Diagnosi, cause di sviluppo e trattamento della trombosi acuta

Struttura

Trombosi venosa profonda È una condizione in cui si formano trombi (coaguli di sangue). Fondamentalmente, la trombosi venosa profonda si forma negli arti inferiori ed è molto meno comune con altre localizzazioni. Le donne predispongono maggiormente a questa malattia a causa dell'uso di contraccettivi orali. La causa della morte può essere l'embolia polmonare, se non vi è alcun trattamento. Al 20% degli abitanti c'è una trombosi venosa profonda. La sindrome post-trombotica può formare una complicazione tardiva. Inoltre, la formazione di coaguli di sangue, forse nelle vene superficiali, ma, di regola, molto raramente in questo caso sorgono complicazioni.

Cause di trombosi venosa profonda

Se il rivestimento interno delle pareti venose è danneggiato a causa di effetti chimici, allergici, meccanici, nonché in presenza di una malattia infettiva, vi è la possibilità di formazione di trombosi venosa profonda. Ancora può accadere a un rallentamento di una corrente sanguigna o infrazioni di coagulabilità.

La trombosi delle vene profonde delle gambe si verifica in caso di stasi, cioè con immobilità o mancanza di mobilità per lungo tempo. Si verifica anche nel caso di una posizione fissa con arti abbassati, con lunghi viaggi su veicoli, persone che lavorano seduti o in piedi. Il sottile coagulo di sangue che si forma sulla parete venosa può causare infiammazione, dopo di che ci sono varie lesioni. Nel contesto di questo, inizierà la formazione di altri gruppi sanguigni. La trombosi venosa profonda è caratterizzata dalla presenza di numerosi ammassi di sangue all'interno delle vene della vena profonda, con conseguente infiammazione della parete vascolare.

La trombosi primaria delle vene profonde è la flebotrombosi, che si distingue per il fatto che il trombo ha una fissazione instabile. La trombosi secondaria delle vene profonde è la tromboflebite, a seguito della quale la vena interna della vena si infiamma.

Le persone più inclini alla malattia:

- negli anziani;

- con intervento chirurgico;

- se c'è un tumore al pancreas, ai polmoni e allo stomaco;

- durante la gravidanza, nel periodo postpartum;

- se la sindrome da antifosfolipidi è presente;

- con eccesso di peso;

- quando assume i farmaci ormonali;

- con un alto livello di omocisteina e fibrinogeno;

- con deficienza di proteina C, S e antitrombina.

La contrazione dei muscoli assicura un leggero ritorno del sangue nelle vene. Nel periodo postoperatorio, il paziente, avendo una malattia cronica, mantiene una posizione fissa per un lungo periodo risultante nella formazione di trombi.

La trombosi venosa profonda può verificarsi negli arti superiori nei seguenti casi:

- con un catetere. Un catetere che è presente da molto tempo e inizia a irritare le pareti venose, provocando la formazione di coaguli di sangue;

- in presenza di un fibrillatore cardiaco impiantato o di un pacemaker;

- alla presenza di tumori maligni;

- con carico eccessivo di atleti (sollevatori di pesi, nuotatori, giocatori di baseball). Quando le vene sono compresse nelle estremità superiori dei muscoli allenati della cintura della spalla, la malattia si sviluppa.

Violazioni significative dell'emodinamica causano trombosi venosa profonda della parte inferiore della gamba e per questo motivo la diagnosi è più difficile. Il paziente non soffre di una condizione generale e, possibilmente, di un decorso asintomatico.

Sintomi di trombosi venosa profonda

La trombosi venosa profonda è sempre accompagnata da numerosi sintomi che indicano una violazione del deflusso venoso, pur mantenendo un afflusso arterioso. I sintomi dipendono sempre dal sito della lesione (mesenterica, portale, vena retinica). Un segno visibile è gonfiore e scolorimento della pelle nel luogo di formazione del coagulo di sangue. Possono esserci anche arrossamenti e sensazione di pesantezza e calore nelle gambe. Il dolore crescerà ogni giorno. Ci può essere una sindrome da dolore grave, che è accompagnata da dolori al petto, attacchi di tosse, febbre. Ciò contribuisce al distacco e alla migrazione del trombo nei vasi polmonari. La trombosi delle vene profonde delle gambe può essere asintomatica e portare a complicanze con esito fatale.

La trombosi venosa profonda della parte inferiore della gamba può essere manifestata dal dolore nei muscoli (gastrocnemio), che verrà amplificato alla caviglia durante lo spostamento. Questa malattia si manifesta clinicamente piuttosto male. Forse la manifestazione del dolore solo con la palpazione o il dolore sarà scoppiare localmente. L'aspetto dell'arto rimarrà invariato, a volte la temperatura potrebbe aumentare a causa dell'aumento del flusso sanguigno attraverso la vena superficiale associata all'ipertensione. Fondamentalmente, c'è un edema significativo nelle caviglie, così come nella parte inferiore della gamba o della coscia. Usando un elettrotermometro, si possono ottenere informazioni affidabili riguardo all'arto sano e all'asimmetria della temperatura cutanea del paziente.

Il paziente sentirà il trabocco delle vene sottocutanee. La rigidità dei movimenti non è tipica per la trombosi venosa profonda, tuttavia, in molti pazienti, possono esserci segni di flebite asettica e peripiflite. La trombosi della vena femorale è più pronunciata. Tutto dipende dal restringimento del lume della nave e dalla diffusione dei trombi. Il paziente sarà aumentato di anca e stinco in volume. Forse un aumento dei linfonodi inguinali, la temperatura corporea raggiungerà i 38 ° C.

A seconda della forma e del luogo di sviluppo della tromboflebite, compaiono i sintomi corrispondenti. Gonfiore si verificherà anche nella zona degli occhi. Le vene sottocutanee più comunemente colpite. C'è molto dolore nel punto di passaggio della vena. Con la palpazione la vena è dura e gonfia, causando dolore.

La localizzazione del trombo non solo nella parete danneggiata della nave, ma anche nel lume, può essere vista con trombosi venosa profonda acuta. In questo caso, il deflusso di sangue verrà bloccato. Con la trombosi venosa profonda, molto spesso il flusso di sangue verso la vena sottocutanea avviene attraverso il comunicativo. Il decorso della malattia sarà asintomatico, tuttavia i collaterali venosi saranno visibili sulla parte inferiore della gamba, nell'addome inferiore, sulle articolazioni dell'anca, sulla coscia.

In presenza di un trombo nella vena femorale, il paziente presenterà sintomi più gravi. Le sensazioni dolorose saranno all'interno della coscia, la pelle si gonfierà e diventerà rossa, il dolore sarà acuto. Le vene superficiali si gonfiano. Se il lume è parzialmente intasato, si verificherà un leggero dolore alla gamba, all'inguine, alla parete addominale anteriore, alla regione glutea. Le coperture della pelle acquisiscono colore cianotico in caso di completa chiusura del lume. Il paziente limita il movimento, ha debolezza.

Trombosi acuta della vena profonda

Questa è un'infiammazione delle pareti venose, risultante in un coagulo che chiude il lume. La trombosi acuta delle vene profonde può interessare diversi reparti. Le donne sono più sensibili a questa malattia. Lo sviluppo è promosso da reazioni allergiche, malattie infettive (polmonite, tonsillite, osteomielite, bolle, flemmone, ecc.), Traumi.

La triade di Virchow unisce i principali fattori patogenetici: il flusso sanguigno ritardato, la struttura alterata della parete vascolare, l'aumento delle proprietà sanguigne coagulanti. Dal guscio venoso interno inizia l'infiammazione, risultante in un trombo.

La trombosi venosa profonda inizia con un leggero edema e un forte dolore nella vena sottocutanea. Possono diffondersi lungo l'estremità inferiore o essere localizzati nella coscia, nel piede, nello stinco. La temperatura corporea raggiunge i 39 ° C, i pazienti si sentono deboli. Sulla parte infiammata, le bande rosse sono visibili. La pelle è lucida e tesa, si forma un gonfiore, a causa del quale la gamba viene aumentata di 2 cm. Anche la temperatura della pelle aumenta.

Nella trombosi acuta della gamba iniziata acuta con dolore intenso. Dopo alcuni giorni si notano notevoli vasi di superficie. La circolazione collaterale inizia a svilupparsi. L'arto è freddo. Con un alto sollevamento dell'arto, si riducono il dolore e la sensazione di espansione. Il dolore intenso nella parte interessata provoca un respiro profondo e tosse. Movimenti limitati dell'articolazione della caviglia.

Per diagnosticare nella fase iniziale, i sintomi sono:

- Bischard. Il dolore aumenterà con la pressione del dito sulla parte interna del tallone o della caviglia.

- Homans. Alla flessione posteriore dei piedi ci saranno forti dolori muscolari (gastrocnemio).

- Opitsa-Raminesa utilizzando un dispositivo con un bracciale per misurare la pressione. L'aria viene pompata fino a 50 mm con una pera e se c'è un'infiammazione si avverte un forte dolore alle vene, che diminuisce con una diminuzione della pressione nella cuffia.

- Lovenberg. Sul terzo medio della tibia, indossare il polsino e applicare una pressione di 80 mm, che può causare un aumento intenso del dolore nei muscoli del polpaccio.

Con la sconfitta delle vene pelviche e dell'anca, vi è gonfiore nei segmenti del tronco e delle estremità, sensazioni di dolore che si irradiano nell'inguine e cianosi presente. La temperatura corporea può raggiungere i 40 ° C ed è accompagnata da sudore torrenziale e brividi. Le vene superficiali della parete addominale anteriore e delle cosce si allargano, la pelle diventa pallida, sul lato della lesione l'arto inizia ad aumentare bruscamente. L'edema può andare ai genitali. A movimenti i severi dolori in giunture sono osservati.

Trombosi venosa profonda Ileofemoral include le seguenti forme cliniche:

1. Flemmase blu, che è accompagnato da un edema pronunciato dell'arto e una diminuzione del Ccn.

2. Flemmase bianca, accompagnata dall'assenza di pulsazioni arteriose, nonché dalla presenza di spasmo arterioso riflesso.

In questo caso, tutte le vene degli arti sono suscettibili alle malattie. L'arto aumenta più volte, la pelle diventa viola. Sulla congiunzione dell'infezione si assisterà al riempimento di petecchie fetide e di liquido scuro. La temperatura della pelle diminuisce. Non c'è pulsazione nelle arterie distali dell'arto. C'è mancanza di respiro, tachicardia, anemia. La pressione arteriosa diminuisce, lo stato settico e lo shock ipovolemico si sviluppano. Lo sviluppo della cancrena non è escluso.

C'è sempre il pericolo di rottura del trombo e la sua migrazione ai vasi cardiaci, vasi del cervello, occhi, polmoni. Di regola, sono infetti e fungono da fonte di infezione, come flemmone, ascesso, sepsi. Ci sarà anche un accumulo di insufficienza respiratoria. I sintomi si svilupperanno da poche ore a diversi giorni.

Trombosi venosa profonda

Il compito principale nella diagnosi della trombosi venosa profonda è determinare la posizione del trombo e l'estensione della lesione. Una corretta diagnosi consente di ottenere il massimo effetto nel trattamento e nel rilevamento della malattia in una fase precoce. Segni che indicano la presenza di un trombo:

- La temperatura alzata e l'arrossimento di una pelle in un sito di vene di espansione varicosa;

- Dolore alla palpazione;

- C'è un punto doloroso lungo l'area interessata;

- Dopo essersi seduti e camminare per un lungo periodo, appaiono dolori dolorosi alle gambe;

In presenza di uno o più sintomi, non è possibile determinare una diagnosi accurata. Sono necessari un esame del sangue generale, uno studio per i marcatori on-line, un coagulogramma e un'indagine sul D-dimero, poiché conferma la presenza di trombosi.

L'analisi del sangue può rilevare una reazione infiammatoria: un aumento del valore di ESR, una maggiore concentrazione di peptidi C-reattivi e fibrinogeni e leucocitosi. Il coagulogramma indica lo spostamento esatto nell'aumento della coagulazione del sangue. Con la trombosi venosa profonda delle vene profonde, l'aumento della concentrazione di D-dimero rimane elevato durante i primi sette giorni.

La scansione duplex è il metodo di esame più comune. Tuttavia, se ci sono trombi sopra l'inguine e in caso di dubbio, uno studio duplex utilizza la flebografia radiopaca. A differenza degli esami a ultrasuoni, in questo modo ricevono informazioni più affidabili. Il paziente viene iniettato con un mezzo di contrasto nella vena, dopo di che viene esaminata la radiografia. Questo ti permette di localizzare i trombi. Possibilmente, angiografia TC o MR.

La trombosi vicino alle pareti delle vene profonde sarà indicata dalla presenza di una sovrapposizione post muro e di flusso sanguigno libero dopo la scansione duplex, che non si sovrappongono al lume venoso. In caso di sospetto di embolia, viene eseguito un esame del polmone mediante raggi X, incluso un marker radioattivo. Inoltre, nomina ECHOKG ed ECG.

La dopplerografia fornisce informazioni affidabili sulla vena femorale. Tuttavia, esaminando le vene profonde dello stinco, le informazioni affidabili saranno molto meno. Anche questo metodo consente di determinare la presenza di trombi con decorso asintomatico. Ciò si verifica quando il lume non è completamente chiuso.

La presenza di trombosi venosa profonda sarà indicata dai seguenti sintomi:

- Nessun cambiamento nel flusso sanguigno attraverso le arterie femorali durante l'inspirazione. Questo indica la sua presenza tra il miocardio e la vena femorale.

- Dopo l'espulsione del sangue dalle vene della parte inferiore della gamba da parte di un medico, il flusso sanguigno non aumenterà nella parte femorale. Questo indica la presenza di un trombo tra la coscia e lo stinco.

- Nella vena anteriore, poplitea, femorale e tibiale, la lenta velocità del flusso sanguigno.

- Il movimento del sangue è diverso su estremità diverse.

Flebografia: studio delle vene mediante l'introduzione di un mezzo di contrasto, basato sullo iodio. Questo non è dannoso per la salute. La presenza di trombosi venosa profonda sarà evidenziata da:

- lume bruscamente ristretto della nave;

- ostruzione dell'agente di contrasto nella vena;

- per la presenza di placche e vene varicose si indicano contorni vascolari irregolari;

- un trombo parietale di forma arrotondata e non colorato dalla sostanza.

Oggi, con l'aiuto di apparati, la ricerca viene condotta in diversi modi. La base dello studio è raggi X e ultrasuoni. Differiscono nella dose di irradiazione, nel grado di invasività, nella durata e nel costo delle procedure. Il più comune:

- Angiografia a ultrasuoni basata su diverse capacità di assorbimento e riflessione delle onde ultrasoniche. All'atto di effettuare la mappatura di colore di un flusso sanguigno è applicato. Lo svantaggio di questo metodo è l'ampia dipendenza dei risultati ottenuti dalle caratteristiche tecniche del dispositivo e dalla qualifica medica.

- La direzione e la velocità del flusso sanguigno in diversi siti vascolari permettono di determinare la dopplerografia ad ultrasuoni. Questo metodo di anatomia e struttura non fornisce dati.

- Phleboscintigraphy. Un farmaco che contiene isotopi radioattivi con un periodo di decadimento minimo viene iniettato nella vena. Il dispositivo registra come il mezzo di contrasto è stato distribuito lungo il flusso sanguigno.

- Per studiare le vene sugli arti inferiori con un mezzo di contrasto contenente iodio, applicare flebografia.

I metodi più moderni per diagnosticare la trombosi venosa profonda sono la tomografia computerizzata multispirale e la risonanza magnetica. Questi metodi i medici usano solo nel caso in cui non hanno ricevuto un risultato accurato a causa di altre diagnosi.

Nella conduzione degli ultrasuoni, si deve tenere conto del fatto che l'affidabilità delle informazioni dipende dalla sensibilità dell'apparato color Doppler. Questo metodo consente di rilevare trombosi venosa profonda, densità, fissazione del trombo alle pareti coronarie, estensione, presenza del sito fluttuante, grado di ostruzione. Lo studio consente di determinare il tempo di formazione di un trombo, studiando la presenza di vie di bypass ed echomolarity. La scansione duplex in ecografia consente di rilevare le valvole venose distrutte.

In caso di sospetto di trombosi venosa profonda delle gambe, entrambe le estremità vengono sempre diagnosticate. Le diagnosi sono: cavità più basse, iliache, femorali, vene shin, perforanti e vene superficiali. In caso di edema della gamba, vengono diagnosticati i vasi di entrambe le estremità. Ciò è dovuto al fatto che la formazione di un trombo in un posto può servire come impulso alla formazione di coaguli di sangue asintomatici in altre parti del sistema venoso.

Per rilevare la trombosi venosa profonda, viene utilizzata una tecnica di compressione, che si basa sulla pressione della sezione della gamba in cui si trova la vena profonda. La diagnosi cattura l'intero volume dell'arto dall'inguine al piede. In assenza di un trombo, le pareti venose si chiuderanno quando premute. Se la chiusura è assente o incompleta, quindi nel lume c'è un gruppo sanguigno. La trombosi venosa profonda è indicata dai seguenti sintomi:

- quando si preme, non c'è chiusura delle pareti venose;

- non vi è un aumento del flusso sanguigno al di sopra del luogo di pressione;

- il riempimento del lume del sangue con sangue è stato disturbato.

Per i pazienti con gonfiore, sovrappeso, la diagnosi è difficile. I risultati più accurati possono essere ottenuti esaminando il popliteo, l'anca e la vena del terzo superiore della coscia. Quando diagnostichi lo stinco, l'affidabilità delle informazioni raggiunge il 50%. Particolare attenzione è rivolta alle strutture anatomiche delle vene femorali superficiali.

Trattamento di trombosi venosa profonda

Se viene rilevata una trombosi venosa profonda, il trattamento deve iniziare immediatamente. Può essere fatto sia ambulatorialmente che in ospedale, tutto dipende dalla gravità e dallo stadio della malattia. La trombosi venosa profonda embolica viene trattata solo operativamente.

Le trombosi occlusive di vene profonde sono conservate. Di norma, vengono prescritti gli anticoagulanti, riducendo la coagulabilità del sangue, riducendo così la probabilità di nuove formazioni. Il principale farmaco è l'eparina e i suoi derivati.

L'obiettivo del trattamento è l'inammissibilità del passaggio al trombi di flottazione. È possibile utilizzare l'eparina solo in ospedale, evitando varie complicazioni, sotto stretto controllo medico. Tuttavia, quando si nomina l'eparina, c'è sempre la possibilità di sanguinamento. Il dosaggio del farmaco dipende dalla coagulabilità del sangue mediante il metodo APTT.

Le eparine a basso peso molecolare sono più convenienti nel trattamento. Il paziente può somministrare autonomamente il farmaco per via sottocutanea. In questo caso, viene escluso un sovradosaggio e si può fare a meno di un esame del sangue per la coagulazione.

In caso di necessità di trattamento conservativo, può essere eseguito su base ambulatoriale, con i preparativi necessari. La conduzione di un trattamento ambulatoriale richiede un regolare esame ecografico, con i minimi cambiamenti nello stato.

Nella clinica è possibile trattare i trombi non embolici delle vene femorali, osservando chiaramente tutte le regole. Il primo giorno della diagnosi, dovrebbero essere iniziate le iniezioni. I coagulanti orali indiretti (Coumadin, Warfarin) possono nominare il terzo giorno di iniezioni di globuline a basso peso molecolare. Inoltre, tre giorni dopo l'assunzione di farmaci, il paziente deve donare il sangue. Il resto dei test è dato su prescrizione del medico. Di regola, nei primi sette giorni il sangue viene consegnato 3 volte, poi 2 volte alla settimana e 1 volta, durante il primo mese di ammissione. Quindi, gli anticoagulanti indiretti vengono assunti per tre mesi con donazione di sangue ogni due settimane.

Se il deterioramento non è osservato, allora è necessario effettuare l'ultrasuono due volte durante due settimane, e poi dopo l'appuntamento del dottore. Nel caso in cui le dinamiche siano assenti o le condizioni generali peggiorino, è necessario ricovero ospedaliero, la diagnostica per l'oncopatologia deve essere eseguita. È dalla trombosi delle vene profonde che più spesso si verifica un esito letale.

I pazienti con TVP devono indossare regolarmente una maglieria di compressione di classe 2 o 3. Nel caso di una malattia cronica ostruttiva dell'arto inferiore, indossare biancheria intima comprimibile elastica deve essere estremamente cauto. La compressione è controindicata nei pazienti in cui la pressione sistolica regionale dell'arteria tibiale posteriore è inferiore a 80 mm. Anche una terapia anticoagulante è obbligatoria. Si consiglia di utilizzare Fondaparinkus o LMWH.

La trombolisi è una procedura in cui i coaguli di sangue si dissolvono. Solo i chirurghi lo spendono. Con l'introduzione di un catetere in una nave intasata, viene somministrato un agente trombolitico. Di norma, tale trattamento è prescritto solo in casi gravi, in connessione con l'insorgenza di sanguinamento. Tuttavia, grazie a questo metodo, i trombi di grandi dimensioni possono essere sciolti. L'effetto maggiore può essere ottenuto dissolvendo la formazione nella vena cava superiore.

Trombectomia venosa - rimozione chirurgica delle formazioni. Viene prodotto solo con un decorso grave della malattia, poiché esiste un'alta probabilità di necrosi. Quando il modulo di flottazione, viene installato un filtro-Kava. Questo metodo di trattamento è l'unico per coloro che sono controindicati negli anticoagulanti. Inoltre, in assenza di miglioramento dopo il trattamento, il filtro viene impiantato nella vena cava inferiore.

Indicazioni per l'intervento chirurgico per DVT è il ripristino della permeabilità del letto venoso, la conservazione della funzione delle valvole venose, la riduzione della gravità della malattia post-trombotica. La quantità di intervento chirurgico dipende dalla prevalenza e localizzazione dei coaguli di sangue, così come la presenza di patologia, la durata della malattia, la gravità della condizione generale del paziente.

Puoi anche usare i rimedi popolari allo stesso tempo, oltre ai farmaci. Gli acidi grassi, che fanno parte dell'olio di pesce, possono distruggere la fibrina coinvolta nella formazione di un trombo. Applicare una varietà di pediluvi di erbe prima di coricarsi.

Prevenzione della trombosi venosa profonda

La prevenzione include diverse misure volte a eliminare la causa, che può causare trombosi venosa profonda. Prima di tutto, hai bisogno di:

- astenersi dal fumare;

- Assicurati di condurre uno stile di vita sano;

- con l'aumento del colesterolo dovrebbe anche essere sicuro di combattere;

- indossare calze a compressione;

- Proteggiti da un eccessivo sforzo fisico;

- abbandonare i tacchi alti;

- fare regolarmente una doccia di contrasto;

- il cibo dovrebbe essere razionale;

- con una posizione seduta prolungata, è necessario un massaggio al polpaccio, camminare regolarmente.

L'educazione fisica svolge il ruolo più importante e fondamentale nella prevenzione della trombosi venosa profonda. L'allenamento quotidiano anche a breve termine può prevenire l'insorgenza della malattia. Se sospetti la formazione di coaguli di sangue, dovresti proteggerti da indossare pantaloni stretti, calze strette e aderenti, corsetti e cinture stretti, ed evitare il surriscaldamento (bagno turco, sauna). Non fare bagni caldi e fare depilazione con cera calda.

Condurre la prevenzione mirata è un processo piuttosto complesso a causa dell'elevato numero di fattori di rischio. Nell'ospedale, la profilassi viene effettuata con l'aiuto di terapia anticoagulante e disaggregante correttamente selezionata. Nel caso di uno stile di vita sedentario, sono necessarie la ginnastica regolare e l'educazione fisica per evitare fenomeni stagnanti.

In caso di immobilizzazione forzata (volo aereo, lungo viaggio), è necessario bere molto e si dovrebbero muovere regolarmente le dita e i piedi. È necessario evitare le malattie catarrali sugli arti e anche non contattare i pazienti infetti. Nel caso di prevenzione del riemergere della malattia deve prendere vitamine B12, B6, E, raccomandato l'uso obbligatorio della maglia medica di compressione.

Meccanismi dell'aspetto della trombosi, i sintomi principali, i primi segni, metodi di prevenzione e trattamento

Trombosi - il contenuto in eccesso di placche di colesterolo di calcio sulle pareti dei vasi sanguigni, che interferiscono con il normale flusso sanguigno. Nell'ICD-10, le trombosi sono indicate dai codici I00-I99. I primi segni di trombosi - gonfiore, dolore e tinta rossa o bluastra della pelle. Trombosi - una condizione pericolosa per la vita, perché il coagulo alla fine entra in altri organi. La temperatura con trombosi è aumentata.

Trombosi: sintomi, segni

Esistono numerosi segni tipici di trombosi. A seconda di dove si è formato il coagulo, i sintomi variano. I trombi sono spesso formati in grandi vene degli arti inferiori. Ciò è dovuto al fatto che il sangue scorre lentamente nel cuore. Segni comuni di trombosi:

  • Sensazione di pesantezza e tensione nella gamba.
  • Dolore alla gamba, a volte nella zona del piede, della coscia o dell'inguine.
  • Tonalità bluastra della pelle.
  • Piedi surriscaldati
  • Vene notevoli (attenzione).
  • Aumento della temperatura corporea.
  • Impulso accelerato

Trombosi venosa: sintomi alla mano

Le vene del braccio possono essere bloccate da coaguli di sangue. Questo accade meno frequentemente della formazione di trombi nelle gambe. I coaguli nelle mani causano sintomi più gravi rispetto alle occlusioni vascolari nelle gambe. Si notano con un aumento della vena, perché il sangue cerca la strada verso il cuore per bypassare le vie. Sintomi tipici di un coagulo di sangue nella mano:

  • Gonfiore e surriscaldamento del braccio danneggiato.
  • Gonfiore della mano.
  • Vene bluastre.
  • Colore della pelle rosso-lilla.
  • Dolore durante la pressione sul braccio e durante lo spostamento.

La trombosi si verifica in tutti i vasi sanguigni. Tuttavia, a differenza dei trombi negli arti superiori o inferiori, i sintomi sono spesso ambigui. Ci può essere dolore severo o compromissione funzionale degli organi. Per determinare i sintomi non specifici della trombosi, sono necessari esami medici.

Sintomi della trombosi anale

La trombosi del nodo emorroidario si manifesta con un edema doloroso nell'ano. È difficile distinguere dalle emorroidi. Tuttavia, c'è una grande differenza tra loro: nel primo caso, un coagulo di sangue in una piccola vena del canale anale inferiore ed emorroidi - un vaso sanguigno allargato di un cuscino vascolare artero-venoso. I trombi che hanno una localizzazione nel nodo emorroidario sono dolorosi perché si trovano nella zona del foro. Di solito cedere al trattamento.

Intervento invasivo e compresse per trombosi venosa

La trombosi può essere trattata con farmaci, terapia compressiva o chirurgia. Quale metodo utilizzare dipende dal sito di formazione del coagulo. Diversi approcci al trattamento sono combinati.

Lo scopo del trattamento della trombosi è quello di impedire al coagulo di staccarsi dalla parete venosa e di migrare agli organi con flusso sanguigno. Esiste il pericolo di embolia, intasamento dell'arteria con un coagulo con possibili conseguenze potenzialmente letali. Evitare danni prolungati e irreparabili ai vasi sanguigni, agli arti o agli organi interessati (sindrome post-trombotica).

I preparati contro la trombosi arteriosa e venosa sono progettati per prevenire un'ulteriore espansione del coagulo di sangue e l'ingresso nelle arterie polmonari. I farmaci anticoagulanti prevengono lo sviluppo di coaguli di sangue. Il trattamento della trombosi inizia con la terapia anticoagulante iniziale immediatamente dopo la diagnosi.

L'eparina inibisce la coagulazione del sangue, quindi viene utilizzata nella pratica clinica per la terapia della trombosi. L'eparina viene somministrata per iniezione sotto la pelle o come infusione. Il farmaco si disintegra nel tratto gastrointestinale, quindi l'uso orale è un metodo inefficace per trasportare l'eparina nel sangue.

Il principio attivo fondaparinux viene iniettato sotto la pelle. Utilizzato quando i pazienti hanno risposto al trattamento con eparina. Altri principi attivi per il trattamento della trombosi acuta sono PAP (anticoagulanti orali diretti) rivaroxaban e apixaban.

Non è consigliabile combinare contraccettivi e rimedi popolari con anticoagulanti. Aumenta il rischio di gravi complicazioni sotto forma di sanguinamento.

Trattamento a lungo termine

Successivamente - dopo 5-10 giorni - i pazienti ricevono un farmaco anticonvulsivante sotto forma di compresse per prevenire la comparsa di nuovi coaguli di sangue. La terapia conservativa dura dai tre ai sei mesi. Si usano antagonisti della vitamina K. Gli antagonisti sono importanti per la coagulazione del sangue. Assegna warfarin e altri anticoagulanti attivi.

Importante! Il corretto dosaggio dei farmaci deve essere controllato regolarmente con un coagulogramma.

Trattamento chirurgico

Nei pazienti giovani che soffrono per la prima volta di trombosi in una grande vena nella zona pelvica, l'intervento chirurgico può essere la migliore opzione di trattamento. Il chirurgo elimina un coagulo di sangue (trombi) con un catetere e lo estrae dalla vena. I medici parlano di "ricanalizzazione", perché attraverso la procedura il vaso sanguigno bloccato viene rilasciato. I medici verificano se esiste una barriera di flusso nella vena che può essere eliminata.

Un coagulo di sangue che si scioglie viene iniettato attraverso il catetere. Questa forma locale di trattamento della trombosi ha avuto migliori tassi di successo e minori rischi rispetto al trattamento sistemico, in cui la droga si diffonde in tutto il corpo ad alte dosi.

La terapia di ricanalizzazione deve essere eseguita il prima possibile per ridurre il rischio di sindrome post-trombotica. Possibili complicanze di questo tipo di terapia sono il sanguinamento, l'esfoliazione accidentale del trombo.

In alcuni casi, il "setaccio" viene introdotto nella vena cava, su base permanente o temporaneamente. È progettato per prevenire l'ingresso di singoli coaguli di sangue nei polmoni. Questo è il caso dei pazienti che hanno ripetutamente manifestato embolia polmonare nonostante gli anticonvulsivanti.

Trombosi: specie, patofisiologia e fattori di rischio

Trombosi - coaguli di sangue che si formano nei vasi sanguigni e quasi sempre nelle vene. Molte persone si chiedono, quali sono le cause della trombosi? La formazione di trombi può verificarsi a causa di tre motivi che esistono in isolamento o insieme:

  • Interruzione del flusso sanguigno nella nave: danno / malattia o deposito di calcio-colesterolo sulla parete del vaso.
  • Velocità lenta del flusso sanguigno.
  • Aumento della coagulazione del sangue: violazioni del sistema di coagulazione del sangue, gravi malattie sistemiche (cancro, malattie autoimmuni), effetti collaterali di droghe, fumo.

Il flusso di sangue al cuore dovrebbe andare nelle vene profonde delle gambe contro la gravità. Questo viene mantenuto in persone fisicamente sane da due strutture:

  1. Valvole venose: permettono al flusso sanguigno di muoversi solo in una direzione, nel cuore.
  2. Alla pompa venosa muscolare: a causa del lavoro dei muscoli, le vene nella gamba sono sempre compresse. In collaborazione con le valvole venose, il sangue viene spinto al cuore.

Se uno o entrambi i meccanismi non funzionano, il flusso sanguigno rallenta e aumenta il rischio di trombi. Questo è il caso di una lunga seduta in macchina, in treno o in aereo. Stare seduti al computer per ore aumenterà il rischio di trombosi.

L'effetto naturale della pompa muscolare è inibito dopo lesioni o interventi chirurgici. Poiché ogni trauma - e nel senso più ampio - la chirurgia aumenta la coagulazione del sangue, aumenta il rischio di ri-sviluppo di coaguli di sangue.

Trombosi: diagnosi ed esami

La trombosi venosa agli arti inferiori è accompagnata da gonfiore e surriscaldamento. Alcuni punti e movimenti causano dolore, che il medico (uno specialista in medicina vascolare) determinerà mediante esame obiettivo. Esempi tipici sono:

  • Dolore quando si alza un dito (segno di Homans).
  • Dolore quando premuto su un certo punto (il segno di Meyer).
  • Dolore sotto pressione sulla superficie interna del piede (segno Payer).

L'ecografia esamina l'occlusione delle vene. La trombosi superficiale è caratterizzata da un grave disagio e quindi più facile da diagnosticare rispetto all'occlusione dei vasi nelle vene profonde (nella zona della gamba, del bacino o delle cosce).

Con flebografia, la struttura dei vasi nel corpo è visualizzata sul roentgenogram. Il metodo è adatto per diagnosticare le fasi della trombosi venosa profonda. Per fare ciò, l'agente di contrasto viene iniettato nella vena superficiale nella parte posteriore del piede. Il segno clinico della trombosi è l'arresto del flusso del mezzo di contrasto nella nave colpita.

Un metodo di esame ben utilizzato nella medicina vascolare è la tomografia computerizzata (CT). In questo metodo, i raggi X vengono fatti passare attraverso il corpo del paziente. A causa dell'alta densità dell'immagine, vengono visualizzati i vasi e gli organi. Questa tecnica viene utilizzata per la trombosi della cavità addominale o del cervello.

Nel caso di rare forme di occlusioni vascolari, trombosi nell'occhio, un oculista specializzato (oculista) può effettuare una scansione TC della retina.

Esame del sangue

Oltre ai metodi grafici, è importante anche un esame del sangue. In questo caso, l'analisi dei prodotti di decomposizione dei coaguli di sangue, D-dimeri è effettuata. L'analisi per la concentrazione del D-dimero viene utilizzata per escludere il trombo se vi è un'alta probabilità di intasamento dei vasi.

Altri casi di trombosi

Anche nel caso di trombosi che non hanno un'eziologia chiaramente stabilita o si trovano in vasi atipici, il medico cercherà di trovare la causa della formazione del trombo. Alcune persone soffrono di malattie ereditarie che possono interferire con la coagulazione del sangue. Alcune persone possono manifestare trombosi mesenterica - un trombo nell'intestino.

Suggerimento: Se la trombosi si verifica durante la gravidanza o dopo un aborto, sono necessarie ulteriori ricerche per trovare la causa. In alcuni casi, la terapia prematura può finire fatale

Esiti di trombosi e decorso della malattia

La trombosi è una malattia grave e può causare complicazioni pericolose. Si alzano:

  • Quando un coagulo si dissolve e migra nel cuore, da dove può entrare nel polmone (tromboembolismo).
  • Se la vena è bloccata da un trombo e di conseguenza può essere danneggiata (tromboflebite).

L'embolia polmonare è una complicanza comune e pericolosa per la vita della trombosi cronica. Il trombo (o parte di esso) con flusso di sangue attraverso il sistema venoso migrano al ventricolo destro e da lì entrano nelle arterie polmonari. Quindi, le arterie polmonari non possono più partecipare allo scambio gassoso, che porta ad un deficit di ossigeno potenzialmente letale. La camera del ventricolo destro può essere eccessivamente caricata con un'elevata resistenza al flusso sanguigno; possibile sviluppo di insufficienza cardiaca. La prognosi della trombosi centrale è sfavorevole.

Sindrome post-trombotica: importanza nella pratica clinica

Anche se la maggior parte delle trombosi viene curata involontariamente, 1/3 dei pazienti soffre di sindrome post-trombotica. Le vene varicose si formano a causa di un disturbo della coagulazione del sangue, che persiste anche dopo la terapia delle navi colpite. A causa di questi disturbi, possono verificarsi danni ai tessuti o coaguli di sangue.

La migliore prevenzione della trombosi è quella di evitare o ridurre questi fattori di rischio. Ad esempio: prestare attenzione al traffico non solo per i voli lunghi, ma anche nei giorni lavorativi. Un'assunzione sufficiente di liquidi è una condizione importante che consente di ridurre il tasso di formazione di trombi.

Ho letto tutti gli articoli solo di nuovo nulla, tranne che per la copia infinita l'uno dell'altro. Se è interessante per te, leggi semplicemente, su quale sequenza ci sono malattie non di natura infettiva.
ASSOLUTAMENTE NUOVA APERTURA IN MEDICINA.
Io e mia moglie, per un periodo di 46 anni di pratica medica di lavoro congiunto nel campo della medicina, in una raccolta di materiali accuratamente per lo studio delle cause di natura interna non è malattie infettive, come investigatori privati. Dopo lunghe osservazioni e studi, condotti anche dalla nostra analisi, è stato scoperto, per una sola ragione, che ci sono più di 25 malattie come; 1) aumento della pressione sanguigna, 2) la formazione di calcoli nella cistifellea, e 3) la formazione di calcoli nella vescica, 4) sangue emofilia, 5) ulcera gastrica, 6) ulcera intestinale, 7) malattie cardiovascolari e 8) coaguli nei vasi sanguigni, 9) embolia polmonare, 10) ictus cerebrale, 11), vene varicose, 12), eczema, 13) gonfiore delle articolazioni, 14) tutte le malattie dei neonati senza eccezione, 15), rachitismo (un cancro lieve forma di ossa), 16) in movimento cancellazione superfici articolari cartilaginee, 17) dopo la sindrome generico osso struttura scheletrica 18) sale dix in intervertebrale legamento tendine cartilagine, 19) tumori benigni, 20) tumore maligno (cancro), 21), diabete mellito, 22) cancrena delle estremità 23) invecchiamento precoce, 24) variazione gene 25) gozzo, 26) tutte le malattie oculari ( abbiamo poco studiato ed eccetto il parassita). Questa è una nuova scoperta nel campo della medicina, e prima ancora, non aveva scritto in dettaglio e oggettivamente su questa causa. E con il loro metodo per eliminare questa causa e i metodi di trattamento primari. Dove molte delle teorie del tempo solo per rompere perché non oggetto di indagini approfondite le circostanze di questa particolare causa, che conduce al riemergere della malattia per le mutazioni, il degrado e le metastasi. Inoltre, tutte le malattie dei neonati diventano nei loro luoghi. In precedenza, i medici trattati e lasciato un manoscritto che uso ancora tutti noi. Per questo, si inchinano bassi e grazie. In questo momento, inventato; le persone che non hanno mai svolto attività di ricerca nel campo della medicina danno un parere su ogni nuova scoperta. E 'da questi specialisti (un sacco di loro in Occidente) dipende da una nuova scoperta solo dopo le prove di laboratorio. Dove sono stati condotti studi solo su topi bianchi, ratti e scarafaggi baffuti in condizioni paradisiache appositamente create con un programma di manutenzione. In tali centri, un gran numero di personale lavora per i soldi specificamente assegnati dallo stato. Ma nessun capo ha chiesto a questi ricercatori; - Fate lo stesso con il corpo umano bianco topi, ratti e scarafaggi baleen? Nessuno ha pensato di chiedere. Un altro caso; - In Giappone, un cane in una persona determina il cancro di qualsiasi organo del 95%. Dietro riposare il premio Nobel, ma qualcuno, il cane o il proprietario? È necessario prestare particolare attenzione alle persone che hanno assegnato questo premio al cane giapponese; - Che lingua hanno comunicato con questo animale? Ciò suggerisce che una manciata di persone può decidere il lavoro umano in base al proprio stato d'animo, dove milioni di malati sono condannati a morire in questo momento. Ecco perché in tutti i paesi la medicina è in un posto nel campo della ricerca. Siamo venuti con il 1972 composizione in forma di una compressa, molte delle malattie di cui sopra, ma è necessario concludere un laboratorio europeo per la sua attuazione per il bene della società, dove la necessità di testare, a quanto pare, solo su topi, ratti e scarafaggi fanoni (come senza di loro) Dio non voglia, la pelle sarà ottenere bruciato (catastrofe globale).Per implementare in realtà, devono pagare un sacco di soldi per il beneficio di una grande personale di questa particolare organizzazione. A chi è venuto in mente solo questo pensiero non è noto. Inoltre non si sa ancora per quanto tempo andrà irrimediabilmente a milioni di pazienti correttamente trattati prontamente senza conseguenze re. Dove tumori, diabete, malattie cardiovascolari, tutte le malattie dei neonati, scheletro, articolazioni e altre malattie sono diventati un problema in tutti i paesi. La soluzione a questo problema dipende dalla società del nostro pianeta.

Iscriviti agli aggiornamenti

Comunicazione con l'amministrazione

La consultazione più completa oggi è disponibile

Solo un professore esperto in chirurgia vascolare

Dottore in Scienze Mediche

Vecchio prezzo 5 000 2 500 ₽ - 50%

Coagulazione laser endovasale delle vene. 1a categoria di complessità. compresa l'anestesia (anestesia locale).

Vecchio prezzo 42 660 ₽ 35 550 ₽ - 20%

Il corso di linfopressoterapia è di 10 procedure. Accetta Flebologo-Dottore in Scienze Mediche

Il vecchio prezzo è 27 600 ₽ 23 000 ₽ - 20%

Il ricevimento è condotto dal chirurgo della più alta categoria di dms, il professor Komrakov. VE

Il vecchio prezzo è di 3 500 ₽ Dal 2970 ₽ al 30%

Una singola sessione di scleroterapia all'interno dell'intero arto inferiore (scleroterapia con schiuma, microscleroterapia).

Vecchio prezzo 7.500 ₽ 6.750 ₽ parti

Varicità, trombi, insufficienza valvolare, edema alle gambe

- tutto questo è un'occasione per eseguire l'ecografia delle vene degli arti inferiori

e consultare un flebologo.

Il vecchio prezzo è 2 000 ₽ 1 800 ₽ - 10%

La linfopressoterapia è indicata per

gonfiore degli arti inferiori, linfostasi.

Viene anche effettuato per scopi cosmetici

Il vecchio prezzo è 18 000 ₽ 12 800 ₽ - 30%

Temperatura con trombosi

La trombosi delle vene profonde e superficiali degli arti inferiori è una delle gravi malattie del sistema cardiovascolare. Si sviluppa su uno sfondo di vari fattori e procede come segue: a causa di una mancanza di rifornimento di vasi sanguigni, le loro pareti si indeboliscono e perdono la loro normale struttura. Vasi privi interno strato di rivestimento (l'endotelio) di cui scompare fibre di elastina e collagene, con conseguente vasi si perdono la loro elasticità, si allungano, e la superficie interna delle pareti si allenta. Con un simultaneo indebolimento del flusso sanguigno, compressione o danno meccanico alle vene, formano aree di ristagno di sangue, portando con sé lo spreco dell'attività vitale delle cellule del corpo.

Diagnosi di trombosi e il ruolo della temperatura corporea in esso

Se si mette una diagnosi corretta e tempestiva per la trombosi dei vasi superficiali è abbastanza semplice, quindi la sconfitta della trombosi venosa profonda degli arti inferiori è praticamente asintomatica. Determinare la malattia è spesso possibile solo all'ultimo momento, quando il trombo flottante aveva già lasciato il luogo della loro "ancora", e ha iniziato la sua carriera all'interno dei vasi, e anche penetrato nell'arteria polmonare e bloccarlo, causando il paziente tosse, dolori al petto e mancanza di respiro in forme gravi.

Ulteriore diagnosi e trattamento della trombosi

La diagnosi finale di trombosi venosa degli arti inferiori viene effettuata principalmente con l'aiuto del metodo diagnostico a ultrasuoni o con angiografia duplex. Questo metodo consente di fiducia novantacinque per cento identificare le aree colpite da trombosi dei vasi, per stabilire il grado di danno e la necessità di vari metodi di trattamento. Il trattamento della trombosi può essere eseguito ambulatorialmente e in ospedale in caso di transizione verso una forma grave, tromboembolica-minacciante. Il trattamento viene effettuato con metodi medicinali - l'uso di farmaci venotonici, antiaggreganti e anticoagulanti che prevengono la coagulazione del sangue, l'imposizione sulla zona interessata delle medicazioni con unguenti su base di eparina e comprime; metodi di terapia esterna - bendaggio elastico e indossare biancheria di compressione. In caso di grave trombosi e possibile separazione trombo ricorrere alla chirurgia - rimozione della parte interessata della nave o installazione nella vena cava inferiore di un filtro speciale (cosiddetto cava - filtro) per arrestare il trombi galleggiante.

Sintomi tromboflebiti della malattia

Thrombophlebitis: sintomi di una malattia primaria

Le più comuni malattie dei vasi degli arti inferiori che possono causare tromboflebiti sono le vene varicose degli arti inferiori e l'insufficienza venosa cronica delle vene profonde degli arti inferiori.

Le vene varicose degli arti inferiori si manifestano come un pattern di vene dilatate sulla parte inferiore della gamba e possibilmente sulla coscia. In alcuni punti, le vene allargate possono formare le cosiddette vene varicose - colore cianotico, formazioni arrotondate (sferiche) sopra la pelle, leggermente dolorose o indolori. La vena stessa può avere un aspetto tortuoso, essere visibile sotto la pelle, colore cianotico. Ma questi sono segni esterni. Inoltre, con le vene varicose, una persona può sentire affaticamento delle gambe, dolore e spiacevoli sensazioni di trazione lungo le vene. Alla fine della giornata lavorativa, potrebbe esserci un edema dello stinco.

Con insufficienza venosa cronica delle vene profonde, di solito non ci sono evidenti manifestazioni esterne. Il più delle volte, una persona si lamenta di avere dolori alle gambe con passeggiate prolungate, pesantezza agli stinchi, gonfiore stretto la sera. La condizione migliora con una posizione elevata della gamba, ma quando si benda con una benda elastica, il dolore è generalmente peggiore. Ciò è dovuto al fatto che il serraggio delle vene superficiali in presenza di vene profonde insostenibili rende ancora più difficile il deflusso venoso totale del sangue.

Tutti questi segni di vene varicose o insufficienza venosa cronica delle vene profonde nel verificarsi di tromboflebiti, naturalmente, persistono.

Tromboflebite: sintomi di infiammazione e trombosi

Il nome stesso della malattia - "tromboflebite" - consiste di due parti, che indicano due processi che si verificano contemporaneamente: trombosi e flebiti. E sono i segni di infiammazione e trombosi che rendono possibile diagnosticare la tromboflebite.

Con tromboflebiti degli arti inferiori, indipendentemente dal luogo di formazione del trombo, una persona avverte dolore alle gambe (o rafforzamento del dolore precedentemente disponibile), gonfiore delle gambe.

I sintomi dell'infiammazione con tromboflebiti delle vene superficiali compaiono fin dai primi giorni della malattia. Il dolore nella tromboflebite in questo caso si diffonde lungo le vene, che sono visibili sotto la pelle. Le vene in tromboflebite, a proposito, possono espandersi, diventare ancora più visibili, la pelle sopra di loro a volte arrossisce con strisce (lungo la vena). Shin stesso con tromboflebite diventa un po 'gonfio. E la pelle nel luogo stesso della tromboflebite diventa rossa, diventa calda, tesa e densa. Queste aree possono essere facilmente esplorate. Questa è la posizione del trombo (trombo) con tromboflebite.

Con il progredire della tromboflebite, diventa difficile per i pazienti camminare e possibilmente un aumento della temperatura corporea. Di solito, con tromboflebite, la temperatura corporea è bassa - fino a 37,5 ° C, raramente - fino a 38 ° C. Questa temperatura di solito vale solo durante la fase di infiammazione acuta, cioè i primi 5-6 giorni. Quindi la temperatura è normalmente normalizzata o rimane leggermente elevata. La temperatura corporea elevata con tromboflebite è una caratteristica opzionale. A volte la tromboflebite scorre sullo sfondo della temperatura normale.

Thrombophlebitis: ripetuto

Ci sono 2 regole per la tromboflebite. Ogni successivo caso di tromboflebite degli arti inferiori aumenta il rischio di successivi. Ogni successiva tromboflebite, di regola, è più pesante e più pericolosa della precedente.

Dopo la tromboflebite c'è una diminuzione dell'elasticità della parete venosa, che aumenta la congestione venosa e l'ispessimento del sangue. La vena interna della vena dopo la tromboflebite può non diventare così liscia che sullo sfondo di un ispessimento del sangue provocherà la formazione di grumi da cui si formano i coaguli. A volte, dopo la tromboflebite, il trombo rimane nella vena, e quindi il lume venoso sarà ristretto, il che fornirà congestione venosa, infiammazione cronica e un alto rischio di recidiva di tromboflebite.

Venohepanol - un farmaco efficace per la prevenzione e il trattamento della tromboflebite delle vene superficiali e profonde degli arti inferiori. È costituito da tre principi attivi: eparina, treterutina e dexpantenolo.

eparina ha effetto anti-edematoso, anti-infiammatorio e antitrombotico. Troxerutin - un venotonico efficace, aumenta il tono della parete venosa e normalizza la permeabilità dei capillari. Questo componente migliora la nutrizione e il metabolismo dei tessuti, con conseguente migliore riparazione dei tessuti dopo i danni.dexpantenolo stimola il ripristino dei tessuti danneggiati, ha un effetto protettivo e antinfiammatorio, migliora la condizione della pelle con tromboflebite e assicura il massimo assorbimento di eparina. Il venohepanolo è prodotto sotto forma di gel perfettamente assorbito, non lascia segni grassi sui vestiti e agisce efficacemente.

Tromboflebite venosa profonda si verifica non così spesso come tromboflebite delle vene superficiali. La tromboflebite venosa profonda è una malattia grave e spesso pericolosa per la vita. In questo caso, i segni di tromboflebite delle vene profonde e superficiali sono spesso simili, tuttavia è abbastanza possibile distinguere queste malattie per iniziare il trattamento nel tempo.

Tromboflebite venosa profonda: cause

Durante la vita, sono le vene degli arti inferiori a ricevere il carico maggiore. Globalmente è connesso con l'ascesa dell'umano, a differenza di tutto il mondo animale, è un fattore evolutivo. Rafforzare il carico sulle vene degli arti inferiori e il lungo bisogno di sedersi o stare in piedi, la gravidanza e altri fattori.

Il sangue nelle vene si muove sotto pressione, perché deve essere compreso verso l'alto, al cuore e ai polmoni, contrastando la forza di gravità. In modo che non ci sia il flusso di sangue inverso attraverso le vene dall'alto verso il basso, ci sono valvole speciali all'interno delle vene. Nel tempo, le vene degli arti inferiori e le loro valvole non possono sopportare questo carico e smettere di affrontarlo. In alcuni casi, le valvole della nascita sono debolmente espresse o vengono distrutte a causa delle vene. Di conseguenza, le vene degli arti inferiori iniziano ad espandersi. Il sangue trattiene più a lungo nelle vene, ispessisce, irrita ulteriormente la parete venosa e causa infiammazione. E l'infiammazione insieme ad un ispessimento del sangue porta alla trombosi. Quindi c'è tromboflebite. Inoltre, questo spiega perché è nelle vene degli arti inferiori che la tromboflebite si verifica più spesso.

La tromboflebite venosa profonda può manifestarsi con immobilizzazione prolungata, in particolare sullo sfondo di una maggiore coagulazione del sangue (dopo un intervento chirurgico, parto, cancro e ferite, con alcune malattie del sangue, dopo la perdita di sangue).

Anche la tromboflebite venosa profonda è provocata dalla sconfitta delle vene da malattie infettive e allergiche, così come da lesioni allo stinco. L'assunzione di alcuni farmaci può anche avere un effetto collaterale sotto forma di aumento della coagulabilità del sangue e infiammazione delle vene. A tali preparazioni riguardano, prima di tutto, contraccettivi ormonali compressi.

Tromboflebite venosa profonda: sintomi di trombosi

La tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori, in contrasto con le tromboflebiti delle vene superficiali, è difficile da rilevare durante i primi 5-6 giorni dopo l'insorgenza della malattia. E così è lo stadio più importante e pericoloso di un thrombophlebitis di vene profonde. Ciò è dovuto al fatto che con la tromboflebite delle vene profonde, prima c'è la trombosi e poi - l'infiammazione. Cioè, in realtà la tromboflebite venosa profonda sarebbe correttamente chiamata flebotrombosi.

Questi primi 5-6 giorni con tromboflebiti delle vene profonde sono i più pericolosi. In questo periodo, il coagulo di sangue all'interno della vena non è stato ancora fissato in modo denso a causa dell'infiammazione, quindi può facilmente muoversi e salire la vena fino all'arteria polmonare. Quindi un trombo con tromboflebiti delle vene profonde può raggiungere i polmoni e portare ad una morte improvvisa del paziente o una grave polmonite post trombotica, che viene trattata molto male e spesso finisce anche letale.

Inizia tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori con dolore raspiruyuschih pronunciato negli stinchi, aumentando con il camminare. L'edema compare nella regione delle tromboflebiti della parte inferiore della gamba. Cioè, i sintomi inizialmente potrebbero non essere molto pronunciati, quindi i pazienti non si rivolgono sempre al medico ed entrano nell'ospedale, dove deve essere effettuato il trattamento della tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori.

Tromboflebite venosa profonda: sintomi di flebite

Il 5 ° -6 ° giorno, se non ci fosse tromboembolia e (o) se ci sono diverse trombosi, inizia l'infiammazione nella vena. In questo momento, il rischio di separazione del trombo è significativamente ridotto. Per questo ci sono segni di infiammazione.

Così, con tromboflebite delle vene profonde, la flebite è caratterizzata da arrossamento dello stinco, dolore delle vene superficiali degli arti inferiori, che può anche essere sentito sotto la pelle. Spesso in questo periodo, la temperatura corporea aumenta. Di solito non raggiunge cifre molto alte con tromboflebite e dura altri 5-6 giorni. Quindi potrebbe verificarsi un leggero aumento della temperatura o la temperatura sarà normalizzata.

Tromboflebite venosa profonda: conseguenze

Nel caso di diagnosi precoce di tromboflebite venosa profonda, tutto il trattamento è diretto alla prevenzione dell'embolia polmonare. La conseguenza più pericolosa della tromboflebite venosa profonda è il tromboembolismo polmonare.

Dopo tromboflebite venosa profonda, non importa quanto duramente provano a curarla, di regola rimangono dolore e gonfiore nella zona delle tromboflebiti. È difficile per i pazienti camminare a lungo, devono ricevere costantemente trattamenti locali e generali. Questa condizione è chiamata sindrome post-tromboflebitica (PTSD). Ma le calze a compressione (calze al ginocchio) e le bende elastiche non aiutano. Nella formazione della sindrome post-tromboflebitica, la qualità della vita dei pazienti è ridotta fino alla disabilità.

Inoltre, con la sindrome post tromboflebitica, con il minimo trauma dello stinco, si può verificare un'ulcera trofica - una ferita non cicatrizzante, duratura e di lunga durata.

Nel trattamento della tromboflebite e della sindrome post tromboflebitica, vengono utilizzati con successo farmaci locali a base di eparina con aggiunta di troxerutina e dexpantenolo. L'azienda farmaceutica ucraina BHFZ ha sviluppato una preparazione così complessa sulla base di tutti questi tre principi attivi: il gel Venohepanol. Gel Venohepanol viene applicato sulla parte interessata dell'arto inferiore 1-3 volte al giorno. Di solito è sufficiente per un'applicazione di una colonna di gel con una lunghezza di 5 cm.

Tromboflebite delle vene arti inferiori richiede un trattamento urgente. Trattamento della tromboflebite deve tenere conto della fase della malattia ed essere lunghi, complessi e corsi. La tromboflebite viene trattata sotto stretto controllo medico.

Thrombophlebitis: quando dovrei essere trattato in un ospedale?

Di regola, le tromboflebiti delle vene superficiali degli arti inferiori vengono trattate in regime ambulatoriale sotto la supervisione di un chirurgo locale.

Nell'ospedale è preferibile trattare la tromboflebite venosa profonda degli arti inferiori, soprattutto nei primi giorni, quando il rischio di embolia polmonare è maggiore.

L'ospedalizzazione di emergenza con tromboflebite è indicata nel caso di tromboflebite ascendente delle vene superficiali a causa del rischio di trombosi venosa profonda.

Il trattamento della tromboflebite deve essere effettuato in reparti specializzati di chirurgia vascolare o unità flebologiche. In caso di impossibilità di ospedalizzazione in tali reparti, i pazienti con tromboflebite si sottopongono a trattamento nel reparto di chirurgia generale.

Thrombophlebitis: trattamento conservatore

Il trattamento della tromboflebite è finalizzato all'eliminazione del processo infiammatorio e trombotico e dell'anestesia.

Adesso al paziente con thrombophlebitis non è assegnato un riposo a letto rigoroso. Si raccomanda di fare bendaggi elastici e mantenere l'attività fisica per mantenere la circolazione del sangue negli arti inferiori. A un thrombophlebitis di vene superficiali è mostrato il bendaggio elastico delle estremità più basse. Con tromboflebiti venose profonde, la benda elastica di solito non viene utilizzata. È necessario sapere che quando lo stinco viene fasciato con tromboflebiti delle vene profonde, il dolore non diminuisce, a differenza delle vene varicose e delle tromboflebiti delle vene superficiali. Ciò è dovuto al fatto che il drenaggio venoso principale viene effettuato attraverso le vene profonde.

Se le vene profonde degli arti inferiori sono colpite dalla tromboflebite, il deflusso del sangue peggiora ancora di più. Una spremitura delle vene superficiali degli arti inferiori porta alla massima stasi venosa, aumento del dolore e gonfiore.

Nelle tromboflebiti delle vene profonde, di solito per i primi 5-6 giorni, è prescritto il riposo a letto per prevenire la separazione del trombo e la deriva nell'arteria polmonare. È meglio quando viene effettuato all'interno dell'ospedale per monitorare le condizioni del trombo, così come la gravità della tromboflebite e dei disturbi circolatori nell'arto inferiore.

È molto efficace nella tromboflebite con il raffreddore. Quindi, il ghiaccio che viene applicato alla zona dei tromboflebiti non ha solo effetti antinfiammatori, ma anche analgesici.

Per il trattamento di tromboflebiti, vengono utilizzati farmaci antinfiammatori, venotonici, disaggregati (anticoagulanti) e derivati ​​della rutina (vitamina P). Se l'azione antinfiammatoria, anticoagulante (riduzione della coagulazione del sangue) e venotonica (innalzamento del tono delle vene) significa che non c'è bisogno di spiegare, allora i derivati ​​della routine devono essere fermati separatamente. L'attività della vitamina P è molto importante nel trattamento della tromboflebite. Quindi, questa routine derivata, come la troxerutina, ha una potente azione venotonica e angioprotettiva, nonché un anti-edema locale e un effetto anti-infiammatorio. Pertanto, i derivati ​​di routine devono essere necessariamente inclusi nel trattamento della tromboflebite.

Tutti i suddetti farmaci devono essere somministrati a pazienti con tromboflebite, sia per via topica o interna o parenterale (sottocutanea, intramuscolare o endovenosa).

Thrombophlebitis: trattamento chirurgico

Di regola, il medico riceve l'informazione finale con tromboflebite con l'aiuto degli ultrasuoni.

Il principale intervento chirurgico con tromboflebiti delle vene superficiali è la medicazione o la rimozione delle vene varicose - sia trombodirali che passabili.

Con tromboflebite venosa profonda il ricorrere al trattamento chirurgico è raro e solo in casi di emergenza. Dopo tutto, rimuovere le vene profonde degli arti inferiori è impossibile, perché senza di loro una persona non può. Pertanto, in caso di trombosi grave con alto rischio di trombosi, vengono fatti tentativi chirurgici per estrarlo dai chirurghi vascolari.

Tromboflebite: trattamento delle conseguenze

Comunque il trattamento accuratamente del processo incendiario con thrombophlebitis di vene profonde è effettuato, le sue conseguenze, di regola, rimangono di regola nella forma di elasticità ridotta della vena intaccata. Inoltre, non è sempre possibile rimuovere il coagulo di sangue con mezzi chirurgici o medicamentosi, e un'eventuale protesi o sutura vascolare non ripristina ancora completamente la funzione del vaso venoso. In ogni caso, quasi sempre la vena non sarà in grado di affrontare completamente l'intero carico venoso dopo la tromboflebite. E questa condizione è chiamata sindrome post-tromboflebitica (PTFS).

Gel Venohepanol soddisfa tutti i requisiti per la preparazione per il trattamento topico della tromboflebite. Gel Venohepanol contiene anticoagulante e principio attivo antitrombotico eparina, che ha anche effetto anti-infiammatorio. La routine di derivazione troxerutin nella composizione del gel Venohepanol fornisce l'intero spettro degli effetti necessari per il trattamento della tromboflebite. E il dexpantenolo agisce come un conduttore di eparina nella zona delle tromboflebiti. Gel Venohepanol è applicato all'area dell'arto inferiore, dove c'è tromboflebite, 2-3 volte al giorno. Gel Venohepanol nel trattamento della tromboflebite è meglio per l'applicazione sotto una benda. Per la prevenzione della tromboflebite, il gel Venohepanol viene semplicemente applicato sulla pelle.

Thrombophlebitis - sintomi, descrizione della malattia

Al momento, molte persone si trovano ad affrontare nella loro vita una malattia come la tromboflebite. Che cosa chiedi? Questa è una malattia molto comune, soprattutto perché colpisce gli arti inferiori del corpo umano.

La tromboflebite è una malattia vascolare piuttosto grave. Quando si verifica una tale malattia, l'infiammazione si verifica nelle pareti vascolari (vene) con la formazione di un coagulo di sangue decente chiamato trombo, che a sua volta chiude il lume del vaso sanguigno e il flusso sanguigno viene bloccato completamente o parzialmente. Questa malattia è piuttosto grave e se non viene trattata in tempo, ci sono pericolose e serie complicazioni e il rischio di morte è molto alto.

La tromboflebite si verifica a causa di una varietà di malattie infettive. Inoltre, questa malattia può apparire a causa di un grave travaglio, o la presenza di infiammazione in qualsiasi ferita aperta, che gradualmente passa alla parete del vaso sanguigno.

Scientificamente provato che questa malattia è una conseguenza dello sviluppo delle vene varicose. Un coagulo di sangue chiude il vaso sanguigno, viene anche chiamato trombo. Nello sviluppo di un tale processo, sono importanti tre cose importanti: alta coagulazione del sangue, traumi alla parete dei vasi sanguigni e disturbi circolatori. Il trombo non può scomparire da solo, spesso chiude il lume della nave, e per questo il processo di circolazione sanguigna viene interrotto e può anche separarsi completamente dalla parete del vaso e entrare nei vasi sanguigni di altri organi interni.

C'è un'altra malattia, come le flebiti. Con un trombo assente, ma nelle pareti dei vasi sanguigni c'è un processo infiammatorio.

La malattia può provocare molti motivi. come ad esempio:

  • il flusso di sangue attraverso le navi viene effettuato in un regime più lento;
  • vari tipi di infezioni e processi infiammatori;
  • alta coagulabilità del sangue;
  • cambiamento nella struttura nei muri delle vene;
  • la presenza di varie ferite e ferite;
  • una diminuzione significativa della proprietà dell'intero organismo di rispondere a una varietà di stimoli ambientali, sia fisiologici che patogeni;
  • la composizione del sangue è cambiata in modo significativo.

Thrombophlebitis può accadere in parecchi forme. come ad esempio:

  • Cronica (la malattia è asintomatica, ci sono periodi di esacerbazione),
  • Acuto (la malattia si sviluppa rapidamente);
  • Subacuto (diverse vene sono colpite contemporaneamente). Allo stesso tempo, i fuochi di infiammazione appena formati possono apparire e scomparire in diverse parti delle vene.

Ma dal luogo in cui c'è un trombo o un'infiammazione, la tromboflebite degli arti inferiori si distingue:

  • tromboflebite venosa profonda
  • tromboflebite delle vene superficiali

E a seconda dello stadio di sviluppo dell'infiammazione, distinguiamo la tromboflebite con e senza il pus.

Scopriamo cosa sono trombosi e tromboflebite vasi.

Quindi, con la tromboflebite, un processo infiammatorio si verifica nelle pareti dei vasi sanguigni e un trombo appare nel loro lume. Se c'è un processo infiammatorio e un blocco delle vene nei vasi sanguigni superficiali, sottocutanei, allora questa malattia è chiamata solo tromboflebite. Spesso si manifesta con vene varicose, in particolare molto trascurate o una persona soffre di insufficienza venosa, che è già passata in una forma cronica. In presenza di vene varicose, spesso riprendono le tromboflebiti nelle vene superficiali, si sviluppano rapidamente e causano gravi conseguenze.

La presenza di gonfiore, forte dolore nella vena colpita, così come il suo arrossamento, la temperatura in una persona aumenta drammaticamente, indicando i principali sintomi di questa malattia. Il trombo raramente rimane sul posto e spesso si muove su e giù, a volte cadendo nella regione delle vene profonde.

Una tale malattia, se lanciata, rappresenta un grande pericolo. È molto importante che il medico prescrivere il trattamento corretto competente, perché è possibile un elevato rischio di gravi conseguenze, come la presenza di un coagulo di sangue nelle vene profonde come le stinchi, cosce, bacino; infezione nel flusso sanguigno del corpo (sepsi); blocco di un trombo dell'arteria polmonare o dei suoi rami.

Per quanto riguarda la trombosi dei vasi sanguigni, di solito si trova in furgoni profondi e in medicina si chiama flebotrombosi. Questo tipo di malattia è la più difficile e pericolosa. La sintomatologia è caratterizzata da un sito di localizzazione del trombo e dallo stadio di occlusione del lume del vaso sanguigno. Di regola, con la trombosi, localizzata nelle vene profonde, si verifica un gonfiore degli arti inferiori del paziente, che acquisisce un colore blu della pelle, il dolore è quasi assente. La temperatura può aumentare, ci sarà debolezza in tutto il corpo. Quei pazienti che più spesso si trovano, soffrono più flebotrombosi, che si trova nelle gambe. Se c'è una pesantezza alle gambe e sono leggermente gonfie, questo indica la presenza del primo sintomo di flebotrombosi delle vene profonde nel paziente nello stinco. Tali trombosi hanno la proprietà di muoversi ulteriormente e come risultato di queste arterie polmonari o dei loro rami sono ostruiti. In medicina, questo fenomeno è chiamato tromboembolismo. Questo è caratterizzato da una profonda trombosi da tromboflebite superficiale, perché la prima si verifica a volte più spesso.

Se una parte del coagulo della nave viene strappata e con il flusso di sangue alle arterie polmonari, questo processo viene chiamato embolia polmonare. Più grande è la scala del coagulo di sangue, il rischio di un esito letale aumenta notevolmente e una persona muore solo mezz'ora dall'inizio del suo sviluppo.

Se non ha una taglia grande, allora il paziente può evitare la morte, ma avrà seri problemi con la respirazione e il flusso sanguigno nel corpo. In questo caso, è necessaria assistenza medica immediata nelle impostazioni di terapia intensiva.

Se questo tipo di malattia si verifica nei rami delle arterie polmonari, allora è irto di comparsa di polmonite, o insufficienza cardiaca, che scorre nella forma cronica.

Quali sono i sintomi e i segni di una malattia come Tromboflebiti degli arti inferiori? Consideriamoli in modo più dettagliato.

Prima di tutto, il sintomo principale dello sviluppo di tale malattia è la presenza di un forte dolore nella regione della superficie posteriore dello stinco, e anche se si preme su questi muscoli. Inoltre, la comparsa di gonfiore agli arti inferiori e sul viso nella zona degli occhi, così come il rossore. La sintomatologia della malattia dipende dalla posizione del trombo, dallo stadio e dalla forma di ulteriore manifestazione della tromboflebite.

Per quanto riguarda i segni di tromboflebiti sulle vene superficiali, la causa del suo sviluppo sono principalmente le vene varicose. Il più delle volte si trova nella zona della grande vena safena ed è la malattia vascolare acuta più conosciuta e diffusa. È caratterizzato dalla presenza della temperatura a 38 e oltre, un dolore molto forte e acuto, dove c'è una grande vena sottocutanea che appare arrossata sulla pelle e sul suo gonfiore. Con una pressione su di lei, una sensazione di dolore e quella, sembrava allargarsi, allargarsi e diventare più difficile.

Se si sviluppa in vene profonde nella regione della parte inferiore della gamba, i segni dipenderanno dalla localizzazione del trombo e dalla sua scala. In primo luogo nel muscolo gastrocnemio appare dolore bruscamente grave, il paziente sembra essere che il muscolo inizia a gonfiarsi come se nei suoi occhi e quando ha messo il piede, il dolore diventerà ancora più forte e l'intolleranza. Allo stesso tempo, la temperatura sale, il piede si gonfia di più e il colore della pelle diventa blu. Alcuni giorni dopo, nella parte sottostante il tronco appaiono un gran numero di vene, che sono gonfie e assomigliano a un reticolo. Quando si tenta di trasformare il piede nella parte interna, il paziente avverte un forte dolore nell'area del polpaccio, anche se viene semplicemente premuto su di esso. Inoltre, il dolore sarà accompagnato premendo lo stinco dalla parte anteriore e posteriore. Ma se si preme dal lato destro e sinistro, il dolore è assente. Nella pratica medica, questo fenomeno è chiamato un sintomo di Mosè.

Se la malattia si sviluppa in una vena situata nella regione della coscia, i sintomi saranno meno gravi e gravi. Il dolore può essere avvertito dall'interno della coscia, anche in questa zona vi è un leggero arrossamento e gonfiore della pelle e le vene sotto la pelle si gonfiano.

Se la tromboflebite si trova nella vena femorale di uso generale, i sintomi sono tali da provocare un dolore severo nell'arto inferiore, diventa gonfio, gonfio e blu. La persona ha un forte tremore in tutto il corpo, febbre alta, sulla coscia in alto e nella zona inguinale le vene superficiali diventano molto gonfie.

Se come risultato di sviluppare la malattia ha colpito il segmento vena principale iliaco-femorale, i sintomi sono più gravi e dipendono dalla misura in intasare il trombo lumen - in tutto o in parte.

  1. Se l'occlusione del lume della nave non è completa, allora la persona dolorosa nella regione dell'osso sacro, la parte inferiore dell'addome e il lombo non sono forti. Sente un malessere generale e un leggero aumento della temperatura corporea. Nel caso del distacco del trombo dalla parete venosa, il tromboembolismo si presenta nell'arteria polmonare. Ecco perché puoi riconoscere questo processo come un segno di una tale malattia, durante la quale la vena si infiamma, in altre parole: è una tromboflebite.
  2. Nel caso di occlusione completa trombo del vaso, un segno della presenza della malattia è la presenza di un forte dolore nella zona inguinale, che è gonfio più gonfia della gamba, e il gonfiore si sta muovendo verso la parte anteriore dei glutei e della parete addominale. A poco a poco questo tumore diventa più difficile, il colore della pelle diventa blu o bianco, le vene diventano molto evidenti. La temperatura sale a 38-40 gradi, tremore e debolezza in tutto il corpo, sul viso tutti i sintomi che il corpo ha avvelenato.

condotta trattamento questa malattia.

Il trattamento per la tromboflebite può verificarsi con l'uso di farmaci o con l'intervento chirurgico.

Quando la tromboflebite venosa profonda si presenta in forma acuta, è necessario stare a letto per evitare il rischio di far avanzare la microflora e l'ulteriore comparsa di embolie. Il flusso venoso di sangue è migliorato, gli edemi sono considerevolmente avanzati e il dolore si è fermato, raccomandando una gamba di indossare uno speciale pneumatico sopra la posizione normale. Con il normale funzionamento del sistema cardiovascolare del corpo del paziente, è necessario consumare più liquidi, circa 2,5-3 litri al giorno.

Se tromboflebite è superficiale e si presenta in forma acuta e subacuta, la persona può 10-20 minuti al giorno di sedersi in uno stato disteso, pereporachivatsya, e anche tirare il piede fuori dal bus, tenendolo avanti, non lo stato piegato. Se la forma della malattia è cronica o subacuta, puoi usare impacchi caldi che scaldano le gambe. Ciò è necessario affinché il flusso sanguigno collaterale migliori.

Tuttavia, se questa forma è acuta e dura per diversi giorni, allora sono proibiti gli impacchi, così come le bende con l'uso di grassi, in modo da non aumentare il dolore. Per liberarsi dal dolore e normalizzare il flusso sanguigno, è possibile fare un blocco dalla novocaina sulla regione della vita mediante il metodo Vishnevsky. Per fare questo, è necessario iniettare la soluzione di Novocaina in 0,25-0,5% in un dosaggio di 80 ml. nell'area del tessuto perineale sul lato che ha sofferto di più. Tali iniezioni dovrebbero essere fatte ogni 5-6 giorni. In totale, dovrebbero essere 23 pezzi. Nel caso di armeggiare l'impulso sulle vene del piede della gamba interessata, può essere applicato un impacco freddo. Tuttavia, se non lo è, o è debolmente palpabile, allora un tale impacco aiuta ad aumentare il vasospasmo.

Quando il corso di tromboflebite superficiale in una forma cronica in presenza di un coagulo, si raccomanda di utilizzare tali metodi del suo trattamento, come quelli fisioterapici. Essi sono: radiazioni infrarosse, terapia della luce utilizzando una lampada elettrica con un riflettore (sallux), raggi ultravioletti e molti altri. Se la malattia è stata a lungo in fase cronica, non ha riacutizzazioni ed assenza di disturbi trofici del piano, i medici possono consigliare di andare per le cure mediche villaggi Cruz, ad esempio, a Sochi-Matsesta o in Pyatigorsk.

Quando la tromboflebite di tutte le sue forme di perforazione, è prescritto l'uso di anticoagulanti in combinazione con i metodi di cui sopra. Tali farmaci contribuiscono al fatto che il sangue viene ridotto di meno. Se un paziente ha tali effetti collaterali su tali farmaci o non gli si addice per altri motivi, allora è possibile sostituirlo con un metodo in cui vengono utilizzate le sanguisughe (irudinoterapia). Le sanguisughe producono una sostanza come l'irudina, che aiuta a ridurre la viscosità e la coagulazione del sangue e allevia anche gli spasmi nelle vene. Sono applicati in una quantità di fino a 10 pezzi, applicati a una gamba malata lungo la vena gonfia e ripetere il ciclo di trattamento dopo 5-6 giorni. Ma prima di questa gamba dovrebbe essere rasata, se ci sono capelli e lavare in acqua tiepida senza l'uso di sapone. A sanguisughe rapidamente ha iniziato a svolgere il loro lavoro, la gamba può essere rivestita con acqua dolce o glucosio. Quando la sanguisuga è piena di sangue, e questo è di circa 20 ml. quindi si sgancia da solo. L'uso di tale metodo è severamente vietato nei casi di diminuzione dell'emoglobina nel sangue, la riduzione del sangue è bassa, durante la gestazione di un bambino e l'uso di farmaci contenenti sostanze di mercurio.

Al fine di ridurre la quantità di protrombina contenuta nel sangue e anche ridurre significativamente il rischio di trombi nelle vene, il medico prescrive l'uso di tali farmaci come: fenilina, sigcumar. dicumarin e neodikumarin. Tuttavia, quando li si usa, è sempre necessario monitorare il livello della protrombina, gli indici della sua norma vanno dall'87 al 100% e se il paziente soffre di tromboflebite, queste cifre sono già del 117-127%.

Se è troppo alto, allora dovrebbe essere ridotto alla normalità, in modo da non provocare il flusso di sangue dal rinofaringe, dall'utero, dalle gengive, dall'urina, ecc.

Con l'uso di anticoagulanti, vi è una rapida diminuzione della quantità di protrombina, ma ciò dipende dalla sua tollerabilità a questi farmaci e dall'età della persona. Quelli che hanno superato i 60 anni sono i più sensibili a questi farmaci. Nel caso di rilevazione di sangue nelle urine, l'uso di tali farmaci è immediatamente escluso dal corso del trattamento. In generale, in presenza di varie emorragie, i medici prescrivono altri farmaci che aiutano ad aumentare la coagulazione del sangue. Questo cloruro di calcio è una soluzione al 10%, un gruppo di vitamina K o una trasfusione di sangue che utilizza sostanze sieriche ed emostatiche.

Inoltre, l'uso di anticoagulanti è vietato se il paziente ha ferite aperte, ulcere, malattie renali, fegato, diatesi di natura emorragica o tubercolosi, che si presenta in una forma aperta. Se c'è pus con rhombophlebitis e la temperatura corporea è alta a 38-40 gradi, allora al paziente vengono prescritti farmaci dal gruppo di antibiotici. Per influenzare direttamente il trombo, prescrivere farmaci come il fibrinolitico. Come risultato del loro uso, il throm viene distrutto (fibrinolisi). Questi farmaci sono: chimotripsina, urochinasi, fibrinolizina, tripsina, streptochinasi, ecc.

Se vengono utilizzati metodi di intervento chirurgico, viene utilizzata la legatura delle vene colpite, l'escissione, la dissezione o la rimozione dalle vene superficiali dei nodi con trombi.

tromboflebite

tromboflebite - infiammazione delle pareti delle vene con la formazione in esse di un coagulo di sangue (trombo). Inizialmente, la malattia è classificata come flebite. le pareti delle vene sono infiammate, ma senza la formazione di coaguli di sangue. Nello sviluppo della malattia si trova un complesso di cause: l'infezione, rallentando il flusso del sangue attraverso le vene, riducendo la reattività dell'organismo, cambiando la composizione del sangue, aumentando la coagulabilità e rompere l'integrità delle pareti delle navi.

Ci sono tromboflebiti acute, subacute e croniche. Per localizzazione, la tromboflebite delle vene profonde e superficiali è isolata e, per la natura del processo, purulenta e non purulenta.

Per localizzazione, la tromboflebite delle vene profonde e superficiali è isolata e, per la natura del processo, purulenta e non purulenta.

I sintomi della tromboflebite

In tromboflebite acuta di vene profonde nei primi giorni dei punti di forza del dolore agli arti, la temperatura viene portata a 39.5-40 gradi, c'è un rigonfiamento significativo di tutto l'arto, la pelle diventa dura, lucida, pallida, e talvolta cianotica.

Un arto teso è generalmente più freddo di uno sano. In casi di transizione di tromboflebite acuta allo sviluppo purulento di ascessi multipli lungo la vena trombizzata, che può portare a flemmone dell'arto. Molto spesso, la tromboflebite acuta viene curata senza andare in uno stadio cronico. Termini di tromboflebite acuta da 10 giorni a 3 mesi. e altro ancora.

Acuta tromboflebite venosa superficiale inizia espresso dolore lieve lungo tronchi venosi superficiali, aumentando la temperatura a 37,5 gradusovS raramente a 38 gradi C, e successivamente diventa la temperatura subfebrile e normale. C'è un piccolo gonfiore dell'arto colpito. La pelle lungo le vene iperemici in bande, allora ci sono sigilli di varie dimensioni, a seconda del diametro delle vene colpite, che possono essere determinati da un'attenta palpazione. Il più delle volte si verificano in più per via sottocutanea e, raramente, un piccolo sottocutaneo Vienna estremità inferiori. La durata della malattia va dai 10 ai 30 giorni.

La tromboflebite cronica di vene profonde e superficiali procede a lungo - da parecchi mesi a 1 anno o più.

Con la migrazione delle tromboflebiti, sono interessate le vene prevalentemente superficiali degli arti superiori e inferiori. All'improvviso ci sono noduli dolorosi lungo le vene, la pelle su di loro si gonfia e diventa rossa. Tali noduli compaiono lungo il corso delle vene superficiali in diverse parti dell'uno o dell'altro arto. La condizione generale del paziente varia poco. La temperatura è spesso subfebrile. La migrazione della tromboflebite spesso si ripresenta e dura per anni. Questa malattia è più comune negli uomini. È caratterizzato da una lesione simultanea delle arterie e appartiene al gruppo di trombangite obliterante.

Trattamento della tromboflebite

Trattamento della tromboflebite può essere conservativo e chirurgico. Nella tromboflebite acuta (specialmente nelle vene profonde) si raccomanda un rigoroso riposo a letto per prevenire la diffusione della microflora e dell'embolia. L'elevata posizione dell'arto sul pneumatico aiuta a migliorare il deflusso venoso e ridurre l'edema e il dolore. Si raccomanda di bere (fino a 2-3 litri al giorno), se non vi è alcuna controindicazione dal sistema cardiovascolare

In pazienti tromboflebite acuta e subacuta superficiali possono girare, sedersi, liberando una parte del pneumatico è 10-20 min. E tienilo in posizione orizzontale. Per migliorare la circolazione collaterale nelle tromboflebiti subacute e croniche, si raccomandano compresse riscaldanti. In tromboflebite acuta, specialmente nei primi giorni della malattia, trattamenti termici, condimenti grassi non devono essere utilizzati a causa di un aumento del dolore. Per ridurre il dolore e migliorare la circolazione collaterale diffusa lombare novocaine blocco Wisniewski: grasso perirenale nel lato colpito somministrati 80 ml di soluzione di Novocaina 0,25-0,5%, ripetendo iniezione entro 5-6 giorni (23 volte). L'uso del freddo in questi casi è ammissibile se il paziente è determinata dalle pulsazioni nelle arterie del piede dell'arto interessato. Con un indebolimento o senza pulsazioni, il freddo aumenta lo spasmo delle arterie.

Metodi fisioterapeutici (irradiazione ultravioletta, sollyx, raggi infrarossi, ecc.) Sono utilizzati nella fase cronica della tromboflebite superficiale, durante il periodo di organizzazione del trombo. Il trattamento termale (Pyatigorsk, Sochi-Matsesta) può essere risolto esclusivamente individualmente solo con tromboflebite superficiale cronica a lungo termine senza esacerbazioni e disturbi trofici.

Per il trattamento della tromboflebite in tutti gli stadi, gli anticoagulanti sono usati in combinazione con i metodi sopra descritti. Gli anticoagulanti riducono la coagulazione del sangue. L'irudinoterapia (le sanguisughe) deve essere utilizzata solo con tromboflebite acuta, se il paziente ha controindicazioni agli anticoagulanti. Irudina, cadendo ghiandole di sanguisughe nel sangue, riduce la sua viscosità e coagulazione. Insieme a questo, lo spasmo dei vasi arteriosi scompare. Sanguisughe possono essere messe allo stesso tempo di 5-10 pezzi su un arto lungo il vaso interessato, dopo 5-6 giorni, ripetere la procedura. La pelle sull'arto deve essere rasata e lavata con acqua tiepida senza sapone. Per succhiare rapidamente le sanguisughe, la pelle viene lubrificata con soluzione di glucosio o acqua dolce. La sanguisuga di forza non deve essere rimossa, poiché, pompando 10-20 ml di sangue, scompare se stessa. Non raccomandato per l'uso sanguisughe per l'anemia, ridotta la coagulazione del sangue, nei primi mesi di gravidanza e durante il trattamento con preparazioni di mercurio.

Bishydroxycoumarin, neodikumarin, fenilin, sipkumar et al. Ridurre la protrombina nel sangue e quindi prevenire la formazione di nuovi coaguli di sangue nei vasi, per utilizzare questi farmaci è necessaria sotto il controllo del contenuto di protrombina nel sangue, che varia normalmente da 87, al 100%, e quando tromboflebite raggiunge 117- 127%. Riduzione di protrombina al 25-30% deve essere considerato come limitativo in quanto ulteriore può provocare sanguinamenti dal naso, gengive, utero, ecc ematuria.

La rapida diminuzione della protrombina nel sangue sotto l'influenza degli anticoagulanti è associata all'età e alla sensibilità individuale del paziente a questi farmaci. I più sensibili a loro sono i pazienti di età superiore ai 60 anni. Quando compare la microematuria, la cessazione del farmaco viene temporaneamente interrotta. Con l'avvento di altre emorragie, il farmaco viene cancellato e vengono prescritti agenti che stimolano la coagulazione del sangue (vitamina K, soluzione di cloruro di calcio al 10% all'interno, trasfusione di dosi emostatiche di sangue e siero).

Gli anticoagulanti sono controindicati in presenza di ferite fresche, ulcere, tubercolosi polmonare aperta, malattie del rene, fegato, e altre diatesi emorragica. A temperature elevate o purulenta tromboflebite antibiotici sospetti utilizzati. Come mezzo di azione diretta sul trombo utilizzando farmaci fibrinolitici che nelle prime fasi del processo determinano la lisi dei trombi. I farmaci fibrinolitici comprendono fibrinolizina, streptochinasi, urochinasi, tripsina, chimotripsina.

Metodi chirurgici: legatura delle vene, dissezione, vena tectomia ed escissione dei nodi trombizzati delle vene superficiali.

Siete Interessati Circa Le Vene Varicose

È possibile avere un figlio dopo un'operazione varicocele?

Struttura

Le malattie delle vene, purtroppo, non sono solo diffuse, ma hanno anche molte manifestazioni. L'unica cosa che li unisce è l'effetto dannoso sulla salute e le funzioni del corpo....

Troxerutin in emorroidi - trattamento con unguento, gel, capsule

Struttura

Le emorroidi non sono senza una ragione chiamata "la malattia del secolo", ogni secondo abitante di grandi megalopoli soffre di manifestazioni di questa malattia....