trombofilia

Tromboflebite

Trombofilia - una malattia associata a una violazione del normale funzionamento dei vasi sanguigni e della coagulabilità del sangue, caratterizzata da un aumentato rischio di trombosi. La progressione del processo patologico e la mancanza di un'adeguata assistenza medica sono gravate dallo sviluppo di numerose complicazioni pericolose e persino dalla morte del paziente!

Fai attenzione: la trombofilia è una patologia diffusa. Secondo le statistiche, questa malattia colpisce circa il 40% della popolazione mondiale!

In questo caso, i processi di normale coagulazione del sangue vengono violati e, al fine di prevenire possibili sanguinamenti, il corpo ispessisce il sangue, che, di fatto, porta al processo di trombosi.

Intrigo e il pericolo della malattia sta nel fatto che il paziente per lungo tempo non conosce il problema e chiedere aiuto al medico solo nelle fasi successive del processo di malattia, con manifestazioni caratteristiche di trombosi.

Tipi di trombofilia

Secondo la classificazione esistente, gli specialisti distinguono due tipi di trombofilia:

  • primario - è causato da violazioni dell'emostasi associate a insufficienti o, al contrario, indicatori eccessivamente elevati di coagulabilità del sangue;
  • secondario - a causa di disturbi delle strutture cellulari che costituiscono il sangue.

importante! La trombofilia, di regola, procede in una forma cronica. I segni clinici si manifestano nel periodo di esacerbazione della malattia ed è importante essere in grado di identificarli all'inizio del processo patologico!

Cosa scatena lo sviluppo della patologia?

Le cause della trombofilia sono molto diverse.

Secondo i medici, i seguenti fattori possono provocare lo sviluppo di trombofilia:

  • predisposizione genetica;
  • patologia del sistema ematopoietico e circolatorio, malattie del sangue, cardiopatie, eritemi;
  • lesioni vascolari traumatiche e interventi chirurgici indotti dal paziente;
  • uso a lungo termine e incontrollato di alcuni farmaci;
  • malattie epatiche;
  • infarti e ictus, patologie cardiovascolari;
  • vene varicose;
  • il corso della chemioterapia;
  • processi infiammatori;
  • stile di vita sedentario, attività motoria inadeguata;
  • varicella.

importante! Provoke lo sviluppo di trombofilia nel gentil sesso può l'uso a lungo termine di contraccettivi ormonali, non prescritti dal medico!

Le ragioni dello sviluppo della trombofilia sono in gran parte legate al fatto che si tratta di una patologia congenita o acquisita.

Nella malattia congenita, la rottura dell'emostasi normale è dovuta alla presenza nel corpo di specifici geni che sono ereditati e portano a disturbi della coagulazione.

La trombofilia del tipo acquisito può svilupparsi come complicazione dopo che il paziente ha trasferito malattie come diabete mellito, polmonite, trombocitosi, processi autoimmuni e oncologici.

Caratteristiche della trombofilia nelle donne in gravidanza

Abbastanza spesso la trombofilia si manifesta nelle donne nel periodo di aspettativa del bambino. Tipicamente, ciò è dovuto alla predisposizione genetica del paziente alla trombofilia, e il meccanismo del processo patologico viene attivato come risultato di alcuni cambiamenti nella natura fisiologica che si verificano nel corpo della futura madre.

Il circolo placentare della circolazione sanguigna esercita un ulteriore onere, inoltre, una donna in attesa di un bambino ha un aumento della coagulabilità del sangue (quindi il corpo è protetto dallo sviluppo di sanguinamento uterino durante il travaglio). Tutti questi fattori possono provocare trombofilia in una donna incinta!

importante! Durante la gravidanza, il rischio di trombosi, secondo i medici, si moltiplica. Pertanto, una futura madre con diagnosi di trofofilia dovrebbe essere particolarmente cauta, dovrebbe essere sotto la stretta supervisione di uno specialista.

Lo sviluppo della trombofilia durante la gravidanza è gravido dello sviluppo di complicazioni così pericolose come aborto, distacco della placenta, eclampsia, esordio prematuro del processo di nascita e comparsa di un bambino prematuro o morto.

Per evitare conseguenze indesiderabili, il paziente deve sottoporsi a un percorso terapeutico completo volto ad eliminare i sintomi dolorosi caratteristici e prevenire lo sviluppo di possibili complicanze!

I sintomi della trombofilia

La trombofilia è caratterizzata da uno sviluppo graduale e graduale, pertanto un lungo periodo di tempo può procedere in modo quasi asintomatico.

Tuttavia, per questa patologia, i seguenti segni clinici generali sono caratteristici:

  • gonfiore;
  • lo sviluppo della sindrome del dolore, dolore al petto, che si verificano quando viene eseguita un'ispirazione;
  • impulso rapido (tachicardia);
  • tosse con scarico di espettorato sanguinante e difficoltà nella funzione respiratoria, sviluppo di dispnea;
  • intorpidimento degli arti inferiori;
  • aumento della fatica, debolezza e malessere generale;
  • mal di testa;
  • lentezza delle reazioni mentali.

Va notato che nella maggior parte dei casi, tutti i sintomi sopra elencati falliscono nel paziente a causa della formazione di un trombo.

Nota: la luminosità dei sintomi dolorosi nella trombofilia dipende dalla dimensione del trombo, dalla sua posizione e dall'effetto sul flusso sanguigno totale!

In ogni caso, nell'identificazione di eventuali segni clinici che indicano la presenza di trombofilia, è necessario consultare urgentemente uno specialista. Diagnostica complessa e trattamento adeguato aiuteranno ad evitare un'ulteriore progressione del processo patologico, lo sviluppo di malattie concomitanti e varie complicanze.

Qual è il pericolo della patologia?

La trombofilia è una patologia estremamente pericolosa. Potrebbe anche causare una morte improvvisa del paziente anche all'età più giovane!

Tra le complicanze più comuni che possono provocare una malattia, merita particolare attenzione:

importante! Il trombo rotto talvolta causa un rapido esito letale, senza manifestazione di sintomi dolorosi. Questo è il motivo per cui la trombofilia deve essere trattata e, prima si eseguono le misure terapeutiche, maggiori sono le possibilità di ottenere risultati favorevoli.

Misure diagnostiche

Per la diagnosi di "trombofilia", i medici prescrivono i seguenti tipi di studi ai pazienti:

  • analisi del sangue di laboratorio per la determinazione dei parametri di coagulazione;
  • esame ecografico dei vasi sanguigni;
  • Raggi X;
  • uno studio delle vene;
  • Arteriografia a contrasto;
  • computer e risonanza magnetica.

Una diagnosi così completa consente non solo di rilevare la presenza di trombofilia, ma anche di stabilire la dimensione dei trombi, la loro localizzazione. E questo aiuterà a designare il corso terapeutico più efficace ottimale per un particolare paziente!

Trattamento della trombofilia

Nelle fasi iniziali del processo patologico per il controllo della trombofilia, i metodi della terapia farmacologica.

Nella maggior parte dei casi, il corso di trattamento include la prescrizione di tali farmaci:

  • drugs- antiaggregante;
  • anticoagulanti, la cui azione è volta a prevenire la formazione di trombi;
  • preparazioni di natura fibrinolitica, che vengono iniettate direttamente nell'area del vaso sanguigno intaccato e intasato;
  • farmaci che promuovono il rafforzamento delle pareti vascolari;
  • preparati di acido folico (usato per la trombofilia congenita, a causa di fattori genetici, per la prevenzione della trombosi).

Fai attenzione: un buon effetto terapeutico nella trombofilia è fornito dalla procedura di trasfusione del sangue del donatore o del plasma sanguigno, nonché dalla trombocitoporesi.

dietoterapia

Un ruolo importante nella lotta contro la trofofilia è giocato dall'osservanza della dieta terapeutica raccomandata al paziente dal medico curante.

Al fine di prevenire ulteriori trombosi, i pazienti devono escludere dalla loro dieta quotidiana i seguenti alimenti ad alto contenuto di colesterolo:

  • grassi di carne e pesce, grassi di origine animale;
  • sottoprodotti, strutto, latte, fegato;
  • cibi fritti e piatti grassi, brodi forti;
  • cioccolato, caffè;
  • fagioli;
  • formaggi di qualità decisa.

Il menu del paziente con trombofilia è consigliato per arricchire il più possibile con tali prodotti utili:

importante! Per la normalizzazione della coagulazione del sangue in trombofilia è importante osservare il regime di bere corretto, da utilizzare durante il giorno almeno 2,5 litri di liquidi (la preferenza dovrebbe essere data acqua pulita, tisane e decotti, composta di frutta secca).

Ulteriori raccomandazioni

Aumentare l'efficacia del trattamento della trombofilia e accelerare il processo di recupero se il paziente aderisce rigorosamente alle seguenti raccomandazioni degli specialisti:

  • massaggiare le aree interessate;
  • ogni giorno cammina all'aria aperta;
  • nuotare (in piscine e bacini idrici);
  • impegnarsi nella terapia di esercizio;
  • osservare rigorosamente la prescrizione del medico in merito a nutrizione, regime giornaliero e farmaci;
  • usare bende elastiche;
  • indossare biancheria intima a compressione;
  • evitare il sollevamento pesante;
  • guidare uno stile di vita mobile, ma allo stesso tempo cercare di essere meno in una posizione eretta.

Misure preventive

Per evitare lo sviluppo e la recidiva di trombofilia, i pazienti devono seguire raccomandazioni preventive:

  • Condurre uno stile di vita mobile e praticare sport;
  • correttamente, equilibrato da mangiare, riducendo al minimo gli indicatori del mantenimento in una dieta quotidiana di piatti grassi, affumicati e fritti;
  • passare regolari esami preventivi con specialisti;
  • lottare con l'eccesso di peso;
  • evitare il surriscaldamento e l'ipotermia generale;
  • Non assumere farmaci ormonali (compresi i contraccettivi) senza la nomina di un medico;
  • monitorare la pressione sanguigna e il colesterolo.

Importante! Durante la pianificazione della gravidanza, la futura madre dovrebbe sottoporsi ad una visita medica completa, compresa la determinazione della conta piastrinica e l'esclusione della trombofilia. Quando si rileva questa malattia, si raccomanda un corso terapeutico completo anche prima del concepimento del bambino!

Il successo della lotta con la trombofilia dovrebbe essere di natura complessa, compresi i metodi di terapia fisica, l'aderenza ai principi di assunzione dietetica, fisioterapia e terapia medica. Solo con questo approccio è possibile ottenere risultati stabili positivi del trattamento, evitando lo sviluppo di complicazioni caratteristiche e possibili ricadute della malattia!

Betsik Julia, dottore, revisore medico

2,928 visualizzazioni in totale, 1 visualizzazioni oggi

trombofilia

trombofilia - predisposizione allo sviluppo di trombosi vascolare ricorrente (principalmente venosa) di diversa localizzazione. La malattia è causata da patologie genetiche o acquisite di cellule del sangue o difetti nel sistema di coagulazione del sangue. Clinicamente, la trombofilia si manifesta in più trombosi di posizioni molto diverse. La trombosi ripetuta nella storia del paziente deve portare il medico a pensare alla presenza di trombofilia, che può essere confermata da sangue e sistemi di coagulazione. Il trattamento della trombofilia dipende dal suo tipo. Di regola vengono utilizzati trombolitici, anticoagulanti e disaggregati.

trombofilia

trombofilia - malattia del sistema sangue, che si manifesta in violazione della emostasi e la tendenza alla trombosi. Manifestazioni di trombofilia sono molteplici e ricorrenti trombosi di localizzazione diversa, spesso si verifica dopo lo stress fisico, la chirurgia, lesioni, in relazione con la gravidanza. Conseguenze della trombofilia sono trombosi venosa profonda, infarto del miocardio, rene, ictus, embolia polmonare, che spesso conduce alla morte.

La trombofilia è una patologia comune. Secondo alcuni autori, alcune o altre forme di trombofilia colpiscono circa il 40% della popolazione adulta. C'è un aumento costante del numero di trombosi, a causa di una serie di fattori: "invecchiamento" della popolazione, ipodynamia, presenza di malattie croniche, ecc.

La trombofilia è una malattia correlata a diverse aree della medicina. Lo studio delle proprietà di disturbi del sangue in trombofilia coinvolti ematologia, la diagnosi e il trattamento di trombosi delle vene - flebologia e rimuovere coaguli di sangue dalle arterie produrre chirurghi vascolari.

Nella formazione di un coagulo di sangue rompe il flusso di sangue che può portare a complicazioni pericolose. trombosi vascolare cerebrale può causare ictus ischemico, trombosi coronarica provoca lo sviluppo di infarto miocardico, trombosi arteriosa degli arti nucleo v'è il rischio di necrosi tissutale, porta all'amputazione.

La trombosi delle vene e delle arterie del mesentere dell'intestino (vasi mesenterici) provoca la necrosi dell'intestino e lo sviluppo della peritonite a causa della perforazione dell'area necrotica dell'intestino. Le microtrombosi dei vasi della placenta possono portare all'interruzione dell'alimentazione dell'uovo fetale e all'aborto spontaneo.

Trombosi venosa profonda degli arti inferiori c'è il rischio di occlusione dell'arteria polmonare rompere coaguli sanguigni (embolia polmonare), e, a lungo termine, aumenta il rischio di insufficienza venosa cronica. Secondo le statistiche internazionali, il numero di trombosi venosa profonda degli arti inferiori è in crescita. Attualmente, il tasso di conversione del flebotrombosi è di 150 casi per 100 mila. Di persone l'anno.

Fattori di rischio

Aumenta il rischio di trombofilia in presenza di una predisposizione genetica (trombofilia ereditaria), alcune malattie acquisite del sangue (trombocitosi, etitremiya, sindrome da antifosfolipidi), aterosclerosi, cancro, fibrillazione atriale, vene varicose, e un numero di malattie autoimmuni, ipertensione.

La probabilità di sviluppare trombofilia aumenta dopo un ictus o un infarto. Il rischio di coaguli di sangue aumenta dopo il trauma e gli interventi chirurgici, con inattività prolungata, con l'obesità, durante la gravidanza, con l'assunzione di contraccettivi ormonali. Il fattore di rischio è il fumo. La trombofilia si sviluppa spesso in pazienti di età più avanzata.

Classificazione della trombofilia

Ci sono due gruppi principali di trombofilia.

1. Trombofilia causata da una violazione della composizione cellulare e delle proprietà reologiche del sangue. Le seguenti condizioni portano allo sviluppo di questo gruppo di trombofilia:

  • ispessimento del sangue, eccesso di elementi uniformi (trombocitemia, eritrocitosi, policitemia);
  • cambiamento nella forma di erythrocytes (anemia falciforme);
  • aumento della viscosità plasmatica (crioglobulinemia, malattia di Waldenstrom, mieloma).

2. Trombofilia derivante da disturbi dell'emostasi primitiva. Questo gruppo include le condizioni causate da eccesso o carenza di fattori di coagulazione.

Tutti i tipi di violazioni della composizione del sangue e difetti del sistema di coagulazione del sangue possono essere sia congeniti che acquisiti.

Manifestazioni cliniche e diagnosi di trombofilia

Le manifestazioni cliniche della trombofilia nella formazione di un particolare trombo dipendono dal sito della lesione, dal grado di disturbo circolatorio e dalla presenza di patologia concomitante (di fondo). La trombofilia è indicata da trombosi multiple di diverse sedi, infarti di organi che si sviluppano in pazienti relativamente giovani, tromboembolismo nel bacino dell'arteria polmonare.

La diagnosi di trombofilia è impostato sulla base della propensione alla formazione di trombi ricorrenti vari siti, una storia familiare di (una predisposizione genetica) risultati caratteristici di analisi di laboratorio. I pazienti con trombosi venosa, di regola, cercano aiuto da un flebologo. La presenza di trombosi ripetuta nell'anamnesi consente al medico di sospettare la trombofilia e prescrivere appropriati test di laboratorio. I test di laboratorio sono condotti in due fasi. In primo luogo, vengono identificati i tipi più comuni e i gruppi di trombofilia, seguiti da prove che supportano studi altamente specializzati.

Trattamento della trombofilia

Nel trattamento della trombofilia, è spesso necessario risolvere contemporaneamente due problemi: prendere misure per combattere la trombosi e trattare la malattia di base, che ha portato a una formazione ricorrente di trombi. Il trattamento della trombosi consiste nella nomina di trombolitici e anticoagulanti.

In thrombophilia associato composizione disturbato cellule del sangue e le proprietà reologiche e disaggregants pazienti anticoagulanti prescritti (dipiridamolo, acido acetil salicilico). Girudoterapija applicata (trattamento con sanguisughe) varie tecniche emodiluizione (piastrinoaferesi, eritrotsitoferez).

Nel trattamento di trombofilia dovuta a carenza dei fattori della coagulazione e anticoagulante, usato a getto d'inchiostro ricarica più grandi quantità di plasma fresco o congelato. In alcune malattie, contribuendo allo sviluppo di trombofilia (Moschcowitz'disease, porpora trombotica trombocitopenica) per salvare la vita dei pazienti richiedono un rapido scambio di trasfusione (voluminoso plasmaferesi in combinazione con il bolo di plasma fresco congelato).

Prevenzione della trombofilia

La prevenzione tempestiva e il trattamento della trombofilia diventano possibili con la diagnosi precoce di persone con una predisposizione alla formazione di trombi. È necessario eliminare i fattori che contribuiscono allo sviluppo della malattia (raffreddamento prolungato, obesità, eccessivo sforzo fisico, ipocinesia). Non dovresti assumere contraccettivi ormonali e fare procedure per via endovenosa senza prescrivere un medico.

Trombofilia: sintomi e trattamento

La trombofilia è il sintomo principale:

  • Mancanza di respiro
  • Dolore dietro lo sterno
  • Dolore nella zona interessata
  • Letalità del tessuto
  • Stretching nella parte posteriore dello sterno
  • Respirazione difficile
  • Cancrena delle estremità

La trombofilia è una malattia del sistema sanguigno caratterizzata da un'emostasi compromessa e dalla tendenza a formare coaguli di sangue. Le principali manifestazioni della malattia sono numerose e ricorrenti trombosi in alcune parti del sistema circolatorio. Di solito iniziano in progressione dopo un forte stress fisico, dopo le lesioni di varia gravità, l'intervento chirurgico, o durante la gestazione del bambino (trombofilia durante la gravidanza fenomeno frequente).

Se si esegue questo stato e cominciare a svolgere il suo trattamento, poi successivamente possibile infarto del miocardio, trombosi venosa profonda, ictus, infarto renale, embolia polmonare. Queste condizioni spesso causano la morte del paziente.

La trombofilia è una patologia piuttosto comune. Le statistiche mediche sono tali da essere diagnosticate nel 40% della popolazione adulta. Il rischio di formazione di trombosi è aumentato a causa di una situazione ecologica sfavorevole, l'ipodynamia, la presenza di patologie croniche nell'uomo. La diagnosi e il trattamento del disturbo sono fatti da un flebologo.

eziologia

Tutti i fattori eziologici che innescano la progressione della trombofilia sono suddivisi in primario e secondario.

La trombofilia ereditaria o genetica progredisce in una persona che ha una predisposizione genetica ad essa (trasmessa a livello genetico).

I seguenti stati possono attivare la malattia:

  • una carenza di proteine ​​con un tipo ereditario. Questa sostanza è un anticoagulante naturale. Se il corpo rompe la sua sintesi, porterà ad un aumento della trombosi;
  • fattore V della coagulazione del sangue. Questa patologia in una certa misura rallenta il processo fisiologico della coagulazione del sangue, così spesso conduce alla progressione della trombofilia;
  • carenza deterministica di antitrombina (genetica). Questa sostanza è anche un anticoagulante (analogo della proteina C). Vale la pena notare che il suo deficit può essere sia congenito che acquisito;
  • combinato trombofilia ereditaria. In questo caso, una persona eredita diversi geni contemporaneamente, che sono "provocatori" della trombofilia.

La trombofilia secondaria nell'uomo si sviluppa sullo sfondo di patologie già esistenti nel corpo:

  • trombocitosi;
  • erythremia;
  • tumori maligni;
  • sindrome antifosfolipidica;
  • patologie autoimmuni.

classificazione

  • Trombofilia vascolare. La patologia di solito si sviluppa su uno sfondo di disturbi che danneggiano le vene e i capillari. Questi includono aterosclerosi, vasculite e simili;
  • ematogena. Alla sua progressione conducono patologie nel sistema coagulativo del sangue. Questa forma è la più pericolosa, perché quando si sviluppa, la viscosità e la fluidità del sangue cambiano. La sua maggiore condensazione può provocare trombosi, embolia di vasi di calibro medio e grande, ischemia e infarto;
  • hypodynamic. Viene diagnosticato in violazione della contrattilità dei vasi sanguigni di diversi calibri.

sintomatologia

I sintomi della malattia si manifestano gradualmente. Vale la pena notare che spesso si mostrano così debolmente che una persona non presta loro attenzione e non va dal medico. I sintomi della patologia dipendono direttamente da dove si forma il coagulo di sangue nel coagulo di sangue e fino a che punto viene violato il flusso sanguigno in questo luogo, e anche se il paziente ha malattie somatiche di fondo.

Il sintomo principale che indica la progressione del disturbo sono le sensazioni dolorose al sito della localizzazione del trombo (braccia, gambe, ecc.), Nonché il crescente gonfiore. Nel caso della diagnosi di trombosi venosa, si sviluppa spesso una complicanza pericolosa che può portare a un esito fatale: embolia polmonare.

Se la malattia ha colpito i polmoni, i sintomi sono:

  • sensazione di raspiraniya nel petto;
  • sindrome del dolore nello sterno;
  • il paziente lamenta una mancanza di respiro e la comparsa di dispnea durante il normale sforzo fisico.

In corso maligno della patologia, i seguenti sintomi possono essere osservati:

  • necrosi tessutale;
  • cancrena delle estremità;
  • porpora emorragica.

Trombofilia e gravidanza

La trombofilia durante la gravidanza si manifesta spesso. Ci sono due ragioni per questo:

  • un altro carico sull'organismo della futura madre è fornito da un altro cerchio formato di circolazione del sangue - placenta;
  • durante la gestazione di un bambino nel corpo di una donna, il meccanismo per aumentare la capacità di coagulazione del sangue viene "innescato". L'obiettivo principale di questo processo è ridurre il rischio di possibile perdita di sangue.

Le donne con trombofilia dovrebbero essere sotto la costante supervisione di un medico, se necessario, seguire un corso di trattamento, poiché questa condizione può provocare aborto, disturbi della crescita intrauterina del feto.

diagnostica

  • Prelievo di sangue per la presenza di trombofilia;
  • Ultrasuoni dei vasi sanguigni;
  • arteriografia contrastante - una tecnica che consente ai medici di valutare la pervietà delle navi di diverso calibro;
  • venografia;
  • Raggi X;
  • studio di radioisotopi;
  • analisi per la presenza del fattore genetico dei polimorfismi.

trattamento

Diversi patologi si occupano del trattamento della patologia - flebologo, ematologo e chirurgo vascolare. È importante innanzitutto identificare la vera causa della progressione della malattia. Il trattamento più efficace sarà solo se la causa principale viene eliminata.

Di solito, in primo luogo, i medici ricorrono a metodi terapeutici di trattamento.

La terapia farmacologica include tali farmaci:

È anche spesso ricorso a sanguinamento medico, emodulazione, trasfusione di plasma appena congelato.

È importante seguire una dieta speciale durante il trattamento. In questo caso, l'efficacia della terapia aumenta più volte. Dalla dieta completamente esclusi i prodotti che contengono molto colesterolo. È anche vietato mangiare cibi grassi e fritti. Nel menu del paziente con trombofilia devono essere presenti verdure, frutta, erbe fresche e frutta secca.

Nella forma lieve della malattia, il trattamento viene effettuato mediante iniezione endovenosa di plasma liofilizzato e sangue di donatore secco. In forma grave, il corso del trattamento include farmaci fibrinolitici. Vengono iniettati direttamente nel punto in cui l'embolo ha occluso il vaso sanguigno.

Il piano di trattamento è sviluppato rigorosamente per ciascun paziente. Per normalizzare la circolazione del sangue, i medici raccomandano:

  • più spesso cammina all'aria aperta;
  • esercitare auto-massaggio;
  • erboristeria;
  • impegnarsi in ginnastica terapeutica;
  • andare a nuotare.

Rimedi popolari

I rimedi popolari per il trattamento della trombofilia sono usati solo in tandem con la terapia farmacologica. Il mezzo più efficace:

  • tè al mirtillo rosso;
  • succo d'uva;
  • tè dal twill;
  • aglio;
  • infusione di trifoglio dolce;
  • tintura di ippocastano;
  • tintura di semi di Sophora giapponesi.

complicazioni

  • a causa della trombosi dei vasi sanguigni del cervello, nel corpo ci può essere la comparsa di siti con ischemia. Inoltre, ictus ed emorragie non sono esclusi;
  • necrosi dell'intestino;
  • peritonite;
  • infarto miocardico;
  • cancrena delle estremità;
  • se c'è una trombosi nei vasi della placenta, il feto morirà.

prevenzione

Ridurre il rischio di sviluppo e la progressione della trombofilia può essere, se le seguenti raccomandazioni:

  • all'apparire dei primi sintomi, indicando una patologia, dovresti consultare immediatamente un medico;
  • condurre uno stile di vita sano;
  • non consumare bevande alcoliche;
  • smettere di fumare;
  • attività fisica normalizzata;
  • secondo la testimonianza del medico, indossare biancheria intima speciale a compressione e bende elastiche;
  • controllare il livello di pressione sanguigna e anche sottoporsi a un test per determinare il livello di colesterolo cattivo nel sangue;
  • i pazienti che sono predisposti a sviluppare disturbi dovrebbero evitare di stare a lungo in piedi, non sollevare pesi e anche ridurre lo sforzo fisico;
  • le donne nel primo trimestre di gravidanza dovrebbero necessariamente sottoporsi ad un esame completo.

Se pensi di avere trombofilia e i sintomi tipici di questa malattia, quindi puoi aiutare i medici: flebologo, ematologo, chirurgo vascolare.

Inoltre suggeriamo di utilizzare il nostro servizio di diagnosi online, che, in base ai sintomi, seleziona le malattie probabili.

esofago di Barrett, che è noto anche come metaplasia di Barrett è un grave tipo di complicazione è sorta sullo sfondo della benna (cioè gastro-esofageo malattia da reflusso). Inoltre, è l'esofago di Barrett, i cui sintomi consideriamo in questo articolo, che vengono identificati come il principale fattore di rischio per il successivo sviluppo del cancro esofageo.

L'infarto miocardico, come probabilmente sapete, è un'emergenza nel suo stato specifico, che richiede un pronto intervento medico. È per questo motivo che è importante riconoscere questa condizione in modo tempestivo, sulla base di ciò in considerazione dei suoi sintomi principali. PIS, i sintomi di cui è importante riconoscere il giustificato la sua scelta nel singolo condizione clinica, perché a causa di un intervento precoce può prevenire una grave minaccia, che è un infarto del miocardio.

Beats - questo è uno dei più comuni tipi di aritmie (ad esempio, disturbi del ritmo cardiaco), caratterizzata dalla comparsa di una riduzione straordinaria da parte del muscolo cardiaco o dei diversi tagli straordinari. Le extrasistoli, i cui sintomi si manifestano non solo nei pazienti, ma anche nelle persone sane, possono essere scatenati dalla stanchezza, dallo stress psicologico e anche da altri stimoli esterni.

L'ipertrofia del ventricolo sinistro (cardiomiopatia) è una tipica malattia cardiaca per i pazienti con diagnosi di ipertensione. ipertrofia ventricolare sinistra, i cui sintomi permettono di considerare questa patologia come processo che coinvolge cuore adattamento strutturale necessità metaboliche relativi, rilevanti per infarto, ma cambia anche in prestazioni emodinamiche è molto pericoloso nel senso che spesso malattia completamento sporge fatale.

Angina è una delle forme più comuni di cardiopatia ischemica - malattia coronarica, che si basa sulla violazione che è emerso nel contesto di aterosclerosi, il suo flusso, a sua volta, espone l'arteria coronaria. Angina, i cui sintomi sono, prima di tutto, l'aspetto di mancanza di respiro e dolore del cuore, è a causa di sintomi specifici sono spesso definiti come "angina pectoris".

Con l'aiuto di esercizi fisici e autocontrollo, la maggior parte delle persone può fare a meno della medicina.

Trombofilia di cosa si tratta? Sintomi, trattamento

Trombofilia di cosa si tratta? I medici comprendono con questo nome la presenza di una predisposizione allo sviluppo della trombosi dei vasi sanguigni. In poche parole, la trombofilia è una malattia del sistema ematopoietico, che è caratterizzata da una tendenza a coaguli e disturbi nel processo di emostasi, con un cambiamento concomitante nell'equilibrio del sistema di coagulazione del sangue.

varietà di trombofilia

Questa malattia è divisa in due gruppi chiave:

  1. Trombofilia causata da una patologia primaria dell'emostasi, causata da un fattore di coagulazione eccessivo o insufficiente.
  2. Trombofilia, che ha portato a una violazione della composizione cellulare del sangue. In particolare, le piastrine in eccesso, l'anemia falciforme, il mieloma, il plasma sanguigno viscoso e altre malattie possono causare questa patologia.

Inoltre, la classificazione etiopatogenetica di questa malattia distingue tre altri tipi di trombofilia:

  1. Trombofilia ematogena. Questa patologia è associata a cambiamenti nelle caratteristiche fibrinolitiche e di coagulazione della composizione del sangue.
  2. La trombofilia vascolare è una malattia causata da patologie vascolari (come vasculite, aterosclerosi e altre)
  3. Trombofilia emodinamica, una patologia che deriva da disturbi del sistema circolatorio.

Tuttavia, in ogni caso, la trombofilia è caratterizzata da complicanze acute e improvvise, recidive e un decorso piuttosto lungo. Nella maggior parte dei casi, la malattia assume una forma cronica e necessita di una terapia di supporto costante. Sebbene non in tutti i casi, un quadro clinico della trombofilia include trombosi (formazione di coaguli di sangue nei vasi sanguigni), questa patologia moltiplica la probabilità della sua comparsa. Infatti, con la trombofilia, un numero elevato di proteine ​​viene prodotto nel corpo che stimola la formazione di trombi e il contenuto di proteine ​​che interferiscono con la coagulabilità del sangue diminuisce.

La trombofilia e il suo trattamento sono una delle questioni più urgenti della medicina moderna, dal momento che questa patologia è abbastanza diffusa. Secondo le statistiche, quasi il quaranta percento delle persone in età lavorativa soffrono di questa malattia. Molto spesso, tutta la trombofilia supera le persone sopra i quaranta.

Cause e sintomi

Ci sono molte cause diverse che causano trombofilia e provocano il suo sviluppo. E in misura maggiore dipendono dal grado, dalla varietà e dalla forma di questa patologia. I fattori caratteristici della trombofilia includono i seguenti fattori:

  • Processi infiammatori
  • Trasfusioni di sangue
  • Patologie in gravidanza
  • Alcuni tipi di lesioni
  • Predisposizione genetica
  • Malattie precedenti del sistema ematopoietico
  • Eccessivo contenuto di fattori della coagulazione nel plasma sanguigno.
  • Attacco di cuore o ictus
  • Stile di vita non salutare
  • Uso contraccettivo ormonale orale orale lungo e incontrollato
  • Operazioni chirurgiche precedenti
  • Situazione ecologica sfavorevole
  • Diagnosi prematura e trattamento scorretto di patologie di natura cronica.
  • Mobilità insufficiente

Ci sono anche una serie di malattie che possono essere accompagnate dallo sviluppo della trombofilia. Questi includono:

  • Fibrillazione atriale
  • aterosclerosi
  • Formazione tumorale maligna
  • Vene varicose
  • Malattie del sistema immunitario

Inoltre, i medici distinguono le seguenti forme di trombofilia, in accordo con il principio etiologico:

  • Trombofilia genetica. La sua presenza causa la presenza di una predisposizione genetica alla formazione di trombosi. Anche a questo tipo di patologia del sistema ematopoietico è la mutazione strutturale dei cromosomi, che vengono trasmessi ai genitori al bambino. La trombofilia ereditaria è sempre geneticamente condizionata. I fattori che richiedono l'educazione, così come lo sviluppo di questa patologia, includono i seguenti fattori:
  1. Anemia falciforme
  2. Basso contenuto di antitrombina
  3. talassemia
  4. Anomalie vascolari, generalmente congenite
  5. Mutazioni geniche
  • Trombofilia acquisita o sindrome antifosfolipidica non è in alcun modo collegato all'eredità della malattia o al fattore genetico. Di solito si sviluppa in un uomo di età matura. Le caratteristiche caratteristiche di questo tipo di patologia sono la presenza di trombosi arteriose e venose, oltre a disturbi neurologici. I principali fattori che causano l'aspetto e lo sviluppo della trombofilia acquisita sono i seguenti:
  1. Malattie cardiache
  2. Malattie oncologiche
  3. Disidratazione del corpo
  4. Corsi lunghi di chemioterapia

Le manifestazioni cliniche di questa patologia dipendono dalla forma, dal tipo e dalla varietà della malattia, nonché dall'entità e dal luogo della lesione. Di solito la malattia scorre regolarmente e i pazienti per molto tempo non riescono a indovinare il loro problema. Un sintomo pronunciato si manifesta solitamente come risultato della formazione di coaguli di sangue. Tuttavia, i segni tipici generali caratteristici di questa complessa malattia possono essere identificati. Quindi, i sintomi della trombofilia:

  • La sensazione di pesantezza nella testa
  • Debolezza generale
  • Affaticamento veloce
  • mal di testa
  • Inibizione psicologica
  • Tosse con una miscela di sangue
  • Impulso rapido
  • Un respiro profondo provoca dolore al petto
  • Grave, mancanza di respiro

Se si riscontrano alcuni dei suddetti segni, il paziente deve consultare immediatamente un medico e fare un esame del sangue per la trombofilia, che identificherà la patologia nelle fasi iniziali e ciò consente di facilitare e accelerare significativamente il trattamento.

I restanti segni di trombofilia differiscono e sono classificati in base alla posizione del trombo.

Sintomi di trombosi arteriosa:

  • aborti
  • Ictus ischemico
  • Insufficienza coronarica acuta

Sintomi di trombosi venosa:

  • Attaccando dolore nella zona dello stinco
  • Sensazione di pesantezza alle gambe
  • Gonfiore degli arti inferiori
  • Cambiamenti della pelle trofica

Sintomi di trombosi mesenterica:

  • nausea
  • vomito
  • Stomaco sconvolto
  • Sedia liquida
  • Dolori acuti

Sintomi per trombosi delle vene epatiche:

  • Vomito abbondante
  • Gonfiore della parete anteriore dello stomaco
  • Gonfiore dei piedi
  • pleurorrhea
  • ascite

Gruppo di rischio

Secondo le statistiche, il più vulnerabile ai maschi trombofili deve affrontare l'età di quarant'anni, perché in questo momento spesso c'è un malfunzionamento nei sistemi responsabili della viscosità e della coagulabilità del sangue. Sono registrati casi frequenti di trombofilia nelle donne in gravidanza, nelle persone con predisposizione ereditaria e nelle donne che assumono contraccettivi ormonali orali da molto tempo. La trombofilia nei bambini è un fenomeno estremamente raro e di solito è associato a un fattore genetico. Guidare uno stile di vita sedentario, una dieta scorretta e cattive abitudini aumentano il rischio di insorgenza e sviluppo di questa patologia.

Di una trombofilia è pericoloso?

Questa patologia può a lungo andare in una forma latente e comporta conseguenze negative molto gravi per la salute del paziente. così Le conseguenze più comuni della trombofilia sono le seguenti:

  • Trombosi di vario tipo e grado
  • Attacco di cuore ischemico
  • insulto
  • Tromboembolismo del tronco polmonare

Pericolo di trombofilia in gravidanza

La presenza di questa malattia in una donna incinta comporta molte complicazioni e può causare un aborto spontaneo. Nel caso più favorevole, si verifica una nascita prematura. Il fatto è che per tutte le future mamme è caratterizzato da un aumento della coagulabilità del sangue. Questo è un processo protettivo del corpo, volto a evitare un'eccessiva perdita di sangue durante il processo di nascita. Tuttavia, se una donna è malata di trombofilia, allora questo fenomeno fisiologico naturale provoca la formazione di trombi, che serve come diretta minaccia di interruzione della gravidanza. E i trombi formati nei vasi della placenta di solito portano a ritardi nello sviluppo e nell'ipossia del feto.

Possibili complicanze della trombofilia durante la gravidanza includono:

  • Nascita di un bambino morto nel terzo trimestre di gravidanza
  • Esfoliazione della placenta con forti emorragie
  • eclampsia

Diagnosi di trombofilia

Per mettere la diagnosi esatta di "trombofilia" è possibile solo sulla base dei risultati di un esame del sangue speciale. Il fatto è che nelle prime fasi questa patologia di solito non si manifesta affatto e che i possibili sintomi sono simili ai sintomi di altre malattie. L'esame del sangue per la trombofilia consiste in due fasi consecutive. Nella prima fase della diagnosi, vengono identificati il ​​tipo e il gruppo della malattia, nonché le possibili mutazioni trombofiliche. Nella seconda fase vengono condotte analisi specifiche specifiche per specificare il problema in un caso specifico. Questo tipo di studio aiuta a stabilire una diagnosi accurata, determinare il trattamento e stabilire la probabilità che il paziente sviluppi le seguenti complicanze:

  1. Trombosi venosa
  2. Trombosi arteriosa
  3. Patologia del sistema cardiovascolare
  4. Complicazioni della gravidanza
  5. tromboembolia

Indicazioni per la procedura

L'esame genetico del sangue per la trombofilia è prescritto nei seguenti casi:

  • Trombosi di vasi cerebrali
  • Aborti multipli
  • Ritardi nello sviluppo fetale
  • Presenza di patologia nei parenti con sintomi concomitanti
  • Formazione di trombi in vasi mesenterici
  • Preparazione per l'intervento chirurgico
  • Patologia varicosa
  • Trombosi arteriosa nei pazienti giovani

Un esame del sangue per la trombofilia fornisce risultati estremamente precisi ed evita errori medici durante la diagnosi o la prescrizione del trattamento, l'unico inconveniente di questa procedura è il suo alto costo.

Come trattare la trombofilia?

Il trattamento complesso della trombofilla è determinato dal medico in ciascun caso, a seconda dello sviluppo, del tipo, della forma, dell'estensione della malattia e delle caratteristiche individuali del paziente. Per fare ciò, è necessario conoscere la causa alla radice, che ha provocato lo sviluppo della patologia e dirigere gli sforzi per combattere questo fattore. Nella maggior parte dei casi, i seguenti metodi sono utilizzati per il trattamento della trombofilia:

  • Ricezione di anticoagulanti e disaggregati. Tali farmaci sono prescritti nel caso in cui la patologia sia causata da cambiamenti nella composizione cellulare.
  • Girtuderapiya (trattamento con l'aiuto delle sanguisughe)
  • Procedura di trombocitopteresi
  • Trasfusione di plasma sanguigno. Questa tecnica è indicata nel caso della trombofilia, innescata da un fattore di coagulazione basso.
  • Farmaci per rafforzare le pareti vascolari

Inoltre, per un trattamento efficace ed efficace, i pazienti devono seguire una dieta speciale. Dieta nella trombofilia è di escludere i cibi contenenti colesterolo. Questi includono:

  1. frattaglie
  2. Carne e pesce di varietà grasse
  3. Grassi animali

Inoltre, è necessario ridurre al minimo il consumo di cibi fritti o grassi. Le basi della dieta del paziente con una diagnosi di trofofilia dovrebbero essere i seguenti prodotti:

  • verdura
  • Frutta e verdura fresca
  • Frutta secca, uva passa, albicocche secche

Inoltre, i pazienti con trombofilia mostrano la stessa terapia prescritta per il trattamento e la prevenzione della trombosi. La prevenzione della trombosi, in primo luogo, è l'attività fisica. Pertanto, i pazienti sono consigliati esercizio moderato, una corretta alimentazione e assunzione di farmaci per ridurre la coagulazione del sangue (ad esempio, eparina). Inoltre, se sei soggetto a coaguli di sangue, non surriscaldare e stare al sole aperto per un lungo periodo, perché le vene tendono ad espandersi in quantità eccessive di calore.

Rimedi popolari

La medicina tradizionale offre anche varie ricette per il trattamento e la prevenzione della trombosi. Ti offriamo alcuni degli strumenti più efficaci e testati nel tempo:

  • Tè al mirtillo, che dovrebbe essere preso a metà bicchiere due volte al giorno.
  • Succo d'uva Una bevanda appena spremuta dovrebbe essere presa con moderazione.
  • Tintura di Sophora. Per prepararlo, un centinaio di grammi di semi di questa pianta dovrebbero essere versati con alcool (mezzo litro) e insistito per due settimane. L'infusione somministrata deve essere consumata tre volte al giorno, nella quantità di venti gocce.

La prevenzione della trombosi, delle malattie cardiovascolari e del rafforzamento vascolare - sono i prerequisiti per il trattamento efficace della trombofilia!

Il moderno metodo di terapia per trombosi e trombofilia è la trombolisi. Prendiamo in considerazione questa procedura in modo più dettagliato.

Cos'è la trombolisi?

La trombolisi è una procedura medica che consente di rimuovere un nuovo trombo e ripristinare la pervietà dei vasi sanguigni utilizzando un enzima speciale nel sangue del paziente.

Metodi per eseguire la trombolisi

Ci sono due opzioni per questa procedura: endovenoso e locale trombolisi. Nella prima versione, il farmaco viene iniettato nella vena per iniezione, e il movimento intorno alla circolazione raggiunge gradualmente la zona ostruita da un trombo. Nel secondo caso, l'enzima viene iniettato direttamente nella regione del trombo utilizzando un catetere.

testimonianza

La trombolisi è raccomandata nei seguenti casi:

  • tromboembolia
  • Infarto miocardico
  • Trombosi venosa
  • Trombosi arteriosa
  • trombofilia
  • Trombosi dell'arteria centrale
  • Gole alle gambe
  • colpi

Controindicazioni

Nonostante l'indubbia efficacia di questa procedura, in alcuni casi, la conduzione della trombolisi è severamente vietata. Le principali controindicazioni sono:

  • Propensione al sanguinamento
  • ipertensione
  • Malattie oncologiche
  • Ulcere gastriche
  • Aterosclerosi del cervello
  • Operazione trasferita di recente
  • Diabete mellito
  • Età del paziente di età superiore ai settantacinque anni
  • Nascite recenti
  • trombocitopenia
  • Pericardite acuta
  • Stratificazione dell'aneurisma aortico
  • Disturbi della circolazione sanguigna del cervello
  • gravidanza
  • Propensione alle reazioni allergiche

Possibili complicazioni

In alcuni casi, la procedura per la trombolisi può causare tali complicazioni:

  • Sanguinamento (il rischio diminuisce con la trombolisi locale)
  • Fallimenti nel lavoro del sistema cardiovascolare
  • Disturbi del ritmo cardiaco
  • Ictus emorragico (questa complicazione è tipica degli anziani)
  • Reazioni allergiche causate da intolleranza individuale ai farmaci - trombolitici.
  • aritmia
  • Eruzioni cutanee
  • febbre
  • Aumento della temperatura corporea
  • Ipotensione arteriosa
  • Trombosi ricorrente dei vasi sanguigni

Tuttavia, nonostante i possibili effetti collaterali, la trombolisi, fino ad oggi, è l'unico modo per rimuovere rapidamente i coaguli di sangue che possono minacciare la vita del paziente.

L'uso della trombolisi nell'ictus ischemico

L'ictus ischemico è un disturbo acuto della circolazione cerebrale, che si verifica a causa dell'occlusione dei vasi sanguigni e comporta un danno al tessuto cerebrale. Questo tipo di patologia è estremamente comune e rappresenta circa l'ottantacinque per cento di tutti i possibili tipi di ictus. La terapia trombolitica per ictus ischemico è l'unico modo per combattere questa grave malattia, grazie alla quale è possibile evitare processi irreversibili nel cervello, ripristinando il normale flusso di sangue nei vasi danneggiati.

In questo caso, di solito viene prescritta la trombolisi endovenosa. È anche comune l'uso della cosiddetta trombolisi selettiva, in cui un enzima per la dissoluzione dei coaguli di sangue viene iniettato nell'arteria interessata attraverso un catetere.

Questa tecnica è particolarmente efficace nelle prime dodici ore, dal momento dell'inizio del trombo, quindi il suo effetto è significativamente indebolito.

testimonianza

La trombolisi nell'ictus ischemico è raccomandata nei seguenti casi:

  • Deficit neurologico, che si manifesta nella paralisi dei muscoli facciali, disturbi del linguaggio e disturbi mentali.
  • In assenza di emorragia
  • Stadio iniziale dell'ictus ischemico
  • L'età del paziente non è inferiore a diciotto anni e non supera gli ottanta anni.

Controindicazioni

In alcune circostanze, l'ictus è severamente vietato condurre la terapia trombolitica. Le controindicazioni includono i seguenti fattori:

  • emorragia
  • Dissezione aortica
  • gravidanza
  • Formazione del tumore nel cranio
  • Ictus emorragico
  • Forme acute di malattia del fegato
  • Endocardite batterica
  • Deficit nevralgico
  • Lesioni alla testa recenti
  • iperglicemia
  • Gipoklemiya
  • Convulsioni convulsive
  • Sanguinamento nell'area del tratto gastrointestinale

Possibili complicazioni

La terapia trombolitica per ictus ischemico è estremamente efficace e offre l'opportunità di salvare la vita di molti pazienti, ma a volte questa procedura può portare a conseguenze negative. Secondo i dati statistici, le complicazioni nella trombolisi rappresentano circa l'otto percento di tutti i casi. In genere, includono quanto segue:

  • Emorragia vascolare
  • Transizione ad un ictus emorragico
  • Reazioni allergiche
  • emorragia

Il grado di rischio di complicanze è in gran parte correlato al momento del trattamento. Quindi, più tempo passa dopo l'intasamento del vaso sanguigno con un trombo, più è probabile che gli effetti collaterali saranno nella terapia trombolitica.

Quindi, la trombofilia è una malattia abbastanza seria, piena di trombosi, lo sviluppo di infarti e ictus. Per questo motivo, i pazienti a rischio dovrebbero prendersi cura della loro salute, il più a lungo possibile per muoversi, essere in onda e seguire una dieta. Il trattamento immediato e l'assunzione di medicinali devono essere effettuati esclusivamente sotto controllo medico.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Intimo a compressione, collant da vene varicose.

Tromboflebite

CommentiPer scegliere la biancheria di compressione è meglio con attenzione, un buon materiale su come prevenire gli errori quando si sceglie i vestiti https://normaven.ru/articles/kompressionnyy-trikotazh-beremennym/...

I sintomi delle vene varicose negli uomini e i loro pericoli

Tromboflebite

La varicità delle gambe negli uomini è caratterizzata da gonfiore sottocutaneo delle vene periferiche. La sospetta malattia può essere attribuita ai segni caratteristici di blu, tuberosità e aumento delle dimensioni delle vene....