Scleroterapia delle vene degli arti inferiori

Motivi

moderno approccio al trattamento delle vene varicose degli arti inferiori è l'uso di tecniche tradizionali e l'uso di procedure innovative e minimamente invasive che aiutano il paziente non solo per evitare la progressione della malattia, ma anche di ridurre significativamente il periodo di riposo e ricovero. Uno dei quali è relativamente nuovo manipolazione scleroterapia delle estremità inferiori (nei pazienti, è spesso indicato come "trattamento delle vene varicose iniezioni").

Informazioni generali sulla scleroterapia delle vene

La compressione essenza fleboskleroterapii è quello di rimuovere le vene malate introducendo nella loro preparazioni lumen, sclerosanti, causando la distruzione della parete del vaso interessato e chiusura completa (obliterazione o incollaggio) del suo lume. Dopo la sessione di scleroterapia, la vena cessa di partecipare alla circolazione e la sua ulteriore espansione viene sospesa, impedendo così un'ulteriore progressione della malattia. 2-6 mesi dopo l'introduzione della degenerazione sclerosant si verifica cancellati vasi nelle bande di tessuto connettivo sottili, e sono quasi completamente assorbiti nei prossimi 1-1,5 anni.

Di solito la scleroterapia è prescritta dal corso e ogni sessione si svolge ogni 6-7 giorni. In media, il paziente può aver bisogno di circa 3-6 procedure per ciascun arto. Per una sessione classica nelle vene colpite, vengono eseguite circa 3-20 iniezioni. La durata del trattamento dipende dalla forma e dallo stadio delle vene varicose ed è determinata dal flebologo individualmente dopo aver analizzato tutti i dati ottenuti durante la diagnosi completa. Il trattamento più a lungo termine può richiedere vene reticolari (vasi superficiali con un diametro di circa 3 mm), teleangectasie multiple ("vene varicose") o varici di alta prevalenza.

Dopo l'iniezione, il paziente deve indossare una maglia di compressione per 24 ore al giorno, che fornirà supporto e spremitura sufficienti delle vene. E dopo il completamento del ciclo di trattamento, devono essere indossati maglieria o bende speciali durante il giorno per 1-3 mesi. Maglieria speciale (collant, calze, calzettoni) o bende elastiche sono selezionate dal flebologo per ogni paziente individualmente. Dopo la scleroterapia, di solito si consiglia di indossare biancheria di compressione di Classe II.

Inoltre, il paziente dopo il corso del trattamento deve assumere le medicine raccomandate dal medico, che contribuiscono ad aumentare il tono dei vasi venosi e linfatici, rafforzare le pareti delle vene e migliorare la circolazione del sangue. Per questo vengono usati angioprotettori e flebotonie.

Dopo il corso di scleroterapia, il paziente deve essere osservato dal medico per almeno sei mesi e il primo effetto positivo che sarà in grado di vedere dopo 2-10 settimane: l'aspetto della pelle migliora, l'edema e le sensazioni di pesantezza nelle gambe scompaiono. Successivamente, il paziente nota una maggiore tolleranza all'attività fisica e al camminare a lungo.

Ora i flebologi, a seconda del personale dell'istituzione medica con l'attrezzatura, possono usare quattro tipi principali di scleroterapia:

  1. Mikroskleroterapiya.
  2. Echosclerotherapy.
  3. Terapia a forma di schiuma (o schiuma scleroterapia).
  4. Crioscleroterapia con VeinViewer.

Quali farmaci sclerosanti possono essere usati?

I farmaci sclerosanti approvati dal comitato farmacologico possono essere utilizzati in cliniche situate sul territorio della Russia. Tali mezzi includono:

  • Fibro-Wayne (Regno Unito): il principio attivo di questo farmaco è il sodio tetradecil solfato;
  • Thrombovar (Francia): il componente attivo di questo farmaco è sodio tetradecil solfato;
  • Ethoxysclerol (Germania): il componente attivo di questo farmaco è il lauromacrogolo 400.

Molti flebologi concordano sul fatto che i farmaci a base di sodio tetradecil solfato sono più adatti per sclerosare le vene di grandi dimensioni e fondi con lauroromagrogolo 400 per i vasi più piccoli.

Il principio di base della preparazione del paziente per la scleroterapia

Prima di eseguire uno qualsiasi dei metodi di scleroterapia, il paziente deve sottoporsi ad un esame completo con un medico di flebologo, una serie di test di laboratorio e la scansione dopplerografica a ultrasuoni dei vasi degli arti inferiori. Sulla base dei risultati ottenuti e dell'analisi dei dati sanitari del paziente, il medico decide sulla fattibilità della procedura e determina quale delle sue varietà è più indicata in questo caso clinico.

Prima della sessione di scleroterapia, il paziente è raccomandato:

  • rifiutare di assumere farmaci antinfiammatori pochi giorni prima dell'iniezione di sclerosante;
  • in alcuni casi, il medico può raccomandare di interrompere l'assunzione di determinati farmaci ormonali (se sono stati presi dal paziente);
  • non assumere bevande alcoliche 2 giorni prima della procedura;
  • rimuovere i peli dalla superficie delle gambe (preferibilmente con la rasatura, e se i capelli vengono rimossi con l'epilazione, la procedura è 48 ore prima della sessione di scleroterapia);
  • Per comprare e portare con sé bende elastiche o lino;
  • Non utilizzare prima della procedura di crema, pomata o gel per il trattamento delle vene varicose;
  • indossare scarpe e vestiti grandi, perché dopo la sessione la gamba sarà in maglieria o benda a compressione;
  • Prima di fare una sessione, fai una doccia igienica.

Mikroskleroterapiya

La microscleroterapia è un metodo di trattamento e rimozione cosmetica di "asterischi vascolari" e reti venose, che significa l'introduzione di sclerosanti in vene sottili con l'aiuto di speciali aghi sottili e tecniche. Di conseguenza, il paziente per lungo tempo scompare completamente qualsiasi difetto esterno: telangliectasie rosse e blu e reti venose.

Questa tecnica può essere prescritta a quei pazienti in cui le dimensioni dei cambiamenti patologici delle navi non superano i 2 mm.

Come viene eseguita la procedura?

Prima di eseguire la procedura, che può essere eseguita a livello ambulatoriale, il flebologo esegue la marcatura sulla pelle delle gambe nell'area delle presunte iniezioni dello sclerosante. Prima della puntura, la pelle viene trattata con un agente atisettico e il medico entra nella preparazione. Le iniezioni non causano dolore e in un primo momento l'introduzione di sclerosante può verificarsi solo una leggera sensazione di bruciore, che rapidamente passa. Dopo il completamento della procedura, al paziente è permesso di tornare al solito modo di vivere.

Tecniche di microscleroterapia

La microscleroterapia può essere effettuata con tali metodi:

  • la classica scleroterapia di reti venose o germogli con una preparazione sclerosante liquida, viene utilizzata per rimuovere gli "asterischi vascolari" rossi;
  • sclerosante microfoam con schiuma-Form, viene utilizzato per rimuovere blue "Stelle vascolare" e viene eseguita in due fasi: prima schiuma sclerosante viene introdotto nelle vene reticolari, e poi, dopo un certo periodo, creando sclerosi alcuni non influenzata durante la prima manipolazione dei vasi;
  • mikrokrioskleroterapiya utilizzando VeinViewer, viene utilizzato per rimuovere blu caratteristica "vascolare Stelle" di questo procedimento è l'uso di imager speciale di rilevare esattamente vene reticolari e raffreddamento della pelle prima dell'iniezione (garantisca una completa procedura indolore).

testimonianza

La microscleroterapia può essere utilizzata per trattare il varicosio come nei primi stadi della malattia e come tecnica aggiuntiva nel trattamento delle vene varicose-dilatate nei casi clinici più gravi. Prima della procedura, per determinare le indicazioni e le controindicazioni alla sua attuazione, il paziente deve sottoporsi a un esame standard, che comprende necessariamente esami del sangue di laboratorio ed esame ecografico dei vasi degli arti inferiori. Se necessario, il flebologo nomina ulteriori esami (compresi quelli di specialisti correlati).

Le indicazioni per l'appuntamento di microscleroterapia possono essere:

  • difetti estetici sulla pelle delle gambe in assenza di insufficienza venosa;
  • la fase iniziale della malattia delle gambe varicose;
  • varicosità reticolare;
  • la necessità di ridurre l'invasività della chirurgia venosa tradizionale (come metodo aggiuntivo);
  • linfangiomi o emangiomi.

Complicazioni ed effetti collaterali

In alcuni casi, la microscleroterapia può essere accompagnata da tali complicazioni ed effetti collaterali:

  • Iperpigmentazione (formazione di bande scure nella zona di maglia o teleanglioektazii venosa) osservata nel 10% dei pazienti e testato indipendentemente, il rischio del loro verificarsi possono essere notevolmente ridotti utilizzando kriomikroskleroterapii;
  • peeling e prurito della pelle nel sito della microscleroterapia: si verificano 1-2 ore dopo la procedura, ma passano indipendentemente 1-2 settimane dopo;
  • orticaria limitata nella zona di iniezione: passa da sola;
  • lieve dolore o sensazione di bruciore nella zona di somministrazione sclerosante: può aumentare con l'aumentare dell'intensità dell'attività fisica, passa da solo;
  • svenimento durante la manipolazione: associato ad una maggiore ansia del paziente prima della manipolazione medica e può essere prevenuto assumendo sedativi;
  • necrosi cutanea: chiamato hit sclerosante nelle piccole arterie e il blocco si verifica a causa della somministrazione errata del farmaco durante la rimozione delle rosse "capillari" con mikroskleroterapii schiuma all'inizio di questa complicanza è verificata più spesso, ma l'uso di VeinViewer significativamente ridotto il rischio di un effetto collaterale;
  • Metting (formazione di una rete fumosa nella zona di scleroterapia): è provocata da caratteristiche cutanee ed è osservata nel 5% dei pazienti, è possibile prevenire un tale effetto collaterale quando si utilizza la tecnica di microcryosclerotherapy;
  • recidiva delle vene varicose: il paziente deve capire che la microscleroterapia è più cosmetica e non può curare completamente questa malattia.

echosclerotherapy

L'ecocloroterapia è un metodo di obliterazione delle vene varicose dalla forma di schiuma di sclerosante, che viene eseguita sotto il monitoraggio della scansione ad ultrasuoni. Non è usato come alternativa all'intervento chirurgico classico, ma come una misura del ritardo prima del principale metodo di trattamento. L'ecocloroterapia è diventata popolare grazie alla sua semplicità di esecuzione, accuratezza, basso costo e buoni risultati estetici e funzionali.

Come viene eseguita la procedura?

Durante la procedura, il flebologo rileva una vena varicosa con uno scanner UZ, la visualizza sullo schermo e solleva l'arto per garantire il flusso sanguigno. Quindi il medico lo cola e, se necessario, entra nel microcatetere. Successivamente, l'introduzione di uno schiumogeno sclerosante, la cui distribuzione è monitorata sul monitor dello scanner ad ultrasuoni. L'iniezione del farmaco nella nave viene effettuata fino al raggiungimento dell'effetto richiesto.

Durante l'introduzione dello sclerosus, il paziente può avvertire una leggera sensazione di bruciore, che viene rapidamente eliminata. Dopo la procedura, al paziente viene data una benda elastica o una maglieria a compressione. Si raccomanda di camminare per 30-40 minuti per correggere l'effetto curativo. Dopo questo, il paziente può tornare a casa (guidare da solo una macchina non è raccomandato in quel giorno, dal momento che l'etanolo è incluso negli agenti di coagulazione).

Durante il periodo di riabilitazione, il paziente deve rispettare alcune regole.

testimonianza

L'ecocloroterapia può essere indicata in questi casi clinici:

  • vene varicose del tronco delle vene sottocutanee;
  • una sistemazione profonda dell'afflusso di vene nello strato di grasso sottocutaneo;
  • incompetenza delle vene perforanti.

Di conseguenza, il paziente riceve non solo un risultato estetico, ma anche un effetto terapeutico a distanza: una temporanea eliminazione della via principale di reflusso del sangue venoso.

Scleroterapia a forma di schiuma

L'essenza della procedura di schiuma-forma è che la preparazione sclerosante viene iniettata nello stato di schiuma finemente suddivisa prima della somministrazione. In questa forma fornisce una più stretta interazione del componente attivo con la parete venosa.

Per preparare uno sclerosante simile alla schiuma, la preparazione liquida viene miscelata con anidride carbonica sterile e aria. La soluzione risultante influisce più efficacemente sulle grandi vene varicose e può essere utilizzata per rimuovere vasi di grandi e medie dimensioni (5-10 mm di diametro) e piccoli (2-3 mm). Tali miscele finemente disperse di sclerosanti possono essere utilizzate per eseguire l'echoscleroterapia o la microscleroterapia.

La preparazione del paziente, il metodo di somministrazione e la riabilitazione dopo la procedura rimangono gli stessi delle procedure standard. Oltre ad essere più efficace, la tecnica della schiuma-forma consente l'uso di una dose minore di agente sclerosante e riduce i costi del paziente.

Crioscleroterapia con VeinViewer

Per migliorare i risultati della scleroterapia, è stato inventato un dispositivo VeinViewer che consente la visualizzazione delle vene varicose danneggiate durante le iniezioni del trattamento. Grazie a questo dispositivo, la cui azione si basa sulle proprietà della termocamera, il flebologo può ottenere un'immagine del sistema venoso in tempo reale.

Un altro indubbio vantaggio della tecnica VeinViewer è stata l'aggiunta della procedura di anestesia locale, che viene eseguita durante l'intera sessione. Per fare questo, viene erogata una corrente d'aria raffreddata alla pelle del paziente. Già dopo 2-3 secondi il freddo blocca completamente i recettori del dolore e il momento della puntura della pelle non viene affatto percepito dal paziente. A causa della riduzione delle sensazioni dolorose durante la crioscleroterapia, un flebologo può eseguire da 40 a 70-100 iniezioni durante una sessione.

Oltre alla gestione del dolore, usa freddo permette di ottenere uno spasmo locale dei vasi prima della puntura esecuzione e fornisce effetto anti-infiammatorio. Questo impatto consente l'ingresso nel lume ristretto vena minima quantità sclerosante e questo aiuta a ridurre il rischio di alcune reazioni collaterali (Metting, pigmentazione, ematomi e infiammazione locale, che è spesso osservato immediatamente dopo la procedura).

È la criosclerosi che riduce significativamente la riabilitazione estetica dopo le sedute e questo momento positivo ha reso questa procedura innovativa molto popolare tra i pazienti. Le raccomandazioni per la preparazione di tale procedura non sono diverse dalle regole che devono essere osservate quando si pianificano i tipi classici di scleroterapia.

Controindicazioni alla scleroterapia

Come con qualsiasi procedura, la scleroterapia ha le sue controindicazioni. I flebologi li dividono in assoluto e relativo.

  • reazioni allergiche a componenti di alcune medicine;
  • diabete mellito di tipo I-II, non compensabile;
  • polmonare e insufficienza cardiaca;
  • arteriopatia periferica;
  • tromboflebite o trombosi venosa profonda;
  • malattie renali e epatiche acute e gravi con segni di insufficienza;
  • aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori;
  • danno infettivo dei tessuti molli e della pelle nella zona di iniezione;
  • gravidanza e il periodo dell'allattamento al seno.
  • vecchiaia;
  • febbre o malattie infettive;
  • assunzione di farmaci ormonali;
  • Obesità, che impedisce l'applicazione di bende nel periodo postoperatorio;
  • mobilità limitata del paziente, derivante da gravi patologie o patologie dell'apparato muscolo-scheletrico;
  • L'impossibilità di indossare una fascia di compressione o lino a causa di un aumento della temperatura dell'aria di oltre 20 ° C.

Possibili complicazioni ed effetti collaterali

Come con qualsiasi tecnica di trattamento, la scleroterapia presenta alcuni inconvenienti, la maggior parte dei quali possono passare indipendentemente o sono facilmente eliminabili. La probabilità del loro aspetto dipende in gran parte dall'abilità del flebologo nell'esecuzione della manipolazione e dalle caratteristiche individuali della struttura cutanea del paziente.

Quali possono essere i momenti spiacevoli nella norma?

Durante la scleroterapia, il paziente può avvertire una breve sensazione di bruciore causata dall'azione dello sclerosante sulla parete vascolare. Dopo la procedura, la vena degenera in uno stretto, facilmente palpabile sotto la pelle del punto, che si risolve completamente in 3-6 mesi.

Quali effetti collaterali minori possono verificarsi dopo una sessione di scleroterapia?

In alcuni casi, dopo l'esecuzione della sessione di iniezione, il paziente può manifestare lievi effetti collaterali dell'effetto sclerosante di natura funzionale:

  • la pigmentazione del colore scuro lungo il corso della vena sclerotizzata - osservata nell'1-20% dei pazienti, si verifica durante l'anno;
  • prurito della pelle nel sito di iniezione - compare 1-2 ore dopo la procedura, e in alcuni casi è presente nelle prime 24 ore dopo la sessione;
  • il peeling della pelle e l'aspetto di una piccola ferita al sito di amministrazione sklerosant - è osservato nel 1% di pazienti e passa indipendentemente dopo 14-28 giorni;
  • dolore nel sito di puntura venosa - è raro, il disagio può aumentare con lo sforzo fisico, andare via da soli in 3-9 giorni;
  • una piccola bruciatura della pelle - compare quando una piccola quantità di farmaco viene sottoposta a trattamento sotto la pelle, nella maggior parte dei casi è insignificante e non richiede un trattamento speciale;
  • edema - appare più spesso quando lo sclerosante viene iniettato nella zona della caviglia, solitamente di breve durata ed eliminato da solo, può apparire a causa di indossare scarpe scomode e scompare completamente quando è correttamente selezionato;
  • un reticolo cardiaco di colore rosso viene osservato molto raramente e scompare completamente in pochi mesi.

La scleroterapia può causare serie complicazioni?

Gravi complicazioni causate dalla scleroterapia possono essere osservate abbastanza raramente. Includono:

  • un'estesa ustione cutanea - causata dall'ingresso di una grande quantità di sclerosante nei tessuti molli situati intorno alla vena, guarisce a lungo e necessita di trattamento, si possono formare cicatrici sul sito di ustione;
  • trombosi venosa - si sviluppa molto raramente ed è causata dalla formazione di trombi risultanti dall'interazione di sclerosante con sangue;
  • tromboflebite - può svilupparsi quando sclerosante le vene di grandi dimensioni, se il paziente non segue le raccomandazioni del medico per indossare maglieria a compressione.

Raccomandazioni per i pazienti durante la riabilitazione

Tutti i pazienti che hanno subito o sono sottoposti a un corso di scleroterapia, devono osservare rigorosamente le seguenti regole:

  1. Dopo la sessione, camminare per 30-40 minuti (fino ad un'ora) e poi fare tali passeggiate ogni giorno.
  2. Durante i primi tre giorni dopo la sessione, rinunciare a aerobica, ginnastica, ciclismo, ecc.
  3. Cerca di evitare di stare sdraiati o seduti statici a lungo termine.
  4. Per venire alle prossime sessioni in tempo.
  5. Per 1,5-2 mesi, rifiutare di fare bagni caldi, saune o bagni.
  6. Indossare bende elastiche o maglieria a compressione, selezionati da un medico di classe, per 3-4 mesi.
  7. Regolarmente osservato nel flebologo dopo il completamento del ciclo di trattamento.

La scleroterapia delle vene degli arti inferiori è un metodo sicuro, indolore, minimamente invasivo e molto efficace per trattare le vene varicose ed eliminare i difetti estetici. Sono questi i vantaggi che hanno reso questa procedura diffusa e popolare. Il suo unico inconveniente è il fatto che, dopo il completamento del ciclo di trattamento, il paziente possa manifestare recidive di vene varicose in 5-10 anni.

Gli specialisti del centro di flebologia di Deltaclinics parlano di cosa sia la scleroterapia:

Scleroterapia con vene varicose

La ricerca di modi di trattamento non chirurgico delle vene varicose ha portato all'uso di un tale processo naturale come l'infiammazione e la scleroterapia delle vene in risposta all'introduzione endovenosa di una sostanza estranea. Il metodo è stato chiamato "scleroterapia" e gradualmente ha guadagnato il suo posto nella terapia generale.

L'opinione dei medici sull'uso nel trattamento delle vene varicose degli arti, emorroidi ambigue: ci sono pro e contro. Il principale vantaggio è considerato la possibilità di evitare un intervento chirurgico su larga scala.

Cosa succede in vena con la scleroterapia e l'ablazione?

La sostanza viene introdotto nella vena malata (di solito non inferiore a 1 ml), agisce sul guscio interno, provocando infiammazione asettica con conseguente formazione di trombi. Immediatamente il sito di iniezione (gamba o braccio) viene compresso utilizzando una benda elastica o un lino. Dopo un periodo di 6 settimane, il sito sarà cicatrizzato (sclerosato). Il sangue non passa attraverso di esso. Ciò significa che la nave è esclusa dalla circolazione e si trasforma in un cavo stretto.

L'ablazione laser e a radiofrequenza porta anche a cicatrici di una vena non necessaria. L'uso del laser è caratterizzato da una bruciatura interna della mucosa e mediante determinate frequenze è possibile provocare la sovrapposizione della vena senza bruciare.

Tipi di scleroterapia

I principali tipi di terapia con l'aiuto della scleroterapia sono convenzionalmente suddivisi in metodi:

  • Microscleroterapia: il farmaco viene iniettato attraverso un ago sottile direttamente nella zona interessata. Di solito usato con un diametro della vena non più di 2 mm.
  • Ecoscleroterapia: l'introduzione del farmaco è associata alla scansione duplex ultrasonica. Permette al medico di vedere sullo schermo i luoghi più vulnerabili, per determinare le condizioni della parete venosa e dell'ago. È usato per sclerosare vasi venosi profondi e grandi.
  • La scleroterapia a schiuma - un altro nome di schiuma forma, viene eseguita utilizzando farmaci che includono detergenti chimici o sostanze schiumose. Può essere mescolato con altri mezzi necessari. Adatto per il trattamento di grandi vene, aumenta l'area di contatto dello sclerosante.

A chi è indicata la scleroterapia e l'ablazione?

La scleroterapia è indicata nella seguente patologia vascolare:

  • vene varicose, se la pelle è apparso asterischi vascolari (fase iniziale della malattia), se non v'è perdita e ispessimento delle navi contorto superficie;
  • con neoplasie vascolari (linfangiomi ed emangiomi) sul corpo;
  • con emorroidi, ingrossamento dell'anello venoso esterno dell'ano;
  • come un aiuto di emergenza per il sanguinamento dalle vene esofagee.

Indicazioni esatte sono determinate da medici flebologi, proctologi, chirurghi vascolari. Un punto importante nell'efficacia del trattamento è la fase correttamente stabilita della malattia.

Cosa riguarda le controindicazioni?

La procedura è controindicata:

  • per le donne in gravidanza e in allattamento;
  • per le allergie alle droghe;
  • pazienti con grave aterosclerosi delle arterie delle gambe;
  • se sugli arti inferiori ci sono segni di tromboflebite;
  • con una tendenza a trombosi di vene, le condizioni trombotiche trasferite nell'anamnesi;
  • se ci sono malattie infiammatorie della pelle nei siti, iniezioni programmate;
  • con malattie cardiache scompensate, malformazioni congenite, che collegano le camere sinistra e destra.

L'implementazione della scleroterapia presenta differenze tecniche. Applica 2 opzioni.

Scleroterapia della vena "vuota"

Il metodo è chiamato il metodo irlandese - la mano del medico, quando si inietta il farmaco, stringe le estremità superiore e inferiore della vena, il flusso massimo di sangue al sito isolato è ridotto al minimo. La compressione successiva è necessaria, che il trombo è rimasto su un posto, zarubtsevalsja. Il metodo è applicabile per il trattamento delle vene varicose degli arti inferiori, mani.

Ma come fornire la compressione necessaria, se la nave venosa è nell'inguine, i genitali, la fossa poplitea, con la sconfitta delle emorroidi? L'efficacia della compressione è improbabile con l'obesità. Inoltre, alcuni pazienti si rifiutano di indossare biancheria intima da compressione in piedi a causa di disagi o durante la stagione estiva.

In tali casi nel lume del vaso vi è una ricanalizzazione del trombo (una "finestra" per il passaggio del sangue si apre) e si forma una recidiva del processo varicoso.

Tessuto "brucia" dello strato endoteliale

La tecnica differisce dalla precedente metodo reintroduzione numero minimo sclerosante-farmaco in grado di provocare una sostanza chimica bruciare guaina vena interno. In questa forma di realizzazione, cicatrici si verifica a causa di formazione di trombi, e utilizzando un ispessimento delle pareti dei vasi con una chiusura graduale e completo per sigillare il lume (obliterazione).

Può essere utilizzato non solo sugli arti inferiori, ma anche in sostituzione della chirurgia per i nodi emorroidali varicosi, per il trattamento di pazienti obesi.

Possiamo confrontare l'effetto con la terapia laser?

Oltre alla scleroterapia, ci sono altri metodi di trattamento non chirurgico degli arti varicosi. L'ablazione laser e radiofrequenza più diffusa.

Se la scleroterapia richiede una siringa e uno sclerosante, allora questi metodi usano attrezzature speciali. Di conseguenza, sono richiesti personale addestrato, anestesia locale. Questo non può essere fatto in un policlinico, quindi l'ablazione viene eseguita in centri e reparti vascolari specializzati.

Con la terapia laser, un catetere con una guida di luce viene inserito nella vena. Con l'aiuto di un'azione di due ore del raggio, si causa un'ustione mucosa. La sclerosi completa si verifica in pochi giorni.

La procedura dura 0,5 ore. Dopo 7 giorni, sei autorizzato ad andare a fare sport. Questo tipo di sclerosi è considerato il meno traumatico.

La scelta della tecnica è determinata dal luogo dell'accesso ottimale, dalla larghezza della nave interessata e dalla sensibilità del paziente ai farmaci.

Cosa devo fare prima della procedura?

Il medico deve parlare delle medicine e dei supplementi nutrizionali che il paziente assume. Di particolare importanza sono:

  • mezzi ormonali;
  • anticoagulanti (compresi quelli a base di Aspirina);
  • antidolorifici;
  • farmaci anti-infiammatori.

L'assunzione di alcol e il fumo cessano in 2-3 giorni. Direttamente al mattino dovresti fare una doccia igienica, una leggera colazione è sufficiente. Vale la pena di fornire per indossare scarpe comode nei prossimi giorni.

Come viene eseguita la scleroterapia sulle gambe?

La scleroterapia passa attraverso diverse fasi:

  1. Prima della procedura è necessaria l'ecografia obbligatoria del canale venoso. Il suo scopo: segnare le vene in base alla posizione e alla tendenza al collasso, identificando i luoghi con l'incapacità di creare una compressione sufficiente. Se la vena non cade, può essere rilevata nella posizione orizzontale del paziente, quindi le manipolazioni saranno eseguite sdraiandosi. Altrimenti, il paziente è seduto su una sedia o richiede di mantenere una posizione verticale.
  2. In una posizione predeterminata, l'ago viene iniettato per via endovenosa. Quindi il medico stringe la sede delle dita a 4-5 cm sopra e sotto l'iniezione e inietta 1 ml di farmaco-sclerosante con una siringa. Il paziente può avvertire un moderato bruciore lungo le vene. Di solito, il dolore non è osservato.
  3. Dura per mezzo minuto (tempo di esposizione). L'ago viene rimosso rapidamente e un panno sterile viene applicato al sito di iniezione e il tessuto sterile viene premuto con forza per fermare il sanguinamento.
  4. Si consiglia al paziente di sdraiarsi per 10 minuti con movimenti attivi nelle articolazioni della caviglia e del ginocchio per connettersi al lavoro della pompa muscolare. Questo assicura una riduzione della pressione nelle vene.
  5. Sull'arto inferiore, viene applicata una benda elastica dalle dita alla piega inguinale. Basta fare una passeggiata per almeno mezz'ora.

La procedura ripetuta viene eseguita dopo 1-2 settimane. Per ottenere la completa distruzione, sono necessarie 3-4 sessioni, raramente 6.

Quali farmaci vengono usati per la scleroterapia?

I preparativi per la scleroterapia corrispondono a tutte le misure di sicurezza per la sterilità e lo forniscono, così come le qualità allergeniche. I più comunemente usati sono:

  • Trombovar, Fibro-vena;
  • Ethoxysclerol (soluzione allo 0,5% di polydacanol).

In una procedura, fino a 1 ml del farmaco viene somministrato, con iniezioni ripetute, il dosaggio non supera la dose ammissibile.

Quale consiglio medico speciale dovrei seguire dopo la procedura?

Per correggere l'effetto sclerosante:

  • si consiglia una passeggiata giornaliera di 5 km;
  • interrompere gli esercizi sulla cyclette, la ginnastica in palestra deve essere osservata per almeno tre giorni;
  • 2 settimane per cercare di limitare la lunga posizione seduta e sdraiata;
  • 2 mesi non dovrebbero visitare il bagno turco e la sauna, fare un bagno caldo;
  • continuare ad indossare calze elastiche al ginocchio, calze o per spendere i piedi bendaggio 3-4 mesi.

Svantaggi dei metodi sclerosanti

Un paziente con eccesso di peso, lavoro "sedentario" o "in piedi", insufficienza cardiaca rimane alto rischio di vene varicose.

Dopo una procedura medica, il paziente è tenuto a rispettare la dieta, la ginnastica, pista di indossare scarpe comode, assumere farmaci prescritti da un medico per sostenere l'efficacia della sclerosi.

Possibili complicanze dei metodi sclerosanti

Entrambe le sostanze chimiche e altri modi di intaccare il muro venoso possono portare a complicazioni:

  • un'eccessiva bruciatura della superficie interna della parete venosa ritarda il processo di guarigione, causa cicatrici superficiali e pigmentazione della pelle;
  • trombosi e tromboflebiti - infiammazione della parete venosa con un aumento di trombosi spesso accompagnata da casi di trattamento di grandi dimensioni vene, non trattata focolai cronica di infezione (denti cariati, il naso e le malattie della gola), se i pazienti sentivano sollievo, cesserà di seguire le raccomandazioni del medico;
  • reazioni allergiche agli sclerosanti - un fenomeno molto raro.

Costo delle procedure

Per scoprire quanto costa una determinata procedura, è necessario in una clinica specifica. Dal momento che il prezzo non è solo il prezzo dei farmaci, ma anche il deprezzamento delle attrezzature costose, la qualifica del personale, l'affitto per i locali.

Approssimativamente per le cliniche a Mosca puoi contare su:

  • Scleroterapia del tronco principale della vena grande e piccola safena - per 15 mila rubli;
  • scleroterapia con l'uso della dopplerografia - per 8 migliaia di rubli;
  • Naturalmente ripetuto tre volte l'introduzione del farmaco - 18 mila rubli;
  • quattro volte - 24 mila rubli;
  • cinque volte - 30 mila rubli;
  • microscleroterapia con diversi farmaci su un arto nella regione del polpaccio - 17.500 rubli;
  • nell'area alla moda - 22 mila rubli;
  • una sessione di radiofrequenza o di ablazione laser: 59,5 migliaia di rubli.

Recensioni dei pazienti

In molti casi, le risposte dei pazienti sono determinate dalle aspettative o aspettative non realizzate dal trattamento.

Galina, 35 anni: "Ho fatto 4 iniezioni di un trombovar su una vena superficiale della tibia, non definisco alcun cordone, il dolore e il gonfiore sono scomparsi".

Nikolay, 44 anni: "Ho speso così tanti soldi con i farmaci, e di conseguenza ho dovuto eseguire un trattamento laser, solo dopo che c'era stato un miglioramento. La domanda è: perché risparmiare consultando lo specialista giusto? "

Lyudmila, 28 anni: "Ho usato unguenti solo durante la gravidanza e mentre stavo allattando, il medico del policlinico mi consigliò immediatamente di andare dal flebologo dopo aver dato da mangiare al bambino. Mentre lei faceva la scleroterapia con penne su una gamba. Il risultato è buono Lo ripeterò su un altro. "

Scleroterapia delle vene

La scleroterapia è un modo semplice per sbarazzarsi delle "stelle" venose sulle gambe.

scleroterapia - un metodo diffuso e accessibile per il trattamento di piccole patologie vascolari, solitamente associate alla malattia varicosa iniziale degli arti inferiori. La procedura di scleroterapia consente di rimuovere piccoli difetti vascolari - telangiectasia, venulectasia e vasi rossi piatti reticolari.

La scleroterapia viene solitamente eseguita per scopi cosmetici - per migliorare l'aspetto della pelle delle gambe con le vene varicose. In molti paesi, questo metodo è ancora una terapia di scelta per eliminare le piccole manifestazioni cosmetiche delle vene varicose sulle gambe. Questa procedura estetica consiste di iniettare la soluzione di farmaco, che vengono iniettati direttamente in vena: farmaco "colle" i vasi, e nel corso del tempo, i loro resti visualizzate dal sistema immunitario - è la pelle chiara sul sito maglie Stelle!

Efficacia della scleroterapia

La scleroterapia rimuove efficacemente le manifestazioni iniziali varici - vene varicose, vene varicose sottili. Scleroterapia consiste nell'iniettare una soluzione direttamente nella vena: è "appiattita", il sangue viene reindirizzato attraverso le vene sane, ei resti della nave distrutta riassorbito nei tessuti circostanti fino a scomparire.

Bene "lasciare" i vasi di diametro inferiore a 1 mm, la venulectasia è abbastanza ben eliminata - i "ragni" blu si estendono direttamente sotto la superficie della pelle (meno di 2 mm di diametro). Come mostrano i dati delle cliniche straniere, questa procedura fornisce il 50-80% di garanzia di eliminazione completa delle piccole navi. vasi reticolari, che hanno una tinta bluastra, e ha raggiunto 2-4 mm di diametro e rispondere agli scleroterapia peggio, e le grandi vene varicose non rispondono ai affatto.

Il trattamento di teleangectasie e altre patologie vascolari con la scleroterapia dà non solo un effetto cosmetico, ma aiuta anche ad alleviare alcuni dei sintomi dolorosi associati con le vene varicose.

Dopo la scleroterapia, le tracce di vasi dilatati tendono a scomparire nel giro di poche settimane. Tuttavia, per valutare i risultati finali, alcuni dovranno aspettare circa un mese o anche di più. In alcuni casi, possono essere necessarie diverse procedure di scleroterapia (sono condotte con pause in poche settimane). In ogni caso, i risultati non sono immediati: se si eliminano piccoli asterischi vascolari, di solito si possono valutare i risultati finali in cinque settimane. Le grandi vene non possono scomparire fino a tre mesi. Le vene trattate, di regola, non ritornano, ma i miracoli non accadono: con la varicosi nel tempo, appaiono sempre più nuovi vasi cianotici.

Preparazione per la procedura

Prima di scleroterapia medico deve condurre un sondaggio e scoprire la vostra storia medica, e, talvolta, di inviare per una visita medica. Assicuratevi di dire al vostro medico se avete allergie, quali farmaci o integratori alimentari che si sta assumendo, in particolare l'aspirina, farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), anticoagulanti e antibiotici. In questo caso, il medico può chiedere di smettere di prendere il farmaco per un certo periodo prima che la procedura per ridurre il rischio di sanguinamento. Inoltre, considera che fumare o assumere contraccettivi orali può aumentare il rischio di coaguli di sangue. Per il giorno (24 ore) prima della procedura, astenersi dal fare la barba o applicare una lozione per i piedi. Indossare abiti larghi e comodi per il medico.

Effettuando scleroterapia di vene

La scleroterapia è di solito eseguita nello studio del medico e non richiede l'anestesia. In genere, la procedura richiede meno di un'ora. Durante la procedura, il paziente giace sulla schiena con le gambe leggermente sollevate. La pelle viene trattata con un antisettico, dopo di che il medico, utilizzando un ago sottile, introduce lentamente l'agente sclerosante nei vasi dilatati. Il numero di iniezioni dipende dal numero e dalla dimensione dei vasi dilatati.

Alcune persone avvertono formicolio o convulsioni minori quando l'ago viene inserito nella vena. Se il dolore diventa difficile da tollerare, informi immediatamente il medico: questo potrebbe essere dovuto al fatto che il farmaco non era nel vaso, ma nei tessuti circostanti.

Preparati per la scleroterapia delle vene

L'effetto principale di farmaci per scleroterapia - causare danni irreparabili al endoteliale vascolare selezionato, evitando danni ai normali vasi collaterali e dei tessuti circostanti. Per utilizzare le informazioni per ridurre al minimo il rischio di effetti collaterali, il medico deve scegliere il farmaco appropriato, il suo volume basso ma efficace e la concentrazione adeguata - questi tre fattori determinano il successo della procedura.

Altrettanto importante è la tecnica di miscelare l'agente sclerosante con il gas (solitamente aria) - questo porta alla formazione di una schiuma che deve riempire il lume della nave e distruggerla. Rispetto agli agenti liquidi convenzionali, schiuma scleroterapia presenta alcuni vantaggi, tra cui più piccolo volume in sclerosante necessaria per l'iniezione, mancanza di sangue in esso (diluizione riduce l'efficacia della procedura), l'omogeneità. I farmaci schiumogeni per la scleroterapia, di norma, sono obbligatori per le grandi navi.

I preparativi per la scleroterapia sono pochi, ma ognuno di essi ha le sue peculiarità di applicazione. Ad esempio, lauromacrogol-400 (Etoksisklerol) e polidocanol (Sclerovein) non lascia conseguenze negative se il medico non rientra nel contenitore, ma è peggio di schiuma e possono lasciare iperpigmentazione persistente, varici, quindi è preferibile rimuovere piccole vene varicose. Un tetradecil sodio (Trombovar, Fibro Wayne,) schiume bene ed è adatto per la rimozione di patologie vascolari di qualsiasi dimensione, ma in caso di contatto da vene aumenta il rischio di infiltrazioni. In ogni caso, il farmaco forma un coagulo in un vaso, bloccando il flusso di sangue e, infine, la cicatrizzazione vena e scompaiono.

Sclero (Sclermo) - glicerina cromata - è molto popolare in Europa. In confronto con altri sclerosanti, è considerato molto debole e, in effetti, applicabile alla rimozione di solo piccole navi. I principali vantaggi del glicerolo: raramente causa iperpigmentazione, punti rossi residui o necrosi tessutale. D'altra parte, è una preparazione molto viscosa che spesso causa dolore con l'iniezione (per questo motivo viene spesso miscelata con lidocaina), con un alto rischio di sviluppare allergie. Ci sono anche rapporti che Sclero è associato a un rischio di colica renale ed ematuria (sangue nelle urine). Per eliminare gli asterischi vascolari e le vene reticolari, la glicerina sembra essere più efficace del polydocanal, con meno effetti collaterali, ma più dolore.

Dopo la scleroterapia

Dopo la procedura, occorrono da 15 a 20 minuti per sdraiarsi sulla schiena, durante i quali il medico controlla l'area trattata per lo sviluppo di effetti collaterali. Quindi si consiglia di alzarsi e camminare: l'attività aiuta a prevenire la formazione di coaguli di sangue

Dopo le iniezioni, si consigliano compressioni e massaggi dell'area trattata, in modo da preservare il flusso sanguigno e ridurre i tempi di attesa per i risultati. È necessario indossare calze o bendaggi compressivi per circa tre settimane.

Nella maggior parte dei casi è permesso fare cose quotidiane nello stesso giorno, ma è comunque meglio tornare a casa dopo la procedura. Molto probabilmente, il medico ti consiglierà di evitare lo sforzo fisico per due settimane dopo la scleroterapia. Inoltre, evitare l'esposizione al sole - la luce ultravioletta aumenta il rischio di pigmentazione, specialmente nelle persone con un terzo tipo di pelle e oltre.

Indicazioni e controindicazioni alla scleroterapia

  • principale testimonianza alla scleroterapia - cosmetica (desiderio di migliorare l'aspetto della pelle sulle gambe) o ridurre i sintomi delle vene varicose: dolore e bruciore alle gambe, gonfiore, dolori, convulsioni notturne.
  • rigoroso controindicazioni a scleroterapia: gravidanza, tromboflebite, embolia polmonare, allergia agli agenti sclerosanti; infezioni acute e malattie della pelle nel sito di iniezioni.

Effetti collaterali dopo la scleroterapia

La scleroterapia - piuttosto una procedura sicura, ma dopo la sua attuazione non v'è ancora il rischio di alcune complicazioni. Effetti indesiderati che possono verificarsi nel sito di iniezione: gonfiore, arrossamento, gonfiore. Più effetti persistenti e gravi collaterali: infiltrati (piccole ulcere), macchie di età, rosso piccoli vasi sanguigni residue - tali effetti di solito scompaiono entro pochi giorni ad alcune settimane dopo la scleroterapia.

Gli effetti collaterali che possono richiedere un trattamento sono molto meno comuni. Questi includono l'infiammazione accompagnata da edema persistente, febbre e disagio nel sito di iniezione. Un medico può prescrivere un farmaco anti-infiammatorio o antibiotici per ridurre l'infiammazione. Un'altra complicazione è un coagulo di sangue - un coagulo di sangue in una vena trattata, che viene eliminato mediante drenaggio. Raramente un coagulo di sangue può ottenere una vena più profonda sulla gamba e provocare una trombosi venosa profonda. La trombosi venosa profonda a sua volta comporta il rischio di embolia dell'arteria polmonare - una situazione pericolosa per la vita. Dovresti cercare immediatamente un aiuto medico se hai difficoltà a respirare, dolore al torace, vertigini, o stai tossendo sangue. Inoltre, dopo la scleroterapia, nel sangue possono comparire minuscole bolle d'aria. Non sempre causano sintomi, ma possono anche provocare disturbi visivi, mal di testa, tosse e nausea. Questi sintomi di solito vanno via da soli, tuttavia, se non si sente abbastanza bene o inusuale, è meglio chiamare un medico.

reazioni allergiche ai farmaci utilizzati nella scleroterapia sono estremamente rare, ma se si nota prurito, orticaria, gonfiore del viso o della gola, chiamare immediatamente un'ambulanza e prendere un antistaminico (suprastin, difenidramina).

Principi generali e metodi di iniezione scleroterapia per le vene varicose

Ad oggi, scleroterapia - uno dei metodi non chirurgici più popolari, permettendo non solo per eliminare le vene varicose, ma anche correggere i emodinamica disturbate con le vene varicose (per eliminare le correnti sanguigni anomali - reflusso). La popolarità della scleroterapia è associata al suo basso costo, alla sua semplicità tecnica e accessibilità e ad un risultato estetico e funzionale quasi perfetto. In questa sezione puoi trovare informazioni generali sulla scleroterapia e una descrizione delle sue principali varietà.

Principi generali della scleroterapia iniettiva.

Scleroterapia (flebosclerobliterante) - è l'impatto sulla parete venosa guscio interno (intima) di particolari sostanze sclerosanti () che portano alla sua danni, seguita incollando le pareti delle vene e conversione di un tubo connettivo speranza (COG). Dopo l'esposizione sclerosante sottile cavo connettivo formato per 2-6 mesi, in seguito viene sottoposto riassorbibile e scompare completamente dopo 1-1,5 anni. Il principale più la scleroterapia è l'assenza di incisioni cutanee - Tutte le manipolazioni vengono eseguite attraverso la puntura della pelle con un ago, che garantisce la massima sicurezza del paziente e gli effetti funzionali e cosmetici ottimali. Il principale meno la metodologia è considerata radicalismo insufficiente - chirurgicamente unremoved Vienna può nuovamente impegnarsi in circolazione come risultato di ricanalizzazione, o in connessione con la progressione della malattia può apparire nuovo varicose Vienna sul sito di una sclerotizzato precedente. Nel frattempo, i moderni metodi di scleroterapia utilizzando formulazioni di schiuma, iniezioni eco-guidati in più punti avvistamento riflusso permettono di ottenere risultati paragonabili alla chirurgia e endovasal trattamento termico. La corretta definizione delle indicazioni per scleroterapia e all'attuazione del suo specialista altamente qualificato può realizzare eliminazione affidabile di vene varicose, soprattutto nelle prime fasi, in assenza di vene varicose marcati trasformazione.

1. Controindicazioni assolute alla scleroterapia:

  • intolleranza individuale alla droga, allergia polivalente
  • trombosi venosa profonda e tromboflebite delle vene superficiali
  • gravi malattie sistemiche (insufficienza cardiopolmonare, insufficienza epatica-renale)
  • infezione locale o generale
  • gravidanza e allattamento
  • impossibilità di iniezione intravascolare controllata

La scleroterapia può essere limitata alle seguenti situazioni:

2. La scleroterapia può essere limitata alle seguenti situazioni:

  • L'obesità crea difficoltà oggettive per imporre un'adeguata fascia di compressione, che riduce l'efficacia del trattamento e aumenta il rischio di possibili complicazioni, può creare l'impossibilità di un'iniezione intravascolare controllata. Ad oggi, la possibilità di iniezione sotto guida ecografica e la disponibilità di un'ampia gamma di prodotti di compressione con possibilità di ordinazione individuale e sartoria, può condurre efficacemente la scleroterapia a persone con qualsiasi grado di obesità. Nel frattempo, l'obesità è un fattore di rischio significativo per l'insufficienza venosa e le malattie croniche delle vene, quindi l'efficacia complessiva del trattamento delle vene varicose è ridotta.
  • Ammissione di farmaci ormonali (contraccezione ormonale e terapia ormonale sostitutiva). Gli analoghi sintetici degli ormoni sessuali sono fattori di rischio per tromboflebiti, iperpigmentazione cutanea e neovascolarizzazione. L'opzione migliore è quella di annullare i farmaci ormonali per 1,5 - 2 mesi prima della scleroterapia e riprendere la loro ricezione non prima di 3 mesi dopo la fine del trattamento.
  • Pianificazione della gravidanza. Non è consigliato effettuare a donne che progettano la gravidanza nei 1-1 anni vicini più vicini in connessione con un'alta probabilità di ripetizione di vene varicose.
  • Trattamento precedente di alcolismo. Tutti i preparati sclerosanti approvati per l'uso nella Federazione Russa sono prodotti sulla base di alcoli, quindi non è consigliabile utilizzarli per le persone che sono state trattate per dipendenza da alcol.
  • La natura del lavoro e dello stile di vita, la scarsa mobilità e il riposo a letto. Una scleroterapia efficace richiede l'attività motoria dopo la procedura, che blocca la fissazione del farmaco nelle vene profonde. Nel frattempo, le moderne soluzioni tecniche, come la stimolazione elettrica dei muscoli del polpaccio, rendono possibile attivare la pompa venosa muscolare anche nei pazienti più inattivi e paralizzati.
  • Stagione calda L'elevata temperatura dell'aria causa notevole disagio quando si indossa una fascia di compressione, e un'eccessiva insolazione può peggiorare il risultato estetico del trattamento.
  • Impreparazione psicologica del paziente: il paziente deve capire che la scleroterapia non è il metodo di trattamento più radicale e che in molti casi può richiedere una procedura ripetuta o un trattamento chirurgico.
  • Le malattie arteriose obliteranti degli arti inferiori (aterosclerosi) con un indice caviglia-brachiale inferiore a 0,9 sono una controindicazione relativa all'uso della compressione elastica. Allo stesso tempo, le moderne tecniche consentono l'uso a breve termine dell'azione di compressione anche nei pazienti con afflusso arterioso alterato.
  • Unclosed foramen ovale - malformazione, si verificano nel 15-25% della popolazione europea, che è una controindicazione relativa alla schiuma sclerosante in relazione alla possibilità di un'embolia gassosa dei vasi cerebrali con la comparsa transitoria di disturbi neurologici e possibilmente nei casi casistiche di deficit neurologici persistenti. Allo stesso tempo la scleroterapia con forme liquide di farmaci non è controindicata.

Preparazioni per flebosclerose (o sclerosanti) - una sostanza appositamente progettati per somministrazione endovenosa, causando la distruzione di quella interna (endoteliale) vena strato e la sua contrazione significativa, che crea le condizioni per scleroobliteration (bonding) e chiusura completa del vaso venoso.

Secondo il meccanismo d'azione, gli sclerosanti sono divisi in tre gruppi:

detersivi sono tensioattivi. Le loro proprietà fisico-chimiche creano le condizioni per l'uso efficace di soluzioni con una bassa concentrazione della sostanza attiva. Con molto breve esposizione (meno di 1 secondo), detersivi distruggono intercellulare "cemento", causa proteine ​​della coagulazione endotelio ma non agiscono sugli elementi sagomati, e non attivano il sistema di coagulazione. Attualmente, i detergenti sono considerati i farmaci antibosclerosici più efficaci e sicuri che vengono utilizzati dalla maggior parte dei professionisti in tutto il mondo.

Soluzioni osmotiche causare disidratazione e morte delle cellule endoteliali. In contrasto con l'azione quasi istantanea dei detergenti, le soluzioni osmotiche necessitano di una lunga esposizione. I primi segni di distruzione endoteliale si verificano non prima di 3-5 minuti. Il danno massimo all'endotelio viene rilevato dopo 30 minuti, dopodiché il suo degrado continua per altri 4-5 giorni. Va notato che l'efficacia del flebosclerosing delle soluzioni osmotiche dipende direttamente dalla loro concentrazione.

Preparati corrosivi Questo gruppo di sostanze prodotte sulla base di iodio ionizzato o di sali di cromo provoca un'ampia distruzione grossolana non solo dello strato interno ma anche muscolare della parete venosa.

Gli sclerosanti sono prodotti da rinomate grandi case farmaceutiche nel mondo. In Russia sono registrati e utilizzati i seguenti sclerosanti: Etoksisklerol (Aethoxysclerol) / Kreisler, Germania), Fibro Wayne (Fibro-vena) / STD, Inghilterra / e Trombovar (Trombovar) / Chiesi, Francia /.

Trombovar - un farmaco ampiamente disponibile e poco costoso con un'elevata capacità di flebosclerosi, ma associato ad un'alta incidenza di effetti collaterali indesiderati (reazioni allergiche, sindrome del dolore). Per oggi in Russia non è usato.

Etoksisklerol - un farmaco che ha l'effetto sclerosante più debole e il rischio minimo di possibili complicanze. Si ritiene che l'etossisclerolo a basse concentrazioni, anche con la somministrazione intradermica, non provochi reazioni necrotiche. Ottimale nel trattamento di asterischi vascolari, vene reticolari, vene varicose di media grandezza e vene perforanti.

Fibro Wayne - uno degli sclerosanti più famosi in Europa. Ha un'alta attività, anche in relazione a grandi afflussi di varici e autostrade sottocutanee. Allo stesso tempo, è associato a un maggior rischio di reazioni avverse, come iperpigmentazione e necrosi cutanea.

Il farmaco, la sua concentrazione e il volume sono selezionati solo dal dottore singolarmente per ogni paziente! Con l'uso corretto, lo sclerosante causa solo un'azione locale e il suo effetto tossico generale sul corpo è escluso. Quando una piccola quantità di sclerosante entra nel sistema venoso profondo, si dissolve rapidamente senza effetti dannosi locali e generali.

Scleroterapia delle varici viene solitamente effettuata in più fasi, in modo da evitare overdose ed effetti collaterali. Poiché una singola sessione viene eseguita sul media da 3 a 20 iniezioni (più vascolare e meno pignoni con varici), tuttavia, è più pronunciato della malattia, la durata del trattamento (in media deve avere almeno 3-4 sedute). L'intervallo tra le sessioni è di almeno 7 giorni.

La procedura per la scleroterapia è praticamente indolore (non è diversa dalla solita vaccinazione), perché viene effettuato utilizzando speciali aghi monouso sottili. Il flebologo esegue il numero necessario di iniezioni nelle vene allargate con immediata compressione successiva con una benda elastica. Dopo la procedura, è necessario un tour a piedi per 30-40 minuti. La prima volta per rimuovere bendaggio elastico per lavare i piedi può essere il giorno successivo dopo la sklepoterapii sessione: sdraiata o seduta gamba viene via, lavato con acqua calda o fredda e sapone, asciugato, e in posizione rialzata su nastro o usurato calze a compressione medica. Negli intervalli tra le sessioni, è necessario compressione elastica giorno e notte.

Per 2 ore prima della prossima visita dal medico, è necessario rimuovere la benda elastica (maglieria). Dopo l'ultima sessione di scleroterapia, una compressione continua è raccomandata per 7 giorni, con la successiva transizione alla compressione diurna per 4-5 mesi (o più lunga se necessario). Il risultato cosmetico positivo si osserva non immediatamente, ma 2-8 settimane dopo la scleroterapia. Durante questo periodo, piccole zone di pigmentazione possono rimanere nella zona di iniezione, che quindi scompare senza lasciare traccia. Se necessario, i corsi di flebosclerobliteration possono essere ripetuti.

Regole generali di scleroterapia:

Il periodo ottimale per la scleroterapia è il tardo autunno, l'inverno e l'inizio della primavera. In primo luogo, la scleroterapia implica la necessità di indossare maglieria a compressione, in alcuni casi 24 ore su 24 e per un lungo periodo. È chiaro che indossare calze a compressione, molto meno dormire in esse, è molto più facile nella stagione fredda! In secondo luogo, il periodo caldo dell'anno sin dai tempi antichi è sinonimo di epidemie, perché nel caldo, la diffusione delle infezioni è facilitata, quindi non è consigliabile effettuare manipolazioni invasive, a cui si applica anche la scleroterapia, in estate. In terzo luogo, per ottenere l'effetto estetico finale dopo la scleroterapia, ci vuole tempo, in un numero di casi, ci vuole molto, quindi è impossibile raggiungere la bellezza delle gambe per le vacanze estive quando si esegue la procedura in primavera.

La prima cosa che diciamo ai nostri pazienti prima della procedura: "Quando togli le calze, le cose andranno molto peggio!". Il fatto è che quando l'iniezione sklerozant spinge completamente sangue da una vena, è più leggero e quasi scompaiono davanti ai nostri occhi. Questo può essere visto su qualsiasi video, dedicato alle tecniche pubblicitarie. A questo punto, si verifica un danno critico alla parete venosa, che è la chiave per il suo "incollaggio" di successo. Nel frattempo, dopo un paio di minuti, il sangue ritorna in vena, perché la procedura viene eseguita in un organismo vivente con circolazione sanguigna attiva! Dopo aver contattato il sangue di ritorno dalla parete del vaso danneggiato avvia il processo infiammatorio, e in particolare lume vena formate coagulo che chiude completamente dalla circolazione. Questa è l'occlusione o "sigillare la vena". L'ulteriore destino di una vena è un'involuzione. il suo "riassorbimento", che può durare per settimane e mesi, e la sua durata è altamente individuale. Per il completo riassorbimento della vena, a seconda delle sue dimensioni, diamo fino a 3-9 mesi. Allo stesso tempo, mentre Vienna è riempito con un coagulo, ed è un processo infiammatorio, diventa più vivido, incomprimibile, leggermente doloroso, e sopra di esso v'è un regolare in vari gradi, espresso pigmentazione, e in un luogo fatto shots - contusioni - in generale, la gamba inizia a fiorire attivamente! E se hai bisogno di eseguire diverse sedute di scleroterapia, allora ogni settimana ricomincia tutto! Come risultato, contando dall'ultima iniezione, lividi scompaiono generalmente entro 1-2 settimane, pigmentazione - per 1-3 mesi, e la completa scomparsa del termine vena dipende dalla sua dimensione e l'individuo e medie circa 3 mesi, ma può essere estesa fino a 6 e fino a 9 e... Così, se una ragazza vuole entrare in possesso di belle gambe in estate, si pensa di loro dovrebbe iniziare in autunno! Se iniziamo la scleroterapia in tarda primavera, allora il resort dovrà andare in inverno, e per tutta l'estate indossare maglieria e nascondere sotto l'aria condizionata!

La microscleroterapia viene eseguita con aghi molto sottili, che vengono utilizzati per le iniezioni di insulina, quindi la puntura della pelle non viene percepita. L'introduzione del farmaco può causare una leggera sensazione di bruciore, ma in generale la procedura è quasi indolore.

La scleroterapia a base di schiuma delle vene reticolari viene eseguita con aghi più grandi e assomiglia alla normale iniezione endovenosa nel dolore. La stessa introduzione del farmaco si fa sentire sempre meno e spesso è una sensazione di scoppiare lungo le vene.

L'ECHO-scleroterapia viene eseguita da grandi cateteri-su-ago. La puntura della vena può essere dolorosa, quindi in alcuni casi applichiamo l'anestesia locale del punto di iniezione. L'introduzione del farmaco in grosse vene non è quasi avvertita.

Senza compressione, puoi farlo! Ma senza che aumenta la probabilità di complicanze ed effetti collaterali indesiderati della scleroterapia, passare più ecchimosi, lenti vene involuzione non scompaiono i sintomi di insufficienza venosa cronica, così come aumenta il rischio e il rendimento della ulteriore progressione della malattia, fino alle "vene incolla". Quindi puoi rinunciare alla compressione, ma hai bisogno...?

Tipi di scleroterapia:

  • scleroterapia a compressione
  • scleroterapia a forma di schiuma
  • Scleroterapia ECHO
  • mikroskleroterapiya
  • catetere sclerobliterante

L'utilizzo di una combinazione di una varietà di moderne tecniche di scleroterapia consente di risolvere il problema del trattamento radicale delle forme iniziali delle vene varicose in modo non chirurgico. Ciò pone il fleboskleroblitteration su un livello con un'operazione chirurgica radicale. Con la scleroterapia, è possibile ottenere buoni risultati nel trattamento delle vene varicose, ma non è assolutamente una tecnica universale e non è possibile per ogni paziente.

Scleroterapia per puntura a compressione È una variante tradizionale del trattamento flebosclerante, che consente di liberarsi delle vene sottocutanee trasformate in varicose. La tecnica è un'alternativa alla rimozione chirurgica di afflussi inconsistenti di grandi o piccoli sottocutanei. ie la scleroterapia tradizionale a compressione è un metodo che elimina esclusivamente le manifestazioni esterne della malattia (sindrome varicosa) e non influenza la vera causa della malattia (reflusso patologico).

Norma è somministrato dopo phlebectomy combinati per eliminare le vene varicose rimanenti, o in alternativa alla miniflebektomii dopo la correzione di insufficienza valvolare di metodi non-chirurgici. In ogni caso, la rimozione chirurgica di affluenti varicose trasformati da miniflebektomii per il suo effetto estetico non è inferiore a forare flebosklerozirovaniyu ed è raccomandato in tutti i casi, l'intervento chirurgico. Questo riduce la durata del trattamento ed è più economico per il paziente.

L'essenza della metodologia scleroterapia con puntura a compressione è come segue. Prima della procedura, le vene varicose sono marcate in posizione verticale, nella posizione prona cadono. Medico punteggiato vene varicose nel punto più basso di esso e solleva la gamba del paziente 15-20 gradi per liberare la vena dal sangue, e poi la seconda mano stringe la vena sopra e sotto il sito di puntura e rapidamente introdurre il volume necessario del farmaco. Dopo 20-30 secondi sito di iniezione sia pressato con garza e bendaggio elastico fasciato con speciali pattini fissaggio lattice per un'ulteriore compressione. Dopo questo, viene eseguita una puntura e scleroterapia della vena successiva, situata sopra la precedente. In media, 8-10 iniezioni possono essere eseguite per sessione, utilizzando non più di 4 ml di sclerosante per evitare reazioni collaterali.

Dopo la procedura, è necessario attivare e camminare per un'ora, dopo di che il paziente ritorna al flebologo. Se non ci sono reazioni indesiderabili, viene rilasciato a casa, prescrivendo una compressione elastica 24 ore su 24 e camminate giornaliere per una distanza di 3-5 km. Nel resto, il modo di vivere abituale è preservato. Non ci sono restrizioni sull'attività fisica e sull'attività lavorativa. Dopo 7-8 giorni, viene eseguita un'ispezione di follow-up, viene valutato l'effetto del trattamento e viene decisa la questione della sua continuazione o cessazione. Idealmente, la vena sclerotizzata è definita come una palpazione della cuffia densa e indolore, senza alterare la pelle su di essa. Se necessario, eseguire un'ecografia. Segni di obliterazione affidabile sono completa scomparsa del lume della vena fino in fondo, riduzione del suo diametro 2-3 volte rispetto alla iniziale e assenza di una reazione infiammatoria perivasale.

Scleroterapia a schiuma (microfine) - una sorta di phlebosclerobliteration, in cui lo sclerosante non viene usato nella forma liquida tradizionale, ma sotto forma di schiuma molto fine (miscela con aria). Ciò consente di creare un volume del farmaco più volte il volume della soluzione iniziale con lo stesso contenuto di principio attivo, che aumenta l'affidabilità e l'efficacia della scleroterapia delle vene e allo stesso tempo riduce il rischio di complicanze indesiderate.

La forma di micropene dello sclerosante possiede una serie di vantaggi rispetto al tradizionale:

1. La schiuma sclerosante, a differenza del liquido, sposta il sangue dalla vena, che è importante per un contatto più lungo e più denso del farmaco con la parete venosa e successiva sclerobliterazione affidabile;

2. aumentare il volume del farmaco a causa di aria può ridurre il suo numero e aumentare il numero di vene sclerosed in una sessione, che riduce la durata del trattamento;

3. la schiuma dopo la somministrazione viene trattenuta nella vena sclerosante rispetto al fluido che viene diluito con il sangue, e ciò fornisce un effetto sclerosante qualitativo e riduce il rischio di flebiti e trombosi;

4. il flebologo ha la possibilità di controllare visivamente la procedura, la schiuma può essere distribuita uniformemente sulle vene varicose, usando tecniche manuali;

5. con l'eco-cleroterapia, la preparazione febbrile dà un'intensa ecolisi, che consente di determinare con precisione i limiti della sua diffusione nel sistema venoso e di determinare la necessità e il luogo della successiva iniezione.

Sclerosante in forma di micro utilizzati per rimuovere le vene reticolari (mikroskleroterapiya), affluenti varicose modificato (scleroterapia compressione), perforante incompetente (ECHO scleroterapia), per l'indurimento del tronco principale delle vene safena (catetere scleroobliteration). Abilità obliterazione affidabile diametro vascolare significativa (10 mm o più) imposta metodologia schiuma-forma scleroterapia sostanzialmente a livello con la chirurgia radicale.

Echo scleroterapia - una sorta di scleroterapia, che implica il pieno controllo ecografico della puntura venosa e la somministrazione del farmaco, che consente di sclerosare le vene più profonde e più grandi.

Le principali indicazioni per echo scleroterapia sono:

  • afflussi di varicosi sclerosanti in profondità nel tessuto adiposo sottocutaneo;
  • sclerosante vene perforanti insolventi per eliminare il reflusso orizzontale, anche per il trattamento delle ulcere trofiche;
  • scleroterapia del tronco delle vene sottocutanee utilizzando la tecnica del catetere.

Per l'implementazione della scleroterapia ECHO è necessaria la presenza di uno scanner a ultrasuoni con la possibilità di mappatura Doppler del flusso sanguigno. In questo caso, il medico dispone il sensore dello scanner direttamente sopra la vena di interesse e conduce la sua perforazione, osservando gli echi dell'ago sullo schermo del monitor. Il controllo a ultrasuoni consente una puntura accurata e sicura anche delle vene più profonde, compresi perforatori incompetenti. Dopo aver ricevuto dati convincenti per il fatto che l'ago si trova esattamente nel lume della vena di interesse, il medico esegue iniezioni di sclerosante, mentre monitora il flusso sanguigno ad alta velocità. In questi casi è consigliabile utilizzare una forma microsclerosale che dia un echinon brillante durante la scansione ad ultrasuoni. Dopo l'introduzione del volume richiesto del farmaco, il flebologo esegue la compressione della vena con un sensore per 20-40 secondi e poi applica una benda elastica (maglieria). Ulteriori raccomandazioni non differiscono dalla scleroterapia tradizionale.

L'uso della forma a ultrasuoni e micro-schiuma dello sclerosante (forma di schiuma) consente l'obliterazione di grandi segmenti venosi ed elimina i reflussi ematici patogeneticamente significativi. Ciò pone il phlebosclerobliteration nella categoria dei metodi non chirurgici radicali di trattamento delle forme iniziali delle vene varicose.

Microscleroterapia a compressione è il principale metodo di trattamento degli asterischi vascolari (teleangectasie) e delle vene reticolari degli arti inferiori (classe CLV 1) ed è eseguito secondo le indicazioni estetiche se il paziente lo desidera.

Asterischi vascolari È un'espansione locale dei vasi superficiali della pelle con un diametro di 0,1-1,5 mm, che si verificano centrifugamente dalla vena centrale di alimentazione. Rappresentano un arrossamento rosso o bluastro sopra la pelle, pallido dopo la pressatura, da cui partono piccoli rami vascolari ("stellina vascolare" o "ragno") dai raggi.

Vene reticolari È un'estensione locale di vasi intradermici con un diametro di 2-3 mm, che può avere una varietà di forme: lineare, ramificata, stellata, reticolata. Le cause dell'aspetto degli asterischi vascolari non sono state studiate approfonditamente. Si presume che la predisposizione ereditaria, lo squilibrio degli ormoni sessuali femminili, lo stress prolungato sulle gambe in posizione eretta, la gravidanza e il parto siano alcuni dei motivi che portano alla vasodilatazione intradermica. A volte gli asterischi vascolari sono causati da un prolungato apporto di contraccettivi ormonali. Gli asterischi vascolari e le vene reticolari sono classificati come una classe di malattie venose croniche e sono considerati come una malattia indipendente che ha gli stessi fattori predisponenti e provocatori delle vene varicose. Di solito si trovano nelle donne di mezza età, non mostrano alcun difetto estetico e non portano a gravi complicazioni.

procedura mikroskleroterapii quasi indolore, ben tollerato e, se richiede uno sforzo, è per lo più da un flebologo. Consiste in più microiniezioni di scleropreparazione direttamente negli asterischi vascolari (telangiectasie) e nelle vene reticolari. Per questo, vengono utilizzate speciali siringhe e aghi molto sottili (0,3 mm di diametro!). Dopo l'introduzione del farmaco sclerosante nel lume del "asterisco vascolare", si origina una reazione specifica, espressa dall'arrossamento e dal gonfiore dei vasi. L'accuratezza delle iniezioni, la scelta corretta della concentrazione e del volume del farmaco sclerosante somministrato, svolgono il ruolo più importante nella risoluzione di questo problema. La microscleroterapia delle vene reticolari può essere effettuata sia nella versione classica con l'uso di una preparazione liquida che in una modifica più moderna con l'uso di una forma di schiuma (scleroterapia), che consente di ottenere risultati ancora più impressionanti. Di solito vengono eseguite 5-10 iniezioni per sessione, i siti di puntura sono coperti con tovaglioli sterili e la compressione viene eseguita con maglieria o benda. La compressione elastica è mostrata entro 2-3 giorni dopo la sessione. L'effetto cosmetico si ottiene in 3-6 settimane. L'uso della microscleroterapia nella maggior parte dei casi porta alla completa scomparsa della rete venosa. Gli elementi rimanenti degli asterischi possono essere eliminati con successo utilizzando tecniche laser in cliniche cosmetologiche.

Sclerobliterazione di catetere Questo è un tipo di scleroterapia, che consente di sclerosare il tronco di una vena grande e / o piccola safena - vale a dire eliminare il principale meccanismo patogenetico delle vene varicose - reflusso della testa e del tronco. È un'alternativa alla rimozione chirurgica della linea sottocutanea (stripping). L'essenza della tecnica è quella di inserire un catetere nel lume del catetere e alimentare lo sclerosante attraverso di esso. Contemporaneamente all'introduzione del farmaco, il catetere viene spostato lungo la vena e la banda elastica viene applicata alle aree sclerotizzate.

La scleroterapia con catetere può essere eseguita in due modi:

1. Sclerobliterazione catetere intraoperatoria Viene eseguito come l'ultimo stadio della flebectomia combinata dopo il bendaggio periostale obbligatorio della vena grande e / o piccola safena. Il vantaggio della tecnica è un'affidabilità sufficientemente elevata e un effetto cosmetico e funzionale in confronto con altre varianti di eliminazione del reflusso dello stelo.

2. Sclerobliterazione del catetere di puntura - questa è una versione non chirurgica dell'eliminazione del reflusso dello stelo, eseguita senza incisione nella regione inguinale. Per l'implementazione di questa tecnica, un requisito obbligatorio è un controllo ecografico completo in tutte le fasi. Il vantaggio indiscusso è l'assenza di un'incisione nella regione inguinale e, in connessione con questo, un effetto funzionale e cosmetico quasi perfetto.

Lo svantaggio principale della sclerobliterazione del catetere è la sua insufficiente affidabilità: la conservazione del tronco di una vena varicosa comporta il rischio di ripristinare il flusso sanguigno attraverso di essa e di riportare la malattia nel 40-60% dei casi. Inoltre, l'applicazione della tecnica è possibile solo con le forme iniziali delle vene varicose: un piccolo diametro della vena, l'assenza di grandi afflussi sulla coscia, l'elasticità conservata della parete venosa. L'assenza di queste condizioni, così come la forma conica dell'anca, che impedisce un'adeguata compressione, sono una controindicazione per la conduzione della scleroterapia con catetere.

Effetti collaterali e complicanze

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Sindrome post-tromboflebitica: cause, sintomi e trattamento

Motivi

La sindrome post-tromboflebitica (PTFS) è una patologia venosa cronica e gravemente curabile, causata dalla trombosi venosa profonda degli arti inferiori....