Sindrome della vena cava inferiore in gravidanza

Motivi

Durante la gravidanza, il corpo di una donna subisce un carico significativo. Il volume di sangue circolante aumenta e compaiono le condizioni per la congestione venosa.

L'utero in crescita schiaccia i vasi sanguigni e gli organi circostanti, causando una violazione dell'afflusso di sangue. Uno dei risultati di questi cambiamenti è la sindrome della vena cava inferiore. Le sue manifestazioni nascoste sono presenti in più della metà delle donne e clinicamente si manifesta in ogni decima donna incinta. Casi gravi di questa malattia si verificano in una delle cento donne incinte.

Sinonimi per questa condizione:

  • sindrome ipotensiva sulla schiena;
  • sindrome da compressione aorto-cavale;
  • sindrome ipotensiva posturale;
  • sindrome ipotensiva della gravidanza nella posizione sulla schiena.

Perché si verifica questo stato?

La vena cava inferiore è un vaso di grande diametro, attraverso il quale viene rimosso il sangue venoso dalle gambe e dagli organi interni. Si trova lungo la colonna vertebrale. Le sue pareti sono morbide, la pressione nel sistema venoso è bassa, quindi la vena è facilmente soggetta a compressione da un utero allargato.

Segni di tale compressione iniziano a verificarsi periodicamente nel terzo trimestre di gravidanza, se la donna occupa una posizione supina.

Quando questa grande vena viene compressa, il flusso di sangue verso il cuore viene impedito, cioè il rendimento venoso viene ridotto. Di conseguenza, il volume del sangue che passa attraverso i polmoni diminuisce lungo un piccolo circolo di circolazione sanguigna. Riduce la saturazione del sangue con l'ossigeno, c'è l'ipossiemia.

Gittata cardiaca ridotta: la quantità di sangue espulso dal cuore nell'aorta. Come risultato di una piccola quantità di sangue e di un ridotto contenuto di ossigeno, c'è una carenza di questo gas in tutti i tessuti - l'ipossia. Sono interessati tutti gli organi di una donna e di un feto.

Improvvisamente, la pressione sanguigna scende rapidamente, in alcuni casi a 50/0 mm Hg. Art.

D'altra parte, la vena cava inferiore spremuta non può passare l'intero volume di sangue venoso dalle gambe e dalla parte inferiore del corpo all'atrio destro. Pertanto, la congestione venosa nelle vene degli arti inferiori si sviluppa.

Nello sviluppo della sindrome della vena cava inferiore, l'aumento della pressione intra-addominale a causa dell'utero in crescita, l'innalzamento del diaframma e la compressione di tutti i vasi principali della cavità addominale e dello spazio retroperitoneale sono importanti. Molte donne in gravidanza sviluppano una rete di collaterali - bypass del deflusso venoso, a causa della quale la sindrome in questione non si presenta.

Come si manifesta lo stato?

La vena cava inferiore è compresso da un utero allargato nella posizione di una donna supina. Per lunghi periodi di gestazione o con polidramnios, questo può verificarsi nella posizione eretta del corpo.

I primi sintomi compaiono in un periodo di circa 25 settimane. Diventa difficile per una donna sdraiarsi sulla schiena, mentre lei può sentire le vertigini, sentirsi a corto di aria, debole. Riduzione della pressione sanguigna In alcuni casi c'è persino un collasso con una sincope.

Nei casi più gravi, una donna 2 - 3 minuti dopo aver girato la schiena diventa rapidamente pallida, si lamenta di vertigini e scurimento negli occhi, nausea e sudore freddo. I sintomi più rari stanno risuonando nelle orecchie, pesantezza dietro lo sterno, una sensazione di forte agitazione del feto.

Lo sviluppo improvviso del pallore e dell'ipotensione assomiglia molto ai segni di emorragia interna, pertanto il medico può sospettare erroneamente in tale interruzione della placenta in stato di gravidanza, rottura dell'utero, infarto miocardico.

La comparsa di un pattern vascolare e di vene varicose sulle gambe è anche associata alla sindrome descritta. Una delle manifestazioni frequenti di questa condizione è emorroidi.

La condizione patologica descritta porta all'ipossia fetale e alla violazione del suo battito cardiaco. Lo sviluppo di organi e sistemi del futuro bambino soffre. Se si verifica durante il parto, può causare asfissia fetale. La connessione di questa malattia con il distacco prematuro di una placenta normalmente localizzata è provata.

Cosa fare con questo stato

Cosa non si può fare nel terzo trimestre di gravidanza:

  • Una donna incinta per più di 25 settimane non può dormire sulla schiena;
  • È vietato esercitare, eseguito sdraiato sulla schiena, anche con lo sforzo dei muscoli addominali.

Che raccomandazioni può dare il medico:

  • si raccomanda di riposare, sdraiato sul lato sinistro o in posizione semi-seduta;
  • È utile utilizzare cuscini speciali per le donne incinte, che sono poste sotto la schiena o tra le gambe in posizione sdraiata sul lato. Cambiare la posizione del corpo aiuta a prevenire che i vasi vaginali contraggano l'utero;
  • Per normalizzare il deflusso venoso e migliorare l'emodinamica, si raccomanda un'attività fisica razionale, in particolare il camminare. Durante la deambulazione, i muscoli della parte inferiore delle gambe si contraggono attivamente, il che favorisce il movimento del sangue venoso verso l'alto;
  • gli esercizi in acqua sono utili. L'acqua ha un effetto di compressione, spremendo sangue dalle vene degli arti inferiori;
  • mentre si dà alla luce, è preferibile giacere sul lato sinistro o con la testa del letto sollevata in alto.

Vene cave superiori e inferiori: il loro sistema e anatomia, patologia delle vene cave

La vena cava superiore e inferiore sono tra i vasi più grandi del corpo umano, senza i quali è impossibile il corretto funzionamento del sistema vascolare e del cuore. La compressione, la trombosi di queste navi è irta non solo di spiacevoli sintomi soggettivi, ma anche di gravi disturbi del flusso sanguigno e dell'attività cardiaca, e quindi meritano un'attenzione particolare da parte degli specialisti.

Le cause di compressione della cava trombosi vena, o molto differente, così fronte alla patologia di vari specialisti - oncologi, Phthisiopneumology, hematologists, ginecologi, cardiologi. Trattano non solo la conseguenza, cioè il problema vascolare, ma anche la causa - le malattie di altri organi, i tumori.

Tra i pazienti con lesioni della vena cava superiore (SVC) più degli uomini, mentre la vena inferiore Vienna (LEL) spesso colpisce la parte femmina, durante la gravidanza e il parto, ostetrico patologia ginecologica.

I medici per il miglioramento del deflusso venoso suggeriscono un trattamento conservativo, ma spesso è necessario ricorrere alle operazioni chirurgiche, in particolare alla trombosi.

Anatomia delle vene cave superiori e inferiori

Dal corso di anatomia del liceo, molti ricordano che entrambe le vene cave portano il sangue al cuore. Hanno un diametro abbastanza grande del lume, che mette tutto il sangue venoso che scorre dai tessuti e dagli organi del nostro corpo. Andando al cuore da entrambe le parti del tronco, le vene sono collegate al cosiddetto seno, attraverso il quale il sangue entra nel cuore, e quindi entra nel cerchio polmonare per saturarsi con l'ossigeno.

Sistema di vene cave inferiori e superiori, vena porta - conferenza

Vena cava superiore

sistema della vena cava superiore

La vena cava superiore (VPV) è una grande nave larga circa due centimetri e lunga circa 5-7 cm, che trasporta sangue dalla testa e dalla parte superiore del corpo e situato nella parte anteriore del mediastino. È privo dell'apparato valvolare ed è formato unendo due vene brachiocefaliche nella parte posteriore dal punto in cui la prima costola è collegata allo sterno sulla destra. La nave scende quasi verticalmente, verso la cartilagine della seconda costola, dove entra nella sacca cardiaca, e quindi nella proiezione della terza costola entra nell'atrio destro.

Di fronte a ERW c'è un thymus e aree del polmone destro, a destra è coperto con una foglia media della membrana sierosa, a sinistra - confina con l'aorta. La parte posteriore è anteriore alla radice del polmone, dietro e un po 'a sinistra è la trachea. Nella cellulosa dietro la nave passa il nervo vago.

ERW raccoglie i flussi sanguigni dai tessuti della testa, del collo, delle braccia, del torace e dell'addome, dell'esofago, delle vene intercostali, del mediastino. In essa cadono vene non legate da dietro e vasi che trasportano sangue dal mediastino e dal pericardio.

Video: vena cava superiore - formazione, topografia, afflusso

Vena cava inferiore

La vena cava inferiore (LIP) è priva dell'apparato valvolare e ha il diametro maggiore tra tutti i vasi venosi. Inizia combinando due vene iliache comuni, la sua bocca si trova a destra rispetto alla zona di ramificazione dell'aorta nelle arterie iliache. La topografia dell'inizio della nave è nella proiezione del disco intervertebrale di 4-5 vertebre lombari.

Il LEL è diretto verticalmente a destra dell'aorta addominale, dal retro in realtà si trova sul grande muscolo lombare della metà destra del corpo, davanti coperto con una foglia della membrana sierosa.

Andando all'atrio destro, si trova dietro il PIN 12 ulcera duodenale, mesentere radice e la testa del pancreas, lo stesso nome è incluso nel solco del fegato, non è collegato ai vasi venosi epatici. Successivamente, la vena percorso compreso diaframma, che ha la propria apertura per la vena cava inferiore, attraverso il quale quest'ultimo va e va al mediastino posteriore, cardiaco raggiunge camicia e collegato al cuore.

Il NIP raccoglie il sangue dalle vene della vita, i rami diaframmatici e viscerali inferiori che scorrono dagli organi interni - ovarica e testicolare maschio femmina (destra fluire direttamente nella vena cava, sinistra - nel rene sinistro), rene (renale passare orizzontalmente dal cancello), destra surrenale Vienna (sinistro collegato direttamente con renale), funzione epatica.

La vena cava inferiore preleva il sangue dalle gambe, dagli organi pelvici, dall'addome, dal diaframma. Il liquido si muove lungo dal basso verso l'alto, a sinistra del vaso praticamente per tutta la sua lunghezza si trova l'aorta. All'ingresso dell'atrio destro, la vena cava inferiore è ricoperta da un epicardio.

Video: vena cava inferiore - formazione, topografia, afflusso

Patologia delle vene cave

I cambiamenti dalle vene cave sono più spesso secondari e sono associati alla malattia di altri organi, quindi sono chiamati la sindrome della vena cava superiore o inferiore, indicando la mancanza di indipendenza della patologia.

Sindrome della vena cava superiore

La sindrome della vena cava inferiore viene solitamente diagnosticata tra la popolazione maschile di età sia giovane che vecchia, l'età media dei pazienti è di circa 40-60 anni.

Il cuore della sindrome della vena cava superiore è la compressione dall'esterno o la trombosi dovuta a malattie del mediastino e dei polmoni:

  • Cancro broncopolmonare;
  • Linfogranulomatosi, linfonodi ingrossati del mediastino dovuti a metastasi del cancro di altri organi;
  • Aneurisma dell'aorta;
  • Processi infettivi e infiammatori (tubercolosi, infiammazione pericardica con fibrosi);
  • Trombosi sullo sfondo di un catetere o elettrodo che si trova nel serbatoio per lungo tempo durante la stimolazione cardiaca.

compressione della vena cava superiore con tumore polmonare

Quando la compressione della nave o una violazione del suo terreno è una netta ostruzione del flusso del sangue venoso dalla testa, collo, braccia, cingolo scapolare al cuore, il risultato è una stasi venosa e disturbo emodinamico grave.

sintomi luminosità della sindrome della vena cava superiore è determinato da quanto velocemente il sangue era una violazione, e come ben sviluppato fornitura soluzioni di sangue. Quando improvvisa sovrapposizione vascolare lume fenomeno disfunzione venosa aumenterà rapidamente, causando compromissione acuta del sistema di circolazione nella vena cava superiore, ad una relativamente lento sviluppo di una patologia (gonfiore dei linfonodi, polmone crescita del tumore) e la malattia è lentamente progressiva.

I sintomi che accompagnano l'allargamento o la trombosi di ERW sono "impilati" nella triade classica:

  1. Gonfiore del viso, del collo, delle mani.
  2. Cianosi della pelle
  3. Espansione delle vene sottocutanee della metà superiore del corpo, mani, viso, gonfiore dei tronchi venosi del collo.

I pazienti lamentano difficoltà a respirare anche in assenza di attività fisica, la voce può diventare rauca, deglutizione, una tendenza a popperhivaniyam, tosse, dolore al petto. Un forte aumento della pressione nella vena cava superiore e nei suoi affluenti provoca la rottura delle pareti delle navi e il sanguinamento dal naso, dai polmoni, dall'esofago.

Un terzo dei pazienti è affetto da edema laringeo su uno sfondo di stasi venosa, che si manifesta con respirazione rumorosa, stridorosa e pericolosa asfissia. L'aumento dell'insufficienza venosa può causare edema cerebrale - una condizione mortale.

Per alleviare i sintomi della patologia, il paziente tende ad adottare una posizione seduta o semi-seduta, in cui il deflusso di sangue venoso al cuore è in qualche modo facilitato. Nella posizione supina, i segni di stasi venosa descritti sono migliorati.

La violazione del flusso di sangue dal cervello è piena di segni come:

  • Mal di testa;
  • Sindrome convulsiva;
  • sonnolenza;
  • Disturbi della coscienza fino a svenire;
  • Udito e problemi di vista;
  • Goutache (a causa del gonfiore della cellulosa dietro i bulbi oculari);
  • lacrimazione;
  • Gomme in testa o nelle orecchie.

Per diagnosticare la sindrome della vena cava superiore applicare radiografia luce (tumori rivela cambiamenti nel mediastino, dal cuore e il pericardio), computer e la risonanza magnetica (neoplasia nodo studio linfa), flebografia è indicato per determinare la posizione e l'estensione di occlusione vascolare.

Oltre agli studi descritti, il paziente viene indirizzato a un oftalmologo che rileverà fenomeni stagnanti sul fondo e sull'edema e sugli ultrasuoni dei vasi della testa e del collo per valutare l'efficienza dell'efflusso. Con patologia della cavità toracica, possono essere necessarie biopsie, toracoscopia, broncoscopia e altri studi.

Prima che la causa della congestione venosa diventi chiara, al paziente viene somministrata una dieta con un contenuto minimo di sale, diuretici, ormoni ed è limitata al regime di consumo.

Se la patologia della vena cava superiore è causata dal cancro, allora il paziente avrà corsi di chemioterapia, irradiazione, chirurgia in un ospedale oncologico. Con la trombosi vengono prescritti trombolitici e viene pianificata una versione del ripristino operativo del flusso sanguigno nella nave.

Indicazioni assolute per il trattamento chirurgico delle lesioni della vena cava inferiore sono l'ostruzione del trombo acuta o un tumore in rapido aumento con insufficienza circolatoria collaterale.

stenting della vena cava superiore

In trombosi acuta ricorrere alla rimozione di trombi (trombectomia), se la causa del tumore - è asportato. Nei casi gravi, quando la parete della vena è irreversibilmente alterata o ricoperta da un tumore, è possibile la resezione del sito della nave, con sostituzione del difetto con i tessuti del paziente stesso. Uno dei metodi più promettenti è lo stenting della vena nel sito della più grande difficoltà del flusso sanguigno (angioplastica a palloncino), che viene utilizzato per i tumori e la deformazione delle cicatrici dei tessuti mediastinici. Come trattamento palliativo, le operazioni di shunt vengono utilizzate per garantire lo scarico del sangue, bypassando il reparto interessato.

Sindrome della vena cava inferiore

La sindrome della vena cava inferiore è considerata una patologia piuttosto rara, ed è associata di solito all'intasamento del lume della nave con un trombo.

serraggio della vena cava inferiore in donne in gravidanza

Un gruppo speciale di pazienti con insufficiente flusso di sangue attraverso la vena cava sono donne in gravidanza, che sono prerequisiti per spremere il vaso con un utero allargato e anche i cambiamenti della coagulazione del sangue sono comuni con ipercoagulabilità.

Attraverso il corso, la natura delle complicanze e dei risultati, la trombosi della vena cava è considerata tra le varietà più severe di circolazione venosa, perché è coinvolta una delle più grandi vene del corpo umano. Le difficoltà di diagnosi e trattamento possono essere associate non solo all'uso limitato di molti metodi di ricerca in donne in gravidanza, ma anche alla rarità della sindrome stessa, che non è nemmeno scritta in letteratura specializzata.

Le cause della sindrome della vena cava inferiore possono essere la trombosi, che è particolarmente spesso combinata con l'occlusione dei vasi profondi delle gambe, delle vene femorali e iliache. Quasi la metà dei pazienti ha una via ascendente di trombosi.

La violazione del flusso sanguigno attraverso la vena cava può essere causata da una legatura mirata della vena al fine di evitare l'embolia delle arterie dei polmoni quando le vene degli arti inferiori sono danneggiate. Neoplasie maligne del reparto retroperitoneale, organi addominali provocano il blocco del LIP in circa il 40% dei casi.

In gravidanza, le condizioni per la compressione del IVC è in costante aumento l'utero, che è particolarmente evidente quando i frutti di due o più, la diagnosi di polidramnios o il feto è abbastanza grande. Secondo alcuni rapporti, segni di deflusso venoso nella vena cava inferiore si trovano a metà delle donne incinte, ma i sintomi si verifica solo nel 10% dei casi, e hanno espresso le forme - una donna su 100, con molto probabilmente una combinazione di disturbi della gravidanza di emostasi e malattie somatiche.

I segni clinici di trombosi della vena cava inferiore sono determinati dal suo grado, dal tasso di ostruzione del lume e dal livello al quale si è verificata l'occlusione. A seconda del livello di ostruzione, la trombosi è distale, quando un frammento della vena viene colpito al di sotto del punto in cui entrano le vene renali, in altri casi sono coinvolti segmenti di rene e fegato.

I principali segni di trombosi della vena cava inferiore sono:

  1. Dolore nell'addome e nella parte bassa della schiena, i muscoli della parete addominale possono essere tese;
  2. Gonfiore delle gambe, dell'inguine, dell'area pubica, dell'addome;
  3. Cianosi sotto la zona di occlusione (gambe, parte bassa della schiena, addome);
  4. Forse l'espansione delle vene sottocutanee, che è spesso combinata con una diminuzione graduale dell'edema a seguito dell'istituzione di circolazione collaterale.

Con la trombosi del rene, la probabilità di insufficienza renale acuta è elevata a causa della pletora venosa pronunciata. Allo stesso tempo, la capacità di filtrazione degli organi si deteriora rapidamente, la quantità di urina formatasi diminuisce bruscamente fino a quando non è completamente assente (anuria) e la concentrazione di metaboliti dell'azoto (creatinina, urea) aumenta nel sangue. I pazienti con insufficienza renale acuta contro trombosi venosa si lamentano di mal di schiena, la loro condizione peggiora progressivamente, si sviluppa intossicazione e la coscienza può essere disturbata dal tipo di coma uremico.

La trombosi della vena cava inferiore alla confluenza di affluenti al fegato si manifesta con forti dolori all'addome - epigastrica, sotto l'arco costale destra, è caratterizzata da ittero, il rapido sviluppo di sintomi ascite di intossicazione, nausea, vomito, febbre. In occlusione acuta dei sintomi nave apparire molto rapidamente, ad alto rischio di epatica acuta o insufficienza renale con un alto tasso di mortalità.

Le violazioni del flusso sanguigno nella vena cava a livello degli afflussi epatici e renali sono tra le varietà più gravi di patologia con un'elevata mortalità anche in condizioni di possibilità della medicina moderna. L'occlusione della vena cava inferiore sotto il sito di ramificazione delle vene renali procede in modo più favorevole, poiché gli organi vitali continuano a svolgere le loro funzioni.

Quando il lume della vena cava inferiore è chiuso, la sconfitta delle gambe è sempre bilaterale. I sintomi tipici della patologia includono il dolore, che colpisce non solo gli arti, ma anche l'area inguinale, l'addome, i glutei e il gonfiore, distribuiti uniformemente lungo la gamba, la parete anteriore dell'addome, dell'inguine e del pube. Sotto la pelle, i tronchi venosi ingrossati diventano evidenti, assumendo il ruolo di bypass del flusso sanguigno.

Più del 70% dei pazienti con trombosi della vena cava inferiore soffrono di disturbi trofici nei tessuti molli delle gambe. Sullo sfondo del grave gonfiore ci sono ulcere non cicatrizzanti, sono spesso multiple e il trattamento conservativo non porta alcun risultato. Nella maggior parte dei pazienti con uomini con una lesione della vena cava inferiore, la stasi del sangue negli organi pelvici e nello scroto provoca impotenza e sterilità.

Nelle donne in gravidanza con compressione della vena cava dall'esterno dell'utero in crescita, i sintomi possono essere piccoli o inesistenti con adeguato flusso sanguigno collaterale. I segni della patologia compaiono nel terzo trimestre e possono consistere in edema delle gambe, grave debolezza, vertigini e una condizione prematura nella posizione sulla schiena, quando l'utero si trova effettivamente sulla vena cava inferiore.

Nei casi gravi in ​​gravidanza, la sindrome della vena cava inferiore può manifestarsi con episodi di perdita di coscienza e grave ipotensione, che influenzano lo sviluppo del feto nell'utero, che subisce l'ipossia.

Per rilevare occlusioni o compressione della vena cava inferiore, la flebografia è utilizzata come uno dei metodi diagnostici più informativi. È possibile utilizzare ecografia, risonanza magnetica, esami del sangue per coagulabilità e analisi delle urine sono necessari per escludere la patologia renale.

Video: trombosi della vena cava inferiore, trombi di flottazione su ultrasuoni

Trattamento della sindrome vena cava inferiore può essere conservativa in anticoagulanti destinazione, terapia trombolitica, correzione di disturbi metabolici per infusione di una soluzione medicinale, ma con occlusioni massicce e altamente vascolare operazioni non possono fare a meno disposto. Trombectomia eseguita, la resezione delle aree vascolari, intervento chirurgico di bypass, volti a scarico di sangue in modo indiretto, bypassando il blocco. Per prevenire il tromboembolismo, vengono installati speciali filtri cava nel sistema dell'arteria polmonare.

Le donne incinte con segni di compressione della vena cava si consigliano di dormire o sdraiarsi solo sul fianco, escludere eventuali esercizi in posizione supina, sostituendoli con passeggiate e procedure idriche.

Sindrome della vena cava inferiore o delicatamente trombo!

Tra tutte le malattie delle navi venose, i più pericolosi sono i disturbi patologici che si sviluppano nel bacino della vena cava inferiore.

La compressione di questa nave più grande, che raccoglie il sangue dalle parti inferiori del corpo, porta a gravi conseguenze associate all'insorgenza dell'insufficienza cronica dell'apparato venoso e alla violazione della funzione degli organi interni.

La sindrome della compressione della vena cava inferiore è spesso identificata con la trombosi di questa nave, perché è la sua conseguenza o complicazione. Perché questa situazione si sta sviluppando, come affrontarla e se è possibile evitare una tale inversione di eventi?

Informazioni anatomiche e fisiologiche

La vena cavo inferiore (NPV) è uno dei vasi più grandi e più significativi del sistema circolatorio. Ha il proprio pool di una rete ramificata e raccoglie il sangue dall'intero pavimento del corpo inferiore.

Questa vena si trova sul lato destro dell'aorta nello spazio retroperitoneale (l'area della fibra dal diaframma alla pelvi piccola). All'interno della cavità addominale, il LIP passa dietro l'intestino tenue e il pancreas e scorre nella scanalatura trasversale del fegato.

Inoltre, la vena penetra attraverso il diaframma nella parte media del mediastino, dove trasferisce il sangue direttamente nella cavità dell'atrio destro. Non ci sono valvole nel NIP, il suo diametro varia a seconda del ciclo respiratorio da 21 a 35 mm (è più ampio sull'espirazione che sull'ispirazione).

La foto mostra il piano inferiore della vena

Il bacino della vena cava inferiore è il sistema più sviluppato e forte di vasi venosi nel corpo umano (contiene circa il 65% - 70% di tutto il sangue venoso). Questa rete è formata da navi di diversi calibri. Il NIP ha diversi affluenti. Alcuni di loro sono interni:

  • vasi venosi renali;
  • vene di ovaie e testicoli;
  • vene del fegato;
  • rami surrenali.

L'altra parte degli affluenti è i vasi parietali:

  • vene del diaframma;
  • vasi della regione lombare;
  • vene dei glutei (superiore e inferiore);
  • latero-sacrale;
  • affluenti ileali.

Qual è la vena cava inferiore, le sue funzioni e l'anatomia sono dettagliate nel video:

Da dove viene il problema

Sindrome della vena cava inferiore - un sintomo che si sviluppa a causa del blocco completo (occlusione) o parziale ostruzione (murale trombo), venoso tronco principale raccolta di sangue di estremità inferiori, addome e pelvi organi.

Ci sono 2 forme di questa condizione patologica: trombosi acuta della vena cava inferiore e ostruzione ostruttiva cronica.

La principale causa di occlusione di una grande nave è la trombosi ileofemorale (a livello delle vene iliache e femorali), che tendono a salire verso l'alto. Molto spesso, la sindrome della vena cava inferiore si verifica nelle seguenti situazioni:

  • sullo sfondo della gravidanza, specialmente un frutto prolifico o grande;
  • in presenza di tumori cavità addominale (fegato), spazio retroperitoneale (reni, pancreas) o piccola pelvi (sistema genito-urinario);
  • con fibrosi retroperitoneale (Malattia di Ormond) - compressione meccanica delle navi con tessuto adiposo scleroticamente alterato;
  • atresia congenita del lume del NIP;
  • trombosi e occlusione delle vene epatiche origine congenita o acquisita (sindrome di Bad-Chiari).

La prima ragione (la gravidanza) è la più comune. In termini successivi, l'utero in crescita comprime in una certa misura la vena cava inferiore, che si manifesta con l'aumento della pressione venosa nelle gambe e una diminuzione del ritorno di sangue al cuore.

La riduzione della gittata cardiaca e del volume del sangue in un piccolo circolo di circolazione sanguigna porta alla carenza di ossigeno dell'intero organismo. Tuttavia, la clinica della sindrome della compressione della vena cava inferiore si sviluppa solo nel 10% delle donne in gravidanza, in altre il deflusso venoso viene eseguito attraverso una rete di collaterali (bypass) che si formano.

Come si manifesta la violazione?

La gravità del quadro clinico della sindrome della vena cava inferiore dipende dal livello di occlusione o compressione del tronco venoso. Quando si sovrappone il lume al di sopra del sito di uscita dei vasi renali, si sviluppa danno renale (sindrome nefrosica con edema e aumento del contenuto proteico nelle urine) con ulteriore aumento dell'insufficienza renale.

Se il livello della lesione è inferiore alle vene renali, gli arti inferiori soffrono (vene varicose, numerose ulcere trofiche della parte inferiore della gamba, intorpidimento e gonfiore delle gambe).

Il dolore in questa patologia è più comune: gambe, inguine, zona lombare con glutei e addome.

Il gonfiore si esprime - di solito copre le gambe dall'inguine alle dita dei piedi, così come i genitali e la parte anteriore della parete addominale. vene sottocutanee aumento più visibili sulle gambe, meno - sulle cosce, addome fortemente visibile - su ciascun lato della parete addominale e sopra la vagina, sono unite nella parte superiore con un superficiali vene del torace.

Caratteristiche della sindrome della vena cava inferiore nelle donne in gravidanza a causa del fatto che la compressione della nave ha espresso grande utero (dopo 25-26 settimane) riduce la madre e il flusso ematico renale, che incide negativamente lo sviluppo e lo stato del feto.

Questo è particolarmente evidente nella posizione della donna sulla schiena - c'è una debolezza improvvisa, vertigini, soffocamento, abbassa la pressione sanguigna fino allo svenimento.

La futura madre ha ridotto la filtrazione glomerulare e altre funzioni renali, si può verificare improvvisamente il distacco prematuro della placenta e persino la rottura dell'utero. Tali donne hanno spesso segni di malattia varicosa ed emorroidi.

Diagnosi e principi di trattamento

Se si sospetta uno sviluppo della sindrome NIP, è necessaria un'assistenza medica di emergenza. Le misure diagnostiche consistono in realizzazione di flebografia con una sostanza contrastante, su quadri è possibile istituire la localizzazione di restringersi o il blocco di una vena. Per la completezza della diagnosi, vengono eseguiti anche gli ultrasuoni dei vasi e la risonanza magnetica. La diagnostica di laboratorio consiste nello svolgere analisi generali e biochimiche del residuo urinario e del sangue, la ricerca del sistema di coagulazione. La scelta di un regime di trattamento individuale viene nominata dopo la valutazione dei risultati dello studio.

Il trattamento può essere radicale operazionale e conservativo, quest'ultimo privilegiato. L'obiettivo della terapia farmacologica è eliminare il processo patologico e ripristinare il normale flusso sanguigno.

Per questo abbinato trombolitica singola dose e anticoagulante (diluizione del sangue e la rimozione di trombi), se necessario - a farmaci non steroidei anti-infiammatori, a volte c'è una necessità di farmaci antimicrobici indicati.

Inoltre, vengono utilizzate terapie compressive, procedure balneologiche e fisioterapiche.

I medici dell'intervento chirurgico si esercitano in rari casi, ad esempio, con formazione di massa di trombi negli arti inferiori o restringendo il lume del LEL sopra la posizione delle arterie renali. Efficace è il metodo di bypass autoveno, meno spesso - protesi della vena cava inferiore.

Conseguenze fino ad un risultato letale

La complicanza più formidabile è la trombosi nel sistema della vena cava inferiore, circa il 10% del numero totale di trombosi.

Molto spesso, questa condizione si sviluppa in modo ematogeno ascendente da vene di diametro più piccolo o come risultato della compressione della nave con un tumore.

Il quadro clinico di trombosi acuta, IVC dipende dalla velocità di avanzamento del trombi, il grado di ostruzione venosa lume tronco principale e dei suoi affluenti, così come un compensative percorsi collaterali forza di bypass. La prognosi peggiore è associata alla rapida progressione del trombo e allo sviluppo dell'embolia polmonare.

Il rapido sviluppo dell'ostruzione occlusale della vena cava inferiore si manifesta con forti dolori all'addome e alla schiena inferiori, edema e arto cianotico, che si sviluppa per l'intera lunghezza della trombosi.

L'occlusione della LIP nell'area dell'uscita delle vene renali contribuisce all'insorgere di gravi conseguenze, ad esempio, il danneggiamento del parenchima dell'organo con lo sviluppo di insufficienza renale.

L'occlusione nella zona dei vasi epatici porta a una violazione delle funzioni di base del fegato e alla trombosi del lume della vena porta, che grava significativamente sulla prognosi.

In questa localizzazione disturbare dolore addominale, specialmente sotto la costola destra e epigastrico, fegato e della milza, idropisia addominale, il pattern caratteristico aspetto di vene varicose sulla superficie anteriore della parete addominale, simile alla meduse testa.

Il pericolo che è meglio prevenire

Le misure preventive si basano sull'eziologia della condizione patologica.

Il compito è quello di prevenire il verificarsi di una ragione per lo sviluppo di tale violazione. raccomandazioni:

  • controllo del sistema di coagulazione del sangue, specialmente se esiste una predisposizione ereditaria all'aumento della trombosi;
  • Aspirina in una dose di 50-75 mg ogni giorno dopo aver consultato un medico;
  • ai primi sintomi di difficoltà nel corpo per chiedere aiuto allo specialista appropriato;
  • se la gravidanza è superiore a 26 settimane, non è possibile riposare o esercitare nella posizione "sdraiato sulla schiena";
  • si raccomanda un regolare esercizio fisico (camminare, nuotare);
  • nel processo di lavoro è la posizione preferita con una testa alta o seduta.

Con una diagnosi tempestiva del problema e la corretta adesione alle raccomandazioni dei medici, le previsioni per la sindrome NIP possono essere abbastanza incoraggianti.

Sindrome di compressione della vena cava inferiore in donne in gravidanza: sintomi e trattamento

Dal momento che la seconda metà della gravidanza, quando inizia la crescita più attiva dell'utero a causa del fatto che una pipsqueak in crescita o aumentare di peso, si può avvertire un certo disagio mentre giaceva sulla schiena, fino a quando ha perso conoscenza. Sono associati al fatto che l'utero schiaccia fortemente la vena cava inferiore, a causa della quale l'emodinamica cambia (il flusso di sangue attraverso i vasi della madre verso il cuore). Come la sindrome ma non richiede un trattamento medico, ma può spaventare notevolmente la futura madre dei suoi sentimenti, ed è importante sapere di più su di esso, per evitare disturbi improvvisi e per selezionare la corretta postura per il sonno e il riposo, in modo da non danneggiare il feto o la maggior parte mamma.

Caratteristiche dell'anatomia "incinta"

Anche se problemi di simile accade per le future mamme sono spesso particolarmente vicino al terzo trimestre, ma la copertura dettagliata nella sindrome letteratura popolare e edizioni speciali non si trova, perché non si applicano in quanto tale alle patologie della gravidanza o di malattia. Queste sono le caratteristiche dell'anatomia della futura madre e la posizione delle sue navi e dell'utero nella cavità addominale, che forma sensazioni simili. Per capire il meccanismo, vale la pena conoscere meglio l'anatomia.

Tutti sanno che dal cuore del tessuto il sangue scorre attraverso le arterie diramate ai capillari nei tessuti, e il dorso si raccoglie nelle vene, all'interno delle quali alla fine sfocia nel cuore. La vena cava è il più grande vaso del corpo, attraverso il quale il sangue scorre al cuore, quindi va ai polmoni - per essere arricchito con l'ossigeno. Nella sua struttura, ci sono due parti - la inferiore e la superiore, e in relazione alla nostra conversazione, è soprattutto la vena cava più bassa che è di interesse.

Raccoglie il sangue dal basso addome, dagli organi pelvici e dagli arti e si trova lungo la colonna vertebrale a destra. Nella sua struttura, è relativamente morbido ed elastico rispetto a un'arteria più elastica e densa, dove il sangue scorre sotto pressione. Pertanto, la vena è più facile da spremere o spremere in varie situazioni, anche durante la gravidanza. Ciò è dovuto ai cambiamenti nella circolazione del sangue che si verificano durante la gravidanza, alla crescita dell'utero e al cambiamento delle relazioni anatomiche nella cavità addominale.

Fin dall'inizio della gravidanza, il cuore e i vasi sanguigni subiscono cambiamenti fisiologici che adattano il corpo della donna al processo di portare il feto con successiva consegna sicura. K terzo trimestre, per garantire la fornitura ininterrotta di ossigeno sufficiente al feto, nel sistema vascolare si forma inoltre una media di 1000-1500 ml di sangue. Un aumento del volume di sangue circolante è necessario per assicurare che sia la madre che il feto, così come l'utero e la placenta, siano ben radicati e funzionino correttamente. E, raccolto da tutti i tessuti della madre nella parte inferiore del corpo, dalla vita in giù, il sangue scorre al cuore attraverso la parte inferiore della vena cava. È sotto pesante carico, ma accanto a lei c'è un utero in crescita, che può portare alla compressione del vaso venoso e allo sviluppo di questa sindrome. Quando una donna sdraiata sulla schiena nel periodo in cui l'utero ha già raggiunto una dimensione considerevole, Vienna, passando appena a destra della colonna vertebrale, è stato trasferito da, che è il motivo per cui si restringe drasticamente il lume e il flusso di sangue rallenta o cessa quasi. Di conseguenza, il flusso di sangue verso l'atrio destro e il ventricolo diminuisce bruscamente, il che fa sì che meno sangue entri nei polmoni, diminuisca la saturazione di ossigeno, che influisce sul rilascio di sangue al cervello e a tutti gli organi.

Questa condizione è percepita come un capogiro crescente con una sensazione di mancanza d'aria, oscuramento negli occhi e una condizione pre-svenimento. Se rimani in questa posizione per un lungo periodo di tempo, esso minaccia gravi complicazioni per la donna e il feto.

Fattori che contribuiscono alla formazione della sindrome

Aspettarsi che la manifestazione di tale sindrome possa essere un campo di 25-26 settimane di gravidanza e non più del 10% di donne. Ciò è dovuto alle peculiarità della posizione della vena, nonché a determinati fattori che aumentano le possibilità di sviluppare malessere. Ciò è principalmente dovuto ai seguenti punti:

  • un carico aggiuntivo con un aumento del volume di sangue circolante attraverso i vasi, almeno del 20-25%, che richiede un flusso sanguigno più intenso, anche attraverso le vene.
  • crescita attiva dell'utero, raggiungendo dal peso iniziale di 70-100 grammi in dimensioni in 1000 g o più.
  • aumento del peso del bambino, che nella posizione supina preme anche sull'area della colonna vertebrale, premendo le pareti della vena
  • aumentare il volume del liquido amniotico, che aumenta anche il peso dell'utero gravido.

Di conseguenza, la vena viene schiacciata di circa 6-7 kg di peso, a causa della quale le sue pareti si accartocciano, rendendo il lumen più stretto. Dato che il flusso del sangue attraverso le vene viene effettuato contro la forza di gravità, a causa dell'azione di aspirazione del cuore e della riduzione degli elementi attorno ai vasi, diventa chiaro che in tali condizioni del sangue, la perdita è molto più difficile. Aggiungo qui, e il fatto che l'utero gravido si alzi al rovescio, cambiando l'anatomia del diaframma e dei polmoni, che ostacola anche il flusso di sangue verso l'atrio.

Manifestazioni della sindrome venosa in gravidanza

Prima di tutto, una compressione acuta e pronunciata nella parte inferiore della vena cava porta ad una diminuzione della pressione sanguigna, che nelle donne in gravidanza è già ridotta. Se le cifre della pressione superiore scendono a 80 mm Hg e meno, minaccia di perdere conoscenza a causa dell'ipossia cerebrale. Nei casi più lievi, vi è una carenza di aria e mancanza di respiro, oscuramento degli occhi e acufeni, vertigini, accelerazione e approfondimento della respirazione. Sullo sfondo di improvvisi cambiamenti, potrebbe esserci un bruciore alla provocazione di nausea e persino vomito.

Per il feto, questa condizione non è meno pericolosa, e soffre anche di ipossia, che si manifesta nell'aumento della frequenza cardiaca a 160 battiti al minuto. Con l'ipossia prolungata, può rallentare.

In questo contesto c'è un aumento dell'attività fetale, i suoi movimenti e calci. L'ipossia a lungo termine è pericolosa per il feto in varie condizioni, persino nella morte.

Particolarmente prudente dovrebbe essere nelle ultime settimane di gravidanza e nelle donne con gravidanze multiple, con polidramnios, contro l'ipotensione arteriosa e quando si porta un feto di grandi dimensioni di oltre 4000 g.

Complicazioni della sindrome nelle donne in gravidanza

Secondo medici melone almeno una volta durante l'intero periodo della gravidanza fino al 80% delle donne ha incontrato il disagio associato con la sindrome di compressione delle vene, ma situazioni difficili con frequenti attacchi di vertigini e malessere tipico di non più del 10%.

Per questa sindrome ci sono anche complicazioni pericolose che si presentano con episodi prolungati del suo clampaggio. Quindi, in alcuni casi, minaccia il distacco prematuro della placenta, che soffre di ipossia. Il segno principale di questo sarà il sanguinamento, non accompagnato da alcun dolore. In questo caso, sono necessari i medici di emergenza.

Non meno importante conseguenza della sindrome è un aumento della pressione venosa nella regione delle vene sulle gambe e nella zona pelvica, che minaccia la formazione di allargamento varicoso o la progressione della patologia. È anche pericoloso sviluppare emorroidi sullo sfondo della compressione periodica delle vene dovuta al fatto che la pressione nella regione delle vene del retto aumenta bruscamente.

Per questa patologia, è anche pericoloso che anche sullo sfondo di cambiamenti appena percettibili per la madre, il feto possa soffrire in modo sostanziale. Secondo KTG, condotto al momento della compressione delle vene, se la madre è sdraiata sulla schiena, il battito cardiaco fetale può essere drasticamente rallentato in pochi minuti dopo la compressione, che lo minaccia di ipossia e gravi problemi di sviluppo.

Ho bisogno di cure?

Le donne che affrontano lo sviluppo di questa sindrome, nessun trattamento viene effettuato. Non hanno bisogno dell'uso di alcun farmaco. li per correggere la situazione, solo la posizione per dormire sul lato o una posizione semi-seduta durante i periodi di riposo. In questo caso, la vena rimane intatta e non si verificano cambiamenti. Dopo 25 settimane dal momento della crescita addominale, non è necessario scegliere una posizione per dormire non sul retro, girando verso sinistra e appoggiando per comodità diversi cuscini che aiutano a scaricare la schiena. Sarà utile anche la posizione del cuscino tra le gambe, che migliora la circolazione sanguigna negli arti.

Per la prevenzione della stasi venosa, è necessario muoversi di più e ricevere un esercizio dose-correlato sotto forma di camminare. Questo aiuta a normalizzare la circolazione del sangue nelle vene degli arti inferiori e del bacino, fornendole alla vena cava.

Parenkaya Alena, pediatra, revisore medico

1,670 visualizzazioni in totale, 1 visualizzazioni oggi

Sindrome della vena cava inferiore (occlusione della vena)

Blocco della vena cava inferiore - una delle forme più gravi di ostruzione venosa cronica nel decorso e nei risultati clinici. Le prime descrizioni morfologiche di questo tipo di patologia appartengono a Rhodius (1661), Haller (1760), Osier (1879).

La vera incidenza della vena cava inferiore inferiore, secondo la letteratura, è difficile da identificare, poiché poco lavoro è stato dedicato a questo problema. Questo può essere spiegato dalla relativa rarità di questa localizzazione della trombosi.

Di regola, lo sviluppo di ostruzione del tronco vena cava inferiore è unito a trombosi orofemoralny, essendo la sua continuazione o complicazione con forme ascendenti del processo. Questo gruppo comprende quelli in cui la vena cava inferiore è stata fasciata per la prevenzione dell'embolia polmonare nella tromboflebite acuta degli arti inferiori.

In tutti i pazienti, l'inferiore trombosi vena cava o in combinazione con trombosi iliaco-femorale, o diffusione a vene profonde degli arti inferiori, e alcuni pazienti aveva una combinazione di destra, in alcuni - mancini, e la maggioranza - due lati.

Le caratteristiche del quadro clinico della sindrome della vena cava inferiore, così come la sindrome della vena cava superiore, dipendono principalmente dal livello di occlusione del tronco della vena cava inferiore. Le forme più gravi di questa sindrome sono osservate con alte occlusioni del tronco, quando l'occlusione della vena cava inferiore è combinata con l'ostruzione delle vene epatiche e con lo sviluppo della malattia di Chiari o sindrome nefrosica. Queste localizzazioni del processo trombotico nella vena cava inferiore di solito portano alla morte, anche se recentemente sono comparsi studi sperimentali e persino clinici con esiti favorevoli delle operazioni.

Con lesione del segmento inferiore, infrarenale vena cava inferiore in concomitanza con la sconfitta dei profondi arti rete venosa quadro clinico è composto principalmente da sintomi di insufficienza venosa cronica degli arti inferiori, compresi i sintomi più gravi come profonde stinchi trombosi venosa e trombosi ileofemorale.

Blocco della vena cava inferiore causa sempre un danno bilaterale agli arti inferiori.

I dolori sono diffusi, diffusi all'arto inferiore, regione inguinale, glutei e cavità addominale. L'edema è anche espresso: nella maggior parte dei pazienti, la circonferenza della coscia e della gamba è aumentata di 8-10 cm o più. L'edema afferra in modo uniforme l'intero arto inferiore fino ai piedi, spesso i genitali, i glutei e la parete addominale anteriore.

Le vene sottocutanee dilatano la varicosi sulla parte inferiore della gamba, meno - sulla coscia, particolarmente forte - sopra il pube e lungo il margine anteriore della parete addominale; salendo, si anastomizzano con le vene superficiali della parete toracica.

Ulcere trofiche multiple su entrambe le gambe sono caratteristiche per l'occlusione della vena cava inferiore. Le ulcere trofiche erano presenti nel 73% dei pazienti, con il 5% di avere ulcere multiple su una gamba e il 22% di pazienti con entrambe le gambe. Le ulcere sono localizzate in parti diverse della parte inferiore della gamba e quasi non cedere a un trattamento conservativo. Tra gli altri sintomi abbastanza persistenti, va rilevata l'impotenza.

Tra i metodi di esame aggiuntivi, il più grande valore è rappresentato dalla flebografia. In questo caso, la flebografia distale può essere combinato con pelvica. Nello studio dei pazienti con trombosi iliaco-femorale e flebografia pelvica - con cavagraphy retrograda con la localizzazione iliaco-cavale di ostruzione venosa cronica. a sindrome della vena cava superiore venografia è effettuata sia attraverso l'arteria succlavia, con la sindrome di Paget - Shrettera - attraverso la vena cubitale base. Un'altra tecnica importante è la flebomanometria. Da un lato, chiarisce la gravità della malattia, e dall'altro - rende possibile determinare la differenza di pressione tra il sistema venoso e danneggiato il dipartimento di salute e quindi stabilire i parametri per l'imposizione autovenous bypass, come noi crediamo che solo una pendenza di almeno 50 mm di acqua. Art. farà funzionare uno shunt autovenous.

Cosa si intende per sindrome della vena cava inferiore

La sindrome della vena cava inferiore è una condizione patologica in cui la nave è ostruita da un trombo che blocca la strada verso il flusso sanguigno.

Questo fenomeno anormale impedisce il normale processo di microcircolazione del sangue, che influisce negativamente sul funzionamento del miocardio. La sindrome della vena cava inferiore è vista come una delle forme più pericolose di ostruzione venosa con decorso cronico. La patologia viene diagnosticata in una piccola percentuale di pazienti, poiché i trombi nelle vene genitali inferiori sono estremamente rari.

eziologia

La sindrome della vena cava inferiore non può sorgere come fenomeno indipendente. Il più delle volte, i blocchi della nave sono preceduti da condizioni come trombosi ileofemorale, caratterizzato da un processo ascendente o accompagnato da complicazioni. Inoltre, la causa dell'ostruzione venosa cronica può essere tromboflebite acuta degli arti inferiori, a cui viene bendata la vena cava inferiore per prevenire lo sviluppo di embolia polmonare.

La condizione patologica, di regola, è combinata con trombosi dell'arteria ileo-femorale o tromboembolia venosa profonda sulle gambe. Nella maggior parte dei casi, la lesione è bilaterale, meno spesso sul lato destro o sul lato sinistro.

Quadro clinico

La natura delle manifestazioni della sindrome della vena cava inferiore dipende direttamente dal grado di occlusione del suo tronco.

I sintomi più gravi sono accompagnati da un'occlusione elevata del vaso, che è completata dall'ostruzione delle vene epatiche o della sindrome nefrosica. Con tali condizioni, c'è un'alta minaccia di morte. Tuttavia, grazie alle moderne tecnologie, fino ad oggi, le operazioni per il trattamento della trombosi della vena cava inferiore hanno spesso una prognosi favorevole, purché venga eseguita una correzione chirurgica tempestiva.

L'occlusione del segmento inferiore del canale venoso, combinata con il danno ai vasi profondi degli arti inferiori, procede meno gravemente. Pazienti con sintomi di insufficienza venosa cronica delle gambe. Ci possono anche essere segni di trombosi ileo-femorale.

Caratteristica: la sindrome della vena cava inferiore causa danni ai vasi sanguigni di entrambe le estremità inferiori.

sintomatologia

I principali segni di patologia sono:

  • sensazioni dolorose di diversa intensità, che si estendono fino alla zona inguinale, glutei, fianchi;
  • gonfiore pronunciato, che copre l'intero arto inferiore, fino ai genitali esterni, glutei e dita dei piedi;
  • gonfiore delle vene nella regione sovrapubica e nella parte anteriore della parete addominale;
  • la formazione di ulcere trofiche multiple sulla pelle di entrambe le gambe, in particolare sulle gambe.

conclusione

Per diagnosticare "la sindrome della vena cava inferiore" è possibile dopo aver effettuato questo tipo di ricerca come la flebografia distale e pelvica.

Inoltre, ai pazienti viene prescritta la flebomanometria, i test di laboratorio su sangue e urine e la diagnostica per la coagulazione del sangue.

Il trattamento della malattia può essere medicato o operativo.

La terapia conservativa ha principalmente lo scopo di inibire il processo patologico e ripristinare la normale circolazione sanguigna. Ai pazienti si applicano anticoagulanti, farmaci antinfiammatori, antibiotici. È necessario trattare la causa sottostante della sindrome. In caso di inefficacia delle misure adottate, i pazienti eseguono una correzione operativa.

Sindrome della vena cava inferiore

A volte, durante la gravidanza e non solo, diagnosticare la sindrome della vena cava inferiore. Chiamare questa sindrome la malattia non è del tutto corretta: piuttosto, è una violazione dell'adattamento del corpo all'ampliamento uterino o ad altri cambiamenti nella circolazione venosa.

Nella maggior parte dei casi, la sindrome si trova in donne con parto plurimo, polidramnios, feti di grandi dimensioni, in gravidanza, in combinazione con ipotensione vascolare, così come tumori e disturbi della coagulabilità del sangue.

Codice ICD-10

Cause della sindrome della vena cava inferiore

La causa originale della sindrome non è stata ancora definitivamente stabilita. Tuttavia, è dimostrato che i fattori provocatori possono essere:

  • alta coagulabilità del sangue;
  • alterata composizione biochimica del sangue;
  • malattie venose infettive;
  • fattore ereditario

Oltre al periodo di portamento del bambino, la sindrome della vena cava inferiore può svilupparsi molto più raramente con echinococcosi, processi tumorali nella cavità addominale. I pazienti con patologie simili dovrebbero essere particolarmente attenti alla loro salute.

patogenesi

La patogenesi della sindrome è specifica, ma dipende dalle caratteristiche del particolare organismo. Molto spesso vi è una violazione della pervietà della base della vena cava inferiore, che può essere spesso combinata con la formazione di un trombo nella zona interessata della nave.

Sintomi della sindrome della vena cava inferiore

I sintomi di questa sindrome dipendono dal grado di bloccaggio o blocco del lume della vena cava inferiore. I segni più pronunciati sono osservati con il blocco massimo della nave in combinazione con il deterioramento della permeabilità delle vene del fegato e dei reni.

I primi segni della sindrome, a cui dovresti prestare attenzione, sono le sensazioni del "gattonare" nelle gambe, seguito dal torpore.

Inoltre, la malattia si sviluppa in base alla localizzazione dell'occlusione della vena cava inferiore.

  • Se la vena cava inferiore si sovrappone al sito di divergenza delle arterie renali, possono verificarsi le seguenti manifestazioni:
    • sindrome nefrosica;
    • gonfiore degli arti inferiori;
    • proteine ​​nelle urine;
    • insufficienza renale.
  • Se l'occlusione si verifica sotto il sito di divergenza delle vene renali, quindi l'aspetto di tali sintomi:
    • emorragie sotto la pelle (lividi);
    • edema degli arti inferiori e organi genitali;
    • vene varicose;
    • dolore e debolezza alle gambe.

Inoltre, la pressione sanguigna può aumentare, la debolezza e una sensazione di ansia possono apparire e la palpitazione può intensificarsi.

Sindrome della vena cava superiore e inferiore

C'è una sindrome della vena cava superiore e inferiore a causa di un disturbo circolatorio nella vena cava superiore.

Fisiologicamente, attraverso la vena cava superiore, il sangue venoso scorre dalla parte superiore del tronco. Il normale flusso sanguigno può essere disturbato da processi tumorali, aneurisma, ingrossamento dei linfonodi, trombi.

Di solito una sindrome simile si sviluppa gradualmente. Il paziente può notare cefalea periodica, disturbi del sonno, sanguinamento del naso o della gola, problemi alla vista, difficoltà nell'addormentarsi in posizione sdraiata. Nel tempo, il paziente sviluppa gonfiore, colorazione blu e scarico delle vene della parte superiore del corpo. Allo stesso tempo, i sintomi della patologia di base, che inizialmente ha provocato l'ostruzione, sono rivelati.

Il trattamento della sindrome delle vene cave superiori e inferiori è assegnato a seconda del grado di occlusione e della sua localizzazione. La terapia conservativa comporta la ricezione di farmaci fibrinolitici, anticoagulanti e disaggreganti.

Complicazioni e conseguenze

la sindrome della vena cava inferiore nelle donne in gravidanza non comporta necessariamente conseguenze negative. Il fatto che i pazienti deflusso di sangue venoso dalla parte inferiore del corpo avviene attraverso le vene spaiati e vertebrali, quindi la sindrome della vena cava inferiore non può essere accompagnato da circolazione sanguigna.

Il pericolo è rappresentato da una situazione in cui si sviluppa uno stato di collasso. Di solito questo accade durante l'operazione "cesareo" e viene preso in considerazione dai medici.

Con una significativa depressione della vena cava inferiore da parte dell'utero, la circolazione del sangue direttamente nell'utero e peggiora i reni. Di conseguenza, la condizione del bambino non nato soffre, così come la filtrazione glomerulare di una donna è compromessa. I processi elencati possono servire come cause del distacco prematuro della placenta, della formazione di trombi e vene varicose.

Diagnosi della sindrome della vena cava inferiore

Metodi di laboratorio: esami generali del sangue e delle urine, biochimica del sangue, valutazione della coagulabilità del sangue.

  • flebografia (tipo di esame a raggi X, che viene eseguito dopo iniezione endovenosa di mezzo di contrasto, che consente di determinare il punto di restringimento della nave);
  • Ecografia Doppler;
  • scansione fronte-retro;
  • metodo di risonanza magnetica o flebografia computerizzata.

Cosa è necessario esaminare?

Diagnostica differenziale

La diagnosi differenziale è volta ad escludere la compressione extravasale della vena cava inferiore da parte di un tumore o processo infiammatorio. È importante determinare la presenza o l'assenza di un tumore mediante ecografia, TC o flebografia.

A chi rivolgersi?

Trattamento della sindrome della vena cava inferiore

Al momento, non esiste uno schema chiaro per il trattamento della sindrome della vena cava inferiore. Nella maggior parte dei casi, la terapia conservativa viene utilizzata con la prescrizione obbligatoria di farmaci che influenzano la coagulazione del sangue, sia gli effetti diretti che quelli indiretti.

Quando si prescrive un medicinale, è necessario tenere conto della durata della malattia, che per questa sindrome non può essere determinata in modo pratico. È noto che gli agenti antitrombotici hanno il massimo effetto solo negli stadi iniziali della formazione dell'occlusione.

Altrettanto importante è il mantenimento del normale funzionamento dei reni e del fegato.

Applicato prima e dopo l'intervento chirurgico, più spesso con 0,3 ml di iniezione p / k.

Sanguinamento, ematomi sottocutanei, emorragie.

Il farmaco non viene utilizzato per via intramuscolare.

Il più delle volte assunto per via orale, da 2 a 10 mg al giorno.

Sanguinamento, emorragia, anemia, dermatite, mal di testa.

Durante il corso terapeutico, il livello di coagulazione del sangue deve essere monitorato.

Mezzi per la terapia di infusione. La dose del farmaco viene selezionata solo individualmente.

Gengive sanguinanti, lividi, arrossamento della pelle, sanguinamento interno.

Assegnare con cautela nelle malattie del fegato e dei reni, così come nella vecchiaia.

Immettere flebo endovena, da 10 a 1000 ml al giorno.

Vomito, prurito della pelle, dolore nella parte bassa della schiena.

Durante il trattamento, la funzione renale è sempre monitorata.

Prendi 75 mg tre volte al giorno.

Palpitazioni cardiache, dispepsia, trombocitopenia, tinnito, senso di debolezza.

Non è raccomandato assumere in concomitanza con bevande contenenti caffeina.

Le principali vitamine che aiutano a rafforzare le pareti venose sono il tocoferolo e l'acido ascorbico. Il cibo ricco di queste vitamine riduce la probabilità di coaguli di sangue e l'intasamento della vena cava inferiore.

Il tocoferolo (E) è presente in fagioli, cereali, fegato, broccoli e oli vegetali.

L'acido ascorbico è in quantità sufficiente in bacche, uva, kiwi e agrumi.

Inoltre, è desiderabile mangiare cibi ricchi di carotene, di routine e anche di elementi in traccia come rame, ferro e zinco. Per fare questo, è necessario cucinare più spesso piatti da cavoli, noci, frutta rossa e verdura, carne.

Tra i prodotti farmaceutici, sono particolarmente raccomandati Aevit e Ascorutin e prescrivono 1 compressa o capsula due volte al giorno per 3-4 settimane. A gravidanza è necessario selezionare una preparazione di vitamina solo sotto il controllo del dottore.

Il trattamento fisioterapico per la sindrome della vena cava inferiore è estremamente raro. Forse la nomina di terapia fisica, terapia manuale (secondo la testimonianza).

L'omeopatia per molti anni ha trattato malattie di questo tipo, come la sindrome della vena cava inferiore. I medici dell'omeopatia in questo caso sono invitati a utilizzare fondi che rafforzano le pareti vascolari, regolano la circolazione sanguigna e migliorano le proprietà del sangue. Le tattiche di trattamento sono generalmente determinate in base alla malattia o condizione che potrebbe provocare un blocco della vena.

Recentemente, i seguenti farmaci omeopatici sono di interesse:

  • Crotalus (rattlesnakes strisce) - marchio tallone usato mezzi come Krotalus tallone-e-Krotalus tallone forte, in diluizioni di 12, 30, 200;
  • Aesculus (Buckeye estrattore) - somministrata come iniezioni (preparazioni Aesculus Ingeel e Aesculus Ingeel Forte), sia come soluzioni tallone Aesculus, Arnica tacco Arteria tacco o 10-15 gocce tre volte al giorno;
  • Vipera berus (una preparazione da veleno di una vipera) - è usato nella forma di iniezioni di preparazione Vipera berus Ingeel. Dosaggio D-15, 30, 200.

Inoltre, i farmaci possono essere somministrati, predisposto sulla base dei fattori di coagulazione. Trombina, il fibrinogeno, fibrina, ecc In futuro, si raccomanda di utilizzare mezzi Aorta suis Ingeel, Arteria suis Injeel, Vena suis Ingeel, che sono fatte di materiale trombotico.

Il trattamento chirurgico è prescritto per la trombosi della vena cava inferiore:

  • in presenza di tromboembolismo del lume della vena cava inferiore;
  • con il blocco dei vasi venosi del fegato o dei reni con una violazione della funzione degli organi;
  • coartazione della vena cava inferiore;
  • con una "trombosi preimpostata" (più di 14-20 giorni).

Le operazioni non sono raccomandate se il paziente ha scompenso cardiaco, un nuovo tratto di vasi cerebrali.

L'operazione viene eseguita in anestesia intubazione con l'uso di farmaci di azione muscolare rilassante. Il chirurgo esegue una laparotomia mediana, una toracofrenolombutomia o vari tipi di accesso extraperitoneale. Il tronco della vena cava inferiore era isolata e applicato clip producono rimozione radicale di trombi o altre cause che impediscono la normale circolazione del sangue nel vaso. Se viene rilevata un'area ristretta, viene eseguita una dilatazione del palloncino con ulteriore stent.

Trattamento popolare

In consultazione con un medico, puoi utilizzare le seguenti ricette popolari:

  • Prendere 15 g di foglia di verbena, infornare in un bicchiere di acqua bollente. Prendi 1 cucchiaio. l. ogni ora, fino a quando la condizione migliora.
  • Bere terzi tazza di infuso di mosto, piantaggine, Cudweed, coriandolo, radici di liquirizia di San Giovanni e le successioni. Per preparare l'infusione, hai bisogno di 2 cucchiai. l. una miscela equivalente delle piante elencate e 220 ml di acqua bollente. Il farmaco viene assunto mezz'ora prima di un pasto.
  • Prendere terra noce moscata, spremuta con acqua tiepida o tè.
  • Prendere all'interno 0,3 g di mummia due volte al giorno, può essere combinato con miele e latte. Durata dell'ammissione - fino a 25 giorni consecutivi.

Il trattamento a base di erbe include spesso complesse ricette multicomponente:

  • Una miscela di 25 g di achillea, 100 g di elicriso colore, 50 g di foglie di mirtillo, 50 g di corteccia spinoso e le stesse foglie di betulla. Preparato 1 cucchiaio. l. raccogliere 250 ml di acqua bollente, insistere in un thermos per almeno 4 ore. Bere 100 ml tre volte al giorno prima dei pasti.
  • Preparare una miscela equivalente di foglia di salvia, colore della camomilla, rizoma althea e semi di lino. Due cucchiai della collezione vengono versati con acqua bollente (250 ml), bevuti per tutto il giorno.
  • Preparare una raccolta di parti uguali di equiseto, coni di luppolo, erba trifoglio dolce. Preparato 2 cucchiai. l. raccolta in 250 ml di acqua bollente, riposare per 2 ore e bere 100 ml tre volte al giorno prima dei pasti.

prevenzione

La prevenzione può essere basata sulle probabili cause della sindrome della vena cava inferiore. È importante prevenire l'insorgenza del problema e anche prevenire le riacutizzazioni.

  • È necessario controllare il grado di coagulabilità del sangue. In caso di anomalie, consultare un medico per ulteriori trattamenti o misure preventive.
  • È desiderabile trattare prontamente qualsiasi malattia del sistema cardiovascolare e la formazione di sangue.
  • Ai primi segni della sindrome della vena cava inferiore, devi vedere un dottore. L'automedicazione in questo caso è inaccettabile.

prospettiva

I medici nella maggior parte dei casi danno una prognosi relativamente buona della malattia. L'unica condizione: la sindrome della vena cava inferiore deve essere rilevata in modo tempestivo.

Esperto medico-editor

Portnov Alexey Alexandrovich

Istruzione: Kyiv National Medical University. AA Bogomolets, specialità - "Affari medici"

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Rimozione minimamente invasiva e tradizionale di emorroidi: tipi di operazioni, indicazioni e controindicazioni

Motivi

I metodi chirurgici per il trattamento delle emorroidi sono di solito eseguiti negli ultimi stadi della malattia, quando la terapia conservativa non produce risultati positivi, o quando è esacerbata, che è accompagnata da dolore insopportabile....

Come alleviare rapidamente l'infiammazione delle emorroidi

Motivi

I pazienti che soffrono di emorroidi valutano la condizione durante l'esacerbazione della patologia, così difficile da sopportare. Il dolore forte e duraturo riduce notevolmente il livello di benessere della vita....