Scleroterapia, scleroterapia delle vene delle gambe: indicazioni, condotta, risultato

Struttura

Il problema delle vene varicose non perde la sua rilevanza anche nonostante l'uso attivo da parte di specialisti dei moderni metodi di trattamento della patologia. Il numero di pazienti cresce e ognuno di loro desidera non solo subire un trattamento efficace e, se possibile, risparmiatore, ma anche eliminare i segni esterni della malattia, che causano un notevole disagio.

La scleroterapia per oggi è riconosciuta come uno dei modi più efficaci per trattare le vene varicose e le teleangiectasie di qualsiasi localizzazione. Il metodo è ampiamente utilizzato e si è dimostrato non solo efficace, ma anche sicuro, perché complicazioni dopo scleroterapia - piuttosto eccezione alla regola, e anche nelle forme avanzate della malattia in pazienti con un certo numero di procedura è comorbidità di successo.

Vene varicose delle gambe - una patologia molto comune, con il numero di pazienti in costante aumento e la loro età sta diventando più giovane. Tra i pazienti delle cliniche vascolari vi sono molte giovani donne che non sono tanto sintomatiche del medico, ma segni esterni della malattia.

I cambiamenti vascolari sono promossi da fattori ereditari, sovrappeso, gravidanza e parto, lavoro forzato a lungo termine o lavoro sedentario. Ridurre l'attività motoria, che pecca l'umanità moderna, provoca in misura non minima vene varicose e molti altri problemi con le navi.

Ci sono molti modi per prevenire la patologia del piede venoso, ma molti li trascurano e vengono dal medico con le forme già iniziate della malattia. La scleroterapia è principalmente finalizzata all'eliminazione del piccolo calibro visibile dall'occhio e dei cosiddetti asterischi vascolari, ma anche con le vene varicose sviluppate, è in grado di ridurre le manifestazioni della malattia, anche se difficilmente porterà a una cura completa.

Per vena trattamento scleroterapia è stato il più efficace, è importante non ritardare una visita a una pianificazione specialista e il trattamento dovrebbe scegliere compartimento vascolare con una buona reputazione, in cui esperti e specialisti altamente qualificati.

La scleroterapia ha una serie di vantaggi rispetto ad altri metodi di trattamento della patologia vascolare:

  • Tenerezza minore;
  • Possibilità di realizzazione in presenza di controindicazioni a trattamenti più radicali;
  • Eccellente risultato estetico;
  • Bassa frequenza di complicazioni e reazioni avverse, cioè sicurezza per il paziente;
  • La possibilità di un trattamento ambulatoriale senza limitare la normale attività e il lavoro;
  • Effetto evidente dopo la prima procedura di sclerosante.

Indicazioni e controindicazioni alla scleroterapia delle vene delle gambe

La scleroterapia può essere utilizzato da solo come trattamento primario della malattia vascolare, e in combinazione con altri metodi - la rimozione chirurgica di grande varicose tronco modificato trattamento radiofrequenza, fotocoagulazione laser.

Una delle principali condizioni di scleroterapia delle vene degli arti inferiori è la fase iniziale della patologia. Tali pazienti possono essere limitati alla scleroterapia e possono essere curati senza chirurgia e dolore. In altri casi, il trattamento chirurgico è completato dalla scleroterapia delle vene per ottenere un risultato cosmetico migliore.

Per il medico-flebologo o chirurgo vascolare deve essere maneggiato con la comparsa delle "maglie" visibile occhio venose alle gambe, e se ci fossero pesantezza, gonfiore addominale, gonfiore dopo una giornata "in piedi", le vene diventano sporge sopra la superficie della pelle, e la pelle stessa ha acquisito un bluastro ombra, quindi con una visita a uno specialista non può essere ritardato.

La sclerosi delle navi ha un valore indipendente quando:

  1. Vene varicose reticolari superficiali;
  2. Teleangiectasia ("asterischi vascolari");
  3. Emorroidi.

Con i cambiamenti vascolari superficiali, la principale lamentela dei pazienti è un difetto estetico, mentre altri segni di patologia potrebbero non essere espressi. In questo caso, il estetico scleroterapia, che, se non per sempre, salverà molto a lungo il paziente dal problema esistente.

Come un ulteriore metodo di scleroterapia trattamento mostrato quando espresso varici volta rimosso chirurgicamente venose nodi principali e vasi perforanti minori e affluenti venosi creando sclerosi. Questo approccio riduce il trauma complessivo dell'intervento e il risultato lo rende più esteticamente vantaggioso.

Un grosso problema, soprattutto per gli anziani, sono le ulcere trofiche che appaiono a causa dello scarico del sangue venoso attraverso i vasi perforanti e il suo ristagno nel canale superficiale. Anche in casi così gravi, la scleroterapia, condotta a vista, produce un risultato eccellente con un trauma minimo.

Alla scleroterapia delle vene sulle gambe, nonostante la sicurezza del metodo, ci sono controindicazioni. Tra questi:

  • Gravidanza e allattamento, poiché l'effetto degli sclerosanti sul feto in via di sviluppo e sul bambino che può ricevere il farmaco dal sangue della madre o del latte materno non è stato studiato;
  • Allergia agli agenti sclerosanti;
  • Grave patologia concomitante (diabete, ipertensione arteriosa, difetti cardiaci);
  • Processi infiammatori eczematosi e infettivi sulla pelle nei luoghi di presunta iniezione di soluzioni sclerosanti;
  • Aterosclerosi delle arterie delle gambe della fase trascurata;
  • Trombosi e flebiti del sistema venoso.

Preparazione per il trattamento

Dall'estate del vene varicose tendono a peggiorare nel gonfiore delle gambe e, più in generale, la malattia porta più il disagio, il trattamento è meglio pianificare per il resto dell'anno, e in estate sarà possibile liberamente ai piedi nudi, di nuotare e di essere al sole. Inoltre, con il caldo, quasi nessuno vorrà trascorrere diversi giorni in bende strette senza la possibilità di fare la doccia.

La preparazione per la scleroterapia delle vene sulle gambe comprende un esame completo del paziente, la preparazione di un piano di trattamento, la selezione del metodo sclerosante più efficace e la preparazione e il calcolo del numero approssimativo di sessioni, a seconda della prevalenza della patologia.

  1. Analisi del sangue generali e biochimiche, analisi generale delle urine;
  2. Esame del sangue per la coagulazione;
  3. Raggi X al torace;
  4. Analisi per la sifilide, l'HIV, l'epatite, che sono incluse nella lista standard degli esami prima di qualsiasi trattamento;
  5. Esame ad ultrasuoni dei vasi delle gambe per determinare lo stadio della malattia e la scala del trattamento imminente.

Prima della procedura di scleroterapia, un terapeuta dovrebbe essere visitato per escludere un numero di malattie concomitanti che possono diventare un ostacolo alla procedura o sottoporsi a un trattamento appropriato.

Un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta ai farmaci già assunti. L'acido acetilsalicilico, come i farmaci antinfiammatori non steroidei, deve essere completamente abolito a causa del rischio di sanguinamento. Circa l'assunzione di farmaci ormonali, compresi i contraccettivi, è necessario dire al medico, in quanto possono provocare trombosi. È chiaro che il fumo e l'alcol dovrebbero essere esclusi dallo stile di vita nella fase di pianificazione della scleroterapia.

La preparazione per la scleroterapia degli "asterischi" e delle vene immediatamente prima dell'operazione è estremamente semplice e consiste nel lavaggio igienico dei piedi, mentre è impossibile eseguire l'epilazione o la rasatura che traumatizza la pelle. Lozioni e creme sono meglio rimandare al momento del pieno recupero, non hanno bisogno di trattare la pelle prima della manipolazione.

La scleroterapia delle vene varicose viene eseguita su base ambulatoriale, non è necessario ricoverare il paziente, questo è un altro vantaggio significativo del metodo rispetto al trattamento chirurgico. La clinica deve venire in vestiti e scarpe spaziose e comode, avendo cura di come arrivare a casa allora. La maggior parte degli sclerosanti comprende l'alcol, quindi non è consigliabile sedersi dopo il trattamento ed è improbabile che lo stesso paziente voglia farlo. Un paio d'ore prima della sessione di trattamento vale un po 'di merendine, ma non è necessario consumare una grande quantità di liquido, perché per un po' devi sdraiarti sul tavolo operatorio.

La scleroterapia non causa dolore, quindi non c'è bisogno di anestesia e, inoltre, di anestesia generale. Inoltre, la composizione dei farmaci moderni include già antidolorifici, quindi il massimo che il paziente può provare è una leggera sensazione di bruciore abbastanza tollerabile nel punto di iniezione di aghi o microcatetere. L'assenza di dolore riduce significativamente il circolo di controindicazioni e facilita il decorso dell'operazione e del periodo di recupero.

Scleroterapia e farmaci usati

La molteplicità di sedute di scleroterapia delle vene sulle gambe dipende dalla prevalenza della patologia dal risultato dell'esame visivo e degli ultrasuoni. In media, sono sufficienti due o tre sedute per le quali il medico produce da diverse a 10 iniezioni dello sclerosante.

A seconda della natura dell'agente sclerosante utilizzato, distinguono:

  • liquido;
  • Tecnica peniena di scleroterapia (forma di schiuma).

Nel primo caso, la sostanza liquida, solitamente in base all'alcol, viene iniettata nel serbatoio da una siringa. Scleroterapia a schiuma significa la somministrazione di una sostanza sotto forma di schiuma, che si ottiene immediatamente prima della somministrazione, cioè la preparazione stessa è inizialmente liquida.

Il vantaggio della scleroterapia con schiuma può essere considerato una dose minore del farmaco, perché la schiuma può occupare più spazio della sostanza liquida, il che significa che il rischio di reazioni avverse allo sclerosante è ridotto. Un altro vantaggio della schiuma scleroterapia è la possibilità di riempire una nave con un calibro più grande rispetto a una tecnica liquida. La schiuma sembra gonfiarsi nel lume della vena, raggiungendo tutte le sue pareti.

La scleroterapia a schiuma (metodo a schiuma) è considerata la direzione più moderna e promettente del trattamento delle varici. La schiuma è una miscela del principio attivo con le bolle di gas riempie uniformemente il vaso, "spremitura" del suo sangue, e la sua azione dannosa provoca grave spasmo, in cui subito dopo somministrazione del farmaco lume della vena può essere ridotto fino a cinque volte.

Integrazione con scleroterapia con ultrasuoni (echosclerotherapy) consente al chirurgo di valutare l'efficacia della procedura al momento, riducendo il numero di recidive e le operazioni ripetute e consente anche il trattamento delle vene varicose di grandi tronchi venosi. Tra i farmaci che sono in grado di schiumare, il leader è riconosciuto etoksisklerol - non è solo altamente efficace, ma anche sicuro.

Al momento di iniezioni che il paziente si sente un leggero formicolio o bruciore, che sono la norma, e se ci sarà vertigini, nausea, dolore intenso, un senso di nausea o febbre, si deve informare immediatamente il medico, in quanto questi sintomi possono parlare di allergie o ipersensibilità ai componenti del farmaco usato.

La stessa manipolazione dello sclerosante è abbastanza semplice: con l'aiuto di speciali piccoli aghi o microcatetri, il medico fa delle punture al posto delle vene dilatate, introducendo un mezzo per sclerosarle. Quando si sclerosano grandi vasi, la manipolazione viene eseguita sotto controllo ecografico, in modo che la sostanza attiva riempia anche quelle aree che non sono visibili agli occhi.

Una volta all'interno del recipiente, il farmaco provoca l'asettico infiammazione parete venosa, come qualsiasi altro materiale estraneo è penetrato nel corpo, per cui i recipienti sono caduti, il lume del tessuto connettivo invaso che dissolve gradualmente nel tempo, e il difetto esterna in una rete venosa scompare.

La scleroterapia di asterischi si presenta allo stesso modo dei vasi più grandi. La tecnica di crioscleroterapia può essere utilizzata, quando si utilizza una termocamera, vengono rilevati afflussi vascolari di telangiectasia e l'introduzione di una preparazione di schiuma viene effettuata con l'azione di un flusso di aria fredda.

Dopo l'introduzione dello sclerosante, la gamba è ben fasciata e la tela di compressione viene messa sopra, che non deve essere rimossa almeno durante il primo giorno. Il secondo giorno il dottore di solito permette di sbottonarsi la gamba, ma la maglieria viene indossata per almeno 10 giorni, più spesso - circa due settimane. La compressione immediatamente dopo l'introduzione dello sclerosante è necessaria per garantire che la vena non sia lisciata e che le sue pareti siano saldamente "incollate" l'una all'altra. Inoltre, la terapia compressiva aiuta ad evitare trombosi, lividi e recidiva di varicosi in seguito.

Video: scleroterapia

Possibili complicanze della scleroterapia delle vene

Reazioni avverse dopo scleroterapia dei vasi delle gambe sono considerati rari, e più spesso sono associati sia con grave malattia inizialmente, o mancato rispetto delle raccomandazioni del medico del paziente, in particolare per quanto riguarda indossare biancheria intima di compressione speciale.

Gli effetti collaterali che si verificano nelle prime ore e giorni dopo il trattamento sono prurito e pelle traballante lungo le vene sclerose. Di regola, si preoccupano solo nelle prime ore dopo la procedura e poi passano per conto proprio. Prurito a breve termine episodicamente ripetuto per più di un giorno dopo il trattamento non è considerato una complicazione, ma se tale ansia è sorto, quindi consultare il proprio medico non sarà superfluo.

Per 2-3 mesi ci può essere un rassodante della pelle nella proiezione di navi sclerose, e pigmentazione sotto forma di striature chiare o arrossamenti possono durare fino a un anno dopo il trattamento. Una complicazione molto rara è necrosi cutanea, che può essere associato alla sensibilità individuale ai componenti dei farmaci o alla violazione della procedura.

Durante i primi 7-9 giorni, è possibile una sensazione di dolore nelle aree di puntura della pelle. Tale dolore spesso si verifica sullo sfondo dello sforzo fisico e nel tempo passa da solo.

Quando sclerosando le vene della caviglia come conseguenze sono possibili gonfiore e arrossamento della pelle, che sono di breve durata e non causano disagio significativo. Tali cambiamenti possono essere innescati indossando scarpe strette o tacchi, che, per ovvi motivi, è meglio rifiutare.

Infiammazione della parete venosa dopo l'introduzione di sclerosus è estremamente raro, e la colpa di questa complicanza si trova nella maggior parte dei casi sul paziente stesso, che non segue le istruzioni del medico per determinate restrizioni, o rimuove prematuramente la benda elastica.

La chiave per completare con successo il trattamento delle vene varicose delle gambe è l'osservanza di alcune regole:

  1. L'uso di farmaci sclerosanti di alta qualità raccomandati da un medico, l'auto-sostituzione di un farmaco con un altro senza consultare un flebologo è inaccettabile;
  2. Esame accurato del paziente prima della procedura di scleroterapia per escludere tutti i possibili ostacoli al trattamento;
  3. Osservanza da parte del medico della tecnica di manipolazione e del paziente - di tutte le prescrizioni del chirurgo, anche se non sembrano molto utili.

La scleroterapia vascolare la maggior parte dei pazienti sono tenuti in centri pagati, tuttavia, quando si sceglie una clinica, si dovrebbe concentrarsi non sul costo e sugli sconti, ma sulle qualifiche e sull'esperienza dello staff. Il prezzo della scleroterapia dipende dal farmaco utilizzato e dalla complessità della procedura imminente, pertanto viene calcolato individualmente e non può essere lo stesso per tutti.

Come comportarsi dopo la scleroterapia

La procedura di scleroterapia è semplice e sicura, ma la sua efficacia e il decorso del periodo postoperatorio dipendono in gran parte dal paziente e da quanto attentamente segue le raccomandazioni del chirurgo. In generale, l'effetto persiste per almeno 10-15 anni, e spesso per tutta la vita, con il corretto comportamento del paziente. Quando compaiono nuove estensioni venose, è possibile eseguire un secondo ciclo di sclerosi.

Immediatamente dopo la scleroterapia, le calze a compressione vengono messe sui piedi, quindi prenditi cura della sua presenza meglio del paziente stesso. La clinica può offrire bendaggio elastico, ma questo metodo non è del tutto conveniente, è meglio usare calze o collant pre-acquistati delle dimensioni corrette e il grado di compressione necessario per un particolare paziente.

La prima gamba è meglio non toccare. Dalla sera del giorno dopo l'operazione, puoi toglierti le calze per la notte, ma al mattino devi rimetterle in posa prima di alzarti dal letto. Dopo la manipolazione, il medico ti consiglierà di camminare per 20-30 minuti. Questo consiglio non dovrebbe essere trascurato, poiché camminare migliora il flusso sanguigno, previene la trombosi dei vasi sanguigni e promuove la rapida scomparsa della rete venosa.

In generale, non limitarti all'attività motoria. Per prevenire le complicanze e recidive della malattia, i medici raccomandano quotidiano camminare almeno un'ora, ma fare sport, ginnastica, sollevamento pesi, ciclismo dovrebbero essere esclusi per un massimo di due settimane dopo il trattamento.

Da lungo tempo o seduti sono fattori di rischio significativi per le vene varicose, quindi è necessario creare condizioni di vita che li escludano il più possibile. Se il paziente è costretto a svolgere lavori in piedi, è consigliabile pensare in anticipo al cambiamento del tipo di attività, almeno per il periodo di trattamento o nel processo di stare in piedi, cambiare alternativamente la gamba di supporto e organizzare piccoli intervalli di cammino per 5-10 minuti.

La scleroterapia, anche se con parsimonia, ma ancora manipolazione invasiva, che è accompagnata da una foratura dei tessuti, quindi il bagno non può essere preso per un massimo di 2 settimane, e da visitare la sauna e la sauna dovrebbe essere abbandonato per un massimo di 2 mesi. Un solarium e una prolungata permanenza al sole possono provocare una ricaduta della malattia, quindi devono essere limitati per uno e mezzo o due mesi.

I risultati della scleroterapia, le foto delle quali sono presentate sui siti web delle cliniche sono impressionanti: dopo due o tre procedure, i "grappoli" di varicose diventano meno evidenti e scompaiono completamente alla fine del trattamento. Il paziente si libera di entrambe le sensazioni sgradevoli soggettive e da un difetto esterno, mentre non solo rimuove le vene patologicamente alterate, ma migliora anche la condizione della pelle, che diventa più elastica e liscia.

La scleroterapia non è considerata un modo radicale per combattere la patologia, le ricadute sono del tutto possibili quando si ignorano le regole per la prevenzione delle vene varicose, la più semplice delle quali è l'uso di biancheria intima da compressione speciale. Queste possono essere calze o calzini acquistati in base alle dimensioni della gamba del paziente e al grado di compressione consigliato dal chirurgo. È possibile fabbricare maglieria elastica per ordini individuali in saloni ortopedici o attrezzature mediche.

La scleroterapia delle vene è un trattamento semplice per le vene varicose!

Condividi questo

Uno dei problemi dell'umanità è la malattia delle gambe varicose. Vene soffiate, sensazione di pesantezza alle gambe, sensazioni dolorose, comparsa di asterischi e maglie vascolari: questa è solo la parte superficiale delle vene varicose. Per fermare la progressione della malattia nelle prime fasi della malattia aiuterà la scleroterapia.

Scleroterapia, che cos'è?

La scleroterapia è un metodo di terapia per le vene varicose, che consiste in un trattamento non chirurgico. Poiché le vene varicose sono sclerosate senza accesso chirurgico, questo metodo di trattamento è sicuro per il paziente ed è efficace per le vene varicose.

Questo metodo di trattamento consente di influenzare in modo selettivo solo le aree interessate dei vasi, senza alterare il benessere. L'uso è possibile nelle prime fasi della malattia, quando non ci sono grandi aree di danno e complicanze della malattia.

Tra le indicazioni per la scleroterapia sono:

  • fasi iniziali della malattia;
  • presenza di asterischi vascolari sulle gambe;
  • fenomeni residui delle vene varicose dopo correzione laser o flebectomia.

Vantaggi rispetto ad altri tipi di trattamento

Oltre alla scleroterapia nel trattamento delle vene varicose, è possibile utilizzare quanto segue:

Il metodo più comune per trattare le vene varicose è l'obliterazione laser. Si riferisce a metodi di trattamento senza sangue, non richiede un intervento chirurgico. A seconda dello stadio della malattia, è possibile eseguire quanto segue:

  • obliterazione pura delle vene sottocutanee;
  • obliterazione combinata delle vene sottocutanee.

La terapia laser viene eseguita su base ambulatoriale senza anestesia con uno speciale dispositivo laser. Il laser colpisce solo i vasi danneggiati.

Esistono numerose controindicazioni all'implementazione della terapia laser:

  • periodo di gravidanza;
  • uso di droghe contenenti ferro;
  • presenza di fotodermatosi;
  • le persone con la pelle molto scura.

La flebectomia è una rimozione chirurgica delle vene varicose, le cui principali indicazioni sono:

  • vaste vene varicose;
  • violazione del flusso di sangue dalle vene delle gambe;
  • violazione del trofismo tissutale, che non può essere medicato;
  • ulcere trofiche;
  • tromboflebite acuta.

Le controindicazioni includono:

  • ipertensione arteriosa;
  • cardiopatia ischemica;
  • stadio tardivo della malattia delle gambe varicose;
  • malattie infiammatorie della pelle delle gambe durante il periodo di esacerbazione;
  • acuta o esacerbazione della malattia cronica;
  • secondo e terzo trimestre di gravidanza.

Miniflebectomia è la rimozione chirurgica di un vaso dilatato varicoso attraverso una microradia o una puntura. Viene eseguita su base ambulatoriale in anestesia locale. Dopo la procedura, non ci sono cicatrici o cicatrici modificate della pelle.

La scleroterapia vascolare presenta diversi vantaggi prima della correzione laser o del trattamento chirurgico.

Tipi di sclerosante

Esistono 3 tipi principali di sclerosi vascolare:

  1. Scleroterapia a schiuma;
  2. mikroskleroterapiya;
  3. echosclerotherapy.

Scleroterapia a schiuma, o la terapia a schiuma, viene effettuata con l'aiuto di preparati che, mescolati con l'aria, formano una schiuma. Tra i vantaggi di questa tecnica vi è l'uso di una quantità minima di farmaco con la massima efficienza e un migliore contatto della sostanza con le pareti della nave. Questa tecnica consente di sclerosare grandi vasi, comprese le vene safene grandi e piccole in luoghi in cui cadono nelle vene profonde.

Mikroskleroterapiya - il più semplice in termini tecnici quando si esegue la scleroterapia delle vene. In questo caso, un farmaco sclerosante viene iniettato nella nave colpita con un ago sottile. Questo tipo di terapia è applicabile in presenza di vene varicose non più di 2 mm.

echosclerotherapy è effettuato sotto il controllo degli apparecchi ad ultrasuoni. In questo caso, il medico può controllare la profondità dell'inserzione dell'ago e l'angolo di somministrazione del farmaco. La sostanza medicinale penetra esattamente nella vena danneggiata. È usato per sclerosare vasi di grandi dimensioni o profondi.

Come viene eseguita la chirurgia?

Scleroterapia - procedura indolore. L'operazione è la seguente:

  1. la procedura non richiede l'anestesia;
  2. Per la chirurgia vengono utilizzati aghi sottili o microcatetri, che hanno un diametro inferiore a quello dei capelli umani;
  3. sostanze-sclerosanti, usati con iniezioni hanno l'effetto dell'anestesia.

Prima della procedura, il flebologo-dottore raccoglie un'anamnesi e, con l'eccezione delle controindicazioni, procede direttamente per eseguirlo. Farmaco-sclerosante per via endovenosa con ago o catetere. Le iniezioni possono essere effettuate se necessario sotto la supervisione degli ultrasuoni. Una sessione include da 2 a 10 iniezioni. Le sessioni occupano da 1 a 5, che dipende dalla gravità del processo patologico.

Dopo lo sclerosante, è necessario:

  • per 10 - 30 minuti per camminare;
  • Evitare di guidare in auto a causa del contenuto di alcol in sclerosante;
  • almeno 1 ora di cammino giornaliero;
  • meno per stare in piedi o sedersi;
  • 2 settimane dopo la procedura, non puoi fare bagni caldi;
  • 1,5 - 2 mesi è vietato visitare bagni e saune;
  • tre giorni dopo la procedura non impegnarsi in attività fisica attiva;
  • indossare la maglia di compressione 7 giorni dopo lo sclerosante.

Preparazione per la procedura

La preparazione per sclerosare non è specifica, ma vale la pena prendere in considerazione alcuni punti:

  • quando la raccolta dell'anamnesi indica l'assunzione di farmaci ormonali;
  • 2 giorni prima della procedura, è necessario interrompere l'assunzione di tali farmaci come aspirina, trental, ibuprofene, al fine di ridurre al minimo i rischi di aumento del tessuto sanguinante;
  • Non bere bevande alcoliche 2 giorni prima della procedura e 2 giorni dopo.

Alla vigilia di sclerosare è impossibile:

  • fare la depilazione nell'area delle presunte iniezioni;
  • usare lozioni o creme;
  • ultimo pasto non più tardi di 1,5 ore prima della procedura.

Scopri tutti i tipi di operazioni utilizzate per le vene varicose, puoi farlo da questo articolo. Consigliato per la lettura!

Scleroterapia: il prezzo a Mosca e in Russia

Una questione importante che preoccupa le persone è il prezzo della scleroterapia a Mosca e in Russia. A seconda del luogo di iniezione, cambia anche la categoria di prezzo.

Cos'è la scleroterapia delle vene degli arti inferiori?

I moderni metodi di trattamento delle gambe varicose comprendono una vasta gamma di tecnologie innovative e minimamente invasive, il cui vantaggio è prevenire la progressione della malattia, abbreviare il periodo di recupero e l'assenza di molte conseguenze derivanti dal metodo chirurgico tradizionale.

Una di queste tecnologie è la scleroterapia delle vene degli arti inferiori. Che cos'è questo, come viene condotto e come rispondono i pazienti al riguardo? Tutto ciò verrà discusso in seguito.

Cos'è la scleroterapia delle vene

scleroterapia - procedura per la rimozione delle vene deformate a causa di vene varicose in modo esangue. La tecnica è indolore e meno traumatica.

Ad oggi, questo metodo è uno dei metodi più efficaci nella lotta contro le vene varicose.

Tipicamente, questa tecnologia viene utilizzata nelle fasi iniziali dello sviluppo delle vene varicose, ma il metodo può far fronte non solo alla rete vascolare, ma anche alle grandi vene colpite.

La scleroterapia può essere utilizzata come procedura indipendente e in aggiunta a qualsiasi intervento chirurgico.

La procedura di sclerosare i vasi sulle gambe consiste nell'introdurre soluzioni speciali (in schiuma o in forma liquida) in una vena danneggiata con una siringa con un ago sottile.

La preparazione iniettata incolla la nave, bloccando così la circolazione del sangue in essa. Questo è lo scopo principale della manipolazione: ritirare l'area problematica dalla circolazione generale.

Aiuto. La durata della sessione di scleroterapia è di circa 1 ora e comprende da 3 a 10 iniezioni (dipende dall'estensione della lesione).

Il corso del trattamento di solito consiste di 1 o 5 manipolazioni, eseguito settimanalmente per 1 volta.

Nella medicina moderna, ci sono 3 varietà principali di questo metodo di trattamento:

  • echosclerotherapy - Utilizzato per rimuovere vasi grandi o profondi. Nella vena, l'ago viene inserito sotto il controllo degli ultrasuoni, che consente di evitare l'introduzione della sostanza nel tessuto e di ridurre il rischio di complicazioni;
  • mikroskleroterapiya - È usato in quelle situazioni in cui è necessario rimuovere vasi con un diametro non superiore a 2 mm;
  • schiuma scleroterapia - viene eseguito con l'uso di preparati speciali che sono in grado di formare una schiuma quando miscelati con aria in una proporzione di 1: 3. Dopo la somministrazione, la schiuma formata aderisce alle pareti e quindi chiude rapidamente il lume. È usato per eliminare le grandi vene.

Vale la pena notare questo la penoscleroterapia è un metodo completamente nuovo con una serie di vantaggi:

  1. La possibilità di utilizzare una piccola dose del farmaco senza perdere l'effetto terapeutico.
  2. La sostanza schiumosa è meglio assorbita e non si diffonde attraverso la vena con il flusso sanguigno.
  3. Il trattamento di grandi vasi, anche una vena superficiale grande e piccola nella zona della loro transizione nel profondo.

Quale metodo applicare lo specialista sulla base di un esame approfondito del paziente.

Controindicazioni e possibile pericolo

Qualsiasi metodo di trattamento, non importa quanto sia efficace e sicuro, ha una serie di controindicazioni. La scleroterapia non ha fatto eccezione.

Poiché le controindicazioni alla scleroterapia possono essere attribuite ad alcune malattie:

  • propensione all'allergia, in particolare agli sclerosanti;
  • lesione aterosclerotica dei vasi delle gambe;
  • tromboflebite e trombosi;
  • malattie cardiache;
  • processi infiammatori sulla pelle nella zona in cui si suppone che esegua iniezioni;
  • diabete mellito;
  • violazione dei processi metabolici;
  • patologia della coagulazione del sangue (emofilia, trombofilia).

Inoltre, la procedura non può essere eseguita durante la gravidanza e l'allattamento.

Il trattamento della varicosi con un metodo simile è considerato relativamente sicuro con un minimo di complicanze, ma vale comunque la pena di evidenziare diversi punti che la scleroterapia può essere pericolosa.

Le gravi conseguenze di questa procedura sono:

  1. bruciare - Lo sclerosante può entrare nei tessuti circostanti la nave (a causa di una errata perforazione della vena o come conseguenza della rottura della sua parete). A seconda della quantità di sostanza, le conseguenze potrebbero essere diverse: da gravi ustioni a necrosi dei tessuti colpiti.
  2. tromboflebite - può svilupparsi con l'eliminazione di grandi vasi e il mancato rispetto delle raccomandazioni di uno specialista nel periodo postoperatorio.
  3. trombosi - raramente, ma si verifica a causa di una dose calcolata in modo errato della sostanza farmaceutica o ignorando le regole della manipolazione.
  4. "Embolia con bolle di gas" - una complicazione accidentale e molto rara, che può verificarsi quando viene superata la quantità di denaro. Si manifesta con mancanza di respiro o compromissione della vista a breve termine.

Complicazioni simili nella scleroterapia, come potete vedere, sono il risultato di azioni scorrette di uno specialista o di prestazioni sleali di tutte le raccomandazioni mediche del paziente.

Preparazione ed esecuzione della procedura

Sulla base degli esami condotti, tenendo conto della fase della patologia varicosa, della presenza di una malattia concomitante, il flebologo sceglie il metodo ottimale per eliminare i vasi patologicamente alterati.

Aiuto. Quando si nomina la scleroplastica delle vene durante la consultazione, vengono discussi la durata del corso terapeutico e il numero di procedure necessarie.

La fase preparatoria non è niente di complicato. Alcune regole sono richieste al paziente.

Quindi, 2 giorni prima la manipolazione dovrebbe essere abbandonata:

  • dal bere e dal fumare;
  • dall'uso di droghe che promuovono il diradamento del sangue;
  • da procedure cosmetiche che causano infiammazione o irritazione della pelle delle gambe.

Solo dopo aver effettuato accurati esami e aver superato la fase preparatoria, lo specialista può procedere con l'implementazione diretta della manipolazione stessa.

La stessa procedura di sclerotizzazione dei vasi sanguigni è la seguente:

  1. Il paziente viene deposto in modo che le sue gambe siano in una posizione elevata. Questo è necessario per il deflusso di sangue dalle gambe. Una piccola quantità di sangue consentirà allo sclerosante di agire più efficacemente sulle pareti.
  2. Eseguire una puntura della vena interessata con un ago sottile (simile agli aghi sulle siringhe da insulina) sotto ultrasuoni per evitare danni alla nave.
  3. L'introduzione della sostanza stessa nel dosaggio prescritto, che può essere un po 'doloroso. Tuttavia, l'intensità della sensazione è tale che non è richiesta l'anestesia.
  4. Dopo l'introduzione della sostanza con l'ausilio di attrezzature speciali, il medico controlla l'inizio del processo di incollaggio delle pareti della nave.

Al termine della procedura di scleroterapia o flebosklerozirovaniya gamba vena risolvere immediatamente la gamba con un bendaggio elastico per evitare che il flusso di sangue venoso non è le pareti stare insieme.

A proposito di farmaci per la scleroterapia

Le strutture mediche sul territorio della Russia possono utilizzare solo quei preparati sclerosanti che sono stati approvati dal comitato farmacologico.

Tutti gli sclerosanti per le vene utilizzati in questa tecnica possono essere suddivisi in 3 tipi:

  • mezzi iperosmotici - causare la disidratazione dell'endotelio delle pareti vascolari (sodio cloruro 10-24% e sodio salicilato 30-40%);
  • detersivi - preparazioni di origine sintetica, la cui azione si basa sulla coagulazione delle proteine ​​per formare un coagulo entro il lume, seguita mediante incollaggio alla parete ( "Trombovar", "polidocanol", "Wayne Fibro");
  • agenti corrosivi - l'azione è caratterizzata da un cambiamento delle pareti con la successiva formazione di un grumo e l'incollaggio della nave ("Ethoxysclerol", una soluzione di varicicida, soluzione di ioduro di Shotin).

Gli esperti sono d'accordo la sclerotina dal gruppo di detergenti è più adatta per eliminare le grandi vene e dal gruppo di agenti corrosivi per i piccoli.

Periodo postoperatorio

Dopo la scleroterapia, la gamba viene immediatamente fissata con una benda elastica. In futuro, può essere sostituito da calze a compressione.

Questo è necessario per ridurre il flusso di sangue nell'area trattata. Se ciò non viene fatto, il sangue verrà sottoposto a pressione, che non permetterà al farmaco di incollare le pareti dei vasi.

Aiuto. Alla fine dell'operazione, è necessario spostarsi lentamente - ciò ridurrà la probabilità di sviluppo delle conseguenze.

Quindi il medico fa alcune raccomandazioni al paziente su cosa fare dopo la scleroterapia, e cosa dovrebbe essere astenuto da:

  1. È necessario eseguire un bendaggio elastico o indossare biancheria di compressione (come consigliato da uno specialista) per 3 mesi per fissare l'effetto terapeutico.
  2. Durante i primi 3 giorni non puoi fare ginnastica, fitness, simulatori, cioè creare uno stress eccessivo sulle gambe.
  3. È necessario eseguire passeggiate quotidiane per almeno un'ora.
  4. Bagno caldo, visitare il bagno dovrà essere rinviato per 2 mesi.
  5. Per due settimane dopo la procedura, non si può rimanere a lungo sdraiati o seduti.

Una cosa si può notare: tali raccomandazioni sono piuttosto difficili da eseguire durante la stagione calda, in particolare il regime di compressione, che è una delle condizioni necessarie per l'intero periodo postoperatorio.

La scleroterapia in estate può essere fatta, ma questo porterà molti disagi, specialmente se l'estate è troppo calda.

Aiuto. Questa procedura può essere eseguita in qualsiasi momento dell'anno, ma il periodo preferito va da ottobre a marzo.

Recensioni sulla procedura

Ci sono un sacco di rapporti su flebosclerosi e molti di loro sono positivi. Apparentemente, questo è dovuto al basso traumatismo e alla relativa sicurezza della procedura.

Dopo tutto, una menzione della necessità di chirurgia classica di molte persone spaventa sul serio, ma qui la procedura è da un certo numero di iniezioni, che possono essere tollerate.

Immaginiamo alcune recensioni di persone che hanno sperimentato questo metodo di trattamento delle vene varicose:

Anastasia: "Un buon modo, le mie gambe sono come una ragazzina. La cosa più importante è che è sicuro, veloce ed efficace. L'unico inconveniente è un lungo periodo di recupero. Le madri si prolungavano costantemente indossando una calza a compressione (era contenta di non aver eseguito l'intervento in estate, altrimenti si sarebbe "sinterizzata") e l'incapacità di fare una doccia o un bagno caldo. Ho dovuto sopportare, questa è salute ".

xenia: "Ho avuto vene varicose da quando avevo 18 anni, e dopo la gravidanza la situazione è peggiorata, le vene su una gamba si sono gonfiate. La chirurgia è molto spaventata. Il dottore mi ha suggerito di fare la scleroterapia. Dopo aver appreso l'essenza della procedura, ho accettato. Il risultato è carino, le vene non si notano più. È solo scomodo, il costante utilizzo di calze a compressione ".

conclusione

La scleroterapia è un metodo moderno ed efficace per trattare le vene varicose. Tuttavia, va notato che la flebosclerosi non è una panacea, dal momento che non è adatta a tutti i casi.

È efficace nelle prime fasi dello sviluppo della malattia, quindi non ritardare la visita dal medico quando compaiono i primi sintomi. Quindi puoi fare questa terapia senza ricorrere alla chirurgia classica.

Cos'è la scleroterapia?

La scleroterapia è una tecnica per il trattamento di una serie di malattie del sistema vascolare e linfatico, eliminando le neoplasie vascolari. Per la sua realizzazione vengono utilizzati preparati speciali, che dopo l'inserimento nella cavità del vaso provocano danni irreversibili della parete vascolare, desolazione e crescita eccessiva del lume. La più popolare di tutte le procedure è il trattamento con questo metodo delle vene varicose delle gambe e la rimozione delle malformazioni vascolari (punti vascolari).

Dalla storia del metodo

Per la prima volta iniziarono a rimuovere i vasi dilatati con i preparati che danneggiavano il muro della nave, i medici già nel 1853. A quel tempo, il metodo non era ampiamente utilizzato, in quanto i farmaci utilizzati in quel momento hanno prodotto un gran numero di complicazioni.

I preparati sicuri per la rimozione delle vene furono ottenuti e provati solo nel 1946. I risultati eccellenti di trattamento di parecchie migliaia di pazienti in un modo conservatore hanno permesso in molti casi di rifiutarsi di effettuare operazioni chirurgiche traumatiche, dopo cui le cicatrici e le cicatrici rimangono.

Attualmente si è diffusa la cosiddetta scleroterapia a schiuma, per la quale viene utilizzato un farmaco con proprietà speciali: la maggior parte del preparato si accumula nel sito della sua somministrazione e non si diffonde alle navi vicine. Ciò garantisce ulteriore sicurezza durante la procedura.

Vene varicose

Normalmente, una persona lavora insieme a diversi meccanismi che promuovono il movimento del sangue attraverso il sistema venoso verso il cuore:

  • azione succhiante del torace sull'ispirazione;
  • la presenza di fibre elastiche e muscolari nella parete venosa, che impediscono la crescita eccessiva delle vene quando le riempiono di sangue;
  • la presenza di valvole speciali nelle vene che passano il sangue verso il cuore e impediscono il flusso di ritorno del sangue;
  • L'azione meccanica dei muscoli delle gambe contribuisce anche al movimento del sangue attraverso le vene al cuore.

Le vene nella loro posizione nello spessore dei tessuti sono divisi in superficiali e profondi. La direzione del sangue attraverso le vene di una persona sana è la seguente: il sangue scorre strettamente verso l'alto, e anche dalle vene superficiali alle vene profonde delle vene comunicanti.

Le ragioni che possono portare alle vene varicose, molto. Tuttavia, contemporaneamente alle cause, alcuni fattori ereditari e influenze ormonali devono agire.

  • Effetto dell'eredità.

Abbiamo un rapporto geneticamente determinato di elastina e fibre muscolari nella parete della vena. Un contenuto sufficiente di entrambi questi componenti consente alla vena di trattenere un certo lume, che è sufficiente per spostare il sangue verso l'alto e lavorare le valvole venose (il loro bloccaggio lungo la linea mediana).

Foto: flebologia cosmetica

Se c'è una predisposizione genetica, il numero di elementi elastici e muscolari lisci nella parete venosa può essere ridotto. Possono esserci anche aree separate prive di elasticità, che vengono allungate dal sangue in arrivo sempre di più.

La presenza di estensioni lungo la vena porta al fatto che le valvole venose non possono chiudersi saldamente e limitare il flusso di sangue nella direzione dal cuore.

L'emodinamica come risultato di questo è ancora più sconvolto, la parete venosa è danneggiata dall'aumento della pressione e si allunga ancora di più. Si forma un circolo vizioso, perché il processo doloroso è aggravato e gradualmente si diffonde in un certo numero di vene localizzate.

  • Influenza ormonale.

Molte donne sanno che le vene allargate compaiono durante la gravidanza. La ragione principale di questo è l'aumento del contenuto del progesterone ormonale. Provoke lo sviluppo delle vene varicose può anche essere una terapia prolungata con progesterone, che è indicato in un certo numero di malattie.

  • Aumento della pressione venosa.

Una serie di fattori può portare ad un aumento della pressione venosa. I principali sono gravidanza, sollevamento pesi costante, presenza di peso in eccesso. La difficoltà del deflusso del sangue porta ad un'espansione del lume delle vene.

Le valvole venose cessano di chiudersi nella linea centrale e non possono interferire con il flusso di ritorno del sangue. A poco a poco, una violazione dell'emodinamica porta al danneggiamento della parete vascolare e alla perdita della sua elasticità.

Cause secondarie, che possono provocare lo sviluppo della malattia o aggravare il suo decorso:

  • il fumo;
  • abuso di alcol;
  • bassa attività motoria;
  • scarpe strette e scomode con tacchi alti;
  • stitichezza abituale;
  • ricevimento di pillole contraccettive;
  • indumenti scomodi selezionati e scomodi.

Trattamento - Pro e contro

All'inizio della malattia, i problemi con le vene sono considerati dai pazienti un fastidioso difetto estetico. Il dolore nei giochi, la pesantezza delle gambe, il gonfiore dei piedi e gli stinchi verso la sera aumentano gradualmente, perché sono spesso percepiti come una normale reazione del corpo al carico quotidiano.

Nella maggior parte dei casi, il trattamento degli stadi avanzati della malattia non può più essere effettuato in modo conservativo (mediante iniezione di sclerosanti), è necessario un intervento chirurgico e una terapia di mantenimento costante con farmaci che migliorano la circolazione dei tessuti degli arti inferiori.

Vantaggi della scleroterapia:

  • la procedura può essere eseguita su base ambulatoriale, per un giorno e il giorno successivo, ritorno al lavoro;
  • in contrasto con l'operazione, non è necessario eseguire una procedura di scleroterapia in anestesia generale;
  • la procedura è indolore;
  • Non vi è alcun rischio di formazione di cicatrici dopo la rimozione delle vene mediante la somministrazione di sclerosanti.
Lo svantaggio è un'alta probabilità di recidiva delle vene varicose. Ma in questo caso, non le vene in cui è stato iniettato lo sclerosante si espandono, ma i vasi vicini.

Meccanismo d'azione

Sclerosante è un farmaco usato per eseguire la scleroterapia.

Di seguito sono comunemente usati:

  1. Ethoxysclerol (prodotto da Chrysler, Germania);
  2. FibroVeyn (azienda STD, Inghilterra).

L'effetto prodotto dallo sclerosante sulla nave si basa sulla formazione di un'ustione chimica del rivestimento endoteliale della cavità venosa. Il vaso danneggiato crolla (inoltre, il bendaggio stretto delle gambe dopo che la procedura ha contribuito), le sue pareti si uniscono e poi crescono insieme. Al posto delle vene varicose, la cicatrice rimane.

Video: varicosità senza chirurgia

Tipi di scleroterapia

  • Terapia a forma di schiuma.

Una caratteristica dei preparati per questo tipo è la loro capacità di formare una schiuma quando miscelata con aria, che viene iniettata nella cavità della vena dilatata con una siringa.

Durante l'iniezione, il farmaco aderisce alle pareti della vena e chiude rapidamente il suo lume. Poiché la preparazione viene miscelata con aria in un rapporto di 1: 3 o 1: 4, la quantità del farmaco deve essere piccola. La medicina non si diffonde attraverso una vena con una scanalatura del sangue, una piccola quantità di sclerosant è abbastanza per coprire i lumi di grandi navi con un diametro.

  • Mikroskleroterapiya.

La tecnica viene utilizzata in quei casi, quando è necessario rimuovere le neoplasie vascolari fino a 2 mm di diametro. In questo caso, il farmaco viene introdotto nel lume della nave usando un ago sottile.

  • Echosclerotherapy.

Il metodo viene utilizzato per rimuovere le vene di grande diametro, così come quelle vene che si trovano in profondità nei tessuti. L'ago della siringa con il farmaco viene iniettato nel lume del vaso sotto la supervisione degli ultrasuoni. Questo elimina il rischio di introdurre lo sclerosante nel tessuto.

Video: metodo non chirurgico di trattamento delle vene varicose

testimonianza

I medici-flebologi eseguono spesso questa procedura sui vasi delle gambe per i seguenti motivi:

  • la presenza di vene varicose della parte inferiore delle gambe;
  • vasculatura pronunciata;
  • asterischi vascolari;
  • intensificazione dell'effetto dell'intervento chirurgico eseguito per le vene varicose della parte inferiore della gamba;
  • linfangioma o emangioma.

Leggi quali sono gli effetti che puoi aspettarti dopo l'applicazione delle microcorrenti sul viso e scopri i prezzi.

Cos'è la microionoforesi? Per maggiori dettagli e prezzi, clicca qui.

Controindicazioni

La procedura non viene eseguita nei seguenti casi:

  • durante la gravidanza;
  • nel periodo dell'allattamento al seno;
  • in presenza di intolleranza o allergia ai farmaci per la scleroterapia;
  • con trombosi e tromboflebiti delle vene delle gambe;
  • in presenza di processi infiammatori nella pelle e nel tessuto sottocutaneo delle gambe;
  • presenza di malattie cardiache nel paziente.

Preparazione di

Nella fase preparatoria, viene condotta la consultazione con un flebologo, che determina la presenza di vene varicose, il suo grado, la presenza o l'assenza di complicanze delle vene varicose degli arti inferiori.

Al fine di scoprire lo stato delle vene profonde e il grado di disturbi emodinamici, viene eseguita l'ecografia dei vasi degli arti inferiori. A seconda del grado di gravità della malattia varicosa, della presenza di patologia concomitante, il medico prescrive il modo migliore per eliminare le vene dilatate. Questo può essere un intervento chirurgico o una scleroterapia.

Se al paziente viene mostrata la scleroterapia, durante la consultazione, vengono specificati il ​​numero necessario di procedure e il numero approssimativo di iniezioni per procedura.

Alcuni giorni prima della procedura, è necessario:

  • astenersi dal fumare e bere alcolici;
  • interrompere l'assunzione di farmaci sulla base dell'acido acetilsalicilico e di altri farmaci che promuovono l'assottigliamento del sangue e riducono la sua capacità di coagularsi;
  • rimandare per un po 'la conduzione di procedure cosmetiche che possono provocare lesioni alla pelle degli stinchi, la comparsa di irritazioni o infiammazioni (depilazione, ad esempio).

Come viene eseguita la procedura

  • Scleroterapia delle vene degli arti inferiori.

Per eseguire la procedura, il paziente viene deposto e le gambe sono sollevate per consentire al sangue di fluire dalle vene degli arti inferiori. Una piccola quantità di sangue nella vena aiuterà a garantire che lo sclerosante agisca in modo più efficiente sulle pareti della vena e non si diffonda ad altre navi. In una procedura, è possibile eseguire fino a 10 iniezioni. Il tempo necessario da 20 minuti a 1 ora. Il farmaco può essere iniettato con una siringa o una cannula sottile.

La somministrazione del farmaco può essere leggermente dolorosa. Da qualche tempo si avvertono dolore e prurito al sito di iniezione. Ma le sensazioni sull'intensità sono tali che non è richiesta l'anestesia. Spesso per sclerosare le vene profonde, il farmaco viene somministrato sotto la supervisione di ultrasuoni con un doppler. Ciò consente di monitorare il luogo di somministrazione del farmaco e impedire allo sclerosante di entrare nei tessuti attorno alla vena. Subito dopo la fine dell'iniezione, le gambe sono fasciate strettamente.

  • Metodi di trattamento per il trattamento della voglia.

Per rimuovere le neoplasie vascolari a punti, viene applicato il metodo della microscleroterapia. A volte, per aumentare l'effetto del trattamento, l'introduzione di sclerosante viene eseguita contemporaneamente all'esposizione laser.

Com'è la procedura per l'elettrocoagulazione del viso, nell'articolo per riferimento.

Se la rimozione delle verruche è efficace mediante elettrocoagulazione, leggi qui.

Periodo di recupero

  • Biancheria intima di compressione

Dopo la procedura, è obbligatorio indossare calze elastiche con un alto grado di compressione. Di solito vengono indossati subito dopo l'intervento chirurgico e non sono autorizzati a prendere i primi 2-3 giorni dopo l'introduzione dello sclerosante. Quindi gli indumenti a compressione dovranno essere indossati solo nel pomeriggio.

  • Attività motoria

Per almeno mezz'ora dopo la procedura, è necessario spostarsi, ad esempio, camminare lentamente. Durante i primi tre giorni non dovresti impegnarti in fitness, ginnastica, simulatori, è meglio limitare la camminata dell'ora. Durante le prime due settimane, non dovresti essere sempre in posizione eretta o seduta.

  • Guidare una macchina.

Subito dopo la procedura, non puoi guidare, poiché gli sclerosanti includono alcoli.

  • Procedure termiche

Un bagno caldo non può essere preso per almeno un mese e mezzo. Visitare un bagno, un bagno turco, una sauna dovrebbe essere posticipato per almeno due mesi.

effetti

Dopo la procedura, ci possono essere disturbi funzionali minori che durano da alcune ore a diversi giorni e sono trattati senza trattamento. Questi includono:

  • prurito della pelle nel sito di iniezione e tenerezza lungo le vene;
  • oscuramento della pelle sopra la vena in cui è stato iniettato lo sclerosante;
  • brucia la pelle e il tessuto sottocutaneo nel caso in cui una piccola quantità del farmaco venga iniettata nel tessuto e non nella vena;
  • gonfiore del piede e della caviglia dopo la procedura, che può persistere fino a diversi giorni;
  • desquamazione della pelle nel sito di iniezione.

Gravi complicazioni della procedura:

  • grave ustione dei tessuti con conseguente formazione di una cicatrice nel luogo in cui una grande dose di sclerosante entra nel tessuto sottocutaneo;
  • trombosi di vene, tromboflebite.
Foto: cateterismo scleroterapico

Domande frequenti

Quale è meglio, laser o scleroterapia?

È possibile discutere i vantaggi e gli svantaggi dei metodi per lungo tempo. Ma sarà meglio parlare la scelta di un particolare metodo a seconda delle variazioni delle vene del paziente, il grado di instabilità emodinamica, la presenza o assenza di complicazioni di vene varicose. La scelta del metodo è meglio affidata al flebologo, che è familiare e usa entrambi questi metodi nella sua pratica.

Quante sedute sono necessarie per rimuovere completamente le vene dilatate?

Per la maggior parte dei pazienti che hanno eseguito la procedura nelle prime fasi di sviluppo delle vene varicose degli arti inferiori, è sufficiente una iniezione. In casi più rari, dovrai sottoporti a 2-3 procedure.

Quanto durerà il risultato?

Valutare il risultato finale della scleroterapia dovrebbe essere dopo 2-3 mesi, quando tutti i disturbi funzionali associati alla somministrazione di sclerosante passeranno, le contusioni si dissiperanno e l'edema passerà.

Cosa è pericoloso?

La scleroterapia è pericolosa con trombosi e tromboflebiti. Ma secondo le statistiche, il rischio di queste complicanze nei metodi chirurgici di trattamento delle vene varicose è ancora più alto.

Scopri cos'è la miostimolazione del viso e per cosa si intende.

Prima e dopo la darsonvalutazione del volto, guarda questo indirizzo.

Qual è lo scopo della vinoterapia per la pelle, leggi qui.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Crampi alle gambe notturni: cause

Struttura

Ho 29 anni, quasi un anno con crampi in entrambe le gambe. Succede sempre in un sogno, il dolore è paralizzante, mi sveglio piangendo, dura 4-5 minuti e non posso camminare normalmente per altri 1 o 2 giorni. (dai commenti)...

Quando è necessaria la rimozione chirurgica delle emorroidi interne? Cosa aspettarsi dopo il trattamento chirurgico?

Struttura

Le emorroidi interne possono fluire in una forma latente e farsi sentire quando le vene sono deformate, ei nodi diventano troppo grandi e non cederanno al trattamento conservativo....