Overdose Warfarin

Prevenzione

Il warfarin si riferisce agli anticoagulanti indiretti, sostanze che inibiscono l'unità di coagulazione dell'emostasi. La loro ricezione inibisce la formazione di coaguli di sangue e blocca la crescita di coaguli di sangue già formati. Questa proprietà dei coagulanti indiretti ha trovato un uso attivo in cardiologia, neurologia e pratica chirurgica. L'effetto anti-coagulante di Warfarin si manifesta in 2-3 giorni e si sviluppa completamente entro la fine della prima settimana di ammissione. Il farmaco è destinato all'uso a lungo termine, spesso per tutta la vita nelle persone con tendenza alla trombosi.

Le principali indicazioni sono:

  • trombosi venosa acuta o ricorrente;
  • tromboembolismo dell'arteria polmonare;
  • disturbi transitori della circolazione cerebrale;
  • ictus ischemico;
  • prevenzione di recidive di infarto miocardico e complicazioni tromboemboliche nel periodo di recupero;
  • prevenzione del tromboembolismo nei pazienti con disturbi del ritmo cardiaco;
  • malattia o condizione della valvola cardiaca dopo la protesi;
  • prevenzione della trombosi postoperatoria.

Tutte le malattie e condizioni associate ad un aumentato rischio di sanguinamento, sono una controindicazione diretta a ricevere questo farmaco. In particolare, questi includono: disturbi della coagulazione del sangue, vascolare, la gravidanza, grave cronica del fegato e reni, ulcera gastrica e duodenale, ictus emorragico nella storia.

Una caratteristica speciale dell'assunzione di Vafarin è il controllo regolare obbligatorio in laboratorio dell'INR (International Normalized Attitude) durante tutta la terapia. MNO è un test di laboratorio che riflette lo stato del sistema di coagulazione del sangue, che è raccomandato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Il valore ottimale di INR sullo sfondo di assumere Warfarin è determinato individualmente per una situazione clinica specifica e di solito si trova nel range 2-3.

Con un regime di dosaggio scorretto o una violazione del regime, può verificarsi un sovradosaggio, irto di gravi complicanze, inclusa la vita.

Quanto Warfarin è necessario per un sovradosaggio?

Il farmaco viene preso una volta al giorno allo stesso tempo. La dose giornaliera standard di warfarin (ambulatoriale) al momento dell'inizio della terapia è 2,5-7,5 mg. Inoltre, sotto il controllo dell'INR, la dose viene aggiustata fino a ottenere un effetto terapeutico stabile.

Dose di 20-30 mg / die con un'alta probabilità causerà i sintomi di un sovradosaggio, anche per parlare l'importo specifico della sostanza in questo caso non è del tutto corretto: alcuni pazienti sviluppano i sintomi di overdose quando prende la dose di mantenimento di serie, e alcuni pazienti senza complicazioni sono scosse dose. Un ruolo importante in questo caso è giocato dalla sensibilità individuale al farmaco.

Possibile sovradosaggio è monitorato da variazioni dell'INR e manifestazioni cliniche caratteristiche: con un valore superiore a 5, correggere la dose, più di 9 - annullare il farmaco.

Segni di overdose

Il principale segno di sovradosaggio Warfarin - aumento del sanguinamento, manifestato nel verificarsi di sanguinamento, sia esplicito che nascosto. I pazienti che assumono il farmaco devono prestare attenzione alla comparsa di alcuni segni che possono manifestamente o indirettamente indicare una complicanza sviluppata.

Segni indiretti di overdose di Warfarin:

  • gengive sanguinanti quando si lavano i denti, si mangiano cibi solidi;
  • sanguinamento nasale spontaneo;
  • la comparsa di piccoli ematomi, non associati a traumi precedenti;
  • lungo, non corrispondente all'entità del danno, sanguinamento dalle ferite, anche minori;
  • nelle donne - più abbondante e più lunga del solito, scarico mestruale.

Segni evidenti di overdose (richiedono un intervento medico immediato):

  • sgabello nero catramoso (melena) o vomitare "fondi di caffè";
  • colorazione delle urine - dal rosa al rosso intenso;
  • sanguinamento eccessivo dal naso o dalle gengive;
  • nelle donne - prolungate mestruazioni mestruali, sanguinamento intermestruale;
  • tosse con striature di sangue nell'espettorato;
  • una forte diminuzione della pressione sanguigna, tachicardia, palpitazioni, dispnea;
  • sanguinamento da piccole ferite e tagli che durano più di 10 minuti;
  • vertigini, forte mal di testa, difficoltà a parlare, rumore, ronzio nelle orecchie;
  • menomazione visiva (visione doppia, lampo di "mosche" davanti agli occhi, ridotta acuità);
  • un forte raffreddamento degli arti, intorpidimento, sensazione di strisciamento strisciante sulla pelle, limitazione dei movimenti degli arti;
  • coordinazione alterata, instabilità dell'andatura;
  • dolore intenso improvviso nella cavità addominale o toracica;
  • ematomi ampi, aree di gonfiore, che appaiono senza connessione con effetti traumatici;
  • gonfiore massiccio degli arti inferiori.

Pronto soccorso in caso di sovradosaggio

Quando ci sono indicazioni indirette di overdose con Warfarin, è necessario:

  1. Smetti di prendere il farmaco.
  2. Chiamare il medico curante per il monitoraggio dell'INR e, se necessario, l'aggiustamento della dose.

Se vi sono chiari segni di sanguinamento, è necessario chiamare urgentemente una squadra di ambulanze.

antidoto

Un antidoto specifico, neutralizzando l'effetto di Warfarin, è la vitamina K e il suo analogo sintetico - Vikasol.

In caso di sviluppo di sanguinamento causato da un sovradosaggio di warfarin, vengono prescritte dosi individuali di vitamina K (Vikasol) fino al ripristino dell'attività del coagulante.

Quando è necessaria l'assistenza medica?

L'assistenza medica è necessaria se:

  • ha sofferto una donna incinta, una persona anziana, un bambino;
  • segni evidenti di sanguinamento esterno o interno;
  • improvvisamente mi sentivo male.

A seconda della gravità della condizione, l'assistenza è fornita sul posto o l'ospedalizzazione viene effettuata nel dipartimento del profilo dell'ospedale, dove il trattamento viene continuato:

  • interruzione del farmaco fino al raggiungimento del livello target di INR, se necessario, sostituzione di Warfarin con eparina a basso peso molecolare;
  • trasfusione di fattori concentrati del complesso protrombinico, plasma fresco congelato o sangue intero;
  • l'introduzione di vitamina K in una dose di 5-10 mg per infusione endovenosa lenta, se necessario - reintroduzione dopo 12 ore;
  • terapia delle complicanze sviluppate.

Possibili conseguenze

Overdose Warfarin può avere gravi complicazioni:

  • infarto miocardico acuto;
  • ictus emorragico;
  • sanguinamento di varie località;
  • risultato letale.

prevenzione

Per evitare un'overdose di warfarin deve essere attentamente monitorare la condizione del sistema di coagulazione del sangue: su base regolare, almeno 1 volta in 2 settimane, monitorare e misurare l'INR per regolare la dose, se necessario.

Assunzione di Warfarin e Alcool contemporaneamente aumenta il rischio di emorragia interna

Il warfarin e l'alcol non vanno consumati contemporaneamente! Le bevande alcoliche possono rafforzare l'azione della medicina e portare a conseguenze pericolose. La farmacologia nel mondo moderno si sta sviluppando molto rapidamente e offre un enorme numero di farmaci di un ampio spettro di azione. Alcuni dei farmaci sono facilmente assorbiti dal corpo del paziente, mentre altri richiedono alcune regole da seguire in modo che le persone possano trarne beneficio.

contenuto

Pericolo di somministrazione impropria del farmaco

La mancata osservanza del dosaggio o l'ignoranza delle controindicazioni indicate nelle istruzioni al medicinale comporta sempre una serie di complicanze. A volte non possono essere eliminati e il paziente deve lottare con le conseguenze delle sue decisioni sconsiderate per il resto della sua vita. Prima di assumere anche il farmaco più innocuo, è necessario consultare un medico qualificato e leggere attentamente le istruzioni.

Forse hai reazioni allergiche a un rimedio che hai dimenticato di dire al medico, e lui, non sapendo questo, ha permesso la ricezione. State attenti, iniziando a bere un nuovo farmaco, perché dipende non solo dall'efficacia del trattamento, ma anche dalla vostra salute in futuro.

Anticoagulanti: controllo efficace dei coaguli di sangue

I pazienti dopo i 40 anni vengono spesso prescritti anticoagulanti - farmaci che riducono il rischio di trombosi. Nelle persone sane, la formazione di trombi è una reazione naturale del corpo alla lesione, ad esempio un taglio. Ma nei pazienti inclini alle malattie vascolari, questo fenomeno può minacciare la vita e peggiorare le malattie esistenti.

Gli anticoagulanti sono analoghi di molecole nel corpo umano e la loro azione è finalizzata a prevenire e fermare la crescita di coaguli di sangue già formati. Meglio degli altri di questo gruppo, una droga chiamata Warfarin ha dato prova di sé.

Inizialmente, è stato registrato come veleno per i roditori, ma le sue proprietà velenose non hanno portato i parassiti alla morte immediata e sono stati abbandonati. Solo nel 1950 lo strumento attirò l'attenzione dei medici, che lo migliorarono, salvarono non cento vite umane.

Indicazioni per l'uso

Il warfarin è un farmaco inteso a ridurre la coagulazione del sangue e ad inibire la produzione di proteine ​​nei tessuti epatici. Come risultato dell'uso di questa sostanza nel corpo, il rischio di coaguli di sangue è ridotto, il che è molto importante per le persone che soffrono di aterosclerosi e altri disturbi cardiovascolari.

La formazione di trombi porta ad un esito fatale nell'89% dei casi, se una persona non aiuta rapidamente, muore all'istante. Un trombo può staccarsi in qualsiasi momento - con poco sforzo fisico o un aumento della temperatura corporea. Ha causato la morte istantanea sullo sfondo di apparente benessere.

Da dove vengono le trombosi? Anni sulle pareti dei vasi sanguigni accumulano placche aterosclerotiche, che si formano sotto l'influenza della malnutrizione e dello stile di vita. Senza un trattamento tempestivo di questa condizione, una persona si espone deliberatamente a rischi maggiori. Warfarin non solo fornisce una buona profilassi alla patologia delle vene profonde, ma combatte anche con successo i loro cambiamenti degenerativi in ​​un solo corso.

Il farmaco è raccomandato per l'uso con le seguenti diagnosi:

  • trombosi venosa e predisposizione ad esso;
  • tromboembolismo;
  • fibrillazione atriale;
  • fibrillazione atriale;
  • valvole artificiali nel cuore;
  • trombosi postoperatoria;
  • sindrome di anisophospholipid;
  • infarto miocardico acuto.

Prima della nomina di questo farmaco il medico è obbligato a condurre un esame approfondito del paziente, dal momento che il rimedio ha una serie di controindicazioni. Il warfarin ha una concentrazione sufficientemente grande, quindi, in genere, è sufficiente 1 assunzione di droga al giorno. L'azione del farmaco inizia entro le prime 3-5 ore. Il farmaco viene ritardato nel corpo per 3 giorni e viene quindi rimosso naturalmente con l'urina.

In nessun caso il rimedio dovrebbe essere acquistato senza prescrizione medica. Il warfarin può essere prescritto da un medico eccezionalmente qualificato sulla base di un esame approfondito e risultati di analisi. È severamente vietato aggiustare il dosaggio da solo. Il farmaco viene utilizzato su un programma chiaramente prescritto alla stessa ora del giorno. Eventuali modifiche al regime possono influire negativamente sulle condizioni del paziente.

Compatibilità tra droga e alcol

L'alcol è in grado di apportare le proprie modifiche all'azione di qualsiasi farmaco, poiché distorce l'attività degli enzimi che compongono il farmaco. Nelle istruzioni alla maggior parte dei farmaci, è possibile visualizzare avvertenze sulla compatibilità di farmaci e alcol. In questo caso, warfarin e alcol sono compatibili in una certa misura.

A differenza di altri farmaci, Warfarin non riduce la sua influenza sotto l'influenza dell'alcol, ma, al contrario, rafforza l'effetto. È per questo motivo che la quantità di bevande alcoliche deve essere dosata con precisione. L'abuso di un farmaco che riduce la coagulazione del sangue non porterà a risultati positivi. L'alcol è in grado di dilatare i vasi sanguigni e anche Warfarin fa lo stesso. In un complesso, queste due sostanze possono causare non solo sintomi minori che non sono così facili da eliminare in un ambiente ospedaliero, ma anche una paralisi dovuta a un'emorragia al cervello.

La maggior parte dei medici concorda che la dose ammissibile di alcol consumata durante il trattamento con Warfarin è di 500 g di birra, 200 g di vino secco o 50 g di vodka. In casi estremi, la dose può essere raddoppiata. Tra le donne, i liquori e le tinture sui frutti di bosco sono molto popolari, è piuttosto una bevanda piacevole, ma è severamente vietato utilizzarlo durante la terapia con la suddetta medicina. Molte bacche, come i mirtilli, contengono componenti che attivano intensamente l'azione del farmaco. Pertanto, la combinazione di mirtilli rossi, alcool e Warfarin - questo è un colpo troppo forte per il corpo, in grado di mandare una persona in coma. Non bere alcolici succo di pompelmo, quindi potrebbe esserci un sanguinamento interno.

Bere alcol dovrebbe alternarsi con giorni di sobrietà, la dose sopra non è consentita più di 3 volte a settimana. Se una persona soffre di dipendenza e non può rifiutare l'alcol, allora è necessario almeno escludere l'uso simultaneo di bevande alcoliche e Warfarin.

Effetti del consumo di alcol con warfarin

Se si verifica un sovradosaggio di un farmaco dovuto all'esposizione all'alcol, il paziente può sviluppare emorragie locali interne ed esterne. Per scoprire che Warfarin ha un effetto negativo sulla tua condizione, puoi sanguinare bene mentre ti lavi i denti con gengive sane e sanguinare dal naso senza una ragione apparente. La minima spinta causerà grandi lividi e persino lividi sul corpo. Nelle donne durante le mestruazioni, la quantità di sangue aumenta più volte, le tirature mensili sono più lunghe del solito.

Se noti questi sintomi, è importante cercare l'aiuto professionale di un medico il prima possibile per evitare conseguenze ancora maggiori dell'abuso di alcol durante la terapia con Warfarin.

Ci sono un certo numero di casi in cui i pazienti continuano a non prendere sul serio i primi sintomi allarmanti e quindi il processo patologico inizia a influenzare i nuovi organi del corpo, ad esempio, l'urina acquisisce un colore marrone scuro e persino un rosso brillante. Nelle feci puoi osservare l'impurità del sangue, una persona è costantemente malata, anche il vomito consisterà in particelle di sangue. Spesso i pazienti sono preoccupati per il dolore allo stomaco, l'emicrania, che non viene assorbita dagli analgesici, e le contusioni sulle mani e sui piedi appariranno da sole anche senza shock e ictus. Ora è urgente andare da un medico, non vale la pena di ritardare, perché questa condizione è pericolosa per la salute e può anche avere un esito letale.

Il fegato umano durante il trattamento con Warfarin è sotto sforzo tremendo, e sovraccaricando il corpo con una dose di alcol, si infliggeranno danni irreparabili alle sue cellule. Prodotti di decomposizione di alcol tossici e componenti attivi di Warfarin provocano una serie di cambiamenti patologici nell'organo, tra cui l'epatite e la cirrosi.

Precauzioni per i pazienti

Se durante la terapia con Warfarin è necessario sottoporsi a qualche tipo di manipolazione medica o visitare un dentista, assicurarsi di dire al medico che si sta trattando con questo farmaco. Il sanguinamento incontrollato è possibile con il riempimento dei denti, ad esempio, il minimo trauma gengivale si tradurrà in una perdita critica di sangue. Il medico, conoscendo il trattamento concomitante, cambierà la tattica delle procedure e utilizzerà speciali farmaci emostatici e tamponi. Se è necessario strappare il dente, per un giorno, sostituire Warfarin con Eparina, perché completamente rinunciando al farmaco, si aumenta il rischio di complicanze tromboemboliche.

Se il sanguinamento dalle gengive inizia dopo le manipolazioni dentali a casa, è possibile fermarlo utilizzando una soluzione acquosa al 5% di acido aminocaproico. Ha bisogno di sciacquarsi la bocca per 2 giorni 4 volte al giorno.

Cerca di monitorare costantemente la pressione del sangue, poiché l'uso a lungo termine del farmaco contribuisce al suo aumento. Non consentire un indice sul tonometro superiore a 130 mm Hg. Art.

Se sei nello sport o hai uno stile di vita attivo, è chiaro che non bevi alcolici. Ma cerca di evitare situazioni traumatiche, anche i lividi minori sono molto indesiderabili per te ora e possono metterti in un letto di ospedale per almeno alcune settimane.

Limitare l'uso di vitamine e aminoacidi. Con una normale condizione umana, la terapia vitaminica ha solo un buon effetto, ma in combinazione con Warfarin alcune vitamine possono influire negativamente sulla salute. È importante consultare un medico prima di utilizzare uno qualsiasi dei complessi vitaminici e degli integratori biologici. Completamente sicuro è la preparazione Spirulina, che non interagisce anche con l'alcol. Contiene tutti gli elementi micro e macro necessari nella sua composizione e non reagisce con Warfarin.

Dosaggio del farmaco

Un giorno è richiesto di prendere la quantità strettamente prescritta di Warfarin, nel caso in cui si dimentica, si beve il rimedio o no, è meglio saltare un metodo e dal giorno successivo continuare il corso normale. Se prendi i farmaci più volte di seguito, c'è la possibilità che tu abbia una reazione allergica al Warfarin, che si manifesta nell'infiammazione della pelle, nella perdita dei capelli e persino nella necrosi dello strato superiore dell'epidermide.

Nonostante un gran numero di avvertenze nell'uso di Warfarin, un gran numero di pazienti è stato curato a causa di questo farmaco. Se segui tutte le raccomandazioni del medico, escluda l'alcol e segui il dosaggio indicato nelle istruzioni, il trattamento sarà altrettanto efficace e senza conseguenze per il tuo corpo.

Quando una persona è malata i suoi parenti creano tutte le condizioni necessarie per assicurare la sua pace, perché si riprenderà più velocemente. La stessa cosa che dovresti fare per il tuo corpo, riducendo il carico su altri organi. Ciò vale non solo per una corretta alimentazione, ma anche per l'abuso di abitudini dannose, ad esempio l'alcol. Per sovraccaricare un corpo già consumato con una dose di alcool, almeno, è sciocco. Salute - questa è la cosa più preziosa che hai e per ripristinarla nel più breve tempo possibile non funziona, ogni corpo ha bisogno di cure, che puoi fornire solo il giusto stile di vita. Col tempo, fai degli esami preventivi con un medico e, forse, eviterete le malattie cardiovascolari che richiedono l'uso di un farmaco chiamato warfarin.

"Warfarin" - overdose e il suo trattamento

Il farmaco "Warfarin" può essere trovato nell'armadietto delle medicine di molte persone sopra i 45 anni. E tutto perché le malattie del sistema cardiovascolare sono ancora leader nella morbilità e mortalità della popolazione. Terapeuti, cardiologi, chirurghi vascolari, neurologi spesso prescrivono questo farmaco perché è il più economico nella sua categoria. Il "Warfarin" è una medicina molto forte e ottenere un sovradosaggio non è così difficile, soprattutto se il paziente è auto-medicato.

"Warfarin" è sentito da molti, ma non tutti sanno come funziona. Cos'è questo farmaco? Quali benefici e danni può portare Warfarin per una persona? Come determinare il sovradosaggio da farmaci e quale primo soccorso dovrebbe avere la vittima? È desiderabile conoscere le risposte a queste domande a tutti, perché è avvisato, quindi è armato.

Chi e per cosa viene assegnato "Warfarin"

"Warfarin" è un anticoagulante che ha un'origine artificiale e ha un effetto indiretto. Gli anticoagulanti sono farmaci che riducono la coagulazione del sangue. Il "Warfarin" indiretto è chiamato perché agisce nel fegato, bloccando l'azione della vitamina K, riducendo la produzione di fattori di coagulazione II, VII, IX e X e alcune proteine. I fattori di coagulazione si formano, ma svolgono male le loro funzioni.

"Warfarin" si riferisce a farmaci con un periodo di azione ritardato - la coagulabilità del sangue inizia a diminuire solo 3-5 giorni dopo l'inizio del prelievo. Il massimo effetto del farmaco Warfarin si sviluppa in una settimana. Questo effetto è spiegato dal fatto che nel sangue rimangono per qualche tempo i normali fattori di coagulazione, e quindi vengono sostituiti da fattori non funzionanti.

"Warfarin" è prescritto per lo scopo di trattamento e prevenzione della trombosi, tromboembolia, ictus, con infiammazione delle vene. Inoltre è mostrato a persone che hanno sofferto di un infarto del miocardio e quelli che hanno una valvola cardiaca.

Dove si applica Warfarin? In primo luogo, questo farmaco è stato usato come veleno per i roditori. E fino ad oggi è una parte della droga che distrugge topi e ratti, ed è usata nei magazzini, in produzione.

La farmacia "Warfarin" è una compressa bianca senza sapore e odore. Un veleno è una polvere, che viene mescolata in esche alimentari.

In quali casi è possibile overdose con il farmaco Warfarin

La dose per ogni persona viene scelta individualmente dal medico, in base ai risultati dell'analisi su INR (la relazione normalizzata internazionale). MNO è un indicatore che riflette il tempo di protrombina (tasso di coagulazione del sangue). Normalmente, in una persona sana, è 0.9-1.1. L'uso di Warfarin MNO deve essere mantenuto entro 2.0-3.0.

Come posso avere una dose eccessiva di warfarin? Se si tratta di un veleno per topi, la vittima più probabile sarà un bambino piccolo o un animale domestico, mangiando incautamente l'esca.

Overdose del farmaco Warfarin può verificarsi nei casi in cui:

  • trascurare le raccomandazioni del medico e praticare l'automedicazione;
  • il paziente soffre di un disturbo mentale o di dimenticanza;
  • la medicina è usata come droga suicida.

I tablet "Warfarin" sono piccoli e divisi per rischi in 4 parti: non è un caso. Se una tavoletta così piccola deve essere divisa in 4 parti, significa che la sostanza è potente.

Sintomi di overdose di warfarin

I sintomi di un sovradosaggio con il farmaco "Warfarin" saranno associati a un aumento di sanguinamento e sanguinamento. Come già accennato in precedenza, i primi segni di sovradosaggio compaiono solo il terzo giorno dopo l'inizio del prelievo e dipendono dalla dose del farmaco assunto. Se una volta veniva usata, ad esempio, un'intera tavoletta "Warfarin" invece di quarti, allora non ci sono manifestazioni, forse no. Un'altra cosa è se il dosaggio viene superato sistematicamente per un lungo periodo.

Quando viene superata la dose di Warfarin, si sviluppano i seguenti effetti indesiderati:

gengive sanguinanti;

  • sanguinamento dal naso;
  • le donne diventano mestruazioni più abbondanti e prolungate;
  • lividi di grandi dimensioni compaiono con piccole contusioni, non si risolvono a lungo;
  • emorragie nella sclera degli occhi;
  • emorragia emorroidaria;
  • sanguinamento prolungato prolungato con varie lesioni minori.
  • Per la comparsa di emorragia o emorragia, hai bisogno di alcuni fattori provocatori, ad esempio, graffi, abrasioni, danni alle emorroidi. Gengive sanguinanti si verificano durante la pulizia dei denti, sanguinamento nella sclera o sanguinamento dal naso - con l'aumento della pressione sanguigna. Con una lunga overdose di droga Warfarin, lividi e emorragie cominciano ad apparire, anche se non erano preceduti da lividi.

    Cosa prova il paziente? Una persona che abusa di Warfarin può sentire una debolezza inaspettatamente scomoda, se la perdita di sangue è sistematica, quindi l'anemia si sviluppa nel tempo. Ciò è particolarmente vero per le donne con una scarica sanguinolenta prolungata e abbondante.

    La più terribile complicanza con un sovradosaggio di warfarin può essere un'emorragia interna. Questo è particolarmente vero per le persone:

    • con ulcera peptica di stomaco e duodeno;
    • con urolitiasi e colelitiasi;
    • con tumori maligni;
    • malattie dei polmoni, accompagnate da emottisi, ecc.

    Il sanguinamento interno è più difficile da rilevare e fermare. Può rapidamente terminare nella morte se non intraprendi un'azione immediata.

    Trattamento di overdose con il farmaco "Warfarin"

    L'avvelenamento da warfarin è una condizione che richiede cure mediche. L'autotrattamento può essere non solo inefficace, ma anche dannoso.

    L'antidoto del warfarin è la vitamina K, registrata in Russia con il nome di "Vikasol". Esiste sia in compresse che nella forma di soluzioni iniettabili.

    È necessario condurre un monitoraggio di laboratorio, poiché il trattamento di un sovradosaggio di warfarin viene effettuato sotto il controllo del livello INR.

    La tattica di trattamento, con overdose di warfarin, viene selezionata in base al livello di INR.

    1. Se l'INR è nell'intervallo da 3 a 4, allora basta abbassare la dose del farmaco. "Vikasol" non è necessario nominare.
    2. Quando il livello di INR è tra 4 e 6, la vitamina K non è ancora prescritta, ma si raccomanda di saltare una dose di Warfarin e ridurre il follow-up temporaneo.
    3. Ai valori di INR 6-10 "Warfarin" è cancellato, "Vikasol" è prescritto per 2 mg in compresse, fino a quando l'INR è inferiore a 5.
    4. Se l'INR è superiore a 10, Warfarin viene necessariamente annullato e Vikasol viene prescritto alla dose di 5 mg per via orale.

    Queste raccomandazioni sono efficaci solo in assenza di sanguinamento potenzialmente letale. Quando una overdose del farmaco "Warfarin", che ha portato a gravi emorragie, è necessario:

    • introdurre "Vikasol" in una dose di 5-10 mg per via endovenosa;
    • infondere plasma appena congelato;
    • iniettare per via endovenosa fattori di coagulazione del sangue.

    Tali condizioni possono sorgere quando si tenta il suicidio inghiottendo un gran numero di compresse. In questo caso, si raccomanda prima di tutto di lavare lo stomaco della vittima e dare un gran numero di compresse di carbone attivo.

    Cosa fare se un'overdose di Warfarin è insignificante? A casa, puoi seguire una dieta ricca di vitamina K. Questa sostanza è in quantità sufficiente:

    • in prezzemolo e in altre verdure;
    • cavolo;
    • in verdure verdi;
    • in olio vegetale.

    Una dose eccessiva di warfarin può passare senza manifestazioni e conseguenze e può finire male. La regola principale di assunzione di questo farmaco è la regolare supervisione medica e il controllo della coagulazione del sangue. Il criterio principale è l'INR. Se si verifica un'emorragia, è necessario consultare un medico. Il trattamento per un sovradosaggio di warfarin viene effettuato a seconda del fattore di coagulazione. L'antidoto del warfarin è il farmaco "Vikasol", che è il principale farmaco nel trattamento del sovradosaggio.

    Avvelenamento da warfarin - trattamento antidoto e da overdose

    Il warfarin è una sostanza che si riferisce agli anticoagulanti con un meccanismo d'azione indiretto. Per la prima volta è stato isolato dalle varietà dolci di trifoglio. È stato scoperto che le mucche che avevano mangiato il fieno rovinato da questa pianta sono morte per sanguinamento che si è verificata anche dopo ferite minori.

    I ricercatori di questa epidemia hanno rapidamente scoperto la causa e si sono impegnati a studiare le proprietà del trifoglio. Hanno scoperto che il suo uso porta ad una diminuzione della funzione della protrombina, tuttavia, per molto tempo non è stato possibile isolare il principio attivo che produce tale effetto. Solo a metà del XX secolo si ottenne il primo milligrammo di un anticoagulante puro, chiamato dicumarolo.

    Era il prodotto della conversione della cumarina, che è metabolizzata da una varietà di funghi e si trasforma in anticoagulante. Il kumarin è presente in molte piante con un odore dolciastro, e soprattutto in gran parte nel trifoglio dolce o nel trifoglio dolce. Successivamente, è stato avviato l'uso di questa sostanza in medicina, al fine di prevenire la formazione di coaguli di sangue ed embolia delle navi.

    Meccanismo di azione del farmaco

    Il farmaco Warfarin si riferisce agli anticoagulanti, che hanno un meccanismo d'azione indiretto. Ciò significa che non influenza i fattori della coagulazione direttamente nel sangue, ma agisce da antagonista dell'enzima nella loro sintesi.

    Il meccanismo d'azione è che il farmaco inibisce l'azione della resina epossidica reduttasi, in conseguenza della quale inibisce la sintesi dei fattori della coagulazione biologicamente attivi, che riceve parte della vitamina K.

    Durante l'attivazione del sistema emostatico, avviene normalmente residui di acido glutammico karbokslirovanie, che permette fattori della coagulazione interagiscono con fosfolipidi, situato sull'endotelio dei vasi sanguigni. Nel caso del warfarin, il livello di sintesi epatica della protrombina e della proconvertina diminuisce, così come una serie di altri fattori.

    Questa reazione è dovuta all'enzima gamma-glutamil carbossilasi. Tuttavia, la trasformazione è lunga solo quanto l'enzima è presente nella vitamina K restaurata, che è il cofattore di questa reazione. È responsabile della sintesi di fattori di coagulazione pienamente funzionali, da un punto di vista funzionale. Durante la trasformazione, viene ossidato, formando una forma inattiva di K-epossido.

    È il suo recupero inverso e previene gli anticoagulanti dell'azione indiretta, bloccando l'enzima epossidico reduttasi e bloccandone la trasformazione inversa. Ridurre la concentrazione dei fattori di coagulazione nel plasma non viene immediatamente, hanno un certo periodo di latenza. Questo perché dopo la somministrazione di questi farmaci, i normali fattori sintetizzati in precedenza del sistema di coagulazione continuano a circolare nel sangue.

    Obiettivi del farmaco

    Lo scopo principale con cui vengono utilizzati i farmaci di questa serie è la profilassi a lungo termine e una riduzione del rischio di trombosi o tromboembolia. E sono usati nella pratica chirurgica e terapeutica. Buoni risultati si ottengono con il trattamento con infarto miocardico warfarin e trombosi ricorrente.

    È importante capire che il farmaco agisce su molte proteine ​​e influenza altri processi nel corpo. Da ciò ne consegue che gli effetti collaterali di Warfarin possono essere estremamente diversi e, a volte, non sono associati alla coagulabilità del sangue.

    Indicazioni per l'uso

    Le indicazioni per l'uso di questa sostanza sono diverse. Molto spesso, l'appuntamento di Warfarin si verifica quando:

    • tromboflebite
    • Tromboembolismo dell'arteria polmonare
    • Infarto miocardico
    • Angina pectoris, particolarmente instabile
    • Malattie cardiache reumatiche
    • Trombosi postoperatoria
    • Flutter atriale
    • È indicato per i pazienti con valvole protesiche del cuore o dei vasi

    All'atto di appuntamento è necessario considerare quel fatto, quel warfarin, così come altri anticoagulanti indiretti, possiede «l'azione posposta». Il suo effetto arriva in 2-4 giorni dopo l'inizio dell'applicazione. Pertanto, nei casi in cui sia necessario per ridurre la coagulazione del sangue in modo rapido (infarto, trombosi, angina pectoris con sospetta trombosi dell'arteria coronarica) è consigliabile usare eparina o un altro anticoagulante diretta in combinazione con cumarina.

    Controindicazioni alla nomina di Warfarin

    Questi farmaci sono controindicati in tutte le malattie e condizioni patologiche che comportano il rischio di sanguinamento, il cui rischio aumenta se c'è un sovradosaggio di Warfarin:

    • Ematuria di qualsiasi origine
    • Ulcera gastrica e ulcera duodenale
    • Colite ulcerosa
    • urolitiasi
    • Diatesi urolitiasi
    • Gravidanza (eccetto per un alto rischio di sanguinamento uterino, bisogna stare attenti all'effetto teratogeno di Warfarin)

    Con cautela, questo farmaco deve essere usato in pazienti con malattia del fegato. In primo luogo, di per sé riduce la sua funzione, può causare danni al fegato. In secondo luogo, sullo sfondo della malattia epatica può essere diagnosticata carenza di vitamina K, che complica la selezione di dosi di droga, e aumenta il rischio di sovradosaggio.

    Effetti collaterali di Warfarin

    Gli effetti collaterali del warfarin sono tipici di questo gruppo di farmaci. Molto spesso si possono verificare sanguinamenti spontanei, le gengive sanguinanti possono aumentare. Il tempo di smettere di sanguinare aumenta.

    Allo stesso tempo, la loro localizzazione può essere estremamente diversificata, possono essere associati a precedenti patologie o sorgere senza alcuna causa apparente. Il più delle volte sono osservati nel tratto gastrointestinale, nel tratto genito-urinario e nel sistema nervoso centrale:

    • Possono svilupparsi disturbi dispeptici e cambiamenti nel gusto;
    • La sedia può acquisire un colore nero, diventa come catrame;
    • Potrebbe esserci un'inibizione della funzione epatica, che si riflette nei test del sangue biochimici di tali pazienti;
    • Può sviluppare leucopenia, reazioni allergiche e persino necrosi della pelle.

    È molto importante ricordare che Warfarin è in grado di passare attraverso la barriera ematoplacentare e ha un effetto teratogeno.

    Necrosi di Warfarin

    Questa è una complicanza abbastanza rara, che, il più delle volte, si trova nelle donne. Si sviluppa pochi giorni dopo la somministrazione del farmaco. La pelle mostra una placca rossa e rotonda, che ha una consistenza densa e confini chiari.

    Necrotizzando abbastanza velocemente, diventa viola o nero. Possono comparire bolle con contenuto emorragico, ulcere o croste che possono guarire molto lentamente su questo sfondo. La pelle più comunemente colpita sui glutei, ghiandole mammarie e fianchi. La ragione di questo fenomeno è chiamata deficienza delle proteine ​​C, che è una proteina anti-coagulante, dipendente dalla vitamina K. Warfarin è il suo antagonista.

    Tale reazione patologica è osservata in individui con una diminuzione ereditaria del livello di questa proteina, poiché la sua emivita è più veloce di altri fattori della coagulazione, quindi la sua insufficienza si sviluppa anche prima dell'inizio dell'azione dei warfarins. Per lo stesso motivo, il ritiro del farmaco non aiuta in caso di necrosi.

    L'ipercoagulazione a breve termine si sviluppa nei vasi, che porta a una trombosi di piccoli capillari e ischemia cutanea seguita dal suo infarto.

    Osteoporosi indotta da warfarin

    Gli scienziati hanno identificato un legame tra l'uso di Warfarin e il successivo sviluppo dell'osteoporosi in questi pazienti. Questo fenomeno è associato al fatto che il farmaco provoca una violazione della mineralizzazione delle ossa.

    Analizzando una varietà di casi clinici, è stato confermato che l'uso di anticoagulanti aumentava il rischio di fratture delle costole, della cresta e di altre ossa. Ciò è dovuto ad una diminuzione del livello di vitamina K, che porta ad una inadeguata carbosilazione di alcune proteine ​​responsabili dei processi di mineralizzazione.

    Sindrome di Purple Finger

    Questa patologia si riferisce alle prime complicazioni del trattamento, si verifica durante le prime settimane di trattamento con il farmaco. Secondo la teoria, vi è una deposizione multipla di piccoli granuli di colesterolo nei vasi capillari della pelle degli arti inferiori, che provoca l'acquisizione di un caratteristico colore cianotico-viola, diventa doloroso e gonfio. Molto spesso, le modifiche influiscono sul pollice e sul piede stesso.

    Un'overdose del farmaco

    Il warfarin, come medicinale, può essere molto pericoloso se lo si utilizza senza controllo e non si controlla la correttezza delle prestazioni degli appuntamenti medici.

    Overdose Warfarin si sviluppa se la dose della sostanza viene calcolata in modo errato, le regole della sua somministrazione sono violate e la coagulabilità del sangue non è adeguatamente controllata.

    Con un piccolo eccesso di dose, può svilupparsi un piccolo sanguinamento - dal naso, dalle gengive, nell'intestino. Il paziente potrebbe non notarli o non attribuirgli importanza. Ciò porta alla comparsa di anemia di tipo post-emorragico.

    Tattiche terapeutiche in caso di sovradosaggio

    Quando si somministra Warfarin, è necessario monitorare la funzione di coagulazione del sangue. A tal fine, è necessario effettuare una valutazione regolare del coagulogramma, in particolare: l'indice di protrombina e il tempo di protrombina. Quest'ultimo dovrebbe essere mantenuto al livello del 5%. Allo stesso tempo, se questi indicatori vanno oltre i limiti della norma, allora la medicina dovrebbe essere cancellata.

    In caso di sviluppo di sanguinamento in caso di sovradosaggio, il principale antagonista del warfarin, vitamina K, deve essere iniettato immediatamente, il che ripristinerà l'attività di coagulazione del sangue.

    Fornendo al corpo la forma ricostituita di questa sostanza, è possibile ripristinare la sintesi dei normali fattori di coagulazione e migliorare lo stato reologico del sangue. Va ricordato che questo potrebbe richiedere del tempo.

    La terapia convenzionale di rianimazione del sangue è inefficace, ma è ancora necessario applicarla.

    Warfarin... La morte è posticipata

    Circa l'articolo

    Per la citazione: Bogachev V.Yu. Warfarin... La morte è posticipata // cancro al seno. 2013. №15. С. 797

    Anticoagulanti orali - i derivati ​​cumarinici sono un componente chiave della moderna terapia antitrombotica per varie malattie cardiovascolari. Nella pratica clinica mondiale, il Warfarin, che è uno dei dieci farmaci cardiovascolari più frequentemente prescritti, è stato il più diffuso ed è tradizionalmente considerato il "gold standard" nella sperimentazione di nuovi anticoagulanti orali.

    Warfarin: azione, indicazioni e controindicazioni, uso, compatibilità, possibili conseguenze dell'ammissione

    Il warfarin è un farmaco che riduce la coagulazione del sangue. È stato sintetizzato più di mezzo secolo fa, ma come medicina questa sostanza è diventata popolare relativamente di recente. Al giorno d'oggi, è ampiamente utilizzato pazienti cardiologici ad alto rischio di trombosi o tromboembolismo, così come coloro che hanno subito un incidente vascolare a causa di formazione di trombi, cardiochirurgia o della valvola.

    La storia della scoperta del warfarin come anticoagulante di nuovo all'inizio del secolo scorso, quando gli Stati Uniti e il Canada hanno rotto una malattia sconosciuta con disturbi emorragici nei bovini, e la causa della morte degli animali era lo stesso - la perdita di sangue.

    Cercando di trovare la verità, il veterinario canadese F. Schofield sospettava che la ragione di tutto fosse un silo di trifoglio rovinato con forti proprietà anticoagulanti. Mangiando fieno ammuffito, le mucche morirono di sindrome emorragica. Un esperimento sui conigli ha dimostrato che il fieno proveniente dall'erba benigna non modifica le condizioni degli animali, mentre il viziato provoca sanguinamento. Poco dopo, un altro veterinario ha scoperto che l'effetto descritto è associato a una deficienza di protrombina.

    Per altri dieci anni, non è stato possibile ottenere una sostanza dal trifoglio dolce viziato, causando una carenza di fattori della coagulazione, tuttavia, i chimici e gli sforzi dei ricercatori hanno dato i loro frutti - dikumarol è stato isolato, che è quindi in grado di sintetizzare in laboratorio con mezzi artificiali.

    Il kumarin, il precursore del dicumarolo, si trova in molte piante, dando loro un odore dolciastro, ma senza intaccare la coagulabilità del sangue quando ingerito. Con lo sviluppo di alcuni funghi muffa, la cumarina viene convertita in dicumarolo, che ha causato sanguinamento nei bovini americani.

    Il primo farmaco con effetto anticoagulante divenne dikumarol brevettato per l'uso nella pratica medica nel 1941, ma i chimici, selezionarlo, non si è fermata e ha continuato per la ricerca di analoghi più potenti. Fu così ottenuto il warfarin, che in un primo tempo acquistò una grande popolarità come veleno dai roditori.

    Applicare warfarin nel trattamento di persone non ha fretta, ma è venuto per caso, una delle reclute dell'esercito degli Stati Uniti ha cercato di dare la vita, con l'aiuto di veleno per topi, ma è stata curata con iniezioni di vitamina K. Dopo l'incidente, il warfarin è stato considerato come un possibile rimedio per la persona, e il suo effetto è stato molto più alto, piuttosto che il dicumarola.

    Il warfarin farmaco è stato approvato per l'uso, e uno di loro ha approfittato della prima Eisenhower, presidente degli Stati Uniti, ma l'esatto meccanismo d'azione è rimasto un mistero fino al 1978, quando, alla fine, è apparso chiaro che il warfarin inibisce l'enzima epossido e viola lo scambio di vitamina K, coinvolto nella coagulazione del sangue.

    La conoscenza del metabolismo dei farmaci nel corpo, severo controllo di coagulazione nel processo della sua applicazione, così come le indicazioni chiaramente definiti per il trattamento sono diventati la base di larga applicazione del warfarin nella pratica clinica, è altamente efficiente e aiuta a prolungare non solo la vita, ma per salvare dalla morte a un prezzo molto pesante malattie cardiovascolari.

    Video: storia ed effetti del warfarin

    Indicazioni e controindicazioni per l'uso di warfarin

    Il warfarin è usato sia a scopo curativo che profilattico con un aumentato rischio di formazione di trombi. Le indicazioni sono:

    • Trombosi venosa acuta e ricorrente;
    • Trombosi delle arterie del cuore, del cervello, dei reni, ecc.;
    • Tromboembolismo dell'arteria polmonare e dei suoi rami - il primo che sorge o si ripete;
    • Infarto del muscolo cardiaco: durante il trattamento e per la prevenzione;
    • Aritmie ad alto rischio di trombosi ed embolia: fibrillazione e fibrillazione atriale;
    • Cardiopatia valvolare, condizione dopo trapianto di valvole;
    • Ictus, attacchi ischemici del cervello - per il trattamento e la prevenzione;
    • Prevenzione della trombosi dopo l'intervento chirurgico;
    • Trattamento farmacologico con rimozione chirurgica di coaguli di sangue o di trombi;
    • La procedura per la cardioversione elettrica nei disturbi del ritmo cardiaco.

    Le controindicazioni alla nomina del warfarin sono piuttosto serie e la loro ignoranza può essere fatale. Questi includono:

    1. Ipersensibilità ai componenti del farmaco;
    2. Sanguinamento di qualsiasi localizzazione;
    3. Gravidanza, in particolare, fino a 12 settimane e l'ultimo mese;
    4. Grave rene, fegato, ipertensione incontrollata;
    5. Coagulazione intravascolare disseminata;
    6. Livello ridotto di piastrine del sangue periferico;
    7. Mancanza di proteine ​​C e S;
    8. Disturbi della coagulazione con tendenza al sanguinamento;
    9. L'elevata probabilità di sanguinamento (sindrome emorragica, varici esofagee, aneurisma vascolare, ulcera gastrica e 12 ulcera duodenale, periodo post-operatorio, lesioni, ematoma intracranico, endocardite batterica).

    Azione farmacologica

    Il warfarin è classificato come anticoagulante indiretto. esso blocca l'attività dell'enzima necessario per la formazione della vitamina K, che a sua volta aiuta la sintesi dei singoli fattori di coagulazione - II, VII, IX, X, così come alcune proteine. Come risultato del farmaco, la via di produzione di fattori di coagulazione dipendente dalla vitamina K è disturbata, e più alto è il dosaggio, più pronunciato l'effetto opprimente del warfarin sull'emostasi.

    Nelle dosi terapeutiche raccomandate, il farmaco riduce il volume totale di fattori attivi e vitamina K di circa un terzo e mezzo. L'effetto del farmaco appare un giorno dopo l'inizio del trattamento, ma raggiunge il suo massimo dopo 3-4 giorni, agendo per un totale di fino a cinque giorni. Con l'uso quotidiano regolare del farmaco, il suo effetto diventa più forte.

    Warfarin non agisce direttamente sul coagulo e, inoltre, non ripristina foci ischemico nel danno tissutale, ma la sua ricezione è necessaria al fine di non incrementare verificato sovrapposizioni trombotici, separazione dei frammenti con lo sviluppo di emboli.

    Il farmaco viene assunto per via orale, dopo di che viene quasi completamente assorbito nell'intestino e nelle prime quattro ore dopo l'uso di anticoagulante nel sangue vi è la sua massima quantità associata a portatori di proteine ​​plasmatiche. Il farmaco è in grado di passare attraverso la barriera placentare, dopo di che la sua concentrazione nel sangue del feto è quasi la stessa di una donna incinta, ma non penetra nel latte materno.

    Il warfarin attivo dal sangue entra negli epatociti, dove avviene la sua inattivazione. I prodotti finali dello scambio di droga penetrano nelle urine attraverso il filtro renale e vengono eliminati dal corpo. Inoltre, alcuni componenti inattivi possono essere escreti con la bile.

    Nei pazienti anziani dopo 60 anni, il rapporto tra tempo di protrombina e INR varia più che tra i giovani, quindi il principale effetto fluidificante del farmaco sarà più evidente. Questa funzione richiede la correzione dei dosaggi con l'ammissione di un più piccolo la quantità del farmaco nei pazienti di età.

    Alle donne incinte non dovrebbe essere prescritto il warfarin, poiché penetra nel flusso sanguigno di un feto in via di sviluppo, raggiungendo una dose terapeutica "adulta" in esso, che è piena di sanguinamento. Inoltre, alcuni studi indicano un effetto teratogeno dell'anticoagulante. Nel latte materno, quasi non penetra, ma i bambini, che stanno alimentando il warfarin trattato dalla madre, gli esperti consigliano di determinare l'INR. Se è necessario utilizzare alte dosi del farmaco, l'allattamento al seno deve essere interrotto.

    In effetti renale insufficienza anticoagulante rimane praticamente costante, che è associato con l'escrezione urinaria già inattivato farmaco nella circolazione del sangue che non provoca disturbi della coagulazione. Con questa circostanza, la nomina della stessa dose del farmaco in caso di insufficienza renale è associata a tutti gli altri pazienti.

    In contrasto con i reni, il fegato è in grado di modificare l'effetto del warfarin. Così, il fallimento di epatociti aumenta la concentrazione della forma attiva del farmaco e la formazione di anticoagulanti naturali, che comporta inevitabilmente azione amplificazione del farmaco, per cui i pazienti con patologia epatica parenchimale possono richiedere una riduzione del dosaggio di warfarin.

    La via di somministrazione del farmaco non è critica per mantenere la concentrazione necessaria del farmaco e ottenere l'effetto terapeutico. E con la somministrazione endovenosa e con l'assunzione di compresse nel sangue circola un numero uguale di sue forme attive. La somministrazione per via endovenosa consente di raggiungere la concentrazione massima di warfarin nel plasma più velocemente, ma l'azione anticoagulante in entrambi i casi non si verificherà prima di 3-4 giorni.

    Come e in che quantità viene somministrato il warfarin?

    Le istruzioni sull'uso del warfarin spiegano in dettaglio come e in che quantità è ammesso il farmaco. Il più delle volte è prescritto in compresse, ogni giorno una volta al giorno, preferibilmente alla stessa ora (di solito alle 17:00), in modo che gli spazi tra le compresse siano all'incirca uguali. La durata della terapia è determinata dal medico curante.

    Prima dell'inizio del trattamento, vengono valutate attentamente le eventuali controindicazioni, determinate dall'INR (rapporto normalizzato internazionale), che caratterizza lo stato dell'emostasi. Con la somministrazione a lungo termine di warfarin, l'INR deve essere monitorato continuamente, fornendo un'analisi almeno una volta al mese. Se necessario, il farmaco può essere prelevato immediatamente, senza un periodo di dosaggio ridotto.

    Valori target della coagulazione del sangue se trattato con warfarin sono considerati aumentati a 4 volte il tempo di protrombina, INR nell'intervallo 2.2-2.4 a seconda della natura della patologia, della probabilità di trombosi e sanguinamento.

    Se il paziente non ha mai usato warfarin in precedenza, la dose iniziale è di 5 mg al giorno per i primi quattro giorni di trattamento. Il giorno 5, il paziente dona sangue all'INR, a seconda dei valori di cui è determinato il dosaggio di mantenimento, che di solito è fino a tre compresse (fino a 7,5 mg per kg di peso corporeo).

    Nel caso in cui l'esperienza dell'uso di anticoagulante sia già disponibile, il medico prescrive la dose iniziale per i primi due giorni di assunzione, che è il doppio rispetto alla precedente. Il terzo giorno, la terapia viene eseguita dalla dose di mantenimento che il paziente ha già assunto. Il quinto giorno, l'INR viene aggiornato e, se necessario, viene regolata la quantità di medicinale.

    Per prevenire e trattamento della trombosi nelle vene, embolia polmonare, aritmia, lesioni della valvola cardiaca e anche dopo il trapianto di valvole biologiche, il valore raccomandato L'INR si trova entro 2-3.

    A un rischio più elevato trombosi dopo il trapianto di valvole sintetiche, nel caso di complicate forme di infarto miocardico INR dovrebbe essere superiore - 2.5-3.5.

    bambini - una categoria speciale di pazienti, il cui uso è limitato e condotto sotto la stretta supervisione di un medico. La dose iniziale è di 0,2 mg per kg al giorno, se il fegato funziona normalmente, altrimenti viene dimezzato a 0,1 mg / kg. Il dosaggio di mantenimento è determinato in base al fattore di coagulazione del sangue. Il livello target di INR in trattamento è lo stesso dei pazienti adulti.

    Ad ogni stadio di assunzione del warfarin, il bambino controlla la coagulabilità e regola la dose del medicinale. Quando l'INR cresce, diminuisce fino a un annullamento completo con un eccesso di 3,5, quindi la ricezione continua in un importo ridotto.

    Pazienti anziani spesso prendere il warfarin pillola per un lungo periodo di tempo e anche per la vita, le singole raccomandazioni (ad eccezione di una possibile riduzione della dose) alla terapia in questi pazienti non è, tuttavia, costante sorveglianza - la chiave per un trattamento sicuro, come il rischio di reazioni avverse aumenta con l'età.

    I disturbi del fegato possono modificare l'effetto del farmaco, poiché il corpo sintetizza i fattori della coagulazione, ma con la patologia, diventano meno e la sensibilità al warfarin è più alta. La dose viene selezionata in base all'indicatore INR e spesso è inferiore a quella impostata in base all'età e alla patologia.

    Lo schema di assunzione del farmaco varia se il paziente ha bisogno di un'operazione chirurgica pianificata. Poiché il warfarin riduce la coagulazione del sangue, il rischio di sanguinamento diventa significativamente più elevato, pertanto, una settimana prima dell'intervento programmato, l'INR viene determinato e il warfarin viene sospeso in circa 2-5 giorni, a seconda del suo livello. In caso di rischio di trombosi, viene sostituito con eparina, somministrata per via sottocutanea.

    Durante e dopo l'intervento chirurgico, il rischio di trombosi viene eliminato dalla somministrazione di eparina, che viene utilizzata nel periodo postoperatorio in parallelo con il recupero dell'assunzione di warfarin sotto stretto controllo della coagulazione.

    Effetti collaterali e sovradosaggio di anticoagulante

    Gli effetti collaterali dell'assunzione di warfarin possono essere molto gravi e persino pericolosi per la vita, quindi il medico individua attentamente le controindicazioni del paziente e il paziente stesso non è superfluo per familiarizzare con la propria lista nelle istruzioni al farmaco.

    L'effetto anticoagulante causa un aumento del sanguinamento fino a un sanguinamento massiccio. Questo è l'effetto avverso più frequente del farmaco. Oltre al sanguinamento, possibile:

    • Maggiore sensibilità all'anticoagulante per uso prolungato;
    • l'anemia;
    • Fenomeni dispeptici - nausea, diarrea, vomito e dolore addominale;
    • Raramente, ma non eliminato reazioni allergiche per tipo di orticaria, prurito, ittero della pelle, aumento degli enzimi epatici sierici AST e ALT, danni renali, perdita dei capelli, eczema, e alterazioni cutanee.

    Il sanguinamento si verifica in circa l'8% dei pazienti che assumono il farmaco per almeno un anno. Possono richiedere l'ospedalizzazione e l'infusione di sangue e dei suoi componenti, ma il sanguinamento fatale è ancora una rarità. Particolare pericolo è l'aumento del sanguinamento nei pazienti che soffrono di ipertensione che non viene trattata o risponde scarsamente alla terapia antipertensiva. In questi casi, il rischio di ematoma intracranico è elevato (ictus emorragico).

    Specificamente, anche se raro, complicanza di warfarin è considerato necrosi cutanea, che si manifesta gonfiore e inscurimento della pelle delle gambe, glutei, che completa la formazione di foci di necrosi tissutale. Ogni nono paziente con una tale complicazione è una donna.

    I cambiamenti necrotici avvengono dal terzo e dal decimo giorno di trattamento. Per livellare le violazioni dell'emostasi negli individui necrotici Il warfarin è prescritto con eparina, e nel caso in cui la necrosi sia già comparsa, il warfarin viene cancellato e la somministrazione di eparina viene continuata fino a quando le lesioni sono completamente cicatrizzate.

    Negli uomini che soffrono di aterosclerosi, può sorgere un'altra rara complicanza: la sindrome palmare-plantare, manifestata dalla sconfitta delle mani e dei piedi con dolori gravi e rash violacei simmetrici. Si presume che la ragione di tutti - emorragie nelle placche aterosclerotiche con microtromboembolia. L'abolizione del farmaco porta ad una graduale scomparsa dei sintomi negativi.

    I fattori che possono aumentare il rischio di sanguinamento nei pazienti in trattamento con warfarin - è l'età avanzata, concomitante terapia anticoagulante intensiva e terapia antiaggregante, trasferito lo scorso ictus e sanguinamento dello stomaco e dell'intestino.

    overdose Warfarin si manifesta principalmente sanguinamento, ma vale la pena notare che il trattamento efficace può essere accompagnato da un leggero sanguinamento - microematuria sanguinamento gengivale che non richiedono la sospensione o riduzione della dose nel caso in cui l'importo utilizzato mantiene la sua INR bersaglio.

    Per trattare l'emorragia in caso di sovradosaggio in casi lievi, ridurre il dosaggio o abolire completamente il farmaco per un certo periodo. In caso di sanguinamento grave, vengono mostrati l'uso di vitamina K per via endovenosa, enterosorbenti, infusione di plasma congelato fresco e fattori di coagulazione.

    Compatibilità con warfarin con altri medicinali e precauzioni per il trattamento

    Se sia il warfarin sia qualsiasi altro medicinale sono usati in concomitanza, deve essere discusso con il medico curante, poiché se la compatibilità dei farmaci non è compatibile, il rischio di reazioni avverse e gravi complicazioni aumenta in modo significativo.

    La probabilità di sanguinamento grave aumenta con l'uso di warfarin contemporaneamente a:

    1. aspirina;
    2. clopidogrel;
    3. ticlopidina;
    4. Curantylum;
    5. Farmaci anti-infiammatori non selettivi (ad eccezione degli inibitori della COX-2);
    6. Antibiotici penicillina ad alto dosaggio;
    7. Cimetidina (è sostituita con ranitidina o famotidina);
    8. Cloramfenicolo.

    I farmaci elencati hanno un effetto sul numero di piastrine e sulla coagulazione del sangue, quindi è meglio non combinarli con anticoagulanti, ma L'aspirina viene talvolta prescritta insieme al warfarin, mentre il livello INR non deve superare 2,5.

    Un certo numero di farmaci in grado di aumentare l'effetto di warfarin: aspirina, amiodarone, Sumamed, ofloxacina e molti altri agenti antibatterici e antifungini, vitamine A ed E, eparina, alcuni beta-bloccanti, lipidi agenti e glicosidi cardiaci (digossina, clofibrato, propranololo), antidepressivi abbassamento (amitriptilina, reksetin, sertralina, fluoxetina), steroidi e farmaci anti-infiammatori non steroidei. Un elenco completo dei farmaci che aumentano l'effetto del warfarin è riportata nelle istruzioni per l'uso del farmaco.

    Video: incompatibilità con Warfarin con altri farmaci

    Oltre ai farmaci, l'attività anticoagulante del warfarin aumenta con l'uso di alcol, che deve essere escluso per la durata del trattamento, così come le bevande contenenti chinino come additivo tonificante.

    Oltre alle droghe sintetiche, il metabolismo del warfarin è influenzato da molte erbe, che dovrebbero essere avvertiti come aderenti alla medicina tradizionale. Quindi, aglio, papaia, salvia aumentano l'effetto anticoagulante, mentre l'erba di San Giovanni, il ginseng lo riducono.

    Prestare particolare attenzione durante l'assunzione di erba di San Giovanni. Sotto il controllo dell'INR, i preparati dell'iperico vengono aboliti, ma i parametri dell'emostasi vengono attentamente monitorati, poiché è possibile ridurre la coagulazione sullo sfondo della cessazione del consumo di erba di San Giovanni. L'azione dell'iperico dura circa 2 settimane dopo la sua cancellazione, durante questo periodo l'INR è controllato e solo dopo che l'emostasi è normale è possibile somministrare warfarin.

    Molti farmaci possono ridurre l'efficacia di warfarin - fenobarbitale, azatioprina, vitamine K e C, carbamazepina, veroshpiron, ciclosporine e altri. Quando vengono usati insieme, l'indicatore dell'INR dovrebbe essere regolarmente aggiustato e il trattamento aggiustato.

    Per evitare le conseguenze negative dell'assunzione di warfarin, il paziente deve consumare una dose di farmaco strettamente prescritta. Con l'alcolismo e la demenza, il warfarin non è controindicato, ma i pazienti possono violare il regime di trattamento stabilito, che è irto di serie conseguenze.

    Durante il trattamento con anticoagulanti, il paziente deve monitorare la sua dieta, eventualmente escludendo o riducendo la proporzione di prodotti che alterano o aumentano le proprietà procoagulanti del farmaco. Ad esempio, il cibo contenente una grande quantità di vitamina K può indebolire l'efficacia di warfarin, e la diarrea e l'uso di lassativi - si rafforza.

    Dieta durante l'assunzione di warfarin suggerisce l'eliminazione o significativa restrizione della vitamina K contenenti alimenti: verdure non raccomandati, cavolo, diverse varietà di piselli e soia, spinaci, insalate a foglia verde (lattuga, crescione), olio d'oliva.

    Video: con cui i prodotti warfarin non si mescolano


    Oggi sono stati ottenuti numerosi analoghi del warfarin, che sostituiscono l'anticoagulante. Alcuni di essi implicano un perfezionamento sistematico del livello INR, mentre altri non richiedono tale controllo. La determinazione dell'emostasi è necessaria quando il warfarin viene sostituito con un analogo più economico contenente la stessa sostanza attiva - warfarex, marevan. Questi rimedi hanno un ampio elenco di controindicazioni e reazioni avverse specificate nelle istruzioni.

    Esiste un gruppo di anticoagulanti con un simile effetto warfarin, ma che non richiede una definizione sistematica dell'INR, che semplifica la vita dei pazienti. Gli analoghi che non richiedono il controllo dell'INR includono clopidogrel, fenilina e preparati di una nuova generazione di pradax e xarelto. Per prevenire episodi ripetuti di trombosi nelle arterie, sono più efficaci del warfarin e possono essere utilizzati in combinazione con esso.

    La compatibilità di warfarin con il trattamento che il paziente riceve è determinata dal medico curante. Se necessario, è possibile sostituire un altro anticoagulante con meno efficienza, e la cancellazione o la sostituzione di altri farmaci con analoghi che non modificano l'effetto di warfarin.

    Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

    Unguenti economici ed efficaci per il trattamento delle emorroidi esterne

    Prevenzione

    A proposito di emorroidi cercano sempre di parlare in silenzio a causa del fatto che c'è una malattia in un posto delicato.Dal tipo di emorroidi dipende dalla scelta del metodo di trattamento, a causa del fatto che la sintomatologia è diversa....

    Anestezol

    Prevenzione

    La descrizione è aggiornata 2015/03/17 Nome latino: Anaesthesol Codice ATX: C05AD03 Principio attivo: Benzocaina + subgallato di bismuto + Racementolo + ossido di zinco (subgallo Bensocaina + bismuto + Racementhol + ossido di zinco) produttore: NIZHFARM (Russia)strutturaNella sua composizione contiene: mentolo, benzocaina, ossido di zinco, subgallato di zinco....