Trattamento della tromboflebite con farmaci

Struttura

La tromboflebite si riferisce a malattie gravi e comuni. È caratterizzato da infiammazione delle pareti vascolari venose, restringimento del lume venoso, formazione di un pericoloso coagulo di sangue - un trombo. Con una forte proliferazione di coaguli di sangue, si verifica un blocco delle vene superficiali e profonde degli arti inferiori, il coagulo si interrompe, entra nel sistema circolatorio nei polmoni, causando una morte improvvisa.

La malattia è localizzata principalmente nelle vene degli arti inferiori - in profondità, superficiale. Le ragioni principali - predisposizione genetica, traumi della parete venosa, vene varicose, sovrappeso, infezioni, stile di vita sedentario, età avanzata. Per evitare le pericolose conseguenze della tromboflebite, il trattamento della malattia dovrebbe iniziare con i primi segni della malattia:

  • Gonfiore degli arti inferiori.
  • Dolore alle gambe.
  • Arrossamento della pelle
  • Pesantezza, sensazione di bruciore.

Spesso i pazienti annullano i sintomi per la stanchezza abituale, non cercano l'aiuto medico in tempo - portano a tromboflebite purulenta, acuta e cronica. La medicina conservativa offre farmaci efficaci per il trattamento della tromboflebite - anticoagulanti, antiaggreganti, fibrinolitici, antibiotici in presenza di infezioni concomitanti.

Medicinali esterni

Il trattamento della tromboflebite deve essere completo, combinare l'uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei che prevengono la formazione di nuovi coaguli di sangue. L'alta efficienza mostra l'uso di agenti esterni - gruppo farmacologico di unguenti, gel. Questi includono:

  • Eparina pomata Si riferisce a farmaci della categoria degli anticoagulanti. La sostanza attiva eparina penetra attraverso la pelle nei tessuti superficiali e profondi degli arti inferiori. Ha un effetto sedativo, antinfiammatorio, stimola la circolazione sanguigna, riduce il gonfiore dei tessuti. Il farmaco standard contro la tromboflebite è prescritto per l'uso tre volte al giorno con un ciclo di trattamento in sette giorni.

Quando si scelgono preparati esterni per il trattamento della trombosi, vale la pena considerare lo stadio, la durata della malattia, lo stato dei vasi venosi, la coagulabilità del sangue, il livello dei trombociti. Si raccomanda di non intraprendere l'automedicazione, ma di consultare un flebologo che, utilizzando un quadro clinico, i dati diagnostici, selezionerà un medicinale efficace, prescriverà uno schema di trattamento complesso.

Farmaci per uso interno

Contemporaneamente con unguenti, gel per il trattamento della tromboflebite venosa profonda degli arti inferiori, vasi venosi superficiali, i farmaci vengono assunti per via orale. Le medicine hanno un forte effetto, hanno effetti collaterali, quindi devono essere prese alla prescrizione del medico. Trattamento più spesso raccomandato con farmaci:

  • Warfarin. Le compresse fanno parte di un gruppo di coagulanti indiretti. Il principio attivo riduce la coagulabilità del sangue, riduce il rischio di nuovi coaguli di sangue. Schema di trattamento: una compressa due volte al giorno è presa tra i pasti, strizzata con acqua. Il corso del trattamento con interruzioni raggiunge i sei mesi.

Che l'effetto della terapia farmacologica sia più veloce, si raccomanda di utilizzarlo nei complessi preparativi per uso interno esterno. Diffidare della scelta di farmaci per la tromboflebite venosa profonda nelle malattie dell'apparato digerente.

Iniezioni endovenose e intramuscolari

Prevenire la formazione di nuovi trombi, ridurre la coagulazione del sangue, ridurre il numero di piastrine può essere iniettato. Usa i farmaci:

  • Streptokinase. Entra per via endovenosa attraverso un contagocce di 30 gocce per un minuto. Il trattamento della tromboflebite viene effettuato in condizioni di ricovero sotto la supervisione di un medico.
  • Eksanta. Il nuovo farmaco per il trattamento delle malattie venose. All'inizio del corso, l'Exant viene somministrato come un'iniezione alla destinazione del flebologo. Quindi la medicina può essere assunta per via orale.
  • Eparina. Assegnare per via endovenosa, per via intramuscolare, la diluizione del farmaco in soluzione salina. La dose viene gradualmente ridotta dopo alcuni giorni. L'eparina riduce la coagulazione del sangue.
  • Gli antibiotici di un ampio spettro di azione vengono iniettati in caso di sospetta infezione infettiva. Assegnare per eliminare l'infezione non è lunga, perché le droghe contribuiscono a un ispessimento del sangue.

A sensazioni dolorose forti il ​​dottore nominerà per via endovenosa, analgesici intramuscolarimente per cupping di una sindrome dolorosa. Il corso dura non più di tre giorni, dopo essere passati al trattamento con farmaci non steroidei meno potenti.

Thrombophlebitis in donne incinte

Durante il periodo di gestazione, una donna subisce un carico pesante sul corpo a causa di un forte aumento di peso, compreso negli arti inferiori. I farmaci contro le tromboflebiti venose profonde durante la gravidanza vengono scelti da un medico, poiché non si consiglia l'uso di sangue molto diluito.

Droga Detralex è l'unico rimedio che il medico prescriverà durante la gravidanza (la seconda metà del termine). Basato su componenti vegetali, è considerato sicuro per una futura mamma. La composizione del sangue con l'uso di Detralex non cambia, la medicina migliora il tono delle vene profonde e superficiali degli arti inferiori. Per evitare il rischio della malattia quando si porta un bambino, si raccomanda alle donne incinte di limitare l'uso di liquidi, fare piccole passeggiate ogni giorno, praticare ginnastica terapeutica.

Contro le malattie venose, ci sono molte medicine efficaci. Per prevenire l'intervento chirurgico, è necessario rivolgersi al flebologo ai primi segni della malattia.

Come sbarazzarsi di tromboflebiti degli arti inferiori con l'aiuto di farmaci?

I farmaci da tromboflebiti degli arti inferiori sono di solito prescritti da un flebologo. La tromboflebite è un processo patologico in cui i trombi appaiono nelle vene delle gambe, restringendo il lume dei vasi.

La malattia può manifestarsi in forme acute, subacute o croniche. Una trombosi può interessare entrambe le vene superficiali e profonde degli arti inferiori, il processo infiammatorio è purulento o nesnoynym.

La tromboflebite è un processo patologico in cui i trombi appaiono nelle vene delle gambe, restringendo il lume dei vasi.

Cause di tromboflebite

La trombosi delle vene delle gambe può svilupparsi sotto l'influenza di tre fattori principali:

  • danno alle pareti dei vasi sanguigni;
  • rallentamento del flusso sanguigno;
  • aumento della coagulazione del sangue.

Il processo infiammatorio è raramente accompagnato da infezioni. Se ciò accade ancora, la tromboflebite si chiama purulenta. La trombosi in questo caso è accompagnata da un'infiammazione delle pareti dei vasi. Thrombophlebitis in futuro può procedere in modi diversi. Con il trattamento tempestivo iniziato, il trombo smette di crescere, l'infiammazione delle pareti dei vasi diminuisce. La vena vuota si restringe, il flusso di sangue al suo interno si ferma. Questo riduce il rischio di una rottura del trombo.

Se il processo infiammatorio non può essere fermato, il coagulo di sangue si allenta, a seguito del quale le sue parti possono staccarsi. Una grave complicanza della tromboflebite è il tromboembolismo polmonare. Se un trombo comincia a crescere, distrugge le valvole dei vasi, penetrando nelle vene più profonde.

I primi segni di una forma acuta della malattia sono edema e dolore nella zona interessata. Il processo patologico può iniziare nelle vene dei fianchi, delle gambe o dei piedi. In questo caso, il paziente lamenta debolezza generale e dolore alle gambe.

Il processo patologico può iniziare nelle vene dei fianchi, delle gambe o dei piedi. In questo caso, il paziente lamenta debolezza generale e dolore alle gambe.

Molto spesso, la trombosi si verifica sullo sfondo di cancro, fallimenti ormonali, allergie e disturbi neurotrofici. Molto spesso la tromboflebite si verifica durante la gravidanza. La ragione di questo sono disturbi ormonali nel corpo di una donna e un rallentamento del flusso sanguigno.

I principali sintomi della tromboflebite degli arti inferiori

Nelle prime fasi della malattia ci sono dolori nella zona delle vene colpite, un breve aumento della temperatura corporea, tenute palpabili di varie dimensioni, gonfiore e arrossamento della pelle. Con la sconfitta delle vene profonde, la temperatura può salire a 40 gradi, il paziente avverte forti dolori alle gambe, vi sono forti gonfiori. Con una forma purulenta del processo infiammatorio, può insorgere phlegmon.

Al fine di rilevare questa malattia, il medico prima esamina il paziente e prescrive tutti i test necessari. Quindi, ecografia, radiografia, studio di radioisotopi, coagulogramma.

La complicanza più grave della tromboflebite è la flemma blu, che colpisce tutte le vene degli arti inferiori. Il forte dolore alle gambe è combinato con un edema forte che si sviluppa rapidamente. Quindi la gamba può aumentare di volume più volte. Altre complicanze sono: vene varicose delle vene superficiali, anemia, infezione purulenta, cancrena degli arti inferiori, ulcere trofiche. Con qualsiasi tromboflebite, c'è il rischio di distacco di una parte del trombo e il suo ingresso in grandi vasi del cuore, polmoni, cervello e occhi.

Trattamento della tromboflebite degli arti inferiori

Il trattamento della malattia, ovviamente, inizia con la nomina di farmaci. Alcuni medici prescrivono antibiotici ai pazienti. Di solito questo viene fatto quando un'infezione batterica si unisce alla malattia sottostante. Tuttavia, nelle prime fasi della trombosi, gli antibiotici non sono necessari, poiché è asettico all'inizio. Alcuni tipi di antibiotici possono peggiorare le condizioni di un paziente, poiché aiutano ad aumentare la coagulazione del sangue. Gli antibiotici hanno un effetto positivo sulle forme purulente della malattia. Le droghe di una vasta gamma di azione distruggono la maggior parte dei tipi conosciuti di microrganismi patologici. Molto spesso, la tromboflebite viene prescritta antibiotici penicillina e tetraciclina.

Molto spesso, la tromboflebite viene prescritta antibiotici penicillina e tetraciclina.

Per eliminare rapidamente l'infezione, il farmaco viene somministrato per via sottocutanea a grandi dosi. Pertanto, la medicina agisce direttamente sul sito di infezione. Quando si assumono antibiotici, non si deve bere alcolici, perché l'alcol neutralizza gli effetti dei farmaci. Uno stile di vita sedentario esaspera il decorso della malattia, quindi i medici raccomandano il nuoto, la ginnastica terapeutica. Evita forti sforzi fisici e indossa scarpe scomode. Durante il sonno, le gambe devono essere mantenute leggermente sollevate.

Gli anticoagulanti hanno un pronunciato effetto positivo nel trattamento della tromboflebite. Diluiscono il sangue e bloccano la crescita dei coaguli di sangue. Indicazioni per l'uso di anticoagulanti sono: blocco delle vene profonde, sindrome post-tromboflebitica. Gli anticoagulanti sono anche usati per la tromboflebite ascendente come alternativa all'intervento chirurgico.

Oltre ai farmaci sopra descritti, un flebologo può prescrivere farmaci antinfiammatori non steroidei che alleviano gonfiore e dolore.

Molto spesso, il chetonal viene utilizzato per questi scopi. Queste compresse ti permettono di affrontare i primi sintomi della malattia nel più breve tempo possibile. Un altro FANS comunemente prescritto è diclofenac. Si raccomanda di non assumere questi farmaci per più di 10 giorni. I polienzimi fermano i processi infiammatori e promuovono il riassorbimento dei coaguli di sangue. La routine derivata rafforza le pareti dei vasi, allevia l'infiammazione. Molto spesso vengono prescritti in combinazione con farmaci antinfiammatori non steroidei. Dovrebbero essere presi in piccole dosi per 2-3 settimane. Disaggregati (ad esempio, l'aspirina) distruggono il componente piastrinico, portando ad un aumento della coagulazione del sangue. In piccole dosi, questi farmaci possono essere presi per la prevenzione.

Per il trattamento locale della tromboflebite vengono utilizzati pomate a base di eparina.

Per il trattamento locale della tromboflebite vengono utilizzati pomate a base di ispanolo ed eparina. Aiutano ad alleviare il dolore e l'infiammazione, a ridurre la viscosità del sangue. L'estere dell'acido nicotinico promuove l'espansione dei vasi superficiali e la penetrazione più profonda dei componenti attivi. Unguento viene applicato uno strato sottile sulle aree colpite più volte al giorno. Per l'effetto migliore dopo l'applicazione dell'unguento, si consiglia di applicare una benda. La benda viene fasciata con un unguento sulla gamba, coperta con carta cerata e messa su una calza elastica. Il corso del trattamento con questi farmaci è di 14 giorni.

Metodi tradizionali di trattamento della tromboflebite

Un buon effetto dà l'infusione di droga verbena. 1 cucchiaio. Un cucchiaio d'erba è versato in un bicchiere d'acqua bollente, ha insistito per un giorno. Prendere i farmaci è raccomandato durante il giorno in piccole porzioni. Le foglie di lillà possono essere utilizzate come trattamento topico. Un buon effetto è dato dai bagni con farina di grano essiccato. 200 grammi di erbe vengono versati in un secchio d'acqua. Le gambe vengono abbassate nell'infusione risultante prima di andare a letto per mezz'ora. Un cucchiaio di ortica essiccata è versato in un bicchiere di acqua bollente, ha insistito per un'ora e filtrato. Il brodo è preso prima dei pasti per 2 cucchiai. cucchiaio.

Un buon effetto dà infusione verbena medicinale, che rimuove il gonfiore ed elimina il dolore.

Un buon effetto è dato da impacchi con una spugna. 2 cucchiai. cucchiai di acqua spugne versare 0,5 litri di acqua bollente, insistere per circa 2 ore. I pazienti ordinari di tè con tromboflebite possono sostituire un decotto di foglie di carota, prevenendo la formazione di coaguli di sangue. Strofinando le gambe con l'aceto di mele aiuta a scongelare i coaguli di sangue e comprimere le vene malate. L'Hirudotherapy è un metodo efficace per trattare la tromboflebite acuta, specialmente se il paziente ha un'intolleranza agli anticoagulanti.

Non dimenticare la ginnastica speciale. Ogni giorno, esegui un ampio movimento dei piedi orizzontalmente o su e giù. Strappa i talloni dal pavimento, in piedi sulle dita dei piedi, quindi abbassali bruscamente. L'esercizio dovrebbe essere eseguito almeno 3 volte al giorno. Indossa speciali calze a compressione, sollevando le gambe. Molto utile nella doccia di contrasto tromboflebite.

Particolare attenzione in questa malattia dovrebbe essere data alla nutrizione.

Includere nella vostra dieta frutta e verdura fresca, oltre a cannella e zenzero. Eliminare cibi ricchi di grassi e carboidrati. Non è raccomandato mangiare carne affumicata, legumi, ribes nero, rosa canina. La dieta ha lo scopo di eliminare i prodotti contenenti vitamina K, neutralizzando l'effetto dei farmaci utilizzati nel trattamento di questa malattia.

Tromboflebite delle vene profonde e superficiali: acuta e cronica. Diagnosi, trattamento, prevenzione

Tra le malattie vascolari ce n'è una che i medici considerano la più insidiosa, con conseguenze difficilmente prevedibili. Questa è tromboflebite degli arti inferiori. Questo è il nome del processo infiammatorio delle pareti venose, che porta alla formazione di un trombo nel lume venoso. La malattia che si sviluppa nei vasi delle gambe è la forma più comune. Ma a volte (anche se molto meno spesso) ci sono altre forme di esso - tromboflebiti degli arti superiori, così come le parti cervicali e toraciche.

Ogni persona ha una rete di vene situata sulla superficie (sotto la pelle) e nascosto in livelli più profondi. A seconda di ciò, si distinguono due tipi di malattia:

  1. Tromboflebite venosa profonda degli arti inferiori (la sua designazione medica è la flebotrombosi);
  2. Tromboflebite delle vene sottocutanee e superficiali.

A volte le pareti dei vasi venosi si infiammano, non si forma un grumo. In questo caso, la malattia è chiamata flebite.

Cause della malattia

Le cause della tromboflebite sono molte. Ma i seguenti sono considerati di base:

  • Predisposizione genetica (ereditaria) alla coagulopatia (formazione di trombi) e trombofilia.
  • Spesso la causa dell'infiammazione è un trauma alla parete venosa.
  • Una causa comune è le vene varicose, che provoca una diminuzione della velocità del flusso sanguigno attraverso le vene, che porta al ristagno di sangue nei vasi.

Inoltre, la tromboflebite può verificarsi dopo l'introduzione dell'infezione dall'esterno. Un esempio di tale caso è descritto nel video qui sotto:

Severità del disturbo

Una caratteristica della malattia è che i sintomi della tromboflebite si manifestano più spesso quando la malattia si è già diffusa in vaste aree. E nella fase iniziale, la maggior parte dei pazienti non sospetta nemmeno che il loro corpo sia a rischio, che è un trombo troppo alto. Questo aumenta significativamente la probabilità della sua separazione, dopo di che viene inviato a "navigazione libera" sul sistema vascolare. È impossibile prevedere il suo movimento. Il più pericoloso è l'ingresso di un trombo reciso nei vasi sanguigni dei polmoni, che porta all'embolismo (sovrapposizione) dell'arteria dell'apparato respiratorio. Questo può causare istantaneo (improvviso) morte.

Crescendo, il trombo colpisce (e in futuro potrebbe portare al blocco) vene del tronco. Quali sono le cause dell'insufficienza venosa cronica? Il trattamento della tromboflebite è significativamente complicato.

I sintomi della tromboflebite

I seguenti segni indicano l'insorgenza di infiammazione in vasi venosi, che la maggior parte delle persone non sempre presta attenzione a:

  1. Minore gonfiore delle gambe;
  2. Sensazioni dolorose nei polpacci,
  3. Sensazione di bruciore e pesantezza alle gambe,
  4. Arrossamento della pelle

Nella maggior parte dei casi, i pazienti cercano aiuto medico quando la malattia progredisce. Allo stesso tempo, il gonfiore delle gambe aumenta, nell'area della formazione di trombi le coperture della pelle acquisiscono una sfumatura bluastra. In uno stato trascurato, l'arto può annerire. Un trombo è di solito localizzato nelle vene della coscia, della gamba o della caviglia.

Tromboflebiti delle vene superficiali (a sinistra) e delle vene profonde (a destra)

Gruppi di rischio

Ci sono alcune categorie di persone che i medici fanno riferimento al cosiddetto gruppo di rischio. A loro la probabilità di evento di un thrombophlebitis - il più alto. Questi includono:

  • Persone che trascorrono molto tempo in posizione seduta (fissa), in viaggio su un aereo o in auto.
  • Colui che ha subito un intervento chirurgico, ed è costretto ad osservare a lungo un immobile riposo a letto.
  • Soffrire di vene varicose.
  • Pazienti con sindrome antifosfolipidica, iperomocisteinemia (coagulabilità del sangue accelerata).
  • Donne incinte Il rischio di tromboflebite aumenta durante il parto.
  • Thrombophlebitis è un compagno frequente di persone obese che soffrono di obesità.
  • Persone di età avanzata, che conducono uno stile di vita sedentario.

Video: tromboflebite superficiale e profonda

Esistono diverse sottospecie di tromboflebiti:

Tromboflebite acuta

I segni di tromboflebite si manifestano più chiaramente nel decorso acuto della malattia, che inizia con la comparsa di dolore acuto lungo la direzione del flusso sanguigno della vena interessata. Allo stesso tempo, la decolorazione della pelle è evidente. Diventa cianotico con una rete espansa di vasi sanguigni sulla superficie. Sullo sfondo dell'aumento della temperatura corporea, la gamba dolorante rimane fredda. Dolore, come lo scoppia. Istintivamente il paziente cerca di tenerla sollevata, cercando di ridurre la sindrome del dolore.

Ai primi sintomi di tromboflebite acuta, dovresti chiamare immediatamente un medico e mettere il paziente a letto. In questo caso, prima dell'arrivo dei medici, è severamente vietato condurre qualsiasi trattamento (strofinando unguenti, eseguendo procedure di massaggio, applicazione di compresse, ecc.). Questo può provocare il distacco di una parte del trombo e il suo ingresso nei polmoni o altri organi interni.

Chiusura di trombi con esacerbazione di tromboflebiti

Inoltre, la forma acuta di tromboflebite passa rapidamente in complicazioni - tromboflebite gangrenosa o ischemica, flogemia bianca o blu. Sono accompagnati da un aumento del dolore e aumentando, letteralmente ogni minuto, gonfiore. La pelle diventa prima pallida, poi acquisisce una tonalità viola. Pertanto, più rapidamente le cure mediche sono fornite, maggiore è la probabilità di evitare gravi conseguenze.

trattamento

Il trattamento di una forma acuta della malattia viene scelto in base allo stato delle navi, alla natura del decorso della malattia, alla posizione del trombo. Di solito, per questo viene utilizzata una terapia conservativa, che include un trattamento locale e generale. I pazienti a cui viene diagnosticata una tromboflebite acuta dell'avambraccio e della gamba possono essere trattati in regime ambulatoriale. Con tutti gli altri tipi, i pazienti vengono inviati in ospedale. Sono assegnati riposo a letto, la gamba malata è in uno stato sollevato.

La terapia locale include le seguenti procedure:

  1. L'applicazione di uno degli unguenti: Vishnevsky, butadionic, o eparina.
  2. Impacchi di mezzo-alcol o trattamento a freddo, con bendaggio elastico obbligatorio.
  3. Per la somministrazione orale, sono raccomandati farmaci che migliorano la microcircolazione del sangue, come flexital, theonicon, trental, ecc.
  4. Indometacina, quarantil, aspirina, ecc. Sono usati come inibitori.
  5. Per correggere la violazione del flusso di sangue nelle vene può essere usato eskuzan, troxevasin, venaruton, detraleks.
  6. Preparati per anestetizzare, ridurre il processo infiammatorio e abbassare la temperatura - analgin, reopyrin, butadione, ecc.
  7. Per desensibilizzazione - suprastin, dimedrol, ecc.

Dopo che il processo infiammatorio acuto è stato rimosso, per migliorare l'efficienza del riassorbimento del trombo è raccomandato il trattamento fisioterapico con un lampada-sollyks, le correnti diametriche, UHF. Buoni risultati sono ottenuti mediante iontoforesi con eparina, enzimi proteolitici (chimotripsina, tripsina e simili.), così come con ioduro di potassio. La compressione elastica deve essere continuata per altri due mesi dopo il completamento del trattamento principale, con la ricezione simultanea di farmaci flebodinamici.

L'intervento chirurgico chirurgico viene eseguito in casi di emergenza, con le seguenti indicazioni:

  • Tromboflebite ascendente di una vena superficiale sottocutanea grande o piccola in forma acuta, con una disposizione sulla parte superiore o media della coscia.
  • La minaccia di embolia dell'arteria polmonare.
  • Tritolo in fusione con essudato purulento.

Nel trattamento della tromboflebite ascendente, si utilizza anche l'obliterazione laser, la cui essenza nel riscaldamento della parete venosa è leggermente superiore al trombo. Ciò consente di rimuovere i nodi patologici venosi dai vasi principali, bloccando la crescita del trombo con un processo infiammatorio. L'eliminazione della probabilità di spingere un coagulo di sangue nei vasi è facilitata da una tecnica alternativa di condurre un raggio laser diretto opposto al movimento del flusso sanguigno. È in questo momento unico.

Nella tromboflebite, un metodo ascendente ed efficace che non consente al trombo di svilupparsi e penetrare in vasi profondi è un'operazione che comporta la medicazione di un luogo in cui la vena superficiale passa in una vena profonda. Si chiama cross -ectomia. La manipolazione viene eseguita utilizzando l'anestesia locale, in ambiente ambulatoriale.

Tromboflebite postiniezione

Durante la sclerotizzazione delle vene varicose, a volte c'è una violazione della tecnica di esecuzione della scleroterapia compressiva. In questo caso, riduzione della compressione della vena nel sito di somministrazione (iniezione) sclerosante, spesso conduce all'insorgenza dell'infiammazione. Nel lume delle vene, si forma un trombo, con la minaccia di transizione alla successiva embolia dell'arteria polmonare. Questa complicazione è chiamata tromboflebite post-iniezione. Per evitare questo, si consiglia di rafforzare la compressione con l'uso di gommapiuma e cuscini in lattice, nonché bende adesive per scopi speciali.

Forma di post-iniezione sull'esempio della mano, dovuta all'inserimento del catetere

In particolare, la compressione inadeguata risulta nell'emergenza di ematomi endovenosi, che esternamente assomigliano a sezioni di vene con trombi. Nel loro lume vi è una massa di specie dall'aspetto catramoso, in cui uno sclerosante e coaguli di sangue. È ematomi endovenosi e conduce a tromboflebite acuta.

Il trattamento della tromboflebite postiniezione consiste nell'applicare bende con unguenti terapeutici, l'uso della compressione elastica e farmaci appropriati (come nella forma acuta). A volte, in una vena, praticare una speciale puntura per incisione per rimuovere la massa emato-sclerosante.

Tromboflebite cronica

La tromboflebite cronica, contrariamente alla forma acuta, non ha segni e sintomi pronunciati. Con questa forma di malattia, i dolori sono periodici, per lo più preoccupati dopo un carico sulle gambe (camminare prolungato, ecc.). Quasi nessuno a riposo. L'edema è anche insignificante. Pertanto, una persona non ha fretta di cercare aiuto medico.

Nel trattamento della forma cronica, si usa un unguento da tromboflebite, si raccomanda una costante compressione elastica con l'uso di speciali bende o calze, allenamento fisico terapeutico, procedure fisioterapiche e trattamento presso le stazioni balneari e nei bagni di fango.

Tromboflebiti delle vene superficiali affette da vene varicose

Una delle forme acute più comuni della malattia è un tipo varicoso di tromboflebite, che è accompagnato da intensi dolori, arrossamento nella direzione della vena, raggiungendo la zona inguinale. Con questa forma di malattia, una vena con trombi circonda un edema pronunciato, e diventa esso stesso teso. Man mano che il trombo si sviluppa, l'edema passa alle vene più profonde, che è un sintomo molto pericoloso. Il principale segno di questa forma di tromboflebite è il forte dolore durante la deambulazione, così come con qualsiasi contatto con la vena varicosa. La malattia è accompagnata da febbre alta e debolezza, che ricorda i sintomi di un raffreddore comune.

Varicosità e tromboflebite sono malattie correlate. Spesso, varicosi provoca lo sviluppo di coaguli di sangue nelle vene superficiali e profonde, in quanto è caratterizzato da un flusso di sangue rallentato nei principali nodi. In questo caso, la tromboflebite è la complicanza più grave delle vene varicose. Molto più spesso viene trasformato in tromboembolia dell'arteria polmonare e diventa la causa della sindrome post-tromboflebitica.

Nel trattamento della tromboflebite causata dalle vene varicose, la terapia antinfiammatoria viene utilizzata per alleviare il dolore e ridurre il processo infiammatorio. Include pomate ormonali, compresse con alcol al 50% e supposte con diclofenac o butidone.

Un ostacolo per il trasferimento della tromboflebite nelle vene situate negli strati più profondi è la compressione elastica di una speciale biancheria intima a maglia (calze, collant) o bende. Per ridurre l'edema e l'infiammazione, viene prescritto un farmaco per migliorare la circolazione del sangue - anastax, detralex, ecc.

Tromboflebite durante la gravidanza

La gravidanza è il periodo in cui una donna è più spesso esposta a malattie come le vene varicose degli arti inferiori e le tromboflebiti. Ciò è dovuto all'aumento della pressione intrauterina e ai cambiamenti fisiologici nella composizione del sangue. Il più grande pericolo è la tromboflebite nei primi giorni del periodo postpartum. Poiché la maggior parte delle complicazioni sotto forma di tromboembolia si verificano proprio dopo il parto. Il parto è un enorme sovraccarico nel lavoro del sistema vascolare.

  • Innanzitutto, la pressione all'interno della cavità addominale aumenta di due o tre volte.
  • In secondo luogo, il bambino, passando attraverso il canale del parto, con la testa per qualche istante, stringe le vene del bacino.
  • In questo caso, il tono delle pareti delle vene localizzate sulle gambe diminuisce bruscamente e si verifica la loro espansione.

Tutto ciò porta a una violazione del flusso sanguigno naturale negli arti inferiori e alla formazione di coaguli di sangue.

I primi segni di vene varicose osservano di solito nel secondo trimestre di gravidanza, quando la futura mamma comincia a guadagnare significativamente il peso. In primo luogo, - la comparsa di varici sulla pelle di cosce, cosce o le caviglie, e le vene poi incrementato verificano dolore. Le gambe iniziano a gonfiarsi più spesso la sera, a volte si verificano crampi.

Non appena si manifestano questi sintomi, è necessario consultare immediatamente un flebologo. Condurrà una scansione a colori duplex per esaminare le condizioni del sistema circolatorio e fornire raccomandazioni su come prevenire lo sviluppo di una forma più grave della malattia ed evitare trattamenti complessi.

Durante questo periodo, la prevenzione della tromboflebite è molto importante, che include quanto segue:

  1. Dalla comparsa dei primi sintomi e fino alla nascita stessa, è necessario indossare biancheria intima a compressione elastica (collant, calze). Dovrebbe essere selezionato da un flebologo. Poiché la pressione selezionata in modo errato (compressione) può influire negativamente sulle condizioni del paziente, causare disagio durante l'uso, ecc.
  2. E 'utile per fare ginnastica per le donne incinte, tra cui esercizi per migliorare il flusso di sangue nelle vene degli arti inferiori. attività motoria non solo protegge dal ristagno di sangue nelle gambe, ma contribuisce anche a un quantitativo supplementare di ossigeno al feto.
  3. Ogni giorno, con qualsiasi tempo, prima di andare a letto, dovresti uscire per una breve passeggiata (30 minuti).
  4. Dovrebbe essere assicurato che il cibo contenga più prodotti di origine vegetale. Ci sono hanno bisogno in forma grezza. Particolarmente utili sono i cocomeri, i meloni, gli ananas. Contribuiscono alla diluizione del sangue e sono biostimolatori dell'emodiluizione attiva.
  5. Limita l'uso di liquidi, perché durante il periodo di gestazione, c'è un ritardo nel corpo. E questo è il rischio di un gonfiore stabile, duro edema.

La tromboflebite delle vene superficiali durante la gravidanza è spesso accompagnata da un forte dolore. Va ricordato che durante questo periodo non è consigliabile assumere farmaci. Alleviare rapidamente il paziente dal disagio e non lasciare che il trombo penetri nelle vene situate negli strati più profondi aiuterà cenosi venosa. Questa è una puntura del nodo interessato al fine di rimuovere il trombo. Questo metodo è sicuro per il feto, dal momento che la manipolazione viene eseguita in anestesia locale tumescente (un farmaco anestetico viene iniettato sotto la pelle, formando un cuscinetto protettivo attorno alla nave operata).

Detraleks con tromboflebite: aiuta?

In alcuni casi, per il trattamento delle vene varicose, un flebologo può decidere di prescrivere Detralex. Ma c'è una restrizione: le future mamme possono essere utilizzate solo nella seconda metà della gravidanza. Questo è - un farmaco efficace per il trattamento di varici qualsiasi stadio e altre malattie del sistema circolatorio del sangue, che è considerato abbastanza sicuro. Nella sua composizione - componenti di origine vegetale. Non cambia la composizione del sangue, ma aumenta solo il tono delle pareti dei vasi sanguigni. Non ha effetti collaterali, ma esiste la possibilità di una reazione allergica.

Ma nel trattamento della tromboflebite, dà risultati positivi in ​​combinazione con disaggregati e farmaci trombolitici. Come agente terapeutico indipendente per trombosi raramente utilizzato, principalmente per sollievo di attacchi d'insufficienza venosa di una natura cronica. Ma è spesso prescritto dopo il trattamento chirurgico della tromboflebite, come terapia di supporto a lungo termine.

Medicina tradizionale nel trattamento delle trombosi

Il trattamento della tromboflebite con i rimedi popolari contribuirà ad alleviare il decorso della malattia, ridurre il dolore e il gonfiore alle gambe e rimuovere altri sintomi. Questo non è dimostrato con metodi di una singola generazione. Alcuni di questi sono molto più efficaci delle droghe sintetiche. I più efficaci in questa malattia sono i prodotti dell'apicoltura: miele, propoli e polline d'api. Offriamo diverse ricette da questi prodotti.

Prodotti ape

  • Tintura delle api. La vita delle api è breve. E a primavera, i vecchi esemplari che hanno lavorato l'estate muoiono. Le giovani api le portano sul tabellone. Questo è chiamato un sottomisura. Devono essere raccolti e versati con la vodka (una manciata di podmoroda per 0,5 litri di vodka). Insistere per due settimane, scarico. Utilizzare come un impacco, che viene sovrapposto su un punto dolente per 1,5-2 ore.
  • Impacco al miele Per questo, il miele in forma pura viene applicato su un panno di lino e viene applicato al sito con la vena interessata. Per un impacco, il miele può essere mescolato con una foglia di Kalanchoe schiacciata o applicato a una foglia di cavolo. Queste due piante aumentano solo la forza del miele.

**Il corpo dell'ape contiene sostanze che fanno parte di vari farmaci. È veleno, nettare e polline delle piante, propoli e microparticelle di cera. È intrinsecamente un farmaco pronto all'uso, solo in dosi microscopiche.

  • Dalla propoli, puoi preparare un unguento curativo dalla tromboflebite. Per fare questo, macinare, mescolare con burro preriscaldato in una proporzione di 3:10 e scaldare un po '(non più di 15 minuti). Applicare come impacco o semplicemente sfregare nell'area interessata.

Aceto di sidro di mele

  • Uno dei rimedi più efficaci per questa grave malattia delle vene è l'aceto di mele fatto in casa. È usato come macina, precedentemente diluito con acqua (un cucchiaio di aceto in un bicchiere d'acqua).

Grasso d'oca

  • La maggior parte delle persone urbane non sa che nel villaggio molte malattie delle gambe e delle mani (ustioni, congelamento), così come ulcere di varia origine e tromboflebiti, sono state trattate con grasso d'oca. Ancora oggi è considerato uno dei mezzi più efficaci, che viene utilizzato, sia nella sua forma pura, sia nella preparazione degli unguenti con l'aggiunta di varie erbe, ad esempio, calendula o erba di San Giovanni. Un recupero completo può essere ottenuto utilizzando un unguento al 30% con l'aggiunta di coregone fritto di coriandolo (vivo). Per fare questo, un centinaio di grammi di grasso d'oca viene aggiunto 30 grammi di radici di consolida maggiore. Riscalda 15 minuti, filtra. L'unguento è pronto per l'uso.

Infuso di erbe per somministrazione orale

Alcuni mezzi esterni a volte non sono sufficienti per sbarazzarsi della malattia. La medicina tradizionale raccomanda anche l'ingestione di erbe medicinali a base di erbe che migliorano la circolazione del sangue, che aumentano l'elasticità delle pareti delle vene venose.

  1. La più efficace è l'infusione di ortica. Egli non solo influisce positivamente sul sistema circolatorio, ma guarisce e rafforza anche l'intero organismo. Particolarmente utile in primavera, quando non ci sono abbastanza vitamine.
    ** Dalla giovane ortica puoi preparare il kvas, che ha proprietà medicinali e carica di vivacità. Per la sua preparazione, scegli l'ortica fresca. Risciacquare bene, si può scottare con acqua bollente. Posarlo in un barattolo da tre litri, aggiungere tre cucchiai di zucchero e versare acqua bollente. Legare il collo di una garza e metterlo in un luogo caldo per tre o quattro giorni per la fermentazione. Dopo kvas fermenta, drenare e si può iniziare il trattamento, usando mezza tazza tre volte al giorno per 20 minuti prima di mangiare.
  2. È anche utile prendere l'escus - infiorescenze di ippocastano infuso con alcool.
  3. Aiuta a trattare il tè tromboflebite dalle teste di trifoglio essiccate (1 cucchiaio per tazza).

Tutti i metodi di trattamento proposti con i rimedi popolari devono essere coordinati con il medico curante prima dell'uso. Usali meglio in combinazione con la terapia farmacologica.

Ginnastica con tromboflebite

I luminari medici per molti anni stanno discutendo sulla necessità di un esercizio fisico nelle malattie delle vene degli arti inferiori. Alcuni sostengono che è necessario un riposo completo, mentre altri sono ferventi sostenitori dell'attività motoria. Entrambi hanno ragione e altri.

Durante una riacutizzazione, quando il rischio di separazione del coagulo e l'insorgenza di gravi complicanze è abbastanza alto, è necessario rispettare il riposo a letto, senza esporre le gambe malate a carichi. Durante questo periodo, i bagni termali e tutti i tipi di massaggi sono severamente vietati.

Ma, al termine del trattamento, durante il periodo di riabilitazione, così come nella prevenzione della malattia, sono molto utili esercizi che aumentano l'elasticità delle pareti venose e migliorano la circolazione sanguigna. L'unica condizione è non esagerare. Il complesso di ginnastica terapeutica include i seguenti esercizi:

In posizione supina:

  • Esercita "pesce". Indebolire il corpo, vibrarlo, simulando il movimento del pesce nell'acqua. Continua per uno o due minuti.
  • Le gambe vengono lentamente sollevate e abbassate nella loro posizione originale. Ripeti non più di 8-10 volte.
  • "forbici". Le gambe sollevate si aprono, quindi si muovono. Il numero di ripetizioni è 10 volte.

Nella posizione "in piedi" o "seduto":

  • Il movimento circolare si arresta sul lato destro o sinistro (da cinque a dieci volte).

In posizione eretta:

  • 1.Aumentare a calze e abbassamento morbido sui talloni (fino a 15 volte).
  • 2.Piegare la gamba destra e sollevare. Quindi raddrizzare e abbassare sul pavimento. Effettuare questo movimento con il piede sinistro. Questo esercizio può essere fatto alternativamente, cambiando la gamba ogni volta. La seconda opzione riguarda prima un piede (12 volte), poi lo stesso - l'altro piede.

Tutti questi esercizi massaggiano efficacemente le vene e prevengono il ristagno di sangue nelle vene. Osservando tutte le prescrizioni del medico ed eseguendo misure preventive, è possibile eliminare i sintomi scomodi che accompagnano la malattia ed evitare complicazioni che richiedono un trattamento a lungo termine.

Video: una serie di esercizi per le gambe per le vene varicose e la neostromia tromboflebite

Come mangiare con tromboflebite?

Una delle cause della malattia descritta è l'obesità. Pertanto, a tutti coloro che sono suscettibili a qualsiasi malattia del sistema venoso, è necessario limitarsi all'uso di determinati prodotti.

Quindi, per esempio, una dieta con tromboflebite (per il periodo di trattamento) raccomanda di rifiutare piatti fritti, affettati, troppo salati e piccanti. È consigliabile astenersi da varietà grasse di pesce e carne, includere nella vostra dieta varietà dietetiche: petti di pollo, carne di coniglio, tacchino. Sul tavolo dovrebbero sempre essere presenti verdure fresche e frutta, ad eccezione di banane, piselli e fagioli.

In inverno, prendere multivitaminici. Per prendere una regola ogni giorno da mangiare su uno spicchio d'aglio, è obbligatorio usare cipolle cipolle.

Raccomandazioni generali

Le persone a rischio di sviluppare tromboflebiti dovrebbero essere molto attente alle condizioni delle loro mani e dei loro piedi. Rispettare le raccomandazioni fornite dal flebologo. Dovresti condurre uno stile di vita attivo. Cerca di camminare di più, impara esercizi speciali che impediscono lo sviluppo della malattia. Non male fare il nuoto, andare in bicicletta. A casa, è possibile mantenere il tono dei vasi sanguigni con il tè vitaminico, bere più spesso succo di mirtillo rosso, tintura di erba di San Giovanni.

Allo stesso tempo, evita lo stress statico che si verifica quando una persona si trova in una posizione seduta per lungo tempo o in piedi sui suoi piedi (ad esempio, lavorando su una macchina). Controindicato nel bagno di vapore tromboflebite, disidratazione. Le scarpe dovrebbero essere il più confortevole possibile, con un'altezza del tallone ottimale e solette ortopediche. Il riposo è consigliato sdraiandosi, sollevando leggermente le gambe e mettendo sotto di loro un piccolo cuscino. Per mettere la biancheria intima di compressione segue anche mentendo, sulle gambe sollevate verso l'alto.

Tromboflebiti degli arti inferiori

La tromboflebite degli arti inferiori è un processo patologico di natura infiammatoria che si sviluppa nelle pareti venose a causa di un focolaio infettivo vicino ed è accompagnato da una formazione di trombi nel loro lume. Praticamente nel 90% delle persone la tromboflebite è caratterizzata da un accordo sugli arti inferiori. Inoltre, la tromboflebite degli arti inferiori è caratterizzata da diverse forme di flusso - una forma acuta, subacuta e cronica.

La tromboflebite degli arti inferiori colpisce le vene profonde e quelle che si trovano sulla superficie delle gambe, che è determinata dalla localizzazione sia dell'infiammazione stessa che del trombo. Inoltre, il processo patologico è purulento e non purulento. Fondamentalmente, questa malattia è intesa come infiammazione e formazione di un coagulo di sangue in una vena localizzata sotto la pelle, cioè superficiale.

Tromboflebite degli arti inferiori è considerata una patologia grave e pericoloso che senza metodi adeguati di trattamento terapeutico può causare una serie di complicazioni, come tromboembolismo LA, sepsi e trombosi delle vene profonde.

Tromboflebite delle vene degli arti inferiori

Il processo di infiammazione della parete venosa in concomitanza con la formazione di un trombo è chiamato tromboflebite delle vene degli arti inferiori. Ad oggi, gli scienziati sono già certi che il lume del vaso venoso, chiuso da un trombo, formato da un coagulo di sangue e dall'infiammazione della parete venosa, sono due processi strettamente correlati che corrono in parallelo.

La tromboflebite degli arti inferiori colpisce principalmente le vene localizzate sulla superficie, sotto la pelle e in profondità nei muscoli. Di regola, nel secondo caso si parla di flebotrombosi. È molto più complicato e pericoloso, ma si verifica un po 'meno spesso del primo.

Le cause della tromboflebite delle vene degli arti inferiori sono i tre principali fattori predisponenti, uno dei quali è sempre molto più pronunciato rispetto agli altri. Questi fattori includono, in primo luogo, la parete venosa danneggiata, in secondo luogo, il processo rallentato del flusso sanguigno e, in terzo luogo, una maggiore coagulazione.

Nel primo caso, la parete venosa delle vene può essere danneggiata dall'azione meccanica, e il raffinamento in esse aumenta notevolmente l'insorgere di un trauma. Gli effetti avversi sui vasi venosi sono operazioni chirurgiche, l'introduzione di farmaci e il posizionamento di cateteri nella cavità venosa.

Il processo ritardato del movimento del sangue è direttamente influenzato dal riposo a letto prolungato, dalla fissazione del gesso come risultato di una frattura, trauma dell'arto inferiore, caratterizzato da schiacciamento, cioè i tessuti che circondano la vena vengono compressi. Inoltre, alcune malattie CSF, come l'insufficienza cardiaca, in cui il cuore è difficile da pompare il volume di sangue richiesto, contribuiscono al rallentamento del flusso sanguigno. Quindi, negli arti inferiori, si formano processi stagnanti e la velocità del flusso sanguigno diminuisce.

Ma l'ipercoagulabilità può essere congenita in presenza di un difetto nella normale attività del sistema circolatorio e acquisita (con patologie infettive, disturbi ormonali, farmaci, patologie oncologiche).

In generale, il processo infiammatorio nella parete venosa è di natura asettica, come reazione a una parete venosa modificata oa un trombo formato. Ma a volte i microbi che si trovano nel sangue o vicino alla vena si uniscono al trombo e formano tromboflebiti purulente degli arti inferiori.

Dopo che il trombo ha subito il processo di formazione, può muoversi spontaneamente attraverso la nave o attraverso il trattamento, smettere di crescere e il processo infiammatorio gradualmente scompare. In questo caso, un trombo più piccolo può bloccare completamente o parzialmente il lume nella vena, e questo porterà a una cessazione del flusso sanguigno e ad una diminuzione dell'area del vaso venoso. Pertanto, il pericolo che un coagulo di sangue possa fuoriuscire è ridotto al minimo.

In un altro caso, trombo e infiammazione continuano a svilupparsi. In questo caso, è attaccato da un lato alla parete della vena, e l'estremità libera è nel lume. Come conseguenza dell'infiammazione, il trombo diventa instabile e friabile, quindi qualsiasi minimo impatto su di esso può provocare un distacco. Pertanto, la tromboflebite delle vene degli arti inferiori può contribuire allo sviluppo di una complicazione così formidabile come l'EP.

Con un decorso stabile della malattia, il trombo continua a crescere verso l'alto, distrugge le valvole delle vene comunicanti e penetra nelle vene profonde, formando flebotrombosi. E distruggere le valvole in tutte le vene che sono in superficie, profonde e comunicative, formano CVI. Praticamente nel 95% dei pazienti la tromboflebite degli arti inferiori colpisce la lesione delle grandi vene sottocutanee e molto meno spesso - quelle piccole.

L'immagine sintomatica del processo patologico dipende dalla forma della malattia in cui si trova la tromboflebite, acuta o cronica. Abbastanza spesso la tromboflebite delle vene degli arti inferiori inizia improvvisamente, senza particolari motivi, e talvolta ci sono ferite alle gambe. Molto spesso c'è una presenza del virus nel paziente, la ricezione di contraccettivi, che è accompagnata da ipercoagulabilità. Inoltre, le vene varicose sono una causa comune della malattia.

Di norma, la sintomatologia locale della tromboflebite degli arti inferiori ha la precedenza sullo stato generale di salute, che è contrassegnato come soddisfacente. All'inizio, questa patologia è caratterizzata dall'apparizione di dolori di natura intensa al posto della sezione trombizzata della vena, oltre a restrizioni nel movimento degli arti. Nella lesione, la vena acquista una tonalità rossastra e con la progressione del processo l'arrossamento si diffonde molto di più. Inoltre, la temperatura della pelle aumenta al posto del rossore. La vena infortunata in questa zona è un punto denso e doloroso. E se la tromboflebite degli arti inferiori cattura le vene allargate, i nodi acquisiscono una densità caratteristica, la tenerezza e aumentano più volte.

A volte è possibile osservare il gonfiore della gamba interessata, ma solo nell'area che ha una violazione della parete venosa, che distingue la tromboflebite dalla flebotrombosi.

La sintomatologia generale consiste nell'aumento della temperatura, nella comparsa di brividi e nel malessere assoluto.

La forma cronica di tromboflebite degli arti inferiori è caratterizzata da un decorso prolungato e periodi di esacerbazione, che hanno tutti i sintomi elencati. In assenza di un periodo esacerbante, le manifestazioni esterne sono per lo più assenti.

Le tromboflebiti ricorrenti degli arti inferiori possono formarsi in vene diverse che non sono state danneggiate e sono una flebite migratoria. E questo è già considerato un serio motivo per un esame approfondito, poiché questa malattia accompagna lo sviluppo di tumori.

Per effettuare un rilevamento di tromboflebite degli arti inferiori ultrasuoni utilizzati, che si riferisce ad un piuttosto informativo e conferma malattia esistente, determina la posizione e la durata di un coagulo di sangue, e anche valuta il rischio della possibilità della sua separazione.

Tromboflebite superficiale degli arti inferiori

Questa patologia patologica è caratterizzata da un'infiammazione della parete della vena superficiale situata sotto la pelle a una profondità di 2-3 cm, dovuta alla presenza di un focolaio infettivo e alla formazione di un trombo nel lume del vaso venoso. Abbastanza spesso questa malattia si riferisce alla complicazione delle vene varicose degli arti inferiori.

La tromboflebite superficiale degli arti inferiori è considerata una malattia polietica, i cui processi di formazione sono influenzati dall'integrità fratturata della parete venosa con l'attacco di agenti infettivi. In questo caso, queste infezioni possono arrivare sul muro venoso da tessuti circostanti infiammati o diffondersi al sistema linfatico e ai vasi sanguigni.

tromboflebite superficiale degli arti inferiori da una varietà di lesioni croniche infiammatorie nel corpo (la polmonite, la tubercolosi, la carie dentale, erisipela, tonsillite, influenza). Inoltre, un ruolo significativo nello sviluppo della tromboflebite superficiale degli arti inferiori giocare processi stagnanti nel sangue, alterata composizione fisica e chimica del sangue e ipercoagulazione.

Ci sono anche diversi fattori predisponenti che causano lo sviluppo di tromboflebiti delle vene superficiali sugli arti inferiori. Tra questi possiamo distinguere: patologia infettiva, lesioni traumatiche, operazioni, neoplasie maligne, processi allergici, iniezioni endovenose, periodo di gravidanza, contraccettivi orali, obesità.

Questa malattia è classificata in tipo infettiva (dopo la nascita, aborto, tifo, operazioni e processi di natura purulenta) e asettico (per varici, flebiti migrazione, lesioni e dopo la compressione, malattie SSS).

La tromboflebite superficiale degli arti inferiori può manifestarsi in forma purulenta, neogenica, acuta, subacuta e cronica.

Nella malattia acuta, il processo patologico inizia improvvisamente accompagnato da subfebrile. Ci sono dolori lungo il corso della vena interessata, che si intensificano al momento del movimento dell'arto. A volte c'è un gonfiore. Quando la palpazione è trovata i nodi densi, dolorosi con pelle hyperemic su loro. La malattia può manifestarsi da due settimane a un mese.

Il flusso subacuto è caratterizzato da edema minore e dolore doloroso. La temperatura non sale, le infiltrazioni e le foche sono quasi indolori, e la pelle diventa una tonalità viola, e talvolta persino nera. Il processo patologico dura fino a diversi mesi.

tromboflebite superficiale degli arti inferiori con vene varicose scorre la stanchezza cronica manifesta mentre si cammina. Alla palpazione si avverte un carattere denso con alcuni nodi. Sulle gambe affette si forma il gonfiore, che cade di notte e appare nel pomeriggio. Un processo a lungo termine è caratterizzato da disturbi trofici. E con la terapia inadeguata sviluppare complicazioni in forma di dermatiti, eczemi, ascessi, ascessi, tromboembolia venosa organi somatici, la sepsi, la neurite ischemica, linfoadenite.

Nella diagnosi di tromboflebiti superficiali degli arti inferiori, non ci sono difficoltà definite. Sulla base di un quadro sintomatico, vengono rivelate la localizzazione dell'area interessata della vena, la prevalenza, la durata e l'estensione della sua infiammazione. Per confermare la diagnosi, vengono utilizzati alcuni metodi di esame, come la reovasografia, che determina la condizione delle vene e il loro riempimento; dopplografia e angioscanning, permettendo di esaminare la struttura vascolare, il flusso sanguigno, la sua velocità e il diametro del canale della nave.

Il metodo principale per il trattamento delle tromboflebiti superficiali degli arti inferiori è considerato conservativo e, in caso di inefficacia, ricorre all'intervento chirurgico. Nel primo caso vengono utilizzati farmaci antipiastrinici (Trental, Troxevasin, Curantil); proprietà antinfiammatorie (Orthofen, Reopyrin, Ibuprofen, Butadion); iposensibilizzante (Suprastin, Tavegil); antibiotici, anticoagulanti, bende elastiche, pomata eparina.

Il metodo chirurgico include il funzionamento di Troyanov-Trendelenburg e cross -ectomia. L'intervento chirurgico radicale è considerato flebectomia, finalizzato a prevenire o eliminare l'embolia, nonché la causa alla radice della malattia.

Tromboflebiti delle cause degli arti inferiori

Di norma, questo processo patologico è causato da un aumento degli arti inferiori delle vene, la loro caratteristica ostruzione a causa della formazione di coaguli di sangue. Con lesioni delle vene localizzate sotto la pelle, si sviluppa la tromboflebite superficiale e con la sconfitta delle vene in profondità nei muscoli, significa flebotrombosi (tromboflebite venosa profonda). Questa malattia è più pericolosa della precedente ed è caratterizzata dallo sviluppo di varie complicazioni potenzialmente letali (PE).

Molto spesso le tromboflebiti degli arti inferiori appaiono in persone che si spostano poco, come conseguenza di uno stile di vita sedentario o di un periodo di riposo a letto con un periodo sufficientemente lungo.

La causa e una delle principali tromboflebiti degli arti inferiori è il processo di formazione di trombi che interferiscono con il normale flusso sanguigno. Di norma, i coaguli di sangue appaiono come conseguenza del danneggiamento delle vene, ma nel sistema sono presenti anche disordini congeniti responsabili della coagulazione del sangue. Queste persone hanno maggiori probabilità di ammalarsi di una tale patologia come la tromboflebite degli arti inferiori.

Ulteriori fattori che contribuiscono alla formazione di un processo patologico comprendono la diminuzione dell'attività, il lavoro in posizione seduta, i voli lunghi e i viaggi. Ma al fine di prevenire lo sviluppo di questa grave malattia è necessario eseguire esercizi fisici, camminare di più, indossare lingerie di compressione. Tutte queste misure preventive aiuteranno solo a ridurre il rischio di coaguli di sangue.

Ci sono alcuni fattori che attivano anche la comparsa di tromboflebiti degli arti inferiori. Questi includono: una storia di ictus, che ha causato la paralisi degli arti inferiori; neoplasie maligne; gravidanza, parto e dopo; obesità a causa di eccesso di peso e obesità; ricevimento di mezzi contraccettivi basati su ormoni; terapia ormonale; predisposizione ereditaria e età avanzata dopo sessant'anni.

Tromboflebiti dei sintomi degli arti inferiori

Lo schema sintomatico dipende principalmente dalla sconfitta delle vene sugli arti inferiori. Con tromboflebiti delle vene localizzate sotto la pelle, dolore, arrossamento, tensione dolorosa sotto forma di cordone lungo le vene del trombo affetto dal trombo, edema insignificante nell'area dell'infiammazione. La condizione di pazienti è soddisfacente con una leggera condizione subfebrilny. Molto raramente può esserci un purulento scioglimento del coagulo di sangue e della cellulite.

In caso di progressione, la malattia si diffonde su una grande vena superficiale all'inguine e si sviluppa la tromboflebite ascendente. Lo stesso può accadere nella vena iliaca, che diventerà una minaccia reale a causa della possibilità di distacco di una parte del trombo e dell'EC. La stessa complicazione si sviluppa nel processo patologico nella piccola vena safena, se il trombo penetra nella vena sotto il ginocchio lungo le vene perforanti.

Il decorso di tromboflebiti settiche purulente di arti inferiori che possono avere complicazioni nella forma di un ascesso metastatico nel cervello, nei reni, nei polmoni, nei flemmoni dell'estremità e nella sepsi è piuttosto difficile.

Sintomatologia tromboflebite vene della gamba fortemente radicate nei primi due giorni rimane praticamente invariata o è caratterizzato immagine viene visualizzata obliterate. I pazienti sono in una condizione soddisfacente, lamentano la comparsa di dolore nei polpacci di natura minore, che aumentano durante il movimento, c'è un piccolo gonfiore dello stinco e, quando palpato, provoca dolore. Un sintomo positivo di Homans conferma la sconfitta della tromboflebite venosa profonda.

Nel caso della trombosi di tutte e tre le coppie di vene profonde, i sintomi della malattia diventano gravi. In questo caso si formano dolori acuti, sensazione di scoppio, l'arto inferiore è teso e la parte inferiore della gamba è gonfia. Quindi compare la cianosi e la temperatura di tutto il corpo aumenta.

Con una tromboflebite della vena femorale, il femore inizia a gonfiarsi leggermente, la vena è dolorosa al tatto nel corso della lesione. Se la vena, che si trova sotto il ginocchio in combinazione con la vena sulla coscia, è coinvolta nel processo patologico, la gamba si gonfia, inizia a dolere e vi sono restrizioni nei movimenti. Nel caso della diffusione del processo patologico alla parte prossimale della vena sulla coscia, l'intero arto interessato aumenta, il dolore si intensifica e appare una cianosi distinta.

Grave forma di tromboflebite degli arti inferiori è considerata una trombosi ileofemorale, caratterizzata da reflusso bianco e blu. In questo caso, ci sono dolori davanti e all'interno della coscia, nei polpacci e nell'inguine. L'arto diventa molto più grande, l'intera gamba si gonfia fino all'inguine stessa con la presa del gluteo. La pelle può essere pallida o cianotica. Tutte le vene sulla coscia e all'inguine con la palpazione causano dolore. Dopo un po 'dopo l'inizio del processo patologico, il gonfiore è in qualche modo ridotto e si osserva il pattern delle vene cutanee, che è associato a una difficoltà nel flusso sanguigno attraverso le vene profonde.

In alcuni casi, la malattia è caratterizzata da un improvviso inizio con una natura acuta e pulsante del dolore negli arti inferiori, che diventa fredda e insensibile. In futuro, l'edema inizia a crescere rapidamente, le dita non si muovono, la loro sensibilità diminuisce e la temperatura della pelle, l'impulso non viene sentito sul piede. Questo processo è chiamato reflusso bianco, che si sviluppa nella combinazione di tromboflebite venosa profonda con spasmo arterioso sull'arto colpito.

Quando la tromboflebite degli arti inferiori coinvolge le vene profonde e la pelvi nel processo patologico, l'estremità inferiore diventa significativa, si gonfia e si ispessisce fortemente, e le coperture della pelle hanno un colore viola e talvolta nero. Più tardi compaiono bolle caratteristiche, da cui viene rilasciato un liquido sieroso o emorragico. Questo quadro sintomatico della malattia è chiamato flemmia blu, caratterizzata da dolore lacerante e mancanza di pulsazione delle arterie.

La trombosi ascendente è caratterizzata da gonfiore e cianosi con la cattura di un arto sano e della metà inferiore del tronco. Ci sono dolori nella zona lombare e ipogastrica, accompagnati da uno sforzo protettivo dei muscoli della parete anteriore del peritoneo.

Tromboflebite del trattamento degli arti inferiori

Nel trattamento della trombosi degli arti inferiori è importante per prevenire la diffusione della malattia nelle vene profonde giace, per evitare tromboembolia LA, ridurre i sintomi infiammatori e prevenire la ricaduta. Con la patologia esistente delle vene dilatate senza intaccare le sedi profonde, il trattamento può essere effettuato anche ambulatorialmente. Ma se c'è una minaccia di formazione di PE e un processo di infiammazione pronunciato, il trattamento deve essere eseguito in un ospedale sotto la supervisione di specialisti.

Inoltre, il regime scelto per il trattamento della tromboflebite degli arti inferiori deve includere compressione elastica obbligatoria e trattamento conservativo.

La compressione elastica è caratterizzata da una fasciatura di 24 ore dell'arto interessato per dieci giorni, con l'ulteriore utilizzo della tela di compressione solo nel pomeriggio.

trattamento conservativo della tromboflebite degli arti inferiori comprende la somministrazione di farmaci che aumentano parete venosa (Troxevasin, Ditraleks, Ginkor-fort Cyclo 3 Fort); prevenire la formazione di trombi (Aspirina); alleviare l'infiammazione (Diclofenac, Ketoprofen). Inoltre, unguenti destinazione locale, che si sciolgono trombi (Lioton-Gel eparina) e ridurre il processo infiammatorio (Ketonal-gel).

Durante i primi tre giorni all'inizio della malattia come anestesia, viene applicato freddo locale alla vena interessata. A un rischio esistente di complicanze, sono prescritti anticoagulanti. Di norma, il trattamento della tromboflebite degli arti inferiori inizia con l'iniezione endovenosa di eparina a basso peso molecolare e quindi i farmaci del gruppo anticoagulante vengono assunti per via orale. Essi sono generalmente somministrati per lungo tempo, per evitare il ripetersi di tromboflebite degli arti inferiori. È importante sottoporsi a test di laboratorio per controllare il possibile sanguinamento.

L'Hirudotherapy è prescritto nelle forme acute della malattia e nelle controindicazioni ai farmaci che riducono l'ipercoagulazione. Hirudin, localizzato nelle ghiandole delle sanguisughe, entra nel sangue del paziente, ne riduce la coagulabilità e la viscosità, e aiuta anche a rimuovere lo spasmo nei vasi delle arterie. Le sanguisughe inseriscono la quantità di dieci pezzi alla volta in un arto al posto della vena interessata, e quindi questa manipolazione viene ripetuta una settimana dopo. La pelle dell'arto deve essere rasata e lisciviata prima di applicare le sanguisughe senza l'uso del sapone. Per le sanguisughe rapidamente succhiate, la pelle viene trattata con glucosio o liquido dolce. Dopo che la sanguisuga pompa quasi 20 ml di sangue, cadrà fuori da sé, quindi non è necessario rimuoverlo con la forza. Tuttavia, dobbiamo ricordare che ci sono controindicazioni alla hirudotherapy. Questo può essere anemia, diminuzione della coagulabilità del sangue, la prima metà della gravidanza e il trattamento con farmaci contenenti mercurio.

L'esposizione diretta ai trombi può essere ottenuta con la terapia fibrinolitica. Questi farmaci (chimotripsina, urochinasi, fibrinolisi, tripsina, strepochinasi) nel primo periodo della malattia causano la lisi del trombo.

Se la tromboflebite delle vene superficiali è combinata con flebotrombosi, gli agenti trombolitici devono essere prescritti per via orale.

Quando la temperatura aumenta o sullo sfondo di una patologia purulenta vengono utilizzati antisettici e antibiotici.

Se il metodo conservativo di trattamento della tromboflebite degli arti inferiori non produce risultati positivi, viene utilizzato l'intervento chirurgico con la rimozione di una parte della vena, e talvolta completamente a seconda della natura del processo patologico e della sua gravità. Per evitare la trombosi venosa nell'area della coscia, una grande vena sottocutanea viene urgentemente bendata.

L'uso di metodi fisioterapeutici di trattamento sotto forma di irradiazione ultravioletta, raggi infrarossi e solux è prescritto per il decorso cronico del processo e durante lo sviluppo del coagulo di sangue.

Il trattamento in sanatori è consentito solo individualmente in presenza di tromboflebite di superficie cronica prolungata degli arti inferiori senza esacerbazioni e la formazione di cambiamenti trofici.

La dieta dei pazienti con tromboflebiti degli arti inferiori deve essere costituita da alimenti che sono caratterizzati da un basso contenuto di vitamina K. Questo perché questa particolare vitamina neutralizza molti dei farmaci che vengono presi con questa malattia. È importante seguire tutte le raccomandazioni mediche, che includono l'uso di una sufficiente varietà di verdure e frutta, come angurie, ananas e meloni. Un buon effetto terapeutico per le tromboflebiti degli arti inferiori è lo zenzero e la cannella. È anche importante mangiare meno cibi ricchi di carboidrati, grassi e eliminare completamente i cibi acuti e fritti. Non raccomandare e utilizzare alimenti come rosa canina, fagioli, pesce, piselli, banane e carne grassa, poiché non sono di beneficio al paziente con questa diagnosi.

Tra alcuni medici, così come i pazienti, c'è una sorta di opinione che qualsiasi carico fisico dopo il ciclo di trattamento passato è semplicemente controindicato. Tuttavia, questo è assolutamente sbagliato. La ginnastica appositamente selezionata in questa patologia, nella posizione sdraiata, influisce favorevolmente sulla riabilitazione dei pazienti. Semplicemente in questo caso è necessario rimuovere dal complesso di esercizi quelli che hanno una componente statistica o causare un infortunio al piede. E il momento obbligato rimane che la ginnastica dovrebbe passare in jersey di compressione sugli arti inferiori e il carico dovrebbe essere aggiunto gradualmente.

All'inizio, la ginnastica terapeutica consiste in una camminata di due ore e periodi di riposo. In caso di indolenzimento dell'arto inferiore, la durata della deambulazione aumenta. E solo dopo tre mesi puoi iniziare esercizi ginnici sotto forma di "forbici", "bicicletta", "betulla", che mirano a migliorare il flusso sanguigno nelle vene. E un po 'più tardi puoi fare una cyclette, correre, sciare. Inoltre, in tutte le fasi della riabilitazione, il nuoto è incoraggiato. Questo sport è il più ottimale per la tromboflebite degli arti inferiori.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Quanto è efficace il trattamento delle vene varicose con un laser?

Struttura

L'intervento chirurgico per la rimozione delle vene in varicosi spaventa molti pazienti.La paura di cadere sotto il coltello li fa soffrire terribilmente di dolore e si rifiutano di cercare aiuto in modo tempestivo....

Kuperoz sul viso: cause e trattamento a casa

Struttura

Kuperoz - un difetto estetico sgradevole associato a una violazione della microcircolazione negli strati superiori della pelle. Il trattamento di questa malattia deve essere effettuato sotto la supervisione di uno specialista, ma qualcosa può essere fatto a casa....