Avvelenamento da warfarin - trattamento antidoto e da overdose

Prevenzione

Il warfarin è una sostanza che si riferisce agli anticoagulanti con un meccanismo d'azione indiretto. Per la prima volta è stato isolato dalle varietà dolci di trifoglio. È stato scoperto che le mucche che avevano mangiato il fieno rovinato da questa pianta sono morte per sanguinamento che si è verificata anche dopo ferite minori.

I ricercatori di questa epidemia hanno rapidamente scoperto la causa e si sono impegnati a studiare le proprietà del trifoglio. Hanno scoperto che il suo uso porta ad una diminuzione della funzione della protrombina, tuttavia, per molto tempo non è stato possibile isolare il principio attivo che produce tale effetto. Solo a metà del XX secolo si ottenne il primo milligrammo di un anticoagulante puro, chiamato dicumarolo.

Era il prodotto della conversione della cumarina, che è metabolizzata da una varietà di funghi e si trasforma in anticoagulante. Il kumarin è presente in molte piante con un odore dolciastro, e soprattutto in gran parte nel trifoglio dolce o nel trifoglio dolce. Successivamente, è stato avviato l'uso di questa sostanza in medicina, al fine di prevenire la formazione di coaguli di sangue ed embolia delle navi.

Meccanismo di azione del farmaco

loading...

Il farmaco Warfarin si riferisce agli anticoagulanti, che hanno un meccanismo d'azione indiretto. Ciò significa che non influenza i fattori della coagulazione direttamente nel sangue, ma agisce da antagonista dell'enzima nella loro sintesi.

Il meccanismo d'azione è che il farmaco inibisce l'azione della resina epossidica reduttasi, in conseguenza della quale inibisce la sintesi dei fattori della coagulazione biologicamente attivi, che riceve parte della vitamina K.

Durante l'attivazione del sistema emostatico, avviene normalmente residui di acido glutammico karbokslirovanie, che permette fattori della coagulazione interagiscono con fosfolipidi, situato sull'endotelio dei vasi sanguigni. Nel caso del warfarin, il livello di sintesi epatica della protrombina e della proconvertina diminuisce, così come una serie di altri fattori.

Questa reazione è dovuta all'enzima gamma-glutamil carbossilasi. Tuttavia, la trasformazione è lunga solo quanto l'enzima è presente nella vitamina K restaurata, che è il cofattore di questa reazione. È responsabile della sintesi di fattori di coagulazione pienamente funzionali, da un punto di vista funzionale. Durante la trasformazione, viene ossidato, formando una forma inattiva di K-epossido.

È il suo recupero inverso e previene gli anticoagulanti dell'azione indiretta, bloccando l'enzima epossidico reduttasi e bloccandone la trasformazione inversa. Ridurre la concentrazione dei fattori di coagulazione nel plasma non viene immediatamente, hanno un certo periodo di latenza. Questo perché dopo la somministrazione di questi farmaci, i normali fattori sintetizzati in precedenza del sistema di coagulazione continuano a circolare nel sangue.

Obiettivi del farmaco

loading...

Lo scopo principale con cui vengono utilizzati i farmaci di questa serie è la profilassi a lungo termine e una riduzione del rischio di trombosi o tromboembolia. E sono usati nella pratica chirurgica e terapeutica. Buoni risultati si ottengono con il trattamento con infarto miocardico warfarin e trombosi ricorrente.

È importante capire che il farmaco agisce su molte proteine ​​e influenza altri processi nel corpo. Da ciò ne consegue che gli effetti collaterali di Warfarin possono essere estremamente diversi e, a volte, non sono associati alla coagulabilità del sangue.

Indicazioni per l'uso

loading...

Le indicazioni per l'uso di questa sostanza sono diverse. Molto spesso, l'appuntamento di Warfarin si verifica quando:

  • tromboflebite
  • Tromboembolismo dell'arteria polmonare
  • Infarto miocardico
  • Angina pectoris, particolarmente instabile
  • Malattie cardiache reumatiche
  • Trombosi postoperatoria
  • Flutter atriale
  • È indicato per i pazienti con valvole protesiche del cuore o dei vasi

All'atto di appuntamento è necessario considerare quel fatto, quel warfarin, così come altri anticoagulanti indiretti, possiede «l'azione posposta». Il suo effetto arriva in 2-4 giorni dopo l'inizio dell'applicazione. Pertanto, nei casi in cui sia necessario per ridurre la coagulazione del sangue in modo rapido (infarto, trombosi, angina pectoris con sospetta trombosi dell'arteria coronarica) è consigliabile usare eparina o un altro anticoagulante diretta in combinazione con cumarina.

Controindicazioni alla nomina di Warfarin

loading...

Questi farmaci sono controindicati in tutte le malattie e condizioni patologiche che comportano il rischio di sanguinamento, il cui rischio aumenta se c'è un sovradosaggio di Warfarin:

  • Ematuria di qualsiasi origine
  • Ulcera gastrica e ulcera duodenale
  • Colite ulcerosa
  • urolitiasi
  • Diatesi urolitiasi
  • Gravidanza (eccetto per un alto rischio di sanguinamento uterino, bisogna stare attenti all'effetto teratogeno di Warfarin)

Con cautela, questo farmaco deve essere usato in pazienti con malattia del fegato. In primo luogo, di per sé riduce la sua funzione, può causare danni al fegato. In secondo luogo, sullo sfondo della malattia epatica può essere diagnosticata carenza di vitamina K, che complica la selezione di dosi di droga, e aumenta il rischio di sovradosaggio.

Effetti collaterali di Warfarin

loading...

Gli effetti collaterali del warfarin sono tipici di questo gruppo di farmaci. Molto spesso si possono verificare sanguinamenti spontanei, le gengive sanguinanti possono aumentare. Il tempo di smettere di sanguinare aumenta.

Allo stesso tempo, la loro localizzazione può essere estremamente diversificata, possono essere associati a precedenti patologie o sorgere senza alcuna causa apparente. Il più delle volte sono osservati nel tratto gastrointestinale, nel tratto genito-urinario e nel sistema nervoso centrale:

  • Possono svilupparsi disturbi dispeptici e cambiamenti nel gusto;
  • La sedia può acquisire un colore nero, diventa come catrame;
  • Potrebbe esserci un'inibizione della funzione epatica, che si riflette nei test del sangue biochimici di tali pazienti;
  • Può sviluppare leucopenia, reazioni allergiche e persino necrosi della pelle.

È molto importante ricordare che Warfarin è in grado di passare attraverso la barriera ematoplacentare e ha un effetto teratogeno.

Necrosi di Warfarin

Questa è una complicanza abbastanza rara, che, il più delle volte, si trova nelle donne. Si sviluppa pochi giorni dopo la somministrazione del farmaco. La pelle mostra una placca rossa e rotonda, che ha una consistenza densa e confini chiari.

Necrotizzando abbastanza velocemente, diventa viola o nero. Possono comparire bolle con contenuto emorragico, ulcere o croste che possono guarire molto lentamente su questo sfondo. La pelle più comunemente colpita sui glutei, ghiandole mammarie e fianchi. La ragione di questo fenomeno è chiamata deficienza delle proteine ​​C, che è una proteina anti-coagulante, dipendente dalla vitamina K. Warfarin è il suo antagonista.

Tale reazione patologica è osservata in individui con una diminuzione ereditaria del livello di questa proteina, poiché la sua emivita è più veloce di altri fattori della coagulazione, quindi la sua insufficienza si sviluppa anche prima dell'inizio dell'azione dei warfarins. Per lo stesso motivo, il ritiro del farmaco non aiuta in caso di necrosi.

L'ipercoagulazione a breve termine si sviluppa nei vasi, che porta a una trombosi di piccoli capillari e ischemia cutanea seguita dal suo infarto.

Osteoporosi indotta da warfarin

Gli scienziati hanno identificato un legame tra l'uso di Warfarin e il successivo sviluppo dell'osteoporosi in questi pazienti. Questo fenomeno è associato al fatto che il farmaco provoca una violazione della mineralizzazione delle ossa.

Analizzando una varietà di casi clinici, è stato confermato che l'uso di anticoagulanti aumentava il rischio di fratture delle costole, della cresta e di altre ossa. Ciò è dovuto ad una diminuzione del livello di vitamina K, che porta ad una inadeguata carbosilazione di alcune proteine ​​responsabili dei processi di mineralizzazione.

Sindrome di Purple Finger

Questa patologia si riferisce alle prime complicazioni del trattamento, si verifica durante le prime settimane di trattamento con il farmaco. Secondo la teoria, vi è una deposizione multipla di piccoli granuli di colesterolo nei vasi capillari della pelle degli arti inferiori, che provoca l'acquisizione di un caratteristico colore cianotico-viola, diventa doloroso e gonfio. Molto spesso, le modifiche influiscono sul pollice e sul piede stesso.

Un'overdose del farmaco

loading...

Il warfarin, come medicinale, può essere molto pericoloso se lo si utilizza senza controllo e non si controlla la correttezza delle prestazioni degli appuntamenti medici.

Overdose Warfarin si sviluppa se la dose della sostanza viene calcolata in modo errato, le regole della sua somministrazione sono violate e la coagulabilità del sangue non è adeguatamente controllata.

Con un piccolo eccesso di dose, può svilupparsi un piccolo sanguinamento - dal naso, dalle gengive, nell'intestino. Il paziente potrebbe non notarli o non attribuirgli importanza. Ciò porta alla comparsa di anemia di tipo post-emorragico.

Tattiche terapeutiche in caso di sovradosaggio

loading...

Quando si somministra Warfarin, è necessario monitorare la funzione di coagulazione del sangue. A tal fine, è necessario effettuare una valutazione regolare del coagulogramma, in particolare: l'indice di protrombina e il tempo di protrombina. Quest'ultimo dovrebbe essere mantenuto al livello del 5%. Allo stesso tempo, se questi indicatori vanno oltre i limiti della norma, allora la medicina dovrebbe essere cancellata.

In caso di sviluppo di sanguinamento in caso di sovradosaggio, il principale antagonista del warfarin, vitamina K, deve essere iniettato immediatamente, il che ripristinerà l'attività di coagulazione del sangue.

Fornendo al corpo la forma ricostituita di questa sostanza, è possibile ripristinare la sintesi dei normali fattori di coagulazione e migliorare lo stato reologico del sangue. Va ricordato che questo potrebbe richiedere del tempo.

La terapia convenzionale di rianimazione del sangue è inefficace, ma è ancora necessario applicarla.

Controindicazioni Warfarin, istruzioni per l'uso e interazione con altri medicinali

loading...

Anche se il medico spiegasse in dettaglio quale dosaggio assumere per bere Warfarin, le istruzioni per l'uso dovrebbero essere ancora accuratamente studiate dal paziente. Questo farmaco ha un effetto indiretto direttamente sulla coagulabilità del sangue, cioè agisce come un anticoagulante indiretto. Il picco di influenza si verifica in 3-5 giorni dall'inizio dell'applicazione. L'azione delle compresse con il dosaggio corretto è diretta alla sintesi degli enzimi laterali che regolano la coagulabilità del sangue, ma assolutamente non influenzata dalla trombina.

contenuto

Sfondo storico

loading...

All'inizio degli anni '20 negli Stati Uniti, e in seguito in Canada, fu registrato un focolaio di una malattia umana sconosciuta. Le mucche hanno spesso iniziato un sanguinamento spontaneo, ad esempio dopo la rimozione delle corna sono morte 24 persone su 25. Il divario colpiva anche i maschi - la procedura di castrazione sperimentava solo 14 tori su 30. La ragione per l'aumento della mortalità era la perdita di sangue banale.

Il segreto della malattia fu scoperto dal patologo macellaio Frank Schofield nel 1921. Ha scoperto che gli animali morti si nutrivano di un silo ammuffito dal trifoglio dolce (trifoglio dolce), che nelle sue proprietà è un potente coagulante. Per confermare la sua teoria, condusse un esperimento con i conigli, dando un gruppo di individui rovinati dal fieno, e l'altro fresco. I gambi ammuffiti della pianta hanno causato numerose emorragie negli animali e hanno provocato la morte. Otto anni dopo, il veterinario Roderik LM, sulla base di esperimenti, ha rivelato che la loro condizione era direttamente correlata al funzionamento insufficiente della protrombina.

Sfortunatamente, l'anticoagulante del trifoglio non può essere isolato fino al 1940. Dopo la sintesi, si chiamava dicumarolo. È stato ottenuto da molecole vegetali di cumarina. È il suo odore dolciastro che sentiamo, inalando l'aroma dell'erba appena tagliata. Dicumarol fu il primo degli anticoagulanti brevettati nel 1941. La preparazione Warfarin è stata sintetizzata dopo 7 anni. E la storia della sua presenza non è meno interessante.

All'inizio, Warfarin fu ufficialmente registrato e usato come un veleno efficace per la distruzione dei roditori. Ma a proposito di un uso più utile della medicazione a cui i medici pensavano dopo l'incidente con il militare delle forze armate statunitensi, che con l'aiuto di questa sostanza cercò di suicidarsi. È stato portato nell'unità di terapia intensiva e trattato con l'aumentato dosaggio di vitamina K, a seguito del quale si è completamente ristabilito. I medici notato che l'utilizzo di dosaggi warfarin in detta istruzione inibisce un enzima chiamato epossido reduttasi, interrompendo il metabolismo generale ed esercitando un forte effetto sulla viscosità del sangue.

In seguito, sono stati avviati studi sull'uso di un farmaco contenente Warfarin come anticoagulante terapeutico. È degno di nota il fatto che uno dei primi pazienti a ricevere queste pillole sia stato il presidente Dwight Eisenhower, sopravvissuto a un infarto. C'è una teoria secondo cui era Warfarin che perfino Stalin stesso ha provato ad avvelenare i suoi più stretti collaboratori, la sostanza non ha colore o sapore e, secondo i sintomi dell'effetto, coincide completamente con il quadro clinico mostrato dal dittatore.

Farmacocinetica del farmaco

loading...

Dopo l'uso, il warfarin viene assorbito nello stomaco quasi completamente. Si lega alle proteine ​​del fegato al 97-99%. Secondo le istruzioni, la sostanza viene anche metabolizzata nelle cellule del fegato.

Warfarin Nycomed è una miscela racemica, ma il metabolismo degli isomeri R e S avviene separatamente. Formano 2 diversi metaboliti.

Il catalizzatore per l'enantiomero S è l'enzima CYP2C9, rispettivamente, per l'enantiomero R, è CYP1A2 e CYP3A4. L'isomero per mancini ha circa 2-5 volte maggiore attività anticoagulante (secondo l'istruzione allegata). Se il paziente dopo l'applicazione della sostanza si osserva enzima CYP2C9 polimorfismo, anch'esso può essere aumentata sensibilità al warfarin principio attivo che aumenta il rischio di emorragie interne.

Secondo le istruzioni, dopo l'applicazione, Warfarin viene espulso con sicurezza dal corpo umano insieme all'urina (con la bile). Il processo dura da 20 a 60 ore dopo la fine della ricezione. L'enantiomero R può richiedere fino a 90 ore e l'enantiomero S può richiedere fino a 44 ore.

Regole di ammissione

loading...

L'uso del warfarin è spesso prescritto ai pazienti per tutta la vita. Ma affinché il trattamento sia vantaggioso, devono essere seguite alcune semplici regole, descritte nelle istruzioni:

  • effettuare periodicamente esami del sangue per monitorare i suoi tassi di coagulazione;
  • Prendi warfarin della stessa marca;
  • aderire ad una dieta prescritta dal medico, di solito include un gran numero di alimenti contenenti vitamina K (cavolo con foglie verde scuro, insalata);
  • Per escludere da una razione un succo di mirtillo (nelle istruzioni anche questo è contro-indicativo);
  • monitorare attentamente il sanguinamento (ad esempio durante la pulizia dentale o le mestruazioni) e le lividi risultanti, riferire al medico;
  • Non modificare da solo il dosaggio di Warfarin;
  • consultare un medico e seguire le istruzioni prima di iniziare un consumo parallelo di vitamine, integratori alimentari o infusi di erbe (tè, decotti);
  • limitare l'uso di bevande alcoliche;
  • al ricevimento di un medico (dentista, ecc.) per informarlo che lei è un paziente che assume Warfarin;
  • con eventuali effetti collaterali legati alla salute, contattare immediatamente il medico.

Produttori e possibile dosaggio di compresse

loading...

Il warfarin, una compressa di cui può differire il dosaggio, viene prodotto contemporaneamente da diverse fabbriche europee e nazionali. I farmaci più comuni nella catena farmaceutica sono Orion Corporation (prodotta in Finlandia), Pharma Start (Ucraina, l'opzione più economica), Takeda Pharma (Danimarca o Polonia). Le istruzioni per i farmaci sono sempre allegate.

Warfarin è disponibile nelle seguenti forme:

  • Compresse di PS da 2,5 e 3 mg (confezionate in sacchetti, contenitori);
  • compresse №10 e №100 (questo è il numero di unità nel blister);
  • Warfarin Sodium Clathrate è una polvere bianca o incolore in un doppio pacchetto, destinato e utilizzato direttamente per la produzione di soluzioni e forme di dosaggio non sterili;
  • Warfarin Nycomed - più spesso confeziona 100 compresse con un dosaggio di 2,5 mg;
  • Orion - compresse contenenti 3 e 5 mg di principio attivo (30 pezzi per confezione), sotto forma di un liquido ha un volume di 100 mg (flacone).

Sotto forma di candele o fiale questa preparazione non è disponibile. L'uso del principio attivo in questo modo non è fornito.

Analogi di Warfarin

loading...

Per i pazienti che hanno precedentemente utilizzato con successo nel trattamento e nella prevenzione della formazione di trombi Warfarin e non hanno osservato variazioni nel livello di INR, non ha senso passare a un altro farmaco. Questo può essere necessario solo se le istruzioni identificano esplicitamente le controindicazioni e il rischio di sanguinamento è troppo grande. Per la sostituzione, il medico può prescrivere i seguenti medicinali:

  • Dabigatran (Ethexylate);
  • Le iniezioni di eparina sono molto efficaci, comprese le varianti a basso molecolare, ad esempio, Enoxaparina (Clexane);
  • Aspirina (Astrid, Cartia);
  • Rivaroxaban (Xarelto, secondo le istruzioni, sono completamente identici nell'effetto);
  • Dipiridamolo (nomi di importazione - Asasantin Wed, Persantin Wed);
  • Apixaban (Eliquis dovrà aggiustare il dosaggio, potrebbe differire dalle istruzioni originali);
  • Clopidogrel (in farmacia puoi trovare Plavix, Iskover).

È interessante notare che questi farmaci raramente richiedono il controllo dell'INR e del PRI. Tuttavia, secondo le istruzioni, hanno un numero di effetti collaterali pericolosi, che vengono discussi prima dell'uso del farmaco, con il medico curante.

Effetto farmacoterapeutico e indicazioni per l'uso

loading...

Warfarin Nycomed, secondo le istruzioni, ha un effetto anticoagulante. Esso si rivolge ad un sensibile rallentamento o completa inibizione della sintesi dei fattori che sono associati con la coagulazione del sangue nel fegato, che si verificano sotto l'influenza di vitamina C. Ma si deve comprendere che, secondo le istruzioni, il farmaco appartiene ad anticoagulanti indiretti, quindi durante l'uso non causa la coagulazione di sangue direttamente ma inizia ad agire solo un paio di giorni dopo l'assunzione.

Le istruzioni per l'uso di Warfarin sono piuttosto estese. Il farmaco deve essere prescritto a persone a rischio di embolia o coaguli di sangue. Sotto la supervisione del medico e secondo le istruzioni, il farmaco può essere prescritto con le seguenti diagnosi:

  • varicose - vene varicose nelle gambe o nella regione del tronco;
  • tromboflebite: le vene sono contaminate da colesterolo dannoso;
  • trombosi venosa acuta o cronica (assunta a dosaggio individuale);
  • infarto miocardico secondario (prescritto Warfarin per la vita);
  • un trombo formato nei polmoni (embolia dell'arteria polmonare);
  • trombosi delle arterie cerebrali o periferiche o coronarie;
  • emorroidi;
  • tromboembolismo;
  • attacchi ischemici transitori, che si intensificano in ictus - specialmente se c'è il rischio di morte.

Warfarin Nycomed è spesso assunto nel periodo postoperatorio, quando il corpo è pieno di farmaci progettati per arrestare il sanguinamento. Quando le protesi delle valvole cardiache e dei vasi sanguigni, il farmaco è spesso combinato con acido acetilsalicilico, secondo le istruzioni.

Controindicazioni e pericolo del farmaco

loading...

Il manuale allegato a Warfarin descrive una serie di controindicazioni all'uso del farmaco. Ad esempio, non può essere utilizzato da pazienti inclini a sanguinamento e affetti da anemia. Il warfarin è controindicato nei seguenti casi:

  • endocardite batterica;
  • gravidanza (Warfarin è severamente vietato per 1 trimestre e nelle ultime 4 settimane di gravidanza);
  • periodo di allattamento a qualsiasi età del bambino (allattamento al seno);
  • sindrome acuta (2 e 3 stadi) di coagulazione intravascolare disseminata;
  • un aneurisma pronunciato;
  • puntura lombare (è vietato applicare in tutti i casi);
  • periodo delle mestruazioni;
  • carenza di proteine ​​C e S (categoricamente proibito nelle istruzioni);
  • emorragie cerebrovascolari;
  • ulcera peptica delle pareti dello stomaco, qualsiasi parte del tratto gastrointestinale, o lesioni della mucosa duodenale;
  • ipertensione arteriosa maligna (o che passa in un tumore canceroso);
  • trombocitopenia (vietata nelle istruzioni);
  • ipertensione arteriosa grave;
  • pericardite batterica essudativa e non meno pericolosa;
  • insufficienza epatica o renale;
  • ictus emorragico, trauma o malattia causata da emorragia intracranica;
  • Espansione varicosa, che colpisce le vene situate nell'esofago.

Non assumere il farmaco a pazienti che non possono programmare con precisione gli esami del sangue per monitorare il livello di coagulazione. Secondo le istruzioni, Warfarin è vietato per le persone che non sono in grado di controllare il dosaggio in modo indipendente e seguire scrupolosamente le raccomandazioni del medico.

L'uso del farmaco non è prescritto per recenti operazioni oftalmiche (eseguite di fronte agli occhi) e craniocerebrali e anche con un intervento chirurgico esteso nella regione del tronco (torace, schiena, zona addominale). Il pericolo è anche un farmaco per i pazienti con ipersensibilità al Warfarin.

Come prendere Warfarin?

loading...

Iniziando a bere Warfarin Nycomed, è necessario leggere le istruzioni per l'uso. Ma è altrettanto importante avere un diario personale con un tavolo. È conveniente notare i cambiamenti nel dosaggio del farmaco e tenere un programma accurato della sua assunzione giornaliera. Il Warfarin è bevuto giornalmente allo stesso tempo!

Come prenderti la medicina in dettaglio il dottore dipingerà. Le compresse possono essere consumate sia prima che dopo i pasti. Inghiottilo completamente, con abbastanza liquido. Non puoi masticare o macinare la pillola in altri modi.

PTI e INR, analisi direttamente durante la somministrazione del farmaco

loading...

Prima della nomina di Warfarin, il medico deve condurre un controllo di PTI e MNO:

  • INR è un'abbreviazione per le parole "relazione normalizzata internazionale", viene interpretata come il rapporto tra il tempo di protrombina di una persona specificatamente selezionata (cioè un paziente) in un periodo di protrombina standard;
  • PTI - sta per indice di protrombina, che consente di confrontare il rapporto del tempo di protrombina in una persona assolutamente sana con i parametri esatti del paziente selezionato.

Secondo le istruzioni, è consigliabile superare entrambi i test prima dell'uso. La norma del PTI varia da 70 a 100 unità. Warfarin Nycomed è in grado di ridurre questa cifra a 24-26 unità. È pericoloso quando questo parametro è più alto, questo indica che il paziente ha un alto rischio di ictus. Se il livello è troppo basso, si verifica un sanguinamento grave che può portare alla morte.

Istruzioni dettagliate per l'uso

loading...

Per ottenere dal farmaco solo beneficio per il corpo ed evitare spiacevoli effetti collaterali, è necessario rispettare una serie di semplici regole:

  1. Prima di iniziare il trattamento, un paziente deve superare un test per MNO e PTI. La riconsegna del test viene eseguita ogni 4-8 settimane, che consente di monitorare il sangue. In questo caso, la terapia stessa può già essere completata.
  2. Warfarin Nycomed viene assunto una volta al giorno, rigorosamente secondo le istruzioni allo stesso tempo.
  3. La durata del periodo di trattamento necessario è determinata dal medico in una modalità individuale e dipende direttamente dalla gravità della malattia e dalle condizioni generali del paziente.
  4. Se il paziente ha già usato Warfarin, in genere viene prescritta una dose iniziale pari a un doppio volume di supporto. Il corso del trattamento per questo schema è di 2 settimane.
  5. Il giorno 5, immediatamente dopo l'inizio della presa delle compresse, il paziente deve sottoporsi ad ulteriori analisi sull'INR. Secondo i suoi risultati, il medico regola il dosaggio e la durata del trattamento nel suo complesso, tenendo conto delle raccomandazioni dell'istruzione.
  6. Quando i tassi di INR sono alti (2,5-3,5 unità), il warfarin continua ad essere usato solo con complicato infarto miocardico e dopo un intervento chirurgico con protesi valvolari cardiache.

Se in precedenza il paziente non aveva a che fare con Warfarin, allora prescriveva il dosaggio iniziale. Di solito è 2 compresse. Il trattamento primario viene eseguito per 4 giorni. Anche dopo l'analisi della dose di INR viene regolata secondo le istruzioni da 1 a 3 compresse per programma ogni 24 ore.

Con un INR da 2 a 3, lo scopo e l'uso successivo di Warfarin sono consentiti solo con le seguenti diagnosi:

  • terapia e prevenzione dell'embolia polmonare;
  • atrofia delle valvole cardiache;
  • trombosi venosa (ci sono controindicazioni nelle istruzioni);
  • Protesi (una tecnica che richiede intervento chirurgico) della valvola cardiaca con bioprotesi;
  • cardiomiopatia dilatativa;
  • fibrillazione atriale.

Ingresso Warfarin nella vecchiaia

loading...

Non ci sono raccomandazioni speciali per pazienti di età avanzata quando si usa Warfarin. Ma il trattamento con questo farmaco deve essere effettuato esclusivamente sotto la costante supervisione del medico curante e seguendo le istruzioni, poiché il rischio di vari effetti indesiderati aumenta con l'età.

Le istruzioni indicano che, se usati contemporaneamente con farmaci anticolinergici, possono verificarsi disturbi della memoria e distrazione dell'attenzione. E quando combinato con farmaci ipoglicemizzanti, l'effetto di quest'ultimo aumenta.

Raccomandazioni per pazienti con insufficienza renale ed epatica

loading...

Controindicazioni e raccomandazioni speciali nelle istruzioni per l'uso per la categoria di pazienti con insufficienza renale non lo fanno. Anche se una persona è in dialisi peritoneale, quindi senza ulteriori consigli da un medico, la dose del farmaco non deve essere aumentata.

Nell'insufficienza epatica e in altri problemi con il fegato, i pazienti sperimentano un aumento della sensibilità del corpo al warfarin. Prima di assumere il farmaco, consultare un medico. È il fegato che metabolizza il Warfarin e, a sua volta, ha un effetto diretto sul livello della coagulazione del sangue. Pertanto, le persone con insufficienza epatica devono essere attentamente monitorate dall'INR.

Warfarin e periodo di gravidanza

Secondo le istruzioni per l'uso, Warfarin penetra abbastanza rapidamente (praticamente nella sua forma pura) attraverso la placenta e causa effetti teratogeni sul feto che si forma. Ciò porta allo sviluppo della cosiddetta sindrome di Warfarin da 6 a 12 settimane dopo l'inizio della gravidanza. Le sue manifestazioni includono:

  • atrofia (morte parziale o completa) del nervo ottico;
  • ipoplasia nasale (deformità fetale del tessuto cartilagineo, ad esempio naso a forma di sella);
  • inibizione dello sviluppo mentale o fisico;
  • condrodisplasia a punti (visibile durante l'esame a raggi X, si sviluppa nella colonna vertebrale e talvolta a volte in lunghe ossa tubolari);
  • pennelli e dita sulle mani;
  • Cataratta con rischio di cecità parziale o totale;
  • microcefalia;
  • morte del feto.

Il warfarin causa un aumento del sanguinamento, che è molto pericoloso nel periodo prenatale e immediatamente durante il parto. Durante l'allattamento, il medicinale viene escreto insieme al latte materno, ma in casi estremi il suo uso è autorizzato se nominato da un medico. Non ci sono dati sull'effetto del farmaco sulla fertilità.

Il farmaco è sicuro per i bambini?

Informazioni dettagliate sull'uso di Warfarin nell'infanzia non sono disponibili sulla base di studi pratici. Ma se il risultato giustifica i mezzi e non ci sono problemi con il fegato, il farmaco può essere prescritto al bambino. Allo stesso tempo, dovrebbe ricevere una corretta alimentazione, la dieta viene sviluppata individualmente.

Prima dell'uso, è importante calcolare correttamente il dosaggio. Inizialmente, non dovrebbe superare i parametri in 0,2 mg / kg di peso corporeo. Con lesioni virali e violazioni funzionali del fegato, il dosaggio si riduce di 2 volte. Per calcolare la quantità di farmaco nel periodo di supporto, vengono utilizzati gli indicatori INR.

Effetti collaterali

A seconda dell'età, della carnagione e di altre caratteristiche del corpo umano, dopo l'assunzione del farmaco, si possono osservare i seguenti effetti indesiderati:

  • il sangue osservato nelle urine;
  • problemi al tratto gastrointestinale - diarrea, stipsi prolungata, nausea, dolore sordo allo stomaco;
  • reazioni allergiche - prurito e eruzioni cutanee, anemia, macchie di pigmentazione, eosinofilia, ittero, eruzione cutanea con allergia stagionale, orticaria;
  • aumento della temperatura corporea - il paziente deve somministrare un farmaco antipiretico e consultare immediatamente un medico;
  • lividi sotto la pelle (lividi) - interrompere l'uso del farmaco e consultare il medico di linea in linea;
  • necrosi tessutale;
  • leggera perdita di capelli;
  • problemi ai reni - nefrite.

Dieta quando si utilizza Warfarin

Secondo le ultime ricerche, le piante della famiglia dei cavoli sono molto ricche di vitamina K. È il suo eccesso che colpisce gli indici di INR e riduce l'efficacia di Warfarin. Ma allo stesso tempo, se il tuo cibo quotidiano non contiene vitamina K, può portare a sanguinamento. Ecco perché è così importante avere una dieta equilibrata e una stretta aderenza alla dieta per l'intero periodo di trattamento e uso del farmaco.

Tutti i prodotti di colore verde dovrebbero essere esclusi. La più grande quantità di vitamina K contiene:

  • lattuga;
  • avocado - un frutto tropicale con un osso grande, adatto alle insalate, ha un sapore di nocciola;
  • foglia shayo;
  • coriandolo - semi di coriandolo, che è molto popolare nella cucina georgiana e armena;
  • cicoria: un famoso sostituto del caffè;
  • senape verde;
  • prezzemolo - molto utile per la salute e la potenza del maschio;
  • pistacchi - non comprare salati, che vengono rilasciati come spuntino alla birra;
  • spinaci verdi - le vitamine sono contenute solo in freschi, congelati adatti per l'uso in questo caso;
  • fagioli di soia;
  • Cavoletti di Bruxelles;
  • rape verdi;
  • cavoli broccoli e cavoli classici;
  • cipolle;
  • cetrioli - la maggior quantità di vitamina è contenuta nella buccia;
  • kiwi - un frutto fragrante e saporito;
  • menta - non abusarne, questo è un potente sedativo;
  • olio d'oliva - può essere usato per condire insalate e friggere;
  • amaranto verde;
  • piselli giovani;
  • alga rossa;
  • crescione.

Insieme a prodotti utili ci sono anche prodotti pericolosi, in modo che possano aumentare il rischio di sanguinamento a volte e persino portare a un risultato letale quando vengono consumati simultaneamente durante l'applicazione di Warfarin. E sebbene le istruzioni per il farmaco non abbiano tali controindicazioni, si raccomanda di astenersi dal mangiare le seguenti bacche e piante:

  • ribes;
  • anice;
  • zenzero e aglio;
  • echinacea e ginseng;
  • Cordyceps;
  • mosto;
  • olio di fegato di merluzzo;
  • rosa canina;
  • mirtilli, fragole e mirtilli rossi;
  • denti di leone;
  • pompelmo;
  • gingko biloba e camomilla;
  • ippocastano;
  • ciliegio.

Quando acquisti un prodotto nel negozio, non dimenticare di studiare l'etichetta, dove è specificata la sua composizione. Un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta alla ricerca nell'elenco di vitamina K. Si trova spesso in bevande dolci o succhi di frutta semidirrificanti e gassati (in particolare la bacca è pericolosa). Ad esempio, il succo di mirtillo non può bere più di 1 tazza (200 ml) al giorno.

Posso bere bevande alcoliche?

Durante l'uso di Warfarin, l'alcol è severamente proibito. Questo è indicato nelle istruzioni per il farmaco. L'alcol dilata i vasi sanguigni e può causare emorragie interne.

In rari casi, il medico può consentire al paziente di bere un leggero liquore. Ma vale i rischi? È meglio aspettare fino alla fine del corso del farmaco.

Interazione con altre medicine

Quali testimonianze di Warfarin possono essere lette più dettagliatamente nell'istruzione stessa, ma prima è necessario capire attentamente se entra in interazione con altri farmaci. Per comodità, offriamo uno smistamento di farmaci che possono attivarsi e entrare in conflitto con Warfarin, secondo i gruppi:

  1. Antibiotici generali e direzionali - Ciprofloxacina (Tsiproksin), è molto pericoloso usare durante questo periodo di Eritromicina, Metronidazolo (Flagyl) è raramente prescritto Sulfametossazolo con trimetoprim (Bactrim).
  2. Medicinali, il cui effetto è diretto alla normalizzazione del cuore e una riduzione del colesterolo cattivo - Aspirina, Clopidogrel (Plavix), amiodarone (Cordarone), il più popolare in Europa simvastatina (Zukor) e la sua controparte Fenofibrato.
  3. Antidepressivi: un effetto calmante possiede Fluoxetina (Prozac), Fluvoxamina (Fevarin), Paroxetina.
  4. Ormoni, simili alla tiroide secreta, la più comune - tiroxina.
  5. Farmaci antivirali e antipiretici - Paracetamolo.
  6. Anti-infiammatori (tra cui tosse) e farmaci per il dolore (in particolare utilizzati per trattare l'artrite) - hanno maggiori probabilità di doktroa prescrivere aspirina, Meloxicam (Mobis) o di un analogo del celecoxib, una farmacia di solito consigliamo di ibuprofene (Nurofen), indometacina (Indotsid), salicilato di metile (Dip dip unguento) o l'opzione più economica - Paracetamolo (Panadol).
  7. Farmaci antiulcera - Esomeprazolo (Nexium), particolarmente pericolosa Cimetidina (Tagamet), Omeprazolo.
  8. Corticosteroidi - Prednisolone.
  9. Farmaci antiepilettici - Carbamazepina (Tegretol).
  10. Farmaci antifungini - Miconazolo (Dactarine), analoghi possono essere considerati fluconazolo (Diflucan), Griseofulvin.

In quali casi viene sospeso il farmaco?

Smettere in modo indipendente di usare Warfarin o cambiare il dosaggio prescritto è severamente proibito! Nella maggior parte dei casi, dovrà essere utilizzato a vita, ma a volte l'abolizione è dovuta al miglioramento dello stato e degli indicatori dell'INR. Se interrompe bruscamente l'uso di Warfarin, allora può portare a coaguli di sangue e un aumento del rischio di morte se si verifica un sanguinamento interno.

L'applicazione anticipata del farmaco secondo le istruzioni può essere annullata nei seguenti casi:

  • una reazione allergica alla sostanza attiva;
  • complicanze dopo l'applicazione di Warfarin;
  • la necessità di un'operazione;
  • avvelenamento e overdose.

La dose giornaliera di applicazione di Warfarin viene calcolata individualmente e di solito è compresa tra 2,5 e 7,5 mg della sostanza. Importare gli analoghi in termini di efficienza sono praticamente gli stessi di quelli domestici, ma è vietato alternare la loro ricezione.

Istruzioni per l'uso di Warfarin

Il warfarin è un antagonista della vitamina K, un farmaco antitrombotico di un gruppo di anticoagulanti indiretti. Riduce il rischio di coaguli di sangue. Viene utilizzato nella terapia e nella prevenzione della trombosi, embolia dei vasi sanguigni.

Forma di emissione e composizione

Warfarin è disponibile in compresse da 2,5 mg, 3 mg e 5 mg. Le compresse sono confezionate in blister o in flaconcini.

Il principale ingrediente attivo è il clatrato di sodio warfarin.

Componenti ausiliari: magnesio stearato, calcio idrogeno fosfato, lattosio, amido di mais, povidone 30, colorante.

Azione farmacologica

Farmacodinamica. Il warfarin è un derivato della cumarina. Si riferisce a un gruppo di anticoagulanti indiretti. Opprime la produzione di fattori di coagulazione dipendenti dalla vitamina K e la proteina anticoagulante C e S nel fegato.

Farmacocinetica. Il warfarin viene rapidamente assorbito dal tratto digestivo dopo l'ingestione. Viene anche assorbito attraverso la pelle. Praticamente completamente (97-99%) è associato alle proteine ​​del plasma sanguigno. Si divide nel fegato in metaboliti attivi. L'emivita è in media di 40 ore. Il 92% del principio attivo viene escreto nelle urine sotto forma di metaboliti, una piccola quantità - in una forma invariata. Penetra attraverso la barriera placentare. Il latte materno viene escreto in piccole quantità.

Indicazioni per l'uso

Il warfarin è prescritto per il trattamento e la prevenzione della trombosi, l'embolia dei vasi sanguigni. indicazioni:

  • trombosi venosa acuta e ricorrente;
  • embolia polmonare;
  • trombosi postoperatoria;
  • ripetuto infarto miocardico;
  • Protesi di valvole valvolari e vascolari (possibile combinazione con acido acetilsalicilico);
  • trombosi delle arterie coronarie, cerebrali, periferiche;
  • prevenzione della trombosi dopo infarto e fibrillazione atriale;
  • terapia e prevenzione di attacchi ischemici transitori e ictus.

Controindicazioni

Controindicazioni all'uso di Warfarin sono:

  • cambiamenti patologici nella composizione del sangue;
  • recentemente ricevuto una lesione cerebrale traumatica;
  • operazioni oftalmologiche;
  • ampie operazioni chirurgiche;
  • propensione a sanguinamenti con ulcera peptica, patologie dell'apparato respiratorio e genitourinario;
  • aneurisma;
  • emorragie cerebrovascolari;
  • endocardite batterica;
  • pericardite (compresa la forma essudativa);
  • ipertensione grave e maligna;
  • grave disfunzione renale;
  • gravi disturbi del fegato;
  • trombocitopenia;
  • l'alcolismo;
  • psicosi;
  • mancanza di supervisione del paziente anziano;
  • vasta anestesia;
  • la detenzione di un blocco;
  • misure diagnostiche con la minaccia di sanguinamento incontrollato;
  • intolleranza individuale al warfarin o ad uno dei componenti ausiliari del farmaco;
  • la gravidanza.

Dosaggio e somministrazione

I dosaggi del farmaco sono selezionati individualmente per ciascun paziente, tenendo conto delle indicazioni, degli indicatori di coagulabilità del sangue e dell'efficacia del trattamento. Il warfarin può essere somministrato in dosi da 2 mg a 10 mg al giorno. La durata del corso del trattamento è determinata anche dal medico.

Il farmaco viene preso una volta al giorno, allo stesso tempo.

Se al paziente viene prescritto warfarin per la prima volta, la dose iniziale raccomandata è di 5 mg al giorno per 4 giorni. Quindi, a seconda delle condizioni del paziente e dei parametri di laboratorio, viene determinata una dose di mantenimento, solitamente da 2,5 mg a 7,5 mg.

Se il paziente ha assunto Warfarin in precedenza, il farmaco viene somministrato i primi 2 giorni ad un dosaggio che è il doppio della dose di mantenimento nota. Quindi viene assunta una dose di mantenimento per 3 giorni. Il 5 ° giorno, i parametri di laboratorio vengono monitorati e il dosaggio di mantenimento viene regolato.

Per i bambini, il dosaggio iniziale è 0,2 mg / kg una volta al giorno e 0,1 mg / kg per le violazioni della funzionalità epatica. Il farmaco è prescritto ai bambini solo per indicazioni di vita ed è assunto sotto stretto controllo medico.

Effetti collaterali

In alcuni casi, l'uso di Warfarin può provocare lo sviluppo di effetti collaterali indesiderati da vari sistemi corporei. Vale a dire:

  • dal sistema di coagulazione - ematoma, sanguinamento, anemia, raramente necrosi cutanea e tissutale causata da trombosi locale;
  • da parte dell'apparato digerente: nausea, vomito, diarrea e dolore addominale;
  • dal fegato - aumento dell'attività degli enzimi epatici, colestasi, epatite, ittero;
  • dal sistema cardiovascolare - colorazione viola delle dita dei piedi, brividi, vasculite, parestesia;
  • dagli organi respiratori - calcificazione tracheale o tracheo-bronchiale (raramente, con assunzione prolungata di Warfarin);
  • dal sistema nervoso - stanchezza, vertigini e mal di testa, violazione del gusto, astenia;
  • reazioni dermatologiche - alopecia, dermatite, eruzione bollosa;
  • reazioni allergiche - eruzioni cutanee e prurito, orticaria, gonfiore, febbre.

Quando un sovradosaggio del farmaco è marcato aumento del sanguinamento, sanguinamento. Con avvelenamento leggero, è sufficiente ridurre la dose o annullare l'assunzione di Warfarin per diversi giorni. Nel sovradosaggio acuto vengono prescritti gli assorbenti. La lavanda gastrica non viene eseguita a causa del rischio di sanguinamento. In grave intossicazione, la vitamina K viene somministrata per via endovenosa (dose 5-10 mg). In emorragie potenzialmente letali si esegue una trasfusione di sangue, plasma appena congelato o un concentrato di fattori complessi della protrombina.

Istruzioni speciali

Durante il trattamento Warfarin richiede:

  • osservanza rigorosa obbligatoria del regime di dosaggio prescritto;
  • monitoraggio periodico dei parametri di coagulazione del sangue;
  • monitoraggio e correzione di laboratorio frequenti e regolari delle dosi di warfarin in pazienti con insufficienza cardiaca congestizia;
  • monitoraggio costante di pazienti anziani e pazienti con disabilità intellettive;
  • osservanza di cautela mentre riceve warfarin in presenza di determinate malattie - dysbacteriosis, patologia infettiva, lesioni a rischio di emorragie interne, ipertensione arteriosa moderata, vasculite, diabete grave, reazioni allergiche moderata e grave, reazioni anafilattoidi;
  • tenendo conto dell'elevata probabilità di interazione tra farmaci quando utilizzato contemporaneamente ad altri farmaci.

Interazione paziente:

  • in combinazione con farmaci anticolinergici può causare disturbi della memoria, una diminuzione della concentrazione dell'attenzione negli anziani;
  • in combinazione con agenti ipoglicemici (derivati ​​delle sulfoniluree) aumenta il loro effetto terapeutico;
  • in combinazione con acido etacrinico migliora l'effetto diuretico, provoca lo sviluppo di ipopotassiemia;
  • in combinazione con la ticlopidina può causare danni al fegato;
  • cautamente assegnato con antidepressivi triciclici, allopurinolo, ranitidina, acido ascorbico, tocoferolo, terbinafina, dipiridamolo, cloralio idrato, disopiramide, felbamato;
  • se applicato contemporaneamente a colestiramina, l'assorbimento e la biodisponibilità di warfarin diminuiscono;
  • se usato contemporaneamente alla ciclosporina, l'effetto terapeutico di entrambi i farmaci diminuisce;
  • quando assume il fenazone, il livello di warfarin nel plasma sanguigno diminuisce;
  • in combinazione con fluoxetina, vitamina E, trazodone, l'effetto del warfarin è migliorato;
  • il ricevimento di una grande quantità di bevande alcoliche durante il trattamento provoca un aumento dell'effetto terapeutico del farmaco;
  • in pazienti con alcolismo cronico, la somministrazione contemporanea di warfarin con disulfiram provoca un aumento dell'effetto terapeutico del warfarin;
  • Il warfarin è incompatibile con streptochinasi e urokenasi.

L'effetto anticoagulante di warfarin aumenta e il rischio di sanguinamento aumenta con l'uso simultaneo con:

  • eparina;
  • farmaci antinfiammatori non steroidei, incluso acido acetilsalicilico;
  • tramadolo;
  • farmaci antiaritmici (chinidina, amiodarone, propafenone);
  • agenti antibatterici e antifungini (metronidazolo, miconazolo, ketoconazolo, fluconazolo, ciprofloxacina, norfloxacina, claritromicina, roxitromicina, azitromicina, doxiciclina, tetraciclina, benzilpenicillina, cefazolina);
  • glibenclamide;
  • acido valproico;
  • metotressato;
  • tamoxifene;
  • fluorouracile;
  • simvastatina;
  • piracetam;
  • lovastatina;
  • cimetidina.

L'effetto anticoagulante di warfarin diminuisce con l'applicazione simultanea con:

  • induttori di enzimi epatici microsomiali (barbiturici, carbamazepina, fenitoina);
  • griseofulvina;
  • paracetamolo;
  • retinoidi;
  • diuretici (spironolattone, clortalidone);
  • rifampicina;
  • sucralfato;
  • glutetimmide;
  • glucagone;
  • preparazioni di ginseng.

Gravidanza e lactemia

Warfarin penetra facilmente la barriera placentare può provocare disturbi emorragici fetali, anomalie di atrofia ossea del nervo ottico, cataratta, tra cui la cecità, ritardare il ritardo fisico e mentale, microcefalia. Pertanto, il farmaco è controindicato nelle donne in gravidanza.

Con il latte materno, il warfarin è secreto in una forma inattiva. Quando prendeva il farmaco come una donna che allatta nei bambini, non c'erano cambiamenti nel modello di coagulazione. Di conseguenza, il warfarin può essere usato durante l'allattamento. L'effetto di Warfarin sul corpo dei neonati pretermine non è stato studiato.

Età dei bambini

I dati clinici sulla sicurezza e l'efficacia di warfarin nei bambini e negli adolescenti (sotto i 18 anni) non sono disponibili. La decisione di prescrivere il farmaco al bambino è presa dal medico. L'uso del farmaco viene effettuato sotto stretto controllo medico.

Analoghi di Warfarin

Gli analoghi strutturali di Warfarin (con lo stesso principio attivo) sono farmaci: Warfarex, Marevan.

Termini e condizioni di conservazione

Il farmaco viene conservato in un luogo protetto dalla luce solare e dall'umidità, inaccessibile ai bambini ad una temperatura inferiore a 25 ° C. La data di scadenza è 3 anni o 5 anni (dipende dal produttore). Non prendere la pillola dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.

warfarin

Warfarin: istruzioni per l'uso e recensioni

Nome latino: Warfarin

Codice ATX: B01AA03

Ingrediente attivo: Warfarin

Produttore: Kanonfarma Production CJSC, Ozon LLC, Obolenskoe - azienda farmaceutica (Russia)

Aggiorna la descrizione e la foto: 11/02/2017

Prezzi in farmacia: da 55 rubli.

Il warfarin è un anticoagulante dell'azione indiretta.

Forma di emissione e composizione

Il warfarin viene rilasciato sotto forma di compresse, 5, 10, 14, 20, 25 pezzi in confezioni di cellule di contorno, 50, 100, 250 pezzi in lattina.

La composizione di 1 compressa include il principio attivo - warfarin di sodio in una quantità di 2,5 mg.

Proprietà farmacologiche

farmacodinamica

Il warfarin è un anticoagulante indiretto e derivati ​​cumarinici. Inibisce la produzione di fattori di coagulazione dipendenti dalla vitamina K (II, VII, IX e X) e le proteine ​​anticoagulanti S e C nel fegato. L'effetto anticoagulante si manifesta 36-72 ore dopo l'inizio del farmaco. L'effetto terapeutico massimo si ottiene dopo 5-7 giorni dall'inizio del ricovero. Il ritiro del farmaco porta al ripristino dei fattori di coagulazione dipendenti dalla vitamina K dopo 4-5 giorni.

farmacocinetica

Dopo somministrazione orale, il warfarin viene assorbito dal tratto gastrointestinale ad un ritmo elevato. È anche caratterizzato dall'assorbimento attraverso la pelle. Il composto si lega alle proteine ​​plasmatiche ad alto grado, penetra attraverso la barriera placentare e in piccole concentrazioni viene escreto nel latte materno.

Il warfarin è una miscela racemica di isomeri metabolizzati nel fegato. L'isomero S è più attivo e metabolizzato in un periodo di tempo più breve dell'isomero R. Il metabolismo viene effettuato con la partecipazione di isoenzimi del citocromo P450 - 3A4, 2C9, 2C19, 2C8, 2C18, 1A2.

L'emivita è in media 40 ore. Nella fase terminale, questo indicatore aumenta a circa 1 settimana. La clearance dell'isomero R è in genere metà della clearance dell'isomero S. Per gli indici vicini Vd l'emivita dell'isomero R è di 37-89 ore e supera quella dell'isomero S (21-43 ore).

studi di laboratorio utilizzando radiomarcatura dimostrato che dopo una singola somministrazione orale di circa il 92% del warfarin eliminati per via renale come metaboliti, e solo una piccola quantità - invariato.

Indicazioni per l'uso

Il warfarin è prescritto per il trattamento e la prevenzione della trombosi e dell'embolia dei vasi sanguigni. Indicazioni per l'uso sono le seguenti malattie / condizioni:

  • Embolia dell'arteria polmonare e trombosi venosa acuta;
  • Embolia ripetuta dell'arteria polmonare;
  • Infarto miocardico ripetuto;
  • Trombosi venosa postoperatoria o ricorrente;
  • Sostituzione della valvola cardiaca e vascolare (eventualmente in combinazione con acido acetilsalicilico);
  • Trombosi delle arterie cerebrali, coronarie e periferiche;
  • Profilassi secondaria di tromboembolismo e trombosi con fibrillazione atriale e dopo infarto miocardico.

Il warfarin è anche usato come rimedio aggiuntivo per il trattamento medico o chirurgico della trombosi e per la cardioversione elettrica della fibrillazione atriale.

Controindicazioni

Controindicazioni all'uso di Warfarin sono:

  • Cambiamenti patologici nel sangue;
  • Malattie e condizioni accompagnate da un alto rischio di sanguinamento;
  • Recenti interventi craniocerebrali;
  • Operazioni oftalmiche;
  • Tendenze al sanguinamento nelle lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale, malattie dell'apparato genitourinario e respiratorio;
  • Interventi chirurgici per traumi con un vasto campo chirurgico;
  • aneurisma;
  • Emorragie cerebrovascolari;
  • Grave malattia renale o epatica;
  • Pericardite essudativa, endocardite batterica, pericardite;
  • Ipertensione grave;
  • Sindrome DIC acuta;
  • Puntura spinale o altre procedure diagnostiche, accompagnate da una potenziale minaccia di sanguinamento incontrollato;
  • Ipertensione arteriosa maligna;
  • Conduzione di un blocco, vasta anestesia regionale;
  • Mancanza di osservazione di pazienti di età senile;
  • Condizioni di laboratorio inadeguate per il monitoraggio di un paziente;
  • Disorganizzazione del paziente;
  • psicosi;
  • l'alcolismo;
  • la gravidanza;
  • Aborto minaccioso.

Il warfarin in forma inattiva viene escreto nel latte materno. Nei bambini le cui madri hanno assunto il farmaco durante l'allattamento, non sono stati rilevati cambiamenti nel tempo di protrombina. L'effetto del farmaco nei neonati prematuri non è stato studiato.

L'efficacia e la sicurezza di warfarin nei bambini di età inferiore ai 18 anni non sono state stabilite.

Istruzioni per l'uso Warfarin: metodo e dosaggio

Le compresse sono assunte per via orale 2-10 mg al giorno. Il dosaggio giornaliero è determinato dai parametri della coagulazione del sangue, dalla risposta del paziente al trattamento e dalla situazione clinica.

Effetti collaterali

Quando si usa Warfarin, è possibile sviluppare disturbi da vari sistemi e organi:

  • Apparato digerente: colestasi, nausea, epatite, diarrea, vomito, aumento degli enzimi epatici, dolore addominale, ittero;
  • Coagulazione del sangue: ematomi, sanguinamento, anemia; raramente - necrosi della pelle e di altri tessuti a causa di trombosi locale;
  • Sistema nervoso centrale: mal di testa, letargia, affaticamento, astenia, disturbi del gusto, vertigini;
  • Sistema cardiovascolare: vasculite, colorazione viola delle dita dei piedi, brividi, sensazione di freddo, parestesia;
  • Apparato respiratorio: raramente - calcificazione tracheo-bronchiale o tracheale con terapia prolungata (significato clinico non stabilito);
  • Reazioni allergiche: prurito della pelle, gonfiore, eruzione cutanea, orticaria, febbre;
  • Reazioni dermatologiche: eruzione bollosa, dermatite, alopecia.

overdose

I sintomi di intossicazione cronica con un'overdose di warfarin è la presenza di sangue nelle vene delle urine e le feci, sanguinamento dal naso o delle gengive, sanguinamento nella pelle, eccessivo sanguinamento durante le mestruazioni, grave e prolungata emorragia con piccole lesioni dell'epidermide.

Se il tempo di protrombina supera il 5% e sono assenti altre possibili fonti di sanguinamento (nefropolitiasi, ecc.), La correzione del regime posologico non è necessaria. Con sanguinamento minore, la dose di Warfarin viene ridotta o annullata per un breve periodo. Se un paziente sviluppa forti emorragie, viene prescritto vitamina K fino a quando l'attività coagulante è completamente ripristinata. Il sanguinamento minaccioso è un'indicazione per trasfusione di plasma fresco congelato, sangue fresco o concentrati di fattori complessi della protrombina.

Istruzioni speciali

Il rischio di sanguinamento aumenta con la terapia anticoagulante prolungata e intensiva.

Durante il trattamento, è necessario monitorare il dosaggio e determinare periodicamente il tempo di protrombina e altri parametri di coagulazione.

All'applicazione simultanea di Warfarin con altre preparazioni è necessario considerare l'alta probabilità di interazione medicinale.

La terapia può aumentare il rischio di embolia con particelle di placche aterosclerotiche.

Warfarin con estrema cautela e solo dopo un'attenta analisi della relazione di beneficio e rischio dovrebbe essere usato nei seguenti casi:

  • Trauma, che può portare a sanguinamento interno;
  • Malattie infettive (incluso sprue) o disbatteriosi associate all'uso di antibiotici;
  • Cateteri costanti;
  • Trauma con ampia superficie sanguinante o intervento chirurgico;
  • Carenza attesa o nota della proteina C;
  • Ipertensione arteriosa moderata e grave;
  • Reazioni anafilattiche, reazioni allergiche gravi e moderate;
  • Vasculite, vera policitemia, diabete grave.

I pazienti con insufficienza cardiaca congestizia necessitano di aggiustamento della dose e monitoraggio del laboratorio più frequente.

Non è raccomandato l'uso simultaneo di Warfarin con streptochinasi e urochinasi.

Durante la terapia, è necessaria un'attenzione speciale per i pazienti anziani e per le persone con disabilità intellettive.

Si ritiene che la clearance renale per l'intensità di Warfarin influenzi leggermente.

In caso di violazioni della funzionalità epatica, è possibile osservare una diminuzione del metabolismo di Warfarin e il potenziamento dei suoi effetti, che è associato a una violazione della sintesi dei fattori della coagulazione.

Applicazione in gravidanza e allattamento

Secondo le istruzioni, Warfarin non è prescritto alle donne in gravidanza a causa dell'effetto teratogeno rivelato e dell'elevato rischio di sanguinamento nel feto e della sua morte.

Il farmaco in piccole quantità nel latte materno e quasi nessun effetto sulla coagulazione del sangue nel bambino, in modo che la nomina di warfarin durante l'allattamento è consentito, ma durante i primi 3 giorni dopo l'inizio del trattamento si consiglia di astenersi dal seno.

Interazioni farmacologiche

Uso simultaneo di Warfarin con altri farmaci:

  • Anticolinergici - ci possono essere disturbi nell'attenzione e memoria nei pazienti anziani;
  • I farmaci con attività antiaggregante e anticoagulanti aumentano il rischio di sanguinamento;
  • Derivati ​​degli ipoglicemizzanti delle sulfoniluree - possibilmente migliorando il loro effetto ipoglicemico;
  • Inibitori degli enzimi epatici microsomali - aumenta il rischio di sanguinamento e aumenta l'effetto anticoagulante di Warfarin;
  • Ciclosporina: c'è una diminuzione reciproca degli effetti;
  • Ticlopidina: è stato descritto il caso di danno epatico (l'azione di Warfarin non cambia);
  • L'acido Etakrinovaya - può aumentare l'ipopotassiemia, l'effetto diuretico;
  • Kolestyramin: riduzione della biodisponibilità e dell'assorbimento di warfarin;
  • Fenitoina: ci sono segnalazioni di un aumento iniziale dell'attività anticoagulante con conseguente diminuzione di esso;
  • Fenazone: riduce la concentrazione di warfarin nel plasma sanguigno;
  • Enoxacina: la clearance dell'isomero R (non dell'isomero S) diminuisce con la conservazione del tempo di protrombina;
  • Trazodone, fluoxetina, vitamina E - ci sono dati sul potenziamento di Warfarin.

effetto anticoagulante del warfarin ridotto: mianserina, acitretina, coenzima Q10, induttori di enzimi epatici microsomiali (compresi fenitoina, barbiturici, carbamazepina), glucagone, rifampicina, paracetamolo, glutetimide, griseofulvina, dicloxacillina, retinoidi, sucralfato, vitamina K, fenazone, aminoglutetimide, glutetimide, colestiramina, diuretici (spironolattone e clortalidone), mitotano, mercaptopurina, farmaci ginseng cisapride.

Rafforzamento dell'azione anticoagulante di warfarin e aumentare il rischio di sanguinamento, mentre è possibile utilizzare: derivati ​​pirazolone (anche con sulfinpirazone, fenilbutazone), eparina, FANS (incluso l'acido acetilsalicilico) combinazione tramadolo di paracetamolo e codeina, destropropossifene, antiaritmici (inclusi con chinidina, amiodarone, moratsizinom, propafenone), antifungini e agenti antimicrobici (compresi metronidazolo, per laritromitsinom, cloramfenicolo, cefmetazolo, cefamandolo, eritromicina, cefoperazone, cefazolina, roxitromicina, azitromicina, cotrimossazolo, miconazolo, ketoconazolo, itraconazolo, ofloxacina, fluconazolo, acido nalidixico, norfloxacina, doxiciclina, ciprofloxacina, acido aminosalicilico, tetraciclina, isoniazide, neomicina, benzilpenicillina, aztreonam), chinina, glibenclamide, acido valproico, ciclofosfamide, proguanil, fluorouracile, methotrexate, e vindesina con combinazioni ETOP Zidan o carboplatino, tamoxifene, ifosfamide con l'impurità, flutamide, simvastatina, interferone alfa (nell'epatite cronica C), saquinavir, l'interferone beta, gemfibrozil, clofibrato, fenofibrato, danazolo, ciprofibrate, cimetidina, fluvastatina, lovastatina, piracetam, tramadolo.

Con l'uso simultaneo di warfarin con tocoferolo, disopiramide, antidepressivi triciclici, felbamato, allopurinolo, terbinafina, cloralio idrato, dipiridamolo, acido ascorbico, dati ranitidina circa interazioni farmacologiche ambigui.

Nei pazienti con alcolismo cronico che assumono disulfiram, c'è un aumento degli effetti di Warfarin.

Se accidentalmente si prende una grande quantità di alcol, potrebbe esserci anche un aumento nell'effetto di Warfarin.

Con l'assunzione regolare di alcol, gli effetti del farmaco possono diminuire, che può essere dovuto all'induzione degli enzimi epatici. Se il fegato è danneggiato, gli effetti del warfarin possono essere esacerbati.

analoghi

Gli analoghi di Warfarin sono: Warfarex, Warfarin Nycomed, Warfarin-OBL, Marewan, Xarelto, Pradax.

Termini e condizioni di conservazione

Conservare in un luogo asciutto, fuori dalla portata dei bambini, ad una temperatura fino a 25 ° C.

Periodo di validità - 2 anni.

Condizioni di congedo dalle farmacie

È rilasciato dalla prescrizione.

Opinioni su Warfarin

Le recensioni su Warfarin variano considerevolmente. Molti pazienti assumono il farmaco per un lungo periodo di tempo come mezzo efficace per diluire il sangue. Tuttavia, alcuni pazienti riportano reazioni avverse che accompagnano la terapia con warfarin: attacchi periodici di nausea, vertigini, aumento del sanguinamento. In questo caso, il trattamento dà buoni risultati solo se viene seguito il regime di trattamento e il corpo è costantemente monitorato.

Prezzo per Warfarin in farmacia

Il prezzo medio di Warfarin in un dosaggio di 2,5 mg è 115-130 rubli per un pacchetto di 50 compresse e 170-190 rubli per un pacchetto di 100 compresse.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Vazobral - istruzioni ufficiali per l'uso

Prevenzione

Numero di registrazione: P N014499 / 02-270307Forma di dosaggio compresseComposizione.Componenti attivi:
Diidroergocryptina a-mesilato 4,0 mg
Caffeina 40,0 mgeccipienti:
...

Crema "Sofya": istruzioni per l'uso, descrizione, composizione e recensioni

Prevenzione

A causa dei cambiamenti nello stile di vita, le vene varicose si stanno sempre più sviluppando. Le cause della malattia sono una piccola attività fisica, una dieta scorretta, l'uso di calzature inadatte, una permanenza prolungata esclusivamente in posizione seduta o in piedi....