Tromboflebiti delle vene profonde degli arti inferiori: foto, sintomi e trattamento

Struttura

L'infiammazione delle pareti di profondità, sotto lo strato di muscoli, le vene sulle gambe con la contemporanea formazione di trombi in esse è chiamata tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori. Questa patologia è una complicazione delle vene varicose.

Le statistiche dicono che il più delle volte la tromboflebite degli arti inferiori si verifica nelle donne. Questo fatto è associato ai medici che indossano scarpe scomode, usando contraccettivi ormonali. Provoca la comparsa di tromboflebiti e gravidanza.

A seconda della natura del flusso, le forme acute, subacute e croniche di tromboflebiti sono isolate.

motivi

Perché si verifica la tromboflebite e che cos'è? La tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori è un processo infiammatorio, una complicazione delle vene varicose (la sua fase successiva in trascuratezza di sé). Questa zona è infiammata a causa della formazione di un trombo. Abbastanza spesso questa malattia è unilaterale: solo uno stinco o una coscia è interessato.

Fattori predisponenti alla malattia:

  • predisposizione ereditaria;
  • da lungo tempo in piedi o seduti;
  • riposo a letto rigoroso per lungo tempo;
  • presenza di un'anamnesi di vene varicose;
  • tendenza ad aumentare la coagulabilità del sangue;
  • malattie oncologiche;
  • periodo di gravidanza;
  • in sovrappeso;
  • età anziana e senile.

Anche la tromboflebite può essere classificata secondo la forma attuale:

  1. La tromboflebite acuta si sviluppa molto rapidamente, in poche ore;
  2. La tromboflebite cronica si sviluppa in modo impercettibile e graduale e i periodi di esacerbazione sono rari;
  3. La migrazione della tromboflebite colpisce più vasi contemporaneamente. Nuovi focolai di infiammazione compaiono regolarmente, ma scompaiono completamente col tempo, senza lasciare tracce.

Va ricordato che questo disturbo è estremamente pericoloso, poiché due cose brutte possono accadere a un paziente: un vaso sanguigno che si intasa e una rottura di trombi con successivo trasferimento nel flusso sanguigno. Le conseguenze di tali fenomeni possono essere fatali per una persona.

sintomi

Con tromboflebiti delle vene profonde degli arti inferiori, i sintomi e il trattamento sono correlati. Nella maggior parte dei casi, il paziente ha tali sintomi:

  1. Dolore alla gamba in cui si sviluppa la tromboflebite. Spesso la temperatura dell'arto malato è inferiore a quella di quella sana.
  2. La temperatura corporea aumenta molto, a volte il gradiente di temperatura può raggiungere i 40 gradi.
  3. Gonfiore degli arti inferiori si verifica.
  4. La pelle è pallida, la pelle diventa tesa, tesa.

La localizzazione della trombosi può anche essere diversa: lo stinco, la caviglia, la coscia. Occasionalmente, il disturbo si sviluppa senza sintomi visibili - questo porta a una forte complicanza e, in futuro, a un risultato letale inatteso.

Thrombophlebitis: foto

Che aspetto hanno le tromboflebiti delle vene profonde degli arti inferiori? Offriamo fotografie dettagliate delle manifestazioni cliniche.

diagnostica

Prima di trattare la tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori, è necessario condurre una diagnosi competente. Il medico ti chiederà di spogliarsi ed esaminare l'interno e l'esterno di ogni gamba da un piede all'altro. In questo caso, tali segni della malattia possono essere rivelati:

  • gonfiore delle vene superficiali;
  • gonfiore del piede e della gamba;
  • cianosi della pelle in certe zone;
  • una patch dolorosa lungo le vene;
  • ipertermia (febbre) delle singole aree cutanee.

A volte il quadro clinico della TVP non consente di stabilire una diagnosi semplicemente identificando i sintomi e i segni della malattia. In questi casi, vengono utilizzati metodi diagnostici più complessi:

  1. Esame ecografico È un metodo che consente di rilevare i trombi nel lume delle vene profonde delle gambe. Il più delle volte, viene utilizzato Doppler duplex, con il quale è possibile rilevare entrambi i trombi e valutare la velocità e la direzione del flusso sanguigno nei vasi.
  2. D-dimero - una sostanza rilasciata nel sangue durante la degradazione (riassorbimento) del trombo. Al suo livello normale, è possibile ipotizzare con molta probabilità che non vi sia trombosi nel corpo del paziente e che non sia necessario un ulteriore esame (ecografia delle vene). Va tenuto presente che un D-dimero elevato nel sangue non sempre indica in modo affidabile la TVP, poiché il suo livello può aumentare dopo un intervento chirurgico, un trauma o durante la gravidanza. Per confermare la diagnosi, viene effettuato un ulteriore esame.
  3. Tomografia computerizzata - Il metodo utilizzato per diagnosticare la TVP è raro. Per rilevare i coaguli di sangue nei vasi, il contrasto di iniezione endovenosa, e quindi fare una serie di fotografie a raggi X, che vengono elaborati dal computer per ottenere un'immagine dettagliata.
  4. venografia - un metodo per visualizzare i vasi sanguigni iniettando un mezzo di contrasto nelle vene del piede. Il contrasto con il flusso sanguigno cade nelle vene profonde e sale lungo la gamba, può essere rilevato mediante esame a raggi X. Questo metodo consente di rilevare i trombi nei vasi, quando il test del sangue per D-dimero e ultrasuoni non ha potuto confermare o confutare la TVP.

Complicazioni di TVP

La complicazione più pericolosa della TVP è l'EP. Se l'embolea mozzata è piccola e blocca un'arteria di piccolo diametro, molto spesso non causa alcun sintomo.

Se un trombo si sovrappone a una nave sufficientemente grande nei polmoni, può svilupparsi quanto segue:

  1. Mancanza di respiro e respiro rapido.
  2. Dolore o disagio al petto.
  3. Tosse con scarico di sangue.
  4. Battito cardiaco accelerato o irregolare.
  5. Pressione sanguigna ridotta, svenimento, confusione.
  6. Aumento dell'ansia o del nervosismo.

Se si riscontrano questi sintomi, consultare immediatamente un medico.

Trattamento della tromboflebite venosa profonda

Quando compaiono sintomi di tromboflebite venosa profonda degli arti inferiori, il trattamento può essere sia conservativo che chirurgico, tenendo conto delle caratteristiche individuali dell'organismo e del decorso della malattia.

I principi della terapia conservativa sono i seguenti:

  1. Creazione di riposo per una gamba malata.
  2. Posizione degli arti elevata.
  3. Nominativo obbligatorio nel trattamento dell'anticoagulante tromboflebite, che scioglie il trombo e previene la formazione di nuovi coaguli. Questi includono warfarin in compresse ed eparina o fractiparina in preparazioni iniettabili. Quando li si usa, i parametri dell'emostasi sono necessariamente controllati.
  4. Miglioramento della microcircolazione (a questo scopo è prescritta pentossifillina).
  5. Utilizzati anche antidolorifici, antinfiammatori, antibatterici, soluzioni che migliorano le proprietà reologiche (fluenti) del sangue (reopolenglicina), vitamine e antiossidanti.
  6. Unguenti, gel possono ridurre l'infiammazione, alleviare il dolore, ridurre la coagulazione del sangue. Ma con la tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori, sono inefficaci, quindi farmaci prescritti in aggiunta in compresse, iniezioni.
  7. Il prossimo punto di trattamento di un paziente con una diagnosi di tromboflebiti degli arti inferiori è l'uso di maglieria a compressione e movimenti attivi. Con l'uso della fascia elastica, i sintomi della trombosi profonda diminuiscono significativamente: gonfiore e dolore. Di solito vengono utilizzate calze con compressione da 23 a 32 mm Hg e la lunghezza viene regolata in base all'argomento della trombosi. Pertanto, un paziente con tromboflebiti delle vene femorali e dei vasi pelvici richiede calze fino alle pieghe inguinali, con una costante usura, indipendentemente dalla posizione della causa della malattia, le calze sono raccomandate alle ginocchia.

La terapia di combinazione di questi metodi in combinazione con movimenti attivi porta grandi risultati. Riduce significativamente l'intensità del dolore e del gonfiore. La progressione del processo di trombosi è promossa dall'ipotismo e dall'adynamia. Pertanto, si consiglia al paziente di camminare fino al dolore alle gambe, se non vi è alcuna controindicazione.

fisioterapia

È possibile distinguere diversi metodi di trattamento fisioterapico utilizzati alla TVP delle gambe.

  1. UHF - sotto l'influenza di campi elettrici ad alta frequenza nelle aree colpite, viene stimolato il deflusso di linfa, circolazione sanguigna, processi di rigenerazione nel suo insieme.
  2. Elettroforesi: i farmaci vengono iniettati attraverso la pelle con l'aiuto di una corrente elettrica.
  3. Magnetoterapia: sotto l'influenza del campo magnetico, le caratteristiche della composizione del sangue sono migliorate.
  4. Applicazione di paraffina - utile nella minaccia della formazione di ulcere trofiche. La procedura non è utilizzata per tromboflebite acuta.

Inoltre, con tromboflebite acuta delle vene profonde degli arti inferiori, può essere utilizzata l'irudoterapia (trattamento con le sanguisughe).

operazione

Il trattamento chirurgico di tromboflebite delle vene profonde è effettuata con l'inefficacia della terapia farmacologica, ad alto rischio di complicanze emboliche e trombosi ascendente. È possibile utilizzare la chirurgia a cielo aperto ed endovascolare.

  1. Cava filtri disposti in vena mentre galleggianti trombo. Filtro impiantazione cava è mostrato patsientams controindicazioni per l'uso di anticoagulanti. La cavità Vienna inferiore è il vaso tronco principale attraverso il quale il sangue si sposta da arti inferiori, gli organi interni della cavità pelvica e la cavità addominale al cuore e ai polmoni. Pertanto, in caso di fallimento del trattamento medico di trombosi, potrebbe essere consigliato dall'impiego del filtro nella vena cava inferiore per impedire tromboembolia (pezzi coagulo di sangue migrazione della vena cava inferiore). Il filtro nella vena cava inferiore è generalmente somministrato attraverso la vena femorale, ma può anche essere introdotto attraverso il sistema vena cava superiore (vene del collo e arti superiori).
  2. La cucitura della vena cava inferiore viene eseguita se non è possibile impiantare il filtro. E anche con più trombi o recidive della malattia. In questo caso, una "clip" (morsetto speciale) viene applicata alla zona interessata della nave e cucita. Ciò consente di chiudere parzialmente il canale, lasciando un certo spazio per il flusso sanguigno. Lo svantaggio è un peggioramento del flusso di sangue dalle vene dell'arto inferiore.

Dopo l'intervento chirurgico (uno qualsiasi di questi), si dovrebbe indossare una fascia di compressione o calze. In questo caso, i primi tre giorni non sono consentiti, in generale, per rimuoverli, poiché vi è un'alta probabilità di formazione di nuovi flebiti.

Nutrizione e dieta

La nutrizione con tromboflebite non impone divieti rigorosi. Ma devi seguire alcune regole. Il menu dovrebbe contenere prodotti che rinforzano il muro dei vasi sanguigni e impediscono la coagulazione del sangue:

  • cipolla e aglio;
  • una varietà di verdure: pomodori, carote, barbabietole;
  • Frutta a guscio e frutta secca: fichi, albicocche secche, uva passa;
  • pesce e frutti di mare;
  • cavolo di mare;
  • latticini: ricotta, kefir, yogurt;
  • Cereali: qualsiasi cereali e chicchi germinati;
  • bacche: mirtilli rossi, mirtilli rossi, uva, olivello spinoso;
  • meloni: angurie, meloni;
  • oli vegetali: semi di lino, oliva;
  • spezie: zenzero, cannella, peperone rosso.

Limitare il consumo di alimenti che danneggiano i vasi sanguigni o aumentano la coagulabilità del sangue:

  • grassi animali: grassi, burro;
  • caffè forte;
  • carne, soprattutto in forma fritta e affumicata (i piatti a base di carne possono essere mangiati 2-3 volte a settimana);
  • forti brodi di carne;
  • piatti in salamoia;
  • fagioli: fagioli, piselli;
  • banane, rosa canina e ribes nero;
  • cottura al forno, pasticceria;
  • bevande alcoliche

Evitare prodotti contenenti vitamina K, che prende parte alla coagulazione del sangue, questo è:

  • spinaci;
  • broccoli;
  • fegato di maiale e manzo;
  • cavolo verde a foglia verde;
  • crescione.

Come trattare la tromboflebite in casa?

Il trattamento a casa è possibile se la malattia non è andata oltre lo stinco e non vi è alcun pericolo di un coagulo di sangue nel sistema venoso profondo. Solo un medico può determinarlo, quindi consulta un esperto prima di iniziare un trattamento indipendente.

Se la malattia è iniziata acutamente, osserva il riposo a letto, assicurati che la gamba sia sollevata. Per migliorare l'effetto, combinare metodi popolari di trattamento con farmaci locali.

Trattamento locale:

  1. Unguenti contenenti eparina: Lyoton-gel, Gepatrombin. Migliora la circolazione sanguigna, espelle il fluido che ristagna nei tessuti, inibisce la crescita del trombo. Applicare sull'area interessata 2-3 volte al giorno.
  2. Unguenti con farmaci antinfiammatori non steroidei: unguento indometacina, bassorilievo, indovazina. Alleviare il dolore, alleviare efficacemente l'infiammazione. Utilizzare una piccola quantità di farmaco 3-4 volte al giorno. Il corso del trattamento non deve superare i 10 giorni.
  3. Unguenti con rutoside: Venoruton, Rutozid. Migliora la condizione del muro venoso, riduce il gonfiore, riduce il dolore. Applicare 2 volte al giorno, una piccola quantità di gel sfregato fino a completo assorbimento. Dopo il miglioramento, unguento o gel viene utilizzato una volta al giorno.

prevenzione

Le misure preventive sono le seguenti:

  • indossare scarpe comode e vestiti che non comprimano gli arti;
  • rifiuto di cattive abitudini;
  • fare sport;
  • far cadere il peso in eccesso;
  • Riposo, soprattutto per quanto riguarda i piedi, è consigliato a volte di dormire con le gambe sollevate e fare un massaggio.

Quindi, la tromboflebite non dovrebbe essere presa alla leggera, dal momento che le complicazioni di questa malattia possono essere molto gravi. È importante abbandonare l'auto-trattamento e iniziare a seguire il consiglio dei medici. Questo aiuterà a rimanere una persona fisicamente attiva.

prospettiva

Molti pazienti sottoposti al primo episodio di TVP sviluppano una ricaduta della malattia. La frequenza di recidiva dipende dal trattamento:

  • Senza l'uso della terapia anticoagulante per 3 mesi, il tromboembolismo venoso si sviluppa nel 50% dei pazienti.
  • Nel condurre la terapia anticoagulante, il rischio di recidiva durante l'anno è di circa l'8%.
  • Il rischio di trombosi ricorrente riduce l'uso della maglieria a compressione.

La probabilità di sviluppo di PE dipende dalla posizione dei trombi: più sono saliti nelle vene della gamba, maggiore è il pericolo. In assenza di trattamento da PE, circa il 3% dei pazienti con die DVT.

Tromboflebite delle vene profonde e superficiali: acuta e cronica. Diagnosi, trattamento, prevenzione

Tra le malattie vascolari ce n'è una che i medici considerano la più insidiosa, con conseguenze difficilmente prevedibili. Questa è tromboflebite degli arti inferiori. Questo è il nome del processo infiammatorio delle pareti venose, che porta alla formazione di un trombo nel lume venoso. La malattia che si sviluppa nei vasi delle gambe è la forma più comune. Ma a volte (anche se molto meno spesso) ci sono altre forme di esso - tromboflebiti degli arti superiori, così come le parti cervicali e toraciche.

Ogni persona ha una rete di vene situata sulla superficie (sotto la pelle) e nascosto in livelli più profondi. A seconda di ciò, si distinguono due tipi di malattia:

  1. Tromboflebite venosa profonda degli arti inferiori (la sua designazione medica è la flebotrombosi);
  2. Tromboflebite delle vene sottocutanee e superficiali.

A volte le pareti dei vasi venosi si infiammano, non si forma un grumo. In questo caso, la malattia è chiamata flebite.

Cause della malattia

Le cause della tromboflebite sono molte. Ma i seguenti sono considerati di base:

  • Predisposizione genetica (ereditaria) alla coagulopatia (formazione di trombi) e trombofilia.
  • Spesso la causa dell'infiammazione è un trauma alla parete venosa.
  • Una causa comune è le vene varicose, che provoca una diminuzione della velocità del flusso sanguigno attraverso le vene, che porta al ristagno di sangue nei vasi.

Inoltre, la tromboflebite può verificarsi dopo l'introduzione dell'infezione dall'esterno. Un esempio di tale caso è descritto nel video qui sotto:

Severità del disturbo

Una caratteristica della malattia è che i sintomi della tromboflebite si manifestano più spesso quando la malattia si è già diffusa in vaste aree. E nella fase iniziale, la maggior parte dei pazienti non sospetta nemmeno che il loro corpo sia a rischio, che è un trombo troppo alto. Questo aumenta significativamente la probabilità della sua separazione, dopo di che viene inviato a "navigazione libera" sul sistema vascolare. È impossibile prevedere il suo movimento. Il più pericoloso è l'ingresso di un trombo reciso nei vasi sanguigni dei polmoni, che porta all'embolismo (sovrapposizione) dell'arteria dell'apparato respiratorio. Questo può causare istantaneo (improvviso) morte.

Crescendo, il trombo colpisce (e in futuro potrebbe portare al blocco) vene del tronco. Quali sono le cause dell'insufficienza venosa cronica? Il trattamento della tromboflebite è significativamente complicato.

I sintomi della tromboflebite

I seguenti segni indicano l'insorgenza di infiammazione in vasi venosi, che la maggior parte delle persone non sempre presta attenzione a:

  1. Minore gonfiore delle gambe;
  2. Sensazioni dolorose nei polpacci,
  3. Sensazione di bruciore e pesantezza alle gambe,
  4. Arrossamento della pelle

Nella maggior parte dei casi, i pazienti cercano aiuto medico quando la malattia progredisce. Allo stesso tempo, il gonfiore delle gambe aumenta, nell'area della formazione di trombi le coperture della pelle acquisiscono una sfumatura bluastra. In uno stato trascurato, l'arto può annerire. Un trombo è di solito localizzato nelle vene della coscia, della gamba o della caviglia.

Tromboflebiti delle vene superficiali (a sinistra) e delle vene profonde (a destra)

Gruppi di rischio

Ci sono alcune categorie di persone che i medici fanno riferimento al cosiddetto gruppo di rischio. A loro la probabilità di evento di un thrombophlebitis - il più alto. Questi includono:

  • Persone che trascorrono molto tempo in posizione seduta (fissa), in viaggio su un aereo o in auto.
  • Colui che ha subito un intervento chirurgico, ed è costretto ad osservare a lungo un immobile riposo a letto.
  • Soffrire di vene varicose.
  • Pazienti con sindrome antifosfolipidica, iperomocisteinemia (coagulabilità del sangue accelerata).
  • Donne incinte Il rischio di tromboflebite aumenta durante il parto.
  • Thrombophlebitis è un compagno frequente di persone obese che soffrono di obesità.
  • Persone di età avanzata, che conducono uno stile di vita sedentario.

Video: tromboflebite superficiale e profonda

Esistono diverse sottospecie di tromboflebiti:

Tromboflebite acuta

I segni di tromboflebite si manifestano più chiaramente nel decorso acuto della malattia, che inizia con la comparsa di dolore acuto lungo la direzione del flusso sanguigno della vena interessata. Allo stesso tempo, la decolorazione della pelle è evidente. Diventa cianotico con una rete espansa di vasi sanguigni sulla superficie. Sullo sfondo dell'aumento della temperatura corporea, la gamba dolorante rimane fredda. Dolore, come lo scoppia. Istintivamente il paziente cerca di tenerla sollevata, cercando di ridurre la sindrome del dolore.

Ai primi sintomi di tromboflebite acuta, dovresti chiamare immediatamente un medico e mettere il paziente a letto. In questo caso, prima dell'arrivo dei medici, è severamente vietato condurre qualsiasi trattamento (strofinando unguenti, eseguendo procedure di massaggio, applicazione di compresse, ecc.). Questo può provocare il distacco di una parte del trombo e il suo ingresso nei polmoni o altri organi interni.

Chiusura di trombi con esacerbazione di tromboflebiti

Inoltre, la forma acuta di tromboflebite passa rapidamente in complicazioni - tromboflebite gangrenosa o ischemica, flogemia bianca o blu. Sono accompagnati da un aumento del dolore e aumentando, letteralmente ogni minuto, gonfiore. La pelle diventa prima pallida, poi acquisisce una tonalità viola. Pertanto, più rapidamente le cure mediche sono fornite, maggiore è la probabilità di evitare gravi conseguenze.

trattamento

Il trattamento di una forma acuta della malattia viene scelto in base allo stato delle navi, alla natura del decorso della malattia, alla posizione del trombo. Di solito, per questo viene utilizzata una terapia conservativa, che include un trattamento locale e generale. I pazienti a cui viene diagnosticata una tromboflebite acuta dell'avambraccio e della gamba possono essere trattati in regime ambulatoriale. Con tutti gli altri tipi, i pazienti vengono inviati in ospedale. Sono assegnati riposo a letto, la gamba malata è in uno stato sollevato.

La terapia locale include le seguenti procedure:

  1. L'applicazione di uno degli unguenti: Vishnevsky, butadionic, o eparina.
  2. Impacchi di mezzo-alcol o trattamento a freddo, con bendaggio elastico obbligatorio.
  3. Per la somministrazione orale, sono raccomandati farmaci che migliorano la microcircolazione del sangue, come flexital, theonicon, trental, ecc.
  4. Indometacina, quarantil, aspirina, ecc. Sono usati come inibitori.
  5. Per correggere la violazione del flusso di sangue nelle vene può essere usato eskuzan, troxevasin, venaruton, detraleks.
  6. Preparati per anestetizzare, ridurre il processo infiammatorio e abbassare la temperatura - analgin, reopyrin, butadione, ecc.
  7. Per desensibilizzazione - suprastin, dimedrol, ecc.

Dopo che il processo infiammatorio acuto è stato rimosso, per migliorare l'efficienza del riassorbimento del trombo è raccomandato il trattamento fisioterapico con un lampada-sollyks, le correnti diametriche, UHF. Buoni risultati sono ottenuti mediante iontoforesi con eparina, enzimi proteolitici (chimotripsina, tripsina e simili.), così come con ioduro di potassio. La compressione elastica deve essere continuata per altri due mesi dopo il completamento del trattamento principale, con la ricezione simultanea di farmaci flebodinamici.

L'intervento chirurgico chirurgico viene eseguito in casi di emergenza, con le seguenti indicazioni:

  • Tromboflebite ascendente di una vena superficiale sottocutanea grande o piccola in forma acuta, con una disposizione sulla parte superiore o media della coscia.
  • La minaccia di embolia dell'arteria polmonare.
  • Tritolo in fusione con essudato purulento.

Nel trattamento della tromboflebite ascendente, si utilizza anche l'obliterazione laser, la cui essenza nel riscaldamento della parete venosa è leggermente superiore al trombo. Ciò consente di rimuovere i nodi patologici venosi dai vasi principali, bloccando la crescita del trombo con un processo infiammatorio. L'eliminazione della probabilità di spingere un coagulo di sangue nei vasi è facilitata da una tecnica alternativa di condurre un raggio laser diretto opposto al movimento del flusso sanguigno. È in questo momento unico.

Nella tromboflebite, un metodo ascendente ed efficace che non consente al trombo di svilupparsi e penetrare in vasi profondi è un'operazione che comporta la medicazione di un luogo in cui la vena superficiale passa in una vena profonda. Si chiama cross -ectomia. La manipolazione viene eseguita utilizzando l'anestesia locale, in ambiente ambulatoriale.

Tromboflebite postiniezione

Durante la sclerotizzazione delle vene varicose, a volte c'è una violazione della tecnica di esecuzione della scleroterapia compressiva. In questo caso, riduzione della compressione della vena nel sito di somministrazione (iniezione) sclerosante, spesso conduce all'insorgenza dell'infiammazione. Nel lume delle vene, si forma un trombo, con la minaccia di transizione alla successiva embolia dell'arteria polmonare. Questa complicazione è chiamata tromboflebite post-iniezione. Per evitare questo, si consiglia di rafforzare la compressione con l'uso di gommapiuma e cuscini in lattice, nonché bende adesive per scopi speciali.

Forma di post-iniezione sull'esempio della mano, dovuta all'inserimento del catetere

In particolare, la compressione inadeguata risulta nell'emergenza di ematomi endovenosi, che esternamente assomigliano a sezioni di vene con trombi. Nel loro lume vi è una massa di specie dall'aspetto catramoso, in cui uno sclerosante e coaguli di sangue. È ematomi endovenosi e conduce a tromboflebite acuta.

Il trattamento della tromboflebite postiniezione consiste nell'applicare bende con unguenti terapeutici, l'uso della compressione elastica e farmaci appropriati (come nella forma acuta). A volte, in una vena, praticare una speciale puntura per incisione per rimuovere la massa emato-sclerosante.

Tromboflebite cronica

La tromboflebite cronica, contrariamente alla forma acuta, non ha segni e sintomi pronunciati. Con questa forma di malattia, i dolori sono periodici, per lo più preoccupati dopo un carico sulle gambe (camminare prolungato, ecc.). Quasi nessuno a riposo. L'edema è anche insignificante. Pertanto, una persona non ha fretta di cercare aiuto medico.

Nel trattamento della forma cronica, si usa un unguento da tromboflebite, si raccomanda una costante compressione elastica con l'uso di speciali bende o calze, allenamento fisico terapeutico, procedure fisioterapiche e trattamento presso le stazioni balneari e nei bagni di fango.

Tromboflebiti delle vene superficiali affette da vene varicose

Una delle forme acute più comuni della malattia è un tipo varicoso di tromboflebite, che è accompagnato da intensi dolori, arrossamento nella direzione della vena, raggiungendo la zona inguinale. Con questa forma di malattia, una vena con trombi circonda un edema pronunciato, e diventa esso stesso teso. Man mano che il trombo si sviluppa, l'edema passa alle vene più profonde, che è un sintomo molto pericoloso. Il principale segno di questa forma di tromboflebite è il forte dolore durante la deambulazione, così come con qualsiasi contatto con la vena varicosa. La malattia è accompagnata da febbre alta e debolezza, che ricorda i sintomi di un raffreddore comune.

Varicosità e tromboflebite sono malattie correlate. Spesso, varicosi provoca lo sviluppo di coaguli di sangue nelle vene superficiali e profonde, in quanto è caratterizzato da un flusso di sangue rallentato nei principali nodi. In questo caso, la tromboflebite è la complicanza più grave delle vene varicose. Molto più spesso viene trasformato in tromboembolia dell'arteria polmonare e diventa la causa della sindrome post-tromboflebitica.

Nel trattamento della tromboflebite causata dalle vene varicose, la terapia antinfiammatoria viene utilizzata per alleviare il dolore e ridurre il processo infiammatorio. Include pomate ormonali, compresse con alcol al 50% e supposte con diclofenac o butidone.

Un ostacolo per il trasferimento della tromboflebite nelle vene situate negli strati più profondi è la compressione elastica di una speciale biancheria intima a maglia (calze, collant) o bende. Per ridurre l'edema e l'infiammazione, viene prescritto un farmaco per migliorare la circolazione del sangue - anastax, detralex, ecc.

Tromboflebite durante la gravidanza

La gravidanza è il periodo in cui una donna è più spesso esposta a malattie come le vene varicose degli arti inferiori e le tromboflebiti. Ciò è dovuto all'aumento della pressione intrauterina e ai cambiamenti fisiologici nella composizione del sangue. Il più grande pericolo è la tromboflebite nei primi giorni del periodo postpartum. Poiché la maggior parte delle complicazioni sotto forma di tromboembolia si verificano proprio dopo il parto. Il parto è un enorme sovraccarico nel lavoro del sistema vascolare.

  • Innanzitutto, la pressione all'interno della cavità addominale aumenta di due o tre volte.
  • In secondo luogo, il bambino, passando attraverso il canale del parto, con la testa per qualche istante, stringe le vene del bacino.
  • In questo caso, il tono delle pareti delle vene localizzate sulle gambe diminuisce bruscamente e si verifica la loro espansione.

Tutto ciò porta a una violazione del flusso sanguigno naturale negli arti inferiori e alla formazione di coaguli di sangue.

I primi segni di vene varicose osservano di solito nel secondo trimestre di gravidanza, quando la futura mamma comincia a guadagnare significativamente il peso. In primo luogo, - la comparsa di varici sulla pelle di cosce, cosce o le caviglie, e le vene poi incrementato verificano dolore. Le gambe iniziano a gonfiarsi più spesso la sera, a volte si verificano crampi.

Non appena si manifestano questi sintomi, è necessario consultare immediatamente un flebologo. Condurrà una scansione a colori duplex per esaminare le condizioni del sistema circolatorio e fornire raccomandazioni su come prevenire lo sviluppo di una forma più grave della malattia ed evitare trattamenti complessi.

Durante questo periodo, la prevenzione della tromboflebite è molto importante, che include quanto segue:

  1. Dalla comparsa dei primi sintomi e fino alla nascita stessa, è necessario indossare biancheria intima a compressione elastica (collant, calze). Dovrebbe essere selezionato da un flebologo. Poiché la pressione selezionata in modo errato (compressione) può influire negativamente sulle condizioni del paziente, causare disagio durante l'uso, ecc.
  2. E 'utile per fare ginnastica per le donne incinte, tra cui esercizi per migliorare il flusso di sangue nelle vene degli arti inferiori. attività motoria non solo protegge dal ristagno di sangue nelle gambe, ma contribuisce anche a un quantitativo supplementare di ossigeno al feto.
  3. Ogni giorno, con qualsiasi tempo, prima di andare a letto, dovresti uscire per una breve passeggiata (30 minuti).
  4. Dovrebbe essere assicurato che il cibo contenga più prodotti di origine vegetale. Ci sono hanno bisogno in forma grezza. Particolarmente utili sono i cocomeri, i meloni, gli ananas. Contribuiscono alla diluizione del sangue e sono biostimolatori dell'emodiluizione attiva.
  5. Limita l'uso di liquidi, perché durante il periodo di gestazione, c'è un ritardo nel corpo. E questo è il rischio di un gonfiore stabile, duro edema.

La tromboflebite delle vene superficiali durante la gravidanza è spesso accompagnata da un forte dolore. Va ricordato che durante questo periodo non è consigliabile assumere farmaci. Alleviare rapidamente il paziente dal disagio e non lasciare che il trombo penetri nelle vene situate negli strati più profondi aiuterà cenosi venosa. Questa è una puntura del nodo interessato al fine di rimuovere il trombo. Questo metodo è sicuro per il feto, dal momento che la manipolazione viene eseguita in anestesia locale tumescente (un farmaco anestetico viene iniettato sotto la pelle, formando un cuscinetto protettivo attorno alla nave operata).

Detraleks con tromboflebite: aiuta?

In alcuni casi, per il trattamento delle vene varicose, un flebologo può decidere di prescrivere Detralex. Ma c'è una restrizione: le future mamme possono essere utilizzate solo nella seconda metà della gravidanza. Questo è - un farmaco efficace per il trattamento di varici qualsiasi stadio e altre malattie del sistema circolatorio del sangue, che è considerato abbastanza sicuro. Nella sua composizione - componenti di origine vegetale. Non cambia la composizione del sangue, ma aumenta solo il tono delle pareti dei vasi sanguigni. Non ha effetti collaterali, ma esiste la possibilità di una reazione allergica.

Ma nel trattamento della tromboflebite, dà risultati positivi in ​​combinazione con disaggregati e farmaci trombolitici. Come agente terapeutico indipendente per trombosi raramente utilizzato, principalmente per sollievo di attacchi d'insufficienza venosa di una natura cronica. Ma è spesso prescritto dopo il trattamento chirurgico della tromboflebite, come terapia di supporto a lungo termine.

Medicina tradizionale nel trattamento delle trombosi

Il trattamento della tromboflebite con i rimedi popolari contribuirà ad alleviare il decorso della malattia, ridurre il dolore e il gonfiore alle gambe e rimuovere altri sintomi. Questo non è dimostrato con metodi di una singola generazione. Alcuni di questi sono molto più efficaci delle droghe sintetiche. I più efficaci in questa malattia sono i prodotti dell'apicoltura: miele, propoli e polline d'api. Offriamo diverse ricette da questi prodotti.

Prodotti ape

  • Tintura delle api. La vita delle api è breve. E a primavera, i vecchi esemplari che hanno lavorato l'estate muoiono. Le giovani api le portano sul tabellone. Questo è chiamato un sottomisura. Devono essere raccolti e versati con la vodka (una manciata di podmoroda per 0,5 litri di vodka). Insistere per due settimane, scarico. Utilizzare come un impacco, che viene sovrapposto su un punto dolente per 1,5-2 ore.
  • Impacco al miele Per questo, il miele in forma pura viene applicato su un panno di lino e viene applicato al sito con la vena interessata. Per un impacco, il miele può essere mescolato con una foglia di Kalanchoe schiacciata o applicato a una foglia di cavolo. Queste due piante aumentano solo la forza del miele.

**Il corpo dell'ape contiene sostanze che fanno parte di vari farmaci. È veleno, nettare e polline delle piante, propoli e microparticelle di cera. È intrinsecamente un farmaco pronto all'uso, solo in dosi microscopiche.

  • Dalla propoli, puoi preparare un unguento curativo dalla tromboflebite. Per fare questo, macinare, mescolare con burro preriscaldato in una proporzione di 3:10 e scaldare un po '(non più di 15 minuti). Applicare come impacco o semplicemente sfregare nell'area interessata.

Aceto di sidro di mele

  • Uno dei rimedi più efficaci per questa grave malattia delle vene è l'aceto di mele fatto in casa. È usato come macina, precedentemente diluito con acqua (un cucchiaio di aceto in un bicchiere d'acqua).

Grasso d'oca

  • La maggior parte delle persone urbane non sa che nel villaggio molte malattie delle gambe e delle mani (ustioni, congelamento), così come ulcere di varia origine e tromboflebiti, sono state trattate con grasso d'oca. Ancora oggi è considerato uno dei mezzi più efficaci, che viene utilizzato, sia nella sua forma pura, sia nella preparazione degli unguenti con l'aggiunta di varie erbe, ad esempio, calendula o erba di San Giovanni. Un recupero completo può essere ottenuto utilizzando un unguento al 30% con l'aggiunta di coregone fritto di coriandolo (vivo). Per fare questo, un centinaio di grammi di grasso d'oca viene aggiunto 30 grammi di radici di consolida maggiore. Riscalda 15 minuti, filtra. L'unguento è pronto per l'uso.

Infuso di erbe per somministrazione orale

Alcuni mezzi esterni a volte non sono sufficienti per sbarazzarsi della malattia. La medicina tradizionale raccomanda anche l'ingestione di erbe medicinali a base di erbe che migliorano la circolazione del sangue, che aumentano l'elasticità delle pareti delle vene venose.

  1. La più efficace è l'infusione di ortica. Egli non solo influisce positivamente sul sistema circolatorio, ma guarisce e rafforza anche l'intero organismo. Particolarmente utile in primavera, quando non ci sono abbastanza vitamine.
    ** Dalla giovane ortica puoi preparare il kvas, che ha proprietà medicinali e carica di vivacità. Per la sua preparazione, scegli l'ortica fresca. Risciacquare bene, si può scottare con acqua bollente. Posarlo in un barattolo da tre litri, aggiungere tre cucchiai di zucchero e versare acqua bollente. Legare il collo di una garza e metterlo in un luogo caldo per tre o quattro giorni per la fermentazione. Dopo kvas fermenta, drenare e si può iniziare il trattamento, usando mezza tazza tre volte al giorno per 20 minuti prima di mangiare.
  2. È anche utile prendere l'escus - infiorescenze di ippocastano infuso con alcool.
  3. Aiuta a trattare il tè tromboflebite dalle teste di trifoglio essiccate (1 cucchiaio per tazza).

Tutti i metodi di trattamento proposti con i rimedi popolari devono essere coordinati con il medico curante prima dell'uso. Usali meglio in combinazione con la terapia farmacologica.

Ginnastica con tromboflebite

I luminari medici per molti anni stanno discutendo sulla necessità di un esercizio fisico nelle malattie delle vene degli arti inferiori. Alcuni sostengono che è necessario un riposo completo, mentre altri sono ferventi sostenitori dell'attività motoria. Entrambi hanno ragione e altri.

Durante una riacutizzazione, quando il rischio di separazione del coagulo e l'insorgenza di gravi complicanze è abbastanza alto, è necessario rispettare il riposo a letto, senza esporre le gambe malate a carichi. Durante questo periodo, i bagni termali e tutti i tipi di massaggi sono severamente vietati.

Ma, al termine del trattamento, durante il periodo di riabilitazione, così come nella prevenzione della malattia, sono molto utili esercizi che aumentano l'elasticità delle pareti venose e migliorano la circolazione sanguigna. L'unica condizione è non esagerare. Il complesso di ginnastica terapeutica include i seguenti esercizi:

In posizione supina:

  • Esercita "pesce". Indebolire il corpo, vibrarlo, simulando il movimento del pesce nell'acqua. Continua per uno o due minuti.
  • Le gambe vengono lentamente sollevate e abbassate nella loro posizione originale. Ripeti non più di 8-10 volte.
  • "forbici". Le gambe sollevate si aprono, quindi si muovono. Il numero di ripetizioni è 10 volte.

Nella posizione "in piedi" o "seduto":

  • Il movimento circolare si arresta sul lato destro o sinistro (da cinque a dieci volte).

In posizione eretta:

  • 1.Aumentare a calze e abbassamento morbido sui talloni (fino a 15 volte).
  • 2.Piegare la gamba destra e sollevare. Quindi raddrizzare e abbassare sul pavimento. Effettuare questo movimento con il piede sinistro. Questo esercizio può essere fatto alternativamente, cambiando la gamba ogni volta. La seconda opzione riguarda prima un piede (12 volte), poi lo stesso - l'altro piede.

Tutti questi esercizi massaggiano efficacemente le vene e prevengono il ristagno di sangue nelle vene. Osservando tutte le prescrizioni del medico ed eseguendo misure preventive, è possibile eliminare i sintomi scomodi che accompagnano la malattia ed evitare complicazioni che richiedono un trattamento a lungo termine.

Video: una serie di esercizi per le gambe per le vene varicose e la neostromia tromboflebite

Come mangiare con tromboflebite?

Una delle cause della malattia descritta è l'obesità. Pertanto, a tutti coloro che sono suscettibili a qualsiasi malattia del sistema venoso, è necessario limitarsi all'uso di determinati prodotti.

Quindi, per esempio, una dieta con tromboflebite (per il periodo di trattamento) raccomanda di rifiutare piatti fritti, affettati, troppo salati e piccanti. È consigliabile astenersi da varietà grasse di pesce e carne, includere nella vostra dieta varietà dietetiche: petti di pollo, carne di coniglio, tacchino. Sul tavolo dovrebbero sempre essere presenti verdure fresche e frutta, ad eccezione di banane, piselli e fagioli.

In inverno, prendere multivitaminici. Per prendere una regola ogni giorno da mangiare su uno spicchio d'aglio, è obbligatorio usare cipolle cipolle.

Raccomandazioni generali

Le persone a rischio di sviluppare tromboflebiti dovrebbero essere molto attente alle condizioni delle loro mani e dei loro piedi. Rispettare le raccomandazioni fornite dal flebologo. Dovresti condurre uno stile di vita attivo. Cerca di camminare di più, impara esercizi speciali che impediscono lo sviluppo della malattia. Non male fare il nuoto, andare in bicicletta. A casa, è possibile mantenere il tono dei vasi sanguigni con il tè vitaminico, bere più spesso succo di mirtillo rosso, tintura di erba di San Giovanni.

Allo stesso tempo, evita lo stress statico che si verifica quando una persona si trova in una posizione seduta per lungo tempo o in piedi sui suoi piedi (ad esempio, lavorando su una macchina). Controindicato nel bagno di vapore tromboflebite, disidratazione. Le scarpe dovrebbero essere il più confortevole possibile, con un'altezza del tallone ottimale e solette ortopediche. Il riposo è consigliato sdraiandosi, sollevando leggermente le gambe e mettendo sotto di loro un piccolo cuscino. Per mettere la biancheria intima di compressione segue anche mentendo, sulle gambe sollevate verso l'alto.

Tromboflebiti degli arti inferiori delle vene profonde

La tromboflebite delle vene profonde (TVP) degli arti inferiori è caratterizzata dalla formazione di coaguli di sangue (trombi) nella loro cavità, accompagnata dall'infiammazione delle pareti vascolari. Questa potenziale minaccia alla vita è una conseguenza dei processi settici che si sviluppano vicino alla vena colpita.

Cause della malattia

Le cause esatte dello sviluppo di tromboflebiti venose profonde degli arti inferiori per ogni caso specifico non possono sempre essere stabilite. I medici identificano diversi importanti fattori di rischio per il suo sviluppo.

  • Età. Il rischio di formazione di coaguli, lo sviluppo di complicazioni è raddoppiato dopo aver raggiunto una persona di 40 anni. Ciò è dovuto al rallentamento del flusso sanguigno e della sclerosi (densificazione, indurimento) delle pareti dei vasi sanguigni.
  • La varicità degli arti inferiori è una delle cause più comuni di tromboflebite. In questo caso, le navi hanno già tutti i presupposti per il suo sviluppo: il rallentamento del flusso sanguigno, l'espansione e la deformazione delle pareti.
  • Sindrome antifosfolipidica. La condizione è caratterizzata da una ipercoagulazione pronunciata (aumento della coagulabilità del sangue), che porta alla formazione di trombi nel sangue.
  • Sindromi ipercoagulabili Anche in assenza di coaguli di sangue c'è una maggiore disponibilità di sangue per la coagulazione.
  • Fratture delle ossa delle gambe. Accompagnare lo sviluppo della trombosi nel 60-70% dei casi.
  • Intervento operativo A causa dello stress, il rilassamento muscolare prolungato sotto l'influenza dell'anestesia, traumatizzazione dei tessuti, disturbi del microcircolo, rilascio di tromboplastina nel sangue viene attivato, l'attività fibrinolitica (coagulabilità del sangue) diminuisce. Il rischio di sviluppare complicanze trombotiche è direttamente proporzionale alla durata dell'intervento chirurgico.
  • Peso in eccesso Quasi tutti i casi di obesità sono accompagnati da complicanze tromboemboliche. Il rischio del loro sviluppo aumenta di 5 volte nel grado III-IV di obesità.
  • Gravidanza e parto. In presenza di patologie delle vene profonde, una minaccia particolarmente grande sono i lunghi carichi statici sulle gambe.
  • Insufficienza della circolazione sanguigna, accompagnata da edema delle gambe e mancanza di attività motoria (ipocinesia).
  • Danni ai vasi sanguigni in varie lesioni a casa, al lavoro, nel caso di incidenti stradali, ferite da arma da fuoco.
  • Disidratazione, ipotermia del corpo
  • Violazioni del sistema autoimmune, così come vasculite, endarterite, ischemia cardiaca e altre malattie concomitanti.
  • Infezioni batteriche e virali che causano danni tossici a una formazione a strato singolo di cellule che rivestono le superfici interne dei vasi sanguigni (endotelio)
  • Malattie oncologiche La diagnosi di tromboflebite è la ragione per ulteriori esami per la presenza di neoplasie maligne - GIT, polmoni, ovaie. Può essere una conseguenza della leucemia, un tumore al cervello.
  • Abuso di alcune medicine, ad esempio, contraccettivi.
  • Scomoda posizione delle gambe durante i lunghi viaggi in autobus, in auto, in aereo, immobilità forzata mentre si osserva il riposo a letto.
  • Fumare, bere alcolici.

Per provocare lo sviluppo di tromboflebiti venose profonde degli arti inferiori si possono verificare danni ai vasi sanguigni a seguito di incidenti stradali, industriali, da arma da fuoco, da strada. I precursori della malattia possono essere esacerbazioni di allergie, tonsilliti.

Il gruppo di rischio include:

  • persone oltre i 40 anni;
  • persone con eccesso di peso;
  • donne incinte;
  • dipendenti di professioni "inattive" - ​​autisti, impiegati di uffici;
  • fumatori attivi;
  • persone che abusano di alcol.

Il gruppo di rischio comprende persone che sono costrette a trascorrere molto tempo in piedi a causa delle loro attività professionali. Nell'Europa occidentale esiste una "tromboflebite televisiva", una malattia che si sviluppa negli appassionati di ore di seduta davanti allo schermo "blu".

Il decorso della tromboflebite venosa profonda sulle gambe può avvenire senza manifestazioni cliniche acute. Spesso i sintomi della malattia si manifestano solo dopo 10 anni, a condizione che il benessere esterno dello stato generale di salute. Con uno studio dettagliato dello stile di vita, vengono rivelate le violazioni dei regimi del giorno e della nutrizione, nonché altri fattori che contribuiscono allo sviluppo della patologia.

Meccanismo di sviluppo di thrombophlebitis di vene profonde di estremità più basse

La localizzazione primaria della trombosi delle vene pelviche principali e delle vene della coscia sono spesso delle vene localizzate nella regione ileo-femorale e nelle vene profonde dello stinco. Prima delle piastrine depositate sui siti con un intero danneggiato dello strato endoteliale e sulla superficie delle valvole delle vene profonde dello stinco. La separazione del trombo "bianco" è possibile nel periodo della sua debole fissazione alle pareti dei vasi - nei primi 3-4 giorni dopo la formazione. Il risultato può essere il tromboembolismo dei rami dell'arteria polmonare. Dopo l'adesione del trombo "bianco" alla parete venosa e il rilascio di tromboplastina tissutale, si forma un trombo "rosso". L'attaccamento dell'infiammazione dell'intima (il guscio interno delle pareti dei vasi sanguigni) dopo 5-6 giorni ne assicura la fissazione.

I principali collegamenti nel meccanismo della tromboflebite venosa profonda sono l'ipercoagulabilità e il rallentamento del flusso sanguigno. Il flusso sanguigno è disturbato e l'intero sistema di microcircolazione è sconvolto. La corrente del sangue cambia direzione, che è accompagnata da un sovraccarico del sistema venoso superficiale, non adatto a ricevere il sangue dalle vene profonde. Allo stesso tempo, cambiano le valvole nelle vene perforanti che collegano i vasi di superficie a quelli profondi. Le lesioni vascolari trombotiche coprono le vene principali.

La trombosi può svilupparsi indipendentemente su due sezioni della vena o è isolata in uno dei segmenti venosi, e si diffonde anche lungo la continuazione, oppure i trombi venosi possono migrare, migrare, parzialmente scomporre o addirittura dissolversi completamente. La trombosi venosa profonda della parte inferiore della gamba può diffondersi alla vena poplitea e poi femorale.

Forme di tromboflebiti

La classificazione della tromboflebite venosa profonda degli arti inferiori è determinata dal decorso della malattia.

  • La tromboflebite acuta delle vene profonde si manifesta nettamente, spesso senza alcuna causa apparente. Caratterizzato da dolore muscolare intollerabile, gonfiore rapido della gamba. Curare la forma acuta di tromboflebite venosa profonda è completamente possibile. Nella maggior parte dei casi, la malattia diventa una causa dell'insufficienza venosa cronica - per la vita.
  • La tromboflebite venosa cronica - può interessare solo le vene profonde o svilupparsi su uno sfondo di tromboflebite superficiale.

La tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori può essere accompagnata dallo sviluppo di ascessi, ascessi.

Sintomi di tromboflebite venosa profonda degli arti inferiori

Le manifestazioni cliniche della tromboflebite venosa profonda degli arti inferiori compaiono solo nel 50% dei casi:

  • edema della parte inferiore della gamba e del piede;
  • infiammazione, "scoppiando" dolore acuto nei muscoli del polpaccio;
  • cianosi cutanea (blu);
  • un sintomo di Lovenberg - indolenzimento dei muscoli del polpaccio quando il bracciale è schiacciato da uno sfigmomanometro (80-100 mm Hg);
  • sintomo di Mosè - dolore della parte inferiore della gamba durante la spremitura;
  • un segno di Louvel - tosse, starnuti sono accompagnati da dolorose sensazioni alla gamba;
  • un sintomo di Homans - quando si flette il piede, il dolore si intensifica.

La trombosi della vena poplitea è accompagnata da un aumento del volume della tibia di 3 cm o più. La tromboflebite dell'edema venoso femorale si estende alla coscia, che è contemporaneamente accompagnata dall'apparizione di sensazioni dolorose lungo il corso del fascio vascolare.

Allo stesso tempo, la tromboflebite venosa profonda può essere accompagnata da segni comuni di infiammazione asettica:

  • leucocitosi - un aumento del livello dei leucociti nel sangue;
  • adynamia: riduzione o cessazione dell'attività motoria;
  • dolore nella colonna lombare e sacrale;
  • dolore nell'addome inferiore;
  • debolezza generale;
  • un moderato aumento della temperatura corporea.

La natura e la gravità dei sintomi sono determinati dalla velocità della malattia, dalla sua estensione, dalla prevalenza nelle direzioni prossimale (verso il centro del corpo) e distale (dal centro del corpo). La prima variante della direzione di sviluppo della tromboflebite è la più pericolosa: il rischio di tromboembolia dell'arteria polmonare. Un movimento sufficiente per aumentare il flusso sanguigno ha provocato il distacco del trombo "fluttuante", che cade liberamente nel lume del vaso per la parte prossimale.

I sintomi della tromboflebite venosa profonda spesso richiedono una diagnosi differenziale con artrosi, artrite, stiramento muscolare, lesione del tendine d'Achille e altre malattie caratterizzate da sintomi simili.

diagnostica

Il flebologo esperto spesso fa una diagnosi preliminare basata sull'anamnesi e sull'esame obiettivo. Per rilevare una vena di tromboflebite venosa profonda, il medico utilizza test funzionali.

  • Il processo di Mosè. Il flebologo stringe leggermente lo stinco del paziente da dietro e davanti ai palmi.
  • Sympathom Homans. Il paziente giace sulla schiena sul divano con le gambe, mezzo piegato sulle ginocchia e cerca di ruotare il piede.
  • Il processo di Opitz-Ramines - sopra il ginocchio, viene applicato il bracciale dello sfingomanometro ed è pompato fino a 150 mm Hg. Art.
  • Il test di Lovenberg: il polsino viene applicato sulla parte centrale della gamba.

Allo stesso tempo vengono eseguite analisi di laboratorio sulla composizione del sangue e sulla diagnostica strumentale - esami ad ultrasuoni:

  • dopplerografia: rivela la localizzazione della trombosi;
  • angiografia duplex - utilizzata per determinare la natura della trombosi, i confini del trombo, per valutare la permeabilità delle vene perforanti e il grado di infiammazione dei tessuti circostanti.

Nei processi trombotici nella vena cava inferiore e nella vena iliaca, viene eseguita l'ileocavagrafia retrograda.

La pletismografia ad impedenza consente di diagnosticare il GWT sopra il ginocchio con una precisione del 90%.

Per identificare le cause della malattia e determinare il regime di trattamento, un flebologo può prescrivere una risonanza magnetica o TC, nonché una consulenza di altri specialisti: un allergologo, ginecologo, gastroenterologo.

Trattamento della tromboflebite venosa profonda delle gambe

A causa dell'alto rischio di trombolisi, è raccomandato il trattamento ospedaliero della tromboflebite venosa profonda degli arti inferiori. Nelle forme gravi della malattia, il riposo a letto è prescritto per 7-10 giorni. Durante questo periodo, il trombo viene fissato sulla parete venosa. Per alleviare il dolore, ridurre il gonfiore e migliorare il flusso sanguigno, l'estremità inferiore del letto si alza leggermente. Il paziente viene quindi raccomandato un regime motorio. La permanenza statica in posizione eretta è limitata.

Allo stesso tempo, vengono prescritti esercizi fisici, piegando piedi e dita, camminando nel reparto. Un buon effetto riabilitativo è fornito da uno speciale complesso ginnico eseguito in posizione supina.

Gli esercizi fisici stimolano il deflusso venoso dagli arti e compensano il sistema cardiovascolare nel suo complesso. Allo stesso tempo, a causa della contrazione muscolare, il plasminogeno del tessuto sta crescendo. Tutti gli esercizi per le gambe vengono eseguiti solo in condizioni di compressione elastica con bende, calze speciali dai piedi alle pieghe inguinali.

Il trattamento a compressione aiuta a ridurre la "capacità" venosa delle gambe, ad accelerare il deflusso venoso e migliora anche la capacità funzionale dell'apparato valvolare. Riduce l'edema, aumenta l'attività fibrinolitica del sangue.

Per aumentare l'efficacia della compressione elastica, la pelle sulle aree dei processi trombotici viene attivamente lubrificata con farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), pomate phlebotrophic attive.

Successivamente, i pazienti sono incoraggiati a nuotare, fare jogging, camminare con gli sci, andare in bicicletta. Si consiglia inoltre di utilizzare i simulatori appropriati.

Unguenti, gel possono ridurre l'infiammazione, alleviare il dolore, ridurre la coagulazione del sangue. Ma con la tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori, sono inefficaci, quindi farmaci prescritti in aggiunta in compresse, iniezioni.

Una corretta alimentazione è di grande importanza per il trattamento della tromboflebite. La medicina tradizionale dovrebbe essere utilizzata solo dopo una visita medica preliminare.

Fisioterapia con tromboflebite venosa profonda

È possibile distinguere diversi metodi di trattamento fisioterapico utilizzati alla TVP delle gambe.

  • Elettroforesi: i farmaci vengono iniettati attraverso la pelle con l'aiuto di una corrente elettrica.
  • UHF - sotto l'influenza di campi elettrici ad alta frequenza nelle aree colpite, viene stimolato il deflusso di linfa, circolazione sanguigna, processi di rigenerazione nel suo insieme.
  • Applicazione di paraffina - utile nella minaccia della formazione di ulcere trofiche. La procedura non è utilizzata per tromboflebite acuta.
  • Magnetoterapia: sotto l'influenza del campo magnetico, le caratteristiche della composizione del sangue sono migliorate.

Nella tromboflebite acuta delle vene profonde degli arti inferiori, può essere utilizzata l'irudoterapia (trattamento con le sanguisughe). Rimuove l'infiammazione, migliora il flusso sanguigno, riduce il rischio di nuovi coaguli. La procedura esteticamente non attraente è un buon strumento per le persone che non tollerano i farmaci che diluiscono il sangue.

Intervento operativo

Con la minaccia di embolia polmonare, tromboflebite ascendente, così come nel caso del movimento del trombo troncato alla sutura safeno-femorale, è indicato l'intervento chirurgico. La capacità di monitorare lo stato di avanzamento dell'operazione con l'ausilio di attrezzature speciali consente di ridurre al minimo il traumaticità - la lunghezza del taglio è di circa 1 cm.

  • Installazione di un filtro cava. All'interno della vena inferiore, è installato un filtro metallico, che trattiene grossi grumi di coaguli di sangue.
  • Trombectomia: la cavità venosa viene eliminata dai trombi mediante uno speciale tubo flessibile stretto (catetere).
  • Cucitura della vena La nave è cucita o bloccata con una clip speciale. Per passare il sangue, il chirurgo lascia stretti canali.

Lo schema e la tecnica dell'intervento chirurgico sono selezionati dallo stato delle vene, i risultati degli ultrasuoni, le caratteristiche del corpo del paziente. È possibile eseguire operazioni combinate o completare la rimozione dell'area interessata del vaso sanguigno.

Thrombophlebitis di vene profonde di gambe in donne incinte

Il tempo dall'inizio del concepimento, il parto e il periodo postparto sono accompagnati da molteplici processi fisiologici e biochimici che hanno un grave impatto sul sistema venoso.

Le cause più comuni di TVP degli arti inferiori nelle donne durante la gravidanza e dopo il parto sono:

  • la presenza di patologie delle vene sottocutanee o profonde;
  • ipertensione;
  • malattie cardiache;
  • in sovrappeso;
  • presenza di vene varicose, tromboflebiti nei parenti;
  • fattori autoimmuni che influenzano la coagulazione del sangue.

Aumento della pressione venosa, dilatazione fisiologica delle vene, diminuzione naturale del tono delle pareti è la spremitura della testa del feto con vasi venosi pelvici. Durante il parto, hanno quasi completamente bloccato, rallentando bruscamente il flusso di sangue.

Nelle donne in gravidanza e nel periodo postpartum, la malattia inizia in modo acuto:

  • dolore acuto alla gamba;
  • formazione rapida di edemi;
  • l'impulso rapido è di circa 120 battiti al minuto.

La complessità del trattamento è dovuta all'incapacità di utilizzare determinate tecniche che possono danneggiare la salute del bambino, causare complicazioni del travaglio, provocare un sanguinamento uterino.

Quando c'è dolore alla gamba, gonfiore, arrossamento, è necessario chiamare un medico. Per prevenire la separazione del trombo formato nella vena o nelle sue particelle, si dovrebbe assumere una posizione sdraiata. La gamba del paziente si adatta quindi a una piccola elevazione.

La misura profilattica "dorata" della tromboflebite venosa profonda nelle donne in gravidanza e dopo il parto è l'uso di maglieria a compressione - sono selezionate solo da un medico. Nelle vene, schiacciate dalle calze, la formazione dei trombi è notevolmente complicata. Allo stesso tempo, la compressione è una buona prevenzione della stanchezza, edema, crampi muscolari alle gambe, che fornisce una "alta qualità della vita" durante la gravidanza e nel periodo postpartum. Si consigliano anche lunghe passeggiate e una serie speciale di esercizi.

Gli stimolanti attivi e praticamente innocui per la diluizione del sangue si trovano in frutta e verdura. I medici sono esortati a rifiutarsi di assumere i propri farmaci e supplementi, indipendentemente dalla pubblicità, che garantisce la loro sicurezza per la salute delle donne e del feto.

Complicazioni di tromboflebite venosa profonda degli arti inferiori

Il risultato di una tromboflebite venosa profonda può essere l'insufficienza venosa cronica. La patologia è accompagnata da gonfiore alle gambe e una violazione del trofismo (la totalità dei processi di nutrizione cellulare). La lipodermatosclerosi si sviluppa (degenerazione fibrosa dei tessuti cutanei), compaiono ulcere trofiche.

Il tromboembolismo dell'arteria polmonare è la complicazione più pericolosa della TVP. Piccoli pezzi di coaguli di sangue o staccati dalle pareti di coaguli di sangue, che si muovono attraverso la rete di vasi sanguigni, entrano nella cavità dell'arteria polmonare e la ostruiscono (embolia). Il risultato dell'embolia diventa respiratorio acuto e insufficienza cardiaca, che può portare alla morte. Quando si bloccano i piccoli rami dell'arteria polmonare, si sviluppa un attacco di cuore (necrosi) del polmone.

Profilassi della tromboflebite venosa profonda

È particolarmente importante osservare le misure preventive per le persone a rischio. Il modo più semplice è quello di mantenere uno stile di vita sano.

  • Indurimento - contrasto doccia, nuoto, camminare a piedi nudi.
  • Una serie di esercizi fisici - "forbici", "betulla", "bicicletta" e altri.
  • Indossare una maglia a compressione: golf, collant, calze, collant.
  • Conformità con la dieta - prevenzione della disidratazione (almeno 2,5 litri di liquidi al giorno), rifiuto di alimenti ricchi di carboidrati, grassi.
  • Controllo sul peso.
  • Trattamento tempestivo di focolai di infezione.
  • Evitando l'ipotermia dei piedi.
  • Rifiuto di fumare, uso di bevande alcoliche (compresa la birra).

Ai primi segni della malattia, devi vedere un dottore. L'autosomministrazione di medicinali e additivi alimentari a scopo di prevenzione può aggravare la situazione con lo sviluppo di ulteriori complicazioni.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Quale è meglio: Diosmin o Detralex?

Struttura

Un paziente di varicosa è stato prescritto Diosmina e un altro Detralex e immediatamente i pazienti iniziano a confrontare i farmaci. Sono preoccupati che sia meglio: Diosmin o Detralex aiuteranno nel trattamento della malattia, e alcuni credono che questa sia la stessa medicina, ma Diazmin è più economico....

Legatura di emorroidi con anelli di lattice: cos'è e quando viene prescritto?

Struttura

Come sai, puoi combattere le emorroidi in vari modi. All'inizio della malattia - con l'aiuto di una terapia conservativa, in fasi successive vengono utilizzati metodi di trattamento delicati e minimamente invasivi....