Flebologo è un dottore che cura le vene

Motivi

Da questo articolo scoprirete: chi è un flebologo e cosa tratta. A quali sintomi rivolgersi a lui, che nominerà o nominerà.

Flebologo è un medico specializzato in problemi di vena.

Cosa tratta il flebologo:

  • vene varicose (sulle gambe, sulle mani, sulle vene dell'esofago, sul bacino piccolo, ecc.);
  • flebite (infiammazione delle pareti venose);
  • trombosi venosa;
  • tromboflebite (processo infiammatorio in combinazione con la formazione di trombi, una frequente complicazione delle vene varicose);
  • ulcere trofiche sulla pelle (complicazione delle vene varicose).

Quando contattare un flebologo

Se hai un rischio maggiore di ammalarti di vene, vai dal dottore ogni anno o almeno ogni 2 anni.

A rischio sono:

  • persone il cui lavoro comporta un carico pesante sulle gambe o sollevamento pesi (insegnanti, ballerini, atleti, facchini, ecc...), così come quelli che tutti i giorni indossa scarpe col tacco alto;
  • impiegati (a causa di uno stile di vita sedentario);
  • le donne che partoriscono (più gravidanze e parto la donna ha sofferto, maggiore è il rischio di vene varicose del bacino e delle gambe);
  • persone con obesità;
  • coloro che hanno parenti diretti soffrono di malattie venose.

Inoltre, visitare il phlebologist immediatamente se si avvertono sintomi di problemi alle vene.

I segni principali che dovrebbero essere prestati attenzione vanno al flebologo:

flebologo

Nella maggior parte dei casi, chi conosce il flebologo, i pazienti sapranno già quando c'è un bisogno urgente di visitare questo specialista. La flebologia, come ramo della medicina, è concentrata nello studio delle malattie delle vene. Basandosi su questo, è possibile determinare approssimativamente il profilo del flebologo: è impegnato nella diagnosi e nel trattamento, nonché nello sviluppo di adeguate misure preventive contro le malattie venose.

La maggior parte dei problemi con le vene toccano le gambe, il che è comprensibile, perché hanno un carico significativo in quelle condizioni che dettano il modo di vivere moderno.

A causa del sistema di valvole venose e della specificità del tono muscolare, viene fornito il flusso sanguigno attraverso le vene, e se il tono muscolare è rotto o la funzione eseguita dalle valvole, allora, rispettivamente, si sviluppano malattie venose.

Se in termini generali considerare i sintomi associati a malattie del campo della flebologia, quindi tra questi, le seguenti sono le loro opzioni, che dovrebbero essere annotate. Quindi, è pesantezza e dolore alle gambe, aumento dell'affaticamento delle gambe, convulsioni (soprattutto convulsioni notturne), comparsa di asterischi vascolari, gonfiore (specialmente verso sera) e un evidente allargamento delle vene. Se le condizioni del paziente sono qualificate come trascurate, questa sintomatologia può essere integrata dall'apparizione di ulcere trofiche in lui.

Flebologo: cos'è questo trattamento specialistico?

Come abbiamo scoperto, questo specialista si occupa del trattamento di malattie in cui le vene sono danneggiate a causa di una violazione del meccanismo generale del flusso sanguigno per un motivo o per un altro. Individueremo le malattie che il flebologo tratta in un modo un po 'più specifico:

  • vene varicose e l'espansione delle vene causate da esso (vene varicose);
  • tromboflebite;
  • flebiti;
  • flebotromboz;
  • disordini post trombotici;
  • insufficienza venosa;
  • sanguinamento dalle vene varicose;
  • disturbi trofici.

Le vene varicose sono la causa più comune di trattamento dei pazienti per l'aiuto dello specialista che stiamo considerando.

Flebologo della reception: quando andare da questo specialista?

Le visite al flebologo sono necessarie sulla base dell'urgenza delle cause che predispongono a questa azione, così come dell'aspetto della sintomatologia corrispondente. Quindi, i motivi che possono determinare la necessità di una consultazione di phlebologist sulla presenza di fattori predisponenti sono i seguenti:

  • la gravidanza (in particolare, è necessario visitare un medico entro il periodo del secondo e terzo trimestre);
  • le persone, le peculiarità della loro attività professionale li costringono a una seduta costante (questo, a proposito, determina la probabilità non solo dello sviluppo delle vene varicose, ma anche delle emorroidi);
  • gli anziani, specialmente quelli che conducono uno stile di vita sedentario;
  • persone che sono dipendenti da sport sotto forma di uno sforzo fisico regolare (si noti che, sebbene il sollevamento sistematico e contribuisca ad un effetto positivo, che, in particolare, si riferisce al rafforzamento muscolare, non è così utile per le vene);
  • Persone con un reale problema di sovrappeso;
  • abuso di alcol e, in generale, l'esistenza di un insieme tradizionale di cattive abitudini;
  • dipendenza da cibi grassi e piccanti;
  • predisposizione ereditaria

Già sulla base dei fattori elencati (almeno uno di essi) c'è un'occasione per specificare dove il phlebologist prende e, di conseguenza, per visitarlo. Inoltre, di nuovo, vengono presi in considerazione i sintomi specifici del paziente, e sebbene alcuni di essi siano stati isolati inizialmente, li ripetiamo e li completiamo con ulteriori manifestazioni, il cui verificarsi richiede anche la visita di questo specialista.

  • dolore che appare lungo la superficie delle gambe;
  • frequente comparsa di un tale sintomo come pesantezza alle gambe;
  • convulsioni (soprattutto notturne);
  • l'apparenza di un'improvvisa sensazione di calore, centrata nei muscoli, il fattore precedente è la sostituzione del paziente della posizione precedentemente accettata del corpo;
  • gonfiore dei piedi;
  • una notevole secrezione delle vene sulla superficie della pelle, l'apparizione di una protrusione esplicita delle vene.

A proposito, i pazienti spesso credono che le vene varicose e le tromboflebiti siano tutte malattie che si verificano negli anziani. Tuttavia, l'opinione è errata e sempre più, in base alle caratteristiche dell'attività professionale e dello stile di vita, tali malattie sono diagnosticate e in giovane età. Inoltre, un fattore predisponente individuale a tale accelerazione dei processi nelle vene non è, per sua natura, una qualità molto buona delle pareti venose nei pazienti.

Inoltre è impossibile affermare categoricamente che le patologie venose sono solo un problema di persone che soffrono di determinati problemi di peso. In contrasto con questa visione, possiamo dire che anche le persone con peso normale, ma con rilevanza per le loro condizioni di lavoro o, ancora una volta, lo stile di vita, l'esperienza sullo sfondo dello stress spesso molto gravi e la congestione degli arti sono a loro come a seguito di sufficienti rilevanti domanda.

Tra l'altro, rappresentanti della bella metà dell'umanità ad affrontare i problemi di cui sopra in un paio di volte di più, spesso un problema che corrono, e non facilita il quadro generale dello Stato e, di conseguenza, è una causa importante per complicando ulteriormente il trattamento.

Buon flebologo: come definirlo?

Considerando il fatto che il flebologo tratta abbastanza seriamente la specificità della malattia, il problema di scegliere questo specialista è piuttosto serio nell'approccio ad esso. E 'importante notare che il trattamento delle vene varicose di rimedi popolari, così come l'attuazione delle varie misure di auto-medicazione, così come l'abbandono del trattamento come una necessità - tutto questo è inaccettabile, perché la comparsa di problemi in questo settore richiede un flebologo visita. Spesso eccezione escursione allo specialista, come, del resto, e le caratteristiche della malattia - tutto questo determina la necessità di avere un intervento chirurgico, perché è importante prendere in seria considerazione i problemi incontrati. Separatamente, notiamo che spesso lo stadio iniziale delle malattie venose nei casi frequenti esclude la possibilità di prestare attenzione alla sintomatologia a causa della sua assenza pratica, che, purtroppo, non è rara.

Quindi, torniamo alla domanda che ci interessa, che riguarda le caratteristiche della scelta del flebologo. Qui, come in qualsiasi altra sfera che implica una scelta, ci sono dei criteri per questo, sono conclusi nei seguenti paragrafi:

  • Istruzione. Flebologia è, soprattutto, un chirurgo, e quindi è importante assicurarsi che in realtà addestrato appositamente per questa specialità, vale a dire, "chirurgia", e idealmente - "Chirurgia Cardiovascolare". Non meno importante è il fatto che esso ulteriore specializzazione, che determinerebbe la possibilità di loro studi ultrasuoni (cioè ultrasuoni), perché si basa su questo metodo di diagnosi diagnosi viene effettuata sui risultati corrispondenti.
  • Esperienza lavorativa Considerando, ancora una volta, la necessità pratica del trattamento di alcune malattie dell'intervento chirurgico, è l'esperienza che può fungere da elemento di rinforzo nell'immagine collettiva di un "buon flebologo". Un punto importante è la possibilità di una conferma pratica degli interventi specialistici di successo da parte dello specialista selezionato. Sulla base di ciò, l'esperienza dell'ordine di 20 anni o più è una buona ragione per considerare un particolare specialista come specialista, adatto a una caratteristica riassuntiva interessante, per così dire.
  • Clinica. Dove il flebologo sta prendendo non è meno importante nell'attività dello specialista in questione, quindi, quando si sceglie un flebologo, si dovrebbe anche tener conto di dove, rispettivamente, conduce la ricezione. Naturalmente, è preferibile che, in combinazione con i criteri di selezione sopra discussi, il medico prenda le condizioni di una clinica specializzata equipaggiata con campioni di attrezzature moderne. Allo stesso tempo, è possibile utilizzare i metodi dell'autore nel trattamento della malattia, che sarebbe più probabile ottenere un'efficacia adeguata. Di conseguenza, se si hanno vene varicose, il flebologo sarà in grado di offrire un'opzione di trattamento più flessibile su questa base e, di conseguenza, di implementarlo più tardi nella pratica.

Naturalmente, questi sono lontani da tutti i punti, tuttavia, nonostante la loro ovvietà, la loro allocazione non sarà superflua se decideste seriamente di affrontare la soluzione del problema esistente.

Diagnosi di un flebologo: cosa include

In conclusione, ci soffermeremo su alcuni punti specifici relativi ai metodi diagnostici. Il flebologo può utilizzare i seguenti metodi diagnostici, se necessario:

  • dopplerografia ad ultrasuoni (abbreviata - UZDG);
  • scansione fronte-retro;
  • ecografia angiografica (abbreviata - USAS);
  • venografia;
  • flebomanometriya;
  • flebostsintigrafiya.

Dottore in flebologia - chi è questo e cosa guarisce?

Nella maggior parte dei casi, ciò che il flebologo tratta e chi è, le persone lo scoprono solo quando c'è un bisogno urgente di fissare un appuntamento con un determinato specialista. Nonostante il fatto che la flebologia sia una branca "stretta" dell'angiologia, è una specializzazione medica abbastanza ampia. Cosa fanno i flebologi? Sono specializzati nella diagnosi della condizione delle vene, sviluppano regimi di trattamento e prevengono anche l'insorgenza e la progressione di varie patologie linfatiche e venose. I medici-flebologi sono gli stessi chirurghi vascolari. L'unica differenza è che sono specializzati nelle vene varicose e in altre malattie delle vene degli arti inferiori.

Quali malattie sono trattate da un flebologo?

I flebologi trattano le seguenti malattie:

  • flebiti;
  • tromboflebite;
  • vene varicose;
  • flebotrombosi;
  • disturbi traumatici;
  • insufficienza venosa cronica (CVI);
  • trombosi;
  • ulcere trofiche e altre patologie.

Perché è importante contattare un flebologo in tempo?

Il sangue circola nel corpo in una direzione strettamente definita in un ciclo chiuso. Dal movimento inverso è protetto da valvole di sicurezza. Se cominciano a funzionare in modo improprio, il sangue sotto l'azione della gravità si attarda nella parte inferiore del corpo, principalmente nelle gambe. Di conseguenza, le pareti delle navi possono perdere il loro tono e deformarsi. Questo è il caso delle vene varicose e del loro ispessimento. A causa della violazione in queste aree della circolazione sanguigna nel tempo, i vasi possono diventare infiammati, il che può portare a flebiti. Prima di tutto, la patologia si manifesta sulle gambe, all'inguine. Il rallentamento del flusso sanguigno e il danneggiamento delle pareti dei vasi sanguigni possono portare a coaguli di sangue. Se uno di loro si interrompe, quindi con un flusso sanguigno, può entrare nei polmoni attraverso le giuste camere del cuore o della vena cava inferiore. Questo, a sua volta, può causare tromboembolismo (blocco) delle arterie polmonari e portare alla morte. Questo è il motivo per cui è molto importante contattare il phlebologist in tempo.

Qual è la differenza tra un chirurgo vascolare e un flebologo

Quando diventa necessario fissare un appuntamento con un medico che tratta le malattie venose, sorge la domanda sulla differenza tra un flebologo e un chirurgo vascolare (un angiosurgeon). Alcuni credono che non ci sia differenza. Tuttavia, vale la pena capire la differenza nella specializzazione di questi medici. Un angiosurgeon è trattato allo scopo di effettuare la terapia per malattie vascolari congenite o acquisite dell'intero organismo. E cosa cura il medico del flebologo? Si specializza nelle patologie vascolari degli arti inferiori e nelle complicanze ad esse associate (ad esempio le ulcere trofiche). Quindi, se si contatta un varicose dell'arto inferiore per un angiosurgeon, molto probabilmente lo reindirizzerà al flebologo.

Quando potrebbe essere necessario aiutare un flebologo

Per evitare gravi conseguenze, è necessario fissare un appuntamento con il medico in modo tempestivo e iniziare la terapia. L'automedicazione non è solo inefficace, ma a volte anche pericolosa. Solo uno specialista qualificato può prescrivere un metodo di trattamento adeguato a questa condizione. Quindi, il flebologo dovrebbe essere consultato in presenza dei seguenti sintomi:

  • pesantezza alle gambe, grave affaticamento dopo aver camminato;
  • i crampi muscolari del polpaccio, particolarmente spesso manifestati durante la notte;
  • gonfiore dei piedi;
  • aumento visivo di vene;
  • dolore e bruciore alle gambe;
  • la comparsa di asterischi vascolari e di vasi blu o rossi visibili sotto la pelle.

Chi può cadere nel gruppo a rischio di malattie flebologiche

Particolarmente attenti alla salute dovrebbero essere quelli che sono a rischio:

  • Persone i cui parenti soffrono di malattie ereditarie delle navi venose;
  • gli anziani;
  • Persone che conducono uno stile di vita sedentario;
  • persone le cui attività professionali sono collegate a una seduta costante;
  • persone che abusano di alcol e hanno altre cattive abitudini;
  • le donne incinte (in particolare, consultare un medico è raccomandato nel secondo-terzo trimestre);
  • Persone la cui attività professionale è associata a un pesante fardello sulle gambe;
  • persone che hanno un problema di eccesso di peso.

Cosa fa il flebologo?

All'inizio della procedura il flebologo parla con il paziente. Scoprirà quali sono i reclami e quando sono apparsi per la prima volta. Il medico può chiedere informazioni sulla professione del paziente e chiarire informazioni su altri fattori che potrebbero portare all'insorgenza della malattia. Dopo di ciò, il medico effettua un esame. Sente i suoi piedi e determina se ci sono gonfiori, vene venose dilatate. Quindi, per una diagnosi accurata, il flebologo può fare riferimento alla diagnosi.

Diagnosi di malattie flebologiche

Come per molte altre malattie, la diagnosi tempestiva è molto importante. Se identifichiamo la malattia delle vene degli arti inferiori in una fase precoce, sarà molto più facile farcela. Quindi, il medico può prescrivere i seguenti esami: coagulogramma, tomografia computerizzata a spirale, angiografia a scansione, flebografia a contrasto ai raggi X. Ciò consente di valutare la qualità del flusso sanguigno e determinare la natura delle patologie vascolari. Tenendo conto dei risultati dell'esame e della gravità della malattia, il flebologo nominerà i metodi di trattamento necessari e la successiva riabilitazione.

Il centro flebologico "Antireflux" è un'istituzione medica specializzata che cura le patologie varicose e post-trombotiche, nonché altre patologie del sistema venoso e linfatico

Abbiamo qualificato flebologi. Non solo trattano le vene stesse, ma eliminano anche le cause che le hanno provocate e svolgono anche l'intero complesso di misure mirate alla riabilitazione dei pazienti. I medici che lavorano nel nostro centro eseguono tutti i tipi di trattamento chirurgico e minimamente invasivo delle malattie vascolari. Usano un approccio personale a tutti, poiché la specificità del sistema circolatorio e le caratteristiche dell'infiammazione delle navi in ​​tutti i pazienti sono individuali.

Come fissare un appuntamento

Per arrivare al medico-flebologo nel centro medico "Antireflux", premere il pulsante "Autoregistrazione alla reception" nell'angolo in alto a destra della pagina. Quindi compilare un breve modulo di informazioni. Per fare questo, inserire in esso tutte le informazioni necessarie: nome, numero di contatto, data conveniente e ora di ammissione, e scegliere una clinica dove sarà conveniente sottoporsi all'esame. Inoltre, è possibile fissare un appuntamento con un flebologo chiamando qualsiasi telefono dalla sezione "Contatti". I nostri esperti specificheranno i prezzi, parleranno dei termini di pagamento e risponderanno a tutte le domande di interesse.

Flebologo - chi è, e quando vedere un dottore?

Flebologia è il dipartimento di chirurgia vascolare, che si occupa della cura delle malattie delle vene degli arti inferiori. La domanda, flebologa - chi è, è interessata a coloro che hanno problemi in questo settore, che sono soggetti ad eliminazione immediata al fine di evitare complicazioni e deterioramento del benessere.

Flebologo - chi è questo e cosa guarisce?

A proposito di questo specialista, molti imparano, solo avendo incontrato malattie delle vene degli arti inferiori. Un flebologo è uno specialista che conduce un esame, diagnostica una malattia e nomina un trattamento appropriato per ogni singolo caso. Le malattie che questo medico tratta stanno guadagnando slancio negli ultimi anni, quindi è importante non solo cercare aiuto in tempo, ma anche conoscere le misure preventive.

Chi è un dottore in flebologia, cosa fa?

Considerando più dettagliatamente cosa sta facendo il flebologo, bisogna prima capire la specializzazione e l'orientamento. Il flebologo è un chirurgo vascolare, cioè uno specialista in un profilo stretto che tratta solo le vene degli arti inferiori. Il suo ambito di attività include l'esame del paziente per identificare una malattia correlata al suo profilo e un ulteriore trattamento. Se si considera la diagnosi con più attenzione, ciò che il flebologo fa per rilevare la malattia, contiene diversi metodi:

  1. Angioscansione ultrasonica delle vene. Questo è un metodo semplice che è necessario solo per rilevare i coaguli di sangue nelle navi più grandi.
  2. Dopplerografia ad ultrasuoni del flusso venoso e delle vene. Una versione migliorata dell'ecografia delle vene aiuta a determinare non solo lo stato dei vasi, ma anche quanto essi hanno un flusso sanguigno intenso.
  3. Flebanomometriya. Utilizzando questo metodo, la pressione sanguigna viene misurata su pareti venose in stati diversi. Questo metodo aiuta lo specialista a scegliere correttamente il tipo di manipolazione chirurgica.
  4. Flebostsintigrafiya. In questo caso, i metodi introducono radionuclidi sicuri nel flusso sanguigno e viene osservata la loro luminescenza. Questo aiuta a determinare lo stato del microcircolo, la presenza di placche e il lume nelle vene.
  5. Scansione duplex delle vene. Questo è il metodo più informativo in base al quale vengono diagnosticate le malattie e vengono determinate le condizioni di valvole, vasi e la qualità del flusso sanguigno in esse.
  6. Venografia. Conducendo la flebografia, si introduce un contrasto nel sangue e si fanno i raggi X. Il metodo mostra ispessimento e restringimento delle pareti venose.

Cosa tratta il flebologo?

L'elenco delle malattie che rientrano nella categoria, che è coinvolta nella flebologia, è ampio. Flebologo - chi è questo, abbiamo capito, ma c'è anche un chirurgo vascolare - questo è colui che si occupa del trattamento di tali problemi con le vene degli arti inferiori:

  • insufficienza venosa, che ha una forma cronica;
  • tromboflebite;
  • flebiti;
  • vene varicose;
  • forme acute di trombosi venosa;
  • ulcere trofiche di localizzazione molto diversa;
  • sanguinamento venoso;
  • "Elefante" delle gambe (linfonodo);
  • malattia post-trombotica;
  • vene varicose intradermiche (dilatazioni sottocutanee, asterischi e maglie venose);
  • tromboembolismo dell'arteria polmonare.

Quando contattare un flebologo?

Il flebologo aiuterà con certe menomazioni del benessere a comprendere la loro natura e prescriverà una terapia completa se l'indirizzo del paziente fosse all'indirizzo. Conoscendo il flebologo - chi è e quali malattie si cura, con i sintomi descritti di seguito, è possibile fissare senza indugio un appuntamento con questo specialista.

  • frequenti crampi notturni degli arti inferiori;
  • Le gambe scure appaiono sulle gambe;
  • se ci sono reti vascolari e asterischi;
  • gonfiore, stanchezza, pesantezza alle gambe e dolore;
  • Se il tessuto sottocutaneo è marcatamente compattato;
  • Nodi visibili e estensione venosa sulle gambe;
  • un'insolita sensazione di calore nei muscoli delle gambe dopo uno sforzo fisico minore o dopo un cambio di postura.

C'è una categoria di persone che vengono mostrate visitando questo medico anche senza la presenza dei sintomi sopra elencati, al fine di prevenire e identificare i problemi di vena nel loro stato embrionale.

  • se in una famiglia qualcuno aveva malattie venose;
  • in presenza di eccesso di peso;
  • amanti del cibo grasso e piccante;
  • gravidanza (2-3 trimestre);
  • coloro che sono regolarmente sottoposti a stress fisico;
  • coloro che conducono uno stile di vita sedentario;
  • persone anziane che non si muovono abbastanza;
  • abusare di alcol e avere altre cattive abitudini.

Come è l'appuntamento del flebologo?

Molti che vanno a vedere questo dottore per la prima volta sono interessati a come il chirurgo vascolare sta ricevendo. La prima cosa da cui iniziare è la raccolta di informazioni dettagliate sul paziente e l'anamnesi. Per fare ciò, è necessario ricordare il massimo di informazioni e sintetizzarlo meglio per non perdere nulla alla reception.

  1. Quando e come è apparso il primo sintomo, come si sono manifestati e in quali circostanze?
  2. Quali fattori hanno influenzato i sintomi positivamente o negativamente?
  3. Che cosa ha fatto il paziente, ha usato qualche medicina?

Come viene eseguito l'esame da un chirurgo vascolare?

Il flebologo e chi è l'uragano vascolare, abbiamo preso in considerazione, ma sarà utile avere un'idea di come l'esame sia condotto da un flebologo per prepararlo fisicamente e moralmente. Si consiglia di eseguire i test e i test necessari prima di prenderlo, in modo che la ricezione di un flebologo possa dare risposte più complete alle domande, compresa la diagnosi:

  • tempo parziale di tromboplastina attivato (APTT);
  • test del tempo di protrombina;
  • atteggiamento normalizzato internazionale (INR);
  • indice di protrombina (PTI);
  • fibrinogeno.

Dato che lo specialista eseguirà un esame esterno (fisico), è necessario prepararlo adeguatamente, specialmente nel piano igienico: fare una doccia o un bagno, indossare biancheria e vestiti puliti, mettere i piedi in ordine. Ciò contribuirà ad evitare sentimenti di vergogna o imbarazzo e non causerà spiacevoli sensazioni nel medico che conduce l'esame.

Quali operazioni sono eseguite da un chirurgo vascolare?

Quando il paziente si deteriora, quando la terapia farmacologica è impotente, il flebologo del chirurgo vascolare effettua interventi chirurgici. Non sono sempre le solite operazioni, ma i metodi delicati:

  1. Obliterazione / ablazione a radiofrequenza (RFO). Con questo metodo, un elettrodo speciale viene trattato con una nave dall'interno, che aiuta a sbarazzarsi di patologie.
  2. Scleroterapia. Introdurre uno speciale farmaco sclerosante, che aiuta a sbarazzarsi di piccole reti vascolari.
  3. Trattamento laser (EVLK - coagulazione laser endovenosa delle vene degli arti inferiori). Questo metodo comporta una puntura della vena e l'introduzione di un laser, che aiuta ad eliminare le formazioni dolorose.
  4. Flebectomia tradizionale. Questa è la rimozione di vene e affluenti attraverso le tacche.

Consiglio phlebologist

Il consiglio che un flebologo può dare aiuterà non solo nel trattamento delle malattie, ma anche per prevenire il loro aspetto. Le misure preventive, in particolare per il gruppo a rischio, sono una condizione indispensabile per mantenere la salute vascolare, in questo caso, le vene degli arti inferiori. In presenza di malattie, tale consulenza aiuterà a non aggravare la situazione e ad adottare misure per promuovere una pronta guarigione.

Consigli flebologo per le vene varicose

Per coloro che hanno vene varicose, le raccomandazioni di un flebologo per varicose possono aiutare ad alleviare la condizione e accelerare il processo di recupero.

  1. Troppo tempo per stare in piedi è molto dannoso, quindi se non c'è altra via d'uscita, dovresti provare a camminare ogni 30 minuti.
  2. Lanciare periodicamente i piedi aiuterà a migliorare il deflusso.
  3. Quando si è seduti, le gambe dovrebbero essere posizionate su una collina di 15-20 cm e in nessun caso si dovrebbe gettare un piede sui piedi.
  4. È utile organizzare una doccia di contrasto per le navi, che contribuisce al loro rafforzamento.
  5. Scarpe con tacchi alti, stretti e scomodi, sono i migliori amici delle vene varicose.
  6. Se hai un eccesso di peso, devi cercare di liberartene, per ridurre l'eccesso di peso sulle gambe.
  7. È necessario osservare il bilancio idrico per evitare l'ispessimento del sangue.
  8. Hai bisogno di mangiare in modo da evitare la stitichezza, che contribuisce alla comparsa di vene varicose.
  9. L'eccessivo consumo di alcol e fumo contribuisce alla comparsa di vene varicose.

Consigli flebologo per tromboflebiti

Raccomandazioni flebologo per una malattia come la tromboflebite, sono simili nel caso di vene varicose, quindi il consiglio sarà ridotto alla realizzazione di esercizi e raccomandazioni che contribuiscono alla prevenzione della malattia.

  1. Esercizio "betulla" è un'eccellente prevenzione, quindi si consiglia di eseguire regolarmente.
  2. Con frequente gonfiore degli arti inferiori, si consiglia di mettere un rullo di notte sotto i piedi.
  3. Gli esercizi di flessibilità migliorano la circolazione sanguigna e aumentano l'elasticità di muscoli, legamenti e vasi sanguigni.
  4. In qualsiasi momento opportuno, si consiglia di eseguire una rotazione circolare con arresti in senso antiorario.

Recupero delle vene - consiglio flebologo

Ci vuole un sacco di tempo per ripristinare le vene, ma tutto è possibile se si affronta il problema in modo completo. È possibile e necessario utilizzare il miglior consiglio venotonico - flebologo in questo caso ridotto ad una lista di rimedi efficaci che vengono utilizzati sia per il trattamento che per la prevenzione.

Flebologo - che tipo di specialista è questo e quali patologie tratta?

Il flebologo è un esperto strettamente specializzato, la cui competenza comprende l'individuazione tempestiva, l'efficacia della prevenzione e il trattamento di qualità delle patologie venose degli arti inferiori. In caso di emergenza, questo medico può affrontare malattie delle vene nelle sue braccia e in generale in tutto il corpo. Un flebologo può avere un profilo chirurgico o terapeutico.

Poiché la flebologia si occupa delle malattie delle vene che entrano nel sistema generale dei vasi del corpo, agisce come parte integrante di una specialità medica più ampia: l'angiosuria. Pertanto, un flebologo può diventare solo un chirurgo vascolare (angiosurgeon), raramente un chirurgo ordinario che ha ricevuto la specializzazione appropriata.

Quali malattie tratta il flebologo

Gli interessi professionali del flebologo includono l'individuazione, la terapia e la prevenzione di qualsiasi disturbo strutturale o funzionale del sistema venoso degli arti inferiori. Si occupa di malattie del sistema venoso cronico e acuto. E anche (a prescindere dal profilo), se necessario, fornire assistenza medica di emergenza in condizioni urgenti, come l'embolia polmonare. Tuttavia, la principale direzione dell'attività del flebologo è precisamente le malattie congenite o acquisite dei vasi venosi che si trovano sui loro piedi:

  1. Insufficienza venosa del decorso cronico.
  2. Displasia venosa.
  3. Flebite e tromboflebite.
  4. Vene varicose sulle gambe, comprese quelle complicate da ulcere trofiche o sanguinamento venoso.
  5. Trombosi.
  6. Manifestazioni e malattie post-trombotiche.
  7. Linfadema: la cosidetta gamba dell'elefante.
  8. Teleangiectasia e varicose reticolari, cioè forme lievi della malattia, che si esprimono nell'aspetto di persistenti difetti estetici - una rete venosa blu, asterischi.

Perché è importante contattare il flebologo in tempo

È noto che il sangue circola nel corpo in una particolare direzione e in un cerchio. Il movimento inverso è impossibile, per questo le valvole di sicurezza si incontrano. Se smettono di funzionare normalmente, il sangue indugia nella parte inferiore del corpo, in particolare negli arti inferiori. Ciò è dovuto alla forza di attrazione.

A causa del ristagno regolare del sangue, del carico eccessivo, le pareti delle navi perdono la loro forma normale, si allungano, si espandono, si deformano. Questa condizione è chiamata vene varicose. Quindi inizia la complicazione delle vene varicose - infiammazione acuta o cronica dei vasi - flebiti. Il rallentamento della circolazione sanguigna in combinazione con la flebite provoca la formazione di trombi. Uno di loro può in qualsiasi momento venire via, insieme al sangue per raggiungere i polmoni, causando un blocco delle arterie polmonari.

Inoltre, la cattiva condizione delle pareti vascolari diventa una causa dei disordini del tessuto trofico, l'insorgere di ulcere trofiche, dalle quali è molto difficile liberarsi e anche le lesioni necrotiche. Pertanto, ignorare i problemi con le vene in ogni caso impossibile.

Quando cercare consiglio da flebologo - sintomi di malattie

Una persona dovrebbe pensare alla necessità di consultare un flebologo in caso di seguenti sintomi:

  1. Crampi e spasmi delle gambe durante il sonno.
  2. Convulsioni dopo una lunga o pesante attività fisica, facendo sport.
  3. Una sensazione improvvisa di aumento della temperatura locale nei muscoli degli arti inferiori.
  4. Pesantezza, disagio, pressione nelle gambe - a riposo o durante l'attività fisica, ad esempio, dopo una breve camminata.
  5. Gonfiore dei tessuti, gonfiore, un aumento significativo delle dimensioni (nella circonferenza) degli arti inferiori.
  6. Eventuali anomalie nella condizione delle vene, visibili visivamente o rilevabili durante la palpazione - protrusione delle vene, comparsa di puntini bluastri, maglie o asterischi, sigilli e noduli.
  7. Dolore alle gambe, sensazione di bruciore e prurito.

Esiste anche un gruppo a rischio di malattie flebologiche, che includono:

  • Le persone anziane
  • Donne nel secondo e terzo trimet di avere un figlio. E anche le donne che indossano costantemente scarpe strette con tacchi alti e vestiti attillati.
  • Persone che hanno una predisposizione genetica alle patologie dei vasi venosi. Cioè, persone i cui parenti stretti hanno patologie congenite delle vene degli arti inferiori.
  • Le persone che conducono uno stile di vita sedentario e sedentario - spesso lavorano a lungo al computer, si rilassano sul divano.
  • Le persone, a causa delle loro attività professionali, hanno un carico pesante sui loro piedi.
  • Le persone che hanno cattive abitudini (fumo e dipendenza da bevande alcoliche) consumano costantemente cibi grassi e fritti.
  • Le persone con diabete, obesità o un significativo eccesso di peso corporeo.

Come scegliere il miglior flebologo, come prendere un appuntamento

Anche affidarsi esclusivamente ai consigli e ai metodi della medicina tradizionale in questa materia è pericoloso. Ad esempio, un metodo così popolare per trattare la varicosi, come l'irudoterapia, agisce in modo sintomatico, ma nel tempo la malattia ritorna in una fase ancora più trascurata. Pertanto, l'appello al flebologo è inevitabile. E qui è importante non sbagliare con la scelta (si è seduto, ovviamente, il paziente ce l'ha).

Quando si sceglie uno specialista è necessario partire da tali criteri:

  1. Dal momento che il flebologo può diventare solo un chirurgo, è necessario assicurarsi che il medico dopo aver ricevuto l'educazione medica, passato internato o stage in chirurgia, e meglio - chirurgia cardiovascolare. Poi ha ricevuto la qualifica di flebologo (dopo aver superato i corsi di formazione speciali). Un ulteriore vantaggio è che il medico ha una specializzazione, che consente di condurre gli ultrasuoni.
  2. Esperienza lavorativa anche il dottore ha un grande significato. Condurre interventi chirurgici di successo, 15-20 anni di esperienza professionale, l'introduzione dei propri metodi di diagnosi e terapia delle patologie venose - è un potente phlebologist come candidato per la "posizione" del medico curante.
  3. Luogo di lavoro attuale, cioè, un'istituzione in cui un medico può ricevere ed esaminare i pazienti. A seconda dell'istituzione medica in cui opera il medico, anche la qualità, la completezza della diagnosi e il trattamento possono cambiare. Cliniche flebologiche di profilo moderno o miele policlinico privato. le istituzioni hanno attrezzature innovative. I loro impiegati usano metodi di diagnosi avanzati o dell'autore e terapie minimamente invasive.

Se il paziente non ha scelta di un medico in relazione alle condizioni finanziarie o alla posizione geografica, è sufficiente contattare il terapeuta del distretto. Il medico darà la direzione appropriata, dopo di che il paziente dovrebbe fissare un appuntamento per una consulenza con un flebologo che lavora in un centro diagnostico regionale o regionale.

Come il phlebologist riceve i metodi di diagnosi?

Preparazione per l'esame primario da un flebologo:

  • Ricorda e annota tutto ciò che riguarda i sintomi della malattia - quando c'è stata una prima volta, con quale frequenza e in quali condizioni si presentano, l'intensità e la natura delle sensazioni sgradevoli, che aiuta ad alleviare la condizione.
  • Preparare tutte le cartelle cliniche disponibili a portata di mano.
  • Indossare abiti comodi che siano facili da rimuovere durante l'ispezione, biancheria intima pulita e non trasparente.

La reception del flebologo inizia con anamnesi. Cioè, il medico nella conversazione con il paziente riceve tutte le informazioni di cui ha bisogno per la diagnosi corretta. Il flebologo farà domande sui sintomi, i reclami, lo stile di vita, le caratteristiche dell'attività professionale, la qualità della nutrizione, l'attività fisica del paziente.

Dopo questo, il medico procede a esame visivo e palpazione del paziente. Valuta la condizione della pelle, il loro colore, l'elasticità. Trova ed esamina tutti i sigilli, gonfiori, noduli. Durante l'esame, il medico chiede al paziente di prendere certe pose, sedersi, sdraiarsi sul divano. Viene anche stimato il battito delle arterie radiali.

Dopo questo, il medico può condurre una dettagliata diagnosi di vene profonde. Per fare ciò, applica diversi test speciali ("mini-esperimenti" indolori e sicuri sul paziente). A tale scopo, un laccio emostatico o bendaggio elastico viene applicato all'arto del paziente e il paziente viene riportato in questo stato per eseguire determinati movimenti o semplicemente rimanere immobile:

  1. Il test Delbe-Paters mostra la qualità della ridistribuzione del sangue dalle vene comunicative alle vene profonde.
  2. Il test di Sheinis o Troyanov-Trendelenburg consente di diagnosticare la patologia delle valvole.
  3. Un campione di Prett - consente di stabilire la presenza o l'assenza di problemi con le vene profonde.

Dopo questo, lo specialista può programmare procedure diagnostiche aggiuntive:

  • Ultrasuoni o ultrasuoni con dopplerografia.
  • Un esame del sangue per la qualità della coagulazione è un emostasiogramma.
  • Analisi del sangue e delle urine (clinica generale e biochimica).
  • Esame sierologico del sangue.
  • Spettro lipidico.
  • Test per tromboflebiti.
  • Polarografia.
  • Flebomanometriya.
  • Flebostsintigrafiya.
  • Tomografia computerizzata o risonanza magnetica.
  • Angiografia a raggi X.
  • Elettrocardiogramma.
  • Scansione duplex

Il medico fa una diagnosi, dati i dati degli studi di laboratorio e dell'hardware. A seconda della natura del quadro clinico, dello stadio della malattia, dell'età e delle caratteristiche fisiologiche del paziente, è prescritto un trattamento conservativo o chirurgico.

I metodi di trattamento che vengono utilizzati dai flebologi

Il trattamento conservativo o terapeutico delle patologie delle vene degli arti inferiori è finalizzato principalmente a prevenire la malattia, bloccandone la progressione, riducendo la probabilità di complicanze. Include:

  1. Dieta razionale
  2. Normalizzare il modo di vivere.
  3. Una serie di esercizi fisici volti a migliorare la circolazione sanguigna.
  4. Tecniche di fisioterapia, ad esempio, massaggio.
  5. Indossare biancheria da compressione.

Di farmaci prescrivono in modo che possano migliorare la struttura, la condizione, la funzione delle vene:

  • Venotonics - farmaci che migliorano la struttura e le condizioni dei vasi sanguigni, intensificano la circolazione sanguigna. Inoltre aiutano a ridurre il gonfiore, prevenire i crampi, ridurre il dolore e la sensazione di bruciore.
  • I corticosteroidi sono farmaci che appartengono al gruppo ormonale. Promuove una diminuzione dell'intensità del processo infiammatorio e il restringimento dei vasi.
  • Anticoagulanti e antiaggreganti - riducono la probabilità di coaguli di sangue. Migliorano la circolazione sanguigna, arrestano l'infiammazione, anestetizzano e normalizzano la temperatura corporea.
  • Farmaci antipiastrinici - rimuovere i coaguli di sangue che si sono già verificati, prevenirne l'emergere di nuovi.
  • Farmaci antiinfiammatori non steroidei: fermano l'infiammazione e riducono l'intensità della sindrome del dolore.
  • Vitamine - rafforzare l'immunità, stabilizzare i processi metabolici, prevenire l'ulteriore sviluppo della malattia. E inoltre normalizza l'emoglobina, la coagulabilità e la qualità del sangue - regola il livello dei leucociti e delle piastrine.

In questo video, un flebologo racconta l'efficacia della terapia conservativa e gli ultimi metodi di trattamento chirurgico delle malattie venose:

Nel caso in cui la malattia sia passata allo stadio critico o la terapia conservativa non dia il risultato desiderato, si applica il trattamento chirurgico, compreso il risparmio, minimamente invasivo:

  • L'obliterazione a radiofrequenza è un metodo di terapia in cui una nave viene processata dall'interno mediante un elettrodo speciale.
  • Scleroterapia, ozonoseroterapia, micro-scleroterapia - l'introduzione di un agente sclerosante che aiuta ad eliminare le piccole reti vascolari.
  • EVLK, cioè coagulazione laser endovenosa - una puntura delle vene dell'arto inferiore con la successiva introduzione di un laser che elimina i focolai patologici.
  • Flebectomia - il metodo tradizionale di trattamento chirurgico, in cui viene rimossa la parte della vena attraverso un'incisione.
  • La trombectomia è una vena di plastica con la rimozione di coaguli di sangue, seguita dalla nomina di farmaci anticoagulanti.
  • Angioplastica con palloncino

La scelta di un metodo terapeutico è di competenza del phlebolg e dipende dal quadro clinico e dalle capacità tecniche di un particolare istituto medico

Il flebologo è uno specialista in un profilo ristretto. Se un paziente ha qualche patologia del sistema venoso, può consultare un chirurgo o un chirurgo vascolare. Tuttavia, se il problema si è verificato nella zona degli arti inferiori - gambe, bacino piccolo, inguine, il chirurgo invierà molto probabilmente il paziente a uno specialista più specializzato - il flebologo.

I flebologi del "vecchio carattere" nel trattamento dei pazienti di solito usano metodi chirurgici di terapia. E i giovani specialisti più progressisti cercano di ricorrere, se possibile, a un trattamento conservativo moderno. E se questo è inappropriato, come accade nella maggior parte dei casi della malattia, a metodi chirurgici minimamente invasivi e poco traumatici per "salvare" i pazienti.

chirurgo flebologo

Chirurgo-flebologo è un medico qualificato che studia i sintomi del danno al flusso sanguigno e il trattamento delle malattie venose. Prendiamo in considerazione le malattie trattate dal chirurgo-flebologo, i metodi di diagnosi utilizzati dal medico durante il lavoro, nonché i consigli e le raccomandazioni sulla conservazione della salute.

Il chirurgo-flebologo diagnostica, cura e conduce anche la profilassi delle lesioni del flusso sanguigno e delle vene (vene varicose, displasia delle vene e tromboflebiti). Nel suo lavoro il medico usa sia metodi chirurgici di trattamento, sia tecniche non chirurgiche. I pazienti che sono trattati con la malattia varicosa dovrebbero ricordare che oggi non ci sono metodi che potrebbero aiutare a ripristinare la precedente elasticità delle vene. Ecco perché l'obiettivo del chirurgo-flebologo non è solo la rimozione delle vene, che rovinano l'aspetto delle gambe, ma anche la normalizzazione della circolazione sanguigna.

Chi è un flebologo?

Chi è un flebologo-chirurgo è la prima domanda di pazienti che ricevono un rinvio a questo medico. Il chirurgo-flebologo è uno specialista che si occupa del trattamento delle patologie venose degli arti inferiori. Tipicamente, il chirurgo-flebologo è contemporaneamente chirurgo vascolare o generale. Quando si rivolge a un tale specialista, è molto importante sapere quale tipo di trattamento usa il medico. Può essere una tecnica classica che comporta operazioni chirurgiche con numerose suture e incisioni o metodi moderni di trattamento delle vene varicose che non lasciano cicatrici e problemi estetici.

Il chirurgo-flebologo analizza le caratteristiche individuali del decorso delle malattie e seleziona il metodo di trattamento più sicuro ed efficace. Per fare questo, il medico esegue la scansione duplex ultrasonica delle vene sulle gambe e poi fa un piano di riabilitazione.

Quando dovrei andare da un flebologo?

Quando dovrei andare da un flebologo e da una sintomatologia, quali malattie richiedono un intervento medico immediato? Diamo un'occhiata alle principali malattie delle vene, che richiedono un trattamento immediato.

  • Sensazione di pesantezza alle gambe e gonfiore delle gambe: di solito tale sintomatologia è il segnale del corpo sui problemi del flusso sanguigno. Se al momento di non prestare attenzione a questi sintomi, presto si svilupperanno in vene varicose o altre patologie vascolari.
  • Vene espanse e vene varicose - non solo causano disagio estetico, ma anche sensazioni dolorose. Tali sintomi possono essere accompagnati da mal di testa, rumore nelle orecchie, problemi di coordinazione dei movimenti (dondolio, perdita di coscienza, caduta).
  • Arrossamento e oppressione alle gambe possono essere associati a emorragie. In questo caso, è possibile la necrosi e l'annerimento di una delle dita, la perdita di sensibilità, la comparsa di ulcere non guarenti e cancrena.

Quali test devo passare a un chirurgo-flebologo?

Quando contatti un medico, devi superare alcuni test che ti aiuteranno a diagnosticare la malattia e a elaborare un piano di trattamento. Diamo un'occhiata a quali test è necessario passare a un chirurgo-flebologo. Le analisi standard sono analisi del sangue cliniche e biochimiche e analisi delle urine.

Un'altra analisi obbligatoria nel trattamento della malattia venosa è lo spettro lipidico, cioè l'analisi del colesterolo totale, l'indice di aterogenicità e i trigliceridi. Per una diagnosi più dettagliata dei sintomi della malattia, i pazienti vengono sottoposti a test quali la creatina chinasi MB, i dosaggi per i livelli di potassio, sodio e cloruro, l'analisi sierologica del sangue per le malattie infettive.

Quali metodi diagnostici utilizza il chirurgo-flebologo?

Ogni medico nella sua pratica utilizza determinate tecniche e metodi diagnostici. Consideriamo quali metodi diagnostici utilizza il chirurgo-flebologo. Il metodo diagnostico più comune è il doppler dei vasi, cioè l'esame ecografico del flusso sanguigno. Il medico usa la risonanza magnetica, l'ECG, l'angiografia a raggi X e l'ecocardiografia.

Per alcuni pazienti, il chirurgo-flebologo prescrive una diagnostica complessa, che prevede il monitoraggio giornaliero della pressione arteriosa e dell'ECG secondo le indicazioni. L'ecografia duplex di navi di estremità e navi principali è di grande importanza per la formulazione della diagnosi corretta. Gli esami a ultrasuoni della tiroide e delle ghiandole surrenali aiutano anche a diagnosticare la presenza di malattie venose.

Cosa fa un flebologo?

Il medico diagnostica le malattie venose, di regola, è varicosa, tromboflebite o displasia. Il chirurgo-phlebologist sceglie i metodi di trattamento e conduce misure preventive che assicurano la salute delle vene degli arti inferiori.

Inoltre, il chirurgo-flebologo studia la struttura e la fisiologia delle vene del corpo umano e il flusso di sangue venoso. Nel suo lavoro, il dottore usa tecnologie moderne che evitano l'uso del trattamento con metodi operativi e traumatici.

Quali malattie sono trattate da un flebologo?

Quali malattie tratta il chirurgo-flebologo, è possibile scoprirlo, avendo consultato l'esperto in questione. Le principali malattie, curate da un chirurgo-flebologo, sono la varicosità, gli ingranaggi vascolari e la displasia delle vene degli arti inferiori. Vene varicose del perineo, glutei e labia vulva, ulcere trofiche e altre malattie.

Per trattare le malattie sopra descritte, il medico usa la scleroterapia, cioè il trattamento non chirurgico. Questa procedura è assolutamente sicura, indolore e non lascia cicatrici e cicatrici sulla pelle. In alcuni casi, vengono utilizzate tecniche minimamente invasive, che comportano incisioni minime di tessuto per il trattamento. Ma i metodi più efficaci e costosi per trattare le malattie venose sono lo stripping, lo sclerosante e il crioperatorio. Tale trattamento avviene in regime ambulatoriale, senza necessità di ricovero ospedaliero e aderenza a un regime di trattamento stazionario.

Consigli di chirurgo-flebologo

Il consiglio di un chirurgo-flebologo è metodi e raccomandazioni utili che aiutano a prevenire le vene e prevenire le malattie del flusso sanguigno varicoso.

  1. Uno stile di vita sano e un'attività fisica sono una garanzia di protezione contro varie malattie. Lavoro stazionario e sedentario, stile di vita sedentario, malnutrizione sono i principali rischi che possono provocare varici e altre malattie venose.
  2. L'eccesso di peso è un'altra causa di malattie venose e disturbi del flusso sanguigno. È molto importante seguire le regole del mangiare sano, escludere dalla farina dietetica, grassi e dolci.
  3. L'intimo adeguato è un'eccellente prevenzione delle vene varicose. Se possibile, invia le calze e collant stretti, in quanto hanno un effetto negativo sulla circolazione sanguigna e danneggiano i capillari, interrompendo la normale circolazione sanguigna nelle gambe.
  4. La tempestiva risposta ai sintomi dolorosi è un'opportunità per prevenire lo sviluppo della malattia. Gli esami preventivi regolari e la diagnosi della funzione cardiaca aiuteranno a identificare i primi segni di vene.
  5. Ad oggi, per il trattamento delle vene varicose e di altre malattie delle vene, ci sono molte tecniche moderne che consentono di abbandonare l'uso della chirurgia dolorosa, cioè dell'intervento chirurgico. La diagnosi tempestiva della malattia è la chiave del successo del trattamento.

Chirurgo-flebologo è un medico specializzato nella diagnosi e nel trattamento delle malattie associate al flusso sanguigno. Il medico aiuta a curare le vene varicose, displasia, vene varicose e altre malattie. Uno stile di vita sano, la prevenzione delle malattie del sistema cardiovascolare e circolatorio è una garanzia di salute e longevità.

Flebologo: cosa cura, come conduce l'esame e quando contattarlo

Flebologia - la scienza che studia le vene struttura anatomica e prenderebbe in considerazione il sistema venoso la fisiologia del corpo (comprese le malattie venose, così come i metodi di diagnosi e prevenzione..).

Gli specialisti che si occupano del trattamento delle malattie venose sono chiamati flebologi. Questo articolo discuterà in dettaglio cosa sta trattando il flebologo.

Cosa fa un flebologo?

I flebologi, di regola, hanno esperienza nella direzione della chirurgia generale o vascolare. In precedenza il chirurgo era impegnato nel trattamento di pazienti con patologie vascolari, ma con l'avvento di nuove scoperte in medicina e nei suoi progressi, apparvero due specializzazioni mediche separate: angio-chirurghi e flebologi.

Le specifiche del lavoro di questi medici a prima vista sono identiche, ma ci sono differenze tra loro: il flebologo è impegnato nel trattamento e nella prevenzione delle malattie venose e del chirurgo vascolare - di tutte le patologie vascolari che colpiscono sia le vene che le arterie.

Il motivo più comune per chiamare un flebologo è la comparsa di vene varicose, tuttavia la flebologia si occupa del trattamento e della diagnosi di molte altre malattie e condizioni patologiche:

  • flebite - infiammazione della parete venosa;
  • tromboflebite - infiammazione della parete venosa, accompagnata dalla formazione di un trombo che chiude il suo lume;
  • violazione della permeabilità delle vene;
  • insufficienza venosa;
  • sindrome post tromboflebitica - una malattia cronica causata dallo sviluppo di trombi nelle vene profonde degli arti inferiori;
  • sanguinamento dalle vene varicose;
  • l'apparizione di ulcere trofiche nella zona degli arti inferiori;
  • displasia venosa - disturbi nello sviluppo delle vene che si presentano nelle prime fasi della formazione dell'embrione;
  • lesioni delle vene del perineo, labbra della vagina, glutei, ecc.

Quando contattare un flebologo

La consultazione di un flebologo è necessaria quando un paziente ha almeno uno dei seguenti reclami:

  • Ingrandimento netta visibile delle vene (di solito nella zona degli arti inferiori). Nelle prime fasi delle malattie venose, i pazienti possono lamentarsi della formazione di asterischi vascolari, a volte si nota un leggero ispessimento delle vene nella regione degli arti. Mentre la patologia progredisce, le vene intradermiche e sottocutanee iniziano ad espandersi. Negli ultimi stadi delle vene varicose assume una forma sinuosa e diventa convessa.
  • Aspetto di gonfiore della parte inferiore della gamba e dei piedi, di solito alla sera.
  • Sensazione periodica di pesantezza alle gambe, che non è sempre accompagnata da uno sforzo fisico.
  • Apparizione di convulsioni degli arti inferiori.
  • Una sensazione di bruciore o l'apparizione di sensazioni dolorose alle gambe o alle estremità fredde. (Si noti che questo sintomo può essere un segno non solo di venosi, ma anche neurologici, così come di altre malattie)
  • Oscuramento o qualsiasi altra scolorazione della pelle sulle gambe.
  • Il complesso di tali denunce come fastidioso dolore in qualsiasi del sito venoso, arrossamento della pelle che lo circonda e la febbre può indicare la presenza di una tromboflebite persona.

Di solito un buon flebologo può rapidamente aiutare un paziente a sbarazzarsi della malattia esistente con un accesso tempestivo ad essa.

Come è l'ispezione

Prima di eseguire test diagnostici, il medico deve raccogliere informazioni dettagliate sul paziente in merito alle condizioni del paziente. Per questo, i flebologi scoprono dal paziente quale dei suddetti reclami e sintomi ha, e per quanto tempo hanno cominciato a manifestarsi.

Lo scopo originale di questa indagine - la definizione di preesistenti disturbi in vari organi, così come prova della presenza o assenza di connessione tra loro, in modo che si può vedere se sono il risultato di una o varie malattie.

Dopo l'intervista, il paziente ha bisogno di un'ispezione visiva, in cui particolare attenzione viene rivolta alle membra - quando sviluppano disturbi vascolari, soffrono in primo luogo. L'ispezione viene eseguita sia in posizione orizzontale che verticale del paziente. In questa fase dello studio, il flebologo esamina la condizione delle vene sottocutanee e determina anche quanto i vasi sono dilatati.

La fase finale dell'ispezione visiva è la determinazione della pulsazione dei vasi principali nella regione dell'arto. La pulsazione sulle arterie dei piedi, così come sulle arterie radiali, viene effettuata senza fallo.

Test funzionali per la diagnosi

Per stabilire la condizione delle valvole venose e determinare la qualità del loro lavoro, nonché la rilevazione di patologie nelle vene profonde, vengono utilizzati test funzionali speciali - metodi di valutazione sviluppati, compresi i seguenti semplici tipi di studi:

Se la valvola non funziona correttamente, all'ingresso della grande vena safena, quando si avverte la palpazione, verrà rilevato uno strappo appropriato, che si verifica quando si tossisce.

Per eseguirlo, si chiede al paziente di assumere una posizione orizzontale, ma allo stesso tempo di alzare le gambe verticalmente. Dopo aver aderito a questa richiesta, applicare un girocollo alla coscia e chiedere al paziente di alzarsi in piedi. In questo caso, rimuovere rapidamente il laccio emostatico. Se ci sono anomalie nelle valvole venose in quest'area, il sangue si gonfierà rapidamente alle gambe e riempirà la vena allargata.

  • Test di marcia del Delbe-Perthes

Per trasportarlo al paziente, un laccio emostatico è posto sulla parte superiore della coscia, con la quale camminerà per un po 'di tempo. Il deflusso di sangue come conseguenza di tale manipolazione dalle vene superficiali a quelle più profonde dirà che le vene profonde funzionano normalmente.

Durante la sua attuazione, il paziente assume una posizione orizzontale ed è fasciato con una gamba con una benda elastica, dopo di che gli viene chiesto di camminare con lui per circa 30 minuti. La presenza di disagio o sensazioni dolorose quando si cammina parla della scarsa funzionalità delle vene profonde.

Durante la sua implementazione, il paziente assume una posizione supina, dopo di che diverse corde vengono posizionate sulla parte superiore e centrale della coscia e vicino all'articolazione del ginocchio. Dopo aver applicato i lacci emostatici, il paziente deve alzarsi in piedi. Il rapido riempimento delle vene con il sangue parlerà di scarse prestazioni delle valvole delle vene superficiali e connettive.

Durante l'ispezione, l'uso di tutti i campioni funzionali non è necessario allo stesso tempo.

Diagnostica ultrasonica in flebologia

Oltre all'ispezione visiva e ai test funzionali per il rilevamento delle malattie venose, viene utilizzata anche la diagnostica hardware. Ad esempio, in flebologia, le onde ultrasoniche sono ampiamente utilizzate, che fungono da base per le seguenti procedure:

  1. Doppler è uno studio utilizzato per valutare la condizione delle vene e delle valvole. Con l'aiuto della dopplerografia, è possibile rilevare l'allargamento varicoso delle grandi vene safeniche. Inoltre, utilizzando questo metodo di diagnosi, il medico ha l'opportunità di studiare il movimento del sangue attraverso i vasi. Il dispositivo Doppler, a seconda delle necessità, può essere facilmente inserito in una tasca normale o essere un enorme sistema informatico. È dotato di sensori fissati in punti in cui le vene sono il più vicino possibile alla pelle.
  2. La scansione ad ultrasuoni Triplex è uno studio che permette di stabilire in dettaglio le proprietà del flusso sanguigno, di accertare le caratteristiche dell'anatomia venosa in un particolare paziente, il diametro e l'estensione delle vene colpite dalla malattia, per rilevare la presenza di eventuali complicanze nel paziente.

I metodi di diagnostica ad ultrasuoni sono sicuri e indolori. Non richiedono piercing e altre manipolazioni che possono causare disagio al paziente.

È auspicabile che la diagnosi ecografica vascolare sia stata condotta da un buon flebologo e da un chirurgo esperto. A causa delle peculiarità degli studi vascolari, idealmente, uno specialista che non svolga altre attività in questo momento dovrebbe idealmente eseguire la dopplerografia e la scansione triplex. Sfortunatamente, spesso questo è possibile solo nei grandi centri medici e praticamente non si verifica nei dispensari statali.

Altri metodi diagnostici utilizzati in flebografia

Oltre ai metodi diagnostici ultrasonici, ce ne sono altri. Fino ad ora è stata utilizzata la diagnostica a raggi X, una procedura in cui un mezzo di contrasto è iniettato nella vena, dopo di che sono state fatte diverse fotografie a raggi X dell'area interessata. A causa dell'enorme numero di controindicazioni e di effetti dannosi sul corpo, la diagnostica a raggi X viene utilizzata sempre meno. Di solito è usato solo in quelle situazioni in cui l'esame ecografico ha dato informazioni insufficienti per stabilire un quadro clinico.

  • La scintigrafia con radionuclidi è un metodo di diagnosi simile, che implica l'introduzione di una preparazione radioattiva in una vena, dopo di che le telecamere gamma ne esaminano la pervietà.
  • L'introduzione di un mezzo di contrasto consente anche di eseguire la tomografia computerizzata delle vene colpite, con l'aiuto del quale viene valutata la condizione e il funzionamento del sistema venoso del paziente nel suo complesso. A volte CT non richiede l'introduzione di materiale a contrasto ai raggi X nell'area di studio.

Come identificare un buon flebologo

Quando si sceglie lo specialista giusto, è opportuno soddisfare i seguenti criteri:

Un buon flebologo, in considerazione delle specificità del lavoro, deve avere una formazione ed esperienza chirurgica in questo settore. L'opzione più preferita è uno specialista precedentemente praticato in chirurgia vascolare. Non sarà superfluo per il flebologo e la disponibilità di competenze nella diagnostica ecografica;

Il flebologo durante il corso del suo lavoro deve spesso fare i conti con i metodi chirurgici di trattamento, quindi, più un numero di operazioni "vascolari" eseguite con successo sul conto di uno specialista, meglio è. In flebologia, vengono utilizzati non solo i metodi di trattamento chirurgici, ma anche terapeutici - un buon specialista dovrebbe avere esperienza pratica e metodi di trattamento conservativi.

La scelta di un buon centro medico è una garanzia che il paziente sarà esaminato con le più moderne attrezzature e, se necessario, gli verranno applicati i metodi diagnostici dell'autore. Inoltre, le lame buone richiedono di solito il loro personale e un cattivo specialista semplicemente non può lavorare in esse.

L'elenco di criteri elencato non è completo. La presenza in un flebologo di alto grado di qualifica, pubblicazioni su riviste scientifiche, titoli di studio scientifici aiuta anche a definire in lui un buon specialista.

Trovare un medico adatto a tutti i parametri sopra elencati non è così semplice, ma in molti casi aiuterà a garantire un esito positivo della malattia venosa.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

Emorroidi negli adolescenti di 13, 14, 15, 16, 17 anni

Motivi

Le emorroidi sono una malattia degli adulti, ma a volte si verificano negli adolescenti e nei bambini piccoli. Molto spesso, questa malattia nell'età di 13-17 anni si verifica in persone con predisposizione ereditaria e in coloro che conducono uno stile di vita scorretto, ma possono esserci altre ragioni oltre a questo....

Come rimuovere le vene sotto gli occhi

Motivi

Le ghirlande sotto gli occhi sono responsabili del deflusso del sangue. Molte persone si trovano in profondità e quindi invisibili agli altri. Se la pelle è leggera e sottile, le vene sotto gli occhi diventano visibili....