Tutto quello che devi sapere sul tromboembolismo degli arti inferiori

Struttura

La sconfitta di vene e arterie occupa una posizione leader nella valutazione dei disturbi del sistema circolatorio. Il tromboembolismo, come una malattia separata, è a fallimento nel funzionamento dei vasi sanguigni, in cui vi è una sovrapposizione del flusso sanguigno, strappato da un trombo. Il tromboembolismo della parte inferiore del corpo è causato dal blocco di arterie così grandi come il popliteo e il femore e anche le vene piccole ne sono colpite.

Cause della malattia

Ci sono vari segni di coaguli di sangue, ma la posizione dominante occupa un modo di vivere inattivo, che è un boom dei tempi moderni. Mancanza di attività fisica, lavoro sedentario, la presenza di un proprio veicolo contribuisce allo sviluppo del tromboembolismo, anche in giovane età. Altri motivi includono i seguenti stati:

  • Eccesso di peso, obesità, fumo, abuso di alcool.
  • Elevata coagulabilità del sangue.
  • Terapia ormonale e assunzione di preparati contraccettivi con prevalenza di estrogeni.
  • Il tromboembolismo può servire come complicazione delle seguenti malattie: diabete mellito, patologie cardiovascolari, oncologia di varie etimologie, ipertensione.
  • Gravidanza, attività lavorativa. Un grande feto contribuisce a un carico aggiuntivo sulle vene nella regione pelvica, che porta ad un aumento della pressione nel flusso sanguigno degli arti inferiori.
  • Interventi chirurgici multipli sugli arti inferiori. Se durante l'operazione i vasi sono danneggiati, viene avviata l'emostasi e il rischio di un coagulo di sangue aumenta più volte.

Video su questo argomento

sintomi

Questo tipo di tromboembolia è uno dei più insidiosi, poiché le fasi iniziali della malattia sono asintomatiche. I pazienti per lungo tempo non sono consapevoli della patologia, cancellando gravi gonfiori, affaticamento e vene varicose per l'età avanzata o uno stile di vita sedentario. I segni più comuni includono:

  • Forte gonfiore dei piedi, della gamba, della rotula.
  • Sensazioni dolorose con sondaggio manuale delle aree interessate.
  • Vene varicose: gonfiore delle vene e la loro chiara secrezione sulla superficie della pelle.
  • Pigmentazione della pelle, scolorimento
  • Sensazione di calore negli arti inferiori.
  • Intorpidimento degli arti, temporanea perdita di sensibilità.
  • Rapida fatica durante le lunghe passeggiate.

Fasi della malattia

Nella pratica medica si distinguono tre fasi di sviluppo del tromboembolismo:

1 ° stadio. Si sviluppa durante le prime due ore, ci sono disturbi funzionali. Sintomi: dolore severo, pelle pallida, temperatura corporea più bassa.

2 fasi. Dura 12-24 ore Sintomi: perdita di dolore e sensazioni sensibili, limitazione della mobilità delle articolazioni, pelle blu. Con la fornitura di assistenza medica in 2 fasi, la capacità di mantenere un arto è superiore all'85%.

3 fasi. Sviluppo di infiammazione acuta e cancrena. Si sviluppa durante 24-48 ore dopo l'embolia. Sintomi: la sensibilità è completamente assente. Con la fornitura di cure mediche, la capacità di mantenere l'arto è ridotta ed è del 25%.

diagnostica

Le misure diagnostiche sono oggetto di particolare attenzione quando si sospetta la possibilità di tromboembolia, poiché la diagnosi corretta dipende dalla velocità di recupero e, in alcuni casi, dalla vita del paziente. Prima di tutto è necessario visitare il terapeuta, che richiederà una lista esatta dei test necessari e degli studi diagnostici.

  • La diagnosi duplex ad ultrasuoni consente di valutare l'immagine complessiva dello stato dei vasi sanguigni e la velocità del flusso sanguigno.
  • Se un esame duplex mostra la possibilità di un trombo, viene eseguita una flebografia a contrasto ai raggi X. Questo metodo consiste nell'introdurre nella presunta vena malata un mezzo di contrasto che appare sotto la radiazione a raggi X.
  • RM e TC per diagnosi più dettagliate in casi controversi.
  • La pletismografia di impedenza consiste nello spremere e allentare il muscolo gastrocnemio con una cuffia speciale per l'occlusione temporanea dei vasi sanguigni. Questo studio consente di determinare il grado di tromboembolia venosa profonda.
  • Quando vengono rilevati i segni di una pericolosa embolia polmonare, viene eseguita una radiografia dei vasi nei polmoni.
  • L'analisi del sangue a segni di processi oncologici.

trattamento

Il tromboembolismo delle arterie degli arti inferiori è raramente una malattia separata, il più delle volte il trattamento mira a eliminare la causa sottostante della malattia.

  1. L'intervento chirurgico è un metodo efficace quando viene avviato il processo. Durante l'operazione, le vene vengono cucite, gli shunt vengono inseriti, il trombo viene rimosso (un coagulo di sangue che interferisce con la normale circolazione sanguigna).
  2. Il trattamento con farmaci ha lo scopo di diluire il sangue, che riduce il rischio di nuovi coaguli di sangue: somministrazione endovenosa del farmaco "Eparina", la ricezione di tali capsule come "Kumadin", "Warfarin".
  3. La trombolisi è una procedura che facilita il riassorbimento e l'eliminazione di un grosso coagulo. È l'introduzione di un farmaco che dissolve un trombo.
  4. Filtro Cava È un dispositivo metallico che viene inserito in una vena e non consente ai coaguli di sangue di muoversi ulteriormente, tenendoli in se stessi. L'installazione avviene attraverso forature di piccole dimensioni, l'intervento chirurgico completo e l'anestesia completa non è richiesta, che è il vantaggio principale.
  5. Supplemento del trattamento prescritto e per la prevenzione della malattia possono essere le ricette della medicina tradizionale, ma solo dopo aver consultato il medico curante.
  6. Ricezione di olio di pesce 3-4 capsule 3 volte al giorno.
  7. Bagni per i piedi con infuso di erbe medicinali: palude appassita. La durata della procedura non supera i 30 minuti.
  8. Sfregando le gambe con una soluzione di aceto di sidro di mele.

Pronto soccorso

È il seguente:

  1. Riposo a letto pieno
  2. Introduzione alla vena 10000 unità di eparina.
  3. La sindrome del dolore viene rimossa da analgin.
  4. Con segni di morte clinica, viene eseguita la rianimazione.

Offriamo di vedere un ottimo programma di Elena Malysheva su questa malattia

prevenzione

Per i vasi sanguigni sani è raccomandata una regolare attività fisica, camminare, rifiutare l'ascensore e qualsiasi altra attività motoria. Per evitare processi stagnanti nelle vene degli arti inferiori, è necessario rispettare la dieta corretta: eliminare cibi fritti e grassi, bevande alcoliche, zucchero e bevande gassate. Arricchisci la dieta con utili grassi Omega-3 (pesce di mare, frutta di ulivo), verdura, verdura, frutta e cereali utili (grano saraceno, crusca d'avena, riso, miglio). La prevenzione tempestiva prolungherà la vita e accelererà il processo di recupero.

Cause e segni di tromboembolia degli arti inferiori

Il flusso sanguigno arterioso nelle gambe è fornito da ampi tronchi vascolari, il cui intasamento con trombo può portare a conseguenze spiacevoli e condizioni estremamente pericolose. Il tromboembolismo degli arti inferiori è causa di disabilità a causa della perdita della gamba e di uno dei fattori di mortalità prematura. Quindi è molto importante sapere perché c'è trombosi delle arterie delle gambe? Quali sintomi e segni saranno le prime manifestazioni del tromboembolismo arterioso? Qual è l'aiuto urgente, grazie al quale puoi salvare la tua gamba? Quali sono le misure preventive e cosa si può fare per prevenire il tromboembolismo?

Perché c'è un blocco delle arterie delle gambe

I fattori causali più frequenti dei disturbi del flusso sanguigno nelle arterie degli arti superiori e inferiori sono le malattie cardiovascolari ad alto rischio di formazione di trombi:

  • aterosclerosi;
  • cardiomiopatia;
  • aneurismi dei vasi sanguigni del cuore;
  • reumatismo con sconfitta di cuore valvolare;
  • endocardite infettiva-settica.

Solo queste ragioni costituiscono il 95% di tutti i casi di condizioni tromboemboliche nei vasi arteriosi delle gambe. Meno importanti sono le seguenti possibili ragioni:

  • malattie del sangue;
  • tumori di vari sistemi e organi del corpo;
  • lesioni agli arti;
  • uso scorretto e incontrollato di medicinali.

Quali sono le fasi del tromboembolismo nelle gambe

Il tromboembolismo porta sempre a un'ostruzione del vaso arterioso con ischemia e alterazione del flusso sanguigno nell'arto. I segni di insufficienza vascolare aumentano rapidamente, passando 4 fasi:

  • assenza di disturbi a riposo e manifestazioni minime durante l'esercizio;
  • la comparsa di disturbi della sensibilità e dell'attività motoria;
  • segni espressi di tromboembolismo arterioso;
  • cancrena dell'arto inferiore.
Per salvare una gamba dall'amputazione (rimozione chirurgica), è necessario rendere l'aiuto di emergenza il più rapidamente possibile. Pertanto, è importante conoscere i primi segni e sintomi di blocco delle navi arteriose.

Sintomi di trombosi delle arterie delle gambe

Le manifestazioni di ostruzione arteriosa acuta dipendono dalla dimensione della nave in cui si trova il trombo e dalla gravità del disturbo del flusso sanguigno. Il peggiore di tutti, se ci fosse una trombosi dell'arteria femorale o un blocco di vasi pelvici. Di grande importanza sono già l'insufficienza venosa sullo sfondo delle vene varicose, che aggraverà e accelererà lo sviluppo delle complicanze tromboemboliche.

I sintomi comuni includono:

  • sensazione di intorpidimento con dolore lancinante intermittente;
  • costante sensazione di freddo alle gambe e la sensazione che i piedi siano freddi anche nel caldo;
  • dolore acuto e severo, che appare improvvisamente;
  • debolezza crescente nelle gambe, non permettendo a una persona di muoversi attivamente;
  • pelle pallida e fredda degli arti inferiori;
  • violazione della sensibilità della pelle sulle superfici posteriori e anteriori della coscia, dello stinco e del piede;
  • problemi con i muscoli che causano menomazioni motorie;
  • assenza di pulsazione dei vasi sanguigni.

In realtà, questi segni - iniziali e remoti - indicano che è necessario cercare urgentemente aiuto. Il fattore tempo gioca un ruolo enorme nella progressione del tromboembolismo - il flusso sanguigno disturbato nei vasi dei piedi porta molto velocemente alla morte dei tessuti. Pertanto, è così importante iniziare le attività di emergenza.

Pronto soccorso: cosa si può fare

La cosa più importante è ripristinare il flusso sanguigno nei vasi del piede il più rapidamente possibile. Ciò è particolarmente importante quando il tromboembolismo si verifica a livello delle arterie pelviche, quando il rischio di colpire l'intera gamba è estremamente alto. L'unica opzione reale e veloce sarà un'operazione di emergenza per rimuovere il trombo dal letto vascolare. L'accesso diretto è ottimale per il blocco delle arterie femorali e poplitee. L'accesso endovascolare viene utilizzato per la trombectomia da piccoli vasi delle gambe. Dopo l'intervento, il medico prescriverà una terapia speciale mirata al ripristino dei tessuti e al miglioramento del flusso sanguigno locale nell'arto inferiore.

Come prevenire la trombosi arteriosa delle gambe

Per non creare condizioni per thrombembolia degli arti inferiori, è necessario seguire le raccomandazioni del dottore in modo coerente e in pieno. Questo è particolarmente importante con un alto rischio di trombosi arteriosa. In particolare, se ci fosse almeno un episodio di occlusione dell'arteria in passato, allora non si dovrebbe aspettare una ricaduta - è necessario assumere farmaci prescritti da un medico in regime costante.

Se ci sono malattie che aumentano il rischio di trombosi, è necessario condurre un trattamento tempestivo e seguire i consigli del medico sulla prevenzione (dieta ricca di aterosclerosi, i farmaci per le malattie del cuore, corsi di prevenzione di terapia, esercizi fisici regolari).

Per ogni persona, la perdita dell'arto inferiore sarà una tragedia che distruggerà il ritmo abituale della vita. Il tromboembolismo arterioso nei vasi delle gambe non sempre riesce a essere curato, anche con la fornitura tempestiva di cure di emergenza e la corretta tattica medica. Pertanto, è molto importante trattare le malattie che contribuiscono ai coaguli di sangue nelle arterie nel tempo e seguire il consiglio del medico sulla prevenzione delle complicanze tromboemboliche.

Sintomi e cause del tromboembolismo

Quando si verifica un'improvvisa occorrenza di un'ostruzione nel sistema circolatorio che blocca completamente il lume dell'arteria o della vena, si sviluppa tromboembolismo. Questa condizione patologica è sempre una conseguenza delle malattie che causano disturbi nel sistema di coagulazione del sangue (i processi di ipercoagulazione predominano sui fattori anticoagulanti).

L'ostacolo immediato alla normale flusso sanguigno può essere tromboembolie formata mediante aggregazione di cellule del sangue, e emboli, coaguli aria formata, tessuto adiposo, corpi inirodnymi, fluido amniotico durante la gravidanza.

Meccanismo di tromboembolia


La causa immediata dei disturbi circolatori nell'arteria diventa l'occlusione del suo lume oggetto (un grumo di sangue o un corpo estraneo), che viene portato con una corrente di sangue. Il tromboembolus si forma in un'altra parte del sistema cardiovascolare, mentre la formazione dell'integrità della parete del vaso sanguigno o della valvola cardiaca diventa una condizione indispensabile per la sua formazione.

Con attivamente le cellule del sangue di punta di zona i danni che sono attaccati alla parete di un'arteria o vena usando fibrina - questo meccanismo protettivo promuove la guarigione delle ferite. Quando disturbi del sistema di coagulazione del sangue (emostasi patologia), il processo va oltre la norma, per cui si forma il coagulo di sangue, capace, in determinate condizioni di staccarsi dalla zona di formazione e navigare attraverso il sistema vascolare.

Il tromboembolismo si verifica quando un corpo estraneo o un trombo entrano in una nave il cui diametro è paragonabile o inferiore alla sua dimensione. Nelle arterie, che si trovano distalmente (più lontano dal cuore) si sovrappongono, il flusso sanguigno è significativamente indebolito o si arresta completamente - sviluppa ischemia, che si trasforma in necrosi tissutale.

Il grado di interruzione dei processi vitali nella zona dell'ischemia dipende direttamente dalle capacità dei vasi collaterali di fornire la sostituzione della circolazione sanguigna - se vasi supplementari che partono da siti di arteria intatta sono ben sviluppati, allora il flusso sanguigno potrebbe riprendersi.

cause di


Promuovere lo sviluppo del tromboembolismo può:

  • Stato, provocando un aumento della viscosità e aumento coagulabilità di sangue - con disidratazione, patologie geneticamente determinata emostasi, neoplasie maligne, assunzione di alcuni farmaci;
  • ristagno, sviluppo con prolungata osservanza del riposo a letto, insufficienza venosa cronica, compressione dei vasi sanguigni dall'esterno;
  • violazione dell'integrità del letto vascolare durante interventi chirurgici, lesioni, malattie infettive, avvelenamento.

La probabilità di sviluppare disturbi circolatori causati da occlusione del vaso è aumentata se il paziente ha malattie croniche del sistema cardiovascolare, malattie cardiache, malattie delle ghiandole endocrine (diabete, tireotossicosi), dopo l'intervento sugli organi toracici e addominali.

coaguli di sangue nelle vene relative alla circolazione sistemica, possono causare tromboembolia delle arterie polmonari (polmonari). coaguli di sangue che si formano nelle valvole aortica e mitrale nell'atrio sinistro e ventricolo, aorta, arterie, diventano causa di ictus ischemico cerebrale, infarto miocardico, disturbi circolatori delle estremità, organi interni del miocardio (milza, intestino, rene).

La causa immediata della distruzione del trombo e la sua trasformazione in embolia, portata dal flusso sanguigno, sono improvvise aritmie (disturbi del ritmo cardiaco), danni meccanici con improvviso aumento della pressione sanguigna, traumi, improvvisi cambiamenti nella posizione del corpo.

classificazione


A seconda dell'origine distinguono:

  1. Emboli esogeni, inserire il corpo dall'ambiente - comprendono bolle d'aria sono introdotti nella lesione parete recipienti, corpo estraneo (catetere, soluzioni oleose, introdotti accidentalmente nei frammenti vena pallottole e proiettili.
  2. Emboli endogeni, formati all'interno del corpo - questi includono conglomerati microbici tromboembolia, placca aterosclerotica, tessuto grasso che entra il lume del vaso a fratture delle ossa tubolari, la distruzione di organi, liquido amniotico, gas disciolti nel plasma sanguigno (capace di formare bolle durante pesanti variazioni della pressione atmosferica).

A seconda della direzione del movimento, distinguere:

  1. Emboli, portato nella direzione del flusso sanguigno - dalle vene del grande circolo della circolazione sanguigna nell'arteria del piccolo, dalle parti sinistra del cuore nell'arteria del grande circolo della circolazione sanguigna.
  2. Emboli retrogradi portati contro il flusso sanguigno - sono formati solo nel sistema venoso sotto l'influenza della forza di gravità in caso di violazione del deflusso venoso.
  3. embolia paradossale, cade dalle vene del grande cerchio direttamente nelle arterie - sviluppo è possibile solo se v'è una malattia cardiaca congenita con un flusso di sangue da destra a sinistra (se il difetto e atriale del setto ventricolare).

A seconda della gravità del quadro clinico (più spesso usato in PE):

  1. Embolia massiva che si verifica con l'occlusione di oltre il 50% dei vasi, accompagnata dallo sviluppo di ipotensione arteriosa e violazioni espresse di emodinamica.
  2. Embolia sottomessa, che si sviluppa con ostruzione di meno del 50% delle navi regionali con segni di grave disfunzione dell'organo colpito.
  3. Embolia non massiva, che è formata dalla sconfitta di meno del 50% del letto vascolare regionale e dal buon funzionamento dei vasi collaterali.

A seconda della posizione dell'area interessata:

  1. L'ictus ischemico (infarto) del cervello può svilupparsi nei vasi dei bacini carotidi e vertebrobasilari.
  2. Ictus ischemico (infarto) del midollo spinale.
  3. Tromboembolismo dell'arteria polmonare.
  4. Infarto del miocardio - si verifica con tromboembolia delle arterie coronarie destra e sinistra, in partenza dall'aorta.
  5. Gli infarti di organi situati nella cavità addominale e nello spazio retroperitoneale possono interessare le arterie della milza, dei reni, dell'intestino tenue e del piccolo intestino.
  6. Trombosi delle arterie delle estremità.

Nelle edizioni ICD 10 (Classificazione internazionale delle malattie e cause di mortalità) il tromboembolismo è classificato in diverse sezioni:

  1. Violazioni di circolazione polmonare (PE) - I26.
  2. Trombosi ed embolia delle arterie delle estremità - I74.
  3. Ictus ischemico delle arterie cerebrali - I63.
  4. Infarto miocardico acuto - I21, I22.
  5. Disturbi della circolazione sanguigna in alcuni organi della cavità addominale - rene (N28.0), milza (D73), intestino (K55).

Manifestazioni cliniche

Quasi tutti oggi vuole capire che cosa tromboembolismo e come si manifesta - e cioè disturbi acuti della circolazione sanguigna oggi diventata una delle più frequenti cause di morte e l'emergere di invalidità permanente (invalidità) in pazienti sono relativamente giovane.

I sintomi del tromboembolismo dipendono direttamente da quale nave è un trombo sovrapposto. Per qualsiasi variante della malattia, una comparsa improvvisa di disturbi (per diversi minuti o ore) è caratteristica e lo sviluppo di cambiamenti persistenti nei tessuti che sono forniti con il sangue dell'arteria colpita. La mancanza di cure mediche tempestive e cure adeguate (mediche e chirurgiche) può portare allo sviluppo di cambiamenti necrotici negli organi.

Tromboembolismo degli arti inferiori


Trombosi nelle arterie delle braccia e delle gambe sulla frequenza di occorrenza è il quarto disturbi tromboembolici vaso letto arterioso, cedendo il primo posto in incidenti vascolari coronariche, cerebrali e arterie polmonari.

Il tromboembolismo degli arti inferiori si verifica più spesso in background:

  • aterosclerosi diffusa;
  • endarterite obliterante;
  • Tromboangioite
  • endocardite settica, che si verifica sullo sfondo dei difetti reumatici della valvola cardiaca.

La fonte immediata di emboli con questa variante della malattia sono i trombi, localizzati nel cuore sinistro e l'arco e la parte discendente dell'aorta. Inoltre, l'ostruzione arteriosa acuta delle arterie delle estremità può verificarsi sullo sfondo della rottura dell'aneurisma aortico, il suo spasmo.

La letteratura medica descrive due possibili opzioni per lo sviluppo del tromboembolismo:

  • graduale - con tromboangioite obliterante (malattia di Buerger), a causa dello sviluppo di infiammazione autoimmune nella parete delle arterie e vene delle estremità, che è spesso complicata dalla formazione di un trombo, quando è difficile stabilire il momento esatto dell'inizio;
  • acuta - con il trasferimento del tromboembolo con flusso sanguigno, in cui il paziente può chiamare il tempo di insorgenza della malattia al minuto più vicino.

I segni caratteristici del tromboembolismo degli arti inferiori sono il dolore grave e l'assenza di pulsazione delle arterie periferiche nella gamba sul lato della lesione. La sindrome del dolore pronunciata è malamente ancorata anche agli analgesici narcotici e può causare gravi disturbi emodinamici fino allo sviluppo del collasso.

A poco a poco c'è uno sbiancamento della pelle, sullo sfondo di cui si formano macchie bluastre, dandogli un aspetto "marmorizzato". I disturbi di sensibilità si sviluppano, la gamba diventa fredda al tatto, il paziente può lamentarsi della sensazione di gattonare.

Con lo sviluppo della trombosi ascendente dell'arteria femorale I segni del dolore nell'addome che si attaccano al sacro, al lombo e al perineo si uniscono ai segni dei disturbi della circolazione periferica. Il paziente sviluppa rapidamente un disturbo della sensibilità (di tutti i tipi), qualsiasi movimento nelle gambe diventa impossibile, in assenza di un adeguato trattamento, le contratture articolari persistenti si formano entro 4-6 ore.

Durante l'esame del paziente, il medico può causare una violazione dei movimenti attivi nell'arto interessato, gonfiore dei tessuti molli (nelle ultime fasi della malattia), contratture articolari. L'occlusione dei vasi causa la formazione di necrosi seguita da cancrena, mentre distingue chiaramente la linea tra i tessuti sani e quelli ischemicamente modificati.

Per chiarire la diagnosi e la scelta delle tattiche terapeutiche raccomandiamo l'implementazione di:

  • esame ecografico di vasi con dopplerografia (rivelare la presenza di disturbi circolatori e il suo possibile livello);
  • studio del radioisotopo, sphygmography, oscillography, capillaroscopy - questi studi stanno perdendo gradualmente la loro rilevanza oggi, ma possono essere prescritti se i metodi moderni di esame dei pazienti non sono disponibili;
  • angiografia (arteriografia) - esame a raggi X dei vasi sanguigni dopo l'introduzione del mezzo di contrasto in essi.
  • tomografia computerizzata dopo l'introduzione del contrasto.

trattamento


farmaci:

L'ospedale raccomanda l'introduzione di farmaci che prevengono l'ulteriore formazione di coaguli di sangue (eparina, preparati enzimatici di azione sistemica), antispastici che interrompono lo sviluppo di angiospasmo. Necessariamente la nomina di analgesici (farmaci anti-infiammatori non steroidei, farmaci), così come l'uso di farmaci che influenzano le proprietà reologiche del sangue (Reopoliglyukin, Dipiridamol).

Richiede il trattamento della malattia, che è diventata una causa di tromboembolia - con la sconfitta dell'apparato valvola prescrivere antibiotici ad ampio spettro, i farmaci vengono selezionate in base ai risultati dell'esame batteriologico del sangue e la sua semina nel terreno di coltura con la definizione di sensibilità agli agenti antimicrobici.

Trattamento chirurgico della malattia (trombectomia indiretta e diretta) può immediatamente eliminare l'occlusione dell'arteria e ripristinare il flusso sanguigno disturbato.

complicazione

Complicazioni del tromboembolismo delle principali arterie degli arti inferiori sono la cancrena, il cui esito può essere una complicanza settica, che spesso causa la morte dei pazienti anche in presenza di terapie complesse.

Arterie coronarie T (sindrome coronarica acuta, infarto miocardico)


La violazione acuta della circolazione coronarica (infarto miocardico ischemico), secondo le statistiche mediche, rimane la variante più frequente dello sviluppo della sindrome tromboembolica. È questa patologia che è la causa più comune di morte e l'inizio della disabilità, formata sullo sfondo di malattie del sistema circolatorio in pazienti di età relativamente giovane.

Le cause dirette di alterazioni ischemiche del cuore - arteria occlusione miocardico, certa porzione di alimentazione del muscolo e vasospasmo espresso che avviene intorno a questa zona (sviluppare insufficienza assoluta o relativa di afflusso di sangue).

Nelle cellule del muscolo cardiaco (cardiomiociti), le riserve di ossigeno durano 10-15 secondi, dopo lo sviluppo dell'ischemia i normali processi vitali possono essere mantenuti per 15-25 minuti, e dopo 30 minuti iniziano a svilupparsi cambiamenti irreversibili. Il sito del miocardio muore completamente dopo 4-6 ore.

Le principali manifestazioni di infarto miocardico sono:

  • dolore sindrome (angina) - pazienti lamentano dolore nella zona retrosternale, che può dare una zona scapolare, colonna vertebrale, braccio sinistro, sinistro regione sottomascellari, in cui l'attacco non viene arrestata dopo nitroglicerina;
  • violazioni di dinamica haemo - c'è una debolezza generale, sudando, una pressione del sangue fortemente ridotta, c'è un pallore pronunciato della pelle e un sudore appiccicoso;
  • cambiamenti caratteristici nella ricerca biochimica - sostanze (troponina, creatina fosfochinasi) sono rilevate nel siero del sangue, che indicano la distruzione di cardiomiociti;
  • cambiamenti nell'ECG - possono essere registrate violazioni di conduzione e ritmo cardiaco, denti patologici nelle zone di cambiamenti necrotici nel miocardio.

La prognosi della malattia con infarto miocardico dipende direttamente dalla tempestività dell'aiuto di emergenza. In caso di improvviso dolore acuto dietro lo sterno, la natura pressante o compressiva del paziente deve essere seduto (mettere con la parte superiore sollevata del letto), dare sotto la lingua 1 compressa di nitroglicerina.

Contemporaneamente, chiamare immediatamente un'ambulanza: gli specialisti saranno in grado di valutare la gravità delle condizioni del paziente, registrare l'ECG e fornire il trasporto del paziente a un reparto cardiaco specializzato (infarto).

La diagnosi di sindrome coronarica e infarto miocardico acuto comprende:

  • ek - violazioni del ritmo e della conduzione, vengono rilevati cambiamenti nel carattere dei denti;
  • ecocardiografia (ecocardiografia) - è possibile identificare le aree del muscolo cardiaco che sono "tagliate fuori" dalla contrazione;
  • La Scintigrafia rivela aree del miocardio in cui l'isotopo non si accumula;
  • l'angiografia coronarica (esame dello stato delle arterie coronarie) consente di rilevare il livello della posizione del trombo, l'area interessata e la possibilità di vasi collaterali per fornire l'apporto di sangue al miocardio;
  • analisi del sangue biochimica - rivela i marcatori di necrosi dei cardiomiociti (troponina) e l'aumento degli indicatori per diverse ore e giorni dopo un incidente vascolare.

trattamento

Il trattamento dell'infarto miocardico acuto può essere medicato - l'uso tempestivo di farmaci che possono aumentare la resistenza delle cellule del miocardio all'ipossia e ridurre la gravità dell'angiospasmo regionale è necessario fino all'ospedalizzazione.

Alle condizioni del reparto di infarto in infarto miocardico acuto, appena emerso, sono indicati interventi chirurgici sulle navi coronarie colpite.

A seconda del livello della posizione del trombo, è indicato quanto segue:

  • angioplastica a palloncino - durante la procedura chirurgica, il lume dell'arteria viene allargato con uno speciale catetere;
  • stenting, in cui uno stent costante è inserito nel vaso coronario ristretto, sostenendo il lume della nave;
  • innesto di bypass delle arterie coronarie, finalizzato a creare l'affidabilità di un sistema di vasi collaterali aggiuntivi che possano soddisfare pienamente la necessità di miocardio in ossigeno.

complicazione

Le complicanze dell'infarto miocardico possono essere lo sviluppo di aneurisma acuto del cuore (l'esclusione di un'ampia area del muscolo cardiaco provoca forti variazioni emodinamiche), necrosi transmurale con tamponamento del sacco pericardico, disturbi del ritmo cardiaco acuto. Inoltre, la formazione di trombi nella cavità ventricolare sinistra, che può staccarsi dalla parete e portato nelle arterie della circolazione sistemica (cervello e il midollo spinale, reni, milza, grande e piccolo intestino).

PE (t dell'arteria polmonare)


Trombosi ed embolia polmonare sono occlusione acuta del letto arteriosa polmonare in cui la massa trombotica può essere localizzato nel bagagliaio, destra o sinistra arteria polmonare, i loro rami. Il blocco del tronco di Los Angeles provoca uno spasmo diffuso dei vasi sanguigni - su questo sfondo il flusso sanguigno nel letto polmonare è nettamente limitato e sorge una pronunciata ipossia dei tessuti del corpo umano.

A seconda della posizione del trombo, il processo patologico può verificarsi:

  • come un processo acuto - sorgono in un contesto di completo benessere e causano la morte del paziente entro pochi minuti dall'inizio della malattia;
  • subacuta - i disordini circolatori si sviluppano gradualmente e portano allo sviluppo del cuore polmonare a causa dell'aumentata pressione nel sistema dell'arteria polmonare;
  • PE cronico - si sviluppa sullo sfondo di trombosi ricorrenti di piccoli rami del letto vascolare arterioso dei polmoni.

Embolia polmonare (polmone) nella maggior parte dei casi si verifica in un contesto di coaguli di sangue nei vasi sanguigni appartenenti alla vena cava inferiore, almeno - sullo sfondo di trombosi nella vena cava superiore, atrio destro e ventricolo.

I sintomi di EP e la loro gravità dipendono direttamente dalla gravità della malattia e dal calibro dell'arteria, bloccati dal tromboembolismo.

Nello sviluppo acuto di EP, i pazienti possono lamentare dolore acuto al petto, respiro affannoso espresso, emottisi, contro il quale le pronunciate violazioni della dinamica emodinamica si sviluppano rapidamente, come un calo della pressione sanguigna, un disturbo nella coscienza.

Con tromboembolia subacuta pazienti per diverse ore o giorni disturbano dolori al petto, lo stato di deterioramento possono apparire emottisi, confusione, segni acuti di insufficienza cardiaca destra (ingrossamento del fegato, l'aspetto ascite e gonfiore periferico nelle gambe e braccia, dispnea).

Per la diagnosi di PE:

  • angiografia dell'arteria polmonare computerizzata;
  • scitnografia dei polmoni;
  • ecocardiogramma;
  • Ultrasuoni dei vasi del sistema inferiore e superiore della vena cava per determinare la causa dell'embolia;
  • Coagulogramma: nello studio del sistema di coagulazione del sangue, si richiama l'attenzione sul livello del D-dimero (l'indicatore indica l'attivazione pronunciata del sistema di coagulazione del sangue).

Se c'è EP, la prognosi dipende dal livello e dal grado di occlusione dell'arteria polmonare, nonché dalla velocità di fornire cure mediche qualificate. La massiccia trombosi delle arterie, che non si verifica in ospedale, porta molto spesso alla morte del paziente ancor prima dell'arrivo di "aiuto rapido".

Se il tromboembolismo si sviluppa in un ospedale e questa complicazione viene diagnosticata in modo tempestivo, la nomina di un trattamento completo adeguato può salvare il paziente e salvargli la vita.

La sopravvivenza dei pazienti con EP massiva praticamente non dipende dal livello di organizzazione delle cure mediche in una particolare regione, mentre nella terapia complessa subacuta e cronica con l'uso di trombolitici efficaci assicura il recupero dei pazienti. Maggiori informazioni sul tromboembolismo dell'arteria polmonare qui.

T arterie del cervello e del midollo spinale


L'emergere di tromboembolismo acuto delle arterie che forniscono sangue alle aree del cervello e del midollo spinale è evidenziato dalla comparsa di sintomi neurologici focali, la cui gravità aumenta con lo sviluppo della malattia.

Quando la trombosi delle arterie cerebrali sviluppa un infarto ischemico del cervello o del midollo spinale. I pazienti possono lamentare sonnolenza, quando l'esame rivela segni di disorientamento, oppressione di coscienza, paresi o paralisi delle estremità. La prognosi dipende il calibro del vaso sovrapposti - infarti del tronco spesso causano la morte del paziente a causa della distruzione dei centri vitali (respirazione, vasomotori).

L'apporto di sangue al cervello è fornito dalle arterie carotidi e vertebrali, che sono collegati in un circolo vizioso, mentre le stesse aree del tessuto cerebrale vengono contemporaneamente alimentate da due bacini arteriosi. Ecco perché le conseguenze di ictus cerebrale durante terapia adeguata possono essere minimizzate - arterie collaterali in grado di fornire un adeguato flusso di sangue nel periodo acuto della malattia, e l'assegnazione di farmaci antitrombotici o la rimozione chirurgica del trombo promuovere la normalizzazione della circolazione sanguigna.

Trombosi della vescicola mesenterica

Il tromboembolismo delle arterie dell'intestino tenue e piccolo è la variante più rara dello sviluppo della sindrome tromboembolica. Manifestazioni di un incidente vascolare possono essere gravi dolori addominali, che nel periodo acuto della malattia non hanno una chiara localizzazione. Con la progressione della malattia, si sviluppa un infarto delle anse intestinali e conseguente peritonite, che può causare la morte del paziente.

Il trattamento della malattia comporta la nomina di terapie antitrombotiche, farmaci che ripristinano le proprietà reologiche del sangue, un'adeguata analgesia. Quando si localizza un coagulo di sangue in un grande tronco arterioso consiglia la sua rimozione, la chirurgia può essere necessaria per lo sviluppo di infarto intestinale - viene effettuata la resezione delle boccole morti fornire un adeguato deflusso del contenuto della cavità addominale.

T di liquido amniotico


Il tromboembolismo con liquido amniotico si sviluppa durante la gravidanza, direttamente nel processo del parto e nel periodo postpartum, la causa della malattia è l'ingresso di liquido amniotico nel flusso sanguigno della madre. Il liquido amniotico contiene un'enorme quantità di sostanze biologicamente attive: la loro penetrazione nella circolazione sanguigna sistemica innesca la sindrome della coagulazione intravascolare disseminata.

La sindrome DIC in una fase precoce della malattia è caratterizzata da una brusca attivazione del sistema di coagulazione del sangue, che si manifesta con lo sviluppo simultaneo di trombosi multiple di varie localizzazioni. Negli stadi successivi della malattia, la trombosi viene sostituita dall'ipocoagulazione, che si manifesta con emorragia massiva, difficile da arrestare.

I sintomi dell'embolia con liquido amniotico possono essere:

  • un brivido improvviso e acuto che appare su uno sfondo di completo benessere;
  • violazioni pronunciate di emodinamica - un calo della pressione sanguigna, pelle pallida, sudore freddo, cianosi delle mucose visibili;
  • dolore che può manifestarsi quasi ovunque sul corpo (dietro lo sterno, nell'addome, testa, arti);
  • compromissione della coscienza fino alla sua perdita;
  • tosse con espettorato sanguinolento, dispnea pronunciata.

La prognosi della malattia è direttamente correlata al volume del liquido amniotico, catturato nel flusso sanguigno della madre e l'attualità della nomina di un trattamento completo. E 'anche importante malattie di fondo delle donne e le complicazioni che sono sorte nel contesto della gravidanza (gestosi seconda metà, disturbi della circolazione del sangue nella placenta, la minaccia di insorgenza prematura di lavoro).

La prevenzione del tromboembolismo da parte del liquido amniotico deve essere effettuata durante l'intera gravidanza - Gli esami programmati di ostetrico-ginecologo sono obbligatori con un complesso di analisi e diagnostica strumentale, che dovrebbe essere finalizzato alla rilevazione e al trattamento tempestivo delle complicanze.

Cattiva circolazione in organi vitali (polmoni, cervello, cuore) inevitabilmente si verifica quando tromboembolia è un grave pericolo per la vita del paziente - la prognosi è determinata dalla velocità di rendere l'assistenza medica qualificata e la possibilità di utilizzare moderni trattamenti high-tech.

Video utile

Visualizza visivamente le cause e i fattori dell'embolia dal liquido amniotico:

Foto e descrizione dei sintomi, metodi di trattamento della trombosi venosa profonda degli arti inferiori

La trombosi venosa profonda degli arti inferiori è una malattia acuta che colpisce le vene localizzate sotto i muscoli. Nelle vene si formano coaguli di sangue, restringendo il lume della nave fino a quando non si ostruisce completamente. L'occlusione di navi è annotata nel 15% di casi. A volte la trombosi venosa si sviluppa rapidamente, può portare alla disabilità e persino alla morte.

I vasi più profondi della parte inferiore della gamba sono più suscettibili alla trombosi. I grumi formati sono attaccati alle pareti delle navi. Durante i primi 3-4 giorni, i coaguli di sangue sono trattenuti debolmente, possono staccarsi e migrare con il flusso sanguigno.

Gradualmente il coagulo indurisce e solidale alla parete venosa, provocando venosa profonda tromboflebite degli arti inferiori - un'infiammazione della parete venosa in un coagulo di sangue. L'infiammazione porta alla formazione di nuovi trombi che si depositano sopra il coagulo primario. La transizione della trombosi alla tromboflebite si verifica circa una settimana.

Cause dello sviluppo della patologia

Le principali cause della malattia: aumento della coagulabilità del sangue, rallentamento del flusso di sangue venoso e danni alle pareti dei vasi sanguigni (la triade di Virchow). Lo sviluppo della trombosi può provocare:

  • Malformazioni congenite delle vene;
  • Malattie oncologiche;
  • Disturbi endocrini;
  • la gravidanza;
  • infezione;
  • Lesioni e interventi chirurgici;
  • Paralisi degli arti;
  • Ricezione di farmaci che aumentano la coagulabilità del sangue;
  • Riposo a letto prolungato;
  • l'obesità;
  • Vene varicose

Ulteriori fattori di rischio includono fumo, forte attività fisica, seduta prolungata o in piedi, associato alle caratteristiche dell'attività professionale, l'età di oltre quarant'anni.

Segni e sintomi

Trombosi di profondità le vene nelle prime fasi possono essere asintomatiche e la sua prima manifestazione è la trombosi polmonare (tromboembolia dell'arteria polmonare, PE). Un tipico sviluppo della malattia si verifica in circa ogni secondo paziente.

I sintomi classici della trombosi venosa profonda sono:

  • Aumento locale della temperatura nella zona interessata.
  • Aumentare la temperatura generale a 39 gradi o più.
  • Attaccando dolore nel corso della vena interessata.
  • Pesantezza nelle gambe.
  • L'edema è sotto l'area di attacco del coagulo.
  • Pelle lucida o cianotica.
  • Parte del volume di sangue dalla vena trombizzata viene inviata ai vasi di superficie, che diventano chiaramente visibili.

Durante i primi due giorni dopo la formazione della trombosi delle vene profonde della parte inferiore della gamba o della coscia, i sintomi sono debolmente espressi. Di regola, questi sono lievi dolori nel muscolo gastrocnemio, che aumentano durante il movimento e durante la palpazione. C'è un leggero gonfiore nel terzo inferiore dello stinco.

Se vi è il sospetto di trombosi prova Lovenberg e Homans. Al paziente viene chiesto di piegare il piede verso l'alto. La conferma della diagnosi è il dolore alla parte inferiore della gamba. Quando la gamba ferita viene schiacciata da un tonometro a valori di pressione arteriosa 80/100 mm Hg. Art. c'è dolore Tenerezza quando si stringe un arto sano si sente con una pressione del sangue di 150/180 mm Hg. Art.

La gravità e la localizzazione dei sintomi dipendono dalla posizione dell'area trombizzata. Più è alta la lesione, più cianosi, gonfiore e dolore sono più pronunciati. Ciò aumenta il rischio di separazione di trombi e sviluppo di PE.

Quando il femorale trombosi venosa edema localizzato nel femore, la coagulazione a livello del iliaca e vena femorale (trombosi ileofemoralny) accompagnato da gonfiore dell'intero arto, a partire dalle pieghe inguinali. La pelle dell'arto interessato acquisisce colore bianco latte o cianotico.

Lo sviluppo della malattia dipende dalla posizione del trombo. La trombosi Ileofemorale si sviluppa rapidamente, compaiono dolori, poi la gamba si gonfia, il colore della pelle cambia.

La trombosi dei vasi nella parte inferiore della tibia si manifesta con lievi dolori. L'intensità del dolore durante il movimento e l'esercizio aumenta. colpito La gamba si gonfia sotto il sito della localizzazione del trombo, la pelle diventa pallida, diventa lucida, successivamente acquisisce una sfumatura cianotica pronunciata. Entro pochi giorni dopo la formazione di un trombo appaiono delle vene superficiali.

Per una migliore comprensione di ciò che attende il paziente se ignorano i sintomi ei segni della trombosi venosa profonda negli arti inferiori e la mancanza di trattamento, dai un'occhiata alla foto:

Quando vedere un dottore

La trombosi venosa è una malattia insidiosa e mortale. Il più serio un'occasione per visitare un flebologo - aumento della coagulabilità del sangue senza riguardo a ferite, interventi chirurgici, ferite, ecc.

Non ritardare la visita dal medico e l'apparenza di dolore caratteristico nelle gambe contro uno o più fattori di rischio per trombosi venosa profonda negli arti inferiori. Per disturbare dovrebbero anche cambiare i colori della pelle, caratteristica per la trombosi delle vene.

diagnostica

I principali metodi di diagnosi delle lesioni vascolari - scansione duplex e analisi del sangue per D-dimero. Se un medico ha dubbi sui risultati di uno studio duplex o un trombo si trova sopra la piega inguinale, viene utilizzato il metodo della flebografia radiopaca.

Una preparazione radiopaca viene iniettata nel canale venoso e viene eseguita una radiografia ordinaria. Questo metodo fornisce dati più affidabili di un'ecografia e può determinare con precisione la posizione del trombo.

Il quadro clinico della malattia assomiglia allo sviluppo di altre patologie, compresi quelli non associati a lesioni vascolari. La diagnosi differenziale viene eseguita con la malattia di Buerger, la cisti di Baker, l'embolia acuta ileale-femorale.

La causa del dolore nei muscoli del polpaccio può essere neurite del nervo sciatico di diversa eziologia. Il dolore di origine neurologica è di natura permanente ed è spesso accompagnato da sensibilità alterate, reazioni motorie o tessuto trofico.

Il quadro clinico simile sconfiggere vene profonde degli arti inferiori, può svilupparsi a lymphostasis, artrite, mialgia, miosite, trauma, compressione delle vene dall'esterno (inclusi i processi neoplastici), patologie del vene superficiali, arteriosa o insufficienza venosa e un certo numero di altre malattie.

trattamento

Quando viene rilevata una malattia il trattamento inizia immediatamente. A seconda delle specifiche del caso clinico specifico, della gravità delle condizioni del paziente e dello stadio di sviluppo della malattia, il trattamento viene eseguito in regime ambulatoriale o in ospedale in modo conservativo o operatorio.

Terapia conservativa

Quando la rilevazione primaria del trattamento della trombosi dura fino a 6 mesi, con ricadute - fino a un anno o più. Nel periodo acuto della malattia, il paziente viene posto in un ospedale e nominare 10 giorni di riposo a letto. Il letto nel piede aumenta di circa 20 gradi, per migliorare il deflusso del sangue dalle parti distali degli arti.

Ai pazienti viene prescritta una terapia con eparina, farmaci antiinfiammatori trombolitici e non steroidei. I trombolitici sono prescritti nelle prime fasi di sviluppo della patologia, purché non vi sia alcun rischio di frammentazione dei coaguli. Il corso del trattamento comprende farmaci prostaglandinici, glucocorticoidi, anticoagulanti. Se necessario, la gamba interessata può essere immobilizzata, in alcuni casi i pazienti vengono assegnati a indossare maglieria a compressione.

Trattamento chirurgico

Il trattamento chirurgico è soggetto a casi di trombosi di flottazione, cioè quelli in cui vi è un'alta probabilità di rottura del trombo, così come il blocco completo del lume dei vasi sanguigni.

Nella pratica del trattamento chirurgico delle vene trombizzate, vengono utilizzate le seguenti:

  • Filtro Cava È installato nella vena cava inferiore per catturare i coaguli strappati oi loro frammenti e serve come prevenzione dei coaguli di sangue.
  • Sanguinamento della vena cava inferiore. La parete della nave colpita è cucita con fermagli metallici.
  • Catetere di Fogarty. È usato per rimuovere trombi mal fissati durante i primi cinque giorni dopo la formazione del coagulo.
  • Trombectomia. Operazione per rimuovere i coaguli di sangue nelle prime fasi di sviluppo. Nella transizione da trombosi a tromboflebite, la trombectomia è controindicata.

Ulteriori informazioni sui metodi di trattamento delle vene profonde da trombosi imparano da una pubblicazione separata.

previsioni

Con un trattamento tempestivo adeguato, la prognosi del decorso della malattia è favorevole. In assenza di trattamento in circa il 20% dei casi portano a embolia polmonare, nel 10-20% dei casi di EP è fissato un esito letale. Tra le possibili complicanze della trombosi venosa non trattata - cancrena, ictus, infarto miocardico. Una trombosi venosa non trattata porta allo sviluppo di EP nel corso di tre mesi in circa la metà dei pazienti.

Maggiori informazioni sull'argomento, vedere il video:

Trombosi venosa profonda degli arti inferiori: sintomi, trattamento, prevenzione

La trombosi delle vene è caratterizzata dalla comparsa di un coagulo di sangue (trombo) nel lume venoso. Il trombo causa un disturbo circolatorio, cambia la struttura e le dimensioni delle vene. La trombosi può manifestarsi senza disturbi, nel 20% dei casi vi è dolore e limitazione del movimento nell'arto malato.

Pericolo di trombosi

Nota: le complicanze della trombosi possono essere pericolose per la vita.

Circa il 25% della popolazione soffre di una varietà di trombosi. Più patologia delle vene è comune nelle donne (5-6 volte più spesso che negli uomini). Assunzione incontrollata di medicinali, peso eccessivo, fattori ambientali contribuiscono allo sviluppo della malattia.

Molto spesso, la trombosi colpisce le vene delle gambe. La rete venosa degli arti inferiori consiste di due parti: una superficiale e una profonda. I processi che si verificano con le vene superficiali, possiamo vedere visivamente. Ma la patologia delle vene degli arti inferiori rimane spesso non riconosciuta, in considerazione della sua inaccessibilità esterna.

La maggior parte della trombosi delle vene degli arti inferiori si verifica proprio nella sezione profonda. Il trombo si forma in pochi giorni e aderisce debolmente alla parete venosa. È in questo momento che può staccarsi e muoversi lungo il letto vascolare del corpo, causando un blocco di quasi tutte le parti del sistema circolatorio.

Le cause della trombosi delle vene degli arti inferiori

Le cause più comuni di trombosi sono:

  • malattie vascolari ereditarie e congenite - debolezza delle pareti venose, insufficiente funzionalità valvole venose, vene varicose (varici), fistola (shunt tra arterie e vene che portano al lancio nella vena del sangue arterioso);
  • processi tumorali - causando un aumento della coagulazione, ispessimento e trombosi;
  • fattore ormonale - disfunzione delle ghiandole esogene ed endogene, insufficienza ormonale in gravidanza, terapia ormonale. Gli ormoni sessuali femminili (progesterone ed estrogeno) contribuiscono alla formazione di coaguli di sangue;
  • corpo sovrappeso - nell'obesità nel corpo in grandi quantità prodotte analogici ormoni sessuali femminili - leptina, causando una maggiore aderenza (bondability) di piastrine che influenzano la coagulazione del sangue e promuove trombosi;
  • trauma con sanguinamento, fratture e interventi chirurgici - portare ad una maggiore formazione di tromboplastina tissutale, causando ispessimento del sangue e prontezza trombotica;
  • paresi e paralisi delle gambe - La violazione dell'innervazione fisiologica e l'immobilità muscolare con atrofia causano un rallentamento e un disturbo del flusso sanguigno nelle vene, che porta alla formazione di trombi;
  • gravi processi infettivi - stati settici (infezione generale del sangue), processi voluminosi purulenti, ustioni di un'ampia superficie del corpo, pronunciata infiammazione dei polmoni. I microrganismi secernono tossine che promuovono la formazione di masse trombotiche;

Ai motivi della formazione di coaguli collegati fattori che contribuiscono:

  • vecchiaia;
  • stile di vita sedentario e lavoro (impiegati);
  • carichi super pesanti;
  • l'obesità;
  • abuso di alcool e fumo.

Come funziona un trombo (meccanismo di sviluppo)

La teoria più comune della formazione di trombi è la triade di Virchow.

Consiste di tre meccanismi principali per lo sviluppo del processo trombotico:

  1. Danni (alterazione) della parete venosa. La rottura traumatica dell'endotelio (strato interno) della vena, compressione meccanica o stiramento crea le condizioni per la formazione di un trombo.
  2. Aumento della coagulazione del sangue. L'allocazione al flusso sanguigno di tromboplastina, trombina e altri fattori della coagulazione del tessuto porta alla coesione delle cellule del sangue e alla formazione aggiuntiva di sostanze che contribuiscono a questo processo.
  3. Violazione dei processi dinamici del passaggio del sangue. Il riposo prolungato del letto, lo stato immobile involontario, le formazioni di colesterolo (placche) nei vasi contribuiscono all'interruzione del normale flusso di sangue attraverso la nave. Il flusso risultante "vortice" favorisce anche le condizioni per la formazione di trombi.

Sintomi di trombosi venosa profonda

Quando si forma un trombo, i pazienti annotano:

  • la pesantezza delle gambe o dei piedi accumulata dalla sera,
  • fine della giornata, raspayuschie, opprimente, dolorosa e straziante;
  • parestesia della parte inferiore della gamba (sensazione di intorpidimento e "pelle d'oca");
  • gonfiore pronunciato e aumento del volume degli arti inferiori;
  • pallore e cianosi della pelle, assottigliamento della pelle;
  • con infiammazione venosa (flebite) aumento della temperatura locale e generale.

All'esame, il medico determina:

  • tono lucido della pelle;
  • gonfiore e sensibilità della parte inferiore della gamba;
  • pattern intensificato e riempimento del sangue delle vene superficiali dello stinco (a causa del deflusso del sangue attraverso i collaterali dalle vene profonde);
  • la temperatura più bassa della gamba malata, rispetto a quella sana.

Diagnosi e campionamento

Per confermare la diagnosi di trombosi venosa profonda, viene effettuato un esame radiografico a contrasto dei vasi venosi - flebografia.

Il flebogramma definisce chiaramente i segni della trombosi venosa:

  • "Vena hackerata": un'interruzione nella ricezione del contrasto nell'area interessata;
  • marcata diminuzione nel lume della vena;
  • Superficie interna "ruvida" della nave a seguito della formazione di placche di colesterolo;
  • Formazioni senza colore, fuse con le pareti delle vene (trombi).

Doppler ultrasonico - consente di valutare le proprietà del flusso sanguigno attraverso le vene, riflettendo le onde ultrasoniche dalle cellule del sangue. Metodo atraumatico di diagnosi con certezza del 90%. La dopplerografia misura la velocità del flusso sanguigno, il volume del flusso sanguigno, la differenza di questi parametri sugli arti simmetrici.

Le caratteristiche specifiche dei campioni funzionali hanno un significato informativo:

  • Sintomo di Homans - la posizione del paziente sulla schiena con le gambe piegate alle ginocchia. Il medico esegue una flessione passiva del piede. In caso di dolore e disagio nel muscolo gastrocnemio, si può concludere che c'è un trombo;
  • Test di Mosè - si svolge in due fasi: - quando lo stinco viene schiacciato nella direzione dalla parte anteriore a quella posteriore. Il secondo stadio è la spremitura dello stinco nella direzione laterale. Se c'è una trombosi venosa profonda, il dolore si manifesta solo nel primo caso;
  • Test di Lovenberg - sovrapporre lo sfigmomanometro del bracciale al centro dello stinco e aumentare la pressione in esso a 150 mm Hg. Art. provoca dolore al di sotto del bracciale nei muscoli della parte inferiore della gamba, che indica la trombosi;
  • Test di Lisker - quando si tocca la superficie del fronte della cresta della tibia, si verifica dolore osseo. Questa è una prova a favore della trombosi;
  • Segno Luvel - l'aspetto o il rafforzamento del dolore nella parte inferiore della gamba quando si tossisce o si starnutisce;
  • test di marcia - dalle dita dei piedi all'inguine del paziente, una benda elastica viene applicata continuamente. Al paziente viene chiesto di camminare per alcuni minuti. Quindi la benda viene rimossa. Quando si manifestano dolore e visibili vene sottocutanee allargate, viene fatta una conclusione sulla trombosi esistente;
  • Il test di Pratt - 1 - viene misurata la circonferenza della parte inferiore della gamba, quindi la gamba viene sollevata e l'investigatore svuota le vene superficiali della parte inferiore della gamba con movimenti di massaggio delle mani. Sul piede viene applicata una benda elastica (dalle dita verso l'alto). Dopo pochi minuti di cammino, la benda viene rimossa. Quando c'è dolore e sensazioni spiacevoli, oltre a un aumento del volume dello stinco, c'è il sospetto di trombosi;
  • Test di Mayo-Pratt - in posizione sdraiata su una superficie piana, un rullo viene posizionato sotto le gambe del paziente. Lo specialista svuota le vene superficiali con un massaggio e applica un laccio emostatico nella parte superiore della coscia. Con il tourniquet imposto al paziente viene offerto di camminare per circa mezz'ora. Quando ci sono forti dolori nella parte inferiore della gamba e una sensazione di raspiraniya puoi parlare di trombosi.

Lo studio è integrato con sphygmography, termometria della pelle, flebotonometria, tecniche di radioisotopi.

Trattamento della trombosi venosa profonda delle estremità

Nei casi lievi, è consentito il trattamento ambulatoriale. Ma in ogni caso con il riposo a letto che dura fino a 2 settimane.

Trattamento conservativo

Si basa su diversi gruppi specifici di farmaci:

  • anticoagulanti di azione diretta - L'eparina è più spesso usata. Il meccanismo terapeutico si basa sulla "diluizione" del sangue dovuta alla diminuzione del funzionamento della trombina e all'aumentata produzione di antitrombina. Le dosi di Eparina sono scelte da un dottore singolarmente. È iniettato. Forma moderna applicata prolungata (con un'azione estesa) - Clexane, Fraksiparin;
  • anticoagulanti di azione indiretta - Warfarin, Coumadin. Questi farmaci prevengono la formazione di trombina, sopprimendo la forma che la precede: la protrombina. Questi farmaci sono prescritti sotto la stretta supervisione del personale medico, per evitare possibili complicazioni sotto forma di sanguinamento;
  • sostanze enzimatiche con proprietà trombolitiche - Streptokinase, Urokenaz. Hanno la capacità di una buona dissoluzione dei coaguli di sangue formati e il contenimento di ulteriore coagulazione del sangue. Introdurre in condizioni stazionarie sotto forma di soluzioni di caduta.
  • farmaci che migliorano le proprietà reologiche del sangue - Rheosorbylact, Reopoliglyukin, ecc.) Queste soluzioni medicinali migliorano la microcircolazione del sangue, riducendone la viscosità e la capacità di coagularsi. Introdotto sotto forma di infusioni a goccia in quantità da 200 a 1000 ml, a volte di più;
  • farmaci anti-infiammatori - Voltaren, indometacina, aspirina, ecc. avere la capacità di ridurre le manifestazioni del dolore, diluire il sangue, rimuovere edema e processi infiammatori. Assegna come compresse e forme di iniezione.

La terapia farmacologica è integrata dalla fasciatura dell'arto malato con una benda elastica. È importante osservare la tecnica corretta: la benda viene applicata in posizione sdraiata, con le vene addormentate, con i tour dalle dita dei piedi e sopra.

Fai attenzione: al posto delle bende, è possibile utilizzare biancheria intima a compressione speciale (calze, gambaletti). La dimensione e il grado di compressione sono selezionati dal medico. Devi mettere la biancheria nel letto, prima di sollevarti e decollare quando puoi sdraiarti.

Trattamento chirurgico della trombosi

L'operazione è assegnata se:

  • con sviluppo di un'infiammazione pronunciata delle vene - tromboflebite;
  • con la probabilità di separazione del trombo e il rischio di embolia polmonare (PE);
  • disseminazione del processo trombotico;
  • un trombo non è fissato al muro della nave (flottazione).

L'operazione è controindicata quando:

  • presenza di una fase acuta del processo;
  • nel caso di malattie cardiache scompensate e organi respiratori;
  • fasi acute di infezioni.

Metodi di trattamento chirurgico della trombosi

La medicina moderna conosce un'ampia varietà di tecniche di authoring nel trattamento della trombosi delle vene degli arti inferiori. Il nostro compito è fare conoscenza con le basi.

trombectomia

Le procedure chirurgiche più comunemente utilizzate, il cui compito è rimuovere il trombo esistente (fino a 7 giorni), ripristinare la normale circolazione sanguigna attraverso la nave o attraverso i collaterali.

Operazione Troyanova-Trendelenburg

Attraverso l'incisione, una grande vena safena è prominente nell'inguine, che può essere cucita in vari modi, o fissata con speciali fermagli che lascia passare il sangue, ma fissa i grumi lacerati.

Installazione dei filtri

Speciali filtri umbellate sono suturati nella cavità della vena cava inferiore. Tale immagine crea un ostacolo alla diffusione di coaguli di sangue sul flusso sanguigno e li porta in vasi importanti.

Metodi della medicina tradizionale nel trattamento della trombosi delle vene degli arti inferiori

Per alleviare la condizione e ostacolare lo sviluppo e la diffusione di un coagulo di sangue è raccomandato per il trattamento domiciliare:

  • succo di cipolle con miele (mescolare il succo con miele in proporzioni uguali, insistere per 3 giorni e riposare per 10 giorni in frigorifero). Prendi un cucchiaio tre volte al giorno. L'effetto è dovuto alla presenza di anticoagulanti naturali;
  • tintura di acacia bianca - contiene glicosidi e oli che hanno la capacità di diluire il sangue. La tintura strofina la pelle sopra la trombosi e prende 5 gocce dentro 3 volte al giorno. Il corso del trattamento è di un mese;
  • decotto di coni di luppolo. Prendi mezza tazza 4 volte al giorno per un mese.

Caratteristiche nutrizionali e dieta

Se hai un eccesso di peso, devi liberartene. Nella dieta dovrebbe essere abbastanza cibo vitaminizzato. La preferenza dovrebbe essere data a frutta e verdura che aiutano a rafforzare le pareti dei vasi sanguigni - rosa canina, cavoli, aneto, aglio, angurie, acetosella.

I prodotti contenenti rame, - frutti di mare, sono utili. Il rame funge da fonte di materiale per l'elastina, che fa parte della parete venosa.

importante: limite - alcol, grasso in eccesso, cioccolato e caffè, maionese.

Prevenzione della trombosi delle vene degli arti inferiori

Come misura preventiva, il regime motorio è importante, la salute in esecuzione, le lunghe passeggiate sono modi naturali di prevenire le malattie venose.

Regolare il bagnare e fare il bagno in acqua fredda per alcuni minuti riduce significativamente il rischio di malattie vascolari. Il rifiuto del fumo e dell'alcool è anche benefico per la salute delle vene.

Se ci sono segni di vene varicose, il trattamento precoce al medico e l'attuazione di tutte le raccomandazioni impediranno il progresso della malattia e la comparsa di complicazioni.

13,610 visualizzazioni in totale, 6 visualizzazioni oggi

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Sintomi di inizio vene varicose

Struttura

Vene varicose - una malattia associata a un bel sesso. Le donne soffrono dentrovene articolari sui suoi piedi tre volte più spesso degli uomini.Segni di vene varicose - dolore e pesantezza alle gambe, affaticamento in loro entro la fine della giornata, espansione delle vene sottocutanee sotto forma di nodi, gonfiore della parte inferiore della gamba e del piede....

A cosa serve la nistatina?

Struttura

Nistatina - un agente antifungoso, appartenente ad un numero di antibiotici del gruppo di poliene. Lo scopo principale di questo farmaco, il trattamento della candidosi. Il principio attivo utilizzato in questo agente è stato sintetizzato più di sessanta anni fa....