Come trattare il ristagno della linfa nelle gambe di casa - rimedi medicamentosi e popolari, massaggi e dieta

Prevenzione

Il problema con le scarpe, il disagio psicologico - campane ansiose di patologia in via di sviluppo. Il tessuto trattiene il liquido, la pelle diventa ruvida, la malattia progredisce e solo il trattamento tempestivo e corretto aiuta a fermare la linfostasi degli arti inferiori. La terapia con i rimedi popolari si è dimostrata efficace, aiutando a far fronte anche a gonfiore severo o migliorare le condizioni dei vasi sanguigni. La cosa principale è sapere esattamente cosa e quanto usare.

Cos'è la linfostasi degli arti inferiori?

Prima di scegliere il metodo corretto di trattamento, è necessario comprendere le caratteristiche della malattia stessa. La linfostasi degli arti inferiori è una condizione patologica caratterizzata da una violazione del linfodrenaggio, dal suo ritardo nei tessuti, che porta alla comparsa di effusioni. Nel sistema linfatico, c'è uno squilibrio, l'accumulo di liquidi porta alla rottura dei vasi, perché le vene non sopportano tale pressione. Il risultato dello sviluppo della linfostasi degli arti inferiori è la comparsa di crepe, erisipele, ulcere sulla pelle.

sintomi

In medicina, il ritardo patologico linfatico nei tessuti era chiamato "linfostasi", la variante del sondaggio nazionale della malattia è la gamba dell'elefante. La malattia progredisce non immediatamente, ma gradualmente, facendoti conoscere te stesso con gonfiore facile e veloce. Se notate segni di linfostasi degli arti inferiori nelle prime fasi, otterrete un breve ciclo di trattamento a casa usando rimedi popolari o metodi conservativi. Pertanto, è importante notare i seguenti sintomi di linfostasi degli arti inferiori nel tempo:

  • l'aspetto di un trabocco alla sera, che scompare dopo una notte di sonno;
  • le gambe vengono versate dopo una lunga durata, essendo in movimento, sforzo fisico;
  • sensazioni dolorose se premuto;
  • tensione, densità della pelle;
  • convulsioni.

Se è possibile curare la linfostasi degli arti inferiori

Una cura miracolosa che aiuterebbe a sbarazzarsi della malattia per sempre non esiste. Tuttavia, la stasi della linfa nelle gambe è curabile e l'effetto sarà evidente se la terapia viene avviata il prima possibile. È importante evitare l'insorgenza di gravi complicanze, pertanto, qualsiasi ciclo di trattamento della linfostasi degli arti inferiori deve essere mirato a fermare la progressione della patologia e normalizzare i processi metabolici. La durata, le misure, il successo dipenderanno dallo stadio della malattia, mentre non vi è alcuna controindicazione per il trattamento della linfostasi a casa.

Trattamento di linfostasi degli arti inferiori a casa

Effettuando qualsiasi procedura, prendendo medicine, la medicina popolare dovrebbe essere effettuata rigorosamente dopo aver consultato un medico. L'esame individuale del paziente è necessario per scegliere le giuste tattiche di trattamento, perché le cause della patologia, così come le forme della malattia in cui il drenaggio linfatico è disturbato, possono essere diverse. Se la diagnosi si rivela sbagliata o se la fonte della malattia non è determinata, allora non sarai in grado di contare sul miglioramento.

Prima di trattare la linfostasi degli arti inferiori, lo specialista deve determinare il tipo di malattia:

  1. La linfostasi congenita (primaria) è un cambiamento patologico, la cui comparsa è dovuta all'eredità genetica. Gonfiore dei tessuti molli si verifica anche nell'infanzia o nell'adolescenza, tra i motivi: l'assenza di alcuni vasi, una diminuzione del diametro del tratto linfatico e altre anomalie del sistema linfatico.
  2. Linfostasi secondaria (acquisita) è un disturbo che si verifica a seguito di traumi, infiammazioni, infezioni.

Lo schema approssimativo di trattamento di limfostasis degli arti inferiori:

Cosa si deve fare?

  • RM (risonanza magnetica);
  • Ultrasuoni del cuore, dell'addome, degli organi pelvici;
  • Linfografia (esame a raggi X);
  • Scansione duplex delle navi;
  • Linfoscintigrafia (diagnostica del radioisotopo);
  • Analisi del sangue biochimica;
  • Analisi generale delle urine.

2. Terapia medicamentosa.

Il medico può prescrivere l'uso dei seguenti farmaci:

  • Flebotrofico (Troxevasin, Detralex);
  • Enzymic (Flogenzim, Wobenzym);
  • Antibiotici (prescritti per i disturbi della pelle trofica, ad esempio, erisipela, eczema);
  • diuretici;
  • immunomodulatori;
  • Rimedi omeopatici;
  • Vitamine.
  • La terapia magnetica;
  • Terapia laser;
  • La stimolazione elettrica;
  • Terapia di Amplipulse.

4. Trattamento a compressione.

  • Kinesioterapia (massaggio linfodrenante);
  • Bendaggio con bendaggio elastico;
  • Ginnastica terapeutica

5. Nutrimento terapeutico.

Una dieta speciale che mira a ridurre il consumo di cibi piccanti, sale, regolando il consumo di acqua, frutta, verdura.

7. Metodi popolari di trattamento.

(efficace solo nella fase iniziale della linfostasi degli arti inferiori)

  • Comprime (applicazione di foglie di cavolo, miscela di catrame di betulla con cipolle al forno);
  • infusi;
  • Decotti di erbe;
  • Succo appena spremuto (barbabietola, piantaggine, dente di leone).

medicazione

La terapia farmacologica comprende una vasta gamma di farmaci che possono essere utilizzati come prescritto da un flebologo. L'azione di alcuni sarà mirata alla normalizzazione del flusso linfatico e sanguigno, altri - per aumentare l'elasticità delle pareti dei vasi sanguigni, ridurre la loro permeabilità. Nelle prime fasi della linfostasi degli arti inferiori, le vitamine C e P hanno dimostrato la loro efficacia, e le preparazioni a base di ippocastano, la radice di liquirizia aiutano a ridurre il gonfiore.

massaggio

La kinesioterapia è una manipolazione efficace per la linfostasi degli arti inferiori. Una procedura di guarigione efficace può essere eseguita manualmente dal massaggiatore, un'alternativa è la tecnica del metodo hardware. Lo scopo del massaggio linfodrenante è il ripristino del flusso linfatico, la rimozione dei tessuti edematosi dal fluido in eccesso, il rafforzamento del sistema capillare. A casa, con la linfostasi degli arti inferiori, si consiglia di automodivarsi con un bagno di sale preliminare e applicare una crema speciale sulla zona gonfia.

hirudotherapy

La limfostasi degli arti inferiori è il caso raro in cui l'uso delle sanguisughe aiuta a far fronte più rapidamente alla patologia del sistema linfatico. La sostanza (irudina), che è secreta dagli abitanti dei corpi d'acqua dolce, contribuisce al miglioramento dello stato vascolare. A fini terapeutici, non dovrebbero essere applicate più di 5 sanguisughe, per un effetto notevole la procedura dovrà essere eseguita due volte a settimana per un mese. Con l'aiuto dell'irudoterapia, le vene varicose vengono trattate con successo e non vi è alcun rischio di trasmissione di infezioni.

dieta

Che trattare la linfostasi degli arti inferiori a casa? Il cibo dovrebbe promuovere una pronta guarigione, quindi la dieta dovrebbe essere rivista. Animali e proteine ​​vegetali, pesce, prodotti a base di latte acido, cereali, verdure in umido, olio d'oliva - questo è ciò che enfatizzare quando si prepara il menu. I pazienti con linfostasi dovrebbero bere sempre acqua pulita ogni giorno, limitando l'uso di cibi piccanti, carboidrati semplici, sale. Anche nella dieta si consiglia di aggiungere tè verde, agrumi, bacche, frutta e scartare completamente l'alcol.

Mezzi della gente

Applica questa direzione della terapia a casa può essere come ulteriore. Buoni brodi di aiuto, infusi, compresse su ricette popolari nella fase iniziale della linfostasi degli arti inferiori o con gonfiore durante la gravidanza. Alcuni fondi sono raccomandati per essere applicati di notte e partono fino al mattino, altri - bevono durante il corso. Per preparare medicine per linfostasi per il trattamento a casa, puoi prendere i prodotti dell'apicoltura, un'altra categoria di ingredienti utili: spezie, erbe, frutti delle piante.

impacchi

Per il trattamento della linfostasi degli arti inferiori a casa utilizzando questa procedura, la miscela deve essere preparata in anticipo. Per fissare l'impacco, si consiglia di utilizzare una benda elastica o per fare una benda di garza, e mantenere le gambe in una posizione sollevata. Una benda con un agente di riassorbimento o di distrazione per il trattamento della linfostasi delle gambe viene eseguita utilizzando i seguenti prodotti:

  • foglia di cavolo;
  • aceto;
  • argilla;
  • cipolle al forno;
  • catrame di betulla

Infusi per somministrazione orale

L'emergenza di sintomi spiacevoli di linfostasi degli arti inferiori richiede l'uso di rimedi efficaci. Per regolare l'equilibrio del sale marino nel corpo, è bene prendere le infusioni fresche, dopo aver consultato un medico. Preparare rimedi popolari dalle foglie di piantaggine, una miscela di aglio schiacciato (250 g) con miele (350 g). Il tempo di infusione dei rimedi casalinghi varia da alcune ore a una settimana e la durata del ciclo di trattamento per la linfostasi dipende dalle condizioni del paziente.

brodo

La lotta contro la linfostasi degli arti inferiori è facilitata dalla fitoterapia. I brodi cucinati a casa aiutano a stabilire il lavoro di molti sistemi interni, ripristinare il flusso linfatico, il flusso sanguigno in modo che il disturbo si allontani e cessi di portare disagio. Lo schema di preparazione dei brodi medicinali è semplice: prendere gli ingredienti, mescolare, versare acqua bollente, avvolgere strettamente i piatti e lasciare per 40-50 minuti. Quindi il liquido deve essere filtrato, preso due o tre volte al giorno prima dei pasti. Il volume di una volta raccomandato è 100 ml (o mezzo bicchiere).

prevenzione

La stagnazione nei tessuti, una violazione del deflusso del liquido linfatico provocherà la comparsa di altre malattie gravi e limiterebbe il movimento. Come prevenire lo sviluppo della patologia? Se già diagnosticata linfostasi degli arti inferiori - il trattamento a casa aiuterà a far fronte rapidamente. Il sistema di influenza sui fattori di rischio non deve trascurare i pazienti con predisposizione genetica o in remissione. Per prevenire la linfostasi degli arti inferiori, si raccomanda di seguire le seguenti regole:

  • indossare biancheria intima a compressione;
  • bere ogni giorno almeno due litri di acqua pulita;
  • ogni giorno per fare mezz'ora di cammino, in bicicletta;
  • visita regolarmente la piscina;
  • rinunciare a scarpe scomode;
  • prendersi cura della pelle delle gambe: tagliare le unghie, rimuovere la pelle morta, curare le ferite, trattare punture di insetti con antisettici o acido borico - tutto dovrebbe essere fatto in modo tempestivo.

Video: trattamento della linfostasi del piede a casa

Le informazioni presentate in questo articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono un trattamento indipendente. Solo un medico qualificato può diagnosticare e dare consigli sul trattamento in base alle caratteristiche individuali del singolo paziente.

Linfostasi degli arti inferiori - cause, sintomi, trattamento, foto

limfostazom piedi - una malattia progressiva degli arti inferiori, la maggior parte delle donne spesso colpiscono a metà della vita, ora alter-zdrav.ru on-line ci parleremo, sulle sue cause, i sintomi, sviluppo di gradi, la diagnosi, la prevenzione, i metodi e modi di trattare la malattia.

Linfostasi - cos'è, foto, codice di malattia secondo ICD-10

limfostazom - Questa è una condizione dolorosa, che è accompagnata da un disturbo del sistema linfatico e porta a una violazione del deflusso e della circolazione del fluido linfoide nel corpo umano.

È in grado di accumularsi nei tessuti ed è accompagnato da un forte gonfiore delle gambe, e la pelle diventa innaturalmente più densa. A volte gli arti superiori possono essere coinvolti in questo processo.

Codice ICD-10: I89.8.

La malattia non è rara, colpisce una media di ogni decimo, più precisamente il decimo, poiché abbiamo già scoperto che colpisce la maggior parte della donna.

Caratteristiche e ruolo del sistema linfatico nel corpo umano

Il sistema linfatico garantisce il corretto funzionamento del corpo. Contribuisce a:

  • Normalizzazione del metabolismo dei tessuti.
  • Trasferimento e distribuzione del grasso nel flusso sanguigno dal tratto intestinale.
  • La produzione di linfociti, che fungono da barriera protettiva per il corpo.
  • Sviluppo di anticorpi.
  • Filtrazione del fluido tissutale nei linfonodi, rimuove dal corpo elementi tossici ed estranei.

Consiste di linfonodi, capillari e condotti. In caso di danno, l'intero sistema linfatico non riesce. Ciò contribuisce allo sviluppo di accumulo di liquidi nei lumi interstiziali e porta all'edema.

Cause della linfostasi delle estremità

La linfostasi può essere primaria e secondaria.

Linfostasi primaria o malattia di Milroy - questa è una malattia molto rara, si sviluppa a livello genetico e può colpire membri della stessa famiglia.

Linfostasi secondaria agisce come una complicazione di malattie croniche. Molto spesso, nella sua eziologia di sviluppo, si distinguono i seguenti processi patologici:

  • Lipomi, fibromi e altri tumori localizzati nei tessuti molli.
  • Cicatrici postoperatorie, che si trovano nell'area dei linfonodi e dei vasi.
  • Processi infiammatori di grasso sottocutaneo (flemmone, foruncoli).
  • Vene varicose degli arti inferiori, trombosi e tromboflebiti.
  • Malattie del cuore o dei reni, a causa della quale appare la loro insufficienza.
  • Letto leggermente inattivo malato.

In linea di principio, va detto che linfostasi malattia non solo colpisce gli arti inferiori, ma anche la parte superiore, il più delle volte si sviluppa dopo la rimozione chirurgica del seno (mastectomia) per il tumore al seno. Ma questo è l'argomento di un articolo separato, anche se i principi di trattamento, diagnosi, cause e sintomi della patologia delle gambe e delle mani praticamente coincidono.

Sintomi e stadi della linfostasi

Nella clinica di Linfostasi si distinguono tre stadi della malattia. La loro durata dipende direttamente dal trattamento.

  • 1. Lo stadio dell'edema spontaneo (linfedema).

Può essere caratterizzato dalla comparsa di gonfiore la sera, che passa da solo, durante la notte. Il mattino dopo il paziente non ha manifestazioni patologiche. In questa fase gli edemi non infastidiscono il paziente, sono indolori, la pelle non condensa. Quando si preme sulla superficie della pelle rimane una fossetta. Sono reversibili e facilmente suscettibili al trattamento conservativo.

  • 2. Stadio di edema irreversibile (fibredema).

La struttura del tessuto acquisisce un carattere denso. Alla palpazione i tessuti molli diventano dolenti e le piccole fossette che rimangono a lungo dopo la palpazione non vengono levigate.

A causa di una insufficiente circolazione del sangue, il paziente può manifestare crisi convulsive. La pelle cambia colore e assume un colore brunastro scuro. Sono considerevolmente allungati e appaiono delle crepe sulla loro superficie. Questa può essere la causa dell'infezione, che si manifesta sotto forma di macchie rosse diffuse.

La pelle si indurisce duramente, non può essere presa in una piega e nel tessuto adiposo sottocutaneo durante la palpazione si può notare la formazione di fili fibrosi compattati.

C'è una certa perdita dei contorni normali dell'arto e la funzione del movimento è disturbata, poiché la gamba interessata nelle articolazioni non è quasi piegata.

Le aree affette sono caratterizzate da grave ipertrofia, che porta alla comparsa di contratture e osteoartrosi. Tutti questi processi patologici portano a vari tipi di eruzioni e al verificarsi di ulcere trofiche difficili da guarire. Inoltre è spesso osservato lo sviluppo di erisipela o eczema.

Oltre alla comparsa di questo quadro clinico, i pazienti hanno malessere generale, affaticamento, perdita di forza, cefalea periodica, dolore alle articolazioni. Si sviluppa l'obesità, si manifesta la difficoltà nel concentrare l'attenzione.

L'estremità cessa di soddisfare pienamente le sue funzioni di movimento, si sviluppa la sepsi.

Diagnosi di linfostasi

• Prima di tutto, per confermare la diagnosi, ai pazienti viene prescritto di sottoporsi ad ecografia, esame doplerografico dei vasi sanguigni.
• Anche la linfografia a raggi X, la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica vengono utilizzate per stabilire una diagnosi accurata. Queste tecniche forniscono informazioni dettagliate sui processi patologici.
• È superfluo eseguire un esame del sangue, è necessario un test di analisi delle urine per controllare i reni.
• La diagnostica differenziale deve essere eseguita con malattie come trombosi venosa profonda o sindrome post-flebite.

Linfostasi degli arti inferiori - trattamento

Come trattare la linfostasi delle gambe - i nostri arti inferiori?

Molti pazienti che sono affetti dalla malattia non sanno nemmeno quale medico sta curando la linfostasi? Noi rispondiamo. Linfologia. È vero che un tale specialista del giorno con il fuoco non si trova nelle città di provincia, quindi dovrai contattare un flebologo o un chirurgo vascolare.

La terapia di questo processo patologico consiste nelle seguenti fasi:

  • Stabilire la causa di questa malattia.
  • Sospendere lo sviluppo di questo processo.
  • Effettuare azioni che promuovano la normalizzazione dei processi metabolici e riparativi nei tessuti molli degli arti inferiori.

Per questo scopo usa:

1. Misure di impatto fisico.

Questo è un gruppo di attività mediche che includono la terapia di esercizio, si svolge almeno 2 volte al giorno. Il complesso di esercizi può includere:
• Flessione dell'estensione delle dita dei piedi.
• Rottura della caviglia.
• »Disegnare gli otto» a piedi.
• È possibile utilizzare una cyclette.

Un effetto positivo si ottiene con una regolare terapia fisica. È obbligatorio durante l'esercizio di terapia di esercizio per una gamba dolorosa per istituire una fasciatura di compressione, con questo scopo è necessario usare una benda, preferibilmente elastica.

Per evitare il ristagno della linfa e per ridurre il gonfiore della pelle si consiglia il massaggio terapeutico, che può essere prodotto a giorni alterni.

L'effetto molto buono è una maglia a compressione, che, a differenza delle bende elastiche, è molto comoda da usare.

2. Terapia farmacologica.

  • Al fine di migliorare i processi metabolici nei tessuti, vengono prescritti farmaci del gruppo flebotonico (Detraleks, Vasoket, Fleobodia).
  • L'agente che aumenta il tono delle vene, è molto buono da usare nella fase iniziale di questa patologia (Troxevasin, Venoruton, Troxerutin).
  • Preparati per la diluizione del sangue - Curantil, Trental.
  • Al fine di rimuovere il liquido in eccesso prescrivere farmaci diuretici (diuretici). La loro ricezione e l'appuntamento sono molto individuali per ogni paziente, quindi possono essere prescritti solo da un medico.

Anche recentemente, per il trattamento della linfostasi degli arti inferiori, viene utilizzata l'irudoterapia, questo trattamento con l'aiuto delle sanguisughe mediche. Eliminano molto bene il gonfiore e attivano il lavoro del sistema immunitario. In una sessione, non si possono usare più di 5 sanguisughe. Il corso del trattamento consiste in 12 procedure, che non vengono eseguite più di 2 volte a settimana.

Come ulteriori metodi di trattamento è possibile utilizzare le procedure di fisioterapia.

Linfostasi degli arti inferiori - trattamento a casa

Il trattamento con prescrizioni per la medicina tradizionale è consentito solo nelle fasi iniziali di questa malattia.

  • In primo luogo nel trattamento della linfostasi a casa consiglia l'uso di radice di liquirizia, poiché questo agente aiuta a purificare il sistema linfatico, vi è un aumento del flusso linfatico.

Tritato materia prima nella quantità di 10 grammi, immersi in acqua bollita, tenuti in un bagno d'acqua per mezz'ora, quindi ostuzhivaetsya, filtrato, addizionato con acqua al volume originale.

Prendi 1 cucchiaio 3 volte al giorno. Nel processo di pulizia di solito inizia abbondante scarico dal naso, occhi, gola. Dopo un'ora, prendi 1 cucchiaio di enterosgel o un altro sorbente. Puoi mangiare 2-3 ore dopo il trattamento. La pulizia dura 2 settimane.

È possibile sostituire il decotto di radice di liquirizia con lo sciroppo di farmacia, ma l'effetto sarà leggermente inferiore a causa dello zucchero e di altri componenti della composizione.

  • Il secondo consiglio più popolare è l'uso di divorziati due volte aceto di sidro di mele - Viene utilizzato per sfregamento morbido con elementi di massaggio del piede dal basso verso l'alto, situato nei linfonodi dell'inguine.

L'aceto di mele aiuta a rafforzare le pareti vascolari, riduce l'edema e i disturbi del tessuto trofico. Lasciare asciugare - 10 minuti, quindi risciacquare con acqua fredda, con danni alla pelle, è opportuno dopo aver applicato un unguento o gel per rafforzare i vasi sanguigni come Troxevasin.

Quali sono i rimedi popolari per gli arti limfostaz?

In assenza di dinamiche positive del trattamento conservativo, i pazienti continuano il trattamento in un ospedale chirurgico. Per migliorare il deflusso della linfa è un'operazione.

complicazioni

La complicazione di solito si sviluppa nella fase di edema irreversibile. Portano alla formazione di varie contratture nelle articolazioni e portano a una violazione delle funzioni motorie dell'uomo.

La sconfitta dei tessuti molli è accompagnata dall'insorgenza di ulcere trofiche e molto spesso si uniscono a un'infezione batterica.

Erisipela può portare a sepsi (contaminazione del sangue) e causare un esito fatale.

Profilassi della linfostasi - sviluppo e progressione

Per prevenire lo sviluppo di linfostasi, devono essere seguite le seguenti raccomandazioni:

  • Evitare il sollevamento eccessivo di pesi pesanti.
  • Indossare scarpe comode e spaziose.
  • Prendersi cura della pelle degli arti inferiori: quando compaiono anche piccole ferite, è necessario disinfettarli immediatamente, trattarli con iodio e applicare una benda sterile.
  • È ugualmente importante ascoltare il consiglio di un nutrizionista. Limitare l'uso di liquidi a un litro e mezzo al giorno. Non mangiare cibo salato e piccante, aiuta ad aumentare la sete. Non mangiare molti carboidrati, se possibile, rinunciare a prodotti da forno, pasta, riso e patate.
  • Utilizzare il più possibile nella dieta di frutta e verdura.

La linfostasi è una malattia grave che richiede un trattamento prolungato e deve essere eseguita tenendo conto della gravità del processo patologico.

Linfostasi pericolosa delle estremità: da piccoli gonfiori a zampe di elefante

La ritenzione di liquido linfatico nei tessuti a causa di deflusso disturbato è chiamata linfostasi. Si verifica con le vene varicose, i processi infettivi o la struttura patologica dei vasi linfatici. Manifestazioni di ristagno - un edema denso e ispessimento dell'arto, con cambiamenti prolungati della circolazione linfatica sulla pelle appaiono difetti ulcerosi.

Il trattamento viene effettuato con l'aiuto di farmaci, massaggi, hirudotherapy, ginnastica. Se la terapia conservativa è inefficace, può essere raccomandato il ripristino operatorio del flusso linfatico.

Leggi in questo articolo

Cause della linfostasi delle estremità

La condizione più comune, complicata dalla linfostasi, è l'insufficienza venosa. Provoca scompenso delle vene varicose, tromboflebiti, fistole artero-venose, malformazioni dei vasi sanguigni. Inoltre, le malattie degli organi interni o del sistema linfatico possono provocare ritenzione linfatica nei tessuti. Questi includono:

  • insufficienza della funzione contrattile del muscolo cardiaco;
  • malattia renale;
  • carenza di proteine ​​nel sangue;
  • eliminazione intensiva del liquido con farmaci diuretici;
  • ferite, ustioni, interventi chirurgici;
  • compressione del tratto linfatico da parte di un tumore, infiltrazione;
  • infiammazione erysipelatous;
  • filariasi (lesione parassitaria dei linfonodi).

Raccomandiamo di leggere un articolo sulla stasi venosa ai piedi. Da esso apprenderete le cause e i sintomi della patologia, i metodi conservativi e chirurgici di trattamento.

E qui di più sulle tromboflebiti degli arti inferiori.

Perché è il secondario

La stasi della linfa primaria si verifica con anomalie congenite dello sviluppo vascolare (ipoplasia, costrizione, deformazione delle valvole). L'edema (linfedema) si trova su una o entrambe le estremità, si manifesta durante l'infanzia.

Linfostasi dell'arto inferiore

Lesione secondaria del sistema linfatico si verifica in pazienti con malattie acquisite. Nella stragrande maggioranza dei casi, la lesione è unilaterale, localizzata nella zona del piede (in aumento) o della caviglia. Si verifica dopo un trauma, un'infiammazione.

Fasi di progressione

La malattia è caratterizzata da una progressione graduale: progressione del danno ai tessuti molli:

Diagnosi della condizione degli arti inferiori

Al fine di determinare la causa del ristagno del liquido linfatico, vengono eseguiti gli ultrasuoni della cavità addominale, del torace, della diagnostica ECG, della flebografia o dell'ecografia dei vasi delle estremità. Metodi specifici che consentono la localizzazione dell'occlusione sono la linfografia con controllo a raggi X, tomografia o scintigrafia con Tc-99m.

Con l'aiuto di tale indagine, è possibile identificare la patologia delle navi, il fallimento delle valvole e distinguere la patologia linfatica dal venoso.

Guarda il video su linfostasi, la sua diagnosi e il trattamento:

Trattamento di linfostasi

Il più efficace è un approccio completo per ripristinare il normale drenaggio linfatico. Terapia dietetica raccomandata, massaggi, ginnastica medica in combinazione con farmaci. Un grave grado di linfostasi delle estremità viene trattato chirurgicamente.

Terapia farmacologica

Per correggere il movimento del fluido linfatico, vengono utilizzati i seguenti mezzi:

  • flebotonica (Flebodia, Detralex, Troxevasin) aumenta il deflusso di sangue venoso, riduce il gonfiore dei tessuti;
  • Enzimi (Flogenzyme, Serox, Movinase, Wobenzym) alleviano l'infiammazione, sciolgono i filamenti di fibrina, stimolano i processi di drenaggio nei tessuti;
  • Il diradamento del sangue (Cinkumar, Aspirina, Warfarina) facilita il progresso del sangue;
  • Angioprotectors (dobesilat calcio, Aescin) riducono la permeabilità delle pareti vascolari, la transizione della parte liquida del sangue nel tessuto.

Miglioramenti nella microcircolazione possono essere raggiunti con il corso di Trental, Curantil. Rimedio omeopatico Lymphomiazot stimola l'escrezione di composti tossici, i processi di drenaggio linfatico nel corpo, così come le proprietà barriera dei linfonodi. Con i cambiamenti infiammatori nella pelle, sono raccomandati antibiotici e immunomodulatori.

massaggio

Con l'esecuzione corretta del massaggio, sentendosi meglio, il dolore e l'affaticamento delle gambe diminuiscono, il flusso sanguigno diventa attivo.

Per fare questo, tutti i movimenti devono essere rigorosamente nel corso del movimento linfatico, quindi affidati a questa procedura può essere solo uno specialista con un'educazione speciale.

Procedure controindicate per queste condizioni:

  • trombosi,
  • tromboflebite,
  • violazione dell'integrità della pelle,
  • processi infiammatori,
  • tumori di organi interni.

Per fare questo, dopo un bagno caldo o una doccia, applicare una crema contenente venotonics (estratti di ippocastano, baffi d'oro, sanguisughe). Inizialmente, accarezzando dal piede al ginocchio, poi in alto, verso i fianchi. Dopo di ciò, viene effettuato un leggero sfregamento e pressatura sulle stesse linee di massaggio. Alla fine della procedura, è necessario apparire come calze, poi sui talloni (per 5 minuti) e dare ai piedi una posizione elevata.

hirudotherapy

L'uso di sanguisughe nella terapia complessa aiuta a rafforzare l'efficacia del trattamento, in quanto rilasciano la saliva, contenenti sostanze che diluiscono il sangue e ne facilitano il decorso.

Dopo il trattamento, diminuiscono il gonfiore delle gambe, la tensione della pelle e il volume dei movimenti delle articolazioni. Anche con una forma grave di linfostasi degli arti, è possibile un miglioramento generale della funzione di drenaggio delle navi.

Per il corso sono necessarie circa 10 procedure, 5 sanguisughe vengono utilizzate una volta ogni 3 giorni. La posizione delle sanguisughe sulla gamba dovrebbe corrispondere alla proiezione dei collettori collettivi del sistema linfatico. Come risultato dell'irudoterapia eseguita, aumenta il numero di modi funzionanti per il drenaggio linfatico.

Fasi di edema linfatico

ginnastica

Al momento della contrazione delle fibre muscolari, fluiscono il sangue e il fluido linfatico. Pertanto, per la prevenzione e il trattamento delle manifestazioni iniziali di ristagno, non esiste un rimedio migliore della ginnastica terapeutica.

Un grande valore deriva dal nuoto e dalla camminata nordica. Inoltre, puoi eseguire quotidianamente movimenti così semplici:

  • "Bicicletta" alternativamente con entrambi i piedi (sempre in calze elastiche a compressione o golf);
  • seduto sul pavimento con le gambe dritte, fermandosi a descrivere cerchi e otto;
  • piegare e infastidire in un primo momento solo le dita, e poi l'intero piede;
  • sdraiato sulla schiena, alza la gamba con una matita tra le dita, "scrive" lettere nell'aria, aggiungendone una ogni giorno.

dieta

La dieta terapeutica è mirata a ridurre l'assunzione di sale, liquido nel corpo, prevenendo l'edema, normalizzando il peso corporeo. Per fare questo, prendere in considerazione tali raccomandazioni nella preparazione di una dieta:

  • limitare i piatti fritti, speziati, speziati;
  • caffè e tè forte sostituiti con infusi di erbe, composte da frutta secca senza zucchero, ridurre l'uso di succhi confezionati e acqua dolce gassata;
  • zucchero e farina bianca nella quantità minima, ma è meglio rifiutare completamente, sostituendo il miele, la frutta secca e il pane integrale con crusca, porridge di grano saraceno o farina d'avena;
  • insalate di verdure fresche con olio vegetale sono utili;
  • i grassi saturi di carne, cibo in scatola, prodotti semilavorati e salsicce sono vietati;
  • le fonti di proteine ​​possono essere bevande a base di latte acido, pesce, frutti di mare, fagioli.

Intervento chirurgico

Se il trattamento conservativo non dà un miglioramento tangibile nel deflusso della linfa, riducendo le dimensioni dell'edema dei tessuti, viene indicato un intervento chirurgico. Nel suo percorso creare modi artificiali per l'uscita della linfa, rimuovere parzialmente il tessuto sottocutaneo o l'area della pelle con fascia, tessuto adiposo.

Gli interventi chirurgici sono piuttosto traumatici, poiché a volte è necessario rimuovere lentamente le grandi formazioni, curando in condizioni di insufficienza venosa e linfatica, quindi sono necessarie tecniche multistadio.

Se la malattia è un'anomalia congenita dello sviluppo, allora il linfonodo viene trapiantato insieme alle vie di deflusso. Nel caso di un grave decorso di linfostasi, il trattamento con elefanti radicali non funzionerà, quindi è prescritto il tunneling per drenare la linfa in altre aree.

Guarda il video sulle possibilità del trattamento chirurgico della linfostasi delle gambe:

Complicazioni che possono verificarsi con la stasi linfatica

Il flusso linfatico disturbato è considerato una malattia complessa per il trattamento, poiché la zona dell'edema cresce rapidamente attraverso il tessuto connettivo, che impedisce la normalizzazione delle dimensioni dell'arto interessato. L'Elephancy non consente movimenti a pieno titolo delle articolazioni, i cambiamenti dell'andatura, la tolleranza all'esercizio fisico è compromessa, le superfici articolari sono deformate a causa dell'aumento della pressione e del peso della gamba.

Gli involucri della pelle sono mal nutriti e innervati, i difetti ulcerativi appaiono su di essi. Una bassa difesa immunitaria provoca un'infezione dei tessuti, la cui manifestazione estrema è la sepsi generalizzata. Questa complicazione è fatale.

In condizioni di linfostasi, un basso grado di purificazione dei tessuti da composti tossici, lavoro debole del legame cellulare di immunità, linfosarcoma, un tumore caratterizzato da un alto grado di malignità, si pone più spesso rispetto ad altre condizioni.

Prevenzione della linfostasi alle gambe

Per prevenire fenomeni stagnanti nel sistema linfatico, è necessario trattare tempestivamente le malattie delle vene, dei reni e del cuore. Per ridurre il rischio di complicazioni, aiuta l'osservanza attenta dell'igiene personale con l'uso di agenti antifungini, che è particolarmente importante dopo aver visitato la spiaggia, la piscina, le palestre. Il pedicure è fatto dall'hardware, non è consigliabile mettere le scarpe senza cotone o calze di lana. È necessario evitare traumatization di gambe e l'ipotermia.

Raccomandiamo di leggere l'articolo sulla tromboflebite purulenta. Da esso imparerai a conoscere la malattia, le sue manifestazioni e le cause dello sviluppo, della diagnosi e dei principi della terapia.

E qui c'è di più sulla cancellazione dell'endarterite.

La linfostasi degli arti sorge quando c'è un ostacolo al deflusso della linfa. Provoca insufficienza venosa, malattie cardiache, reni, traumi, interventi chirurgici, anomalie congenite nella struttura dei reservoir linfatici. Nelle fasi iniziali di edema tissutale (linfedema) instabile, allora la germinazione delle fibre del tessuto connettivo rende la malattia resistente alla terapia, sviluppare edema denso, elefantiasi.

La mancanza di trattamento porta a conseguenze irreversibili, poiché la sconfitta pesante (anche con l'aiuto di un buon funzionamento) non è sempre possibile ripristinare completamente il volume normale del piede e la sua funzione. Solo una terapia complessa nelle prime fasi della malattia può essere efficace.

La maglieria a compressione correttamente selezionata per le vene varicose può rallentare la malattia. Ci sono diversi tipi, incluso uno sport speciale. È importante considerare il grado di compressione.

Fare il bagno dalle vene varicose è utile, anche il solito. Tuttavia, i flebologi consigliano di provare con la soda, il sale marino, la trementina, il radon, l'idrogeno solforato. Posso prendere quelli caldi? Qual è la temperatura ottimale?

Situato in tutto il corpo, il sistema linfatico umano svolge un ruolo importante nella sua vita. Nella struttura è simile a una rete ramificata con nodi. Le funzioni sono piuttosto estese, lo schema di movimento trasferisce sostanze utili, alle quali partecipano gli organi. In caso di malfunzionamento, si verifica una malattia.

La congestione venosa nelle gambe si alza spontaneamente e richiede un'azione urgente. Tuttavia, è una conseguenza delle malattie. È impossibile impedire che la situazione si verifichi.

La preparazione Syncomumar è prescritta per prevenire la formazione di coaguli di sangue, l'applicazione deve essere sotto la supervisione di un medico. Le controindicazioni alle compresse comprendono la gravidanza. Scegliendo ciò che è meglio - Warfarin o Sinkumar, il vantaggio è dato al primo.

Con grave ischemia, non è così facile alleviare le condizioni del paziente e migliorare la circolazione sanguigna. Lo smistamento delle navi degli arti inferiori aiuterà. Tuttavia, come qualsiasi interferenza sulle gambe, ha controindicazioni.

Se viene rilevata linfangite, il trattamento dipenderà dal sito della lesione e dal grado. Ad esempio, con non venerea è possibile farne a meno, e in acuto con lesioni di arti, saranno richiesti antibiotici. I sintomi si manifestano con sudore freddo, temperatura, arrossamento della lesione.

Un guasto valvolare pericoloso porta ai loro cambiamenti patologici. Le vene sottocutanee, primitive e profonde possono essere colpite. I test funzionali aiuteranno a identificare. Il trattamento degli arti inferiori è lungo, a volte operativo.

Le sanguisughe di Hirudin sono utilizzate come mezzo per prevenire la coagulazione del sangue, normalizzando il flusso linfatico. Le sue proprietà sono molto apprezzate dai flebologi nella lotta contro le vene varicose. Cosa sono gli unguenti e le pillole? Come applicarli?

Come curare la linfostasi degli arti inferiori a casa usando rimedi popolari

La linfostasi, o linfedema, è un processo patologico comune e serio. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), oltre il 10% delle persone nel mondo soffre di linfostasi degli arti inferiori.

I pazienti con linfedema sono classificati come "pazienti complessi", il cui trattamento è lungo e richiede uno sforzo. È possibile trattare efficacemente la linfostasi degli arti inferiori a casa?

Cos'è la linfostasi e le cause del suo sviluppo?

La linfostasi è un processo patologico caratterizzato da una violazione del deflusso del fluido linfatico dalle parti interessate del corpo con lo sviluppo della sindrome edematosa. Indipendentemente dalle ragioni, lo sviluppo della malattia si basa su una violazione della microcircolazione. A causa della sconfitta di vasi di piccolo calibro, si verifica un gonfiore dei tessuti e disturbi del flusso linfatico. La violazione del drenaggio linfatico accompagna la violazione della funzione di disintossicazione dell'area interessata.

Il decorso della malattia è diviso in quattro fasi:

  • ortostatico o funzionale;
  • stabile;
  • deformazione;
  • fibroso, o "elefante".

Inoltre, Il problema può essere congenito o acquisito. La prima variante sorge su uno sfondo di sottosviluppo o completa assenza di vasi linfatici.

linfostasi secondaria - una complicazione di una vasta gamma di altre anomalie: insufficienza renale, malattie cardiache, processi tumorali, malattie infettive, lesioni e fratture.

Una frequente causa di linfostasi tra le donne è il costante uso di scarpe con i tacchi alti, che complica il normale deflusso della linfa.

I sintomi principali sono gonfiore degli arti linfostasi a vari livelli (piede, gamba o coscia), cambiamento di colore, freddo, una sensazione di rigidità e distensione della pelle, dolore, indurimento del grasso sottocutaneo, mobilità articolare compromessa. L'aumento di questi sintomi si verifica progressivamente da uno stadio all'altro.

A 3-4 tappe, a causa di disturbi trofici, in modo significativo aumento del rischio di complicanze batteriche: sepsi ed erisipela.

Terapia della linfostasi

Come curare la linfostasi degli arti inferiori a casa? È necessario un approccio integrato per risolvere efficacemente il problema. Prevede l'uso di misure preventive, trattamenti medici e locali, l'applicazione di metodi di medicina tradizionale. La profilassi della linfostasi comprende:

  • corretta alimentazione: rifiuto di sale, grassi nocivi, carboidrati semplici. Dalla dieta è necessario escludere completamente salsicce, prodotti dolci e affumicati. Aggiungi verdure fresche e frutta, che sono fonti naturali di antiossidanti;
  • aderenza al bere. Il tasso di liquidi al giorno è 1,5-2 litri. L'acqua non può essere limitata! Più riduci l'assunzione, più il gonfiore aumenta a causa di un ritardo nel fluido tissutale. Bevande dolci, succhi di frutta non sono un sostituto per l'acqua pulita;
  • rifiuto di nicotina e l'uso di alcol;
  • stile di vita attivo: camminare all'aria aperta, allenamento fisico regolare.

Attenzione per favore! Con lo sviluppo delle prime manifestazioni della malattia, o ancora di più, la sua progressione, è necessario consultare uno specialista. Il problema del trattamento della linfostasi viene affrontato da un flebologo o da un chirurgo vascolare.

farmaci

I farmaci possono essere usati per via topica o interna. applica:

  • preparazioni venotoniche sotto forma di gel per uso esterno o compresse: Detralex, Venolife, Venarus, Lyoton e altri;
  • diuretico - Rimuovere il fluido in eccesso dal corpo. Quando li usi, devi anche prendere i preparati di potassio mentre li lavano (Furosemide, Lasix);
  • Angioprotectors - protegga la parete vascolare, aumenti il ​​suo tono;
  • immunomodulatori - rafforzare l'immunità, aiutare a combattere il corpo con agenti infettivi;
  • agenti antibatterici nominare secondo le indicazioni, con lo sviluppo di complicanze infettive.

Una serie di farmaci per la linfostasi viene selezionata individualmente, tenendo conto della gravità delle manifestazioni cliniche, dello stadio della malattia. Vengono spesso utilizzate combinazioni di farmaci di diversi gruppi. Per ottenere un effetto migliore, hai bisogno di una terapia del corso, di solito condotta 2-3 volte l'anno.

Compressione e kinesiterapia

Allo scopo di compressione, o spremere l'arto inferiore, a casa usare biancheria intima speciale compressione. Può essere calze o collant. Viene selezionato individualmente, a seconda delle dimensioni e della compressione richieste. Ci sono tre gradi di compressione: forte, moderato e debole.

Calze o collant vengono stretti immediatamente dopo un risveglio mattutino, mentre il gonfiore dell'arto è minimo e rimosso prima di coricarsi. Producono biancheria in Russia, Europa e America. Il suo costo varia, variando da 1 mille a 10 mila rubli. La selezione primaria di biancheria è meglio affidare al medico.

Kinesiterapia, o come viene chiamata "terapia del movimento", include applicazione di esercizi speciali di esercizio fisico, automassaggio e tecniche di nuoto. A casa, puoi:

  • "Bicicletta";
  • Esercizio degli "otto" - movimenti circolari con gambe dritte;
  • rotazione circolare dei piedi;
  • flessione delle gambe nelle articolazioni del ginocchio.

L'automassaggio deve essere eseguito dopo la doccia, sulla pelle pulita e inumidita. Tutti i movimenti dovrebbero essere lisci, non traumatici. È necessario prendere in considerazione la direzione del movimento della linfa, che viene tutti eseguiti dalla periferia al centro: dai piedi alle ginocchia, dalle ginocchia ai fianchi, cosce sulla all'inguine. Quindi la linfa dalla periferia cade nel centro del suo deflusso.

Ricette popolari

Si basa sull'uso di erbe naturali, miele, aceto di sidro di mele. All'interno utilizza decotti e infusi. Per la terapia locale vengono utilizzati impacchi, applicazioni e bagni. Ecco alcuni esempi di strumenti che si sono dimostrati efficaci:

  1. In parti uguali mescolare foglie di betulla, ortiche e bacche di sambuco nero. Un cucchiaio di miscela viene versato in un bicchiere d'acqua e si insiste su un bagnomaria per 10 minuti. Rimuovere fino a completo raffreddamento. Prendi 50-60 ml 3 volte al giorno. Il corso è di 14 giorni. Ha un effetto fluidificante e rassodante.
  2. Un cucchiaino da tè miele e 5 ml aceto di sidro di mele sciogliere in un bicchiere d'acqua. Prendi questo farmaco consigliato a stomaco vuoto, ogni giorno. Aiuta a migliorare il deflusso della linfa.
  3. Per i bagni locali sono più efficaci camomilla, salvia, ortica, piantaggine. Una miscela di queste erbe viene bollita, lasciata raffreddare a una temperatura confortevole e immersi nel bagno del piede per 20-25 minuti. Si consiglia di eseguire la procedura 2 volte al giorno, il corso del trattamento è di 21 giorni.

L'uso di rimedi popolari può avere un impatto positivo se si inizia ad applicarli nelle prime fasi del processo e per la prevenzione. È importante assicurarsi che non vi siano controindicazioni per altre malattie. La fase 3 e 4 della cura della linfostasi con le sole erbe è impossibile.

Recensioni sul trattamento della linfostasi degli arti inferiori a casa

La linfostasi è un problema comune, le persone cercano di risolverlo in modi diversi, le recensioni sui loro successi o fallimenti sono sufficienti, ad esempio:

  1. "I rimedi della gente mi aiutano: miele con aceto, vassoi con camomilla e camomilla. Ma ho una fase iniziale della malattia... "
  2. "Due anni fa mi è stato diagnosticato. Il medico prescrisse pillole e unguenti, iniziò a praticare ginnastica terapeutica a casa e cambiò la sua dieta. Il risultato è soddisfatto Il processo si è fermato a 2 stadi, non progredisce ulteriormente. "
  3. "Ho capito una cosa, con la linfostasi di terzo grado solo i rimedi popolari non possono farcela. Abbiamo bisogno di un approccio integrato: farmaci, massaggi, terapia fisica, bagni, biancheria intima speciale. Quindi puoi ottenere il risultato, altrimenti il ​​processo progredirà solo ".

Apparentemente, le recensioni sul trattamento della linfostasi dei rimedi popolari degli arti inferiori sono diverse. In molti modi, dipendono dallo stadio della malattia.

conclusione

Le precedenti misure preventive e curative sono state avviate, migliori sono i risultati raggiunti. Il processo in 3 o 4 fasi è difficile da correggere. Affinché la terapia sia efficace, è necessario rivolgersi a uno specialista a tempo debito per selezionare rimedi efficaci.

Linfostasi secondaria del trattamento degli arti inferiori

Linfostasi secondaria delle estremità

Linfostasi secondaria delle estremità

La divisione della linfostasi in primaria e secondaria non è condizionale. Questi sono due stati fondamentalmente diversi. La linfostasi primaria è una condizione innata caratterizzata dalla patologia del sistema linfatico, che in un modo o nell'altro sconvolge il deflusso della linfa dalle estremità. Ci sono più di 50 diverse varianti linfostasi primaria. Nonostante un così grande numero di opzioni, nLinfostasi primaria è molto meno comune di linfostasi secondaria.

Linfostasi secondaria è un processo cronico, a flusso lento di accumulo di liquido linfatico negli spazi interstiziali dei tessuti associati al trattamento chirurgico del cancro al seno.

Sintomi, cause e metodi di diagnosi della malattia. Tipi di linfedema e stadio di sviluppo della linfostasi secondaria degli arti inferiori e superiori. La malattia dei vasi linfatici non è un verdetto di disabilità

Oggi, dal 10 al 12% della popolazione adulta del paese soffre di gonfiore delle gambe e delle mani. Questa malattia è chiamata linfostasi (linfedema), che è caratterizzata da alterata circolazione della linfa attraverso i vasi linfatici. Il primo segnale dell'inizio della malattia è il verificarsi della gravità negli arti inferiori e superiori. Più suscettibile all'edema linfatico di una donna.
Esistono due tipi di linfostasi:

  1. Primaria, le cause delle quali sono le patologie genetiche dello sviluppo del sistema linfatico.
  2. Linfostasi secondaria È una forma acquisita della malattia
    Lo scopo principale della linfa è il trasporto di sostanze nutritive e di altre sostanze essenziali (ad esempio proteine) ai tessuti e il deflusso di elementi non necessari da essi. Pertanto, la stagnazione del liquido linfatico non porta solo al gonfiore, ma minaccia anche la comparsa di processi infiammatori, lo sviluppo di fibrosi delle estremità.

cause di linfostasi secondaria :

  • Frattura o trauma delle mani o dei piedi, che porta a un cambiamento nella struttura dei vasi e dei nodi del sistema linfatico;
  • Malattie oncologiche;
  • Interventi chirurgici

Con questa forma di linfedema, nella maggior parte dei casi, il gonfiore si verifica su un arto. La malattia ha tre fasi di sviluppo:

  1. In questa fase si forma l'edema, che è caratterizzato come "morbido", perché quando si preme, rimane una piccola fossa. Il gonfiore diminuisce spesso di mattina, ma poi di nuovo durante il giorno si forma di nuovo. Nel tempo, diventerà più evidente.
  2. La comparsa di edema permanente, un aumento delle dimensioni dell'arto, un ingrossamento della pelle, un aumento del tessuto connettivo - sono segni di un secondo grado di linfostasi.
  3. Il terzo è caratterizzato da una ridotta funzione motoria della gamba o del braccio, che porta a limiti pronunciati nella vita quotidiana dei pazienti.

Edema linfatico delle gambe La loro diagnosi e trattamento

I sintomi dell'inizio del linfedema delle gambe si manifestano sotto forma di edema, che acquisisce gradualmente un carattere permanente. Dolore e pesantezza sono anche segnali dell'inizio della malattia.

Quando ci sono segni linfostasi secondaria degli arti inferiori è necessario rivolgersi a dottori che hanno le qualifiche appropriate - chirurghi vascolari di flebologi.

Dopo un esame primario e una storia preliminare, il medico prescriverà ulteriori esami:

  • Analisi biochimiche di urina e sangue;
  • Esame ecografico di vasi sanguigni e vene;
  • Linfografia fluorescente con verde indocianico

La necessità di non solo il sistema venoso ecografia del corpo, ma anche gli organi interni dell'addome e del bacino giustificate dal fatto che la causa della malattia può essere una malattia che provoca e lo sviluppo di più grave linfostasi fase associata.

trattamento linfostasi secondaria degli arti inferiori è quello di eseguire procedure volte a ripristinare il deflusso di liquido. Le misure necessarie per risolvere il problema saranno:

  • Sessioni di massaggio linfodrenante;
  • Procedure fisioterapeutiche;
  • Pneumocompressione, eseguita dall'apparecchio speciale;
  • Calze di maglieria a compressione;
  • Una dieta che include restrizioni sull'assunzione di sale;
  • Esercizi fisici terapeutici;
  • Fare sport (ad esempio, nuoto);
  • Trattamento medicamentoso, compreso l'uso di enzimi e farmaci immunostimolanti, nonché flebotonica e angioprotectors.
  • Anastomosi linfovenose
  • Trapianto di linfonodi vascolarizzati
  • Vibroliposaktsiya

In tutti i casi, per l'eliminazione persistente linfostasi secondaria degli arti inferiori operazione è richiesta. Gli indicatori per l'uso dell'intervento chirurgico sono la bassa efficienza dei metodi terapeutici conservativi di trattamento, un aumento dell'edema, una manifestazione di sintomi di fibrosi.

Edema linfatico delle mani

La caratteristica principale linfostasi secondaria degli arti superiori rimane il gonfiore, che può verificarsi dopo le malattie, gli infortuni, fratture, ustioni, distorsioni, tumore e la radioterapia nel trattamento del cancro al seno.

La causa più comune di edema linfatico è la mastectomia, che rimuove non solo l'area interessata del seno, ma anche i linfonodi. pericolo linfostasi secondaria dell'arto superiore in questo caso rappresentano edema che causa processi infiammatori e deformità dell'arto.

Quando c'è edema linfatico nel primo anno dopo la mastectomia, il gonfiore è accompagnato da sensazioni dolorose e gravità. In questo caso, vale la pena procedere immediatamente alle procedure mediche e non permettere il deterioramento. Altrimenti, la malattia passerà a fasi più complesse.
Fasi della malattia:

  • Un piccolo gonfiore che passa e riemerge è caratteristico dello stadio iniziale della malattia;
  • La pelle comincia a diventare ruvida, il gonfiore dura a lungo, il tessuto connettivo aumenta di volume - questi sono gli indicatori di deterioramento delle condizioni del paziente;
  • La restrizione della mobilità degli arti, la fibrosi persistente e la comparsa di deformità indicano la terza fase dello sviluppo della malattia.

Va notato che il linfedema più lungo si sviluppa senza trattamento, più irreversibili sono i processi che si verificano nel corpo.

Cure che una tale malattia può avvenire solo attraverso metodi chirurgici di trattamento: anastomosi linfonodale, trapianto di linfonodi.

Per la riabilitazione complessa dopo l'operazione, vengono prescritti esercizi ginnici, che devono essere eseguiti ogni giorno. È importante sapere che solo un approccio integrato al trattamento di questa malattia può escludere il verificarsi di complicanze.

Linfostasi secondaria non è uno stato stazionario, ma progredisce costantemente lentamente. Qui, come in molte altre situazioni, è una semplice regola che prima si riconosce e si cura la malattia, più l'effetto sarà pronunciato e persistente.

Aggiungi un commento Annulla risposta

Linfostasi degli arti inferiori: trattamento, sintomi, cause

Se vedi gonfiore alle gambe la sera. Come regola generale, il dolore e il gonfiore degli arti inferiori al mattino scompaiono, ma se non lo fa, o non è completamente, si dovrebbe pensare e iniziare un serio esame, in cui può essere rilevato linfostasi estremità inferiori. Secondo le statistiche, questa malattia colpisce circa il 10% della popolazione mondiale.

Un po 'del sistema linfatico

Un legame chiaro cardiovascolare e reti linfatiche, in quanto quest'ultimo è parte del sangue. Il sistema vascolare linfatico è rappresentato da una rete che si trova in tutto il corpo e che circola linfa. Linfa si forma durante la filtrazione del plasma sanguigno, cioè penetra liquidi nello spazio extracellulare, e da lì, insieme con le proteine ​​grossolane spazio interstiziale entra nei capillari linfatici e poi nella rete linfatica dove c'è un "pulito" la linfa (nei linfonodi), e quindi versata in il sistema circolatorio nella regione delle parti inferiori del collo.

Il sistema linfatico ha i suoi "doveri":

  • con il suo aiuto il fluido tissutale viene evacuato dallo spazio interstiziale (prevenzione dell'edema);
  • insieme alle proteine ​​dello spazio interstiziale attraverso le vene succlavia, trasportano il fluido tissutale nel sangue;
  • partecipa al trasferimento di grassi dall'intestino tenue nel sangue;
  • sintetizza i linfociti, che fanno parte del meccanismo di difesa del corpo;
  • filtra il fluido tissutale nei linfonodi e rimuove tossine, microrganismi, cellule tumorali, sostanze estranee da esso;
  • partecipa alla formazione di anticorpi.

Il sistema linfatico è costituito da capillari linfatici, vasi, nodi e condotto tronco. Quando eventuali danni linfatici (agglomeranti, o di collegare la crescita eccessiva) libera la linfa fluido deflusso dal tessuto è perturbato, con conseguente edema, successivamente si trasforma in linfostasi.

Linfostasi degli arti inferiori: definizione

Lo stato patologico in cui aumenta il gonfiore dei tessuti coinvolti nell'area di processo (in questo caso, l'arto inferiore) è gambe limfostazom o linfedema (linfedema). La malattia è dovuta ad un deflusso ridotta di liquido attraverso i vasi linfatici, che porta alla sua stagnazione nello spazio tissutale ed edema. Tra i pazienti con patologia vascolare periferica, il 3-7% è costituito da persone con linfostasi alle gambe.

Classificazione del linfedema

Ci sono linfostasi primarie e secondarie delle gambe. E se la linfostasi primaria degli arti inferiori ha un carattere innato, allora il secondario si sviluppa durante la vita sotto l'influenza di alcuni fattori provocatori. A sua volta, la linfostasi secondaria è divisa in giovane (si verifica tra 15 e 30 anni) e adulto (si sviluppa dopo 30 anni).

La linfostasi primaria degli arti inferiori ha le seguenti cause:

  • il diametro dei vasi linfatici è molto piccolo;
  • numero insufficiente di dotti linfatici;
  • anomalie dei vasi linfatici (infezione, obliterazione, raddoppio);
  • costrizioni amniotiche, che portano alla formazione di cicatrici, comprimendo i vasi;
  • predisposizione genetica al sottosviluppo del sistema linfatico;
  • formazioni tumorali congenite del sistema linfatico.

Linfostasi secondaria è causata da varie malattie che portano a ristagno di linfa ed edema degli arti inferiori:

  • danno al tratto linfatico a seguito di traumi agli arti inferiori (fratture, lussazioni, intervento chirurgico);
  • formazione di cicatrici e danni ai vasi linfatici a seguito di ustioni, esposizione alle radiazioni;
  • insufficienza del sistema cardiovascolare;
  • insufficienza venosa cronica (dopo la tromboflebite trasferita);
  • neoplasie benigne e maligne del sistema linfatico;
  • in sovrappeso;
  • processi infiammatori della pelle delle gambe (viso);
  • infezioni parassitarie (ad esempio, l'introduzione di filarie nei linfociti interrompe il flusso linfatico, che causa la vukhereriosis - elefantiasi);
  • ipoalbuminemia (carenza proteica);
  • interventi chirurgici nella cavità toracica e nelle cellule (inclusa mastectomia);
  • patologia renale;
  • rimozione dei linfonodi;
  • riposo a letto prolungato o immobilità delle gambe.

I sintomi della linfostasi delle gambe

La linfostasi delle gambe nel suo sviluppo passa attraverso tre stadi, avendo diverse manifestazioni:

Il primo stadio

La fase iniziale della malattia è chiamata edema facile o reversibile e si chiama linfedema. L'edema / gonfiore delle gambe con linfostasi appare nella caviglia, alle basi delle dita e tra le ossa del metatarso dalla parte posteriore del piede. Di solito, questo fenomeno si verifica la sera e / o dopo lo sforzo fisico. La pelle sopra il punto gonfio è pallida, facilmente ripiegata nella palpazione durante la palpazione. Non c'è crescita del tessuto connettivo, ma l'edema stesso è indolore e abbastanza morbido. Dopo aver dormito o riposato, la gamba / le gambe tornano rapidamente alla normalità.

Il secondo stadio

Questo stadio è caratterizzato da edema irreversibile dell'arto inferiore ed è chiamato fibredema. La fase di edema irreversibile procede lentamente, fino a diversi anni e si manifesta con la proliferazione del tessuto connettivo. L'edema "sale" verso l'alto, diventa abbastanza denso, e la pelle su di esso si allunga e si ispessisce, per raccoglierla in una piega diventa impossibile. L'edema è permanente, non scompare a riposo ed è accompagnato da una sindrome dolorosa o da una sensazione di pesantezza durante l'attività fisica.

In questa fase, l'arto inferiore inizia a deformarsi, la circonferenza della gamba aumenta in modo significativo e una lunga permanenza porta a convulsioni nei muscoli gastrocnemio e nelle articolazioni del piede. I tegumenti acquisiscono una sfumatura bluastra, addensano (ipercheratosi) e possibilmente la comparsa di escrescenze verrucose. Le complicanze di questa fase sono ferite e ulcere nei punti di costante attrito della pelle (contatto con gli indumenti, pieghe della pelle), si infiammano e si drenano costantemente con la linfa. La differenza nel diametro di una gamba sana e dolorante può raggiungere i 50 cm.

Il terzo stadio

Questa è la fase finale e più grave della malattia. In questa fase, la malattia si chiama elefantiasi o elefantiasi (elefantesimo). Caratterizzato da una significativa proliferazione del tessuto connettivo sotto il gonfiore, la pelle diventa molto densa e ruvida, "come un elefante", tesa e getta blu. L'arto interessato è notevolmente ingrandito, i suoi contorni si perdono e nei tessuti molli si sviluppano fibrosi e cambiamenti cistici. La gamba diventa come un elefante e perde completamente le sue funzioni. Le complicazioni della terza fase includono: lo sviluppo di osteoartrite, contratture, eczema, ulcere trofiche ed erisipela.

Oltre alle manifestazioni locali di linfostasi degli arti inferiori, ci sono sintomi comuni:

  • debolezza generale;
  • affaticamento veloce;
  • dolore alla testa;
  • la lingua è ricoperta da un rivestimento bianco;
  • perdita di attenzione e difficoltà con la sua concentrazione;
  • aumento di peso, obesità;
  • dolore alle articolazioni.

diagnostica

Dopo un'attenta anamnesi e reclami chirurgo vascolare (chirurgo vascolare, o flebologo linfologia) ispeziona gli arti inferiori e assegna ulteriori metodi di esame:

linfografia

Si riferisce ai metodi di esame a raggi X. Comprendente l'intervallo di somministrazione (tra 1 e 2 dita) del piede 1 - 2 colorante lymphotropic cubica, e quindi tra le ossa dell'avampiede (1 e 2) produrre un'incisione trasversale di circa 2 cm, in cui il visibile limfososudy brunita. In uno qualsiasi dei vasi visibili, viene introdotta una sostanza di contrasto a raggi X e vengono scattate le foto.

La linfografia consente di determinare il numero di vasi, la loro forma e la pervietà, la connessione di vasi collaterali e di ricambio, la permeabilità della parete dei vasi linfatici. Se c'è un riempimento uniforme della nave in contrasto con il diametro del suo diametro preservato per tutta la sua lunghezza, si parla della conservazione della pervietà e del danno all'apparato contrattile.

  • A limfostasis primario il sottosviluppo di navi è annotato
  • All'atto di corso disturbato secondario di navi, le forme cambiate, riempiendo da un contrasto di una rete dermica e una distribuzione di sostanza in fibra ipodermica (stravaso).

linfoscintigrafia

Questo è un metodo di diagnostica dei radioisotopi (una sostanza isotopica viene iniettata nel tessuto sottocutaneo, da dove entra nel linfonodo, quindi una speciale gamma camera prende le immagini). Il metodo permette l'osservazione dello stato del sistema linfatico nelle dinamiche e determinare la natura della linfa: garanzie, tronco o diffusa, così come la piena lymphostasis valutare pervietà, tortuosità e il loro stato delle valvole.

Dopplerografia dei vasi degli arti inferiori

O scansione duplex di vasi - esame ecografico di vasi che utilizzano l'effetto Doppler (consente di differenziare l'edema venoso e linfatico).

Altre analisi

  • Ultrasuoni degli organi pelvici - la rilevazione di malattie infiammatorie o tumori che interrompono il flusso linfatico.
  • Analisi del sangue biochimico e generale - determinazione delle proteine ​​del sangue, degli enzimi epatici, rilevamento dei segni di infiammazione e così via.
  • Analisi generale di urina - per escludere la patologia renale.
  • Esame del cuore - ecografia, ECG cardiaco sono assegnati per rilevare / escludere la patologia cardiaca.

Con la linfostasi degli arti inferiori, il trattamento è obbligatorio. E, prima veniva lanciato, maggiori erano le possibilità di successo. La terapia della malattia è un compito complesso che combina una varietà di tecniche (nutrizione terapeutica, massaggi, farmaci, ecc.) E mira a migliorare il drenaggio linfatico dagli arti inferiori.

Tutti i metodi di trattamento conservativi sono usati solo nello stadio 1 della malattia (fase linfedema), quando i cambiamenti strutturali nella pelle e nel tessuto connettivo non sono ancora iniziati. Come trattare la linfostasi, dipende dalla causa che lo ha causato. Prima di tutto, è necessario (se possibile) eliminare il fattore eziologico (per esempio, in presenza di un piccolo tumore pelvico, spremendo i vasi linfatici, viene mostrata la sua rimozione). Raccomandazioni generali per i pazienti con questa patologia:

  • categoricamente vietato visitare la sauna, la sauna o prendere il sole (gli effetti termici contribuiscono all'espansione dei vasi sanguigni, compreso il linfatico, che peggiora il flusso sanguigno e linfatico nelle gambe);
  • non indossare scarpe con i tacchi o con allacciatura (tallone aumenta il carico sul piede e compromette il flusso linfatico e allacciatura tira i tessuti e vasi sanguigni molli, nel loro passaggio, che ha anche un impatto negativo sulla malattia);
  • Evitare il sollevamento pesante e carichi statici (da lungo tempo o seduti);
  • trattare anche le lesioni cutanee minori (inclusi i morsi) con soluzioni antisettiche;
  • smettere di indossare aderente intima e moda (lato facilita limfososudov compresso, e, in secondo luogo, l'attrito della pelle nei punti di contatto con indumenti provoca la formazione di disturbi trofici);
  • Non ci si può sedere, particolarmente lunghe gambe incrociate (a proposito, le donne pongono preferiti), come questa situazione rende difficile linfatico - e il flusso di sangue nelle gambe e organi pelvici;
  • È vietato camminare a piedi nudi fuori dalla casa (c'è un'alta probabilità di danni alla pelle dei piedi e la formazione di un'ulcera lunga non guaritrice);
  • durante il bagno di usare un olio speciale (Balneum Plus), e pulire le creme per la pelle delle gambe e lozioni senza profumi e conservanti che non solo pulisce la pelle, ma ammorbidisce anche la pelle e ripristina la barriera protettiva dopo il trattamento delle acque;
  • utilizzare polvere (talco, polvere per bambini) con una forte sudorazione dei piedi, che riduce la sudorazione e il rischio di disturbi trofici;
  • in modo tempestivo e pulito per tagliare le unghie dei piedi;
  • quando si esegue un massaggio, escludere le tecniche di pulizia.

Trattamento con linfostasi

Prima di tutto, il trattamento della malattia dovrebbe iniziare con una correzione della nutrizione, in particolare è importante per i pazienti con obesità. La dieta per linfostasi è finalizzata a limitare il consumo di sale (il cloruro di sodio causa ritenzione di liquidi nei tessuti e edema) e piatti acuti (causare sete e aumentare l'assunzione di liquidi).

liquido libero dovrebbe essere almeno, ma non più di 2 litri al giorno (tè e caffè sostitutivi tisane, bevande di frutta senza zucchero, bevande alla frutta), eliminare le bevande gassate. Si dovrebbe anche limitare i carboidrati semplici (pane, dolci, dolci, paste, ecc), che contribuisce ad un aumento chili di troppo, la loro sostituzione con complessi (pane di farina di grano o crusca di cereali con acqua o latte diluito: miglio, orzo, mais).

Aumentare il consumo di frutta e verdura (si può cuocere, estinguere, ma non friggere), dare la preferenza a insalate di verdure fresche, condite con olio vegetale. Limitare l'assunzione di grassi animali (circa 10 grammi al giorno), poiché i grassi saturi (animali) in grandi quantità complicano il flusso linfatico. Un olio vegetale nella dieta dovrebbe essere di almeno 20 grammi. tutti i giorni. Inoltre, un eccesso di grassi animali provoca lo sviluppo di aterosclerosi. che aggrava il corso della linfostasi.

Anche nella dieta dovrebbe essere un numero sufficiente di proteine ​​di origine vegetale e animale, che è necessario per la formazione di anticorpi e migliorare l'immunità. Dai grassi animali, la preferenza è data ai prodotti di latte acido, ai frutti di mare e alle frattaglie. Fonti di proteine ​​vegetali: grano saraceno, legumi e noci.

Trattamento a compressione e kinesioterapia

La terapia compressiva consiste nello spremere la pelle e il tessuto sottocutaneo della gamba malata in modo tale che la forza di pressione si accumuli dal piede allo stinco e alla coscia. Si raccomanda a un paziente durante il giorno di tenere la gamba interessata in una posizione sollevata, se possibile, e di mettere un cuscino o un cuscino sotto la notte (creando un angolo del 45%).

La compressione viene effettuata mediante bendaggio elastico dell'arto inferiore e indossando una calza elastica. L'applicazione della fascia elastica viene effettuata al mattino, senza alzarsi dal letto, iniziando con ogni dito, passando poi al piede e poi allo stinco e alla coscia. Di notte, il piede è fasciato (vedi la scelta della biancheria intima a compressione per le vene varicose).

Inoltre, viene utilizzato il metodo di pneumocompressione con l'ausilio di dispositivi speciali, che consiste nella compressione meccanica sequenziale della gamba con una certa pressione. Per questo, uno stivale pneumatico speciale è messo sulla gamba malata, in cui l'aria è iniettata nella direzione dal piede alla coscia. Per il corso sono richieste da 10 a 14 procedure. Dopo ogni sessione, vengono eseguiti esercizi ginnici leggeri.

La kinesioterapia è la conduzione del massaggio linfodrenante e l'esecuzione di esercizi di allenamento fisico terapeutico. Il massaggio con linfostasi del piede favorisce il flusso linfatico, "espelle" la linfa dai tessuti edematosi, stimola la fagocitosi da parte dei macrofagi, rafforza il lavoro della pompa linfatica capillare. Inoltre, con l'aiuto del massaggio, vengono distrutte sostanze di grandi molecole che impediscono il normale flusso linfatico.

Il massaggio linfodrenante viene eseguito da uno specialista ed è controindicato per i disturbi trofici della pelle di una gamba malata, la trombosi delle vene e in presenza di tumori e malattie degli organi interni. È permesso e auto-massaggio (nelle fasi iniziali). A casa, il massaggio è consigliato dopo un bagno caldo e dopo l'applicazione di una crema speciale sulla pelle del piede.

Nei primi 3 - 5 minuti vengono eseguiti movimenti circolari di carezza (è importante ricordare: il massaggio viene eseguito durante il flusso linfatico, cioè dal piede verso l'alto), quindi si applicano i movimenti e la pressione e si termina la sessione picchiettando. La durata del massaggio è di 15 minuti. Raccomandiamo corsi per 14 giorni con pause da 1 a 2 settimane. Dopo la fine del massaggio, devono essere eseguiti 10 salti leggeri sulle dita dei piedi o 15 volte sui calzini.

La ginnastica terapeutica (LFK) si svolge due volte al giorno, per 5-10 minuti e comprende i seguenti esercizi (su una superficie dura):

  • in posizione orizzontale per eseguire una "bicicletta" come paziente e una gamba sana;
  • Sollevare la gamba dolorante verso l'alto (senza piegarsi) ed eseguire movimenti circolari;
  • in posizione seduta, piegati e infila le dita dei piedi;
  • ruotare le gambe del ginocchio e quindi le articolazioni della caviglia;
  • in posizione seduta, disegna con i piedi degli "otto" e ruota a turno uno e l'altro.

L'esercizio è effettuato necessariamente in calze o bende elastiche.
Inoltre, con linfostasi mostra nuoto e camminata "nordica" (con bastoncini da sci).

Terapia farmacologica

Il trattamento farmacologico della linfostasi degli arti inferiori comprende una vasta gamma di farmaci che normalizzano il flusso sanguigno e linfatico, riducono la permeabilità delle pareti dei vasi e aumentano la loro elasticità:

  • farmaci flebotrofici (detralex, troxevasin e troxerutin gel) - migliorano la microcircolazione tissutale, aumentano il tono delle vene, ripristinano il flusso linfatico;
  • preparazioni enzimatiche (wobenzym, phlogenzym) - stimolano l'immunità, combattono con edema, hanno azione antiinfiammatoria e fibrinolitica;
  • benzopirone (cumarina): ridurre l'edema proteico, il sangue diluito, attivare la proteolisi dovuta all'attivazione dei macrofagi; Anche il calcio dobesilato, simile ai benzopironi, è prescritto;
  • rimedio omeopatico - linfomiazot, stimolando il metabolismo, migliorando il drenaggio linfatico e migliorando l'escrezione di tossine dal corpo;
  • angioprotectors (farmaci da estratto di ippocastano) - normalizzare il tono dei vasi linfatici e delle vene, ridurre la permeabilità della parete vascolare, che riduce l'intensità dell'edema (escusane, venitane, escina);
  • diuretici - sono somministrati con cautela sotto la supervisione di un medico;
  • agenti antipiastrinici (sangue diluito) - trental, quarantil;
  • antibiotici e farmaci antinfiammatori per i disturbi trofici della pelle (ulcere, eczema, erisipela);
  • antistaminici - sono raccomandati per le recidive di erisipela e sopprimono l'effetto inibitorio dell'istamina sull'attività contrattile dei linfociti (vedi tutti gli antistaminici);
  • solcoseryl - riduce il gonfiore dei tessuti, ha un effetto rigenerativo, aumenta il tono della parete vascolare (stimola la formazione di collagene nelle pareti dei vasi sanguigni);
  • immunomodulatori (acido succinico, tintura di eleuterococco, licopide) - stimolano l'immunità, rafforzano la parete vascolare;
  • vitamine (acido ascorbico, vitamina E, PP, P) - rafforzare la parete vascolare, ridurre la permeabilità vascolare, avere un effetto antiossidante.

Procedure fisioterapeutiche

Da fisioterapia per questa malattia viene utilizzato:

  • elettrostimolazione della contrattilità dei linfociti;
  • terapia laser;
  • terapia magnetica;
  • terapia di amplifulse;
  • UFO autoprodotto - reinfusione del proprio sangue dopo la sua irradiazione con l'ultravioletto.

Metodi tradizionali di trattamento

Il trattamento con rimedi popolari viene utilizzato in aggiunta alla terapia principale per linfostasi e viene eseguito dopo aver consultato un medico:

  • comprime da catrame di betulla e cipolle cotte a una gamba malata;
  • comprime con succo di cavolo o l'applicazione di foglie di cavolo sull'arto colpito;
  • infusione dalle foglie di piantaggine;
  • infuso di aglio e miele - 250 gr. aglio tritato, 350 gr. tesoro, ci vuole 1 settimana, prendendo 1 cucchiaio. cucchiaio 3 r / giorno per 3 mesi un'ora prima dei pasti;
  • l'uso del succo di barbabietola;
  • ricevimento del succo di un dente di leone e piantaggine;
  • un decotto di fiori di immortelle (2 parti), piantaggine e foglie di tarassaco (1 parte ciascuno) viene versato con mezzo litro di acqua bollente, 6 ore sono permesse in infusione, prendendo 4 r / giorno per 100 ml prima dei pasti per un mese.

Ma va tenuto presente che la terapia popolare è efficace solo nella fase iniziale della malattia.

Trattamento di linfostasi degli arti inferiori

La linfostasi degli arti inferiori è una malattia piuttosto comune del nostro tempo. È un edema che appare a causa del fatto che c'è stata una violazione del processo di formazione e deflusso della linfa dalle estremità ai principali linfonodi-collettori. Secondo le statistiche, oggi circa il 10% -12% dell'intera popolazione del pianeta soffre di questa malattia. La progressione costante di questa malattia porta a:

  • alle esperienze psicologiche di una persona;
  • alla sofferenza fisica, che spesso finisce nella disabilità.

Specialisti come linfologi e flebologi possono curare la linfostasi. Pertanto, alle prime manifestazioni della malattia vale la pena fissare un appuntamento con loro.

Le principali cause della malattia

I medici identificano le cause più comuni che possono essere causate dalla malattia:

  1. insufficienza cardiaca;
  2. patologia renale seria;
  3. vene varicose;
  4. insufficienza venosa in corso cronico;
  5. presenza di fistole artero-venose;
  6. difetti del sistema linfatico stesso;
  7. lesioni meccaniche o operative, che hanno causato danni ai vasi linfatici;
  8. tumori che interferiscono con il drenaggio linfatico;
  9. linfangite o linfoadenite;
  10. cancro al seno, che richiede un'operazione come una mastectomia. Tale operazione può portare alla linfostasi degli arti inferiori;
  11. le malattie causali sono anche infezioni parassitarie.

Le cause della malattia sono diverse e dovrebbero essere identificate, in modo che i sintomi sgradevoli della linfostasi scompaiano.

Forme di linfostasi

La malattia può svilupparsi principalmente o secondariamente. La prima variante si sviluppa a causa di anomalie congenite nei percorsi linfatici e nei nodi. Come risultato di questo disturbo, due arti o uno possono essere colpiti contemporaneamente. I problemi appaiono già durante l'infanzia e con gli anni crescono solo. Nell'adolescenza, le manifestazioni della malattia raggiungono il livello massimo.

Linfostasi secondaria degli arti inferiori appare a causa di malattia o trauma. Un arto soffre più spesso. Di solito l'edema è localizzato anche nella regione della parte inferiore della gamba, l'ascesa del piede.

In via di sviluppo, questa grave malattia degli arti inferiori passa attraverso 3 fasi:

  1. edema lieve. In questa fase, puoi combattere efficacemente la malattia.
  2. edema irreversibile. In questo caso, è sufficiente mantenere il proprio stato, in modo da non peggiorare lo stato.
  3. Infine, l'elefantiasi, che è accompagnata non solo da un edema irreversibile, ma anche dalla comparsa di fibrosi e cisti.

I sintomi della malattia

Se la linfostasi degli arti inferiori è in una fase facile, il primo segno di esso è il gonfiore. Appare in serata. Al mattino, quando i suoi piedi riposavano, non era più osservato. Dopo lo sforzo fisico, un lungo percorso pedonale o una prolungata restrizione della mobilità, può verificarsi anche gonfiore. Tutti questi sintomi sono ancora suscettibili di correzione. Pertanto, vale la pena chiedere l'aiuto di uno specialista. Una terapia correttamente selezionata aiuterà a salvare il paziente da questo disturbo.

La fase media della gravità della linfostasi degli arti inferiori è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • C'è un edema costante, incessante;
  • C'è un aumento del tessuto connettivo;
  • Appare la tenuta della pelle;
  • Il dolore in posti gonfi è sentito;
  • L'affaticamento degli arti aumenta e talvolta porta anche a convulsioni.

Il grave decorso della malattia si manifesta come un edema pronunciato, che non scompare mai. In questo caso, l'arto non può più funzionare normalmente. In questa fase della malattia, ci si può aspettare:

  • Infiammazione erisipela;
  • Aspetto di ulcere;
  • osteoartrite;
  • Eczema.

La variante più estrema dello sviluppo della linfostasi può essere un esito fatale a causa della sepsi.

Diagnosi del paziente

Quando il paziente si rivolge a un medico con il problema del drenaggio linfatico compromesso, lo specialista inizierà prima con un esame esterno degli arti inferiori. E già dopo un esame completo è nominato, che include:

  1. La consegna di analisi generali e biochimiche.
  2. Esecuzione di una scansione duplex delle vene, che aiuta ad eliminare l'insufficienza venosa.
  3. Per comprendere l'esatta struttura e dimensione della lesione, il professionista nomina l'ecografia degli organi pelvici e della cavità addominale.
  4. Se necessario, viene prescritta la linfografia, che mostra l'intero quadro dello stato dei vasi linfatici e della loro condizione al momento.

Come trattare

È impossibile far fronte in modo indipendente a questo problema. È necessario che il trattamento sia nominato da uno specialista esperto che non consenta l'invalidità del suo paziente. Dopotutto, questo non è un compito facile, abbiamo bisogno di un approccio integrato costituito da:

• misure degli impatti fisici;

Appuntamento medico - massaggio professionale

Il massaggio speciale di drenaggio linfatico per linfostasi degli arti inferiori è uno dei principali appuntamenti di un medico. Con l'aiuto di manipolazioni manuali professionali, vi è una riduzione dei vasi attraverso cui viene effettuato il drenaggio linfatico. Aiuta a non ristagnare la linfa, ma a muoversi nella giusta direzione più velocemente. Di conseguenza, l'edema è notevolmente ridotto.

Massaggio d'uso e hardware, che si chiama pneumocompressione. Ma i risultati positivi di questa procedura possono essere raggiunti solo se si utilizza la benda con l'aiuto della benda elastica, che viene selezionata dal medico.

Farmaci che aiutano con linfostasi

Il trattamento di questa malattia ha l'obiettivo principale: massimizzare il flusso linfatico nella gamba dolorante. Per fare ciò, vengono utilizzati molti strumenti. Quindi, un ruolo molto importante è svolto dai farmaci, che consistono in:

  1. prescrivere flebotonie, che aiutano a migliorare la microcircolazione nei tessuti. Ricevimenti più spesso prescritti "Flebodia", "Detraleks", "Vasoket", ecc.
  2. fondi come "Troxevasin", "Venoruton", "Paroven" hanno efficacia nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia. Aiutano ad aumentare il tono venoso e migliorare la funzione di drenaggio linfatico.
  3. Il trattamento prevede anche la nomina di antinfiammatori e decongestionanti per la linfostasi degli arti inferiori.
  4. Diuretici - un altro farmaco molto importante che fornisce un trattamento per i pazienti. Dovrebbero essere usati con cautela e solo con il permesso del medico, in modo da non danneggiare te stesso, il tuo corpo e la malattia in evoluzione.

Se il trattamento di un tale problema come una violazione del drenaggio linfatico con metodi conservativi non ha aiutato, quindi i chirurghi sono già in trattamento. L'essenza dell'operazione è la creazione di speciali deviazioni per la linfa. Il risultato di questo trattamento è il seguente: un miglioramento delle condizioni del paziente affetto da linfostasi cronica.

A proposito del beneficio della terapia fisica

Oltre al massaggio con linfostasi degli arti inferiori, l'esercizio è molto importante. Sono coinvolti nel trattamento di questa malattia. Certo, devi sviluppare un complesso speciale, che devi fare 2 volte al giorno. Lezione dovrebbe essere data solo un quarto d'ora. Allo stesso tempo, una benda di compressione deve necessariamente essere presente sulla gamba dolorante.

Quali esercizi possono essere inclusi nel complesso?

  1. Gamba della bicicletta malata;
  2. Flessione e raddrizzamento delle dita sulla gamba;
  3. Rotazione dei piedi in direzioni diverse alternativamente;
  4. "Disegnare" il piede degli "otto".

Gli esercizi sono molto semplici, ma la regola importante è eseguirli ogni giorno.

Corretta alimentazione contro la linfostasi degli arti inferiori

Curare un serio problema dei disturbi del linfodrenaggio è aiutato da un menu correttamente progettato. La dieta per la linfostasi degli arti inferiori svolge un ruolo molto importante. Dopotutto, il più delle volte questa malattia colpisce persone che soffrono di obesità.

Pertanto, è necessario aderire al seguente consiglio dietologo:

  1. Limitatevi all'uso di grandi quantità di cibi liquidi e salati, dai quali avete tanta sete. Inoltre, il sale favorisce l'accumulo di acqua nei tessuti. Ciò impedisce una pronta guarigione.
  2. Ridurre la quantità di carboidrati consumati. È auspicabile abbandonare i prodotti da forno, zucchero, riso, pasta, patate.
  3. Si raccomanda di includere nella dieta più frutta e verdura, nonché prodotti a base di latte fermentato.

Solo aderendo a queste semplici regole e appuntamenti di un medico professionista, puoi affrontare la linfostasi degli arti inferiori!

Valuta questo articolo >>>>> (votato:160. Valutazione: 4.24 di 5)

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Rafforzamento dei vasi sanguigni: raccomandazioni su uno stile di vita da parte di medici e guaritori

Prevenzione

Da questo articolo imparerai: come rafforzare i vasi sanguigni a casa e con l'aiuto della medicina popolare e ufficiale, che ha bisogno di farlo....

Droga da varicose Normoven: manuale di istruzioni, prezzo, recensioni

Prevenzione

Le vene varicose di solito comportano l'uso integrato di droghe dentro e fuori per massimizzare l'effetto terapeutico. Normoven - compresse dal gruppo di preparati di angioprotectors, che sono caratterizzati da un complesso di effetti....