Polipi del colon - sintomi e trattamento della malattia

Prevenzione

I polipi dell'intestino crasso sono formazioni tumorali benigne che crescono dall'epitelio ghiandolare delle pareti interne dell'intestino. Tali neoplasie sono escrescenze sferiche, ramificate o a forma di fungo che si elevano al di sopra del livello della mucosa e hanno una base larga o un gambo sottile. Possono essere di diverse dimensioni e forme, singole o multiple, ma hanno tutte una cosa in comune: l'aspetto dei polipi è considerato un segno pericoloso e una condizione di precancro.

All'inizio della comunità medica si credeva che i polipi possono esistere per lungo tempo, non rinascere in una forma maligna, un recente studio i ricercatori suggeriscono che nella maggior parte dei casi di polipi del colon degenerare in cancro nel corso di 8-10 anni.

I polipi possono essere rilevati sia negli adulti che nei bambini e si nota che il rischio di insorgenza aumenta in proporzione all'età e tra i pazienti che hanno superato la soglia dei 60 anni, tale formazione è diagnosticata nel 50% dei casi. Consideriamo in dettaglio quale sia la causa della formazione dei polipi, come vengono condotti la diagnostica e il trattamento e quali misure preventive possono impedire il loro aspetto.

Cause dei polipi nei due punti

Le cause esatte della formazione di polipi non sono state ancora identificate, ma ci sono diversi fattori principali che portano al loro aspetto:

  • Caratteristiche di nutrizione. Specialisti che si occupano di questo problema per lungo tempo ha sottolineato che in paesi con una predominanza della dieta "occidentale" il rischio di sviluppare polipi del colon sono molto più alti rispetto a quei paesi in cui le persone aderiscono alla dieta "mediterranea". E se nel primo caso, la base della dieta di cibi fritti ad alto contenuto calorico e raffinato con una predominanza di grassi animali e tenore minimo di cellulosa, la dieta "mediterranea" è ricca di verdure, frutta, pesce, oli vegetali e dei prodotti lattiero-caseari. Elevato consumo di utili fibre, vitamine e minerali satura il corpo e previene la formazione di polipi.
  • Malattie croniche dell'apparato digerente. I medici credono che la formazione di polipi sul tessuto intestinale sano sia impossibile. Il loro aspetto contribuisce alla malattia infiammatoria cronica intestinale. Sono la causa del rapido invecchiamento dell'epitelio che riveste le pareti dell'intestino. Tali malattie includono: colite, colite ulcerosa, discinesia del colon, morbo di Crohn.
  • Costipazione persistente perenne, specialmente se il loro trattamento è stato associato all'assunzione di farmaci che irritano la mucosa intestinale.
  • Cattive abitudini (fumo, alcool, eccesso di cibo)
  • Fattore ereditario. I polipi possono svilupparsi anche nei bambini, in un contesto di salute quasi assoluta. Gli scienziati osservano che se l'anamnesi dei parenti più vicini aveva una poliposi intestinale, il rischio di sviluppare la patologia aumenta significativamente.
  • L'inattività fisica (bassa attività fisica). Lavoro sedentario, stile di vita insufficientemente attivo porta a varie patologie dell'apparato digerente.
  • Fattore di età. Il rischio della malattia aumenta significativamente dopo 50 anni.

I sintomi della poliposi

Nella stragrande maggioranza dei casi, lo sviluppo di formazioni benigne è asintomatico. Possono essere rilevati casualmente durante gli esami endoscopici per l'individuazione di malattie completamente diverse. Manifestazioni sfavorevoli si osservano nei casi in cui i polipi raggiungono grandi dimensioni o si verificano la loro proliferazione multipla. I sintomi principali sono i seguenti:

  • Dolore nella defecazione.
  • Dolore addominale localizzato nell'ano e nelle aree laterali dell'addome. Possono essere scoppiati, doloranti o crampi, intensificarsi prima della defecazione e placarsi dopo il movimento intestinale.
  • Disturbi digestivi sotto forma di diarrea alternata e stitichezza.
  • Sanguinamento rettale, scarico del muco dal retto.
  • Sviluppo di sintomi di esaurimento e anemia.

L'aspetto nelle feci del sangue è il sintomo più caratteristico. Il sangue viene secreto in piccola quantità, non ci sono emorragie volumetriche durante la poliposi. Con una significativa proliferazione di polipi dall'ano, il muco inizia a essere rilasciato, nella zona anorettale, a causa dei sintomi di bagnatura costante di irritazione e prurito della pelle sono noti.

Tali manifestazioni sono aspecifiche e tipiche per molte altre malattie gastrointestinali. Ecco perché questa patologia non è così facile da identificare e differenziare da altre malattie.

Classificazione - Tipi di polipi del colon

A seconda del numero accettato la seguente classificazione di polipi dell'intestino crasso:

  • solitario
  • multiplo
  • Famiglia diffusa

Il numero di polipi in pazienti diversi può variare in modo significativo. Ad alcuni pazienti viene diagnosticata una singola formazione tumorale, in altri - un numero significativo, talvolta fino a diverse centinaia. In questi casi, viene usato il termine "poliposi". I polipi familiari diffusi differiscono per il fatto che la malattia è ereditaria e il numero di polipi che crescono rapidamente può variare da centinaia a diverse migliaia.

Esistono quattro forme principali di polipi dell'intestino crasso:

  • Adenomatosa. Tali polipi spesso degenerano in quelli maligni. Con questa forma di polipi, parlano di uno stato precanceroso, poiché le cellule tumorali non assomigliano alle cellule dell'epitelio ghiandolare da cui sono formate. I polipi adenomatosi dell'intestino crasso sono istologicamente diversi in tre tipi:
  1. tubolare. Questo tipo di polipi è una formazione liscia e densa di colore rosa.
  2. villiferous - differisce da molteplici escrescenze ramificate sulla sua superficie e ha un colore rosso dovuto all'abbondanza di vasi sanguigni che possono facilmente essere traumatizzati e sanguinanti. La prevalenza dei tumori dei villos è circa il 15% di tutte le neoplasie dell'intestino crasso. Sono di grandi dimensioni e soggetti a ulcerazioni e danni. È questo tipo di tumore che molto spesso degenera in cancro.
  3. Tubularly villous - consiste di elementi di polipi villosi e tubolari.
  • Gamartromnye. Tali polipi sono formati da tessuto normale, con uno sviluppo sproporzionato di uno degli elementi tissutali
  • Iperplastica. Questo tipo di polipi si trovano spesso nel retto, sono di piccole dimensioni e sono spesso diagnosticati in persone di età. Polipo iperplastico dell'intestino crasso è caratterizzato da un allungamento dei tubi epiteliali con una tendenza al loro allargamento cistico.
  • Infiammatorie. Polipi di questo tipo crescono nella mucosa intestinale in risposta a una malattia infiammatoria acuta.

risultati paziente osservazione mostrano che nel corso del tempo, la maggior parte dei polipi crescere e aumento delle dimensioni, la creazione di una vera e propria minaccia per la salute e la vita del paziente, come il rischio di degenerazione in un tumore maligno è abbastanza grande. Pertanto, la diagnosi tempestiva del processo patologico e l'assistenza medica qualificata nel trattamento della malattia sono così importanti.

Diagnosi della malattia

Se si sospetta un polipo nell'intestino crasso, è necessario consultare un gastroenterologo e un coloproctologo. Alla reception l'esperto chiederà informazioni sui reclami, le malattie trasferite, lo stile di vita e la natura della nutrizione. Un ruolo importante può avere informazioni sulla presenza di malattie dell'intestino crasso in parenti stretti. Quindi il paziente deve sottoporsi a un esame approfondito.

È noto che oltre il 50% dei polipi dell'intestino crasso sono localizzati nel colon retto e sigmoideo. Pertanto, il coloproctologo applica nella fase iniziale il metodo di ricerca delle dita, che consente di sondare il retto a una profondità di 10 cm e di rivelarne i cambiamenti patologici. Inoltre, nella diagnosi dei polipi dell'intestino crasso, vengono utilizzati metodi di indagine strumentali e di laboratorio.

I metodi di ricerca di laboratorio includono:

  • Analisi del sangue generale Un basso livello di emoglobina indicherà sanguinamento latente nell'intestino crasso a causa del danno da polipo.
  • Analisi delle feci per sangue latente. Permettono di rilevare la mescolanza di sangue nelle feci e di sospettare la presenza di polipi.

Metodi di indagine strumentale:

  • Clisma opaco. L'essenza del metodo consiste nell'esame radiografico del colon con l'aiuto del mezzo di contrasto (sospensione di bario). La sospensione di bario viene introdotta nell'intestino crasso, dopo di che vengono prese le radiografie. Con l'aiuto dell'irrigoscopia è possibile rilevare polipi, la cui dimensione è superiore a 1 cm, le piccole incisioni non possono essere rilevate con il metodo di irrigoscopia.
  • Colonscopia. Questo è un metodo di ricerca endoscopica, che è il più informativo, dal momento che consente di esaminare visivamente l'intestino crasso per tutta la sua lunghezza. L'esame viene eseguito utilizzando un dispositivo speciale: un colonoscopio, che è una sonda flessibile, dotata di retroilluminazione, un dispositivo ottico. Il kit include un tubo per l'alimentazione nell'intestino d'aria e una pinza speciale con la quale lo specialista può eseguire una biopsia, ovvero prendere un pezzo di tessuto per l'analisi istologica.

Inoltre, la procedura endoscopica coinvolge non solo l'esame dell'intestino, ma anche l'estrazione di corpi estranei e la rimozione di polipi di piccole dimensioni. La colonscopia consente di vedere tutti i cambiamenti patologici nella mucosa intestinale (crepe, erosione, diverticoli, polipi, cicatrici) e valutare la sua attività motoria. Inoltre, con l'aiuto di un colonscopio, è possibile espandere le aree intestinali, restringere a causa di cambiamenti cicatratici e scattare una foto della superficie intestinale dell'intestino.

La colonscopia è una procedura piuttosto complessa e dolorosa. Viene eseguita solo da specialisti esperti in uffici appositamente attrezzati.

  • Sigmoidoscopia.. Endoscopia, consente di valutare visivamente lo stato dell'intestino ad una profondità di 30 cm viene fatto utilizzando uno speciale dispositivo - una sigmoidoscopia, dotato di illuminazione, ottica e pinzette speciali, consentendo di eseguire una biopsia (prendere un pezzo di tessuto per l'analisi).
  • CT (tomografia computerizzata) o MRI (risonanza magnetica) - metodi di ricerca moderni, indolori e molto istruttivi. Tali metodi di esame attenuano significativamente la sofferenza dei pazienti e semplificano il lavoro dei medici, poiché consentono di ottenere immagini dettagliate dell'organo in un formato tridimensionale e di visualizzare la malattia con la massima precisione.

Tutti i metodi di ricerca sono volti a rivelare cambiamenti patologici e trattamento tempestivo.

Trattamento dei polipi del colon con il metodo di rimozione

Nessun metodo di terapia farmacologica conservativa può far fronte ai polipi, quindi l'unico metodo radicale per trattare le formazioni patologiche è chirurgico. Rimozione di polipi dell'intestino crasso prodotto con metodi diversi, la scelta delle tattiche di trattamento dipenderà dal tipo di neoplasia, dal numero di polipi, dalle loro dimensioni e condizioni.

Quindi, polipi singoli o anche multipli possono essere rimossi durante la procedura di colonscopia. Per questo viene utilizzato un equipaggiamento endoscopico speciale. Un endoscopio flessibile con uno speciale elettrodo ad anello viene inserito nel retto. Il ciclo viene posizionato sulla gamba del polipo e il tumore viene interrotto.

Se il polipo è grande, viene rimosso in alcune parti. I campioni del tumore vengono inviati per l'esame istologico, che consente di identificare le formazioni maligne. La rimozione endoscopica dei polipi dell'intestino crasso è la procedura più delicata, è ben tollerata dai pazienti e non richiede un periodo di recupero. Il giorno successivo all'operazione, la capacità di lavoro è completamente ripristinata.

Piccoli polipi possono essere rimossi con l'aiuto di moderni metodi alternativi: coagulazione laser, elettrocoagulazione, chirurgia a onde radio. L'intervento viene eseguito utilizzando un fascio stretto di un laser o un'onda radio ad alta potenza. Allo stesso tempo, i tessuti circostanti non sono feriti e l'incisione avviene a livello cellulare.

Contemporaneamente alla rimozione del polipo, i vasi sanguigni si coagulano, il che impedisce lo sviluppo di sanguinamento. Quando si utilizza il metodo di elettrocoagulazione, le formazioni tumorali sono cauterizzate da una scarica elettrica. Tali interventi sono i meno traumatici e indolori, eseguiti su base ambulatoriale, non richiedono una lunga riabilitazione.

Poliposi multipla diffusa viene trattata chirurgicamente, eseguendo un'operazione per la rimozione totale (resezione) della zona interessata dell'intestino. Dopo la rimozione di formazioni tumorali grandi o multiple, così come polipi villosi di qualsiasi dimensione, è necessario essere sotto la supervisione di un medico per 2 anni e dopo un anno per sottoporsi ad un esame endoscopico di controllo.

In futuro, si consiglia di tenere la procedura di colonscopia una volta ogni 3 anni. Se i polipi degenerati in quelli maligni sono stati rimossi, il paziente deve essere esaminato una volta al mese per il primo anno e successivamente ogni 3 mesi.

Trattamento polipi rimedi popolari

L'unico metodo efficace per trattare i polipi è il trattamento chirurgico, ma in un certo numero di casi, i pazienti vengono trattati con rimedi popolari. Il trattamento di polipi del colon con rimedi popolari viene effettuato dopo aver consultato il medico e sotto la sua supervisione. Fondamentalmente, i rimedi popolari vengono usati quando si trovano piccoli polipi in quelle specie che raramente degenerano in cancro. Più spesso per trattamento applicano infusioni e brodi di erbe medicinali:

  • Infusione di focaccine ordinarie. Due cucchiai di erbe secche hanno cotto a vapore 200 ml di acqua calda e bolliti a fuoco basso per 5-8 minuti. Insistere sotto il coperchio chiuso per un'ora, filtrare e prendere 1/3 di tazza tre volte al giorno prima dei pasti.
  • Decotto di Kalina. Due cucchiai di bacche di Kalina vengono versati 300 ml di acqua calda e cotti a fuoco basso per circa 15 minuti. Il brodo pronto viene raffreddato, filtrato e portato in 1/3 di tazza tre volte al giorno. Le bacche di Kalina hanno eccellenti proprietà antinfiammatorie e antitumorali.
  • Brodo di celidonia. Un cucchiaio di materia prima secca viene versato in un bicchiere di acqua calda, fatto bollire a fuoco basso per 15 minuti, raffreddato e filtrato. Prendi 2 cucchiai due volte al giorno prima dei pasti.
  • Tintura di baffi d'oro. Prendi 15 germogli (le ginocchia) della pianta, schiacciati e addormentati in un barattolo di vetro. Versare da 500 ml di vodka e insistere in un luogo buio per 10-12 giorni. Prima dell'uso, la tintura viene filtrata e presa 1 cucchiaino prima di mangiare.
  • Clistere con celidonia. L'uso di tali clisteri dà un buon effetto. Il trattamento viene effettuato in tre fasi. Al 1 ° stadio per clistere utilizzare una soluzione di 1 cucchiaino di succo di celidonia e un litro di acqua. Clistere per 15 giorni, poi fare una pausa per due settimane.

Al 2 ° stadio, la soluzione è basata su 1 cucchiaio di succo di celidonia per 1 litro di acqua. Enemas con una soluzione mettono 15 giorni e di nuovo fanno una pausa per 2 settimane. Al terzo stadio, viene ripetuto un ciclo di trattamento simile al secondo stadio. Dopo la terza fase del trattamento, i polipi devono scomparire.

  • Olio di canfora con miele. Prendere un cucchiaio di miele e olio di canfora, aggiungere 7 gocce di iodio e mescolare accuratamente. La sera, prima di andare a letto, inumidisci in questa composizione un tampone e spingilo nel retto il più profondamente possibile. Il tampone viene lasciato nell'intestino fino al mattino. Per ottenere l'effetto, sono necessarie almeno 10 procedure del genere.
  • Miscela di tuorli d'uovo e semi di zucca. Il modo più piacevole ed efficace di trattamento, alleviando i polipi. Per preparare il composto, prendere sette tuorli bolliti, mescolarli con sei cucchiai di semi di zucca macinati e aggiungere 500 ml di olio di girasole. Mescolare accuratamente e riscaldare il farmaco a bagnomaria per 20 minuti. Prendi 1 cucchiaino della miscela ogni mattina per 5 giorni. Quindi prenditi una pausa per cinque giorni, e ripeti di nuovo il trattamento fino a quando la miscela è finita.
  • Bagni con brodi di erbe e olio di olivello spinoso. Fai un bagno caldo con l'aggiunta di qualsiasi decotto di erbe medicinali: camomilla, foglie di betulla, achillea, erba di San Giovanni. Mentre si raffredda, è necessario aggiungere costantemente acqua calda, immergere per circa un'ora. Successivamente, il dito viene abbondantemente lubrificato con olio di olivello spinoso e iniettato nell'apertura anale. Ripetere l'introduzione dell'olio almeno 3 volte, ogni volta lubrificando nuovamente il dito.
Prevenzione dei polipi dell'intestino crasso

Non esiste una prevenzione specifica e specifica dei polipi dell'intestino crasso. Tuttavia, gli esperti raccomandano:

  • Regolare la dieta e osservare i principi di una sana alimentazione. Ciò implica il rifiuto di cibi grassi, fritti, ipercalorici, farina e confetteria, dolciumi. È necessario evitare l'uso di fast food, bevande gassate, caffè forte, prodotti affumicati, sottaceti, spezie, marinate, cibo in scatola e prodotti semilavorati.
  • Dare la preferenza a cibo sano: verdure, frutta, cereali, carne magra e pesce, verdure, prodotti di latte acido. Includere nella dieta pane integrale, crusca, oli vegetali. Regolare il regime di bere e bere almeno 1,5-2 litri di liquidi al giorno (tè verde, succhi, bevande alla frutta, composte).
  • Rifiuta cattive abitudini (fumo, alcool), non mangiare troppo, prova a muoverti di più, non abbandonare l'esercizio praticabile.
  • Se si presentano sintomi sfavorevoli (in particolare perdite di sangue dal retto), rivolgersi tempestivamente al coloproctologo e al gastroenterologo. L'esame endoscopico dell'intestino è auspicabile per essere tenuto una volta all'anno, soprattutto dopo aver raggiunto i 50 anni di età.
  • Se i polipi vengono trovati in tempo, eliminali, questo aiuterà ad evitare la loro degenerazione maligna e proteggerli dal cancro del colon. (Leggi anche sul cancro del retto)

Polipi dell'intestino crasso

I polipi sono piccole crescite benigne (non cancerose) del rivestimento interno dell'intestino crasso. Il più delle volte, si trovano nelle persone anziane. Solitamente i polipi dell'intestino crasso non si manifestano in alcun modo e non causano problemi. Tuttavia, se vengono trovati i polipi, devono essere rimossi. Ciò è dovuto al fatto che nel tempo il polipo può degenerare in un tumore maligno.

Cos'è un polipo?

polipo È una piccola formazione benigna che a volte appare sulla superficie interna del colon o del retto. Alcune persone possono avere solo un polipo, ma anche abbastanza spesso persone che identificano due o più polipi allo stesso tempo. Il polipo del colon può avere una "gamba" e una "testa" e assomigliano a un fungo che cresce dal rivestimento interno dell'intestino. Ci sono altri tipi di polipi che hanno una forma più piatta come un "rigonfiamento" sulla superficie interna dell'intestino.Molto spesso, i polipi si formano nella metà sinistra del colon - il colon discendente e il colon sigmoideo. Ma i polipi possono anche essere in altre parti dell'intestino.

Brevemente sul tratto gastrointestinale

Colon e retto (ano) sono parti del tratto gastrointestinale. Il tratto gastrointestinale inizia a livello della bocca e finisce nel canale anale. Quando mangiamo o beviamo, cibo e liquido dalla bocca attraverso l'esofago entrano nello stomaco. Lo stomaco elabora il cibo e lo spinge nell'intestino tenue. La lunghezza dell'intestino tenue è di diversi metri ed è in essa che si verificano i processi di base di digestione e assorbimento dei nutrienti. Cibo non digerito, acqua e rifiuti sprecati entrano nell'intestino crasso. La maggior parte dell'intestino crasso è chiamata colon, la sua lunghezza è di circa 150 centimetri. È diviso in 4 divisioni: il colon ascendente, il colon trasverso, il colon discendente e il colon sigmoideo. Nel colon l'acqua e alcuni sali vengono assorbiti principalmente. Il colon continua nel retto, la sua lunghezza va dai 15 ai 20 centimetri. Nel retto c'è un accumulo di feci (feci) prima che venga svuotato.

Tipi di polipi dell'intestino crasso

Di solito i polipi del colostro sono divisi in tre tipi: polipi iperplastici, polipi adenomatosi (adenomi) e polipi nelle sindromi polyposive.

È difficile determinare il rischio di degenerazione dell'adenoma nel cancro. Sono stati condotti studi clinici che hanno dimostrato che se un singolo polipo-adenoma di 1 cm è rilevato in un paziente, il rischio di degenerazione nel carcinoma del colon entro 10 anni è da 1 a 12, e entro 20 anni da 1 a 4. Descritto anche e fattori predisponenti della degenerazione dell'adenoma nel tumore, per esempio, più adenoma, maggiore è il rischio. Ci sono anche vari sottotipi di adenomi, alcuni dei quali hanno un rischio molto più elevato di degenerazione nel cancro rispetto ad altri.

Successivamente, parleremo solo di polipi iperplastici e adenomatosi, che si trovano più spesso negli adulti.

Chi ha polipi dell'intestino crasso e qual è la loro causa?

Molto spesso i polipi si formano nelle persone in età avanzata. Tra le persone oltre i 50 anni, circa una su quattro ha almeno un polipo nell'intestino crasso. Quindi, si può concludere che i polipi sono una condizione molto comune. La ragione per la comparsa di polipi non è del tutto chiara. Il polipo è un ispessimento o proliferazione locale del rivestimento interno (mucosa) del colon. Qual è la ragione per l'inizio di tale crescita non è ancora chiaro.

Quali sono le manifestazioni dei polipi dell'intestino crasso?

La maggior parte delle persone che hanno uno o due polipi non hanno alcun sintomo. Quindi, le persone anziane, cioè quelle che sono più suscettibili alla formazione di polipi, potrebbero anche non sapere di avere polipi. A volte i polipi possono manifestarsi con sintomi come sanguinamento dal canale anale, secrezione di muco con uno sgabello, o meno spesso diarrea o stitichezza.

Come vengono diagnosticati i polipi?

Molto spesso i polipi dell'intestino crasso vengono rilevati durante l'esecuzione di questo studio. La colonscopia è un metodo di diagnosi, in cui il medico esamina l'intero intestino crasso dall'interno. Un colonscopio è un telescopio tubolare flessibile e sottile. Lo spessore del colonscopio è approssimativamente uguale al dito della mano. Viene ferita attraverso l'ano e in tutte le parti del colon fino a raggiungere il cieco (la giunzione tra intestino tenue e crasso). Il colonscopio ha canali a fibra ottica, attraverso i quali la luce entra nella fotocamera alla fine del dispositivo. Grazie a ciò il medico può esaminare il tuo intestino dall'interno.

A volte altri metodi di ricerca sono utilizzati per la diagnosi di polipi del colon, come ad esempio un clisma opaco (speciali radiografia con mezzo di contrasto), sigmoidoscopia (come una colonscopia, ma applica un telescopio più breve) e la sigmoidoscopia.

Nel condurre la sigmoidoscopia è possibile studiare la più bassa dell'intestino crasso - retto e sigma dall'inizio, vale a dire, gli ultimi 15-20 centimetri del colon.

Quando si esegue la sigmoscopia, viene esaminato il terzo inferiore dell'intestino crasso. Entrambi gli studi sono condotti in ambiente ambulatoriale e non richiedono una lunga preparazione.

Al contrario, la colonscopia consente di studiare l'intero intestino crasso. Per lo studio richiede la pre-preparazione dell'intestino (pulizia dell'intestino dalle feci).

Sebbene lo studio delle feci per il sangue occulto sia un metodo importante per diagnosticare varie malattie del colon, il risultato negativo di questo test NON GARANTISCE l'assenza di polipi. Al rilevamento di almeno un polipo, è richiesto un esame completo del colon, poiché nel 30% dei casi i polipi sono multipli.

Come già accennato in precedenza, la stragrande maggioranza dei polipi non si mostra. Pertanto, in un gran numero di persone che hanno polipi, non saranno diagnosticati (non rilevati). I suddetti metodi diagnostici possono essere prescritti se si hanno sintomi caratteristici o se ci sono altre cause. Ad esempio, se si ottiene un risultato positivo nello studio delle feci per sangue latente, è necessario prescrivere una colonscopia per un esame accurato dell'intestino crasso.

Come trattare i polipi dell'intestino crasso?

Se hai un polipo o polipi del colon, molto probabilmente ti verrà chiesto di rimuoverli, anche se la presenza di polipi non è associata a nessun sintomo. Questo è fatto al fine di prevenire il rischio di degenerazione maligna dei polipi in un tumore del cancro in futuro.

La maggior parte dei polipi dell'intestino crasso può essere rimossa durante una colonscopia. Il colonscopio ha un canale attraverso il quale vengono inseriti speciali strumenti lunghi nel lume dell'intestino, con l'aiuto del quale viene rimosso il polipo. Può essere uno strumento simile a una pinza, che cattura e lacera il polipo dalla parete intestinale, solitamente un tale strumento viene utilizzato per rimuovere polipi molto piccoli. Ci sono altri strumenti, alla fine dei quali c'è un anello elettrochirurgico a filo, con l'aiuto del quale il polipo è "tagliato" dalla parete intestinale e simultaneamente i vasi sono cauterizzati per prevenire il sanguinamento.

Di solito la procedura per la rimozione dei polipi è indolore e può essere eseguita su base ambulatoriale. eseguire una colonscopia può essere proposto come rimuovere polipi in pazienti con il sonno indotto da farmaci in uno stato ( "sotto sedazione," "sotto anestesia"), nel qual caso il rischio di dolore durante la procedura si riduce a zero.

A volte, possono essere necessarie diverse procedure per rimuovere i polipi di grandi dimensioni. Se le dimensioni e la posizione dei polipi non consentono la loro rimozione endoscopica, è necessario un intervento chirurgico.

Dopo che il polipo è stato rimosso, viene inviato per l'esame istologico (esame al microscopio). Questo viene fatto per assicurarsi che il polipo sia stato rimosso completamente, per stabilire l'aspetto del polipo, se è benigno (non canceroso) o ci sono segni di degenerazione maligna.

I polipi si possono formare di nuovo dopo la rimozione?

Dopo che il polipo è stato rimosso, la possibilità che riappaia nello stesso punto è molto piccola. Tuttavia, è stato stabilito che le persone che hanno avuto polipi in passato hanno un alto rischio di sviluppare nuovi polipi in altre parti del colon. Pertanto, dopo la rimozione dei polipi, i pazienti devono sottoporsi a un esame regolare presso un'istituzione medica specializzata.

La colonscopia e la rimozione dei polipi del colon sono ora disponibili per tutti!

Rimozione di polipi nella clinica di stato di coloproctologia e chirurgia mininvasiva

Se hai polipi del colon o vuoi sottoporti a uno screening per rilevare o escludere polipi, puoi contattare la nostra clinica.

È possibile eseguire una colonscopia con la rimozione di polipi (polipectomia endoscopica):

- gratuitamente sotto l'assicurazione medica obbligatoria, cioè, secondo la politica MHI, se vi è un rinvio da una struttura sanitaria o da un'autorità di gestione della salute territoriale

- gratuitamente nel quadro di cure mediche ad alta tecnologia, se una precedente biopsia ha confermato la degenerazione maligna del polipo

- su base contrattuale su richiesta del paziente

La colonscopia diagnostica, così come la rimozione dei polipi in colonscopia può essere eseguita con sedazione endovenosa (anestesia).

Polipi del colon: sintomi e trattamento

I polipi dell'intestino crasso sono i sintomi principali:

  • Dolore nell'addome
  • vertigini
  • nausea
  • Muco nelle feci
  • vomito
  • Sangue nelle feci
  • eruttazione
  • diarrea
  • Dolore durante le feci
  • Febbre di basso grado
  • Odore sgradevole dalla bocca
  • costipazione
  • bruciore di stomaco
  • Pelle pallida
  • Prurito nell'ano
  • Violazione del processo di defecazione

Colon polipo (syn. Tumori benigni del colon, poliposi del colon, polipi colorettali) è una piccola formazione di un sottile peduncolo o spessore, che consiste del tessuto ghiandolare del corpo. Tali tumori possono essere singoli o multipli. Inoltre vale la pena considerare che alcuni tipi di polipi possono essere trasformati in un tumore maligno.

Le cause dei polipi al momento non sono completamente note ai gastroenterologi. Tuttavia, si ritiene che possa essere coinvolto come fattore scatenante, predisposizione genetica, malnutrizione, malattie gastrointestinali croniche e eccesso di peso corporeo.

La specificità di questa malattia è che può essere completamente asintomatica. Solo a volte i pazienti lamentano la comparsa di impurità nel sangue nelle feci, dolore durante la defecazione, così come l'alternanza di stitichezza e diarrea.

Identificare la presenza di polipi può avvenire solo attraverso procedure strumentali che non solo rilevano tali formazioni, ma possono differenziarle da tumori maligni. La biopsia endoscopica del polipo viene alla ribalta nella diagnosi.

Dopo aver confermato la diagnosi, l'unica opzione di trattamento è la rimozione chirurgica dei polipi nell'intestino crasso, che può anche essere eseguita con l'aiuto di procedure chirurgiche minimamente invasive.

Secondo la classificazione internazionale delle malattie della decima revisione, questa patologia ha il suo significato. Pertanto, il codice per l'ICD-10 sarà K63.5.

eziologia

Allo stato attuale, l'esatto meccanismo di formazione e provocatori della comparsa di polipi nell'intestino crasso rimane completamente sconosciuto. Tuttavia, i medici suggeriscono che come fattori predisponenti possono agire:

  • malnutrizione, vale a dire, quelle situazioni in cui la base del menu consiste di piatti grassi e speziati. Provocare l'insorgere di crescite benigne può anche mancare nella dieta delle fibre, una carenza di vitamine e altri micronutrienti utili all'organismo;
  • La presenza di malattie croniche nella storia della malattia da parte degli organi dell'apparato digerente. Poiché i polipi non si sviluppano da tessuti sani, è ovvio che sono preceduti da altre malattie. I più frequenti trigger gastroenterologi considerano la colite ulcerosa non specifica e la malattia di Crohn, discinesia e ulcere del colon;
  • suscettibilità del corpo alla stitichezza, che molto spesso assume una forma cronica;
  • uso irrazionale di farmaci, ad esempio, agenti antibatterici;
  • stile di vita sedentario o condizioni di lavoro sedentarie, che aumenta il rischio di altre malattie gastrointestinali che, a loro volta, possono provocare polipi singoli o multipli dell'intestino crasso;
  • abuso a lungo termine di cattive abitudini.

Inoltre, i medici ritengono che la predisposizione genetica non sia l'ultimo posto nello sviluppo di tale patologia. Sapendo questo, una persona può egli stesso prevenire l'insorgenza di polipi. Per fare ciò, è necessario mangiare bene, condurre uno stile di vita sano ed essere esaminati regolarmente da un gastroenterologo.

Va notato che il principale gruppo di rischio sono le persone con più di 50 anni. Qualsiasi tipo di polipo viene diagnosticato allo stesso modo in entrambi i sessi.

classificazione

Con il loro numero ci sono tali tipi di polipi dell'intestino crasso:

  • single - c'è una formazione di un tumore, che può raggiungere dimensioni considerevoli;
  • multiplo - è caratterizzato dalla presenza di diversi focolai della malattia in diverse parti di questo organo, in particolare nell'area della flessione epatica. È interessante notare che con il flusso di alcune malattie del tratto gastrointestinale, il numero di polipi può raggiungere diverse centinaia.

Inoltre, una poliposi familiare diffusa è isolata, quando l'intero strato ghiandolare dell'intestino crasso è coinvolto nel processo patologico. Tale disturbo è ereditato. Allo stesso tempo, i tumori crescono rapidamente e il loro numero può raggiungere migliaia di persone.

Le principali forme di questa malattia includono:

  • polipo adenomatoso: una tale varietà degenera molto spesso in un tumore maligno. In questi casi, si parla di una condizione precancerosa (displasia), che richiede un'operazione immediata;
  • il polipo infiammatorio è una risposta all'infiammazione acuta;
  • il polipo hamartomny è formato dal normale tessuto intestinale, ma per questo deve esserci uno sviluppo incompleto di uno degli elementi tissutali;
  • il polipo dentato è una forma intermedia tra la formazione adenomatosa e iperplastica;
  • il polipo metaplastico o iperplastico dell'intestino crasso è considerato la varietà più comune e molto spesso raggiunge grandi dimensioni.

Classificazione dei polipi del colon di natura adenomatosa:

  • Polipo tubolare è una formazione con una superficie liscia e densa, con una tinta rosa;
  • il polipo papillare o villico ha un gran numero di escrescenze a forma di ramo (preparazione macro) che si propagano su tutta la superficie del tumore. Inoltre ha un colore rosso, facilmente traumatizzato e sanguina. Differisce per dimensioni e tendenza alle ulcere. Diagnosticato nel 15% dei casi tra tutti i tumori ed è spesso maligno;
  • polipo linfoide;
  • polipi tubulari-villosi.

Esiste anche un polipo cistico-granuloso o giovanile dell'intestino crasso, considerato un'anomalia dello sviluppo e diagnosticato nei bambini o nell'adolescenza. Un polipo di questo tipo è spesso single, di piccole dimensioni e non soggetto a malignità.

Inoltre, i dati relativi all'educazione possono differire nell'aspetto, motivo per cui:

Tale tumore benigno può essere suddiviso in base ai valori di S. Kudo della presenza della relazione tra la dimensione del polipo e il grado di malignità:

  • fino a 1 centimetro - 3-9%;
  • 1-2 centimetri - 10%;
  • 2 centimetri e oltre - 30%.

In alcuni casi, si trovano pseudopolipi: è la proliferazione della mucosa dell'intestino crasso.

È interessante notare che in una persona si possono trovare diversi tipi di polipi dell'intestino crasso.

sintomatologia

Nella grande maggioranza dei casi hanno polipi nei sintomi del colon sono completamente assenti, contro cui vengono rilevati per caso quando passa esame preventivo da un gastroenterologo o durante l'esame strumentale al momento della diagnosi di una malattia completamente diversa.

Il grado di gravità delle manifestazioni cliniche è influenzato da fattori come il numero e il volume della neoplasia descritta. Quindi, i principali segni della malattia sono:

  • sensazioni dolorose, localizzate nelle parti laterali della parete anteriore della cavità addominale. Il dolore è incline all'intensificazione durante lo svuotamento intestinale. Spesso i dolori sono scoppiati, doloranti o crampi;
  • violazione dell'atto di defecazione, ovvero alternanza di stitichezza e diarrea;
  • vertigini;
  • pallore della pelle;
  • nausea, che porta a impulsi vomito;
  • bruciore di stomaco e eruttazioni;
  • un odore sgradevole dalla bocca;
  • la comparsa di impregnazioni di sangue o muco nelle feci, che spesso porta alla comparsa di prurito nell'ano;
  • un leggero aumento degli indicatori di temperatura a 37-37,5 gradi.

La sintomatologia di cui sopra non è specifica, il che significa che è caratteristica di una varietà di altre patologie gastrointestinali. È a causa di questo nell'emergenza dei primi segni che è necessario il più presto possibile cercare l'aiuto qualificato.

diagnostica

Un polipo della parte rettosigmoidea dell'intestino crasso o qualsiasi altra localizzazione in questo organo può essere rilevato solo attraverso procedure strumentali. Tuttavia, il processo di diagnosi dovrebbe essere integrato.

Pertanto, la diagnosi primaria include le seguenti attività, condotte da un gastroenterologo:

  • familiarizzazione con la storia della malattia per l'individuazione di malattie gastrointestinali croniche;
  • raccolta e analisi di una storia di vita. Il medico deve essere informato sulle abitudini alimentari, sullo stile di vita e sull'assunzione di qualsiasi farmaco;
  • attento esame fisico del paziente;
  • esame rettale digitale rettale;
  • interrogatorio dettagliato del paziente per il tempo della prima apparizione e intensità della sintomatologia.

Tra i test di laboratorio vale la pena evidenziare:

  • analisi clinica generale del sangue;
  • studi microscopici di feci.

Il più informativo in questa situazione sono le seguenti procedure strumentali:

  • EGD;
  • ecografia del peritoneo;
  • Radiografia dell'intestino con mezzo di contrasto;
  • sigmoidoscopia;
  • La colonscopia dei polipi dell'intestino crasso può essere riconosciuta solo quando si trovano vicino all'ano;
  • biopsia;
  • CT e RM.

trattamento

Con polipi nell'intestino crasso, il trattamento viene eseguito solo chirurgicamente e i metodi di terapia non operativa vengono applicati dopo l'operazione. Ad oggi, sono stati usati diversi metodi per rimuovere un tumore benigno:

  • La procedura endoscopica è più spesso utilizzata per tumori di piccole dimensioni. Rimuovere i polipi modo transrettale, cioè attraverso l'ano. Allo stesso tempo, vengono asportati lo stroma e il tessuto circostante;
  • rimozione totale dell'intestino crasso. Indicazioni per questo sono polipi più grandi, poliposi diffusa o l'emergere di sospetti di cancro, così come la displasia.

Nel periodo postoperatorio vengono utilizzate terapie conservative:

  • prendere farmaci per fermare i segni clinici;
  • Utilizzare unguenti o supposte per uso topico, che è necessario quando si irrita la pelle intorno all'ano;
  • dieta dopo la rimozione di polipi. L'elenco dei componenti consentiti e vietati di piatti, un menu approssimativo e raccomandazioni per cucinare sono forniti solo dal medico curante o dal nutrizionista su base individuale per ogni paziente;
  • applicazione di ricette popolari. Il trattamento con rimedi popolari è finalizzato alla preparazione a casa di bevande medicinali a base di varie erbe e piante.

Come prevenzione delle complicanze (cancro e displasia) o per la diagnosi precoce di possibili ricadute, i pazienti devono sottoporsi a una procedura come una colonscopia ogni 3 anni.

Profilassi e prognosi

Non sono state sviluppate misure preventive specifiche che impediscano la formazione di un polipo dell'intestino crasso. Tuttavia, le persone dovrebbero sempre seguire queste raccomandazioni:

  • rifiuto completo delle cattive abitudini;
  • stile di vita attivo;
  • compilazione e manutenzione di una dieta equilibrata;
  • individuazione tempestiva e trattamento di eventuali malattie gastrointestinali;
  • assumere farmaci solo come prescritto dal medico;
  • passaggio regolare di un esame preventivo completo in un istituto medico e una visita obbligatoria a un gastroenterologo.

I polipi adenomatosi proliferanti dell'intestino crasso (come qualsiasi altro tipo di tumore) possono essere facilmente trattati, il che spesso ha una prognosi favorevole. Osservando le semplici regole di cui sopra, è possibile evitare la ricaduta della malattia e la trasformazione di una formazione benigna in una maligna.

Se pensi di avere Polipi dell'intestino crasso e i sintomi caratteristici di questa malattia, quindi un gastroenterologo può aiutarti.

Inoltre suggeriamo di utilizzare il nostro servizio di diagnosi online, che, in base ai sintomi, seleziona le malattie probabili.

Il bulbo del duodeno è un processo infiammatorio della membrana mucosa dell'organo, cioè il suo reparto bulbare. Ciò è dovuto al fatto che il contenuto dello stomaco entra nel bulbo di questo organo e si verifica un'infezione da elfobatterio. I principali sintomi della malattia sono il dolore al sito della proiezione dell'intestino, la cui intensità è diversa. Se il trattamento prematuro di tale infiammazione, possono verificarsi complicazioni che sono dannosi per la salute umana e vengono eliminati solo con l'aiuto dell'intervento chirurgico.

Discinesia dell'intestino - è una malattia abbastanza comune, in cui questo organo non è sottoposto a lesioni organiche, ma soffre la sua funzione motoria. Il fattore alla base dell'insorgenza di una malattia è rappresentato dagli effetti a lungo termine di situazioni stressanti o tensioni nervose. È per questo motivo che i pazienti con una diagnosi simile sono trattati da gastroenterologi e psicologi.

Gastrite con elevata acidità (syn gastrite hyperacid.) - espresso in sviluppo processo infiammatorio degenerativo, con localizzazione nella mucosa gastrica, che porta alla atrofia delle cellule e malfunzionamento di tale organo. L'influenza malattia verificarsi più frequentemente causata di batteri patogeni, in particolare Helicobacter pylori. Tuttavia, così come provocare fattori è quello di fornire scarsa nutrizione e la presenza di altre malattie dell'apparato digerente.

Gastroenterocolite (avvelenamento alimentare) - una malattia di natura infiammatoria, che porta a lesioni del tratto gastrointestinale, localizzati prevalentemente nel piccolo o grande intestino. Rappresenta un grande pericolo causato da una possibile disidratazione del corpo in assenza di controllo sufficiente. Caratterizzato da un avvio veloce e una corrente rapida. Di solito 3-4 giorni, fatte salve le raccomandazioni del medico, così come la nomina di un trattamento adeguato, i sintomi si ritirano.

Non è un segreto che i microrganismi siano coinvolti nel corpo di ogni persona in vari processi, compresa la digestione del cibo. La disbacteriosi è una malattia in cui il rapporto e la composizione dei microrganismi che abitano l'intestino sono disturbati. Ciò può causare gravi disturbi allo stomaco e all'intestino.

Con l'aiuto di esercizi fisici e autocontrollo, la maggior parte delle persone può fare a meno della medicina.

Polipi dell'intestino crasso

Polipi dell'intestino crasso - formazioni tumorali benigne originate dall'epitelio ghiandolare della mucosa dell'intestino crasso. Diffuso, incline al flusso asintomatico. Può causare disturbi alle feci, dolore addominale, comparsa di muco e sangue nelle feci. In alcuni casi i polipi dell'intestino crasso sono in grado di provocare malignità o provocare lo sviluppo dell'ostruzione intestinale. Diagnosi prendendo in considerazione i reclami, i dati di esame obiettivo, esame rettale, tecniche radiologiche ed endoscopiche. Trattamento: rimozione endoscopica o chirurgica del polipo, resezione della zona interessata dell'intestino.

Polipi dell'intestino crasso

Polipi dell'intestino crasso - escrescenza benigna dell'epitelio ghiandolare della mucosa dell'intestino crasso sotto forma di nodi su un gambo largo o sottile. Secondo alcuni ricercatori, tali formazioni del tratto gastrointestinale sono rivelate nel 10-20% degli abitanti del pianeta. Altri scienziati indicano cifre inferiori, ritenendo che i polipi dell'intestino crasso si manifestino nel 2,5-7,5% della popolazione. Questa differenza di dati è dovuta all'incapacità di determinare con precisione la prevalenza della malattia a causa della tendenza dei polipi al flusso asintomatico.

Polipi del colon appaiono in pazienti di tutte le età, ma più spesso (con l'eccezione di polipi giovanili) si trovano nelle persone di età matura. Il rischio di sviluppare tumori aumenta dopo 50 anni. I polipi diventano spesso una scoperta casuale nella ricerca del tratto digestivo in altre occasioni. Spesso diagnosticato solo dopo lo sviluppo di complicanze o trasformazione maligna. Sono single e multipli. Ci sono malattie in cui il numero di polipi dell'intestino crasso può raggiungere diverse centinaia di migliaia di pezzi. Di solito, tali malattie sono ereditarie. Il trattamento viene effettuato da specialisti nel campo della proctologia, chirurgia addominale e oncologia.

Cause dei polipi dell'intestino crasso

Ci sono diverse ipotesi che spiegano l'occorrenza di polipi di questa regione anatomica. La teoria più comune è che i polipi dell'intestino crasso si formano su uno sfondo di cambiamenti infiammatori cronici nella mucosa intestinale. Esperti osservano che tali cambiamenti si verificano spesso a causa di un mangiare irregolari sbilanciato, mangiare fast food, una grande quantità di carboidrati facilmente digeribili, grassi, fritti salati cibo,, piccante e speziato, con una mancanza di frutta e verdura fresca.

Una tale dieta aiuta a ridurre l'attività peristaltica dell'intestino e ad aumentare il numero di composti dannosi nei contenuti intestinali. A causa dei disturbi della peristalsi, il contenuto si muove più lentamente attraverso l'intestino e le sostanze nocive a lungo vengono a contatto con la parete intestinale. Questa circostanza è aggravata da un aumento della densità delle feci causate dall'assorbimento di liquidi da contenuti intestinali in movimento troppo lenti. Le masse fecali solide danneggiano la parete intestinale durante il movimento. Tutto quanto sopra causa infiammazione cronica della mucosa intestinale.

Insieme alla teoria dei cambiamenti infiammatori, c'è una teoria dei disordini dell'embriogenesi che spiega la formazione di polipi del colon da malfunzionamenti durante lo sviluppo intrauterino della parete intestinale. Alcune sindromi, accompagnate dalla formazione di polipi, sono di natura ereditaria. I polipi dell'intestino crasso sono spesso combinati con altre malattie dell'apparato digerente. Oltre ai fattori di rischio elencati e alle possibili ragioni per lo sviluppo dei polipi, gli scienziati sottolineano l'impatto negativo delle cattive abitudini (fumo, abuso di alcol), ipodynamia e condizioni ambientali sfavorevoli.

Classificazione dei polipi dell'intestino crasso

Ci sono diverse classificazioni di polipi di questa regione anatomica. Tenendo conto della forma, i polipi dell'intestino crasso, simili a un fungo, si distinguono con un pedicello stretto o largo; educazione, simile a una spugna; Polipi nella forma di un grappolo d'uva e nella forma di un nodo denso.

Data la quantità di distinti:

  • Polipi singoli
  • I polipi multipli sono gruppi di nodi localizzati in una o diverse parti dell'intestino crasso
  • La poliposi familiare diffusa è una malattia ereditaria, accompagnata dalla formazione di centinaia o addirittura migliaia di polipi dell'intestino crasso, che sono distribuiti in modo relativamente uniforme nell'intestino.

Tenendo conto della struttura morfologica, ci sono:

  • Il ghiandolare (adenomatoso) polipi dell'intestino crasso. Sono il tipo più comune di polipi, trovati nella metà dei pazienti. Sono dense proliferazioni iperplastiche di colore rosa o rossastro dell'epitelio ghiandolare, di solito a forma di fungo, meno ramificate, che strisciano lungo la membrana mucosa. Il diametro medio dei polipi adenomatosi è di 2-3 cm. Le formazioni non sono soggette a ulcerazioni e sanguinamento. Può essere maligno
  • Il ghiandolare-villoso (adenopapillare) polipi dell'intestino crasso. Diagnosticato nel 20% dei pazienti Rappresentano una forma di transizione tra le formazioni ghiandolari e villose. Possono ammalarsi.
  • Il nasale (papillare) polipi dell'intestino crasso. Sono rivelati nel 14% di pazienti. Sono nodi o formazioni striscianti che hanno un ricco colore rosso a causa del gran numero di vasi sanguigni. Possono raggiungere 3-5 o più cm. I polipi nasali spesso ulcerano e sanguinano, probabilmente la formazione di aree di necrosi. Hanno un'alta propensione alla malignità.
  • Iperplastico (metaplastico) polipi dell'intestino crasso. Rivelato nel 75% dei pazienti. Rappresentano nodi morbidi, leggermente al di sopra della mucosa. Il diametro delle formazioni di solito non supera i 5 mm. Non soggetto a malignità.
  • Granulazione cistica (giovanile) polipi dell'intestino crasso. Sono legati a anomalie dello sviluppo. Diagnosticato nell'infanzia e nell'adolescenza Spesso single, di solito hanno una gamba, possono raggiungere grandi dimensioni. Non soggetto a malignità.

Un paziente può avere diversi tipi di polipi. Ci sono anche pseudopolipi - proliferazione della mucosa, in apparenza simile a polipi dell'intestino. Formata nell'infiammazione cronica. Non avere una inclinazione per la malignità.

Sintomi di polipi dell'intestino crasso

La maggior parte dei pazienti non presenta una sintomatologia clinica, i polipi vengono rilevati accidentalmente durante gli studi strumentali sull'intestino crasso. In alcuni pazienti con polipi del colon, noctis, raspiratsiie o dolori crampi nelle aree laterali e inferiori dell'addome, scomparendo o indebolendosi dopo l'atto di defecazione. Disturbi dello sgabello sotto forma di diarrea, stitichezza o loro alternanza possono essere rivelati. Con polipi villosi dell'intestino crasso situati nell'intestino inferiore, i pazienti possono riportare muco e sangue nelle masse fecali.

In altri tipi di polipi questo sintomo di solito non viene rilevato a causa della mancanza di una tendenza al sanguinamento e alla formazione di muco. Altamente disposte polipi del colon villi possono sanguinare e secernere muco, ma quando passa attraverso l'intestino impurità parzialmente trasformati, parzialmente miscelato con feci, così visivamente solito non determinato. Il volume della perdita di sangue durante il sanguinamento da polipi è insignificante, tuttavia, la frequente recidiva di tale sanguinamento può causare anemia.

In alcuni casi, grandi polipi del colon bloccano il lume intestinale e provocare lo sviluppo di ostruzione intestinale, si manifesta con intenso dolore crampi in natura, nausea, vomito, gonfiore addominale, mancanza di feci e gas. Tali condizioni richiedono un intervento chirurgico urgente. Possibile malignità dei polipi del colon con lo sviluppo del cancro del colon-retto, la germinazione degli organi vicini, la formazione di metastasi linfogene ed ematogene.

Diagnosi di polipi dell'intestino crasso

La diagnosi viene effettuata prendendo in considerazione segni clinici, dati di esame fisico, esame rettale, tecniche di laboratorio e strumentali. Quando la palpazione dell'addome rivela dolore nella zona interessata. Il risultato dell'analisi delle feci per sangue latente nei polipi del colon può essere positivo o negativo. Irrigoscopy indica un unico o più difetti di riempimento, ma questa tecnica è molto efficace solo quando polipi sono maggiori di 1 cm. Esame rettale digitale informativi partire spilli polipi del colon.

Per esaminare il retto e le aree sovrastanti dell'intestino utilizzando metodi endoscopici - sigmoidoscopia o colonscopia. Le procedure consentono di visualizzare polipi di qualsiasi dimensione, determinarne il numero, la forma, il diametro e la localizzazione, identificare il sanguinamento, le formazioni defecate e necrotiche e anche ottenere campioni di tessuto per l'esame istologico. In alcuni casi con sospetti polipi del colon per la diagnosi vengono utilizzati anche CT, che permette di ottenere immagini tridimensionali del colon riempito con l'agente di contrasto.

Trattamento di polipi dell'intestino crasso

L'unico modo per trattare è la rimozione chirurgica dei polipi. In piccole formazioni senza segni di malignità, è possibile utilizzare tecniche endoscopiche delicate. L'operazione viene eseguita durante una colonscopia. Un endoscopio con un'ansa speciale viene inserito nell'intestino, un'ansa viene versata sul polipo dell'intestino crasso, spostata alla sua base e il nodo viene rimosso, mentre contemporaneamente si esegue l'elettrocoagulazione della base sanguinante. L'intervento è ben tollerato dai pazienti e non richiede il ricovero in ospedale. La capacità di lavorare viene ripristinata entro 1-2 giorni.

Colon polipi dimensioni maggiori anche talvolta rimossi dal metodo endoscopico, tuttavia, utilizza attrezzature moderne in tali operazioni, aumenta il rischio di complicanze (sanguinamento, perforazione dell'intestino crasso), in modo che tali interventi devono essere eseguite solo da esperti chirurghi-endoscopists. È anche possibile la resezione di grandi polipi del colon usando tecniche chirurgiche classiche. Dopo la laparotomia, il chirurgo apre l'intestino crasso nell'area della posizione del polipo, taglia la formazione e quindi si siede nell'intestino. Tali operazioni sono effettuate in un ospedale.

Con polipi multipli dell'intestino crasso, formazioni con segni di malignità e polipi, complicate dall'ostruzione intestinale e dalla necrosi della parete intestinale, può essere necessaria la resezione della zona interessata dell'intestino. La quantità di resezione dipende dal tipo e dall'entità del processo patologico. Poliposi ereditaria della famiglia, classificata come precancro obbligato, è un'indicazione per la colectomia subtotale con la formazione di colostomia. Dopo aver eseguito operazioni chirurgiche, i pazienti si sottopongono a bende, prescrivono analgesici e antibiotici.

La prognosi per polipi semplici dell'intestino crasso senza segni di malignità è favorevole. In altri casi, il risultato del trattamento è determinato dalle condizioni del paziente e dalla gravità della patologia. Dopo la rimozione dei polipi, i pazienti devono essere sotto la supervisione di un gastroenterologo, proctologo o oncologo. Vengono effettuati regolari esami endoscopici per la rilevazione tempestiva delle recidive. La durata dell'osservazione e la frequenza della colonscopia dipendono dal tipo di polipi dell'intestino crasso.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Panoramica delle supposte efficaci per il trattamento delle emorroidi

Prevenzione

Le emorroidi, se improvvisamente accadesse, interferiscono molto con la vita: i nodi feriscono, dolgono, prevengono la defecazione, sanguinano....

Trattamento farmacologico (conservativo) delle emorroidi

Prevenzione

Ogni paziente riceve i farmaci per le emorroidi singolarmente. Prima di tutto, i segni acuti di questa patologia vengono eliminati. E poi nel periodo di recupero del paziente, viene prescritto un trattamento conservativo (medicamento) delle emorroidi....