Emorroidi: i suoi tipi e modi di trattamento

Che a trattare

Secondo le statistiche ufficiali disponibili, una malattia come le emorroidi si verifica in quasi il 15% delle persone sul pianeta. Cos'è questa malattia? Emorroidi chiamate infiammazione e allargamento delle vene emorroidali con conseguente formazione di nodi nel retto.

È difficile dire quanti nodi di emorroidi possono avere una persona, a seconda della gravità e della durata della malattia. C'è lo stesso disturbo che negli uomini e nelle donne, ma nel caso degli uomini ciò accade più spesso. Se vengono rilevati segni di ansia, è necessario effettuare una visita dal medico prima.

Tipi di emorroidi

Quindi cosa sono le emorroidi e come trattarle? Questa malattia può essere classificata in molti modi. Di per sé le emorroidi possono essere sia un processo patologico indipendente, sia un segno di qualche altra malattia. Puoi suddividere i tipi di emorroidi come segue:

  1. Nella sua origine:
  • ereditario o congenito;
  • acquisita.
  1. Le emorroidi acquisite sono anche suddivise:
  • primaria, come una malattia indipendente;
  • secondaria, come conseguenza di un'altra malattia.
  1. Dalla sua localizzazione la malattia è divisa come segue:
  • Sottocutaneo, è anche esterno;
  • submucoso, è interno.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata a forma cronica di emorroidi. Prima questa malattia si fa sentire solo dal prurito e dal disagio nell'ano, dopo di che compaiono sensazioni dolorose e goccioline di sangue. Una condizione simile può progredire e scomparire per un periodo di remissione.

Tuttavia, se si lascia la malattia senza attenzione e trattamento, inevitabilmente continua a svilupparsi. Durante il processo di movimento intestinale, appaiono gravi dolori, sanguinamento dall'ano si verifica sempre più spesso, e le emorroidi possono anche cadere dal retto.

A proposito di che tipo di emorroidi accadono (vedi foto), è importante ricordarloe le prime fasi del suo sviluppo, puoi andare dal medico e persino evitare l'intervento chirurgico. Più la malattia progredisce, più diventa difficile trasferirla e le emorroidi possono cadere al minimo carico.

complicazioni

Durante lo sviluppo forma cronica le malattie diventano un fenomeno frequente esacerbazioni dolorose. Esiste una riacutizzazione principalmente nella formazione di trombosi o infrazione dei nodi, che causa un forte dolore al retto, accompagnato da una sensazione di corpo estraneo nell'ano, febbre e gonfiore delle emorroidi.

Di regola, il tre fasi principali di esacerbazione della malattia:

  1. Coaguli di sangue I nodi emorroidali iniziano a gonfiarsi e ispessirsi, prurito e sensazione di bruciore, ma non si verifica alcuna infiammazione apparente, anche il dolore grave non appare.
  2. Infiammazione dei nodi La pelle attorno all'apertura anale diventa rossa, un notevole gonfiore dei tessuti inizia vicino all'ano, toccando le emorroidi provoca un forte dolore.
  3. Infiammazione del tessuto sottocutaneo. L'edema copre l'intero ano e diventa pronunciato, la palpazione è estremamente dolorosa e quindi impossibile, i nodi emorroidali diventano viola e iniziano a cadere dall'ano.

Se lasci le emorroidi senza trattamento, allora l'apertura anale si gonfia continuamente, rendendo il processo di andare in bagno estremamente doloroso, inizia una grave perdita di sangue, i tessuti iniziano a infiammazione purulenta e le emorroidi iniziano a morire. Come risultato della necrosi tissutale, c'è il rischio di contrarre il sangue, che richiede un trattamento immediato in ambiente ospedaliero.

trattamento

Tipi e metodi di trattamento delle emorroidi dipendono direttamente dalle sue caratteristiche sopra descritte. Prima di tutto, va detto che è possibile evitare complicazioni se si inizia il trattamento in tempo, avendo contattato il medico il più presto possibile per l'affermazione della diagnosi. Dopo la diagnosi, il medico svilupperà un percorso terapeutico che consentirà il recupero senza problemi particolari.

Esiste un complesso complesso di farmaci che allevia efficacemente il dolore, il gonfiore delle emorroidi e migliora l'apporto di sangue nell'intestino, neutralizzando i coaguli di sangue nei vasi del retto. Inoltre, le medicine utilizzate sono finalizzate a rimuovere l'infiammazione, idratare i tessuti ed eliminare la sensazione di prurito e bruciore.

In realtà, tra questi mezzi può essere chiamato Aurobin, Gepatrombin, Proctosedil, Relief e molti altri. Inoltre, possono essere utilizzate infusioni fitoterapiche di piante con effetto anti-infiammatorio. Quando si trattano diversi tipi di emorroidi, anche le candele con propoli, miele e olivello spinoso possono essere efficaci. Applicato e comprime di patate, catrame, lardo, aglio e cipolle.

Si possono usare metodi più esotici, come la coagulazione a infrarossi, la scleroterapia, la legatura delle emorroidi con anelli di lattice e la crioterapia. Se questo non ha alcun effetto positivo, allora si deve ricorrere alla chirurgia e alla rimozione chirurgica dei nodi.

Trattamento di vari tipi di emorroidi

Le emorroidi sono state a lungo considerate un argomento per le battute. Parlare di questa malattia è considerata indecente. Nonostante lo "scherzo" del tema e l'assenza di risultati letali, questa malattia può portare un enorme disagio al suo proprietario. Secondo le statistiche, circa il 10% delle persone soffre di dolore giornaliero causato da disturbi.

Emorroidi - patologia associata a infiammazione e ingrossamento delle vene emorroidali. Sia gli uomini che le donne soffrono allo stesso modo della malattia.

Emorroidi, i suoi tipi

Le emorroidi possono essere entrambe congenite, con una predisposizione genetica alla malattia e acquisite. Quest'ultima può anche essere sia primaria, nel caso in cui la malattia sia un processo indipendente, sia secondaria, se la patologia è una conseguenza di un'altra malattia.

Tipi di emorroidi per posizione:

  • Esterno, si trova sotto la pelle;
  • interno o sottomucoso.

Varietà di manifestazione:

  • un lungo processo che non causa forti dolori (forma cronica);
  • forma acuta della malattia.

Gruppi di rischio

I più predisposti all'emergenza di emorroidi sono le persone che conducono uno stile di vita sedentario e a bassa attività. Inoltre, l'aspetto della malattia in coloro il cui lavoro è associato allo stress fisico.

Lo sviluppo di emorroidi può anche provocare malattie della cavità addominale. A causa di qualsiasi malfunzionamento nel lavoro di questi organi, il flusso di sangue nella zona pelvica aumenta e questo può portare a conseguenze sfavorevoli.

Per le donne, c'è il rischio di contrarre una malattia alla nascita di più bambini o uno, ma con un peso eroico. Succede a causa della pressione che è sugli organi interni durante l'intero periodo della gravidanza e durante il travaglio.

Cause della malattia

Ci sono 2 fattori che portano alla comparsa di emorroidi:

Se non vai in termini medici, allora lo sviluppo della malattia contribuisce a:

  • stitichezza o diarrea;
  • lavoro fisico faticoso, specialmente se non ti è familiare;
  • consumo di alcol, cibi piccanti e grassi;
  • ereditarietà;
  • stile di vita sedentario e sedentario;
  • gravidanza e parto.

I primi segni e sintomi di emorroidi

Iniziare il trattamento il prima possibile. Quando appaiono i primi segni la soluzione migliore è consultare un medico per un consiglio. Quindi, non solo eviti le complicazioni, ma acceleri anche il processo di recupero del corpo. Diversi tipi di emorroidi sono piuttosto insidiosi e potrebbero non manifestarsi nelle fasi iniziali.

Capisci che stai sviluppando emorroidi, puoi per i seguenti sintomi:

  • muco, prurito. Con ogni scarica, vale la pena suonare un allarme, soprattutto se provocano sensazioni spiacevoli;
  • emorragia o vene di sangue nelle feci;
  • disagio e bruciore nel retto e nell'ano;
  • difficoltà con la defecazione e costipazione. Ciò può essere dovuto ad un aumento delle emorroidi, che non consentono ai vitelli di avanzare naturalmente.

Negli uomini, le emorroidi spesso non si manifestano attivamente nelle fasi iniziali. Forse o completa assenza di sintomi, o lieve disagio nell'area del retto e dell'ano.

Se un rappresentante del sesso più forte sembra un segno di una tale malattia, allora nella maggior parte dei casi preferisce aspettare o semplicemente non gli presta attenzione.

Anche la situazione con la fase iniziale delle emorroidi nelle donne non è sempre determinata. La manifestazione dei sintomi viene cancellata per un ciclo mensile o recupero dopo la gravidanza.

Ai primi sintomi allarmanti è necessario respingere tutte le scuse e consultare l'esperto. Quindi puoi fermare lo sviluppo della malattia.

Diagnosi e rilevazione di emorroidi, tipi di procedure

È impossibile fare una diagnosi corretta con un semplice sondaggio. Emorroidi sono difficili da rilevare senza qualità e condotta a tutti gli effetti di tutte le procedure.

Se sospetti emorroidi, ti verrà chiesto di passare:

  • anoscopy;
  • esame delle dita del retto;
  • ispezione visiva dell'ano per crepe e altre manifestazioni di malattie del retto.

Con questo risultato, è possibile ottenere numerose complicazioni: dall'inerzia nel trattamento della propria malattia e dai tentativi di eliminare una malattia inesistente.

Trattamento di vari tipi di emorroidi

Nel trattamento delle emorroidi vengono utilizzati tutti i metodi disponibili. Dalla droga alla chirurgia. La scelta della tecnica dipende dallo stadio della malattia.

Ci sono diversi metodi di base e più efficaci per il trattamento delle emorroidi:

  • Terapia conservativa Implica sotto di sé le misure preventive e la ricezione di prodotti medici. Vale la pena ricordare che l'automedicazione è piuttosto pericolosa, è possibile solo se si è sicuri di avere una malattia. Non permette di curare completamente la malattia, ma permette di ridurre il tasso di sviluppo, di rimuovere alcuni dei sintomi.
  • Trattamento con misure di risparmio. Vengono utilizzati metodi non chirurgici, ad esempio l'esposizione a emorroidi con luce, onde radio e vari farmaci. È usato insieme all'assunzione di farmaci.
  • Fotocoagulazione a raggi infrarossi. Questo effetto sui nodi è ad alta temperatura. Lasciamo perdere il nodo in un paio di giorni. È considerato un metodo indolore ed efficace, che consente ai pazienti di tornare a lavorare il più rapidamente possibile.
  • Scleroterapia. L'introduzione di un farmaco speciale sotto la pelle vicino al sito. Ti permette di bloccare il flusso di sangue, che provoca atrofia del nodo in circa 7-10 giorni.
  • Metodi chirurgici Sono considerati i più dolorosi e raramente usati nel caso delle forme più gravi della malattia. Di solito i medici preferiscono usare metodi alternativi di guarigione. L'intervento chirurgico danneggia la pelle delicata del retto ed è caratterizzato da una lunga guarigione, soprattutto rispetto ai precedenti metodi di trattamento.

Metodi tradizionali di trattamento

Lo spettro dei metodi tradizionali di trattamento è semplicemente enorme. Per aiutare a venire e decotti a base di erbe e pietre, anche la luce del sole può aiutare, se credi ai guaritori.

I più popolari e relativamente sicuri, da un punto di vista medico, sono:

  • candele di patate pelate crude;
  • bagni sessili freddi. È necessario raccogliere l'acqua fredda nella pelvi e attendere in essa per 1 a 5 minuti, utilizzare prima di coricarsi;
  • lavaggio a freddo dopo la defecazione;
  • succo di cenere di montagna. Si consiglia di bere solo preparato fresco almeno 3 volte al giorno per 100-200 millilitri, con un bicchiere di acqua fredda. Agisce come un rimedio lassativo per le emorroidi e consente di ridurre i sintomi di qualsiasi forma di emorroidi.

Ma il ritiro temporaneo dei sintomi, e in rari casi anche la guarigione da emorroidi, è del tutto possibile.

Possibili complicazioni e malattie concomitanti

Trattamento intempestivo di vari tipi di emorroidi può portare a una massa di complicazioni.

Gli esempi più eclatanti sono:

  • la comparsa di crepe nel retto e la loro infezione;
  • anemia, provocata dalla perdita di sangue;
  • difficoltà nella defecazione e malfunzionamento del sistema urinario;
  • necrosi delle emorroidi.

Tutto ciò può portare a tristi conseguenze. Nonostante il fatto che il rischio di morte sia relativamente piccolo, esiste.

Le malattie associate si sviluppano in circa la metà dei casi. Questi includono:

  • cambiamenti nel sistema cardiovascolare;
  • infiammazione delle ragadi anali croniche;
  • comparsa di escrescenze nel retto, chiamate polipi.

Nella maggior parte dei casi, è necessario condurre un ciclo completo di trattamento mirato alla completa guarigione del corpo. Lo sviluppo di malattie concomitanti riduce l'efficacia del trattamento.

Preparati per il trattamento delle emorroidi

La scelta dei farmaci è individuale, è importante consultare il proprio medico, altrimenti si rischia non solo di ritardare la guarigione desiderata, ma anche di provocare complicazioni.

Le farmacie offrono una vasta gamma di farmaci. Quale di questi dovrei usare per curare le emorroidi?

  • Anticoagulanti. Preparati con principio attivo eparina. Contribuire alla risoluzione dei trombi. Aiuta a ridurre le reazioni infiammatorie e ad accelerare il recupero.
    Ad esempio, unguento con eparina. È usato per uso esterno, contiene sia eparina sia un insieme non meno utile nel trattamento delle sostanze emorroidi. La composizione include benzocaina e acido benzonicotinico, che si traduce in un leggero effetto anestetico e migliora l'assorbimento di eparina.
  • Emostatici. Farmaci che aumentano la coagulazione del sangue. Sono usati per fermare il sanguinamento, con manifestazioni acute di emorroidi.
    Il farmaco più comunemente usato è Natalside. Il principio attivo è l'alginato di sodio. Natalside aiuta ad alleviare l'infiammazione e smettere di sanguinare.
  • Farmaci venotonizzanti Rafforzare il tono dei muscoli venosi, eliminando la sconfitta delle vene e prevenendo la diffusione della malattia.
    Troxevasin, grazie alla sua universalità, è usato per trattare tutti gli stadi delle emorroidi.
  • Antispastici. Aiuta ad alleviare il dolore ed eliminare il disagio. Prodotto sotto forma di supposte rettali. Spesso contengono estratto di krasavki, che ha un effetto analgesico e consente di rimuovere gli spasmi.
  • Preparativi per la stimolazione dell'immunità. Consentire al corpo di affrontare meglio la malattia e accelerare il processo di guarigione.
    Posterisan. Prodotto sotto forma di unguenti o supposte rettali. Riduce il disagio e il prurito, stimola il tono delle vene e dei capillari.
  • Anestetici. Permette di liberarsi dal dolore e dal disagio. Triclosan ed etazolo prevengono lo sviluppo di infezioni.

La scelta dei fondi per il trattamento delle emorroidi è piuttosto ampia. È quasi impossibile trovare una preparazione adeguata senza consultare uno specialista. Non rischiare la tua salute e auto-medicare.

Quando compaiono i primi sintomi, dovresti consultare il medico. Inoltre, non sarà superfluo sottoporsi a un sondaggio e ottenere consigli se hai dubbi sul tuo stato di salute.

Che tipo di emorroidi si verificano?

I libri di riferimento medici indicano diversi tipi di emorroidi e tutti sono basati sulla condizione delle emorroidi.

Il meccanismo delle emorroidi è diviso in:

  • congenita,
  • Acquisito (è primario e secondario).

Tipi di emorroidi nel luogo di formazione di emorroidi:

  • Esterno (esterno),
  • interno,
  • Combinato (misto) - questo è quando i nodi sono entrambi all'esterno dell'ano e all'interno del retto.

Con il corso delle emorroidi succede:

Tipi e fasi

Anche il tipo di malattia cronica e acuta è classificata per fasi.

Ci sono 4 fasi in totale:

  • Il primo è che i coni sono localizzati per via sottocutanea, la malattia passa in modo asintomatico o i sintomi si manifestano in modo insignificante.
  • Il secondo è che le emorroidi cadono durante la defecazione e loro stessi tornano indietro.
  • Il terzo - i nodi cadono, non si correggono, solo le mani.
  • Il quarto - le emorroidi cadono a uno starnuto, natuzhivanii, a sollevamento da gravità, non cede. Il trattamento della malattia in questa fase è solo chirurgico.

Descrizioni dettagliate di tutti i tipi di emorroidi separatamente, con i loro sintomi e metodi di trattamento, troverete nei materiali di questa rubrica.

Tipi e fasi di emorroidi: classificazione e metodi di trattamento

Le emorroidi sono una malattia che colpisce le vene localizzate nell'ano. Questa è una patologia abbastanza comune, che colpisce più del 10% della popolazione del nostro paese con più di 50 anni. Negli uomini, questa malattia si sviluppa 3-4 volte più spesso rispetto alle donne.

Il trattamento conservativo e la diagnosi di questa malattia sono eseguite da chirurghi in policlinici. Se è necessario un intervento chirurgico, i pazienti con emorroidi devono contattare i coloproctologi presso centri regionali specializzati.

Tipi di emorroidi

Esistono tre tipi di questa malattia, a seconda della localizzazione del processo:

  1. Emorroidi esterne - le emorroidi si trovano sotto la linea dentata del retto e si verificano solo nel 10% dei casi.
  2. Emorroidi interne - I nodi si trovano sopra la linea dentata.
  3. Tipo combinato di emorroidi - la variante più comune, si verifica nella metà dei pazienti.

Un forte e forma cronica di emorroidi. Nella maggior parte dei casi, questa malattia si verifica in una forma cronica, che consente un trattamento conservativo o chirurgico di routine. Le emorroidi acute sono un'indicazione per l'ospedalizzazione di emergenza in un ospedale chirurgico, poiché questa è una condizione pericolosa per la vita.

Fasi di emorroidi

Il corso clinico delle emorroidi ha carattere palco. Lo stadio è determinato dal medico dalla gravità dei nodi prolasso fuori:

  1. Fase I. È caratterizzato dalla presenza di nodi che non cadono dal retto. Dopo l'atto del movimento intestinale, il sangue scarlatto si trova spesso sulle feci.
  2. II stadio. I nodi ingranditi cadono dal retto durante il movimento intestinale, ma "ritornano" nel loro posto, senza l'aiuto delle mani del paziente.
  3. III stadio. A causa delle grandi dimensioni e dell'apparato legamentoso indebolito, i nodi emorroidali non si regolano da soli e devono essere regolati con le dita attraverso l'ano. In questa fase della malattia, i nodi cadono non solo durante la defecazione, ma anche con piccoli sforzi fisici, tosse, starnuti e risate.
  4. IV stadio. Alla fine, enormi emorroidi non possono essere inserite all'interno, si trovano costantemente all'esterno, causando dolore e disagio.

sintomi

Le principali lamentele dei pazienti, con forma cronica della malattia, sono le seguenti:

  • emorragia - appare sul primo stadio della malattia e accompagna quasi ogni atto di defecazione fino allo stadio 4. Molto spesso, i pazienti si rivolgono a medici con questa lamentela, vedendo vene color scarlatto nelle feci. L'intensità del sanguinamento è individuale e dipende in gran parte dallo stadio delle emorroidi e dalla densità delle feci.
  • Perdita di emorroidi - il secondo, e il sintomo principale nella diagnosi e nel trattamento della tattica, che i pazienti annotano dal secondo stadio della malattia.
  • Il dolore nell'ano non è fortemente pronunciato, intensificato dall'atto di defecazione e attività fisica, camminando.
  • Nelle ultime fasi della malattia, quando i nodi sono lunghi fuori dall'intestino, spesso vengono traumatizzati, la macerazione, che porta all'infiammazione locale, un aumento della temperatura corporea. In questi casi è necessario anche il trattamento in ambiente ospedaliero.

Le emorroidi acute sorgono a causa della violazione dei nodi ingranditi o della trombosi dei loro seni. I sintomi con questa forma sono espressi - nell'area dell'ano ci sono forti dolori, accompagnati da febbre e segni di intossicazione. All'esame, il chirurgo rivela i linfonodi emorroidali ingranditi cianotico-cremisi, oltre a un pronunciato arrossamento e gonfiore della regione perianale.

diagnostica

L'esame con le emorroidi non presenta difficoltà, specialmente nelle fasi successive, quando i nodi lasciati cadere sono visibili quando esaminati da un medico. Il complesso degli esami nella diagnosi delle emorroidi comprende:

  1. Un esame nella posizione del ginocchio-gomito (o su una sedia ginecologica) con un esame delle dita. Nella maggior parte dei casi, anche questo è sufficiente per stabilire la diagnosi corretta. Durante l'esame con le dita, viene eseguito anche il test di Rossolimo per determinare il funzionamento dei muscoli dello sfintere anale.
  2. anoscopy - Uno speciale metodo di esame endoscopico, che è condotto da un proctologo con l'aiuto di un anoscopio. Questo metodo richiede una preparazione speciale e ha alcune controindicazioni per l'uso. I vantaggi di questo metodo includono alta sicurezza, valore informativo, nonché la possibilità di eseguire una biopsia dell'intestino ed eseguire, se necessario, piccole operazioni chirurgiche.
  3. Se ci sono difficoltà nella diagnosi di emorroidi e per identificare altre malattie del retto, produrre proctoscopio, colonscopia e irrigoscopy.

I metodi di laboratorio per la diagnosi di emorroidi comprendono un esame del sangue generale e un coprogramma. Un esame del sangue, in questo caso, è necessario per rilevare l'anemia causata dal sanguinamento e per determinare la presenza di un processo infiammatorio.

trattamento

La tattica del trattamento delle emorroidi è determinata dal chirurgo (proctologo) dopo l'esame e dall'istituzione dello stadio della malattia.

Nella prima e nella seconda fase delle emorroidi, nella maggior parte dei casi, viene effettuato un trattamento conservativo, che include:

  • Conformità con la dieta - È necessario escludere la stitichezza, mangiare cibi ricchi di fibre, escludere prodotti che irritano la mucosa intestinale.
  • Per costipazione, è necessario utilizzare lassativi. I più preferibili in questo caso sono i preparativi che ammorbidiscono le feci e migliorano il suo passaggio attraverso l'intestino crasso - Duphalac, Guttalaks, che sono usati dentro e anche microlax sotto forma di microclinter.
  • Per migliorare la circolazione del sangue nei seni venosi delle emorroidi negli ultimi anni, spesso prescritto farmaco Venarus o detraleks.
  • Con ripetute emorragie, si utilizzano supposte rettali con fenilefrina (sollievo) o alginato di sodio (Natalside).
  • Per la prevenzione e il trattamento dell'infiammazione della mucosa rettale (proctite) con emorroidi utilizzare una varietà di supposte combinato azione - ultraprokt, Proctosedyl, Relief Pro, Nefluan.
  • Con il dolore all'ano, tipico degli stadi avanzati della malattia, si usano candele con anestetici - Avanzamento in sollievo, supposte con novocaina (un rimedio economico ed efficace).

Dovrebbe essere chiaro che il trattamento conservativo non elimina la malattia, ma solo allevia i sintomi. Un tal trattamento è usato solo per lo scopo progettato e sotto la supervisione dinamica del medico generico essente presente.

Nelle ultime fasi della malattia, così come con sanguinamento spesso ricorrente, ricorrere al trattamento chirurgico. Ci sono molti metodi di trattamento chirurgico delle emorroidi. Gli interventi ambulatoriali minimamente invasivi includono:

  • La scleroterapia - viene eseguita con l'aiuto di una speciale preparazione di etossisclerolo, che viene iniettato nelle emorroidi, dopo di che muoiono.
  • elettrocauterizzazione - un elettrocoagulatore viene iniettato nel retto attraverso l'anoscopio e la cauterizzazione dei nodi viene effettuata sotto sorveglianza video, distruggendoli.
  • La legatura di emorroidi con speciali anelli di lattice viene utilizzata in 3-4 fasi della malattia. Viene eseguito in anestesia locale con un anoscopio. Su nodi allargati lanciano un anello speciale. Approssimativamente in 10-14 giorni c'è un rifiuto dei nodi insieme all'anello. L'efficacia di questo metodo raggiunge il 90%.

Il metodo più efficace per curare le emorroidi è considerato un'operazione chirurgica - l'emorroidectomia secondo Milligan e Morgan. Durante l'operazione, i nodi emorroidali vengono rimossi completamente. L'emorroidectomia ha tre tipi di interventi chirurgici essenzialmente diversi:

  • Emorroidectomia chiusa con il ripristino dell'integrità della membrana mucosa del retto con l'aiuto delle cuciture continue di catgut. È usato negli stadi 3 e 4 della malattia, quando è impossibile determinare i confini dei nodi interni ed esterni.
  • Emorroidectomia aperta è usato meno spesso, in quei casi in cui ci sono complicazioni di emorroidi - proctite, ragade anale, ecc. Durante l'operazione, tutti i nodi vengono rimossi completamente, ma la mucosa intestinale non viene cucita.
  • Emorroidectomia submucosale - questa tecnica viene utilizzata nelle 2-3 fasi delle emorroidi. I vantaggi di questo metodo possono essere attribuiti a traumi minori, poiché la mucosa intestinale non viene rimossa insieme dai nodi.

La tattica della prossima operazione viene scelta dal proctologo in un ospedale chirurgico specializzato.

prevenzione

Per evitare lo sviluppo della malattia, è necessario rispettare requisiti semplici:

  1. Con uno stile di vita sedentario e sedentario, dovrebbero essere fatte passeggiate pedonali periodiche e ginnastica. Durante la guida per più di 3 ore, l'autista dovrebbe fermarsi, camminare intorno alla macchina, allungare le gambe per migliorare la circolazione del sangue nella regione perineale.
  2. Dovresti seguire la dieta, che è descritta nel trattamento.
  3. È necessario evitare la stitichezza, e far fronte alla necessità di una "prima chiamata" e non quando ottenere, che spesso soffrono molti conducenti professionisti.
  4. Gli scienziati hanno scoperto che negli uomini di orientamento sessuale non tradizionale, le emorroidi si sviluppano significativamente più spesso, il che è associato all'indebolimento dei muscoli dello sfintere e al danno alla mucosa. Quando compaiono i primi segni della malattia, è necessario astenersi da tali atti sessuali.

Tipi di emorroidi

Le emorroidi sono una malattia caratterizzata da ingrossamento, infiammazione e prolasso delle emorroidi. Si verifica in entrambi i sessi, più spesso negli uomini. Le emorroidi possono portare a condizioni così pericolose come un sanguinamento massiccio, gonfiore dell'ano, paraproftit purulenta, necrosi e tumori del retto.

Quali tipi di emorroidi possono accadere possono essere visti nella foto. Esistono diversi tipi di malattia:

  • sul meccanismo di origine, congenito e acquisito;
  • nel luogo di educazione, esterno e interno;
  • per natura del corso acuto e cronico;
  • primario e secondario (a causa di altre malattie: cirrosi epatica, adenoma della ghiandola prostatica e altri).

Con emorroidi esterne, il tessuto nella regione anale è interessato, si formano nodi esterni. Con le emorroidi interne, i nodi emorroidali nel retto si infiammano e si espandono, che può cadere. tipo acuto di emorroidi è caratterizzata da sintomi dolorosi: sanguinamento, dolore, nodi trombosi, bruciore e secrezione di muco. Può portare a trombosi dei nodi con infiammazione dei nodi o del tessuto sottocutaneo. Le emorroidi croniche fluiscono con periodi di remissione ed esacerbazione. Per lungo tempo non può disturbare, ma se ci sono fattori irritanti, diventa aggravato.

Le emorroidi si presentano per vari motivi che causano un aumento della dilatazione della vena nella zona pelvica. Nelle donne è associato alla gravidanza e al parto, alla malnutrizione, al lavoro inattivo. Quali sono i tipi di emorroidi nelle donne che puoi vedere sulla foto nella rete. Negli uomini, possono verificarsi emorroidi a causa dell'abuso di bevande alcoliche, trascinamento di cibi grassi e piccanti, sollevamento pesi e aumento dello sforzo fisico, lavoro sedentario. Nella foto puoi vedere che tipo di emorroidi ha un uomo.

A seconda della natura della manifestazione dei sintomi, le emorroidi procedono in 4 fasi. Quali sono le fasi delle emorroidi:

  • al primo stadio il sangue viene estratto dal canale anale senza cadere dalle emorroidi, i sintomi praticamente non si manifestano;
  • al secondo stadio i nodi emorroidali si staccano durante lo svuotamento dell'intestino, e quindi vengono inseriti autonomamente;
  • nella terza fase delle emorroidi, i nodi cadono quando si sforzano, ma devono essere regolati a mano;
  • al quarto stadio della malattia, i nodi cadono durante qualsiasi movimento, starnuti, tosse, non possono essere riparati autonomamente, è richiesta assistenza medica.

trattamento

Il trattamento delle emorroidi dipende dal suo stadio e specie. Esistono 2 metodi di trattamento: conservativo e chirurgico. Che tipo di emorroidi succede e come trattarlo è determinato da un medico proctologo dopo una diagnosi approfondita del paziente. La terapia conservativa è indicata nella fase 1 delle emorroidi e dopo l'operazione. Include unguenti locali, compresse e supposte. I farmaci hanno azione analgesica, antinfiammatoria, antibatterica, astringente.

Quando le emorroidi presentano spesso un sintomo doloroso, sono associate alla violazione del nodo emorroidario trombidiato o alla formazione di una fessura anale. Per eliminare il dolore acuto, è indicato il ricevimento di analgesici non narcotici e anestetici locali combinati. Per il trattamento locale delle emorroidi, vengono utilizzate supposte come "Gepatrombina G", "Posterizan", "Procto-gliwenol", "Aurobin", "Ultraprotect", "Nefluyan" e altri.

Con la forma acuta di emorroidi, spesso si verifica sanguinamento, che può essere abbondante e difficile da fermare entro un'ora. Per eliminarlo vengono usate candele con adrenalina. Inoltre, possono essere utilizzati farmaci come "Adroxon", "Beriplast", "Tachycomb", "Spongostan" contenente fibrinogeno e trombina. Hanno una proprietà astringente e smettono rapidamente di sanguinare.

Le emorroidi sorgono a causa dell'ampliamento delle vene e di una debole parete vascolare, quindi al paziente vengono prescritte compresse venotoniche: Flebodia, Detralex, Troxevasinum, Glivenol. Migliorano la microcircolazione del sangue, rafforzano le pareti dei vasi sanguigni, alleviano il gonfiore. Per la guarigione di crepe e ferite nell'area del passaggio anale, vengono utilizzati unguenti a base di calendula, olivello spinoso, Levomekol, unguento eparina, Sollievo, Proctosedil. Hanno proprietà anti-edematose, anti-infiammatorie e rigeneranti.

I tipi più complicati di emorroidi sono suscettibili solo al trattamento chirurgico. È possibile utilizzare metodi minimamente invasivi o la rimozione chirurgica delle emorroidi. Le tecniche mini-invasive comprendono la fotocoagulazione laser, la legatura dell'anello del lattice e la crioterapia. Il loro vantaggio è indolore, assenza di effetti collaterali ed efficienza. La procedura viene eseguita in ospedale per 15-20 minuti, dopo i quali il paziente non ha bisogno di essere in ospedale per il recupero.

Nella trombosi dei nodi è indicata un'operazione per la loro rimozione. Questo è un metodo doloroso, che viene utilizzato solo in casi critici. Dopo l'operazione, il paziente può sperimentare varie complicazioni, il periodo di riabilitazione è lungo e dura fino a 2 mesi.

prevenzione

Per prevenire lo sviluppo di qualsiasi tipo di emorroidi, è possibile seguire misure preventive. Includono un'alimentazione corretta ed equilibrata per eliminare la stitichezza, ridurre il consumo di alcol, l'esercizio quotidiano, limitare il sollevamento pesi e l'igiene dopo la defecazione.

Tipi di emorroidi e metodi di trattamento

Il trattamento delle emorroidi dipende dallo stadio della malattia.

Informazioni sulla malattia, le fasi delle emorroidi e le misure preventive possono essere lette nell'articolo "Emorroidi".

Come curare le emorroidi?

Di norma, le fasi di emorroidi I e II sono trattate in modo conservativo, a meno che non siano accompagnate da dolore o complicanze gravi.

Con le fasi di emorroidi III e IV, di norma, è necessario un trattamento chirurgico.

Le emorroidi esterne, se non provocano prurito, mocculazione e non sono accompagnate da infiammazione, trombosi e sanguinamento frequente e abbondante, non richiedono un trattamento speciale. Per evitare complicazioni, si raccomanda una toilette molto attenta dopo lo sgabello, bagni con permanganato di potassio.

Trattamento delle emorroidi con esacerbazione

In infiammazione acuta delle emorroidi ("coni") è necessario osservare il riposo a letto rigoroso per 7-14 giorni.

È auspicabile tenere le feci per 4-5 giorni. Per fare questo, devi aderire al cibo senza scorie.

Nutrizione per esacerbazione di emorroidi

Prodotti per la potenza delle scorie:

  • omelette proteica,
  • brodo di carne di manzo,
  • Carne bollita, rotolata attraverso un tritacarne,
  • porridge di riso mucoso sull'acqua con un pezzetto di burro,
  • cracker di pane bianco 3-4 volte al giorno,
  • bevanda abbondante - 4-6 bicchieri di tè leggermente zuccherato.

Pronto soccorso per le emorroidi

Nei primi due giorni ai nodi infiammati è necessario applicare lozioni fredde da una soluzione debole di permanganato di potassio. Le lozioni sono fatte con tamponi di cotone imbevuti di questa soluzione. Devono essere fatti da sessioni, 3-4 sessioni al giorno.

Una sessione consiste nell'applicare lozioni ogni 15 minuti per 1,5-2 ore.

Dopo 2 giorni, è raccomandato un blocco di novocaina nello spessore dello sfintere dell'ano (fatto da un medico).

Dopo il blocco, un ampio impacco viene applicato all'area dei nodi infiammati con unguento Vishnevsky, che rimane per 2 giorni.

A partire da 4-5 giorni, prescrivere bagni con permanganato di potassio (temperatura 34 ºС) una volta al giorno, supposte e impacchi con unguento Vishnevsky.

Infuso di erbe con esacerbazione di emorroidi

È utile bere l'infusione dalla raccolta delle seguenti erbe:

  • foglie di Senna,
  • millefoglie,
  • corteccia di olivello spinoso,
  • frutti di coriandolo,
  • frutti di liquirizia.

Preparazione: mescolare le erbe in parti uguali, 1 cucchiaio di miscela versare un bicchiere di acqua bollente, insistere 30 minuti, scolare.

Bere 1 bicchiere di infuso durante la notte.

lassativi

È necessario seguire la sedia. Se l'atto della defecazione è difficile e accompagnato da tensioni, e l'infusione di erbe non aiuta, si raccomanda di bere l'olio di vaselina per la notte.

In caso di stitichezza persistente, devono essere posizionati clisteri puliti. In questo caso, la seguente regola di impostazione del clistere deve essere strettamente osservata.

La punta del clistere, riccamente lubrificata con olio di vaselina, deve essere inserita nel canale anale lungo la parete sana dell'apertura anale, in modo da non ferire il nodo doloroso.

In questo caso, il clistere da pulizia è preferibile ai lassativi, poiché aiuta a rilassare lo sfintere e a purificare meglio l'intestino.

L'infiammazione grave con complicazioni di tromboflebite procede a lungo, a volte 3-4 settimane.

Trattamento di emorragia con emorroidi

Le candele sono utilizzate come trattamento locale per il sanguinamento dalle vene del retto.

Le candele vengono somministrate 2 volte al giorno, di notte e dopo uno sgabello.

Inoltre, è necessario assumere una soluzione al 10% di cloruro di calcio 1 cucchiaio 4-5 volte al giorno.

Con ripetute emorragie di emorroidi interne, soprattutto se si sviluppa anemia, è necessario un trattamento chirurgico.

Scleroterapia delle emorroidi

Questo è un altro metodo per fermare il sanguinamento. Consiste nell'introduzione di speciali soluzioni sclerosanti nei nodi emorragici interni. Queste soluzioni causano la coagulazione del sangue nel nodo e la conseguente cicatrizzazione del sangue.

Questo metodo è efficace. Tuttavia, non può essere utilizzato a condizione che i nodi interni cadano dall'ano.

Prima della procedura, applica un clistere purificante e fai un'iniezione attraverso l'anoscopio con un lungo ago. In una sessione, un nodo è sclerizzato.

La scleroterapia dà buoni risultati nel trattamento delle fasi I, II, III delle emorroidi. Usato come metodo per fermare il sanguinamento continuo nei pazienti con emorroidi allo stadio IV.

Durante la procedura, viene utilizzato un anoscopio con fibre ottiche, che consente al medico di vedere chiaramente i nodi emorroidali interni sanguinanti situati nel retto.

Per l'introduzione di farmaci nel nodo emorroidario utilizza una siringa speciale.

La scleroterapia può ridurre e guarire le emorroidi interne.

Immediatamente dopo la procedura, il paziente ha l'opportunità di tornare al solito modo di vivere - andare al lavoro, guidare una macchina.

Durante i primi 14 giorni dopo l'operazione, non è possibile eseguire procedure termali (sauna, bagno, bagno) e assumere aspirina e farmaci contenenti aspirina che riducono la coagulazione del sangue.

Dopo 12-14 giorni il paziente viene sottoposto all'esame dal medico-coloproctologo, che decide se continuare o completare il trattamento.

La scleroterapia è di solito condotta in un corso di 1-3 sedute. Nella fase iniziale delle emorroidi, anche una sola sessione è sufficiente per curare la malattia emorroidaria.

Trattamento delle emorroidi in casa

Se le emorroidi interne sanguinano, ma non è complicata dal prolasso dei nodi, l'anemia non causa mal di testa e peggioramento del benessere, quindi il trattamento può essere effettuato in modo conservativo.

È necessaria una stretta osservanza della dieta. I medici ritengono che anche una piccola quantità di alcol (compresa la birra) possa causare sanguinamento.

La stessa azione può avere cibo acuto o troppo salato.

Il lavoro dell'intestino è di grande importanza. Se la stitichezza è una preoccupazione, allora è necessario prendere misure per eliminarlo.
Leggi questo articolo nell'articolo "costipazione".

Inoltre, di notte si consiglia di mangiare alcuni dei seguenti prodotti per ammorbidire lo sgabello:

  • Barbabietole rosse bollite con olio vegetale o panna acida,
  • succo di carota,
  • un giorno kefir,
  • 1 cucchiaio di olio di vaselina.

Trattamento delle emorroidi con complicanze della tromboflebite

Con l'esacerbazione della tromboflebite, i primi 3-4 giorni richiedono riposo a letto e dieta.

Per riassorbimento di trombi nominare bagni sedentari (34-35 ºС) con permanganato di potassio per 10-15 minuti.

2 volte al giorno iniettano candele. Si consiglia la seguente composizione di candele: estratto di belladonna 0,015 g, novocaina 0,12 g, xerobina 0,1 g, streptocide 0,08 g, base - burro di cacao - fino a 2 g).

Se dopo 10 giorni il coagulo non inizia a dissolversi, viene mostrata la sua rimozione chirurgica.

Il trattamento delle fasi di emorroidi III e IV dovrebbe essere chirurgico.

Metodi chirurgici per il trattamento delle emorroidi

Emorroidi I e II stadio con dolori fastidiosi e spesso ricorrenti emorragie che causano anemia, sono trattati con metodi minimamente invasivi, che il chirurgo esegue su base ambulatoriale.

Tali metodi includono:

  • scleroterapia, sopra descritta,
  • fotocoagulazione a raggi infrarossi (trattamento laser),
  • terapia a onde radio,
  • legatura di nodi con anelli di lattice.

Trattamento di emorroidi con laser

La fotocoagulazione a infrarossi è un metodo di trattamento minimamente invasivo, che viene utilizzato nelle fasi iniziali delle emorroidi complicate da sanguinamento.

La procedura viene eseguita su base ambulatoriale con l'aiuto di un dispositivo speciale - un coagulatore a infrarossi.

Un potente fascio di radiazione infrarossa ad alta temperatura colpisce il nodo emorroidario e porta alla coagulazione (compressione) dei suoi tessuti.

Secondo gli sviluppatori del metodo, sotto l'influenza del flusso luminoso sul tessuto del nodo emorroidario interno, si pone la necrosi fotocoagulativa dei tessuti, che a seguito della guarigione porta alla cicatrizzazione e alla fissazione del nodo ai tessuti adiacenti.

Come viene eseguita la procedura?

Il giorno della procedura, il paziente necessita di un addestramento speciale.

Il paziente può scegliere uno degli schemi di allenamento che sarà più comodo e conveniente per lui: un clistere purificante con 1-1,5 litri di acqua bollita e refrigerata a temperatura ambiente o utilizzando 2 tubi del farmaco "Mikrolaks".

Il coagulatore a infrarossi è inserito nel retto attraverso un anoscopio, dotato di fibre ottiche. Il coagulatore è installato nella regione del peduncolo vascolare del nodo emorroidario.

La durata della coagulazione dipende dalla dimensione del nodo e dalla media di 1-3 secondi.

Dopo il trattamento sulla membrana mucosa dell'intestino, si osserva una "traccia" sotto forma di una sezione di necrosi di colore bianco-grigio, che si estende fino a una profondità di 4-6 mm.

In una sessione, non possono essere trattate più di 3 piccole emorroidi. La coagulazione a raggi infrarossi ripetuta è possibile solo dopo 12-14 giorni.

vantaggi del metodo

I vantaggi del trattamento laser delle emorroidi sono i seguenti:

  • l'incruento della manipolazione;
  • esecuzione veloce, che consente di risparmiare tempo ai pazienti;
  • L'effetto risultante della procedura supera i risultati della terapia conservativa.

La coagulazione a infrarossi può essere combinata con altri metodi per il trattamento delle emorroidi di una fase trascurata, ad esempio mediante legatura con anelli di lattice, ecc.

Il risultato del trattamento e le possibili complicanze

La coagulazione a infrarossi viene utilizzata nella prima e nella seconda fase delle emorroidi, ma non elimina la causa della malattia, quindi la ricaduta si verifica nel 60-70% dei casi nel periodo tra 6 e 8 mesi dopo la procedura. Pertanto, nella maggior parte dei centri specializzati questo metodo non viene praticamente utilizzato.

Dopo aver condotto la coagulazione a infrarossi, potrebbe esserci un leggero sanguinamento dall'ano a 7-10 giorni. Questa non è una complicazione, ma significa "l'uscita" dei tessuti distrutti o il risultato di ferire la mucosa dai polpacci nel sito di trattamento.

Le sensazioni dolorose possono essere osservate per diverse ore fino a diversi giorni dopo la sessione. Anche come complicazione è possibile la trombosi del nodo con insufficiente coagulazione delle sue gambe.

Indicazioni e controindicazioni

La coagulazione a raggi infrarossi può essere trattata da nodi emorroidali interni dello stadio I-II.

Controindicazioni alla procedura è la presenza di emorroidi fasi III e IV, così come la patologia concomitante del canale anale (ragade anale, criptite, fistola rettale, emorroidi combinate, ecc.).

Terapia delle onde radio

La terapia con onde radio implica l'escissione dei nodi mediante una lama radio (apparecchio Surgutron). Sotto anestesia locale, il medico rimuove le vene varicose. Il vantaggio indiscusso di questo metodo di trattamento è la quasi completa assenza di controindicazioni. La procedura viene eseguita rapidamente, con i tessuti circostanti dell'intestino e dell'ano non danneggiati, il che significa che la probabilità di cicatrici e sanguinamento è ridotta a zero.

Legatura di emorroidi interne con anelli di lattice

La tecnologia di questa procedura è semplice: il gruppo è afferrato da un manipolatore a vuoto, un anello di lattice è ancorato dall'alto, fissato sulla base del gruppo. Di conseguenza, il flusso di sangue verso il nodo si arresta e si verifica la sua graduale contrazione. Circa una settimana dopo, i "coni" emorroidali vengono scartati insieme a un tale anello, senza dare al paziente significativi inconvenienti.

La legatura eseguita secondo le indicazioni, consente di evitare l'emorroidectomia nella maggioranza assoluta dei pazienti.

Entro 3 o 10 giorni dopo la manipolazione, potrebbe essere necessario assumere forti analgesici a causa di sensazioni dolorose. A questo proposito, solo un nodo si lega in una procedura. Di solito, per una cura completa è necessario eseguire da 3 a 5 procedure.

Lo svantaggio principale di tutti i metodi di trattamento minimamente invasivi è che non eliminano la causa della malattia e la probabilità di recidiva è elevata. Secondo le statistiche, dopo 3-4 anni il problema si ripresenta in circa il 70% dei pazienti. Inoltre, possono essere utilizzati solo nelle fasi I e II delle emorroidi.


Più radicali sono operazioni chirurgiche a tutti gli effetti:

  • desarterizzazione transanale (HAL-RAR),
  • emorroidectomia,
  • resezione transanale (operazione di Longo).

Desarterizzazione transanale (HAL-RAR)

Come il metodo principale e più efficace per il trattamento delle emorroidi fase medici II-IV-coloproctologist raccomandare Transanale dezarterizatsiyu, è stato riconosciuto in tutto il mondo.

legatura dell'arteria emorroidaria sotto il controllo del Doppler a ultrasuoni, efficace nelle fasi II e III emorroidi - una tecnologia originariamente HAL è stato introdotto nel 2000.

Successivamente, il metodo è stato integrato con la tecnologia RAR - sollevamento o sollevamento di emorroidi, utilizzati negli stadi III e IV della malattia.

Pertanto, HAL-RAR è oggi uno dei metodi più efficaci e poco traumatici per il trattamento delle emorroidi di qualsiasi stadio.

Il criterio di un risultato positivo del trattamento è la cessazione del sanguinamento e del prolasso dei nodi, miglioramento del benessere generale dei pazienti.

vantaggi del metodo

Il trattamento con il metodo di disertorizzazione dei nodi emorroidali è il più comune al momento attuale, poiché questo metodo ha una serie di vantaggi.

  • Ha una piccola quantità di controindicazioni e comporta un rischio minimo per la salute dei pazienti.
  • Nella maggior parte dei casi, dopo l'operazione, non ci sono ferite e dolore severo.
  • La procedura dura in media 30 minuti.
  • Il rischio di complicanze e sanguinamento dopo l'operazione è praticamente ridotto a zero. Ritornare al lavoro il paziente può già entro 1-2 giorni dopo l'operazione.
  • Questo metodo può essere utilizzato in qualsiasi stadio della malattia e patologie combinate, cioè quando una combinazione di emorroidi e ragadi anali, fistole del retto e altre malattie.

La procedura viene eseguita con anestesia.

Dopo dezarterizatsii, in 10-12 ore, quando il dottore è soddisfatto in uno stato soddisfacente del paziente, può andare a casa - non c'è bisogno di stare in un ospedale di 24 ore.

Procedura HAL-RAR

La procedura consiste nel determinare la posizione dell'arteria, che fornisce sangue al nodo emorroidario, utilizzando un trasduttore ad ultrasuoni e suturandolo con un materiale di sutura autoassorbente.

La procedura viene eseguita utilizzando un anoscopio, che viene inserito nel retto. Il dispositivo è dotato di una retroilluminazione e un sensore Doppler, ha una "finestra" speciale attraverso la quale viene eseguita la manipolazione.

Manipolazioni simili vengono eseguite con altre arterie che vanno al nodo. Il nodo stesso è anche cucito dalla cima alla base, che consente di essere tirato fino alla parete dell'intestino, rilasciando il suo lume.

Privi di afflusso di sangue, i nodi emorroidali entro 1-2 settimane diminuiscono di dimensioni, "restringono". Il prolasso dei nodi e arresti sanguinanti.

Periodo postoperatorio

Dopo l'operazione, è necessario seguire una dieta speciale, limitare l'attività fisica, non sollevare la gravità, non seguire procedure termiche (sauna, bagno, vasche idromassaggio).

emorroidectomia

Emorroidectomia è la rimozione dei nodi venosi che si originano dal plesso del retto, seguita da bendaggio o escissione completa. Il periodo postoperatorio è piuttosto difficile, ma con l'osservanza di raccomandazioni mediche e visite mediche periodiche, le condizioni del paziente migliorano significativamente.

Questa operazione chirurgica a tutti gli effetti è stata utilizzata nella pratica proctologica per molti decenni. Viene eseguito in anestesia generale. Il periodo di riabilitazione dopo l'emorroidectomia è di circa un mese, poiché il processo di guarigione di una ferita postoperatoria può essere prolungato.

Quando emorroidi di chirurgia Emorroidectomia è l'ultima risorsa, ed è effettuato se il paziente ha un grande emorroidi e v'è un elevato rischio di maggiore apertura sanguinamento.

Ci sono diverse opzioni per un tale intervento chirurgico. Durante l'emorroidectomia, le emorroidi interne ed esterne vengono rimosse insieme alla mucosa rettale colpita.

In questo caso, se le ferite rimangono aperte, questa opzione viene chiamata operazione Milligan-Morgan e, se vengono suturati, l'operazione di Ferguson.

L'emorroidectomia impedisce quasi completamente la possibilità di recidiva della malattia.

Nonostante l'alta efficienza, questo metodo ha una serie di inconvenienti significativi:

  • durata dell'operazione (circa 40 minuti);
  • significativa perdita di sangue;
  • alto rischio di complicazioni;
  • necessità di ricovero in ospedale (3-7 giorni);
  • riabilitazione grave e dolorosa.

Il periodo di recupero dopo l'operazione per rimuovere le emorroidi è di 20-30 giorni.

Resezione transanale

La resezione transanale o l'operazione di Longo con le emorroidi è ampiamente usata come uno dei metodi più efficaci per trattare la forma interna della malattia.

Funzionamento Longo tolleranza rispetto hemorrhoidectomy classico, poiché non v'è una rimozione di una piccola porzione della mucosa, ma i nodi non sono state escisse, e simili sono tirati e fissati. il flusso di sangue al vene è ridotta, e sono gradualmente sostituito da tessuto connettivo. Per suturare la mucosa nel sito di asportazione mediante graffette di titanio vengono applicati mediante cucitrici speciali.

L'operazione con il metodo Longo dura circa 15 minuti e per la sua esecuzione è sufficiente l'anestesia locale. Minori traumatici, ma con un eccellente effetto terapeutico, bassa probabilità di complicanze e recidive lo rendono preferibile nei pazienti anziani, persone con grave patologia concomitante.

Nonostante gli indubbi vantaggi, la rimozione di emorroidi modo Longo presenta alcuni inconvenienti, tra i quali - l'impossibilità di ablazione vene varicose situati esternamente, la necessità di monitorare il paziente, almeno per una settimana dopo l'intervento chirurgico. Inoltre, a causa della relativamente breve periodo di applicazione di questa operazione non è ancora possibile valutare le conseguenze a lungo termine del trattamento.

Complicazioni dopo le operazioni

Le complicanze postoperatorie più comuni includono:

  • suppurazione e processo infiammatorio nel campo delle ferite postoperatorie, causate dall'infezione;
  • formazione di fistole;
  • restringimento del canale anale;
  • sanguinamento;
  • ritenzione della minzione;
  • sindrome del dolore;
  • disagio psicologico;
  • prolasso del retto.

Periodo postoperatorio

Una condizione importante per il recupero rapido e di successo del paziente dopo l'intervento chirurgico è l'osservanza di una determinata dieta.

Prima di tutto durante questo periodo, il cibo dovrebbe essere diviso: 5-6 volte al giorno, in piccole porzioni. È permesso mangiare cibo parsimonioso, che contribuisce a sgabelli regolari.

Gli alimenti che sono raccomandati per essere esclusi dalla dieta: verdura, frutta, erbe aromatiche con un alto contenuto di fibra grossolana (spinaci), cavoli, rape, ravanelli, radicchio, cipolla, aglio, mele, fichi, uva, mandarini, lamponi e uva spina; maiale, oca e agnello; zucchero, pasticcini, dolci e pane nero; tutti i legumi, funghi, uva passa, noci, latte, kvass e bevande analcoliche.

Categoricamente vietato nel periodo postoperatorio è l'uso di cibi affumicati, sottaceto, piccante, in scatola e alcol!

Se, come risultato del trattamento, le ferite postoperatorie sono state lasciate, vengono trattate ogni giorno fino alla completa guarigione con mezzi speciali, che il medico nominerà.

Dopo ogni minzione o evacuazione dell'intestino, è necessario lavare con agenti antibatterici per prevenire l'infezione.

Per ridurre il dolore, possono essere prescritti farmaci analgesici locali e sistemici.

L'osservanza di tutte le raccomandazioni del medico curante nel periodo postoperatorio riduce il rischio di complicanze.

Che cosa sono le emorroidi?

Emorroidi - vene varicose delle vene emorroidarie che attraversano il retto. Con questa malattia si possono formare emorroidi. La malattia è accompagnata da un forte disagio e sensazioni dolorose nella regione pelvica. Le emorroidi sono la malattia più comune nel mondo moderno. Secondo le statistiche, oltre il 10% della popolazione soffre di questa malattia.

Ci sono 4 fasi di emorroidi:

  • 1 ° stadio - nella fase iniziale non ci sono forti sensazioni di disagio, iniziano a formarsi nodi. Può essere trattato con rimedi popolari.
  • 2 fasi - le sensazioni scomode aumentano, i nodi considerevolmente crescono, possono cadere, c'è un prurito e un'emorragia. Il trattamento è medicato.
  • 3 fasi - Tutti i sintomi sono amplificati, appare la secrezione mucosa. La caduta nodale si verifica più spesso e con qualsiasi carico insignificante. In questa fase, viene utilizzato il doping del nodo, può essere richiesto un intervento chirurgico.
  • 4 ° stadio - forma grave della malattia. I nodi sono quasi sempre al di fuori, sanguinano e causano forti dolori. In questa fase è necessario un intervento chirurgico.

Cause delle emorroidi:

  • Patologia vascolare e propensione alla trombosi;
  • malattie infiammatorie del fegato e dell'intestino;
  • frequente stitichezza;
  • stile di vita sedentario o frequente sollevamento pesi;
  • abuso di alcol;
  • aumento della pressione intra-addominale durante la gravidanza.

Se avverte disagio nello sfintere o nella striscia di sangue nelle feci, consultare un medico. Lo specialista fornirà il primo soccorso e prescriverà i farmaci necessari. Quanto prima inizia il trattamento delle emorroidi, tanto più veloce e facile sarà la malattia.

Tipi di emorroidi

Le emorroidi sono congenite o acquisite:

  • congenito - si verifica alla nascita, a causa della sindrome delle vene dilatate nella regione pelvica;
  • acquisito - insorge a causa di malattie infiammatorie, stile di vita sedentario, frequente stitichezza.

Le emorroidi acquisite sono divise in primarie e secondarie:

  • Primario - causato da auto-malattie delle emorroidi;
  • secondaria - complicazione di un'altra malattia, per esempio, cirrosi epatica o infiammazione della prostata.

Secondo la natura del decorso della malattia, le emorroidi acute e croniche sono divise:

  • Acuta - appare come risultato della violazione delle emorroidi o della trombosi dei vasi sanguigni. Senza un trattamento tempestivo può andare nella forma cronica della malattia.
  • Cronico - i sintomi crescono gradualmente, i periodi di remissione si alternano con le esacerbazioni. La fase iniziale può durare diversi anni. Quindi la malattia progredisce.

La posizione delle emorroidi è divisa in interno ed esterno.

Emorroidi esterne

Con emorroidi esterne o esterne, i nodi si trovano sulla superficie dello sfintere anale già nella fase iniziale della malattia. Sintomi di emorroidi esterne: prurito, bruciore e irrigidimento dello sfintere anale.

Le secrezioni sono meno evidenti e meno frequenti rispetto alle emorroidi interne. Il processo di defecazione con costipazione provoca sensazioni dolorose.

Con le emorroidi esterne appaiono spesso ragadi anali che aumentano la secrezione sanguinolenta. Le emorroidi esterne portano alla trombosi delle emorroidi.

Per il trattamento di emorroidi esterne utilizzare:

  • metodo minimamente invasivo;
  • trattamento conservativo;
  • intervento chirurgico

Un metodo a bassa invasività comporta l'uso della fotocoagulazione a infrarossi nelle prime fasi della malattia. Al 3 ° e 4 ° stadio viene eseguita la legatura con anelli di lattice. Poco dopo li analizzeremo in modo più dettagliato.

Trattamento conservativo - assunzione di farmaci in combinazione con un'alimentazione corretta e regolazione dell'attività motoria. Esistono diverse forme di farmaci per il trattamento delle emorroidi:

  • compresse (Detralex);
  • unguento (pomata Vishnevsky);
  • creme (Posterizan-forte);
  • gel (Troxevasin);
  • supposte rettali (sollievo);
  • anestetici locali (Menovazina).

Dagli immunomodulatori utilizzati frazione ASD - una soluzione per applicazione topica.

L'intervento chirurgico è riconducibile a quando altri metodi di trattamento si sono dimostrati inefficaci, così come l'esacerbazione della malattia e lo sviluppo di complicazioni, ad esempio, con la trombosi del nodo emorroidario. Durante l'operazione, viene rimosso un grumo di sangue venoso. La procedura dura non più di 15 minuti e non richiede un lungo recupero.

Come trattare le emorroidi esterne, determina il medico curante. La malattia non si presta a trattamenti indipendenti e può portare a effetti avversi.

Emorroidi interne

Tipo di emorroidi esterne ed interne in una sezione. Interno - interno, Esterno - esterno.

L'espansione della fila inferiore di vasi del retto porta alla formazione di emorroidi interne. Le emorroidi si formano sotto la pelle. La causa principale delle emorroidi interne: il ristagno di sangue negli organi della piccola pelvi.

Lo stadio iniziale della malattia può passare senza sintomi. Influenzare lo sviluppo della malattia può sollevare pesi, costipazione frequente, parto.

Per le emorroidi interne, l'abbondanza di spotting è caratteristica. Nelle fasi successive, i nodi emorroidali, nascosti all'interno, cadono.

Per il trattamento delle emorroidi interne vengono utilizzati gli stessi metodi usati per le emorroidi esterne: farmaci, metodi minimamente invasivi (criodistruzione e legatura di anelli di lattice), intervento chirurgico.

Se per il trattamento di emorroidi esterne può utilizzare la medicina tradizionale, quindi per i metodi interni domestici non utilizzare. La malattia viene spesso rilevata nelle fasi avanzate, quando è necessaria un'operazione chirurgica.

Determinare come trattare le emorroidi interne, è necessario con l'aiuto di uno specialista. Non automedicare per prevenire lo sviluppo di complicanze.

Trattamento delle emorroidi a casa

Come curare le emorroidi a casa? Analizzeremo i metodi noti di trattamento della medicina tradizionale e tradizionale.

Le prime 3 fasi della malattia non hanno indicazioni dirette per l'ospedalizzazione e l'intervento chirurgico, quindi possono essere curate a casa. Ci sono molti farmaci per il trattamento delle emorroidi. Nella fase iniziale della malattia, puoi usare rimedi popolari. Prima di iniziare il trattamento, consultare un proctologo.

A casa vengono utilizzati preparati locali: unguenti, creme, supposte. Questi farmaci allevia rapidamente i sintomi dolorosi. Prima di utilizzare questo o quel prodotto, leggere le istruzioni per l'uso.

Unguenti per le emorroidi

Gli unguenti sono adatti per il trattamento di emorroidi esterne. L'agente viene applicato alle emorroidi con un batuffolo di cotone. L'unguento ha una capacità di penetrazione profonda, quindi rimuove rapidamente i sintomi dolorosi.

Il farmaco è adatto per il trattamento di bambini e donne in gravidanza, dal momento che questa forma di dosaggio agisce localmente e viene ridotta al minimo nel sangue.

Proctosan, Relief, Posterizan e alcuni altri medicinali vengono rilasciati sotto forma di unguenti e supposte.

Candele di emorroidi

Le supposte sono la forma più popolare di farmaci per il trattamento delle emorroidi. Principio di azione delle supposte rettali - i componenti attivi agiscono direttamente sul fuoco infiammatorio. Sono prescritti per emorroidi sia interne che esterne.

La candela si ammorbidisce gradualmente sotto l'influenza della temperatura corporea, quindi il farmaco viene distribuito nel retto ed è parzialmente escreto dal corpo.

Unguenti e supposte sono usati per la terapia complessa, combinata con la dieta e l'attività motoria. Per scegliere il farmaco giusto, consultare un proctologo.

Rimedi popolari per le emorroidi

La medicina tradizionale offre metodi accessibili ed efficaci per il trattamento delle emorroidi. A giudicare dalle recensioni, i metodi di trattamento non tradizionali affrontano la malattia molto più rapidamente di quelli ufficiali. Molti dei trattamenti elencati di seguito sono in ogni casa. Analizziamoli in modo più dettagliato.

Le patate crude eliminano il prurito e il bruciore e accelera il processo di guarigione. Le patate grattugiate sono avvolte in una garza e applicate all'ano per 10 minuti.

Inoltre, dalle patate crude, vengono asportate supposte rettali, che vengono inserite nell'ano al mattino, alla sera e dopo ogni defecazione.

Comprime è usato per trattare la forma esterna di emorroidi. Il rimedio rimuove le sensazioni sgradevoli dopo la prima applicazione.

Le candele fatte di patate sciolgono efficacemente i nodi emorroidali. Il rimedio viene utilizzato anche per il trattamento di emorroidi croniche.

L'infusione di ortica e corteccia di olivello spinoso aiuta a rimuovere l'infiammazione, smette di sanguinare e rimuove il gonfiore. Le erbe sono insistite in proporzioni uguali per 20 minuti. L'infusione prende la metà del vetro fino a 4 volte al giorno.

Nel trattamento delle emorroidi, utilizzare anche il alpinista pochechuyny e achillea.

Nonostante l'alta efficacia della medicina tradizionale, consultare i metodi di trattamento non tradizionali con uno specialista.

Metodi dell'autore

La tabella presenta i metodi dell'autore per il trattamento delle emorroidi:

Trattamento delle emorroidi a casa nelle donne

Secondo le statistiche, le donne sono più propense degli uomini a vedere un medico quando compaiono i primi sintomi, che aiuta a fermare la malattia in una fase precoce.

Il meccanismo dell'apparizione delle emorroidi non è diviso per genere, ma ci sono specifiche cause della malattia, caratteristica solo per le donne. Ad esempio, durante la gravidanza, aumenta la pressione sugli organi pelvici, che porta al ristagno di sangue nei vasi venosi, al loro allungamento e alla formazione di nodi. A 2 e 3 trimestri, le emorroidi possono essere causate da costipazione frequente, che sono causate dalla pressione fetale sul retto.

Dopo il parto, una donna può anche iniziare a soffrire di questa malattia. Al momento dell'apparizione del bambino, la donna che partorisce è centinaia di volte più forte del solito atto di defecazione, che può provocare la comparsa di emorroidi.

Per il trattamento durante la gravidanza e nel periodo postpartum, gli agenti locali sono prescritti sotto forma di unguenti, creme e supposte. L'elenco dei farmaci ammessi per l'ammissione durante la gravidanza e l'allattamento è piccolo, quindi la medicina popolare viene in soccorso.

Per il trattamento utilizzare le infusioni di calendula e camomilla, olio di olivello spinoso e miele. Quando un bambino allatta al seno, è necessario prestare molta attenzione alla scelta dei farmaci, quindi prima di questo, assicurati di consultare uno specialista.

Trattamento di emorroidi a casa negli uomini

I rappresentanti del sesso più forte spesso rinviano la visita al medico alla comparsa dei primi segni della malattia, esacerbando così la condizione. Secondo le statistiche, l'incidenza di picco negli uomini è di circa 40 anni.

Più spesso, gli uomini soffrono di emorroidi a causa del lavoro pesante associato al sollevamento di carichi pesanti, ad esempio, caricatori, sollevatori di pesi. Il lavoro sedentario provoca anche la malattia. A rischio, autisti, impiegati.

Non solo un uomo adulto, o un adolescente può "guadagnare" emorroidi. Stile di vita sedentario, malnutrizione e fattori ereditari possono portare alla comparsa di questo disturbo in giovane età.

Il trattamento delle emorroidi negli uomini e nelle donne non è fondamentalmente diverso, anche se i rappresentanti del sesso più forte raramente ricorrono alla medicina tradizionale. Questo video ti introdurrà ai metodi di trattamento delle emorroidi negli uomini.

Prevenzione delle emorroidi

Rispettare i seguenti suggerimenti per la prevenzione delle emorroidi:

  • se durante il lavoro ti siedi per un lungo periodo, poi una volta all'ora fai delle pause per 5-10 minuti, muovi attivamente in questo momento;
  • eseguire regolarmente esercizi speciali per migliorare la circolazione del sangue negli organi pelvici;
  • per una seduta prolungata scegliere feci dure invece di morbide;
  • mangiare correttamente - includere più verdure nella dieta e ridurre il consumo di farina;
  • dopo ogni movimento intestinale, lavare con acqua fredda;
  • evitare l'ipotermia;
  • Non abusare di alcol, cibi piccanti o salati.

esercizi

Per la prevenzione delle emorroidi, esegui semplici esercizi:

  1. Stare dritti, incrociare le gambe e filtrare i muscoli dei glutei per 5-10 minuti. Ripeti l'esercizio 3-5 volte al giorno.
  2. Sdraiato sulla schiena, sollevare le gambe a turno per 3-5 minuti.
  3. Stare nella posizione del cane, porre l'accento sul palmo della mano, sui gomiti e sulle ginocchia. Abbassare il bacino in un modo e nell'altro, in modo che i glutei tocchino il pavimento. Fai 3 serie di 15-20 volte.

Complicazione di emorroidi

Se non tratti le emorroidi in tempo, puoi provocare lo sviluppo di complicazioni:

  1. Trombosi di emorroidi - si verifica a causa del ristagno di sangue nei vasi venosi. Questo aumenta il sanguinamento, c'è debolezza, vertigini e abbassa la pressione sanguigna.
  2. Anemia: una regolare perdita di sangue può portare all'anemia e, di conseguenza, alla carenza di ossigeno degli organi vitali. C'è un dolore crescente e il gonfiore aumenta.
  3. La paraprocitite è un'infiammazione purulenta del tessuto anale. La complicazione è accompagnata da un aumento della temperatura, debolezza generale e intossicazione del corpo a causa di un ritardo nella minzione e nella defecazione.
  4. Violazione del nodo emorroidario - può verificarsi a causa della riduzione dello sfintere anale durante l'atto di defecazione con il nodo caduto. Allo stesso tempo c'è un dolore acuto, un aumento del gonfiore e dell'infiammazione intorno all'anello anale. Lesioni possono portare a sanguinamento prolungato.
  5. Sanguinamento a lungo termine - durante la fase acuta della malattia può verificarsi un sanguinamento grave. Se entro un'ora non si ferma, allora devi chiamare un'ambulanza.

Che cosa accadrà se non tratterai le emorroidi

Più a lungo rimanderai la visita dal medico, più difficile sarà il trapasso della malattia. Non sperare che le emorroidi si dissolvano da sole. Questa malattia richiede un trattamento obbligatorio.

Esecuzione di emorroidi porta a una serie di complicazioni, di cui abbiamo parlato sopra. Spesso, sbarazzarsi di loro senza chirurgia non può. Le emorroidi senza un adeguato trattamento possono portare alla formazione di un tumore maligno.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Perché compare la bruciatura nell'ano dopo la defecazione?

Che a trattare

Bruciore all'ano dopo il movimento intestinale è un sintomo comune. Questa condizione può parlare della presenza di malattie veneree, infiammatorie, lesioni intestinali e tumori benigni....

Come rafforzare i vasi e le vene sulle gambe: stile di vita, farmaci e prodotti

Che a trattare

Nel nostro tempo, un problema serio è la malattia dei vasi sanguigni e delle vene sulle gambe: il ristagno di sangue e, di conseguenza, l'insorgere di vene varicose e trombosi venosa prima o poi accade nella maggior parte delle persone....