di quello informato dalle fonti competenti.

Che cosa è per la malattia, quali sintomi e cause delle emorroidi negli adulti e cosa è prescritto come profilassi, prenderemo in considerazione più avanti nell'articolo.

Che cosa sono le emorroidi?

Emorroidi - una malattia che si verifica a causa di disturbi circolatori nei vasi della porzione emorroidaria plesso inferiore del retto, accompagnati da vene varicose e trombosi ed è spesso complicata da emorragia.

Con le emorroidi, si verifica una diminuzione del tono venoso e la parete dei vasi del retto si rilassa sotto la pressione del sangue in arrivo. Si formano vene varicose del retto. Quindi c'è un nodo per le emorroidi.

Successivamente, all'interno dell'unità a causa di una violazione della circolazione sanguigna può essere configurato trombosi, che è la fase acuta della emorroidi e richiede cure mediche immediate, come peggiora la malattia, aumentando il dolore e l'infiammazione.

La violazione dello scambio sanguigno in organi di un piccolo bacino provoca la perdita di un tono naturale delle pareti vascolari. Queste pareti con il corso della vita sono tese dalla pressione sanguigna e spingono l'intestino fuori attraverso l'ano. L'assenza di forti sintomi dolorosi o la loro completa assenza porta al fatto che le persone non vanno affatto dal medico.

In questa emorroidi si sviluppa, i sintomi emergenti vengono ignorati dal paziente. Successivamente, ci sono emorroidi esterne e la malattia è complicata.

Come tutte le malattie, le emorroidi sono acute e croniche, ma nella maggior parte dei casi si formano gradualmente dall'espansione primaria delle vene cavernose del retto.

  • La malattia cronica si sviluppa e progredisce per un lungo periodo di tempo, portando il pericolo in qualsiasi momento complicato da emorroidi acute.
  • Una forma acuta della malattia si verifica quando vi è una trombosi e un'infiammazione dei nodi emorroidali (tromboflebite emorroidaria acuta).

Il meccanismo delle emorroidi è diviso in:

  • congenito (ereditario);
  • acquisita.

Acquisito, a sua volta, è diviso in:

  • primario - emerso come una malattia indipendente;
  • secondario - è un sintomo o complicazione di un altro disturbo (ad esempio, cirrosi epatica, adenoma della ghiandola prostatica).

Assegni le emorroidi interne, quando vengono ingrandite solo le emorroidi interne e quelle esterne quando i nodi esterni sono ingranditi. C'è anche un aumento sia dei nodi interni che esterni, quindi possiamo parlare di emorroidi combinate.

  1. Le emorroidi interne sono ipertrofia del plesso venoso del retto sopra i suoi sfinteri. Pertanto, è impossibile vedere i cambiamenti patologici in modo indipendente. A 3-4 stadi della malattia, i coni emorroidi cadono dal canale rettale e possono essere visti. I principali sintomi delle emorroidi interne sono la presenza di sangue sulle feci durante la defecazione, il dolore durante la defecazione e la stitichezza.
  2. Con le emorroidi esterne, i nodi si formano nelle immediate vicinanze dell'apertura anale, quindi la loro superficie sensibile spesso sfonda e sanguina con sangue rosso vivo. Le sensazioni di dolore con emorroidi esterne sono acute e forti, ma in termini di autodiagnosi questa specie non presenta alcuna difficoltà.
  3. Forma combinata

cause di

La base di emorroidi è una violazione della funzione vascolare, un aumento del flusso sanguigno arterioso e una diminuzione del flusso di sangue dal plesso venoso, che porta a sua volta alla loro espansione e la formazione di emorroidi. In realtà, fino a quando la vera causa degli scienziati moderni non hanno ancora raggiunto, ma questa teoria è considerato il più affidabile.

Le emorroidi sono una delle malattie vascolari più comuni. Secondo le statistiche, soffrono ogni 7 su 10 persone.

Ciò è dovuto principalmente allo stile di vita sedentario e per lo più sedentario dell'uomo moderno. In assenza della necessaria attività motoria si verifica il ristagno del sangue venoso nella regione pelvica, che è la causa principale delle emorroidi. Ecco perché il personale delle professioni sedentarie (autisti, programmatori, contabili, impiegati di ufficio, ecc.) È considerato il principale gruppo di rischio.

Cause delle emorroidi:

  • predisposizione ereditaria alle emorroidi;
  • frequente stitichezza;
  • diarrea;
  • seduto prolungato nel bagno, sforzandosi con la defecazione;
  • gravidanza e parto;
  • consumo eccessivo di cibo in scatola acuto, che causa irritazione nella zona anale;
  • uso frequente di caffè forte, tè, liquori;
  • stile di vita sedentario, più sedentario;
  • forte attività fisica;
  • sollevamento pesi;
  • in sovrappeso;
  • sesso anale;
  • situazioni stressanti;
  • malattie degli organi pelvici.

I primi segni di emorroidi

Con l'espansione varicosa delle vene cavernose del retto, è importante non perdere i sintomi iniziali della malattia. Nelle fasi iniziali, il disturbo può essere curato con una terapia conservativa. I primi sintomi di emorroidi si manifestano con disagio all'ano. I pazienti, di regola, si lamentano della gravità in questa area, che non passa anche dopo la defecazione. Inoltre, la patologia è accompagnata da:

  • bruciore e prurito nell'ano;
  • escrezione di muco caustico;
  • arrossamento della pelle attorno all'ano;
  • ragadi anali;
  • flatulenza.

I pazienti possono avvertire i primi sintomi delle emorroidi, ma non attribuiscono importanza a questo o non riconoscono il loro problema. Dopo tutto, la maggior parte dei pazienti non si rivolge a un medico, provando vergogna e imbarazzo.

Esacerbazioni di emorroidi agli stadi iniziali sono di breve durata e i suoi sintomi non sono pronunciati.

Un aggravamento si verifica quando:

  • disturbi delle feci,
  • nel periodo di portare un bambino,
  • dopo una violazione della dieta o abuso di alcol.

Fasi di sviluppo

Le emorroidi subiscono quattro fasi di sviluppo, ognuna delle quali ha i suoi sintomi e richiede un approccio individuale al trattamento.

  • 1 stadio. È caratterizzato da indolenzimento delle emorroidi con la loro sporgenza insignificante al lume dell'ano. La possibilità di sanguinamento che non è accompagnata da dolore non è esclusa. Un esame anoscopico determina la presenza di nodi, l'infiammazione della mucosa e uno stato espanso dei capillari. L'atto di defecazione in alcuni casi può essere accompagnato da sanguinamento e senso di disagio.
  • 2 fasi. È caratterizzato dalla perdita di nodi, si verifica solo quando viene eseguito l'atto di defecazione, che è seguito dal successivo riposizionamento indipendente. Le emorragie e il disagio sono spesso accompagnati dall'aspetto di prurito e secrezione.
  • Emorroidi richiedono riposizionamento manuale nella terza fase, come essi stessi non andrà via, e all'inizio di questo periodo, appaiono con l'atto di defecazione, e poi cominciano a cadere durante il sollevamento pesi, e altre attività che aumentano la pressione intra-addominale;
  • Il quarto stadio è caratterizzato da prolassi persistenti di emorroidi, impossibilità della loro correzione, minaccia di infrazione, trombosi e forti emorragie.

I sintomi delle emorroidi negli adulti

Nella maggior parte dei casi, le emorroidi si sviluppano gradualmente. Prima c'è una sensazione di prurito, bruciore, pesantezza nell'ano, dolore e stitichezza. Poi il dolore si intensifica, si verifica un sanguinamento emorroidario, le emorroidi cadono.

Il pericolo della malattia è che può sviluppare trombosi e persino necrosi del nodo emorroidario, caratterizzata da un quadro clinico severo.

I sintomi delle emorroidi negli adulti:

  • Disagio nell'ano, espresso nella sensazione di un corpo estraneo. Questo sintomo sta venendo, che di solito appare con disturbi intestinali (stitichezza o diarrea), disturbi della dieta, abuso di alcol;
  • Sanguinamento scarlatto dopo la defecazione (possono essere visti, per esempio, su carta igienica o nelle stesse feci);
  • Perdita di emorroidi Nella fase iniziale, si correggono, quindi richiedono un intervento "manuale";
  • Dolore costante (specialmente con defecazione), prurito nell'ano.

Molto spesso cadono, ma si auto correggono

Nel periodo di remissione, che può durare abbastanza a lungo, il paziente non si lamenta. Con emorroidi esterne, i nodi emorroidali si placano, diventano vuoti e indolori. Quando le emorroidi interne del paziente non lasciano la sensazione di un corpo estraneo e un leggero prurito della regione anale.

Se si verifica uno dei sintomi sopra riportati, assicurati di mostrare il tuo proctologo. perché Sotto le emorroidi possono scomparire altre malattie più pericolose.

Che aspetto hanno le emorroidi nella foto?

Sotto nella foto, puoi vedere diversi tipi di emorroidi dal primo all'ultimo stadio.

Le emorroidi possono cadere, ma i nodi possono essere auto-corretti

I nodi emorroidali possono essere localizzati sia all'esterno che all'interno

complicazioni

Complicazioni di emorroidi, come qualsiasi altra patologia, possono essere evitate se si cerca aiuto medico in tempo. La terapia tempestiva consente di curare 9 pazienti su 10.

Tra le complicanze delle emorroidi, si distinguono le seguenti condizioni:

  • sanguinamento;
  • trombosi delle vene emorroidali;
  • infiammazione dei nodi;
  • Anemia sullo sfondo di sanguinamento regolare.

diagnostica

Di norma, la diagnosi di emorroidi non è associata a particolari difficoltà, la diagnosi viene effettuata come parte del colloquio del paziente e un esame ambulatoriale primario. L'ispezione aiuta a determinare:

  • il grado di prolasso dall'ano dei nodi,
  • Per valutare la possibilità del loro riorientamento,
  • lo stato della pelle,
  • così come la rilevanza e il grado di sanguinamento.

I sintomi delle emorroidi sono simili ad alcune altre malattie. Pertanto, la diagnosi dovrebbe essere approfondita, perché c'è il rischio di prescrivere il trattamento sbagliato. Le emorroidi possono essere confuse con:

  • ragade anale, che è anche accompagnata da un lieve sanguinamento, dolore durante la defecazione;
  • cancro del retto (tumori maligni dell'intestino scorrono con sanguinamento);
  • prolasso del retto;
  • colite, polipi e condilomi.

Se noti i primi segni della malattia, non rimandare a lungo il dottore. La diagnosi precoce faciliterà il trattamento delle emorroidi e contribuirà ad evitare non solo complicanze, ma anche interventi chirurgici.

trattamento

La tattica del trattamento sarà determinata dallo stadio del decorso cronico della malattia:

  1. Per la prima fase viene mostrato: trattamento conservativo con farmaci vaso-rafforzanti, fotocoagulazione a infrarossi e scleroterapia.
  2. Il secondo stadio: fotocoagulazione a infrarossi, scleroterapia, legatura con anelli di lattice.
  3. Legatura da anelli di lattice e disartinizzazione di emorroidi.
  4. Trattamento chirurgico

Questo approccio al trattamento delle emorroidi consente buoni risultati nel 98-100% dei pazienti.

Terapia conservativa

La terapia conservativa consiste di:

  • Base di trattamento totale, oltre alle misure preventive è farmaci uso phlebotropic (come Venoruton e detraleks) interessano vene tono aumento, miglioramento della microcircolazione corpuscoli cavernosi e la normalizzazione del flusso sanguigno in essi.
  • Il trattamento locale è finalizzato alla eliminazione del dolore, infiammazione o la trombosi delle emorroidi, accompagnato da bruciore e prurito, e la loro sanguinamento.

Il trattamento conservativo include:

  1. Quando un interno supposte emorroidi eparina somministrata (Nigepan, Gepatrombin F, Gepazolon) anestezin, un estratto di erbe, medicinali clistere con camomilla, corteccia di quercia, steli di ontano, erba di San Giovanni, rizomi pimpinella.
  2. Quando esterno - unguento da emorroidi, per esempio, lo stesso Gepatrombin G solo in una forma diversa di rilascio. Sebbene grazie allo speciale ugello fornito con il kit, questo unguento può essere utilizzato anche per il trattamento delle emorroidi interne.

Metodi minimamente invasivi

Metodi minimamente invasivi per le emorroidi:

  • scleroterapia;
  • crioterapia;
  • legatura con anelli di lattice;
  • elettrocoagulazione.

Il trattamento minimamente invasivo consente rapidamente e senza gravi traumi di liberarsi da problemi delicati come le emorroidi. I metodi terapeutici nella maggior parte dei casi attenuano solo i sintomi della malattia, ritardano il momento in cui è necessario applicare tecniche più radicali.

Le procedure mininvasive sono controindicate per:

  • esacerbazione del processo infiammatorio nel retto e nell'ano;
  • ragadi anali, traumi;
  • trombosi di emorroidi.

Per il trattamento dei pazienti del 1 ° e 2 ° stadio delle emorroidi si usano i seguenti metodi:

  • scleroterapia (introduzione di un agente sclerosante nel nodo che causa l'appiattimento della nave);
  • coagulazione focale all'infrarosso (l'effetto dell'energia termica sul nodo, che causa l'incollaggio della nave a causa dell'evaporazione dell'acqua intracellulare);
  • legatura anelli lattice emorroidi (motivi di gettare nodi dell'anello, causando violazione di afflusso di sangue a causa di cui nodi vengono respinti);
  • crioterapia (congelamento del nodo per 2-3 minuti, dopo di che muore quest'ultimo).

Operazione con emorroidi

Il trattamento chirurgico delle emorroidi viene utilizzato principalmente solo nelle fasi 3 e 4 della malattia. Sotto tale intervento implica una misura di escissione delle emorroidi con successiva cucitura delle loro gambe. Le emorroidi postoperatorie richiedono il ricovero per un periodo di 7-10 giorni, nel complesso il periodo di inabilità al lavoro è di circa 14 giorni.

Nel metodo operativo di trattamento delle emorroidi, è possibile utilizzare quanto segue:

  • La resezione è transanale. Quando viene eseguito, viene rimossa solo una parte della mucosa e le stesse emorroidi vengono tirate verso l'alto. Dopo l'operazione, diminuiscono e gradualmente sostituiscono il tessuto connettivo.
  • Emorroidectomia. Questa è una rimozione operativa delle emorroidi, dopo di che eseguono anche la plastica del canale anale, ripristinando la sua struttura fisiologica e le sue funzioni. Questa tecnica è considerata la più efficace e viene utilizzata negli stadi 3 e 4.

prevenzione

La prevenzione delle emorroidi consiste principalmente nell'esclusione dei fattori che contribuiscono al suo sviluppo e include:

  • dieta razionale (evitare il verificarsi di diarrea e stitichezza, non farsi coinvolgere nel cibo nocivo - oleoso, speziato, piccante);
  • vaccinazione, a partire dall'infanzia, alcune abilità igieniche (un'attenta area igienica dell'ano dopo la defecazione);
  • carichi sportivi e ginnastica, che contribuisce alla normalizzazione della funzione di evacuazione motoria del colon e alla prevenzione del ristagno del sangue negli organi pelvici.

Trattamento delle emorroidi a casa: metodi di medicina tradizionale e tradizionale

Secondo le statistiche, il 50% delle persone almeno una volta nella vita ha sperimentato i sintomi delle emorroidi. Spesso questa malattia viene diagnosticata nelle persone che conducono uno stile di vita sedentario. Nelle persone, questa malattia è chiamata "malattia sedentaria", poiché l'ipodynamia porta alla stagnazione del sangue negli organi della piccola pelvi. C'è anche un livello abbastanza alto di emorroidi nelle persone impegnate in lavori pesanti, donne incinte e parenti. Quali sono i trattamenti più efficaci per questa malattia? È possibile curare le emorroidi con rimedi popolari? Quanto è sicuro questo approccio?

Perché sorge e come si manifestano le emorroidi

Che cosa causa i cambiamenti patologici nelle vene emorroidali dell'ano? Espansione, tortuosità delle vene, violazione del flusso sanguigno in loro, infiammazione - tutto questo porta alla formazione di nodi dolorosi intorno al retto, popolarmente conosciuti come "coni". Cosa provoca le emorroidi? Chi è più incline a questa malattia? Quali sono i suoi sintomi, forme e possibili complicazioni?

Fattori di rischio

In realtà, le emorroidi sono vene varicose nel retto, con la sola differenza che le pareti del retto stipano i noduli gonfi e gocciolanti dei vasi, causando un forte dolore al loro proprietario.

La causa principale delle emorroidi è una violazione del flusso di sangue nella zona pelvica e nel retto; assottigliamento delle pareti delle vene e dei vasi, l'apparizione dei trombi e l'indebolimento dei muscoli nella regione pelvica. Alcune persone sono geneticamente predisposte alla comparsa di tali problemi, mentre in altri, i catalizzatori per la comparsa di emorroidi possono servire come:

  • stile di vita sedentario associato ad attività professionali, posizione seduta;
  • disturbi alimentari, obesità, abbondanza di cibi piccanti nel menu;
  • abuso di bevande alcoliche, caffè;
  • il fumo;
  • pesante sforzo fisico, incluso il sovraccarico sportivo;
  • gravidanza, periodo postparto;
  • stitichezza e tensione prolungata con l'atto di defecazione;
  • tumori nell'intestino e nel retto;
  • diarrea prolungata;
  • sesso anale;
  • situazioni stressanti, depressione.

Inoltre recentemente, i medici prestano attenzione alla causa psicosomatica delle emorroidi associate a una forma cronica di stitichezza.

Diagnosi di emorroidi

I sintomi possono variare a seconda del tipo e dello stadio delle emorroidi. Ma ci sono un certo numero di segni che indicano lo sviluppo di questa malattia. Questi includono:

  • prurito, bruciore, sensazione di pesantezza, disagio nel retto, ano;
  • dolore durante la defecazione e qualche tempo dopo;
  • sangue scarlatto nelle feci o sulla carta igienica;
  • nodi di sonde (coni) intorno all'ano;
  • crepe dolorose e sanguinanti nell'ano che compaiono durante la defecazione;
  • edema, infiammazione, eczema della regione perianale (area intorno all'ano);
  • escrezione di muco dal retto.

La diagnosi della malattia è semplice: nel 90% dei casi, le emorroidi interne sono facili da rilevare nell'esame rettale del retto - o visivamente se i nodi cadono. Un esame dettagliato per valutare l'entità della malattia con ecografia e colonscopia può essere prescritto solo da un medico.

Forme della malattia

  • Acuta. Compaiono nodi grandi, cianotici e infiammati. La sindrome del dolore è notevolmente migliorata, il che è spiegato dal gran numero di recettori sulla mucosa rettale. Il processo infiammatorio può catturare non solo i nodi caduti, ma anche le regioni circostanti.
  • Cronica. Il dolore dei nodi è quasi inesistente, aumenta per un breve periodo dopo la defecazione. I nodi cadono periodicamente, possono essere girati a mano, ma all'ultimo stadio rimangono fuori tutto il tempo. Spesso ci sono sanguinamento, prurito, disagio nell'ano.

Emorroidi passa facilmente in uno stato cronico, letargico, contro il quale ci sono ricadute. Una persona si sente completamente in salute tra le esacerbazioni. Ma se la malattia non viene curata, queste esacerbazioni si manifestano sempre di più, riducendo la qualità della vita, interferendo con piani e piani.

Possibili complicazioni

Il trattamento delle emorroidi durante la riacutizzazione dovrebbe essere tempestivo, altrimenti sono possibili complicanze. Che cosa riguarda?

  • Bleeding. Può essere abbondante e lungo In una situazione del genere, è necessario consultare immediatamente un medico. Sanguinamento frequente può portare allo sviluppo di anemia.
  • Trombosi. Un trombo si forma nel nodo emorroidario. La violazione del nodo causa un forte dolore, che non è associato alla defecazione ed è presente costantemente. Inoltre c'è un forte gonfiore. La trombosi emorroidaria estesa è spesso osservata nelle donne dopo il parto.

Meno comuni sono: proctite, colite, crepe, fistole, tumori maligni.

Nella maggior parte dei casi, per far fronte alle esacerbazioni, creme, supposte o compresse speciali, con una dieta e uno stile di vita adeguati. Il trattamento chirurgico delle emorroidi è richiesto meno spesso. Ricorda che la decisione, come trattare le emorroidi in questo caso, può essere presa solo da un medico.

Metodi di cura delle emorroidi nella medicina popolare

Trattare le emorroidi con i rimedi popolari è un argomento popolare nello spazio Internet. Puoi trovare molte vecchie ricette in erboristi russi. La medicina ufficiale non nega i benefici della fitoterapia per le emorroidi. In farmacologia, il gruppo di piante anti-emorroidali comprende: ippocastano, sambuco, fragola, patate crude, ecc.

Da queste erbe vengono preparati decotti domestici e infusi per uso orale ed esterno. Anche gli estratti di alcune piante vengono aggiunti alla composizione dei farmaci del farmacista dalle emorroidi.

Tuttavia, è importante sapere:

  • I rimedi naturali possono alleviare i sintomi, ma non sempre influenzano la causa;
  • l'effetto dei rimedi popolari si accumula a lungo, durante il quale le emorroidi possono passare in una forma più complessa per il trattamento;
  • l'uso prolungato e incontrollato di erbe può causare sovradosaggio, avvelenamento e reazione allergica;
  • nel periodo acuto è importante rimuovere rapidamente il dolore, prevenire lo sviluppo di complicanze, e per far fronte a questo può solo la medicazione;
  • i rimedi popolari hanno effetti collaterali, le cui manifestazioni sono meno studiate rispetto a quelle della medicina classica.

C'era un'opinione generalmente accettata che le droghe sintetiche sono "chimiche", il che provoca gravi danni all'organismo. Tuttavia, il trattamento a base di erbe non è così innocuo, data la quantità di complicanze che si verificano dopo l'automedicazione con vassoi e impacchi. Le emorroidi sono una malattia che si sviluppa lentamente. Ha una proprietà infida di bruscamente spostarsi in una forma acuta - con forti dolori, infiammazioni e sanguinamento, violando tutti i piani e le disposizioni. Richiede la medicazione immediata.

Metodi tradizionali di trattamento delle emorroidi

Spesso i medici prescrivono diversi farmaci: pillole contro i coaguli di sangue e per la circolazione venosa; una crema anestetica per alleviare il dolore; agenti antisettici per la guarigione di ferite e crepe; ormoni per alleviare il prurito.

È conveniente nel trattamento delle emorroidi utilizzare farmaci combinati: invece di un intero pacchetto di farmaci, è sufficiente un tubo di crema o un pacchetto di supposte. I preparativi di questa azione non solo eliminano il dolore, ma alleviano anche l'infiammazione, mantengono il tono delle vene, riducono la permeabilità dei capillari, cioè influenzano la causa della malattia.

Per i farmaci che contengono ormoni e antibiotici, è necessario trattare con cautela e applicare solo sotto la supervisione di un medico, perché hanno significativamente più controindicazioni ed effetti collaterali.

Ad esempio, la crema e le supposte "Procto-gliwenol" contengono una lidocaina anestetica, che consente di rimuovere rapidamente e in modo affidabile il dolore e il tribenozide - rimuove efficacemente l'infiammazione, il gonfiore e tonifica le vene. Procto-Glivenol non contiene ormoni e antibiotici, interagisce bene con altri farmaci. I farmaci combinati sono ugualmente efficaci per le emorroidi esterne ed interne.

A volte viene prescritto un massaggio per eliminare il ristagno del sangue venoso nella piccola pelvi. I medici evitano di nominare i rimedi popolari, perché la loro sicurezza ed efficacia non sono stati testati da nessuno.

Caratteristiche del trattamento in donne e uomini

Secondo le statistiche, l'85% delle donne incinte e partorienti hanno emorroidi. Non è la posizione migliore per i conducenti di sesso maschile o quelli del sesso più forte che sono impegnati in lavori pesanti, sport professionali.

  • Come curare le emorroidi nelle donne. I principi di trattamento non differiscono dall'approccio generale. È necessario fare l'attenzione a fattori "femminili" specifici - gravidanza, parto, stasi di sangue, infiammazione nel piccolo bacino, diete frequenti e, di conseguenza, costipazione. Come curare le emorroidi durante la gravidanza? Questo problema è risolto individualmente dopo una consultazione completa con un ginecologo e proctologo. Alcuni farmaci hanno una severa controindicazione durante l'intera gravidanza, altri non usano candele e unguenti nel primo trimestre.
  • Come curare le emorroidi negli uomini. I principi di trattamento non differiscono dall'approccio generale. È importante solo eliminare i fattori che influenzano lo sviluppo di questa malattia negli uomini - errori di dieta, uso frequente di alcol, "vita d'ufficio" e lavoro sedentario, guida prolungata, ipodynamia. Inoltre, la causa può essere un carico in palestra, sollevamento pesi, bodybuilding.

Trattamento e prevenzione supportivi

La dieta per le emorroidi è finalizzata a prevenire la costipazione, quindi - provocazione meccanica di recidiva. Cosa puoi mangiare con le emorroidi?

  • Un sacco di fibra. È utile mangiare verdure crude e bollite, frutta fresca. Per la prevenzione della stitichezza sono raccomandati: prugne, albicocche secche, albicocche fresche, mele, pesche, uva. Di verdure sono particolarmente utili: zucca, barbabietole, cavoli, zucchine.
  • Regime di bere sufficiente Oltre al tè, succhi, bevande, yogurt fresco, dovresti bere acqua potabile grezza. La mancanza di acqua nel corpo porta anche alla stitichezza.
  • Prodotti freschi di latte acido Soprattutto yogurt fresco, yogurt, kefir.
  • Complesso vitaminico. Nel trattamento e nella prevenzione delle emorroidi, è importante riempire la carenza di magnesio, ferro, scorte di vitamine C, A, K, E, P e B.

È necessario escludere o limitare i prodotti che causano stitichezza:

  • prodotti di farina: pane di farina bianca, involtini, cracker e pasta di grano duro;
  • piatti di carne: brodi scottati, carne magra bollita;
  • uova: specialmente sode;
  • verdure: patate, ravanelli, ravanelli, melanzane;
  • prodotti caseari: kefir, panna acida, ricotta, che vengono conservati più di un giorno;
  • bacche e frutti: mirtilli, mele cotogne, pere, cachi, banane, melograno;
  • piatti con amido e gelatina: gelatina, gelatina, freddo;
  • bevande: tè forte, caffè, alcool;
  • cereali: semola, riso.

La dieta per le emorroidi è selezionata individualmente, perché il corpo può reagire in modo diverso agli stessi prodotti.

Cos'altro è importante per la prevenzione?

  • Regola lo stile di vita - muovi di più, cammina, ma non sovraccaricare il corpo, non sollevare il peso.
  • Seguire l'igiene della zona interessata, al momento del trattamento, se possibile, scartare la carta igienica a favore del lavaggio con acqua tiepida;
  • Svuotare tempestivamente gli intestini al primo impulso, non spingere, non stare seduti a lungo nella toilette.

Il trattamento delle emorroidi a casa dovrebbe essere fatto solo dopo la consultazione e l'esame del proctologo. Nel 90% dei casi, le emorroidi vengono trattate con successo senza chirurgia - con accesso tempestivo a un medico, la scelta di farmaci efficaci contro le emorroidi, la nutrizione e lo stile di vita.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Vene varicose durante la gravidanza

Che a trattare

Il momento perfetto - la gravidanza - può provocare una malattia molto sgradevole - le vene varicose (insufficienza venosa cronica). Secondo le statistiche, nel 20-30% delle donne dopo la prima gravidanza ci sono vene varicose....

Vene varicose sulle gambe: sintomi e trattamento

Che a trattare

Le vene varicose sulle gambe non sono solo un problema estetico che preoccupa le persone circa la loro attrattiva, ma anche una malattia pericolosa che richiede un trattamento adeguato e il rispetto delle misure preventive....