Caratteristiche della scleroterapia delle vene delle gambe

Prevenzione

La scleroterapia (flebosclerosi) - un metodo moderno necessario per il trattamento dei sistemi linfatici e circolatori, è anche usato per trattare le vene varicose delle estremità (in tutte le fasi dello sviluppo) e altre patologie. Non è meno efficace della chirurgia tradizionale, ma non implica interferenze con la distruzione dell'integrità dei tessuti corporei. Dopo aver eseguito la procedura, è necessario indossare biancheria di compressione.

L'essenza della scleroterapia

Nel processo di scleroterapia c'è l'incollaggio e la rimozione delle vene danneggiate. Per fare ciò, all'interno di ciascuno di essi (usando uno speciale ago sottile, come l'insulina), viene aggiunta una soluzione che incolla le pareti della membrana, con conseguente coagulazione. Dopo un po ', rimane solo una piccola formazione fibrosa sul sito della vena, il suo lume si sovrasta, la patologia scompare. Il liquido iniettato è completamente eliminato dal corpo. Il farmaco non è dannoso per la salute, non sviluppa dipendenza e dipendenza.

Tipi di scleroterapia

Oggi, i seguenti tipi di procedura sono noti e praticati:

  • Microscleroterapia (si usa l'agente sclerosante, che viene iniettato nelle vene, se quest'ultimo non supera i 2 millimetri.) Non adatto per le vene di grandi dimensioni;
  • ecoscleroterapia (il processo deve essere eseguito insieme ad un esame ecografico che aiuti a determinare l'ingresso esatto del farmaco nel sito previsto situato nei tessuti profondi);
  • Schiuma scleroterapia vena, un altro nome - «forma schiuma» (per proviene farmaci che prendono stato schiumosa mescolata con l'aria, che meglio contatto con la parete venosa danneggiato, ampliando così l'applicazione del metodo);
  • crioscleroterapia (il farmaco viene raffreddato a bassa temperatura prima della somministrazione);
  • catetere per puntura sclerobliterante (la soluzione viene iniettata con un catetere). L'efficienza è discutibile, poiché il rischio di ricanalizzazione è elevato (oltre il 40%);
  • scleroterapia sotto venovizorom (metodo superficie per la rimozione di lesioni. Si intende utilizzare l'apparecchio VeinViewer, che sporge ictus vasi deformi sulla superficie del corpo. Il più efficace in combinazione con altri sclerosante).

Indicazioni e controindicazioni per l'uso

La scleroterapia delle vene degli arti inferiori è raccomandata per:

  • rimozione di asterischi vascolari (telangiectasia) e mesh (varicosità reticolare);
  • trattamento di vene varicose (la necessità di una procedura è determinata dal dottore);
  • sbarazzarsi di emangioma, linfangioma (neoplasie sottocutanee), emorroidi;
  • ripristino del trofismo alterato dei tessuti;
  • eliminazione di ulcere trofiche e tromboflebite acuta.

La scleroterapia delle vene varicose ha le seguenti controindicazioni:

  • malattie infettive;
  • reazioni allergiche;
  • gravidanza e allattamento;
  • diabete mellito;
  • malattie cardiache, sistema cardiovascolare, reni;
  • patologia delle vene profonde (ostruzione).

Vantaggi e svantaggi

Il metodo ha i suoi pro e contro.

La scleroterapia delle vene degli arti inferiori presenta i seguenti vantaggi:

  • indolore;
  • sicurezza per la salute;
  • assistenza ambulatoriale (non è necessario stare in ospedale);
  • ricevuta rapida del risultato (dopo la prima manipolazione);
  • il corso di trattamento è di breve durata;
  • non lascia conseguenze sulla pelle (segni, cicatrici e cicatrici, che lo distinguono dal metodo chirurgico).
  • Altri siti possono essere colpiti (se le navi non hanno forza sufficiente);
  • sul sito dei piercing medici, precedentemente chiusi da un farmaco, potrebbero esserci dei lumi (in questo caso è necessaria la consulenza e la supervisione con uno specialista);
  • possibilmente il ritorno della malattia (se è causata da insufficienza cardiaca);
  • la droga iniettata è in grado di causare allergie nelle persone inclini a risposte simili;
  • l'inosservanza di una dieta con emorroidi promuove una malattia ripetuta.

Possiamo confrontare l'effetto con la terapia laser?

Per sbarazzarsi di varicosi insieme alla scleroterapia, applicare un trattamento laser (obliterazione). Viene eseguito in un ospedale dotato di una struttura appropriata, non richiede l'anestesia, l'effetto è sentito solo per le aree difettose delle vene.

Il laser agisce sulle pareti dei vasi dall'interno e ripristina la struttura alterata senza alterare o danneggiare la pelle e lo strato sottocutaneo. La radiazione del dispositivo penetra nelle vene situate in profondità e ha un effetto curativo su di esse.

A differenza della scleroterapia, il laser non ha effetti collaterali, praticamente non consente il verificarsi di ricadute, ma il costo della sua applicazione è più alto.

Ci sono una serie di controindicazioni alla laser scleroterapia. Non può essere passato:

  • donne durante la gravidanza;
  • persone che assumono droghe contenenti ferro;
  • pazienti con manifestazioni di photodermatoses;
  • i proprietari di colore della pelle abbronzata (bruno).

Preparazione di

Prima della scleroterapia, il paziente deve seguire alcune raccomandazioni per la preparazione:

  • avere un esame con un medico;
  • condurre uno studio Doppler (una sorta di diagnosi ecografica, che rivela la patologia dei vasi sanguigni);
  • effettuare la rimozione dei peli dell'area del problema in cui verrà eseguita l'operazione (senza l'uso di creme, lozioni e unguenti);
  • Fumo e alcol sono vietati (non meno di due giorni);
  • con te devi avere scarpe larghe (vestiti);
  • prima della procedura (per 2 ore) si raccomanda l'assunzione di cibo facile e la doccia igienica (prima di venire in ospedale).

Come viene eseguita la procedura

Prima dell'inizio della manipolazione, le parti delle navi che richiedono un trattamento vengono attentamente esaminate. Quindi uno speciale ago molto sottile introduce un farmaco, sclerosando le vene e bloccando il decorso della malattia. L'azione è accompagnata dalla diagnosi ecografica: ti permette di colpire il bersaglio con precisione, oltre a tracciare l'effetto del farmaco. La sessione include da due a dieci iniezioni (durata: da 10 a 20 minuti).

Quando tutte le iniezioni gambe Fasciatura elastica (consiglia l'uso di un indumento di compressione o calze benda scleroterapia), della somministrazione della sostanza potrebbe avere uno sklerozivny (adesivo) effetto e prevenire il sanguinamento.

Quali farmaci vengono usati per la scleroterapia?

Per trattare le vene varicose delle gambe con la scleroterapia, vengono utilizzati speciali agenti sclerosanti. Sono divisi in diversi gruppi.

  1. Rotolamento proteina (coagulo formato nel foro, fornendo effetto incollaggio) detergenti sintetici, "Trombovar", "polidocanol" Sotradekol, sodio tetradecil "fibro Wayne".
  2. Causando la comparsa di coaguli di sangue (a parete singola Transform) farmaci karroziynye: soluzione di ioduro di Shotin, varikotsida soluzione Variglobina "Etoksisklerol» (Aethoxysklerol), «Trombovar".
  3. Preparazioni osmotiche (iperosmotiche, che causano la disidratazione delle pareti dei vasi sanguigni): sodio cloruro (10-24%), sodio salicilato (30-40%).

Fasi di partecipazione

La procedura di scleroterapia si svolge in più fasi:

  • accettazione da parte del paziente della corretta posizione del corpo (definita per ogni singola malattia - sdraiata o seduta);
  • designazione dell'area che richiede correzione e trattamento (la pelle intorno all'area bersaglio viene trattata con una soluzione antisettica), esecuzione di iniezioni (sempre in direzione ascendente);
  • Sul sito di puntura, viene applicato del cotone, si usa la compressione: gli indumenti a compressione sono usurati o la gamba è avvolta con una benda elastica;
  • La scleroterapia presuppone dopo la procedura l'esecuzione di azioni per prevenire la distruzione di vasi profondi, la formazione di coaguli di sangue (camminare è raccomandato per circa un'ora).

Periodo di riabilitazione

La scleroterapia a compressione dei piedi, come qualsiasi altra operazione, richiede tempo per riprendersi. Le tecniche raccomandate in questo periodo dovrebbero essere seguite in futuro.

La riabilitazione dopo la procedura è la seguente:

  • È necessario fare regolarmente passeggiate a piedi regolarmente (uno stile di vita sedentario è controindicato);
  • dovrebbe rifiutare la corsa pesante, non è possibile trasportare a mano carichi pesanti;
  • Non dovresti fare esercizi ginnici, aerobica ed esercizio fisico;
  • poiché molti farmaci usati nella procedura hanno alcol nella loro composizione, è meglio limitare la guida il più possibile;
  • rifiutare di visitare il solarium e la sauna.

Effetti collaterali dopo la scleroterapia

Nonostante la sua efficacia e indolenzimento, la scleroterapia delle vene delle gambe può avere effetti collaterali di diversa natura.

Effetti collaterali normali

La scleroterapia delle vene delle gambe porta alla combustione, l'aspetto di una ciocca. Questo effetto dura per un anno.

Effetti collaterali per un breve periodo:

  • prurito (diverse ore, un giorno);
  • brucia (scompare rapidamente e indipendentemente);
  • microtrauma, esfoliazione della pelle nei siti di iniezione (durata - una settimana, a volte due);
  • un po 'di dolore con la somministrazione del farmaco;
  • setochka vascolare (passa tra un mese o più);
  • gonfiore.

Complicazioni più gravi

Le complicazioni dopo la scleroterapia sono molto rare (la probabilità della loro comparsa nel rapporto percentuale è solo dello 0,02% del numero totale di procedure eseguite). Eppure, la manipolazione della scleroterapia delle vene delle gambe può portare a gravi conseguenze:

  • sanguinamento (le loro cause sono ulcere, formate a causa di un eccesso di fluido introdotto dalla mucosa);
  • lo sclerosante può influire sul fegato (se entra nel sangue);
  • disfunzione della prostata (infertilità, violazione della minzione, prostatite, infiammazione purulenta, ascesso con penetrazione profonda nei tessuti);
  • gravi ustioni;
  • tromboflebite;
  • trombosi di vene.

Costo della procedura

Il prezzo della partecipazione è costituito dal costo dei materiali di consumo (siringhe, aghi, rulli, salviette), medicinali strumenti, il lavoro professionale (procedura di scleroterapia viene eseguita da personale altamente qualificato medici-flebologo) utilizzati.

In media, il costo per sessione di scleroterapia ai piedi in Russia è di 9.000 rubli. Per il trattamento di molte malattie, una visita non sarà sufficiente.

In Europa, questo metodo di trattamento costerà da 200 a 800 euro, in Israele o negli Emirati Arabi Uniti dovrà pagare circa millecinquecento dollari.

Non importa quanto sia efficace il moderno metodo di trattamento delle vene varicose mediante la scleroterapia delle vene degli arti inferiori, ha delle conseguenze e non fornisce una garanzia assoluta dell'assenza di recidiva (malattia ricorrente).

Dopo scleroterapia, tromboflebite

Principi di base della moderna chirurgia delle vene

- buon effetto cosmetico,

Condividi sui social network

AZIONE! Alla consultazione del flebologo!

Se vi venisse offerta la chirurgia tradizionale (flebectomia) per il trattamento delle vene varicose, si consiglia di consultare me in clinica in Scandinavia, per un eventuale trattamento minimamente invasivo. Come dimostra la pratica, questo è possibile nel 99% dei casi.

Per registrarsi per una consulenza, è possibile chiamare 6007777 (consultazione di un flebologo su un'azione).

Ancora una volta (31 luglio-1 agosto) si è tenuta a Riga una riunione di membri dell'associazione flebologica baltica. La master class nell'ambito della conferenza è stata dedicata ai più recenti metodi di trattamento delle vene varicose in estate. Dr. Dr Kasuo Miyake dal Brasile ha introdotto i partecipanti alla tecnica ClaCS (cryolaser + cryosclerotherapy), un metodo per il trattamento delle vene varicose "estetiche". L'ospite d'onore della conferenza era Bo Eklof - Presidente dell'American Venous Forum (AVF). Nessuna sanzione ha impedito ai medici di riunirsi in 27 paesi in una Lettonia ospitale!

Il 23 e il 24 maggio Riga ospitò un altro corso di perfezionamento internazionale su flebologia minimamente invasiva ed estetica. Maestri della flebologia moderna: prof. Zoltan Varadi, il prof. Atillio Kaveczi, doc. Uldis Mauriņš e il suo team hanno dimostrato le competenze più moderne, consentendo di rendere il trattamento più cosmetico e minimamente invasivo.

Il 25 novembre 2013, la FDA ha approvato una nuova forma farmaceutica di polidocanolo, Varithena ™, per il trattamento minimamente invasivo delle vene varicose.

Varithena ™ (forma di schiuma a base di ossido nitrico a bassa concentrazione - 0,8%) è approvato per il trattamento delle vene varicose nel bacino della grande vena safena. Il costo del farmaco non è riportato.

Il 25 e 26 ottobre 2013 a Riga, in Lettonia, si è tenuto l'ottavo congresso internazionale e una master class dedicata alla scleroterapia. Più di 100 medici di diversi paesi hanno preso parte alla conferenza. Una brillante organizzazione del congresso e della master class fu il risultato del lavoro della Baltic Flebological Association e del suo presidente Mr. U. Mauriņš

Le nuove tecnologie hanno cambiato approccio al trattamento delle malattie venose. Trattamento tramite onde radio (RF), terapia energia luminosa (trattamento laser), scleroterapia (vene ablazione chimica), attualmente viene utilizzato in aggiunta al metodo chirurgico tradizionale per trattamento delle vene varicose. La scleroterapia con sclerosanti liquidi o schiumogeni è utilizzata non solo per la terapia delle vene varicose, ma anche per altri tipi di malattie venose. La scleroterapia comporta l'iniezione del farmaco nella vena, causando irritazione e danni alle vene. Il danno al rivestimento interno della vena insieme alla compressione della vena causa la sua chiusura e cicatrici. La scleroterapia può essere utilizzata da sola o insieme al trattamento chirurgico delle vene varicose. La maggior parte dei medici ha familiarità con tutti i modi disponibili di trattare le vene varicose e sono in grado di decidere quale metodo è meglio per voi.

Prima di iniziare il trattamento, il paziente deve avere familiarità con le caratteristiche della procedura, le possibili complicanze, i risultati che si attendono immediatamente dopo la procedura e anche cosa aspettarsi in poche settimane o mesi dopo il trattamento. Di solito, le fotografie vengono prese prima e dopo la procedura per valutare l'effetto del trattamento eseguito. Alcune cliniche usano il consenso informato per eseguire la scleroterapia.

La prima visita con il paziente inizia con una conoscenza della storia della vita e della malattia, viene eseguito un esame e un'ecografia delle vene per determinare la natura della loro lesione. In alcune varianti delle vene varicose, l'uso della scleroterapia non darà l'effetto atteso e una rapida recidiva della malattia è possibile. Quando la conoscenza della storia della malattia deve concentrarsi sulle malattie esistenti o precedenti dei vasi sanguigni, sul sistema di coagulazione del sangue, sui farmaci presi.

L'esame deve essere effettuato in posizione eretta. Il medico segnerà la presenza o respingere problemi venosi quali - (. Piccoli vasi a 1 mm nella pelle) vene varicose, vene reticolari espansione meno pronunciati, e "Stars vascolare" o telangiectasia. Altri cambiamenti della pelle possono anche essere importanti: scolorimento o ispessimento della pelle, gonfiore, ulcerazione della pelle o presenza di eczema. Alcuni pazienti necessitano di un esame del sangue prima della procedura per assicurarsi che non siano a rischio di altre complicanze.

Tutti i pazienti con malattie venose devono migliorare il deflusso venoso dai piedi e la cura della pelle. Miglioramenti del deflusso possono essere ottenuti usando la compressione esterna - speciali calze a compressione. Se possibile, devi sollevare l'estremità del piede vicino al letto di 10-12 cm posizionando un blocco di legno o un mattone sotto le gambe. Questo migliora il drenaggio del sangue dalle gambe con l'aiuto della gravità durante il sonno. Detergere e idratare la pelle ogni giorno per renderla morbida e meno probabilità di essere danneggiata. Questi semplici passaggi dovrebbero essere utilizzati prima di ogni tipo di trattamento pianificato.

Variazioni nell'esecuzione della scleroterapia, come la crioscleroterapia - l'introduzione di uno sclerosante con raffreddamento simultaneo della pelle da un flusso di aria fredda sono possibili per ridurre il dolore. La tecnica è buona, ma costosa. Richiede attrezzature aggiuntive ingombranti e costose

Clacs metodo - (+ kriolazer krioskleroterapiya) combinata laser e skleroterapevticheskoe trattamento delle vene varicose utilizzando come soluzione sclerosante glucosio 75%. Ti permette di eseguire il trattamento delle vene in qualsiasi momento, anche in estate! La metodologia non è ancora utilizzata in Russia. Il luogo di nascita della metodologia del Brasile, la clinica del dott. Casio Miyaka.

Tecnica VeinViewer - la scleroterapia con un dispositivo che consente di visualizzare le vene invisibili che alimentano le reti vascolari sulla pelle. Una tecnica rivoluzionaria che ti permette di vedere cosa stai facendo e valutare l'effetto del farmaco iniettato all'istante. La tecnica consente di eseguire una scleroterapia migliore, consente di valutare l'efficacia del farmaco, rende la procedura significativa e comprensibile per il medico e il paziente. Non ha effetti negativi sul paziente.

Può essere usato per la scleroterapia estetica sul viso

Indicazioni per la scleroterapia:

• Trattamento di asterischi vascolari.

• trattamento delle vene reticolari o vene varicose di diametro piccolo (1-3 mm) quando non ci sono reflussi patologici nei tronchi venosi principali.

Scleroterapia - un modo sicuro per trattare le vene varicose

Scleroterapia delle vene - un moderno metodo di trattamento della patologia dei vasi venosi periferici, che consente di ritardare l'ulteriore sviluppo delle vene varicose. È particolarmente efficace nelle manifestazioni iniziali delle vene varicose, quando il processo non ha intaccato le vene profonde.

Significative procedure "più" - la capacità di evitare un intervento chirurgico per rimuovere i noduli sottocutanei, eseguendo a livello di un poliambulatorio. "Minus" è un effetto puramente cosmetico che non influisce sul meccanismo di insorgenza della malattia, sulla conservazione dei lividi e sull'indossamento della biancheria intima di compressione sulle gambe.

L'essenza del metodo

Le vene varicose colpiscono la rete venosa non solo sulle gambe, ma anche sulle mani. Emorroidi croniche - una delle varianti della malattia con localizzazione nelle vene intorno all'ano. Dolore, prurito, bruciore, gonfiore accompagnano la malattia.

La scleroterapia consente il restringimento della nave con successiva cicatrizzazione completa (sclerosante) ed esclusione dalla circolazione, introducendo una sostanza speciale nella vena dilatata.

Questo non è equivalente alla trombosi, non influenza le proprietà coagulanti del sangue, non influenza le piastrine. Nel processo di cicatrici coinvolto solo una piccola parte della parete vascolare. A contatto con una sostanza chimica, si infiamma, l'epitelio interno cresce e restringe il lume.

Quali sono i vantaggi del metodo?

Anche gli scettici riconoscono una serie di innegabili vantaggi della scleroterapia:

  • indolenza della procedura (a volte i pazienti avvertono una leggera sensazione di bruciore, dipende dalla soglia individuale della sensibilità al dolore);
  • sicurezza e innocuità per l'organismo;
  • cure ambulatoriali senza necessità di ricovero;
  • il risultato sarà sentito subito dopo la procedura;
  • breve corso di trattamento;
  • assenza di cambiamenti cicatratici della pelle.

A chi viene mostrato il metodo di trattamento?

La scleroterapia delle vene degli arti inferiori non è mostrata a tutti. Il flebologo deve esaminare il paziente, effettuare gli studi necessari e decidere la necessità e le possibilità del metodo.

Il paziente deve essere informato delle condizioni di efficacia della procedura, del periodo pre- e postoperatorio, dei possibili fattori complicanti.
Nella desiderabilità della scleroterapia, un numero di medici ha ancora dei dubbi fino ad ora.

La maggior parte dei flebologi ritiene che l'applicazione del metodo sia giustificata nei seguenti casi:

  • con maglie fasci sottocutanea vena superficiale (pattern "spider", "stelle"), spesso accompagnata dalla fase iniziale di vene varicose, la forma è comune nelle donne in gravidanza, si ritiene che i cambiamenti endocrini direttamente implicati nella patologia;
  • sconfitta dei vasi sottocutanei principali del tronco;
  • vene varicose dell'anello superficiale delle emorroidi;
  • Piccole lesioni vascolari sotto la pelle (emangiomi, linfangiomi);
  • per l'intersezione delle vene superficiali coinvolte nella formazione delle ulcere trofiche.

Quando la scleroterapia è controindicata

Il grado di malattia varicosa e le malattie concomitanti, in cui la scleroterapia non sarà efficace, determina il medico. Per fare questo, ha bisogno di informazioni complete sulla presenza di qualsiasi patologia nel paziente.

La scleroterapia non è indicata:

  • pazienti con diabete mellito;
  • con malattie croniche dei reni e del fegato;
  • se il paziente ha una maggiore sensibilità sotto forma di frequenti reazioni allergiche, specialmente sugli antidolorifici;
  • con malattie cardiache;
  • a uno stadio scompensivo di arresto cordiaco;
  • se l'esame mostra segni di scarsa permeabilità delle vene perforanti e profonde;
  • donne in gravidanza e in allattamento;
  • in presenza di una patologia vascolare più grave e diffusa (angiopatia diabetica, trombosi e tromboflebiti, obliterazione dell'aterosclerosi);
  • contro l'obesità;
  • con infiammazione o malattie della pelle sulla vena interessata.

Tipi di procedura

A proposito di scleroterapia è noto dal XVII secolo, quando la nave è stata iniettata con acido, che ha causato una pronunciata reazione di infiammazione e gravi conseguenze sotto forma di tromboflebite. Dal XIX secolo, Perchlor è apparso. I flebologi moderni usano non solo mezzi provati, ma anche il supporto di attrezzature per l'osservazione visiva delle loro azioni.

I metodi e i tipi di scleroterapia hanno il loro scopo:

  1. La microscleroterapia è considerata il tipo più semplice di trattamento, è usata nel caso di "mesh" o "stelle" sulla pelle. Allo stesso tempo, il diametro delle navi non deve superare i 2 mm.
  2. La terapia a schiuma (scleroterapia con schiuma) viene utilizzata per rimuovere le grandi vene sottocutanee. Il principio attivo è un liquido schiumoso.

La terapia a schiuma è più conveniente, consente:

  • escludere dalla circolazione di vasi abbastanza grandi espandendo l'area di contatto della sostanza attiva e il guscio interno della parete venosa;
  • lo stato di schiuma non richiede un grande dosaggio del principio attivo, mentre mantenere alta attività ed efficienza della procedura riduce l'allergenicità.

Il medico può accertarsi con i suoi occhi di essere caduto in una vena profonda, che è difficile da vedere in un esame generale. Questa tecnica riduce a zero la spesa extra del farmaco.

Quali farmaci vengono usati per la scleroterapia?

La perfezione della tecnica ha portato alla sintesi di agenti sicuri con la minore allergenicità dell'organismo. Per la microscleroterapia si applicano:

  • Etoksisklerol,
  • Percloro su base alcolica,
  • Fibro-Vein,
  • lauromacrogol,
  • Sodio tetradecil solfato,
  • Trombovar.

La terapia in schiuma forma ethoxiclerol in forma schiumosa. I farmaci non differiscono per azione. La scelta dipende dalle preferenze del chirurgo.

Come prepararsi per la procedura?

Prima della procedura di scleroterapia il medico prescrive un esame completo. Questo è importante, poiché le co-morbidità influenzano le conseguenze, le scelte e i risultati del trattamento.

  • pochi giorni prima della procedura, smettere di fumare e bere alcolici;
  • Non applicare rasature, altri metodi di epilazione, pomate e creme nella zona di intervento;
  • Pre-acquisto di bende elastiche o maglieria a compressione di alta qualità.

Sulle procedure devi venire a riposare, vestiti con abiti larghi, dopo una leggera colazione.

Come viene eseguita la procedura?

Il paziente è sdraiato sul divano. Il sito di iniezione viene trattato con una soluzione asettica. Tutti gli aghi e le siringhe utilizzati per la scleroterapia sono solo monouso. Il personale lavora con guanti sterili.

Una puntura in una vena può essere eseguita su richiesta del paziente dopo anestesia locale. In una sessione, non vengono eseguite più di 12 iniezioni. Il corso di solito richiede 5-6 procedure. Tra di loro si mantiene una pausa di una settimana.

Immediatamente dopo la procedura, viene applicata una benda elastica o viene inserita una calza di compressione.

Cosa faccio dopo il corso?

L'implementazione delle raccomandazioni del medico è lo stesso trattamento della stessa procedura:

  • è necessario camminare molto, spostarsi e passare meno tempo sdraiato sul divano;
  • controindicato aumento dell'attività fisica, fitness, allenamento sui simulatori;
  • due mesi si consiglia di astenersi da bagni caldi, saune, riscaldamento in bagno;
  • Fino a quattro mesi si dovrebbe indossare la biancheria intima di compressione, un termine specifico sarà determinato dal medico.

Ci sono delle complicazioni?

Le complicanze possono essere precoci (immediatamente dopo la procedura) o verificarsi dopo alcuni giorni o settimane.

  • La reazione allergica locale o generale è espressa in gonfiore locale, dolore, bruciando. Grave reazione sotto forma di alveari ed edema allergico Quincke sono estremamente rari. Accompagnato da un'eruzione pruriginosa sul corpo, gonfiore asimmetrico di viso, labbra, lingua, attacchi di soffocamento.
  • I lividi moderati (lividi sotto la pelle) sono formati da sangue fuoriuscito, si verificano in ogni quinto paziente, svaniscono in 3 settimane.
  • Gonfiore nel sito del farmaco e passaggi inferiori indipendentemente.
  • La pigmentazione del colore marrone si verifica a causa della distruzione dei globuli rossi da coaguli di sangue e il rilascio di ferro.
  • La tromboflebite e la trombosi delle vene superficiali sono causate dall'infiammazione locale. È necessario utilizzare l'unguento eparina per comprimere, non dimenticare il bendaggio elastico.

Raramente c'è un mal di testa sotto forma di emicrania, vertigini. Un particolare controllo è richiesto dai pazienti con malformazioni congenite (non diffusione del setto interatriale o interventricolare). Una parte della massa di schiuma può entrare nelle camere di sinistra del cuore e causare sintomi focali (vertigini, sensazione alterata) a causa del blocco dei vasi sanguigni nel cervello. Tali pazienti dovrebbero essere ricoverati in ospedale e osservati per diversi giorni.

Eventuali sintomi che compaiono dopo la scleroterapia, è necessario informare il medico.

Il costo della scleroterapia

Per essere sicuri della corretta procedura per la scleroterapia, è necessario trovare uno specialista esperto.

Il prezzo è determinato dalla qualifica del medico, dal livello e dalla posizione della clinica, dalla diagnosi del paziente. Di norma, gli specialisti con una laurea scientifica e la categoria più alta sono quelli più "costosi". Ma fidarsi di loro è molto più sicuro delle stanze private pubblicizzate.

È necessario chiedere se l'esame del chirurgo, la scansione fronte-retro, l'intero ciclo di trattamento, o è progettato per una sola procedura, è incluso nel costo totale. Prezzi medi a Mosca e nella regione:

  • specialista di ricevimento consultivo - 1000 rubli;
  • effettuando la scansione duplex di vene degli arti inferiori - 2000 rub;
  • scleroterapia con "stelle" vascolari - 5000rub. per 1 pezzo;
  • scleroterapia simultanea su una gamba di 5-8 "stelle" - fino a 20.000 rubli;
  • scleroterapia simultanea su due gambe o diversi siti di 5-8 "stelle" - fino a 30.000 rubli;
  • una singola procedura di scleroterapia con schiuma - 8000 rubli;
  • un corso di cinque procedure di schiuma scleroterapia - 35000 sfregamento.

Recensioni dei pazienti

Avendo deciso di eseguire un certo tipo di scleroterapia, è meglio fare conoscenza con le recensioni di pazienti che hanno già subito un trattamento.

Anastasia, 34 anni: "Senza pensare, ho deciso di essere curato a maggio. Il risultato è buono Ma l'inconveniente: dovevo indossare calze a compressione per tutta l'estate e sudare. È meglio eseguire la scleroterapia in autunno. "

Valentina, 52 anni: "Soffro da molto tempo. Il dottore ha dipinto un trattamento graduale. Ha già fatto su una gamba una flebectomia di un sito di vena profonda e scleroterapia su cinque punti di superficie. Il risultato è soddisfatto, ma molto costoso. Nella seconda tappa raccoglierò soldi entro l'anno prossimo ".

Irina, 28 anni: "Mi è stato promesso dal ginecologo che le vene si sarebbero perse dopo la nascita, ma sono rimaste, e le gambe dolevano. Dopo la scleroterapia, i lividi sono durati a lungo. Non è possibile indossare abiti corti. Vado nei pantaloni. Tutti hanno bisogno di essere pazienti. "

Flebologia (trattamento delle vene varicose)

La scleroterapia a compressione è una media del grado di esposizione ed è nella posizione intermedia tra i metodi operativi e quelli conservativi di trattamento delle vene varicose. Attualmente, la scleroterapia a compressione ha raggiunto un nuovo livello di efficacia e questo attira l'attenzione dei flebologi.

La scleroterapia a compressione è stata utilizzata per molti anni negli Stati Uniti e nei paesi europei ed è considerata una classica terapia ambulatoriale per le fasi iniziali delle vene varicose. L'uso di questo tipo di scleroterapia ha contribuito ad evitare un numero significativo di complicazioni e forme trascurate di vene varicose.

Con la scleroterapia a compressione, una sostanza sclerosante viene iniettata nella vena varicosa, che causa la sclerosi alle pareti del vaso. Questa sostanza provoca un'ustione chimica, che provoca l'infiammazione asettica della parete venosa, quindi incollata e cicatrizzata. Di conseguenza, la nave "scompare", lasciando dietro di sé una cicatrice.

Spesso usato la tecnica della schiuma formando scleroterapia (schiuma-forma).

Lo sclerosante viene somministrato come una schiuma, che in alcuni casi presenta vantaggi prima dell'introduzione dello sclerosante in forma liquida.

Procedura per la preparazione di scleroterapia con schiuma per l'attuazione sviluppato dal Dr. Lorenzo Tessar e la tecnologia di trattamento delle vene varicose con questo metodo è stato perfezionato dal suo allievo Attilio Cavezzo e applicato a partire dal 2002.

Tutti sclerosante può essere suddiviso in tre gruppi: detergenti (polidocanol (LPO, Etoksisklerol), tetradecile sodio (fibro Wayne), soluzioni osmotici (sodio salicilato 30 e 40%, cloruro di sodio al 10% e 20%, saccarosio 5%, fenolo 1 %, destrosio 66%) e sclerosante chimica (glicerina, etanolo, 4% poliiodny iodio).

Una caratteristica dei farmaci osmotici è il loro effetto indiscriminato e il danno a tutte le cellule, incluse le cellule del sangue. In alcuni casi, questi farmaci possono penetrare attraverso la parete del vaso nei tessuti circostanti, causando necrosi.

Pertanto, quando si utilizza questo tipo di sclerosi, è necessaria una grande cura. Le iniezioni di questi farmaci sono piuttosto dolorose.

sclerosante chimica (etanolo) è efficace nel trattamento di malformazioni arterovenose, lesioni vascolari cioè con una grande portata, e ciò richiedeva alte concentrazioni di farmaco (30%), ma l'effetto simile può essere ottenuto utilizzando polidocanol. Una complicazione frequente della somministrazione di etanolo è la formazione di necrosi dei tessuti molli.

Quando somministrato fibro-Wayne ha indicato dolore moderato, necrosi cutanea può verificarsi se la soluzione stravaso ad una concentrazione di oltre l'1%, come una rara reazioni avverse osservate reazioni allergiche e iperpigmentazione.

PAUL - indolore quando somministrato, con stravaso 1% non causa necrosi cutanea, meno spesso sviluppa iperpigmentazione, raramente reazioni allergiche. L'efficienza è pari a Fibro-Wayne.

Il nostro Paese è attualmente autorizzato per l'uso in scleroterapia seguente sostanza sclerosante: polidocanol (etoksisklerol, Germania) (Fibro-Vein, Inghilterra). Il loro utilizzo ha dimostrato efficacia e sicurezza nel rispetto delle regole di sclerosi attuazione.

Indicazioni per la scleroterapia

La scleroterapia può essere un metodo separato per trattare le vene varicose e può anche essere usato come supplemento ai metodi chirurgici, tra cui:

• Varicosi nelle prime fasi, in cui non vi è alcuna scarica patologica venosa dalle vene profonde nelle vene superficiali;
• piccole vene varicose che persistono o riappaiono dopo l'intervento chirurgico, coagulazione endovascolare con laser, trattamento con onde radio;
• vene reticolari (maglie vascolare), telangiectasia ( "capillari"), anche nei casi in cui non v'è alcun riflusso verticale o orizzontale.

Quando sclerosando il tronco della grande vena safena e grandi afflussi varicosi, si sviluppano spesso tromboflebite acuta e ricanalizzazione.

Il successivo trattamento chirurgico di tali vene è molto più traumatico per i pazienti.

Controindicazioni alla scleroterapia

• Pazienti con restrizioni di attività fisica, poiché dopo lo sclerosamento è necessario camminare per un'ora;
• incinta e in allattamento;
• Persone con allergie a sclerosanti, con grande cura - a pazienti con asma bronchiale e malattie autoimmuni;
• Persone con tendenza alla trombosi di qualsiasi localizzazione;
• quando la varicità è combinata con grave insufficienza valvolare nei tronchi principali delle vene sottocutanee o perforanti;
• con malattie purulente-infiammatorie di qualsiasi localizzazione.

Prima di scleroterapia deve informare il medico sull'assunzione di qualsiasi farmaco (ad esempio, ormoni, farmaci antinfiammatori non steroidei, ecc.). Tali farmaci possono essere annullati da un medico pochi giorni prima della scleroterapia, in quanto influenzano la coagulabilità del sangue e possono portare a complicazioni dopo la procedura.

Inoltre, è fortemente raccomandato prima di scleroterapia per 2 giorni per limitare il fumo e bere alcolici.

Anche raccomandato per qualsiasi procedura di cosmetici che comporta la rimozione dei peli sulle gambe (rasatura, ceretta e creme), in quanto possono provocare irritazioni della pelle o infezione.

Scleroterapia: tecnica di attuazione

1. La posizione del paziente.

La procedura è in posizione eretta non viene eseguita già da molti anni, a causa di alto rischio di trombosi venosa profonda e bassa efficienza, poiché sclerosante per 5 secondi si abbassa i 8cm vena, senza dover avere un impatto significativo sulla vena nella posizione desiderata. Inoltre, abbastanza spesso in questa procedura, il paziente ha un effetto vasovagale (collasso).

Attualmente, la procedura viene eseguita nella posizione prona del paziente. Sull'arto sotto il sito di puntura è posto sulla calza di compressione.

Dopo aver trattato la pelle con una soluzione alcolica antisettica, il medico fora la vena e introduce lo sclerosante.

È più comodo inserire l'ago con un taglio verso il basso, in questa posizione diminuisce il rischio di toccare la parete opposta della vena.

Dopo aver rimosso l'ago fino al punto della puntura, viene fissata una palla di garza sterile. Si adatta al pad in lattice e indossa una calza (bendaggio elastico).

Dopo questo, la procedura viene ripetuta nelle parti soprastanti dell'arto, se necessario. Dopo la fine della procedura, il paziente si alza e cammina energicamente, sollevando le ginocchia per 30-40 minuti per prevenire la trombosi venosa profonda. La biancheria da compressione deve essere indossata per almeno 3 giorni. Di norma, il terzo giorno viene nominato un esame di controllo. Durante l'esame, la domanda sulla necessità di continuare la compressione, condurre ulteriori sessioni di scleroterapia.

Entro una settimana dopo la procedura di scleroterapia è opportuno limitare l'attività fisica, comprese le visite in palestra, piscina e sauna.

2. Scleroterapia con schiuma sclerosante.

La particolarità è che immediatamente prima della somministrazione lo sclerosante viene schiumato utilizzando un semplice adattatore.

Il rapporto "gas liquido" dovrebbe essere: 1 parte del liquido a 3 o 4 parti di gas. L'aria è usata come gas. La durata della schiuma per 1% di polidocanolo è di 120 secondi, rispettivamente, durante questo periodo la schiuma dovrebbe cadere nella vena.

Il vantaggio di introdurre uno sclerosante sotto forma di schiuma è che la quantità di farmaco usata è inferiore a quella di una semplice forma liquida.

La schiuma, penetrando nel vaso, sposta il sangue da esso e contatta direttamente l'endotelio della vena, causandone il danno. Quando sclerosando vene di grande diametro, somministrare il preparato in forma liquida porta alla sua diluizione con il sangue e, di conseguenza, a una diminuzione della concentrazione e dell'efficienza.

L'uso di schiuma per recipienti di diametro inferiore a 1 mm non è ragionevole.

Efficacia della scleroterapia nell'eliminazione delle manifestazioni delle vene varicose raggiunge l'85%.

Effetti collaterali della scleroterapia

1. Iperpigmentazione - la comparsa di macchie brune nei siti di iniezione dello sclerosante.

La frequenza dello sviluppo di iperpigmentazione varia ampiamente e dipende dalla preparazione utilizzata, dalla concentrazione e dalla quantità della soluzione. Molto spesso l'aspetto della pigmentazione è un fenomeno temporaneo, e nel giro di un anno scompare da solo. Tuttavia, nell'1-2% dei pazienti, la pigmentazione persiste per oltre un anno dopo il trattamento.

Iperpigmentazione dopo scleroterapia è la deposizione di emosiderina nel derma. Durante lo studio delle cause dello sviluppo di questa condizione, è stato riscontrato che molti dei pazienti hanno una violazione del trasporto del ferro nella pelle. Più spesso, la pigmentazione si verifica dopo il trattamento delle teleangectasie. C'è anche una predisposizione alla formazione di iperpigmentazione in persone dalla pelle scura e dai capelli scuri.

Prevenzione: uso di concentrazioni moderate di sclerosante, che provoca solo endotelio necrosi, e non l'intera parete vascolare, seguite da diapedesi di eritrociti nel tessuto circostante, limitando la pressione sul pistone quando somministrato sclerosante, la restrizione ricezione supplementazione di ferro per 1 mese dopo la sclerosi e navi compressione moderata dopo la procedura per ridurre il rischio di globuli rossi uscita perivazalno, è necessaria compressione per 3 giorni dopo la procedura.

trattamento: rimozione delle macchie di pigmento con un laser Q-switched, la cui azione è diretta ai depositi di emosiderina.

2. Edema di regola, si sviluppa durante il primo giorno nell'area di navi sklerozirovanny e passa indipendentemente per 2-3 giorni.

prevenzione: compressione, ricevimento di farmaci antinfiammatori non steroidei, antistaminici.

3. La comparsa di teleangectasie.

La comparsa di teleangectasie precedentemente non rilevabili dopo vasi sclerosanti si riscontra nel 20% dei casi. Di norma, queste navi scompaiono da sole entro 3-6 mesi. La ragione del loro aspetto risiede probabilmente nella stimolazione della neoangiogenesi a seguito di un danno alla parete vascolare durante lo sclerosante.

trattamento: nella stragrande maggioranza dei casi, queste navi hanno un diametro ridotto e la loro terapia laser (laser al neodimio o IPL) è più efficace.

4. Dolore.

Per evitare dolore durante la procedura, non è consigliabile utilizzare anestetici locali, poiché causano vasocostrizione e la localizzazione della nave diventa molto difficile. Pertanto, la riduzione del dolore si ottiene scegliendo il farmaco, la sua concentrazione e lo spessore dell'ago.

5. arrossamento (orticaria) nella zona di iniezione.

Si sviluppa con l'introduzione di qualsiasi sclerosante e dura circa mezz'ora. Se il rossore è accompagnato da prurito, allora è possibile utilizzare un unguento corticosteroide (ad esempio, clobetasol).

6. Recidiva delle vene varicose.

La recidiva può verificarsi nel 40-50% dei casi e dipende da molte ragioni. Prima di tutto, sul diametro e l'estensione della nave sclerosata, sul grado e sulla durata della sua compressione dopo la procedura.

Complicazioni di scleroterapia

1. Necrosi della pelle.

motivi: Iniezione Perivazalnye in tessuto, pelle o arteriole legato al telangiectasia, vasospasmo reattiva. Quando la piccola quantità della procedura di preparazione può penetrare il tessuto circostante quando si rimuove l'ago, con forature multiple possono verificarsi rottura della nave al la somministrazione, e necrosi della nave a seguito di azione del farmaco. Lo sclerosante osmotica più pericoloso più sicura per quanto riguarda lo sviluppo di necrosi della pelle polidocanol.

trattamento: se sospettato di somministrazione extravasale del farmaco deve essere immediatamente somministrato ialuronidasi al fisico. soluzione nella zona danneggiata. Ciò impedisce la comparsa di necrosi. Nel caso dello sviluppo della gayluronidase necrotica, introdotta nel primo periodo, in alcuni casi consente di ottenere la guarigione senza una cicatrice.

Con il riconoscimento tardivo delle complicanze, la necrosi, di regola, non supera i 4 mm di diametro e guarisce con la formazione di cicatrici accettabili.

2. tromboflebite di superficie.

Si sviluppa entro la prima settimana dopo la sclerosi e cattura prima la vena in cui sclerosante somministrato, ma in futuro potrebbe estendersi prossimalmente, così come vene perforanti per il sistema venoso profondo. Più spesso la tromboflebite si verifica quando le vene sclerosanti hanno un diametro superiore a 2 mm. Circa il quadro clinico e il trattamento è detto qui.

prevenzione: adeguata terapia di compressione e follow-up regolare da parte di un chirurgo dopo la procedura.

3. Rare complicazioni.

• Reazione sistemica tossica o allergica

• Complicanze tromboemboliche (tromboembolismo dei rami dell'arteria polmonare).

Come complicazione dell'introduzione dello sclerosus, la vena profonda tromboflebite si verifica nelle vene profonde. Thrombi può migrare con flusso di sangue nell'arteria polmonare, causando un quadro clinico dell'insufficienza cardiopolmonare. Questa complicazione è potenzialmente letale, ma con la sclerosi di piccole vene praticamente non si trova.

prevenzione: restrizione dell'introduzione di sclerosante in un recipiente 0,5-1,0 ml per impedire al farmaco di entrare nel sistema delle vene profonde attraverso i perforatori. Terapia di compressione adeguata obbligatoria. Certamente! Dopo lo sclerosante, il paziente deve camminare ATTIVAMENTE per almeno 30 minuti, quindi le persone con limitazioni di attività fisica (a seguito di qualsiasi causa) non sono controindicate nello sclerosante!

Scleroterapia delle vene delle mani

La scleroterapia delle vene delle mani non è una procedura di routine, spesso eseguita per diversi motivi.

In primo luogo, queste vene non sono esposte all'effetto della pressione ortostatica e non sono quasi mai varicose. Nelle persone impegnate nel lavoro fisico, nello sport, le vene degli arti superiori si allargano, ma questa espansione ha un carattere adattativo fisiologico e non provoca sensazioni spiacevoli.

Più spesso che no, i pazienti in cerca di aiuto si lamentano di allargare il pennello. I pazienti sembrano pensare che le loro mani appaiano "vecchie". Quando vengono esaminati, di regola vengono determinate le venature blu allargate sulla superficie posteriore del pennello con un diametro di circa 4-5 mm.

È molto importante spiegare al paziente che, dopo il trattamento, le vene del polso saranno INCREVABILI LESIONI PER INIEZIONI INTRAVENITE in futuro, se è necessario curare qualsiasi malattia o operazione.

Procedura per la scleroterapia delle vene delle mani: il paziente viene posizionato sul divano. Il pennello sale sopra il livello orizzontale. Per una puntura, di solito vengono utilizzate una siringa da 3 ml e un ago da 30G. La vena sfenoidale viene premuta con le dita per impedire la diffusione dello sclerosante sull'avambraccio. Come sclerosante, si forma una schiuma Fibro-vena allo 0,5%, si usa l'1% di LP.

Dopo aver rimosso l'ago, la mano viene delicatamente massaggiata. Sul posto della vena trattata viene applicato un cuscino e una maglieria elastica. Si consiglia di indossare una benda elastica entro un giorno.

Un altro modo possibile per rimuovere le vene della mano è l'operazione - mini-flebectomia.

La tecnica di esecuzione è simile a questa operazione sulle vene degli arti inferiori (vedi minifleectomia).

Sotto anestesia locale, vengono eseguite punture lungo la vena, di cui le vene vengono rimosse con strumenti speciali. Bende sterili e maglieria a compressione vengono applicate ai punti di puntura e il giorno successivo viene eseguita una medicazione.

In questo metodo, la rimozione delle vene nel periodo postoperatorio può essere un piccolo ematoma, il braccio non può essere lavato per 7 giorni, per la guarigione della ferita.

Recupero dopo scleroterapia

Con l'osservanza di regole appropriate, è possibile ottenere un buon risultato visivo, per curare le vene varicose. Dopo la procedura di scleroterapia è importante soddisfare la prescrizione del medico. Ciò minimizza il rischio di progressione delle complicanze.

Cosa fare dopo la scleroterapia?

La procedura corrispondente è uno dei metodi per eliminare le vene varicose. L'essenza del trattamento è l'iniezione di un farmaco speciale che fa aderire le pareti dei vasi. A causa di ciò, è possibile sbarazzarsi di una spiacevole condizione patologica senza intervento chirurgico.

I pazienti devono sapere come comportarsi dopo la scleroterapia delle vene. Ciò eviterà la formazione di una varietà di foche, lividi e altre complicazioni correlate.

Il primo aspetto di un periodo di riabilitazione di successo è indossare una benda elastica e calze speciali. Forniscono un'adeguata compressione delle vene trattate. La prima notte dopo la procedura appropriata, il paziente dovrebbe dormire in una fasciatura elastica e calze. Quindi devi indossare solo la jersey di compressione.

È un tipo speciale di abbigliamento, creato da uno speciale tessuto elastico, che assicura una compressione uniforme dei vasi per accelerare il processo di riassorbimento delle vene trattate. Queste calze sono indossate tutti i giorni al mattino, ma prese prima di coricarsi.

Quanto indossare bende e maglieria a compressione dopo la microscleroterapia? Le calze speciali vengono utilizzate per 14 giorni. Le bende vengono applicate solo nel primo giorno.

Raccomandazioni importanti dopo la scleroterapia:

  • Alla fine della procedura, devi camminare per mezz'ora. Questo dovrebbe essere fatto sotto la supervisione di un medico.
  • Dopo la scleroterapia puoi andare a fare sport. Ogni giorno è necessario passare a 3-4 km dal solito passo.
  • Se hai mal di testa, devi prendere il rimedio appropriato, che lo specialista consiglierà in via preliminare.
  • In una settimana il paziente deve sottoporsi a un esame programmato con un medico. Se necessario, ripetere la procedura dopo 14 giorni, ma previo accordo con il medico.

La progressione del dolore e del gonfiore alle gambe dovrebbe avvisare il paziente e fargli visitare un medico. Altrimenti, gli effetti della scleroterapia saranno esacerbati.

Cosa non si può fare?

Per ottenere il risultato più favorevole, il paziente deve limitare un numero di punti dopo la fine della procedura. La riabilitazione qualitativa dopo la scleroterapia proibisce quanto segue:

  • Fai bagni caldi, fai una sauna o una sauna per le prossime due settimane.
  • Prendere il sole. I primi 14 giorni di preparazione del sito di iniezione devono essere accuratamente nascosti alla luce solare diretta. Tan frena il processo di recupero.
  • Vola sull'aereo
  • Fai sport con eccessivo sforzo fisico.
  • Applicare una varietà di creme e gel. Controindicato l'uso di unguento con eparina dopo scleroterapia a causa dell'elevato rischio di lividi e lividi.

Posso assumere alcolici dopo la scleroterapia? Non ci sono divieti rigorosi sull'uso di bevande alcoliche. Tuttavia, non usare l'etanolo nei primi 2-3 giorni. Immediatamente dopo aver incollato le vene, non puoi guidare. Preparazioni specializzate contengono alcol nella loro composizione.

Per accelerare il periodo di recupero, dovresti evitare di stare seduto a lungo o stare in piedi in un posto. Ciò impedirà il ristagno di sangue nei vasi sanguigni e raggiungerà rapidamente il risultato desiderato.

Periodo di recupero

La scleroterapia è uno dei metodi più popolari per combattere le vene varicose. I pazienti devono capire che il processo di trattamento non è una tantum. Per ottenere il risultato appropriato, è necessario passare attraverso un certo periodo di riabilitazione.

Ad ogni paziente è individuale e dipende dalle caratteristiche di un organismo concreto, dalle sue capacità rigenerative. La condizione principale per il recupero qualitativo rimane l'autocontrollo e la disciplina del paziente. Il rispetto delle regole e delle raccomandazioni del medico garantisce la minimizzazione del rischio di complicanze.

Nel processo di sclerosante delle vene, c'è un'infiammazione asettica locale. Questo è spesso accompagnato da gonfiore, piccole emorragie, sindrome del dolore. Dopo la scleroterapia appaiono spesso sigilli e coni (coagulae) lungo la nave. Indicano un corso normale del processo di incollaggio delle vene. Le coagule sono piccole bolle con un liquido all'interno. Per rimuoverli, i medici usano aghi sottili e rimuovono il contenuto.

Lividi dopo scleroterapia e gonfiore sono un evento comune. I primi si formano dapprima nel sito di iniezione. Hanno un caratteristico colore cianotico. Nel tempo diventano gialli. Dopo circa 7-10 giorni, la pelle acquisisce un colore normale. Come rimuovere un difetto visivo, se durante questo lasso di tempo i lividi non passano?

È necessario continuare l'uso della maglieria a compressione e consultare un medico. Talvolta la flebite si sviluppa sullo sfondo della procedura. Nel 5-10% dei casi, l'iperpigmentazione della pelle si verifica nei siti di iniezione dei farmaci, che passa in modo indipendente dopo 2-3 mesi.

complicazioni

La scleroterapia è un metodo sicuro per eliminare i vasi dilatati, che è ampiamente usato nella pratica. Al momento, la tecnica di eseguire la procedura corrispondente ridurrà al minimo i rischi di sviluppare una serie di conseguenze indesiderabili. I pazienti tollerano bene l'intervento. La percentuale di complicazioni è insignificante.

Tuttavia, ci sono una serie di possibili effetti collaterali che possono dare a una persona un certo disagio. Questi sono:

  • Prurito della pelle nella zona di iniezione. Rimane una reazione del corpo all'introduzione di un farmaco appropriato. Questa condizione non richiede l'uso di farmaci specializzati dopo la scleroterapia. Passa indipendentemente in 1-2 ore.
  • Decolorazione della pelle La copertura del corpo lungo la nave può diventare marrone. Tale pigmentazione è osservata nel 5-10% dei pazienti e non richiede un trattamento speciale.
  • Pelle scrostata Ci sono meno del 2% dei pazienti.
  • Reazioni allergiche Sviluppare estremamente raro.
  • Evento di edema a breve termine. Se la gamba è gonfia, dolorante e cambia colore, è necessario contattare il medico. Tali sintomi possono indicare lo sviluppo della flebite.
  • Sindrome del dolore.

Le situazioni sopra descritte sono per lo più a breve termine e non causano problemi particolari al paziente. Tuttavia, è necessario evidenziare le conseguenze più pericolose della procedura.

Complicazioni dopo la scleroterapia:

  • stravaso - L'introduzione della medicina oltre la vena. Il farmaco entra nel tessuto molle. Progressione di infiltrazione nell'area interessata, accompagnata da sindrome del dolore, arrossamento e formazione di un sigillo. Nel sito patologico, si sviluppa l'infiammazione locale. Nel tempo, passa da solo.
  • tromboflebite - Infiammazione della vena. Una rara complicanza, che si verifica principalmente quando la procedura viene eseguita in modo errato o quando è attaccata un'infezione batterica. Maggiori dettagli sulla tromboflebite →

La flebite dopo scleroterapia è meno comune nella pratica. La sua diffusione nel passato era dovuta all'introduzione di preparati liquidi. Ora vengono usate sostanze schiumose. Sono meglio in contatto con la parete del vaso e minimizzano il rischio di flebiti.

L'uso della manipolazione del controllo a ultrasuoni consente l'implementazione di iniezioni ultra precise. Tale controllo fornisce un buon risultato terapeutico. Le flebite e altre complicazioni si sviluppano molto raramente.

La scleroterapia è un metodo moderno ed efficace per eliminare le vene dilatate. Ogni anno sempre più persone lo usano per eliminare le vene varicose o gli asterischi vascolari.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

7 consigli utili su come curare rapidamente le emorroidi e dimenticarsene

Prevenzione

Le vene varicose delle vene emorroidarie danno ai pazienti più disagio e in alcuni casi portano anche a un deterioramento della qualità della vita....

Rimedio anti-emorroidale Anusol - recensioni

Prevenzione

Feedback negativoTutto il tempo gentile del giorno! Quello che è qualcosa, e le emorroidi mi si insinuò completamente inosservato e divenne per me una sorpresa completa a 8 mesi di gravidanza....