Emorroidi nelle donne

Motivi

Le emorroidi sono una malattia conosciuta fin dall'antichità. La menzione di lui si trova nei manoscritti babilonesi, assiri, i primi tentativi di trattamento delle emorroidi sono descritti dagli antichi egizi.

Il termine stesso "haemorrhoe" è stato introdotto da Ippocrate, la definizione combina due radici ("haema" - sangue e "rhoos" - flussi) ed è letteralmente tradotto come "sanguinamento, sanguinamento". Ippocrate ha scritto: "La malattia emorroidaria si forma in questo modo: la bile o il muco, indugiando nelle vene del retto, riscalda il sangue che è nelle vene. Queste vene, riscaldate, attingono il sangue dalle piccole vene vicine e, riempiendosi, formano un tumore all'interno del retto. "

Il retto è un organo tubulare cavo lungo circa 15-16 cm, costituito da 3 strati (mucoso, sottomucoso e muscoloso) e circondato su tutti i lati da un tessuto adiposo sciolto del bacino e del perineo. A una distanza di circa 2 cm dall'ano, nello spessore del retto, c'è una linea dentata sopra la quale la pelle della zona anorettale passa nella mucosa.

Nello strato sottomucosa pochi centimetri dalla linea dentata disposti tre plesso emorroidario vascolare disteso lungo la sinistra, destra pareti anteriore e posteriore del retto. struttura vascolare assomiglia ad una spugna, in modo che possano in breve tempo a riempirsi di sangue e altrettanto rapidamente svuotato. Caratteristiche della struttura e plesso vascolari emodinamici forniscono ulteriori sigillatura dell'apertura anale, facilitando una ritenzione duraturo di gas e feci quando irrorazione dei vasi emorroidali funziona come una sorta di tappo per retto inferiore.

Secondo la terminologia moderna, le emorroidi sono un'estensione delle vene cavernose del plesso vascolare del retto (emorroidali), accompagnate dalla formazione di emorroidi interne o esterne, una sintomatologia caratteristica.

La malattia è un problema medico e sociale serio, poiché, secondo vari dati, ci sono 4-10 abitanti della Terra, che formano la stragrande maggioranza delle applicazioni in proctologia (fino al 40% del volume totale). Le emorroidi nelle donne sono meno comuni che negli uomini, la probabilità di sviluppare la malattia aumenta con l'età.

Cause di emorroidi nelle donne e fattori di rischio

Le principali cause anatomiche e fisiologiche delle emorroidi nelle donne sono:

  • la prevalenza del riempimento arterioso del sangue dei vasi del plesso rispetto al deflusso venoso, che crea i presupposti per lo sviluppo di fenomeni stagnanti e la deformazione del plesso;
  • cambiamenti distrofico-degenerativi nel muscolo longitudinale dello strato sottomucoso del retto e del legamento dei Parchi, che fungono da scheletro fibro-muscolare per vasi emorroidali;
  • microtromboembolia dei plessi vascolari;
  • vene varicose di emorroidi;
  • lesione traumatica ai muscoli anali.

Come risultato di queste cause, la deformazione dei corpi cavernosi, la loro espansione, la protrusione nel lume del retto o il prolasso dall'ano (a seconda della posizione) si verifica.

Fattori che contribuiscono allo sviluppo di emorroidi nelle donne:

  • violazioni della defecazione (stitichezza, feci eccessivamente dense);
  • stile di vita sedentario, sedentario;
  • permanenza sistematica a lungo termine in posizione eretta (necessità operativa di lavorare nella produzione non meccanizzata, nel settore dei servizi, in alcune aree della medicina, ecc.);
  • in sovrappeso;
  • processo adesivo nella cavità della piccola pelvi con coinvolgimento nel processo patologico dell'intestino crasso;
  • disfunzione autonomica;
  • lavoro fisico pesante;
  • insufficienza cardiaca;
  • ristagno nel sistema delle vene portale che porta al sovraccarico dei vasi inferiori del corpo (dopo cirrosi, epatite, sullo sfondo di processi infettivi acuti, assunzione di determinati farmaci, abuso di alcool, ecc.);
  • malattie croniche degli organi pelvici (annessite, salpingoophorite, cistite).

Emorroidi in donne in gravidanza

Il fattore più frequente che provoca lo sviluppo o l'esacerbazione delle emorroidi già esistenti nelle donne è la gravidanza. Secondo alcuni dati, l'incidenza delle emorroidi nelle donne che non avevano una storia di parto è circa 5 volte inferiore a quella di coloro che hanno partorito. La probabilità di emorroidi in questo caso dipende anche direttamente dall'età: la gravidanza dopo 30 anni è complicata da emorroidi nelle donne in media 3 volte più spesso rispetto alle donne in gravidanza in 20 anni. Circa il 50% delle donne che hanno sofferto di emorroidi durante la gravidanza, nelle prime settimane del periodo postpartum, presenta un aggravamento.

Nel processo del parto, la testa del feto, passando attraverso il canale del parto, schiaccia i vasi della piccola pelvi, il che porta a una violazione del deflusso venoso e alla formazione di fenomeni stagnanti nel sangue. La gravità di questi processi dipende dalla durata del travaglio: più dura, più soffre la circolazione sanguigna locale. I nodi emorroidali si gonfiano bruscamente, aumentano di dimensioni, diventano strettamente densi, bluastri. Quando la testa viene scoppiata, le emorroidi interne, con la loro considerevole severità, vengono schiacciate verso l'esterno e la loro rottura è possibile. Dopo il parto, con una contrazione graduale dello sfintere dell'ano, i nodi interni diminuiscono e si auto correggono, ma spesso, se la contrazione dello sfintere passa rapidamente, questi nodi vengono trattenuti e si formano emorroidi acute.

Secondo i dati statistici, le emorroidi sono notate nel 7,7% delle donne non gravide, oltre il 25% delle donne in gravidanza e quasi la metà di tutte le puerperas.

Forme della malattia

A seconda della causa sottostante, le emorroidi nelle donne sono di due forme:

  • primario (ereditato), in via di sviluppo senza connessione con la patologia precedente;
  • Secondario, che è una complicazione di qualsiasi malattia.

In base alla durata del processo:

  • acuto (un episodio di una volta di manifestazioni dolorose);
  • cronico (lungo, possibilmente lungo, ondulato, con periodi di remissione e riacutizzazioni).

A seconda del quadro clinico di emorroidi nelle donne può essere esterno (alcuni rigonfiamenti caratteristici, che si trovano sotto la pelle nelle immediate vicinanze dell'ano) ed interne (emorroidi non sono resi da esame esterno, si trovano all'interno del lume del retto). Componenti interni, se non vengono rilevati quando l'esame esterno della zona ano-rettale, è possibile trovare un sondaggio speciale del retto condotta. Di solito hanno una forma arrotondata o mandrino, sono disposti su una base ampia, con una superficie liscia (le ultime fasi della malattia - irregolare) superficie sensibile a pressione facilmente svuotato.

Secondo vari dati, le emorroidi si verificano in ogni 4-10 abitanti della Terra, formando la stragrande maggioranza delle applicazioni in proctologia (fino al 40% del volume totale).

Quando si attaccano infezioni secondarie, trombosi di emorroidi, la loro violazione, ecc., Parlano di emorroidi complicate. In assenza di tali condizioni, le emorroidi sono classificate come non complicate.

Gradi di gravità delle emorroidi nelle donne

Il grado di gravità (o stadio) delle emorroidi nelle donne è determinato in base al modello morfofunzionale, ci sono quattro fasi in tutto:

  1. La scarica episodica di sangue scarlatto dall'ano senza segni visibili di prolasso delle emorroidi, alterazioni degenerative-distrofiche nello scheletro muscolare del tessuto connettivo non sono molto pronunciate.
  2. Caduta visivamente dall'ano delle emorroidi (sia con sanguinamento che senza), facilmente correggibile automaticamente. I fenomeni distrofici progrediscono, ma l'elasticità della carcassa fibroso-muscolare è preservata.
  3. Precipitato dalla emorroidi ano richiedono riposizionamento manuale, possono essere accompagnati da perdita di sangue, strato muscolare del retto perde notevolmente la sua elasticità, mucosa assottigliato, c'è una tendenza al sanguinamento.
  4. Il prolasso delle emorroidi è permanente, la loro direzione è impossibile, l'apparato di supporto è insostenibile, il tessuto muscolare è in gran parte sostituito dal tessuto connettivo.

Il corso di emorroidi acute in donne differisce piuttosto da emorroidi croniche e passa 3 stadi consecutivi:

  1. Trombosi di nodi esterni ed interni senza segni di infiammazione.
  2. Cambiamenti infiammatori iniziali in emorroidi trombizzate.
  3. Trombosi dei nodi, accompagnata da infiammazione del grasso sottocutaneo della zona perianale.

I sintomi delle emorroidi nelle donne

I principali segni di emorroidi nelle donne con decorso cronico formano una caratteristica triade clinica della malattia: sindrome del dolore, protrusione di emorroidi infiammate e sanguinamento, più spesso associata a un atto di defecazione.

Nelle fasi iniziali della malattia, i sintomi dolorosi sono transitori, si verificano dopo un eccessivo sforzo fisico, errori alimentari, assunzione di bagni caldi, ecc.

Il sanguinamento nelle emorroidi nelle donne è il sintomo più comune della malattia, si verifica in circa la metà dei pazienti. La quantità di sangue rilasciato dall'ano è variabile in un ampio intervallo: da piccole macchie sulla carta igienica a un sanguinamento massiccio, che richiede cure urgenti. Il colore delle feci non è cambiato in questo caso, il sangue può essere spalmato sulla sua superficie.

Con le emorroidi interne, i pazienti spesso si lamentano di spruzzi di sangue con un flusso, la presenza di gocce di sangue sulle pareti del water. All'inizio dell'atto di defecazione, il sangue può stand con arricciato in coaguli, buio, se si è verificato accumulo prima nel lume intestinale, anche se spesso evidenziato nel sangue - un rosso brillante. Il sanguinamento dall'ano nelle emorroidi nelle donne è notato in più del 75% dei casi.

Il prolasso delle emorroidi (osservato in 4 pazienti su 10) nelle prime fasi delle emorroidi nelle donne è episodico, i nodi caduti si raggruppano in modo indipendente. Mentre la malattia progredisce, la correzione richiede benefici manuali, in alcuni casi la manipolazione non è possibile, il gonfiore degli elementi del plesso emorroidario diventa permanente. Di norma, la perdita di emorroidi avviene in punti caratteristici: nella proiezione 3, 7 e 11 ore sul quadrante con il paziente sul retro.

Il dolore nelle emorroidi nelle donne ha un carattere costantemente noioso e dolente (negli ultimi stadi della malattia) o si verifica periodicamente, in connessione con l'evacuazione dell'intestino. La sindrome del dolore può essere accompagnata da disagio, senso di umidità dovuto all'eccessiva secrezione di muco dal retto, macerazione e prurito nell'area anorettale. Il disagio, di regola, è associato a un senso di pesantezza nel perineo, a sensazioni spiacevoli nella posizione seduta, a impulsi improduttivi per la defecazione. Per le emorroidi acute, le donne hanno anche un edema perianale di tessuti molli.

Nella fase iniziale delle emorroidi acute nelle donne, i nodi emorroidali interni sono coinvolti nel processo infiammatorio, estremamente raramente - esterni. Sensazioni intensamente dolorose di una natura acuta e pulsante si verificano quando si cammina, si sollevano pesi, si cerca di sedersi su una superficie dura, soprattutto peggio quando si defeca.

Le emorroidi nelle donne sono meno comuni che negli uomini, la probabilità di sviluppare la malattia aumenta con l'età.

La sindrome del dolore nelle emorroidi acute nelle donne può essere accompagnata da un aumento della temperatura corporea, brividi, deterioramento del benessere generale.

Emorroidi cadono fuori sforzo, starnuti, tosse, aumento delle dimensioni, gonfiarsi, espandere il canale anale, in questo caso l'ano aperto. I nodi esterni diventano infiammati isolati in casi estremamente rari, ma con l'infiammazione delle strutture interne, sono quasi sempre coinvolti nel processo patologico.

diagnostica

La diagnosi di emorroidi nelle donne è stabilita sulla base di dati di indagine oggettivi e dei risultati dei metodi diagnostici strumentali:

  • esame esterno (gonfiore e arrossamento dei tessuti molli nell'ano, macerazione, presenza di emorroidi, deformazioni connettivo, ecc...);
  • esame delle dita (determinazione palpatoria delle aree di rigonfiamento della parete interna del retto, condizione degli sfinteri anali, possibilità di regolazione indipendente o delle dita dei nodi caduti);
  • anoscopia (esame visivo della superficie interna del retto ad una distanza di 11-12 cm dall'ano);
  • colonscopia (esame endoscopico della mucosa dell'intestino crasso);
  • sigmoidoscopia (esame endoscopico del colon retto e sigmoideo inferiore).

Trattamento delle emorroidi nelle donne

La scelta delle tattiche per il trattamento della malattia dipende direttamente dallo stadio del processo patologico e dalla gravità dei sintomi clinici.

La terapia di una riacutizzazione di un hemorrhoids a donne è sintomatica e è spesa per mezzo di agenti seguenti (sia locali sia l'azione di sistema):

  • farmaci anti-infiammatori;
  • analgesici;
  • agenti trombolitici;
  • anticoagulanti locali;
  • farmaci antibatterici o antimicrobici al fine di prevenire infezioni secondarie (se vi sono segni di malfunzionamento della mucosa, della pelle);
  • flebotoniki;
  • farmaci che riducono le tensioni;
  • mezzi lassative.

Le emorroidi sono una malattia conosciuta fin dall'antichità. La menzione di lui si trova nei manoscritti babilonesi, assiri, i primi tentativi di trattamento delle emorroidi sono descritti dagli antichi egizi.

Obbligatoria trattamento conservativo componente delle emorroidi nelle donne è l'osservanza della dieta speciale (ad alto contenuto di fibre nel cibo consumato, grandi quantità di acqua osmoticamente bevande attivi, il fallimento di l'abuso di alcol, cibi grassi acuti piccanti) e stile di vita modifica: modalità razionale di attività fisica, cambiamento nello stereotipo alimentare, un'igiene accurata dell'area anale.

Oltre farmacoterapia terapie farmacologiche utilizzati nel trattamento di emorroidi come radicale chirurgica (emorroidopessi o emorroidectomia) e invasivo:

  • fotocoagulazione a infrarossi;
  • scleroterapia di vasi danneggiati;
  • sovrapposizione di legature su emorroidi da anelli di lattice;
  • legatura dei vasi sanguigni dei plessi emorroidali sotto il controllo della dopplerometria ultrasonica;
  • coagulazione bipolare.

Possibili complicazioni e conseguenze

Le complicanze delle emorroidi nelle donne possono essere:

  • trombosi di emorroidi;
  • necrotizzando le emorroidi;
  • ragade anale;
  • infezione secondaria;
  • proctite;
  • ascessi;
  • fistola rettale;
  • sanguinamento massiccio.

prospettiva

Con una diagnosi tempestiva e un trattamento qualificato, la prognosi è favorevole. Una condizione obbligatoria per ridurre la frequenza delle riacutizzazioni e ridurre la gravità del processo cronico è la conformità alle raccomandazioni alimentari e ai cambiamenti dello stile di vita.

I primi segni e sintomi, cause e conseguenze delle emorroidi nelle donne

Le emorroidi nelle donne sono una malattia che si verifica nel retto e nella zona dell'apertura anale, che appare a causa dell'ampliamento delle vene varicose. La misura in cui il trattamento di questa malattia e la sua durata saranno efficaci dipende solo dall'applicazione tempestiva al medico.

C'è un'opinione che le emorroidi siano puramente maschili, ma non lo è. Molte donne affrontano questo problema. Secondo gli esperti, l'emersione delle emorroidi dipende direttamente dallo stile di vita che conducono e può essere ereditata da uno dei genitori.

I primi segni di emorroidi nelle donne

I primi segni di emorroidi nelle donne si manifestano in tutti individualmente. Molto spesso, nessuno dà loro il giusto valore.

Ecco a cosa dovresti prestare attenzione:

sensazione di disagio e pesantezza nell'ano;

lieve sanguinamento durante la defecazione;

edema e infiammazione dell'ano;

formicolio o dolore nell'area del canale anale;

prolasso o gonfiore delle emorroidi;

Uno qualsiasi di questi segni è un segnale di vedere un medico subito, perché è quello che egli può dire, questo è solo il primo segno di emorroidi o di qualche altra malattia grave.

I sintomi delle emorroidi nelle donne

I sintomi delle emorroidi nelle donne possono essere molto diversi, dipende dallo stadio della malattia e dalla struttura del corpo femminile. Le emorroidi si sviluppano sempre gradualmente, non appaiono in un solo giorno. La presenza di emorroidi esterne è indicata dai seguenti sintomi:

bruciore e prurito nel canale anale;

sensazione di qualche corpo estraneo nell'ano;

forte dolore all'ano durante il movimento o seduta;

prolasso di emorroidi;

pesantezza allo stomaco;

non c'è sensazione di completo movimento intestinale;

Se c'è molta infiammazione - questo porta ad una esacerbazione della malattia, con conseguente febbre alta, e le emorroidi diventano blu.

Cause di emorroidi nelle donne

In precedenza, questa malattia era chiamata "malattia reale". Ora sentendo un nome più moderno "malattia della civiltà". Entrambi i nomi riflettono la stessa causa delle emorroidi - uno stile di vita sedentario e sedentario. Questa è la causa più evidente delle emorroidi. Ma ce ne sono altri:

violazione dell'equilibrio della circolazione negli organi del bacino piccolo, a causa di uno sfintere anale indebolito;

diete a lungo termine che provocano stitichezza;

nelle giovani le emorroidi possono manifestarsi durante le mestruazioni, perché in questo momento il sangue scorre verso gli organi della piccola pelvi;

infiammazione degli organi femminili interni, appendici sono la causa della stasi del sangue nelle vene e piccoli vasi pelvici;

a causa della lunga permanenza sulle gambe o, al contrario, di un lungo lavoro sedentario;

una lunga seduta al computer porta al fatto che i muscoli della regione rettale si indeboliscono, c'è una stasi venosa negli arti e una piccola pelvi;

Nel perseguimento di un corpo ideale, i clisteri purganti sono usati troppo spesso, che aiutano a rilassare i muscoli dello sfintere anale;

sesso anale troppo frequente e rude;

gravidanza e parto;

tumori che sono comparsi nella zona pelvica;

malattie interconnesse che possono portare al deflusso di sangue nella zona pelvica e, di conseguenza, all'espansione delle vene varicose.

Sesso anale ed emorroidi

Spesso, cercano di non menzionare questa ragione, perché è imbarazzante e imbarazzante.

Emorroidi e sesso anale sono spesso correlati. Nonostante il fatto che questa sia solo una caratteristica del lato sessuale della vita. Inoltre, nella società moderna almeno una volta, ma tutti hanno provato questo tipo di piacere sessuale.

Per alcuni, questo è un ottimo modo per non rimanere incinta e allo stesso tempo ottenere la soddisfazione desiderata.

Durante il sesso anale, c'è un effetto diretto sull'area a rischio. Fisiologicamente, l'ano non è destinato a penetrare in corpi estranei. Ecco perché l'introduzione di vari oggetti all'interno, che sono più grandi della dimensione naturale dell'ano, influisce negativamente sulla condizione delle pareti del retto, che potrebbe portare a rotture e alla formazione di microcracks.

Inoltre, la penetrazione nell'ano si riflette nella microflora dell'intestino crasso, ma disturba anche la circolazione sanguigna. Questo può essere uno dei motivi per la formazione di ristagni di sangue nelle vene e nei vasi del piccolo bacino, oltre a portare a gonfiore delle emorroidi.

La predilezione per il sesso anale è una delle cause delle emorroidi nelle donne.

Tuttavia, questo non significa che vale la pena rinunciare a tale piacere. E 'sufficiente osservare alcune regole di prevenzione al fine di ridurre la probabilità di insorgenza della malattia: usare lubrificanti (grasso speciale), per non dimenticare l'ano e igiene del perineo, impegnandosi in sesso anale di fare delle pause in pochi giorni.

Naturalmente, il modo più efficace per ridurre al minimo l'insorgere della malattia è un rifiuto totale del sesso anale.

C'è un'opinione che tale sesso contribuisca al trattamento delle emorroidi. Questa è un'opinione errata, nel caso di questa malattia, il sesso anale è generalmente controindicato.

Qual è il pericolo delle emorroidi nelle donne?

Non tutti sanno quanto siano pericolose le emorroidi per le donne.

Trombosi di nodi

La conseguenza più comune di questa malattia è solitamente la trombosi dei nodi. Più spesso appare dopo i tentativi di defecare e, di conseguenza, gonfiore delle emorroidi cadute. Spesso, l'edema appare insieme a una violazione della circolazione del sangue nel retto, che contribuisce alla formazione di più coaguli.

Molto spesso, ci sono forti dolori e dolori nell'ano, costipazione, gonfiore dei nodi, secrezioni semiliquide che hanno un odore sgradevole. Con l'esame esterno, i nodi emorroidali con trombi hanno un rivestimento bianco e una forma irregolare.

Ci sono anche complicazioni sotto forma di sanguinamento dall'ano. Il grado di danno al retto è indicato dalla natura di tale sanguinamento, quindi, quando il sangue viene scaricato per la prima volta, è necessario consultare uno specialista.

paraproctitis

Una delle complicanze può anche essere lo sviluppo della paraproctite. Questa malattia, a causa della quale i tessuti infiammati intorno all'ano iniziano a marcire.

La paraprocitite può essere cronica o acuta.

Cronico - sono le conseguenze di un modo sbagliato di trattare una riacutizzazione delle emorroidi. Un forte - si verifica in assenza di semplici regole di igiene personale, crepe e traumi al canale anale.

Anche il danno alle ghiandole situate vicino al retto è una conseguenza sgradevole delle emorroidi. Questi disturbi sono la causa dell'infezione nel retto. Di conseguenza, l'infiammazione si sviluppa, compaiono ascessi. Inoltre, gli ascessi possono formarsi nell'intestino e sotto la pelle del perineo.

Sintomi di paraproctite

A differenza delle emorroidi, la paraproctite non ha sintomi o segni, sorge improvvisamente. Questa complicazione si manifesta con malessere, febbre, debolezza, forte dolore e brividi.

Nella zona dell'ano c'è un forte arrossamento della pelle. Pertanto, è molto importante prendere tutte le misure necessarie in tempo per evitare che la malattia acquisisca piena forza.

Maggiori informazioni su cause, sintomi e trattamento della paraproctite, leggi qui

Cosa dovrei fare?

Se le emorroidi sono complicate dall'aspetto della paraproctite, allora devono essere trattate immediatamente. Altrimenti, possono verificarsi complicazioni più gravi che porteranno gradualmente alla distruzione della parete intestinale. Questo processo può diffondersi ai genitali femminili, il che è molto pericoloso se una donna è incinta.

Si può dire che le complicazioni possono verificarsi solo in assenza di trattamento tempestivo. Le conseguenze spiacevoli sono abbastanza facili da evitare se ai primi sintomi si contatta lo specialista appropriato e si inizia il trattamento in tempo.

Conseguenze delle emorroidi nelle donne

Molti pazienti posticipano il loro viaggio al proctologo in una scatola remota, credendo che la malattia possa passare da sola. Questo è un equivoco serio, in grado di causare gravi danni al corpo.

Le conseguenze delle emorroidi sono principalmente le complicazioni che si sono sviluppate a causa della mancanza di un trattamento adeguato.

Le principali conseguenze delle emorroidi sono:

La formazione di polipi nell'intestino crasso. Sulle pareti dell'intestino i polipi appaiono completamente in modo indifferente e indolore, vengono rilevati solo con un esame completo. Tali escrescenze sono piuttosto pericolose, perché possono causare il cancro.

Cancro del retto Più la persona è anziana, più è probabile lo sviluppo del cancro del retto. La più alta probabilità di una tale malattia nelle donne che sono in età pre-climatica. È per questo motivo che gli esami preventivi del proctologo dovrebbero essere eseguiti regolarmente.

Colite spastica I sintomi di questa malattia saranno la diarrea, il gonfiore, il dolore acuto all'ano, il dolore all'addome. Questa malattia dell'intestino si sviluppa molto spesso insieme alle emorroidi e non è sempre possibile notarlo in tempo.

La stitichezza è uno dei tanti motivi per cui appaiono le emorroidi. Le difficoltà del processo di defecazione iniziano al 2 ° o 3 ° stadio della malattia. Per evitare la stitichezza, è molto importante osservare la dieta giusta, rinunciare a prodotti nocivi, consumare più fibre e prodotti caseari.

Crepe nell'ano. La causa del loro aspetto può essere la stitichezza, a causa di uno sgabello molto duro e frequenti, forti tentativi, malnutrizione. Oltre al dolore, queste crepe sono pericolose perché creano un ambiente ideale per la diffusione di batteri e infezioni nel corpo.

La paraprocitite è la distruzione e l'infiammazione della pelle e dei tessuti nell'area del canale anale.

Cryptite - infiammazione dei processi anali ciechi del retto. Ed è con questa complicanza che può iniziare la paraproctite e sviluppare un tumore maligno.

Colite ulcerosa - si verifica un'infiammazione delle pareti del colon e del retto. La mucosa si infiamma e viene colpita dalle ulcere. All'inizio della malattia può verificarsi il sanguinamento dall'ano.

Le emorroidi durante la gravidanza influiscono notevolmente sul portamento del feto, specialmente nel terzo trimestre. Il disagio vissuto dalla futura madre sarà molto più forte di quello di una donna sana. Il periodo postpartum può essere prolungato e più doloroso a causa delle emorroidi.

Questa è la lista delle sole complicanze più frequenti che possono verificarsi, in assenza di trattamento per le emorroidi. Pertanto, prima di decidere cosa una malattia può andare da sola, vale la pena considerare quali potrebbero essere le conseguenze.

Come curare le emorroidi nelle donne

Prima di nominare un trattamento per le emorroidi, il medico determina lo stadio della malattia.

Il primo stadio

Nella zona dell'ano, puoi sentire per te un piccolo sigillo (cono), nel quale dopo aver bruciato si avvertono bruciore e prurito. In questa fase, la malattia può essere curata per 2 o 3 settimane, se in tempo per vedere un medico.

Il secondo stadio

La densificazione emorroidaria è notevolmente aumentata, più dolorosa e densa. Durante la defecazione escono i coni, e dopo di esso tornano indietro. Dall'ano si apre lo scarico sotto forma di un fluido infiammatorio con il sangue - questo è l'irritante della mucosa rettale, che causa disagio. In questa fase della malattia, oltre l'80% delle donne cerca di vedere un medico.

Il terzo stadio

Nella terza fase, il 18% dei pazienti continua a soffrire ulteriormente e ignora tutti i sintomi. I nodi emorroidali nella terza fase cadono durante la defecazione, sollevamento pesi, movimento attivo. Sedersi in una posa precedentemente abituale diventa molto scomodo e doloroso. La malattia avviata richiede cure mediche immediate.

Quarta tappa

In questa fase solo il 2% delle donne più persistenti soffre di disagio e si impegna in automedicazione che non dà risultati, non vuole andare dal medico.

Il primo stadio della malattia consente il trattamento a domicilio senza ricovero ospedaliero. Mentre il secondo e il terzo - richiede una degenza ospedaliera. I casi più avanzati o il quarto stadio sono trattati solo con l'intervento chirurgico.

Esistono diversi metodi per il trattamento delle emorroidi

Preparazioni di applicazione topica sotto forma di unguenti da emorroidi e supposte rettali. Allevia il dolore e l'infiammazione, elimina prurito e bruciore. Il più efficace sarà solo nelle fasi iniziali della malattia. A volte usato nelle fasi successive come antidolorifici o agenti emostatici.

Preparazioni di somministrazione orale, es. compresse, più spesso antibiotici, lassativi, flebotrofici e antidolorifici.

Nella fase iniziale della malattia, il metodo di scleroterapia sarà efficace.

Come trattamento si usa anche la legatura: le emorroidi sono racchiuse in anelli e dopo 2 settimane cadono completamente da sole.

Il metodo chirurgico di trattamento delle emorroidi viene utilizzato solo al quarto stadio della malattia, se tutti i metodi sopra riportati non hanno prodotto alcun risultato.

Prevenzione delle emorroidi nelle donne

Per proteggere te stesso e il tuo corpo dall'aspetto di una malattia così spiacevole come le emorroidi, devi seguire alcune raccomandazioni per la sua prevenzione:

l'intestino dovrebbe funzionare normalmente, significa che non ci dovrebbe essere costipazione, nessuna diarrea. Nella dieta devono essere presenti minestre e tanta fibra;

evitare una forte tensione durante la defecazione;

escludere cibi piccanti e speziati, così come l'uso frequente di alcol;

bere ogni giorno almeno 2 litri di acqua filtrata;

se il lavoro comporta una lunga seduta in un posto, è necessario fare pause ogni 15-20 minuti, alzarsi e muoversi, camminare per le scale;

Ai conducenti di macchine per provare a fare scaldini anche ogni tre ore;

al lavoro ea casa preferisco sedie e sedie rigide, sulle quali si deve sedere più spesso;

Non esagerare nel sollevamento pesi;

Le donne incinte devono camminare ogni giorno all'aperto, eseguire semplici esercizi.

È molto importante prevenire la malattia per evitare conseguenze spiacevoli. Col tempo, consultare uno specialista per un consiglio. Nelle fasi iniziali dello sviluppo delle emorroidi, può essere curato molto più facilmente senza danni alla salute. Ciò eliminerà le complicazioni e le conseguenze negative.

Non cercare di eseguire la diagnosi da solo e, soprattutto, di auto-medicare. Non è sempre possibile determinare correttamente la diagnosi, trattarla quando in realtà la causa della malattia sarà molto diversa.

Emorroidi nelle donne: sintomi, primi segni, trattamento

È opinione diffusa che le emorroidi siano una malattia esclusivamente maschile. In realtà, non è così. Molto più comune sono le emorroidi nelle donne. I sintomi di questo disturbo pericoloso e sgradevole saranno esaminati in dettaglio oggi, in modo che tu possa identificarlo fin dalle prime fasi. Soprattutto, non esitate al loro delicato problema e puntualmente si rivolgerà al medico. Ciò eviterà gravi complicazioni e libererà rapidamente i sintomi spiacevoli. Perché le emorroidi si verificano nelle donne? I sintomi possono essere causati da cause comuni per entrambi i sessi, come il lavoro sedentario, lo stile di vita sedentario e l'abuso di alcol. Ma ci sono ragioni specifiche, di cui parleremo ora.

Perché un bel pavimento soffre di emorroidi?

Iniziamo con il problema più comune. Quasi ogni giovane madre sa bene come si sviluppano le emorroidi nelle donne. I sintomi iniziano a manifestarsi durante la gravidanza, quando un carico notevolmente aumentato causa il ristagno di sangue. La donna sente un forte peso, la voglia di defecare, molto spesso sviluppa stitichezza, che contribuiscono solo alla progressione della malattia. La corona è il parto, durante il quale la pressione sulle pareti dell'intestino si moltiplica. Dopo aver partorito per lungo tempo, una donna potrebbe avere problemi con la visita al bagno.

Altri motivi

Tuttavia, questo non è affatto l'unico scenario in cui si sviluppano le emorroidi nelle donne. I sintomi di questo disturbo sono strettamente correlati allo stress emotivo. Perché il bello sesso è molto più emotivo, è più difficile sopportare lo stress. Questo porta a una morsa meccanica (spasmo) dei muscoli intestinali, che porta a una forte tensione durante la defecazione, e quindi contribuisce al verificarsi di emorroidi.

Potresti essere sorpreso, ma non sono a rischio solo gli impiegati. Molte donne al lavoro trascorrono ore in piedi. Questo venditori e parrucchieri, postini e insegnanti. Questo regime del giorno porta alla stagnazione del sangue nei vasi e negli organi della piccola pelvi, che contribuisce allo sviluppo delle emorroidi.

Emorroidi nelle donne possono essere il risultato di vari programmi per la perdita di peso, in particolare quelli nella compilazione dei quali non fanno parte di dietologi professionisti. Una dieta squilibrata provoca stitichezza e questo è un percorso diretto verso lo sviluppo della malattia. Contribuire a funzioni intestinali alterate e vari tè per la perdita di peso, che si basano sull'effetto lassativo e sulla pulizia meccanica dell'intestino con il clistere. Le emorroidi nelle donne possono anche essere una conseguenza del sollevamento pesi. Questi possono essere borse pesanti, bambini o stress eccessivo nei centri fitness.

Emorroidi esterne: caratteristiche distintive

Parliamo ora dei segni delle emorroidi nelle donne. In generale, non differiscono dalla manifestazione di questa malattia negli uomini. Per il momento, le emorroidi non possono manifestarsi e poi improvvisamente si fanno sentire. In questo caso, i medici annotano il diverso corso della malattia. Il primo considereremo le emorroidi acute. Si manifesta improvvisamente, la persona avverte forti dolori nell'area dell'ano, che sono amplificati dalla defecazione. Sembra come se un corpo estraneo apparisse nel canale anale, infatti lo è, perché i nodi venosi cadono nel retto. Ulteriori segni di emorroidi nelle donne - prurito e bruciore, scarlatto, scarico sanguinante dall'ano. Le emorroidi croniche sono segrete. A un aggravamento i nodi diventano dolorosi ed edematosi, c'è prurito e sanguinamento.

Che aspetto hanno le emorroidi nelle donne? Più chiaramente, puoi descrivere la varietà esterna di questa malattia. Se le emorroidi si trovano vicino all'ano, escono singolarmente o formano gruppi. Questo è accompagnato da una serie di sintomi molto sgradevoli. Questo bruciore e prurito, che è molto difficile da ignorare. L'uomo si sente molto a disagio, ed è assolutamente impossibile sedersi, ma rimane in ogni posizione del corpo, a parte questo, c'è sempre una sensazione di corpo estraneo nell'ano, dolore, sanguinamento appare.

Emorroidi interne

A proposito di come sembrano le emorroidi nelle donne (con la sua forma esterna), lo sai già. Consideriamo ora la forma nascosta. In realtà, questa è la stessa malattia, solo i nodi emorroidali si trovano nel profondo. Non cadono, non possono essere visti, ma causano anche un grande disagio. È particolarmente brillante quando una donna soffre di stitichezza. Questo è dolore, bruciore, sanguinamento, violazione della defecazione, sensazione di pesantezza. Ma questa forma non dà un'immagine chiara, il che significa che la diagnosi è alquanto difficile e richiede strumenti aggiuntivi e interventi medici.

Fasi dello sviluppo della malattia

Abbiamo esaminato i sintomi delle emorroidi interne nelle donne, ora capiamo come si sviluppa e progredisce la malattia. In una fase iniziale, è molto più facile da identificare e trattare, quindi è impossibile ritardare con il trattamento. Gli specialisti distinguono 4 fasi dello sviluppo della malattia. Il primo è caratterizzato da un raro sanguinamento anale durante la defecazione, ma non vi è alcuna perdita di nodi all'esterno. Le candele sono adatte per questa fase.

I sintomi delle emorroidi interne nelle donne di solito iniziano a manifestarsi nel secondo stadio. Ciò causa forti dolori e disagi. Di conseguenza, se i nodi emorroidali si trovano vicino all'ano, a questo punto iniziano a cadere dall'esterno. In pochi giorni, con una diminuzione dell'infiammazione, si resettano automaticamente. Il trattamento prevede anche supposte e unguenti, una dieta speciale.

Il terzo stadio è accompagnato da periodiche emorroidi prolasso dall'ano e la loro correzione manuale è necessaria. Il sanguinamento si apre spesso quando l'intestino viene svuotato. In questa fase l'intervento chirurgico laser è più efficace. Infine, nella quarta fase, i nodi non possono essere riparati, la chirurgia viene eseguita con un bisturi per sconfiggere le emorroidi. I sintomi nelle donne (le foto dimostrano chiaramente una malattia progressiva) sono in rapido aumento a seconda dello stadio, quindi prima inizia il trattamento, più veloce sarà il risultato.

Misure preventive

È molto più facile prevenire i sintomi delle emorroidi nelle donne. Il trattamento richiede molto più tempo e sforzi. Il tuo compito principale è osservare la dieta giusta. Cioè, un minimo di dolce, grasso e farinoso. La base della nutrizione dovrebbe essere cereali, verdure e frutta, non dimenticare la necessità di una fonte di proteine, carne, pesce e uova. Un menu vario ed equilibrato non porterà a un eccesso di peso, ma questa è la misura più efficace per prevenire lo sviluppo della malattia.

L'uso di prodotti a base di latte acido, ricco di bifidobatteri, migliora l'attività del tubo digerente, che serve anche come prevenzione della costipazione e delle emorroidi.

Trattamento delle emorroidi

I primi sintomi di emorroidi nelle donne (dolore, bruciore, scarlatto, spotting) sono già un'occasione per iniziare il trattamento. Inoltre, è meglio contattare un medico che condurrà l'esame e prescriverà il regime di trattamento ottimale. Le emorroidi in forma trascurata possono portare allo sviluppo del cancro dell'intestino, quindi non stringere. Per il trattamento delle fasi iniziali, varie candele sono adatte, la moderna farmacologia offre una grande quantità di mezzi, tra i quali sceglierai sicuramente quello che fa per te.

Rimedi popolari

Anche la medicina tradizionale cura con successo le emorroidi. I sintomi vengono rimossi abbastanza velocemente, specialmente con un'alimentazione corretta e condizioni di esercizio ottimali. I rimedi popolari possono essere combinati con medicine. Il più delle volte, i medici raccomandano l'uso di microrganismi e bagni sedentari con erbe anti-infiammatorie ed emostatiche. Può essere peperoncino, camomilla, un insetto o erba di San Giovanni. Puoi anche fare delle candele a casa. I seguenti composti sono considerati i più efficaci: grassi, miele e patate crude; unguento alle mummie; catrame di betulla e succo di cipolla.

Se le emorroidi hanno abbandonato, si consiglia di asciugarli con un batuffolo di cotone imbevuto di olio bardana, estratto di olio di Iperico, olio di olivello spinoso, il succo di celidonia. È adatto anche un unguento anti-infiammatorio.

Intervento operativo

Non è sempre necessario eseguire un'operazione classica sotto anestesia. Oggi, ci sono metodi più progressivi per disenergizzare i nodi drop-down sotto controllo ultrasonico. Di conseguenza, il sangue cessa di fluire nei nodi cadenti e il paziente non sperimenta più dolore. I medici determinano accuratamente la posizione delle arterie emorroidali, le forano e le bendano. L'operazione è indolore, dal momento che non ci sono recettori del dolore su questi siti. La procedura non richiede il ricovero in ospedale o l'anestesia. Questa è una procedura ordinaria, ambulatoriale, dopo la quale il paziente può andare a casa o iniziare il lavoro quotidiano. Non ritardare il trattamento, poiché le conseguenze possono essere le più gravi. Non c'è nulla di cui preoccuparsi di andare da un dottore.

Riassumiamo i risultati

Le donne sono suscettibili a questa malattia non meno degli uomini. In questo caso, la malattia si verifica con una serie di sintomi spiacevoli che interferiscono con il normale lavoro e riposo. Ci sono una serie di farmaci moderni, così come i metodi più avanzati di trattamento delle emorroidi, così pagare in tempo per chiedere aiuto, si può contare su una cura garantita e nessuna ricorrenza. Per ridurre al minimo la possibilità di emorroidi, è necessario rinunciare all'alcol e ottimizzare la vostra dieta quotidiana. Inoltre, i medici raccomandano di rivedere il livello dell'attività fisica. Sollevamento pesi per le donne è inaccettabile, soprattutto senza una formazione specifica. Ricorda che la tua salute è nelle tue mani.

Emorroidi nelle donne, trattamento delle emorroidi in casa

Le emorroidi nelle donne sono abbastanza comuni e non dà loro meno inconvenienti dei rappresentanti del sesso più forte. Tra le donne, questa patologia è ancora più comune, ma non sono sempre utilizzate per l'assistenza medica.

Molte donne trovano che le emorroidi indecenti malattia e andare con lui al medico la vergogna, e qui sta il pericolo. E 'importante sapere che questo particolare problema richiede specialisti di intervento precoce, come il successo del trattamento dipende dallo stadio della malattia (anche le emorroidi dovrebbe iniziare a trattare le fasi iniziali), in aggiunta, la metà femminile della popolazione dei fattori aggravanti della malattia, di più.

Si noti che la malattia, indipendentemente dal tipo (sia interno che esterno) senza misure terapeutiche consapevolmente intraprese, non scomparirà. Emorroidi in qualsiasi momento richiedono la consultazione immediata di un proctologo. Se si nota un sintomi allarmanti, anche quando non c'è fiducia nella corretta identificazione del problema non essere pigro di consultare uno specialista - che sarà sbarazzarsi di dubbio e in caso di rilevamento di malattie immediatamente iniziare a combattere con formazioni emorroidali. Se l'esperienza sarà invano, non si perde nulla.

Qui di seguito risponderemo alle domande più emozionanti e attuali sulle emorroidi - analizzeremo i segni della malattia nelle donne, le sue prime manifestazioni nelle prime fasi di sviluppo e le sfumature del corso. Prendi in considerazione anche i metodi progressivi di eliminazione della patologia, compresi i metodi domestici utilizzando candele speciali, unguenti e anche opzioni alternative (di uso comune).

Cause di emorroidi nelle donne

In genere, lo sviluppo di emorroidi porta a fattori associati allo stile di vita - mancanza di attività fisica, mancanza di movimento, associata ad attività professionale a lungo termine. Questo è uno dei motivi per cui la malattia è considerata una malattia dei paesi sviluppati. Ma ci sono un certo numero di peculiarità e condizioni che sono in grado di provocare l'apparizione della patologia, di seguito le considereremo in modo più dettagliato.

Quindi, le ragioni per lo sviluppo delle emorroidi nelle donne sono:

  1. Costipazione. Nel gentil sesso, questo problema è più comune che negli uomini. Ciò è dovuto alle sfumature della struttura dell'intestino: nelle donne il colon sigmoideo è più lungo. Nel processo di defecazione con costipazione, un uomo si irrigidisce e questo porta ad un aumento della pressione sulle pareti dei vasi venosi del canale anale. Di conseguenza, si formano le emorroidi.
  2. Sovraccarico fisico. Questo può essere letteralmente duro lavoro (ad esempio, frequenti femminili shpaloukladchits - questa attività fin dai tempi antichi è considerato esclusivamente femminile), ed eccessiva attività sportiva. Nel corso del tempo, l'emancipazione del mondo sta guadagnando terreno, i sostenitori di questo movimento stanno cercando di fare il massimo di te stesso, confermando l'adagio che una donna russa e fermare un cavallo al galoppo e immettere una casa in fiamme. Questo è solo che può trasformarsi in problemi di salute significativi. Per quanto riguarda lo sport, ora un gran numero di ragazze macina figura nelle palestre, fare pesi con gravi, e nel programma dei Giochi Olimpici include anche argomenti come la lotta e sollevamento pesi femminile.
  3. Le mestruazioni. Naturalmente, mensile stessi non può essere attribuito a fattori provocando direttamente patologia, però, l'esperienza ha dimostrato che lo sviluppo e il peggioramento della malattia si verifica durante questo periodo. Ciò è dovuto al fatto che durante le mestruazioni agli organi pelvici e il sangue scorre abbondantemente intensi del solito e il carico sui vasi sanguigni è maggiore, che portano alla comparsa di formazioni emorroidali.
  4. Gravidanza e parto. Durante il periodo di gestazione, la dimensione dell'utero aumenta, a seguito della quale il corpo esercita una pressione considerevole sui vasi degli organi e dei tessuti circostanti, crea una stasi del sangue. Nel corso del travaglio, la congestione del sangue aumenta a causa dello sforzo e del maggior riempimento delle vene pelviche con il sangue.
  5. Carenza di attività motoria. Nel nostro tempo, molte donne trascorrono gran parte della giornata sulla sedia dell'ufficio, smistando documenti di lavoro e sedendosi davanti allo schermo del computer. La situazione è esacerbata se, dopo una giornata di lavoro, una donna sceglie un riposo passivo davanti alla TV o al tavolo di un caffè. Con una mancanza di movimento, gli organi pelvici iniziano inevitabilmente a soffrire - si verifica il ristagno del sangue, le vene si allungano e di conseguenza si formano le emorroidi.
  6. Cibo sbagliato Ad oggi, questa è una causa molto, molto comune, che porta allo sviluppo di emorroidi. Nel nostro tempo, poche persone riescono ad aderire a una dieta sana, osservando l'equilibrio e la completezza microeleologica della dieta. Ciò è dovuto al ritmo della vita, che non si ferma - durante il giorno abbiamo bisogno di avere il tempo di fare un numero enorme di casi e visitare luoghi diversi, quindi non c'è semplicemente tempo per i pasti completi. Inoltre, molti dei sogni del buon sesso di armonia e forme ideali, e sulla strada per raggiungerli sono pronti a sacrificare anche la salute. Tali misure avventate e rischiose, come diete e fame, portano a una carenza nel corpo delle sostanze necessarie, alla rottura del funzionamento del tratto gastrointestinale e ai cambiamenti nella microflora intestinale.

La principale causa anatomica delle emorroidi è il riempimento sbagliato delle vene con il sangue. Portare a questo può ridurre la normale attività di deflusso del sangue dalle vene e aumentare l'intensità del flusso sanguigno arterioso. Nelle vene espanse, vengono formate saccule specifiche, piene di sangue e vengono chiamate emorroidi. La maggior parte dei proctologi medici concorda sul fatto che le formazioni patologiche appaiono a causa dell'indebolimento dei muscoli e dei legamenti dello strato mucoso del retto.

I sintomi delle emorroidi nelle donne nelle prime fasi di sviluppo

In primo luogo, le emorroidi si fanno sentire da una sensazione spiacevole nel retto vicino all'apertura anale, che può verificarsi durante lo svuotamento intestinale, mentre si sta seduti e camminando. Il disagio può manifestarsi in modi diversi; di regola, la disfunzione delle vene cavernose e malfunzionamenti nel lavoro del deflusso del sangue è indicata da prurito, bruciore e sensazione di un oggetto estraneo nell'ano.

Quindi, sistematizziamo i primi sintomi delle emorroidi nelle donne:

  • prolasso e aumento della dimensione delle emorroidi;
  • sanguinamento minore durante la defecazione;
  • prurito, bruciore, disagio nell'ano;
  • dolore, rasatura, formicolio durante il movimento intestinale;
  • infiammazione del retto nell'ano;
  • abbondante produzione di muco.

Con il passare del tempo, le manifestazioni della malattia diventano sempre più evidenti - sorge una sensazione di pesantezza e si intensifica nella zona dell'inguine, i tessuti dell'apertura anale si gonfiano, la camminata inizia a causare dolore e disagio. Se l'apertura anale è palpata, le emorroidi possono essere percepite come tubercoli sottocutanei. Quando la malattia è in una fase difficile, queste formazioni possono cadere e, se c'è un pizzico, innesca un dolore improvviso.

I sintomi delle emorroidi nelle donne con progressione della malattia

Con lo sviluppo della malattia, i segni della malattia si intensificano e diventano più evidenti.

I segni di emorroidi esterne nelle donne includono:

  • Disagio nell'area perianale;
  • Rafforzamento del prurito nei tessuti adiacenti all'apertura anale;
  • Sensazioni dolorose nell'ano;
  • Irritazione e sensazione di bruciore nell'area dell'ano, provocata dal rilascio di muco dal retto;
  • Sanguinamento, dolore e sensazioni estremamente spiacevoli nell'ano, che si manifestano nel processo di svuotamento dell'intestino, come risultato, andare in bagno si trasforma in tortura;
  • Sensazione di svuotamento incompleto dell'intestino dopo l'atto di defecazione;
  • L'aspetto di una o più piccole formazioni densi vicino all'ano si apre, sia in termini di dimensioni che di densità. Quando si sforzano e durante lo svuotamento dell'intestino, questi sigilli escono.

La manifestazione più comune delle emorroidi è la sensazione di un oggetto estraneo nel retto nella regione dell'ano e la sensazione di pesantezza all'inguine quando si cammina. Questa è la donna più frequentemente lamentata che in seguito ha i nodi emorroidali. Tali sintomi sono causati da una violazione del riempimento delle vene cavernose con il sangue - i vasi sanguigni sono traboccanti e, di conseguenza, si formano "dossi" patologici.

Prurito e bruciore nell'ano e nell'area perianale sono anche una seria ragione per andare dal medico, poiché spesso indicano una progressione della malattia.

La loro causa è la secrezione dal retto, l'irritazione della mucosa della zona perianale e la distruzione dell'integrità delle pareti delle formazioni patologiche.

In generale, notiamo che, nonostante le peculiarità della struttura del corpo femminile e maschile, le manifestazioni di emorroidi sono le stesse per le persone di entrambi i sessi.

Fasi dello sviluppo di emorroidi

Ci sono quattro fasi principali della malattia:

  1. Nella prima fase ci sono formazioni emorroidali che si gonfiano, si gonfiano, sanguinano, ma non vanno fuori. La mucosa vascolare della mucosa cambia, il muscolo longitudinale del retto viene trasformato, ma non molto pronunciato.
  2. Per la seconda fase è caratterizzato da ipertrofia delle emorroidi - non solo aumentano di dimensioni, ma diventano anche più dense, causando sensazioni dolorose. Durante lo svuotamento dell'intestino si formano dei blocchi patologici, ma questo processo è reversibile - essi stessi ritornano indietro. In questa fase, il sangue viene rilasciato dal retto, così come il muco; quest'ultimo è irritato dal tessuto della zona perianale, causando prurito palpabile, bruciore e fastidio. Di regola, è in questo momento che la maggior parte delle donne (circa l'ottanta per cento) comincia a innervosirsi e cerca aiuto medico.
  3. Il terzo stadio è caratterizzato da un prurito crescente nell'ano e da un aumento del sanguinamento. Il prolasso delle emorroidi diventa ovvio; per il loro ritorno al retto, è necessaria la correzione manuale o strumentale. La diagnostica di laboratorio eseguita durante questo periodo rivela cambiamenti morfologici nel tessuto muscolare del retto, informandone l'esaurimento e la perdita di elasticità.
  4. Quarta tappa si forma in quelle donne che hanno ignorato i segni della patologia trascurati dall'intervento dei professionisti. Qualcuno pensa che la malattia stessa avrà luogo, qualcuno sta cercando di utilizzare metodi alternativi di trattamento, e che sta cercando di risolvere il problema da soli, ma tutti questi modi di deliberatamente falsa e pericolosa. In assenza di terapia adeguata sviluppare una grave stadio della malattia in cui vi sono marcate sanguinamento durante la defecazione emorroidi formazione diverse dimensioni e densità all'interno del retto e nella zona anale esterno impossibilità in qualsiasi modo (anche manualnym ) per correggere le formazioni patologiche nel retto, l'aspetto dei trombi. E, naturalmente, in questa fase il dolore e il disagio raggiungono il suo apice.

È importante sapere che la natura del trattamento dipende dallo stadio di sviluppo della patologia: più grave è lo stadio della malattia, più è radicale la tecnica utilizzata per eliminarla.

Classificazione delle emorroidi

La malattia è divisa in diverse specie a seconda della localizzazione dei nodi emorroidali:

  • Emorroidi interne Caratterizzato dalla formazione di coni emorroidali all'interno del canale anale nel punto di passaggio nel retto, cioè tra la mucosa del retto e il bordo della linea dentata. Si trova al posto del plesso interno delle vene.
  • Emorroidi esterne Formazioni patologiche si trovano sotto la pelle all'esterno e intorno all'ano.
  • Emorroidi combinate (miste). È una combinazione delle due forme precedenti - con questo tipo di malattia i nodi sono localizzati sia all'interno del retto che all'esterno.

La gravità del decorso della malattia è determinata da quale delle fasi consecutive sopra menzionate è al momento.

Chi devo contattare se ho sintomi di emorroidi?

La diagnosi e il trattamento delle emorroidi nelle donne è una prerogativa di un proctologo. Se vi trovate a preoccuparsi segni, si raccomanda senza indugio a visitare uno specialista - che esaminerà, prescriverà le ricerche necessarie, diagnosticare e l'individuazione della patologia prescrivere la terapia corretta, darà una consulenza completa e fornire il supporto durante il trattamento.

Tuttavia, notiamo che la specializzazione del proctologo è ristretta, quindi questo medico non è in tutte le cliniche ambulatoriali. In questo caso, devi recarti in un ospedale pubblico o in un'istituzione medica privata dove viene fissato il costo delle consultazioni e delle cure.

Diagnosi di emorroidi

Per rilevare le emorroidi nelle donne, è spesso sufficiente ispezionare visivamente l'ano e l'ano. Per vedere la presenza di patologia, i nodi emorroidali stessi consentono la deglutizione, i sigilli arrossati; a volte hanno piccole ulcere coperte da coaguli di sangue.

Inoltre, per diagnosi di "emorroidi" e ottenendo informazioni sulla condizione del retto, vengono utilizzati i seguenti studi:

  • Esame rettale Permette di trovare emorroidi interne, oltre a rivelare neoplasie del retto, come polipi e tumori.
  • Sigmoidoscopia. È un esame strumentale del retto e della sua sezione rettosigmoidea per rilevare i segni della malattia.
  • Anoscopia. Metodo per valutare la condizione della mucosa del canale anale.
  • Colonscopia. Permette di compilare un quadro completo dello stato della mucosa rettale nel suo complesso.

Spesso le donne sono imbarazzate per andare dal medico con il sospetto di una malattia così intima e si vergognano di un proctologo. Tuttavia, è necessario sapere che una tale patologia non può passare da sola, ma per svilupparsi in uno stadio più grave - facilmente. Pertanto, per evitare l'esacerbazione, l'esacerbazione e la progressione della malattia, non raccomandiamo fortemente l'automedicazione o l'attesa di sollievo dal nulla. Le emorroidi richiedono attenzione medica specialistica, inoltre, i suoi sintomi sono simili alle manifestazioni di gravi malattie del retto, che possono essere individuate solo da un proctologo. È importante rendersi conto che nella visita al dottore non c'è assolutamente nulla di indecente e in tempo per visitare il dottore.

Trattamento delle emorroidi nelle donne

Come accennato in precedenza, i metodi di trattamento delle emorroidi dipendono dallo stadio della malattia. Al primo stadio, è possibile effettuare la terapia a casa, non c'è bisogno di un ospedale. Ma il trattamento delle emorroidi nella seconda e nella terza fase comporta l'ospedalizzazione obbligatoria.

Se la patologia è iniziata o si trova nella quarta fase grave, è possibile solo il trattamento chirurgico.

Terapia conservativa delle emorroidi nelle donne

Per ottenere il recupero più rapido, vengono utilizzati numerosi farmaci con effetto antinfiammatorio, antiedemico, di riassorbimento e analgesico. Di seguito considereremo i farmaci più efficaci.

I medicinali sotto forma di unguenti sono i più efficaci nel campo dell'eliminazione delle manifestazioni esterne della malattia.

Per il controllo delle emorroidi vengono spesso utilizzati i seguenti unguenti:

  • Aurobin;
  • Bezornil;
  • Eparina pomata;
  • Hepatrombin G;
  • Posterisan;
  • sollievo;
  • Troxevasin unguento.

Con le emorroidi interne il miglior effetto è prodotto da supposte rettali, in quanto eliminano perfettamente l'infiammazione ed eliminano i segni scomodi di patologia.

Le supposte rettali più popolari per il trattamento delle emorroidi:

  • Hepatrombin G;
  • Posterisan;
  • Rilievo Ultra;
  • Candele con adrenalina;
  • Candele con belladonna;
  • Candele con l'olivello spinoso;
  • Candele con propoli.

Se l'effetto locale sulla zona interessata non dà un risultato tangibile, al paziente viene prescritto l'uso di supposte e unguenti in combinazione con agenti venotossici in forma di compresse o capsule.

Preparati raccomandati per la somministrazione orale:

E 'importante notare che l'assunzione di farmaci è permesso di iniziare solo dopo la consultazione e la specialista di ispezione. proctologo competente prescrivere il farmaco corretto sulla base della storia e delle caratteristiche del paziente, che consentirà il più presto possibile per ottenere un miglioramento, mentre le implicazioni di auto-grave e complicazioni. Questo è particolarmente vero per le donne incinte.

Metodi minimamente invasivi per il trattamento delle emorroidi nelle donne

Se il trattamento farmacologico senza ospedalizzazione non dà l'effetto previsto, vengono utilizzati piccoli metodi chirurgici invasivi:

  1. - Scleroterapia. Durante l'intervento, uno speciale agente sclerosante viene introdotto nel nodo emorroidario, che elimina l'ipertrofia delle vene e ne impedisce l'incollaggio. In una procedura, si raccomanda di eseguire la scleroterapia di una o due formazioni, non di più. Dopo 14-15 giorni, l'operazione può essere ripetuta.
  2. - Trattamento con onde radio. È la rimozione dei nodi patologici mediante onde radio.
  3. - Terapia laser L'essenza dell'operazione è eliminare i coni con un raggio laser.
  4. - Legatura mediante anelli in lattice. Intervento chirurgico, durante il quale le emorroidi sono indossati speciali anelli di lattice, che hanno messo sotto pressione le vene. Di conseguenza, la possibilità di flusso di sangue dalle navi al nodo patologico si sovrappone, e alla fine muore (dopo circa quattro giorni), lasciando fuori attraverso l'ano. Gli anelli per questa operazione sono fatti di materiale naturale; le dimensioni dell'anello sono molto piccole - il suo diametro esterno è 5 mm e il diametro interno è 1 mm.
  5. - Fotocoagulazione. Operazione, per la realizzazione di cui viene utilizzata una guida di luce, che colpisce le emorroidi. La guida di luce viene avvicinata al nodo da vicino e, con l'aiuto dell'energia rilasciata, incolla le vene cavernose.
  6. - Crioterapia. Assume l'impatto sulle formazioni patologiche a temperature molto basse (fino a duecento gradi Celsius sotto lo zero). La procedura viene eseguita su un apparecchio speciale chiamato "criosonda". Questo dispositivo è collegato a un serbatoio pieno di azoto. Con l'aiuto del sistema di controllo, l'azoto viene alimentato (la fornitura è regolata da tubi speciali) alla zona problematica.

Tutte le procedure considerate sono condotte senza ricovero in ospedale, in regime ambulatoriale, utilizzando strumenti speciali e anestesia locale. Tipicamente, la durata dell'intervento è piccola; dopo l'operazione, la donna è sotto la supervisione di specialisti per qualche tempo, e se tutto è in ordine, viene rilasciata a casa. Anche il periodo di riabilitazione è breve, le complicanze non sono praticamente osservate.

Questi metodi danno risultati solo nelle prime fasi della malattia, se il tempo è perso e la lesione è grande, la crioterapia non sarà possibile. In questo caso, al paziente verrà assegnato un trattamento chirurgico, che comporta l'escissione dei nodi - emorroidectomia.

Che curare le emorroidi a casa

Oltre alla medicina, ci sono metodi alternativi (cosiddetti popolari) di eliminazione con le emorroidi, ma possono essere utilizzati solo come aggiunta al trattamento prescritto dal medico. I metodi popolari presuppongono un trattamento locale con tamponi, bagni e lubrificazione.

Quindi, opzioni popolari per combattere le emorroidi:

  • Lozioni per applicazione locale. Opzioni di trattamento: prendere un pezzo di tessuto, inumidirlo abbondantemente con infuso di erbe e lasciare riposare per alcune ore sulle emorroidi. È possibile utilizzare, ad esempio, un decotto di foglie di fragola selvatica, o semplicemente acqua fredda.
  • Applicare ghiaccio alle aree problematiche aiuterà a restringere le navi e rafforzare le loro mura. Per prevenire l'ipotermia, posizionare i cubetti di ghiaccio in una garza e attaccarli ai nodi per non troppo tempo. Puoi usare sia il ghiaccio normale che il brodo di camomilla.
  • Microclysters. Prendi cinquanta millilitri di succo di barbabietola, a temperatura ambiente e entra nel retto prima di andare a letto.
  • Unguento fatto in casa Prendete un cucchiaino di miele, propoli, catrame di betulla, vaselina e olio di olivello spinoso e mescolare con il peso degli ultimi dieci giorni di tempo per fare impacchi o lubrificare le emorroidi durante la notte. Questo metodo dà buoni risultati ed è completamente sicuro.
  • Bagni seduti con le erbe. Un certo numero di rimedi a base di erbe ha un effetto veramente curativo e aiuta a curare le emorroidi. Questa gamma comprende la corteccia di quercia, camomilla, celidonia e calendula - sono tutti in competizione con i microbi e alleviano il dolore. Per fare un bagno, prendere uno dei prodotti elencati o la loro miscela e riempire con acqua bollente. Attendere finché il liquido non si raffredda e quando l'infusione è pronta, è possibile procedere al trattamento. Una soluzione debole di permanganato di potassio è anche adatta per la procedura - in questo caso, il bagno deve essere fresco.

Qualunque rimedio popolare tu decida di utilizzare, in ogni caso, prima devi consultare un proctologo, in modo che, al posto della guarigione desiderata, non incorrerai in complicazioni.

Prevenzione delle emorroidi nelle donne

Non è un segreto per nessuno che la prevenzione sia molto più favorevole e più vantaggiosa del trattamento. Prevenire la malattia è più facile che cercare modi per combattere la malattia e spendere su di essa forza, finanze e salute. Inoltre, le emorroidi sono una tale patologia che possiamo influenzare e il cui sviluppo possiamo prevenire. Come può essere fatto? Per rispondere a questa domanda, è sufficiente ricordare i fattori che provocano la formazione di emorroidi e cercare di ridurli al minimo, ed è meglio escluderli.

Quindi, misure per la prevenzione delle emorroidi:

  1. Evitare attività fisica eccessiva e sollevamento pesi. Se questo è inevitabile, nel processo prova a respirare senza intoppi, non trattenere il respiro.
  2. Non sforzare l'ano e il retto durante lo svuotamento dell'intestino. Non passare molto tempo in bagno leggendo un libro o guardando un film.
  3. Non permettere una seduta prolungata, includere nella vita l'attività fisica senza sovraccarico. Se la tua professione non lascia una scelta e assume una lunga seduta, prova a fare delle pause regolari, passeggia, esegui semplici esercizi e nel tempo libero, vai di più e nuota.
  4. Guarda per la salute dell'intestino e il suo corretto funzionamento. Guarda la tua dieta (dovrebbe contenere una quantità sufficiente di fibre, fibre vegetali grossolane), mangiare regolarmente, evitare la stitichezza e la diarrea. Bevi più acqua, prenditi cura dei movimenti intestinali tempestivi. Questo è particolarmente vero per le donne incinte.

La prevenzione è necessaria non solo a coloro che hanno già incontrato una tale patologia, ma anche alle persone i cui parenti hanno avuto nell'anamnesi, e anche a coloro che desiderano non sapere mai quali sono le emorroidi nella loro esperienza.

Medico proctologo, chirurgo, proctologo estetico Savicheva E.S.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Il balsamo di Shostakovskiy

Motivi

Istruzioni per l'uso:Prezzi nelle farmacie online:Il balsamo di Shostakovskiy è una preparazione antisettica con azione antimicrobica e antinfiammatoria, favorisce la rigenerazione dei tessuti e l'epitelizzazione....

warfarin

Motivi

La descrizione è aggiornata 2016/06/03 Nome latino: warfarin Codice ATX: B01AA03 Principio attivo: Warfarin (Warfarin) produttore: Kanonfarma Production CJSC, Ozon LLC, Obolenskoe - azienda farmaceutica (Russia)strutturaCome parte delle compresse di Warfarin Nycomed, c'è una sostanza attiva sodio warfarin, così come ingredienti aggiuntivi: amido di mais, lattosio, calcio indigocarmato diidrato idrofosfato, magnesio stearato, povidone 30....