Possibili conseguenze e complicanze della chirurgia per varicocele negli uomini. Cosa non si può fare durante il periodo di recupero?

Struttura

Intervento operativo l'unico modo per liberarsi del varicocele.

Per ripristinare il varicocele postoperatorio ha avuto successo, è importante seguire tutte le raccomandazioni del medico curante, condurre uno stile di vita corretto e non trascurare la dieta.

Caratteristiche della procedura

La medicina moderna offre diversi modi per sbarazzarsi dei testicoli varicocele. Un'opzione classica è un'operazione eseguita in un ospedale in anestesia locale.

La procedura per Ivasevich e Palomo si riferisce all'apertura, attraverso una piccola incisione viene fasciata la vena ovarica.

La procedura di Marmara comporta piccole incisioni sullo scroto o all'inguine, attraverso le quali vengono rimosse le sezioni danneggiate dei vasi.

Quindi una ferita viene applicata alla ferita, che deve essere rimossa quando l'ospedale viene visitato di nuovo. Il periodo di recupero dopo l'operazione classica richiede almeno 1 mese, con complicazioni, questo periodo è esteso.

Operazioni microchirurgiche - un'alternativa alla resezione classica, sono eseguiti con incisioni minime e l'introduzione di un tubo laparoscopico. Effettuato in anestesia locale, il periodo di recupero è progettato per 2-3 settimane.

Un'altra variante dell'intervento non richiede il ricovero in ospedale e viene eseguita in regime ambulatoriale. Le navi colpite sono interessate da dispositivi speciali, i tagli non sono fatti e le cuciture non sono sovrapposte, e nessuna.

Il paziente lascia l'ospedale dopo 2-3 ore, il periodo di recupero richiede solo pochi giorni.

Metodi di trattamento varikatsele mostrato nel video:

Lo stile di vita nella riabilitazione: cosa cercare

Nel periodo postoperatorio, operazioni su varicocele, il paziente deve seguire le raccomandazioni del medico curante.

Nella tecnica classica, che coinvolge incisioni e punti di sutura, il riposo a letto viene osservato per 2-3 giorni.

In caso di complicanze, il paziente può rimanere in ospedale per una settimana. Dopo l'esame, il paziente è dimesso, la disabilità viene mantenuta per 2-4 settimane.

Nei primi giorni dopo la resezione, la nutrizione è limitata, il paziente riceve pasti molto leggeri: porridge in acqua, zuppe su brodo vegetale, carne al vapore.

L'attività motoria è limitata al paziente Non è consigliabile sedersi o stare in piedi a lungo, abbassarsi bruscamente, sollevare pesi.

Circa il periodo di riabilitazione dopo l'operazione su varikakatsel guarda il video:

Recupero dopo chirurgia Varicocele: cosa può e non può essere fatto

In media, il recupero dopo varicocele richiede 1 mese. In questo momento, il paziente deve monitorare attentamente la sua salute, riferendosi al medico in ogni dubbio e indisposizione.

Un punto molto importante nella riabilitazione dopo l'operazione di varicocele negli uomini è una corretta alimentazione. Il paziente deve evitare stitichezza e altri disturbi digestivi, piatti che irritano lo stomaco e l'intestino.

Dalla dieta, sono esclusi piatti grassi e fritti, dolci, carni affumicate e sottaceti, carni grasse, salse piccanti e condimenti. È necessario limitare le bevande con la caffeina, che causano ritenzione di liquidi nel corpo. Invece di tè e caffè forti, è meglio bere bevande e composte di frutta fatte in casa, tè verde con latte di soia, acqua naturale pura.

Durante il periodo di recupero preferibilmente 4-5 volte al giorno, in piccole porzioni. Il cibo dovrebbe essere preparato al momento e non troppo caldo. La base del menu è bollita, stufata e verdure fresche e frutta, prodotti di latte acido, porridge di cereali integrali con una piccola quantità di olio vegetale, carne di pollame, pesce e frutti di mare. È importante non eccedere il contenuto calorico richiesto, mentre il cibo dovrebbe essere nutriente e facile da digerire.

Bere alcol dopo l'intervento chirurgico varicocele è severamente vietato. Nel periodo di recupero, eventuali bevande alcoliche, compresi cocktail energetici e birra. Dopo aver completato con successo il periodo di restrizione, sono consentite piccole dosi di alcol (non più di 2 dosi a settimana). Ideale - stile di vita completamente sobrio. L'alcol etilico provoca una forte vasodilatazione, che può causare la ricomparsa di un varicocele dopo l'intervento chirurgico.

Il gruppo a rischio include i fumatori. La nicotina, il catrame di tabacco e i prodotti di combustione deprimono il flusso sanguigno, distruggono le pareti dei vasi, rendendoli vulnerabili e provocando una ricaduta di malattie. Con la completa cessazione del fumo, il corpo recupera entro un anno, il rischio di ri-espansione delle vene viene significativamente ridotto.

Cosa non si può fare dopo l'operazione varicocele? Entro un mese dall'intervento, il sesso non è raccomandato. In assenza di complicanze e procedure operative minimamente invasive, questo periodo può essere ridotto a 3 settimane. Tutto dipende dalla condizione individuale del paziente. Con la libido normale, le capacità fisiche del paziente non sono limitate. Nel periodo di recupero dopo un'operazione, la masturbazione varicocele è indesiderabile. L'opzione migliore dopo la fine del periodo di riabilitazione è il sesso vaginale classico con un partner costante, con comprensione relativa alle possibili difficoltà.

È possibile praticare sport dopo la chirurgia del varicocele? L'attività motoria dovrebbe essere aumentata gradualmente. Quanti sport posso fare dopo l'operazione? Nel primo mese, camminando a passo moderato, sono consentiti esercizi mattutini, yoga, esercizi di respirazione. Nat. Il carico dopo l'operazione varicocel dovrebbe aumentare gradualmente. In futuro, è possibile visitare la palestra, il nuoto, la corsa, le arti marziali e altre attività sportive. Durante l'anno, le sovratensioni dovrebbero essere evitate: sollevamento pesi, allenamento estenuante, giochi di squadra con alto rischio traumatico.

Le stecche a contrasto e le altre procedure di indurimento dovrebbero essere posticipate. Dopo la fine del periodo di recupero, le restrizioni vengono rimosse, Tuttavia, vale la pena ricordare che le procedure termali e i bagni caldi possono provocare una ricaduta della malattia.

Con ciò che non può essere fatto dopo l'operazione varicocele, lo abbiamo risolto. Passiamo al prossimo articolo del nostro articolo.

Come comportarsi dopo l'operazione su varikatsele, impara dal video:

Complicanze postoperatorie

Secondo le statistiche, si osservano complicazioni dopo l'intervento chirurgico varicocele nel 10% dei pazienti. Sono divisi in anticipo e in ritardo, derivanti in un mese o più. Nei primi giorni dopo l'operazione per rimuovere le aree colpite dei vasi sanguigni i seguenti sintomi sono possibili:

  • dolore all'inguine (tirando o affilato);
  • piccoli ematomi;
  • escrezione suturale;
  • linfostasi;
  • idrocele (idropisia del testicolo);
  • edema all'inguine;
  • aumento della temperatura.

Le conseguenze del varicocele sui testicoli sono pericolose? Le complicazioni successive sono: ernia inguinale, azospermia, cambiamenti nelle dimensioni del testicolo. I casi di impotenza dopo varicocele non sono stati risolti.

I piccoli ematomi sono associati a emorragia sottocutanea, che si forma quando i piccoli vasi sono danneggiati. Non richiedono trattamento e Sciogliere dopo 1-2 settimane. Quando vengono allocate le secrezioni, è necessario monitorare le condizioni delle articolazioni. Trattandoli con soluzioni disinfettanti.

L'edema del testicolo dopo l'intervento chirurgico e l'innalzamento della temperatura indicano il ristagno dei processi infiammatori della linfa. A volte ci sono ferite purulente dalle ferite. Al paziente vengono somministrate iniezioni di antibiotici, Dopo 3-5 giorni le complicazioni passano completamente. Un piccolo edema indolore senza febbre è una normale reazione del corpo all'intervento, si protraggono per 2-3 giorni senza un trattamento speciale.

Se il testicolo sinistro fa male dopo l'intervento, e vengono date sensazioni spiacevoli all'addome o all'osso inferiore - questo indica danni alle terminazioni nervose. Non è necessario un trattamento speciale dopo l'intervento, le sensazioni spiacevoli vengono rimosse dagli anestetici sotto forma di compresse o iniezioni.

Una complicanza rara ma sgradevole è l'idropisia del testicolo dopo l'operazione. Nelle conchiglie si accumula il liquido, causando un aumento dei testicoli nel volume, l'uovo fa male e un senso di pesantezza. La diagnosi esatta viene effettuata dopo l'ecografia. Dropsy è trattato con farmaci orali che regolano il deflusso della linfa.

In questo caso, il medico stabilirà dove e quando sarà necessario sottoporsi ad un ulteriore esame e quindi determinare la procedura per un ulteriore trattamento.

In caso, dopo l'operazione le vene varicocele sono rimaste. Per chiarire la diagnosi Il paziente viene analizzato sperma e dopplerografia. Molto spesso, viene confermato il normale funzionamento delle rimanenti navi. Se viene rilevata una patologia, è necessaria una seconda operazione.

Gli effetti postoperatori sono mostrati nel video:

Come evitare le ricadute?

Se la dieta non viene rispettata, cattive abitudini e uno stile di vita sbagliato la ricaduta del varicocele è quasi inevitabile. Colpito da altre navi che nutrono i testicoli, mentre la malattia può progredire ad un ritmo accelerato.

Se il paziente operato soddisfa tutte le prescrizioni del medico, il periodo di recupero passa senza problemi. La fertilità degli uomini infertili viene ripristinata entro un anno. Il periodo di remissione dura almeno 10 anni, in molti casi, il paziente riesce a ripristinare completamente la salute e a non ricordare il problema con le vene.

La cosa principale è seguire tutte le raccomandazioni del medico, questo aiuterà a prevenire le ricadute di questa malattia, ma aiuterà anche ad evitare altri disturbi di natura simile: vene varicose di estremità, emorroidi, malattie infiammatorie degli organi pelvici. Lo stile di vita scelto è auspicabile per aderire il più a lungo possibile, nel tempo, le restrizioni diventeranno un'abitudine e non causeranno disagio.

Vita dopo chirurgia varicocele: recupero, possibili conseguenze e complicazioni, vita sessuale

Per prima cosa ti suggeriamo di definire cosa è il varicocele?

Questo è eccezionale malattia maschile, associato a una violazione del flusso di sangue nei testicoli.

I vasi di questo organo hanno una caratteristica: formano un plesso lobato, nel quale scorre il sangue dal testicolo e dal dotto deferente. Questo plesso forma la vena del testicolo, da cui il sangue entra nella cavità addominale.

Tuttavia, secondo alcune ragioni (pareti deboli di vasi sanguigni, pressione) il flusso sanguigno nel testicolo peggiora e si verifica il ristagno del sangue, la temperatura negli organi genitali aumenta, gli spermatozoi muoiono, si verifica la necrosi del testicolo.

Secondo le statistiche, il 15-17% degli uomini viene infettato dal varicocele. Il 35% dei casi di varicocele viene diagnosticato con ultrasuoni negli uomini che hanno raggiunto la pubertà. Il maggior numero di esordio della malattia è stato registrato negli adolescenti (14-15 anni) - 19,3%.

Col tempo, la malattia è curabile. Nelle fasi iniziali è sufficiente eliminare la causa concomitante (per esempio, vene varicose).

Nelle 3-4 fasi della malattia, il trattamento è esclusivamente utilizzabile.

I tipi più comuni di operazioni

  1. L'operazione aperta (secondo Ivanissevich): la pelle viene tagliata nell'ileo, quindi il tessuto muscolare e tendine viene tagliato nel canale inguinale, il testicolo viene separato e fasciato sull'anello interno del canale inguinale.
  2. Rivascolarizzazione testicolare microchirurgica (secondo Marmara): eseguito da una piccola incisione, utilizzando uno speciale microscopio chirurgico. Durante l'operazione, la vena dell'uovo viene trapiantata nella parete addominale. Quindi, il deflusso di sangue nel testicolo avviene attraverso le vene superficiali.
  3. Operazione endoscopica: la vena è legata al testicolo. Gli strumenti per la vena sono alimentati attraverso 3 forature della parete addominale anteriore, durante l'operazione sono guidati dall'immagine sul monitor (videocamera). Questa operazione ha il più piccolo periodo di riabilitazione, il paziente può tornare a casa il giorno successivo.
  4. Chirurgia endovascolare a raggi X.: raramente implementato; La sclerosi della vena nel testicolo sotto controllo a raggi X viene eseguita (una sostanza viene iniettata nella vena che lo ostruirà).

Cosa succede dopo l'intervento?

Si ritiene che si verifichino complicazioni dopo l'operazione varicocele Raramente.

Fondamentalmente, sono causati da un lavoro impreciso del medico o da difficoltà impreviste emerse durante l'operazione. Tuttavia, non ignorare tutti i possibili rischi.

A volte dopo un'operazione varicocele tale conseguenze:

  • piccoli ematomi;
  • arrossamento della pelle;
  • gonfiore dei tessuti attorno alle incisioni;
  • dalla ferita è possibile una scarica rosata o trasparente.

Tali sintomi sono considerati normali, non richiedono l'intervento di un medico.

È più facile da prevenire che trattare. Scopri le cause del varicocele, quindi non devi ricorrere alla chirurgia. Il farmaco che migliora la circolazione sanguigna La Troxerutina, che puoi leggere nel nostro materiale, aiuta con molte malattie venose.

Ma a volte può essere il seguente sintomi:

  • temperatura prolungata dopo l'intervento chirurgico;
  • forte dolore ai testicoli, gonfiore, arrossamento;
  • scarico giallastro, marrone dalla ferita, odore sgradevole;
  • un aumento dello scroto dal lato dove è stata eseguita la chirurgia (si verifica la stasi linfatica).

Complicanze posticipate

A volte, dopo molto tempo dopo l'operazione varicocele, certo problemi:

  1. Irritato di testicolo dopo l'operazione varicocele (idrocele). Apparirà solo se i vasi linfatici nel testicolo si sono incrociati durante l'operazione. La comparsa di idropisia dopo l'intervento chirurgico è stata registrata nel 9-10% delle operazioni eseguite. Quasi tutti i casi sono pazienti sottoposti a chirurgia a cielo aperto.
  2. dolore dopo l'intervento chirurgico varicocele (3-5% dei casi). Il disagio può durare abbastanza a lungo (la sua insorgenza è associata ad un'estensione delle appendici di uovo con sangue venoso).
  3. Molto raramente - atrofia o ipertrofia del testicolo, problemi con la produzione di sperma.
  4. Casi singoli lesioni del nervo genitale-femorale nel canale inguinale (manifestato dalla perdita di sensibilità del lato interno della coscia).
  5. A volte dopo l'operazione, alle vene non importa rimanere esteso. In questo caso, è possibile assegnare una ri-operazione o una correzione.
  6. Occasionalmente, l'operazione può influenzare negativamente la quantità di testosterone prodotta.
  7. È anche possibile ricaduta (25-40% - recidiva dopo chirurgia aperta, probabilità del 10-15% di ritorno della malattia dopo il metodo endovascolare, metodo enodoscopico - recidiva del 10%, trattamento microchirurgico - 2%). I bambini hanno maggiori probabilità di riportare problemi di flusso sanguigno.

Recupero dopo l'intervento chirurgico

L'intervento chirurgico con varicocele non è molto difficile e il recupero dopo l'intervento chirurgico varicocele avviene rapidamente e senza problemi.

Il paziente Un giorno o due possono essere scaricati in modalità home (di solito, 7-10 giorni si consiglia di essere a casa). Tuttavia, ogni caso è individuale, a volte è necessario mantenere il paziente in clinica più a lungo.

Ambulatoriale, la paziente visita il medico in un mese, mezzo anno, un anno e mezzo. L'esame, lo spermogramma è effettuato. Il dottore dà raccomandazioni generali riguardo a nat. carichi e misure preventive.

Periodo di recupero dipende dal tipo di operazione eseguita (ad esempio, l'intervento chirurgico con il metodo di Ivanissevich richiede 7-14 giorni di riabilitazione, chirurgia endovascolare - 1-2 giorni, varicellectomia microscopica - 2-3 giorni).

Inoltre, il periodo dipenderà dall'età del paziente (più alta è la fascia d'età, maggiore è il tempo di recupero).

Riabilitazione dopo l'intervento chirurgico varicocele Esso comprende:

  • la selezione di una modalità adeguata di attività sessuale e fisica;
  • terapia per prevenire l'infiammazione;
  • ulteriori metodi dipenderanno dal successo della guarigione e dal recupero del testicolo.

Vita sessuale

Su desiderio sessuale e potenza, malattia non ha influenza Dopo l'operazione, tutte le funzioni sessuali sono preservate.

L'unica cosa che il sesso dopo un'operazione varikotsele può prima causare sensazioni dolorose, quindi è possibile che un po 'di tempo dovrà astenersi (circa, 3 settimane).

Lo sperma viene completamente rigenerato 75 giorni dopo l'intervento.

Altri aspetti della vita

L'esercito

Dopo l'operazione, i pazienti ricevono un ritardo di 6 mesi.

sport

I carichi sono consentiti non prima di un mese. Le lezioni di bodybuilding sono escluse (o qualsiasi altro sport associato al sollevamento pesi). È necessario ridurre al minimo il carico sulla cavità addominale.

masturbazione

L'eccitazione sessuale troppo frequente di natura prolungata aumenta il flusso sanguigno di organi intimi e provoca una ricaduta.

Trattamento del varicocele e l'ulteriore possibilità di avere figli

Nella foto, spermatogramma dopo varicocele

Quando si verifica una malattia, la motilità degli spermatozoi diminuisce, riducendo la probabilità di successo del concepimento.

Tuttavia, se l'operazione viene eseguita in modo tempestivo, la funzione riproduttiva verrà preservata.

Molti uomini la funzione di spermatozoa è restaurata dopo l'intervento chirurgico (come si può vedere dallo spermogramma).

Gli esperti sostengono che se la funzione spermatica è normale, non è necessario trattare il varicocele.

Se ora stai attivamente cercando di avere un bambino, ma non succede nulla, fai una diagnosi bidirezionale (entrambi i partner). Forse la ragione sta nel varicocele! Se il problema può essere identificato in modo tempestivo - il trattamento aumenterà la probabilità di concepimento del bambino a volte!

Hai bisogno di un intervento chirurgico al varicocele?

Come si manifesta il varicocele nelle prime fasi e come identificare in modo indipendente la malattia? Sull'impatto della malattia sull'ulteriore possibilità di avere figli e vita intima in generale.

Metodi e durata della riabilitazione dopo chirurgia varicocele

Esistono diverse tecniche per il trattamento del varicocele mediante chirurgia. Ognuno ha le sue peculiarità, da cui dipende il periodo di riabilitazione dopo l'operazione varicocele. Ci sono classici (cavitari) e moderni (microinvasivi), che in senso letterale non possono essere chiamati interventi chirurgici a pieno titolo, a causa dell'assenza di incisioni sul corpo.

Operazioni classiche

Per trattamento varikotsele applicano operazioni usando le tecniche di Ivanissevich e Palomo. L'essenza sta nella legatura della vena infiammata. Per questo, viene praticata un'incisione sulla pelle e poi sul peritoneo, quindi vengono indicati come intracavitari.

Il tempo necessario non supera un'ora, di solito richiede 30 minuti. Alla fine, vengono applicate le cuciture. Questo gruppo è il più traumatico tra tutti i metodi chirurgici della terapia varicocele.

Il tempo di riabilitazione è di solito 7-14 giorni, in alcuni casi fino a 21 giorni. Il periodo completo di riabilitazione dopo l'intervento su varicocele richiede fino a sei mesi e solo dopo questo periodo c'è l'opportunità di tornare alla vita normale.

Ma lo svantaggio principale è l'alto rischio di recidiva o di altre complicazioni, ad esempio i testicoli con l'idropisia. Questa probabilità è stimata al 25-40%.

Interventi endovascolari

Questo tipo di trattamento varicocele comporta l'introduzione di una vena di vari agenti occlusivi venosi sotto il nome generale - sclerosante (spirali, cilindri, sostanze speciali, ecc.). Per fare questo, non devi fare lunghe incisioni di guarigione, e la sostanza viene iniettata attraverso le punture nella vena femorale, da dove viene trasportata per mezzo di dispositivi microchirurgici nelle vene testiche. Dopo il blocco, la vena si risolve e il sangue alimenta i testicoli attraverso i vasi sani.

Il periodo di riabilitazione in questo caso è molto più breve rispetto all'utilizzo di tecniche classiche e richiede solo pochi giorni, mentre l'ospedalizzazione in ospedale non è un prerequisito per l'operazione.

Dal momento che non ci sono danni ai tessuti e ai vasi linfatici, le ricadute e le complicanze sono improbabili, ma tutto accade - circa un caso per 10 uomini operati. La complicazione può essere la perforazione (danneggiamento) delle vene dello scroto con cui sono state eseguite le manipolazioni.

Tecniche endoscopiche di varicocelectomia

Laparoscopica varitselektomiya metodo minimamente invasivo moderna di rimuovere vene varicose del funicolo spermatico, che non richiede incisioni, e l'accesso alle vene colpite attraverso forature nel corpo di una dimensione molto piccola.

Tutte le manipolazioni sono seguite da una telecamera endoscopica con retroilluminazione, che riduce al minimo i danni a nervi, vasi linfatici e vasi sanguigni. Pertanto, in questo caso, c'è un basso rischio di complicanze e recidive.

La riabilitazione è da 24 a 48 ore. Le ricadute possono essere, se ci sono vene difficili da raggiungere, tuttavia per oggi è una delle più efficaci e sicure dal punto di vista delle complicanze postoperatorie.

Il metodo più avanzato di intervento medico per la rimozione delle vene varicose dello scroto è la varicelectomia microchirurgica. Questo tipo di operazione presuppone un successo quasi completo, che in termini percentuali è dell'89%. Il restauro dura solo tre giorni.

Raccomandazioni nel periodo postoperatorio

Nei primi giorni o anche settimane, a seconda della sindrome del dolore, gli uomini dovrebbero indossare una speciale fasciatura di supporto - sospensioni. Questo è necessario per riposare lo scroto, assorbire gli urti durante la deambulazione e mantenere il cavo spermatico in uno stato rilassato.

Possono essere prescritti farmaci anestetici e antinfiammatori a seconda delle condizioni del paziente. La prima settimana, e con operazioni di cavità aperte e più a lungo è necessario trattenersi da attività sessuale. Ma la restrizione più importante è un divieto categoriale di sollevamento pesi per un massimo di sei mesi. Il tempo esatto di astinenza dai carichi sarà indicato dal medico curante che osserva il paziente.

Cosa non si può fare?

Per il successo del trattamento e la prevenzione delle recidive, è necessario osservare alcune regole. Quindi la riabilitazione dopo l'intervento chirurgico, il varicocele avrà un periodo minimo e la persona tornerà al solito modo di vivere.

Di seguito sono brevemente descritti i principali avvertimenti per le persone sottoposte a intervento chirurgico nelle vene dello scroto:

  1. Un forte sollevamento di pesi e anche un'attività fisica minima è vietato nelle prime 40-50 ore dopo l'operazione.
  2. È necessario osservare esattamente ciò che ha detto il medico della cura delle cuciture. Le sue istruzioni devono essere strettamente osservate. I punti non possono essere inumiditi in un primo momento, utilizzare unguenti antibatterici o anti-infiammatori a vostra discrezione.
  3. È consigliabile le prime due settimane a non fare sesso, non masturbarsi perché durante l'attività sessuale il flusso di sangue e la pressione aumentano;
  4. Puoi iniziare un allenamento fisico leggero dopo 14 giorni, e dopo le operazioni cavitarie ci vorranno diversi mesi;
  5. I primi sei mesi non possono essere impegnati in bodybuilding e altri sport di potenza, contro-equestri e in bicicletta, la corsa dovrebbe essere non più di 2 km ad un ritmo medio o basso;
  6. Non fare trattamenti con acqua calda nella prima settimana.

Fai attenzione. Poiché vi è il rischio di sviluppare infertilità anche con una terapia di successo, si raccomanda di non visitare saune e bagni per 2-3 anni finché lo spermogramma non ritorna alla normalità.

Riabilitazione a casa

Alcuni giorni, indipendentemente dal tipo di operazione, si consiglia di tenere a riposo il letto e dormire di più. Qualsiasi tipo di intervento chirurgico è stressante e il corpo ha bisogno di riposo per il recupero. Se il paziente si sente stanco, è necessario interrompere qualsiasi attività per il riposo.

Attenzione per favore Nei primi tempi, la mancanza di mobilità farà bene, e in una settimana ci saranno buone passeggiate tranquille all'aria aperta, sia per le vene operate, sia per l'immunità in generale.

La dieta può essere la stessa di prima dell'operazione. Per la prima volta, è opportuno rinunciare difficile da cibo nello stomaco, e prestare attenzione al cibo con una quantità minima di grassi, sale, spezie, e così via. D. Dobbiamo fare in modo che non ci fossero problemi di digestione, gonfiori, stipsi o diarrea.

Questi disturbi creano ulteriore pressione all'interno del peritoneo, il che complica il recupero postoperatorio. In questo periodo saranno necessari prodotti a base di latte acido (kefir e yogurt magri), frutta e verdura, alimenti vegetali ricchi di fibre. È molto utile consumare i prodotti dell'apicoltura, ma solo se non c'è alcuna allergia.

Il fatto che ferite o ferite feriscano - questo è normale. Non è anche una patologia, se da loro viene rilasciato un liquido rosato trasparente in una piccola quantità.

Sebbene non ci sia nulla di pericoloso in questo, devi comunque comunicarlo al medico. Nel caso in cui la ferita faccia male è possibile applicare impacchi freddi o ghiaccio, non è vietato bere antidolorifici.

Fai attenzione. Quando viene applicata una compressa sulla ferita per l'anestesia, deve essere sempre presente un panno morbido tra la compressa e la pelle.

Se ci sono sensazioni dolorose, un odore sgradevole di una ferita, un disagio non ha bisogno di aspettare fino a quando qualcosa non è cambiato - vai a vedere un medico. Maggiori dettagli su tutti gli aspetti del periodo di riabilitazione che puoi scoprire guardando il video in questo articolo.

complicazioni

Le complicanze postoperatorie insorte durante il periodo di riabilitazione possono verificarsi in un giorno o due, e possono verificarsi in un secondo momento, come nel caso dell'idrocele. Tra gli effetti indesiderati frequenti possono essere l'infezione, il sanguinamento interno ed esterno, le conseguenze dell'anestesia.

Affinché il paziente possa ricevere assistenza tempestiva, viene lasciato in ospedale dopo quelle operazioni che presentano rischi simili. Il mantenimento dell'immunità da parte di antibiotici, emostasi e altri metodi previene con successo complicanze. Il mancato rispetto delle regole di riabilitazione indicate dal medico prolunga il periodo di recupero e aumenta la probabilità di recidiva.

È importante capire che alcune funzionalità non si ripristinano immediatamente e che conseguenze spiacevoli andranno col tempo, ad esempio:

  • Sindrome del dolore nel sito dell'incisione e possibilmente nello scroto;
  • Asimmetria temporale dei testicoli (in taglia);
  • Spermatogenesi perturbata, ecc.

Maggiori dettagli sulle conseguenze che si verificheranno nel tempo nell'ora della riabilitazione e quelli che sono sintomi dello sviluppo che richiedono un trattamento immediato in ospedale sono indicati nella tabella.

Periodo postoperatorio in funzionamento varicocele e come è il recupero

Varikotsele: una malattia caratterizzata da un'espansione delle vene vicino ai testicoli negli uomini. L'unico metodo efficace di trattamento di questa patologia è l'intervento chirurgico. Dopo l'operazione, i pazienti devono rispettare alcune prescrizioni del medico. Il recupero varikotsele dopo l'intervento comporta limitazione dell'attività fisica, dieta, astinenza dall'attività sessuale e procedure di riabilitazione prescritte dal medico.

Descrizione della patologia

Il varicocele è una delle più comuni malattie maschili. La patologia non rappresenta una minaccia per la vita, ma porta alla sterilità. La malattia può svilupparsi, indipendentemente dall'età ed è spesso diagnosticata all'età di 10 anni. Secondo le statistiche, nei ragazzi di 10-13 anni la malattia si trova nel 5% del totale. All'adolescente di 15-17 anni il rischio di sviluppo di una patologia aumenta al 19%. Al momento del reclutamento il varicocele viene diagnosticato nel 20% dei coscritti per i 3 stadi della malattia. In questo caso, al giovane viene dato un rinvio dal servizio per il periodo di trattamento e riabilitazione. Patologia si verifica sullo sfondo delle vene varicose del cordone spermatico. Diagnosi e trattamento tempestivi possono ripristinare la funzione riproduttiva degli uomini ed evitare complicazioni.

Il varicocele negli uomini non cede al trattamento conservativo e tutti i pazienti con questa diagnosi sono raccomandati per la chirurgia. Il più delle volte, la malattia si trova negli adolescenti e negli uomini durante gli esami medici di routine. Tuttavia, se i sintomi sono pronunciati, i pazienti stessi cercano aiuto da un medico.

Sintomi di patologia

Tra i sintomi della malattia può essere identificato:

  • Dolore allo scroto
  • Dolore all'inguine.
  • Riduzione di uno dei testicoli.
  • Il dolore aumenta con l'attività fisica e l'eccitazione sessuale.
  • Il testicolo è al di sotto del secondo.
  • Ceppo di vene testicolari.
  • Un aumento dello scroto

Il più delle volte, i medici diagnosticano il varicocele sul lato sinistro. Cosa succede se questi sintomi sono presenti? La risposta è chiara: vai dal dottore. Durante la diagnosi di patologia, il medico insisterà su un trattamento tempestivo. L'operazione può essere eseguita con uno dei vari metodi disponibili. Dalla scelta, la tecnica dipenderà dal periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico.

Metodi operativi

Oggi i seguenti metodi operativi possono essere utilizzati per trattare questa patologia:

  • Funzionamento aperto classico. L'operazione consiste nel fasciare la vena del testicolo. In questo caso, il recupero da varicocele è un lungo e alto rischio di complicanze. Oggi i medici ricorrono raramente a questo metodo di intervento chirurgico.
  • Operazione endoscopica. Questo metodo è minimamente invasivo. La tecnica consente di trattare la patologia bilaterale. Il termine di riabilitazione dopo varicocele secondo questo metodo è relativamente breve e il rischio di complicanze è minimo.
  • Microchirurgia. Questa tecnica è utilizzata nel caso di un forte deterioramento dello spermogramma e del dolore crescente nell'inguine.

Periodo postoperatorio

A varikotsele il periodo postin vigore dipende direttamente da una tecnica dell'operazione spesa. Dopo un intervento chirurgico aperto, i pazienti devono rimanere in ospedale per almeno 2 settimane. Con i metodi non invasivi di operare a casa, puoi andare già 1-3 giorni.

Nel periodo postoperatorio, possono verificarsi i seguenti fenomeni, che spesso spaventano i pazienti:

  • Gonfiore.
  • Ematoma.
  • Rossore o colorazione blu dei tessuti attorno all'incisione.
  • Liquido prezioso, rilasciato dalle cuciture.

Tutti questi fenomeni sono completamente sicuri e segnalano ai medici le buone dinamiche della guarigione delle ferite. Tuttavia, dopo un'operazione varicocele, le conseguenze possono essere pericolose, all'aspetto di cui è necessario consultare urgentemente un medico, vale a dire:

  • Aumento della temperatura corporea.
  • Aumento del gonfiore.
  • Forte dolore alla trazione nella regione dell'incisione.
  • Secrezione purulenta dalla ferita

Questi segni segnalano già complicazioni e infezioni delle suture. Con tali sintomi, il medico deve valutare la gravità delle condizioni del paziente e prescrivere un trattamento antibatterico. Con procedure operative traumatiche, queste complicanze si verificano molto raramente.

In un successivo periodo postoperatorio, il paziente può sviluppare complicanze quali:

  • Limfostazom. Sviluppa sullo sfondo della stagnazione della linfa. La complicazione è caratterizzata da gonfiore del testicolo o dello scroto. Il più spesso, l'edema passa indipendentemente 2-3 settimane dopo l'operazione.
  • Pain. Il dolore di diversa intensità può persistere dopo l'operazione per altri 6 mesi. Con un forte sintomo doloroso, devi vedere un dottore. Se il dolore non passa, il nervo può essere danneggiato.
  • La goccia d'acqua. La complicazione del varicocele dopo l'intervento è la più comune. L'idropisia si sviluppa a causa del disturbo del flusso linfatico.
  • Atrofia del testicolo. Questa complicazione causa una violazione della funzione riproduttiva.
  • Recidiva della malattia Secondo le statistiche, i ragazzi hanno maggiori probabilità di ricaduta dopo la pubertà se l'operazione è stata eseguita con un metodo aperto.

Periodo di recupero

Al fine di evitare possibili complicazioni, è necessario seguire rigorosamente le raccomandazioni per il recupero dopo l'intervento chirurgico su varicocele. Nel periodo postoperatorio, ai pazienti viene prescritto uno schema di allenamento, dieta e procedure di riabilitazione. Che è impossibile fare o fare dopo l'operazione varikotsele:

  • Non puoi alzarti per 48 ore.
  • Non puoi rimuovere bende o punti da solo.
  • Entro un mese, non puoi dedicarti allo sport o al lavoro fisico.
  • Durante il mese non puoi fare sesso.
  • Non fare il bagno per 7 giorni.

Dieta dopo l'intervento chirurgico

Per evitare le conseguenze della chirurgia per i pazienti nel primo mese dopo l'intervento si consiglia di seguire una dieta. Dalla dieta è necessario escludere il cibo fritto, grasso, speziato, salato e affumicato. I seguenti prodotti devono essere presenti nel menu del giorno:

  • Verdure che non causano gasazione (zucchine, zucca, carote, barbabietole).
  • Prodotti lattiero-caseari fermentati (latte cotto fermentato, yogurt, kefir).
  • Carne (bollita, al forno).
  • Porridge (zucca, mais, riso).
  • Zuppe.
  • I verdi
  • Frutta (banane, agrumi, melograno).

In questo periodo, è necessario monitorare, in modo che non ci siano costipazione e difficoltà con la defecazione. Lo stress dei muscoli durante gli escrementi può provocare lo sviluppo di complicanze. Per questo motivo, il cibo dovrebbe essere bilanciato e finalizzato al ripristino dell'intestino. Mangia spesso in piccole porzioni.

reinserimento

La riabilitazione dopo l'intervento chirurgico può durare fino a un anno. A questo punto, è necessario prendere misure per prevenire il ripetersi della malattia. Durante il trattamento ambulatoriale, il paziente deve visitare il medico secondo il programma raccomandato. Durante questo periodo, è necessario indossare biancheria intima speciale a compressione, assumere farmaci anti-infiammatori e abbandonare cattive abitudini.

Gli effetti del varicocele non scompaiono immediatamente dopo il trattamento chirurgico. Nei primi mesi, il sesso può trasmettere sentimenti spiacevoli e dolorosi a un uomo. Con il passare del tempo, con un trattamento adeguato e il rispetto delle raccomandazioni di un medico, questi sintomi passano. Molti pazienti osservano che la vita sessuale è molto meglio di prima. Il ripristino della funzione riproduttiva avviene entro un anno in assenza di complicanze e recidive.

Prevenzione delle ricadute

La ricaduta della malattia può verificarsi se durante l'operazione non tutti i noduli varicosi sono stati asportati e il flusso sanguigno nella vena seme è stato preservato. Spesso questo accade a causa di un intervento chirurgico senza successo. Molto spesso, la patologia si ripete in pazienti con meno di 30 anni. In caso di recidiva, viene eseguita una seconda operazione.

Al fine di ridurre il rischio di ripresa della patologia, i pazienti sono invitati non solo a seguire tutte le raccomandazioni del medico, ma anche a cambiare completamente il loro stile di vita. Prima di tutto si tratta di cattive abitudini. L'alcol e la nicotina influenzano negativamente le pareti dei vasi, rendendoli sottili e non elastici.

Il rifiuto totale delle cattive abitudini riduce il rischio di recidiva del 50%.

Dopo il periodo di riabilitazione, gli uomini devono regolare la loro vita sessuale. Per evitare il ristagno di sangue, è necessario fare sesso regolare (almeno 2 volte a settimana). Inoltre è necessario prestare attenzione ai carichi fisici. Non è possibile praticare sport pesanti, ma è necessario mantenere uno stile di vita vivace. La ricarica giornaliera può ridurre significativamente il rischio di recidiva della patologia.

Secondo le statistiche, il rischio di recidiva è molto più basso nei pazienti sottoposti a chirurgia microscopica o laparoscopica. Tuttavia, alcuni pazienti questi tipi di trattamento chirurgico non sono adatti. In questo caso, la prognosi della recidiva dipende direttamente dalla qualifica del chirurgo.

Secondo le statistiche, in circa il 30% dei casi di assenza di figli delle coppie sposate, la causa è l'infertilità maschile. Gli uomini non vanno dal dottore per molto tempo, anche con evidenti segni di patologia. Va notato che la diagnosi precoce e il trattamento chirurgico tempestivo del varicocele è la chiave per una piena funzione riproduttiva nei maschi.

Recupero dopo l'intervento chirurgico varicocele

Una varietà di tipi di intervento chirurgico volto a rimuovere il varicocele, dà ragione a chiedersi quale scegliere, al fine di ridurre il recupero post-operatorio, e non collidono con le complesse conseguenze dell'operazione.

Se valutiamo i pro ei contro degli interventi chirurgici secondo la tabella seguente, possiamo concludere che oggi la pratica medica utilizza metodi di trattamento per lo più gentili. Tutto questo richiede un approccio individuale al paziente, particolarmente importante prestare attenzione al paziente nel periodo post-operatorio (dopo la rimozione del varicocele).

Richiedi una consulenza gratuita

Nessuna operazione garantisce a un uomo un'assenza al cento per cento di effetti collaterali. Indipendentemente dal tipo di intervento chirurgico eseguito, il restauro dopo l'intervento chirurgico varicocele deve essere sotto la supervisione del medico curante.

Il periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico varicocele dipende dalla velocità del processo di guarigione delle ferite chirurgiche. Se l'intervento chirurgico viene eseguito in modo sterile e il paziente osserva procedure igieniche postoperatorie, il processo di riabilitazione richiede solo settimane e mezzo.

La riabilitazione è considerata superata con successo, quando le vene dopo l'operazione varicocele cadrà. Solo con la rivascolarizzazione questo effetto viene raggiunto direttamente al momento dell'esecuzione della manipolazione chirurgica. In altre situazioni, il ripristino del flusso sanguigno richiede tempo.

Supporto medico dopo l'intervento chirurgico

Dal momento che l'esecuzione di procedure chirurgiche associate a tagli della pelle, muscoli, riarrangiamento di sangue l'uomo nel periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico del varicocele per diverse settimane può sentire dolore alle articolazioni, dolore durante la minzione.

  • Per alleviare la condizione del paziente, i medici prescrivono farmaci antidolorifici.
  • Per ridurre i rischi di infezioni infettive - antibiotici.
  • Per accelerare il processo di guarigione - complessi corsi vitaminici.
  • Per ripristinare la spermatogenesi completa - farmaci che stimolano il sistema riproduttivo.

Recupero di sperma dopo l'intervento chirurgico con varicocele

L'operazione per rimuovere le vene danneggiate è solo l'inizio del trattamento della malattia, la sua continuazione è il recupero graduale del testicolo dopo l'operazione varicocele.

La normalizzazione del flusso sanguigno si verifica poche settimane dopo l'esecuzione del varicocele. Il periodo postoperatorio è il periodo di tempo per il quale il sistema riproduttivo maschile ritorna alla normalità, e quindi viene ripristinata la fisiologia della riproduzione dello sperma.

  • La riabilitazione postoperatoria non è considerata di successo se ci sono effetti collaterali che complicano la procedura per il recupero di un uomo.
  • Il trattamento è completato, se lo spermogramma è stato ripristinato dopo l'operazione varicocele.

In che modo l'età influisce sul processo di recupero?

Molti esperti osservano che gli uomini di età inferiore hanno maggiori probabilità di tollerare un'operazione varicocele rispetto agli anziani. Con l'età, ci vuole più sforzo per tornare alla norma fisiologica.

Quindi, secondo i dati statistici medi nei giovani uomini, la recidiva postoperatoria è osservata due volte meno spesso rispetto agli anziani. Inoltre, l'operazione all'età di 50 anni e oltre è irta di potenza, una diminuzione della libido sessuale, un indebolimento dell'erezione del pene.

Nei ragazzi adolescenti, il periodo di riabilitazione è favorevole nella maggior parte dei casi.

Eliminazione delle complicanze postoperatorie

Timing uomini di recupero dopo chirurgia varicocele trattamento può trascinare durante prolungata temperatura corporea elevata, dolore acuto nello scroto, il suo gonfiore, aumentando la sua dimensione, prurito genitale, la separazione di operare liquido marrone tonalità ferite maleodoranti.

Questa sintomatologia è aggiustata dal punto di vista medico o da un intervento chirurgico ripetuto.

Prevenzione delle vene varicose dopo l'intervento chirurgico

Al fine di prevenire il ripetersi della malattia dopo l'intervento chirurgico, i medici raccomandano che gli uomini durante il periodo di riabilitazione e nella vita quotidiana successiva aderiscano alle seguenti raccomandazioni:

  • mangiare equilibrato e razionale;
  • seguire la regolarità delle feci, eliminare la stitichezza e la diarrea;
  • fare sesso regolare;
  • preferire gli sport nell'atletica;
  • evitare l'esaurimento fisico;
  • dormire almeno otto ore al giorno;
  • mantenere il peso corporeo normale;
  • abbandonare cattive abitudini - alcol, fumo;
  • seguire periodicamente corsi di supporto psicologico;
  • ridurre la suscettibilità stressante dell'organismo a causa del cambiamento nel tipo di attività, la sfera della comunicazione.

Quando si sceglie qualsiasi tipo di trattamento chirurgico delle vene varicose dei testicoli e funicolo spermatico, un uomo mentalmente per essere pronti ad ogni evenienza, e non rinunciare in seguito, se qualcosa è andato storto.

Recupero dopo l'intervento chirurgico varicocele

L'operazione per eliminare le vene varicose del cordone spermatico (varicocele) può essere effettuata in diversi modi:

  • la tecnica Palomo;
  • Il metodo di Ivanissevich;
  • laparoscopia;
  • embolizzazione della vena testicolare;
  • varicocelectomia.

Il tempo di recupero varia a seconda del metodo di intervento chirurgico. Quanto prende la riabilitazione e quando sarà possibile tornare alla vita normale?

Metodi classici - Palomo e Ivanissevich

L'essenza del trattamento chirurgico varicocele nella sovrapposizione di vasi patologicamente alterati. I metodi di Palomo e Ivanissevich suggeriscono l'accesso retroperitoneale, cioè un'operazione intracavitaria in anestesia locale. Il tempo dell'operazione va da 30 minuti a 1 ora. Durante l'intervento, le vene allargate sono fasciate e il flusso sanguigno viene guidato attraverso le vene sane.

Per facilitare la sensazione dopo la fine dell'anestesia, al paziente vengono prescritti farmaci antidolorifici. Un impacco di ghiaccio viene applicato all'area di intervento entro 1 o 2 ore dopo il troncamento della vena, questo permette di ridurre il dolore e il gonfiore. Per prevenire il processo infiammatorio, il paziente assume antibiotici e farmaci antinfiammatori non steroidei. Quali sono i prerequisiti per le complicazioni durante l'intervento chirurgico?

  • traumatizzazione di piccoli vasi linfatici, causa l'idropisia testicolare;
  • lesioni dell'arteria testicolo, provoca l'interruzione della nutrizione tissutale, atrofia del testicolo.

Negli ultimi anni, le tecniche di Palomo e Ivanissevicha sono tutti meno popolari come i metodi più moderni, principalmente varicocelectomia, permettono di evitare completamente danni alle strutture del partito durante l'intervento chirurgico. Le principali carenze dei metodi di Palomo e Ivanissevich:

  • 25% di possibilità di recidiva di varicocele;
  • alta incidenza di complicanze;
  • è richiesta la giuntura.

La medicazione sterile viene sovrapposta alla ferita suturata, la medicazione deve essere eseguita dopo 24 ore, il 3 ° giorno dopo l'intervento, e quindi ogni 3 giorni prima della guarigione.

Caratteristiche del recupero dopo l'intervento chirurgico

Quali sono le caratteristiche del recupero dopo l'intervento chirurgico varicocele Palomo e Ivanissevich?

  • è effettuato in un reparto urologico stazionario;
  • nei primi 3-5 giorni dopo l'intervento, il paziente soddisfa il riposo a letto, molto è indesiderabile;
  • per mantenere i testicoli in uno stato sospeso, viene usato un sospetto - una medicazione specializzata che fissa lo scroto;
  • se non ci sono complicazioni, le suture vengono rimosse il 7-9 ° giorno dopo l'operazione, da questo momento è possibile muoversi più attivamente;
  • la durata media della degenza in ospedale è di 7-14 giorni;
  • 1-2 settimane dopo la dimissione, è necessario osservare le restrizioni sull'attività fisica, non esercitare, non affaticare i muscoli della stampa, non condurre la vita sessuale;
  • in 1 mese dopo l'operazione non sollevare il peso più di 10 kg.

Più del 40% degli uomini operati dai metodi di Palomo e Ivanissevich si scontrano con l'idropisia del testicolo. Un altro nome per questa violazione è l'idrocele. Come si è manifestato?

  • La linfa si sta accumulando tra i testicoli;
  • lo scroto si gonfia;
  • Non riesco a sentire il testicolo;
  • possibile disagio e dolore.

Gidrotsele visita i pazienti dopo l'operazione di Palomo e Ivanissevich con una certa periodicità durante l'anno. Minore invasività del metodo, più rapido e semplice è il periodo di recupero. Tutte le carenze dei metodi di Palomo e Ivanissevich sono state superate con l'aiuto di approcci più moderni alla terapia varicocele.

Laparoscopia ed embolizzazione della vena del testicolo

Per coprire le vene allargate durante l'embolizzazione, vengono utilizzati mini-palloncini, spirali o sospensioni sclerosanti specializzate. L'operazione viene eseguita in anestesia locale e richiede 1-2 ore. L'osservazione viene mantenuta per 6-10 ore, dopo di che il paziente può tornare a casa. L'introduzione di sclerosanti passa attraverso una piccola puntura. L'incidenza delle complicanze è solo del 9% e il recupero completo richiede 1-2 settimane. Gli sport attivi possono essere praticati 2-3 settimane dopo l'intervento. La somministrazione di sospensioni è controindicata nei pazienti con malattie cardiovascolari, poiché aumenta il rischio di tromboembolia. Per monitorare la condizione dopo l'operazione, è necessario osservare l'urologo e il cardiologo. La laparoscopia viene eseguita per tutti i pazienti e ha una bassa statistica di complicazioni.

Recupero dopo il metodo laparoscopico

Quali sono le caratteristiche del periodo di riabilitazione dopo l'intervento laparoscopico?

  • il paziente è ricoverato in ospedale nel reparto di degenza per urologia per 2-5 giorni;
  • l'operazione viene eseguita in anestesia locale;
  • per l'accesso alle navi, sono praticate tre forature nella parete addominale anteriore;
  • dopo l'intervento vengono prescritti farmaci antidolorifici, antibiotici e antinfiammatori non steroidei;
  • Immunostimolanti o vitamine possono essere utilizzati per mantenere l'immunità;
  • la laparoscopia non lascia cicatrici;
  • Puoi giocare a sport non prima di 2-3 settimane.

L'idrocele si trova nel 5% dei pazienti sottoposti a laparoscopia e recidiva di varicocele nel 15%. Il miglior metodo di trattamento per il varicocele al momento è chiamato Marmara. Un altro nome è la varicocelectomia microchirurgica.

varicocelectomia

Durante l'intervento microchirurgico, viene utilizzata un'attenta discriminazione dei vasi arteriosi, venosi e linfatici utilizzando un microscopio operatorio. Pertanto, i vasi linfatici non sono danneggiati e l'edema del testicolo non può insorgere. L'arteria rimane anche intatta. Ciò consente di ridurre a zero le complicazioni più comuni dopo l'intervento.

Recupero dopo l'intervento con il metodo di Marmara

Com'è la riabilitazione dopo l'intervento chirurgico con varicocele secondo il metodo di Marmara?

  • intervento in anestesia locale per 30-60 minuti;
  • 2 ore dopo la fine del paziente può tornare a casa, ma solitamente l'osservazione viene salvata per un periodo di 8-10 ore;
  • l'accesso ai vasi avviene attraverso l'anello esterno del canale inguinale;
  • la lunghezza dell'incisione è di 1,5-2 cm, la cicatrice è insignificante, passa sotto la linea di biancheria intima;
  • La classica cucitura viene rimossa dopo 1 settimana, la sutura cosmetica viene ispezionata dopo 1 mese;
  • Antibiotici e farmaci antinfiammatori non steroidei sono usati per prevenire complicanze;
  • astenersi dall'attività fisica intensiva è raccomandato entro 1 settimana;
  • il recupero completo richiede 1-2 settimane.

Il principale vantaggio della tecnica di Marmara è la bassa statistica delle ricadute, solo il 0,5% dei pazienti è più volte affetto da varicocele. Con un'operazione microchirurgica condotta correttamente, non si verificano complicanze.

Quando è necessario rivolgersi all'urologo?

Quali manifestazioni sono normali immediatamente dopo ogni operazione contro varicocele?

  • ematoma minore e leggero gonfiore nell'area di accesso;
  • con metodi invasivi - diminuzione del rossore dell'incisione;
  • assegnazione di liquido rosa o trasparente dalla ferita.

Tutti questi sintomi dovrebbero scomparire in 3-5 giorni. In tal caso, devo contattare immediatamente l'urologo?

  • dopo la scarica, la temperatura sale da 37,5 a 40 gradi;
  • Il punto di accesso si gonfia e diventa rosso;
  • Nello scroto e nell'addome inferiore, c'è dolore, raspiranie, forte disagio;
  • lo scroto aumenta di dimensioni;
  • dalla ferita viene secreto un liquido mucoso rosso scuro o giallo-verde;
  • dalla ferita c'è chiaramente un odore sgradevole;
  • le condizioni del paziente si stanno rapidamente deteriorando.

Se si entra nell'infezione della ferita, ci possono essere anche segni di intossicazione: mal di testa, nausea e vomito, disturbi della sedia, debolezza muscolare. Tutto ciò indica che il paziente necessita urgentemente di cure mediche. Se si osserva la sterilità e l'operazione viene eseguita correttamente, tali complicazioni non vengono rilevate, tuttavia è meglio essere in allerta. Per capire come è cambiata la qualità del liquido seminale, è necessario ricreare uno spermogramma. Ci vuole tempo per ripristinare l'intera attività del testicolo, pertanto l'esame è prescritto 3-6 mesi dopo l'eliminazione del varicocele. I migliori risultati sono dati dalla tecnica di Marmara. Secondo le statistiche, l'intervento microchirurgico elimina completamente l'infertilità nel primo anno dopo l'intervento nel 43% degli uomini e nel secondo anno nel 69%.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Perché le vene fanno male alle gambe, cosa fare

Struttura

Le sensazioni dolorose agli arti inferiori sono familiari a quasi tutti, e spesso ciò è dovuto a una violazione del flusso sanguigno. In una situazione simile, dicono che le vene sulle gambe fanno male....

Trattamento di emorroidi a casa - i modi più veloci e mezzi

Struttura

Il trattamento delle emorroidi a casa può iniziare solo dopo una consultazione preliminare con il proctologo. Emorroidi - un problema delicato, che non è accettato per parlare ad alta voce....